07MAG2014
dibattiti

Incontro pubblico con la scrittrice Melania Mazzucco, autrice del libro "Sei come sei" (ed. Einaudi)

DIBATTITO | Roma - 17:30. Durata: 1 ora 40 min

Player
Organizzato dalla Federazione PD Roma nell'ambito dell'iniziativa "Liberi di leggere".

Registrazione audio del dibattito dal titolo "Incontro pubblico con la scrittrice Melania Mazzucco, autrice del libro "Sei come sei" (ed. Einaudi)", registrato a Roma mercoledì 7 maggio 2014 alle ore 17:30.

Dibattito organizzato da Partito Democratico.

Sono intervenuti: Aurelio Mancuso (responsabile Diritti del Pd Roma, Partito Democratico), Guido Laj (assessore alle Politiche Sociali del Municipio Roma 2, Partito Democratico), Paolo Repetti (editor Einaudi Editore), Angela Azzaro (vice direttrice del
settimanale gli Altri), Melania Mazzucco (scrittrice), Alessandra Cattoi (assessore alla Scuola, ai Giovani e alle Pari Opportunità Comune di Roma), Carlo Manfredi (consigliere II Municipio di Roma), Aurelio Mancuso (presidente Equality Italia), Andrea Rollin (consigliere II Municipio di Roma).

Tra gli argomenti discussi: Cultura, Diritti Civili, Discriminazione, Docenti, Istruzione, Libro, Omosessualita', Scuola, Sessualita', Societa', Studenti.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 40 minuti.

leggi tutto

riduci

17:30

Organizzatori

Partito Democratico

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Allora iniziamo qualche
Certo punto dobbiamo liberalizzare via perché ci sarà un altro presentazione di un altro libro un altro evento
Voglio ringraziare la Liberia per l'ospitalità circolo
Del PD quindi Trieste salario averci dato questa possibilità di organizzare questo incontro con Melania Mazzucco
Naturalmente abbiamo organizzato questo incontro come PD di Roma
Sulla scorta dalla polemiche che sono avvenute in questi giorni
Al Liceo Giulio Cesare che tra l'altro qui vicino ma
Mai ci tenevamo sottolineare un aspetto molto importante ovvero che
La scuola pubblica la scuola in generale comunque va rispettata e che
La formazione ricorsi diciamo il la programmazione della scuola è un bene
Che non avevo il crediamo debba essere sempre preservato
E che ieri il lavoro fatto tratto da questi docenti che hanno proposto il libro di Melania è stato un lavoro serissimo che sta durando due anni che
Prevedere la lettura di molti testi eccetera
Chi ha sollevato questa polemica evidentemente
H voluto creare il fatto estrapolando alcune frasi tra l'altro di un libro che
Parla di tutt'altro diciamo
Io chi non l'ha letto lo invito davvero a leggere aperte io l'ho trovato molto le ho detto prima Melania molto cabalistico cioè molto
Magico per molte cose euro un libro naturalmente sulla relazione sulla genitorialità sulle difficoltà e le contraddizioni
Ma è anche un libro
Che si accompagna a una
Quasi un'affiatata mitologica perché raccoglie elementi della cultura greca romana cristiano insomma
Io l'ho trovato un gran libro di
Di gusto di proprio di grande intensità rispetto anche alla visione un po'del mondo al di là della storia
Diciamo di questa famiglia un mio o monogenitoriali di questi due uomini che
Scommettono sulla
Sulla nascita di una bambina e via dicendo la
Questa tra l'altro la prima iniziativa che come
Dipartimento diritti del PD di Roma facciamo pubblicamente le sedute da poco
Abbiamo aperto questo Dipartimento dopo alcuni mesi dopo il congresso io sono molto contento
Che sia su questa questione perché
Guardate i nostri amministratori
Chi governa oggi la città sia al Comune ma anche i municipi anche quando eravamo all'opposizione rispetto ai temi dal
Generalizzata
Genitorialità delle famiglie abbiamo fatto moltissime cose
Ci sono nostri assessori consiglieri municipali e comunali che hanno
Promosso progetti anche in questo Municipio poi ci dirà meglio Guido che è già qui presente qui dolorosi
Per il appunto laici scusate del II Municipio
Per cui c'è diciamo un lavoro in piedi anche con le scuole molto importante e che non emerge mai perché appunto sono fatti molto positivi
Emerge quando poi qualcuno si prende la briga di crearci su delle polemiche è un po'inutile e diciamo strumentali proprio forse al momento io voglio anche ricordare che come il PD come amministratori
Nostro partito siamo impegnati inizierà
Lunedì la settimana Rainbow
Che e coinvolgerà appunto sempre tutti i municipi d'
La città con iniziative anche a livello
Cittadino con le bandiere esposte da tempo in tutti i municipi al cordoglio sia un'attività che
Appunto non vuole essere strumentalizzata perché sta dentro un lavoro che noi abbiamo fatto e continueremo a fare di
Espressione delle pluralità delle famiglie e che esiste una scelta di questa città di tutte
Tutto il mondo direi almeno del mondo
Conosciuto democratico allora però è molto importante promuovere il dialogo l'ascolto anche la condivisione a me sarebbe piaciuto per esempio discutere con chi ha contestato non
I ragazzini che hanno messo quel
Striscione noi maschi selvaggi valicare che isteriche guardate uno un caffè in un manifesto da la misoginia dell'omofobia è un sunto delle cose dei peggiori istinti che si possano
Concentrare quando si vuole parlare di queste cose
Mai avrei voluto parlare anche con chi invece attentato appunto di
Tuttora una polemica che era secondo noi strumentale che non partiva dal fatto che ognuno
Mantiene le proprie opinioni
Ma la scuola pubblica proprio perché è scuola pubblica al dovere di rappresentare tutte le formalità e assoluto il dovere
Di rendere conto
Di quello che avviene delle relazioni quello che la società oggi come data
E allora sarebbe stato molto più utile veti far denunce ai docenti quello di avere un confronto confronto pubblico
Con le conchiglia ipotizzato questo corso formativo
Chi ha scelto questo libro così importante e di Melania
E su quello magari continuare a non essere d'accordo ma però formare una discussione che è realmente democratica e nonché parte solo da un assunto che non vuole averlo nessun tipo di confronto
Io finisco dicendo che
Nel libro mi ha colpito per
Due ragioni la prima l'ho già detta cioè questa sorta di magia della relazione delle relazioni che viene che emerge e che accompagna pur nelle che vedrà
Qualche disgrazia qualche difficoltà eccetera
E la seconda è che questo libro
è un inno alla al proporsi come persone che
Agiscono la società nel loro complesso urli le loro difficoltà senza mai cedere al vittimismo
Il vittimismo guardate è una delle
Delle armi che usano gli altri chi non è magari d'accordo che non vuole vedere nei confronti di tutti
Tutte le persone che fanno scelte e hanno vite diverse da la maggioranza delle persone il vittimismo
è secondo noi secondo me è soprattutto una di quelle cose che noi dobbiamo sconfiggere con la cultura appunto cioè utilizzando ciò che
Scrivendolo così bene appena fatto Melania Mazzucco e proporlo all'Agorà
Se a proporla tutti e a tutte senza nessun tipo di come dire di timidezza ecco questo non è un libro timido
Questo io di questo ringrazio Melania e e speriamo di incontrarci io presto per fare anche discussione di altro tipo e grazie a tutti e a tutti e voglio essere qui oggi con l'aria a fare questo confronto
Adesso dopo per primo faccio tutta una con i saluti per primo la parola Nicolai che assessore del secondo Municipio quindi dal municipio dove noi siamo oggi che ha fatto tantissime cose dispetto
Io ringrazio lei e agli altri riusciamo
Con una premessa le cose che voi adesso parlerò abbiamo cominciato a cantare prima che accadesse quello che è accaduto al Giulio Cesare
In particolare quella che è accaduto alle ultime ore negli ultimi giorni sono appunto come diceva ora le riflessioni che vengono più da lontano
A dirlo con una battuta riusciamo quando la nuova Giunta al municipio di comune ci presenta presenta al Consiglio delle linee programmatiche
Che si votano
Che vengono varate dal Consiglio nelle nostre linee programmatiche di un'annata luglio del due mila e tredici noi abbiamo scritto alle parole famiglie homo genitoriale noto il sostegno alla genitorialità
Delle famiglie monogenitoriali realtà l'abbiamo fatto non solo perché ci crediamo in generale ma anche perché purtroppo in questo Municipio prima c'era stato non brutta vicenda nel senso che quando questa città RAI governata a livello municipale vale un anno al centrodestra
In occasione di una festa della mamma
Allora scusate del Papa una famiglia così o no con due madri la bambina figlia una
Famiglia con due madre come dire era stata Risano così invitata dalla dall'insegnante appare qualcosa che riguardasse come si fa leggendo regionale intelligentemente lavate l'insegnante
Gli altri genitori alcuni non tutti
