09MAG2014
dibattiti

Riforma del Senato e divisione dei poteri. Modelli europei e bicameralismo

CONVEGNO | Milano - 21:00. Durata: 2 ore 26 min

Player
Convegno "Riforma del Senato e divisione dei poteri. Modelli europei e bicameralismo", registrato a Milano venerdì 9 maggio 2014 alle ore 21:00.

L'evento è stato organizzato da Associazione Democratici per Milano.

Sono intervenuti: Maurizio Belloni (direttore dell'Associazione Democratici per Milano, Partito Democratico), Erminio Quartiani (membro del direttivo nazionale dell'Associazione ex Parlamentari, Partito Democratico), Enzo Balboni (professore), Andrea Manzella (professore), Stefano Ceccanti (professore), Franco Mirabelli (senatore, Partito Democratico), Emilia De Biasi (senatore,
Partito Democratico), Emanuele Fiano (deputato, Partito Democratico).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Costituzione, Europa, Governo, Istituzioni, Italia, Legge Elettorale, Parlamento, Partiti, Partito Democratico, Politica, Regioni, Renzi, Riforme, Salute, Sanita', Senato, Stato, Storia.

La registrazione audio di questo convegno ha una durata di 2 ore e 26 minuti.

leggi tutto

riduci

21:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Io comincerei così
L'avevamo scritto alle otto e mezza sono le nove quindi nove cinque
Io ringrazio tutti di essere presenti
Poi lascio subito la parola al mio Quartiani e i nostri relatori che ringrazio per essere qui stasera dico soltanto a meccanismi devo sempre dare le indicazione di servizio
Se c'è qualcuno che vuole aderire all'associazione a dare un contributo la fece lì al tavolo c'è Diana che dopo che fa l'operatrice
Questo dibattito è nel solco la tradizione nostra di democrazia terminano di affrontare temi importanti dando spazio
Ha una dibattito alla discussione aperta noi non abbiamo diciamo siamo un po'più liberi che il partito direttamente perché digitale qui il dibattito si può fare in maniera più aperta e quindi credo che sia un'altra occasione importante
Ringrazio tutti niente do la parola subito Erminio grazie
Grazie intanto ringrazio voi per voi tutti per la presenza e ringrazio i nostri tre relatori di questa sera
Enzo Balboni Stefano Ceccanti Andrea Manzella
Rispettivamente
Università Cattolica di Milano Università la Sapienza di Roma
E presidente del Centro studi sul Parlamento della LUISS di Roma per quanto riguarda
Andrea Manzella
Abbiamo voluto
Nonostante la campagna elettorale riservarci un momento di riflessione e di confronto sulla riforma costituzionale in particolare la riforma del Senato
Che diventa uno snodo
Fondamentale non solo dal punto di vista degli equilibri politici e di Governo ma anche dal punto di vista
Della prospettiva che
Assumerà
Complessivamente negli equilibri della
Chiamiamola così
Poi commi storicamente così chiamiamola
Nuova Repubblica o comunque i nuovi rapporti che si andranno a determinare i nuovi equilibri di potere all'interno della della Repubblica a riforme realizzate
Non vogliamo credere che queste riforme
Si realizzino in una condizione al momento più favorevole che non altri momenti nei quali nel corso degli ultimi venticinque trent'anni abbiamo visto arrivare anche al limite della possibilità di essere realizzate non parlo solo delle leggi elettorali perché qualche volta sono state fatte magari
Il Porcella però parlo in particolare delle Regioni karate costituzionali che intervengono sugli assetti alti perdurante dell'istituzione repubblicana
E delle bicamerali ma anche senza bicamerale in realtà la contrapposizione tra forze politiche
Ha sempre evitato all'ultimo momento di arrivare
A un accordo anche quando erano praticamente sottoscritti tra i gruppi parlamentari ci sono messi
Altri altre condizioni di carattere politico partitico a impedire che si realizzassero gli accordi in Parlamento in Parlamento con il voto le prime
E la conclusione dell'iter relativi al alle riforme io
Introduco brevemente ma
Diciamo oggi
Mi era venuta per le mani tra le varie centrale tra i vari documenti
Il
Il documento la relazione finale che
O ancora in bozza non corretta non sono sempre stata fatta ma più o meno mi è venuto tra le manifesto
Del diciassette settembre del due mila tredici della Commissione per le riforme costituzionale
Va bene ma non ho non ha non avevo il tempo oggi di farlo e comunque grossomodo credo credo che rivedendolo
Non mi sono nono non ho ripetuto la mia posizione che ho anche espresso
Presente anche
La micro Manzella nel convegno che abbiamo tenuto il cinque di marzo in in alla Camera dei deputati come associazione
Ex parlamentare il saluto
Il Presidente regionale della situazione l'amico dunque
Quindi
Mi ha consentito però di riconsiderare in maniera con occhi un po'più positivo
Il testo unificato chi è stato presentato e adottato
In qualche modo
Dalla non faccio polemiche con nessuno Servizio studi del Senato
Non faccio polemica e con la struttura del Senato non è mai stata una mia abitudine fare tranne con
Anche quando ero parlamentare alla Camera
Però
Diciamo che quella questa rilettura mi ha fatto leggere con occhi un po'diverso il testo unificata adottato per la discussione in Senato perché
Dice sulla composizione del Senato dalla Camera no quella
La esito del della Commissione per le riforme costituzionali dice
Sì parlare dell'alternativa tra elezioni dirette elezione indiretta come primo problema e credo che in realtà
Questo
è uno dei temi focali attorno cui
E diceva in astratto i senatori possono essere eletti dai cittadini dai Consigli regionali o o membri di diritto in forza degli uffici ricoperti nelle Regioni e nei Comuni
Qualora si optasse per potrà seconda soluzione cioè eletti dai Consigli regionali così regionali potrebbero eleggere senatore al proprio interno fuori dal Consiglio e poi potrebbero far parte del Senato anche rappresentanti dei Comuni però quello che più mi interessa è che
Si sostiene che per il superamento del bicameralismo paritario
Si sostengono all'interno di quella Commissione tre ipotesi la prima prevalente orientata all'elezione indiretta dei senatori che in realtà appartiene alla bozza alla alla al testo unificato proposta dal Governo
La seconda posizione dice in concomitanza con l'elezione dirette in concomitanza con le lettere dei Consigli regionali delle elezioni ce ne sono la terza
Solo sostenuta da alcuni componenti basata sull'unificazione delle due Camere in una prospettiva monocamerale
Poi
Va be'ci si diffonde su altre cose poi dice indipendentemente dalla soluzione accolta è opinione assolutamente prevalente che i presidenti di regione facciano parte del Senato quindi anche questa cosa ecco tenuta nella bozza Renzi
Boschi
Poi si dice
Tuttavia
Fanno un'osservazione bisogna ricordare attorno alla questione del numero dei componenti
Questo non può essere determinato in base al costo delle attività politiche confondendo così questo piano con quello dei costi della democrazia
Poi si fa una proposta di riduzione dei parlamentari dicendo che bisogna
Adottare un criterio Standard che porti da novanta dal rapporto novantacinque mila abitanti a centoventicinque mila abitanti
Dice che il numero dei senatori non deve essere inferiore a centocinquanta non deve essere superiore a duecento e che dovrebbe essere
Stabilito che i membri di diritto non abbiano retribuzione questa è una cosa
Diciamo che appartiene per metà alla alla bozza che che è stata che in realtà
Diciamo permetta corrisponde
Alla alla bozza Renzi boschi ma che invece prevede per intero che nessuno abbia remunerazione giusto presentata che
Come parte importante significativa di
Realizzazione di risparmi sui costi della politica
C'è una parte che riguarda l'elezione dei giudici costituzionali e poi una parte che attiene
Al procedimento legislativo per cui lì in realtà
Si preferisce si preferisce
In sintesi almeno così ho capito
Che adottare una soluzione del tipo che per le leggi costituzionali le leggi di riforma costituzionale le leggi bicamerali eventualmente le leggi organiche perché di fare una distinzione e introduce anche
La la figura diciamo così delle Giuliani che nulla muta rispetto ad oggi ha come funziona oggi il Parlamento tra le due camere mentre per le leggi ordinarie
L'iniziativa legislativa il voto finale spettano sempre alla Camera ovviamente ha permesso a tutto ciò che
Il rapporto fiduciario con il Governo
Espresso solamente dalla Camera bassa ok
Ma devo dire
Che
Guardando e qui finisco guardando
A come funzionano
Le Camere alte nei diversi Paesi che possono essere affrontati a noi cioè possiamo anche ragionare attorno
Al funzionamento dell'Austria possiamo ragionare anche attorno all'altra al Senato spagnolo ma insomma dove c'è una maggiore tradizione di presenza per il Senato come
Come come Camera costitutiva del sistema parlamentare
In nessuna realtà però
C'è un Senato che funziona alla stregua
Del Senato italiano ecco quindi
Credo che ci siano le condizioni per arrivare
Almeno spero a un accordo il più ampio possibile in Parlamento per realizzare una riforma costituzionale e come sappiamo è la premessa per
Dare corpo poi anche alla riforma elettorale che si sono rovesciati
Consigli per
Si pensava che la riforma elettorale prima a dovesse anticipare la riga la riforma costituzionale fisso rovesciati interviene anche questa
Per la riforma del Senato diventa un passaggio fondamentale
Attraverso il quale
è un passepartout attraverso il quale si realizzerà o meno anche la riforma elettorale quindi in realtà attorno alla riforma del Senato sta appeso non solo alla riforma nessun atto
Ciò anche altre questioni di sono staff fondamentalmente appesa la possibilità di dare continuità all'esperienza del Governo Renzi a questa esperienza il Governo oppure
Si apre una fase
Diciamo così di dissoluzione
Della legislature non solo della legislatura credo anche se
Le ultime spiagge tralasciamo i ragionamenti sulle ultime spiagge possiamo al limite anche non condividerle però sicuramente
Diciamo la la si aprirebbe una fase estremamente critica soprattutto entrando nel semestre europeo ma qui entriamo più
Più precisamente nella nella
Nella contingenza politica me ne vorrei allontanare un po'semplicemente per per dire siete proprio sicuri a voi tre questa domanda anche se so
Che abbiamo tre costituzionalisti che esprimono posizioni diverse consentiranno a noi questa sera di apprezzare
Le argomentazioni che al loro stessi ci proporranno al alla nostra rete riflessione anche perché
Potrà sicuramente sarà anche un contributo alla riflessione politica complessive perché non rappresentando solo se stessi
Ma un mio pezzo di orientamento non solo dell'accademia ma anche della politica italiana più o meno militante a cui afferiscono anche
Professor Balboni Manzella Ceccanti ecco siete proprio sicuri che non si possa andare nella direzione seppure con una aggiustamenti anche radicali ma insomma nella direzione
Di un Senato alla francese cioè con un'elezione indiretta con un Senato che non dà la fiducia al al Governo ma con un Senato e con una procedura di lettura delle norme
Che
Consenta alla fine di potere
In qualche modo dare uno una forza al Governo e ai Presidenti di Camera e Senato come oggi anche nel Senato francese
Con l'ultima riforma per quanto riguarda
Le proposte di legge di iniziativa parlamentare non per le proposte di legge di iniziativa governativa
Siete proprio sicuri che quella la modalità di funzionamento del Parlamento francese e
In nella fattispecie del Senato francese non si possa
Realizzare in una condizione come quella italiana per cui stare a discutere
Che il Senato debba essere esclusivamente
Appena il luogo in cui i rappresentanti dei territori siano o Consiglieri regionali o Assessori o presidenti con Sindaci dei capi luogo o Sindaci eletti
