08MAG2014
dibattiti

"Investire per Crescere" - 2° Forum Economico Italo-Tedesco

CONVEGNO | Roma - 11:23. Durata: 7 ore 4 min

Player
2° Forum Economico Italo-Tedesco oragnizzato dalla Camera di Commercio italiana per la Germania.

Convegno ""Investire per Crescere" - 2° Forum Economico Italo-Tedesco", registrato a Roma giovedì 8 maggio 2014 alle 11:23.

Sono intervenuti: Claudia Nikolai (segretario generale della Camera di commercio italiana per la Germania), Giuseppe Tripoli (capo dipartimento per l'Impresa e l'Internazionalizzazione del Ministero dello Sviluppo Economico), Franco Venturini (editorialista del Corriere della Sera), Antonio Arvizzigno (vice presidente del Centro Studi Componenti per Veicoli S.p.A (Gruppo
Bosch)), Giuseppe Degrandi (amministratore delegato di Fresenius Kabi Italia S.p.A.), Giuseppe Pasini (presidente del Gruppo Feralpi Holding S.p.A.), Enrico Pazzali (amministratore delegato della Fiera di Milano), Giuseppe Tartaglione (chairman Corporate Relations Volkswagen AG), Flavio Valeri (Chief Country Officer di Deutsche Bank in Italia), Nichi Vendola (presidente della Regione Puglia, Sinistra Ecologia Libertà), Theo Sommer (editore di The German Times), Lorenzo Bini Smaghi (presidente di Snam Rete Gas), Stephan Kohler (presidente del Consiglio di Amministrazione dell'Agenzia Tedesca per l'Energia), Mauro Moretti (amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato), Wolf Michael Kuhne (partner DLA Piper), Oliver Kohn (head of International Business Development della Società di Marketing e Investimenti della Sassonia), Aurelio Regina (vicepresidente di Confindustria), Aurelio Regina (vice presidente di Confindustria), Duilio Giammaria (giornalista, Rai - Radiotelevisione Italiana), Birgit Felden (professore all'Università per l’Economia e Giurisprudenza a Berlino), Elena Zambon (presidente dell'Associazione Italiana delle Aziende Familiari), Stefan Heidbreder (direttore esecutivo della Fondazione per le Imprese Familiari Tedesche), Marco Ruini (vice presidente di Bomi Group), Roberto Crapelli (amministratore delegato di di Roland Berger Italia), Birgit Felden (docente per le imprese medie e successione imprenditoriale presso l'Università di Berlino), Duilio Giammaria (corrispondente per gli Affari Esteri di Rai1), Emanuele Gatti (presidente della Camera di Commercio Italiana per la Germania), Frank Walter Steinmeier (ministro degli Affari Esteri della Germania), Federica Mogherini (ministro degli affari esteri, Partito Democratico), Fabrizio Landi (investitore ed esperto di startups), Christine Carboni (direttrice marketing di Berlin Partner fur Wirtschaft und Technologie GmbH), Gianaurelio Cuniberti (docente di Nanotecnologia presso l'Università di Dresda), Stefano Firpo (capo della Segreteria Tecnica del Ministro dello Sviluppo Economico), Paola Nardini (avvocato CBA Studio Legale e Tributario), Matteo Pardo (esperto scientifico dell'Ambasciata Italiana a Berlino), Stefano Caldoro (presidente della Regione Campania, Popolo della Libertà).

Tra gli argomenti discussi: Campania, Comunicazione, Economia, Elezioni, Energia, Esteri, Europee 2014, Germania, Governo, Impresa, Industria, Investimenti, Italia, Lavoro, Mercato, Politica, Produzione, Puglia, Regioni, Renzi, Riforme, Sviluppo, Ue.

La registrazione video di questo convegno ha una durata di 5 ore e 52 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

11:23
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Abbiamo una giornata molto intensa davanti a noi
Io vi pregherei se possibile di prendere posto
Visto che
Abbiamo già un iniziato con un po'di ritardo io
Avrei piacere di dare adesso ufficialmente
Inizia i lavori
Del nostro forme economico interno tedesco
Se possiamo
Ok grazie grazie a tutti
Io sono il Segretario generale della Camera di Commercio italiana per la Germania
E l'anno scorso a Francoforte abbiamo dato vita a questo momento di scambio di idee di opinioni di riflessioni per incentivare i rapporti economici tra d'Italia e la Germania
E
Ci eravamo dati appuntamento a Roma come vedete abbiamo mantenuto la promessa quindi siamo molto orgogliosi di aver messo in piedi questo evento non tanto per l'evento in sé stesso ma per il significato
Che questo evento speriamo possa vedere per le relazioni economiche italo tedesche
E quindi non mi dilungo poi il piacere di passare la parola a Giuseppe Tripoli
Direttore generale per le politiche di internazionalizzazione e la promozione degli scambi del ministero sviluppo economico per l'apertura dei lavori prego dottor Tripoli
Grazie
Grazie dell'invito buongiorno a tutti
Complimenti per
Questa seconda realizzazione del Forum
Italotedesco il cui merito va alla Camera di commercio italiana in Germania di Francoforte
Che aveva già organizzato un simile evento lo scorso anno poca Francoforte che lo ha replicato qui a Roma
Ed avendo riportato non tanto successo in chiave di partecipazione ma di risultati e gli effetti dell'iniziativa ha fatto molto bene a replicare iniziativa qui oggi
Credo che sia un'occasione molto utile questo lo scopo
Del di un'occasione come questa
Per lavorare insieme per far crescere le capacità di integrazione
E di crescita reciproca dei due sistemi fondando questo questo a questo spiccio questo io obiettivo sulle conoscenze reciproche delle opportunità su progetti comuni
Su informazioni e scambi di esperienze del resto
Come
Italiano abbiamo molto da imparare dalla modello tedesco
E abbiamo anche qualcosa da dare in generale sotto il profilo dell'eccellenza tecnologica della creatività della capacità di inventare forme nuove di produzione e di prodotti
I due sistemi è noto sono molto simili entrambi hanno una forte cultura
Fondata sul manifatturiero sia quella
Nel sistema tedesco che il sistema italiano
Primo senz'altro sistema tedesco in in in Europa ma anche se qui del sistema italiano questa perbene che U.L.S.S. insiste manifatturiero forte al secondo sistema rispetto glielo l'Europa con una caratteristiche analoghe
Perché hanno un una realtà di specializzazioni merceologiche per molti versi simili ma integrabili tant'è che nella
Molto spesso cooperano insieme imprese italiane tedesche nelle Global by cioè in
Del del mondo hanno una forte presenza di un sistema di impresa è
Piccole e medie fondato soprattutto sulla forza e la capacità performante molto rilevante delle aziende medie
Hanno una presenza di aziende familiari molto simile sia in Germania che in Italia
E poi hanno una vocazione all'esposto spicca ti stima per la Germania ma anche per l'Italia che veramente significativa tra l'altro l'esposto è stato proprio per l'Italia
Il mercato estero in questi anni in cui la domanda interna è stata in forte calo
Lo l'unica leva che ha consentito al nostro PIL
Di una di di aggiungere all'interno delle sue dei suoi componenti un fattore positivo e che tra l'altro dato anche un po'una consapevolezza al sistema italiano di avere un sistema industriale forte e competitivo
Perché pur in anni di recessione abbiamo mantenuto un il nostro esposto facendolo crescere
Adesso il fatto che siamo ancora
Tra i cinque Paesi nel mondo che hanno un surplus manifatturiero superiore I cento miliardi i dollari gli altri ovviamente sono la Germania la Cina alla Corea il Giappone
Il fatto che
Abbiamo perso dagli inizi del due mila
Meno della gente un po'più della Germania a meno di tanti altri Paesi quote di mercato mondiale
Il fatto che come dicevo lei sporto ha continuato a crescere in questi anni raggiungendo lo scorso anno una cifra consistente anche in termini di saldo
Beh sono segnali che il sistema produttivo industriale
Italiano è un sistema molto forte di un sistema che
Si incrocia
E lavora ex
Intensamente col sistema tedesco voi sapete che per le imprese italiane la Germania il primo partner commerciale e per le imprese tedesche d'Italia
Per il sistema tedesco l'Italia e il sesto partner commerciale
Con
Un interscambio che lo scorso anno è stato valutato oltre i cento un miliardi di Euro
Quindi una un interscambio molto intenso che fa leva questo una presenza di imprese italiane in Germania ed imprese tedesche in Italia anch'esso significativo con quote di fatturato molto rilevanti nell'uno e nell'altro caso
Bene
Credo che il primo obiettivo di questi
Di quest'della riflessione di questa giornata sia
Far crescere le occasioni e le possibilità di una maggiore integrazione gli spazi sono notevoli
Già nella scorsa lo scorso anno erano stati individuati una serie di settori su cui
Crescere e integrarsi sarebbe stato un arricchimento reciproco una
Un
Un
Avrebbe portato un risultato win-win per entrambe le realtà e sono settori importanti della meccanica dell'aerospazio
Del dell'otto motivo per
Del biomedicale
Del green
Settori dove c'è una forte componente di innovazione e di innovazione tecnologica ci sono tutte le ragioni quindi perché
Questa integrazione possa crescere questi lavori di oggi possano dare un sostegno forte significativo a questo
Seconda breve riflessione la patente prendendo come riferimento il titolo del del Forum investire per crescere in effetti il tema degli investimenti e il tema un tema fondamentale
Il in la
Caduta di quattrocentosettantacinque miliardi di investimenti in Europa nel periodo dal due mila sette al due mila dodici così è stato stimato
E la voce negativa più pesante che ha contribuito alla riduzione del PIL in Europa senza investimenti non c'è crescita ovviamente
E questo ovviamente ha pesato anche in Italia in modo significativo che si possa oggi ragionare
Sul riflettere su che cosa può essere utile perché degli Investimenti crescano
Già in Italia c'è qualche segnale di leggera ripresa sotto tanti profili ivi compreso quello degli Investimenti
Ecco questo credo che sia uno dei più importanti in questi anni il Governo italiano come sapete ha lavorato e stavo lavorando per creare un ambiente
Per le imprese più favorevole un habitat più consono a far sì che un'impresa si sedi e investa in questi giorni voi sapete
C'era il sulle pagine del del sulla tra l'attenzione dei media i provvedimenti in corso sul tema della pubblica amministrazione sul tema del mercato del lavoro ma in questi anni tanti passi sono stati fatti e in un work in progress che ancora non si è completato
Ma che mira ad arrivare a un quadro giuridico ordinamentale certo e stabile perché questa è la prima
Condizione perché un investimento possa esser calcolate possa essere Rizzato
Tante cose sono state fatte sul terreno dell'innovazione
Dalle start-up al riconoscimento fiscale della ricerca sugli strumenti finanziari per l'impresa e sul tema della giustizia per accelerarne il corso e renderne rapida la decisione
Sul tema dei costi energetici della digitalizzazione della semplificazione fiscale Dell'Orco con appunto allargando anche la possibilità del quindi internazionale
Una serie di settori di campi che fanno il contesto in cui un'impresa opera
Bene
Io credo che questo che il la giornata di oggi possa essere un utile contributo non solo perché le imprese collaborando tra di loro trovino modalità ulteriori per fare
Business insieme o per creare occasioni di business
Ma anche per
Che possano venire fuori suggerimenti su suggestioni proposte perché questo ambiente che l'Italia sta acconcia Ando sì a migliorare
Possa ricevere anche qualche suggerimento e qualche proposta da questo punto di vista il lavoro che fa la Camera di Commercio italiana in Germania così come
In generale tutti gli organismi di nazionali noi abbiamo avuto la possibilità di
Partecipare a occasioni di incontro tra i rispettivi sistemi industriali
Organizzati dalla Camera di tedesca in un in Italia ecco tutte queste occasioni sono occasioni estremamente ricca estremamente importanti per
A vere suggerimenti avere proposte creare o trovare occasioni
Io chiudo con augurando
A tutti coloro che partecipano a questa giornata di lavori un
Un risultato operativo un risultato effettivo interessante importante
De di cui
Potrà est a cui potrà esser tratto frutto nel
Nel prosieguo dei il del tempo nel prosieguo delle settimane dei mesi grazie
Grazie dottor Tripoli per questa bella introduzione io adesso vorrei chiedere ai partecipanti della prima tavola rotonda di prendere posto
Stiamo iniziando a discutere sul tema fare business in Italia
La storia di successo di chi ci ha creduto
E partecipano al municipio in ordine alfabetico
Antonio Arvizzigno
Vicepresidente Centro studi componenti per veicoli del gruppo Bosh
Il dottor Giuseppe dei grandi sia oggi presente scavi tali S.p.A.
Giuseppe Pasini Presidente della Fiera alpino Holding S.p.A.
Enrico parziali amministratore delegato di Fiera Milano SpA
Giuseppe Tartaglione chairman corporei Riley chance della Volkswagen anche
Flavio Valeri circa Andriola fissa dolce banche in Italia e Nichi Vendola Presidente della Regione Puglia
Il moderatore Franco Venturini editorialista del Corriere della sera
A cui lascio la parola
Grazie
Grazie di avermi già presentato
Io sono qui
Qualcuno di voi forse sa mi occupo di politica estera normalmente
Ma sono qui in sostituzione di rappresentanza del mio direttore Ferruccio De Bortoli che oggi adesso
Forse qualcuno può
Si allora diciamo che è troppo lontano così va bene
Il mio direttore dicevo che oggi ha impegni
Aziendali importanti a Milano e dunque mi ha chiesto di rappresentarlo oltre che
Sostituirlo e naturalmente manda un saluto a tutti voi
E a questo convegno
I tempi di questa tavola rotonda sono molto ristretti ha dunque
Io come tutti
Andremo piuttosto veloci
E una tavola rotonda sulle storie di successo nel campo degli investimenti tedeschi in Italia e anche come vedremo italiani in Germania
Tuttavia non non vorrei che fosse una celebrazione anche se parliamo di storie di successo dobbiamo ricordare che l'Italia a ha bisogno di investimenti esteri
E tuttavia nel
In questo medesimo settore a anche dei ritardi e dei problemi
Li conosciamo tutti dalla dalla rigidità del mercato di lavoro del lavoro alla lentezza della giustizia al costo delle energie alla
Ad alcune rigidità del sistema o imprevedibilità del sistema politico
Dunque non è una celebrazione ma è
Piuttosto un cercare spunti e stimoli
Da quelle storie che sono andate bene che possono servire
Da esempio per altri abbiamo qui una serie di testimoni eccellenti
E l'ultimo degli oratori sarà
Il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola che potrà
Tenere conto di quello che è stato detto nel corso della tavola rotonda
E raccontarci anche come una regione italiana può favorire
Accompagnare
Investimenti esteri
E anche quali cose magari una Regione non può fare o non riesce a fare
Il tempo come ho detto sarà molto limitato per ognuno attorno agli otto dieci minuti e dunque
Chiedo a tutti di essere
Al massimo sintetici
Il primo oratore al quale passo la parola io seguo l'ordine del programma che non è alfabetico a mi sono basato su quello
E l'ingegner Antonio Arvizzigno della Boscia
Vice presidente del centro studi
Per la componentistica dei veicoli non so se la definizione esatta
A lui e anche al rappresentante della Volkswagen che verrà dopo mi lega una passione
Per le automobili che quasi pari al mio interesse per la politica estera e dunque
Con particolare piacere che gli passo la parola anche perché la Borsa ha fatto un investimento importante in Puglia
Prego
Grazie mille per l'introduzione qui magari avremo la possibilità di parlare di tecnica in un momento successivo l'approfondimento
Quello che voglio raccontare la storia del Centro di ricerca e sviluppo di Bari che secondo me è una storia un po'speciale speciale nel senso che e nata in maniera particolare centro studi e
Entrato nel mondo Bosch nel mille novecentonovantaquattro con meno di settanta addetti
Ma e nato a seguito di della di un fatto che io definisco eccezionale ce l'aveva sviluppato a Bari un quel prodotto il Como Ray le che avrebbe cambiato completamente la percezione nel mondo delle vetture disse
Portandole da una percentuale di parco circolante che circa il dieci quindici per cento all'epoca a cinquanta cinquantacinque per cento della mercato totale fino appunto e persino del settantacinque per cento in Francia
E quindi un un'impennata notevole delle vendite del disse in virtù del fatto di avere conforto prestazioni elevate emissioni molto basse consumi specifici molto basse molte di queste caratteristiche erano fino a quel momento sconosciute nel mondo ventisei
Da questo punto di vista diciamo l'ingresso del centro nel mondo voce è stato abbastanza
Un po'semplificato quindi alla base c'è il prodotto eccezionale però dall'altro lato c'è un centro di ricerca e sviluppo che ha saputo valorizzare il suo prodotto
Conoscendolo tecnicamente in maniera adeguata sapendo riconoscendo le potenzialità e anche sapendo le richieste del mercato è stato evidentemente in grado di da valorizzarli in maniera opportuna dall'altro lato c'è stata la multinazionale tedesca che ha avuto un grandissimo intuito nel capire le potenzialità del sistema e anche il grande coraggio di investire su un prodotto così innovativo e quindi inevitabilmente al rischio facendo anche un grosso investimento a Bari
Questi tre fattori un po'hanno originato in realtà
Lo sviluppo e l'ANCE introduzione di un prodotto importante ricordare fino ad oggi saranno stati venduti qualcosa come cento milioni di
Di sistemi Common Rail quindi un business si è andato al di là delle aspettative
Queste la nascita quindi però va anche sottolineato un po'quella che è stata la storia successiva perché forse ancora più interessante in questo contesto
Indubbiamente il piccolo centro di settanta collaboratori oggi è arrivato a duecentoquaranta come numero di collaboratori di cui circa centosessanta centosettanta ingegneri
Ha approcciato sin dall'inizio noi il nuovo mondo a mio parere in maniera corretta evidentemente aprendo siti manca al cento per cento a quello che era a quelle che erano gli uomini e se si taccon trasparenza estrema mettendo completamente il proprio know-how a disposizione per la riuscita del della del prodotto e quindi per un buon lancio del prodotto
Quindi affrontando in maniera aperta e trasparente le nuove sfide da un lato
Ma dall'altro lato
Cercando accogliendo le nuove metodologie organizzative nonché la multinazionale proponeva
Quindi la grandissima organizzazione capillare e sviluppo delle professionalità lavoro molto sistematico e soprattutto anche capacità e attitudine a lavorare in ordine in un ambito internazionale
Diciamo che l'aver potuto coniugare queste cose ha consentito al piccolo centro all'epoca di ricerca e sviluppo di inserirsi acqua all'giovedì unità in un ambito internazionale quindi poi di essere riconosciuta in un in un ambito in un ambiente così grande e così internazionale come la Porsche
Quindi anche l'approccio iniziale secondo me è stato importante è chiaro che
è stato possibile anche in virtù di alcune strategie adottate tipo quella di
Puntare molto sui giovani
E nel senso che i giovani ingegneri sono stati assunti già stati fatti crescere professionalmente nell'ambiente tedesco diciamo mandati Germania anche per due tre anni evidentemente per poter coniugare quelle che sono
Le caratteristiche locali importanti con quello che è il modo quello che era questo mondo insomma abbastanza abbastanza ovviamente diverso e quindi realizzare la in
Relazione questo devo dire che
Nel tempo ha pagato al momento abbiamo abbiamo ingegneri molto bravi e ben formati
E oltre miriamo al benchmark nel senso che all'interno dei centri voci come dappertutto ci sono anche delle competizioni in terre è il fatto che spesso riusciamo quindi a porsi come benchmark
Tra gli altri centri di sviluppo e torno è senz'altro motivo di gratificazione
Per esempio abbiamo ricevuto un premio per per messo appunto insieme colleghi tedeschi un modello organizzativo innovativo e internazionale
Molto ambizioso e che il fatto di essere riconosciuti in ambito Bosh occuperà averlo fatto significa che comunque ci siamo posti
A livelli abbastanza alti
Così come abbiamo ricevuto come siamo oggi riconosciuti benchmark nel mondo nell'ambito del diesel per la sistematicità di approccio ai progetti in
Operativi di Sviluppo che anche un elemento importante quindi la continuazione della storia e porsi quindi obiettivi divertente sfidanti
Cercare di benchmark e cercare quindi
Di di andare avanti su questa strada
Questo secondo me è un primo elemento penso che sia anche importante in questa sede non so quanto il partito ancora proprie sottolineare anche
Qualcosa qualche fattore inerente al territorio
No perché ci sono due aspetti in particolare uno vedo delle università
E quindi abbiamo in Puglia delle buone università
Con alcuni di loro abbiamo dei rapporti che durano Dagnino sin dal
Novantaquattro novantacinque ma anche prima quando abbiamo
Sviluppato ricomporre il Bari Lecce Napoli nessuno giornalmente raccontato con noi
Da queste diversità e possibile anche prendere come dicevo dei buoni ingegneri che sono ben riconosciuti anche in ambito internazionale ed in particolare
Dalla dalla casa madre evidentemente
Quindi
C'è una buona selezione di prendere i di selezionare ingegneri oltretutto in Puglia siamo senz'altro un centro in grado di offrire
Attività molto interessanti e attività e anche diciamo
Riportanti professionalmente ma anche esperienze interessanti per modo di porsi
Con il resto del mondo quindi contatto con
Culture anche diverse per cui lealtà siamo un bel polo di attrazione voglio fare un esempio nel due mila
Undici dodici abbiamo assunto cinquantatré ingegneri ne abbiamo assunti cima precedenti quattro per cento donne selezionati fra mille candidature in tempi
Molto veloci tutto questo è stato dalla casa madre molto apprezzato ed è importante tant'è vero che puoi a distanza di poco ci hanno persino chiesto di organizzare delle selezioni
A Bari per personale che potesse lavorare lavorare direttamente in Germania questo per noi è stato anche un esempio gratificante
Di un riconoscimento importante
Questo è un aspetto l'aspetto territorio che voglio sottolineare che
La
Competitività in termini di costi nel senso che da un certo punto di vista rispetto alla casa madre diciamo siamo competitivi in termini di costi ma
Ulteriormente supportati io direi da una
Dalle dal delle ottime opportunità in termini di supporto istituzionale io dico che
L'occasione e giusta per
Per sottolineare il fatto che la Regione Puglia sta attuando delle politiche di incentivazione nei confronti dei progetti di ricerca e sviluppo che ci stanno aiutando molto
In generale credo che la Regione Puglia sia piatti attuando delle delle politiche ottimi anche dal punto dal ponte come supporto all'impresa
Quello che sto apprezzando io a questo punto e via dicendo direttamente senz'altro il discorso ricerca e sviluppo che ci consente di essere competitivi a livello di costi e quindi di
Attirare nel centro di Bari progetti importanti
Progetto importanti innovativi che pure sono la base per creare ulteriore know-how per dare ulteriore prestigio al centro e quindi alla fine diventa una specifica
Di circolo che sia papà potenziale penso che il tempo sia scaduto però insomma pure un po'
Grazie grazie visto che siamo tutti di corsa
Chiedo a Giuseppe dei grandi amministratore delegato di frese mio scambi
Che è invece un settore che non
Non conosco bene ma mi sono reso conto delle dimensioni
Di questa azienda dimensioni mondiali trentadue mila dipendenti nel mondo se anche la sua esperienza come quella che abbiamo sentito da Boscia e tutta positiva o se c'è magari qualcosa da migliorare
O da da segnalare
Grazie
Lei è fortunato non conosce i nostri prodotti da questo sicuramente
No magari magari li ho anche un po'abusato ma non sapevo che era la vostra
Il titolo è
Fare di tutta l'Italia la storia di successo che ci ha creduto
Io premetto che per me avere successo per un'impresa significa creare valore per gli azionisti il valore per il territorio che per le persone che ci abitano
Questo è facile da dire ma in realtà è una combinazione prudente di Investimenti di lavoro e di crescita
Io presenterò brevemente la mia azienda la sua storia
Ho identificato
Tre punti che posso considerare di successo
E poi voglio evidenziare alcuni vantaggi
Per l'azienda
E per il territorio che sono nati che ci sono stati
Da questa crescita
Il gruppo presa in uso giustamente non è con un fortissimo come brand
è tuttavia una società che fattura ventidue miliardi
Nel mondo
E a duecento mila dipendenti opera nel settore biomedicale farmaceutico e dei servizi agli ospedali i tedeschi
Che ci sono poi mentre la conosco un po'meno
In Italia la presento scalo non era così grande acquisito
Una prima Società alla fine del mille novecentottantotto è una piccola società Abbio medicale che fatturava allora venti miliardi di lire
A
Che dieci milioni di euro con circa cento dipendenti da allora c'è quindi negli ultimi venticinque anni
Il gruppo presente cresciuto continuamente
Ora crescendo organicamente come si dice
E consolidando ora facendo
Molte acquisizioni
E oggi il gruppo fattura
In Italia più di seicento milioni di euro
A
Quasi due mila cinquecento dipendenti
Ha una quota di export che supera il quaranta per cento
E cosa che mi piace sottolineare
A otto stabilimenti positivi
Tre centri di ricerca ed è una realtà molto importante nel gruppo
I settori sono quelli dell'industria farmaceutica dell'industria biomedicale e dell'industria chimica dei principi attivi e anche dei servizi alla sanità
Crescere di sessanta volte in venticinque anni
Non è male
E io preparando questo incontro compensato quali sono stati i fattori di successo di questa di questa
Cavalcata diciamo così
Mescolato né perduto chi ha fatto queste le cose che ha investito all'inizio non ha guardato i sondaggi che mettono Italia sempre in fondo alla classifica
E ha detto bene io sono imprenditore voglio fare l'imprenditore
E ha investito allacciamo il primo fatto è successo e sicuramente con l'appartenere a un grande gruppo
è inutile negare che dal punto di vista del
Finanziario d'immagine vino Paolo ha partecipato appartenere a un grande gruppo
A una grande importanza
Io ho partecipato ad alcune di queste acquisizioni in ruoli diversi
Che il tempo di quello che si chiama turnaround
In di un'impresa che si compra e che possono si porta a regime
è tra i tre in cinque anni che è stato mediamente
E insomma questo ha richiesto supporto finanziario manageriale e anche una certa pazienza tante volte da parte della capogruppo
Il secondo elemento che ho già sottolineato per il successo è
Coraggio
Di investire
Direttamente cioè
Di venire in Italia avere una propria
Attività un proprio stabilimento un po'più o meno ci bene poche persone
Molti lo fanno ma molti anche non lo fanno anche nel nostro settore ci sono gruppi importanti che preferiscono
Per l'opportunità per timori pare di affidarsi a un grosso distributore
Sicuramente possono
Anche vendere avere anche successo hanno accesso al mercato però avrà
Un accesso che sarà necessariamente immediato a tutto quello che succede negli attorno a un terzo a tutto quello che succede in un certo territorio in un certo Paese da lontano le cose ma che si vedono mai molto bene
Questo è il secondo elemento e il terzo elemento per me
E la scelta
Sottolinearle manifatturiera
Presenti
A oggi
Otto stabilimenti
E più molte attrattività
Quel qui secondo me c'è Gabriele la migliore sinergia fra l'Italia e la Germania stato studiato sui due principali paesi manifatturieri dove c'è in Europa dove c'è moltissima possibilità di scambio
Gestire una manifattura un affare per la funzione chiamavano lo vogliamo non è facilissimo
Non è facilissimo però crea
Ancora volta secondo me
Un legame
Stretto fondamentale con quello che territorio in cui si occupa
In cui si occupa
E
Da questo si possono valutare nuove opportunità
Ci sono anche verifica quando usa una fabbrica o nelle fabbriche concentrare dipendenti non si può strappare poi tanto facilmente se le cose vanno male già in qualche modo si ferma
Questo dato manda giù doppio per il gruppo per il Paese
Ma è anche
La Germania il gruppo che ha approfittato di quelle che si chiamano dei grandi competenze italiani del settore manufatto io lo faccio due esempi
Uno è non abbiamo una fabbrica nel famoso distretto mirando lese
Del del biomedicale e arriviamo qualche anno fa Compaq industria chimica abbastanza grande
Caregiver in un settore
Che penetra in senso molto importante quello della chimica fine come si dice no
Quello della dei principi attivi dall'industria farmaceutica
Voglio fare un altro esempio
Ancora porta positivo di
Come dire di collaborazione noi poco nel decreto mirando rese durante il terremoto che ha avuto una fabbrica distrutta
In
Ho assistito due cose che per me sono straordinarie tutto
In pochissimo tempo la fabbrica è stata rimessa in piedi grazie al supporto del gruppo e al lavoro delle persone
E in secondo luogo
Ancora più importante il gruppo deciso non solo
Vi rimane che lì ma di fare
Lui perché lì c'erano le competenze c'erano le persone giuste c'era un'azienda grossa in Italia
Di
Avviare un nuovo investimento che di fatto raddoppiata tre attività in Italia
Quindi fra i fattori di successo
Quali sono i benefici benefici per la società presenti lo sperpero Società
Territorio
Bene sicuramente per la presenza evidente no quando si precise Santa voterò c'è bisogno di limitarsi
Pulita
Però anche per il territorio ovviamente una realtà del gene che da grossi
Vantaggi e quindici
Al
Lavoro
Ovviamente
Lavoro diretto
Indotto
Espunto lavoro
Mediamente molto qualificato
Qualificato dal punto vista competenza
Quali fa
Qualificato perché svolge in ambiti
Dove
La compliance le regole hanno una certa importanza anzi è una grande importanza
Significa ovviamente investimenti
Come è stato citato che sono strettamente connessi alla creazione di lavoro
Significa
Io do un grande valore a questa cosa qua
Cultura internazionale
Chi lavora e la ditta
Come questa respiro
Maggiore
Capisce che i colleghi non sono solo quelli italiani sono quelli di tutti gli altri Paesi questo una cosa
Molto importante
E cultura manageriale questo è un contributo che le grandi aziende
Danno come la mia danno
A un Paese in cui opera tutto questo c'è ovviamente sta
Ma anche la cultura manageriale
è una cosa che vale la pena di sottolineare
La cultura materiale è stato sottolineato una volta da
Voce Abravanel sia chiamata
Consulente su quella specie di fare un grosso
Che
Cultura manageriale
Interporto quel mestiere di gestire le aziende io credo che le multinazionali di grandi aziende
Siano portatrici quindi a beneficio del Paese
Di
Simili brutture manageriale
Va bene così va benissimo cosa
Che è vero potrei dire cose non vanno bene eccetera io invece credo che in questi venticinque anni in cui lavora posso io farò del mio settore specifico
Pur con tanti problemi che la sanità visto
Grandi miglioramenti
Nella relazione nella gestione
Concetto approccio all'istruzione voglio dare quest'anno
Queste fa bene sentire queste cose la ringrazio
Dottor Giuseppe Pasini presidente del gruppo federato tutti
Mia colpito ma credo che anche lei già pensasse
Di fare quello che sto per chiederle
Il fatto che nel novantadue il Gruppo per le Alpi a
Cioè FER Alpi ha rilevato uno stabilimento siderurgico in Germania dunque in questo caso non abbiamo l'investimento Italia del tedesco in Italia abbiamo l'investimento italiani in Germania
Dunque lei in una posizione privilegiata
Per fare un po'un paragone dieci
Cosa funziona bene o meno bene di là o cosa potrebbe
Essere
Imitato diciamo riprodotto da noi per fare andare meglio le cose prego
Grazie buongiorno a tutti
Invece siamo un'impresa
Italiana presa familiare
Siamo dislocati
Sul nord Italia
Abbiamo circa mille trecentocinquanta dipendenti
Di cui cinquanta per cento in Italia l'altro cinquanta per cento sono attività in Germania e Repubblica Ceca e Ungheria abbiamo che qualcosa in Romania
Produciamo acciaio acciaio da costruzione per cui visto che oggi si parla di un anno fa giuridico credo che l'ha già
Sia la componente base manifatturiero
Perché Ferranti ventidue anni fa
Andò in è andata in Germania gestire
In Germania ne siamo nella nell'area della nella regione nell'Ente dalla Sassonia precisamente tra Dresda e Lipsia nella città di rissa
E dove c'era un vecchissimo stabilimento un compito facile ecologico dove c'erano dodici mila persone dodici mila persone è
Equivalente qui c'è il Presidente
Di Taranto tanto per
Dove evidentemente prima dalla caduta del muro in questo grande combina
Ci faceva di tutto le regole davvero evidentemente o non enorme regole del libero mercato
E non le regole e meno male che c'è non
In tante aziende sotto diciamo così il regime sovietico
Dopo la caduta del muro questa azione questo Stato e praticamente chiuse hanno incominciato a con la SACE anche non avevano più
All'interno del libero mercato non riuscivano più a vendere i propri prodotti però cos'è che tira di positivo una grande tradizione siderurgica che arrivava ancora dal mille ottocento
Noi già esportava
In Germania i nostri prodotti in quanto fin dall'inizio ritenevamo che il mercato tedesco essendo anche
Il primo consumatore d'acciaio il primo produttore fosse veramente un punto di riferimento anche
Dalla crescita dei nostri prodotti dal nostro business
Sì rivelò questa iniziativa tra la città di risate voleva a
Mantenere la produzione di acciaio ma una produzione di acciaio moderna cioè costruito
Ecco
Forno elettrico costruita non più dal minerale ferroso
E le famose minimi ecco cioè le produzioni naturalmente che oggi sono intorno a un milione un milione e mezzo di tonnellate
Noi ci siamo presi questo impegno
Con l'ente di privatizzazione siamo andati su dovevamo impegnare circa trecentoventi persone oggi ne abbiamo sei cinquanta dovevamo produrre mezzo milione di tonnellate adesso ne produciamo il doppio per cui
Io non posso che essere veramente molto soddisfatto di quello che Ferrati ha fatto in Germania però se siamo riusciti a fare questo perché abbiamo trovato anche delle condizioni ideali per poter fare questi investimenti
Il ventidue anni abbiamo speso più di quattrocento milioni di euro questa azienda gli abbiamo così tutti ammortizzatori
A riprova che tutto sommato l'investimento è rientrato anche i vari investimenti sono rientrati
Quali sono stati gli elementi che ci hanno spinto andare a investire in questo per tutto perché
Dopo la caduta del muro c'era tutto il rifacimento cioè la la ricostruzione per cui noi volevamo essere parte attiva di questo di costruzione dei nuovi né
Secondo perché c'era una forte tradizione siderurgica per cui le competenze comunque chiedono si trattava però di far sì che il personale
