04MAG2014
dibattiti

Riforme istituzionali: una sfida per il paese

DIBATTITO | RIMINI - 17:00. Durata: 1 ora 2 min

Player
Nell'ambito delle "Giornate del Lavoro" promosse dalla Cgil.

Registrazione audio del dibattito dal titolo "Riforme istituzionali: una sfida per il paese", registrato a Rimini domenica 4 maggio 2014 alle 17:00.

Dibattito organizzato da Confederazione Generale Italiana del Lavoro.

Sono intervenuti: Maria Latella (giornalista di SKY TG24), Alessandro Cosimi (sindaco del Comune di Livorno), Bruno Tabacci (presidente della Commissione parlamentare per la semplificazione), Stefano Rodotà (professore emerito di Diritto Civile all'Università "La Sapienza" di Roma).

Tra gli argomenti discussi:
Amministrazione, Berlusconi, Bicamerale, Burocrazia, Cgil, Confetra, Corte Costituzionale, Corte Dei Conti, Costituzione, D'alema, Dimissioni, Energia, Forza Italia, Governo, Infrastrutture, Istituzioni, Legge Elettorale, Ministeri, Napolitano, Parlamento, Partiti, Partito Democratico, Politica, Porti, Premio Di Maggioranza, Presidenza Della Repubblica, Presidenziale, Proporzionale, Regioni, Renzi, Riforme, Sanita', Senato, Sindacato, Sindaci, Spesa Pubblica, Stato, Trasporti.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 2 minuti.

leggi tutto

riduci

17:00

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Discutere prima della legge elettorale definire prima la composizione di questa seconda Camera Senato della Repubblica o con il nuovo nome Senato delle autonomie Assemblea dell'autonomia
E tutto questo a mio giudizio ha complicato le cose perché non siamo di fronte al problema che deve essere risolto in maniera coerente e unitaria
Qua per la forma di governo forma di Stato che emerge
Da questa ipotesi da questo percorso di riforma
E quindi credo che sia difficile separare la questione della legge elettorale della questione della struttura del Senato continua a usare questa espressione
Nelle è chiaro che e la possibilità alla minacciato deroga delle elezioni anticipate crea problemi perché se dovesse accadere
Che si giunga a sciogliere le Camere per qualsiasi ragione
Oggi noi abbiamo una legge che ci permette di andare a votare ed è una legge del tutto proporzionale quella che risulta dalla sentenza di quest'anno dalla Corte costituzionale Ikea cancellato alle parti inaccettabili dal cosiddetto porcellum
Naturalmente questo vorrebbe molti problemi perché un sistema completamente proporzionale viene visto a oggi come un ostacolo sulla strada della governabilità
E io non sono in grado di fare e previsioni politiche avendo in questo momento una certa confusione
Adesso si dice dobbiamo chiudere il più possibile rapidamente sulla questione della
Del Senato e poi entro luglio la legge elettorale i tempi
A giudicare almeno dalle dichiarazioni sono questi
Io vedo un problema e chiudo e cioè
E la legge elettorale in questo momento residente a giudizio non mio soltanto ma di molti studiosi
E non solo ma anche di molti esponenti importanti
Attanagliando antico ed è lì de dei problemi di costituzionalità in una delle sua moglie e numerose
Interviste anche Silvio Berlusconi a mostrato perplessità sulla costituzionalità dell'Italia comma se non sbaglio assenso abbastanza singole questo
Perché sembrava che in quel testo fosse il risultato di un accordo i ripensamenti e di Berlusconi non solo no
Come dire inattesi non voglio ricordare l'episodio molto noto del fallimento della Bicamerale D'Alema
Ritorno di Berlusconi di dare a quella che era stata dovrà abbandonato una tesi che sembrava avesse es
In qualche modo sposata e allora in questo momento se noi sappiamo
Una legge che non garantisce le finalità indicate dalla Corte costituzionale che voi traducono delle indicazioni che si traggono direttamente dalla Costituzione diventa difficile poi
Configurare anche a nascondere ca
Ecco io vorrei procedere se siete d'accordo Tabacci e Alessandro Cosimi
Per punti abbiamo affrontato col professor Rodotà sia pure non
Con la profondità che l'argomento merita ma insomma e non siamo a un convegno di costituzionalisti
Il tema della legge elettorale dell'Italia io vorrei chiedere
A Tabacci qual è
La sua opinione sull'Italia poi tra poco andremo a cercare di capire meglio complicato puzzle della legge sul Senato però procediamo con ordine
Perché si dice e lo dicono in tanti autorevolissimi e adesso lo ricordavo appunto lo dice anche Berlusconi perché si dice
Che l'Italia comma così come in questo momento
E a rischio di costituzionalità e da dei poteri immensi con una percentuale di voti darebbe i poteri immensi al partito
Vincente le elezioni con con percentuali di voto tutto sommato modeste
Grazie intanto ho sentito nella presentazione che vi hanno
Appunto presentato come sottosegretario al Presidente del Consiglio fatto promovendo che sul campo ma io non sono Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio sono Presidente della Commissione per la semplificazione legislativa amministrativa che è una funzione bicamerale
Detto questo
Poiché
Dottoressa Latella
A prima avviato una questione legata al tema delle elezioni io voglio dire comma con molto precisione che non credo ci siano elezioni anticipate
Perché il procedimento che si innesca passa attraverso le dimissioni del Capo dello Stato
Come lei sa quando del Presidente Napolitano cui ha letto bene la Camera dove prende un discorso molto robusto e disse che non c'era scioglimento prima c'erano le sue dimissioni per cui queste Camere dovrebbero riunirsi e fare
Il percorso che
Non è stato possibile riprendere cioè eleggere un nuovo Presidente della Repubblica
All'indomani della finanza pediatrico Putanu ricompongono politologo sullo sprint scusi non posso fare a meno affidarla
Data da cronista politiche di chiederle ma perché c'è questa
Crescente
Diciamo acqua è una Bagnardi di di far dimettere Napolitano in anticipo l'ultimo è stato anche De Benedetti che detta si dimette
Dicendo va beh per questo però quello che a cui lei fa riferimento De Benedetti era un po'un'operazione diversa dal ragionamento che faccio io io dico che Napolitano non scioglie le Camere prima si dimette lui perché è venuto lunghi alle Camere riuniti a dire che non avrebbe sciolto e che casomai si passava dalle sue dimissioni
Per me se mi sta lì vuol dire che natura va avanti e che magari il Governo Renzi produce qualche risultato
Però lei ha posto una questione molto precisa sul vitale con io sono per l'opinione del possono dotta che la legge elettorale dovrebbe essere conseguente
Conseguenza della riforma
Istituzionale che si fa io ho votato contro vitale in cui
