08MAG2014
istituzioni

Europa=Noi

MANIFESTAZIONE UFFICIALE | Roma - 10:18. Durata: 1 ora 55 min

Player
Giornata di chiusura del progetto di formazione e informazione per gli insegnanti della scuola secondaria riguardante il tema della cittadinanza europea promossa dal Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con la Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici e per l'Autonomia scolastica del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

Registrazione audio della manifestazione "Europa=Noi", registrato a Roma giovedì 8 maggio 2014 alle 10:18.

L'evento è stato organizzato da Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Sono
intervenuti: Anna Maria Villa (funzionario), Sandro Gozi (sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega alle Politiche Europee, Partito Democratico), Alessandro Fusacchia (sottosegretario di Stato al Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca), Alessandro Giordani (capo settore della Comunicazione della Commissione Europea in Italia), Daniel Ractliffe (capo ufficio d'Informazione in Italia del Parlamento Europeo), Tiziano Fazzi (amministratore delegato presso Civicamente Srl), Paolo Corbucci (funzionario).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Cittadinanza, Commissione Ue, Digitale, Docenti, Europa, Formazione, Guerra, Informazione, Istituzioni, Istruzione, Ministeri, Pace, Scuola, Societa', Storia, Studenti, Ue.

La registrazione audio di questa manifestazione ufficiale ha una durata di 1 ora e 55 minuti.

leggi tutto

riduci

10:18

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Fu un telefono altri edifici turistici poi il sistema
Dunque ambientale di il
Attivo
A sarebbe cosa
Scannerizzava
Maschilismo
Beh
Non ma
Scusi
Avvertire un euro vagamente restano inno alla gioia e sarebbe anche l'inno d'Europa recapito no

Cioè insomma un proprio contributo Romandini è una giornata importante
Ormai
Domani
Ma
Sì va bene
Però ormai oggi
Sì però
Cioè
Lungo nonni
Viene assente
Oppure no no
Da
Venerdì
Domani
Pensare
Sì senza voler pensare
Siamo venuti apposta
Basta
Ovvero
Va materno
Quando vediamo che gli pare però anche
Però da
Normandia
Non possono essere salvaguardate lungo sforzi creditizie proporzionale pericoli
Il contributo di una organizzata in Italia ecocompatibilità indispensabile
Dibattimento di relazioni
Senza scomporsi
Ritenuto uno stop
Carrozzo
Bene Robert Schuman perfetto ora che verrà tutte l'edilizia
Festeggiare l'Europa
Poi in tante zone d'Europa nuovamente o dunque fomenta
Ma scusate rappresentava l'Europa l'abbiamo lasciata
Provo a
Ora
Oltre all'onorevole
Benissimo
A
Ecco ecco esatto
Diciamo
Buongiorno
Ma questo non
O che
Ve
Come negli anni
No commento è ora ormai davanti Europa lei oggi per noi riunioni
Evolutivo
Hanno appena a quattro anni ragazzina
Frainteso da fare
A come l'ultima Vilain verrà garantire il massimo
Oramai avanza suonano al microfono al microfono prego o altro rimasero
Professoressa Fabrizia dando professore vale però questo va benissimo bene allora Unione europea è un organo e uno
Latina troppo per
L'Unione europea è un'organizzazione interna niente
Interventi
Interni intento
Omogeneo
Ricordarglielo è un'organizzazione l'Europa in termini d'acqua
Almeno come organizzare
Indiano interna
Inter ed è un anello nazionale che è già passata però sui generis dichiarate sovranazionale
India
è impertinente mentre terminando davvero Armani sarà
Laddove ognuno
Ma esiste farla perché come voi facciamo
Poi si vede i punti marcatore legittimamente no no intergovernativo e comprende de dell'Unione Europea ventotto stabilmente ribaltato va detto però che era chiuso
Indipendente fai vedere che se indipendente

Così
Democratici solo falsari fine democratica
Costi così
Esattamente
Del continente europeo che hanno ceduto parte della loro sovranità a
Agli organismi comunitari tranquilli manifesti
Va bene
Significa che l'Unione europea non è una federazione di Stati componenti usano
Così
Organizzazioni intergovernative mi domando
Non ho capito
Nel
Importante che l'Unione europea competenza esclusiva in alcune materie di legge o il mercato
Risibili confronto
Gli altri Paesi europei di diritti fondamentali Hezbollah sempre nella relazione alle esigenze degli Stati membri
Allora facciamo così giochiamo a fare due ottenere Brugherio loro bene grazie Europa tumori tornare un attimo
Bene
Allora
Faremo
Basta lunghi dunque dunque dunque dunque dunque dunque per preparare il web
Sì servono anzitutto un piccolo consiglio avevo europeo ce l'abbiamo condiviso la regina
Prodotte dalle
No
No sei
Rilievo
Grande
Verissimo Michele
Benissimo formulare arriviamo reca una Commissione missione Simone avendo una visione
La Commissione
Questa Commissione
Già
Esterni
Commissione l'acquisizione di un filone
Naturali nel documento
Laico
Spero
Grande
Come negli anni
Beppe Grillo
Mancanti virtuale
Contratti
Rionali
Sarda nel Parlamento europeo inferiore una rinuncia magari
Pure
Parlamentare
Bene
Revoca quali allora andare via centro voi siete imposta false
Parlamento
Nove miliardi e dalla Commissione
Allora
Come negli anni
Ed europee
Europa
No come Europa no devianze del Parlamento europeo mediante maggio Manzato
Grandissimo
Mai
Non lo faremo ma
Va bene
C'erano
Abbiamo
Considerevole
Prima Commissione e il Parlamento
Siano
Adesso però
Comminare bene ai prodotti appuntamenti
Almeno in parte
Però raccogliere le proposte emendative
Vari Stati membri degli esponenti radicali governa ristampe compongono il Consiglio europeo le proposte abbiamo anche un secondo solo che le controversie
La Francia
è una revisione delle politiche agricole rientra e poi no
Rilanci armata se e quando sono entrati non è che l'intervento delle politiche di bilancio
Acquista ogni agendo in televisione sulle politiche nella pesca degli ambienti
Va bene prendiamo resta una riservato utile politica di cambio di un anno e mezzo sì sì sì
Che serva a tutela dei traguardi ambiziosi nel secondo semestre in
La
Oppure anche
Minimamente farne
Vengono
Una guerra orrenda la
Subito settantasei
Va bene
Perfetto grave
Solida Bernard ora
Figlio individuarlo fu un vuoto legislativo farà
Commissione al comma quattro
Inquietante
Il
Cosa deve fare
Affermarlo
Con il contributo dei suoi ben rivolgo un saluto risparmierebbero sviluppi presente
Allora Commissione avete amalgamarle arrivano
Invero equilibrio comunista
Va benissimo dice sono molto felice
Non penalizzante
Va bene
Potrebbe aree ora
Composto legislativo a una forma
Dall'interrogazione
Oppure perché gli anziani è una cosa utile riposarmi
Comizi europee facente parte degli stati membri appunto ecco può giungere all'esame all'approvazione del Parlamento europeo
Io
Favorito molto
Un attimo
Chiedo
E
Dunque dunque dunque
Allora
Segnaliamo un po'
Alle
Buttiamo via questi
Questuanti questi due sono uguali
Allora secondo me questo è scritto e il coreano fuori
RFF estendendo correlati dev'essere qualche burlone l'intromissione
Ancorché
No ancora un rito tiro qui questa carta lassista fra poco ecco ecco qui ora ventotto tutto il Regolamento
Ho
Ora regolarmente approvato
Ecco allora
Esaminare
Vadano nominata questa macchina no come da Napoli volevo dilazionato nel DPEF quando tali questioni quindi siamo finiti a parlare di cose
Obiettivo
Mi paiono rischiamo il motivo quantifichi liberabili
Che
Berlino
Avevamo ragione perché non abbiamo affrontato la
Ingiusto
Quindi
Normativo
Giudiziario dell'episodio di meglio chiuderle
L'Unione europea agricola
Va benissimo insomma va bene
Al della procedura legislativa ordinaria in modo
Segue sorpresi a ventotto Stati membri
Come
Totalmente va bene a margine
Rispondo utile
Alcun valore ma
Ma
Pericoli europea
Una vetrina
Difficilmente la fondamentale
Originali rovinato iniziato mira state ragazze
Ricordi assurdi bene l'inglese informando il nome
Ma sempre ovvero a novembre dell'anno
Voglia porre veramente ricorreva armi Zanardi Elena ma
Alla Carta dei diritti fondamentali che
Cliniche
Ragazzi edilizia no ma cardini fondamentali non erano più naturalmente
Che
Valutare all'articolo uno dice
La dignità umana è inviolabile essa deve essere rispettata tutela
Far sapere
Indistinto
Invece che l'articolo ventuno recita cabina
Territorio dell'Unione in qualsiasi forma di discriminazione una senza
La razza il colore della pelle l'origine etnica o sociale
Caratteristiche in genere la lingua la religione voli con inizierei personali in un
Di qualsiasi altra natura l'appartenenza ad una minoranza nazionale il patrimonio la nascita e la disabilità
Orientamento sessuale la
E
Siccome questo entro ottobre differire giuridici delle bombe facile a dirsi quelle dove
Chiamarsi perché secondo l'articolo sei del Trattato di Lisbona
Voglio
Riconoscibili libertà e i principi sanciti nella Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea del sette dicembre del due mila
Aveva
A Strasburgo che allo stesso modo giuridico alle operatore non in una fase delicata
Abbiamo anche una
Invidiabile
Qualcuno se lei e
Ripeto il cittadino
Palmanova costeggia
No non sono italiani
Una riunione
Usava è automatico per tutto il ventotto i Paesi membri
Non lo so sed lex
No avessi dai nominare a sentire tanto che apre venticinque maggio vi è uno oramai
Come
Nuova
E allora
Per cui
Quindi
Cui
Allora buongiorno a tutti avete appena visto con la compagnia detratto depurata che vi ha introdotto a questa giornata i festeggiamenti
Festeggiamenti non solo per voi che avete siete i vincitori di premi di un'iniziativa del Dipartimento delle Parlamento europeo della Commissione europea del MIUR
Ma anche diciamo un po'in anticipo della festa dell'Europa che si terrà domani innanzitutto voglio ringraziarvi perché non siete di Roma e quindi sicuramente avete dovuto frontale Un viaggio alzandovi presto per venire qui e ringrazio anche e soprattutto i nostri insegnanti che gli hanno seguito sia in questa iniziativa e sia arrivando qui con voi a Roma
Per motivi di tempo istituzionali passerei la parola alle all'onorevole Gozzi e che è il responso vedere le politiche europee e e poi di di conseguenza alle alle a un altro rappresentante del nostro Governo
E che rappresenta qui il Ministro Gelmini utili Alessandro fu Zacchia che il suo Capo di Gabinetto grazie
Bene grazie
Aspettate latina quelle decidete se volete applaudire oppure no applausi preventivi sono e come i premi Nobel preventivi bisogna meritarsi elimina meglio bisogna dargli alla fine non
Non non all'inizio grazie grazie di essere qua grazie a a tutti voi ragazzi e ragazze grate cosa insegnanti de per fatto qualcosa che io ritengo di grandissima importanza
E ed è anche molto semplice ed è anche del messaggio di quindi bravissimi attori che abbiamo appena ascoltato
Celebrare ricordarsi le ragioni dell'Europa ma anche le difficoltà dell'Europa Illy che le grate si rivolge al fatto che si avete agito dallo pay perché voi siete europei
Perché non c'è bisogno di costruire gli europei quando chi si è sempre abbiamo fatto l'Europa adesso dobbiamo fare
Gli europei tutte queste
Parafrasi parafrasi del Risorgimento italiano in sono assolutamente sbagliate dico di europea esistono già e esiste già una grande comunità
E voi l'avete dimostrato il board lavoro che avevate fatto nella vostra scuola dimostra che voi insegnanti studenti cittadini
Già visibili chiederlo pay forse il valore aggiunto e di questo di questo di quest'esperienza e di questo lavoro di questi strumenti di informazione di formazione che sono stati diffusi nelle scuole
Indicano la cosa invece che dobbiamo fare tutti insieme
Quello di aumentare la CONSAP consapevolezza di quello che siamo
Perché spesso non ci rendiamo conto di esserlo
Come ci rendiamo conto che
Del fatto che l'Europa non è qualcosa di esterno me qualcosa di altro rispetto a noi
L'Europa e quello che noi le permettiamo di essere o
Come diceva appunto uno degli attori
Che
