06MAG2014
intervista

Intervista a don Maurizio Patriciello sulla responsabilità delle industrie nell'inquinamento nella terra dei fuochi

INTERVISTA | di Stefano Imbruglia RADIO - 18:14. Durata: 18 min 12 sec

Player
Don Maurizio Patriciello - parroco di Caivano (Na) in prima linea nella battaglie ambientali nella "terra dei fuochi" - il 25 aprile dal palco di Marzabotto, con accanto la presidente della Camera Boldrini, ha chiesto le scuse del presidente di Confindustria Squinzi.

Nell'intervista spiega la sua richiesta motivandola con la responsabilità di alcune industrie nell'inquinamento della "terra dei fuochi" in Campania.

"Intervista a don Maurizio Patriciello sulla responsabilità delle industrie nell'inquinamento nella terra dei fuochi" realizzata da Stefano Imbruglia con Maurizio Patriciello
(parroco di Caivano).

L'intervista è stata registrata martedì 6 maggio 2014 alle ore 18:14.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Agricoltura, Alimenti, Ambiente, Camorra, Campania, Confindustria, Costi, Criminalita', Decreti, Economia, Enti Locali, Evasione Fiscale, Galletti, Governo, Industria, Inquinamento, Italia, Lavoro, Malattia, Medicina, Mezzogiorno, Ministeri, Nord, Orlando, Politica, Produzione, Rifiuti, Salute, Societa', Squinzi, Sud, Territorio.

La registrazione audio ha una durata di 18 minuti.