Lo considero ancora approvato in
Rischio di incostituzionalità perché addirittura
Prevede un premio e abnorme esattamente
Uno degli elementi che la Corte aveva indicato con riferimento al porcellum
Voi sapete che
Il premio anche scatta raggiungimento del trentasette per cento è un premio che porta poi al cinquanta
Al cinquantadue però
Il problema qual è che quel trentasette per cento poste raggiunto con un partito che arriva al venticinque e che alleato con altri partiti che fanno il tre virgola cinque
Ora la somma di queste cose comporta
Altro che legge truffa è qualche cosa di indigena ride poi voglio dire che
Il rischio grosso che c'è
E che noi saremo l'unico Paese al mondo dove c'è o uno sbarramento all'ingresso
E in più un premio di maggioranza normalmente il premio di maggioranza e distinto funzione in Germania
Come uno sbarramento in un sistema proporzionale ma l'idea di mettere insieme uno sbarramento e in più un sistema con un premio di maggioranza così alto mi fa dire che questa legge va profondamente avete ripensata poi Berlusconi non è che ha sentito ricostituzione sicuramente ha sentito i sondaggisti
Siccome e siccome sondaggi
Prevedevano che luglio perduto difficoltà andare in finale
Ha pensato che era meglio recuperare il pensiero dei costi turisti e dire che li tale come era incostituzionale vado chissà quante ne cambierà da qui a quando da qui a gridare ad uscire Angela
Senta Alessandro cose Michele Presidente dei Presidenti dell'ANCI regionale quindi a
Oltre a essere sindaco di Livorno appeal polso di quello che pensano gli amministratori
Voi vi siete trovati mi pare piuttosto bene con la legge che ormai da molti anni a
Prodotto la legge dei di cosiddetti sindaci che che è un rapporto con l'elettorato molto molto diretto
A a sulla base della sua esperienza male come
Giudica l'incarico ma che è
Apparentemente erano molto più macchinoso della legge semplificata che che pure si
Si potrebbe avere
Ma intanto grazie sono molto intento del diploma debbo dire la verità
Sono anche preoccupato che nel contesto della discussione ci sono
Le menti che sono elementi concreti tutta una serie che giustamente sono di interpretazione ascoltavo questa proiezione per esempio
Sulle posizioni di questi giorni anche se il Presidente Napolitano francamente
Debbo dire che mi pare che si ci sia uno sviluppo di comunicazione fortissimo poi quando si va a vedere nel concreto non si riesce mai a cogliere davvero se queste parole hanno un senso e un andamento bene
La legge ottantuno è stata un dato di stabilità molto importante
Lo è stata in un momento istituzionale anche particolare vorrei ricordare che nasce
Nel periodo di mani pulite in maniera
Che
Dette il segno anche di una condizione nella quale ci potesse essere una sintesi nel governo delle città tra il voto dell'elettore la figura che lo rappresentava utilizzando i partiti
Ma non lasciando i partiti una condizione che era
Una sorta di
Jolly da giocare in Consiglio comunale tutte le volte
Letale comuni tale come uno strumento io francamente sono un po'preoccupato del fatto che ci si stia appassionando molto tutti a strumenti che spesso
Come tutte le cose sono frutto di una mediazione
Non do un giudizio parlando a nome dell'ANCI sul parlasse a nome del sindaco di Livorno forse direi una cosa diversa quantomeno leggermente non donne in giudizio dell'incontro che c'è stato del cosiddetto patto del Nazareno
Però in verità questa riforma è una riforma che ha due punti uno non lo dice mai nessuno io lo dico io che essendo un oncologo probabilmente una bischerata ma e
Questo fatto che se il Governo che propone la legge elettorale per me è veramente sconvolgente
Mi ricordo battaglie furibonde su questo fatto è un ruolo critico del Parlamento la proiezione della leggerezza
Questo elemento è una cosa che
Non dice mai nessuno
Ne prendo atto
Perché o c'è una sensibilità dettata
Da una cultura della città un po'strana
Dall'altra parte dico che non mi spaventano gli elementi delle percentuali nemmeno quella del premio
Che porta dal trentasette al cinquantacinque con trecentoquaranta
Eletti alla Camera
Mi spaventa il fatto che dentro questa condizione gli elementi della mediazione avvengono non in proiezione di un futuro che non è quello di domani ma che lo stesso fatto salti in funzione dei sondaggi elettorali
Cioè lo strumento che ci interessa probabilmente quello il porcellum non può più essere
Mi permetto di dire senza voler contraddire il professor Rodotà che è un maestro
Che la proporzionale puro non è in condizioni di rappresentare una condizione assoluta di governabilità ma nemmeno relativa non c'è più da nessuna parte oramai
Il dato sostanziale alla ricerca di uno strumento
Io ero molto affezionato al doppio turno questo mi pare di capire che non è possibile
Mi sembra che ci siano tanti elementi che
Se paragonati e non tirati per polemica politica possono dire Presidente della Regione onorevole Tabacci ma in Germania per esempio ci sono stati passaggi sui premi di maggioranza anche estremamente più importanti lo dico perché si potrebbe riprendere gli ultimi anni ci sono elementi di grande difficoltà poi c'è un punto lo strumento della legge elettorale non può non essere incrociato con la riforma del Senato
Perché e la legge elettorale per la Camera non può essere una cosa ovvia pensa
Ci vuole qualche cosa che la caratterizza e io credo
Che al di là delle questioni di costituzionalità sulle quali
Una cultura relativa mi permetto di dire che vada affinata questa legge in funzione del fatto che raggiunga perlomeno tre obiettivi
L'elemento della governabilità l'elemento della rappresentanza e mi permetto di dire anche l'elemento di un termine brutto in politica pedonabile nessun significato
Della gradevolezza non si può arrivare autogoverno che propone una norma e c'è uno scontro che divide in maniera assoluta del Paese ecco questo consiglierei un po'di prudenza
Se posso farmi interprete su questo ultimo punto e vorrei coinvolgere il professor Rodotà
A il il sindaco di Livorno dice teniamo conto che ci vorrebbe oltre all'elemento della governabilità e e il fatto che che sia il Governo che che propone mentre il Parlamento che dovrebbe essere
Diciamo più attivo in questa cosa ma il Sindaco litri ci vorrebbe l'elemento anche della gradevolezza Renzi direbbe se col col sistema della gradevolezza si perde vent'anni e non si fanno le riforme
Professor Rodotà è un argomento questo
Ma io condivido molto
Le considerazioni del sindaco di Livorno voglio fare anzitutto
Mi voglio scusare per l'assenza o meglio per la distanza e voglio ringraziare molto Susanna Camusso per questo invito