Acquisisce le nuove
Diciamo così delle nuove strutture
Istruisce
Diciamo delle nuove
E e mansioni ecco per quello che era al riguardo il nuovo modello di riguardante il nuovo modo di produrre
Interruzione era un costo dalla materia prima ed all'energia elettrica più bassa e per ultimo ma non è per ultimo perché forse più importante c'era il mercato
Cioè il nostro prodotto veniva venduto veniva apprezzato
E così che siamo partiti ripeto abbiamo ad oggi abbiamo investito più di quattrocento milioni di euro
All'inizio naturalmente non è stato facile in quanto abbiamo dovuto trasferire
Il personale dalla Germania in Italia dall'Italia in Germania c'è stato però devo dire tra personale italiano
E questo forse la cosa che più
è stata la cosa più di soddisfazione cioè a vedere
Il nostro management che insieme al meglio il tedesco
Diciamo così ci sono proprio formati una grande squadra e questo è stato veramente molto importante
è stato anche determinante
Oggi noi
Lavoriamo molto anche con l'università
Vicino a riso
Abbiamo
Diciamo così
Formato diverso personale
Tra tedesco e tra ragazzi tutte vestite ragazzi italiani abbiamo circa
Preso circa centoventi persone di cui una parte li abbia mandati in Germania da una parte bisogna mandati in Italia
Per cui io posso dire lo approveremo ventidue anni che veramente
Si è completata quella che era un po'assorbimento di questa iniziativa sia completata
Allora pervenire un po'poi chiudo alla domanda che differenze ci sono oggi lavorano in Germania lavorare in Italia ma io credo tutto sommato che
Da imprenditore italiano che è andato in Germania
Oggi fare impresa in Germania e molto più facile che fare impresa in Italia su questo mi spiace dirlo PC Santanché colleghe magari
Possono dire il contrario ma io sono convinto perché la mia esperienza mi porta a questo perché
Prima tutto in Germania c'è una cultura d'impresa che in Italia non è in corso forte
Specialmente per quello che riguarda la piccola e media impresa
E questo è un dato importantissimo d'impresa e il patrimonio di tutti no come l'Italia che l'impresa il patrimonio solo di qualcuno questo è una cosa molto importante
E otto tutto
All'interno delle regole in Italia e scusate all'interno delle regole che anche in Germania sono ormai regole che
Diciamo così parlo ad esempio dall'aspetto ambientale è uno degli aspetti più importanti per quanto riguarda l'attività siderurgica
Sono ormai
Regole comunitarie non sono più dei colleghi tedeschi piuttosto che italiane all'interno delle regole si può lavorare
Senza ecco in Italia invece
Nascono tante interpretazioni
E questo purtroppo crea
Burocrazia credo ritardi negli investimenti una serie di cose
Per cui se io devo oggi paragonare
L'Italia alla Germania ritengo che oggi fare impresa in Germania sia molto più semplice che fa l'impresa in Germania a condizioni rassicurante a condizione uguali a parità naturalmente a dirlo
Ma
Faccio anche un altro esempio
In Italia negli ultimi quattro cinque anni c'è stato un praticante veramente molto forte Germania questo problema giusta cioè non abbiamo avuto
Una crisi ad esempio nell'edilizia in Italia che ha colpito tantissime imprese
In Germania e c'è stato un rallentamento
Però ad esempio sui pagamenti voi
Non è mai stato messo in discussione il discorso dei pagamenti
E quanti invece quante imprese oggi fanno fatica a pagare ritardo dei pagamenti cioè
Ma dalla pubblica amministrazione ad esempio che è sempre in forte ritardo
Ecco io ritengo che
Quando noi critichiamo un po'la Germania per quello che riguarda un po'le politiche monetarie dovremmo invece forse criticare un po'meno imparare un po'di più da loro che forse andrebbe un po'meno
Grazie
Certo non è e un messaggio in qualche modo allarmante ma interessante io vorrei chiedere adesso al dottor Pozzani Enrico passati che l'amministratore delegato di Fiera di Milano
Se queste cose che abbiamo appena sentito la Fiera di Milano le le sente e come le gestisce nel suo ruolo di
Facilitatore in qualche modo degli investimenti e della conoscenza reciproca non solo con la Germania ma con tutti i Paesi stranieri ragazzi buongiorno a tutti ma io con devo dire
Casini mi ha lanciato una
Una falda acquifera mi permetto di schiacciava in effetti farò una un intervento passato un po'sulla diversità
La diversità che c'è tra al nostro Paese e la Germania la
L'ha detto molto bene Pasini
Ha poi vedrete che le diversità sono molte e su queste diversità vorrei invece poi concludere con una grande opportunità che già abbiamo comunque vissuto a livello esperienziale con i
Colleghi tedeschi
Ma per fare questo permettetemi tre minuti per farvi capire che cos'è la Fiera non tanto la Fiera di Milano quanto la fiera la Fiera non è un luogo dove si espongono dei prodotti una vetrina come tante volte vengono Giolitti giornalisticamente
Diciamo definite le nostre nostra i nostri prodotti la fiera è uno strumento di politica industriale
Quando c'è un settore forte c'è una fiera forte questo gol potete immaginare che a questo punto nel panorama mondiale i leader mondiali delle fiere sono i colleghi tedeschi
E dei primi dieci delle prime dieci fiere mondiali a livello internazionale sei sono tedesche
Sono Francoforte Hannover Stoccarda colonia Monaco
Forse dimentico anche qualcuna
E
Con un'anomalia però in questo top ranking che nell'ambito di questo top ranking
L'Italia alla leadership mondiale confit era a Milano noi siamo la prima fiera internazionale
A livello mondiale la seconda è francese Parigi la terza e Francoforte poi come vi dicevo sono i tedeschi che seguono
E questo perché
Anche l'Italia dei settori forti settore manifatturiero ma sicuramente abbiamo settori forti come l'agroalimentare come food come il era il la moda come
Il turismo e tante altre cose su cui noi abbiamo la leadership abbiamo anche una colite sul con i tedeschi sul sulle macchine utensili per cui da questo punto di vista
L'Italia
Più prima che oggi a sicuramente una connotazione di leadership settoriale fieristica molto forte
Adesso vengo invece a questo rapporto del perché io sono qui perché nel a differenza di quello che stavo dicendo prima della leadership mondiale di Fiera Milano come fiera internazionale
Per la verità essere internazionale oggi significa anche essere in giro per il mondo significa fare fiere nel mondo e tedeschi hanno iniziato vent'anni fa
Sia Damiano che l'unica fiera
Fortemente internazionalizzata oggi ha iniziato nel due mila otto e nel due mila otto quando in una in una
A modalità anche molto particolare quando sono arrivato nel due mila e sette in Fiera Milano inizia Damiano era vietato parlare in inglese
Ad ogni incontro con qualche collega straniero c'era l'interprete ed era proibito o comunque era una prassi che ci fosse l'interprete che ognuno parlasse la propria lingua
Noi facevamo solo fiere internazionali a Milano e niente più i tedeschi invece da vent'anni andavo non già in giro per il mondo
Visto e considerato che come diceva a Tripoli le esportazioni già nel due mila otto ricordo la ricordo
La Lehman imparata nel momento in cui è cambiato il mondo ha iniziato a far vedere che
I mercati locali erano non più sufficienti per garantire lo sviluppo dell'impresa
Anche lì internazionalizzare fiere mettere in condizione nel grazie agli italiani di
Poter andare a mercati stranieri incontra le barriere mercati straniere poteva essere una grande opportunità
Anche qua vi do un dato
Chi fa alfiere in Italia esporta per il ventuno per cento chi fa che era in Germania esporta per il trentasei per cento chi non fa sia esportabile dodici per cento quindi significa
Che la Fiera è uno strumento di accelerazione anche dell'export
Ora nel due mila otto dato che avevamo anche una
Scarsa capacità di aggredire il mondo abbiamo incontrati colleghi tedeschi di Hannover Deutsche Messe che la più grande Fiera in termini dimensionali del mondo la quarta in termini di fatturato di business
Il senatore abbiamo visto che avevamo dei prodotti complementari e abbiamo iniziato a fare degli investimenti
In Cina e in India oggi ne siamo presenti con trenta fiere in Cina in India rappresentiamo per quel mercato una leadership internazionale nel mondo della meccanica industriale ne ha nel mondo del food nel mondo del fashion
E con i testi di Hannover oggi noi stiamo pensando ovviamente di estendere questa partnership in Turchia in Brasile e in altre parti del mondo
Però come vi dicevo perché io ho parlato di diversità diversità perché siamo veramente diverse anche fisicamente il mio collega Tedesco a differenza mia io sono alto circa un'ottanta con le Hogan
I colleghi tedeschi sono alti due metri io sono morto loro sono biondi
Loro hanno regole come diceva Pasini chiare non abbiamo regole flessibili
Loro rispettano le regole hanno una capacità di execution straordinaria non abbiamo una creatività e una a possedere una capacità di
Flessibilizzare solo che sono le regole per cercare ovviamente di adattare le nostre
Le nostre aziende con i nostri prodotti al al mercato solenne siamo veramente molto diversi
Ma questa diversità io vi racconto un anche come
I tedeschi come come il rapporto con i colleghi tedeschi è cresciuto
Loro erano molto critici nei nostri confronti nel come affrontavamo il business lo per loro la direzione è retta la nostra invece la direzione a slalom
Ebbene oggi dopo quattro cinque anni di esperienza al di là di un rapporto ovviamente non solo di grande confidenza intimi tali amicizia che abbiamo con loro il collega Tedesco quando un problema con il suo supervisory board un'ora modello al modello duale
Che per noi sarebbe impossibile da gestire
Viene da me e mi dice Enrico io ho bisogno che mi dà una mano perché sai devo fare questa cosa e non riesco a farla assetto uno mi trovi una soluzione
E noi ogni volta di troviamo una soluzione questo e questa capacità di insomma da parte nostra da parte loro di execution è sicuramente una cosa che ha creato grande valore
Al
A noi come azienda ma soprattutto all'azione che portiamo in giro per il mondo che oggi iniziano a essere quasi ventimila
E allora mi avvicino vicino verso la la conclusione facendo anche qua una premessa
Il nostro Paese anche diverso dalla Germania dal periodo poi pre-crisi noi siamo dei cresciuti dell'otto per cento del nove per cento la Germania è cresciuta del due o del tre per cento
I nostri consumi sono dei cresciuti dei centoundici miliardi di euro i tedeschi sono cresciuti di quasi cento miliardi di euro
Allora
Il futuro che noi abbiamo davanti è un futuro che non può limitarsi a un rapporto bilaterale commerciale tra quanto riusciamo a vendere la Germania noi italiani e quanto i tedeschi possono vendere
A noi italiani perché se è vero che per la potrebbe essere una grande opportunità perché loro crescono per loro un po'meno
E allora con i colleghi tedeschi abbiamo oggi in cantiere
Una provocazione perché o come potete immaginare queste cose non si fanno tra amministratori delegati perché sono
Approcci politici di quella politica industriale che si fa fatica oggi in qualche modo a scaricare a terra
Perché l'attenzione ovviamente e su altre priorità ma quello che in qualche modo abbiamo proposto nove di creare uno strumento di politica industriale europea magari fondendo le società
E mettendo in condizione l'impresa medio e piccole italiane di poter usare la piattaforma unica italotedesca magari fatta da noi danno vere magari anche da qualcun altro
Però approcciare quei mercati in fortissima crescita perché il mondo cresce tutto tranne l'Europa dell'Ovest
Ne abbiamo
L'Africa
Chi sta crescendo in a due dice che c'è il Kenya che sta crescendo dodici telefono è puro mercato piccolo ma un mercato che sta crescendo con delle potenzialità incredibili anche culturalmente nel siamo deviati
Da questo punto di vista per rifaccio solo questo esempio che
Ho scoperto facendo
E internazionali dando la l'azienda l'Africa sebbene sia poco popolata oggi
Ha una dimensione straordinariamente grande che però e viziata da una cultura
Nostrane nel
Guardare il le la geografia in una logica
Secondo secondo la la la una mappa di mercato nell'Africa non è così grande ma se no andiamo a vedere le dimissioni vere dell'Africa e l'Africa è la sommatoria dell'Europa dell'Ovest dell'India della Cina e degli Stati Uniti d'America
E questa è una grandissima opportunità per noi che siamo vicini per cercare in qualche modo di fare
Diventare ed essere il leader nel noi anche la Germania
La Cina del futuro la Cina sta crescendo due digitali adesso di vediamo che la la stiamo predicando che cresce solo dell'otto per cento si è vero le tre capitali della del dell'Ovest della Cina crescono del quattro per cento ma le l'euro le dell'estate
Ma la Cina dell'Ovest cresce del dodici tredici per cento
E tutti hanno fame di prodotti italiani tedeschi
Compresi quelli che magari seguirà racconterà al mio amico Giuseppe
E questa è una grande opportunità e una grande opportunità per non guardare solo il rapporto bilaterale come mercato ma come grande capacità di sviluppo del progetto industriale di investimento per conquistare il mondo
Questa è una grande opportunità che abbiamo
E questa è la cosa che stiamo facendo noi tedeschi per cercare evidentemente di uscire
Con questa azione anche da questo momento difficile che il mercato sicuramente italiano non garantirà nei prossimi due-tre anni o forse anche cinque grazie grazie
L'interesse delle cose che lei diceva mi ha strappato due tre minuti in più
Dunque dovremmo cercare di recuperare e io
Ab lei ha controllata
Ma ma il mio è un vecchio orologio che alcune di quelle
Perché al dottor Giuseppe Tartaglione che
CERM completo relations non vorrei tradurlo per non sbagliare dalla Volkswagen non ha praticamente domande da fare una sola cioè come avete fatto con
La crisi economica che c'è in Italia
Io non so se le vendite siano diminuite ma guardando per strada direi di no cioè
La la vostra presenza sul mercato italiano
Mi sembra che sia rimasta fortissima chiedo a lei
Con i complimenti perché siete stati bravi se tutto quanto è stato detto fino adesso lei trova riscontro nella sua attività oppure avendo un prodotto che va
Le sembra tutto più facile
Innanzitutto
Vorrei ringraziarla per l'introduzione perché
Mi ha dato questa mattina una speranza
E mi dispiace per i miei amici competitors sana forse oggi sollecitano ed è una macchina visto che l'Ulivo a male o sbaglio un addestramento ne parliamo Polito c'è già riuscito in passato grazie
Allora
Sono nato questo per dire al nostro Presidente qui presente a Gioia del Colle
Vicino
Male la prima volta compatto nel migrante è stato nel mille novecentosessantuno Gioia Torino sessantuno certo anche all'Unità d'Italia
La seconda volta da emigrante permettetemi di dirlo migrante privilegiato mille novecentottantadue siamo stati aiutati in Germania
Anche dall'aver vinto il campionato mondiale nell'ottantadue
Alla domanda
Le voglio dire al collega le difficoltà di fare business dell'Italia quindi partire con Urbis Italia
Questo è vero
Ma quello che verbalmente lire
Non c'è difficoltà a fare business tra la Germania e Italia
Non c'è e penso che i dati che vorrei portare che non sono soltanto i dati delle auto in quanto Volkswagen italiano nel soltanto autogol portatore forse possono dare quest'idea
In pratica la Volkswagen gruppo
Arrivate l'Italia più di cinquant'anni fa
Nelle parti nel nord Italia a Verona principalmente per una questione di
Infrastrutture più facile dalla Germania Italia da quelle parti trasportare e fare arrivare le auto anche con i treni
Io sono italiana dal due mila sette è ritornato dopo dall'essere stato in giro
Tre abbiamo continuato
I nostri investimenti per quanto riguarda
L'azienda è portatrice che
Fra virgolette a più di mille persone dirette
E circa dodici mila persone indirette che tutti i giorni di lavoro insieme
A noi
C'è stata l'investimento all'inizio del mille sette Bezzega duecento persone su Firenze
Con la concessionaria importante
C'è stato l'investimento terre incrementare anche un po'consumi vendite dei cambi vicino a latina
Posto anche questo ottimo dal punto di vista industriale mare otto strada e ferrovia
E stiamo continuando a voler
Investire
Lui per quanto riguarda il mercato automobilistico
Avevamo anche
Fatto se vi ricordate
Lamborghini
Lamborghini
Aziende italiane appartiene a un gruppo tedesco europeo
Lamborghini da duecentocinquanta persone siamo arrivati a
Più di mille
Da oltre cento macchine siamo più di due mila
E duecento
Vorrei ricordare
Giugiaro
Vorrei ricordare non tanto perché
Siamo assieme oggi come azienda del gruppo
Papà che è il rapporto con Giugiaro questo bene si parlava prima del rapporto di fiducia
è nata nel mille novecentosettantaquattro
Cellula io spero che tutti si affannano Giugiaro è quello che ha
Inventato stilisticamente Sica la svolgono professor Luca inescusabile depongo giungevano nello Stato italiano
E ha lavorato continuato a lavorare tanti anni con il gruppo
Ed è questo fidanzamento leggiamo
Se portato avanti il matrimonio ciò che io non sono riuscito a fare da trent'anni ma
Ci devono
Giugiaro
A più di mille persone
Negli ultimi anni sono state assunte più di cento persone ingiungeva
Vogliamo dimenticare azioni o quote di uno dei colori preferiti italiani in rosso sebbene
Con Ducati
Per una anche delle ultime
Se vogliamo dire investimenti attenzione su un duello investimenti cioè il primo investimento quando si vuole lavorare assieme
Nell'acquisizione
Ma c'è e ci deve essere l'investimento per la crescita
Come ho detto io l'ho detto giusto l'amministratore esistono solo se c'è la tedesca si vuole raddoppiare
La vendita la produzione della Ducati
Permettetemi di dire tra virgolette qualche cosa fosse fatto nella MotoGP un pochettino di miglioramento ci sta ma questo miglioramento
Non confondiamoci non è
Germani
E dalla capacità italiana di poter amalgamarsi assieme
Con i metodi di sistema e processi e la tecnologia la capacità
Che abbiamo noi gli italiani infatti
Uno degli ultimi investimenti
Dal punto di vista temporale se mi permettete è quello fatto
A Nardo
Nardò vicino Brindisi in Puglia per
Anche questo all'investimento riceve
Abbiamo avuto delle difficoltà iniziali
Per
Reperire
In quanto eravamo in crescita
Reperire dell'ingegnere dei tecnici
Non di lingua tedesca
Di lingua inglese ci sono state albicocca ma anche perché il mercato dell'ufficio avendo per la ricerca
L'abbiamo approvata abbiamo avuto anche il supporto
Anche qui dalla Regione si elaborate in sede
Dico che c'è il lavoro
E allora non c'erano anche gli americani dopo il sequestro del possibile Majnoni dovrà rimanere
Parafrasando il venti ma questo
Ma questo è vero amore
Nel business ebbero muore
Poiché
Avremo magari televisore operano i giornali
è leggiamo diciamo dal punto di vista internazionale politico quello che sia
Come se ci fosse non amore ma astio
Nei confronti dalla Germania
Io proporrei a voi la domanda perché
Se qui ma
Se qui si svolge se qui si è contenti assieme di fare questo investimento perché di lì lo deve andare
Quindi c'è qualche cosa e io credo che noi
Così come imprenditori e delle seconde nostri compiti in Italia in due soli grossi problemi facciamo gli altri uno del decreto
Ci siamo indebitati e l'altro che consumino crescono
E ha detto
Lasciamo Kagame imprenditori il debito lasciamo un attimo alla politica
Interessiamo eccetera allo sviluppo del business allo sviluppo dei consumi che ci porteranno anche maggiore occupazione e questa speranza che vogliamo avere dobbiamo riprenderci il diritto a una richiesta del
Italiani per italiani secondo me la possiamo aiutare
Grazie
La ringrazio
Certamente io raccolgo raccolgo e quello che ho detto soprattutto l'invito a lasciare certi problemi che esistono alla politica
E a non farli entrare nel campo dell'economia e dei rapporti economici perché sarebbe certamente un disastro per noi e anche un pregiudizio per la Germania
Dottor prevalere amministratore delegato di dove c'è banche
Lei last but not least naturalmente
E il basta dire che parliamo di una grande banca per cambiare un pochino registro perché il ruolo della Banca chiaramente diverso da quello da un impegno di un'impresa
Industriale e dunque a lei vorrei chiedere quale ruolo svolge la sua banca come
Nella facilitazione diciamo degli investimenti nei due sensi prego
Grazie grazie
Soprattutto dell'invito
Penso di non essere l'ultimo che poi penso che avremo il Presidente Vendola che forse farà un piccolo riassunto di tutti questi nostri interventi dal dal punto di sito e ci fa anche devo dire che
Il gruppo quindi cari ha seguito un pochettino dei percorsi simili quelli che ho sentito in presene adesso in in Volkswagen
Ha cominciato nel nel settantasette ufficio rappresentanza qua comprato una una piccola banca
La Banca d'America e l'Italia che aveva città sessanta sportelli all'epoca nel
Negli anni ottanta e poi è cresciuta organicamente da allora
Molto sistematicamente seguendo diciamo forse un modo di fare
In questo posso dire tedesco c'è molto sistematico ogni anno una crescita possibilmente del due tre quattro cinque per cento però tutti gli anni
E siamo arrivati quindi a una struttura di circa
Un pochettino meno di sei mila persone
Con
Circa seicento sportelli e forse una posizione di leadership che su tutta la parte di
Diciamo banca d'affari
Sia essa del debito senza nazionali o Senese nella nella fase
Bisogna crederci forse lezione queste bisogna chiederci noi abbiamo avuto al nostro interno chiaramente molti dibattiti
In questi in questi trent'anni che da quando sono responsabili o negli ultimi cinque sei anni sull'ammontare del committente che deve essere dedicato all'Italia dal punto di vista delle risorse contesta il capitale dal punto di vista delle crescite
Devo dire che chiaramente sono delle delle delle discussioni a volte non facili quando
Che avete quando
Ci sono le situazioni politiche di tensione
Per una
Procreazione come la nostra che non produce niente ma gestisce solo denaro
Chiaramente più facile potenzialmente allocarlo in un Paese o un po'allocava in un altro
Però devo dirle che la
Diciamo la consuetudine nel conoscere il Paese in maniera
Diciamo molto molto dettagliata faccia aiutato vedendo come stiamo cercando di andare adesso stiamo cercando di diventare veramente una banca tra virgolette locale
Ma lo dico locale nel senso nobile del termine stiamo cominciando a fare tutta una serie di accordi bilaterali con le Confindustrie locali
Stiamo cominciando
Diciamo a sviluppare una partecipi importantissima composte italiani dal punto di vista della distribuzione di prodotti di credito
E quindi stiamo cercando di entrare
Con finanze futuro la nostra rete di promotori in tutto il problema
Delle pensioni che chiaramente e molto attuale dal momento che stiamo cercando di essere visti un pochettino come un operatore locale che certo a un un nome
Straniero ma in realtà agisce pensa il più
Localmente possibile
Chiaramente
Bisogna anche spiegarle bene le storie all'interno del delle multinazionali già a trovare
Dei grandi clienti che magari
Per formano meglio dei clienti tedeschi
Perché qui vedo il
Promise a Tor Vergata privi di ferrovie quando uno pezza dall'estero
Alle Ferrovie italiane sempre la percezione un pochettino distorta quando questo avete i numeri
Che vede dei margini
Per Moro maternità superiori a quelli
Che dovrebbero essere campioni europei chiaramente fa parte di un livello di
Informazione nuova in cui bisogna avere una mente aperta e cercare di capire che ci possono essere le eccellenze sia una parte e dall'altra dell'Europa faccio il caso di Ferrovie solamente perché storicamente è forse una storia
Di grandissimo tornavate
Che è stata finalmente diciamo accettata in tutti i mercati internazionali
Ecco questo tipo di sforzo da multinazionali lo deve fare e assolutamente si deve impegnare noi lo stiamo cercando di fare
Dall'altro punto di vista però chiaramente anche il Paese stesso
Deve dare un attimo una mano nel fare in modo che chi ha già investito non solamente
Chi investirà sia
Diciamo messo nelle posizioni non dico e di avere delle facilitazioni perché non è certo questo il punto
Ma di avere un attimo un rapporto più semplice e più duraturo diciamo con le istituzioni quindi magari una cosa che si potrebbe pensare dei rapporti istituzionali
Diciamo continuativi se con i vari Ministeri di riferimento
Diciamo possono estremiste lo sviluppo economico alle Finanze Ministero del lavoro di per un attimo
Da dove dove si va
Per fare il punto me magari ogni trimestre
Su questo possono essere
Delle diciamo delle idee o dei modi fare che possono essere importati da altri Paesi o possono essere condivisi
Ci si sta già muovendo in tal senso io devo dire che
Con molto piacere ho partecipato a una serie di incontri a al mise ad esempio
In cui si cominciano a discutere in maniera molto propositiva
O progetti industriali infrastrutturali importanti
Parlo del Brennero sentire ricordava prima dottor Tartaglione o diciamo progetti
Di poter senza in industriale dove venne veramente
Condivisa una progettualità europea ma la stessa cosa potrebbe essere diciamo fatta dal Bisi permisero l'istruzione con tutta la
La discussione sul praticantato nel vedere quali tipi di opportunità di contratto e la loro possono essere condivise tra un Paese l'altro
Dico
Questo tipo di apertura
Chiamiamole europea sfruttando dei rapporti bilaterali importante dalla Germania
Penso che possa essere
Sicuramente di beneficio ecco su questo tipo di
Di lavoro penso che ci sia un pochettino più da fare
Però ecco volevo dare che in quest'ottica un
Un un segnale positivo
Negli ultimi
Sei dodici diciotto mesi
L'apertura al confronto l'apertura a
A ricevere suggerimenti o confrontarsi da parte delle istituzioni è veramente aumentata e io spero che continui
Spero che tutto questo movimento chiamiamolo europeista buono nel cercare di capire veramente i passi avanti e si possono fare insieme rimanga e speriamo che nell'evoluzione europea e tutto questo venga confermato grazie grazie al dottor va bene
Siamo
Siamo arrivati all'assuma finale del Presidente Vendola al quale è inutile che io faccio domande perché
Ascoltato tutto e sa benissimo quali sono i temi sul tappeto vorrei invece lanciarli una amichevole sfida
Cioè quella di dimostrare
Che non è vero che i politici non sono concisi
Prego
Dunque
La prima considerazione vorrei farla sul terreno più generale
Quella
Che riguarda il rischio che torni nel dibattito pubblico europeo
Una processione di luoghi comuni vi stereotipi
Che tendono
Coltivare
Sentimenti rancorosi
Fatti di
Su superstizioni
Il sentimento antitedesco per esempio che talvolta si riaffaccia anche nel dibattito politico italiano e francamente insopportabile
E credo che si possa dissentire o convergere con le scelte politiche dei Governi per esempio del Governo tedesco
Rifuggendo il più possibile da questo atteggiamento per re
Politico Torre moderno Preah razionale non so come definirlo
Hanno italiani farebbe bene piuttosto
Che diciamo inseguire
Questa antica attitudine alla demonizzazione di altri popoli e di altre storie
Sarebbe più interessante ragionare su come abbia fatto
All'indomani del crollo del muro di Berlino la Germania vivere a vincere la sfida
Di quella unificazione trovereste esiste
Che aveva molti punti di comparazione rispetto al dualismo nord-sud dell'Italia e che invece permane come uno dei grandi nodi della storia europea oltre
Nella insufficiente unità del nostro Paese questa è la prima considerazione
La seconda considerazione
Io credo che
La Germania sia un caso interessante anche di come si promuove una politica industriale
E l'Italia da questo punto di vista probabilmente dovrebbe andare a scuola dovrebbe andare a lezione nel senso che
In questo momento quando si osservino da vicino alcuni punti di crisi del sistema economico nazionale
Adesso si è parlato della siderurgia si può parlare della chimica la cosa che colpisce
E l'assenza di un luogo coordinato in cui ci sia una discussione di fondo di prospettiva no c'è la crisi di Taranto di Terni di Piombino di Genova e di Trieste sull'acciaio
Ma non so se nel nostro Paese c'è una discussione che dica
L'Italia vuole permanere come produttore di materiali siderurgici
Oppure deve diventare soltanto importatore a seconda delle scelte che si intende compiere bisogna informare l'opinione pubblica di quali siano le conseguenze in un caso o nell'altro
Io ringrazio gli amici che mi hanno preceduto
Che hanno sottolineato il ruolo che le pubbliche istituzioni spesso vituperate hanno svolto nel caso
Della capacità di accogliere investimenti imprenditoriali importanti come quelli che noi accogliamo nella nostra Regione
Abbiamo provato a cavarcela così lo dico perché non
Potevamo semplicemente iscriverci al partito della lamentazione
Visto che è difficile capire dove si fanno le scelte chi aiuta Alitalia internazionalizzarsi chi aiuta le giovanili
Reazioni a formarsi in una scena cosmopolita chi aiuta lo sviluppo dei talenti si stimola le start-up allora abbiamo provato a cavarcela
Abbiamo lavorato ovviamente per costruire
Sistemi distrettuali di filiera questa è stata la prima cosa per me molto importante cioè
Piuttosto che promuovere incentivi a pioggia nei confronti del sistema di impresa così come sul territorio
Provare a immaginare che l'incentivo serve a promuovere la distrettualizzazione secondo un'idea di filiera e questo mette insieme protagonisti i grandi protagonisti piccoli
Nel settore della meccanica
Per esempio Bari oggi è una capitale ma lo è anche perché
I grandi protagonisti multinazionali quali possono essere che traggo bonus
Magneti Marelli hanno incrociato i piccoli ma vivaci effervescenti protagonisti locali
E nei laboratori di ricerca insieme gli uni e gli altri hanno prodotto un ambiente sociale favorevole ad accogliere le sfide dell'innovazione
E fra le sfide dell'innovazione se posso dire anche respingere l'idiozia che il sud possa fare a meno dell'industria che l'Italia possa fare a meno dell'industria perché nello scenario della discussione pubblica italiana
C'è anche questa pena supplementare
Di dover assistere all'idea che il nostro Paese possa candidarsi a una decrescita felice
Fatta di pastorizia di artigianato fatta cioè di economia del bricolage io personalmente penso che non c'è né piccola impresa ne artigianato nel commercio nel nulla
Se non funziona l'industria l'agricoltura se non funzionano investimenti nei settori fondamentali
Che altro abbiamo fatto abbiamo promosso un catalogo di incentivi il più completo che c'è oggi in Italia
Non soltanto perché il più rapido perché i finanziamenti arrivano in qualche maniera in automatico a sportello
Ma anche
Perché quel catalogo guarda alla grande impresa alla media impresa alla piccola impresa all'auto in prese persino dei migranti all'Out impresa femminile all'auto impresa giovanile
E prova immaginare un sostegno per vivacizzare l'ambiente economico perché si possa radicare a ogni tipo di interlocutore con loro con boss e con altri grandi protagonisti
Abbiamo costruito dei contratti di programma
Che sono
Contratti di programma anche riguardano proprio i grandi operatori grandi player perché
Perché si tratta a volte di investimenti di oltre cinquanta milioni di euro e in questi contratti non li finanziamo certamente la parte
Della ricerca e della sperimentazione come quella fondamentale
E sul common rail in questo momento ci sta continuando a immaginare la nuova generazione a immaginare il IFEL del futuro ma anche abbiamo finanziato la modernizzazione dei macchinari
Del segmenti degli apparati produttivi ma anche
La possibilità di finanziare la costruzione sessuologo di nuovi immobili incendi nuovi contenitori il buffet reali
E questo sta funzionando perché oggi nella mia regione nonostante la crisi ci sono investimenti esteri per circa due miliardi di euro e con la Germania le cose vanno tendenzialmente bene
Perché aumentato l'esportazione
In maniera significativa noi abbiamo circa un miliardo di euro di prodotti che portiamo in Germania e quasi settecento milioni di euro di prodotti che della Germania portiamo
In Puglia esportiamo soprattutto autoveicoli esportiamo rimorchi esportiamo poi ovviamente i prodotti dell'industria agroalimentare
C'è
Come posso dire una prospettiva in crescita continua Mammano che gli investimenti sull'innovazione
Ci rendono diciamo capace di vendere la qualità dei prodotti e importiamo soprattutto prodotti delle mondo elettrodomestico o della chimica cioè
C'è uno sviluppo positivo questo sviluppo positivo ha bisogno di un territorio che non sia malato di paura
Noi abbiamo bisogno di essere aiutati a vivere l'internazionalizzazione
Senza pensare che si tratti di entrare
In un mondo pieno vibranti in un mondo circondato da nemici non pensate che cosa è stata in Italia
La paura costruita scientificamente dell'Asia dell'Oriente della Cina
E invece abbiamo bisogno di avere qualche notizia in più su come cresce per esempio il costo del lavoro in quei mercati
Di fare qualche simulazione in più per capire dove collocare Investimenti e soprattutto ecco
Abbiamo bisogno di un legame sempre più stretto tra la formazione di un lavoro ricco e il sistema di impresa
Perché tra gli elementi di rigidità
Del mercato del lavoro io indico soprattutto
La povertà del lavoro il lavoro povero il lavoro non sottoposto a formazione permanente
Nella mia esperienza quando abbiamo costruito circuiti produttivi che inglobava no un sapere produttivo ricco verrà sì in atto anche la crisi riusciva colpire più lentamente o in qualche maniera ci si difendeva meglio
Abbiamo bisogno di questo di un'armatura di cultura produttiva molto forte a tutela e a difesa delle nostre scelte industriali poiché abbiamo bisogno di difenderci dall'aggressione della criminalità organizzata
Abbiamo bisogno che questa evocazione che si fa ogni anno della rivoluzione contro la burocrazia contro la burocratizzazione smettere di essere una campagna demagogica perché la burocrazia
è la prima vittima della burocratizzazione e non si affronta la sfida della rivoluzione antiburocratica esibendo o ogni anno a Carosello le scimitarra lasciando presagire che ci saranno effetti cruenti sulla pubblica amministrazione
C'è bisogno di formarla c'è bisogno di turnover scusate noi abbiamo il blocco delle assunzioni da anni
Abbiamo pezzi di burocrazia che sono vecchi che non conoscono le lingue che non sanno navigare in internet che non sanno che cos'è il diritto comunitario se non entrano le giovani generazioni che per esempio sono formate in un milione di tipo europeo lo non si può rinnovare la pubblica amministrazione inutile fare demagogia su questo settore c'è bisogno di dare cultura professionalizzazione e sentimento di autonomia rispetto a una burocrazia che è stata considerata in ma