Non li per me non le permettiamo di essere l'Europa è espressione diretta della volontà e della volontà dei cittadini attraverso i loro Governi i Governi che voi sapete lo avete studiato
Siedono nelle Consiglio dei ministri attraverso la volontà espressa dai loro rappresentanti al Parlamento europeo
Quindi diciamo che
Quello che c'è o quello che non c'è ri espressione di quello che
E le società europee si rendono conto di essere si rendono conto di avere bisogno quindi al tema della consapevolezza
E bisogna assolutamente essere consapevoli di quanto siamo già presa europei
Per esercitare pienamente i diritti che abbiamo come loro tempo
Stai in anteprima si faccia riferimento al tema cittadino noi io sono italiano noi io sono
Francese è evidente che e proprio perché siamo italiani francesi rituali polacchi e ciprioti
Slovacchi che siamo europei
Perché il Progetto europea non è qualcosa che si mette in contrapposizione a quello che abbiamo già fatto né qualcosa che si mette in contrapposizione con quello che siamo
è qualcosa che esalta quello che siamo è la logica
Continuazione in in il nuovo mondo di quello che siamo quindi è evidente che la stagnante europea completa quello che siamo come stradini italiani come così come l'apparteniamo a comunità nazionale completa il nostro essere cittadini
Delle delle delle vari dei vari Comuni elevare citata Kouhili da cui deriviamo quindi l'Europa è un'opportunità anche innanzitutto di quei
Di qui dell'opportunità perché l'Europa espande la possibilità di vivere questa cittadini a livello continentale ed è una grande opportunità
Non è mai successo
Mi è mai successo che noi potessimo liberamente essere i cittadini a livello continentale e lo vediamo per dei bene quando passiamo le frontiere
Voi siete dei dei delle brave dei bravi studenti e avete dei bravi professori quindi voi sapete etimologicamente cosa vuol dire frontiera
Frontiere che logicamente vuol dire andare al fronte
Quindi
Evoca immagini di sangue
Di guerra di odio di violenza
E di quello che le frontiere sono stati in Europa fino a poco tempo fa
Fino a
Qua meno di settanta anni fa
Erano dei luoghi in cui ci si incontrava per farsi la guerra
Oggi le frontiere sono delle cicatrici gonfi di storia dell'Europa una storia che è passata che non vogliamo più rivedere sono per voi dell'opportunità
L'opportunità di studio però sono delle contraddizioni perché il più grande progetto che vi invito a fare tutti come vi invito tutti a imparare le lingue non non ho detto l'inglese o i trulli lingue
Perché guardate che per essere più obiettivamente stadi europei per essere più felici perché si conoscono altre a a a altri popoli altre comunità e per essere anche
Permettetemi il termine ma più competitivi sul mercato del lavoro sul mercato professionale dovrete certamente imparare l'inglese come l'italiano l'inglese dovrà diventare la vostra lingua così come lo è l'italiano deve esportate anche di imparare una seconda lingua
Questo è importante però quello che è ancora più importante dal punto di vista delle opportunità che l'Europa Riotta il fatto che adesso queste frontiere
Sono delle cicatrici che stanno poi tra l'altro come tu decade come capita sempre cicatrici col tempo si stanno veramente
No a fare
Carraresi diventa sempre più rarefatte sono delle Sica crisi che dei sbagliate dai treni ad alta velocità
Altro grande progetto proprio perché l'Europa ha fatto tante cose concrete
L'alta velocità è un qualcosa di molto concreto che è stato introdotto grata all'Europa così come
E la possibilità di andare
A Parigi con trenta Euro com'erano poste qualcosa che esiste grazie all'Europa sono sono tante piccole cose che l'Europa ci ha permesso di essere però se qualcosa invece su cui dobbiamo lavorare ogni giorno
Perché ancora è qualcosa che dobbiamo costruire ogni giorno perché questa Europa secondo noi
è ancora incompleta
E ancora incompleta perché ne vogliamo capiamo benissimo che ci sono delle esigenze nel Mar Baltico ne risente dei gamberetti
Ed è normale che chi vive di pesca di gamberetti pochi vive di pesca i salmoni disarmo e si preoccupi del fatto che il mercato dei gamberetti a livello europeo e vada va tutelato
E siamo assolutamente sensibile a questo però noi l'Europa dei gamberetti e dei salmoni mettiamoci anche dall'olio d'oliva
Non ci basta Salvo il sermone può essere benissimo condito quello d'oliva perché le cose però per qualcosa che starebbe in insieme però non si va a finire a venti vogliamo anche in Europa che non segua ma anticipi crisi come quello Krajina
Vogliamo un'Europa che assuma le sue responsabilità nel Mediterraneo di fronte a un dramma umano di dimensioni planetarie come quello dell'immigrazione
Vogliamo Europa che
Proponga e sappia anche imporre a livello
Globale il suo modello di sviluppo sostenibile la sua sensibilità verso l'ambiente questa è l'Europa che i cittadini si aspettano di trovare già oggi invece l'Europa che dobbiamo costruire
Dobbiamo costruire innanzitutto esercitando i nostri diritti primo diritto a cui si siamo chiamati a esercitare pochissimi di voi certamente tutti cosa insegnanti mi sembra che
A guardare a non credo che molti di voi voteranno in queste elezioni europee
Però però in primo diritto che dobbiamo esercitare come stadi europei e quello tra poche settimane di andare a votare al Parlamento europeo
Riguarda è questa una cosa che abbiamo solo noi del mondo
Non c'è nessuna parte del mondo altra parte del mondo
Che lega direttamente
Dei parlamentari da ventotto paesi abbiamo solo noi
Sono
Sembra generale dell'ONU ci sono dei rappresentanti dei Governi dei lanciatori
Non sono eletti dai cittadini
Altro mette internazionali ne leggo direttamente lo rappresentanti qui invece siamo tutti una comunità di mezzo miliardo di persone
Che alcuni a sedici anni in alcuni Paesi prendi l'Austria pura sporse che in prospettiva anche in Italia sarebbe importante abbassare il diritto di voto a sedici anni
Comunque a partire dai Sottani in tutta Europa mezzo miglia mezzo miliardo un po'meno di mezzo miliardo ma
Trecento trecentocinquanta milioni di cittadini decidono chi li deve deve rappresentare al Parlamento europeo mette una comunità di mezzo miliardo di persone questa vostra ordinaria questa è la prosecuzione dell'o pratica di quel superamento delle frontiere
è evidente che per per voi
E anche forse un po'per mezzi io mio padre che era abbastanza al piano ha fatto la seconda guerra mondiale per voi è inutile dirvi che l'Europa è un progetto che ha cancellato la guerra continente
Fino a quando la guerra sul continente torna a riapparire dove non c'è Europa
Perché la guerra
Rischia dire apparire dove non si Europa quindi l'Ucraina perché la guerra riapparso drammaticamente
Qua qui di fronte dico sempre qui di fronte perché se noi Deroma dove se Siena o l'Adriatico risolte qua non c'è poco di fronte però i Balcani dall'altra parte dell'Adriatico
In in assenza di Europa in assenza di un'Europa linee Balcani e nell'assenza di Europa che era molto distratta molto egoista molto mio per poco raggiunta si sono di nuovo scontrati una guerra civile negli anni Novanta quindi non diamo nulla per scontato
Non diamo nulla per scontato ma d'altra parte cerchiamo di capire e di spiegare e di trovare delle soluzioni al fatto che l'Europa oggi via tante opportunità di studio ma li dovrebbe dare di più
Perché poco più dell'un per cento degli studenti università europei fa il programma Erasmus che credo noi io credo che il programma Erasmus dovrebbero farlo tutti
Ma sempre voluto farlo tutti occorre
Che ci sia anche un'Europa delle della delle delle uguaglianza e la lotta contro le diseguaglianze se lo devono fare tutti occorre a chi non può fare permettersi di fare un programma Erasmus di andare all'estero con duecentocinquanta cento euro al mese bisogna che queste proprio di alle porte di davanti
Perché la cosa fondamentale che possiamo fare insieme che dobbiamo fare a livello europeo oggi
E che parla a credo alle giovani generazioni è innanzitutto lottare contro le diseguaglianze
Questo è il grande progetto che dobbiamo portare avanti come europei perché come Stati nazionali da soli non ce la facciamo a lottare alle grandi contro le grandi diseguaglianze che abbiamo oggi nel mondo
E oggi nel mondo abbiamo delle società
Che io chiamo cinque settantacinque venti c'è un cinque per cento
Di strani giochi che hanno il più del cinquanta per cento della ricchezza europea mondiale c'è un settantacinque per cento di classe media che fa sempre più fatica e siamo in
Venti per cento di poveri che sono esclusi da tutto
Allora
Qual è qual è qual è il soggetto che può lottare contro contro quel quel questa situazione drammatica in un mondo che
è globali che si è globalizzato è solo l'Europa e l'Europa che dobbiamo costruire l'Europa che ci stiamo impegnando a costruire come Governo italiano e l'Europa che vogliamo
Proporre
Dal primo luglio voi sapete che dal primo luglio non avremo il semestre di presidenza dell'Unione Europea voi sapete che ancora oggi mesi
Gira la Presidenza del Consiglio dei Ministri di quell'organo in cui sono presentati Governi dal primo luglio saremo noi presidenti dal primo luglio sarà il Governo italiano a presiedere l'Europa
E noi vogliamo innanzitutto costruire un'Europa che dia delle risposte alle diseguaglianze e che via un futuro a voi
Chi ritorna ad essere un progetto di speranza di futuro parlava di cose molto concrete passando a parlare di un'Europa che solo parametri finanziari oggi agli occhi dei cittadini che si propone solo come
Vincoli di bilancio e parametri finanziari ad Europa che sia molto di più dei dei diritti fondamentali dell'economia reale
Possiamo pensare che l'economia sia sullo finanza sia solo banche
Niente pro e produzione e creazione di posti lavoro e politiche industriali economia verde e scelte industriali per lottare contro il cambiamento climatico e innovazione Agenda digitale e questo tutti i progetti
Che noi vogliamo portare avanti per ridare all'Europa riconnettere
L'Europa con la parola speranza ricorrente era riconnettere a parlare d'Europa con la parola futuro e quindi riconnette la parola collezioni generazione impone l'Europa collisione gelate onere quelle zone generazioni siete voi
Che oggi siete
Qui che avete dimostrato di crederci o comunque i vostri insegnanti hanno dimostrato di credere nell'Europa e voi avete risposto in maniera molto positiva vincendo anche dei concorsi Aseri chiedo adesso che siete cittadini consapevoli
Aiutateci perché l'Europa e il prodotto di una comunità
E non si queste sono seri questo tavolo non esiste quindi fisicamente perché in questa sala sul tavolo voi capite che è un po'grossa un potevano portarlo via stamattina
Ma non se non esiste questo tavolo siamo comunità insieme e insieme dobbiamo costruire dobbiamo completare quell'Europa che non c'è ma e invece quell'Europa che i cittadini si aspettano e con l'Europa che sicuramente
A cui voi sicuramente potere dare molto più del tu perché la troverete molto più familiare molto più amica molto più vostra di quell'Europa che invece non c'è e dovrebbe esserci oggi vi ringrazio
Si fa su un grosso in bocca al lupo e vi ringrazio di nuovo per il lavoro eccezionale che avete fatto
Passo ora la parola al Capo di Gabinetto del Ministro Gelmini ridotto scusate chiama prego relazione
Io volevo ringraziare anzitutto Sottosegretario rozze tutti i colleghi hanno organizzato questo evento ma realtà lavoro qual è stato fatto e che ha portato a questo momento qui allora
Vi dirò solo tre cose perché poi
Io e Sandro ci siamo conosciuti dieci anni fa esatti
A Bruxelles al due mila quattro quando sto lui era il mio capo di lavoro
E
Avevo fatto l'Erasmus che adesso mi dica una parola qualche anno prima allo scoperto che cos'era l'Europa e poi