Avevano aperto un problema su questa cosa
E AM pigiama
La Giunta di municipio precedente alla nostra aveva dato ragione a quei genitori invitando a scuola e uffici municipali ha riconosciuti in una sola famiglia diciamo affabilità messo bene ma lei non sa bene dove
E quindi noi abbiamo voluto dare anche un segnale diciamo simbolico ma anche volesse dire no noi pensiamo
Io la dico che ci connotava campata lato con l'accetta ma che tornano e rende un po'bene l'idea
Noi pensiamo che le famiglie sono tante tutte diverse tra di loro tutte unite dall'amore tutto è uguale nei diritti
Noi questa cosa l'abbiamo voluta anche tra stanziare un po'nel senso che
Si parla molto di bandi europea regionale diciamo uno dei bandi che la Regione a cui abbiamo partecipato e abbiamo vinto
Aveva proprio questo titolo secondo noi è l'amore che crea una famiglia
Con attività partendo in collaborazione con il Dipartimento di psicologia della Sapienza e non solo allargando le collaborazioni a tutti i soggetti che vogliono partecipare qui di formazione
Quindi si avere per esempio dall'ufficio anagrafico del Comune sia per le insegnanti sia per i medici di base
Ma lo dico perché forse qualcuno a cui si scandalizza la mamma è capitato nel corso di questo anno di parlare di famiglia monogenitoriali di trovarmi davanti alle persone che non capivano arrecato artisti dicendo
Qualcuno traducevano in mono parentali e disarmante però un'altra cosa
E quindi già formare ed educare ora nella nostra idea noi ragionavamo molto sulle scuole dell'infanzia sulle scuole dei bambini perché di tamponare
Buona parte delle famiglie come vede i figli della famiglia ma intenzionali farla dopo quella che è accaduto a luglio cioè fare Michel so che non va a cavillare destando riusciamo
Questo ragionamento che vuole essere appunto una cosa innanzitutto di formazione che farò ovviamente formazione vuol dire cultura
Accanto a questo abbiamo fatto una serie di altre cose che sono quelle che più o meno stanno facendo i nostri colleghi nei vari municipi di Roma il registro delle unioni civili per esempio
Oppure da noi c'è da molti anni una consultare il volontariato che lavora molto bene sul territorio che fa molte cose ci sono qui anche alcuni rappresentanti diciamo
Stiamo la stiamo rinnovando e ampliando io penso che entro un mese riusciamo non riconosce del Consiglio municipale riuscirà a votare questa delibera rientrati nel maggio a me piacerebbe che le associazioni
Che in un modo o nell'altro
Fanno volontariato su questi temi
Alcune sono qua con i rappresentanti sono qua
No parlando avallare insieme esame l'annuncio qui
Partecipassero ai lavori quella Consulta fossero dentro quel progetto perché lì ci sono tanti soggetti tante persone
Se
Io penso che come dire noi non dobbiamo neanche costruire il luogo dei diritti come luogo a sé separata dal resto del mondo
Dobbiamo fare in modo che quei diritti vivano alla dove vivono i diritti di tutti pompa un alloggio dal pance lanciava Aurelio nera la molto tempo e quale deve insomma
Per cui laddove si parla di diritti ma dritti di tanti delitti tutte ci parla anche di questi diritti insieme per non fare una cosa per cui
Come dire ci sono diritti tra reati riti di serie B ognuno ci cura al suo personale diritto tra virgolette
Chiudo dicendo io ho letto ovviamente molti commenti su quello che ha citato al Giulio Cesare
So come sono andate le cose
Troppo il la preti l'ha fatto una bellissima lettera sul sito del Giulio certo che vi invito a leggere
Io condivido chi ha detto che il problema c'è che diciamo sia usato un passo di quel libero strumentalmente
Ma quello che non si accetta di quel libro io l'altro l'ha letto anche qui in tempi non sospetti ed è molto bello la normalità della storia che racconta cioè il fatto che
La storia di quella famiglia raccontata come appunto accade tutti i giorni nel nostro municipio a Roma in questo Paese
Ed è questo forse che qualcuno non accetta più sana vuole dimostrare che quella roba lì tra virgolette diciamo non può derivare anormale va insieme all'altro
Beh se il lavoro che noi come amministratori vogliamo appare ovviamente insieme con il Comune di Roma ad accettarla ma anche dell'appuntamento cittadini nazionali in questa città
Io
Leggiamo per certi versi auspico per altri versi dopo è scontato se anche il Consiglio comunale nel giro di qualche settimana faccia la sua parte per esempio sul registro inerisce di lei
Insomma ognuno fa la sua parte a tutti i livelli
Sapendo e lo dico a chi sta nelle scuole a chissà come nel luogo in cui poi vive la propria vita quotidiana
Che
Le istituzioni da questo punto di vista volava essere davvero
Istituzioni di tutte e per noi il faro illuminante resta la costituzione in particolare l'articolo tre della Costituzione detto tutti sotto attenzione uguale senza ricezione alcuna
Invita noi Milana Repubblica tra le istituzioni a rimuovere qualsiasi ostacolo di ordine economico e sociale che impedissero diciamo è intervenuta la
Sarà umana e l'effettiva partecipazione do tutte alla vita pubblica questo Paris Lofaro resta quello per quanto ci riguarda per o nel giorno proviamo a costruire un pezzetto grazie
Grazie a Guido allora inattesa l'allora assessore comunale Cattoli ma comunque iniziamo bagatellari chiara Repetti doveva dire qualcosa
Sono Paolo Repetti delle Naldi volevo lascio la parola a Melania rimarrà vorrete ascoltare ringrazio dell'ospitalità alla libreria il il PD e ringrazio tutto Melania Mazzucco di aver scritto questo libro
Che ha riportato la letteratura un po'alla al centro e al ruolo che le compete
Che non è secondo me è un ruolo educativo o necessariamente di come dire di di di trasfigurazione
O di o di qualcosa come dire che ci insegna per forza qualcosa la letteratura libertà di pensiero
Lasciamo perdere lo Lollo scena come dire Davide dominato tu questo manifesto
O maschi selvaggio eccetera che che
Che sono ridicolo che adesso perché sono ridicolo
Però voglio il voglio ringraziare approfitto anche se non lo so se sono qui
La sobrietà l'intelligenza la cultura con cui gli insegnanti la preside del liceo hanno
Risposto a questa provocazione senza isterismi senza falsa coscienza ma
Come dire con con con la con la giusta sobrietà anche perché gli stessi come dicevi tu sono ragazzi quelli che hanno messo questo manifesto e non possiamo considerarli da oggi fin da principio n e pregiudizialmente esclusi in qualche modo dovremo includere
Infine ringrazio gli scrittori perché sono loro le sentinelle che ci avvertono di qualcosa che sta cambiando la società
Noi possiamo leggere i giornali possiamo avere la cronaca ma era letteratura che poi andiamo quando vogliamo
Sentire che qualcuno ha messo l'orecchio sulle rotaie per ascoltare qualcosa che sta per arrivare e Melania con questa dal meraviglioso storia c'è riuscita e ci consente anche stare qui a parlare per una volta tanto di un libro grazie ve la do la parola Melania
Allora diamo la parola ad Angela Azzaro vicedirettore direttrice direttore direttore
Dirette ora ecco veniva negative lettera e degli altri settimanale
Nazionale che appunto dialogherà con Melania Mazzucco
Mi ripeterò i rispetto anche i complimenti dovuti che ci sono stati fatti partire proprio dalla dalla
Ritirare la sfida che tu lancia l'immaginario no perché
Se c'è un ci sono delle debolezze in Italia non sono solo legate
All'alle carenze legislative su quello magari torneremo con Aurelio perché non si può negare che ci sono dei buchi grandissimi che l'Italia su queste davvero il fanalino devo
Dico adagio dell'Europa ma non solo quei Aurelio ce lo dirà anche meglio ma secondo me in questo Paese ci ancori tardo dal punto di vista dell'immaginario cioè queste storie non vengono raccontate quindi libero
Se è come se a questa grande
Forza di
Davvero di raccontarci una storia normale ma che in Italia non è non è considerata normale cioè il cinema la letteratura continuano a essere d'davvero molto carenti da questo punto di vista
Quindi la prima cosa che ti volevo chiedere proprio questo quando tu hai
Deciso di raccontare una storia così
Anche complessa nella sua normalità però complessa obiettivamente due padri una figlia univa una fecondazione assistita e o è oneri e comunque una madre che è terza rispetta tutta questa vicenda
Avevi proprio la la la voglia e l'intenzione di entrare così a gamba tesa nell'immaginario Poretti ed un'altra gente hai avuto così un'ispirazione che veniva dalla realtà che conoscitive che
Comunque che l'atto lo scopo però
Bene anche io faccio soltanto ma premessa che mi sembra doverosa
Anch'io mi sento di
NET se non si somma
Microfoni per radicale qui dobbiamo parlare