Iran ancillare nei confronti del sistema politico tutto questo ecco fin può fare se noi affrontiamo per esempio anche un'opportunità come il Forum italo tedesco per imparare
Per imparare che forse l'industria per imparare come ci si può coordinare come si può far Rete
Anche perché in questa Europa io credo che abbiamo bisogno di ricostruire uno spirito dei padri fondatori
Che vi ha un'anima a questo vecchio continente ma io sono un po'pessimista
Perché appunto torna il sentimento antitedesco è tornata cattedre autorevoli
E torna il nazionalismo non soltanto alle porte di casa nostra nel conflitto della Crimea ma torna come un vele è noto che in qualche maniera circolare con tutte le altre straordinarie malattie che si porta appresso
E credo che insomma l'economia i commerci se servono ad abbattere le barriere Debray dei pregiudizi tra i popoli
E a stimolare i migliori talenti forse ci possono aiutare a salvarla questa Europa che oggi mi pare molto a rischio
Devo dire che
Il politico ha sfidato si è comportato bene perché ha detto cose interessanti e senza
Prendere troppo tempo del resto siamo stati tutti i disciplinati abbiamo impiegato settanta settantacinque minuti che ha visto ritardo iniziale non è male
Io ringrazio tutti i partecipanti perché hanno detto tutti cose interessanti
Vi ringrazio e dunque
Lasciamo il posto alla prossima tavola rotonda grazie a tutti
Costretti
Allo stato
Signore e signori vi annuncio subito il secondo panel così recuperiamo un po'a del ritardo che abbiamo accumulato perché abbiamo inizia tom poi più tardi abbiamo un moderatore che viene dalla Germania Teo somme editore di pioggia Mantova Enzo
Che interviste RAI partecipanti sul tema le infrastrutture a sostegno degli investitori tedeschi l'Italia nel segno dell'Europa
Quindi io vorrei
Chiamare sul podio
Lorenzo Bini Smaghi Presidente sta
O all'Iraq
Ne abbiamo international business development della società di sviluppo economico della Sassonia Anhalt
Stai franco e leale Presidente del Consiglio di mezzo l'azione dell'Agenzia tedesca dell'Energia Tena
Voglio Michel Katrina partner DDA dei PRA il PRA
Mauro Moretti Amministratore delegato Ferrovie dello Stato italiano e Aurelio Regina vicepresidente di Confindustria e presidente di network globale
Insomma
Appunto
Con e l'evento
Ritengo
Certo
Dal sommerso
Da
A
Oggi siamo
Ma l'età Montreal
Una e
Quando
Dentro
Verticale
è falsa e più forza a Berna
Aveva
Il sette
Seria via
Ed eterna Preston del nuovo
Manchi che ad oggi criteri
Abbastanza
Serraggio Franz ricavava scrivo azzeriamo
Poi
Allora diceva forse
Vivi
Sono l'editore del German Pansa
Da la il miglior Malpensa ha prodotto un'edizione speciale per
Riguardo questo formo
è anche per me un onore una gioia
Ora
Essere qui in questo con a moderare
Allora gli investitori tedeschi l'Italie nel segno dell'Europa
Da
Allo
La somma degli investimenti e tedeschi in Italia e di ventisei miliardi di euro
Ed ha investito venticinque miliardi in Germania
Trentacinque miliardi in Germania
Il mondo
Le
è evidente che è più facile per gli investitori italiani investire in Germania e che per gli investitori tedeschi investire in Italia
Perché c'è questa mancanza di equilibrio
E come si possa mandare avanti le cose
Egitto allora a questo proposito ci intratterremo in questa discussione
Assurdo
Scelti
Fosse
Quale effetto avrebbe un'uscita dell'Italia sugli investimenti
Fa
Grazie
Però
Allora cinque partiti attualmente non hanno proposto
L'uscita dell'euro
Vitali
Qualche
Ma
Risulta
E dare allora
Prego il sei e il dottor Bini Smaghi e di introdurre
La discussione nel nostro panel anche determinare sia
Anche se non mi posso lasciar sfuggire
Il commento che ha fatto nell'introduzione
Il nostro moderatore su
La domanda che si fanno probabilmente fuori dalle dall'Italia come si fa investire in un Paese
Che discute di uscire dall'euro
Dovremo un po'tutti riflettere in Italia su questo aspetto
Perché se non si investe in questo Paese forse perché sorpresi non sa cosa vuol fare il proprio futuro
E vorrei mettere in discussione di una serie di accordi
Internazionali addirittura la partecipazione nella moneta unica che è uno degli le conquiste forse del nostro Paese
Dunque non ci si può meravigliare se
Se il nostro Paese tra quelli che ha minori influsso afflusso di investimenti da fuori fin quando c'è chi proporrà
Questo tipo di misura cioè di uscire dall'euro non non c'è da meravigliarsi che cresciamo di meno
Però per tornare all'energia
Che il settore di cui vorrei parlare Energia Europa è diventato un settore molto importante
Per una serie di motivi il primo
E che non abbiamo lo scelga Hassan
Cioè ne abbiamo ma ne abbiamo poco tra l'altro e in alcuni
In alcune regioni dove è molto difficile da sfruttare
E dunque abbiamo potenzialmente anzi anzi abbiamo uno svantaggio competitivo crescente nel settore energia con gli Stati Uniti
E dunque questo è un punto essenziale secondo siamo
Molto dipendenti da un Paese per la fornitura è questo riguarda sia la Germania élites sia l'Italia in particolare per il gas e vediamo
Come alcune tensioni geopolitiche
Che stiamo attraversando rendono necessaria una diversificazione maggiore delle fonti di approvvigionamento dell'energia in particolare del gas
Terzo punto
Gli investimenti di incentivi che sono stati fatti dati in passato al settore del rinnovabili sta costando sempre di più e dunque c'è bisogno di un ripensamento oltre al fatto che
In alcuni Paesi si è deciso di cambiare drasticamente fonti di appunti direi di energia penso alla Germania in particolare che ha deciso di uscire dal nucleare dunque l'energia è un settore chiave
Come si può reagire a queste sfide come dicevo non abbiamo l'OSCE il gas
Possiamo uno diversificare
Ma soprattutto possiamo creare un vero mercato dell'energia in Europa cosa vuol dire un mercato dove si può comprare e vendere energia in tutto il in tutta l'Unione
E questo richiede due cose uno l'infrastruttura
Due una regolamentazione chiara
E e sicura per chi compra e chi vende
Non ci siamo ancora
Ma anche in particolare l'infrastruttura
Una parte dell'infrastruttura
E manca un coordinamento della regolamentazione che dia certezza agli operatori
Ma questi obiettivi non sono così lontani in termini di
Infrastrutture per esempio
è stato fatto un calcolo che mancano infrastrutture cioè
Sarebbero necessari investimenti per circa duecento miliardi
Da qui al due mila trenta duecento miliardi per completare il legame dell'infrastrutture nazionali
Duecento miliardi se calcolato che se ci fossero questi duecento miliardi di investimenti realizzati il vantaggio per i cittadini europei sarebbero di trenta miliardi all'anno
Ed un tasso di rendimento sociale molto elevato
E questo significa che
Italia e Germania terrebbero un grande vantaggio se ci fosse questo impulso a un investimento a una nuova ondata di investimenti pubblici
In particolare ma anche privati perché SNAM ma è un operatore privato
E naturalmente investe se la regolamentazione sicura e consente la remunerazione
E potrebbe investire anzi ha già investito anche fuori dall'Italia
E credo che ci sono i nuovi operatori stranieri in Germania
In Germania
Il mercato del gas e più frammentato la struttura delle connessioni gli assetti frammentate in Italia c'è un operatore unico però ci sono grandi spazi di collaborazione tra la Germania Talita gli altri operatori europei
E se ci fosse le condizioni per investire c'è la disponibilità ad investire per colmare dunque i privati sono disposti ad intervenire
Per colmare questo Gatta che darebbe un grande beneficio ai cittadini europei
E darebbe anche più sicurezza in temi di approvvigionamento e più diversificazione
I all'Europa e dunque
Il messaggio telegrafico perché abbiamo poco tempo e che c'è spazio per lavorare insieme sono settori dove
Sia in Italia si in Germania c'è una regolamentazione stabile ci sono operatori affidabili
Dunque si può lavorare insieme per completare e creare questo grande mercato dell'energia che come dicevo prima porterebbe grandi benefici economici
E non solo di sicurezza e
Alle a i cittadini europei e all'economia europea Formica trarne beneficio sarebbero anche poi
Le imprese grazie interessi
Tanti la ringrazio molto per questo annuncio
A
Do la parola al signor
Il dottor Ercole avvio dottor collega è il
Presidente
Dell'Agenzia tedesca per l'energia
Egli è l'autore di un libro che si chiama la trasformazione delle
Le del mercato dell'energia
Fisso
I
Il
La crisi Ucraina ci spingerà ad andare più avanti rispetto a quanto si è accaduto
Finora
O
Prima
Stia
L'Europa ad affrontasse nei prossimi anni e decenni
Alcune sfide
Centrale
Io vorrei
Martini
Di
Abbiamo un mercato interno europeo
O
Dalla
Pubblica
A
Abbiamo un mercato interno in cui ogni cliente può decidere liberamente da chi ricevere
L'energia
Allora questa infrastruttura bisogno di reti
Quel non abbiamo avuto ancora la possibilità di realizzare questa potenzialità
Che questa infrastruttura per le reti non è ancora a disposizione
Grazie
Grazie
Non abbiamo ancora delle infrastrutture che sono in grado di sorpassare i vari confini nazionali

Li abbiamo a livello europeo degli obiettivi molto ambiziosi
Abbiamo intenzione di sviluppare l'energia solare
Può
Noi in Germania costruiamo dei grandi impianti fotovoltaici
Allora
Ma
Ciò
E abbiamo provato a decentralizzare l'energia solare ma abbiamo dovuto notare che l'energia solare in realtà è un progetto che si basa sulla centralizzazione abbia
Pubblico
Abbiamo
Abbiamo in Germania
E quindi abbiamo installato in Germania molto fotovoltaico ma ci siamo accorti che il fotovoltaico
Che viene utilizzato funziona meglio durante la metà del giorno che non
Pietà nelle ore più tardi della giornata
Quindi
Del
Io
Ma
Ma
Posto
Noi attraverso la costruzione della delle centrali idroelettriche abbia avuto degli effetti molto importanti a livello borsistico
Solo
All'estero
Grazie
Un
Grazie
Grazie
Io
Per questo dobbiamo risolvere a livello europeo
Ma
Suppongo
La messa a disposizione di prestazioni
Della sicurezza dei rifornimenti energetici
I
Ne abbia bisogno di
Ne ha bisogno di
Di ricevere sette mila metri
Di
Di energia
No
Un tifoso sia Socchieve all'artigianato tristissimo
Ma
Abbiamo bisogno di ricevere sette mila metri quadrati di pannelli solari dall'Italia
Per risolvere il problema della chiusura delle nostre centrali nucleari
Avrà bisogno di un grosso contributo da parte dell'Italia in questo senso
Vorrei
Una domanda
No
Importiamo Energia anche dalla Francia dalla Svizzera
Comunque
Perché la Borsa europea costi dell'energia
La
Perché il
Perché il
Grazie
Dal
Non voglio parlare a lungo
Ma
Delle
Allora a Roma
Sette giorni fa tre giorni fa c'è stata la
Il Gruppo dei vigili sette
Per quanto riguarda il settore energetico
O
Grazie
Dobbiamo
Determinare che la Russia
Dobbiamo sempre comunque notare che la Russia anche i tempi dell'Unione Sovietica sempre mantenuto isola i contratti di fornitura energetici
Io
Lordo
I tempi
Abbiamo bisogno di una migliore produzione non capiamo
Va bene problemi provate a sentirmi in larga parte
Vorrei ancora dire due frasi per concludere
Ha appena detto che
E in Russia abbiamo sempre avuti nella rosa abbiamo trovato un partner perché ha sempre mantenuto le forniture
Ma dobbiamo diversificare e dobbiamo farlo in due direzioni e per questo abbiamo bisogno di infrastrutture Toby amo costruire nuovi sistemi pipeline e
Per fare dei e fare trasporti alternative
Bisogna
Trovare modo divisi per
Diversificarsi
Dobbiamo
Dobbiamo passare molto di più al suo LNG su
Gas liquidi
Dobbiamo puntare su questo settore
Perché
Potremmo importare da altri Paesi
Italia
Germania
E il resto d'Europa dovrebbero collaborare per questo per anche lavorare su questo realizzazione di questa infrastruttura di questi pipeline e
E la costo la realizzazione di stazioni alla MG per portare
Gas liquidi da altri Paesi per importare dati a questi Alda ulteriori Paesi
E questo nei prossimi quindici venti anni avremmo bisogno di occuparci di questo
Di questo perché se no non riusciremmo a realizzare l'infrastruttura
Ma dobbiamo affrontare quest'oggi ma anche l'Italia anche l'Italia un Paese importante anche nord-Africa
A
Perché a ovviamente a dei contatti con questi Paesi e ELI-FIS quindi sarebbe importante perché è in nordafricana grossi giacimenti
Grazie
Molte grazie a lei
Adesso chiederei
Di nuovo atto a un relatore italiano di farla
Chiederei al signor Mauro Moretti
Di parlare dell'infrastruttura nell'ambito della traffico cortesemente
Mora Moretti Presidente Dellai
Ferrovie dello Stato
E
Il Governo italiano
Le ha la reso presidente del consiglio d'amministrazione in Finmeccanica è stato proposto in questa casa per questa carica grazie
Grazie a lei Presidente
Grazie
Gli organizzatori
Si vuole dare anche un contributo priva di carattere più generale poi
Specifico nel settore dei trasporti
In generale noi abbiamo bisogno di infrastrutture
Moderna
Aggiungo moderne perché spesso si fanno infrastrutture poco ove
Ed efficienti
In un continente o verso un fenomeno
Ormai altissimo di urbanizzazione
E che poche decenni ancora avrà un ulteriore balzo l'ottantacinque per cento della ZEN perché dirà in Europa starà in città medio-grandi
Questo non è un dato di poco conto perché
Il sistema della infrastrutturazione deve tener conto di queste ore in particolare per tener conto che
Molto spesso chi Prandi problemi che non abbiamo in tutti che i settori infrastrutturali sono quali botta al Max
Colli di bottiglia delle grandi città delle grandi metropoli
Avere chiarezza su questo vuol dire insieme a fare le politiche mirate su questi problemi dall'Europa ad ogni Stato membro
Visto che spesso di fare lunghi tratti di infrastruttura
Arrivare a pochi chilometri dalle grandi città non riuscire poi andare avanti in maniera soddisfacente e questo vale in Italia in Germania conosco il caso delle ferrovie presso le stazioni tedesche e i problemi che hanno in questo momento per essere questo
Lo dico questo perché che occorra grande questo problema di regole di infrastrutturazione che l'Europa deve
Riuscire a riprendere in mano
Riuscendo a ricostruire con i singoli Paesi intese chiare sul fatto che queste regole debbano essere le più omogenee possibile a livello europee
Pena il fatto che
La non possibilità di completare in un Paese si riverbera negativamente su tutto European che deve essere loro considerato
Secondo problema
Dobbiamo sapere a priori evitare delle duplicazioni
Prendo ad esempio proprio le cose che diceva adesso il dottor Corrado quando parlava di trasporto di energia nelle sue varie forme
Facendo riferimento a pipeline o ad altri mezzi possono esattamente in campo
Di energia elettrica sapere dei conduttori per
Caso olio e così via
Ore sapete ad esempio che in questo momento proprio nella
Nuova frontiera tra Gaza in Stati Uniti la grande operazione trasporti svolta tre T tre
E le cose che venivano ad essere posto in questo momento in qualche modo rientrano a dovere in qualche modo fare delle scelte
Visto che i soldi comunque in Italia soprattutto sicuramente anche in Germania e in giro per l'Europa sono pochi e vanno spesi bene
Faccio un esempio per farmi capire
E qui ad esempio vedo una debole presenza tra Germania
Tale al Brennero ferroviario
Sarà la più grande opera
Se l'ago tardo che si farà nel rapporto nord-sud del Paese Paesi dell'euro
A parte che non c'è una diretto interesse della Germania del finanziamento di quest'opera questo di fare in sé
Incredibile visto che ne sarà beneficiaria
Si deve fare in modo che quell'infrastruttura riesca a ottimizzare i costi avendo il più largo l'
Ampio spettro di utilizzabilità per i vari tipi di trasporto
Vale a dire fare un tale ferroviario immaginare che come parte residua si possa fare anche il panel per
Un cavo elettrico ovvero per un gasdotto
Farlo nell'intensi emette il solo Progetto vuol dire ridurre i costi relativamente parlando del cinquanta per cento rispetto a che fare cose separate
Cose che comunque sono richieste tutte da farsi
Voi non vi dò del dettagli tecnici ma
Solo fare utilizzare la galleria che noi dobbiamo fare di sondaggio dei terreni
De ri destinandola a un trasporto di un cavo elettrico
E facendo pagare i trasporti ne sia come le cose più dire si ripaga da solo quasi mezzo Thunder ferroviario
Ecco mi fermo qui perché credo che
Il senso dell'esempio abbia dato quello che voglio
Quarta questione
E qui noi dobbiamo fare
Un single base
Questo bisogna che sono i chiami testo
Perché altrimenti ognuno metterà continua a mettere delle barriere nei propri paesi per poter entrare
Fare single market vuol dire
Avere prima una dotazione di regole affinché non vi siano barriere nel passaggio da una parte all'altra
E bisogna stabilirlo a priori dei progetti infrastrutturali
E si fanno dei progetti infrastrutturali senza avere prima un indiziato che vi sono regole uguali non
Simili uguali
Tra spazi di mercato dell'unico singolare che
Lo si recupera più
Io termino vorrei terminare con quella che è una mia fissazione lo sapete
Anche in riunioni con i Presidenti dei Consigli cancellieri italiane tedesco ha dovuto lo l'opportunità
Mercato ferroviario andiamo bene tra Italia Germania e di poi espandere altre imprese tedesche lavoro in Italia noi lavoriamo molto bene in Germania lo sa nipoti siamo il secondo operatore ferroviario in Germania
Abbiamo titolo sesto i secondo terzo operatore delle merci ferroviario
Ne tirerà che secondo operatore del trasporto viaggiatori in selvaggia ampi spazi di allargamento ci sono
Center naturalmente dico ISVAP leader verso di fatto nell'altro d'altra parte dell'Italia
Ecco perché non porsi in una
Situazione di regolamentazione di liberalizzazione ancora da adattare
E avendo varie
Kit Paesi titubanti su questa regola presso la solita Franza in ogni campo mi pare che sia più o meno abbia lo stesso tipo l'apprezzamento
Perché in Italia e Germania non danno un esempio di creazione di un mercato unico appare in regole nell'ambito della liberalizzazione
In tre quattro settori
Ponendo poi quello come vincolo a tutti gli altri che devono partecipare al single market per potere fare ingresso
Ecco
Credo che anche questo sia un buono semplice esempio per potere da un lato far sì che
Vengono fugate le perplessità dette inizialmente poi investito trentacinque miliardi
Noi investiamo solamente venticinque vuol dire che cosa non funziona forse qualcosa non funzioni
Ma certamente possiamo trovare il modo per potere iniziare a fare visto che si è mai l'Italia non è che si faranno molto bello dei rapporti che ho avuto con i miei colleghi tedeschi che ho ammirato la semplicità e la franchezza dell'inflazione credo che anche gli italiani quando Prodi che lavorando era veramente si presentano in Germania nessuno pressati per lo stesso motivo
Termino
Sul problema dell'euro
Abbiamo un euro un miliardo uno virgola quattro dolo
Ho continua così
E qui bisogna che siamo d'accordo qui non è un problema
Che c'è un Paese un altro che vuole uscire dall'euro sapete che sono delle verità
Ma c'è un problema però di riuscire a trovare l'equilibrio giusto dell'euro
Che vada bene a tutti i Paesi che stare in euro
Perché se non si trova l'equilibrio
Che vada bene a tutti si rischia che alcune par dei Paesi non riusciranno a partecipare alla creazione di ricchezza perché sono schiacciati dal passato ne vengono fuori
Ora
Cerchiamo di trovare qual è l'equilibrio
Del valore di questa benedetta qui volete rispetto alle altre
Penso yankee penso a adopero penso a tutto quello che sta venendo verso con le norme questione che verrà fuori con la moneta cinese presenziando
Adesso è una cosa concreta delle valute
Ecco non si può dimenticare questo pena il fatto che la parte finanziaria
Vada ad avere un effetto negativo sulla parte economica
Che naturalmente ha bisogno di avere lo sfogo naturale su queste cose grazie
Cancro in zero
Penso che
Problema alcol
Cioè
Semestrale concedere la costante crescita
Della dell'Eures però del dollaro città ci ciclico carica molto sul nostro export
Per noi è un grosso problema
Signor né
Lei come partita
Come avvocato avvocato in entrambi i Paesi
Vorrebbe rispondere a una di queste domande
è difficile da rispondere
Qualcosa detto signor Moretti
Estremamente giusto
Perché per avere un bisogna avere una regolamentazione comune
Bisogna vivere nella stessa casa e quindi sarebbe giusto che si prenda
Considerazione di aver e bisogna sentirsi bene entrambi
Per stare in un'Europa comune
Bisogna avere bisogna starci bene tutti quanti
Dico una cosa
Da parte di una persona che io vivo da tanti anni anni in Italia ma sono rimasto comunque tedesco e vorrei aggiungere una cosa la nostra percezione
Perché siamo
Convinti della giustizia
Di essere assoluti
Dovremmo essere un po'più flessibili nei confronti dei nostri partner europei senza per questo rinnegare CE
Lei ha sicuramente altre idee comunque contribuire
Chiedo scusa insostituibile scusi sulle infrastrutture
Quando parliamo di infrastrutture a frazionale rapporti tra la Germania Italia penso valga anche la pena di vedere un'opportunità per investimenti tedeschi in Italia non ancora sfruttata praticamente per niente mi riferisco ai progetti
Cosiddetti PPP public private partnership oppure di project financing
Per la realizzazione e gestione di opere infrastrutturali con il coinvolgimento di imprese private
Il fenomeno è molto in incremento negli ultimi quindici vent'anni ed Europa e l'Italia non fa una eccezione anzi io direi un certo senso può essere considerato un esempio molto positivo
Vorrei solo ricordare
Che porre fine Enzo in è stato introdotto nei dati e Italia già a sedici anni fa novantotto con la legge Merloni poi è stata
è stato portato avanti evidente che le risorse limitate dello Stato erano e sono tuttora forse principale motivo per far ricorso a tale strumento
Che permette di sfruttare le risorse finanziare
Finanziare nel settore privato ma non solo è anche una questione di know how di attrarre know how e capacità progettuali io penso dall'esterno è una storia di successo porre fa Nancy in Italia lo dimostrano i dati
Se noi corriamo l'incidenza del mercato le project financing sulle gare delle opere pubbliche in Italia dal due mila tre al due mila
Dodici
Tale procedura a monte ha mostrato un'incidenza importante passando dal tredici virgola nove per cento del due mila tre
Al trentotto virgola cinque per cento del due mila undici fino al trenta virgola sei per cento uno nel due mila dodici quindi
Questa incidenza notevole di esempio in Europa forse solo la Gran Bretagna un'incidenza maggiore
Sicuramente quella giovane a molto meno rilevante giriamo attorno al sei otto per cento non penso sia spiegabile solo con la maggiore capacità finanziaria dello Stato tedesco a che fare anche con
Con un tema
Diciamo strutturale
Lo Stato federale della spesa pubblica molto più locale e quindi sotto questo profilo a a la necessità forse e parzialmente minore l'altro motivo e culturale
Perché io penso
Che tedesco diffida forse
Ancora di più
Più un coinvolgimento privato
Troppo importante nel pubblico
In ogni caso io penso che la presenza imprese tedesche straniera in questa procedura Italia estremamente limitata storicamente in questi anni quella delle aziende tedesche praticamente irrilevante
Io penso che ci siano un'opportunità anche per le aziende per i rischi di giocare un ruolo positivo in questo non necessariamente solo
Come aggiudicatari mai tutta la filiera perché lei ha aziende tedesche portano sicuramente a nuovo esperienza che possono dare un
Un loro compito contributo e anche
Vada dimenticarsi l'autofinanziamento gli istituti finanziari tedeschi penso possono
Essere meglio attirati io
Devo dire sono molto contento
Di aver visto che il Governo Renzi a
Neanche un mese fa messo nel DIEF due mila quattordici del Documento economico-finanziario
Due mila quattordici ha lasciato e chiaro messaggio di voler cambiare progetti Fanizzi migliorarlo ancora renderlo più approvativo rendono più efficiente e con l'obiettivo soprattutto espresso almeno nel documento
Dopo non so se avremo occasioni chiederglielo
Di regola anche più interessante per gli investitori esteri io penso a questo punto
Sia importante chiedersi quali possono essere gli aspetti ostativi invece visti dall'esterno perché l'interesse e dei tedeschi ma i peccati se riguardano ecco denari nel suo centro anche Peter sì estendeva senza un tema forte oggetto Venanzi sentirete
Carosi tradito accentrare nella
Per la
Perché fare
Per
Per
Credo
Sul primo articolo cinque fuori
In in
Fare il proprio proprio Porsche Frei Betto Apecar nasce
Infatti esce si chiama Project fai nel se in
Di occipito oggetti
Arrivato in in varie forme
In impresso influire enti pubblici di infrastrutture molte grazie
Dunque
Dovuti qualora sul mercato come l'Italia tema lingua attivati Marri turni nei e così via ci sono alcuni aspetti che vuole menzionare
E portare all'attenzione
Che sono tutti i rischi di carattere di certezza che spaventano chi viene dall'Est realtà spaventano anche che viene dall'Italia
Ma chiaramente forse un operatore italiano e più disponibilità col coro avuti Potì rischio di questo genere
Ma il suo malgrado perché conosce meglio il mercato
Sostanzialmente sono dei problemi di io menziono tre principali che anche in Italia sono stati capiti visti e vengono anche discussi uno è quello di formazione peius quello delle regole che oggi è stato evocato moltissimo
Ovvero in inglese il rischio del centro Flo
Cioè
Io quando faccio un investimento all'equilibrio economico finanziario non Project fare anziché questo diverso tout-court garantito per tutta la durata dell'iniziativa
In Italia invece è successo nel passato io cito per gli italiani la spending review di due anni fa nel settore sanitario
Che le regole sono state cambiate dopo e questo non va bene io penso sia assolutamente essenziale però investimento estro ma anche per il finanziamento dimettere chiare regole che dicono successivo normativa non possono cambiare l'assetto
Del dell'investimento un altro problema molto grave che la documentazione di gara
Che in Italia spesso è preliminare il non su progetti non approvati e questo grandissimo problema perché
Successivamente nel processo dell'autorizzazione di nuovo se vogliamo così le regole cambiano
Le situazioni cambiano una valutazione dell'investimento diventa pressoché e possibile qui è assolutamente necessario che si interviene
Per creare una situazione che solo quei progetti vengono portate portato avanti cavalchi elevatissimo livello di maturazione normativo e tecnico anche perché di stranieri questo non lo capiscono
Il Germania
La documentazione di gara a forse più elementi tecnici che non giuridici qui del contrario risultato Pasquale
In Germania la sedia processo di questo genere le varianti e quindi il contenzioso è molto minore in Italia dopo la documentazione progettuale un po'più ballerina è automatico che successivamente ci si mette ci mettiamo a litigare e questo ci porta al terzo grande problema che è quello del contenzioso con lo Stato e non solo
Duplicemente anche questo è stato detto oggi vorrei ripeto allo uno
Che
I partecipanti di gara praticamente si fanno o contenzioso davanti a tribunale amministrativo automaticamente questo è matematico e qui bisogna per forza inventarsi le regole
Acqua delle sanzioni più gravi perché iniziamo una lite temeraria ma due anche
Non essendoci più la ritratto che oggi può recuperare adesso dello Stato finisce in un contenzioso civile che può durare venti anni
E quindi io vorrei vedere chi alziamo dello Stato e incentivato a pagare una fattura
Eventualmente dubbia si sa che può tirare il contenzioso per le lunghe la dopo prossima Amministrazione se ne occupa ecco
Questi sono alcuni aspetti che secondo me sono importanti però continuo a pensare che in Italia c'è grossa coscienza
I trecento coscienza che l'investimento straniero anche questi settori è necessario io sono fiducioso che
Il Governo adesso in carica che i prossimi faranno le necessarie riforme in tal senso e invito i tedeschi di tacciono occhio
Molto attento all'Italia perché li paga ha dimostrato di saper reagire sulle infrastrutture
Forse per questo sto per finire per la ferrovia è un esempio ma anche il settore sanitario e altre infrastrutture che io pezzo dovrebbero tara i tedeschi il coraggio di Colasio a Olbia pacato come quello italiano grazie
Non accade
Si però
Lei è il capo dell'Aja interne
Shock di livello provenienza Sonia un modello socio degli Investimenti e marketing
Lei come vede l'Inter le il rapporto tra privato
Autorità
Tali privato all'autorità statali
A
Abbiamo sviluppato un'astuta una lunga serie di progetti PPP
Che
Sono diversi modelli che abbiamo realizzato come ad esempio le
Come gli Stati
Il mio tema solo le investe se gli investimenti in Germania e precisamente nel nel Sassonia Anhalt
E per questo lei è molto benvenuto
Perché
Le istituzioni hanno un loro proprio specifico ruolo
Io vorrei fare un breve excursus
Io
Noi siamo in giro non soltanto per l'Italia ma per il mondo intero
La maggior parte delle persone conosco il nome Sassonia
Grazie cella Bassa Sassonia ossia la Sassonia altri
E il allo stato libero di Sassonia io oggi vorrei parlare a proposito della Sassonia hanno altri
Siamo on Stato federale relativamente nuovo
Che ha però una lunga tradizione
Siamo uno Stato che ha contribuito a formare lo sa il limiti
L'uomo l'impero romano di nazione germanica
E la Priscilla la zarina russa Caterina era nativa dello al sax Hanan altri
In tempi più recenti la Sassonia Anhalt
Grazie
Makrem Borga è una culla
Del alcuno della città cultura ingegneristica tedesca
Al sul tema infrastruttura
Vorrei dire un paio di cose
Fu
Vero esso che riguarda il titolo del Forum
Verso
Dopo il mio centonovantanove dopo la riunificazione
In cui il nostro Landi si trovava a terra
Avevamo idraulici occupazione molto alta
Assunti
Giavel mio centonovantuno del due mila otto
Sono stati
Investiti nella fase anch'altri
O
Che
Sono stati investiti molti miliardi che hanno costituito la base
Per le
Investimenti a Saxa inganni altri
Noi
Abbiamo vissuto il venticinque per cento degli invece il degli investimenti proveniente dall'altra dall'estero
Chiediamo il rinvio piccolo contributo è stata da lei chiedo
Che
Che è responsabile per questi investimenti lei MG
Questi progetti che abbiamo accompagnato sono circa tre miliardi di euro
Anche in sostegno
Pagati
Per
E quindi abbiamo fatto
Abbiamo garantito questi investimenti capitale
Nel due mila e sette
Da quando io sono responsabile per questo settore
Uno virgola cinque miliardi di euro sono stati fatti in investimenti dieci mila nuovi posti di lavoro sono stati creati
Abbiamo abbassato la il tasso di disoccupazione davo siamo scesi dell'undici per cento
E quindi questo senza gli investimenti in infrastrutture non sarebbe stato possibile
Un appunto in pertanto è per noi è l'importante è un punto di riferimento all'Italia d'Italia siamo l'unico Allan tedesco
Nonché
Siamo
Abbiamo un ufficio a Milano
Un ufficio per enti
Terrà aziende
Italiane che vogliono investire nella nostra Regione Angelo solare
Struttura nei prossimi anni trentini trenta aziende bisogno decise la fa a fare investimenti ISAF l'amarezza tre
Cento milioni di euro
Doveri mille duecento posti di lavoro grazie a questi investimenti italiani
Sono numeri oggi rendono fieri
Siamo molto contenti
Quindi saremmo lieti esterno
Potremmo potremmo convincere altre piccole aziende noi proprietari
Per quanto riguarda l'infrastruttura allora uno
Cose
Inizialmente era estremamente importante
Corre alle fase
Tra delle aeroporti
Ferroviaria
Negli ultimi dieci anni
Abbiamo investito in
Senza ricerca sviluppo
Cinque anni sono state
Grazie sono state aperte
Cinque nuove università
Scuole superiori di istruzione
è un tema che a noi ci riguarda molto
Repliche vorrei riferirmi anche ai precedenti relatori l'energia per quanto riguarda l'energia sanzionata investito molto in energie rinnovabili
Oggi abbiamo circa cinquanta per cento
Di
Abbiamo
Di contributi di da parte di energie rinnovabili riteniamo abbiamo fotovoltaico abbiamo
Sono Astalli abbiamo una vallata
Il fotovoltaico
In cui produciamo fotovoltaico
Anche se in questo momento non è un momento facile in questo ambito andiamo avanti su questa strada ricovera lo federale
Ci se guerre e
Quindi
Dobbiamo
Andiamo riuscire ad accumulare accumulare energia per i prezzi bisogna trovare soluzione per mantenere i prezzi
Si pensa a fornire anche energie ad altri Paesi nel sud della Germania abbiamo dei progetti di
Vorremmo accumulare Energia tramite abbiamo dei progetti di grandi batterie
Dell'ex
Delle delle specie di farmi delle
Dei contenitori per
Di serbatoi di energia la creazione di serbatoi di energia in modo da poter fornire ad altri Paesi nel sud della Germania
Anzi Birol con amianto sax Hernan annualità a
A progetti che vengono sostenuti dal Governo federale
Per la nostra industria chimica anche stiamo vedendo di trovare alternativa alternativa
Abbiamo
Abbiamo cinque grandi parchi di industria economica di chimica
Cerca di
Farebbe la gente di ricerca cinquanta milioni con cinquanta milioni in finanziamenti che sono stati investiti negli ultimi tre anni
Si cerca di sviluppare questo stesse Torres per quanto riguarda le materie prime
Da applicare nell'industria chimica
Sono temi importanti anche per ai futuro
E
C'è sempre possibilità di avere partecipazioni straniere non in ultimo di quella italiana
Molta grazie
Si può dire
I nostri amici italiani andate a Saxa un anno fa
L'ultimo nostro
Relatore
Di signora Aurelio Regina
Fabbricante di sigari
Ma
E vice Presidente di Confindustria
Né del network flop alle
Presente
Dell'ammenda Fondazione musica Roma
E presidente della
Della agenzia d'intermediazione della Camera di commercio di Roma
Necessari
La
Che cosa viene consigliata oggi pomeriggio oggi pomeriggio
Oggi pomeriggio avvengono altri relatori
Ministro degli esteri italiano tedesco
E in Presidente del Consiglio a Renzi
Vorrei che cosa vorreste che chiedessero oggi pomeriggio i nostri partecipanti a loro
Grazie limitando stanca seria in data uno degli organizzatori voglia di consentire
Non rappresentano
Via l'approdo zigzagando
APSLO domenica di settembre inizi garantendo a Gela
Non si può fare tanta ma in effetti
Islamabad
Da Zavos
Vincoli bisogna fare autenticato cita ecco dagli avvenga finanza ma
Casi agli nessun Siga
Tesa
Recante averlo
Basaldella concorrenziali
Ai vero
Adesso bisogna lavorare su quelli che sono lì e quindi