Le considerazioni che sono state fatte sia da Bruno Tabacci sia dal sindaco di Livorno mi trovano in grandissima parte d'accordo
Voglio dire vorrei chiarire un punto e quando soprattutto si allontani non sempre si è
Immediatamente comprensibili anch'io ritengo che se si dovesse andare a votare
Con la legge quale disgiunta dalla sentenza la Corte Costituzionale e c'è un proporzionalismo non ci sarebbero molti problemi
Io l'ho già accennato non entro nei dettagli e la Corte costituzionale però ha fatto quello che poteva perché ha mantenuto dopo la sua sentenza vis
Senza di una legge elettorale perché questa è una condizione anche per il corretto funzionamento delle istituzioni perché altrimenti se ci fosse una legge elettorale con dizione che la Corte aveva escluso e l'ordinario funzionamento della politica sarebbe intralciato perché sarebbe impossibile in una situazione di crisi
Poi andare a votare detto questo
Io credo che ci siano alcune questioni io sono d'accordo con quanto ha detto il sindaco di Livorno io credo di averlo anche perché è scritto varie volte
Sull'anomalia di un'iniziativa appresa dal Governo sia per quanto riguarda la legge elettorale sia per quanto riguarda più in generale
Il
Mobile cambiamento di una serie di articoli più di quaranta della Costituzione
Io sono stato molti anni in Parlamento e c'è un'accusa
In comune sentire che queste fossero iniziative che dovessero essere prerogative del Parlamento per tagliare i tempi ecco che arriviamo alla questione ieri
Ci accompagna in questo periodo si sono fatte delle forzature non forzature drammatiche da questo punto di vista ma sicuramente molto rilevante liberi dalle attrici di quello che sta accadendo e cioè
Una
Taglio dei tempi che non sempre ripeto non sempre sta dando risultati positivi per fortuna voglio dire che la
Dibattito di oggi ne è una prova
Non sempre la discussione qualcosa da allontanare soprattutto quando si discute
Di mettere le mani sulla legge elettorale sulla Costituzione cito si dovrebbe avere da tutte le parti molta pazienza
Se si è alzato il tono della voce o dell'argomentazione io certamente sono stato uno di quelli era semplicemente perché mi sembrava e ci sembrava opportuno richiamare l'attenzione sulla necessità di questa discussione comprata se non vengono gli eventi io posso dire
Un voler deve soltanto una cosa sulla legge regionale a chiederla anzi verrà chieda che
Norme che io
Lampre inaugura quello e
Si percepisce un po'
è
Che l'urgenza delle riforme e quasi un po'allegato ha uno spirito del tempo
Ho
Come a dire o si fanno ora o riescono o questo Governo riesce o se no
Cioè il baratro cioè
Una una una sorte miserrima che ci riguarda tutti lei condivide questo
Questo senso di
Non c'è domani
No io devo dire la verità rispetto a questo argomento io ho un atteggiamento molto semplice se ci fosse stata un'attenzione maggiore
Per non non TAR per carità non per le opinioni del professore figuriamoci
Ma per quello che lo sviluppo del
Sistema democratico e non si fossero fatte delle forzature nelle proposte da fare saremmo già parecchio avanti è stato ricordato per esempio mi pare opportunamente dal sindaco di Livorno che c'è un sistema se verrà discusso sarà discusso del doppio turno Seves discusso del cosiddetto sistema spagnolo è stato fatto è stata fatta una scelta che era destinata a innescare polemiche e quindi a ritardare il processo delle riforme attenzione
C'è un paradosso coloro i quali dicono che vogliono correre
Hanno stipulato un patto che invece sta
Grandemente intralciando questo problema questo process per la ragione che poi è stata ricordata quel patto è stato stipulato sulla base sulla presunzione sulla convinzione che poi i due partiti che sarebbero andati al ballottaggio palloncino non fosse stato superato quel trentasette cinque per cento sarebbero stati il Partito Democratico e Forza Italia e nel momento in cui
Questo schema salta
Ma questo l'avevamo detto diciamo la verità e salta anche il patto e quindi le difficoltà aumenta c'è un paradosso in questa vicenda allora segui concessi mutui
A ragione costituzionale penso che
Potremmo accelerare i tempi fa faccio un ultimo
Riferimento
Quando si ricorda la sentenza della Corte costituzionale c'è un problema di rappresentanza cioè ci deve essere la possibilità
Di a breve un parlamento rappresentativo dei cittadini cosa che non va bene
Sia per le cose da
Ricordate con l'abituale chiarezza da Bruno Tabacci e cioè la possibilità del la vittoria il alle elezioni
Di un partito sto assolutamente minoritaria nel Paese
Rischio che c'era ragione al porcellum tenuta in essere trasferito sulla nuova legge elettorale e in secondo luogo c'è una sorta di
Barriere all'entrata in Parlamento l'otto per cento per il nuovo partito
Ma ci rendiamo conto che questo è un
Si parla tanto di riforme per l'innovazione questo un freno alla
Alla innovazione se nel Paese nasce qualcosa
Che interessa che trova il consenso di tre milioni di persone e questo non può avere rappresentanza in Parlamento qui c'è una chiusura
Del Parlamento che non giova alla democrazia non giova alla dinamica del
Paese non giova all'innovazione perché le idee nuove non riescono a farsi strada
E vorrei ricordare dato che siamo in una sede sindacale
Che il problema della rappresentanza era stato affrontato in modo molto netto alla Corte costituzionale in una sentenza dello glielo dell'anno scorso che metteva al centro anche lì tema della rappresentanza e quindi il principio di rappresentanza oggi è
Come è giusto che sia
Un riferimento dal quale non ci si può allontanare sia perché
Essi avrebbero pezzetti a mio giudizio
Rischi di incostituzionalità della legge e sarebbe un guaio se per la seconda volta la Corte costituzionale deve servire al Parlamento tu non sei in grado di fare
Una legge elettorale costituzionale in secondo luogo è perché perché ci troveremmo in una situazione in cui i tempi finirebbero con allungarsi ancora di più crescerebbero i conflitti
E lei tutto ciò che accade nella materia riforma diventerebbe per una parte consistente dell'opinione pubblica sgradevole
Questo mi è
Niente sembrato
Assai chiaro all'opinione pubblica sembra non essere interessata Tabacci a alle riforme ma in realtà poi segue mi viene anche da pensare che
La diciamo l'ultima parte nord del della politica di Tabacci che è stata in piccoli partiti con l'Italie cui non ci sarebbe stata perché non avreste Spectre aggiunto la storia
Cercherò di spostarsi adesso imputata dall'Eataly Cuba dalla legge elettorale al Senato che previsioni fa Tabacci sull'iter di questa legge