Dal collegio dei sindaci e non possono invece essere cittadini come in Francia superricchi hanno più di ventiquattro anni che vengono eletti dai territori qualche reparto rappresentano i territori in quanto rappresentanza
Generale e non solo rappresentanza di territorio però
Il Senato francese a questa caratteristica io non voglio non ci sono modelli da copiare uso la terminologia del del Senato il riferimento al Senato francese perché mi sembra la situazione più vicina alla condizione
Non solo
Della realtà politico-istituzionale italiana ma
Alla condizione della
Discussione del rapporto tra le forze politiche italiane cioè
Si potrebbe potrebbe
La soluzione tra virgolette del Senato alla francese
Sole uno una buona mediazione sulla quale possono convergere forze diverse anche contrapposte oggi nella lettura del disegno di legge di cui stiamo discutendo
Se siete d'
No anche perché
Il professor Balboni c'è o non lo dà la sua presenza ma ha qualche problema di salute
C'era
Ci ha
C'era prove diritti
Sala ecco
Quelle no credo che non posso parlare più di un quarto d'ora in cui
L'altro va bene ci diamo
FS
Quindi io
Darei la parola a Balboni e poi intanto vi mettete d'accordo chi fra voi due vuole seguire
Grazie Quartiani e sentite subito che
Un problema almeno ricordi locali di faringite esiste anche me
Un po'di Bucciero consumata stamattina
Dove ero relatore sulla città metropolitana di Milano la
Utilizzerò questo argomento per dire qualcosa anche nel merito del
Nell'intervento che faccio adesso
Allora io sono totalmente d'accordo con l'impostazione politica poli parleremo un po'da tecnici ma non c'è cosa come
Le riforme costituzionali in cui le cose siano assolutamente mix mescolate cui intrecciate
Lunardi ritento rate come importazione e politica io seguo perfettamente quel
Di quanti anni nel senso che percepisco anch'io che
La la situazione politica generale chiamiamolo politico costituzionale generale così come ci è presentata negli ultimi mesi nel nostro Paese
Richiede che questo tentativo dei reinseriti svecchiare modernizzare il Paese etc abbia successo indi
Nonostante le e
Difficoltà di ordine tecnico le aporie le contraddizioni che ci sono e sono individuabili
Dal da tutte le parti tuttavia il Lucci gioca un po'troppo su questa cosa qui ponendosi come
La persona dietro la quale
Uno un insuccesso ricadrebbe in un insuccesso anche grave delle istituzioni ecco e quindi
Politicamente si mette in gioco direttamente dicendo Poglio cambio mestiere lo faccio un'altra cosa però è vero che
Nonostante le sue che eccessive sottolineature la
Energia la forza di cambiamento che l'UPI esprime
Purtroppo siamo purtroppo siamo in una
Situazione politica mondiale in cui la leadership neanche connaturata e con la nottata
E da elementi di ordine personale e qui sta ritengo che sia una parte è utile in un Paese conservatore dentro chissà eccome come l'Italia e con il quale non si riescono a fare vere riforme
Lui ha questa modalità messe non non non faccio l'annotazione Puglia questa modalità
Che una volta si diceva di buttare il cuore oltre l'ostacolo non nuova e di buttare corrette ragazze molto razionale ci ragiona molto sul suo anche alcune delle
Battute o delle puntate diritti spirito Dalia nella
Nella pancia di qualcuno non lo so non sono voci dal Sen fuggita che richiamarlo un padre sono pensate al
Per raggiungere un determinato scopo di queste
Ce ne e in abbondare
E non gradiremmo specialmente noi io almeno di noi alcuni di noi anziani non
Non sta il forno eccetera che sono nell'Accademia in questo mestiere di amici della Costituzione da tanto tempo non gradiremmo che queste cose fossero tirate troppo
La corda venisse tirata troppo però volevo dirvi all'inizio che l'atteggiamento nei confronti di
Sia deleteri questo causa o parlando della riforma Renzi boschi siano ecco del complesso
Delle riforme proprio non non lo so definire in altro modo che attraverso
Il termine mix Fini Frings cioè sentimenti mescolati sentimenti
Misti perché
Ripeto il puro abbandonerò lari la ricerca di ottenere il risultato politicamente maggiore fa premio in questo momento anche sulle défaillances che possiamo riscontrare
Da altre parti
Ho citato prima il fatto che stamattina ero relatore sulla città metropolitana di guidare tutti quelli che sono intervenuti dal Pisapia
Con l'ho fatto io un po'come tecnico fatto anche Gianclaudio Bressa che veniva come Sottosegretario
Da parte del Governo abbiamo contato questa cosa con un finalmente finalmente ci siamo cioè la la legge sulla città metropolitana era stata inserita
Nella legge numero centoquarantadue del mille novecentonovanta erano stati dati posteri e sanzioni
Alle Regioni per fare la territorializzazione erano sono stati sono intervenuti diversi fatti successivi dopo dal Titolo quinto ha messo la città metropolitana nell'articolo centoquattordici
Poi c'è stato tutta la diatriba del
Della legge sul federalismo federalismo fiscale la legge numero cinquantasei del due mila e nove
Sette due mila nove tutte queste cose facevano sì che
La città metropolitana che specialmente per Milano e probabilmente l'unica soluzione utile per affrontare e tentare di risolvere i gravissimi problemi di una conurbazione forte nella quale problemi del piano strategico triennale dal punto di vista dell'urbanistica
Quelli dei grandi servizi pubblici locali quella della mobilità trasporto il traffico pensate soltanto
Ha una rete unificate una tariffazione unica e cui anche problemi dello sviluppo economico e sociale legato all'innovazione e girano italiano c'è una tecnologica
Potrebbero con qualche speranza essere affrontati con un modo relazionale scorgiamo a entrare in quest'argomento
Ma se non c'è o settata all'Energia
Bettini Matteo Renzi saremmo ancora lì che attaccato nessuno anche quello di attaccare a un rampino tante altre cose il Rampino che lui aveva in mente era quello di aboliamo le Province
Poi le Province lo sono stata iter ci sono state fatte delle attenuazione rispetto
Abolizione delle province nelle Province a forte conurbazione urbana come Milano Napoli Torino e tutto quello che nuovi poteri abolire tout cour allora
Queste era l'occasione per fare la città metropolitana ed è stata fatta è stata fatta bene
Al settantacinque per cento si al venticinque per cento no
Perché a parte alcune
Mancanze che ci sono anche la necessità di far passare l'identico testo è qui come incentrare la rotta materia
Alla Camera al Senato
Con delle
Minoranze aggressive e violenti fa sì che a un certo momento lo schema che noi abbiamo è quello di dover porre la questione di fiducia con il maxiemendamento il maxi emendamento non consente più modifiche
Morale da tecnico lo dico ai miei
Amici qui al tavolo abbiamo adesso approvata una città metropolitana nella quale esiste ancora
Non c'è più una conferenza metropolitana ma quella deve ancora continuare a lei se il CIPE non c'è riuscita toglierla dall'ultimo Coppa della gente del della legge del rinvio come faremo qui
Ieri la capacità di
Fare interpretazione per fortuna non ci manca però è un modo di legiferare che se siamo in legislazione ordinaria
Tiri un sospiro di sollievo e dice miglioreremo faremo un altro passaggio parlamentare più avanti se siamo
I legislazione costituzionale le cose sono diverso decidiamo in revisione della Costituzione
A questo punto ripeto qui forse l'ho già detto un'altra parte ma è una metafora che mi sono inventato io di capire
Che cos'è per me nel bene e nel male Matteo Renzi
Matteo Renzi è era occorre era assesta fatica delle dodici di ieri corre
La sesta fatti cadere dodici Tier colera una scommessa che Ercole fa con il re out già di ripulirsi le stalle in un giorno prima che
Prima che il sole tramonti
E round già aveva degli armenti Benzi aveva delle
Delle stalle immense piene di sterco perché nessuno si curava tutti curarle di pulire tecnico
Che cosa che cosa fa Ercole fa due brecce nel muro e devia lì dentro due torrenti
L'altro io e il premio in questo modo i due torrenti sacro sciando escono entro la giornata
E lei è stato enti out già
è e che con ad abbiamo perduto qualche cosa abbiamo c'est
Chi era stato ci sarà stato qualche danno dal fatto ricco atto
E poi out già non non accetta nemmeno queste quindi diceva io la scommessa
Conterà pago perché non sei stato tu ma è stato il fiume
A pulire le stalle quindi lasciamo però questo discorso però la mi è talmente forte né talmente presente questa cosa per cui lo scopo era quello di ripulire le stalle dallo sterco se bisognava attraversarle con due torrenti questo
Diventare cessato perché dico questo perché i quattro paletti
Che lui ha un certo momento ha messo
Nella
Del sono per per gran parte accettabili ecco insomma su due
Siccome siamo tutti contro il bicameralismo perfetto e paritario non c'è questione
No la fiducia ed al Bilancio perché nella
Stragrande maggioranza
Del delle seconde camere esclusi gli Stati Uniti sono un'altra cosa ecco
Del del mondo o no fiducia no bilancia anche se non Bilancio e abbastanza pesante perché poi il bilancio non è più quella cosina che era prima verso la legge di bilancio
è una legge importante collegati diventata legge di stabilità è collegata all'Europa e c'è un po'di contraddizione per il fatto che ti togli
Il potere di approvazione del Bilancio quando aumenti e fa bene su questo Renzi
Fare
Fa il rapporto con l'Europa e con le politiche europea e quindi aumenti
La potestà di controllo sia sul su tutti i dati europei sia anche qui lo aggiungo sulle pubbliche sulle pubbliche amministrazioni ma su questo
E le cose non c'erano poi c'era questa cosa la il Rampino
Chi è che gli serve per ottenere visibilità e consenso
Della noi indennità non spesi
Che è una cosa che
Che ha degli elementi
Di pareggio ma una persona che tutti conosciamo che ha la testa sulle spalle come Valerio Onida appena preso la parola davanti a Renzi lunedì scorso
Al al seminario dei costituzionalisti che ha detto non si fanno le riforme costituzionali per soldi la cosa è stata detta come sta affilata forte e Matteo se le annotato come avete visto pur fotografata sui giornali
Sul suo
Sul suo foglio con il quale poi ha fatto con la replica allora anche qui andrebbero trovate corre capite se voi partite soltanto d'acquisto
La proposta Chiti o di tanti altri che dice mettiamo
Nella camera di mettiamo in Senato è sempre diminuito hai meno parlamentare meno spenderà altro ma dall'altra parte voi capite che la polemica di oggi pomeriggio con il Presidente del Senato non è fatta da uno che non sa che parole usare
Far fatto di dire che c'è anche attaccare duramente dicendo ma quelli che mi hanno
Che mi solo conto mi sono contro per vendetta
Per per insipienza voluta nei confronti del del del del Presidente del Senato i vari difende poi
La sua corporazione non è non Ecora piccola perché lui non ha
Non vuole avere un Senato nel forte nelle tv e a questo punto sorgono i problemi
Di di composizione è fondamentalmente di che cosa fa questo Senato non
Non si riesce a capire cosa fine un compromesso se riuscirà a trovare anche perché
Il ragazzo
Comincia dicendo una cosa ma poi non è assolutamente
Attaccato alle cose che dice io ricordo di aver ascoltato con una certo a
Essendo risultando atterrito dalla da quello che ascoltavo alla direzione del Partito Democratico non in un'intervista
A a un talk show
Che quando lui ha spiegato e su cui si è fatto votare la composizione del Senato composizione del Senato al momento siamo prima del dodici marzo
Era
I centotto sindaci veri delle città capoluogo ventuno precedenti Regione dopodiché siccome il Sole ventiquattro Ore aveva continuato a menar la
