06MAG2014
intervista

Intervista a Italo Piccoli sul bonus fiscale e sull'effetto sui consumi

INTERVISTA | di Stefano Imbruglia RADIO - 16:21. Durata: 13 min 8 sec

Player
Italo Piccoli, professore di sociologia dei consumi, parla del bonus fiscale di 80 euro e sull'effetto che potrebbe avere sui consumi.

"Intervista a Italo Piccoli sul bonus fiscale e sull'effetto sui consumi" realizzata da Stefano Imbruglia con Italo Piccoli (professore).

L'intervista è stata registrata martedì 6 maggio 2014 alle ore 16:21.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Consumi, Decreti, Disoccupazione, Economia, Famiglia, Finanza Pubblica, Fisco, Flessibilita', Giovani, Giovannini, Governo, Industria, Lavoro, Mercato, Ministeri, Occupazione, Politica,
Precari, Produzione, Renzi, Societa', Sociologia.

La registrazione audio ha una durata di 13 minuti.

leggi tutto

riduci

16:21

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Parere di cave ci occupiamo di consumi e lo facciamo prendendo spunto un po'dal dibattito politico economico ove in queste settimane si sta incentrando soprattutto tre sulla spending review su pure di famosi ottanta euro nella busta paga decreto lavoro e sul proprio sugli ottanta euro in busta paga spesso ci sono delle
Opinioni contrastanti tra quella del Governo quella dell'Istat anche dell'Unione europea
Sugli affetti che potranno avere questi ottanta euro nelle tasche di queste famiglie se questi si trasformeranno in consuma meno e lo cerca un po'di capire insomma interrogando un esperto un sociologo dei consumi che il professor Italo piccoli dell'UNIRE sita Cattolica di Milano che collegato telefonicamente con noi benvenuto professore grazie e io non appunto lo interrogheremo per capire che setto avranno potranno avere insomma queste di ottanta euro in busta paga serviranno a far ripartire consumi interni o no
Allora
La domanda è troppo tranchant giuste
Serviranno o non serviranno non si sta inutili
Nessuno in grado di quantificare esattamente con precisione quanti di questi soldi si tratturale figurano poi in effettivi consumi
All'inizio la CDL Arici Geana dimettere aveva dato questa questa
Questo dato che il lotto circa l'ottantadue ottantatré per cento di questi sei miliardi del due mila e quattordici no siti
Diventeranno consumi
L'Istat parlare di una incremento del PIL dello zero due no solo
Altre fonti dannosa altrui alcuni da quella porta politiche le parlò addirittura di elemosina in realtà è che nessuno è in grado di sapere esattamente
Quanto perché ottanta euro al mese che significano esattamente circa sei miliardi nel due mila e quattro quattordici e dieci miliardi negli anni a venire no si tradurranno in consumi
Certo potrebbero essere una
Cifra relativamente bassa almeno all'inizio
Oppure Anita
Non esattamente in nessuno in grado di quantificarla anche perché e poiché il visto e vite un effetto indotto
Cioè le persone una volta ricevute questo ottanta euro nel mese di maggio no sono sicuri di avere anche nel mese di giugno luglio agosto settembre per punto due delle quattordici e poi nel due mila e quindici del due mila sedici
Quindi intanto posso semplificare insieme
Il problema è un problema di fiducia e dice il sistema di attende e qui capiamo che
Delle persone hanno fiducia che le avranno anche nel futuro
Dopo un breve avvio lento di spenta naturalmente questo avvio si accelera questa questa velocità si è accelerata
E e e le persone saranno portate a spendere di più
Quindi è storia recando se uno diverse l'intervento a carattere strutturale e quindi della quale alla sera sempre trova i prossimi anni riusciamo ci sono molte più probabilità di riuscita
Va bene intanto no no deve avere carattere pluralità che se fosse soltanto ponte distrarsi che posti limitato al due mila e quattordici
Diecimila effettivamente l'effetto è minimo
è che i consumatori le persone di famiglie
Sono sicuro che sicure che avranno quei titoli anche
Nel due mila e quindici e per sempre almeno le famiglie sul concerto reddito ovviamente saranno più portate a spenderle messa in questo sicuramente attiverà che consumi poi attiverà