Mi pare che oggi anche Matteo Renzi dichiarazioni e interviste abbia detto vogliono farmi pagare il fatto che io riforma rivoluzionò il Senato
Ma questo fossero riferito al problema dei tagli agli stipendi dei dirigenti della parleremo anche di dalla pubblica amministrazione perché
Contestava il fatto che
Proprio dal Senato è venuto una dichiarazione di
Inconsistenza delle coperture che sono state predisposte dal Governo e quindi dove
Diciamo che
Ribatteva dicendo
Perché
Temo di essere toccati anche loro nei loro momenti
Ascoltando prima le le parole del del Sindaco
Mi viene da riflettere su un punto che però deve essere molto chiaro a tutti ovviamente non voglio fare la parte che non mi compete
Ma noi non è che possiamo pensare che facciamo attraverso le procedure di adeguamento della Costituzione un cambio costituzionale radicale da un sistema di tipo parlamentare un sistema presidenziale
Poiché l'elezione diretta del Sindaco postula un presidenzialismo di fatto Marras e che
Un'operazione di questo genere non è praticabile
E non è praticabile con le procedure eccezionali che sono previsti dalla Costituzione perché è un cambio radicale
L'elezione diretta del Sindaco che tra l'altro il Comune è un ente che amministra è una cosa diversa dalla legislazione dal fare le leggi
Ora io penso che
Poiché già nel
Nel due mila cinque Berlusconi aveva tentato di cambiare la Costituzione con una procedura
Molto raffazzonata ricordo che c'erano stati quattro cinque presunti saggi molto di meno di quelli che aveva insediato recentemente il Presidente della Repubblica che si sono trovati in una baita Lorenzago che hanno scritto
Hanno riscritto la Costituzione per addirittura per i due terzi io allora
Stavo appunto in uno di quei piccoli partiti che avevano
Creduto di poter collaborare
Salvo accordo sì che gli interessi di Berlusconi prevalevano sul resto subito io immediatamente seguito da oratorio svizzere io fui contro quella quell'operazione anche parlamentare assieme un
A un gruppo molto ristretto di persone che però creano le condizioni perché dopo una quindici giorni dopo l'elezione
Le elezioni politiche del due mila sei vinte da Prodi ci fu un referendum nel quale
Con una maggioranza molto schiacciante oltre il sessanta per cento qualche periodo e riformare diciamo fu cassato quindi non credo che si debba andare nella direzione sbagliata
Se noi vogliamo andare verso un sistema presidenziale dobbiamo cambiare radicalmente l'impianto da cordone non basta la questione al Senato
Io però penso che
Dei sistemi presidenziali che funzione in particolare quello americano i contrappesi cioè il potere legislativo ha una funzione di riequilibrio totalmente
Diverso da quello che noi ipotizzavamo perché come è noto negli Stati Uniti d'America la Camera e anche in Senato vengono eletti addirittura in date diverse da quelle dell'elezione del
Del Presidente del
Del Presidente americano il che vuol dire
Come è capitato a novanta che deve poi diciamo percorrere sempre la salita dunque dal Congresso per del Senato per andare poi a trattare i suoi provvedimenti
Per ottenere la maggioranza perché essi vengono confermati quello è un sistema di contrappesi
Che è una cosa molto diversa
Dall'idea di andare verso un sistema di tipo presidenziale senza riconoscerlo come tale noi siamo in una Repubblica parlamentare il che vuol dire che il Governo trae la sua fiducia dal voto del Parlamento non direttamente dal ponticello un raddoppio di camere
è
Iter costoso e non all'ente all'iter legislativo il Senato proprio perché io sono d'accordo sul quantum
Che si esca dal sistema vi bicamerale perfetto quindi non c'è dubbio che la doppia lettura che poteva essere compresa all'indomani della conclusione della seconda guerra mondiale quando quei costituenti si trovavano a gestire una fase
Dopo la la la fine del fascismo però io penso che oggi la doppia lettura e qualche cosa ho detto talmente inutile quindi il Senato deve aver delle funzioni diverse e qui non è neppure il caso di
Di mettere in grande rilievo qual è la
Diciamolo la polemica è più importante quello nel sistema di elezione
Sì vostro se debba essere diretto o se possa essere indiretto in Germania qui in Senato corrispondente eletto indirettamente non succede nulla perché il sistema
Respinto un sistema basato
Talmente su base proporzionale in realtà funziona come una Repubblica parlamentare con una sola Camera che dà la fiducia al Governo ma vedo che vanno molto bene perché nell'arco di sei decenni hanno avuto solo dieci Primi Ministri che dieci Cancellieri
E noi ne abbiamo avuti molto di più
Sia quando la legge elettorale la proporzionale sia quando è diventato in per maggioritaria con un po'diciamo anche con un con uno
L'un disprezzo delle delle condizioni delle più hanno anche avuto la RAI ed esaltati questi primi ministri ingovernabilità e che forse
Da noi
Non c'è dubbio per molte intensa è anche legata al fatto che i risultati non si vedano da ultimo volevo volevo completare questo ragionamento dicendo che
Di di pare invece del tutto saggio intervenire sul Titolo quinto e qui
Vorrei pregare quelli che hanno passione su queste cose per andare a confrontare la parte della
La carta che è uscita dai
Da quei personaggi che hanno fatto la Prima Repubblica e da un una sua logica lessicale a una consequenzialità anche per come è scritta
E poi andare avanti ad approfondire le questioni che sono state aggiunte come quelle del Titolo quinto sono scritte in maniera del tutto diversa e che hanno ci hanno complicato la vita al punto tale che la Corte così sarà in questi anni non ha fatto altro che lavorare
Sul contenzioso fra lo Stato le Regioni
Ci sono dei Matteo delle materie che vengono affidate alle Regioni come materia concorrente e che in realtà non hanno
Nessuna ragione di stare collocati nella dimensione regionale penso al tema dell'energia penso al tema delle libere professioni che dovrebbero essere gestite su base regionale lo dobbiamo competere a livello internazionale immaginiamoci se
La Lucania la Basilicata può fare una legge per gli ordini degli avvocati o per l'ordine dei commercialisti cose che non hanno senso penso al tema dei trasporti o della logistica guardate che un trasporto eccezionale questo l'ho appreso recentemente attraverso una la convocazione della Confetra che la confederazione che organizza i trasportatori un trasporto eccezionale quello che di solito ti fanno di notte anche con il sostegno dalla Polstrada
Per a passare da un ordine
A Palermo
Abbisogna i confini delle Regioni
Di dover registrare un sovraccarico di carte ora in Germania dove ci sono i lender per andare da Amburgo a Monaco non si fa la stessa trafila quindi vuol dire che noi abbiamo introdotto in Costituzione dei principi per cui abbiamo caricato quest'