Con la scienza la cultura l'arte la
La senatrice Catania e tutti gli altri hanno scritto che bello sarebbe se avessimo tante belle intelligenze qui dentro impreziosita
La parola esatta impreziosita dalla presenza di cultura arte e scienza
Però questa è stata abbandonato il centotto sono ragionevolmente
Diventati pari grado numero camera numero Senato si è toscano trovati non solo i qui presenti Regione ma anche e e anche consigliere regionale con una forma di elezione indiretta se adesso la questione sarà quale forma di elezione indiretta uno che ha una grandissima fantasia istituzionale come me
Costa invano ne trova quattro di soluzioni fattibili immediatamente tutto sta a vedere sì
Come questo dovrà far salva provare la faccia sia Renzi posti da una parte sia ai soli oppositori
Dalla dall'altra parte
Dei vincoli due ecco quindi alcune cose buone e ci sono
E sono numerose
Al tempo numerose quali di qualità buona e anche il controllo ulteriore che si fa sulle esperienze sulle
Sulle Pubblica amministrazione ma loro non si capisce perché
A perché non si può trattare in fase di rifinitura di sistemazione
Sia stata diminuita almeno nel testo che finora abbiamo a disposizione il potere inchiesta ex articolo ottantadue
Che pochi minuti ITO ecco non ha la forza che aveva e che molti quindi avere alla Camera
Per queste porzioni più puoi fare una camera diversa falla di qualità a
Amministrativa di indagine amministrative forti presenti ficcanti eccetera
A mio avviso dedico gli ultimi tre minuti al fatto che però
Le cose meno accettabile almeno qui dichiaro Perù la mia posizione di autonomista e anche di
Regionali restare difendere le Regioni eh
Quindi in Italia un'impresa impossibile perché
Dopo
In scandali dopo le mutande ricotta quell'altro del Lazio eccetera Trotta eccetera come si fa a difendere le Regioni ecco
Però lei regioni come soggetto dotato di un'autonomia sono elementi fondamentali del pluralismo del pluralismo territoriale politico ad un livello che può essere un livello anche
Il confronto con lo Stato la deriva che apprezzo invece la parte di modifica del Titolo quinto
Con l'eliminazione del parco
Pensa concorrente con una clausola di sovranità molto forte
Ore dello Stato spostano molto nell'ambito statale IRI le con lei le competenze le decisioni e non perché e laddove c'era una qualche competenza regionale e qualificata e sta sopra gli è stata sovrapposta una competenza statale norme generali
Sull'istruzione norme generali sulla tutela della salute il turismo passa totalmente
In campo statale cioè c'è una ricentralizzazione dell'ordinamento
Pubblico italiano che alla alla quale a mio avviso andrebbe posto qualche rimedio
Per ultima cosa per noi che siamo in Lombardia io contro anche quelle che erano le indicazioni diciamo del partito nazionale che non ragionava
Soltanto c'è siccome Lombardia c'è Formigoni tutte le correva Formigoni sono sbagliate io ho solo dato uno dei pochissimi che Lombardia difeso quel tentativo di dare attuazione all'articolo centosedici
Terzo comma ulteriori forme
E modalità particolari di autonomia possono essere attribuite alla Regione Lazio cui ordinario all'interno di una procedura
Un po'parroco cava ha detto ma che poteva essere modificata se adesso tu
Nella sostituisce il centosei terzo comma dicendo no ma non cambia niente
Perché lo Stato può sempre delegare a delle alle Regioni competenza
E legislativa non è la stessa cosa l'attribuzione non è la delega alla delega può essere a tempo condizionate ci può revocare un'attribuzione data con la procedura
Particolare di quelle che dovrebbero essere legge organica anche su questi specialmente Andrea ci potrebbe dire quanta qualità hanno un tipo di legislazione diverso che non può essere modificata da qualunque legislazione ordinaria
Insomma qui ci sarebbe ancora tanto da lavorare
Concludo dicendo che le cose le cose
Buone e ci sono l'indirizzo senso diverso è giusto perché altrimenti restiamo nella palude e ci
Pian piano scendiamo giù bloccati dette introduce
Dentro di essa molto così molto ancora di miglioramento si potrebbe fare grazie
Grazie al professor Balboni
Chiudere tanto si sono messi d'accordo che
Andrea Manzella
Perché ritengo che per dialettica che perbene che parli e poi
Ceccanti
Porrà porrà l'equilibrio l recata eccetera perché querele
Quartiani diceva la pausa la pausa elettorale certamente
Dobbiamo
Dobbiamo ringraziare questa pausa elettorale per modo di dire perché ognuno di noi credo che si è impegnato per questa data cruciale del venticinque Baggio sensata
Direi senza risparmiare energie senza risparmiare energie perché veramente e una data si è per noi sia per
Per l'Unione europea ma ecco da quel da questo punto dall'altro punto di vista e ci consente di valutare quello che fin qui si è fatto
Al di là
Dell'apprezzamento che c'è per regia per regia ebbene queste metafore
Cosa le stalle via Oria
Per
Insomma al di là di altre depressione senologia ben bisogna guardare cose
I fatti a quello
Che c'è sul tavolo delle delle riforme e valutare
Da un punto di vista
Giuridico ma anche dal punto di vista dalla fattibilità poli
Erano
Non vorrei ripetere il calembour cattivo che è stata fatta sulla commissione di saggi raccolte Quartiani leggera come
Come libero con la elle maiuscola
Però perciò qualcuno riscatti i cattivoni esclusi hanno detto beh sono trentacinque bravi costituzionalisti che non sapevano nulla di politica guidati da un politico che non sapeva nulla di diritto costituzionale ma queste sono le
Come dire le cattiverie italiana che non mancano mai quando
Quando quando nel
E
E e allora vediamo un po'vediamo un po'con le porte devo dire che innanzitutto la prima osservazione che io faccio e queste
E dobbiamo evitare tutti l'errore lui considerare
Il le il pacchetto di riforme che il Governo non è in Sicilia posto davanti separatamente l'uno dall'altro
Ora
Fare questo sarebbe un metodo che è contrario all'idea stessa di costituzione la Costituzione
Lo svincolo sappiamo tutti e soprattutto documento che equilibrio un documento l'equilibrio del potere di governo tra il potere
Della rappresentanza politica
Tra i diritti dei cittadini di fronte di fronte al potere e i diritti dei cittadini al Parlamento
E
Questua spesso equilibrio dovrebbe essere mantenuto quando si pone di fronte al Parlamento un pacchetto di inferiori Forbes così esteso
Così penetrante nel tessuto costituzionale e e allora
E qui cito che che si intende che si deve valutare
E e allora che cosa significa questo significa
Che non possiamo parlare di riforma della legge elettorale se non abbiamo presente la riforma del Senato e viceversa non possiamo parlare di riforme al Senato c'era l'abbiamo presente quello che è stata data
Stato già fatto
Seppure in un ramo del Parlamento e la legge elettorale non possiamo parlare di regionalismo se non consideriamo quello che si vuole fare serrato
E così e viceversa del Senato quello che si vuole fare sul regionalismo
è questa
Questa mozione
Equilibrio di interdipendenza che dobbiamo
Mantenere e quindi
Merito del Governo Renzi aver
Citato e verrà aggiornato
In una logica
Di
Pacchetto cioè sappiamo adesso qual è l'indirizzo costituzionale in materia elettorale in materia il bicameralismo in materia
Direttore
Ecco e magari chiudiamo un occhio sul protagonismo revisionista Tel costituzionale dal Governo perché sapete che la nostra
Tradizione costituzionale la materia costituzionale roba del Parlamento non dal Governo se
Perdiamo all'Assemblea all'Assemblea Costituente Alcide De Gasperi e intervenne una sola volta
E parlo dal suo banco di deputato intervenne sull'articolo sette i rapporti tra lo Stato
E Chiesa Edgardo banale perché questo me l'ha raccontato raccontato Andreotti qualcuno degli dei moventi stanchi parlamentari perché quella mattina
Un cattocomunista mandato da Togliatti Lippi diceva a De Gasperi che vede che
Io
Faccio il ribaltone rapporto i comunisti a votare
Per l'articolo sette quindi se tu mi attacchi se tu che era iscritto a parlare prima De Gasperi se tu mi attaccherà un buco Vitolo in grande difficoltà così il povero Alcide De Gasperi
Fu costretto a buttare nel cestino il discorso che aveva
Che aveva preparato e fece un discorso che
Le circostanze a cui seguiranno del discorso parlamentare dei di Togliatti potuti scorso
Della pace religiosa del mutuo del popolo italiano che rimasta
Nella storia questo per
Per dire che
Comunque
Le i tempi cambiano e quindi noi sappiamo qual è e in questo momento
Io diciamo offrirle Energia normativa che esprimono i Governi tutti i governanti rancori pensa che il Consiglio europeo quello sera ma protagonista che ha
Scritto in Costituzione che non può far propria esplicitamente che non ha poteri normativi però di fatto tutta la legislazione dell'emergenza tutta la legislazione dalla crisi
Fonte nero dal Consiglio europeo anche se poi materialmente e tecnicamente venga avviene fuori dal Consiglio dei ministri paravento e la storia questi
Ultimi
Ma
Quindi
Lasciava dare va bene il protagonismo va bene questa Energia finalmente ci siamo Canaletto veri cioè sia
Ecco però
Dove
Il Governo sta avendo
In linea lettura complessiva
Ecco
Riforme sul tappeto della loro interdipendenza perché
Se in un cd diciamo il primo bottone del cappotto in una sola che
E quella di una legge elettorale fortemente maggioritaria quale quelle che abbiamo approvato a venire
Ramo del Parlamento e e allora
Quando fine sul Senato devi tener conto di quello che ho fatto prima cioè deve tener conto chiari
Nulli ficcato un
Momento di riflessione un momento di
Alla fine di
Venti meditazione un momento diciamolo tutto momento e garanzia e quindi
Se
Ad un certo punto
Nella
Modifichi il regionalismo in uscenti come ha detto poco fa Enzo insomma in
In un
In una addirittura diciamo c'è accentratrice
è qui e allora ci devi pensare tre volte prima di fare nel
Di
Dare sanato una rappresentanza annacquata e adesso solo vediamo cioè vi è questa logica vi è questa la logica che non
Un non possiamo
Non possiamo
Non possiamo
Andare andare andare superare la
Cioè
Abbiamo
La
Direi il dovere
Di
Guardare a queste cose in una logica mi appoggio risoluto a quello che l'Energia innovatrice del Governo Lorenzin ma nello stesso tempo a vere
Guardo a quelli fra loro equilibri complessivi
Costituzionali e senza che ci sia una contaminazione tra il livello politico contingente e il livello costituzionale che venne e il livello
E allora
Del Senato dobbiamo
Vedere qual è la natura la vettura sarà così come è nato come co.co.co. Co.Co.Pro e vissuto i questi in questi cinquant'anni di storia sessanta anni di storia
Costituzione del no sette voti serrato proprio dove è stata concepita come illustratore su tutto lo Stato da un lato
Un
Istituto di integrazione della rappresentanza politica rispetto alla rappresentanza generale della cava nel potere dell'altra parte è stato un primo momento con l'Istituto
Il gruppo di ragazzi cioè istituto concernenti il
O come
Un
Un rimedio all'assolutismo maggioritario di una sola Camera
Al radicalismo maggioritario che vicine e è saltato dal fatto che tu fai una legge e col come si dice nelle canzonette meno non solo nelle gadget il giorno stesso sta e che ha vinto
Fine la nostra Commissione
E allora
Ottimista costituzionale certamente dello scenario che ci sia una legge elettorale
Maggioritario è necessario che ci sia un Senato che non vi sia la fiducia al Governo per evitare doppioni fosse necessario
Le correzioni in senso centralistico del
Del regionalismo
E e quindi creando il merito Governo pensi di aver indicato questi
Questi questi nodi
Ma necessario anche
Vedere come queste cose si vengono in un tessuto
Il reciproco che anziché perché poi