No sono a una
Sono stata molto colpita da quello che successe ovviamente però anche dalla vita volgarità dalla dell'attacco che è stato subito
La ferita principale per mera quella anche dell'attacco all'idea di educazione e la libertà nella scuola pubblica questa come cittadina diciamo prima di come scrittrice la cosa che mi ha
Mi ha ferito di più e colpita dalla reazione dalla serenità e dall'intelligenza dei docenti dei ragazzi però anche anche dei ragazzi della scuola quindi questa è stata l'aspetto
Così positivo di questa brutta storia che appunto vorrei che fosse intesa è semplice
Come qualcosa di più di quello che è successo al libro ma ciò che si è cercato di fare la risposta are proprio la
L'attenzione
Da ciò che il libro invece perché ho scritto questo libro io mi sono sempre interessata di famiglia di famiglie nella mia storia di scrittrice questo non mi ricordo se credo sia l'ottavo romanzo qualcosa del genere o spesso raccontato storie di famiglie inclusa la mia
Allora la strada dei Mazzucco emigranti in America
Ho raccontato la paternità e la maternità da tante prospettive proprio perché credo nelle famiglie nella pluralità dell'esperienza e credo che ogni famiglia abbia la sua storia e tutte le famiglie sono diverse
E mi sono resa conto che
C'era appunto un buco di immaginario Andrea proprio rapporto alle nuove famiglie se le vogliamo chiamare così
E in Italia soprattutto il discorso ancora ancorato in chiave ideologica
Cioè se ne parla soltanto come se fosse un tema
Da talk show da dibattito in cui ci si accapiglia sui principi ma non sulle cose sulle persone
Come scrittrice quindi mi sento
Interrogata mi sento stizziti data e stimolata raccontare qualcosa che non ha immaginario che non non ha un precedente narrativo e provare a raccontare
Per far fare a me stessa e ai lettori questa storia l'esperienza che è la conoscenza
Di questi personaggi nella mia vita reale io ho couture la fortuna di conoscere bambini nati da due padri o due madri che sono già grandi tra l'altro perché in Italia
I primi bambini nati così forse sono adolescenti ma negli altri Paesi sono già a loro volta genitori tra l'altro quindi tutti discorsi che si sentono in astratto sulle loro carenze mancanze infelicità eccetera sono stati poi
Dimostrati dalla vita hanno le stesse
Esperienze le stesse difficoltà le stesse
Disse se tappe da crescita di tutti quanti quindi ho pensato di raccontare questa storia per far conoscere ai lettori va una figlia di due di buoni che l'hanno molto voluta molto cercata
E e poi però questa famiglia è stata distrutta raccontando la come una fiaba un po'infatti è molto
Giusto questo differimento proprio per non ancorarla
Alla
Realtà cronachistica non è ispirata a un fatto vero non è la storia di un personaggio reale avrei scritto un reportage se volevo fare questo
Volevo invece raccontarla
Provando a fare un discorso metaforico anche simbolico sulla generazione che cos'è la generazione cose la mitologia classica la mitologia cristiana ce ne insegnato che
Si nasce in tanti modi e nessuno è giusto ho sbagliato di per sè no nel mondo antico abbiamo imparato che gli degli uomini potevano innamorarsi gli uni degli altri che due uomini potevano generare
Che si poteva nascere dalla dal seme caduto nel mare no cioè queste sono tutte immagini che noi abbiamo negli occhi la nostra storia e perché dobbiamo separarlo invece dalla
Dall'esperienza no prime tre rimettere tutto questo dentro questa storia per allargare un po'e creare un immaginario diverso insomma che non fosse legato appunto alla polemica in realtà l'ideologia che impedisce di vedere le cose
A tal proposito di appunto di ideologia anche quella che consentirà da che dall'altra parte ha ha criticato il libro no in maniera così astrae attrattivo litigare come tutto stessa
E secondo me quell'aereo qualcuno l'ha già detto ma di questo libro non ha dato fastidio come hanno detto come si sono ingiustificati una presunta scena di sesso che avrebbe dato
Fastidio quello che era che davvero gli auguri dati e protocollo che racconti tu la normalità di una relazione che loro non riescono a contemplare il fatto che due uomini si possono volere bene
Possa possano voler una figli hanno una figlia è e c'era vita c'è una realtà ecco io credo che davvero se quello che è
Adatto quello il vero scandalo di questo libro eh
La un la storia d'amore e di un amore che poi anche genitoriale
Sì questo io l'ho percepito supino e la mia convinzione che spostando l'attenzione su su una scena ASI si oscure il resto cioè si oscura il fatto è questa la storia di una bambina che cerca suo padre
Che non è il suo padre di sangue il padre con cui è cresciuta il compagno di suo padre e suo padre
Lei lo riconosce come tale è la società lo ha riconosciuto come tale fino a un certo momento dalla vita di erba e va fino a otto anni ha avuto un'infanzia assolutamente
Felice perché è stata una bambina mappa cresciuto in un ambiente che l'ha accolta e la accettata ma mai fatta sentire diversa queste famiglie però si spezza ciononostante padre e figlia si continua a considerare
Padre e figlia si comportano l'uno verso l'alto esattamente con un padre una figlia che sono stati separati si cercano essi e voglio tornare a stare insieme
Ed è questo è proprio questo la la normalità di questo sentimento la sua universalità
Che scandalizza
E impressiona forse anche
Questi ragazzi che cultori ricordo ricordavamo prima hanno scritto questo meraviglioso striscione che appunto dice suscita anche come dire un po'di parità maschili selvatici non che chi steli che se non sbaglio
Furono la citazione esatta e cotto cosa vorresti dire cosa gli vorresti dire a
Per potendoci parlare cosa diresti loro
Alla
Di conoscere il mondo cioè di avere di avere gli occhi aperti sulla bellezza della della varietà della vita
Di non ragionare in astratto sulle cose ma sempre pensando che ogni persona la sua storia e la sua unicità anche questa ciò che rende
Appassionante il percorso di crescita riscoperta del di se stessi di scoperta degli altri delle relazioni e costruiamo si può amare una persona diversa da noi
Si può comprendere l'orrore della schiavitù senza essere schiavi ma si può comprendere la bellezza delle cose senza essere l'altro questa
Vivere questo se se se tu sei chiuso nella tua
Corazza nella tua nell'identità dei crediti
Anche se qualcosa tra l'altro di stabile di fisso mentre invece qualcosa che si costruisce con l'esperienza
Col passare del tempo si cambia anche questo fa tristezza no l'idea di un ragazzo non abbia
La curiosità verso so che non gli assomiglia tema è la vita è quello cioè esattamente voler conoscere voler raccontare
Volevo vivere leggendo tutto ciò che che non è solo la mia vita e la la forza della letteratura e e della lettura sono sempre state questi forse di dire di di leggere qualche libro e se non vogliamo
No probabilmente di rileggono oppure ma appunto a senso unico e che come così turnover appunto non pretendi di
Condizionare loro loro invece pretendono di condizionare Noè non è quella la la vera
Cioè il vero stoppa alla alla libertà hanno il fatto che non si accetti li dà
Altri modi di intendere e di pensare che non siano
Che non siano quelli nostra prima dicevamo come questo libro spostano dalla Piano dell'ideologia del piano proprio umano no al piano delle de del della storia è vero anche però
Che in qualche modo
Pur non non toccando direttamente il tema
Della politica hanno le del contesto politico però per un verso c'è anche un accenno diretto perché comunque
Non si può essere padre perché richiede l'istituzione non te lo riconosce perché se un parere diverso quindi c'è o il rapporto con le istituzioni e con la politica e comunque anche indirettamente pone il problema di
Dico quindi di quale contesto o abbiamo in Italia ecco su questo tu cosa pensi no è vero che tutto fa è un altro mestiere fra l'altro lavoro però il libro è talmente forte che forse
è anche importante che tu dica rispetta questo contesto cosa pensi al contesto politico
Questo romanzo
Non è ambientato in un anno preciso ma mi sono chiesta c'è tutto un discorso tempo poi magari oggi parliamo d'altro però insomma
è una riflessione molto una riflessione molto importante sul senso del tempo in cui ciascuno di noi vive
Deliberatamente non ho messo punti di riferimento perché avanzamento appoggi chiaramente con questa Italia in queste leggi e in questo momento
E mi piacerebbe che leggevano fra tre anni si potesse dire è ambientato nel due mila quattordici non nel due mila diciotto nel due mila entità
E quindi che che sia in questo senso che sia il frutto veramente di questi anni
Però
Questi anni esprime e quindi la situazione che viveva è una situazione dovuta a alla realtà legislativa di questo Paese cioè al suo vuoto nel senso che ci sono persone che sono i bambini adesso questa erano ragazzi
In una situazione giuridica completamente surreale no perché comunque vivono una realtà concreta quotidiana di famiglia
E mi fatti però questa famiglia non esiste perché il partner non viene riconosciuto quindi c'è chiaramente questo c'è un discorso anche su questo e ciò che succedeva è proprio quello di essere tolta all'uomo che
Considera suo padre perché questi
Non non viene tutelato dalla legge quindi questo mi sembra una
Il libro parla anche di questo emendamento
è ovvio
Allora salutiamo Alessandra Cattoli
Assessora
L'istituzione pari opportunità diritti e tante facce perché responsabilità
Nel dargli la parola io voglio dire una cosa rispetto attività che
Da un anno poco meno
Questo comune questa nuova maggioranza ha svolto intanto è un altro servizio LGBT strumento concreto
Al servizio appunto delle comunità
Ma non solo LGBT ma di tutta la
Città che è uno strumento concreto importante ancora secondo me è più importante del registro unioni civili
Poi naturalmente ci sarà la revisione unioni civili che speriamo il Consiglio approvi presso il Consiglio comunale e soprattutto c'è la settimana lembo che sta per partire appunto da lunedì in tutta una città
E su molte delle cose che Alessandra ci vorrà dire
Grazie a uno
Napoletana stesse ha però sorpresi strade Rocca
Grazie scusate del ritardo
Non ho potuto sentire quello che è stato detto prima ma io ci tenevo veramente a a essere qui un po'per raccontarvi
La realtà insomma la realtà della nostra città come la stiamo vivendo noi da dieci mesi che non sono pochi però
Non è neanche un lungo periodo vi devo dire che quando abbiamo iniziato a na discutere insieme alle consegna all'alcune membri del Consiglio Comunale di attività per questa settimana lembo
Che è stata la mozione che approvava questa settimana è stata provata molti mesi fa e quindi per arrivare poi a organizzare le cose già si è voluto un tempo
Che è molto molto lungo molto diverso da i tempi normali della vita normale ma sempre i tempi delle della politica dell'Amministrazione sono sempre molto dilatati
E comunque quello che ci che ci faceva sorridere un po'amaramente devo dire che le persone che erano lì commedia dicevano certo noi abbiamo iniziato
Ne parlavamo anche poi quella settimana Rainbow poi finisce a un po'con il Pride del sette giugno no e quindi ci dicevamo accerta il primo Prai da Stato a vent'anni fa
è vent'anni dopo ci ritroviamo a dire le stesse cose ma non abbiamo niente in più allora dicevamo forse quest'anno almeno il Sindaco verrà con la fascia almeno prima c'è un Sindaco che veniva Sanza fascia almeno avremmo tenuto colgo la fascia però capite bene
Che si fa un po'ridere però
è molto grave la situazione perché
Un'amministrazione comunale può fare
Alcune cose pratiche può fare molto poco per per convincere e il Parlamento a fare delle leggi che invece sono quelle che servono perché se no i cambiamenti non ci saranno mai
E però quel poco che possiamo fare cerchiamo di farlo appunto istituire o un servizio LGBT io se mi auguro che possa servire per chi a o
Ho una un problema che è una difficoltà e quindi magari può scrivere UNIMED può telefonare ci può dirci parlata che questa situazione non va bene anche questa situazione
Queste evento della settimana scorsa somma
Sì c'è un'Amministrazione che ha sensibile ma certo non possiamo risolvere i problemi siamo insomma arriviamo fino a un certo punto e questo è un po'la frustrazione perché invece l'amministrazione pubblica se avesse delle leggi ed entro cui muoversi potrebbe fare moltissimo
Perché potrebbe attribuire le case potrebbe fare funzionare i servizi ma noi potremmo registrare questa questo tema che evidentemente per io ho vissuto con una grande ansia
E che riflette anche il il tema del libero io alle ricevo davvero le richieste