Facendo quell'esperienza nelle istituzioni europee nella non so come il nome ma insomma la Commissione europea che stava lì prima praticamente uno scopre veramente che cosa significa il integrazione europea qual è il valore aggiunto allora
Che cosa vi voglio raccontare glielo voglio raccontare due cose la prima è
Se vi dico cittadinanza a voi cosa viene in mente la prima parola che associata cittadinanza quale
La domanda che ci ha fornito di rispondere quindi
Qualche volontario ultima interrogazione in classe tanto si era abituati quindi
Una parola e non è complicato
Sono
O non ho sentito lei qualcosa che ha detto qualcosa
Italiana poi
Anche non c'è la risposta giusta lo dico prima quindi
Città di cittadinanza cittadino è stata facile
Oppure
Appartenenza
Sono
Diritti e doveri questa e interessante oppure l'ultima
Identità
Due però risposte la stessa persona squalificato
La cittadinanza che direte voi soprattutto la cittadinanza europea è una cosa che il Sottosegretario Dozzo menzionato un paio di volte però
La ripeto opportunità
I diritti e doveri
Che garantisce la cittadinanza europea in più a quelli che dalla cittadinanza italiana la cittadinanza francese la cittadinanza degli altri Paesi dell'Unione europea ci sono e sono importanti
Ma per la vostra generazione la differenza vera la farà un'idea di cittadinanza che offre opportunità che cosa vuol dire opportunità
Del tutto casualmente ho scoperto questa mattina che una delle scuole che sta qui e di Rieti io sono di Rieti la molti di voi a parte quelli che sono di ieri non sanno che ridicolarmente una fitta di cinquanta mila abitanti non troppo lontano da qui verso l'Adriatico
Io ho fatto l'università quando ha finito il liceo a Rieti a Gorizia cioè mi sono mosso da cinquanta mila cinquantacinque mila abitanti un incremento netto dice
Totalmente due C due piccole città molto carina ma abbastanza provinciali
Mi hanno aiutato a crescere
Ma allo stesso tempo non erano dei posti dove si vedeva al mondo
Ho fatto l'università in una piccola città a un certo punto mi hanno detto a voi andare a Parigi
Che cosa si chiama Erasmus che cos'era l'Erasmus Erasmus era la possibilità di fare un percorso un pezzo del ministro di universitari in un altro Paese
Io sono andato a parcheggio scoperto il mondo
Potevo studiare un'altra lingua imparare un'altra lingua formarmi
Avere la fidanzata francese insomma tutta una serie di cose che poi li aiutano nella vita
Perché ve lo dico perché lì ho capito che cos'era l'Europa io l'avevo studiato all'università l'Europa l'ho studiato il diritto europeo gli ATO le politiche ospitato le Commissione Consiglio tutte queste cose che di
Hanno molto meglio di noi raccontato prima
I colleghi che hanno messo in scena la la rappresentazione
Di prima però poi ho capito che l'Europa era quello che mi permetta permetterà di diventare grande diventare grande non era migliore non migliore eticamente quello per difendersi a scrutino e possibilmente dall'educazione che riceve
Ma migliore nel senso compio porta unità con più possibilità di fare cose dire di essere felice la fine di realizzarli come persona eccome e come lavoratore ecco questa cosa qui è importante che voi abbiate nella testa
Perché dovete aiutarci arrendere contagioso questo messaggio
Se voi vedete Baggio accendere il televisore
Forse non ce l'avete televisore probabilmente Oronzo accendete qualcosa comunque riconnette decolla comunicazione un po'più come si dice ministri ma quello un po'più diretta
La classica ben negli ultimi anni immagino che quando avete sentito parli d'Europa non è stato sempre racconto entusiastico che già hanno fatto i vostri professori vostri presìdi
All'interno di progetti come questo non racconto che vi dice dalla mattina alla sera
L'Europa ci costringe a fare questo l'Europa adesso ha deciso che dobbiamo aumentare le tasse quindi se aumentiamo le tasse significa e probabilmente non ci potete nemmeno andare a Gorizia a fare l'università perché a me papà cominciano a fare fatica manda per unirsi da fuori
Ecco ne dobbiamo raccontare che c'è un pezzo di probabilmente nemmeno tanto di Europa ma di
Problemi che abbiamo perché ci siamo ridotti come europei come italiani in una situazione difficile di crisi economica che dipende anche fattori ma che c'è anche un altro pezzo d'Europa
Che quella che dobbiamo costruire e Dante ne abbiamo due strade
O accettiamo che non ce la facciamo
E allora torniamo indietro
E la torniamo a fare università Gorizia è uno Stato Rizzi a sereno tabella cittadina tranquillo oppure andiamo avanti il punto è che stiamo metà del fiume
Da un po'prima della metà siamo a tre quarti però dobbiamo decidere se facciamo un altro sforzo andiamo avanti oppure se torniamo indietro
Ecco la cosa che vorrei fosse chiara è che se andiamo avanti e torniamo dietro non lo decide Sandro Gozi Alessandro USA che gli altri signori che stanno qua ma lo deciderete voi nei prossimi dieci anni nei prossimi quindici anni quindi vorrei che sentiste molto chiara e netta la responsabilità che avete
E quando dico contagiare gli altri significa che
è simpatica la gita
Di giovedì a Roma
Però in cambio di questo ne richiediamo che da domani che la festa l'Europa e da lunedì come avete fatto fino adesso
Voi costringiamo a te tutti i vostri compagni di classe nella vostra scuola in altre scuole quantomeno a farsi la stessa domanda che vi siete fatti voi qualche tempo fa quando vi siete chiesti
Ma questa cosa sul loro paga soci vanno farà scuola una perdita di tempo è una maniera per evitarmi loro di matematica accontentarsi di latino o magari c'è qualcosa di particolarmente dire veramente interessante
L'ultimo pezzo di questo ragionamento e mi fermo a che fare con la maniera in cui dobbiamo ripensare la scuola tutti insieme
Noi come ministero stiamo cercando so da poco essendo da un paio di mesi però stiamo cominciando a ripensare alcuni meccanismi interni alla scuola perché ci siamo accorti di alcune cose che voi conoscete benissimo perché è stato già dentro le scuole
La prima la piramide della conoscenza si sta un po'montando che cosa vuol dire che per due mila anni in ogni hanno insegnate ai genitori i genitori hanno insegnato i figli no sembra quasi banale
Non è più tanto così
è così sicuramente ma c'è un pezzo che state già facendo voi in alcuni casi senza saperlo sono i fini che insegnano i genitori i genitori che insegnano i nomi
Parlavo prima con
La collega divieti che mi diceva me l'ha detto quasi cercando di non farsi sentire ma adesso diciamo a tutti
Metto noi
Siamo partiti bene avevamo fatto un gruppo Facebook poi siamo passati in bozza
Secondo me glielo devo aver detto illogico ha insegnato qualcuno più giovane
A questa signora che cos'era Pozza avvenuto spiega la mia madre la settimana scorsa esso non è uno slogan pubblicitario però per darvi l'idea di come
Gli strumenti e i metodi di condivisione di lavoro e di apprendimento
C'è un pezzo della scuola equamente giusto che resti così che si dice ancora rimasto frontale c'è qualcuno che sta in piedi a questa parte del tavolo
E voi che dovete rispondere alle domande all'altra ma c'è una parte ancora più divertente interessante potenzialmente più esplosiva che crescerà progressivamente nel prossimo periodo nei prossimi anni
Chi è fatta di come tutti insieme si ricomincia imparare capendo che il problema non è quando finiamo dentro la scuola chi insegna impara che cosa si impara e se la stampa non porto quattro e mezzo casa oggi pomeriggio
Ma il problema è che cosa impariamo perché le risposte le dobbiamo dare tutti insieme quando usciamo dalla scuola non oggi a casa a mamma e papà ma domani quando ci dovremo confrontare con un mondo del lavoro
Che non è il mondo del lavoro che vi stanno raccontando i vostri genitori
Ripeto così non è il mondo del lavoro che mi stanno raccontando i vostri genitori
E lo sapete perché non perché son cattivi ma perché non lo conoscono perché i mestieri più belli che voi farete fra dieci anni non esistono ancora
Molto probabilmente
Io ho avuto mio primo cellulare la mia mille in terzo anno di università
Ho tanti miei coetanei che oggi fanno aziende di software
Secondo voi i loro genitori quindici anni fa li potevano dire tu da grande mettere in piedi un'azienda di sorta
Quindi pensate ad apprendere
E non solo ad imparare perché questo tipo di apprendimento vi sarà fondamentale quando nei prossimi dieci anni dovrebbe ci decidere non che cosa fare da grande
Ma chi volete essere agrario quando e mi fermo veramente ha fatto adesso vedere da ridere che fa un po'a molti di voi faranno l'università
Quando ride diciassette diciotto anni dicono
Ma voi fare l'università che ti piace oppure fuori l'Università che ci aiuta a trovare lavoro
La domanda è sbagliata hanno fregato pure nei quindici anni uno dice no sai poi comincia a fare università che fai per caso più o meno come tutti
Vai avanti e alla fine dell'università o qualche anno dopo ti rendi conto che non esiste l'università che ti garantisce lavoro cioè ma proprio qui stiamo tutti sereni era su questo
Per la DC consiglio da dare a tutti e fate l'università che mi piace
Quindi la domanda è sbagliato non ve la volete che ve la fatica e non le faccio un esempio darci appunto perché sapeva sono sempre poco entusiasmo mila euro non vocazione attenzione c'è una domanda dietro questa risposta semplice che è tre volte più complicato di quello che dicevo prima voi lo sapete cosa vi piace
Sfruttate gli anni che è stata scuola per
Alimentare la vostra curiosità fate delle cose fuori dal box uscite un attimo dal seminato imparare cose nuove esplorate perché dovrete capire cosa le piace non sbagli Rete
Se farete quello che vi piace sbaglia Rete sedi Attardi riti troppo nel capire cosa ed altre opere
Noi stiamo cercando di trasferire questo senso
Orizzontalmente collettivamente la squadra Diana problema farlo progressivamente puntando su di voi sui vostri docenti e i vostri insegnanti vostri presidi perché chiaramente questo PAC ciò e questa esplorazione lo facciamo tutti insieme o torniamo indietro italiana in Europa grazie
Grazie all'onorevole grazie al al dottor Zacchia per questi loro importanti interventi adesso io passerei velocemente perché purtroppo ci debbono lasciare per motivi istituzionali
Alle vostre premiazioni darei solo due indicazioni sulla storia un po'del Progetto brevissimamente e cioè questo è un progetto che è nato nel due mila dieci dal Dipartimento delle politiche europee
Ed era nato perché volevamo raggiungere i ragazzi ed il modo migliore era attraverso lei i loro insegnanti cioè chi si occupa dei ragazzi al di fuori della famiglia
Che hanno sicuramente un compito essenziale nel far conoscere nuove opportunità alle nuove generazioni questo progetto se è stato quindi portato a conoscenza
Delle varie scuole nelle venti regioni italiane in un primo momento in un secondo momento grazie al contributo dei del Parlamento europeo e della Commissione europea che poi prenderanno anche loro la parola
E successivamente alle prenotazioni alle premiazioni del è stato di nuovo riproposto ed è stata creata anche una piattaforma
Dove tutti gli insegnanti possono dialogare tra loro attualmente sono iscritti circa sei mila settecento insegnanti
Ma diciamo il lo scatto internazionale europeo o del del Progetto è avute c'è stato con nell'aiuto del MIUR che ha finanziato la traduzione in inglese
Del gioco multimediale e che noi avevamo dato a disposizione degli insegnanti e rivolto a tutte le classi di ogni ordine e grado o la su questo abbiamo poi costruito due percorsi diciamo di di di concorso e di gara uno chiamato scusatemi un rotta
Che proprio relativo agli studenti del Sele delle scuole delle secondarie di secondo grado e che diciamo spingeva le Scoglio nelle scuole a gemellare Azzi con altre scuole europee per portare avanti idee iniziative congiunte
E un altro invece che si chiama classi dell'elettrodotto neutri via qui sa
