05MAG2014
rubriche

Media e politica

RUBRICA | Radio - 00:00. Durata: 5 min 4 sec

Player
Rubrica sull' informazione politica nei Tg e nelle principali trasmissioni sul servizio pubblico a cura di Gianni Betto.

Puntata di "Media e politica" di lunedì 5 maggio 2014 con gli interventi di Gianni Betto (direttore del Centro d'ascolto dell'informazione radiotelevisiva).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Centro D'ascolto, Comunicazione, Democrazia, Diritti Civili, Elezioni, Europee 2014, Informazione, Mass Media, Par Condicio, Partiti, Politica, Propaganda, Radio, Servizi Pubblici, Tv.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 5 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno
La cosiddetta legge sulla par condicio dovrebbe regolare e garantire il diritto di accesso e visibilità a partiti e movimenti politici sia durante le campagne elettorali che negli altri periodi
Ponendoci dal punto di vista dei cittadini la normativa sia applicata come è scritta dovrebbe garantire a ciascun elettore la possibilità di informarsi conoscere giudicare quindi scegliere i propri rappresentanti presso le istituzioni
Tutti i partecipanti alla rappresentanza
Le leggi attualmente vigenti sono due la cinquecentoquindici del novantatré che recita disciplina delle campagne elettorali per l'elezione alla Camera dei deputati e al Senato da la Repubblica
E la legge ventotto del due mila disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali referendari e per la comunicazione politica
In particolare quest'ultima introduce i seguenti principi le emittenti radiotelevisive devono assicurare a tutti i soggetti politici con imparzialità ed equità
L'accesso all'informazione e alla comunicazione politica
Per comunicazione politica radiotelevisiva si intende la diffusione sui mezzi radiotelevisivi di programmi contenenti opinioni e valutazioni politiche
Gli spazi per la comunicazione politica vengono diffusi obbligatoriamente da emittenti private e pubbliche che operano a livello nazionale
è altresì vietata la presenza di personaggi politici candidati in programmi che non hanno carattere informativo o di comunicazione politica
Il diritto ad un accesso gratuito al mezzo televisivo è una premessa per assicurare la possibilità di fare politica a chi non dispone di grandi mezzi personali ed un esercizio universale dell'elettorato attivo
Se queste sono le leggi che un Paese ritenuto democratico l'Italia sia dato questi sono invece i dati risultanti dalle analisi dei contenuti televisivi
Questa settimana
Vi proponiamo i dati del periodo uno ventinove aprile due mila quattordici delle edizioni principali dei telegiornali del servizio pubblico radiotelevisivo
Tra gli esponenti politici e i partiti nella classifica per ascolti consentiti ai cittadini
Cinque forse politiche o o no soggetti istituzionali rappresentano il settanta per cento degli ascolti consentiti ai cittadini
Ovvero i cittadini per il settanta per cento degli ascolti hanno potuto conoscere approfondire e quindi potranno giudicare e votare
I seguenti partiti
Al primo posto troviamo il partito del democratico con il diciotto per cento degli ascolti complessivi al secondo posto i membri del Governo ministri e sottosegretari con il sedici per cento
Al terzo posto gli esponenti del Movimento cinque stelle con il quindici per cento quarto posto
P.D.L. Forza Italia con il quindici per cento al quinto posto con il sette per cento degli ascolti complessivi il Presidente del Consiglio
Tra i singoli esponenti politici istituzionali
Dieci esponenti rappresentano il trenta per cento degli ascolti complessivi al primo posto troviamo il premier Matteo Renzi con il sette per cento degli ascolti
Al secondo posto Beppe Grillo con il cinque per cento
Angelino Alfano cinque per cento Silvio Berlusconi quattro per cento Piercarlo Padoan tre per cento Matteo Salvini due per cento Giovanni Toti due per cento
Lorenzo Guerini due per cento Renato Brunetta due per cento Ettore Rosato
Due per cento
Questi dieci esponenti politici e istituzionali rappresentano il trentatré per cento degli ascolti complessivi consentite i cittadini
Dei singoli esponenti politici e istituzionali presenti nelle edizioni principali del telegiornale del servizio pubblico
Per quanto riguarda la legge sulla par condicio questa riguarda appunto anche il mezzo radiofonico mezzo radiofonico
Che attualmente non è sotto osservazione da nessuna istituzione pubblica
Eppure
è un
Dopo la televisione è uno dei mezzi di informazione dei cittadini usano con maggior frequenza e costanza
I dati completi dell'analisi del Centro d'ascolto sono disponibili su internet all'indirizzo blog punto centro di ascolto punto it
Per giudizi commenti o consigli su questa rubrica è possibile scrivere alla casella di posta elettronica io ascolto chiocciola Radio Radicale punto it buongiorno