Grazie davvero io partirei come dire su tre considerazioni di fondo che mi sono anche stimolate dal dibattito la prima è quella con cui ha iniziato il moderatore Italia nell'euro o no
Io credo che al di là delle considerazioni di fondo politiche demagogiche che purtroppo affollano anche in questa fase di campagna elettorale
Anche in maniera mi permetto di dire un po'il responsabile che affollano questo dibattito
Aumentandolo spaccature o incitando diciamo ampi
Percorsi piuttosto facili spesso diciamo l'uscita dall'euro in particolar modo dell'Italia viene sempre giustificata con potenziali benefici tipo economico
Di ricordate quando eravamo diciamo nel periodo della lira quando le non eravamo competitivi che così facendo si fece una svaluta azione quindi le nostre merci sostanzialmente avevano un un vantaggio competitivo nelle esportazioni
Bene chi fa
Questi paragoni
Denota non solo una in coerenza di ragionamento spesso per esempio paragonando la alla crescita in Inghilterra no cioè si dice guardate l'Inghilterra non è nelle euro cresce del due virgola qualcosa all'Italia non cresce a tanto tempo e probabilmente non cresce ancora di più da quando è nell'euro
Non solo in coerenza di ragionamento ma anche una mancanza di conoscenza di quello che il nostro assetto industriale
Dal novantanove a oggi cioè dal diciamo da una situazione previa euro cioè quindi situazione lire a situazione diciamo di Poste euro avanzata
Il nostro la nostra struttura produttiva industriali italiana e quindi anche dell'esportazione e mutata radicalmente
Noi prima sostanzialmente viaggiavamo con merci
Intorno al quaranta per cento di esportazioni anche di più cinquanta per cento di esportazioni di prodotti di base
Quindi prodotti quasi interamente diciamo prodotti in Italia a parte le materie prime a parte alcuni altri fattori
Oggi noi siamo con un volume di esportazioni che per il settanta per cento dipende da Segni lavorati in prodotti in Italia quindi noi compriamo
Prodotti semilavorati e quindi li paghiamo in moneta corrente a questi aggiungiamo dei costi delle regia che sono come si diceva prima importanti perché vale circa
Novanta per cento dei costi l'energia sono costi di natura di importazione
Poter pensare di uscire dall'euro significa non capire che il sistema industriale italiano sarebbe messo davanti un rischio mortale
Noi stimiamo come Confindustria anche se è difficile valutare
Parametri veri e propri che un'uscita dell'Italia dall'Europa osterebbe in due o tre anni una perdita fra il venti venticinque forse il trenta per cento del PIL
Ma proprio per la struttura industriale che che maturate che si è sviluppata in questi anni e che l'assetto industriale italiano il mondo diciamo della competizione ha reso possibile proprio grazie
Diciamo se vogliamo a
Maturato dall'entrata nell'euro
Sono stati i primi anni di ingresso nell'euro diciamo scioccanti verrà l'industria italiana ma poi Piano a Piano industria italiana ha saputo trovare le proprie
Le proprie valenze le proprie specificità e oggi noi ci troviamo in una situazione nonostante un euro
Così forte nonostante quel cambio che ricordava Mauro Moretti penalizzante nei confronti del Todaro in una situazione di record storico di esportazioni italiane
Questa è la prima considerazione che mi fa dire qualunque valutazione che associ benefici tipo economico all'uscita dall'euro è una socio associazione non solo falsa ma abbassata diciamo su dei presupposti completamente
Campati in aria voglio dire che anche la comparazione con l'Inghilterra una comparazione diversa noi siamo un Paese che importa Energia importa manufatti semilavorati e
A basso consumo interno
L'Inghilterra una è una nazione come dire che si pone totalmente con altre situazioni e non è un Paese fortemente manifatturiero quindi a meno
Almeno situazione di dover confrontarsi con questi svantaggi bassa la sua forza diciamo sulla sulla capacità finanziaria sull'intermediazione finanziaria e quindi sono strutture economiche talmente diverse che non possono essere comparate
Secondo aspetto che volevo sottolinea il tema dell'energia qui si è parlato di infrastrutture
Si è parlato naturalmente di reti di trasporto di sicurezza degli approvvigionamenti visto la presenza del Presidente di stampa e di altri esperti del settore io la guardo da un angolo diverso
Dall'angolo del consumatore di energie
Un consumatore che in questi anni che rapidamente è stato disposto una crescita del costo Energia che
è diventata esponenziale
Ed è un costo l'energia diventata esponenziale essenzialmente in questi nostri due Paesi in Italia in Germania
Perché questi due Paesi oltre diciamo alle scelte strutturali storiche che hanno fatto nel nel modello e nel mix di produzione naturalmente avvantaggiano la Germania in termini di costi rispetto all'Italia che ha fatto scelte
Storiche anche dovute al referendum sul nucleare diverse ma la vera scelta di fondo che ha fatto è stata quella di spingere sulle fonti rinnovabili scaricando nei costi diciamo sulla bolletta energetica
A tal punto che oggi la bolletta energetica italiana su quarantadue quarantatré miliardi complessiva
A dodici tredici miliardi di oneri di sistema cioè oneri volti a finanziare
Le energie rinnovabili tutte le energie rinnovabili in particolar modo il fotovoltaico e a finanziare diciamo tutte tra virgolette le i malfunzionamenti che da questo sistema a generazione diffusa si sono creati
Pensate
Agli investimenti che si sono dovuti fare nelle reti di trasmissione proprio a causa della generazione diffusa perché noi partivamo da una generazione centralizzata sulle centrali
Termoelettriche
Diffondendo il modello di generazione stiamo facendo grandi investimenti nelle nelle nelle strutturazioni elettriche
Che naturalmente gravano sui costi di energia
Questo aspetto e determinante e lo dico perché
I nostri due Governi le nostre due associazioni industriali quindi sistemi industriali e stanno lottando assieme perché da questo deve avvenire una politica energetica comune rispetto ai costi finali dell'energia
Guardate si è detto spesso che
L'Alcoa lascia l'Italia per costo eccessivo Energia sapete che l'arco aveva una fabbrica di alluminio in in in Sardegna ma in realtà l'Alcoa lasciato l'Europa
Perché l'Alcoa spinta da incentivazioni fortissime negli Emirati Arabi andata costruire diciamo
La sua più grande fabbrica di alluminio Lini perché lì ha avuto la possibilità di avere un costo energetico appunto per il costo l'Energia diventa un fattore determinante ma non solo per l'Italia per l'intera
Asse diciamo ma lo fattori ero che principalmente poi costituito da Italia e Germania non su questo dobbiamo avere una battaglia comune su questo dobbiamo avere
Concludo dicendo il terzo aspetto le nostre economie sono fortemente commesse
I nostri modelli negli anni si sono andati consolidando in maniera significativa l'Italia pur nella recessione ha maturato e attenuto delle posizioni importanti pensate che in tre settori
Su dodici l'abbigliamento il cuoio la pelletteria e calzature
L'Italia il primato mondiale della competitività seguita dalla Cina e poi dalla Germania in altre tre la macchina non elettroniche prodotti diversi manufatti di base occupa il secondo posto e negli alimentari lavorati in sesto
Su cinque mila e cinquecento prodotti classificati a livello internazionale
Di quelli più comunemente venduti l'Italia dal primo al secondo al terzo in mille di questi
è un'economia che ha saputo evolvere da prodotti di base da più a a maggior valore aggiunto che ha focalizzato la sua attenzione sulle cosiddette medium tecnica e che si
Ripeto
Integra perfettamente con quella tedesca con un tema noi su questo dobbiamo costruire il futuro dell'Europa dobbiamo dare senso a quell'industria al compatta che è stato presentato anche dal vice Presidente dalla Commissione europea che spinge a riportare l'Europa a produrre almeno il venti per cento del PIL su questo
Con i Comuni governi non dobbiamo costruirla politiche piena di contenuti che dia più
Vigore all'industria manifatturiera europea grazie
Vado
Geometra
A voi
Forse
Capisco ma
Almeno faziosa
Trionfo
Svoltando più oneroso barbabietola più
Attraverso
Beppe Grillo
Agli israeliani l'integrazione europea
Dal basso se vogliamo dire non solo una grande politica ma anche dal basso con dei progetti concreti che legano
Le nostre infrastrutture
Sia nel settore trasporti nel sito di regia
Per dimostrare gli altri Paesi europei che c'è un guadagno è un ritorno per i cittadini e per l'impresa se siamo capaci di fare questo pence so che
Dare una svolta a queste richieste di più l'Europa che viene in fin dei conti per degli europei perché gli europei vedono Europa troppo lontana
Ancora dai
Dei problemi quotidiani mi aspetto che
In tempi ministri dire no le indicazioni su questo i ci si possa ritrovare magari tra qualche anno per verificare perché questo le azioni che contro non solo gli annunci
Grazie
Prima
Enzo azzerava flirt quale punto del
Ci pur riconoscendo spiega lo stimo costo da un punto
In
Blacklist uscì learning to completo su un saldo cattolici sempre la strutturati bocciatura strozzo
Spoleto sento spesso sta svolgendo fonte
Dopo di noi la boutique io
Lo sto consentiremmo son scopi diversi muta smalto un soft h punto Soyuz portandoci a monitoring sul sostenuto amiche mostruosità invenzioni perché il punto non so quanti un stupito non lo sapete nota che più si affido fondi
Però non va bene tutto ciò
Misto Manzoni fisico o più figli penso futura per riuscire evolvere questo pensiero europea abbiamo una possibilità riuscire insieme come partner e in Europa in in collaborazione insieme per il futuro
E
Wiesenthal tragedia
Asiatica
Smaila insieme che lei se vengono
Zone per far propri non riusciremo mai a costruire un proprio
Risottolineo il fatto che per potere fare questo c'è bisogno di più valuta
Molto forte per
Chi era provette sia in grado di poter
Esso
Imprevista
Tutti quanti per il proprio equilibrio giusto affinché queste riescano adesso
Un Comune riferimento positivo per potere creare valore
Grazie
Signor Presidente
Sì anch'io mi mi associo diciamo a
A chi mi ha preceduto credo che abbiamo bisogno di più Europa abbiamo bisogno di un'Europa che sappia essere competitiva che capisca i suoi punti di forza ma anche le aree dove ed Emilio rare abbiamo bisogno di un'Europa dove c'è più manifattura perché c'è più valore aggiunto perché c'è più ricchezza c'è più il lavoro
Abbiamo bisogno di un'Europa che sappia concordare meglio davvero quali sono
I i terreni su cui confrontarsi io credo che anche le nazioni più deboli non devono avere paura
Anche noi abbiamo tanto da fare perché in un contesto debole Italia più da fare e noi dobbiamo guardare e migliori dobbiamo pensare che guardando i migliori nel possiamo migliorare ancora di più dobbiamo correre insieme noi dobbiamo andare più veloce grazie
Credo
Io Donatello solo al Governo italiano Governo Renzi etico comunicate viene all'estro operarla a favore da quando io sono in questo bellissimo Paese d'Italia non comunica male comunica malissimo al ministro
E gli italiani sanno che l'Italia è molto più bella funzionante
Strutturato rispetto a
Como loro stessi descrivono del Paese
All'estero
Veramente bisogna fare un'azione continuativa di comunicazione per il Paese perché Paese meglio rispetto a quello che viene percepito destro
Un
Calcolo
I cittadini Detassis notando il bisonte sulla ormai ne posizionarci
Prossimi usciva tutte
Si debba
Si
Bisogna cercare di portare a tuonare progetti un ambito energetico ancora
Vengano
Deve essere realizzato alla necessaria infrastruttura a tal fine
Adesso
E
Come Europa riusciamo anche in maniera più coscienziosa possiamo anche presenta sì verso gli altri fornitori di energia M. e questa è proprio il mio messaggio e cerchiamo di unirci in questa forza come
Come fornitori
E cercare di scortarle al meglio
Scadevano dei ministri della sinistra bravissimi bisognerà
Volante
Come stiamo
Premio
L'idea che esterna ogni zona a metà spifferi fin de tende a mangiare il caso citato
Gentili ospiti e nostra buffet ha luogo al nono piano il casello prenderemo poi qui nel foyer
Vi pregherei visto che attende amo dei politici con un'agenda molto fitta di essere puntuali alle quattordici e quarantacinque so che vi abbiamo rubato un po'di tempo per la pausa pranzo ma avremo necessità di recuperare grazie
Preposto che ricominciamo
Benissimo
Quattro abbiamo
Ebbene
Cosa
Quella
Lo Stato
Accenno anche
Moioli che ormai
Molto lieto Marco quindi
Organico
Gli altri
Tranne
Gentile ospite
Ricominciamo con Anna la sessione pomeridiana del nostro Forum economico italotedesco
Vi presento alla tavola rotonda lo spirito imprenditoriale che si tramanda lenta e se i familiari che si internazionali Lizzano
E vi partecipano Roberto Cappelli amministratore delegato Roland Berger strategico in salta anzi Italia e signor Partanna
La dottoressa abbia a che fare già indette intuisce della cattedra per le imprese medie per la successione imprenditoriale all'Università per l'economia giurisprudenza a Berlino
Il signor Stefan ai primi da direttore della Fondazione delle imprese familiari tedesche
Marco Ruini vicepresidente della Brunico gruppo
Elena Zambon Presidente dell'Associazione italiana delle aziende familiari e
Il pane la tavola rotonda e moderata da Duilio Giammaria corrispondente RAI Uno affari esteri buon lavoro
Bene grazie è stato molto difficile shares io dopo quella meravigliosa terrazza soleggiata
Questo fa parte della difficoltà
Dico
Tabella come Roma intonso lei Mita assessori scenda Causi voi olimpiche
Sicuro li consideriamo amici o pubblica si parte
Stiamo affrontando una tavola rotonda ancor prima una breve sessione credo sarà molto interessante perché
Noi e i tedeschi abbiamo
Molti punti di molti punti in comune ovviamente
Uno dei quali certamente la famiglia
La famiglia tutti la chiamiamo lo stesso modo la consideriamo pertanto essi
Che adesso approveremo scoprire che
In realtà
Nonostante la somiglianza dei potenti tra virgolette culturale ci
Ci associamo quest'idea diciamo
Europea
Le nostre famiglie si comporta in maniera molto divertimento tratteremo di famiglie che i problemi adolescenziali che pure
Ciascuno
Ciascuna
Ciascun Paese ma parliamo di business
E allora
Inizierei proprio da questi insieme questo davanti alla affiderei subito a
Abbia dipendenti e proprio una cattedra in cui insegna
Devo per le imprese medie la protezione imprenditoriale vi chiederei proprio di darci
Il quadro generale
Di come
Siamo simili
Ma anche delle dei fattori che ci
Differenze no notevolmente quando parliamo di business familiari di impresa familiare dirvi
Grazie chiama Andrea
Egregi signori e signore egregio Gian Maria
Aziende familiari sono di una
A per passano molto parti orario perché sono a differenza di altre
Aziende
Non sono solo costituite da uomini e
Di gerarchi Emma comprendono anche una famiglia
Che è una terza comprendente
Che ha le proprie regole devono del gioco
Chi governa no quindi questa azienda da
E quindi anche quando si parla di obiettivi e quant'altro
All'interno di un'azienda normale in una famiglia contano molto le mozioni a differenza di un'azienda tradizionale e ciò porta
Che
Al fatto
Che hanno dei vantaggi questa tipologia di
Aziende familiari
Sicuramente sono molto legati al territorio
E c'è un interesse a lungo tempo e che porta anche a delle
Decisioni comuni
Però spesso ci sono anche conflitto tra le generazioni anche per mancanza di strass trasparenza e questo è uno dei campi in cui io di cui io occupo molto e anche il problema è un'altra questione di successione di solito sia in Italia che in Germania e ciò che molti non realizzano e che di tutto di tutte ed è di
Di molte di queste imprese che sono sia in Italia che in Germania
Molto oltre il novanta del per cento per cento da
Sono orizzonti sono aziende far diari
E non compaiono così spesso come i grandi le grandi aziende un ulteriore aspetto
è che queste aziende
Da diciamo gestiscono e danno forma alla vita economica di una zona particolare danno proprio una forma la caratterizzano
E forse una piccola differenza riusciremo a a parlare delle differenze tra l'Italia e la Germania forse in Italia abbiamo una un carattere più fortemente familiare in Italia rispetto all'Italia tipicamente sono forse un po'più piccole di media rispetto a quelle
Familiari in Germania però ci sono più comunque punti comuni che differenze
Vorrei
Si accomodi duecento si può parlare solo di via di mezzo di
Nella media in Germania
Hanno circa
Undici collaboratori in Germania né in Italia circa otto nove
Questo non sembra
Gran una grande differenza ma sui grandi numeri numeri
In poi TAC
E questo e questa proprio definisce diversamente la la media e la piccola impresa e ciò poi for da una un quadro generale in Germania un po'diverso rispetto a la piccola e media impresa in Italia
La media in Germania e quattrocentonovantanove collaboratori mentre in certi in Italia di due novantanove
Qui
Poiché anche i territori
Noi
Tale
Veniamo chiamati distretto diciamo questa
Le tipologie di diversa si associano e che quindi in qualche modo rendono
Un un territorio vocato un certo tipo di
Azione economico imprenditoriale
Da voi Germania
Della stessa cosa
E quello che intende distretto
Economico
Medici di famiglia fasciamo capito bene la domanda scarsi
Le infermità aziende familiare
Si radicano al territorio e la
La caratterizza lo caratterizzano
Celli sicuramente è così e questo
è una del
è è un po'forse un problema nell'internalizzazione
Che
Sono più radicate alla Regione
Questo signore forse parla un po'più di di aziende un po'più grandi
Leggende fan gli aria un po'più grandi devono guardare all'estero
E proprio la
Dovrebbe essere proprio un vantaggio il fatto che siano radicate
Alla locale dovrebbe essere proprio una una chiave per il successo il fatto che diventino internazionali
Cercheremo di dare un po'un tono interattivo questa conversazione
Contorno di dialogo e allora vorrei sentire all'albo rappresento l'associazione delle imprese le aziende familiari
No
Si sente rappresentato da questa questa descrizione fatta
Dalla collega
Questa idea
Futura identità tedeschi quelle familiari sono
Nettamente più grande perché
Quegli undici
Quindici addetti per l'azienda la numero considerevole complessivamente
è quella di questa quest'idea della captazione del territorio tra le fonti
Allora assoluta
Prima nel territorio assolutamente vero le carte alla
Viaria come dalla tecnica c'è tutta una storia di reputation catena familiare
Mette in discussione laddove si rompe come dire l'onorabilità della famiglia
Nel momento in cui e
Termini aziendale non si esprime presso i propri prodotti lo stesso livello di qualità
Perché la qualità partiti scendono
Il
Quindi l'attenzione al territorio nasce anche e proprio per questi legami soprattutto nelle prime generazioni si fa fatica a distinguere il rapporto professionale aziendale comunque non
Familiare sul tema della dimensione forse qualche numero ci può aiutare sono sistemi industriali molto diversi ma a me preme sottolineare un fatto di tanta gente dimentichiamo che noi insieme alla Germania se non sono
Secondi nella campo manifatturiero insomma più grande
Paese europeo insieme alla Germania rappresentare un sistema industriale si è fatto di fabbriche nel fabbriche a me piace dire sono l'espressione la concretezza realizzano e trasformano una ricerca in ricerca applicata
Dalle fabbriche avranno studiato in America il settanta per cento dei predetti
Industriali viene dalla presenza di progetti invia realtà industriali
Tra l'altro punto non siamo più famosi come sistema Italia per notoriamente tutto quello che è made in Italy legato alla moda negato
A ai temi del lusso in realtà quello che è avvenuto per fortuna in questi ultimi anni in particolare
Una grande capacità che io chiamo la vivacità e la flessibilità delle aziende italiane che per dimensioni spesso nelle difficoltà quando non hai chiedi uscite di reagire hanno reagito trasformandosi rinnovando la propria vocazione
E quindi esprimendo anche invece in questo
Il dottor Razzi appelli ci potrà
Illustrare esprimendo una dei primati in nicchie che vanno anche nella meccanica meccanica particolare
Nella lavorazione per esempio dell'acciaio ma anche nella plastica tutto il tema dell'occhialeria se pensiamo ai grandi nomi di Luxottica eccetera
Insomma credo che che reggano alla competizione anche in modo molto sostenuto ecco quello che ci differenzia però è che
Mi per quanto riguarda l'associazione che che ho l'onore di presiedere mai siamo in centoquaranta rappresentiamo il dieci per cento del PIL quindi seicento mila
Addetti
E ci lega questa nasce nel novantasette punto per volontà di alcuni imprenditori legati io dico dagli stessi principi che è una cosa a cui io tengo molto che è il tema siccome da cui bisogna ripartire non solo come Paese ma come Europa
Che è quella di
Costruire una piattaforma di fiducia reciproca e legati dagli stessi interessi e gli stessi valori che sono anche valori
Non solo culturali di interessi ma valori etici proprio di princìpi con cui la famiglia tra l'altro non viene educata che viene coinvolta
Insieme per le case ai rimborsi associati e avete diciamo una particolare
Come dire
Capacità di
Mettersi in relazione economica con le imprese
Familiari tedesche o o se invece
Se lui cose comunque al primo non autorizzabile trovate l'allora ai caffè incerta ritagli annate femminilizzazione forte perché è una realtà internazionale a cui partecipano ovviamente anche i colleghi tedeschi
E che ad una due mila settecentocinquanta aziende in giro per il mondo
E fortemente si stanno sviluppando anche i Paesi asiatici una volta all'anno ci incontriamo in questo Mega sunnita dove nascono dei rapporti delle relazioni
Che in qualche modo
Ribadisco femminista offende Denis condividono anche un certo stile di fare impresa me preme perché ahimè vengo da
Sono al terza generazione l'azienda chimico farmaceutica vincente otto anni
Ahimè però sappiamo dire una bella azienda
Non grande nel panorama farmaceutica anche viste le le novità che molti di più perché la Regione siamo in due mila seicento litri questo nella media alta diciamo dell'ausiliare attaccabilissima allora soprattutto per sul tema dell'internazionalizzazione nel mondo farmaceutico chimico farmaceutico per forza la ricerca non ha confini
E vede in qualche modo confrontarsi con dei prodotti
E con la volontà di essere su più mercati quindi esportiamo l'ottanta per cento nel nostro caso ma la media delle vendite neanche sporte stante il cinque per cento
Proprio perché
Il fatto di essere in un Paese in un mercato relativamente piccolo rispetto a un panorama globale
E d'obbligo andare verso l'esterno ma volevo darle quei numeri che altrimenti ci perdiamo allora mentre noi abbiamo tra e e credo che appunto delle aziende familiari si parli troppo per luoghi comuni e per facendo del proprio caso non ho un l'universalismo l'Udinese invece la ricerca in questo caso e l'analisi dei numeri appunto a cui la professoressa
Allude credo che sia fondamentale quindi abbiamo questo osservatorio che analizzare aziende familiari sopra i cinquanta milioni poi alla fine di di fatturato quindi parliamo di quattro mila in rotte aziende
Dove appunto il
Di queste
Che sono familiare vuol dire il cinquantotto per cento della globale della terra magari sopra il cinque aprile il fatturato
Mi preme però sottolineare visto che parliamo di internazionalizzazione all'internazionalizzazione ci arrivi sopra una certa dimensione e credo che non vada esplorata l'internazionalizzazione
Fine a se stessa così come la crescita fine a se stessa ma la crescita perché è strumento per finanziare la ricerca e per sottolineare quel vantaggio competitivo distintivo
Che ti fa competere con una
Con altrettanti numero allora dicevo quello che colpisce è che se
Tagliamo quindi qui
I numeri sono prendiamo
Nella fascia da duecento milioni a un miliardo mentre gli siamo abbastanza simili perché
Qual è la descrizione corretta ed è in percentuale rispetto va al globale sulle
Noi abbiamo l'ottantaquattro per cento di questa fascia
Loro interessi sono tre volte tanto quello che mi preoccupa di più che la fascia tra umiliate cinque miliardi loro sono i novecento e noi siamo in duecento allora e lui è un quarto neanche un quarto nella nelle nella fascia sopra voi
Cinque miliardi
Noi diventiamo una Roma ventitré ci contiamo appunto sulle dita di due persone mentre loro esprimo vanno attorno ai settanta credo come numero Michael poi chiedo al collega Desideri familiare darmi numeri più
Più precondizioni pagati per quanto riguarda Germania quello che voglio dire però e e qui se no CDEC premiamo pugliesi come italiani è che evidentemente fatto di aver tenuto il passo
Rispetto a questo vedete questo sviluppo e temere secondo possa nato
Manifatturiere evidentemente riconoscendo che abbiamo delle dimensioni più piccole
Credo che mettiamo in gioco qualcosa
Di diverso anche appunto con la vivacità e quella flessibilità che ci ha fatto ripensare completamente i nostri nuovi modelli di business
Il quello a cui quanto lui pensa
A continuamente piuttosto miglioramento continuo che ci insegnano i nomi per fissare che no e si riesce a pianificare con
Con questo favole allocazione il quotidiano la ricostruzione riesce io credo si riesca a a a pianificare ST metti continuamente in discussione estesi sviluppi quell'accordo permanente che in cui ci aiuta devo dire una formazione culturale che è molto italiana di stampo umanistico
Che se fosse unita a quella tecnica appunto dei colleghi tedeschi veramente saremo
Batteremo quasi e credo che anche per questo si fa in cui
Come dire ad abrogare traino entrare Italia Germania perché sappiamo che
Ci sono dei motivi di integrazione
Insomma profondità l'opportunità
Di dialogo e di creazione di valore profondi ecco ma un esempio su tutti sul tema della perché conta questa cultura umanistica è questa perché l'open mind viene sviluppato da un approccio simile che ti dà
Un approccio olistico comunque favorisce la multidisciplinarietà allora se sei per dimensioni
Più piccolo evidentemente anche nella cieca non può che essere open source quindi andando a cercare
I centri di eccellenza con cui fa delle partnership ed è inutile pensare insomma di prevaricare lo dimostra nel nel mio campo la necessità che hanno avuto e il fatto che le grosse farmaceutico sulla pipeline
Stanno soffrendo e vanno a comprarsi le piccole Baio teca dove c'è ancora quindi ci sarebbe tutto un capitolo sulla ricerca dove la dimensione
Non è detto che sia uno svantaggio
Allora andiamo da Stival ai breve sperpero di pronunciarlo bene fino a
Il tuo Stefàno scusami il suo nome
Rappresenti diciamo alla
Confronto con appunto riprese italiano sempre al settantatré per dei familiari
Pure presenti quelle tedesche abbiamo già capito che sono molto più grandi
Però diciamo da quello che ci dice Elena adesso non è solo una questione di tagli anche una questione di modello di business e anche di a di addirittura di matrice culturale
A AT sei riconosciuto nella diciamo nella
La definizione che vi siete ricorsi di una definizione che hanno dato gli italiani se
E in che modo differisce
Modello tedesco dell'impresa famiglie
Molte grazie
Probabilmente
Forse
Ok
Molte grazie
Io sono dell'opinione che
Su tutto in tutto il mondo non ci sono altri Paesi che ha
Così tante cosa in comune per quanto riguarda l'impresa familiare quanto l'Italia la Germania
Quando
Per quanto se ne parla parla di dati ne abbiamo già sentiti
Alcuni abbiamo quasi il giudice entrambi degli stessi presupposti
Non hanno un anno non c'è altro Paese al mondo
Hanno così tante gran
GRA così tante aziende familiari
Questo è un fattore
Che in questo momento di crisi finanziaria viene invidiato da tutto il mondo
In questo momento di globalizzazione sono sono in grado di non non di concorrere ma di contribuire a questa
Corsa alla globalizzazione specialmente con l'investimento IReR ricerca e sviluppo
Es specialmente nel momento in cui viene fatto in maniera molto professionale in questi settori molto sia
Ficili e nonostante i pro e le proprie problematiche si siano con concentrati proprio in questo settore specifico
Rendendoli eccellenti proprio
A livello mondiale comunque
E sono il numero uno proprio in quel settore queste loro grande vantaggio
In Germania
Ci sono circa
Mille duecento di questi protagonisti in ambito mondiale di queste aziende familiari
E e c'è un'enorme contatto collegamento con il cliente diretto il cappio che non accoppiabili e da nessuno Cera bordi le relazioni con dirette con il cliente
è proprio il pensiero che c'è dietro
E questo viene poi valutato dal grande azienda che ha
Investono in Borsa
Purtroppo
Quella che ha definito e del rapporto fiducia trust qualche altra cosa
Faccio un esempio fiducia
Non era proprio una parola che si debba utilizzare così ma io ritengo che i commercianti forse è il venditore onorevole quindi il mercante onorevole se vogliamo definirlo così più che parlare di fiducia fino si
Il
Fare grandi affari sulla base di una di una Cecchi melius infatti una stretta di mano forse questo era porto che si instaura anche noi l'abbiamo visto dopo la caduta del muro
E la fine della guerra fredda delle aziende familiari sono state le prime che in Russia
Sulla base di una stretta di mano riuscivano a fare gran business anche Gilmar macchinari
E e in questo modo poteva un pozzo logicità risollevarsi
E
Quindi
E quindi
Aziende che riuscivano a portare insieme più persone questa è loro e loro è il loro successo
E quindi gli intrecci che si creano
Questo
Porta proprio al successo e questo nasce da da aziende familiari e non da grande aziende quotate in borsa
La
Volevo parlare un pochettino delle caratteristiche delle grandi aziende familiari
In Germania sono circa dieci mila
Solo più grande di hanno ma fatturati maggiori al cinquanta miliardi di milioni di euro
Sono tutte aziende che
Hanno una Fornaro ad una radice nella loro giù Regione ma hanno anche loro contatti con il resto del mondo
E questa è una sfida e questa però è una grande
Da un grande vantaggio un po'la
La stabilità ma anche la crescita come già detto
E unire queste due cose queste sono grandi aziende come Siemens
Che in questi momenti momenti sta in crisi vanno proprio in cerca di questo
Vorrei
Portare avanti Siemens come un'azienda familiare questo dieci anni fa non si poteva neanche immaginare
E questo è uno dei più grandi aziende del mondo e questo è particolare che dica proprio questo ed entrate intenda proprio questi pur sì
Focali che abbiamo appena toccato
Poca burocrazia poche gerarchia
Opere comunicazione trasparente
Queste sono tutte cose
Che in molte aziende hanno perso in giro per il mondo che invece nelle aziende familiari viene portate avanti
Senza santi
C'è un punto che prima di
Vigile al di rende ancora nel nostro dibattito c'è un punto che vorrei cogliere fra quello che le tre leve quello che vedo tutte quante
Dice le librerie italiane familiari devono proprio perché forse hanno una dimensione somma raccolta diciamo così non non è non grande devono aveva una spinta di non innovazione di una ricerca costante e continua a
Che è un po'una sfida diciamo quelle
Tedesche
Acque da questo punto di vista sono più come
Come dire come Nenni
Nel dei luoghi comuni più che di chi
Hanno più capacità di pianificazione magari meno di
Di innovazione oppure oppure riconoscibili conoscete anche in questo tratto di
Insomma
Desiderio e bisogni di innovare rapidamente
E di reagire
Al mercato
è chiaro no dicevo spero anzi
Fichera domande
Gli striscioni battute su di sé
Penso di sì
Questa è proprio la caratteristica
Dell'azienda familiare che sta vicino al cliente tra cliente per vedere proprio dal cliente quali sono i bisogni del mercato e quali servizi posso offrirgli e propri clienti
Sono la spinta paia e viene appunto questa
E forse le aziende grandi hanno quando il problema di non potersi adattare poco sempre alle esigenze del cliente
Parliamo
Anzi abbiamo lavorato
Con un'azienda
Ci sono solo top manager abbiamo bisognerebbe poter lavorare per aziende molto grande e poi lavorare all'interno di un settore in una grande azienda e poi per un'altra sempre nella stessa che
Tante azienda per un'altra in una sua azienda familiare si lavora sempre lo stesso ambito e quindi ci si dedica sempre a questa cos'è il rapporto con il cliente e quindi moderno le mie scelte bene a seconda del colore in cliente le aziende familiari
Hanno bisogno delle aziende non familiari e viceversa non vorrei sminuire l'uno o l'altro
Lo vediamo sempre nell'agenda del settore dell'automobile la forza
Della del della industria auto
Bill Istica ci sono ci sono delle strutture dei grandi aziende che aiutano entrambe hanno bisogno l'una dell'altra
Forse degli aziende molto grande
Hanno hanno
Sono riuscite
Sono se non hanno avuto questa non è
Questa relazione con il cliente e invece potevano sfruttare poi con la collaborazione nelle piccole aziende ad avere proprie il cliente la il contatto con il cliente e questo
Si vede anche in Italia con i dati dati all'export per quanto riguarda le macchine
è proprio una grande vantaggio
Ma
Volevo aggiungere che le altre ispettiva di innovazione delle famiglie delle aziende familiari viene spiegata anche grazie motivi storici perché aziende familiari hanno iniziato
Mediante una persona che aveva una idea di solito un'idea tecnica e poi ha si è focalizzata su
Quella
Prodotto specifico e il tutta l'azienda secco lui Cota proprio su questo e questo succede anche poi in aziende un pochettino un po'più grande il concentrarsi su un prodotto
E creare tutte le porte
Aumentare le potenzialità re di questi di questo prodotto
Anche
L'innovazione di processo
E mi innovazioni
Che poi
Che poi ha un grande successo nel momento in cui prodotto va sul mercato
Pertinente
Volevo dare la parola adesso
Marco Ruini che è vicepresidente di buoni corruttore buoni Group che poi lo presenterà il più spesso insomma ramo di attività
I siti riconosciuti in questa questa capi questo tentativo di catering categorizzazione che abbiamo fatto fin qui
Moltissimo moltissimo assolutamente moltissimo
Ringrazio l'introduzione perché in realtà mila l'opportunità di lasciare perdere solo volevo dire
La prima cosa che sottolinea la questione dei valori
Che condivido appieno per un semplice motivo
Ma io oggi ho trentacinque anni chiaramente rappresento una seconda generazione dell'impresa familiare che
è in una fase di passaggio e nazionale oggi
Presente in sala
Il Papa che ringrazio
Il tema del valore
è molto semplice per il semplice motivo che io nasco figlio non nasca imprenditore
E quindi quei valori che l'azienda