Regione di competenze che non sono in grado di accettare e quindi è bene che su questo
Più su questo punto una iniziativa di Renzi vado avanti e che vada a dipanare questa matassa chiarendo perché per fare lo Stato e quel che devono far le Regioni magari se cominciamo a ripensare anche a cosa possono fare le nuove regioni
Visto che quelle che sono state in campo nell'arco di questi quarant'anni non ho fatto una grande produzione
Glielo
Glielo chiedo con diciamo molto direttamente con la sua esperienza distinte a quella sua esperienza di ANCI lei
Lei abolirebbe le Regioni
Ma credo che la risposta mi porterà a una serie di accidenti terrificanti ma penso di dire che è una quota sì
Che io vorrei usare una parola che ho sentito anche balenare nel dibattito di poc'anzi
Ministro Lupi con l'ingegner Moretti
Qui cioè
Tutto un fiorire di discussione sulla competitività no poi quando si arriva al punto nel quale
Si deve mettere in discussione alcune questioni che sono strutturate io lo dico con franchezza
Si arriva nel momento in cui
Non si riesce mai a mettere nel centro della questione il problema vero siamo un po'come la lezione di anatomia di Rembrandt
Tutti stanno intorno al tavolo morto è sul tavolo e non si riesce a capire chi a chiedere
Prendere iniziative risolvere il problema
Io sono convinto che le Regioni abbiano intanto un grande problema
Ha ragione l'onorevole Tabacci il Titolo quinto gli dà una serie di sovraccarico di responsabilità io ne dico una per tutti che so che anche queste popolare a dirlo che alla questione della sanità
Perché se non si ritrova un centro
Una cabina di regia sulla questione della sanità quando si andrà ai costi standard e scopriremo che ci sono per almeno tre paesi in questa Lazio
E siccome i costi standards saranno il punto di arrivo per forza il dato sostanziale di dover fare mediazioni politiche su criteri che devono essere prima della scelta così
Le Regioni su questo terreno io invito a guardare i dati che escano dall'Agenzia nazionale dei servizi sanitari guardare le ultime cinque Regioni sui costi della sanità dopodiché ne riparliamo sulla questione delle infrastrutture dei porti
Ma è possibile che ci sia una legislazione concorrente ai sensi del centodiciassette che
Fa per nominare i presidenti delle autorità portuali fa un percorso che sembra adesso in Egitto ci vuole uno che vede finisca ai graffiti
Il nomina avviene attraverso una terna che è presentata dai sindaci nella
Circoscrizione che va al Ministro il quale la può rimandare indietro che gliene rimandiamo inutile lui può accettare
E può chiedere al Presidente della Regione
Di concordare sul nome che viene prodotto quel punto se nessuno concordano sceglie il Ministero cioè anche legislazione concorrente
Allora il punto vero è di fare cose che ha bene il senso della semplificazione guardi io lo dico anche
A diminuzione dell'intervento che ho fatto poc'anzi
I cittadini poi si innamorano delle idee semplici anche quando qualche volta sono a mio giudizio non del tutto basate io sul fatto che se il Governo che propone una legge elettorale per esempio non sono molto contento
Però quando poi alla fine ci sono tre anni di discussione non succede niente il cittadino reagisce dicendo alla fine questo è un punto che mi fa capire che c'è una prospettiva
Perché penso che le Regioni potrebbero essere
Accorpate intanto perché c'è una legislazione europea che è stata raccolta come aveva neanche di Roberto Maroni quella delle macroregioni sì lui lo ha fatto per omogeneità di dato politico
Io penso per esempio alla norma che dice che le aree metropolitane
Prendono i finanziamenti dall'Unione europea in maniera diretta e possono stare nei progetti europei in modo da costruire unità di dimensioni sui servizi sulla competitività sul trasporto che è una dimensione di valore europeo
Allora secondo me ci vuole davvero in questo senso una grande riflessione
E il Senato può aiutare perché la riforma che viene proposta
Parte da un punto secondo me molto positivo che mette insieme molte differenze
Quindi consente di avere
Una modalità di cercare di evitarle
Il sistema che c'è nel Titolo quinto c'è quello delle conferenze Stato-città Stato-Regioni staticità regioni è un modo molto Barocco che poi alla fine determina una grande perdita di tempo e a uno scadente potere
In questo senso secondo me la riforma senza poi
C'è il problema dell'elezione che è un problema ulteriore sia un dato di capire come si sta nella rappresentanza in Francia per esempio non sono molto contenti dell'esperimento che hanno fatto di avere
Sindaci lire presidenti di regione perché in Senato può e non ci andavano mai questa è la verità perché un Sindaco fa un sacco di imporre Meghni permeare viene
A casa sua Chicchi
Anche questo è un altro problema riforma delle Province prevede un assetto per cui i sindaci avranno un impegno molto importante
Una quota di presenza importante all'interno di un ipotetico né poteri che la riforma del Senato io devo dire la verità io non sono un sindaco importante alla città di cento sessanta centosettanta mila abitanti
Non so però da far tremare i polsi via che la gente poi quando si elegge direttamente chi vuole anche lì
Ma che vuole tanti discorsi resta che verrà professor Rodotà siamo passati dal Senato all'ipotesi di eliminazione delle Regioni prima di chiederle che cosa ne pensa lei vorrei chiederle
Ma perché non va alla riunione convocata dal Ministro Maria Elena posti brodetto direttamente al ministro che un altro impegno e io sono abituato a rispettare
Non faccia quindi mi pare molto semplice sarò al Senato per il tredici per un'audizione proprio su questi problemi
Io non ho paura del confronto pubblico mi pare che il confronto pubblica abbiano cercato di evitarlo gli altri
Dicendo concerto disprezzo e poi si sono accorti che forse era utile aprire la discussione ma queste sono piccole cose sulla cronaca ma non più professorale
No io guardi non io ho fatto tante cose nella mia vita ho fatto quindici anni il parlamentare quindi in questo momento io parlo molto più riflettendo sull'esperienza parlamentare lo ha avuto
Che non
Così pensando di imporre un punto di vista che nasce certamente è un'esperienza che si è attestata ed è sorretta dal
Mestiere che ho fatto e che continua a fare quello che vorrei dire però
Tornando alle questioni che lei stessa aveva sollevato anch'io penso come gli altri che
Il Titolo quinto sia stato così come