Delle coppie che devono a registrare i propri figli perché magari hanno avuto un figlio all'estero vanno a Roma Ina che si rivolgono al Comune vanno all'anagrafe e dicano Amedeo registrare e lì il il minorile l'impiegato dell'anagrafe lì dice non puoi
Allora che cosa fa scrive all'assessore dice caro assessore ma che devo fare e l'Assessore che dice
C'è l'Assessore io io faccio fatica degli non puoi però non posso neanche dirgli fuori cioè siamo avevano in passato che
Dal quale e io io spero che che con una pressione sempre più forte del questo libera è stato scusatemi ha se lo dico maniera un po'
Un po'forte è un po'è un po'appunto forzatamente ben per fortuna che è successo quello che è successo perché insomma
Almeno abbiamo avuto l'occasione di sollevare in maniera forte un dibattito che non è solo un dibattito
Dico un bellissimo libro è un dibattito della realtà delle persone
Allora io quando devo risponda agli avvocati mi dispiace tanto per il momento se scontrata scrivermi perché io raccolgo le vostre richieste le porterò in Parlamento dimostrerò che ci sono dei
Delle vite delle persone dietro al date il a delle norme che per me
Per molti sono pura teoria ecco io penso che questo lo possiamo fare lo fosse e lo dobbiamo fare e lo facciamo
Però certo mi sembra che siamo non vorrei essermi pessimista ma mi sembra che siamo ancora abbastanza lontani da poter arrivare a un risultato contesto dato positivo sulla registro delle unioni civili io so che ora io non è
Appunto non è
Convinto che serva
E anch'io penso che dal punto di vista pratico anche questo servirà non servirà
è un atto politico però sappiate che come quello che succede a Roma io me ne sono resa conto sulla mia pelle è molto diverso di quello che succede in altre poi in altri posti approvare il registro delle unioni civili nella Capitale d'Italia e a Roma dove sapete bene è una realtà particolare per molti da molti punti di vista è diverso che approvarlo a Milano o a Torino
O in qualunque altra città quindi secondo me è invece fondamentale arrivare a questo risultato non passa inosservato
Come non passa inosservato tutto quello che succede a Roma perché voi l'avete visto ieri
Noi abbiamo una norma il problema con i dipendenti del Comune di Roma ma se scendono in piazza indipendente del Comune di Roma Roma si blocca
Allora se si farà il giro adesso paradossalmente non ha la stessa cosa ma se si fa il registro delle unioni civili a Roma
E il Parlamento non lo può ignorare e quindi sarà un ambito di una un atto molto importante politicamente che io sostengo che sostengono
Lei il Consiglio comunale che ha le sue difficoltà perché poi l'iniziativa è del Consiglio comunale non della Giunta e quindi tutto a dinamica molto complesse partiti sono tanti c'è la la l'opposizione che può presentare
Cento mila emendamenti e quindi il dibattito non finisce più questi sarà e se succederà così non si arriverà concluda quindi
Insomma la la la politica in questo caso deve essere molto capace di riuscire
Ad arrivare a concludere questa questo questo percorso però non hanno insomma non
Non sottovalutiamo il valore che può avere e che più e che il il peso che può avere Roma in questo percorso lo stesso vale per per quello che stiamo facendo invece su un altro versante perché io oltre avere la delega per
I diritti e le pari opportunità Oxford fondamentalmente la delega alla scuola ecco e quindi
Forse non so se ne avete parlato prima noi ci siamo
Abbiamo voluto portare un progetto nelle scuole sulla sul bullismo omofobico
E è un progetto nato anche sollecitato devo dire la verità sollecitato dalla
Dalla società civile dallo stralcio dall'associazionismo che cerchiamo chiesto al Sindaco e al tutta l'Amministrazione impegnatevi davvero su questi temi non solo
A parole quindi ci siamo attivati
Isabella orfano e diciamo la coordinatrice dirlo questo progetto e devo dire con Grande perseveranza è riuscita ad organizzarlo benissimo le scuole l'hanno accolto molto bene e stiamo ancora lavorando la prossima settimana avremo l'evento conclusivo
Siamo riusciti ad arrivare a portare tutti questi studenti che hanno partecipato al Teatro dell'opera che ha un po'anche simbolicamente un posto prestigioso per la città
Per premiare i lavori che sono stati fatti però vi assicuro che
A parte l'iniziale un po'titubanza da parte di alcuni di alcuni presìdi
Perché evidentemente alcuni professori hanno accolto molto bene questo progetto e sono e grazie a loro poi siamo riusciti ad implementarla ma alcuni
Se qualcuno di voi ha lavorato con le scuole Force
Saprà che inizi il preside fondamentalmente dice ma il bullismo bene a scuola non c'è assolutamente
Poi arrivi nelle scuole e come me mandava un Isabella che ha partecipato più deciso questi a queste iniziative sulle sedie dietro sul retro delle sede trascritto
Francesco approccio dai però bullismo omofobico non c'è quindi insomma tra un po'uno scollamento tra la percezione che quella preside giustamente ha perché non è che dice bugie e poi quello che succede dentro la scuola e quindi inchiesta ci fa capire ancora di più che dobbiamo fare un lavoro puntuale dentro Lelli gli esteri le strutture scolastiche che non è solo un lavoro da fare con gli studenti
Macché le necessità di un approfondimento con gli insegnanti e probabilmente ecco evidentemente con i genitori dei ragazzi perché poi la scuola non possiamo considerarla non solo studenti o sono professore
è un'istituzione molto complicata che prevede che
Che che coinvolge le famiglie quindi diciamo che l'anno prossimo e ad da questo progetto che noi vorremmo portare avanti l'anno prossimo cercheremo di allargarlo che quest'anno abbiamo proprio mirato sugli studenti l'anno prossimo invece cercheremo di lavorare molto con i professori
E con le famiglie dei ragazzi
Insomma qualche passo lo facciamo dei è un a una a un progetto a cui teniamo molto devo dire
E che ci sta dando anche delle soddisfazione ci ha dato anche molte critiche ecco perché io personalmente ho ricevuto le terrazze e dire associazione che diceva come ci siamo permessi di fare certe cose i presìdi sono stati minacciati
Perché non volevano perché dice alcuni genitori non sono stati
Non hanno loro dato l'autorizzazione a fare i progetti delle scuole
Che ha un po'una cosa che sa detta anche per il libro ma ma
Questa anche qui ci dobbiamo interrogare
Ma non è che le scuole devono essere autorizzate le scuole hanno il diritto di portare avanti i loro progetti
Perché se no
Quello proprio amiamo alle scuole l'accordo non lo accolgono però mi raccomando non non bandiamo su queste su questi principi fondamentale quindi
Io lo dico l'anno prossimo lo porteremo avanti se ci sono appunto persona delle scuole diteci magari che cosa può interessare ancora di più alle scuole cosa può mancare criteri nella collaborazione che possiamo portare avanti
Parliamoci ecco perché mi sa che questa città ne abbia ne abbia bisogno e io sono l'lo ribadisco sono convinta che se che questa città può fare molto per anche per tutto il Paese
Grazie ad Alessandra io so io sono per la registro e però io vorrei finalmente le leggi
Cioè io non ne posso più a cinquant'anni suonati non avere diritto a niente in questo Paese quindi
Intanto di Capello quello che faremo alla fatte tantissime cose in un anno perverso fa abbiamo altre cose però e sto maledetto Parlamento che si deve svegliare io non ne posso proprio più di essere un cittadino di serie B
Allora se siamo d'accordo
Potremmo raccogliere qualche domanda c'era arrivato Gottardi programmatica genitori
Vuol farmi Arcobaleno sono arrivate
Non sono di natura giudiziaria
A famiglie Arcobaleno vicino al due carenti pratica genitori verbo famiglie Arcobaleno assicurativa futuro
No no Caravati abbiamo invitato formalmente a partecipare a intervenire perché ci teniamo che gli va riguarda
La vicina a volte assidua e poi domande grazie ai quali magari hanno la possibilità di rispondere
Velocizzazione io saluto i tanti gravitante soprattutto amministrativi
In particolare Valeria vaglio che
Commissione
Una
Belotti Saladini amministrazione ma offre ci sono altri altre persone che io non conosco passò che oggi sono qui sono venute apposta e spero che
Pur brevemente ormai
Di poter dire qualcosa
A altre qua
No ma io non farò un intervento ufficiale intanto volevo ringraziare mani Mazzucco perché quello che dice lei
Creare un immaginario e creare qualcosa in cui i ragazzi si possano riconoscere non essenzialmente i solo i figli di famiglie moti del reale che non ci rendiamo conto che rappresentiamo una minoranza ma rappresentiamo la minoranza in questo momento è rivoluzionaria
Anche se le fa richiamo generali io ripeto sempre una questione culturale ma ci sono sempre state i bambini sono sempre stati cresciuti anche dalla situazione al di là dell'ossessione dei propri genitori
Mono sessuali da tanti uomini e da tante donne indipendentemente da da da dalle relazioni tra questo una questa donna in questo momento noi sentiamo più forte
La pressione probabilmente perché essendo appunto come dicevamo il fanalino di coda sui diritti in Europa la do la lotta si è fatta più aspra io personalmente puro la pagina Twitter di famiglie Arcobaleno
E a c'è proprio ieri ho ricevuto da un simpatizzante di milizia Christine lepido di assassini
Su un social network spietati assassini pervertita volete manipolare le coscienze dei nostri figli come se l'omosessualità o la Moggi tonalità fosse qualcosa che noi
Potessimo instillare con un virus
Ma lei fico nella vita delle persone non
Ci vuole accettare che nelle scuole in questi sei ci sono ragazzi e ragazze omosessuali Lenzi Biche transessuali
E questa è una realtà che si vuole negare l'Italia e come se i genitori volessero pararsi gli occhi davanti a questo mio figlio sarà normale se nessuna di parlerà diamo sesso età Luisa RAI pro sessuale se nessuno gli presenterà l'omosessualità come qualcosa di normale
Normale significa potersi
Presentare come coppia come famiglia potersi sposare poter accedere alla politica e diritti civili con dignità non siamo persone molti dignitose abbiamo fatto una per la prima volta la festa delle famiglie che ha una festa che essi
Svolge in contemporanea in diversi Paesi del mondo e che normalmente è un semplice picnic che si fa nelle famiglie nelle varie città italiane quest'anno abbiamo fatto uno sforzo come famiglie Arcobaleno di farlo nazionale eravamo a Firenze domenica
Eravamo un corteo di madri padri bambini di coppie eterosessuali omosessuali transessuali di genitori
Che hanno fatto i loro fila intravedo cotte oppure sono genitori di figli nati da precedenti reazionario sessuali le famiglie sono molteplici sono genitori single ci sono tanti
Forme di famiglia a dire che la famiglia una impossibile dare di questa festa
Che affatto nel cuore di Firenze la città di Renzi non a caso eravamo lì
Signa Prato sul TG tre non eravamo quattro gatti siamo forse una percentuale esigua non siamo una forza che porta voti come le forze cattoliche via evidente gli attacchi ci vengono da lì dall'estremismo cattolico
Dall'estremismo conservatore ed estrema destra che hanno
Realizzato un patto
Emiri evidente mani fortunoso da sentire all'in piedi il signor Adinolfi costanza mediano sono persone un qui giornalmente io dal punto di vista di social networking quindi al punto di vista della comunicazione di base è bassa faccio i conti
E attacchi sono Putin è un errore l'omosessualità voi fate propaganda omosessuali sta la teoria del gender
Sono si è alzato il tiro della
Dell'attacco eppure i nostri figli esistono io sono qui con la mia compagna e aspetta un bambino lei incinta di sei mesi
Lei per questo Paese sarà l'unico genitore legale non abbia un sano questo percorso insieme cresceremo nostro figlio insieme lo dunque Remo insieme lo amiamo prima ancora che venisse concepito per questo mese questo migliora un solo genitore
Eppure a quattro nove anni natanti zia tanti cugini questo figlio per lo Stato italiano avrà un solo genitore questa situazione che poi si possa negare che questa sia una realtà
Si può continuare a dire che negli puzzano ma è un dato di fatto che il razzismo è qualcosa che non è accettabile in Italia come nel resto del mondo così come l'omofobia io ringrazio Melania ho comprato questo libro e lo regalata chiara appena uscito
C'è una parte nostre vite là dentro raccontata con normalità perché questo che siamo persone diverse tra loro ma
Persone comuni normalità neanche una parola che non mi piace perché non significa nulla
Voglio dire a diverse famiglie Arcobaleno ci sono tante persone credenti ci sono cristiani ci sono valdesi sono buddisti ci sono altri c'è tutto
Lavoriamo costruiamo questo Paese ognuno di noi a proprio modo siamo insegnanti medici professionisti eppure l'abbiamo detto nulla siamo persone che rispettano le leggi di questo Paese mai leggi questo mesi ci ignorano