Cerca di mantenere sul mercato
E di trasmettere i propri collaboratori non liberi imparare una volta che entri in agenda perché sono già fuori
E quindi questo mi minimo comune denominatore
è
Nessun aspetto facili tante della capacità di questo tipo di Az di mantenere questi valori nel tempo
Questo
In qualche modo tende secondo me a controbilanciare
Un rischio delle imprese familiare cioè quello
Nessuno va parola magari un po'forte certo il rischio fornito un pochino del
Dell'ipotesi del nepotismo te del fatto che in qualche modo
E ci ha messo qualcuno
Ed è una cosa che ho vissuto sulla mia pelle
Ovviamente parecchio perché come
Degli altri resistenza espressione anche in tedesco il figlio di papà diciamo che in Italia
Sa come si dice in tedesco figlio i verbali di
Te
E di prescrizione figlio di papà
Per
Come si diceva
Molto semplice e
Attacca
E viceversa m tre esempi se ne è il figlio di mamma
Nella il contrario croce perché
E quindi voglio dire almeno nella mia esperienza questa una cosa che che vale tantissimo polpa nelle nell'esperienza che piano piano fuori
Il la nuova generazione è chiamata ad affrontare
Adesso io parlo in due parole
Di quella che
Fino ad ora è stata la mia esperienza mi era stato per incominciare io
Mi sono imposto è imposto un po'alla famiglia di non cominciare a lavorare in Argentina
Questo perché
Non è che ci fosse nulla di male in quelle la cosa in sé
Il tema è che io avevo bisogno per me stesso di testarlo mi fuori da un contesto magari protetta
Questa è la prima considerazione che mi veniva in mente
La seconda è la fase dell'ingresso in azienda in cui
Io almeno personalmente ho scelto di partire
Con una forte attenzione a quella che era
La relazione interno all'azienda quindi non espormi immediatamente all'esterno
Cosa che sto facendo ultimamente negli ultimi anni ma per il semplice motivo che avevo bisogno di
Guadagnare autorevolezza diciamo trust all'interno dell'azienda con i manager che ci sono che c'erano prima e che ci sono oggi
Perché questo non loro quelli
Con cui si lavora nei quotidiani
E tutto questo a mio avviso ci porta assolutamente a quello che stavano dicendo i nostri ospiti tedeschi oggi cioè che questo tipo di azienda in fondo fa la differenza comunicando questo trust ai propri clienti la nostra intende in servizio
Quindi al maggior ragione questa cosa è fondamentale io credo che
La vera e ultima differenza di un'azienda come Bondi rispetto i propri competitor
E il fatto che il cliente
Ed è da notare che l'ottanta per cento il nostro fatturato e sviluppato con multinazionali enormi
Il cliente percepisce il fatto che in ultima istanza questo valore iniziale cioè quello che
Il mio papà mi raccontava l'articolo perché la vita e uno è la faccia pure
è qualcosa di non negoziabile
E quindi sanno che quegli errori le difficoltà di un'azienda familiare però questa cosa è una sorta di paracadute in una relazione commerciale per cui
Qualunque tipo di difficoltà ci sia si trova alla fine un modo magari innovativo magari reattivo
Di arrivare a una soluzione soddisfacente
Eccellente grazie Roberto Crapelli
Tu del sei di un quadro una società che come li ha rapporti con tutti necessariamente
Quindi diciamo poi anche
Cominciare a
A attardarci come di una sintesi di quello che ho detto sì inquilino ma
Vorrei chiedervi di insomma di lavorare specificamente sull'idea di come
Le aziende italiane familiari quelle tedesche allo
Passano
Nel nelle generazioni se c'è come di una differenza sostanziale e quale
La differenza sostanziale nei Balcani
Salvador
Cosa
Microfono forse intorno ricaduta del Consiglio bambino diciamo poteva più utile più particolare poi andiamo al generale
Consiste nella maggiore disponibilità dell'azienda
Dell'azienda familiare tedesca e quindi del del fondatore patriarca piuttosto che dei successori
A riconoscere quando nel momento
Di cedere
La mano che percepirà la mano non si parla di un atto di generosità o di riconoscenza di incapacità assolutamente cederla mano semplicemente perché finanziariamente conviene
Questo è facilitato da due ragioni un'azienda familiare tedesca comincia e sale ad una dimensione media un po'più grande di quella italiana secondo a un contesto un po'più stabile
Quello che noi chiamiamo le come la grande flessibilità dell'azienda italiana è la metamorfosi per adattarsi
All'incertezza la volatilità all'ambiguità del sistema che ci sta intorno e intendo il sistema di infrastrutture importanti dal diritto alla certezza del diritto la certezza la politica eccetera la nostra fantasia
è un modo di adottare i cromosomi avendo questo
Detto questo nel mondo moderno almeno fino agli anni due mila tre due mila quattro due mila cinque in cui c'era
Una parola sola crescita eravamo svantaggiati
L'azienda tedesca l'azienda anglosassone in particolare aveva il vantaggio di fronte alle regole del valore della certezza della finanza aveva un vantaggio
Aveva dei pilastri noi eravamo più incerti abbia fatto molta più fatica
Di aziende familiari italiane che sono cresciute oltre cinquanta milioni e che hanno una qualunque forma di struttura fino ad andare in Borsa
Noi li definiamo tecnicamente nel mio nel mio mestiere aziende HR o che in italiano di denaro e che sono state veramente bravi coloniali la genialità non è il prodotto non è riuscire a resistere a questo momento
Dopo la crisi le aziende italiane sono rimaste molto più avvantaggiate rispetto a quelle tedesche anche in futuro lo saranno di più
Questa è un'affermazione ovviamente basato un po'sull'esperienza è un po'su una proiezione di lungo il mondo dove viviamo tutti siamo convinti è fatto di cose molto volatili cambiano velocemente
è fatto di incertezze
Credo che questo sia ovvio
Mancano i principi ma anche alle ideologie è fatto di
Ambiguità non è più non ci sono i grandi principi che le grandi ideologie ma neanche del business non c'è più le regole fissi fisse completamente
Ed è parso di cambiamenti veloci in questo senso l'azienda molto flessibile a dei grandi vantaggi
Ma allora che cosa è successo in questi anni durante la crisi penso sia di interesse di tutta questa verifica che cosa è accaduto
In Europa nel mondo e in particolare fra Italia e Germania
Nel mondo come sappiamo ci sono stati
Vari fenomeni che abbiamo chiamato bolle apprenda un
Le aziende che stanno nelle borse mondiali grandi grandi hanno il loro modo di essere non sono più aziende sono solo da delle dimensioni diverso e molte di queste sul più grande di molti Stati su degli Stati veri e propri
Se andiamo poi della realtà vera quella che
Dove dove nascono le aziende dove crescono che che che è la realtà europea
è partita una guerra fra in Europa la guerra di
Chi deve
Cedere e chi deve tenersi i cosiddetti campioni europei perché come avete visto con campo nasca più europei perché nel mondo se c'è un'azienda se serve cinque aziende che fanno treni
E in Europa ce ne sono cinque qualcuno deve mollare l'azienda che potrei
Se ci stanno sì del mondo sette aziende che fanno prodotti del latte in Europa ce ne sono sette qualcuno deve decidere o la Parmalat comprate da francese la dieta francese con la mamma
E qui è cominciato un discorso delicato perché l'azienda
La piccola azienda la media azienda per
Nel più di due terzi dei casi per tre quarti dei casi non vada cliente finale con le scarpe
Ma da un'altra azienda vendere qualcosa quando manca la grande azienda nel tuo paese per un'azienda di medio piccola dimensione c'è un bando svantaggio
Perché non tutte le aziende si chiama come l'azienda di elevare tutte le aziende si chiamano Brembo molte rischiano moltissimo quando devo andare a fornire un'altra azienda cliente
E in questo senso se spariscono le grandi aziende non c'è
Una qualche forma di
Politica industriale europea che quanto meno c'è un accordo per fare queste lasciamo al mercato
La decisione di chi prevale chi no è ovvio che prevale chi ha i conti più opposto e in questo senso per le aziende imprenditoriali italiane c'è una seconda ripartenza come negli anni Cinquanta
Perché non si avranno più le grandi aziende bisogna immediatamente fare un doppio salto e qui vediamo l'esportazione
Andare a vendere ad altre aziende più grandi
è diverso venderà la FIAT in lingua italiana e con una certa tolleranza su qualche errore e vedrà la BMW in modo diverso io devo solo di fatto impedito tedesca mio padre ha tedesco quindi capiamo per non niente di di parte in questo discorso l'oggettività
Detto questo
Cioè questo problema dei consolidamenti del mondo che sono inevitabili
E delle piccole delle medio piccole aziende che in Italia durante la crisi hanno reagito in maniera
Eccellente ha in maniera benefica lei che
Perché hanno reagito in maniera eccellente ecco qual è la quale
E e c'è un numero c'è un numero che lo spiega
L'Europa non ha politicamente lo credo sia ovvio questo per ora un sistema efficiente
Per niente
Non ha neppure a livello di politica della difesa che è una cosa essenziale un sistema unico anzi
Tanto meno nominare i Ministri degli esteri tanto meno c'è la a livello industriale
C'è qualcosa di interessante a livello finanziario a meno di sistema regolatorio ravvisi che in qualche modo corregge però per il resto non abbiamo dei poteri di coordinamento tanto meno a livello industriale ebbene
Il miracolo se vogliamo o le il fatto eccezionale straordinario
E che le medie piccole aziende italiane tedesche
Da sole
Hanno trovato un sistema di fare una politica industriale per cui uno più uno fa due virgola due e non far zero
Se un'azienda italiana produce un componente elettronico che serve a far tirar qualcosa e quella tedesca produce un componente elettronico e serve a far dire qualcosa queste due aziende competono tra di loro quando vanno nel mondo
Ma se l'azienda tedesca che un po'più gravi più finanziata si occupa di vendere questo componente
Alla via un po'di turno e quella italiana si occupa di fare un pezzettino del componente
Ed è la più brava di tutti dal farlo si sono divisi il lavoro
Quella tedesca e un po'più vicina in fondo alla cosiddetta catena del valore cioè quella che va dal cliente e con l'Italia era un po'più in alto perché più brava a fare qualche cosa
Questo lavoro questo fatto di avere preso tecnicamente si dice questa filiera si capirà di valore e se sì ripartiti i compiti
Senza nessun Primo ministro che lo indicasse
Non c'entra potuto rispetto la dottoressa Berger non c'entra assolutamente i nostri vari Primi Ministri solo avvicendati non c'entra Ministro dell'industria e non c'entro i consulenti sicuramente
Purtroppo il quale di quale scala stiamo parlando quanto il grosso è questa capacità di creare valore in questo modo così virtuoso il numero di cinque preso un indicatore di cui vi prego di fidarmi è una cosa di noi consulenti economisti
Se prima il rapporto tra estere est della catena del valore essere un certo livello era lo stesso livello tra Italia e Germania nel due mila sette
In una scala da uno a dieci era cinque in entrambi i casi
Alla fine del due mila dodici la Germania e A nove quindi è quasi tutta in fondo al cliente l'Italia e a tre
Però essere a tre ed essere eccellenti in quel tre
Allo stesso valore economico non è servito eccellenti nove importanti affermazioni come unico vettore dodici invece dieci quindi questo è salito in questo senso esattamente
Beh una bellissima notizia queste è quella che avevamo comunicato nella Conferenza di Bolzano tra Confindustria e vidi ai a ottobre
E che quest'anno aggiorneremo con i dati OCSE
Degli
Ma se sentite gli imprenditori lei lo può dire tutto soprattutto nel mondo dove le catene di valore son più lunghe dove si sono frammentate e quindi nei settori più maturi
Questo fenomeno è molto molto evidente
Perché
I suoi richiami
Vorrei
Vorrei ritornare a qualcosa che ha detto all'inizio alla mia in
Pressione sulla succede lei ha detto che la successione in Germania più semplice questa è una secondo me invece in Germania ancora comunque quando il problema dei problemi di successo successione una delle più grandi sfide sfide per aziende familiari ma penso che anche in Italia non sia pare parecchio diverso ma lo vediamo comunque una sfida molto grande abbiamo oltre cento mila anzi è idee che devono sistemare il problema della successione alcuni e trovano delle soluzioni altri siamo sempre oltre cento mila aziende che hanno questo problema e hanno bisogno di a di successori qualificati
Hanno anche un del motivo demografico perché ci sono sempre meno successori a disposizione quindi entrambi i Paesi devono trovare delle sostituzione un magari anche soluzioni comuni c'è una tendenza in Germania
Che è un po'diverso dagli ex magna le
Abbiamo sempre meno successori all'interno della famiglia questo è anche un fattore di temo demografico abbiamo sempre meno figli all'interno di una famiglia che dicono voglio prendere in mano l'azienda di famiglia
E quindi abbiamo dei problemi che dobbiamo evidentemente risolverei stiamo già cercando di discutere per me abbiamo abbiamo anche le discussioni sulla tassa di successione già e dobbiamo fare delle modifiche
Per a facilitare dal punto di vista dei reati delle tasse per fare per effettuare una successione per dare un po'di sicurezza e per dare un po'diritti vigore all'eventuale successore
Consolare
Adesso per il ventuno per cento
Ventuno virgola sei contro un nove qualcosa vostro quindi siamo quasi anche lui un po'più e qui
Io credo si porti dietro il nella fattispecie del resto questa è una cosa terribile è una cosa terribile quindi dovremmo affronta anche noi e la cosa che colpisce
è che questo frena una manager realizzazione che essenziale per un tema di crescita di internazionalizzazione quando prima parlavo di un education il passaggio generazionale il rispetto di queste regole
Anche se poi
Per un attimo chiamiamo convenienza dove l'imprenditore lucido
Più disciplinato questo bisogna dirlo probabilmente come imprenditore tedesco
Caccetta sa che nell'ordine delle cose questa no e che è l'unico modo per togliere emotività da queste relazioni familiare è quello di applicare
E queste regole ecco
Purtroppo un po'mediterranei lo siamo come impresa reagiamo anche abbastanza di pancia e quindici abbiamo questa mania delle reti mi piace da morire la frase io sono nato figlio
E non sono nato imprenditore Ermin certamente il rispetto della libertà della vocazione del figlio però non c'è peggior cosa di fare un mestiere che non ha viste riconosciute ventiquattro ore al giorno
Quindi e ed è molto probabile che tu non dia il meglio di te quindi uno dei ruoli delle delle aziende
Dell'Associazione anziani familiare proprio questo lavorare su un education
Education su due fronti e qui aprire il tema al mercato dei capitali dove che è uno dei delle delle
Leve io richiamo acceleratori della crescita no
Per cui education anche da un punto di vista finanziario ecco la buona notizia è che passando di generazione in generazione il fatto che queste famiglie si allarghino probabilmente ci sono più mestieri affini
Si può un'asset allocation familiare dare come dire un compito preciso anche di capire di più del mondo finanziario
Ecco perché io non vedo in cattiva luce l'ingresso di operatori finanziari come quelli del mondo le prove tecniche purché
Abbiano uno stile che guarda alla crescita del valore dell'azienda che chiede il lungo periodo un olio Caporale esistano e credo che dal piano anche
A livello istituzionale il Fondo strategico italiano questo mira a fare accompagnare nella crescita di imprenditori ma non Corno un ritorno
In qualche modo insostenibile eccome con un'attenzione Alberese che invece è un po'la difficoltà uno stile che
Un'azienda quotata decadere perché deve rispondere in questi risultati ogni tre mesi e poi a seconda dei settori questo pesa molto in un settore come minacce perché dieci anni e trovare un farmaco
Ci metti un piglio mentre per trovare un ultimo mese può pure accadere quella no quello studio è quella l'analisi di efficacia di quel farmaco
Pensate cosa vuol dire anni tre mesi gente che ti viene a chiedere come sta andando no Hillary
Lo sviluppo che indico ecco siccome stiamo andando infranto vi ricordo che fra breve ci saranno quindi un missile hanno su un appunto su un tema poco di
Politica
E di confronto politico tra contro le grandi
Tra le nostre politiche estere
Vorrei
Tornare rapidamente a a una delle cose che ci ha detto Roberto Crapelli adesso cioè che
Sporse io capisco bene se si posto con Tania mente un po'con la grazia del mercato se
Concedimi questa espressione
La l'Italia
Un certo gruppo di aziende italiane su cui delle tedeschi si sono ben
Associate compenetrare e hanno
Combinato un modello
Di attività che ha prodotto
Un un valore aggiunto importante per entrambi i Paesi per e per le singole aziende questo
è un dato superi interessante lo penso perché vuol dire che in qualche modo supera ogni logica di tra virgolette
Di una politica centrale che dall'alto possa determinare possa o creare le condizioni qui si parla invece proprio di una sorta di
Con la mano invisibile come si diceva una volta no
Stéphane
Tutto noi che ci sia un anche tutta la ricchezza andate così poiché questa mano invisibile idea creato le condizioni per in effetti un
Potrebbe essere un modello da utilizzare
Per altri settori per altri modelli di business e così via
Posto che sta certo solo è un mondo dei sogni
è un'Europa
In cui
Spontaneamente si determina
L'efficacia del modello
Comunitario per un dialogo di scambio
Quasi tutti senza
Cerco penso e spero di aver capito giusto
Il tema della mano invisibile lei spero non intenda una mano statale governativa no
Le familiare le aziende familiari sono sempre
State migliori nel momento in cui lo Stato si teneva fuori dal gioco dal gioco sia a Roma anche Berlin mal Berlino
Bisogna trovare solo delle condizioni di base vantaggiose perché fra la Francia dei grandi problemi al momento perché a ha gestito il problema in maniera diversamente rispetto a Germania l'Italian si sono concentrate sulle loro eccellenze nazionali I nelle università il management si sono
Fortemente il Governo si è interessato politicamente nella nei settori industriali
E questo si vede
Questa il disastro proprio
Oggi
Vorrei
Vorrei non solo contrario innovativi anche ai nostri rappresentanti politici di intervenire direttamente sulle aziende ma dovremmo
Dobbiamo fare tutto il possibile
Di acque aver acquisito tutte le conoscenze
Alla di mettere a frutto le conoscenze europee comuni però di andare oltre la oltre i confini e le divergenze
Grazie
Noi abbiamo facciamo degli studi e ne facciamo confrontiamo anche le condizioni di base
Di vari Paesi europei mettiamo a confronto le situazioni in cui nascono le varie aziende e le condizioni nelle quali lavorano
Anche
Anche gran dei Governi alla alla su al vertice la Svizzera la Danimarca che hanno le condizioni
Migliori le condizioni migliori per creare aziende i familiari
Non ci sono
Tasse
Di successione
Sanno non è male neanche in Italia però noi siamo a metà
Forse riusciamo a fare apre un portare avanti dei cambiamenti a breve anche in Germania altri Paesi hanno fatto più di noi hanno tutto oltre alla tassa di erede di successione questa è stata una delle mie prime richieste perché è la sospirata sa meno sociale esistente al mondo
Altri alcuni Paesi l'hanno riconosciuti l'hanno riconosciuto altri no perché
Ma la la morte certa ma al momento non è incerto
E quindi
Potrebbe incidere sulla capacità di poter pagare l'eventuale tassa e quindi questo condizione ovviamente il successo dell'azienda
Una seconda richiesta
Chiesta bisognerebbe rendere più flessibili i mercati del lavoro in generale e e ci sono
Delle delle note passi degno
Dei voti bassissimi
In Germania e in Italia ma
C'è poca flessibilità del mercato del lavoro e qui dobbiamo in entrambi i Paesi fare qualcosa
Dobbiamo di nuovo raggiungere degli altri e vota altre votazioni dobbiamo salire un po'
La classifica perché non siamo buoni
Zoncolan terzo punto è la formazione la formazione è la base
Specialmente nelle proprio nelle faccende famiglia rep per l'innovazione e qui
La Germania ha preso una via
E dovremmo essere anche un po'gelosi delle invidiosi della revisione dell'Italia abbiamo
Venticinque per cento delle persone hanno un hanno hanno una laurea hanno una forma di
Subito di educazione superiore
Sono fase un eccesso in quali fin qualificazione mentre
Per molte aziende familiari forse a volte sarebbe migliora vere
A un
Buoni donna operaio operaio specializzato una persona specializzata più posto che un accademico che ha titoli ma che difficilmente impiegabile nell'azienda c'è una università che ha fatto degli studi riguardanti le aziende familiari ma forse
Dovremmo
Dovremmo forse decidere in questa sede di spingere per mandare avanti questi studi in queste università per questo
Penso che in Italia a
La spesso analogo problema il problema
Forse ci sono più ricercatori
Che
Che che fanno altri studi sul mercato e sull'economia piuttosto che il suo agente familiari quindi questo andrebbe spinta spinge
Spinto
E mamma oltre settanta per cento delle persone poi trovano impiego di aziende familiari
E quindi
Forse andrebbe fatto
Maggiore ricerca
Io chiusure no voglio darti la parola per
Aggiungere qualche elemento
Fabio fare una collezione ancora meglio alcuni concetti perché sono molto presente nel ancora volta rimane il nostro caso e ho parlato di
Mercato dei capitali
Che è un tema essenziale un'azienda
Familiare
Peraltro come la nostra
Di recente costituzione nasce nell'ottantacinque
Al nulla
Chiaramente non può affrontare sfide come quella dell'internazionalizzazione
E
Di della velocità di investimento che questo richiede
Così
Banalmente facendo i famosi consigli di amministrazione e la domenica a pranzo non può funzionare così
Devo dire che fortunatamente nostra deve saper riferito per esempio in un programma
Promosso da Borsa Italiana esitiamo élite
Che
Permette proprio
E e qui la responsabilità credo sia nostra arte della nuova generazione cioè quella di imparare a guardare un pochino oltre
Quello che si è fatto fino a ieri che non vuol dire perdere la tradizione vuol dire
Cambiare alcune cose e adeguarsi a quelle che sono le necessità
Di oggi di domani c'è l'interesse vero dell'azienda
Per esempio cominciare a porsi il problema di che cosa vuol dire crescere per linee esterne è un'azienda con la nostra non aveva mai neanche immaginato di poter comprare un'altra azienda
è un qualcosa che punta a pensare di fare e lo si fa attraverso questi che sono strumenti e vanno vissuti per quello che so strumenti devono essere coerenti all'obiettivo
Se l'obiettivo di un'azienda familiare quello di avere continuità probabilmente ci sono gli strumenti adeguati per farlo
Se quello magari di
Fare il passo indietro da cambi
Passare la mano ce ne sono altri
E questa è una cosa che si deve imparare perché che lei che gli imprenditori devono
Andare a cercare anche a livello di informazioni
Seconda cosa internazionalizzarsi e difficile
Facile a dirsi ma molto difficile a farsi nostra aziendale ad alta vocazione internazionale siamo oggi presente in dodici Paesi
E quindi
Anche Paesi lontani
America Latina Cina Russia
Questo vuol dire imparare delinque imparare le regole e gli altri Paesi che alle volte possono anche essere più complicati dell'Italia
Per fare questo per esempio qui mi permetto invece vive invidiare un pochino i colleghi tedeschi
A me sembra spesso che in questo caso
Parlare del sistema Italia esiste la Germania e qui si vedono delle differenze quando si fa si va lontano da casa perché
Si vede come le imprese tedesche hanno avuto a disposizione una capacità organizzativa di mettersi insieme e banalmente di non ripetere gli stessi errori per terrorismo fanno
E gli errori
In quei Paesi costano molto allora torniamo dei nostri piccole e medie aziende non hanno la capacità patrimoniale di assorbire molti errori
Quindi delle pecche
Il tema del mercato del capitale il tema del fare sistema convergono sul fatto che sono due cose strettamente necessarie per poter
Affrontare queste sfide altrimenti
Il confine tra il coraggio e la premialità diventa molto molto sottile
E questo nella
Ripeto la nostra piccola esperienza è quello che più o meno sta accadendo per
Spetterebbe perché è nata in un certo modo si è sviluppata da un'idea e da tanto entusiasmo che generazione siete seconda generazione
E
Oggi
C'è un po'un piccolo cambiamento che non vuol dire perdere quel bagaglio ma voglio dire
Farlo in modo un pochino diverso degli
Vado anche sul personale
è il momento in cui ho realizzato
Che
Delle mie varie fasi rallentato avendo avuto la fase interpreti ca
Cioè quelle in cui quello che ha fatto mio padre non andava bene perché
è stata la prima
Per le è stata la frase
Elmoula viva
Per risibile
Voler colonnare col fatto che assolutamente impossibile perché sono individui diverso
Oggi io sono una fase spero più consapevole per quello di fare un po'a Modugno
Continuare un po'a modo mio sempre quelle che sono le mie
Caratteristica
Le cose che mi sembra
Fare un
Un po'meglio comunque bene
E quindi portare avanti l'azienda così dei io spero che questa sia la via giusta
Il racconto nelle
Reazioni Salvatore
Attendiamo l'altro il ventotto il gelato eccolo qua
Leggo anche
Ahimè
Morto prematuramente disse in queste che lui ha chiamato lettere per il futuro nel due mila tre ogni generazione rifondare l'azienda accerto sulla base di quanto le è stato trasmesso ma rinnovando la per adeguarla al proprio tempo e ha diritto ora cambiando la totalmente quindi il coraggio
Appunto debiti un tram trentacinquenne intelligente preparato credo poi sia quello che serve ma il commento che volevo fare in risposta invece
Al tema
In della
Del capire come dare possibilità di lavoro e ride ridare come dire voce dignità un lavoro che il lavoro di fabbrica
Purtroppo venendo da generazioni no che in qualche modo si sono conquistati anche un benessere economico perché questo è indubbio hanno sempre pensato che i nostri operai nodi non sognare per il proprio figlio di continuare a lavorare in fabbrica
E allora qui c'è una responsabilità di noi imprenditori io vengo da un'esperienza abbiamo appena messo quaranta milioni nella fabbrica di vicenza ripensando totalmente il ruolo della fabbrica dove la fabbrica diventa un luogo di scambio di conoscenze e di idee dove
Metto che con mano la qualità dei prodotti che fai quindi invitando studenti di Medicina di farmaci eccetera a vedere le fa perché aprire i cancelli il tema
Dell'open mind di cui parlavamo prima no
E questo
è cambiando le condizioni di lavoro per le nostre persone per i nostri operai quindi quando
All'inizio dicevo cosa lega queste centoquaranta aziende questi centoquaranta imprenditori e io lo chiamo un certo stile di fare intendono stile etico che valorizza il lato umano del impresa perché da lì che dobbiamo ripartire che poi manager lealmente lo traduciamo in formazione e quant'altro però se andare a lavorare in uno stabilimento e questo mi piacerebbe appunto
Farvelo vedere veramente cambia e diventa forse indifferente lavorare in un ufficio o lavorare in una fabbrica non so se chiunque voglia andare a vedere anche la fabbrica della Ferrari insomma non ha niente a la fabbrica norma a veramente un luogo di lavoro e delle condizioni di lavoro che
ISPI erano che animano ecco quindi in questo noi imprenditori possiamo fare qualcosa così come qui chiudo ed è quello che hai da sta fa quando parlavo di education quello di adottare in questi tedeschi forse sono più ligi dicevamo una governance che preveda delle regole con il coinvolgimento di Consiglieri indipendenti quindi che raccolgono un contributo anche dall'esterno
Che aiuta a togliere ancora una volta l'emotività il tema di elitaria che a questo programma da Borsa Italiana credo che sia appunto un grande strumento dove addirittura AIdAF insieme il Litta a quest'accordo per cui come associato anche al fine più delle lei sono su che cosa vuol dire tutto quel ben lo strumento adottato al tema familiare perché uno dei temi di aziende familiari perché non si quotano perché non si aprono
A al mercato di capitale è che hanno paura di perdere il controllo e quindi lega Nord tema familiare al tema del patrimonio e del possesso senz'fa capire che un giorno saranno
Possessori di niente se non accettano la sfida della crescita e del cambiamento come diceva Alberto fa
Bene
Proviamo a ricapitolare
Sicuramente qualcosa
Prima di chiudere
Sono le quattro e dieci sta per iniziare un insomma il nostro nostro prossimo gruppo di lavoro che è particolarmente qualificato e quello di in cui ci saranno delegati
Che è il padrone di casa diciamo così del anche da trenta cambi commercio italiana per la Germania che grandi manager di un'azienda
Dire frese Linux e poi ci sia naturalmente i due ministri degli esteri a confronto Steinmeier Mogherini aumenta anche forse Renzi non si sa teniamo come sempre in Italia
Un punto interrogativo su questa sulla riva presente Consiglio ma volevo provare ricapitolare vorrei chiedervi di aiutarci mi
Perché insomma credo che sia
Molto interessante così si sono detti allora sembra aver capito che
L'azienda familiare
Tedesca italiana sia abbastanza diverse ma su alcuni punti convergono
Perfettamente
Perché quando si parla di
Onorabilità di facciata di trustee o di fiducia insomma che ma quest'area del valore
C'è assume assoluta comunanza di
Sappiamo che cos'è
E la condividiamo
La capacità di innovazione
è lei l'ha detto B noi italiani abbiamo
Siamo abituati non a un ambiente più competitivo e più complicato e quindi
Dobbiamo tenercela buona sempre mentre l'azienda tedesca ha comunque forse un fattore di diciamo di abilità maggiore
Ma
La cosa molto interessante e credo che addirittura una notizia giornalistica se forse ma che accada chiamiamola così almeno cioè i miei occhi
E quella di una
Naturale evoluzione delle due aziende il due sistemi di mercato frutto legate alle queste piccole medie aziende
Che sono
Uscite senza una guida superiore
Adattarsi a comprarsi e a creare valore aggiunto
Dire che con questa buona notizia forse possiamo chiudere qui questa tavola rotonda grazie
è come vi ho già detto proprio siamo in attesa da un minuto all'altro dell'arrivo dei due ministri degli esteri per la prossima sessione saranno introdotti da
Dottor Gatti a minuti o assecondi addirittura se conta ma state qui stanno per arrivare grazie
Poi c'è
Allora fassiniani mentre
Il resto dei nostri ospiti della dottoressa dal tedesco
Sta salutando i ministri noi continuiamo con i nostri lavori
E
Parleremo nel l'ultimo pane della giornata
Di start-up innovative l'opportunità che si traduce insuccesso
E abbiamo normare ed avere come ospite della tavola rotonda il Presidente della Regione Campania Stefano Caldoro
La direttrice marketing della società di promozione economica Berlin partners Christine carponi
Il dottor Giana meglio con i Berti ordinario di nanotecnologie al Politecnico di identità e detentore della cattedra di elettrotecnica all'università di Poste
E della cattedra di chimica alla University of Alabama
L'avvocato Paola Nardini di cibi a studio legale e tributario e console onorario della Repubblica Federale di Germania Venezia che non vedo ancora a Cuba che sta arrivando adesso timing perfetto
E Matteo Pardo esperto scientifico dell'ambasciata italiana a Berlino
Colgo anche l'occasione per dirvi che con questo questa tavola rotonda si concluderanno ci saranno le conclusioni del nostro Presidente ma si concluderanno poi i lavori
Perché purtroppo il dottor Piero cali di expo è stato trattenuto
Per motivi di attualità a Milano per una riunione di urgenza ha detto da parte dell'amministratore delegato quindi io lascio la parola a Fabrizio Orlandi investitore ed esperto di start-up
Prego
Grazie
è chiaro che è sempre difficile dopo
Che han parlato due Ministri due cave del fra l'altro come ministro sta ormai nelle nostre liste richieste diciamo
Credo che questa tavola rotonda che positivamente conclude alla giornata comunque ha un significato che sia fatta dopo l'intervento
Venisse richiesto il fondo abbia parlato di futuro di o ROPPA e il futuro parte dall'innovazione dalla creazione di impresa cioè
Entrambi i Ministri degli interventi anche a qualcosa questa mattina qualcun altro ha ripreso il tema della dimensione aziendale della nuova impresa
L'Italia Germania sono due paesi che hanno ricostruito appunto la prima la seconda potenza ma a tutela del del continente dalla distruzioni la Grande Guerra cioè con un meccanismo basato su ripartire su ricostruire su fare impresa
Uno dei problemi del nostro Paese credo che stia gli ultimi venti trent'anni sia un po'persa la voglia di fare nuovi impresa a differenza da oggi dalla Germania che invece da molti anni un programma operativo molto efficace di stimolo alla creazione di impresa
Finalmente se credo che anche in Italia con c'aveva dei segnali di parleremo con alcuni dei protagonisti di questi discorsi e quindi il tema della di questa parte finale proprio per giornale cosa vuol dire
Cosa vuol dire fare nuova impresa quale ruolo le start-up cosa vuol dire trasferire innovazione dal mondo dell'università e la grande impresa verso il mondo delle
Vede delle nuove idee e delle piccole aziende
Fra l'altro il momento in cui in campo tecnologico è sempre più evidente che il processo di
Discovery cioè il processo di
Intenzione di che azione è sempre più o meno compatibile con le grandi strutture industriali molti sempre più in tutto il mondo le grandi aziende si affidano
Alla creatività di giovani perché l'anno di tempo
Queste diventa in molti settori tecnologici in cui addirittura
Molti per investimenti e delle grandi aziende sono attraverso strumenti di natura spesso di in Finanziaria per andare a ricercare sostenendo nuovi dei nuovi impresa che nasconda diversità
Che arrivano all'attivi a sviluppare un'idea e al momento giusto l'idea quando diventare prodotto dell'entrata del sistema ne parliamo con diversi esperti di questo mondo io comincerei parlando come esperienza molto molto interessante che è l'esperienza
Della
Citati dal Lido sta ridarli da un simbolo
Oggi in Europa di capacità di dare
Stimolo allo sviluppo di noi prese
Ne parliamo con la dottoressa Christine
Carboni che
Il la direttrice marketing della struttura della comunità usuali Berlino per lo sviluppo economia d'impresa
Prego
Grazie pienamente listini Carbognin realtà sanitarie annata però antiracket e lei parlare in tedesco attacchi e comunque sta contestando niente Tana o più facilmente affidandola ce l'ha fatto nulla
Il nostro Sindaco di Berlino
è stato hanno chiesto a lui che cosa
Ha fatto la città di Berlino cosa ha fatto la politica