è stato concepito e anche approvato attenzione perché è stato approvato per piccole ragioni elettorali con una minoranza con una maggioranza minima rompendo una sorta di convenzione per cui la Costituzione si tocca solo con un largo consenso
In più è un titolo va ricordato benissimo Tabacci è scritto in un modo
Chi non sa che cos'è una Costituzione pensa
Che debba essere riempita di norme di dettaglio critico poi complica mai
Mai senza Bassanini questa innalza la farà e non
Comunque all'avanguardia la discussione è stata molto ampia
E
Chi sia stato poi materialmente l'autore è stato poi
Smentito come ricordava Tabacci io adesso non ricordo il numero ma insomma G sono mille novecento sentenze della Corte costituzionale
Nel Centro-Nord scusi no
Centonovanta sentenze della Corte costituzionale cioè il lavoro alla Corte lo ha fornito il Titolo quinto creando poi
Una serie di disfunzioni e di problemi quindi crea e su questo
Mettere le mani sul Titolo quinto cioè diciamo in concreto rapporto stabile Stato-Regioni e un punto essenziale piuttosto che parlare di abolizione delle Regioni
Che aprirebbe un problema grande di revisione costituzionale io credo
Che è la strada indicata poi si può discutere sulle modalità previste per la riforma del Titolo quinto ma perché si debbano ripensare
E di tradurre in nuove norme i rapporti sul fatto tra Stato e Regioni questo è un punto fondamentale e necessario anche per gli equilibri e allora io vorrei aggiungere due sole considerazioni
è stato ricordato per quello che considerato l'uomo più potente del mondo il Presidente degli Stati Uniti e voglia di fronte a sé
Un congresso cioè un Parlamento che ha enorme
Il conflitto tra Presidente e Congresso alcol fatto rischiare
La chiusura
Degli Stati Uniti nel senso non si pagano gli stipendi non si possono garantire i servizi perché c'è un fortissimo contenere concentrato nel Parlamento perché
Ritorno su questo esempio che è stato opportunamente fatto tutti
Per una ragione perché se noi io no quando si dice conservatori
E c'è stato un autogol o un boomerang perché hanno tirato fuori una proposta di riforma costituzionale fatta nell'ottantacinque quando io
Presiedeva il gruppo della Sinistra indipendente che addirittura prevedeva il nono cameratismo quindi altro che i conservatori potrebbe dire elezione
Rispetto al sistema ma queste sono battute il problema essenziale a mio giudizio
Esse noi abbiamo una camera apposito Camera dei deputati
Configurata nel modo in cui c'è la consegna vitali il problema degli equilibri e e norme perché quella è una Camera in realtà che diventa
Il l'elezione diventano l'investitura del problema
La Camera bassissimi poteri vittime vero controllo perché come è articolato il rapporto tra Presidente del Consiglio e maggioranza diventa una camera di ratifica e allora
Oltre ai problemi di mancanza di rappresentatività dei cittadini e grandissimo problema
E di entrata di nuovi soggetti politici che è una condizione dell'innovazione e si avrebbe un problema
Saltano tutti gli equilibri costituzionali ed ecco perché si discute sul Senato se io so come costituite costruita vacante
In modo tale da garantire già al suo interno
Le possibilità di equilibri posso discutere in un certo modo sul Senato se la caverà viene costruita unicamente nella logica che oggi abbiamo
Ma allora il Senato
Facendo venir meno il bicameralismo perfetto che su questo sono assolutamente d'accordo deve però riassumere alcune funzioni di garanzia anche nuove perché anche nuove
Per l'equilibrio costituzionale complessivo del sistema tante
Che si è discusso dicendo ma alcuni diritti devono essere sottratti al gioco delle maggioranze
Nell'altra Camera se ne può discutere io penso leggi costituzionali grandi leggi di indirizzo poteri di controllo sarebbe utile avere rappresentanti
Degli enti locali che facciano il doppio o come diceva il Sindaco Cosimi il triplo lavoro l'olio non ci credo io per
So di essere stato uno onesto parlamentare
E so che il lavoro è veramente un lavoro a pieno tempo non solo per la presenza fisica
In aula ma come sanno tutti quelli che hanno conosciuto questa esperienza ci vuole molto lavoro alle spalle non si arriva in Aula senza averne studiato o lavorato essersi confrontato con altri o il Sindaco ha detto giustamente una cosa che di estrema
La riforma della legislazione in materia comunale
A
Bresso il Sindaco nella condizione di essere sulla frontiera dei rapporti con il CIPE
Questo è un fatto positivo ma è un impegno enorme oggi fare il Sindaco
Anche di una città è stato molto discreto una città importante come Livorno anche se non grandissime
Dimensioni e una lavoro particolarmente importante politicamente per far sentire le istituzioni vicina ai cittadini non credo che questo sia uno nel impegno istituzionale che consenta il doppio lavoro ecco perché
IVA preoccupazione che poi quel Senato diventa nient'altro che il organismo di facciata la gente non ci danno la gente non nel tempo
Prepararsi
E gli stessi problemi che potrebbero essere affidati
Come quelli riguardanti
Il rapporto tra mostrato delle Regioni e giustamente
è stato ricordato imparerà Bruno Tabacci non possono essere affidata alle varie ancora le conferenze che abbiamo avuto e chiudo potrebbero trovare collocazione
All'interno del Senato l'intento dobbiamo mettere ancora e paradossale si corre tanto
Ma non abbiamo ancora una risposta adeguata a che cosa
Non solo il problema della governabilità ma quello degli equilibri costituzionali gli equilibri costituzionali non si possono toccare impunemente ecco perché si sta correndo in qualche momento a mio giudizio senza rendersi conto lì dove si può andare grazie mi
Ecco si sta correndo e non si sa dove complessiva affini Stefano Rodotà
Io vorrei approfittare della presenza di
Di Bruno Tabacci per introdurre
Un elemento di di discussione di commento su un'altra riforma che non riguardano il Senato ne dell'Italia comma che
è
Diciamo
Credo
Da tutti considerata la riforma chiave quella che può a modernizzare o lasciare le cose come stanno in questo Paese vale a dire la riforma della pubblica amministrazione
Questa mattina ve lo dicevo ne ho parlato con il giovane Ministro
Marianna Madia come sapete il tredici giugno la data in cui il Presidente del Consiglio Matteo Renzi Marianna armadi attireranno un po'le fila di quello che
Per ora
In queste settimane anche un lavoro suscettibile di essere
Sottoposte suggerimenti allo sprone
Di chi voglia contribuire scrivendo Mele mi diceva questa mattina Marianna Madia che già cinque mila sono le mele arrivate con molti suggerimenti
Io chiederei
A Tabacci
Di dirmi due cose che tra