Questa è la realtà ma non siamo una forza non siamo una lobby come ci accusano magari lo fossimo quando rispondo esatto ma non siamo una lobby e io sono d'accordo con te non siamo una lobby siamo persone comuni che per fare una festa come quella di Firenze
Hanno tolto tempo risorse e denaro alla premialità personale propri figli alle proprie famiglie al proprio lavoro organizzando qualcosa che andava
Al di là delle nostre forze
Perché una cosa io ripeto solo con questo concludo scusate ma non sono una persona che ha queste lavorano
Mi accalorarsi scorso perché riguarda la mia vita io lo voglio vivo sulla mia pelle sulla pelle in tutti i genitori dentro e fuori famiglie Arcobaleno non tutti si associano quindi siamo molti più
Un ragazzo mi ha scritto su sul su Twitter ha fatto una manifestazione a Firenze sede quattro gatti rincontrai dal bar ci fossero anche solo due persone Italia andrebbero tutelate non sono i numeri
Che fanno i diritti non è la massa che fa il diritto non saremo quattro gatti ma i nostri figli vanno a scuola i nostri figli
Vanno dai pediatri nostri finivano le parrocchie non si fidi fanno la comunione fa fanno tutto la fanno gli altri bambini e questi bambini che frequentano
I genitori potranno negare dire che i gli omosessuali sono lì per vestiti ma prima o poi dovranno rispondere a perché
Francesco Andrea o un Martano due mamme dove papà cosa faranno continuano a mentire agli a dirmi che non è vero che non esiste che i figli nascono nome da una donna
Questa è la situazione
Credo ed i territori lembo
Sì allora ringrazio Aurelio che già chiamato a dare la nostra testimonianza
E
Ci siamo ritrovati nel libro perché in fondo Cristian viene da una da un matrimonio eterosessuale quindi siamo presenti anche noi come realtà hanno
E l'Associazione rete genitori lembo è questo sogno è l'associazione di genitori che
Si scoprono o hanno si riappropria no della loro del loro orientamento omosessuale dopo aver avuto una relazione tra eterosessuali dei figli
E avendo delle relazioni che continuano a rimanere in piedi perché il padre con la madre di questi infidi questi ragazzi esiste
Ed è l'importanza di questo libro è focalizzare sulla relazione genitoriale che va oltre l'orientamento sessuale manca la capacità e la qualità della relazione della GAM e la capacità di dare curarli dare protezione di dare limiti e regole ma soprattutto di entrare in risonanza emotiva con il figlio è questo che nel libro secondo me risalta particolarmente nel quale non ci siamo
Rispecchiate come associazione è un percorso
Forse diverso da quello di famiglia Arcobaleno perché i nostri figli hanno i diritti hanno diritti perché sono nati all'interno
Di un matrimonio eterosessuale
Ma è e lo stesso difficile il percorso per un figlio che deve affrontare questa realtà un figlio che magari anche grande perché i nostri figli sono più grandi sicuramente
Della realtà di famiglia Arcobaleno perché le ci sono
Nel due mila cinque è stata fatta una ricerca con il Ministero della salute cento mila figli
Hanno almeno un genitore omosessuale e questi figli ormai sono già l'università liceo o sono padri e madri a loro volta
Ma quello che è importante nella nostra associazione sostenere il percorso di questo genitore che vuole uscire dalla clandestinità e tutto ciò che esce dalla clandestinità
Si riflette in una relazione educativa col figlio di qualità
La cultura del rispetto non è la cultura del silenzio
La cultura del rispetto e la cultura del confrontarsi del mettersi allo stesso tavolo con Nuovi sguardi su una realtà non tanto sì le nuove famiglie ma accanto a questo lì un nuovo sguardo sulla realtà che sia inclusivo
Che sia dove ognuno può trovare il suo spazio e l'importanza di non dell'associazione rete genitore ambo nella nella sinergia nel lavoro sinergico con la società
Sta nel fatto che va portato a una formazione va apportata una conoscenza perché la conoscenza rompe il pregiudizio tutto ciò che invece rimane al nell'alveo
Del dubbio del non detto del dell'interpretazione continua a perpetuare questa cultura omofobica e contro la vita contro la relazione contro l'educazione dei nostri figli
Quindi noi cerchiamo di entrare nelle scuole per portare uno spaccato di questa vita
E vi assicuro entrando nelle scuole tante volte incontriamo ragazzi che magari da parte alla fine dell'incontro ci dicono mio papà
Mia mamma mio zio mia zia e ha paura di dirlo all'interno della classe perché non momento in cui l'adolescente deve consolidare la sua identità non può dire che suo padre sua madre improvvisamente hanno capito che ma hanno bisogno di ascolto hanno bisogno di creare uno spazio in cui possano essere accolti
E la sinergia con le scuole può essere molto forte perché il genitore
Genitore Rainbow genitore i famiglia Arcobaleno è questo ponte tra quello che succede a casa e quello che succede a scuola il genitore può essere alla risorsa per la scuola perché fa conoscere il vissuto
Che cosa che cosa si si tenta di portare avanti quali sono le problematiche che il ragazzo vive
Quel ragazzo che poi diventa lo studente dalla mattina alle otto fino alle due e tre le quattro e cinque del pomeriggio
E la scuola può essere risorsa perché queste famiglie per questi genitori nel senso che danno quell'accoglienza di un'esperienza di un vissuto peculiare che è quello del ragazzo che vive questa realtà e che va comunque ascoltato
Quindi ecco il nostro lavoro è quello di sostenere comunque questi genitori che dopo un percorso di vita eterosessuale
Io parlo molto spesso di si riapre o appropriano più che scoprono
E la dei in questo a parolacce tutto perché c'è la paura dell'omofobia sociale interiorizzato a sé la paura di essere ghettizzati di essere messi da parte
C'è la paura di perdere i figli di perdere la la possibilità di stare accanto ai figli ecco a me colpiva di questo libro librai il pezzetto un po'in cui
La coppia dice e forse è meglio che rinunciamo a questo sogno perché l'esame di realtà ci dice che è meglio fare così ecco no all'esame di realtà ci dice che i nostri figli chiedono autenticità
Trasparenza verità
Che non vogliono fra intendimenti non vogliono interpretazioni e sono più disposti a essere educati da un genitore vero trasparente coerente con ciò che che andrà in genitore falso che ha paura e che vive lo stigma sociale continuamente quindi accollare il lavoro di rete genitore lembo è sostenere questi genitori nell'uscir fuori
E di continuare a rimanere una risorsa fondamentale
Per questi figli che diventano poi gli studenti che diventano poi i lavoratori che diventano l'ossatura di questa società del domani
Grazie
Voler fare domande o intervenire
Allora buonasera anche io sono una scrittrice anche io ho raccontato una storia diamo genitorialità
Insegno all'università e sto facendo fare giornalismo e sta facendo fare messo dentro un'inchiesta sull'omogeneità idealità
E questi ragazzi non sanno non sanno che cos'è
Ma non solo i ragazzi ho scoperto piano piano i colleghi io quarantadue anni persone della mia età non sanno
Che il genitore non biologico non ha diritti verso il bambino
E sono anche un'omogeneità ore o una bambina piccola che sto finendo di allattare a a nove mesi
Allora io penso che qui il lavoro che sta stare molti di voi hanno detto cioè di formazione sia una cosa importantissima
E penso anche diciamo in certo senso questa è la visione un po'buddista della vita sono molto felice
Che mia figlia non ha i diritti delle due genitori perché è una grandissima occasione di trasformare e la vita di questa bambina la mia vita nella mia società
E l'altra cosa che questi bambini la diciamo lasciamo da da parte per un attimo l'omosessualità
Esistono questi nuovi bambini diciamo tra virgolette che sono figli delle tecnologie delle nuove tecnologie di produzione assistita che sono figli anche di coppie eterosessuali sterili la differenza che un bambino figlio di una coppia senza eterosessuale sterile può non saperlo teoricamente non può non sapere che è figlio di una
Tiraggio nuova tecnologia mentre un bambino figlio della coppia omosessuale lo deve sapere gli va raccontata questa storia secondo me anche all'altro bambino comunque siamo per forza
Quindi la società reagisce in maniera molto diverso
Ma questi bambino aveva ministro quindi io credo che la cosa importante che noi scrittori
Anche i giornalisti insomma personaggi pubblici politici creino un mito dell'origine nuovo molto positivo per questi nove i bambini che possano riconoscersi in quanto nuovi figli
E non figli strani figli di serie di figli per i quali è necessario raccontare i diciamo forzare le fiabe per per perché navi appunto l'immaginario complesso c'è una casa editrice che si chiama lo stampatello una piccola casa e dice sta facendo dei libri
Proprio per i più la prima infanzia quindi con i disegnini che racconta come sono fatte queste famiglie
Quindi quello che volevo dirvi è che io credo che il problema è enorme sia l'ignoranza perché poi
Nella mia vita personale
Quando io mi sono interfacciata con persone magari lo o lontane da me io che incontravo per caso dalla portiera al fruttivendolo
E raccontavo dicevo poi ho la fortuna di avere facilità a trovare le parole perché trovavo magari usciva trovare le parole giuste per raccontare la mia vicenda
Quando io ero serena felice capaci di trovare le parole appunto trovavo d'altra parte curiosità è stato rarissimo
Che la la reazione forse anche perché vivo in questo quartiere quindi insomma o comunque per le persone
Che mi capita di incontrare però un piccolo che voglio dire che nel momento in cui si trovano le parole per raccontarsi si scrivono libri si fanno inchieste stile si si raccontano queste cose le persone se si riesce a stimolare la curiosità delle persone
E nel momento in cui un oncologo le persone riescano a identificarsi con le passioni e le mozioni che noi troviamo che sono appunto etnico Ettore Rosato comunque
Di tutti emozioni si è molto semplici la la paura l'amore
E diventa appunto più semplice la comunicazione
Qui concludo però penso che appunto la cosa importante non sia tanto raccogliersi tra nove cioè tra persone che già sanno qual è l'argomento già la pensano due pensiamo tutti allo stesso modo ma proprio uscire per questo appunto entrare nelle scuole penso che siano cosa fondamentale
A raccontare storie raccontare storie far far conoscere
Queste coppie con come viviamo eccetera anche e quindi problema poi sono tanti tabù perché ed è tabù e i tradimenti in una famiglia
è tabù la quando genitore rimane vedo grosse difficoltà a raccontare tutte quelle cose che creano delle situazioni divergenti rispetto all'immaginario pacifico che non
Turba nessuno cioè che non costringe nessuno a confrontarsi con delle mozioni
Ho finito
Ancora
Allora nave forse io non ho bisogno comunque io sono dell'agendo che è un'associazione
Genitori che hanno finora assessori tutti i colori insomma va bene
Le fattezze ecco trans ce lo porta salvo i nostri figli
E quindi volevo dire qualche cosa volevo dire all'assessore lei ha ragione quando dice se succede a Roma è un altro discorso
Perché ricordiamoci che i libretti del Lunardi cui avrete sentito parlare
Che erano i libretti indirizzati soltanto agli insegnanti di ogni ordine e grado per prepararli ad affrontare nelle loro classi quindi non erano libretti dedicati ai bambini ai ragazzi
Erano libri per gli insegnanti nel momento che questi libri che sono stati pagati e tutto quanto ha
Vengono tirati fuori un articolo sull'Avvenire li blocca
Per questo se a Roma succede è un'altra cosa perché sia Roma tassa il di Lille
Il registro delle unioni civili è un altro discorso abbiamo fatto un passo enorme a livello politico e quindi è verissima questa cosa che ha detto sono pienamente d'accordo
Poi vorremmo dire un'altra cosa che mi dispiace però se essi sono rovinati da solo perché se non avessero fatto
Tutto questo rumore sul suo libro
Sarebbe solo il tombino letto buon per lei perché tante persone si sono incuriosite l'avranno letto
E quindi è un messaggio che così sia circolato molto di più e nella maniera migliore nella maniera della normalità
Perché la gente ha paura proprio delle del della normalità e questo credono dell'omosessualità che non sia una realtà accettabile vissuta insomma mia nipotina
Ogni tanto prende mia figlia che tiro
La Porta da qualche mamma dei compagni ci suoi giudici mamma raccontarli che Emanuele sia sposato con Francesco che è lo zio
Genitori proprio non immaginano che questa cosa possa succedere loro si sono sposati due anni fa ad Oslo
Però
Non è giusto perché non tutti possono andare a Oslo a sposarsi perché sono sospese si può fare economico d'accordo