Perché
Affinché Berlino fosse diventato Centro internazionale di tutta la scena degli è stata
Berlino
Risponde alla parola innovazione berlina Berlino ha detto
Dice non abbiamo fatto nulla quello che è successo a Berlino
Viene solo
Da Berlino stessa ciò che è successo a Berlino non è stata la conseguenza
Di un piano strategico di una politica di una strada tre strategia
Ormai è successo da sola perché è successo ciò
Berlino è una città che trasportava molta libero ha molta libertà
Crea tutto crea genera creatività
Ci sono
Ci sono
Delle persone che seduto in un bar sono posti dove invece si lavora e un posto da una città
Dove si può fidare all'interno della città e si può creare la città si possono trovare spazi per rinnovare e creare
Grazie
Anche il prezzo è un fattore ma anche il posto un fattore
Non essere
Conformisti una città
In cui fino a venticinque anni fa non si parla di cui non si parlava per nulla quasi tutta l'asse la scena dello start up tra
è diventato un fattore
Importantissimo della catena economica
è un fattore importante anche per l'occupazione
Se questa scelta
Questo scenario scenario crea posti occupazionali occupazioni nonostante ciò
Ma anche Berlino nonostante ciò mostra comunque delle difficoltà per continuare coi versi non abbiamo fatto nulla nulla affinché ciò avvenga
Quindi bisogna
Che facciamo qualcosa affinché questo possa mantenersi
E quindi è una strategia
Di fu di focalizzarci creare legami e crescere non può corrono molti non occorre molto denaro
Occorrono strutture bisogna realizzare strutture all'interno della città
Per
Sport
Tarare altare nutrimento a questa al
A questa
Scenario di start-up
E per mantenere questo scenario
Con questa strategia
A abbiamo
Un'agenzia che noi
Nominiamo la chiamiamo i quasi incensi per questa agenzia
Che dovrebbe creare le basi per proseguire a contabili per continuare a esistere a questo scenario innovativo
Cerchiamo di creare tali talenti
Tecnologia
E bisogna anche
Considerare una forma di intolleranza
Bisogna fondarsi su
Talenti che dobbiamo mantenere nella città
Talenti che sono già presenti all'interno della città
Il problema dei talenti e che
Migrano che se ne vanno anche romane ATI talenti una fuga di cervelli
Chiamarla la solita fuga di cervelli avviso né a fare in modo che i giovani non vadano via e anche
Che
Anche questa
Ri ridisegnare le vecchie
Aziende
Per renderle più innovative e dare spazio a giovani talenti
E che possono approfittare della forza di queste aziende affinché
Ma
A sud a loro volta le aziende debbano e possano profitta approfitta profittare delle
Delle competenze di queste persone
E bisogna anche acquisire capitale in questa città
C'è molto capitali di base ma non c'è capitale di crescita se si riescono a valorizzare e rafforzare le
Le forze
Le
Le capacità le potenzialità di questa città
Fra
Come ad esempio interdizione
Il CAC Franci bisognerebbe portare avanti questi progetti
Bisogna
Dare Foggia bisogna mostrare queste potenzialità
E anche far vedere questa creatività giovanile
E anche
Bisogna acquisire
Capitale di crescita
Ne ha
Si
Penso di aver già finisca di aver già terminato il mio tempo quindi solo per chiarire questa cosa
Si
Bisogna neanche parlare di strutture e di strategie
Per cercare di valorizzare
E mantenere questa questo scenario
Importante
Non servono soldi ma strutture anch'
Come il tema chiederei al dottor Giliberti
Faccio alcuni Berti ha fatto la propria carriera universitaria in Germania quindi è un italiano che da molti anni e in Germania che si è occupato dei processi testamento biologico dall'università
All'impresa e del ruolo delle diverse anche del tema birrette nel sita allora chiedo il proprio di parlare in questi
Dal pure è stata l'esperienza tedesca
Verso alcuni Berti insegna arrestati très ma la Facoltà di Scienze meccaniche ingegneria
Grazie mille dottor Landi
Sì mi sono formato come professore in Germania fatti passi dopo il dottorato in Germania qua le mie base sono italiane sono molto fiero appartiene sono basi solidissima
Avendo questa
Prospettiva di
Dunque una cattedrale che mi prende la maggior parte del tempo e due catetere OP una in Corea dovrà negli Stati Uniti ho avuto la possibilità di vedere un po'come
In un settore come il mio in cui la distanza tra la ricerca di base la ricerca applicata e così piccolo come
Avviene il trasferimento
Tecnologico e come secondo elemento
Un nuovo obbligo si è sviluppato sulla richiesta del mio Rettore valuta al Politecnico di cresta
Di occuparmi veri dei renting delle università
Tedesche dell'onestà mondiali e perché non è stata ed è tedesche a differenza del del potenziale economico non sono così ben rappresentate come dovrebbero essere
Quindi vado con ordine e parlo prima brevemente della Corea la Corea nel mille novecentosessantanove aveva un po'otto prodotto interno lordo non prodotto interno lordo può capite
Uguale
Parlo della Corea del Sud al Ghana stessa popolazione
E tutti Chicago Boys Frankfurter sulle
Dicevano investire in Africa perché lì sono le risorse la Kore partita proprio
Con
In situazioni di povertà assoluta e ha raggiunto il informato che conosciamo
Quando ho iniziato il mio il mio lavoro di parlando a quel Presidente mi è stato detto qual è il suo settore
Okay fisica materiali quella la rivista di riferimento match
Quindi
Da lecco negli articoli o Nature oppure in cinque anni
Passare da un'idea
A un Expo
E diretti piccole angoscia tipicamente coreane cioè in Germania al franosa si passa dal dall'idea al prototipo come poi si fa una una Irons production qua parla di Expo
E la cosa che ho avuto modo di vedere come anche le start-up si sviluppa in Corea spesso per gemmazione di conglomerati enorme la Corea gestita da cinque sei conglomerati
Quando sono arrivato rimandato un telefono sei quater parlare di marca Samsung
Un'auto Saso un appartamento in un edificio Sansone quindi c'è questa ogni presenza delle le molti varietà dell'attività dell'azienda poco antitrust
Tipico caso un brillante collaboratore disavanzo viene identificato a livello tecnico uno a livello manageriale vengono proprio sputati fuori dal mito espulsi
E il la
Lanciamo la casa madre mette anche i soldi e quindi la diciamo il conglomerato e non solo identificatore del talento ma anche finanziatore del del dell'evento
Questo veramente un modello che non esportabile nessun posto a parte la Corea ma è anche così come questo
Questa diversità è di di ambiente tra l'azienda grande azienda piccola
Viene superata da queste aziende enormi nel generare innovazione
Uso il link di Sanson per tornare in Germania
Perché Samsung ha praticamente mandato in
Bancarotta una azienda di grandissimo contenuto tecnologico Di Resta chiamata chi monta chi monta è figlia era figlia di infine non
Che era figlia di Simest segni fondato che affida disinnesca quindi pronipoti immagini di Siemens ed era l'unica azienda tedesca che produce la memoria ebbene Samson siccome poteva diversificare aveva i peones
Che rendevano come dei pazzi
A
Messo cinque anni fa il pranzo i prezzi del delle memorie così sotto mercato da una dopo l'altro da mandare in fuori mercato aziende americane giapponese l'unica azienda Di Menno
Piero
Tedesca sei mila
Persone
Tutte con
Titolo di studio alto perfino dottorati
Su
Che non tipicamente non scioperano
Sono state espulsa in questo modo Teresa assorbite nel solare per gli espulse per lasciata dalla Germania di lasciarla sola
Quindi la dimensione globale e lì
La dimensione grande e anche pericoloso per cui Germania Italia sono fortemente basate sul piccolo
Medie imprese nei momenti di crisi
La mia esperienza è di una promozione
Con denaro pubblico di piccole e medie anzi aziende che incredibile tanto che abbiamo fatto e due di aziende per anche però troppo muoverci usare questa promozione
L'idea è quella del tandem quando l'università un Max Planck punti eticamente offrono Ferone è il morso Mullaj Nimis Institute
Trova un gemellaggio con la simpatia un piccolo fidanzamento con un'azienda
Può applicare può fare domanda per avere soldi pubblici del Federazione dell'ANCI o addirittura della città
E questo è un fatto sistematico in cui le aziende si introducono in casa ricerca che non si potrebbero
Mantenere
Giusto per dare un po'di numero guardato anche le statistiche in Germania vengono
Fondate
Ho dismesse mandate liquidazione circa quattrocento mila aziende all'anno
La Sassonia
E numero che meno uguale frutto a volte un po'di più vedono fondate gli altri rispetto al I fallimenti e viceversa la Sassonia che è un Lanza nell'est della Germania al dieci con quaranta mila aziende o fondate
Numero medio perché quarantun mila trentasette mila però circa quaranta mila aziende all'anno atti tiene il dieci per cento e del di questa quota avendo un cinque per cento di popolazione questo dimostra anche il il background culturale della Sassonia
La leggenda metropolitana che non ho mai potuto confermare veniva rettore che nel mille novecentotrentotto
La Sassonia Lipsia presta Chemistry tenevano al trentotto per cento della lasciati CTP del raìs
La barriera si sa allora era puramente agricola ma questa
Questo sviluppo innovativa e Stefano era estremamente alto perché
Gli stessi motivi ancora oggi infrastrutture
Promozione pubblica
Difesa della IP del delle proprietà intellettuale e valore permettere
Per l'innovazione concludo
Ha fra i tanti si vuol dire
Diceva oggi la la discussione di Nichi Vendola perché nel del della Germania
Sia sono tenuti certi risultati che in centro e più anni non sono stati ottenuti in Italia io ho
Idee molto poche ma molto chiare in materia che sono anche legate al fatto di poter fare azienda ma
Forse prendere presto per troppo tempo
Concludo dicendo che era
Tecnici persistente di trenta
Entrata in nel nell'Olimpo di queste dieci università chi si possono dichiarare di eccellenza
Senza favoritismi ma con duro lavoro siamo la prima università per la fine di patente di di di brevetti non vuol dire ovviamente averli tutti trasformati in royalties
Ma
Questo fa capire che dopo l'unificazione c'è stato un chiaro commitment con la cultura di impresa fortissima allegare le cattedre alla piccola e media impresa
E la conclusione prima di dare due numeri istruire sui rating
è una citazione di Einstein
Come fisico
Quasi oserei quasi dopo i conti la migliore ricerca applicata eh la ricerca di base
Ispirata
Vorrei parlarvi dell'esempio che purtroppo ha portato avanti la primavera mondiale dell'ammoniaca
Una guerra così come l'agricoltura è basata sul
Sulla Zotto per fare esplosivi o per fare crescere delle piante come
Due mila
Fertilizzanti grazie
La CAI servirà in che senso ha che era la società prima della Max Planck
Che dopo la
La la guerra perché gli inglesi ha messo negli statuti questa gente non possono fare ricerca applicata era un modello fenomenale era al modello di ricerca di base ispirata
Progetto Manhattan
Fammi la Monia
E questo è stato l'ispirazione per la Casa delle Libertà la
ABA possono dava Bosh vicepresidente di BSE bande voi
Aveva
Tipo del ministero
Entrambi scienziati nel ventotto hanno sintetizzato l'ammoniaca mandato fuori di mercato completamente il Sud America perché si otteneva
L'azoto andando a prendere
Escrementi nel guado oppure con
Con il
Nitrati salmi Trovesi scavi italiana le miniere di sanità
Autosuff in era usando all'aria è stata costruita con con grossi reattori
è stata potuta
Ottenere in modo sintetico l'armonia quindi
Una cosa disattese e questa era la casa dinamiche sei Ciaffi adesso purtroppo è frantumata in Max Planck on-off e questo e penso che sia anche il messaggio per la collaborazione Italia Germania perché questa libertà di cui Cristina parlava
Che noi abbiamo intrinsecamente questa flessibilità creatività sessi
Entrano in un in un fidanzamento e forse in un matrimonio con
La certezza della regola eccola ex fusion
Siamo lì Sirica questo spirito anni venti Berlino società Casarile che porte ha permesso quello che ha permesso
Presto avremo i numeri che son drammatici perché stiamo parlando di aziende innovative in Germania sono il diciassette virgola otto per cento le aziende innovative che si creano ogni anno
Quindi un ristorante italiano era innovativo forse negli anni venti a Monaco ma adesso non lo è più
Ma l'azienda innovativa
Tipicamente ha un contenuto tecnologico e contenuto tecnologico e generato dalle teste il
Teste beneducati signor vedere il numero di università
Europee nell'atto One quindi delle
Duecento più
Rinomate università
Quelle che sono a lasciare l'Europa è ottantasette la lascia io SI e settantasette siamo messi bene lascia a piedi visionai ricchi nove trentuno della Germania dieci della Corea quattro
E dell'Italia
Vero
Si è parlato del top duecento inutile
Fa notare che il top cento se siamo fuori dal proprio centro siamo anche fuori dal
Tocca cento lì inizia diversamente il top centoquarantasei sono gli Stati Uniti trentatré l'Europa dieci la Gran Bretagna sei la Germania
Tre
La Corea del Sud
Queste che erano veramente figli di nessuno alla fine degli anni Sessanta
Potrei andare top dieci dove settori come Europa continentale ci sono dice nessuno perché la e creare il Politecnico di Zurigo posizione quattordici gambe son tanti eventi voglio entrare in dettaglio
Elia e dove il
Papà indiano con il figlio intelligente magari anche con avuto che ha avuto la UAL education quarto dove spedire il figlio per questo lavoriamo a questo progetto del Ministero degli affari esteri come Tubinga
E trenta Università generale dell'Ovest nel fra tecnica dell'est a fare questo Pusha
E e la cosa bella che funziona perché
Ad siamo detti di fatto degli chi ben Champion perché vasto potenziale diviso in Germania tra università Max Planck Leibniz forfora
E se riusciamo a metterci insieme ce la massa critica la speranza dell'Italia diciamo come genovese
Se mi chiedo nelle pappetta barocca qual era la top attento alla troppo ad Andrea delle università migliori al mondo
La risposta è chiara nel nostro Ateneo anche da Genova abbastanza bendata grossa speranza però anche guardare alla realtà conosce benissimo grazie
è adesso di
Germania direi di passare al caso Italia nel senso che l'Italia sicuramente stata in ritardo sui processi di sviluppo di nuove imprese di trazione start-up ma qualcosa sta cambiando
Il Registro Speciale delle Camere di commercio e qui sono distratte né start-up secondo i dettami della legge che alla fine del due mila dottor Cima
Sono hanno già superato due mila e sono circa mal contate trenta trentacinque nove si è più
Quindi qualcosa sta succedendo in questo Paese quindi facciamo a raccontare questo Stefano firmò che
Capasso via tecnica
A Mister sviluppo economico
Già da tre Ministri quindi è riuscito dà continuità ha un programma
Nonostante il cambiamento per il vertice
Perché ti racconto buona convivenza di come
E nata questa legge come che anche in Italia concedere
Dei fenomeni interessanti sviluppo d'impresa
Sì grazie io anche presente portato una piccola una piccola presentazione
Potevo fatto un po'di di posticiparlo l'ONU
Partono presentazioni inglese conseguenti
Avrei dovuto portarla in tedesco
Comunque parlo parlo in italiano
Il l'idea era appunto nella alla fine del due mila dodici per creare puntare in maniera decisa
Sul sul tema delle delle start-up non perché le start-up siano un elemento così oggi molto modaiolo molto se ne parla tanto
Espresso sui giornali
Quindi non seguendo una una moda ma perché all'interno di di di questo mondo ovvero all'interno della cosiddetta
Imprenditorialità innovativa
Ci sono tanti i tanti ingredienti che sono ingredienti molto utili nel momento in cui si fa diciamo policy making orientato orientato all'innovazione
C'è un elemento fortissima ovviamente di diffusione dell'innovazione
Ma ci sono e dite di creazione di di lavoro anche qualificato
Ci sono anche elementi molto importanti che riguardano la mobilità sociale
La promozione della della meritocrazia e la diffusione
In un Paese che ha un
Un elevato tasso di imprenditorialità Ure diciamo
Un un un orientamento di questa imprenditorialità verso i contenuti più più tecnologici
Quindi una una policy che ha voluto Lollo occuparsi tanto di una nicchia ma di
Valorizzare
Questa nicchia per estrarne tutte gli diciamo i cosiddetti spillover su questi
Su tutte queste queste aree queste queste dinamiche
Il
Anche il metodo con cui è stata costruita questa policy abbastanza innovativa in Italia perché non si è passati non si è partiti diciamo
Da un emendamento nottetempo in una legge di stabilità ma si è costruita una una vera e propria policy
Cercando di
Aprire
Il dibattito e la consultazione su questa policy con persone esperte quindi chiedendo aiuto alle persone che lo sapevano cercando
Coinvolgere e di accogliere tutte le le le le le esperienze le best practice internazionali però senza voler
Troppo copiare sapendo anche insomma in Italia tutta una serie di di specificità che andavano considerate andavano penalizzate da questo lungo processo
Ci sono voluti diciamo sei mesi solo per costruire l'idea l'idea di policy nell'atto a poi come
Ricordava tutto Orlandi nato con una legge
Vero proprio quello che io chiamo stata parte
Dell'Italia che appunto diventata legge alla fine del del due mila del due mila dodici quali sono i contenuti di di questa legge
In primo luogo qualora uno dove c'è la definizione è stata ci siamo tutti cimentare in una definizione di statista su cui ancora l'Europa
Faticano a trovare diciamo una una una convergenza lo abbiamo voluto ovviamente mirare molto cioè una policy diciamo selettiva che potesse quindi andare a in individuare ad aiutare
Quelle start-up di quelle nuove imprese che hanno un forte contenuto innovazione
L'innovazione che passa
O da un investimento forte investimento in in attività di ricerca sviluppo o da un forte investimento quella qualificazione del proprio personale
Nicola forte contributo di personale di alta di alta formazione o dalla ricerca che passa attraverso la detenzione o in qualche maniera l'attività brevettuale
Il
Vi racconto così un po'in maniera molto per pillole
Contenuti di di questa legge quali sono le
Suo le le le agevolazioni che sono agevolazioni non tanto volti ad aiutare la stampa in sei neanche questo una policy molto innovativa perché non va direttamente ad aiutare la start-up ad aiutare il contesto
Che sta intorno alla start-up in modo che l'ha pensata possa nascere possa crescere possa evolversi
Peraltro alcune alcuni interventi riguardano
Cioè con la riduzione dei costi amministrativi di costi burocratici per aprire un'impresa in Italia
E quindi l'eliminazione di tutta una serie di
Balzi balzelli
Che esistono oggi nel momento in cui una persona apre una una nuova attività territoriale tutta una serie di interventi per spingere molto l'utilizzo flessibile della governance societaria quindi sostanzialmente per le start-up innovative
Con costituito come S.r.l. la possibilità di essere gestite con una S.p.A.
Qui con tutta una serie di vantaggi soprattutto per imprenditori che hanno le idee ma gli mancava il capitali
E poi intervenendo anche sul sul modo molto importante che la la banca silos le procedure fallimentari
Il modo per consentire a queste a queste aziende sì l'idea non va
A buon fine di poter fallire in maniera veloce in maniera poco costosa e soprattutto senza più
Caricare sull'imprenditore tutta una serie di costi di reputazione che spesso impediscono la ripartenza di questi imprenditori nel nostro
Il nostro Paese
Tutto l'altra ambito riguarda
La in materia in termini di sul tema del lavoro
Qui fosse
Sulle start-up innovative abbiamo un po'anticipato i contenuti del decreto Poletti in questo momento in discussione in discussione alla Camera cioè per le start-up innovative sostanzialmente si applica maniera fu
Ancora più flessibile quello che oggi decreto Poletti sta cercando di applicare
Sul sulla Simpson sulla langue interezza del del del delle imprese italiane
Ovvero l'utilizzo estremamente flessibile del contratto a termine
Contratto a termine senza soluzione di continuità rinnovato per quanto si vuole fino all'intera età della della stampa Pino fattiva poniamo introdotto cosa importantissima la possibilità di una remunerare
I dipendenti e collaboratori la statale attraverso diciamo pacchetti ci fossimo legati alla performance aziendale quindi introducendo Stocco possono work for equity
E sul capital piene che si genera su questo concetto per
Che buffone critiche eliminare completamente ogni tipo di di tassazione sono la tassazione davanti perché
Ma non la Cassazione
Ci diciamo tutto su tutto il pacchetto di varie Pompei non si paga non si paga tassazione sui redditi
E infine abbiamo introdotto questa sì è una vantaggio fiscale diretto un vantaggio un tasche di fumo Umma Umma un per imposta speciale per le start-up che acquisiscono ricercatori con con dottorato
Altro elemento molto importante financing
Di tutta la la finanza che serve per far partire queste queste aziende abbiamo introdotto per primi in
In Europa
Per certi versi anche per primi al mondo una disciplina specializzata sul del così detto ecco diciamo funding
C'è la possibilità da parte di queste imprese di raccogliere capitale
Utilizzando sostanzialmente il web in maniera molto semplificata disintermediata lo tutta una serie di regolamentazioni
Che esistono oggi sulla tutela del risparmio spesso impediscono a queste aziende di fare offerte al al pubblico abbiamo introdotto dell'importante incentivi fiscali a chi investe
In queste in quest'impresa investe nell'equity di queste imprese sia direttamente come persone fisiche
E come persone giuridiche sia indirettamente attraverso diciamo tipiche Società veicolo di investimento o attraverso fondi
Fondi specializzati
E infine abbiamo introdotto il diciamo il
L'ingaggio la la possibilità del Fondo centrale di garanzia e
Lo strumento pubblico per eccellenza che da
Accesso al credito alla piccola media impresa da posti dall'intervento della garanzia pubblica allorquando lo start-up ottiene dei finanziamenti bancari comma garanzia fino all'ottanta per cento
Del tutto del tutto gratuita quindi è stata possono beneficiare sostanzialmente sui finanziamenti bancari di una garanzia dello Stato l'ottanta per cento
I risultati sono quelli che
Che di cui raccontava
Brevemente dottorandi
Abbiamo oltre duemila start-up costituite grazie a questa a questa legge questo nulla osta sta crescendo continua continua a crescere ma la cosa più importante ieri collego
Alle cose che i miei precedenti relatori sono sottolineavano
E che su questo mondo finalmente su questo mondo finalmente anche la grande impresa
Anche l'impresa tradizionale
Sta guardando quale veicolo spesso importantissimo per fare attività di ricerca per fare attività innovativa
Molto spesso le su tutto le grandi imprese hanno crescente difficoltà rimanere ai passi
Del cicli di innovazione che si fanno sempre più più veloci bisogna garantire tutta una serie di flessibilità operativa che spesso non riescono a garantire e guardano a questo mondo delle start-up innovative per
Creare sostanzialmente meccanismi quasi di outsourcing
Delle proprie attività di ricerca e sviluppo o di o di o di dunque legate legate all'innovazioni e quindi iniziamo vedere delle prime collaborazioni molto interessanti da questo mondo start-up e il mondo dell'arte la grande impresa tradizionale grazie
Quindi avevo visto fra altro una cosa aggiungo io
Molto importante per l'Italia questa legge è scritta in italiano facile da leggere in un Paese ossessionato
Da leggi illeggibili io mi sono divertito a leggere la legge ultima al patto di stragi stabilita impressionante questa legge è facile e io lo vedo i giovedì start-up perdono hanno difficoltà a leggere a capire come si fa
è veramente un cambiamento culturale importantissimo scrivere leggi facili così difficile questo Paese non a caso indomabile avvocati ciò avvocato in questo Paese forzate perché leggendo scritte vogliamo è molto complicata
A proposito degli avvocati chiediamo adesso alla
A la persona che si occupa di
Alcuni aspetti legati al mondo legale del mondo l'innovazione cioè la tematica dei predetti la tematica
Chiediamo di come protegge innovazione e cioè
Alla dottoressa validi che lo studio e ci Biasi locale tributario che antico sollevato
In Germania a Venezia di raccontare un po'la sua esperienza può su questi aspetti legati ai temi del tasso ideologico della presunta étoile e così via visti da tutto tedesco tutto italiano
Grazie
Dottor Landi sì io ho iniziato a operare professionalmente circa trent'anni fa
Anzi
Ahimè più di trent'anni fa a livello transfrontaliero tra Italia Germania quindi un'era geologica fa per tutte le modifiche gli sviluppi politici ed economici che ci sono stati
E nello studio in cui opero appunto CPA
Si svolge un'attività nello specifico molto strutturata pur essendo uno studio nato originariamente in Italia
Dicevo una attività molto strutturata in Germania coprendo ossia lenta di barriera datemi una tenda che lenta settentrionali Berlino è nata la Germania
Parlando di start-up partiamo da una considerazione le tematiche sono tematiche disciplinate prevalentemente a livello europeo
Quindi tutti gli Stati membri hanno un faro che detta le regole da seguire tralasciando i regolamenti precedenti perché andremmo a perdere tempo
Penso all'orizzonte due mila venti cioè il Regolamento approvato nel e dicembre due mila e tredici
Si disciplina questa in questa legge quadro il criterio normativo da qui ad un tempo medio cioè appunto fino al due mila venti
Guardando all'aspetto
Della disciplina concreta dei due Paesi
Ebbe intanto per quanto riguarda l'Italia ricollegandomi a quanto è stato riferito dal rappresentante del mise possiamo dire che le start-up fanno
Tre agevolazioni fiscali di base le start-up che promuovono progetti di internazionalizzazione hanno la possibilità di accedere direttamente i fondi del ministero
Altrimenti come è stato poc'anzi riferito
Le start-up vengono sostenute nelle modalità di finanziamento attraverso un accesso al credito garantito dal fondo quindi diciamo li istituti finanziari fungono da filtro
Per questo tipo di finanziamento da ultimo abbiamo le agevolazioni fiscali
Ma vediamo in Germania qual è la disciplina
Di sostegno delle start-up certamente è una disciplina in primis che prevede una
Erogazione economico finanziaria
Ma di che tipo
Il e nel Ministero dell'economia tedesco ha istituito un fondo definito investa
Il quale
A lo scopo di finanziare i finanziatori
Non è un gioco di parole
Pensando proprio alla caratteristica dell'impresa
Nuova innovativa della start-up
Che deve focalizzare l'attenzione dell'imprenditore al Progetto quindi alla creazione del di Tenno fattibilità e nel contempo alla cosiddetta vecchi impresa che come si diceva
Ha difficoltà di seguire il passo con l'innovazione Ministero tedesco
A
Previsto che con determinati tetti fino
Per esempio due duecentocinquanta mila euro annuali
L'impresa vecchia che finanzia una start-up ottenga un rimborso fino al venti per cento dell'erogazione
Raggiungendo un duplice
Fine un duplice scopo quello di legare
Nel business imprese nuove ed imprese vecchie e nel movimentare cinque volte tanto i capitali erogati alle start-up a fronte di un fondo di cinque milioni di euro
Evidentemente andremo quindi a movimentare né circa venticinque
Ricordo però che il focus tedesca in materia di start-up non è solo finalizzato al finanziamento ma è finalizzato anche a creare una rete un sistema di rete
Tra impresa start-up e vecchi impresa mi riferisco nello specifico al gronda programma essa
Istituito in accordo tra Porsche STEA le casse di risparmio se destra
Che premia
Le più innovative start-up in che modo non con una erogazione economica ma
Per esempio con dei cocci in Porsche
Con dei dei guai Cocilovo Coci indiretti in aziende in materia di
Marketing quindi pensiamo sedesse e esterna e contro un sostegno da parte delle vecchie impresa e cioè delle quattro
Dei quattro con SEA né che formano
Il il CRU intatta RAI Sat
Alle prese ritenute più meritevoli nella
Pratica i acquisizione dei brevetti
Ed ecco questo è un punto molto dolente
Per l'Italia sappiamo tutti che l'Italia non ha sottoscritto Regolamento europeo sul brevetto europeo unico mentre ha aderito all'accordo che prevede
Il tribunale di Parigi in primis con i due tribunali di Monaco di Baviera e Londra come tribunali competenti per le controversie in materia di brevetto europeo
Questo crea un gap
Pesantissimo
Nei confronti dell'Italia ma da diciamo da legale mi viene spontaneo
Farle una domanda
Acché porrò ottenere necessariamente la facoltà di redigere di elaborare un progetto di brevetto europeo se poi voi in sede di contenzioso non lo possiamo difendere perché comunque deve essere tradotto in una delle tre lingue ritenute le lingue
Europee ufficiali cioè inglese francese e Tedesco
E poi a parità di
Idea
Mi pare
Valga la pena di chiedersi se maggior successo può avere un brevetto in inglese
Un brevetto in italiano cioè ottenere il brevetto europeo in italiano temo rischierebbe diventare una sorta
Di vittoria di Pirro
Quindi forse e questo è per guardare al futuro perché non siamo qui per guardare essenzialmente al futuro sarebbe più opportuno e visto che rappresentante del mise è presente magari potrebbe farsi
Parte diligente nel proporre questa idea
E istituire una forma di finanziamento per far fronte alle necessità di traduzione che evidentemente
Comportano costi piuttosto pesanti per le in prese in fase di start-up fatti
Purtroppo è riporto
I dati dell'Osservatorio sulla proprietà industriale
L'Italia nel due mila undici era al dodicesimo posto
Nel due mila e dodici all'undicesimo in materia di brevetti laddove la Germania è costantemente
Al terzo posto quindi una forma
Di sostegno pratico diretto per esempio nelle spesi traduzione a questo si potrebbe aggiungere una forma di collaborazione tra le Camere di commercio
Estere in primis Alcamo il comma Cittalia Anna per la Germania che si può portare
Farsi portavoce di quelli che sono gli interessi concreti operativi degli imprenditori che si trovano ad attuare nel pratico o con le a lavorare con le problematiche
Quotidiani grazie
Questa verbale
Grazie avvocato
Questa ratifica problematica l'opera promette per chi non ha seguito la vicenda c'è stato inizialmente due Paesi fra l'Italia la Spagna che si sono opposti manifestazione sul brevetto europeo perché la scelta tra comunità
Era quella di scegliere solo tre lingue come lingue da utilizzare detto sinceramente
Con la destrezza imprenditore dove stiamo gran problema quello di scrivere un brevetto in inglese rispetto l'italiano è questa radio punti fermi sabato una battaglia di retroguardia cioè sul fatto che
Italia insistesse
I fatti e quella fine è stata persa Filippo e la loro la legge europea è uscita con le tre lingue fra l'altro giustamente se uno vuol pensare di commerciali sarò un brevetto lo scrive o lo scrive in inglese opportunamente la possibilità che si ha commercializzato Pezzato solamente al contesto italiano
Credo che questo tema sia ormai passato esistono ancora difficoltà nel tra l'altro giorno con il sottosegretario dall'ESA il Consiglio la delega l'optimum
Che anche negli diceva sono ancora resistenza mettendo sia molto importante un dibattito perché porti che l'Italia completamente riconosca brevetto europeo anche se
So ci sono ancora alcuni blocchi non più di natura linguistica ma credo ci sia una forte posizione di una parte del mondo
Dei legali degli avvocati di questo Paese investì opponendo a questo aspetto
Vediamo adesso primi lascio la parola al Presidente la Regione Campania vi faremo fare l'intervento un po'anche riassuntivo di questa chiacchierata la parola di un osservatore siamo un po'particolare dalla di Matteo Pardo che il ha detto commerciale
Certifico Ambasciata italiana a Berlino che quindi ci può aiutare un po'a vedere dal punto di vista di un italiano che opera a Berlino come vede il mondo dello sviluppo delle start-up di tecnologia in Germania
Io parlerò
Ammetto che accendeva
Io parlerò stabile di tre programmi
Che aiutano
Consigliere direttamente tanto senso tradizionali
Guardi mamma molto utili
Che negli ultimi dieci anni hanno cambiato consistenti riesco ed è stata migliorandolo
Il primo programma
Riguardano tutti e tre
Carta tecnologiche
Provenienti dall'università
Il primo programma schema esiste
Programmi federali
Dalla
Sostituiscono
E punto servono a finanziare no
Dell'università e degli enti di ricerca extra universitari e crisi esiste da quindici anni dal mille novecentonovantotto
All'inizio
Finanziato dal Ministero della ricerca sta ricerca cioè educazione ricerca che dal due mila sei dal Ministero sviluppo economico è divisa in CIPE il quarto ciclo sta per finire
Sistema finanzia tre filoni uno è la promozione della cultura imprenditoriale nelle università e quindi vengono finanziate
Personale rappresenti strutture centri competenza incubatori neppure in quel territorio
Cattedre
A e questo è il primo filone il secondo e il terzo finanziano direttamente
Gruppi di persone che vogliono creare impresa
Avrà il primo è una borsa di studio di un anno
Che finanzia fino a tre persone più una piccola somma per le spese derivanti da profano stipendio per un anno se al dottorato mila cinquecento euro insomma
E se invece sei uno studente che va avanti confinante dagli studenti ricercatori se lo studente ottocento euro al mese
è stato dato tipicamente da quelle aziende appunto a quei gruppi che non hanno bisogno di una grande fase di sviluppo quindi nei settori software internet servizi
E ha avuto parecchio successo il terzo filone invece finanza la creazione di impresa c'è un'altra la fase che porta alla creazione di impresa per
Contro gli spin-off che vengo dalla ricerca dove la ricerca la ricerca con strumentazioni hardware
Costosa queste diviso in due in due fasi nella prima vengono sventati fino a quattrocento mila euro una media di venticinque
Finanziamenti all'anno e una seconda fase e se si arriva oltre centocinquanta mila euro qui il focus sul presidio medicali che materiali
Dunque qualche numero su sui soldi in onore perde moderatore Filettino diciamo che senza mille che non si l'allegra
Fa
Firenze la dimora in questo così pericoloso qui senza soldi si fa si fa poco
E quanto hanno finanziato allora a primo filone centoventi in questi quindici anni centoventisette università su circa quattrocento diversità che esistono in Germania
Per un totale di centodieci milioni quindi media sette otto milioni l'anno
Invece per le le borse di studio annuali
Nel quinquennio due mila sette due mila tredici fate finanziati mille cinquantacinque gruppi con ottantaquattro milioni media di ottanta mila euro per progetto
