06MAG2014
intervista

Intervista a Mirella Parachini sulla pillola abortiva RU486 e il caso di una donna morta all'ospedale Martini di Torino

INTERVISTA | di Sonia Martina RADIO - 18:59. Durata: 11 min 33 sec

Player
"Intervista a Mirella Parachini sulla pillola abortiva RU486 e il caso di una donna morta all'ospedale Martini di Torino" realizzata da Sonia Martina con Mirella Parachini (membro dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica).

L'intervista è stata registrata martedì 6 maggio 2014 alle ore 18:59.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Aborto, Farmacia, Medicina, Ospedali, Ru486, Salute, Sanita', Torino.

La registrazione audio ha una durata di 11 minuti.
18:59

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale torniamo ad occuparci della pillola RV quattro otto sei morta poco più di un mese fa una donna all'ospedale Martini di Torino in seguito a un'interruzione farmacologica di gravidanza o un caso del quale ci siamo occupati adesso
Finita l'autopsia ma ancora inattesa dell'esame tossicologici i medici escludono che la morte sia stata causata dalla somministrazione della pillola re Hoop quattro otto sei di questo vogliamo parlare con Mirella Paracchini che i nostri ascoltatori conoscono benissimo ginecologa membro direzione dell'Associazione Luca Coscioni lo Mirella Paracchini benvenuta
Guardate la
Allora torniamo a parlare ma anche se magari è stato detto più volte di quale otto collo medico prevede l'interruzione di gravidanza con la R o quattro otto sei perché in realtà tengono somministro mine strati più farmaci
Non vedo detto quello che dici la procedura farmacologica prevede la somministrazione di due tipi di farmaco la prima è il primo tipo di farmaco il mifepristone detto FV quattro otto sei dalla sigla
Della ditta che lo ha inventato per prima che la cultura il UCLAF nell'ottantotto
Questo mi che Clinton è preparata e in qualche modo tempi edilizia
Lutero o il muscolo uterino all'azione delle prove per la linea che ci sono il secondo farmaco che viene dato normalmente dopo trentasei quarantotto
Ore dalla somministrazione del primo quindi dopo due giorni
Le porte a grandi linee sono di diverso genere la porta Gravina usata nel campo dell'ospedale di Torino era igiene proposta
Una latina che l'Organizzazione mondiale della sanità
Coinciderà meno maneggevole di altri tipi di Crotta grandina quali invito puro storico
Che invece viene un dato in modo molto più di fondo che ha un prezzo estremamente più
Economico e che soprattutto non è legato ad una termo labilità quali sono le Candelette di di di di tiene ecco perché vanno tenute in frigo e quindi entrano nella catena del freddo e Porto Marghera subire
Per questi ribalti letteratura della perdita di efficacia a differenza del citate che sono compresse che ci possono dare anche per via dosaggi finale SAR sono compresse allora quello che giustamente
Credo meriti di essere commentato è proprio il fatto che alla
All'indomani dell'evento avverso tragico come senz'altro proiettato la morte della paziente sottoporta aborto farmacologico a Torino il dieci aprile corso
Ne è sia è stata in qualche modo pagata la notizia sui giornali come
Il primo Kalika indiano Services una morte legata ad una pillola
Che è stata definita dagli antichi
Aborto farmacologico la chimica che il quindi una pillola
Killer una pillola che uccide questo anche alla luce di con una serie di eventi avversi che chiedono avuti qualche anno fa
Soprattutto negli Stati Uniti nel calata e che invece non hanno avuto questo effetto riscontro in Europa ma in particolare io direi tranciato ove
Veramente e l'uso e la diffusione
Di questo farmaco è il più antico perché data appunto dal dagli anni dalla fine degli anni ottanta quindi il fatto di avere rivelato
E come leggo sulla stampa alla diciamo mancanza di evidente sulla
Le portabilità della mifepristone quindi dell'eunuco accorto il pay nell'evento avverto di cui stiamo parlando
Sulla base dei peraltro che e la pilotata prevede a tre giorni prima dell'evento intento quindi ci sono stati
Altri farmaci usati Riquelme che detti cricca una una evidente anche appartiene proprio all'esperienza clinica di io ormai tantissimi anni