Ma non tutti hanno anche la cultura che gli permette di andare consigli all'estero dobbiamo riconoscere
Che
Lo nell'omosessuale non è una persona
Dei Littell alla coppia omosessuale il contadino l'omosessuale all'operaio metalmeccanico
Dobbiamo dare tutti questi dubbi
Forse qualcosa mi sfugge comunque credo di aver detto già abbastanza sarebbero
Tutto
Cioè autostrada
Arrivano
Un attimo per sdrammatizzare sono
Carlo Manfredi sono Consigliere qua nel II Municipio
Ma io sono cresciuto in questo quartiere ho fatto liceo Mameli insomma cento un po'dei Parioli e ho degli amici insomma che hanno anche delle idee diverse dalle mie insomma
Abbastanza conservatori mi ricordo una volta ero
Ero al bar cigno quindi propone
Come dire
Il no ma devo parlare
Che è un po'come dire il centro geografico del Parioli ma se vogliamo e parlavo di queste questioni qua con un mio amico mio ex compagno di liceo
Che mi diceva Sava Laroni diceva sì gli omosessuali adesso si voglia vuole sposare insomma qui abbiamo intona discussione elettorale ma scusa secco
Che Tanno fatto qual è il problema non l'ha meno ma l'ho fatto nulla io addirittura c'ho degli amici omosessuali pensa che l'incontro qual battute le mattina insomma un centro nessun problema detto io gli ho detto e va beh scusa allora questi amici che tu incontri tutte le mattine no
Penso la mattina all'incontrario quali incontri e li vedi particolarmente allegri non gli si è rimasta e cos'è successo che sei così contenti e lo ti dico cosa e ci siamo sposati
Allora gli dico cioè atti no quel giorno lì che cosa ti cambia nella tua vita no cioè cosa c'è di così sconvolgenti questa notizia saresti contento per loro no
E luglio era un po'è rimasto un po'come dire interdetto non sapeva cosa di cosa replicare perché effettivamente a voto cadeau cioè come diceva giustamente Melania poi nella vita
Vissuta no è il racconto di vita concreta che ti fa scontrare anche Coletto e contraddizioni no per il due
Come dire Corcolle con la tua ideologia note su un piano logico funziona perfettamente perché tu dieci a mettere in fila no
Tutte le caselle della tua logica se vogliamo no pulita però distorta ma che poi quando si scontra con un esempio concreto che tu limiti di fronte
Come dire
Ti lascia nudo di fronte alla realtà e tu a volte non sei neanche ripiegare quindi secondo me è molto importante un racconto di questo tipo perché mette di fronte
Alle persone che magari possono avere anche noi delle idee come insomma opposte mette di fronte a un racconto
Che va a come dire a raccontare la semplicità
Pur nella complessità di quello che può succedere a due persone dello stesso sesso che vogliono stare insieme vogliono avere una famiglia
Perché su una considerazione e poi volevo chiederà Bellantone che so che invece Melania non è molto
Consentano di quello che è successa no cioè voglio dire sappiamo che si dice appunto che
Come dire giustamente no qualcuno dice
Questo libro anche servito no per scatenare insomma un dibattito di fronte a un tema molto scottante e comunque
Però so che lei invece come dire nulla insomma non accolto bene questa questa vicenda alla volevo chiederle se quando lei ha scritto questa questo racconto si immaginava che mente lo scriveva
Che ci sarebbero anche potuto essere delle reazioni di questo tipo cioè se tu eri
Pronta diciamo anche psicologicamente ad avere come dire anche
Come dire a scontrarci con chi magari poteva strumentalizzare il tuo libro strumentalizzare alcuni episodi del libro e comunque farne
Farci sopra una battaglia e poi più
I sette ragazzotti no del Giulio Cesare che fate voi quella delle foto sono sette persone quelle che hanno fatto questo striscione no
Volevo sapere se chi ha invece fresco sconcertato un po'invece
La reazione tutte le associazioni che poi sono andati dietro questi sette no cavalcando
Questa manifestazione abbastanza anche casareccia e come dire un po'farla oca che è stata fatta ma poi invece ci sono stati comunicati di associazioni del Moige adesso non mi viene in mente però che hanno come dire cavalcato questa protesta quindi ecco volevo sapere da te ecco queste due cose come
Come insomma ecco seri fronte come ha reagito di fronte a queste cose qua
Grazie Giacomo
Rispondo
Rispondo un po'in breve perché siamo parte insomma se volete delle eco a
Cosa mi aspettavo non lo so cosa mi aspettavo io probabilmente volevo far fare a ai lettori
Ai lettori che non vivono necessariamente questa realtà quindi questi sono stati i primi Rettori questo libro per la realtà o romanzo si scrive per tutti noi e quindi anche proprio per far fare un'esperienza
Alle persone che che non hanno idea come è stato detto prima che cosa si neppure di che cosa sia e quindi non sanno neanche di cosa parlano quando dicono ma io sono contrario sa quante persone che ha sentito quando è uscito la matrice ma io sono contrario ma dico ma cosa
Ma cosa no e quindi
Ospiterà mando perché i romanzi fanno fare esperienza sì della vita non attivati aprono delle delle finestre e chiaro che essermi poteva immaginare che ci sarebbero state
Delle reazione al contenuto no nel senso ha alla visione del mondo che questo riparò veicolata diciamo e quello che mi è dispiaciuto la pretestuosità assoluta
Che ha cercato di trasformare l'immagine del libro questa medi spiace molto e questa è una storia di di grande dolcezza in realtà ed era molto importante che lo fosse per me lo scritto in questo modo e quindi
Mi è dispiaciuto che non si è detto per esempio che il personaggio di Joseph essendo un ragazzo gay che cresce negli anni Settanta e Ottanta cresce in una realtà
Di provincia da cui è costretto a fuggire una quindi tutto quello che di cui si è parlato non si è detto che prelude a una orribile scenari violenza omofoba e che nel romanzo ci sta esattamente per quella ragione
L'iniziazione sessuale di questo ragazzo quindi tutto questo tentativo di spostare l'attenzione
Per cambiare l'immagine del romanzo inermi e molto dispiaciuta perché secondo me poi danneggia il senso del libro stesso è qui che era esattamente questo dileggio di far conoscere di fare esperienza
Di far pensare di emozionare di di fare anche
Irritare perché questa è la letteratura è quello che la letteratura ha sempre fatto non mi sono sorpresa che siano saliti sul
Sul carro di umani uno striscione di poche persone e gli altri perché gli altri aspettano che qualcuno si sporcasse le mani e quindi
è facile nonché nel cavalcare l'onda che ha fatto un altro quindi può succedere diciamo che importante rimettere le cose a posto cioè sapere che cosa stiamo parlando sapere che
Questa è solo il pretesto per non parlare invece nelle scuole di questi temi di non lavorare contro omofobia io vado in tante scuole non con non necessariamente con questo libro
Ma ci sono andata con questo libro in tante scuole dove nessuno sia non sono nessuno si è scandalizzato ma invece
I ragazzi
Dopo gli incontri vengono a dirti delle cose quindi sono cose importanti da farsi riaprì ogni professore ogni classe ogni scuola sceglie come lavorare con i ragazzi si può fare in tanti modi un discorso sull'omofobica sulla
Sulla sessualità eccetera si può fare agendo romanzo contemporaneo si può fare leggendo un classico si può fare invitando i testimoni perché la cosa importante sono le storie che camminano quante le storie sono incarnata dalle persone ma non è che le famiglie Arcobaleno o
Ora Agazzi vittime divo fobia possono andare in tutte le scuole o per quelle esistono anche altri modi
Quello il punto il ponte quello cioè di cercare di fermare questo discorso che invece assolutamente necessario peraltro a Roma sono anche molti dei ragazzi negli anni scorsi
Di silenzi uccidono molto più delle parole nessuno converte nessuno se parlare di proselitismo e costeggia nessun discorso in una
Superficialità all'oscurantismo impressionante però il silenzio invece uccide
E andando nelle scuole italiane io ho incontrato tanti ragazzi che stavano male
E che leggendo anche una storia si sentivano meno soli quindi è un lavoro educativo proprio importantissimo e quello che non si deve fermare dopodiché il romanzo mio era un pretesto
Foto
La veramente quando io
Quando io avevo se i diciassette anni a liceo Giulio Cesare quindi lo conosco abbastanza bene non era un liceo facile
E ci chiedevano della letteratura io voglio fattore letteratura tutta la vita ma anche come giornalista però ci chiedevano perché ti piace perché a me piaceva
E io ho cercato di spiegare mi sentite cercavo di spiegare che la letteratura importante come stava dicendo
Io adesso
è veramente importante perché ti permette di conoscere qualcos'altro da te stesso un Paese diverso un sesso diverso intanto per maschi e femmine un mondo diverso qualcosa che turno da solo non è rigoristi a conoscere
Ora questo significa una visione che a nella nuova generazione era già era correttamente come a quell'epoca di ricerca della diversità
Credo che sia chiaro da quello che è stato detto che la situazione che oggi è esattamente l'opposto quel problema non è neanche l'omosessualità com'è chiaro il problema che erano quattro gatti il problema è la diversità in genere
Non so se avete mio marito e io ma soprattutto lui che è psichiatra
Abbiamo una scuola di formazione che si occupa di terapia della famiglia non si cura più nessuna malattia oggi se non si fa riferimento seriamente se la si vuole curare seriamente soprattutto di natura psicosomatica come anoressia
E vari disturbi anche di genere se non si ma di genere però bisogna intendersi e poi ne parliamo
E non si tratta di curare nessuno però ci sono delle problematica che emergono se non si fa riferimento a tutta la famiglia e non solo nel senso del vecchio family life che era molto accusatorio
Se i genitori ma nel senso proprio di tener presente tutte le origini tu dici appunto all'origine provinciali e quindi culturale culturale
Qualcuno ha visto come R ieri sera
Simmetrico
Beh
Parliamo di quattro gatti parliamo di di relazioni tra persone guardate
Impresa serie che non è neanche fatta male e abbiamo notato immediatamente non è che l'abbiamo data si sente che della gente qui c'era neve nel film ma di Saviano Garrone non c'è più
Non ci sono più inquadrature con persone che sono lì presenti mentre magari si spacciava cocaina com'era
Nel vecchio nel merito è che è fondamentale firma di Garrone ci sono c'è una guerra per bande sonore protagonisti come di fumetti questo lo dico perché non per scagliarmi contro Sky che insomma
Ma potrebbe essere utile ma lo dico perché nel nostro mondo culturale nel nostro mondo non più culturale nel mondo postmoderno quando Obama al Pian parla di appiattimento vuol dire sostanzialmente questo che noi non non più la diversità cerchiamo avallo molto Lollo monologo l'uguale
Qualcosa che ci rassicuri che ci faccia sentire uguale quindi una banda una guerra verbali delle semplicemente rende la tavola lotta i problemi che la camorra Guido avendo uguagliato
Dunque altra a qualunque altra prime esce o qualunque altra cancan seri che si occupa di qualunque altro crimine organizzazione o semplicemente rigo enucleata la rotta per esempio per la competizione in azienda i nostri ragazzi a scuola
Saranno in una sede così posso finire in una situazione di questo tipo non conta tanto che cosa tu dici fa il contenuto e questo riguarda tutta la rinite peraltro ma conta la relazione che Toni ai Settis devi dimostrare di essere che sei che cosa sei che cosa sei tu che cosa sono loro
Io l'altra comunicazione sarà con comporta di così perché così fa bene io mi comporto così perché così is Napoli visto e questo riguarda anche la deformazione politica di questo Paese
Sul piano emotivo ma dopo quasi venti anni abbiamo imparato non so se mi spiego se mi spiego meglio abbiamo imparato a mostrarci in un certo modo a uno svilimento del contenuto e del ragionamento a favore
Una relazione Sacile immediatamente riconoscibile i nostri ragazzi diventano anche bulli per questo perché se sei diverso e non omosessuale ma solo perché ai un vestito diverso oppure perché studi troppo
Ti arrivano centocinquantamila invece in un giorno magari succede pure che ti ammazzi
Volevo quindi fare questo questa sintesi per dire in collegamento più abbiamo anche assessori e appunto altri assessori
Ah sì da un solo per dire
Era questo che mentre che mi premeva per dire che il la la cultura la la delega per la cultura della delega per la famiglia sono ancora nel cassetto del Presidente del Consiglio e noi speriamo che tutti noi come movimento riusciamo
A parlarne insieme e a lavorarci insieme perché non era individualmente che si può affrontare questo chi ci va poi a spiegare in generale a far capire che nel mondo noi dobbiamo essere tutti uguali
Allora allora
Allora io