leggi tutto

riduci

18:14
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale ci torniamo a occuparci della terra dei fuochi e dei sui problemi questa volta lo faremo prendendo spunto da
Una rinuncia
Attardando
Prete don Maurizio Patriciello che
Il venticinque di aprile a Maza Marzabotto accanto alla Presidente della Camera Laura Boldrini a siamo attaccato Confindustria dicendo io aspetto il giorno in cui il presidente di Confindustria verrà a chiedere scusa I campani il Cam Tania e non ci lascia un po'spiegare il senso di questa affermazione direttamente da don Maurizio Patriciello che collegato telefonicamente vanno al detenuto padre
Buona credo
Allora insomma perché lei zona noto al grosso pubblico per esempio il suo impegno contro
Cioè
L'inquinamento della terra dei fuochi assenti questa necessità di attaccare duramente anche Confindustria insomma che spesso stalla col ditino puntato a dare le pagelle
Attaccare un verbo che non mi piace diciamo che io
LaMMa dal vostro Governo ero anche molto emotivamente coinvolto perché
Quel Paese
è diventato un'icona anche della
Della cattiveria della stupidità angina degli uomini mille ottocentotrentatré persone in quei luoghi furono trucidati dai dal dei costi
Parlando del problema nostro ho detto che
Adesso tutti quanti si rifugiano si riparano dietro la camorra la camorra ha le sue colpe ci mancherebbe altro noi dalla camorra non ci aspettiamo niente di buono
Però la camorra o la camorra hanno fatto delle alleanze ma vedete alcuni industriali non certamente tutti ci mancherebbe altro del soprattutto del centro nord Italia si perde
Se le nostre campagne sono state drenate anche da rifiuti industriali
Che hanno collaborato hanno contribuito diciamo a rendere queste campagne
Avvelenate che purtroppo producono tanti problemi la cosa più normale più giusta ma è proprio quello di da parte del presidente di Confindustria di venire a chiedere scusa ma non solo ma di venire qua renderci conto di persona di quello che è fatto c'è David e anche adesso intervenire per dare una mano per quanto riguarda la politica doveva essere fatta insomma sembrava una cosa proprio
Del tutto logica nello nel discorso che si faceva
Quindi lei dice l'assunzione di responsabilità di debiti che chiaramente non è il Presidente in prima persona quindi effettivamente quando io scrivo per l'avvenire diverse volte ho scritto
Fino ad oggi
Mi dispiace dirlo ma
Fino ad oggi i tempi dell'abbiamo solamente tre camorristi
Europea ma è una realtà voglio dire una verità mi dispiace dirlo ed io sono un prete sono un uomo della sperando conoscono sono un uomo che e purtroppo ci trovammo a dover affrontare un problema per il quale non era neanche preparato da un punto di vista anche degli studi e dell'impegno
Però dico le persone che amano la memoria no il professore Pedicini il direttore dell'Istituto Pascale
Il più grosso centro oncologico del meridione qualche settimana fa
Io sono stato invitato al Pascale a presentare il mio libro non aspettiamo l'Apocalisse ebbene qualche settimana fa davanti alla stampa davanti a ricercatori del Pascale ha sentito il bisogno di dire
Dobbiamo ammettere che la scienza per quanto riguarda questo problema che hanno in questa terra altri questore famigerata terra dei fuochi ha peccato di
Di superbia
Ha peccato di superbia lasciando perché ci ha lasciati solo anche loro negate per per per le merci che messi stavamo a denunciare il fatto che qua la gente si ammala di tumore sia ma lo devo cernia e Modena tutte le età Manuela corrotti bambini Giovanni
Le giovani e le giovani mamme
E però la scienza anche la Scienza faceva non non piccoli che da mercante Emma lo sa come sono licenziate ancora non si sa con certezza non possiamo
Dire con certezza non ci sono ancora gli studi benché non ci sono gli sconti se ne lavano le mani potremmo testimone questa immagine insomma ecco
Sì sì sì intanto che però io mi rendo conto che chi non è coinvolto in prima persona anche dal mondo rischiamo di emotivi voti non ha un minimo una malati in casa o non ha avuto un figlio morto di cancro vede la cosa con più
Poco serie
Più distaccato voglio dire ma per noi che siamo qua la Corte diverso
Non c'è una casa dove non non non c'è una persona malata di cancro non non non c'erano una una famiglia che non è che non ha avuto un lutto più di un lutto per queste malattie qua ma poi ci si ammala così in giovane età è una cosa terribile