La Costituzione non è un meccanismo Ettore Urbano cambi il pezzo bancari ma guarda ferroso costituisce il pezzo dottore codice al trentotto lo faccia per farla drammatica F.M. sostituisce il prezzo batterico
Professor localismo
Non capisco col con riflessi e con interdipendenze intime e quindi deve tener conto
E se tu sostituisce un pezzo de visu sostituire non solo quel pezzo ma devi vedere anche quali effetti alla sostituzione di un pezzo
Con
Con
L'altro
E quindi
Termine
E in quel giusto
In questo andare in questo procedere Perini ex decente ricoprire
Costituzionale egli
Appunto dell'iter separata la polemica politica contingente
La
Come ho detto prima del
Discorso costituzionale
Soprattutto
Non è che poi tutto il pur prendere
Diciamo tutta l'elasticità del discorso costituzionale in senso dice beh discorso costituzionale io mi alleno pure combat tabù
Perché
Rete discorso costituzionale le regole il recinto eccetera
E però poi contemporaneamente dice accetto u non
Norma non ti adegui a quello che dico io a sei sei fuori dalla linea del partito se il fuori eh insomma un momento
Bisogna l'elasticità
Non può essere solo in senso pulito se io mi voce alleare con chi voglio per fare la Costituzione B poi devi tenere conto elastica pente che ci sono delle obiezioni lo dico persone di coscienza ma delle operazioni contati
Soprattutto perché
Rivendica che
Una Costituzione deve
Ideale sulla garanzia qui siamo in un paese che a scadenze ventennale ha creduto
Nel fascismo ha creduto allo stalinismo
Ha creduto nel berlusconismo ha creduto essere agriturismo e toni circa quando di fatto nel corso le terzine danese fuori dal partito anatema Ronchi che presento più e
Cioè
Come
Come cioè cercato di ragionare pacatamente e vedete che insisterà
E allora
Se è così stanno così le cose allora vediamo che la cifra complessiva in lettura del pacchetto
E
In un senso apprezzabilissimo cioè il senso della stabilità
E il Governo il senso
Come dire
Della governabilità no questa parola magica governabile
Ecco
La Corte costituzionale
Ce l'ha insegnato necessario scorcio che la governabilità deve essere bilanciata calda criterio di rappresentatività cioè non poiché questo
Far pensare un elemento sull'altro c'è per questa concezione di equilibrio
E qui mi pare che
Il momento dalla governabilità il momento della prima sia
E nel Governo quale data dalla legge elettorale quale data da questa l'unificazione del senatori senso dalla garanzia ebbe
Vivente
Quindi
Non è cattivo quello che è stato fatto ma devi essere
Se ti sposti e sul sulla sponda dalla barca devi nel cercare di
Di riequilibrare la se non può che la barca
Fondi
Contratti
Se era una mia
Formazione di lettura
Ma se guardo all'ombelico di questa riforma
In un quarto articolo settantadue
Di questo disegno di legge questo
Testo base eh il voto bloccata
Intimi otto create fate qui abbiamo portato
Subito i commentatori Terna quei bravi funzionari del Senato proposto diceva
L'esempio più calzante con la Francia
In logora
Se tu dici il voto bloccato se due chiederei al Governo la possibilità
Di
Che entro sessanta giorni i
Può chiedere che il testo ci ha messo in votazione senza modifica articolo per articolo e con votazione finale cioè a un certo punto altro che qui gli atti
Beh hanno una
In questo
Pacchetto c'è qualcosa che
C'è qualcosa di più di più de di questo riproporzionamento tra Governo e il Senato
Concludo il corso una forma di governo
Si dice l'avrà
Il Governo ci ha una prima sia assoluta
Sul
Sulla rappresentatività sul parapetto eluso indice senza minimamente apprestare quello che nella forma di governo francese cene
Cioè il ricorso
Di minoranza alla Corte costituto al Tribunale costituita Corte costituzionale prima della promulgazione della legge cioè dice va be
Io faccio parte
E allora ecco questo articolo
Colore tutto il resto nemico
Forse troppi visto che
Accanto a lui Ciarla liquidi un famoso disegno di legge di garanzia però vedi
No nella famosa le Commissioni trentacinque io scusa le garanzie è stato ignorato anche grande Valerio Onida che hanno
Aprire serve poi sarebbe in pipa atto del genere sosta stanno perdendo
Sta venendo fuori
Ma se io do tutta questa forza al Governo
Mi vuoi come esiste in Francia come si stringe rimane come CIPE e-mail Spagna come siti Portogallo come ci si nausea come si sa in tutta l'Europa escluso Gran Bretagna stasera ebbi votare questo rimedio
Questo è un rimedio
Come dire soluto empirica avvertivo possessore prima
Ci sono dei giudici farmi dire fammi vedere cosa che accade un momento terribile forse da questo ci può ricominciare quel riequilibrio rispetto
Alla
Al cosa che ad un disegno di legge che adesso
Caratterizzato prodotti in blocco da un blocco dalla funzione parlamentare presto è questa la
E allora è chiaro che in questa cosa
C'è infine all'ordine del giorno Carnaroli chiaro mica Cometa Coppa diceva bene il collega
Uno stava fermo
Indossavate
Quindi si scrive riferire proprio
Dicendo
Chiama contro questi rimedi questa cosa
Costituzionale poi naturalmente il bravo dentista bergamasco che aggiunge un sacco di cose gravi prende di più il quattro per cento subito Stefano Ceccanti gli elettori uscito sulla stampa dicendo per carità nord
Diciamocelo tali
Però
Insomma Stefanetti mi dice che nel Parlamento e
Lo strumento sigle come in tutto anche
Televisione si legge nel dispositivo dell'effetto che fa non tanto nelle motivazioni nell'accorpamento nella sommatoria dei contrari e alle
Dispone della targa bucato il testo base
L'avvocato testo base non è più quello che
Questo qui
C'è poco da fare
Va bene
E naturalmente poi
Calderoli si inserisce anche in questa gara allocata grave frattura
Che
Perché
Parlamento e fornisce parlamentare
Forse più profondo di quanto appaia
Connota almeno che i diritti ed i suoi firmatari forse
Concluda
Perché ciò ex Gabon poco il questore perché e cioè su un tema preliminare tema preliminare
Maggior poco fa
In treno eccetera la polveri naturalmente faceva fare altro che un funzionario ne avrà possa diventare io ma
In tutta la Costituzione la locuzione parlamentari
Unificante caduta del segreto quindi quando tu dici dal Presidente della Repubblica e super saggi dei saggi lei controbattere questi temi su cui spesso riduzione del numero dei parlamentari e
Poiché non è che poi invece
Equivale uguale riduzione del numero di senatori da deve fare una cosa proporzionale ecco perché
E Calderoli scrissi occorre l'azione
Io alcol perché
Campo parlamentare alla parete sollecitatorio dice Aubenas opinione riduciamo i senatori a mare alla metà riduciamo
I
Parlamentari
E quindi
I conti dei costi acceso sono migliori
E poi c'è il tema principale
Oricchio
Voglio chiudere
Il tema principale
Quello a
Nella composizione del insomma
Ora
Sappiamo che
Abbiamo detto costituente
Sempre l'integrazione della rappresentanza
Cioè nel popolo indifferenziata come lo chiamavano
Costantino Mortati che
Viene
Il rappresentato dalla Camera dei deputati esistono
Nella dimensione regionale perché poi ci si accetta la difensore quel bacino regionale significa la dimensione della dimensione regionale si stanno dei mondi vitali esiste
Vedete delle
Sì dei momenti in cui
E
La rappresentanza politica generale
E diciamo
Impotente allora abbiamo queste due scelte da un lato
Scendere e
Consiglio i senatori eletti dagli apparati politici
Esistenti consiglieri regionali Alessio
In secondo grado dall'altro senatori espressione dei territorio appunto quello che porta a chiamare i mondi vitali le piccole comunità di vita le forze vive del nazione
Rileggo relativo
Segue la prima di e qui schematicamente voglio dire
Le cose le obiezioni che si farlo
E la prima
La cena
Ma
Cosa rappresenta rappresentano veramente ne
Le istituzioni
Locali regionali e locali cioè le rappresenta delle persone che sono elette con voto limitato e quindi c'è c'è una minoranza che euro
E tanto è vero quel gusto
E o ci sono i sindaci che eletti da una Assemblea così generiche non si sa bene chi rispondo
Rappresentanza politica e responsabilità politica sono i due dei due due facce l'assessore Dalia non è che puoi dire va beh voleva
E allora
E questo
La prima la prima plus cioè ci
Che cosa ha rappresentato un vero questo che molti nostri costituzionalisti che potranno applaudito questo
Questo disegno di legge eccetera dicono ma la cosa più coerente sarebbe farla Cogo del Bundesrat tedesco cioè farlo per delegazione unitaria e basta andare alla Lombardia volta come perché c'è come Maroni il Lazio quota come zingare e basta non
Non c'è denunce ecco io sto qui dice è questa sarebbe una
Un
La soluzione più logica più compatta più co qui abbiano quella che poco fa che amava la rappresentanza annacquata
Cioè non si capisce bene
Comunque
Queste persino
Poi
Vi è una
Un'altra un'altra obiezione ed ecco il
Che fa anche di buonsenso comune cioè non è che bisogna essere proprio dei professor Ronconi per
Capire certe cose
Perché il foto al doppio cappello dal doppio lavoro insomma questi
Il Senato che a volte le funzioni proprie
No no io non ho il tempo fa probabilmente
Spettano alle lei non c'era preoccupazioni apprezzabili e
Alcune cose accolta libera ora pensati i Presidenti delle Regioni dovrebbero avere non due cappelli battere i capelli perché
Nella regione nel Senato alla Conferenza Stato-Regione ma insomma
Enzo
Insomma il realismo il buonsenso comune
Che cosa a Porta attività politica di queste cose
In vita politica mi concentrerò niente l'ideologia la cosa correnti di partito scelta del buonsenso
Ho semplicemente copre
Il terzo e il terzo profilo
E qui cito
E il fatto che il con lei questi
Senatori diciamo
Questi consiglieri regionali che diventano osservatori insomma per
Per elezioni alla fine producono un effetto di far utilizzazione dell'intero mondo politico regionale e cioè l'intero mondo politico regionale enzimi a Nizza sarà finalizzata all'elezione dei dei senatori più che
Infine questa elezione di secondo grado e poi implica che i consiglieri regionali semplici sono ridotte al terzo grado cioè dunque
Allora questo dice ma
Sono molto
Molto cosa per
Molto prudente sulle
Ecco io vi dico che sono affascina sono stata affascinato file
è utile finanzia file
Agli ieri io
L'atto scambiate con i colleghi americani con affetto portato
Esperienza americana fino al mille novecentotredici in senatori eletti dagli Stati e succedeva Rolle più grandi
Sfasature cioè penalmente
Tutti dovervi regionali erano o come dire finalizzate all'elezione senatori i senatori che cercavano di comprarsi
Invito i deputati regionali di osservatori regionali i statali scusate
Siamo paralizzati nel mille novecentotredici né dell'incarico diciassettesimo emendamento per la Costituzione non aiutano basta
I senatori sono eletti direttamente ed allora i governatori degli Stati fanno i governatori
I i deputati e senatori di ciascuno Stato avete buttato scultoreo sullo Stato i senatori rappresenta lo Stato può affetto
E qui
E qui sta la verità è questa cosa società per quale motivo
Cioè
Non
Questo esempio potrebbe essere
Trascurato
Sono queste le difficoltà che
Dose Barboni
Veramente
Concludere
E dicendo anche qui io sto
E
Noi abbiamo
Posto certamente Ada tardare ai
Agli esponenti delle istituzioni
Se noi dovessimo arrivare a vedere senatori espressione dei territori
Espressioni cioè di quei mondi vitali che la rappresentanza politica generale dei lavori esce ad acchiappare che loro invece
E che invece una
Sulle senatoriale su dimensione regionale potrebbe meglio
Benissimo interpretare
Allora se noi se non li facciamo se non li facciamo facciamo questo dobbiamo avere
Posto precetti
Uno dei cavalli di battaglia
Fra poco tira