Dunque è vero sono un insegnante diciamo è stato quasi in difficoltà ovviamente solo una battuta perché sono normale marine trovare un figlio però volevo dire che diciamo intanto la complessità caratterizza il nostro tempo
E quindi nemmeno la realtà degli studenti oppure assolutamente e vengo da una scuola del Tufello la risposta né che è proprio diciamo credo l'antitesi del Giulio Cesare non le abbiamo riconosciute le coppie di ragazzi gay che sin estere esternano tranquillamente la loro condizione e che io sappia non hanno mai avuto forme di violenza di bullismo tra l'altro io in ogni classe oggi vedo aumentare proprio il numero di ragazzi che
Diciamo in maniera conclamata a
Esprimano questa loro diversità quindi intanto vorrei dire appunto che il giudice a fare una cosa all'Aristofane un'altra cioè stiamo attenti proprio alle semplificazioni facili perché credo che il nostro tempo caratterizzato poi fondamentalmente da una parola di fondo che ignora
Anzi a dilagante tenda e mi ricollego quindi al precedente intervento proprio alla semplificazione ma la semplificazione è proprio la la cosa più più stupida che si possa fare le cose stanno andando la mia scuola fatto un vincolo che si è chiaro che su Youtube
Le cose cambiano ha fatto proprio dal qua è bellissimo ecco è bellissima e diciamo nell'occasione propri quanti comunque resta inaspettata apertura mentale di ragazzi inserisce animali delle loro madri ecco diciamo forse più delle loro madri che vedo la data perché forse il maschile questo senza dover fare un cammino un po'più più ampio però ha ripreso a della complessità io volevo aggiungere un elemento
E c'era e che forse le categorie più a rischio rispetto i diritti civili sono proprio le categorie dei normali nel senso che richiede diciamo appunto l'associazione che deve fare eh come pure alla forza di chi deve rivendicare un diritto non ho alcun dubbio in qualche modo un po'più strutturato voce
Quelli come me che non hanno pregiudizi che ovviamente sono con voi in tutto questo tipo di battaglia
Andare oltre scopre dentro se stesse delle pressioni sociali inaspettate faccio un esempio un figlio maschio ed è sicuro che
Talvolta
Pur essendo una che assolutamente non ha pregiudizi di nessun tipo
Io mi sono trovata a pensare speriamo che la sua identità sessuale ossia normale prima cioè gli farebbe molto male una vita
Capitano però che voglio dire quindi
Diciamo intanto c'è un livello di astrazione rispetto al quale possiamo essere tutti bravi contro pregiudizi e pace a livello reale quello che diceva
La Mazzucco diritti proprio di del vivere quotidiano ed un tanto complessità anche in questo senso possiamo essere molto bravi sulla carta rivendicare i diritti possessi toccato in prima persona
Le cose cambiano e poi volevo dire una cosa gli amministratori allora io ho sempre molta diffidenza
Non nei confronti degli amministratori e
Ma ho sempre molta diffidenza quando sento rivendicare i diritti io sola talmente presi cioè che cosa voglio dire voglio dire che
Intanto si l'Amministrazione avrà fatto molto nelle scuole ma per esempio i quartieri romani sordo al degrado più assoluto e i nostri ragazzi crescono nei quartieri io vivo nel terzo Municipio dove i ragazzi
Una abbandonati a se stessi dove la cultura del bullismo potranno andar per la scuola materna ritrovano sotto casa in quartieri dove se non c'è l'oratorio non battezzato mia figlia non sa dove manda
Hardware perché in realtà non c'è altro quindi intanto le amministrazioni forse dovrebbero anche essere un po'più presenti proprio nei territori e poi le dico un'altra cattiva cattivissima siamo in una credo in una diciamo iniziativa organizzata dal PPE mentre venivo pensavo
Molto testualmente scusate ma fatemela fare questa riflessione sicure per formazione penso che i diritti
Non sono solo diritti civili ma sono diritti economici i quartieri più degradati sono i quartieri più razzisti sono i quartieri dove il programma i ragazzini li vedono i ragazzini non Roma e quindi ce l'hanno con i rom mentre false nel II Municipio ci possiamo consentire anche di ai saremo molto molto democratici ecco volevo dire che tristemente pensavo mentre venivo che veniva ad un'iniziativa sui diritti organizzata dal PPE
Mentre mi veniva detto che era stato varato questo
Questo decreto sul lavoro che terrificante
Che trasformerà l'Italia in una Roma e migliaia di una Polonia che toglierà definitivamente i diritti dei lavoratori e quindi mi chiedeva che tutte sono i diritti che poi vengono attaccati nel mondo del lavoro
Allora io volevo aggiungere una cosa che parte dall'esperienza perché credo che oltre all'ottimo lavoro che sta facendo la nostra
Alessandra a livello comunale io credo che anche singoli municipi debbano prendere e delle iniziative lo dico
Partendo dall'esperienza personale fino a giugno era l'Assessore del municipio ex undici ora ottavo
E ben tre anni fa credo che siano stati il Primo Municipio in assoluto a Roma insieme alle famiglie lembo ad organizzare un corso di formazione per tutte le educatrici degli asili nido delle scuole dell'infanzia
Addirittura distribuendo il libro di tombini
Quel corso che
In qualche modo cinese gravemente a rischio perché il giorno dopo
L'uscita solo pubblicata generale di questa iniziativa che per noi era assolutamente dovuta in realtà nel panorama cittadino proprio perché siamo a Roma
Era una cosa che però non se ne poteva parlare ci siamo trovati descritte all'entrata del municipio di milizie tristi
Io sono stata
Io stessa personalmente sono stata segnalata sul peggiori si dinanzi sostanze pronte definita omosessuali sta convinta
E quindi anche con grave rischio personale
Tutto questo senza pensare perché quando si fa una cosa si ritiene che quella cosa giusta non ci si se non ci si pone il problema se si è a rischio per una cosa che secondo noi assolutamente invece questa si nota
Questa sì normali allora io credo che siccome a Padova araba lì non l'abbiamo fatta senza obbligare le le le educatrici l'abbiamo fatta in un contesto esterno alla scuola in un orario extra lavorativa sulla base volontaria
Il novantotto per cento delle educatrici del nostro Municipio aderito e non solo abbiamo avuto la presenza di educatrici di altri municipi
Anche quella che non erano convinte ma perché incuriosite quella cosa che si diceva non solo la curiosità la mancanza di conoscenza
E spesso
Io direi anche la paura proprio di esprimersi ma quando tutto questo viene in qualche modo
Realizzando in un contesto in cui almeno formalmente nessuno si deve esporremo no ma deve in qualche modo accogliere dentro di sé un'idea
Allora probabilmente questo potrebbe anche essere un altro un altro metodo quindi non l'attacco diretto non penetrare all'interno delle scuole ma fare sì che su certi temi
Le scuole possano venire annui ma non solo le scuole perché io credo che noi non voglio farla lunga ma io penso che noi siamo ignorando alcuni altri segmenti
Della popolazione che sono invece interessati e che sono interessanti sempre su una base di un precedente per oggetto
Non ricordo che nei organizzando un ciclo di firma sull'omosessualità all'interno dei centri sociali anziani
Lo diceva voi direte ma perché non perché ci fossero degli omosessuali anziani e con Aurelio ci siamo anche posti il problema no di terza età e omosessualità quali diritti insomma è un'altra pagina nera del nostro Paese
Ma perché spesso nelle famiglie laddove i ragazzi
Dichiaratamente omosessuali non vengono accolti dalle famiglie perché questa è un'altra realtà non abbiamo soltanto l'Agedo la rete delle famiglie rendeva ma abbiamo anche dei genitori che rifiutano l'omosessualità
Dei figli spesso la figura di riferimento diventa il nonno diventa la nonna
E quindi la Procura accogliente cioè quella che in qualche modo riesce a sopperire a quell'assenza di presenza nella crescita
Per ciascuno
Adolescente riparazioni adolescente qualsiasi a duecento e perché il l'adolescenza e comunque l'età
A rischio e quindi e quindi cosa dobbiamo fare io mi ricordo che la visione di un film di cui non ricordo il titolo al film attraverso con Virna Lisi che aveva due figli
Una ragazza una donna una figlia femmina un figlio maschio omosessuale adesso non ricordo il nome io Iron sale a vedere il film insieme agli anziani eclettica sentivo era loro
Ma guarda questa lunga tuona questa era la figlia no che aveva una relazione extraconiugale con la struttura se non bene cioè allora
Scusate la il gergo come dire leggibile privato era quello che ceda ovvero la società compresa quella dei nostri anzi Ciani è molto più avanti rispetto a quelle che sono le istituzioni che ci governano perché altrimenti non ci potremmo spiegare perché in un Paese come l'Italia negli anni settanta
Attraverso dei referendum voi abbinare vero
Come dire votato per il divorzio e quale peggio l'assalto alla famiglia della signora
Lo scioglimento di una famiglia quindi se questo Paese è stato possibile varare una legge centonovantaquattro è stato possibile varare una legge sul divorzio io credo che non ci sia
Nature
Per cui non si possa pensare che questa popolazione italiana è matura e non lo dico io ma lo dice l'Istat perché per la prima volta in fase di censimento è mai successo nel panel dell'Istat si doveva dichiarare se sia vera
Parte di una famiglia di fatto questo non era mai successo se accendiamo la televisione anche sulle tv di Stato è facilissimo che nelle fiction noi troviamo che il personaggio
Omosessuale non soltanto è facilissimo che il cantante di grido dichiari anche il calciatore allora
Io credo che
Il tema non sia con questo concludo il tema non sia e questa è la cosa fondamentale e lo dico partendo dall'esperienza di diversità perché io essendo ebrea vi posso garantire che che deriva sita sulla mia pelle anche nel mondo della scuola no vissuto parecchio
Anche da parte dei docenti allora io credo che noi dovremmo ad entrare nell'ordine di idee
Che la l'orientamento sessuale è una declinazione dell'essere umano
è una caratteristica
Dobbiamo cominciare ad annullare ad eliminare dall'osservazione alcune parole il problema delle parole che io non voglio più sentire alla gara la tolleranza la tolleranza implica sopportazione non è accoglienza la tolleranza una cosa criminale
Non solo
Quel concorso per crudo e concludo veramente reperiva sociale sarebbero multe