In parte anche le aspettative no della
Cioè dell'offerta di Venice quindi la possibilità di avere una maggiore incremento degli investimenti sui beni di
Di largo consumo perché chiaramente queste ottanta euro somministrata famiglie
Che presumibilmente li spenderanno per beni di largo consumo
E si cerca no è tra le altre cose insomma il fatto stesso secondo lei di aver concentrato cioè che invece di aver dato poco a tutti insomma aver collo concentrato tra gli otto mila ventiquattro mila euro mi pare sia ranger c'è questo può
Ma aiutare insomma diciamo meglio dare ottanta Europa a una platea limitata che pochi noi io voglio non c'è dubbio non c'è dubbio
Quindi eleggere soprattutto nelle concentra diciamo ma parte visto che mancano le bassissime quelle sotto otto mila euro smarrirlo concentrato in questa fascia insomma e quelli che potrei
Per avere anche maggiore propensione ai consumi dodici non c'è dubbio non c'è dubbio oggi per molto più parte se le ricorda le ipoteche Tremonti no quelli di dare
Quaranta euro una tantum cinquanta euro una tantum di famiglia o che nessuno è andato nel mito ritirare no dice il bonus
La carta aveva allora come si chiamava non fornite da Capri sprechi funziona se no l'accaduto era un passivo quella cosa là dicendo che anche gli ascoltatori hanno calvizie cosa leggo che anche per la platea dei fruitori ha capito che non era il caso di
Attivare tutta una serie di pratiche fare domanda forse anche quelle erano poi forse anche imbarazzante perché c'era anche un fosse una sorta di vera i cognati nel diciamo era una carta che qualcuno sono ed è definito da parte dei poveri insomma dovevamo Stramilano no era una dichiarazione di assoluta povertà quindi questo diciamo da questo punto di vista
Sì potrebbe avere un successo insomma questa
Sicuramente avrà un successo nella misura in cui però non lo sappiamo ancora perché
Vede il sistema delle attese dei consumatori note il comportamento dei consumatori e la propensione all'acquisto dei consumatori è un in relazione una serie di variabili che non sono soltanto il reddito immediatamente spendibile
Ma è la prospettiva futura
è il l'attività di come sarà domani
Larghi la disoccupazione aumenterà diminuirà certamente non grazie a questo ottanta euro a notte ma ben più importante i gli asset più sull'occupazione saranno derivati dalla restituzione del debito della pubblica amministrazione
No che avranno un effetto un impatto sull'occupazione del molto più pesante che non questi ottanta euro però e il
Il fatto che per esempio quell'altra misura di FI pianti limitati sull'occupazione
Porta ad avere maggiore ottimismo
Quindi lei dice ci crea nolana fiducia quindi se riusciamo ad avere una seduta ma questo è un sistema
è studiato ancora negli anni settanta
No
Da un americano Giordo accantonano oltre avrà un po'antagonista di Cancer nonché
Che Cocu quale che combatte aveva in parte fatto delle polemiche negli anni precedenti norme sulla legge psicologica fondamentale di chiarire che
Lui eviterebbe sbagliata che il sistema delle attese dei consumatori
C'è tutta la nostra il nostro sviluppo economico del ricordiamo gli anni Settanta come boom economico sì ma ci dimentichiamo che questo boom economico è stato costruito sulle trasfusionali Dawson soldi disponibili
Sulle cambiali
Però c'era anche un autorevole nella repressione fonda talmente nella società perché comunque adesso Germana del sonno e diciamo che
Mentre si usciva la da un periodo
Bellico insomma c'era anche fiducia nel futuro adesso tornare che ora al fine di marcia però con grande sì no no però come c'era quest'onda lunga diciamo insomma questa speranza allora forse delle impara e psicologicamente un po'diverso insomma senta lavorerà leggera che era un
Il tema dell'arteria ma questo sistema chiaro allora che quegli anni polemiche non ritorneranno ma un certo clima di fiducia potrebbe ritornare non certamente a quei livelli