Stefàno e accade cioè ma così svuotiamo la Corte Costituzionale ha da tutto il contrario prezioso benissimo ebbe
è una cosa bellissima però questo svuotamento del contenzioso Stato-Regioni questo raccordo come dice il testo giustamente una bella parola raccordo fra Stato e Regioni tipo
Quella mente fate come
Vi altri ordinamenti attraverso un'integrazione
Nei momenti topici nei momenti come avviene per
E cioè la parte amministrativa ecco Stato-Regioni momenti topici comportavano dei Presidenti delle Regioni a veramente a discutere sulle
Sulle leggi disinteresse ragione nazionale cioè ad integrare il Senato in quel momento con un meccanismo analogo a quello che nel due mila uno sì immagino è che non si articolo undici se non sbaglio e non si riuscì
Non ci riuscì a fare
Ultimissima veramente cosa questi
Senatori regionali
Rappresentano dice tutte le istituzioni
Regionale
Cioè
Sono
Membri del Parlamento
Che però non rappresentano la nazione
L'articolo sessantasette la Costituzione dice ad esempio
Rappresentano
La sanzione senza vincolo di mandato quindi loro non hanno il vincolo di mandato e con le osservazioni che facevamo prima sulla però rappresentano
L'ultima osservazione
Questa
Ma
Questi
Senatori che non rappresentano la programmazione possono veramente
E legittimamente contribuire alla legislazione
Costituzionale
Questi
Senatori che non rappresentano la relazione possano veramente fare quel raccordo decisivo Korn
Le con
Tutto il meccanismo all'Unione europea sia la legge europea
Previsto
Cosiddetta legge comunitaria sia soprattutto
Quell'importantissimo snodo
La ricezione
Stefano e gli ho dato libero quel
Quell'importantissimo snodo bene
Il momento di integrazione di sovranità parlamentare sovranità parlamentare condivisa tra società e al Parlamento europeo e Parlamenti nazionali ancora
L'ordinamento dell'Unione europea apre niente
Che ci sia questo apporto di
Di camere
Serba camere una Camera che rappresenta che non rappresenti relazione può rappresentare può
Veramente sviluppare sino in fondo queste istanze nelle nelle sedi europee questo che qui
Che mi
Chi vi chiedo
Chi
Ci chiediamo
E
Certo tutto sicuro
Si può cambiare tutto si può fare meglio ecco proprio facendo tornando sull'Unione europea che ci deve
Come dire affascinare fino alla fine al venticinque patriottico conclusivamente queste ore venti
L'articolo quattro trattato europea
Quindi
Mette come dopo ma nel rispetto dell'identità costituzionale degli Stati membri identità costituzionale valido
Un dubbio che lascia così come tutti questi qui tutti superabili certa proprio con loro
Non pretendo di
Vede corretti ed il verbo
Di cui parlava poco scherzosamente con Quartiani e neppure
Dirò che anatema chi non chi produce attraverso il peggiore ma
Ecco parlando di entità costituzionali io mi chiedo quando
La nostra Costituzione parla
Quindi l'articolo centotrentotto di
Camere
Intesa mente
Fino in fondo do poteva prevedeva e cioè
E integrare nei principi supremi alla Costituzione il fatto che una delle due Camere non sia un più
Questo
I dubbi che
Sento il dovere
Di far parte del proprio per
Però
Questo è l'urlo come dire questo carcere offerte dal parterre occasione perché avevo ho evitato Euro
Devo vita può anche dire questi dubbi anche in Parlamento dove sono stato invitato da due gruppi diverso e di opposizione o ho preferito eclissato ha preferito di dire che che ripeto nata proprio per questo l'ho voluto fare in una sede come questa emesso da offerta ringrazio
Ma
Credo che ci sia un dovere nocciolo professionale di giurista ma
Soprattutto io uno che
Che crede nella politica
Devo devo ringraziare Andrea Manzella anche perché
Noi quando abbiamo coscientemente concepito questo incontro abbiamo concepito come un incontro all'interno del quale c'è
Volevamo avere un un confronto tra posizioni vere e non fittizia
E devo anche ringraziare l'amico Manzella perché con il suo intervento ci consente intanto
Di avere apprezzato una lettura è una piegatura diversa del più una lettura
Che ad esempio in parte già siete istanza da un un altro una lettura che ci è stata offerta dalla lettura di Balboni però diciamo questo consente a noi oggi di iniziare
Un lavoro che spero
Vorrei fosse un lavoro che i nostri io sono dentro le segrete stanze
Tele dei gruppi parlamentari o delle o della segreteria nazionale ma diventasse
Una
Discussione vera sette riporta perché evidentemente in tempi rapidi ha un orientamento complessivo più del corpo degli iscritti al principale partito da del centrosinistra e dei suoi elettori ecco
Naturalmente tutto ciò all'interno di una consapevole confronto in cui ci saranno sempre
Posizioni tutti maggioranza e di minoranza ma in questo caso in materia costituzionale non si può porsi pensare che si formino maggioranze e minoranze
Diciamo aggregate in ci state attorno a posizioni di carte che si rifanno alla politica contingente e basta OP non pensiamo solo a che cosa sarà del Governo Renzi una volta fatto le riforme qui abbiamo davanti
L'evoluzione del sistema parlamentare di governo e di rapporto tra potere nell'evoluzione
Di una Repubblica che per molte Marta molte merci deve farlo per forza se non vuole
Se non vuole restare indietro anche
In Europa e nel mondo resta la cosa anche con questo spirito credo
La parola accecante peraltro è stato più volte tirato in ballo sia da Balboni
Sia
Da Manzella
Grazie mille dunque
Io
Ora inizio non per concordi istmo visto che mi hanno insegnato a priori da parte del mediatore però mi sembra che
Le cose generali non vadano in rotta di collisione cioè la premessa politica da cui partiva Enzo Balboni
Cioè la premessa che non si può perdere tempo e che il Governo ha trasmesso questa idea
è una premessa fondamentale
E anche il protagonismo per certi versi un po'forzato del Governo però noi dobbiamo leggere tenendo conto cosa è successo prima
Se noi siamo partiti da uno schema la scorsa legislatura in cui
Il Governo affrontava l'emergenza economica i partiti facciano le riforme costituzionali
Questo secondo pezzo è totalmente mancato
Non essendo riusciti partiti a prescindere al Governo a fare riforme costituzionali abbiamo promesso di fuori non l'abbiamo fatto un patito antisistema è balzato allo zero perché cinquecento
Allora cioè noi non siamo qui dice poi ognuno di noi ci tiene alla scientificità alla costruzione di sistemi però
Noi non siamo in una situazione per così dire astratta in cui possiamo a priori assegnare i ruoli da Lecce noi siamo una situazione drammatica
Cui il prezzo di non fare riforme costituzionali che il partito antisistema arrivi primo alle prossime elezioni questo il punto pagati sistema il quale vuole che il sistema peggiori
Per dare la colpa agli altri questo il problema drammatico in cui non siamo inseriti è il secondo me le risposte devono essere all'altezza anche nel modo di presentarsi in questura
Dopodiché
Le osservazioni che fa Andrea Manzella soprattutto sulle garanzie
Sembra che in realtà non siano a priori
Non vadano in rotta di collisione col progetto perché Andrea Manzella poi fondamentalmente
La garanzia fondamenta di cui ci ha parlato non è il Senato delle garanzie ci ha parlato del controllo preventivo delle minoranze penso lui voglia intendere sia come minoranza alla Camera sia la minoranza del Senato
Garanzia e la Corte costituzionale non è il Senato Senato fa un'altra cosa fa il Senato l'autonomia comunque concepito e comunque strutturato quindi
Ciò dico questo perché quelli che propongono il Senato le garanzie propongo una cosa che non c'entra niente col progetto cui invece ha proposto ciò delle garanzie che si aggiungono al Progetto non delle garanzie che demoliscono il progetto perché il Senato il Senato via
Quelli mi sembra che in realtà al le posizioni siano meno polarizzata di come
Sì o no pazze e per ora vado per ordine
Per rispondere a questa obiezione per fare anche delle due ci sono effettivamente ci sono dei problemi a parte le garanzie
A noi a cosa serve la riforma del Senato oltre al problema di non attendere il Governo ha due maggioranze diverse
Ci serve perché qui è stato riscritto il Titolo quinto si può riscrivere in forme più varie
Comunque anche il migliore estensore di un rinnovato Titolo quinto sacche alla fine ci sarà una zona di sovrapposizione ineliminabile tra lo Stato e le Regioni
Il titolo cui il Senato ci serve perché le Regioni si sente i legislatori regionali si sentano rappresentati in Senato e non ricorro alla Corte se non ci serve
Che da questo punto di vista bisogna essere anche un po'drastici
Cioè nel momento in cui noi affidiamo dei conti legislativi fondamentali le regioni più o meno ampi o c'è una camera dove sono rappresentate e quindi si evita di scaricare le colpe sulla Corte oppure non serve
Cioè noi dobbiamo spostare al conflitto la Corte ha un nuovo istituzionalizzato di confronto che il Senato
Sgonfiare la Corte per potenziare istituzionalmente praticamente azzerato se no non ha nessuna giustificazione che ci sia oggi una seconda Camera
Se così dire
Se volessimo essere integralisti cioè volessimo prescindere dalla situazione di fatto
Da la soluzione numero uno sarebbe semplicissima avere il Bundesrat
Cioè i rappresentanti dei Governi regionali che sono i comitati direttivi delle loro maggioranze sono quelle che dettano agendo legislativa non avremo bisogno di nessun altro nessun sindaco nessun senatore a vita non c'è bisogno di nulla
Se noi volessimo prescinde da rapporti di forza dove stiamo ci basterebbe il Bundesrat e questo funzionerebbe benissimo
Qualcuno può obiettare sì va bene ma lì ci sono solo la maggioranza è giusto che anche le minoranze regionali va bene a cessare del Bundesrat austriaco che è tutto scelto
Anche lì tutto scelto dai Consigli regionali e anche questo risolverebbe il problema perché anche lì e Consigli regionali si sentirebbero rappresentati
Mi si dice però e prendo atto della forza politica
Che in Italia dal novantatré in poi
C'è una fiducia molto forte nei sindaci il rinnovamento e patito dai rami bassi dei sindaci in Senato francese non ci serve a nulla Senato francese espressione dei Consigli comunali è di uno Stato accentrato dove le Regioni non fanno leggi qui hanno regole non serve proprio
Per niente
E
Però
Siccome i sindaci sono forti ci vogliono un po'di Sindaci in Senato prendo atto per realismo politico
I costi per fortuna siamo scesi dall'inizio in cui era una grande maggioranza i sindaci ora siamo metà e metà io spero che scendano ancora perché istituzionalmente non ci servirebbero a nulla
Hanno una forza politica però per cui ne devo tener conto e ce li devo mettere ma se mi chiedete come costituzionalista a cosa servono i Sindaci e se non rispondono assolutamente a niente so che c'è un rapporto di forza prendo atto dei rapporti di forza e non possa prescindere
Se però
Io o dentro dei sindaci
E ho un numero limitato è molto difficile allora fare lezione diretta
E vi spiego perché concretamente scendendo gli esempi
Questa è una Camera che non dà la fiducia al Governo
Quindi a differenza del Senato americano dove non c'è rapporto fiduciario io ho tutti i leader politici tutti quanti alla Camera deputati
Quindi se io faccio un ex dirette devo sapere che non ho nessun leader politico che si andrà al Senato
Al massimo massimo visto che devo metterci un po'di sindaci
Che non può essere alto io devo leggere cento persone tutto italiano
Con la proporzionale con le preferenze
Vogliamo fare lezione dire tanto testuale facciamola però dobbiamo sapere che avremo al Senato Iva Zanicchi Emilio reca nel peggiore dei casi
Sassoli nel migliore dei casi cioè noi avremo un identikit proporzionale preferenze con poche persone molto simile
Al Parlamento europeo