A cui hanno partecipato cento scuole italiane e qui oggi prendiamo hip le prime tre e che consisteva nel rispondere in chi sono stati i primi a rispondere a tutta una serie di quesiti divisi
Naturalmente per ordine e grado
Delle varie delle varie questioni che riguardano l'Unione europea
Ecco io quindi prezzi procederei alla premiazione di queste di queste scuole le sei scuole che sono risultate vincitrici darei la parola a questo punto alla dottoressa Caldarola chiede il mio
Settore e che quindi ha seguito in tutto questo tempo dal Dipartimento
Il Sottosegretario procederà insieme al capo dipartimento del dipartimento politiche europea la prevenzione e al
Dunque
E al mio allora anche al mio iniziamo col triviale allora per la scuola primaria ha vinto la classe Senigaglia Marchetti di Senigaglia Provincia di Ancona
è vero
Sì no intanto qui prenderete una targa per la classe della Bri
Della volete vedere
Stimolante
Richiamo
Anche se
Ecco avrete cura la bella coccarda le sul video
Allora per la scuola secondaria di primo grado ha vinto la scuola
Di via Acerbi di Pavia ritira il premio alla docente un rincaro colino e i suoi alunni
Allora
Va bene
Allora
Per la scuola secondaria di secondo grado ha vinto il liceo scientifico Angelo mense Dalia di Verona ritira docente Alena Bonomelli alunni
Adesso passiamo all'altro diciamo Progetto relativo alle secondarie di secondo grado che non vede dei veri e propri vincitori ma una attestato come classe d'Europa AICCRE qui presenti sono anche altre scuole hanno partecipato ma vi ringraziamo di essere venuti a ritirare questi attestati
Allora possono venire a prendere gli attestati e la Istituto secondario in Pallo mani di Milazzo Messina
Magari ma
Ecco intanto che diamo agli attestati e la dirigente scolastico voleva di anche la docente si voleva dire
Esprimere un parere sull'esperienza fatta
Essa
Va bene
Sentiamo un attimo un contributo il professoresse Unione esprimere un ringraziamento Rizzardi soprattutto
Permettetemi di ringraziarvi perché venite dalla dalla Sicilia quindi un gran viaggio e complimenti per il pubblico per brillanti raggiungibile rispetterò nobile uno nuovo
Buongiorno io sono Pugliafico ma di vittoria insegno tedesco sono veramente notate contenta di questa iniziativa perché concretamente poi ha permesso e ai miei alunni della prima ai della prima BT un nel liceo linguistico neonato
La possibilità veramente concreta noi abbiamo
Al subito inviato la rinviato il mandato l'invito a una scuola tedesca
Invito a tv anche chi naso indossa in piaga hanno collaborato con noi attivamente i nostri ragazzi hanno lavorato in rete sviluppando delle tematiche e sta nascendo un'amicizia questo concretamente significa uno scambio la collega fino a stamattina
Mi ha chiesto di ringraziarvi e Ghedina medicate dispiaciuta che in questo periodo non può lasciare allora voi avete parlato di responsabilità e di consapevolezza aiutati ci perché questi sono degli iniziativi e che
Veramente Verhoeven da un Paese da una cittadina della provincia di Milazzo e per qualche questo per me vuol dire tanto perché loro ecco di Messina hanno acquisito veramente una nuova la consapevolezza però abbiamo bisogno del vostro aiuto quindi continuate con questi progetti perché sicuramente li possiamo aiutare a diventare veri cittadini europei grazie
Grazie
Grazie a voi
Allora adesso l'altra squadra all'Istituto magistrale Arena principessa di Napoli di Rieti
Via
No
Sta
Ecco
Io vorrei
Vorrei ringraziare i miei ragazzi della classe seconda e per l'entusiasmo che hanno manifestato nella condurre questo progetta debbo dire che lei ha destato un entusiasmo che ha attraversato diverse difficoltà
Particolarmente debbo ringraziare la la l'attrattività dei materiali della piattaforma e il modo che propone di lavorare
Questo è stato estremamente significativo spero di poter continuare con loro
A abbiamo
Il momento più più difficile è stato quello della realizzazione della dei materiali nostri sulla piattaforma
Perché è coinciso con i ponti festivi di interruzione dell'attività didattica e appunto abbiamo risolto il problema anche con la loro creatività da nativi digitali
Mentre loro lavoravano sulla piattaforma ci lavoravo anch'io io groppo doti guidare
Indirizzare attraverso Cozza
è un modo di lavorare
Perché per me è stato nuovo mai è stata una risorsa veramente preziosa spero di poter continuare a lavorare così
Ho imparato molto e loro hanno imparato molto diceva che il il Sottosegretario dei nuovi modi di insegnare
Penso che non si perde assolutamente di autorevolezza
Cercando di imparare dai nostri ragazzi
Non ha importanza
La nostra autorità ce la dobbiamo guadagnare sul campo particolarmente ma insegnanti grazie a tutti
Adesso con due classi partecipanti ritira il premio la dirigente scolastico Armerina Ravelli del Vincenzo capirà la di Leno di Brescia Provincia di Brescia lei Azzola si
Allora sono solo perché le due classi coinvolte un'esistenza è una Hicem Vacca quindi stanno proprio mettendo a frutto queste esperienze punti grazie norme a tutti evitato bello è che è nata una contaminazione io o trecento docenti e due mila e seicento studenti
Altro che tanto però è stata una filiera importantissima che ha contaminato utenti
Devo dire un'altra così non si Erasmo scolastica
Si fa tributarie troppo compilazione c'abbiamo provato abbiamo fatto
Ma il lavoro burocratico che sta dietro speriamo di farcela
Graziati
Grazie
Noi adesso proseguiamo con il nostro programma ringrazio delle bellissime parole che sono state dette e soprattutto del vostro entusiasmo
Non l'ho detto prima ma ringrazio gli uffici scolastici regionali che ci hanno da sempre molto molto aiutato nella diffusione di questo progetto
Volevo poi ringraziare per poi continuare veramente con il programma il la compagnia del del ratto in particolare il Pedini in giù Giampiero Giulio
Giancarlo Fellini
Perché venuto
E il CdA
E ci ha veramente
E ci ha veramente avvicinato ci hanno veramente avvicinato all'Europa in un modo
Giovane divertente e piacevole anche per noi non siamo più giovanissimi per cui grazie veramente tanto so che avete
Un grosso successo al Teatro Argentina a Roma
Saranno al Teatro Argentina a Roma fino all'undici maggio quindi vi consiglio di andare a vedere perché è veramente un grande belli spettacolo
Ora io passerei la parola per alcuni dati così su questo progetto così importante per noi alle al dottore
Fa
Hanno
Pressoché
Rimaniamo nell'ambito istituzionale noi rimaniamo tra i partner e finiamo diciamo gli interventi con
Due patrie che sono stati decisivi per noi e cioè la Commissione europea il Parlamento europeo
La Commissione europea CIA permesso di replicare questo Progetto ampliandolo e anche il Parlamento europeo c'è stato vicino in quest'opera di divulgazione sul territorio
Quindi io darei la parola innanzitutto ad Angelo a Alessandro Giordani della Commissione europea seguirà poi Rath Cliff del Parlamento europeo
Grazie grazie tutti voi io
Indegnamente qui rappresento la Commissione europea noi siamo quelli di Bruxelles essenzialmente prima c'è una ragazza che con gli occhiali che faceva la Commissione verso Vimercate la pazza vera che non sarà
Non sarà il massimo però noi siamo quelli di Bruxelles e siamo quelli che si sono messi insieme
Con il Parlamento europeo
Qui la rappresentanza in Italia il Parlamento europeo siamo la rappresentanza in Italia
Che la Commissione europea e il Governo per fare andare avanti questo progetto io ringrazio la Presidenza del Consiglio ringrazio il Parlamento
E ringrazio voi per aver partecipato a qualche cosa chi è per noi figlio di un'intuizione non è solo andare avanti con un progetto che
Ne facciamo tanti insomma è qualcosa di veramente strategico perché
Perché oggi la la la la vostra vita concreta anche se non lo sapete è stato detto in parte qua la vostra vita di tutti i giorni il tipo di
Diamo la qualità dell'aria che respira attende del Dell'Acqua chiederete del
La sostenibilità delle fonti di energia che usate quando cedette la luce quando cedette gas sono tutte questioni che toccano che ci toccano l'appellarci a concreta tutti i giorni e che non sono più delle questioni
Che sono gestibili a livello di ciascuno Stato per conto suo
Perché molte più piccolo perché l'abbiamo voluto noi da Bruxelles
Ma che sono tutti i funzionari di Bruxelles che siamo noi a insegnare a dire che ormai certe cose vanno fatte a Bruxelles e non vanno fatte più
In Italia o a Rieti o nel nostro Comune semplicemente viviamo rimette vivete soprattutto voi in un mondo più piccolo più piccolo perché c'è internet perché siamo Satta che c'è Facebook
Che essendo diventato più piccolo
Per poter avere un impatto su alcune questioni molto molto concrete
Deve parlare con una voce con un
Mettendosi insieme ad un livello che acque che superiore a quello semplicemente di Rieti del Lazio o o dell'Italia ma chi è un livello europea quando andavo a scuola io
Degli anni Novanta all'università mi dicevano guardate bisogna fare subito l'Europa unita perché così saremo una voce unica nel mondo grande potente e assolutamente ascoltata perché saremo
L'attore grosso nel mondo la faccio gli Stati Uniti la Russia eccetera
Ormai l'Unione europea le l'esigenza dell'unità europea la necessità storica dell'unità europea e talmente urgente proprio per queste questioni che se dovessimo dirvi la verità vera
Non è che bisogna fare l'Unione Europea presto subito perché così saremo una voce grande nel mondo ma saremo comunque una anche quando parleremo con una voce sola tutti ventotto i Paesi membri saremo una voce media
Nel mondo perché nel frattempo nel mondo in cui avete voi non si è svegliata solo la Cina tipo miliardi e mezzo di abitanti e noi ventotto Paesi facciamo mezzo miliardo insieme
Non solo la Russia gli Stati Uniti che c'erano anche prima quando studiavo io sono svegliate realtà come il Messico come il Sudafrica come l'India
Che sono delle realtà
Cospetto delle quali
Anche l'Europa che parla una voce sola eh
Un protagonista medio
Anche se ci mettiamo d'accordo a parlare con una voce sola e parlare con una voce sola del mondo su queste questioni Bratti non è
Una questione così che perché perché è bello perché c'è qualcuno che si è
Sia acchiappato dell'idea di fare gli Stati Uniti d'Europa l'unità europea
Ma provate a pensare voi se l'Italia o peggio ancora Lussemburgo il Belgio Paesi più piccoli
Sì Picasso ero di andare da soli
In Cina
Mezzo un miliardo e mezzo di abitanti Italia a sessanta milioni
Lussemburgo fa qualche centinaia di migliaia di abitanti a parlare di inquinamento globale a parlare di
Sostenibilità delle fonti di energia a parlare del patto vorremo respirare un'aria più pulita e quindi tutti i Paesi devono mettersi insieme devono avere un impegno comune
Per inquinare di meno a livello atmosferico per esempio ma chi ci ascolta
Ma chi ci ascolta ma chi ascolta Lussemburgo d'Italia
La Spagna anche la Germania che un po'più grossa da sola quando i nostri interlocutori a livello mondiale solo di quelle dimensioni
è un discorso teorico questo perché poi ne va del colore dei vostri polmoni
Ma è un discorso teorico dire
Che il tipo di a qualche vediamo il tipo di cibo che mangiamo tutti i giorni
Non ci ammaliamo non è
è sano
è controllato
E non sono questioni che può più fare che può più affrontare uno Stato da solo io mi rendo conto quando avete ascoltato all'inizio
Quella bellissima scenetta del ratto che sono atti di AMA ringrazio e poteva slot ci hanno giocato anche sul fatto che l'Europa può essere astrusa Regolamento la proposta al Consiglio europeo la Commissione e il Parlamento voi legittimamente alita vostra vi domando rette ma perché bisogna fare un sesta roba
Ma c'è l'Italia c'è un Governo
Ciò Rieti cioè mio comune solo assessore lo conosco che vicino apriamo mettersi d'accordo in ventotto paesi appare quella cosa farraginose complicatissima per cui io e non si capisce che alla vostra età e più che giusto che non lo capiate
