04MAG2014

Il prossimo Congresso italiano del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale: collegamento con Antonio Stango

COLLEGAMENTO | di Andrea De Angelis Radio - 11:03. Durata: 16 min 9 sec

Player
Nel collegamento si parla della situazione in Ucraina.

Registrazione audio di "Il prossimo Congresso italiano del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale: collegamento con Antonio Stango", registrato domenica 4 maggio 2014 alle 11:03.

Sono intervenuti: Antonio Stango (membro del Consiglio generale del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Difesa, Esteri, Guerra, Kerry, Ministeri, Nato, Partito Radicale Nonviolento, Peace Keeping, Pinotti, Russia, Ucraina, Ue, Usa.

La registrazione audio ha una durata di 16 minuti.
11:03

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno allora senti intanto ribadiamo la notizia che ha dato ieri Marco Pannella visto anche il tuo ruolo dalle ventitré al venticinque maggio si terrà a Roma l'ottavo Congresso italiano del Partito Radicale
Non violento transnazionale e tra spartito Antonio in un momento di difficoltà come quello perché stiamo vivendo dal punto di vista delle politiche internazionali dei rapporti tra i vari Paesi quanto può essere importante un appuntamento di questo tipo
Cioè il Partito radicale da tempo da molti anni proclamato il diritto della legge diretto e legge anche politici del Partito Radicale
Il diritto che viene violato in Italia e la grande campagna di Marco Pannella diritto a replicare in generale
Per lo Stato di diritto a partire dalla situazione raccapricciante della giustizia fondamentale per tutti noi le elezioni per il Parlamento europeo si svolgono
In un un clima di violazione di regole fondamentali
E non a caso è stata scelta proprio quella data del congresso italiano del partito qua c'è un problema di diritto internazionale che violato che è calpestato in molte parti del mondo
E qui si innesta anche la conversazione che adesso sulla situazione in Ucraina
Assolutamente senti Antonio vediamo proprio le ultime novità che arrivano
Dal
Dall'Ucraina intanto oggi il ministro della difesa in italiano Roberta Pinotti in un'intervista alla Repubblica ha dichiarato che l'Italia è disposta ad inviare
Una forza di pace coordinata con ONU NATO ed Unione europea è questa una possibile risposta cioè l'invio di truppe militari da parte dell'Europa
Questa sarebbe una possibile risposta se esposte realistica per il momento non lo è mi sembra che anche il ministro Pinotti abbia detto che in caso si arrivasse a quello l'Italia sarebbe pronta
A collaborare a partecipare a una messa ha citato anche la presenza di Forze armate italiane in Libano come forza di interposizione fra Israele e Libano una missione che sta avendo un certo successo
Mi sembra che le circostanze non siano mature per una presenza di una missione della NATO in territorio creino anche perché sarebbe
Per il momento che non si giungesse un accordo respinta dalla Federazione russa
Ieri il Segretario di Stato americano John Kerry a parlando con il suo o omologo di di parte russa Sergei Lavrov
Ha esortato da Russia a revocare il suo sostegno i separatisti Fitoussi in Ucraina questa è un'altra delle notizie importanti della
Della giornata Lavrov dal canto suo ha risposto
Da Carrie chiedendo agli Stati Uniti di esercitare una maggiore pressione sul Governo di Kiev per mettere fine all'offensiva dell'est
Nell'Est dell'Ucraina insomma da una parte sì che Russia di fare un passo indietro dall'altra si chiede invece agli Stati Uniti di fare pressione su chi entra per fare un passo indietro chi deve fare un po'si devono più due
No no no sai come se qualcuno riesce che gli asini volano gli asset dicono che non volano non è che gli altri rivoli una metà aria
Già ci sono dei carri in cui la verità sta da una parte sola
Nessuno Stato al mondo può permettersi di vere dei propri governatorato e delle Province dei palazzi
I pubblici occupati da bande armate militarmente organizzate con lanciarazzi abbiamo visto che sono stati capaci anche di abbattere degli elicotteri
Nelle forze armate ucraine e non intervenire quella che il Re del Governo Renault sta cercando di attuare nelle regioni orientali
è una prelazione indispensabile che qualsiasi Stato dovrebbe condurre
Perché la popolazione civile la generalità della popolazione non sono le bande armate che con metodi terroristici
Prendendo ostaggi tortura angoli mostrando di sei minuti e bendati giornalisti amici stanno conducendo