Da noi alle ora detto nostri residui Canda disegna sono bravi però alla fine al Parlamento europeo chi si candida si cambiano persone che sono già note prima sono già già nella io me ne occupo solo dello schieramento buono
Dove non si candele miliardari perché dovendo raccoglie il reference varie Regioni ovviamente in altri schieramenti si cambiano i miliardari che sono gli unici che possono fare dei tetti di spesa violando lì
Per essere eletti però
Noi possiamo leggere solo persone che hanno già note prima cade prima perché pressioni spettacolo televisione cosa del genere
Ce ne facciamo qualcosa dentro la risoluzione Titolo quinto di un Senato così secondo me no
A meno che qualcuno mi dimostri
Che vengono lette le altre persone che in qualche modo miracoloso rappresenterebbe le Regioni
Io però concretizzando in Italia oggi due mila quattordici quella dimensione di scala quel numero di eletti vedo drammaticamente peggiorata le la modalità di elezione per il Parlamento europeo
Poi per carità quattro cinque persone di qualità in qualsiasi competizione persino schieramento peggiore ci capitano sempre però lo Standard dell'eletto e quello lì cioè sistemi hanno una loro logica interna non è che e poi violare più di tanto
Per cui a me sembra che
Il testo io quando ancora la bozza
Il testo ancora questi ventuno che non ci servono minimamente che le competenze quando c'è bisogno si creano Commissioni si fanno audizioni non abbiamo bisogno Sperti perenni o per sette anni in una Camera parlamentare
In Sindaci ce ne prendere un po'per necessità perché c'è una forza politica però non ci servirebbero istituzionalmente
Questo per quanto riguarda
La questione della composizione qui non c'è un problema
Di contrarietà ideologica all'elezione diretta contestuale però dobbiamo vedere con i numeri con logico composizione mista che cosa produce
Il vero l'altro vero problema è quello che emerge sulle garanzie ma non perché dobbiamo trasformare il Senato in una Camera garanzie che non ha nessun senso Senato il Senato dell'autonomia
I problemi sono due uno è garantito effettivamente il ricorso preventivo di minoranze alla Camera e al Senato
E l'altro punto è che i deputati eletti con un sistema fortemente selettivo che è necessario non pesino per più di metà nel collegio che legge presidente la Repubblica
Perché
Esattamente come in Germania perché esse pesano di più e chi vince le elezioni alla Camera che ha il premio per poter governare non per eleggere il Presidente Repubblica
Può elegge sia sulle presidente la Repubblica abbia una curvatura implicita la forma di governo cioè i leader la maggioranza parlamentare possono pensare di traslocare come già però accade ma nel sistema attuale
Possono già pensare traslocare al Quirinale
Ma abbiamo avuto vari leader
Dell'uno dell'altro schieramento che hanno pensato di fare le della maggioranza al Quirinale per fortuna non c'è riuscito nessuno a diciamo
Forse ci dovremmo mettere dentro anche la provvidenza più che la fortuna perché per due volte le due volte che Presidente Repubblica scadeva a inizio legislatura due mila sei due mila tredici
I numeri perché non avesse vinto per per non far vincere Berlusconi che saranno sicuramente al Quirinale sono stati visitati simili ventimila voti nel
Due mila sei e anche non molti stavolta
Quindi per due volte il che non è sopra di Berlusconi cioè il capo di uno schieramento si sposta al Quirinale con i poteri che la Costituzione assegna al presidente la Repubblica
Che vengono spesso criticati perché vengono sanità garanti in fase di eccezione ma se ci fosse un capo la maggioranza la curvatura sarebbe diversa
Ora questo problema che c'è già nel sistema attuale
Va comunque risolto non facendo pesare troppo i deputati nel collegio che era il Presidente Repubblica queste
Per cui io tutti quelli che protestano invece di protestare di maniera insensata per la deriva autoritaria o per costruire un Senato le garanzie che non serve a nulla sarebbe bene che si concentrassero su questi aspetti cioè su come si elegge il Presidente della Repubblica
E su come
Si garantisce il ricorso preventivo
Questo mi sembra che dovrebbe essere un po'l'obiettivo
Che ci dovremmo dare per lei citare il dibattito dopo le elezioni europee senza perdere però lo sprint
Perché
Diciamo evidente detto essere noi i falli amo andiamo a Ruth Soloni verso le elezioni e nessuno può pensare che il quadro politico tenga se salta la riforma costituzionale corretto rare
Andare a finire a elezioni significa dover riaffrontare dopo una grande coalizione però le uniche due minoranze Berlusconi compreso che potrebbero fare il Governo noi Berlusconi
Penso che questo non sarebbe una cosa molto positiva
Per cui
Già io spero che tutti quelli che
In questi giorni si divertono un po'in parte per carità saranno anche giustificare da questo modo un po'rude a giocare alle distinzioni interne
Ragionassero l'ultima cosa che però si può giustificare di non votare sull'ordine del giorno Calderoli
Che dai poteri esclusivi su scuola sanità mercato del lavoro alle Regioni perché allora cioè io allora non capisco più niente vuol dire allora però che ci si sta giocando esclusivamente alla dissensi politici per colpire Presidente del Consiglio
Che io posso anche capire che uno voglia sia per l'elezione contestuale però non votare un ordine del giorno in cui c'è una lezione contestuale cioè
La tua totale smantellamento dello Stato non so secondo una prospettiva leghista confederale è obiettivamente indifendibile
Grazie Stefano Ceccanti che tra l'altro Coccoli
Ultima cosa che dei cieli
Anche l'amico Manzella così come Balboni vi hanno fatto riferimento cioè questo disegno di legge disegno di legge
Governativo contiene anche la riforma radicale del Titolo quinto
Lo dico
Convinto che bisogna farlo lo ero convinto quando ero legislatore in servizio permanente effettivo
Continuo a dirlo oggi da non federalista ma come direbbe Barbera da regionalista forte okay
Però se
Guardiamo nel nel suo complesso non solo la riforma del Senato ma la riforma costituzionale che contiene questo passaggio fondamentale veri che Stefano allora non è vero che non abbiamo bisogno di un punto e basta
è molto più forte siccome il Titolo quinto regia accentra importantissime funzioni
E poteri in capo allo Stato centrale senza venir meno al ruolo delle delle Regioni alla loro protagonismo legislativo
Da questo punto di vista anzi ci aiuta a comprendere che se ci deve essere una riforma delle Regioni non deve essere solo quella dei costi della politica ma deve essere quello del ritorno al progetto originario dalle Regioni che hanno funzione legislativa e non di gestione
Di programmazione e non di gestione
Cosa che ti si tiene insieme anche
A una riforma che Potenza dal punto di vista della gestione il ruolo dei Comuni e
Il raccordo e l'Unione latenti la tendenza portare verso
La fusione e la riorganizzazione della governabilità e della governance locale detto questo ma sei Noè
Real c'entriamo poteri importantissimi anche dal punto di vista del riposizionamento dell'Italia e della credibilità dell'Italia nel processo di riforme europee
No
Quindi facciamo un'operazione che ha una valenza anche di carattere economico non solo un'operazione di carattere istituzionale tout court no benissimo
Ora ragioniamo veramente sul fatto che ci è molto più vicino il modello francese che non è che il modello tedesco del Bundesrat
Detto questo siccome io non faccio
Emendamenti e non sono in servizio permanente effettivo come legislatore comincerei col dare la parola a a una degli interventi previsti dal legislatore spese scritto Mirabelli e poi Emilia anche mi ha fatto cenno cenno
Mirabelli cinque minuti così Emilia può può avere il tempo per sua nel suo intervento e poi Fiano ok
No ma io ci
Solo cinque minuti perché
Stiamo discutendo al Senato da
Qualche settimana ma non mi sento ancora all'altezza di confrontarmi con
Però io voglio fare alcune riflessioni rapidissime
La prima è questa
Ed è una domanda una provocazione io sono stato uno cito solo fatto il primo intervento alla prima Assemblea dei senatori in cui Matteo Renzi è venuto
A spiegare la questione della
Riforma del Senato
E la
Primo intervento è stato quello bene io sono d'accordo no no è stato bene io sono d'accordo però per favore
Non partiamo dalla questione dei costi della politica
Non partiamo da questo non partiamo però oggi col senno di poi mi domando
Se quella possenza quell'approccio
I costi della politica la diminuzione dei
Dei parlamentari noi oggi
Staremmo discutendo della
Riforma del Siena
Sto con concretezza e con
La fiducia riportato a casa
Perché oggi bisogna dire che grazie a questo approccio si è costruito attorno a questa idea un consenso
Nell'opinione pubblica con cui tutti devono fare i conti è vero che non c'entra con le questioni serie che poneva Manzella gli equilibri istituzionali però io penso che
A fronte della storia che hanno avuto i tentativi diverso di riforme istituzionali in questo Paese non ultima
Il tentativo che ha fatto
Il Governo il Governo letta io ricordo che noi abbiamo votato
Due volte al Senato e una volta la Camera la modifica dell'articolo
Che prevede Cecchi cambiavamo l'amo le modalità per accelerare le riforme costituzionali poi ci siamo dovuti fermare perché non c'erano non si erano create le condizioni perché quella discussione di
è una discussione molto distante dalla percezione dei cittadini
Siccome ha ragione siccome ha ragione
Chi dice
Se il intento la riforma e istituzioni è una questione fondamentale se vogliamo ridare credibilità alla politica e quindi alle istituzioni
E quindi il tema del consenso dell'opinione pubblica su questa su questo tentativo è fondamentale per costringere tutti a
Sapere che questa volta si paga un prezzo simbolo se si bloccano le riforme
E quindi io penso che
Dopodiché
Discutiamo discuteremo molto più di quello che appare
Devo dire la discussione non è Mineo
Felice lancerà dice c'è una discussione seria
Che tiene conto delle obiezioni che fa che fa Manzella non
Non è una discussione è evidente però lo voglio dire anche che questi ultimi passaggi sono molto legati
Purtroppo sono stati molto condizionati dalla campagna elettorale
Io credo che l'emendamento
Tutto
La discussione sulle mentalità e scusi dell'ordine del giorno Calderoli eccetera tutta quella vicenda lì se non ci fosse stata la campagna elettorale non ci fosse stato comunque l'obiettivo di dare un colpetto
Alla credibilità del Presidente del Consiglio forse quella vicenda non ci sarebbe stata si sarebbe partiti prima con una discussione seria che io sono convinto che ci sarà
E sarà su quei temi di
Che sono stati che sono stati posti perché c'è quella consapevolezza e lo voglio dire c'è la consapevolezza che
Il Senato non può essere
E su questo vorrei capire meglio
Cosa veniva detto prima
No in Senato non può essere il dopolavoro questo va bene abbiamo pensato però non può essere neanche la Conferenza Stato-Regioni non può essere neanche una Conferenza Stato-Regioni con un po'più niente i poteri perché allora Secs-S equestre
La soluzione facciamo
Il mono cameratismo vediamo un po'più di poter la Conferenza Stato-Regioni sequestro io non credo che sia questo e quindi la discussione sulle funzioni secondo me deve andare un po'al di là
Delle rappresenta del leader del rapporto
Con
Le realtà
Territoriali le istituzioni territoriali
E forse deve andare anche un po'al di là della questione del trattati europei e gli
Che pure un altri porti forse sulla questione dei diritti
Si possono dire definire funzioni
Di questa di questa
Dopodiché
Su
Una volta deciso e le funzioni io penso che si debba definire meglio
La composizione sapendo che diamo per scontati le Regioni e poi vediamo eletti come