Poi insieme a quello del trasferimento tecnologico quindi quelli che oggi non c'è più più tempo però sviluppare il proprio il prototipo sommando tutto se arriva in quindici anni a circa duecentosessanta milioni
Sono stato alla alla Conferenza per i quindici anni di di ex istituto a Berlino mese fa un paio di mesi fa
E si è parlato di un quinto ciclo e fra gli Alagna gli applausi scroscianti il il responsabile di sistema ha detto che il prossimo ciclo raddoppieranno
I sostegni al alle fondata all'impresa ai gruppi che fonda l'impresa e triplicando oppure per l'università
In questo la prospettiva
E questo è il primo programma il secondo programma Elisa due mila cinque
E si chiama Fondo per start-up hi-tech
Pinzato dal Ministero dalla banca tedesca per costruzione che al nostro Cassa depositi e prestiti e da venti soggetti privati
Per una parte minore fatti su cinquecentosettanta milioni cinquecento sono pubblici questo fondo
Nei primi cinque hanno chiesto duecentocinquanta in prese loro investono in presenza di un prototipo oppure Forconi sette quindi sempre la fase iniziale comunque
Inizialmente fino a mezzo milione di euro
In cambio del quindici per cento di azioni tecnicamente sta bordi netti Convertible lo uso dieci percento interessi e poi sino a due milioni quindi al mezzo milione aggiungono se tutto va bene un milione e mezzo
Terzo programma e non so se quello che si parlava la relatrice precedente finanziamento il cofinanziamento delle start-up
Attraverso i Business Angels cioè dal ritardare
Da un annetto Ministero dell'economia finanza il venti per cento con un da un minimo di due mila un massimo di cinquanta mila euro
Appunto di una persona privata di
Se vince
Per questa interessante anche per l'Italia perché finanza lo start-up così di non ROPPA e filiale in Germania forse può essere anche fuori dalla terra
Quindi ci sono varie possibilità definanziamento iniziale delle start-up forse
Più che l'Italia quello che capisco più che in Italia fino a qualche tempo fa almeno per quello che ha Piscopo
Manca in Germania come in tutto groppa il capitale privato che finanzi più di un paio di milioni di Venture Capital queste rimane l'amica maggiore non solo punti in Germania infinita dappertutto
La chi non si questa Conferenza per il quindici agli ex IST la tenuta un fondatore Business Angels
E due cose che eviti mi ricordo bene cioè la prima ha detto che non bastano
Cento un fondo di cento milioni si riferiva Consiglio McKinsey Suso Berlino che proponeva di istituire un fondo centoquindici ci vogliono quattro cinque miliardi
Per arrivare per colmare il gap con gli Stati Uniti e dice quindi con l'entrare in fondi pensione senza quello arrancheremo sempre sostanzialmente
E e ha fatto l'esempio
A per far vedere successo che cosa resta tappe indigeni in America e in Europa del delle comunità professionisti Linked In che Dino conoscono tutti
Esiste una
Linked interviste Maxinca che conosco so i tedeschi
Però è partito
Addirittura prima di finché di niente in questo filosofica sostiene che il soccorso alla la tecnica che gira sotto era addirittura migliore anche però ammissione di degli americani rispetto a quello degli ingredienti
Evidentemente molto molto mio successore mi attribuisce questo al fatto che avuto finanziamento dieci volte il minore venti milioni comunque sono molti contro duecento milioni
Il finanziamento Linke dica portato negli anni a con valore di cento volte tanto minimi a dieci volte tanto i finanziamenti quattrocento volte tanto di valore storiche di vasi trenta miliardi l'altro invece Xing duecento milioni
Orazio ancora Barbuto parlo del monitoraggio
Mi è stata la diciamo che ci sono
Broccia altre studi magari cito Bussoli sul
Monitoraggio delle del sistema esaltando strane sarta persone sono interessanti
Fraunhofer ha fatto un un monitoraggio dei
Di delle borse di un anno monitorato quelle date dal due mila sette due mila undici seicentocinquantadue gruppi dei mille che dicevo prima
Sono alcune cose interessanti allora appunto al fine di quest'anno solo tre quarti ha mostrato un'impresa
L'impresa e solo il tredici per cento dei fondatori donna
Questo se giugno sempre il però a distanza di qualche anno due mila tredici l'ottantacinque per cento di parecchie a sono sopravvissute ma quelle con le donne sono sopravvissute proporzionalmente di più
Un'altra cosa interessante sarebbe l'impiego cioè il
Dimostra che in assenza di fargli sviluppo incluse ma come italiani imprese immane piccola
La media di di persone per impresa è sei e mezzo dopo qualche anno quindi
L'ottantacinque per cento meno di dieci persone comprese fondatori
è solo ci sono solo nove togliete gazzelle con più di ventisei persone
Fatturato pro tanto tre per cento in meno di mezzo milioni l'anno e solo due per cento fatturato maggio di due milioni all'anno con pochissimi sono presenti all'estero
Capogruppo Favaro possano dall'Italia insomma molto molto netto io posso dare un'aggiunta su un tema italiano che conosco bene uno dei motivi per cui l'occupazione cresce meno e che per fortuna le start-up innovative non devono farlo Fabbri
Nel senso che
Diventi un ambiente pieno di manifattura per conto terzi tanto in Italia e Germania quasi tutte le start-up perché si sviluppano utilizzano sostanzialmente quando devono produrre aziende di produzione per conto terzi
E dato che nel mondo ci sono e per conto terzi di tecnologie elettroniche elettromeccaniche meccanica Germania di tagli sugli impieghi istruttori per conto terzi
La grande differenza tra
Le start-up nostre un altro modello di sviluppo e che non ci sono le fabbriche perché in realtà fanno utilizzare le fabbriche
Chi se non l'avrebbero di che cosa fabbricare c'è
Una delle forze le start-up
E che devono investire in ricerca il prodotto e
Domani commerciale ma la fase
Impianti produttivi non sa che questo è anche un dei valori aggiuntive esportate rappresentano
Un modo per dare ore di lavoro o impianti produttivi che se no potrebbero essere scarichi
Questa quindi e non si fa mai questo conto odio contro questi conti non si conta mai
Quanto le start-up farmacologico purché tanto
Faccio sarebbe altra epoca
Danno molto lavoro perché ad esempio le start-up che conosco io questa è stata
Otto persone
Vadano fuori magari un milione due milioni di lavoro conto terzi
Che vuol dire che l'officina chi fa queste cose ci sono magari venti persone che lavorano
E che lavorano su questi temi qua quindi
La start-up è un modo anche di recuperare capacità produttive che credo anche in Germania ma sicuramente in Italia controversa sono
In questa fase a rischio
Bene io lascerei la parola al Presidente della Regione Campania
A cui tagliamo abbiamo anche
Poco estimativa abbia chiesta presente Regione pure di fare anche un inquadramento un po'generale di quello che ha sentito come lei vede la sua esperienza ovviamente tratta di una Regione
Importantissimo di questo Paese come appunto la cantante prego
Intanto grazie
Per questa occasione Bach insomma lo sforzo che ne dobbiamo fare ognuno di noi per la parte di competenza e quindi questo vale per chi oggi ha una ruolo per quanto mi riguarda di
Profilo istituzionale quindi di governo amministrativo del proprio tessuto economico e sociale della Regione Campania regione semina di abitanti in una grande regione
In una rete nell'area dell'Europa difficile
Perché è evidente che il tema vero del disallineamento dell'economia dell'economia europea vive molto io l'ho forti troppe differenze territoriali mi pare che uno degli elementi da dire sul quale l'Europa dovrà lavorare questo
Non però la sfida è una sfida comune
Come la leggo in termini di sintesi se posso farla insomma la sfida alla competitività quindi non è che
Capisco che noi dobbiamo dare a costruire sempre modelli più efficaci efficienti di realizzazione di fare per favorire
L'impresa in genere in questo caso le start-up innovative quindi strumenti agili veloci sperimentali
Tali da non da da arriva via da vedere nel nel complesso la crescita europea una
Una condivisione di modelli di no
Profilo internazionale di questa è stata più innovative e guardare almeno all'Europa novantotto auguriamo anche oltre l'Europa come è noto e quindi Rieti che vi è un progetto comune
Questo progetto comuni Paesi le nazioni hanno i loro strumenti molti sono regolati da vincoli europei o comunque da autoregolamentazione europea
Ne che utilizziamo molto i finanziamenti europei stiamo
Nell'ambito della regolamentazione che ci viene imposta
Quindi non ritorno sull'arco gli argomenti sono stati ampiamente tracciati discussi quali sono gli strumenti migliori focalizzerei per la parte che riguarda soprattutto alcuni territorio aspetto che nasce questo che è stato riferito prima descritto spinoso ma insomma il tema formazione nella costruzione della
Consapevolezza all'impresa lariani all'innovazione alla formazione beh ci sono ancora grandi differenze in Europa
Purtroppo dai dati che ci che sono stati anche l'Inca di prima
Anche nelle singole i singoli Paesi
E cosa abbiamo voluto fare noi per dare un altro anno sciocca attraverso le misure anticrisi e anti recessione utilizzando anche i finanziamenti europei abbiamo lavorato molto sulle
Start-up innovative utilizzando i canali e siamo
Cento di quelle mille novecentosettanta imprese che venivano ricordati prima
A livello nazionale
E facciamo le nostre azioni invece regionali e territoriali in particolare agganciando le start-up innovative
Dentro il tessuto produttivo evidente
Ma attraverso cuntu strumenti innovativi di governance sul settore della tecnologia della di circa e dell'innovazione che sono i distretti dici Pizzetti cerca pubblico-privati nessuno
Nati da un'esperienza devo dire italiana
Che è stato un uomo dell'Europeo poi come capita spesso c'è qualcuno che fa meglio di noi ma
Signori per favore vi possiamo pregare enti prendere posto
Fotografi e giornalisti vorremmo continuare con i nostri lavori
Signore e signori
Vorrei comunicarvi che abbiamo ricevuto dalla Presidente del Consiglio Renzi un messaggio
Che adesso a vi leggerò
E che Presidente che si siamo andati in quanto bloccato in una precedente impegno per ragioni improcrastinabili
è un onore per l'Italia ospitare secondo forum economico italo tedesco investire per crescere dopo la fortunata edizione dello scorso anno a Francoforte
Al centro di questo appuntamento per il quale ringrazio personalmente tutti coloro che hanno contribuito alla sua realizzazione
Il punto della incentivazione degli investimenti tedeschi in Italia e nostri in Germania
Due paesi con un interscambio consolidato è molto importante
Per dare solo alcune cifre
Crescono negli ultimi anni di investimenti delle imprese tedesche nel nostro Paese che si conferma come il terzo anno consecutivo riferimento per le imposte dalla Germania
Tra gennaio e novembre due mila tredici sono stati importati beni per quarantatré virgola sette miliardi di euro
è la sfida di una politica industriale sempre più integrata ed europea
Un'occasione di confronto di arricchimento reciproco in termini non solo economici
Ma culturali
Sociali di crescita in un contesto quello europeo che spesso appare frammentato rissoso incapace di rispondere alle richieste che vengono dal suo temo sempre i suoi cittadini
Alla vigilia della presidenza italiana dell'Unione il Forum economico italotedesco indica una strada che deve essere percorsa anche negli anni che verranno
Quella del confronto anche Franco ma reale e la costruzione e non dalla divisione della realizzazione di queste quelle soluzioni efficaci che i cittadini ci chiedono a gran voce
Il migliore esempio di un'Europa che vuole farcela che intende trovare risposte e non solo sollevare interrogativi è proprio quello di mettere in pratica concretamente
Quello che tutti voi volete cioè partecipare a questo prezioso forma
A tutti voi da parte del Governo italiano i migliori auguri di buon lavoro
Gentili autorità è ospiti presenti
In qualità di Presidente di kit campi Camera di Commercio italiana per la Germania organizzatrice di questo forum sono lieto di darmi il nostro benvenuto
Ringrazio in modo particolare la per la presenza il ministro Mogherini
Che ha voluto onorarci nonostante la fittissima agenda ed impegnativa tabella di marcia del Governo e parecchie problemi logistici
Si è creata Bund ministra Steinmeier Ripa franca
Suoi Commission speso impasse la STU oltre facemmo scusi sono molto lieto tintura oggi abbiate ma ci abbia consentito di ad aprire questo dialogo
Se è già stato presente a Milano in occasione dell'incontro della Confindustria e poi anche l'anno scorso e grazie veramente per queste diverse partecipazioni
Rapidi il contributo fattivo CRA nostra Camera ogni anno apporta le relazioni commercializzano tedesche con un finanziamento progresso che totalmente privato
Abbiamo realizzato in un anno oltre cento missioni economiche e creato opportunità d'affari per circa quattro mila imprenditori
Come membri della rete di circa ottanta camere di commercio italiane all'estero associate Assocamerestero siamo qui oggi per aiutare la creazione di business in ottica di crescita sostenibile
Forti della nostra rete di associati italiani e tedeschi di una localizzazione nei centri chiave dei due Paesi di un'esperienza lunga centotre anni
Anche tramite il nostro contributo gli scambi commerciali tra Italia e Germania nel due mila tredici sono montati a più di cento miliardi di euro
Con i fondi quest'anno
Abbiamo voluto creare un momento di dialogo bilaterale tre protagonisti politici ed industriali
Spinti dalla convenzione che per garantire la tanto attesa crescita di industria consumi e occupazione in Europa bisogna puntare sull'alleanza economica
Tra i due Paesi rappresentativi dei punti di forza per l'economia europea
Industria manifatturiera innovazione tecnologica tradizione e qualità
L'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che sentitamente ringraziano
Ed il numero di relatori ed ospiti oggi presenti sono segni tangibili di come questa nostra convinzione venga condiviso ampiamente dal mondo politico ed economico
Quest'anno rilanciamo con maggior forza l'invito Invest in Italy che abbiamo rivolto l'anno scorso gli imprenditori tedeschi ed affermiamo che investire è la chiave per crescere
Solamente con opportuni e coraggiosi investimenti
Come testimoniato nei panel di questa mattina si può vincere la partita della seconda fase della globalizzazione ed avviare un processo di crescita che inventa le tendenze attuali
Signore e signori investire in temi di economia reale e la modalità vincente per integrare sinergicamente i rispettivi sistemi produttivi logistici energetici
E creare un'industria più forte eccolo lì dimensione internazionale consolidata creando così un'integrazione tra due mercati che stimoli lo scambio delle migliori prassi delle idee dei prodotti dei modelli di business
Della cultura industriale e commerciale
Investire per fare della biodiversità tra i due mercati un valore
Che garantisca il mantenimento di una Società ricca di risorse anche per le future generazioni
In questo intento condividiamo il programma governativo destinazione Italia ci ricolleghiamo anche alla forte attenzione delle istituzioni
Dell'imprenditoria tedesca
Che già hanno scommesso sull'Italia e che chiedono un ecosistema italiano ancora più favorevole ad un ampliamento del loro business
Seguiamo oggi una tesi che si declina anche nelle nostre varie iniziative nel corso dell'anno a supporto del ma che ti interdetto viale i governi regionali italiani e tedeschi
Per superare la crisi bisogna si investire in sviluppo di nuove tecnologie ma anche nella creazione di nuove imprese start-up
I nuovi modelli di formazione i nuovi meccanismi di governance nelle imprese familiare in altre parole in in inni innovazione
Germania Italia partendo da un tessuto imprenditoriale simile
Ma con diversi livelli di sviluppo possono o piuttosto devono avviare un percorso comune di rilancio dell'economia fruttuosa per entrambe in un'ottica di cooperazione non solo bilaterale ma anche
E soprattutto
Europea
Il Presidente della Repubblica Napolitano nella sua illuminato discorso tenuto a Berlino in febbraio due mila tredici
In occasione della delibera Andrea cioè
Ha espresso benissimo questa esigenza quoto
Abbiamo bisogno di un nuovo ben più riconoscibile e soddisfacente assetto e modo di operare delle istituzioni europee
Abbiamo bisogno di una sostanziale europeizzazione della politica e dei partiti
Di un aperto e vitale spazio pubblico europeo di una dialettica politica e sociale che superi asfittici ambiti nazionali per farsi anche essa davvero europea fine rapporto
E in un giorno in cui come vogliamo con la fine del secondo conflitto mondiale l'avvio dell'era di pace europea
A poche settimane da semestre di Presidenza europea dell'Italia e a un anno dall'inizio dell'Expo due mila quindici a Milano vogliamo sottolineare è che anche noi PIT cambia
Rappresentanti di imprenditori te lo tedeschi auspichiamo nel nostro ambito di competenza
Quello economico ed industriale esattamente quanto espresso dal Presidente Napolitano cioè
Il superamento degli asfittici ambiti nazionale
E con questo cuoio fortemente sentito il congedo e prego il ministro sta in Maya di prendere la parola
Anzi
Ho avuto ospite ascoltati subito
Signor ministro la prego di prendere la parola
E allora nuovo
Non c'è l'essere in un anno
Care a Federica
Caro Emanuele
Eccellenze stimate signore e signorine urgentemente signore
Una pochi mesi fa a a Francoforte in occasione del primo forum italotedesco sull'economia avuto l'opportuna opportunità di parlare il manuale Gatti è fatta così
è gentile Dari invitarmi a venire a Roma
Quando mi ha invitato allora spontaneamente ha detto di sì anche perché perché immaginate bene che nell'agenda di un politico ci sono tanti
Sì mi impegni soprattutto in questo momento nella crisi per quello che riguarda l'Ucraina però ci sono poche opportunità chiedano veramente piacere e di passo veramente dire che l'incontro con voi
Colonna all'economia tedesca coordina e la collega italiana e poi qui a Roma è veramente una coesione
Molto molto interessante molto benvenuta e son venuto volentieri
Emanuele quasi qua come un
Un tornare a casa quando ci incontriamo appunto
In questi questi eventi Italo tedeschi di economia e quindi sono molto lieto di vedere molto molti vuol con volti conosciuti tra le file e io credo che nella mattinata abbiate già avuto dei colloqui interessanti proficui e sicuramente avete anche una bella serata è lunga interessante e stimolante signori signor Mori cari amici quando questa mattina sono salito in aereo allora può a Berlino arrivo preso parte a una Conferenza europea degli autori e il titolo della Conferenza era che ancora in corso a Berlino
Era appunto le ora lotta sogno e realtà
I a Berlino nei prossimi due giorni oltre quaranta automotrici autori
Di tutte le di tutta Europa discuteranno che cosa è divenuto del sogno europeo e quale soldi i sogni che noi europei possiamo ancora continuare Assogna aree e vi posso dire che oggi il secondo forum economico dell'economia anche questa conferenza una continuazione una Conferenza sui seguiti quindi la seconda edizione c'è però non a differenza la prima Conferenza degli autori no sia svolta un anno fa come il Forum economico italotedesco Benzi si riduca a un un quarto di secolo nell'ex Berlino Ovest nella ottantotto e quindi ventotto anni venticinque anni fa
Immaginate bene era
Un sogno comune europeo di libertà democrazie un sogno che è stato sognato da rivoluzionari pezzi difficile nella piazza Denzel di Praga mi
Lei mi cantieri di Danzica oppure di fronte alla Chiesa Nicolai Dini sia il luogo e dove oggi ho inaugurato a questa conferenza di autolinee raccontò venticinque anni fa
Nella parte orientale di Berlino che era ben poco accessibile
Quindi dal Presidente Mita da un punto di vista occidentale dietro al muro di Berlino è soltanto un anno dopo dopo quest'
La Conferenza di autori di allora cadde il muro e assieme al muro anche la cortina di ferro tra l'est e ovest dell'Europa
Anzi si avviò verso una nuova poca
Venticinque anni fa
Noi ci ricordiamo
Oggi quest'anno commemoriamo A B i venticinque se veniva state la caduta del muro qui in undici anni di unione monetaria
E dieci anni di allargamento ad est dell'Unione europea e il sogno europeo
Di cui parlavo poc'anzi il sogno di pace libertà e di prosperità
Era in questi anni di mezzo su una buona strada per diventare realtà ovunque in Europa Carini amici
Lo dico a proprio all'inizio della mia presentazione perché io personalmente ma avrei mai pensato che un giorno
A avrei messo un punto interrogativo
Dietro appunto dietro alla realizzazione di questo sogno come in Europa a venticinque anni fa
C'erano delle trasformazioni venerdì rivolgimenti anche oggi noi ci ritroviamo ad essere ad un bivio assieme Europa cari amici
Settant'anni fa dopo la fine dopo la fine della seconda guerra mondiale mondiale con mezzi militari violando il diritto internazionale
Se dopo appunto settanta anni si spostano ancora dei confini se apertamente
E si minaccia alla sovranità
Di un di uno Stato sovrano asse la gente lo si è visto venerdì scorso sede della gente autista persone cercano rifugi non dei figli in un edificio l'edificio e vengono bruciati vivi
Per esempio perché le forze di sicurezza non intervengono allora il pericolo di cui sto parlando è un pericolo molto concreto
In Germania parlo quando parlo dell'Ucraina non parlo di guerra
Però il Pirelli coloro
Che noi giungiamo a un perito non punto di non ritorno ad un momento in cui l'escalation delle ultime settimane che cresciuta settimanalmente
Che noi arriviamo ad un punto in cui
Tutta la situazione non è più sotto controllo e in cui noi poi saremo alla soglia avverso una contrapposizione violenta tra l'est dell'Ovest questo pericolo cioè
Il
Io credo
Federica cari collegamenti questa Europa che per cui noi lavoriamo nell'ultimo è stato settimane abbia dimostrato che noi non siamo disposti
Chi a a non a reagire che non siamo inerti che noi vogliamo agire che noi vogliamo
Guardare senza fare nulla a quanto sta succedendo però senza fare nomi la vuol dire per me che dobbiamo agire anche con mentalmente saggiamente sì pressione politica che ci deve essere
Occasionalmente pressione politica è una parte però della diplomazia
Ma
L'escalation senza uscita
Senza possibilità di ritorno nel processo o politico per dissolvere deleghe questioni
Questo sarebbe veramente mancanza di responsabilità o potrà anche dire Emanuele gattini appena parlato ho anch'io
Cento anni dopo il mille novecentoquattordici già guardando alla storia i libri di storia capiamo che per larga diplomazia europea
E non non ci può essere rassegnazione una rendersi in questa non è un'operazione CAI Federica
Io sono che anche tutte le cose come le vedo io e quindi vorrei cogliere questo qual è occasione per ringraziarti vivamente
Per questa così è se l'ente fiduciosa collaborazione che abbiamo sperimentato nelle ultime settimane di momenti veramente critici per l'Europa grazie grazie Federica
Alcuni di voi l'avranno visto all'inizio di questa settimana ho proposto cinque punti concreti che dovrebbero compiere
Le parti in conflitto nell'Ucraina prossimamente per rompere la spirale dell'epoca escalation ma qui c'è un chiaro si
Se no non chiaro SIDI in tutti i quattro partiti che si sono incontrati a Ginevra anche l'intesa per quello che riguarda gli accordi di Ginevra riprovi rispettati in effetti e poi c'è un'intesa per quello che riguarda l'impegno le elezioni presidenziali venticinque maggio e anche una disponibilità da tutte le parti di finalmente avviare un dialogo nazionale per la soluzione del conflitto dell'Ucraina un dialogo che in effetti coinvolga tutte le Regioni anche qui la testa e assunto dell'Ucraina
Avete visto nella nei telegiornali minuto chiari di ieri sera
Che le proposte simili sono state fatte anche dal presidente svizzero di tv locali del TAR che al contempo il Presidente dell'OSCE le ha fatte ieri al Presidente russo
Putti e c'è stata una risposta del Presidente questa mattina in una in Germania
Dopo in tanti giorni di notizie deludenti allora questa mattina in Germania o sottolineato i toni costruttivi
Dell'appello UTIN Putin dopo appunto aver parlato con Didier burocratico e ha salutato con favore questi toni quello che si è discussa destava a Mosca
Cioè che ci bandiera un dialogo nazionale che
Anche come conseguenza che le case occupate vengano poi liberate che i Gruppi legale vengano disarmati quello che è stato concordato deve
Essere implementato perché non abbiamo più il tempo per tempo reggia are e gli sforzi di tutti devono puntare a far sì che le lezioni di venticinque maggio siano effettivamente è possibile
Signore e signori cari
Amici
Sono state un paio di frasi necessarie per quello che riguarda una tematica che per noi è molto importante come ministri degli esteri però non vogliamo dimenticare che quando parliamo dell'Europa che ovviamente due anni fa
Che quando parlavamo dell'Europa anni di dibattito e che portavamo avanti erano completamente diversi allora si parlava soprattutto nel mio paese nel dibattito pubblico e anche nella stampa e
Sì continuo parlava ripetutamente di Paesi dell'Europa sudore
Del sud che avrebbero d'uscita ed
Avrebbero dovuto uscire dall'euro zona meglio oggi che domani
Quindi era veramente punto più basso della crisi economica e finanziaria e il forse oggi sono passati alcuni anni
Dovremmo dare rivolgere lo sguardo acquisti dibattiti di allora dovremmo
Ma appunto
Riconsiderare questi dibattiti di due-tre anni fa
Riconsiderando lì alla luce della crisi dell'Ucraina e io occhi da voi e ho chiesto più volte annessi testo
Come sarebbe la posizione dell'Europa oggi che confrontata con questi problemi economici che noi ricordiamo tutti i beni come starebbe questa Europa
Una data che non era non sarebbe stata in grado di mantenere
Il il sulla sua compattezza potrei appena oggi presentarsi con la stessa forza quando c'è la minaccia per la pace la sicurezza in Europa io credo
Fondatori padri fondatori dell'Unione europea hanno riconosciuto l'importanza
Che
Una con crescita dell'economia avrebbe avuto per il mantenimento della pace nel nostro continente come nessun altro strumento mezzo
Anche lei è uno quindi la mondo ammonita comunale
Uno uno strumento che unisce i mercati le persone e che crea legami e dipendenze reciproche ed è un un mezzo nostro mento punto che
Caricare la compattezza in Europa è dipendenze che i Paesi fondatori dell'Unione economica che poi dell'Unione Europea successivamente
Prossimo probabilmente hanno invenduto volere così
E si non capisce la dimensione storica la moneta comunale allora Alui Consiglio
E l'ho appena fatto
Di visitare i paesi baltici
Qui la gente
A settato grandissimi pesanti sacrifici per poter aderire finalmente la valuta comune lo hanno fatto anche nella consapevolezza questo lì la prenderli a premi legati per sempre all'Europa io sono convinto che metto in dubbio lei euro vorrebbe scatena rende una dinamica che in fin dei conti metterebbe il rischio tutta l'opera di unificazione europea se
Laurini considerato soltanto come mezzo di pagamento allora non H affitto alla storia dell'Europa e non ha capito nelle sfide attuali che sfide che noi dobbiamo affrontare e che non abbiamo ancora superato fronteggiato
E questo lo dovremmo sottolineare due settimane prima delle se mi europea e io aggiungo qui in Italia
Soprattutto dirlo ad alta voce quando perizia
Viene una critica da parte di coloro che
Non hanno contribuito al mantenimento della valuta comune non facendo nulla
Allora quando erano in carica e arrivano delle responsabilità
Signore e signori cari Angelici gli ciò nonostante
Non dobbiamo sottacere i problemi attuali e le conseguenti alla crisi economica e finanziaria hanno non sono stati superati superate
Dalla
Dalla data molti paesi ci sono delle speranze tutti gli Stati dell'Eurozona quest'anno
A parteciperò avranno superato la recessione
Stiamo lasciando dietro di noi il punto più basso della crisi economica in Europa
Ministero noi sappiamo che bene che la crisi sociale politica in Europa non è ancora alla fine non è ancora terminata la fine del Mimì io secondo incarico
Come Ministro degli esteri nel dicembre scorso
C'erano ci sono diciannove diciannove milioni di persone disoccupate se no no cinque milioni in più
Di quando io ho assunto il mio primo incarico Ministro degli esteri il due mila e cinque e quindi vorrei dire molto chiaramente
Secondo me
L'Europa o addirittura l'Euro
Non hanno provocato questo problema un problema forse noi tutti assieme
Non abbiamo sottovalutato i presupposti le sfide di una valuta comune
Forse all'inizio noi tutti le abbiamo veramente sottovalutate forse
In molti dei nostri paesi io includo anche la Germania forse in molti Paesi le necessarie riforme non sono state effettuate
Perché all'inizio la valuta comune ha risolto tante cose molto semplice ma in tutti i forcing forse noi abbiamo
Riconosciuto troppo tardi delle dipendenze congiunte
E abbiamo fatto presente gli sviluppi sbagliati che una volta che si sono evidenziati può essere vero però alla fin fine la mia valutazione è questa l'Europa non è il problema ma l'Europa deve aiutare
A fare in modo che questo problema che è insorto possa essere risolto soprattutto è una cosa che per noi molto importante
Se noi non riusciamo a risolvere il problema della disoccupazione è già
Daniele che sta interessando allora in molte parti dell'Europa
Crescerà autunnale
Una generazione che noi definiamo in Germania come
Generazione sterza
Ovvero una generazione
Priva al di prospettive
Che
Non potrà a
Sperare in un futuro buono con un proprio ridicoli questi danni se noi non risolveremo il problema della ditta si legge giovanile questi dati quindi questo lo SDI questa evoluzione andranno molta oltre la dimensione economica e finirà in una crisi di legittimità dell'unione europea
Quindi quindi secondo me necessario che noi a agiamo in questo senso
Le priorità seri signorie negli ultimi anni della discussione sulla causa della crisi
Abbiamo fatto dei progressi
Forse potremmo constatare come operazione congiunta
Il debito sovrano e una delle cause centrale per le difficoltà dell'Europa però coloro che
A hanno partecipato attivamente a questo dibattito sanno che queste non è l'unica causa e non lo è sempre e non lo è in ogni Paese la mancanza di riforme strutturali anche da noi in Germania questo è stato molto spesso ricca
Non so è una delle ulteriori cause della crisi
E quindi se chiediamo solamente che vengano risanate le spese pubblica
Ebbene questa non può essere soltanto l'unica risposta che noi diamo dobbiamo combinare questa risposta con delle riforme con investimenti nel futuro
A mio avviso anche con un migliore una migliore architettura dell'Unione monetaria sei
Giù da questo punto qui a Roma vorrei dire signore e signori e sono profondamente con fino convinto e non lo dico solo perché se l'Italia che un'Europa forte
Ha bisogno anche
Di unitaria Forte io anche se il Presidente Consiglio non è presente io veramente dico tanto di cappello rispetto alla
A alla risolutezza con il quale il Presidente Consiglio affronta delle ditte indelebili delle difficoltà dell'edificio e decisioni
So qual è il grande peso crudeli soccorso portare al
E non sono in il lusso
Come era la situazione appunto dieci quindici anni fa
Quando la Germania era la persona che dava tante preoccupazioni all'euro OPA e io mi ricordo molto bene che noi siamo stati definiti dal British e cosa amministrare il malato dell'Europa
Era in cui si intendeva la Germania non la Francia l'Italia la Spagna la Grecia anche nostre strutture allora erano incrostato i nostri impresa e non erano competitive
E in quindici anni fa i minori avevamo in Germania quindi cinque milioni più o meno di disoccupati allora io ho in questo ero Capo della Cancelleria federale a Bologna e poi più tardi a Berlino né voi abbiamo dovuto capire rapidamente in onda e non è stata una cosa semplice abbiamo dovuto capire che se non avessimo bloccato alla spirale al ribasso anno dopo anno che se la avessimo stoppata bloccata se noi volevamo evitare che l'economia tedesca e finisse contro un muro allora era chiaro che dobbiamo fare quale cosa anche da noi allora
Era appunto allora è importante ridurre il debito statale cambiare le strutture in terzo punto ma anche
Spingere la con la mia del nostro Paese
Se si avesse la possibilità rende di fare una cosa dopo l'altra nella politica allora sarebbe una cosa semplice fare politica però il problema è che bisogna fare tutto in una
Al momento sono quindi ridurre le spese cambiare le strutture ma stimolare la crescita questa è la difficoltà essenziale e determinante di posso assicurare che le riforme che abbiamo
Implementato per quello che riguarda aspetti sociali della sicurezza sociale sono state le riforme dure non è stata veramente una passeggiata il mio spartito sarebbe stato quasi lacerato in questi anni si
Abbiamo anche perso troppe elezioni
Però
Sono passati dieci anni oggi transitoria una situazione in cui è riconosce Uto ovunque quasi a livello tra spartiti Coquetel questo nuova situazioni in Germania con queste grandi
Ora a me dell'agenda duecento ed il due mila e dieci allora mettiamo o a livello trasparenti ittico convinti che queste è stato una base
Veramente importante per la del potenziale economico di oggi e io qua quanto voglio dire per la Germania non voglio dire che questo debba succedere anche in Italia
Perché ovviamente in questi tanti anni
Ho capito che le esperienze di un più fa un Paese anche se sono esperienze positive non è poi è un modello Piera per la altro
Noi tedeschi non sentirsi Terna i tedeschi girare per l'Europa
Puntando molto contando gli indici sugli altri è una cosa di cui ho parlato tanto con gli amici francesi ogni Paese deve invocare la propria strada malati la direzioni comune deve essere devi combaciare tra di noi è proprio qua
Per quello che riguarda l'Italia sono molto fiducioso e sono
O contento di ciò e spero che lo siate anche voi
Poi visti aggiungendo io spesso vengo volentieri il vostro bel Paese nella storia del vostro Paese non sarebbe la prima volta che in Italia pièce e da momenti economici difficili rafforzata noi sappiamo conosciamo il potenziale della vostra industriale che conosciamo lei capacità del vostro artigianato
Così se nel giro di una generazione