Il Regolamento la proposta al Consiglio il Parlamento ma non potremo farlo più vicino a noi
La risposta del perché no
Sta esattamente in quel corretto prima attenzione non vuol dire che tutte le cose che riguardano la nostra vita vanno devono essere fatte a Bruxelles c'è un principio
Che ci governa noi tutti stati Parlamento europeo Commissione europea che si chiama principio di sussidiarietà che dice che tutto quello che è meglio fare
Più vicino a noi Arietti piuttosto che a Roma
O a Roma piuttosto che a Bruxelles teniamolo vicino a noi decidere a che ora il camion dell'immondizia passa per la vostra strada di Rieti e vedrete che lo sentivo quella c'è un'altra città
Decidono a Bruxelles sarà una cretinata pazzesca
Volere accentrare tutto perché il Comune di Rieti sa a che ora conviene far passare camion delle immondizie nella vostra via ma posso sapere io possono funzionare questo a Bruxelles ci sono questioni però non si occupa non supera mai di tutto
Ci sono questioni che non solo a senso ma guai se fossero gestite a livello centrale da un superstato che decide tutto per tutti
Ma quello che la vostra generazione non può non sapere non può non capire perché ci direte già dentro Rattazzi via Moretto anche noi e che ci sono altre questioni
Altrettanto fondamentali
Dell'idea di chi nitida sull'immondizia la strada forse più fondamentali
Pensiamo come dicevo all'aria che respiriamo
Alla qualche vediamo alla sostenibilità per nostri figli per i vostri figli delle fonti di energia che usiamo tutti i giorni al tipo di lavoro che abbiamo quanto lavoro ci sarà
Se l'economia che andremo ad alimentare col nostro lavoro sarà sostenibile a un certo punto farà crack perché stiamo inquinando perché stiamo usando del pontile poi si esauriscono
Questo è amica teoria unica filosofia non Nicola vada europeisti
Quelli acchiappati degli Stati Uniti d'Europa
Queste sono questioni che determineranno la qualità della nostra vita di tutti i giorni e che purtroppo per fortuna che sia in realtà per la volontà di nessuno ma perché il mondo è più piccolo ci sono semplicemente spostate queste questioni
Da un livello nazionale
O sub nazionale la Regione Comune Rieti
Ad un livello europeo e perché perché ci piace dobbiamo essere accentratore vogliamo portare tutto bussare no
Semplicemente perché se non partiamo dal principio che bisogna parlare con una sola voce per essere ascoltati dagli altri su questioni che sono mondiali inquinamento
Le fonti di energia eccetera non ci ascolta nessuno non abbiamo nessun impatto
Allora quando sul divano di casa vostra giustamente poi non votate perché siete minorenni la maggior parte di voi ma quando sul divano di casa vostra insieme a papà la mamma curate orecchiate guardate già
I telegiornali e sentita parlare di Europa Europa Europa ci chiede l'Europa ci ha detto l'Europa non si può spendere bisogna passare perché l'Europa i parametri e dobbiamo risparmiare abbiamo il debito l'Europa ci punisce eccetera eccetera non dimentichiamoci mai
Decente tutta 'sta roba qua attualmente da sbarco sbagliata ed è si può cambiare
Ma che l'intuizione iniziale di tutta questa costruzione Europa in cui voi direte dentro
è l'unica soluzione possibile per riuscire a con la vostra volontà di cittadini quando comincerete a votare e siete anche cittadine europee l'abbiamo detto bene prima a cambiare a incidere
A dare una direzione alle questioni che poi toccano la vostra pelle concrete
L'unica cosa che la vostra generazione non può non capire
è il livello a cui si giocano queste questioni qua
Noi quando andiamo ad accogliere nel nostro spazio Europa che abbiamo più la rappresentanza della Commissione insieme al Parlamento europeo delle classi come le vostre vengono in gita
Normalmente quando racconta che vengono a Roma regolarità resterà a a visitare le istituzioni no la prima cosa riportano al Parlamento della Camera dei deputati Parlamento di Roma il Parlamento italiano al Senato è un altro pezzo del Parlamento italiano
E si dà l'impressione che in realtà il grosso delle decisioni con cui i vostri papale vostre mamme si incavolato quando sul divano quando i telegiornali la sera vengono tutte da lì
E i nostri politici e di quali per carità tante competenze tanti problemi vengono dall'Italia quello che non si sa spesso e che in certe materie fondamentali come dicevo prima l'ambiente la qualità della vita eccetera ormai ci sono ambiti vi stupirò
In cui fino all'ottanta per cento delle leggi che fanno il nostro Parlamento di Roma la Camera e Senato che andate a visitare parlati in gita non sono altro che traduzioni
Applicazioni dei regolamenti delle direttive che vengono da Bruxelles
Che abbiamo deciso tutti noi che vengono da Bruxelles perché vengono da un mostro che stava che decide cosa far fare agli Stati
Ma che sono state decise condividendo sovranità a livello di Bruxelles
E se le direttive e regolamenti che ci toccano la nostra pelle quotidiana non ci piacciono
E ci possono legittimamente non piacere non è che tutto quello che fa l'Europa è bello ed è giusto
Voi avete uno strumento per avete diciotto anni avrete uno strumento
Per cambiarlo per dare un nuovo corso per dare una forma e un colore alle politiche che fa l'Europa
Chi è il voto che abbiamo come cittadini europei venticinque di maggio i vostri genitori andranno a votare non per il Parlamento di Roma
Non per eleggere i deputati e senatori di Roma che fanno le leggi per l'Italia
Andate andranno o chi di voi a diciotto anni andrà eleggere i deputati che si chiamano eurodeputati quelli europei
Che andranno insieme agli Stati membri eccetera
A formare quelle leggi europee che poi ci riunione ci toccano la nostra vita concreta e se le leggi europee che ci vedono ci toccano la nostra vita concreta e che vengono fatti a Bruxelles dagli eurodeputati dagli Stati membri non ci piacciono
Non ci piacciono perché non abbastanza sensibilità sociale o ambientale o perché sono rotonde lo le vogliamo quadrate non è che decidiamo noi burocrati di Bruxelles e ve le beccate così come sono
Ma c'è un processo democratico anche in Europa che permette a voi cittadini di dare dicevo prima una forma è un colore a quello che viene da Bruxelles l'unica illusione di cui non potete permettervi oggi la vostra generazione
E che se quello che viene dall'Europa non è bello non ci piace a ce lo riportiamo giù
Noi come Italia uno e come Lazio o voi come Rieti andremo a parlare alla Cina di inquinamento
Noi come Italia uno e come Lazio noi come Rieti andremo a parlare all'Africa dei flussi migratori che arrivano a Lampedusa tutti abbiamo trecento morti in fondo al mare e magari possono solo trecento a Lampedusa questi elusione qua e l'unica quelli dobbiamo togliere per onestà intellettuale
L'Europa non fa tutto giusto
L'Europa prende anche delle cantonate
A me piange il cuore quando sentono di programmi più belli
Per voi giovani che l'Erasmus sentire dire dagli insegnanti e lo sa benissimo che è vero perché l'abbiamo sentito non solo da voi
Che un programma così bello che devo riempire cinquantaquattro mila moduli e formulari alle scuole passa pure la voglia
Nicola Bono fa tutto giusto ci sono delle cose da raddrizzare ci sono delle cose da semplificare
Ma se il corso di quello che viene fatto a Bruxelles non vi piace sappiate che siete cittadini europei e avete modo di cambiarlo non illudete di però
Che l'Europa potrebbe smettere di occuparsi di queste cose perché tanto ce le facciamo meglio a casa nostra rialzando le barriere che abbiamo buttato giù con lacrime fatica in cinquant'anni per creare ad esempio il mercato unico
Europeo che è più grande mercato di libera circolazione di opportunità per voi per i vostri curriculum per le vostre aspirazioni del mondo ora perché noi siamo come Commissione siamo entrati
Con entusiasmo il costo Progetto insieme la Presidenza del Consiglio insieme al Parlamento europeo per dare
Gli strumenti ai vostri insegnanti
Di effettivamente rendere reale l'ora di educazione civica europea cui sapete che già in molte scuole ora di educazione civica già una realtà
Purtroppo non tutte non dappertutto manco quella l'ora di educazione civica nazionale qualche rispiega cosa il Governo cosa il Parlamento cosa sono le leggi cos'è un Comune cos'è una Regione
Però oggi
Un'educazione civica onesta onesta vuol dire che me la racconti giusta non può non occuparsi anche della parte europea perché voi siete cittadini europei e di Beckham anche
Quello che viene da Bruxelles e sapere che lo potete plasmare esattamente come cittadini attivi come plasmatiche perché siamo democrazia col voto le politiche nazionali per voi è fondamentale perché tanto ci rimette dentro
Perché nessuno ha deciso per voi che di inquinamento si parla Bruxelles e non si parla Rieti
E il mondo che l'ha spostato un livello più alto perché sono avremmo nessun impatto
Ora io dico anche al Ministero
Della della dell'istruzione l'ho accennato prima
Anche al Gabinetto noi come Commissione europea
Siamo estremamente interessati ad andare avanti con un partenariato attivo su questa questione della formazione degli insegnanti perché spesso veniamo da un Paese dove
Semplicemente mi mi scuso con insegnanti ma residenti non hanno le competenze
Per insegnare di questa dimensione dell'educazione civica c'è l'educazione civica europea quindi per noi sovrasta l'aria fritta tutto suo discorso dobbiamo anzitutto dare gli strumenti e i vostri insegnanti
Di parlarvi di queste cose di dirvele
Di dir bene che l'acqua che respira che viene la qualità dell'aria che respira che viene da un certo tipo di mondo da un certo tipo di decisioni potete incidere su quelle
E quindi dobbiamo
Insieme al Ministero cercare io vorrei tanto come Commissione europea in Italia programmare una cosa di questo tipo per andare avanti nel progetto
Organizzare in maniera anche sistematica in tutti gli uffici scolastici regionali eccetera una sistema di formazione degli insegnanti perché vi possono offrire una cosa che non è un di più non è una cosa bella non è parco sulle farfalle è una cosa fondamentale
Che vi toccherà e che vi tocca giacché che ci tocca già noi che siamo un po'più avanti negli anni la vostra vita quotidiana
E lo sapete voi meglio di chiunque altro perché voi siete voi che fa male fanno l'Erasmus voi siete i cosiddetti nativi digitali quelli non come me che hanno imparato a basso internet all'università voi siete nati dentro
Ci sono i social media c'è quel famoso mondo più piccolo per cui non posso andare più a palla con la Cina da solo
E quindi lo forse lo sapete meglio di noi forse non dobbiamo neanche convincere più di tanto
Che la dimensione europea è il posto dove vige o che Rete
Dimostriamo riceve clamorosa un altro Paese membro i vostri opportunità di curriculum il vostro lavoro i vostri viaggi le vostre aspirazioni semplicemente quello che volete non volete fare della vita
Vi è stato costruito un mercato unico non è solo mercato nel senso di soldi e
Peccato unico dire libera circolazione delle merci sì dei servizi si dei capitali si e delle persone
è il più grande cortile che avete perché esplicare le vostre opportuni le vostre aspirazioni le vostre capacità quello che farete purché sognate di fare i vostri genitori non avevano neanche un terzo di questa possibilità
Che avrebbero neanche un decimo perché quello che è stato costruito in questi anni qui
Per darvi a voi anche con lacrime e sangue versato Fazio per da abbiamo l'opportunità di giocarcela
Su un cortile di mezzo miliardo di persone
è una cosa di inimmaginabili ente più grande di quello che c'era di quello che c'era prima e che solo i vostri genitori avevano come possibilità pensate solo che
Oggi il coetaneo vostro di Dublino di Stoccolma di gravemente i più lontani
Di Cipro