Io mi aspettavo che fosse la medicina a lanciare l'allarme che fossero i politici a dire a noi
Fate attenzione a quello che mangia da quello che vedete invece no siamo stati noi a dover alzare la voce verso rivestono di loro che tante volte hanno fatto le chieda mercanti
è il sedici di novembre del dell'anno scorso eravamo centomila persone a Napoli che sono scese
In in piazza a protestare quando i ragazzi la sera mi hanno detto erano così contenti perché insomma la diciamo la manifestazione era riuscita molto bene
Ed è proprio come invece è molto triste perché e questa è la prova di povera gente disperata e che è forte l'acqua senta ma ritorniamo un po'un fatto c'era una cosa le diceva tempo alla base della
Sua diciamo richiamo di responsabilità forse più che giustamente
Delle accuse giovane dice si l'aver camorra lo sappiamo insomma a dimenticasse semplifico troppo giovane alle sue responsabilità hanno messo le
I rifiuti dentro insomma nel terreno però c'è qualcuno che gliela date queste questi rifiuti della regione sapeva benissimo se qualcuno riciclava apprezzi
Più che concorrenziali probabilmente qualcosa che non andava c'era è questo un po'su per giù
Ma non solo guardi io quando io ho avuto modo di Montale Carmine Schiavone perché gli ho scritto una leva per aspetti diciamo per la radio il per gli ascoltatori quel famoso pentito che si è pentito circa vent'anni fa insomma però
Le dichiarazioni hanno fatto un po'il giro della stampa da quando il Tevere è passato alle Iene insomma quindi di conseguenza sembra un po'più recenti personale Rea dei dichiarazione anche vecchie insomma prego
Sì sì sì infatti non di nuovo è proprio questo è quello che ha fatto arrabbiare ancora di più
La nostra gente perché quelle cose stavano a Giovanni ma nessuno aveva mai detto niente anche della Calabria segreto sopra per cui nessuno ne sapeva
Quando Schiavone è andato in televisione io gli ho scritto una lettera aperta
Lui mi ha mandato a chiamare attraverso un giornalista ci siamo incontrati in una regione d'Italia
E di nell'immediato tante cose mangiato modi e gli ho detto guardi una mamma ti posso chiedere una cosa normale ma in fondo che erano stati camorristici arrestati voglio dire
Il CIPE può apparire Leningrado salti in casa vostra avevate i vostri figli avevano le vostre famiglie voglio dire tanto ma capisco che e anche le certe vostre scelte che non potrò mai condividere assolutamente no ma dico prima ha detto padre tu hai ragione
Però se ti Rivola cosa mi credi noi sapevamo di fare degli affari sapevamo disfare facendo qualche cosa di illecito ma noi non avevamo minimamente la percezione della gravità di quello che ci dite
Ci ci veniva dato ora ce le abbia detto il vero o no non sta a me dirlo
Però è normale che tra Schiavone entrambe comunque
La la camorra nostrana che ripeto ha fatto la sua parte c'ha le sue colpe ci mancherebbe altro tout court ma ove non ci piove e i chimici di una industria che ha Meglio dei camorristi sanno che cosa e che cosa stanno svendendo che cosa stanno trattando dico allora
E e adesso dico faccio questo ragionamento diciannove ci troviamo in questa situazione
Sì andare indietro per
Va be'servirà per fare per ricostruire la storia per non ripetere gli errori per può tentare di mettere in galera qualcuno ma è una pia illusione perché
Ciò ormai già tutti i reati sono caduti in prescrizione quindi persona una mortificazione per la democrazia inventa
Ma dico vogliamo dobbiamo cominciare adesso a vedere che cosa dobbiamo fare o no e allora sino ad arrivare no prima di arrivare a quello che dobbiamo fare quindi io se ho ben capito cioè quel ho ben interpretato dice debba
Varato salì mente chi vendeva John agli industriali che affidavano alla camorra i questi rifiuti tossici sono anche più colpevoli dispetto insomma perché loro sapevano quello che davano mentre l'ignoranza della camorra in qualche modo può essere giustificata nel senso che
E
Probabilmente ora non saprei saloni allora le faccio una domanda la percezione è fatta di di di che cosa di che cosa contenessero diciamo quelle soltanto chi è che ce l'aveva di più
Chi ce l'aveva di più Cile riceveva che lo faceva solamente per soldi all'interrava nel primo buco che trovammo ENEL