Diamo per scontati sindaci io credo che la discussione su magari non ventuno però su personalità sia una discussione che non è peregrina
Perché non mi pare che si stia parlando il senatore a vita si sta parlando di un tema che riguarda la rappresentanza di un pezzo di
Ci può dire non va bene però io credo che questo sia un tema che non può essere escluso
Dalla discussione dopodiché vediamo come si incominci arriva a definire la composizione io credo però sinceramente
Che
Una delle cose e mi fa dire che l'elezione diretta dei senatori di questo Senato qui non sia una cosa sensata e attuale è dato dal fatto che io non capisco perché
Due parlamentare a quel punto due parlamentari con la stessa legittimazione vengono messi su due livelli diversi uno può votare la fiducia vota il Bilancio e l'altro no
Io penso che questo sia un tema e poi non capisco perché
Se
Definiamo le rappresentanze come rappresentante
Degli enti locali cent'ci ci debba essere
L'elezione diretta le ultime due cose sono queste una voglio dire
Io penso lo dico
A tutti io penso che
Alla fine dell'equilibrio che troveremmo nella definizione del Titolo quinto del Senato ci sarà anche da ripensare la legge elettorale bisogna saperlo
Cioè le che
è stato protagonista della costruzione di quel
Di quella che è stata votata alla Camera però siccome doveva trovare un equilibrio istituzionale credo che
A seconda di ciò che definiremo e decideremo anche la riforma elettorale andrà rivista per garantire ancora di più un equilibrio tra tra i poteri e l'altra cosa riguarda il titolo so che faccio
E faccio subito io penso che dobbiamo tenerci uno spazietto per discutere su
L'esperienza del Titolo quinto
Io non credo che il tema sia solo ha ingenerato troppi conflitti istituzionali e quindi
Noi risolviamo la questione
Cancellando le materie concorrenti
Io penso che dobbiamo fare un punto anche rispetto a come
Le Regioni regioni diverso se hanno gestito
Temi fondamentali come quello della sanità e come quello della
Della casa e dell'abitare che attengono atti diritti fondamentali dei cittadini in maniera completamente diversa spesso
Con poche risorse ma anche definendo livelli
Nel Paese livelli diversi di cittadinanza proprio perché
In
Hanno garantito livelli diversi di soddisfazione di questi di questi diritti io credo che una riflessione su questo vada fatta non per dire centralizza diamo però una riflessione su questo va fatto
Grazie a Franco Mirabelli Emilia De Biasi che
Commissario il Presidente la Commissione sanità Caracciolo
Io come è noto sono molto meno entusiasta in linea di Mirabelli anche per mia natura quindi
Vorrei
Esprime una serie di dubbi al di là diciamo della del voto che poi ciascuno di noi farà io penso che sia giusto sostenere
Le il testo che è stato presentato però non credo Ceccanti che sia una accessorio di tonno o un elemento di rudezza come le chiama tratturo dirupi dita
L'atteggiamento che
Si continua ad avvenire nei confronti di chi non condivide quel disegno io penso che ci sia una strategia politica
Che è legata alla campagna elettorale ed è faccio somma una espressione muscolare
Rispetto a un dato assolutamente vero e cioè che per anni non si è riusciti ad arrivare ad una decisione quindi se lo sfondo è vero devo dire però che i toni cominciano a diventare parte del contenuto e questo rischia di essere un problema
Invece di essere un problema quand'anche si riuscisse ad approvare il testo perché una volta che i rapporti sono usurati in questo modo poi si fa fatica e non mi riferisco ovviamente Mineo ma a questo continuo atteggiamento nei confronti del presidente del Senato e
Oggi e la settimana scorsa anche nei confronti della struttura del Senato che non è solo scusami perdonava Alboni la corporazione del Presidente del Senato
Sono anche persone che lavorano con livelli di qualità alti e che dovrebbero davvero livello di terzietà rispetto e problemi politici e che quindi il Presidente del Consiglio si permetta di dire a queste persone che la scrivono il falso è un punto grande
Dal punto di vista della qualità istituzionale scusate siamo qui per dirci le cose che pensiamo io personalmente ritengo che sia un punto grave e quindi spero
Visto e considerato che c'è una differenza enorme fra
Inerenti mediatico eventi che discute nelle riunioni alta cosa un po'stravagante
Spero
Che se la si ponga ce la si finisca una volta per tutte con questo atteggiamento e le persone vengano rispettate nelle loro opinioni
Detto questo io sono convinta dei punti che ci uniscono e quindi sono convinta che si debba andare avanti con il disegno
Non nascondo che anch'io all'inizio ha avuto un po'di di pancia sul fatto che fosse un disegno governativo ma tant'è mi hanno spiegato tutti quelli che ne sanno molto più di me
Che poteva andare bene così quindi io mi sono diciamo accomodata su questa
Solo su questa metodologia
Ora però ci sono delle cose che
Nomi funzionano tantissimo e su cui io penso che forse una riflessione vada fatta
Primo punto il fatto che si faccia lo metto per primo così lo elimino subito perché tanto non ne parla mai nessuno però per me per la mia esperienza politica questo ha un senso anche per la mia identità nel partito
Noi facciamo al Senato di secondo livello
In cui mettiamo rappresentanti delle regioni in cui mettiamoci sindaci e abbiamo una Camera e nella quale probabilmente ci sarà un'ipotesi di genere mentre al Senato
Non è tecnicamente possibile
Non è tecnicamente possibile con questa struttura ragionare sulla parità di genere
E lui non è
A
Che peccato pazienza è un problema che riguarda la coerenza istituzionale e costituzionale
Perché per quanto di secondo livello comunque si attribuiscono poteva lì io vorrei capire perché questi poteri devono andare ha un solo cenere
Perché noi sappiamo che oggi noi avremo sei Presidenti delle Regioni un solo Presidente Consiglieri Regionali donne sono pochissime
Dovemmo costringere la rappresentanza dei cinici ADS ad essere quasi totalmente femminile per me questo è un punto importante la politica può anche ignorarlo non sarebbe la prima volta ma io credo
Che questo sia un tema che va sollevato cioè va messo sul piatto assieme agli altri con la stessa dignità poi mi si risponderà di no
No non possiamo neanche far finta che tutto questo non ci sia secondo dubbio diciamo che però
Quello che
Riguarda le funzioni
Ora
No io esco a capire la perché proprio non riesco a capire cioè non ci arrivo probabilmente per limite minore ma la Unione cioè come la coerenza
Fra la modifica del Titolo quinto ed il Senato delle autonomie a me non è chiara
Non è chiara anche perché deresponsabilizza moltissimo allo Stato
Io che come è noto sono anche una un po'più accentratrice di tanti altri e quindi
Non vedo dice infatti proprio il fatto che lo Stato ripigli un po'di funzioni
E dico però dove non è che lo possiamo farlo in questo modo perché non è che lo Stato sia stato scevro da colpite nella gestione del Titolo quinto e nell'applicazione del Titolo quinto
Lo Stato ha avuto le sue dai problemi come si vede nella
Incapacità dei Ministeri di aggiornarsi e di dare gli indirizzi necessari in relazione alle Regioni quindi il punto di equilibrio già un punto molto delicato che va ricostruito e poi in più se uno fa il Senato delle autonomie
Appunto è una mega Conferenza Stato-Regioni o non credo non voglio banalizzare ovviamente in questo modo però il tema di ventuno modelli differenti esistente
Nel campo della sanità ventuno modelli differenti
Io vorrei capire come li teniamo insieme in un'ipotesi di Senato delle Regioni vorrei capire come il teniamo insieme in un'ipotesi di riforma del Titolo quinto
Perché le due cose insieme lo sanno da qualche parte qualcosa va rimesso a posto cioè alto la collaborazione nuova lo so anch'io tutto bene però io vedo questa grande difficoltà
Vedo la difficoltà di
L'assolvimento decrescente del valore dell'uguaglianza delle prestazioni nei confronti dei cittadini
Perché non può essere che per caso se il Senato in Lombardia Emilia
Toscana Marche Umbria sopra vi vi siete succede qualcosa se ti succede qualcosa in altre regioni voi anche voi e questo non esiste quello un po'ai non può andare avanti in questo modo
Vuol dire portare tutto il
Mistero Dio ce ne scampi e ce ne liberi tanto per essere chiari perché evidente che quel Ministero dei ministeri lo Stato così come fa non è in grado di intervenire
Ma di questo però lo si parla io vorrei capire il punto di equilibrio che noi troviamo quale
E questi questo punto non vi è traccia terza e ultima
Questione che è molto marginale però mi sento di dire dallo stesso del tema che riguarda una una sorta di coerenza
Rispetto alla rappresentatività
E cioè
Con una camera sola facciamo l'ipotesi che non vi siano le preferenze ma vi sia come adesso nella legge elettorale la lista bloccata
Bisogna istituzionalizzare delle primarie ritengo a meno che pensiamo che tutto venga svolto soltanto dalle segreterie dei partiti esattamente come prima
Non lo facciamo lascia stare quello che fa il PD no però credo che sia un problema di tutti quella di istituzionalizzare delle primarie
La stesse acquosa per il Senato come funziona
Cioè il livello di rappresentatività del Senato sei livello dei sindaci cioè quello delle autonomie dei sindaci e dei consiglieri regionali allora istituzionalizziamo alle primarie anche per quelli e
Se no noi abbiamo due Camere elette funzionanti comunque con i due livelli di rappresentatività differenti
Quand'anche di secondo livello il Senato ecco
Questo lo dico perché insomma per concludere sposata anche troppo lunga scusatemi
Il dibattito al Senato è un dibattito molto serio molto serio sentirsi dare dei tacchini non è mai piacevole
Proprio da patti dieci per nessuno immagino che anche questo sarà
Deviati mangiare per piacere perché c'è una dignità c'è una dignità delle persone che lavorano lì dentro che sono state elette e che prescinde
Tale idee politiche che noi possiamo fare
Quindi la cosa che io penso e che sì sì Small ha un po'il clima si riesce ad avere un campo comune di azione e c'è il bagaglio un po'di rispetta maggiore sarà anche più semplice portare con convinzione
Ad una riforma che io ritengo indispensabile
Perché il tema della
Assenza di decisione politica è l'assenza della deliberazione e quello che ha
Bloccato una parte della democrazia e
Avrà ha comportato un'ulteriore crescita degli elementi antisistema però per fare questo bisogna ritrovare un'idea delle istituzioni
E a ritrovare l'unità delle istituzioni significa appunto se si vuole fare un cambiamento così radicale così radicali e probabilmente indispensabile
Al di là delle le attività o meno poi ne discuta non è il tema che mi interessa in questo momento però se si vuole ritrovare questo campo comune fra tutti bisogna anche ammettere che ci sia qualcuno che la pensa diversamente se no e molto più facile
Che succedano i casi della Mineo
Molto più facile perché è una via d'uscita molto troppo comoda quella di non presentarsi al voto
Molto troppo comoda l'abbiamo già vissuta nel passato hai già esperienza se lo ricorda bene quindi io penso che una maggiore serenità e una disponibilità al dialogo ci porterà come è successo
Per il gruppo del Pd al Senato ad avviare pure
Nelle diciamo con i dubbi che sono legittimi naturalmente ma portare un'unità che non è un'unità di emergenza
Elettorale ma è un'unità consapevole
Della
Grande partita importante per la democrazia che si può giocare con le riforme
Bene grazie mila De Biasi visto che
è iscritto a parlare
L'amico Fiano
Emanuele fu svolto un ruolo diciamo il