I nostri amici quelli che fanno parte delle nostre famiglie e le nostre famiglie allargate non sono solo il nucleo in cui viviamo ma sono quelli nostri amici che i nostri figli chiamano Sivori chiamano sia e quindi per noi diventa la famiglia
Anche quello non sono soli euro e zero che non se ne facciamo una lobby perché a mio avviso soltanto se valutiamo il fatto che una ricerca molto antica dell'ANAS ma ci dice che oltre il dieci per cento
Della popolazione mondiale
Omosessuale o solo in Italia
Giriamo intorno almeno a
Ai cinque milioni di persone se ci aggiungiamo le reti familiari conoscenti simpatizzanti e non è vero che non ci sta la forza elettorale Riad russa roba qui si tratta solo di coagulare la grazie
Allora sulle
Sarò un poi imperioso ma purtroppo gli dobbiamo ringraziare alla Liberia che c'era altro scusabilità ancora una volta a far fare calano un'altra iniziativa io personalmente vorrei
Che l'ultima parola come si usa fosse di Melania
E quindi che potesse dire vorrei invitare ancora andranno lì in che del Circolo quindi Trieste Salario portarci saluto se poi Valeria voglio qualcosa lo sarà
E però voglio dire questo soprattutto a lei
Guardi io
Chi mi conosce sa che sono molti anni chiede mi occupo non solo di diritti degli omosessuali
Perché credo che che la categoria infrazione della scelta di diritti sia una follia di per sé
E che questo Paese siamo indietro proprio che questo concetto non è passato non è passato tra
La relazione tra movimento delle donne
Movimento LGBT e altri movimenti
Vi racconto solo questa cosa perché su questo voglio chiudere l'intervento tal sono contento che il primo iniziativa come responsabile diritti
Del PD sia stata fatta qui in questa situazione in questo modo nel due mila e tre
L'Espresso mi intervistò e aveva prescriveva il
Rispondente dallo IOR per perché a New York si festeggiava la prima i primi vent'anni di una ricerca sulle famiglie omone homo genitoriali
Vent'anni nel due mila e tre
E mi intervistò io allora ero segretario nazionale di Arcigay
E io dissi ma le famiglie monogenitoriali in Italia non esistono non è un problema non è una priorità dissi questa parola da omosessuale dall'Istria non è una priorità ma perché non esistono non si vedono
Dopo una settimana mi chiamarono una coppia di Milano
E mi dissero guarda ci ha colpito moltissimo il fatto che tu hai detto questo noi esistiamo siamo per adesso invisibili per atti evitiamo a casa nostra andai via Porpora e questo formosa cioè così cercata dove nacque in verità famiglie Arcobaleno e nel due mila e tre una ufficialmente al Chiostro mia come lamentato
Nel due mila cinque
E mi ritrovai quella sera con cinque sei copie es condividersi figli e figlie perché poi c'è anche il tema delle tecniche che a volte poiché uno dei gemelli eccetera e quindi si aprì un mondo
E da lì poi sì sì per forza e facciamo una qualche porto alla costruzione di famiglia come cosa voglio dire con questo che attenzione la distanza rispetto ad alcuni temi ad alcuni vissuti
Non è solo di chi si pensa normale ma è anche dentro alle comunità stesse l'importante riconoscere le varie identità la normalità mi dispiace dirlo non esiste
Esistono esistono naturalmente le differenze mi sento assai normale e anche a normale molte volte però la cosa che
Io cerco sempre di infondere che
Sarà la mia stella polare in questo nuovo
Incarico è che
Non dobbiamo mettere davanti la rabbia e noi dobbiamo mettere davanti lo scontro io sono perché
Si metta davanti l'ascolto la capacità di
Anche convincere persone assai lontane perché è così che si vince secondo me
Proprio in una politica che ancora molto arretrata però a Roma il PD dimostra da tanti anni di non essere alzato anzi di essere una delle punte migliore sui diritti civili tutti
Da molti anni fa la ferrose collettivi e qui ha in animo stazione visto li amministratrice visto toni che sono presenti che si impegnano danni grazie alla sì scusami orfani Andrea novanta
Ora io ho buona sera a tutti sono andato a linee
Sono del Circolo PD Trieste Salario nonché Consigliere II Municipio e sarò molto Besta l'ho già detto molto due cose partendo dalle parole di di Aurelio noi siamo impegnatissimi c'è qualcosa che finalmente si muove speriamo di farcela
In tema di diritti ma asso tutto dobbiamo continuare in fondo è una
La cultura appunto la cultura della della diversità perché come ha detto ma io non solo la normalità non esiste ma non si può nemmeno raggiungere
Per cui bisogna insistere su su questo tema insistere con tutti i mezzi che abbiamo questi iniziative i libri mi piace a molti titoli iniziative il piacere di leggere
E ed impedire agenti
Sì anche piacere libri piacere era
Nemmeno i beni di legge è stato tanti ritornare al piacere della lettura che è uno dei primi mezzi con cui diciamo sì
Si fa informazioni e oggi Statuto che non a tecnologie anche se non sembra al PSOE tutto la mia generazione è tornata a leggere io ho sempre detto e che ha anche una formazione di questo gene ma
Tanti tanti ragazzi vengono via internet e sanno che c'è per che hanno saputo appunto di IBM fatti incresciosi avvenuti di con taglio cesareo
Sanno deliberiamo Zocco grazie di internet e la lettera della dirigente giù senza rese diffusa tantissimi da internet
In questo anche per
Fa capire l'utilizzo anche se sembra si tutti lì con interventi internet sì ma sempre mezzo vecchio cioè gli occhi la lettura le righe i libri anche libri anche libri su internet
E anche un'altra cosa vorrei anche un'altra cosa un'ultima cosa vuole dire e l'impegno dell'anche continuare perché soprattutto in un momento di crisi
Spesso ci si rinchiude
Si pensa solo a proprio recinto si guarda proprio orticelli invece pochino momento di crisi che alcuni diritti alcuni valori
Che sono propri della sinistra che a volte ci dimentichiamo negli stessi devono essere al primo punto e il primo tra questi così come impeditivo mastrino stanno speriamo anche a livello nazionale c'è la questione dei diritti civili i diritti per tutti
Grazie
Io
Volevo solo dire un paio di cose poi disappunto cominciava Reder giustamente dare la parola Melania per corretto si concludere anche verrà appunto
Dire cosa pensi di questa discussione cosa ti aspetti anche che accada di non solo rispetto all'anno al tuo libro ma anche a al dibattito che c'è io volevo solo dire una cosa che intanto anche qui stasera abbiamo abbiamo fatto vedere come esiste un'Italia che e davvero avanti e che merita tutto ma che avremo sempre le armi spuntate rispetto anche a quello che è accaduto
A a Melania al suo libro quello che è accaduto a Giulio Cesare se chi gol ci governa non ci darà questi benedetti diritti è che questa è una battaglia SAC lo sanità da fare cioè se noi questi diritti vi dobbiamo pretendere ed è il tempo è scaduto i diritti sociali sono fondamentali ma con questa scusa che
Vengono prima per troppi anni abbiamo messo da parte quello che poi sono sorge la vita concreta delle persone i diritti civili non è qualcosa di astratto ma è la vita
Reale delle persone
Quindi
Davvero le due cose immaginario questa quel quel che io credo che su questo non son d'accordo che ormai se ne parli troppo secondo me ancora è veramente
Cioè quello che dominerà famiglia eterosessuale tradizionale è ancora su questo c'è un lavoro da fare che Melania fatto benissimo anche
Speriamo continuino anche altri non solo lei
Quindi lavoro siti immaginario il lavoro politico e quindi credo che a nome di tutti e di tutte e ti ringraziamo davvero per lo sforzo
Lecco ecco punti appunto letterario artistico che è fatto
Grazie a
Così per per chiudere questo incontro volevo soltanto dire due cose una e che nel romanzo a un certo punto i due protagonisti di discutono sulla voglio entrambi ma un figlio ma non sono sicuri di poterlo fare
In Italia fare valutano i pro e i contro e poi decidono che la vita è questa no non può aspettare che
Che fra vent'anni tutto sia sistemato e quindi vandalici credo non fare una scommessa sull'Italia e non se ne vanno non vanno sposarsi fuori decidono di restare qua dividere qua e questo perché ci credono
Né d'Italia la cosa che mi sento di dire non solo dopo questo diploma dopo tutti i libri che ho scritto alla forte tutti immagino che gli scrittori faccio una vita solitaria
Segregati nelle loro stanze davanti all'ospedale dal loro computer invece scrive avere dei lettori di dalla possibilità di girare l'Italia a girare il mondo anche
E di conoscere
Riconosce il Paese nelle sue contraddizioni nella sua ricchezza e l'Italia un Paese molto strano nel senso che possono succedere queste cose ma può anche succedere che io vado
A presentare un romanzo in piedi questo romanzo in periferia e che si alzino delle persone in una realtà veramente molto estrema
E un ragazzo dica voglio raccontare la mia storia ed è un ragazzo figlio d'operai che non ha soldi che non è non corrisponde in nulla lo stereotipo dell'omosessuale ricco che va a fare un figlio all'estero
Che ti racconta la sua storia e che fa piangere letteralmente da pubblico che era venuto lì di persone che non siano mai rese conto che ciò che avevano letto e magari che avevano anche Amato era la vita di una persona cara non accanto
E quindi che l'ha e che l'Italia è un Paese appunto complessa in cui ci sono delle
Non bisogna mai in lo ragionare per stereotipi
Perché uno stereotipo è anche tutto questo nominare il giudice esagero Cesareo una scuola che sia autonomo
Far
Straordinariamente innovativo in questo senso il percorso educativo che stava facendo quindi ingiusto voi etichettare le cose che accadono in un modo in un altro e quindi che il Paese molto più complesse sono e sfaccettato di come sembra e credo che noi io scrivendo voi facendo politica e tutti quanti nelle associazioni lavorando in questo dobbiamo
Salvaguardare questa diversità e riuscire a comunicarla però quindi non riuscire a non farsi imprigionare poi negli stereotipi che servono appunto a Silenzi ad una in realtà no quindi parlando di
Dico non so delle famiglie Arcobaleno si cerchi di dire che sono tutti ricchi ecco questo non è vero riuscirà sarà salvaguardare nella diversità noi appunto noi raccontarla
Però voi a a riuscire a non rimanere imprigionati venissero tipi degli altri fabbricano contro di voi
Orientamenti del figlio
In futuro
Conoscere
Bolognese