Quello che penso perché è giusto dirlo commentare i conti con gli ascoltatori non trova offrire come riflessione agli ascoltatori è il fatto che
Legga anche legare la battaglia anti aborto farmacologico ad hoc rifletto di paura e dieci a o anche di del Governo
Quindi tale del terrorismo lamenta un metodo che mi sento proprio di
Chi
Vicario fortemente perché tanto è la posizione dei chi dice io sono contro l'aborto quindi e al metodo farmacologico al metodo chirurgico ora
E io ribattere che le leggi del mio lattato non lo contenta no è che come ormai la letteratura mondiale
Dimostra ma da decenni ormai che laddove non vi è l'aborto legale aumenta
La mortalità in ammollo
Dividiamo materna legata del cosiddetto al veda Borchard cioè all'aborto
Fatto in condizioni di non sicurezza sì io trovo che e decidiamo di parlare di un argomento medico bisogna farlo CONI che i tempi e con il linguaggio e con le valutazioni
è di tipo medico allora è inaudito pensate che
C'è un metodo che semplifica una procedura
E la la la
Indizi fatte anche purtroppo questa assurda sovrapposizione editi di considerare che una semplificazione della procedura è una banalizzazione e quindi in qualche modo una
E
Una una perché come nel quale il pienone incisiva azione penale ecco è qui insomma
A partire dal momento in cui l'ulcera Gatto i gatti è potuta curare con dei farmaci e quindi ridurre la necessità di intervenire d'urgenza per una perforazione carte che adesso l'ho già avuto da ridire
Quando questi accolta viene trasferita con la salute riproduttiva della donna e quindi che parta da una procedura chirurgica ad una procedura farmacologica
Ai clienti i conti della che quella procedura invece inammissibile inaccettabile dalla veramente tutti i due misure io
Ci tengo a dire che anche la procedura chirurgica a
Eppure un bassissimo tasso di
Possibili complicazioni come ahimè qualunque atto sul medico dalla
La lunga Inca comunica che bianca in presenza
Casa
Alla
All'estrazione dentale sicuramente l'interruzione volontaria di gravidanza fatta in un regime
Tecnicamente attrezzate adeguato e quindi
Nel quadro di una donna paese dove è legale
Era un intervento che ha dei mangimi tantissimi di complicazioni niente venga fatto con il primo modello
Sia che venga fatto con i farmacologico
Nel caldo di dell'aborto farmacologico è più facile avere venti curata aperti
Coco complicazioni quali emorragie o infiltrazioni nel caso di procedure chirurgiche è più facile avere delle complicazioni che richiedono ulteriori interventi chirurgici
Quindi bisogna conoscere queste
Queste tecniche
E ma essere informare anche i l le pazienti devono essere informati naturalmente delle di entrambe le metodiche di quello che entrambe le metodiche comportano
Ma io vorrei aggiungere un'ultima accolta Siebel bisogna il fatto che i medici devono essere messi al corrente perché nel nostro Paese è ancora
Do la materia che non viene impegnata nelle università la gestione anche arriva diretti dell'aborto spontaneo
Che è vero che una serie di richieste che motivi evoca in molti casi o gli stessi farmaci quali effetti
Procedure dell'aborto volontario in molti tali temi mamma mammellone insegnato correttamente quindi
Nella ideologizzazione di Quetta parte della ginecologia di questa branca della
Della ginecologia Pagnetti
Che la la la preparazione eliche utica ermetica dei giovani che ginecologiche ecco non dalle università va trasformata anche dei meno giovani e mi anche dei meno giovani
Non ha non si
Non si ritiene
Materia in pieno la buona pratica clinica e dei buoni come dire dette delle buone regole da chi guida e come è per qualunque altro atto medico quindi
Io credo che la la la la la
Morale e che fa più danno o un cattivo titolo
Sparato su un giornale che che che spaventa non si solo ripeto la pazienti ma anche
Ma anche il il
Il medico magari poco esperto visto che in Italia è una procedura
Ora estremamente minoritaria quindi il mio invito è che quelli perché non gli episodi che non vorremmo mai accadere fare ovviamente
Fermano a il rinvio quelli collocati al sud giusto posto
Questo tipo di dibattito che è un dibattito che deve avvenire nell'ambito di considerazioni criticamente cliniche mediche
Certo certo somma fatto sicuramente da persone competenti bene grazie a Mirella Paracchini allora per essere stata con noi qui a Radio Radicale voi