Quarantaquattro punti della riforma a lo convincono particolarmente e due che invece non lo convincono per niente
Intanto
Avendo fatto in questi mesi il Presidente della Commissione bicamerale per la semplificazione o intersecato gran parte di queste problematiche le ho viste da vicino del documento che abbiamo approvato
Tre settimane fa
Anche con il voto di cinque stelle testimonia che
Molti temi sono arrivati a maturazione
Quando per esempio rende di sostiene la tesi che bisogna
Uscire dalla logica dei concerti
I concerti sono quindi Calise in base ai quali
Detti in molti dei provvedimenti legislativi che riguardava ad esempio una manovra economica
Aveva già cominciato Tremonti che per molti aspetti ha inventato la tecnica del commercio del concerto per non rispondere al problema cosa succedeva quando c'erano contrasti su un tema specifico
Hai giornale si annunciava che si stava occupando di un certo problema poi però la legge veniva scritto in maniera tale che richiedeva un concerto con il Ministro delle economie
Concerto che poteva non essere dato e se il concerto non veniva dato la conseguenza pratica serie nera lettera non portano risultati tant'è che oggi noi abbiamo circa cinquecento decreti attuativi
Legati a dei concerti che sono stati adottati in manovre economiche che si sono susseguite nei Governi Berlusconi Monti e anche letta
E che non hanno visto quindi questo è un'altra cosa e poi voglio aggiungere l'altra cosa grossissima è che queste leggi non si capiscono proprio tutte sono costruiti in maniera tale con decine di richiami
Così critici che non sono decifrabili cioè degli esperto anche per un legislatore il capire quello che sta votando
è in un'altra per l'alto burocrate chi usa il suo potere proprio per continuare a fare esattamente come poiché è nel frattempo
Della Printemps parlamentare sono andata degradando
E molti non hanno competenza specifica su quel che sono chiamati a decidere
è evidente che la burocrazia ha preso il sopravvento e il modo come si scrivono le leggi sembra
Un monumento alla totale complicazione per cui
C'è una parte dell'economia italiana che vive sulla complicazione
E io penso che questo non sia nell'interesse di far crescere il PIL fa crescere alcuni interessi particolare allora io faccio il tifo perché questa riforma
Che per ora è stata solo abbozzata vorrei dire che
In Consiglio dei ministri sono state portate mi pare
Spopolato un documento di indirizzo è chiaro che questo dovrà poi
Determinare un decreto legge se non ho capito male è una serie di provvedimenti di accompagnamento vedremo come saranno come saranno scritti
Ora se
Questi fatti
Di ogni erba un fascio oggi si parla dei
Dei
Dei permessi sindacali nella pubblica amministrazione è una cosa penso che
Quindi
Un po'di risistemazione possa essere data la statuetta negli uffici
Ma io io sessantenni enti è quella è una cosa molto positiva la staffetta generazionale ritengo che sia una cosa utile la cosa che invece non mi ha convinto per le riforme Bassanini e le ho viste in pratica
E la il corretto spoil system
Che
In un Paese che non ha la cultura amministrativa dalla Francia idealità non abbiamo fatto altro che sovrapporre a quel che c'era l'arrivo dei nuovi che avendo vinto non è che
Voglio dire sono andato io sostituirei sono sovrapposti a chi c'era prima con la confusione che tocca abbiamo pochi minuti ancora e io vorrei fare veramente un ultimo giro
Rapidissimo
Al al sindaco Cosimi sempre legati a questa riforma della pubblica amministrazione che guardate può essere
Se efficacemente realizzata un punto di svolta per la vita di noi cittadini
Ecco le chiedo una delle
Proposte incluse in questi quattro rata quattro punti è la riduzione notevolissima del numero dei prefetti
Il sessanta per cento di prefetti in meno
Passerebbero da centocinque a quaranta alle prefetture lei che vive sul territorio la considera una mossa efficace da fare o piuttosto consiglierebbe maggiore prudenza
Ma non vorrei alla fine passare per uno che c'è un freno obiettivamente le volte che si discute però un punto a favore di questa discussione il fatto che
In una ristrutturazione complessiva della presenza dello Stato
è impossibile che le prefetture non trovino una loro dimensione di
Io credo che si debba discutere anche partendo dall'idea che avevamo pocanzi di quello che accadrà con le regioni con la fine delle Province con le aree metropolitane una pensione contenuti io sono per la riforma
Un'attenzione ai contenuti io porto un esempio
Molto
Semplice che per esempio è una delle cose che ha caratterizzato in maniera più difficile la mia esperienza da sindaco
So se vi ricordate quando ci fu il decreto Maroni quando tutti i Sindaci facevano ordinanze arbitraria su tutto sulle questioni poi Nicola al modo della sicurezza poi immediatamente i TAR
Anche la Consulta dichiararono che quel decreto
Era non costituzionale della nostra tolsero quell'articolo le nostre funzioni
Oggi noi abbiamo il sistema per esempio dei cosiddetti poste
Dei comitati per l'ordine pubblico Nicola dei Sindaci si confrontano e hanno un peso
Perché vanno lì come sindaci di una città o delle città o delle comunità in un rapporto col prefetto questura Comandante dei Carabinieri Guardia di finanza e quant'altro
Mi sembra di capire che prima di dire tutto via
La trovare un elemento che sia succedanei perché mi sembra di comprendere che si erge richiamo senza avere un contenuto ci sia un rischio
Detto questo ci sono anche tante altre cose ma
Mi sembra che si possano trovare elementi di contenutistica
Il dato sostanziale è che anche le prefetture secondo me non possono rimanere così come sono quindi condivido l'idea della riforma io sono un po'terrorizzato ma anche questo per il mestiere che faccio quello vero io sono
Cioè terrorizzata che ci possa essere una diagnosi corretta senza nessuna terapia
O se vogliamo una grande intuizione senza che si sia capito tutto rispetto a lei che è un medico mi fa un esempio di come potrebbe essere avere la diagnosi corretta e nessuna terapia che succede al malato
Notoriamente more e questo Governo
Una rosa a meno che non c'è una bischerata
Allora sta molto meglio il paziente
Difensore civico esodo da zero no io sono preoccupato di questo
Mi pare una fase
Dove veramente la comunicazione a ma grande luogo a un grande ruolo
A proposito di comunicazione e lo dico da da giornalista io penso che in questa fase proprio perché così complessa e complicata quello che possiamo fare noi giornalisti
è cercare qui tutto di studiare le cose che andiamo a chiedere
E poi
Di non avere sempre questa danno
Questo dannato bisogno di appoggiare l'interlocutore del mo'no nel momento in cui facciamo una domanda punto chi