Ha molto più in comune con voi coetanei suoi di quanto voi non abbiate in comune con vostro papà che magari è nato dello stesso citando lo stesso quartiere nella stessa strada in cui siete nati voi perché le sfide
Europee mondiali a cui voi farete fronte dovrete far fronte perché il mondo è più piccolo le condividete con lui cacciare avanti
Poco quei che celano dietro
Allora capire che con lui condividete anche la possibilità di incidere con un voto europeo di essere cittadini attivi sul livello europeo di cose che si decidono ormai a livello parte fondamentale ce lo dirà conta su questa storia qua riprenderemo in giro
Sono gli racconta sempre educazione civica solo capire come funziona Isla Camera e Senato il Governo Renzi Berlusconi eccetera e che tutto si decide di
Di prendere in giro
Però dobbiamo anche dirvi che potete dare una forma un colore a quello che viene
Dall'Europa è questo il senso che noi abbiamo dato e concludo a questo
Sto questo l'entusiasmo con cui ci abbiamo messo come Commissione qualche risorsa insieme alle alle altre istituzioni al Governo e al Parlamento il motivo per cui vorremmo continuare a darlo per offrire questa dimensione alle scuole colma in un po'manca vi ringrazio
Grazie Alessandro noi come Dipartimento accogliamo anche perché il Dipartimento si occupa di informazione ma anche di formazione degli impiegati pubblici
E gli insegnanti sono un po'anche loro impiegati pubblici quindi
Diciamo accogliamo assolutamente con con molto piacere questa
Questi DEA di continuare nel in questa attività di diffusione dell'informazione formazione sul territorio
Magari anche supportando riutilizzando ampliandola anche la nostra piattaforma del Progetto quella che già tutti quanti voi conoscete quindi è uno strumento di cui già disponiamo
Comunque di questo poi magari parleremo tra noi e ve lo faremo sapere anche sulla piattaforma
Per adesso passo la parola al dottor Daniel Radcliffe del Parlamento europeo
Grazia Maria allora io veramente non so cosa dire perché sono state dette delle cose belle interessanti divertenti anche
Innanzitutto vorrei ringraziare Tiziano Fazzi che in qualche modo anche l'arte e cifre di di questo progetto Progetto riuscito e con i materiali che sono stati creati a rendere interessante l'Europa l'Unione europea che non è
Sempre una cosa facile
Ecco e questo costituisce un grandissimo aiuto soprattutto per i professori
Che non non hanno non hanno sempre il tempo di di di studiare la la materia di creare dei materiali interessanti quindi questo è un po'è un frutto molto molto importante di questo progetto
A cosa posso dire abbiamo e gli altri oratori scusa gli altri operatori hanno parlato di cittadinanza però non è mai stata menzionata la parola attiva la cittadinanza
Attiva
Io lavoro per il Parlamento europeo che ogni cinque anni chiede ai cittadini i cittadini di quindi di partecipare alle alle elezioni siamo l'unica istituzione nel a livello europeo ovviamente
Che viene eletta direttamente dai cittadini
Ma
Cosa vuol dire essere
Un cittadino aggiuntivo
Permane non vuol dire
Semplicemente sapere che il Governo nazionale fa questo il tuo Comune fa quello le istituzioni fanno questo la Commissione fa questo
Non è ovviamente quella importante ma essere un cittadino attivo uno vuol dire essere consapevole che noi come cittadini tutti abbiamo dei diritti
Ma abbiamo anche del responsabilità delle responsabilità nel nostro quartiere nello della nostra nazione ma anche oramai che siamo viviamo in un mondo globalizzato
Anche a livello dell'unione
Europea ma anche a livello dalla del mondo intero in qualche modo
Allora non è facile spiegare questa cosa
Devo dire che sono stato molto contento di vedere gli attori che ho tratto l'Europa
Che questo tipo di cosa sono molto bravi a spiegare e Vito un esempio lo spettacolo che vi invito insieme all'Anna Maria ad andare a vedere
Al Teatro Argentina che finisce credo l'undici maggio
Inizia
Con un un gruppo di attori che dormono
E arriva un ratto gigante
Che il ratto d'Europa il tratto d'Europa in crisi
Io tratto d'Europa
Sveglia questi attori evita alligatori una serie di sfide perché il compito degli attori nello spettacolo è quello di salvare l'Europa
Per salvare l'Europa a questi attori che sono fuori all'anno allenamento che non sono niente dell'Europa che se non sono minimamente preparati alla sfida alle sfide devono salvare
L'Europa
E tutto lo spettacolo è una serie di gare che finisce con la gara
Che è la guerra tra l'Unione europea e il resto del mondo
Che ogni lista attribuirsi illustrazione molto interessante di dirti quanto siamo più forti insieme comunque il punto al quale
Le sfide queste sfide
Sono per noi sono nostre queste sfide è questo il senso della cittadinanza attiva non vuol dire solo portare ovviamente cioè
Io come rappresentante al Parlamento europeo vorrei che tutti portassero ma essere cittadini attivi vuol dire anche partecipare alla vita della comunità
Partecipare a a sollevare le le sfide del nostro tempo a lavorare in qualche modo per il bene comune
E questo messaggio credo che il Progetto Europa uguale a noi
Riuscito
A mandare questo messaggio quindi questa l'unica cosa che volevo aggiungere a tutte le cose che condivido che sono state dette dalle altri oratori
Grazie
Un altro relatore importantissimo che è stato già dichiarati ringraziato dalla Commissione europea e Tiziano Fazzi
Che è la società che praticamente ha realizzato tutti tutti giochi multimediali che voi conoscete
E che è stato molto bravo non l'ho detto prima ma altri Paesi europei ci hanno già chiesto la Lituania della traduzione nel loro lingue madri perché non capendo l'italiano
Sono stati comunque affascinati da dalla grafica e e dal modo di fare di questi giochini
Quindi ecco passerei la parola all'UE che vita alcuni dati su le attività che abbiamo realizzato qui insieme
Grazie
Va beh ringrazio tutte dei complimenti che
Ho ricevuto finora sì dentro il manovale di tutta questa cosa bene o male in partenza e quello che avete di fronte in questo momento
Ho la fortuna di fare un lavoro
Che faccio con entusiasmo quindi è un grosso privilegio prima mi dicevano scegliete ciò che vi piace
Io l'ho fatto scelto una cosa che mi piace moltissimo mi piace la didattica mi piacciono i ragazzi mi piace lavorare con insegnanti quindi
Per me è una grandissima opportunità ringrazio quindi tutti quelli che mi hanno permesso di farlo e tutti voi che avete partecipato a queste
A questa iniziativa in questi anni
Abbiamo raggiunto dei risultati di altissimo livello
Seguo moltissime operazioni scolastiche tra le più importanti in Italia vi posso garantire che
Europa noi è quella che ha
Dal punto di vista del coinvolgimento dei numeri e della qualità globale del del lavoro i risultati più elevati in assoluto questo naturalmente rende orgogliosi che tutti noi tutti partner che hanno lavorato e senza i quali naturalmente non sarebbe stato possibile raggiungere risultati di questo livello
Parlo naturalmente di ognuno dei dei partner che ha contribuito contattando
Gli uffici scolastici regionali provinciali i vari uffici io ero dare Tecce tra in modo tale da ottenere la maggiore diffusione possibile quindi siamo alla fine una
Perfetta macchina di Di Simine esce un come dicono nei progetti europee e i che prima si diceva sono un po'complicati
Che effettivamente a una notevole efficacia passo
Velocemente risultati e i numeri di ciò che abbiamo ottenuto
La prima cosa è che abbiamo organizzato quarantadue incontri quarantadue incontro in cui in media avevamo cento centocinquanta insegnanti in alcuni casi addirittura duecentocinquanta
E li abbiamo distribuiti il più possibile in modo uniforme sul territorio italiano cercando di non dimenticare anche quelle aree che per fare i motivi molto spesso proprio
Di comodità di spostamento a volte vengono un po'tra lasciati quindi ma ho cercato di essere di più uniformi possibili
In questo senso
All'interno di questi quarantadue incontri
Abbiamo incontrato io voto
La fortuna di incontrare quindi di persona la bellezza di quattro mila seicento insegnanti
Con i quali io ho parlato a cui io dato diciamo insieme a tutti quelli che erano presenti a a quegli incontri
Di strumenti e le modalità che avevamo pensato per cercare appunto di
Sviluppare nel miglior modo possibile delle lezioni
Coinvolgenti sulla cittadinanza europea
Abbiamo fatto una stima di minima devo dire e a oggi siamo riusciti a coinvolgere circa trecentocinquanta mila studenti quindi un numero decisamente ragguardevole per una iniziativa
Che si è sviluppata
E ve lo dico senza utilizzare particolari fondi dal punto di vista anche economico
Abbiamo sviluppato e ve ne hanno già parlato in più occasioni se n'è parlato anche prima questa piattaforma appunto Europa noi
A oggi a sei mila settecento iscritti stiamo lavorando per aumentare esponenzialmente anche questo numero
Dove abbiamo punto docenti e dirigenti scolastici e ne ed è una piattaforma dove l'insegnante arriva si scrive e può avere gratuitamente di strumenti che mettiamo a disposizione
La metodologia che abbiamo utilizzato e che a quanto a è apparso anche dalle dichiarazioni di prima piaciuto molte questa naturalmente è la cosa che mi rende onestamente più orgoglioso e che abbiamo chiamato open mind
Utilizza l'impatto emotivo fondamentalmente per
Raggiungere una parte dell'obiettivo non l'abbiamo chiamato open mind
A caso abbiamo fatto validare tra l'altro questa modalità dall'Università Cattolica da pedagogia proprio perché l'obiettivo era quello di
Cercare di
Aprire la discussione
Lo si diceva prima Daniel il primo giorno che l'ho incontrato era appena arrivato da Londra ricordo la prima cosa che mi ha detto è stata visto che ho seguito anche spazi Europa con loro è stata
Mi raccomando non dare tutto Parolo colato apri alla discussione
Non tutto può piacere l'importante che
La le persone siano consapevoli abbiano quindi la possibilità di cambiare e quindi meglio permanente tutti gli strumenti che abbiamo costruito hanno
Questa questa metodologia che aiuta la discussione e l'apprendimento attraverso un'analisi critica
Quali sono gli strumenti che abbiamo messo a disposizione né negli anni veramente molti devo dire
Gradualmente sono stati implementati sono stati aggiornati quest'anno sono stati rivisti sostanzialmente tutto e addirittura grazie anche al contributo del Ministero dell'istruzione
Sono stati tradotti in inglese insieme a tutta la piattaforma
Illy di mucche lo strumento multimediale dedicato sostanzialmente alla primaria che utilizza naturalmente è una logica adatta all'età di riferimento abbiamo sviluppato Point
L'open mind dedicato alla secondaria di primo grado quello quindi per undici quattordici anni che già introduce maggiormente questa modalità di discussione e che lavora sulle la iscriversi in particolare
E quello più
Diciamo consistente che è stato sviluppato è lo permanente ovviamente dedicato ai più grandi quindi alla secondaria di secondo grado e che probabilmente avete avuto modo
Di di vedere appunto a seconda dell'età di riferimento in questo ultimo periodo
Abbiamo anche inserito dei giochi interattivi perché
Poteva essere utile diciamo dare anche questo aspetto di
Educativo simpatico e abbiamo cercato quindi di strutturare dei contenuti il più possibile anche i quello che dicevo durante a tutti gli incontri agli insegnanti che questi strumenti non sono
Esaustivi totali nel senso sono semplicemente un aiuto dall'insegnante quindi per la classe per lavorare insieme per poter far partire una discussione per poter approfondire successivamente anche perché i contenuti
Relativi alle all'Europa alla all'Unione europea sono amplissimi naturalmente quindi era impossibile riuscire a inserire tutto abbiamo cercato di dare
Una spina dorsale se volete alle vostre lezioni e con la speranza appunto che fosse fossero il più efficienti più efficaci possibili per voi
Quest'anno abbiamo introdotto
L'avete visto quando appunto abbiamo