Quindi i termini della questione sono diversi da quelli che il Ministro degli esteri russo la grossa continua ad esporre
Se una situazione del genere fosse avvenuta in Russia ricordo se possa denotano un qualsiasi
Capoluogo Russo l'occupazione di palazzi pubblici da parte di bande armate la risposta sarebbe stata terribile da parte delle forze armate rosse anche in spregio della vita degli ostaggi
Ricordo quanto accaduto a Mosca nelle due mila e due
Quando fu occupato un teatro da parte dei terroristi ceceni
E le forze russe non è e li terremo a uccidere coniugasse centinaia di ostaggi per venire a capo della crisi
Per quel che riguarda l'Europa invece dottor finalmente oserei dire parla il l'Alto Commissario europeo per la politica estera la sicurezza comune Catherine action
Che ha chiesto un'inchiesta indipendente su quanto
Avvenuto ad Odessa nei giorni scorsi su quanto sta ancora avvenendo destato cosa ne pensi
Questa mi sembra una cosa opportuna certo è è una è un cinguettio questo da parte della baronessa espansione e pensiamo che dovrebbe rappresentare
La politica estera e di sicurezza comune dell'intera Unione europea e e si limita a dire serve un'inchiesta indipendente a questa è una dichiarazione che avrei potuto fare anch'io
Mi sembra che l'Unione Europea per bocca della vicepresidente della Commissione e Alto rappresentante eccetera potrebbe dire anche qualcosa di più coraggioso e vero
Che c'è bisogno di un'inchiesta indipendente in quel caso così come è vero che purtroppo e il Governo ucraino in attesa delle elezioni presidenziali del venticinque maggio quindi un Governo pro tempore
Non a quelli che non controllo della situazione alcune regioni questo purtroppo è evidente Sativa c'è l'avvocato del diavolo però rispetto al resto nella
Di più cosa può fare visto i i pochi poteri perché insomma i radicali ed da sempre chiedo una politica
Di difesa comune dell'Unione europea è una vera politica estera comune dell'Unione europea in realtà l'Alto Commissario Heston più di tanto non
Non credo possa fare non ha grandissimi poteri dei grandissimi margini intervento
No non è grande margine di intervento ed è giustissimo quello che tu dieci credo l'Unione europea in serie purtroppo è ancora lontana a per l'essere quell'unione politica che in particolare i fatti sono ricade
A sempre indicato come necessaria noi abbiamo fatto in passato campagne iniziative per gli Stati Uniti d'Europa
E questo sarebbe ammiro parere
Una delle soluzioni per superare la gran parte dell'impasse dello scenario delle relazioni internazionali in generale detto questo posto che i tempi non mi sembrano maturi per quegli Stati uniti d'Europa che molti di noi
Indicano come auspicabili l'arresto comunque potrebbe anche degnati
Di fare se non altro qualche dichiarazione poche forze per esempio non essere
Così equidistante fra le fonti Cioni di chi R. di Mosca deposizione di Mosca che sono state ripartite in questi giorni dal ministro diversi va provata sono ad esempio
Che non è pensabile l'elezione presidenziale in Ucraina il venticinque maggio date le circostanze
Ora le circostanze che rendono non
Pensabili semmai in alcune città le elezioni presidenziali del venticinque maggio sono state determinate da Mosca
E le elezioni presidenziali sono un nodo fondamentale proprio per sperare
Vi arriverà una normalizzazione della situazione in Ucraina e impedire lo svolgimento del ceto centrali vorrebbe dire perpetuare una situazione
Di scarsissimo controllo della situazione in alcune regioni
E arrivare Alcan rosse in tempi molto rapidi settimane andando spunto dal quest'ultimo intervento no quando dice di
Che non ci sono le condizioni ancora
Dal momento per cui l'Europa possa raggiungere un'unità reale e compiuta
Unità politica reale compiuta
La decisione dei radicali di non candidarsi a queste elezioni europee
è il segno proprio di questa
Poca maturità dell'Europa sotto tutti i punti di vista anche per quel che riguarda le regole che l'Europa stessa si dà ovviamente non parliamo dell'Italia che
è un caso a Padova
Erbe noi in questo caso parliamo soprattutto della situazione insieme a
Dove molte regole sono Violante lo sono da molti anni e Marco Pannella
Ha indicato da tempo la assenza disse una possibilità di accedere all'informazione per i cittadini italiani in modo corretto
Che i calcoli dei tempi degli ascolti dei milioni i crede spezzate qualche giornale si è accorto errato se ne accorge anche qualche giornale finalmente
E ma il problema riguarda tutti io ricordo quando a parco Pannella faceva i primi