Mo'buco che procurava oche invece gliel'aveva data e quindi sapeva belliche che ha dei quali metalli pesanti e si trattava e tutto il resto
Le ma ripeto a me non so neanche la sottolineare io ma mi preme dire una sola cosa dico io credo che
Nell'industria una vespa credo vietando industriali con una espiatorio napoletano adesso anche dopo quello che è successo nei giorni scorsi a Roma e tutte le volte che
Si generalizza io mi mi sento offeso nella mia dignità di uomo so che la mia gente completando
Quando ci sono
I nuovi comuni altre cose ci sono tantissimi industriale non è perché proprio loro debbono
Debbono dire ad alta voce a quello che ho detto io forse vale per quanto riguarda la polizia e tutte to punto Malcom quando c'è stato qualcuno qualcuno che non ha fatto con una bella figura
Ma lungi da me l'idea di
Viviana risalgono alle persone oneste debbono mettersi ancora di più
A gridare insieme a lui perché queste persone quali e hanno fatto trattando la brutta figura allora dico se il presidente di Confindustria accettasse un invito a venire qua Calibano come ma
Di DVD lui è venuto il Ministro Galletti tenuto quando è venuto la De Girolamo nel son venuti tanti dei qua in questo modo in questo luogo ed è diventato l'emblema di questa terra dei fuochi noi
Lo accoglieremo ci sarebbe veramente un dialogo fraterno onesto sincero trasparente ci guarderemo negli occhi
Ho anche prenderà corpo veramente così bello pagato deve chiedere scusa o no sì noi una di persona sentire dopo aver sentito le finiamo prima di finire
L'intervista proveremo a contattare Confindustria per vedere se presidente Squinzi o qualcun altro di Confindustria ci vorrà dire anche la loro però ecco insomma insoluto quelle dice quelle il passato insomma appartiene al passato adesso cosa si può fare secondo lei insomma
Per il presente per il futuro prossimo somma per dare anche per dare una speranza all'agricoltura insomma anche se
Poi mi pare che siano una parte molto limitata dei tre assegni molto inquinati guardare questa parte limitato indicando quel due per cento il famoso due per cento
Che di cui si è parlato nei mesi scorsi poi è stato smentito sia dal ministro Orlando sia dal ministro Martini Martina che dalla Missa
Quando dico quando era Ministro dell'ambiente non tanto ad accogliere i bambini dovrebbe abbiamo avuto con lui un convegno qualche altra volta guidate da Ministro della Giustizia
Sì si fissavano i saluti al Ministro dell'agricoltura poi qua da noi è venuto dalla che appena appena diventato Ministro
E a tutti a tale e hanno detto quindi il Governo
Per tutte e tre hanno detto che quel due per cento è solamente l'invito perché non dei vecchi dati quindi non
E poi forse guardi costi anche il due per cento noi ci troviamo di fronte a ottanta campi di calcio quando il San Paolo mistiche ma mi sembra poca cosa questa cosa qua ma le sembra poca cosa
Ottanta campi di calcio netta e chiara delle navi allora a me non facciamo altro che dire bene ma
Mettiamo il corriamo lì ma paghiamo le abbiamo dobbiamo avere la certezza di quello che succede
Ma ancora questa certezza non chiara non solo ma già stamattina sui giornali veniamo a sapere che già circa un traffico verso la Puglia non poté ha letto in questi giorni questa questa questa notizia già un traffico verso la Puglia
Io sono fallite qualche giorno dico pugliese in questi giorni è qua e ho detto proprio questo ma la colpa non mi meraviglia perché guardi perché è stato questo famoso decreto che la terra dei fuochi a dicembre poi trasformato in legge a febbraio
Che dice che si va adesso nelle campagne ad arrestare chi si trova ad appiccare il fuoco
E io gliel'ho detto mille volte perché ho avuto modo di interloquire con
Con alcuni Ministri durante diciamo la fase dell'ordine del
Degno di questo decreto legge rimproverare mandate nelle campagne ad arrestare chi appicca il fuoco
E va bene ma proprio per ritrovarle nelle campagne ve lo dico io troverete i rom o i disoccupati o gli immigrati cioè persone che fanno questo lavoro per carità euro al giorno ma dei volete chiedere la volta per sempre
Queste persone che cosa fanno bruciando e soprattutto sia il mandante
E invece non vogliono perdere l'immagine giornalisti e sono i pesci piccoli fra dovrebbe andare delle regole inaugurarlo risparmieranno e lo devo utilizzare un'altra immagine Pia si arresta il killer ma quando mai