Fatto la fase della premiazioni un Progetto pilota nuovo che abbiamo chiamato scusa in Europe
Sul quale abbiamo sviluppato una prima attività collaborativa intercorrono scolastica ai
Tra i Paesi e dall'entusiasmo che ho visto
Durante la premiazione mi sembra che questa prima fase sia stata decisamente positiva quindi spero di poterla ampliare e sviluppare
Successivamente con tutte
I migliori e del caso e tutte le migliorie che vorrete comunque segnalarci perché vi ricordo che la redazione è comunque a vostra disposizione una delle cose che tra l'altro
Abbiamo cercato di fare che molti insegnanti ci hanno segnalato è
Essere il più possibile vicini a voi prima si parte si parlava di di Prost di sussidiarietà di prossimità abbiamo cercato di essere molto vicini agli insegnanti anche durante la fase finale diciamo di elaborazione discusse in Europe
Abbiamo aggiunto negli anni anche in quel seminario che sono delle spiegazioni sostanzialmente di tutti gli strumenti in modo tale che esiste la possibilità anche di utilizzare questi per gli insegnanti ci sono anche strumenti dedicati espressamente agli insegnanti per questo
E poi ormai a
E già collaudato il gioco del Triglia che ha avuto sempre in tutti gli anni un notevole successo anche quest'anno abbiamo visto le premiazioni poco fa e suddiviso per classi di età
Un'altra modalità per coinvolgere per cercare di lavorare naturalmente su contenuti con diciamo le metodologie più simpatiche possibile
Come vi dicevo da quest'anno la piattaforma e tutti gli strumenti sono stati tradotti e sviluppati anche in inglese è un lavoro piuttosto complesse o perché
Si tratta di qualche migliaio di slide sostanzialmente minimo un lavoro molto
Pesante molto lungo ma che è stato
Fatto proprio per iniziare ad aprire dei punti al di là del confine del nostro Stato e per fare in modo che questa
Iniziativa che appunto è piaciuta moltissimo anche al di fuori dell'Italia e ai comunicatori in particolare la Commissione europea potesse
Avere anche uno sviluppo sovranazionale è la nostra speranza scusa in troppe diciamo il primo granello che abbiamo inserito in questa logica speriamo quindi di poterlo
Continuare in questo senso
Scusa in Europe anticipo velocemente due di due numeri perché poi
Lascio naturalmente la parola al al dottor Corbucci del Ministero dell'istruzione scusa in Europe Progetto pilota vi segnalo semplicemente che ha avuto nel primo anno centosessantaquattro scuole iscritte tenendo presente quello che si richiedeva e
Chi è presente lo sa
Non era decisamente immediato e facile richiedeva un certo sforzo quindi ringrazio tutti centosessantaquattro insegnanti che hanno che si sono iscritti che hanno certo atto di fare del loro meglio in questo senso duecentocinquanta le classi partecipanti ora gradualmente rimane in mano che i lavori vengono conclusi andremo a pubblicarli quindi avremo anche
Tante opere costruite a tante mani da da molti ragazzi di Paesi diversi e ognuna di queste in tre lingue quindi estremamente interessante in questo senso
Qualche dato diciamo sulle regioni di provenienza di queste centosessantaquattro scuole che hanno partecipato vedete che alcune Regioni hanno avuto una partecipazione più elevata
E anche
Abbiamo cercato di individuale per tipologie di istituto e quindi queste fondamentalmente la suddivisione sono dati statistici nulla di più in questo senso
Io lascio a questo punto la parola ringrazio tutti per l'aiuto che avete dato alla risultato veramente encomiabile di questa iniziativa
E spero punto di poterla continuare di potervi rivedere tutti
A settembre perché ormai questo questa iniziativa proventi quasi un figlio quindi mi dispiacerebbe davvero doverla interrompere vi ringrazio e lascio la parola la
A proposito di iniziativa che ha un figlio o ci sono qui in sala altre persone che hanno collaborato praticamente giornalmente a questa iniziativa dedicandosi completamente
Ad essa e sono il dottor Cattani che è dell'Ufficio Comunicazione
Del del Dipartimento la dottoressa Caldarola Kevin rosso e e Cecilia Moretti che ha assicurato per la parte comunicazione
E anche per loro credo che sia un figlio
Lascio adesso la parola al dottor Guarducci del Ministero dell'istruzione per per il suo contributo ovviamente
Grazie dottoressa PIL grazie
A quanti hanno organizzato questa giornata importante che giunge un po'a coronamento di un percorso che abbiamo iniziato rompano mese di ottobre mi pare ma in realtà quelle radici abbiamo gettate parecchio tempo prima con una serie di incontri
Che hanno valorizzato poi anche
Un aspetto importante che finora forse non non è emerso abbastanza in maniera esplicita però voi l'avete un pochino visto vale a dire la collaborazione tra istituzioni diverse
Il fatto che voi siate qui che abbiate potuto quali prima partecipare ad una serie di attività
Che gli hanno dato questa possibilità che hanno
Permesso di formarli intorno farlo gli studenti professori e i dirigenti
E di formarli intorno all'educazione all'Europa è anche frutto di di tante congiunzioni importante sono quelle che si creano quando istituzioni diverse collabora in questo caso
Dipartimento per la per le politiche europee dalla Presidenza del Consiglio il Ministero dell'istruzione
E la rappresentanza in Italia della la Commissione europea dal Parlamento europeo insieme con società come quella che esso abbina presentato per il suo lavoro Tiziano Fazzi
Io vorrei fare solo qualche considerazione
Al termine di un percorso che ci ha portato in giro per l'Italia che ci ha fatto incontrare tantissimo insegnanti tantissime
Realtà diverse dove sempre siamo stati in qualche modo
Accolti con un interesse straordinario per queste iniziative di educazione Europa edificazione più in generale anche alla Costituzione italiana che dentro la quale ci sta anche l'educazione all'Europa
La prima la prima riguarda le le ragioni le motivazioni della scelta che il Ministero distruzioni particolare io rappresento la direzione per gli ordinamenti scolastici
Le le le ragioni per cui la direzione degli ordinamenti ha scelto di aderire a questa iniziativa apro una parentesi e dico perché poi magari i ragazzi si si possano rendere conto c'era un altro rappresentante del Ministero dell'Istruzione il Capo di Gabinetto profusa che tutti avete sentito all'inizio
C'è un livello politico che lui rappresenta e ha rappresentato e quindi va Lupoli dico rappresenta in questo caso il ministro di di questo periodo c'è poi l'Amministrazione io rappresento più quella l'Amministrazione che sul campo
Deve eseguire emettere pratiche quelle che sono le norme le leggi dal punto di vista politico vengono fatte questo lo dico per i reati quel magari lo si capisce che piume ci sta due volte il Ministero dell'Istruzione con solo due livelli diversi
Delle volte non è semplice distinguerle avere consapevolezza dei compiti quali sono quelli degli uni e quali degli altri
Ora voglio dal punto di vista da nostro dell'Amministrazione
Ce ne siamo consapevoli siamo più gli ordinamenti vedere che siamo vicini alle scuole agli studenti e a quello che nelle scuole si fa per mettere in pratica le norme gli ordinamenti appunto come si dice le scuole ci sono delle ragioni per potenziare l'educazione all'Europa
E e che ci hanno appunto portato a stringere questo rapporto importante quest'anno uno sicuramente ed è stato detto mi pare dal sottosegretario Gozi all'inizio c'è una questione di consapevolezza
Lo dico ai ragazzi soprattutto perché la consapevolezza che siamo che siete cittadini europei non è così diffusa o meglio lo lo si danno come una cosa che la si dà per scontata
Ma non bisogna mai dare niente per scontato poiché esso vediamo perché allora questo disco in questa quest'aspetto della consapevolezza che non è sufficiente a Roma a me viene in mente
Memento una cosa che è successo coi di andando in uno di questi incontri a gennaio siamo andati a Salerno a Salerno era gennaio ti fanno fate se lo ricorda e così leggendo in treno leggendo un giornale mi è capitato di avere in mano la stampa
La Stampa di Torino ma era il giorno prima dell'incontro sull'educazione all'Europa e mi è capitato di leggere tosse lo vedete questa foto notizia come si dice probabile le leggo il titolo che sta sopra
Chi è rimpiazza per un futuro europeo
Allora voi sapete gli scontri che ci sono state che ci sono che fa che
Ci auguriamo non ci siano
Ecco in Ucraina e a chi era allora cosa vuol dire questa notizia che forse noi non abbiamo la consapevolezza di quello che abbiamo e altri che hanno la consapevolezza di quello che non hanno
Addirittura perdono la vita
Perdono la vita scendono in piazza e vivono esperienza terribili come quelle ma speriamo siano anche fruttuose come quell'allora
Prima di tutto una questione come come questa la seconda
Secondo aspetto che volevo appunto anche mette in evidenza che dobbiamo anche reagire e voi siete i primi testimoni di chi l'ha fatto dobbiamo reagire a un senso di sfiducia nei confronti del presente dalla storia del del futuro che sembra girare e gravare pesantemente sulla vita
Non dico tanto delle scuole per l'Abbé quando si va nelle scuole questa dimissione non la si ritrova ma fuori dalle scuole purtroppo ricade con un precipitato negativo sulla vita delle scuole sui ragazzi su di voi invece dovete tener vale altri alla larga dalla del primo di sfiducia però c'è bisogno di contrastarlo per contrastarlo
Questa iniziativa che sicuramente è servita e serve non tenete presente dimenticate tenete presente anche un'altra questione e dal due mila otto noi siamo in piena crisi economica come l'Europa non ha mai vissuto una crisi economica
Che dura da almeno cinque sei anni che non sappiamo quando si concluderà e segni ce l'abbiamo e come diceva qualcuno poi prima di me
I segni potrebbero essere poi anche preoccupanti per quanto riguarda il vostro futuro il lavoro allora attenzione e davanti a tutto questo non dimentichiamoci da cosa è nata l'Europa
Ecco perché l'Europa è nata anche qui una questa di consapevolezza storica l'Europa è nata perché
La prima guerra mondiale non quella che si è conclusa nel mille novecentodiciotto ma quella che si conclude nel mille novecentoquarantacinque un'unica grande guerra in un secolo Brellin come sapete quella quella storia dell'Europa è all'origine
Delle ragioni che hanno fatto nascere l'Unione europea il Trattato di Maastricht e tutto quello che è seguito anche lei euro
Anche lei euro forse probabilmente anche per questa ragione
Allora mi ricordo solamente un particolare le ragioni economiche nel mille novecentoquarantatré sapete che la Seconda Guerra mondiale era ancora in corso e non era ancora finita però già si decide linea rompono scenario finale
Allora uno dei padri dell'Europa sono stati citati diversi oggi qui io ve ne cito un altro un francese diciamo neri le mie novecentoquarantatré ad Algeri quando già si riunivano si trovavano per delineare il futuro
Così geopolitico dell'Europa disse una cosa a proposito di consapevolezza che è bene forse non dimenticare
Fino a che l'Europa si ricostituita dopo anche aver raggiunto un ruolo la pace la fine di questa terribile esperienza della seconda o prima seconda guerra mondiale se l'Europa si ricostituita sulla base di Stati nazionali l'Europa non avrà mai pace
Perché gli Stati sono troppo piccoli rispetto le risorse economiche che devono saper creare ed è mossa per distribuire i propri cittadini europei ecco per questo l'Europa deve diventare una federazione di Stati europei
Questo ludico lo dico perché siamo anche
E nell'anno il mio novecentoquattordici che noi come le ricordiamo come direzione ovviamente attraverso una serie di progetti nell'anno che ricorda lo scoppio della prima guerra mondiale
Allora non dimentichiamoci mai quali sono le radici dell'Europa e vorrei dire anche un'altra cosa ragazzi