Importanti Regioni per l'accesso in campagna elettorale dei vari partiti le tribune politiche non si batteva soltanto per il Partito Radicale ma per tutte le forze politiche
E la cosa ancora attuale oggi sono dei momenti in cui il pubblico e gli elettori italiani possono decidere sulla base di un'informazione completamente falsata
Con complessivamente miliardi di ascolti per alcuni personaggi e per alcuni partiti ecco in quasi lo zero di ascolti televisivi
Per
Altre forze politiche e segnatamente del Partito Radicale e e di quello che i radicali fanno in Italia
Prima l'Ucraina però Antonio la notizia di ieri quella del rilascio degli osservatori
OSCE l'abbiamo commentata ieri mattina con Marco Perduca per carità si sta parlando in queste ore tantissimo della bella notizia del rilascio
Di questi osservatori ma poco si è parlato
Probabilmente del fatto che questi osservatori siamo stati sequestrati
Siamo arrivati al punto in Ucraina in cui anche degli osservatori quindi non non parliamo di truppe militari o di altro non possono circolare tu sei stato in Ucraina poco fa più di una volta peraltro
Sì siamo effettivamente è una situazione di questo genere dove la Federazione russa da un lato da un punto di vista formalmente giusto chiede l'invio di osservatori dello esse CE
Io ho un ruolo delle specie di cui giustamente la Russia a far parte ed hanno un altro però chiudere un occhio
Sul fatto che gli osservatori della se c'è non siano libere di scorgere il loro ruolo e il loro mandato in alcune regioni ucraine è significativo che quando l'inviato di Putin
In un Rena orientale ha detto di andarci ad occupare
Del rilascio degli osservatori delle specie questi siano stati effettivamente rilasciati
Quindi ci sono delle
Persone che fanno parte di queste bande armate a dormienza allungarsi
In altre citarvelo creme orientarne che rispondono in realtà disposizioni
Che vengono dalla Russia da varie parti della Russia non è detto che vengo direttamente da Mosca
E negli ultimi giorni poiché mi ha detto abbiamo non abbiamo più il controllo
Lui separatisti russi in Ucraina e questa è una notizia perché vuol dire che prima lo avevano esatto dall'altro viene prima l'aveva dall'alto
E potrebbe preludere al fatto che per avere il controllo c'è bisogno di inviare delle più
Per
In modo aperto in Ucraina questa potrebbe essere la minaccia velata in questa frase
Senti
Lavrov a uno uno degli argomenti di cui si discute rispetto alla crisi in Ucraina e quell'ovviamente nell'attivo al comparto energetico non sappiamo come
L'Europa dipenda gran parte dai i rifornimenti energetici che arrivano
Dall'ex Unione Sovietica
Tanti di questi passano proprio per
Per l'Ucraina che più che produttore veramente un via di passaggio
Quanto secondo te è casuale io non credo ovviamente che lo sia
Il viaggio che non a caso perdano il gioco di parole Lavrov la scorsa settimana fatto in Sud America in particolare in Bolivia che il maggior produttori di gas dal Sudamerica
Bolivia che si è offerta all'Europa di compensare eventuali mancanze che arrivino dal
Dall'ex
Creati grazie accerto è evidente che il la Russia USA tutti i mezzi possibile
Per incoraggiare gli amici e scoraggiare coloro che potrebbero schierarsi ed dalla parte dell'Europa occidentale o degli Stati Uniti in vari settori e in particolare in quello energetico che il settore chiave
Non dimentichiamo che la forza della Russia di Putin
è quasi tutta nel grande aumento dei prezzi del petrolio del gas naturale
Che si è determinato nell'ultimo decennio se il prezzo del petrolio e del
Gas scendesse al di là di una certa quota la Russia non riuscirebbe nell'
E no a gestire il proprio Baggio statale a pagare gli stipendi non parliamo delle forze
Armate e della cosiddetta sicurezza cui sono dedicate molte percentuali del bilancio
Quindi i tentativi della Russia di costituire sul fronte amico investono la Bolivia investono la Cina dove Putin ma si è recato proprio in questi giorni
E avvengono in varie sedi
Alle Nazioni Unite non è andata proprio benissimo perché sappiamo che
Il voto in assemblea generale alcune settimane fa sulla annessione della Crimea in sostanza adesso sono dieci Stati
Che l'ATI con la Russia e fra questi necessitati c'erano la Corea del Nord il Sudan Cuba lo Zimbabwe insomma non è esattamente dei campioni di democrazia e diritti umani
Antonelli ringraziamo e torneremo a sentirci sicuramente nei prossimi giorni per continuare a fare il punto di quanto
Sta accadendo delle notizie che ci arrivano dall'Ucraina
Grazie a voi grazie ad Antonio stando allora buona giornata proseguiamo con la programmazione di Radio Radicale