Il bel Paese diventato una forte dell'azione industriale noi conosciamo il potenziale innovativo la creatività delle vostre intese noi conosciamo i marchi e non con siamo soltanto alla FIAT in in Germania marchi che hanno una fama mondiale che l'hanno avuto che danno e noi sappiamo che il successo o il
Il segreto per insuccesso è appunto l'unione della con la fusione di qualità
Ecco la l'eleganza e la bellezza della forma questo appunto l'essenza della made in Italy e che veramente riconosciuta a livello a mondiale prodotti che vengono comprati volentieri ho letto di recente non so dove che due mesi fa per esempio Ferrari è stato eletto come marchio più forte del mondo non è una cosa qualche meraviglia tanto però che la Ferrari abbia superato anche la Coca Cola non non non ci avrei mai pensato do quindi queste le cose funzionano dietro molti marchi italiani ci sono non soltanto lei le grandi industrie ma anche la tradizione del Setola meglio del pubblico dei piccoli e medi impresa e imprese molto orgoglio onore fuori orgogliose è veramente il nucleo economico dell'economia come da noi del resto
Esso noi i settori da cui il vetro non vengono i maggiori Champions i leader mondiali e molte di queste imperiese sono strettamente uniti con la Germania ci sono tantissimi impresa dette riesco chi si impegnano in Italia al contrario
Ci sono tantissime in prese italiane che operano in germanico sono interessate la Germania e noi sappiamo anche per esperienza indiretta che Khomeini in Germania
Sopra tutto sono le piccole e medie imprese di piccole e medie aziende che sono il mercato mela motore dell'innovazione della crescita della propria economia nazionale in questo modo hanno anche una grandissima ARES stabilita per il mantenimento
Di del lavoro per la creazione di lavoro nelle nostre economie la lotta contro la disoccupazione e l'abbiamo sempre detto in Germania in questo senso che la lotta contro la disoccupazione inizia soprattutto con
Il potenziamento era fortemente di questa impresa di piccole e medie quindi sono lieto che è il motto care Manuele di
Questo secondo forum economico sia appunto Fininvest investire per crescere
Soprattutto questo molto importante che venga sottolineare i momenti di riforme signore e signori care amici come venticinque anni fa l'Europa oggi si trova ad un vivaio le conseguenze con al che politiche della crisi debitorie anche la situazione nell'Ucraina tutto ciò poiché l'Unione europea
Su un duro banco di trovare l'Italia posso anche dirlo lo è già stato detto
L'italiano
In cui è stata fase di sfide
Con alla Presidenza del Consiglio assume veramente un ruolo leader recarsi verificati in questo compito fuori veramente farà filamento sul mio appoggio personale e sull'appoggio di tutto il Governo federale come paesi fondatori dell'Unione europea
Noi abbiamo uno non solo una responsabilità congiunta ma la responsabilità speciali specifica
Troppo in giro dopo aver iniziato ad oggi il mio discorso parlando appunto degli autori europei voglio terminare anche i in questo spirito ovvero con una riflessione di Claudio Magris
Ognuno dei pal dei più famosi scrittori i italiani dell'attualità della attuali ma Cristo germanista è cresciuto se quella lingua che sky italiana alla sua città nativa Trieste il Pibe Luigi opera in questa città e qui appunto
C'è una fusione della cultura lattina tedesca islamica
Slava sotto il sole del Mediterraneo maggiormente richieste ha caratterizzato l'ideale di ma anche ristretti di un'Europa della varietà e si è adoperato per questo obiettivo cinque anni fa la Germania premiato Claudio manifesti della Chiesa nella pausa chiede di Francoforte
Per il suo impegno con l'impegno per la pace e della
Commercio librario che disco è il massimo premio prendo riconoscimento tedesco che ne abbiamo a livello letterario e nel discorso di ringraziamento per questo premio ma anche dei sardi
Pag
Solo un'Europa realmente un mitra alla capacità di affrontare problemi perché non sono più nazionali
Signore e signori
Di questi problemi ce ne sono
Tanti
Perché questo mondo con il quale noi
Ci confrontiamo si cambia e cambia velocemente i discorsi sono nuovi soggetti nuovi player sul proscenio internazionale dell'economie dinamiche con grandi a dizioni nell'acqua nella sede della orientale della nell'America del sud dell'Europa all'otto per cento della popolazione mondiale il venticinque per cento di qua la lotta del barman prodotto sociale lordo e alla fine del prossimo decennio non la saremo soltanto il sei per cento che la popolazione e mondiale e forse
Produrremo soltanto il ventuno per cento venti ventuno per cento del prodotto sociale lordo mondiale e quindi signori signori
Chi chiede conto di questi elementi che non c'è tempo di avere a otto di auto con miserabile sei non c'è giustificazione
Era
Concentrarsi solo su se stessi
Dobbiamo guardare con coraggioso oltre il nostro orto orticello guardando verso l'orizzonte e quarta do verso il futuro
Noi la Germania e Italia sono a favore di questo assegno appunto in questa visione del futuro
In amicizia buon vicinato crack sì
Giusto scemo io avevo fa capire fino in banca
Posso allora grazie ad esso
Dante franca Walter
Mi dispiace ma credo che questo sia l'unico tedesco che posso parlare me ne scuso
Sono particolarmente felice di questo invito rivolto ad entrambi
Perché intervenire oggi qui insieme a Franco Walter questo forum economico testimoniano un modo eccellente l'importanza del rapporto bilaterale tra i nostri due Paesi
Rapporto fondamentale per noi ma fondamentale anche per tutta l'Europa
Oggi so che avete avuto una intensa giornata di lavori durante la quale avete approfondito dati punti di forza prospettive della cooperazione economica tra i nostri due Paesi
Una cooperazione all'insegna delle affinità che uniscono da tempo le nostre realtà produttive e che non dimentichiamolo mai insieme contribuiscono a generare circa un terzo del PIL europeo una vera potenze europee
Realtà produttive che collaborano tra di loro con una rete capillare di contatti tra i rispettivi tessuti imprenditoriali di cui voi credo che siate il migliore degli esempi
A questa collaborazione così proficua si aggiunge la strettissima collaborazione
A livello di Governi siamo stati particolarmente felici di essere ospitati a Berlino qualche settimana fa per un incontro bilaterale tra i due Governi che è stato particolarmente
Di amicizia prima ancora che di sintonia politica
Un dialogo perché oltre che a livello bilaterale ha un valore aggiunto sempre maggiore in chiave europea soprattutto in questa fase in cui è necessaria
Un'azione decisa di rilancio della crescita
Un obiettivo che non può prescindere da una robusta cornice europea
Sulle ricette per la crescita tra Italia Germania gli obiettivi di medio periodo coincidono
è comune convinzione che il consolidamento dei conti pubblici e interventi strutturali per rilanciare la produttività e la competitività del sistema produttivo siano entrambi elementi necessari
Il dibattito consolidamento versus crescita è un falso dilemma e credo che su questo Italia Germania siano pienamente d'accordo
La solidità dei conti pubblici la credibilità dell'azione di risanamento sono una condizione essenziale per la crescita una crescita alimentata dal debito non è sostenibile e non è il
Nostro interesse non è nell'interesse delle nostre generazioni di oggi soprattutto non è l'interesse delle generazioni dei nostri figli
Nel corso degli ultimi anni coerentemente con quanto deciso e concordato insieme nelle sedi europee l'Italia ha agito con fermezza per arginare le tensioni sui mercati finanziari e i dubbi sulla sostenibilità del proprio debito pubblico
E dico deciso concordato insieme nelle sedi europee perché dobbiamo smettere di dare la colpa a Bruxelles per decisioni che siamo noi prenderà possa
In questo lasso di tempo abbiamo restaurato un clima di fiducia reciproca con i partner europei e internazionali
Necessario per porterà a fare per poter portare avanti progetti concreti di riforma
Sia quelli strettamente funzionali alla crescita economica sia quelli relativi alla riorganizzazione e semplificazione delle nostre istituzioni e delle nostre amministrazioni riforme altrettanto fondamentali per lo sviluppo della nostra economia
Ad oggi riteniamo che la fase più dura del consolidamento possa dirsi conclusa il Governo rimane ovviamente pienamente impegnato a proseguire questo percorso virtuoso rispettando tutti gli impegni che sono stati presi a livello europeo
Rimane invece e anche su questo credo che siamo d'accordo pienamente tra i nostri due Paesi molto da fare per raggiungere gli obiettivi di crescita che ci siamo posti sia come Italia
Sia in generale come euro
La crisi ha reso il tema delle riforme strutturali evidente non rinviabile ancora più gente
Il Governo italiano è impegnato con una determinazione ed un'energia del tutto nuova forse legato anche alla nostra età a realizzarle
Ma in attesa che le riforme strutturali riescano a produrre nel tempi propri difetti sono necessarie azioni di sostegno a breve ad esempio nel settore dell'erogazione del credito
Con tassi di finanziamento per le nostre aziende che sono insostenibili superiori di tre quattro punti percentuali rispetto
A quelli che hanno le imprese tedesche
L'agenda è nota e sappiamo cosa dobbiamo fare
Rafforzare la domanda ripristinare la fiducia promuovere la competitività con una revisione del mercato del lavoro
Ridurre il peso dell'economia irregolare combattere l'evasione fiscale colmare il divario tra la dotazione infrastrutturale dell'Italia e quella media degli altri principali Paesi europei
In particolare nel campo delle telecomunicazioni ed è un'agenda digitale assicurare certezza del quadro normativo e dei tempi della giustizia in particolare quella civile
Sono state ricordate da Franco Walter le coraggiose riforme dell'Agenda due mila dieci che ha avuto tre tutto in lui uno dei principali ispiratori
O ancora credo che abbiate accennato ai pregi del Morello sindacale tedesco
Alla politica l'industria tedesca va sicuramente riconosciuto il merito di aver saputo affrontare con coraggio e a tempo debito un doloroso processo di ristrutturazione
Che è assicurato al Paese un recupero di competitività su scala globale e un progressivo assorbimento della disoccupazione
Riforme che l'Italia non ha affrontato all'epoca e che oggi impegnano l'attività del nostro Governo è vero che non c'è un modello quale per tutti ma tutti dobbiamo fare riforme strutturali che servono i nostri Paesi
Il Governo italiano sta lavorando con un ritmo sostenuto ed una sorta di crono programma
Per realizzare confratelli forme di settori cruciali il fisco
E riassetto delle istituzioni statali a partire dal Senato è una riforma lettera legge elettorale ne abbiamo parlato a lungo la riforma del mercato del lavoro
Con l'obiettivo primario di favorire l'occupazione in particolare quella giovanile anche ne abbiamo l'espressione generazione perduta
E il dramma è che ne stiamo perdendo diverse di generazioni non si tratta più soltanto dei ventenni dei trentenni Panizzi ANAS che essere quarantenni e cinquantenni che hanno dei figli hanno molto da pagare perdono il lavoro
Sappiamo però bene che accanto al lavoro che stiamo facendo sul piano nazionale dobbiamo lavorare per cambiare le politiche europee affiancando
Al rigore dei conti pubblici investimenti per la crescita e per l'occupazione
Crediamo che un contributo importante possa venire dal nostro semestre di presidenza e sappiamo che su questo possiamo avere la Germania al nostro fianco
Dal primo luglio al trentuno dicembre prossimi il Governo italiano avrà il compito di assicurare lo svolgimento dei lavori del Consiglio dell'Unione europea
In una fase
Molto delicata di transizione di rinnovamento dei vertici delle istituzioni europee
I temi della crescita dello cooperazione saranno per noi priorità strategica per la Presidenza che vorremmo che il primo semestre della nuova legislatura del Parlamento europeo due mila quattordici due mila diciannove
Permetta di dare un chiaro segnale della volontà di iniziare una nuova fase una legislatura della crescita utilizzando anche l'opportunità offerta dall'avvio della revisione della strategia Europa venti venti
Sappiamo bene che non tutto potrà essere deciso in quei sei mesi
Che anzi non saranno molti i dossier che potremmo
Formalizza me formalmente chiudere
E che anzi la nostra prima preoccupazione dovrà essere volta a garantire una transizione istituzionale ordinata e rispettosa della volontà popolare espressa nel voto per le elezioni europee tra qualche settimana
Ma sarà un semestre importante per dare un segnale una chiara indicazione delle linee di direzione per il prossimo quinquennio
E fra le politiche da attuare nei primissimi mesi accanto alla particolare rilevanza che avranno Agenda digitale politica industriale orientamenti in materia di energia e ambiente al primo posto metteremo la lotta alla disoccupazione giovanile
Anche con l'attuazione della garanzia giovani e dell'aiuto implementi unisce tesi e la modernizzazione della rete dei servizi pubblici per l'impiego
Anche per questo
Per segnare la centralità della lotta alla disoccupazione organizzeremo il vertice dei Capi di Stato e di Governo del mio europea sull'occupazione giovanile a Torino l'undici luglio sulla scia di precedenti vertici di Berlino e di Parigi
Con riguardo a temi economici resterà al centro del nostro semestre ovviamente anche il processo di rafforzamento dell'Unione economica e monetaria secondo quattro pilastri definiti nel rapporto Barron poi
Dopo i progressi sul minore bancaria ora dobbiamo possibile il lavoro per definire un'unione economica e fiscale
La presidenza italiana sosterrà anche in seguito dei negoziati sull'accordo Tietto con gli Stati Uniti impegnandoci per giungere ad un'intesa bilanciata onnicomprensiva e basata sulla reciprocità sappiamo quanto può essere importante
Sotto la presidenza italiana compiremo anche ogni sforzo per avanzare negoziati con il Giappone e con la Cina sugli investimenti e nel rilanciare
Gli accordi con i Paesi della sponda sud del Mediterraneo mirante di integrare progressivamente l'economia di questi Paesi nel mercato interno dell'Unione europea
Il nostro semestre di Presidenza sarà anche l'occasione e ringrazio frantumato e per l'averlo ricordato per valorizzare in ambito europeo la questione dello sviluppo sostenibile in particolare rilanciando
E
Lanciando il prossimo evento di Expo due mila quindici sul tema nutrire il pianeta energia per la vita che abbiamo avuto l'onore di presentare qui ieri con il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon
Scusate approfitto dell'acqua
Ma sappiamo che non c'è soltanto una dimensione interna del nostro sforzo europeo del nostro lavoro europeo
Come giustamente ha detto Franco Walter mi ritrovo pienamente nelle sue parole non solo l'Italia o la Germania da sole ma neppure l'Unione Europea per come oggi
Possono riuscire ad avere nella dimensione regionale e nella dimensione globale l'impatto che potrebbero avere
Abbiamo certamente bisogno di più Europa in politica estera
E credo che questo sia un tratto fondamentale del nostro impegno comune
Ne ha bisogno ognuno dei nostri ventotto paesi perché le dimensioni delle sfide globali sono fuori dalla portata di un singolo Paese per quanto grande possa essere nel bisogno l'Europa nel suo insieme perché solo insieme possiamo efficacemente investire instabilità e sicurezza
Ne hanno bisogno le Ariane più vicine a partire dal Mediterraneo del Medioriente nei Balcani ai quali dobbiamo assicurare che continueremo convintamente sulla strada dell'integrazione io ero stamattina Salonicco a dieci anni esatti
Dalla prima ondata di allargamento l'Europa è passata da quindici Stati membri a venticinque
Undici anni fa propria Salonicco quindi un anno prima di quell'ondata di allargamento l'Unione europea aveva promesso ai Paesi dei Balcani occidentali la prospettiva dell'integrazione europea è cono impegneremo
La nostra Presidenza il nostro semestre di presidenza per fare in modo
Che su quel versante si facciano dei passi avanti concreti perché è nostro preciso interesse non solo per la pace la stabilità della regione ma anche per lo sviluppo economico dell'Unione europea e dell'area dei Balcani
Ma ad avere bisogno di più Europa nel mondo sono anche nostri partner globali a partire dagli Stati Uniti che oggi sanno benissimo che non è europea forte di unità è un alleato più utile nella gestione e nella prevenzione delle crisi regionali
Fatemi dire che se l'Unione europea avesse avuto uno sguardo un po'più lungo anche sulla genesi della crisi in Ucraina forse oggi ci troveremmo in una situazione diversa
E proprio su questo devo dire che devo ringraziare Franco Walter e il Governo tedesco arrivata la traduzione o dopo ma
Fatemi dire che proprio sul dossier dell'Ucraina devo ringraziare Franco Walter personalmente tutto il Governo tedesco
Perché
Non sfuggirà al pubblico italiano che io ho iniziato il mio mandato in una settimana un po'complicata era esattamente quella dello scoppio della crisi in Ucraina
E primo Consiglio Affari Esteri straordinario Stato penso uno dei più tesi della storia dei Consigli affari esteri che ci sono stati e abbiamo costruito fin da subito una visione comune intanto dell'analisi della situazione sul terreno
Dell'analisi delle cose che era utile
Mettere in campo
Fermezza nel difendere i principi della legalità internazionale fermezza nella condanna
Della violazione dei principi della legalità internazionale ma insieme costantemente la consapevolezza che solo il dialogo tra tutte le parti dentro l'Ucraina e tutti gli attori regionali compresa la Federazione russa
E una soluzione politica di lungo periodo sarebbero state la soluzione
Questa è stata la stella polare della nostra azione comune non solo nostra ma anche di accolti altri colleghi europei
Che abbiamo tenuto ferma anche in momenti difficili in cui sembrava complicato tenere i nervi saldi
Ma credo che sia stata una utile testardaggine perché la missione
Che ieri il nostro collega svizzero presidente di turno dell'OSCE affatto a Mosca io lo commentata esattamente con le stesse parole che è stato tu anche non essendoci raccordati
Incoraggianti
E
Perché incontri abbiamo avuto il giorno prima vi era separatamente con l'altro con il direttore generale dell'OSCE credo che ci abbiano confermato nella consapevolezza che
Adel seguito tenacemente
La volontà di tenere aperta la strada la possibilità
Di un dialogo che richiamasse la Federazione russa a giocare un ruolo di responsabilità nella gestione della crisi
Apportato Gerolin per il momento da qualche parte adesso è chiaro dovremo verificare che alle parole seguano i fatti
Ma sappiamo tutti molto bene attorno anche al tavolo del Consiglio europeo che non esiste un'alternativa non esista una terna
E che quindi dobbiamo fare tutti tutto quello che possiamo per far funzionare l'unica strada che abbiamo
E quella del dialogo e della soluzione politica io voglio ringraziare
Fra Walter anche per l'impegno personale che ha messo in questi giorni per rilanciare il processo di Ginevra che anch'io penso sia l'unica strada capiamo
Ma c'è un'altra cosa che condividiamo in politica estera molte altre cose
Che l'attenzione alla crisi Ucraina non deve farci dimenticare gli altri scenari di crisi
Innanzitutto se la Siria noi stiamo dimenticando che c'è una guerra che dura da tre anni lì
Una situazione sempre più drammatica con ricadute sulla stabilità dei Paesi vicini che miracolosamente resistono penso al Libano
In morti sono più di centoquaranta mila
Nove virgola tre milioni di persone
Che hanno bisogno di assistenza umanitaria sei virgola cinque milioni di sfollati tantissimi di questi sono bambini vuol dire che questa sarà una crisi umanitaria che avrà conseguenze per i decenni futuri
In tutto questo
è indifferibile garantire piena attuazione alla risoluzione del Consiglio di sicurezza sull'accesso meditare in Siria ma ancora più indifferibile è fare uno sforzo per trovare una strada di rilancio la soluzione politica della crisi in Siria
Io credo che sarà utile verificare la possibilità di chiamare ad un ruolo di maggiore responsabilità gli attori regionali a partire anche dall'Iran soprattutto se si arriverà a luglio ad un accordo definitivo sul nucleare
Infine ma non da ultimo credo che sia indispensabile condividere la sfida della stabilità nell'area del Mediterraneo perché è un nostro mare comune non Italia diciamo sommare nostro ma nostro mare europeo
è la nostra comune frontiera è il bacino prevalente di provenienza di transito dei flussi migratori diretti verso via europea
Serve innanzitutto un dialogo costante con i Paesi di origine di transito dei flussi migratori improntato la collaborazione a tutto campo alla condivisione delle responsabilità
In questo spirito durante il semestre di presidenza ospiteremo a Roma la quarta Conferenza ministeriale su migrazione e sviluppo nel quadro del processo di Rabat
E insieme alla Commissione europea ci impegneremo a lanciare un nuovo dialogo regionale anche con i Paesi dell'Africa orientale bacino di prevalente prevenienza dei flussi diretti verso le coste mediterranea dell'Unione europea ma sappiamo che questo nel breve termine non è sufficiente
Dobbiamo lavorare insieme a livello europeo per gestire insieme i flussi migratori e le richieste di asilo
Dobbiamo
Mo'rivedere il mandato di Frontex e rafforzarne le possibilità di operare
E dall'altro lato dobbiamo fare un lavoro convinto di lungo periodo coerente per costruire condizioni di stabilità politica istituzionale di rispetto dei diritti umani dire anche di sviluppo economico in Paesi di origine di transito a cominciare dalla Libia
Grande sfida comune
Un ultimo punto è l'ultima sfida
Che forse la prima domani celebreremo oltretutto a Firenze anche in presenza
Dei candidati alla presidenza della Commissione e anche del Presidente della Repubblica la giornata per l'Europa tra qualche settimana voteremo per le elezioni europee
E il titolo principale
Favorito dei giornali dei quotidiani dei telegiornali è l'ondata di populismo in Europa io non amo il termine populismo io credo che siamo di fronte ad una disillusione dei cittadini europei rispetto al Progetto
Della nostra integrazione
E credo che sia anche comprensibile l'origine di questa disillusione
Perché credo sia frutto di vent'anni di scelte politiche mirate a delegittimare il livello europeo
Sappiamo benissimo che la soluzione più facile per qualsiasi persona che abbia un ruolo politico e dare la colpa a Bruxelles
Quando siamo noi che a Bruxelles prendiamo le decisioni
Allora credo che l'unico modo per colmare questo divario democratico sia quello di cambiare
Renzi direbbe il verso
All'Europa a cambiare il modo in cui le istituzioni europee funzione
Provare a cambiare in modo tale che ogni Governo nazionale possa con una certa fierezza dire a Bruxelles abbiamo deciso questo
Si tratta di un'agenda ampia ed impegnativa decisamente ambiziose credo che possa essere che sia un'agenda condivisa a livello europeo forse vedremo
Ma soprattutto per i nostri due Paesi
Dobbiamo superare definitivamente definitivamente lo dico sottolineando lo tre volte una rappresentazione falsata e caricaturale dei nostri rapporti bilaterali e credo che oggi sia l'occasione migliore per farlo
Italia e Germania sono due grandi Paesi europei due grandi Paesi europeisti grandi Paesi fondatori che insieme possono determinare il carattere di segno
Delle politiche europee e della capacità dell'Europa di dare risposte HP cittadini
In Italia c'è un Governo nuovo i più giovani la storia repubblicana il primo che abbia la metà dei ministri donna
L'Italia è pronta a lasciarsi alle spalle definitivamente il passato e cambiare siamo certi di poterlo fare per cambiare insieme anche l'Europa insieme alla Germania grazie
Cominciamo
è un fatto positivo nel senso che prendono una buona idea e la realizzano meglio
Presso la competitività europea utile se per il meglio ben quattordici si stretti noi finanziamo circa sei nuovi grandi distretti questi grandi distretti cosa c'è c'è la grande impresa
Settore e noi a rubare spazio romantica abbia l'abbiamo fatto l'edilizia sostenibile Energia
E ladro l'agroindustria insomma testo un sistema che funziona meglio nel nostro territorio
Dentro questo stimoliamo come si è ricordato voi stavate ricordando prima la nascita di di start-up innovative dentro questo processo quindi si possono avvalere dell'esperienza di sistemi produttivi
Di fatto c'è una forma di finanziamento del sistema impresa sulla parte della
Nascita della start-up innovative funzionali a una governance comune che fortemente focalizzata
Su
Letto
Tra virgolette il prodotto quello che sia
Perché la forza del distretto di ricerca e la forte e la focalizzazione sulla linea di ricerca in particolare sul prodotto
E quindi credo che si sia diciamo l'ambito migliore per far crescere queste start-up per rendere realmente voglio dire forti sulla mercato di poter commenti crescere e dare la loro
Quindi non solo nascere perché farli nascere mette un po'difetto italiano se mi sembra che nella parte Stardust
C'è una scelta altre cose voi dobbiamo riuscire a prenderle fortemente stabilità di quel contesto modo nel quale poi si muovono con efficacia e stando sul mercato
Avvalendosi diciamo di un sistema che vede che lei che gli aiuti
E che loro aiuti noti eventi sistema migliorare il processo prodotto e tutto il resto
Ecco questi sono i giovani migliori esperienze avevo messo in campo con le politiche territoriali in uno schema assolutamente europeo sia ben chiaro nella logica chiaramente dell'impostazione europea
E e quelle che sono chiaramente dinamiche Paesi perché il tutto queste due cose le cose devono stare insieme in quella concorrenza territoriale che fa che
Lo favorisce quella giusta competitività
Gli elementi critici e da dove partì
Ne dobbiamo lavorare molto di più sui sull'integrazione di sistemi di rete no perché ci sono aree territoriali che sono molto più strutturate è quindi evidente che qui a ripetere strutturate non solo dal punto di sulla formazione ma del contesto
Industriale ed economico sono nettamente più favorite perché è evidente che l'innesto eccetera
E quindi lo dobbiamo molto lavorare sul sistema non solo di governance ma troppo del sistema e diritti
E quindi finanziamo quando sto a declinare tutti i finanziamenti che mi ha messo in campo per tutte queste misure ma sono tanti che devo dire citano qualche segnale positivo se guardate i dati sull'export campano
Che un export che
Inizia vero un segno più rilevante che significa che c'è un tessuto non solo di innovazione ma di un sistema di piccole e medie imprese ma piccole premente imprese competitive
Che si va che vanno ad aggredire un mercato libero e sono concorrenziali se non abbiamo recuperato credo da trecentocinquanta il saldo commerciale
Con la Germania per far insomma nel bilaterale qualche elemento siamo scesi del due mila e tredici e cinquantuno milioni venti sempre con un meno ma insomma abbiamo ridotto molto il rapporto importazioni esportazioni questo dimostra che al di là
Della
Valutazione al netto di una
Analisi sulla così detta piccoli distretti fasi cicliche perché non sempre come sono questi dati possono essere presi in assoluto bisogna anche nettizzare le spese
Lenin invendibili la nell'ambito di di
Pappa fasi cicliche appunto che hanno la loro straordinarietà
Ma sicuramente sono un elemento da valutare e poi sul generale e comunque il più sull'export un elemento forte
Cosa dovremmo fare delimita il solo evidenziare un aspetto più globale non non solo il rapporto con la Germania fondamentale ma dei loro OPA in genere e non solo dell'Europa e leggere alcune criticità
E risolverli insieme però
Che si continui ad investire la campagna per molto tempo investito nell'industria in quello che si inizi la filiera del bianco no
Ne andiamo siamo dati norme crisi insegna vanno perché ci accredito la Cina
Ecco allorché alla Cina se oppure regolare Lazzi può si può discutere in mille maniere no no c'ha chiarito l'Europa
Perché la Polonia diventata quindi no una cosa a Polonia è diventata voglio dire con
Particolarmente competitiva su questa filiera costi sul costo del lavoro eccetera eccetera
Che annegata metà credo questo mercato i grandi gruppi tendono ad aprire impianti lì e a
E lasciare tanti disoccupati
In Campania che Brescia viva per una fase ciclica una particolare insomma
Vantaggio Investimenti di queste grandi imprese che sono prevalentemente i grandi gruppi anche se diversificati che investono in questo settore
Insomma l'Europa queste opere deve leggere ma non per dire no dovete rimanere per forza in Campania per un costo più alto che questo non si può fare
Ma insomma anticipare questi processi economici se siamo insieme ecco dobbiamo son prevedere questi azione e nocche Potì arrivano addosso tutti insieme e questo credo che sia un primo tema
E lo dico orgogliosamente quando guardo i dati l'export tutti sette un positivi non è che mi voglio lamentare vuol dire che noi abbiamo fatto qualche altra cosa nell'ampia sia nella pertanto è opposta perché sia abbiamo aumentato le esportazioni in particolare vuol dire che abbiamo siamo usciti ad essere competitive rapporto meno più
Ultimo tema
E che l'Europa si deve porre nella in questi settori e quello della vicenda della politiche fiscali
Allora e e sente assenso
Ha senso spendere anche nelle forme possibili le risorse europee in questi settori
No rispettando i regolamenti europei per favorire la competitività dell'impresa quando per ragioni tutte locali tutte nazionali
Alcune aree territoriali come ad esempio la Campania per ragioni strutto ma di vecchi situazioni di disavanzi
Il ne paghiamo il disavanzo per fortuna notizia buona abbiamo dato in questi giorni che siamo andati in pareggio di bilancio
E nella storia Campanella mai successa sulla sanità sulla sanità siamo da un miliardo di di di disavanzo che sia del deficit sanitario un miliardo e siamo arrivati a Parigi il bilancio con un anno di anticipo
Però questo che a scherzi edificato un aumento delle imposte locali a partire dall'IRAP l'imposta sulle imprese
Che è la più alta d'Italia non dico l'Europa Europa sicuramente ma d'Italia è possibile pensare l'Europa non ce lo consente e credo che sia un'azione stupida
Di fare un'azione sui fondi prima ancora di incentivo alle imprese
Fosse anche per la formazione credito di imposta e tutto il resto per favorire un'aria Inter deficit e di sviluppo ma come sull'area di convergenza Guido un sostegno a queste aree per crescere diventare competitive
E nello stesso tempo non si fanno usare lo stesso strumento le stesse misure di stessi finanziamenti per fare un'IRAP per manovrare sulle imposte ma non di vantaggio
Compensative e io non voglio andare a scelte gli occhi miglior Paese europeo per dirle mettere le tasse ed imposte campane sul migliore per formazione opere pur sarebbe legittimo
Però capisco le politiche regionali hanno dei limiti ma io voglio metterlo imposte come la Lombardia
Spot non è che voi avete voglio avere la spesso parità di trattamento ma un'impresa non io ma
Io non faccio imprenditore come non a caso un'impresa campana non si capisce per quale motivo deve si concorre a una serie di azioni ma nello stesso tempo si becca l'IRAP più alta d'Europa è sicuramente più alta d'Italia che non ha nessun senso ritengo che l'Europa debba fare
Ed io sono andato spesso in Commissione ovvero quella di dire ma insomma
Mi pare ragionevole insomma partecipa a Miss dateci una visura automatica prima di tutto in via compensativa rendiamo il sistema
Europeo tale da avere quella coesione diciamo in termini di sviluppo di parità di
Trattamento e ti occasione di opportunità
E poi studiamo tutti gli strumenti più idonei a garantire una cesta papà braccetto fa nasce una start-up in Campania con la lira appropriata d'Europa e che oggettivamente complicato quante quante altre azioni di mettere in campo tratto sarebbero questi misure automatiche che farlo Spesal
Quindi non c'abbiamo ma con problema di velocità della spesa perché sarebbero misure
Posso capire possiamo lavorare merita sensata su
Indifferenziata noto a tutti ma possiamo anche decidere a particolari settori a particolare seccamente acquacotta qua a particolari tipologie di impresa in particolare è stata più innovative che meriterebbero
Azioni di sostegno di base e non necessariamente quelli che ci metti su e credo che abbia un gran lavoro da fare ma penso che i numeri dimostrano che soprattutto insieme età
Due paesi che sono i primi due paesi manifatturieri d'Europa credo questo problema assoluto ce lo dobbiamo porre prime soprattutto noi grazie
Grazie Presidente
Direi che a questo punto
Abbiamo finito
è come sapete questa era l'ultimo seminario perché quello successivo è stato cancellato quindi ringrazio tutti a nome dei predatori e so che l'anno prossimo intenzione fare lo stock di nuovo il terzo forum
Non so il dottor Gatti in quale città della Germania vorrà fare ce lo farà sapere magari Emanuele qualche parola di chiusura attenti
La Camera di commercio particolarmente onorata a della vostra presenza e la vostra partecipazione in modo particolare dopo una giornata così impegnativa per tutti e a quest'ora della
Nel pomeriggio quindi noi vorremmo ringraziarvi
Tanto che avete dato dei messaggini
Di innovazione speriamo che questi messaggi che sono gli ultimi
Siano anche i primi come ha detto dice che quindi che effettivamente nel futuro questa innovazione
Nelle forme varie forme
In cui può essere declinata assecondata diversità culturale
I due Paesi
Possa essere in realtà una sinergia molto importante
Noi abbiamo cercato di ribadire che
Gli investimenti di cui parliamo non sono solo
Investimenti materiali
Ma sono investimenti immateriali informazione in cultura in innovazione
In tutto ciò che serve per lo sviluppo
Sostenibile nella nostra economia e abbiamo pensato quindi di chiudere riforma in questo modo facendo presente anche con la presenza al Presidente Caldoro che ci sono diversità territoriali
Che devono essere messi in evidenza e ogni territorio e sui punti di forza che nell'ottica sinergica possono essere sfruttati al meglio
Cogliere l'occasione per ringraziare tutti presenti per ringraziare il mio staff che ha fatto un lavoro eccezionale io penso
E oltre ringraziare
Tutti gli sponsor che hanno creduto in questa iniziativa ma soprattutto ringraziare il pubblico che Stato quando voi
Particolarmente
Come si può dire attento e soprattutto ha tollerato qualche sforamento sugli orari che normalmente non è una caratteristica tedesca ringrazio molta
Vi do appuntamento dall'anno prossimo
Ma sarà una sorpresa