Non dimenticate di a proposito del confronto compie Vetra noi che siamo così tranquilli e sicuri di quello che abbiamo ottenuto e conquistato e di Icco pronto conti non ce la e magari si trova in quella situazione oggi non perché sia tutto Oro quello che abbiamo noi dopo dirò un'altra cosa su questo attenzione
Non è una
Fu una una difesa d'ufficio del di un Presidente che ha ha bisogno invece di voi per essere sempre migliorato anche cambiato va bene ecco non di me non dimentichiamoci
Che
La prima la Prima Guerra mondiale poi quando è nata è nata per ragioni che potrebbero anche lì presentarsi
Però io ho accennato prima la crisi economica
L'attuale non dimenticate che le ragioni da presto diate la Prima guerra mondiale studiate la storia se volete costruire il futuro ecco per prima di tutto studiata e la
Prego
Va be'quei questa da questa regressione attese sette riesca
No
Io accolgo con piacere la provocazione gravi proseguire
è per dire solamente questo che sono sicuro che laddove ci siano dirigenti che hanno scolastici che hanno questa sensibilità didattica ci sarà sicuramente anche la possibilità che una materia una disciplina come la storia non sia una Cenerentola perché sicuramente l'impulso ai docenti
Hai così classe alla vita e la comunità scolastica viene dato ma così come garante da tantissimi docenti ci vuole una consapevolezza appunto anche da parte di da punti dal fronte didattico
Di quello che si deve fare dicono che va messo al primo posto barca e quella della dimensione storica fondamentale alla
Vi dicevo della della prima guerra mondiale se vogliamo dare un senso agli anniversari quest'anno ed è l'anniversario i cento anni allo scoppio allora bisogna capire le ragioni bisogna ricordare perché
E cosa può ripresentarsi perché la storia si studia sempre per costruire poi il futuro per orientarsi verso il futuro
Non dimenticate di mai questo vi stavo dicendo
Prima che quello che hai conquistato oggi grazie alla morte di tanti alla sofferenza di milioni di persone che stiamo democrazia che si chiama cinquant'anni di pace anche in Europa e non solo
Che viene da secoli di guerre di di una lunga guerra civile come qualcuno l'ha definita la storia europea
Non è conquistato per sempre
Ecco io mi sforzo ma è una fatica enorme di immaginare i vostri volti non voletemene tra
In tanti anni quando avrete la mia dettavo nostra età faccio fatica perché siamo purtroppo
Legati tutti al nostro presente ma mi sforzo di immaginare in quale mondo sarete voi quale sarà il mondo in cui voi vivrete roba qui sono state dette delle cose che vanno richiamate il mondo in cui voi vivrete quando avrete la brutta faccia che abbiamo ripreso più vecchi
E non avrà e non avrebbe più la bellissima
Il giudizio voto che avete oggi ma vedo un altro molto bellissimo che sarà di chi
è stato protagonista invece magari della sua storia il suo futuro dal volto ancora più bello va bene ecco quel quel futuro e un futuro che partirà e che parte dalla vostra oggi di oggi
Partecipazione responsabile attiva alle dinamiche della storia
Questo è il punto allora voi oggi partecipando queste progetto che si chiami scusa Europe che si chiami POIN processi ce ne sono tantissimi progetti questo lo abbiamo creduto come mi Ministero dell'Istruzione quest'anno a questa attività sulle Europe poi magari possiamo anche vederlo
E
E anche abbiamo partecipato alla produzione di materiali e alla formazione di docenti qualsiasi attività voi facciate con ricordati di poi sempre che questo si fa
Per che voi possiate acquisire gli strumenti per non subire per non essere più inconsapevole ma per essere protagonisti tattica fatto bene
Danni era che le fa e del Parlamento europeo a ricordare l'aggettivo attivo attaccato alla prova cittadinanza
Ecco Cittadinanzattiva questo vuole dire vuol dire che voi dovete essere parte partecipi e responsabili e protagonisti nel
Ma a partire da dove non è il futuro a partire dal presente nella scuola
Ecco il bello di queste attività come questa che avete realizzato per esempio Skurtai Europe
è che il ruolo degli studenti e il ruolo dei docenti sì compenetrano insieme e in una dimensione laboratoriale la dimensione in cui essere attivi lo si sperimenta già a scuola
è inutile dire la cittadinanza italiana la cittadinanza europea è una bella cosa se la Costituzione esprime dei valori fondamentali se poi questi valori e i comportamenti soprattutto ispirati i criteri della cittadinanza
Non si praticano attivamente a dentro la scuola nei consigli di classe nell'aula scolastica e fuori dall'aula scolastica
è lì che si comincia a sperimentare mettere in pratica i valori costituzionali valore della partecipazione i valori della responsabilità
E questo è quindi la questione anche di metodologia didattica
è l'occasione di metodologia il lavoro vostro con i vostri docenti che li hanno seguito che hanno accompagnato e che farete ancora ri questa iniziativa vogliamo proseguirla e continuarla nel prossimo hanno scusa in Europe in particolare
E altre che poi decideremo poi insieme con i vari partner pecche risorse che avete sentito qui oggi
Sono iniziative
Che mirano dal punto di vista nostro anche a fare in modo che dentro la scuola sì faccia strada sempre di più un modo di insegnare
Che guardi all'apprendimento cioè a quello che voi diventerete mi state diventando durante la fase così didattica di insegnamento
Ci interessa questo qualcuno ha detto prima giustamente mi pare fosse il sottosegretario e il Capo di Gabinetto scusate vi ha raccontato Padova raccontato dalla sua
Esperienza però
Quando lei ha parlato di Gorizia e poteva fermarsi a Gorizia poteva fermarsi
Lì invece qua è volato a Parigi ecco la differenza sta tutta qui per poter volare a Parigi bisogna avere conoscenze preparazione tanto studio tanto cultura
E poi a vere una disponibilità e un interesse a vivere esperienze alla questua si comincia a farlo già scuola la didattica laboratoriale la didattica per competenze è quello che voi l'avete sperimentato fare qualcosa
Fare qualcosa per cosa per sapere oggi ma soprattutto per risolvere problemi già domani si studia per quello si diventa competenti per poter avere in mano le armi gli strumenti per risolvere dei problemi
E uno dei problemi che avete davanti lo diceva prima mi pare proprio il sottosegretario il sempre il Capo di Gabinetto fusa che ha
è dove vogliamo andare siamo metà del guado ha detto è vero
Vi ricordate sono un po'di ribasso traditore attraverso magari passerà non è mai male allora siamo metà del guado la il fiume quello allora voi sentite tante voci io non entro nel merito di quella che oggi siamo in fase di campagna elettorale quindi sempre a fare una grande cernie dalle scrematura in fase di campagna elettorale
E meglio ragionare sui proporci prede con la calma e la razionalità comunque siamo metà di un più di un passaggio importante
Mi lego a quello che dicevo prima non sappiamo la storia del luglio il futuro quale sarà non sappiamo se quello che abbiamo conquistato lo sarà per sempre di voglio leggere queste parole
Queste parole che dopo vi dico di di chi di chi sono sono recenti siamo arrivati a un bivio politico importante dobbiamo decidere
Se vogliamo continuare a procedere lungo la strada dell'integrazione
Europea o se vogliamo prenderò un'altra direzione o se vogliamo tornare indietro nessuna di queste scelte è risultato obbligato della nostra storia o dell'attuale situazione europea nessuna è un risultato obbligato
Ecco questo sono parole tratta dalla prefazione di un libro
Che si intitola l'Europa un gigante incatenato che uscito da poco
Vi posso dire che è del Presidente del Parlamento europeo non dico oltre perché poi diventa anche una questione politica in cui nella quale non ci voglio entrare mai dal punto vista istituzionale
Detto Lucci
Ma è una cosa importante al di là di chi l'ha detto che interessa veramente meno se non niente è importante la sottolineatura
Che
A decidere
Dove si vorrà andare se avanti o indietro anche di avanti in quale direzione saranno quelli come voi o come il giovanissimo cave vedo che avete visto che da giovane ha preso una strada che può essere per Parigi può essere per un'altra
Per un'altra direzione nel mondo però l'importante è che a scuola motori a te le competenze
Per potervi anche orientare ecco la proprietà mentore mettono in evidenza perché la scuola deve essere orientativa allora studiare conoscere dedicarsi ad attività come queste
Per noi ha un significato oltre a tutto al significato di mettervi condizioni di scegliere di capire il mondo come ed capire come siete voi rispetto al mondo dove dove andare quindi
Nel nostro nel vostro nel vostro futuro
Per questo io credo che oltre all'educazione forse un po'banale ma voglio dirlo mettono in evidenza
C'è non soltanto l'educazione all'Europa come una chiave di lettura del
Del presente per orientarsi verso il futuro no
C'è anche un'altra dimensione che a noi sta a cuore e sicuramente i vostri insegnanti come a noi dell'Amministrazione e della dimensione e lo studio dalla Costituzione qualcuno prima la chiamata educazione civica cui sapete i vostri insegnanti e sanno bene che si chiama cittadinanza e Costituzione
è qua in quella dimensione che si collocano queste iniziative
è quell'insegnamento che va potenziato e su cui noi siamo impegnati a lavorare perché possa avere uno spazio maggiore all'interno delle scuole queste sono iniziative importanti per ricordare
Quanto non siano facoltativi certi insegnamenti questo progetto non è un di più non è la ciliegina quello che avete fatto voi questo è un'attività questa l'attività che deve essere curricolare che nessuna attività
Che è il cuore della vita della scuola non è qualcosa in più legato come invece noi sappiamo che succede alla buona volontà di tutti gli insegnanti e dei presidi che sono qui erano fatto per buona volontà compro stessa in cui sono venuti qui oggi
Questa deve essere un'attività normale ordinaria curricolare sia per i contenuti si apre gli obiettivi sia per le metodologie che avete utilizzato
Su questo mi sono impegnati miglia potenziare anche l'insegnamento di cittadinanza e Costituzione speriamo di riuscirci ci stiamo provando e quindi sarà sicuramente una delle strade su cui vogliamo un po'il cammino incamminarci a cominciare dall'esame di Stato che sapete
E sarà presto oggetto anche di riordino o di rivisitazione speriamo abbastanza presto
Davo ultimo vorrei solamente dire che
Un'attività come questa l'attività che avete svolto
è un'attività
Per il docente inutilità di formazione
Ci sta benissimo colore anche la Commissione ha perso ha detto proseguiamo attività di formazione per i docenti a noi interessa una collaborazione piena larga in cui ci sia spazio per tutta la dimensione didattica in cui ci sono i docenti ma ci ma anche gli studenti e in cui il rapporto tra le diverse istituzioni Pizzano collaborato in questa iniziativa siamo un rapporto proficuo di grande collaborazione perché da lì che può nascere qualcosa di utile per la scuola
E di utile soprattutto come stimolo e incentivo ai docenti che già sono qui che già non hanno un anno forse bisogno ma perché si sentano supportati
Dal Ministero e non solo dal Ministero vi ringrazio
Allora abbiamo finito questa lunga mattinata ci ha fatto molto piacere avervi qui
Speriamo di non perder vi e di continuare ad avervi comunque dei nostri progetti programmi
Guardate visto che siete tutti della generazione degli internauti Sempre il nostro sito www dipartimento politiche europee appunto è uno i Chiti anzi è un altro
Punto it it perché su quel sito abbiamo tutte le nostre iniziative che vi possono riguardare
Vi potete scrivere alla nostra newsletter così sarete sempre aggiornati di tutto quello che noi facciamo e quindi serviva partecipe Rete in video streaming di personale e via di seguito
Mi raccomando Erasmus fatelo e le lingue ancora grazie a tutti buon rientro