La polizia che arresta un killer e non ti chiede chi è il mandante di che l'omicidio
Ora andare nelle campagne andare a ingolfare le carceri noi abbiamo già il problema della
Della sovrappopolazione delle carceri del predetto tutto lì il problema che ben conoscete anche voi picaresco a me chiamo queste persone quale mettiamo in galera guardare il problema di tirarli fuori perché ma questi sono i tre ci dicono ma non c'è voluto fare niente per arrivare al mandante e questa è una cosa che
Ci ha non sono addolorati ma anche tanti nostri giovani dei nostri comitati si sono chiesti anche ma perché
C'è stato qualche proprio un minuto proprio uno così una volontà di non arrivare perché questo è fondamentale a lungo poi la tracciabilità
Ma dico possibile mai che se uno di noi sa io o lei facciamo una cosa faccia questa questa sera sapranno dire attraverso il nostro telefonino dove eravamo lì in quale posto in quanto al luogo
E poi descrittive che partono attraverso una mezza Italia nessuno li traccia agli ancora su questa tracciabilità ancora siamo lontani mille miglia
Mi si dice ci sono stati insistere su questo perché vede cioè ha detto io tentativi in Puglia arrivano agli camionale
Non in Puglia la mente per me la cosa che avrei
E quanto mai logica perché c'è in Campania adesso ci sono i riflettori accesi e quindi diciamo così bisogna fare più attenzione per
è normale che si sposteranno verso verso la Lucania verso la Puglia perché il problema non è
Il rifiuto della nonna il problema sono i rifiuti industriali e rifiuti industriali vengono prodotti ogni giorno e quelle tutte le fabbriche lavorano in regime di evasione fiscale hanno poi
E sentono il bisogno di andare via a interrare o a bruciare i loro scarti perché da me li metteranno
Come si fa a smaltire legalmente gli scarti di un prodotto che è stato introdotto illegalmente
Presidente la domanda è inaccettabile e questo sistema qua è proprio una struttura
Su cui dobbiamo se veramente amiamo
Sì è a mia mandiamo la nostra Terri amiamo la nostra gente perché il perché guardi quello che è successo qualche giorno fa a Roma sia molto impressionato lei si riferisce nel finale della Coppa dagli italiani
Sì ma lei si riferisce la finale di Coppa Italia dove c'è stato quel magari non li pseudo riforma frosone della propria lucido recidivi ritrovi
Amo rivali basta poco io ho detto a qualcuno io noto che la media chiave di lettura sia esatta o non lo sia
Però
Credo di
Di non essere troppo illogica in questa in questa deduzione che io faccio noi abbiamo avuto un danno enorme all'agricoltura
Già lagalla glielo già c'è una disoccupazione qua da noi che veramente fa spavento cerca una povertà in Cile che Pasquale avendo ora amico questi danni all'agricoltura ci hanno veramente messo in ginocchio perché
Ma mandiamo nel ragionare ma questi danni all'agricoltura Chiappella prodotti
Cioè ricorda andiamo veramente a ragionare ma che ha prodotto questi danni essendo segreteria annoso versato in Campania sono del ci andrei del Centro-Nord per la maggior parte perché voi ci sono anche
Delle industrie nostrane ma
E non lei non vede una possibilità di
Se noi andiamo ad acuire ancora questa differenza tra nord più industrializzato e più ricco e un sud ancor più agricolo e ancora più povero ma io ho paura di questo e di andare ad aprire perché a differenza dei ma sentito manchiamo siamo italiano e lo siamo tutti quanti abbiamo da italiani cioè non è più pensabile produrre un qualche cosa pensando di poi risparmiare sui costi dello smaltimento che è una cosa che non è più pensabile a nessun livello credo dei
Nessuno sia contraria a questo a questa logica elementare che a quello che stiamo chiedendo a noi ma nessuno proprio cioè non è giusto avere a Giugliano i fanghi dell'Acna di Cengio dica queste lavano legge non è dunque avere in Campania i fanghi di Porto Marghera tutta l'Aula ma questo non è piuttosto
Abbiamo chiuso il
Ed è possibile mai che noi abbiamo già un piano che era un Paese agricolo che indicherà una meraviglia per i prodotti ha mille anni abbiamo fatto uno una discarica industriale a cielo aperto
Va bene ed era adesso da doveva interromperti siamo belli lunghi con l'intervista ringraziamo do Maurizio Patriciello pare tre parroco di Caivano insomma nella terra dei fuochi grazie se è stato con noi
Grazie a lei