Ma a un pochino di più quindi si spera insomma anche perché con lei non andiamo non andremo da nessuna parte costano quindi non e non solo per i consumi senta
L'altro tema che si di dibattito politico e questo sul lavoro insomma ci sono questa maggiore flessibilità
Nel mondo del lavoro c'è questo il decreto lavoro in discussione in Parlamento
E quindi ci sono chi è a favore sostiene che
La flessibilità insomma aiuta le aziende a assumere agevolando tutta una serie di
Di possibilità mentre chi è contro cui sta cosa dice no si è in questo modo si sta aumentando la precarietà ecco ora non le chiedo se lei la vede come per l'aumento della precarietà recare vieta o flessibilità Amma l'impatto che può aver ed è questo cioè sui consumi fatto stesso di essere un lavoratore a tempo sono in un anno o due anni o tre anni come prevedere sul contratto e poi influire sui consumi nel senso c'è una in meno propenso a investita spendere
Veda l'alternativa il problema è che si tratta di alternative
Lei dice il fatto di essere due tre anni così con un lavoro precario flessibile che ma altrimenti che cosa avresti la disoccupazione è un lavoro CUP o un lavoro normale
Il problema
Di del giovare delle misure prese dal Ministro del lavoro secondo me
Circa dirigendo verso binari
Anche chi sono a mio parere abbastanza sbagliati perché puntando tutto sulla maggiore o minore flessibilità
Il
Non è quello il problema il problema è creare delle misure che impegni in in questo momento agibile lo impedimento del mercato del lavoro nel mercato lavoro soprattutto dei giovani
Poi verranno
Il sistema economico produttivo
è tale per cui le decisioni
De mantenere o non mantenere l'occupazione direi di far diventare l'occupazione ri precarie un'occupazione stabile eccetera anche quelli dipendono da tutta una serie di fattori
Dunque i fattori contingenti contano sì ma fino a un certo punto che non è che una persona un piccolo imprenditore decida di licenziare una persona che sta Conte dopo tre per tre anni o di lasciarla calda
Semplicemente
Era tentando al conto economico
Pink anche ad una credibili di altre variabili no alla allora rapportare il tipo di lavoro che questo ha fatto alla sua professionalità le sue competenze alla redditività che questa persona
E li porta indegno ad inaugurare la produttività che li porta in azienda quanto
Sarebbe inferiore la produttività se dovesse
Si è licenziare lui cioè lasciare a casa lui assumere un altro precario no cioè in realtà il sistema produttivo
è molto più Illy decisioni dell'impresa di mantenere in in atto l'occupazione o di farlo
Cioè di fare a trasformare in
Parlamentare da flessibile a definitiva o introdurre elementi di minore flessibilità sono molto molto più completi di quello che
E normalmente si valuta come costo economico come il conto economico immediato
Il problema grosso oggi è quello di
Riuscire a convincere imprenditori ad assumere
Cioè ad assumere non invero ma presumere in chiaro
Dopodiché nuove forme di flessibilità e di precarietà non lo sappiamo punto-punto e vediamo dopo l'importante incominciamo a far ripartire
La domanda di lavoro chiede quindi testo entriamo un po'al discorso precedente di parte insomma clima positivo quindi si possono ricreare le condizioni per
Di far ripartire il Paese per far ripartire non dico va bene
E del così ecco ora anche qui come espressione e rispetto a quello di Rapallo a ripartire si erano estremamente la semplificazione giornalistica consideri che siamo alla radio e non stiamo parlando
Per così ed è una semplificazione giornalistica velieri da osservati Barbieri Paese intende ultimo decreto Regioni come topo porta molto come mettere in moto le cose quello e mi contribuire a tra le tante altre misure
Contribuire a diminuire gli effetti negativi della crisi no sia sull'occupazione se sui consumi
Certamente ciascuna di queste misure da sola non vale niente
Quindi è un piccolo misure ognuna di queste poi messe insieme insomma se verranno potrebbero servire alla causa elencato perfetta la navigazione professor Italo piccoli di essere stato con noi grazie grazie come le ho