Di distanza dei giornalisti dagli interlocutori chiunque sia
Va bene va bene
Hanno ai giornalisti soprattutto fa bene a quelli che noi intervistiamo così si sentono anche più liberi di dire
Quello che vogliono senta professor Rodotà siamo quasi alla fine
E
Abbiamo parlato per come si può farlo in un'ora di di conversazione di tali come abbiamo parlato in Senato abbiamo parlato a volo d'uccello anche
Della riforma della pubblica amministrazione io le vorrei chiedere invece proprio perché credo che le sentiamo tutti il bisogno le vorrei chiedere una fotografia
Di di questo momento storico e un momento in cui da un lato appunto abbiamo bisogno di diagnosi
Come diceva il il Sindaco cose mi
Vestendo i panni che gli sono propri del medico abbiamo bisogno di diagnosi
Dopodiché le terapie non sono così facili
Abbiamo bisogno forse di terapie anche dure anche
Difficili stamattina ho chiesto al ministro Marianna Madia se è vero che i politici
I Presidenti del Consiglio sempre hanno bisogno di un nemico e le ho chiesto se secondo lei
Renzi gli aveva individuato nella burocrazia e nei sindacati lei ha negato che che che fossero questi due nemici lei che ne pensa era una domanda di giusta la mia
Certo che è una domanda giusta
Tutto sommato io
Dire in via generale la democrazia è un regime che non solo deve accettare conflitti ma video di conflitti nel senso
Che deve prendere
Sul serio le posizioni diverse che ci sono all'interno di una società dar voce a queste
A queste posizioni e poi la politica fa il suo mestiere alle sue scelte
Ma guai se la politica pensa che un sistema democratico possa essere amputato di quella che è la dinamica che poi alla dinamica sociale quello che dà alle persone e ai gruppi organizzati la possibilità di essere presenti sulla scena pubblica perché se questo
Dovesse avvenire ed ecco il rischio di semplificazioni eccessive affida dalle riforme elettorali alle riforme costituzionali così come sono state finora concepita e che poi conflitti si riproducano fuori dalla sfera della politica
E
Costituzionale e diventa grano anche più difficili da governare
Ecco perché in questo momento quello credo credo e la discussione di stasera mi ha un po'confortato
Perché per esempio la concretezza con la quale
Il sindaco di Livorno a individuato i limiti di alcune iniziative o forse per meglio dire
L'ancora insufficiente approfondimento di alcune questioni sulla base di un conto affronto reale con la realtà è questo ciò che noi dovremmo fare dei compensi che io dico i tempi devono essere adeguati
Perché lo dico sinceramente qual è stata la bussola in questa
La bussola è stata quella noi dobbiamo colpire una serie di vendite che non sono più accettabile parole sacrosante per la pubblica amministrazione sono lievitati distretti stipendi
Ai
Livelli alti in maniera tale per cui qui saremmo una seconda riduzione assolutamente ragione
Però per esempio quando si adotta il criterio noi riduciamo i costi
Cancellando in pratica il Senato non il Senato non ho sentito dichiarazione più antipolitica questa perché il Senato non è che si chiude perché costa il Senato si chiude in questa forma perché non serve a perché altrimenti
O imposta e
La taglia allora
Io penso che un bagno di realismo sia necessario in questo momento vandalismo anche istituzionale voglio fare
Due riferimenti alla riforma della burocrazia che Pascu un passaggio importante un passaggio significativo un passaggio che va deve essere accompagnato da consapevolezza sedia
Di quello che è l'uso delle tecnologie ma per esempio quando
Speriamo spero di aver capito bene perché qui quarantaquattro punti in alcuni
Beh alcuni almeno sono critici ambigui e quindi non vorrei sbagliare ma quando si dice per esempio
Che si deve dare un nuovo assetto la
I ruoli che hanno assunto assumono i magistrati amministrativi che a che cosa ci si vuol impedito al fatto che per esempio in questi anni
Si è costituito un nuovo centro di governo che è rappresentato da
Nella gran parte da Consiglieri di Stato poi consigliere della Corte dei conti
Avvocati dello Stato che sono stati quelli che hanno garantito l'effettiva contiguità
Perché sono quelli che sono rimasti a fare i capi di gabinetto capi degli uffici legislativi magari passando da un Ministero alla altro dalla maggioranza all'altra da un ministro di un colore un ministro che un altro colore creando in questo modo assunto un'enorme contente
E anche inquinando la discussione perché poi questi stessi magistrati sono quelli che saranno giudici
Delle leggi che loro hanno contribuito a scrivere ecco questo è un punto che insieme a quello dello spoil system ha ricordato prima da Bruno Tabacci certamente sarebbe importante per ridefinire non in termini soltanto
Di questi tempi di costi e di casta quelli che sono i rapporti però l'alta burocrazia lassù il modo in cui si configura il sistema di governo nelle sue diverse manifestazione ecco io credo che noi dobbiamo avere in questo senso della realtà che mi pare sfugga
In alcuni momenti quando io dicevo prima non si possono impunemente e tener fuori dalla porta della rappresentanza tre milioni di persone che hanno costituito un movimento un partito a Los questo modo le preoccupazioni del Sindaco che dice va bene ditemi quando c'è una grave questione di ordine pubblico se io mi limito ad eliminare il prefetto poi con chi faccio queste riunioni queste
Strade debbono essere percorse insieme ci vuole buona cultura quella buona cultura non è un'astrazione dalla buona cultura quella che ci dovrebbe aiutare a capire la realtà e chiudo non da professore ma da spesso una che è stato tanti anni in Parlamento anche fa ricoperto altri incarichi pubblici che è la cattiva politica essendo mia figlia di cattiva appunto
E anche l'iniziativa
Cattiva informazione
Perché
Perché e qui
Nel nel concludere questa nostra conversazione torno a al ruolo che che abbiamo tutti noi cittadini
Chi si informa ovviamente alla possibilità di giudicare più appropriatamente quello che gli viene proposto e per esempio il fatto che
Stasera qui ci sia
Una sala piena di persone che sono venute ad ascoltare da dibattito non propriamente diciamo fu su come quello
Sulle riforme istituzionali ed è la presenza di tante persone qui
Diciamo a me fa ben sperare perché più conosciamo le cose che ci vengono proposte più è nostro interesse
Informarci più info più controlliamo quello che ci viene detto anche dai giornalisti e soprattutto controlliamo quello che ci viene
Proposto da chi ci governa dunque ringrazio ancora il professor Stefano Rodotà
Bruno Tabacci il Sindaco Cosimi e voi
La serata
Grazie