06MAG2014

Dichiariazioni di Pier Carlo Padoan a margine della riunione dell'Eurogruppo

DICHIARAZIONI | di David Carretta BRUXELLES - 00:00. Durata: 1 min 36 sec

Player
Registrazione audio di "Dichiariazioni di Pier Carlo Padoan a margine della riunione dell'Eurogruppo", registrato a Bruxelles martedì 6 maggio 2014 alle 00:00.

Sono intervenuti: Pietro Carlo Padoan (ministro dell'economia e delle finanze).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Commissione Ue, Crisi, Economia, Finanza, Finanza Pubblica, Italia, Ocse, Riforme, Tasse, Ue.

La registrazione audio ha una durata di 1 minuto.
00:00

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Io non c'era il ministro
Passiamo a chiederle oltre diciamo ad altri posso fare due statement voi mi fate una domanda che purtroppo devo prendere un treno
Due cose c'è stata una discussione molto ampia e molto ricca
Tra i Ministeri sulla necessità che in questa fase in cui si vede un po'di ripresa si accelerino gli sforzi per le riforme perché questo rende la crescita più sostenuta più sostenibile
E da questo punto di vista alle
Scelte italiane sono state molto apprezzato
La seconda cosa che
Come già sapete c'è un accordo né tra i Paesi della
Cooperazione rafforzata per andare avanti nel processo di adozione di una tassa sulla tra le azioni finanziarie con l'impegno di a vere primi risultati concreti che sta saranno le
Azioni e alcuni derivati per la fine di quest'anno quindi posso prendere una domanda e vorremmo Remo sapere da lei come come commenta questi dati dell'OCSE criteri vedono in peggio diciamo gli obiettivi di finanza pubblica e anche di crescita
I dati dell'OCSE sono delle stime vedremo alla fine a quali saranno i risultati noto anche però che nella Staten dell'OCSE si dice che le misure di il taglio delle
Imposte appena varati dal Governo sostenute da tagli di spesa e le misure di rimborso del debito e la pia potranno avere un affetto considerevole in termini di fiducia e di crescita quindi
Complessivamente io ritengo che l'analisi dell'OCSE sia molto incoraggiante per il Paese grazie mille malanni