Abbastanza pesante dal punto di vista della del peso che esso portato relativamente alla legge alla legge elettorale alla cava però è ancora vivo perché ha una certa stazza che in grado di reggere però
Intanto Emilia aperto punto Vietti il rilancio se voi lo lo tocchi se no non c'è nessun problema però credo che dentro gli equilibri complessivi non lo si può dimenticare
Che c'è ormai urgente
Da mettere si riesce a farlo poi non è che si butta dentro tutto se non si riesce
è un punto in meno che si può raggiungere però la costituzionalizzazione dei partiti la riforma dei partiti passa attraverso la loro scalabilità
Perché se la soggettività
Torna I partiti nella selezione della classe politica e quell'elettiva
Con una riforma dell'accusa e la legge elettorale per la Camera così
E con loro una riforma del Senato in cui comunque la politica prevalere nella selezione di chi sarà il senatore perché comunque i sindaci
E i Presidenti di Regione sono espressione di maggioranze politiche che poi si compongono in maniera diversa dal punto di vista della composizione generale ma certo sono espressione
Di maggioranze politiche è chiaro che c'è
Questo tema che viene a bomba per nella riforma costituzionale
Il l'articolo costituzionale che riguarda la soggettività
Dei partiti una questione che viene a bomba e probabilmente se non l'obbligo che non si può scrivere per legge delle primarie
Però
Il riferimento il riferimento alla necessità che le strutture pubbliche sostengano quei partiti che decidono di utilizzarli primarie può anche essere
Un punto diciamo contenuto nella Costituzione dal punto di vista dell'indirizzò generale che può dare alla legge ordinaria
E comunque la questione della democraticità interna
Relativamente alla compatibilità costituzionale per quanto attiene la selezione tra classe politica e dei programmi che essa può esprimere per il Governo del paese questo un punto fondamentale
Cioè non è che non c'entra niente con la riforma del Senato legge elettorale e equilibri parlamentari contrappesi per la rete e la rigiro perché credo che insomma
Grazie ma
Io
Non so se è un caso ma volevo iniziare facendo un elenco del riforme principali che abbiamo sul piatto la prima delle quali
Il voto che c'è stato alla Camera sull'abolizione dei rimborsi elettorali rinforza la riforma del sistema di finanziamento
Dei partiti
Alla tua domanda così come anche alla alla questione sollevata da Emilia sulla diciamo obbligatorietà esiti introduzione obbligatoria delle
Delle primarie va ricordato a tutti noi che noi stiamo facendo queste riforme senza una maggioranza omogenea nostra
Per cui il tema delle primarie come come immagino Tusa Appia
è stato posto il Partito Democratico nella legge che facevamo sulla riforma dei partiti diciamo così perché come come sapete questa contiene anche delle prescrizioni che ne avremmo voluto descrivere l'articolo quarantanove ma siamo solo noi a volerlo
I crimini dicono che non parteciperanno alla riforma del finanziamento dei partiti perché non vogliono a scrivere lo Statuto del partito
Forse tali enti
Contraria ideologicamente questa la discussione che ha
Coinvolto però anche comunisti diciamo nella scrittura al momento ha scritto la Costituzione e contrari ideologicamente che una legge prescrive delle norme obbligatorio per le associazioni che si chiamano partiti quindi sono
Comunisti italiani veri
Ci siamo solo noi siamo solo noi che
Diciamo un pezzo non solo non era così all'inizio che oggi vogliamo fare quello che sta dicendo Erminio perché
Sì vogliamo vedere le cose come vanno queste del volume una triade riforma dei partiti riforma da leggere tra le riforme delle sedi istituzionali parlamentare è una triade
Ed ha perfettamente ragione Erminia matto dice che la stessa cosa sull'altro capo che queste cose si tengono insieme per cui se non esistono
Delle regole diciamo così obbligatorio di costruzione della classe dirigente che poi le chiamate in un sistema che non prevede le primarie per legge a costruire sull'Istria anche Semmini viste bloccate la classe diciamo
Elettiva parlamentare manca un pezzo del problema se noi mandiamo in Parlamento con la nuova legge elettorale così come adesso l'Italia come in un sistema monocamerale un partito per una diciamo delle regole da articolo quarantanove prescrittive questo è un problema vorrei ricordarle che nella stiamo facendo senza avere una maggioranza nostra
Per cui sull'articolo quarantanove non c'è il consenso sulle primarie Briatore per legge non c'è assolutamente consenso tu sai che io l'ho fatta
Per un anno quasi con la Gelmini la la discussione in è anche direttamente con Berlusconi Convertini impensabile che loro accettino loro dico perché al momento come vediamo anche in Senato i nostri due sono così risicati che
O c'è qualcuno di loro c'è qualcuno dei Comuni o c'è qualche altro voto ma riforme di questo tipo necessita di una maggioranza
Significativa
Io devo dire però che nel nella ricostruzione io mi ritrovo molto diciamo in un pezzo sostanziale di quello che ha detto Stefano Ceccanti cioè
Rispetto alle cose che stanno succedendo alle problematiche interne al Partito democratico alla ruvidezza rudezza di Matteo Renzi rapporto tra Matteo le strutture istituzionali piuttosto che il dibattito interno al partito
Io cerco sempre di riportare nella mia testa quello da cui stiamo arrivando e il pericolo che corriamo perché il pericolo che noi corriamo
Che un tempo abbiamo pensato per venti anni fosse Berlusconi il pericolo che noi corriamo se non riformiamo oggi si chiamo la cosa che oggettivamente
Più pericolosa o comunque profondamente diverso da Berlusconi cioè di far arrivare al potere e chi vuole distruggere le istituzioni non cambiarle ma distruggerle
Io non lo dico perché ovviamente secondi l'idea di un carattere
Ruvido ma perché
E qui mi rivolgo più a a a un tema che mi è molto caro che ha sollevato il professor Manzella che io utilizzato sempre nel corso dei lunghi discussione costruzione della legge elettorale
In rapporto alla sentenza dalla Corte costituzionale uno due mila quattordici
è assolutamente vero che il dibattito è tra
Quanta parte di governabilità quanta parte di rappresentatività
Posto che io
Ovviamente mi inchino di fronte a Manzella
Non penso che la sentenza della Corte abbia dato un indirizzo a questa realtà relazione abbia detto il legislatore decida su questo rapporto tra la governabilità e rappresentatività però io mi permetto di dare un giudizio sul passato che immagino sia abbastanza condiviso
Cioè la legge che ci è che che ci ha portato fino a qui diciamo la legge di Calderoli
Sempre lui diciamo che ritorno nelle cronache
E che ha
Non so dire se ha fatto sia reso preponderante la rappresentatività però indebolito la governabilità
E
Se siccome io penso che ci sia un rapporto biunivoco tra i due elementi nel
Dei sistemi elettorale tra governabilità e rappresentatività quindi la legge di Calderoli ha fatto pendere la bilancia sul tema della rappresentatività non ci ha portato bene
Perché c'è un tema che la sentenza uno due mila quattordici ribadisce essere un tema costituzionalmente rilevante che è quello della governabilità la sentenza dice questo cioè che la ricerca della governabilità è un tema costituzionalmente rilevante
Io vengo da quell'esperienza di questi anni questa diciamo è la l'esperienza politica che ho io
Io sono contento che si vada verso un sistema che fa prevalere che lo dice esplicitamente che vuol far prevalere il senso della governabilità
Lo dico anche con uno sguardo che guarda alla
Alla difesa di un principio costituzionale irrinunciabile che è quello della presenza rappresentatività
Se però viene a mancare l'efficienza del principio della governabilità viene deteriorarsi anche quello della rappresentatività perché i Governi che cadono celermente maggioranze instabili
Disequilibri tra Camera e Senato
Che producono quindi poi la rottura delle legislature anche se sono un deterioramento del tema della rappresentatività dalla predetta attività che non riesce
A determinarsi per una lunghezza netto per la lunghezza necessarie al Governo è una rappresentatività che non ha poi lo sbocco
Per questo lo dico non per difendere una legge che ho contribuito a gestire ma lo dico perché il punto che che ha toccato Manzella mi
Mi mi è molto caro è un tema oggettivo di difficilissima discussione e che anche
Tocco con consacrò terrore perché ho paura di toccare un
Una questione di diritto costituzionale alla rappresentatività che ognuno di noi percepisce come rilevante il l'idea che mi sono fatto io
E che io personalmente arrivo a questa discussione quindi è un giudizio di valore su qual è il modello sul
Sul modello di per esempio di Senato avete proposto ma con alle spalle discussione come ho avuto sia sui partiti che sulla legge elettorale
Dando un giudizio su quello che il passato non perché le cose Le Clézio etiche che ho sentito qui questa sera non solo al tavolo anche
Gli interventi perché ci sono state ovviamente COGE attivamente solo
Rilievi esistenti critiche che il che devono essere accolte di scuse
Sempre avendo il pensiero retrostante di qual è la situazione dalla quale non è arriviamo anche sul tema
Del monocamerale tifoso ma comunque sul tema della riforma del Senato che è una discussione oggettivamente
Antica non nuova
Io personalmente
Io personalmente penso che che sia giusto che si
Modifichi
L'assetto di rappresentanza che li si voleva disegnare rispetto alla prima modello che Renzi chiede la Direzione nazionale quello della prevalenza dei sindaci
Sulle rappresentanze regionali mi rendo conto delle cose che ha detto Emilia adesso che in un sistema siffatto alcuni principi a noi molto carino
E lo sarà molto difficile salvaguardarle quello del
Del genere sta oggettivamente tecnicamente difficili
Tra salvaguardare io però penso a sul tema delle garanzie dei seguenti Catone stiamo depositando credo lunedì
Un Progetto di legge costituzionale a prima firma Giorgis credo che la mia sarà la seconda
Perché in accordo con il Governo lo presenta il PD alla Camera e poi però
Bisognerà farlo per primo al Senato perché entri complessivamente la riforma perché sul tema solo delle leggi elettorali
Proprio per citare quello che è successo con la sentenza dalla Corte Costituzionale otto anni dopo l'entrata in vigore della legge sia possibile
Il pronunciamento preventivo prima dell'entrata in vigore della legge della
Della sentenza della Corte costituzionale l'abbiamo fatta in accordo con il Governo ma diciamo l'idea di Andrea Giorgis su io penso che il tema della
Per le garanzie per le minoranze sia un tema oggettivamente esistente poi qui diciamoci solo ci siete voi tre ci sono grandi esperti non sarà in grado di dare altre risposte penso che ci sia
Questa necessità e le altre diciamo critiche che prima citava l'Emilia
Sono temi oggettivi però penso io penso
Che con i limiti che queste cose hanno con la
Velocità che dovuta imprimere io penso che il disegno regga rispetto al passato dal quale noi veniamo ai difetti che ci siamo portati dietro
Questa triade che va migliorata in Parlamento di riforma dei partiti riformata la legge elettorale riforma dell'assetto istituzionale è l'unica risposta possibile
Politica possibile che il quadro di riferimento politico possibile con i miglioramenti che dobbiamo fare
Alla possibilità che invece le istituzioni vengono scardinate
Io personalmente prima di oggi
Prima di questa mia età non avevo pensato che in Italia ci fosse un pericolo reale di un disegno politico di scardinamento un disegno politico la protesta un disegno di scardinamento che secondo me
E interpretato da in particolare da Grillo poi magari non da tutti quei del suo movimento tante Rillo da quell'altro da casa legge mi ha colpito che
L'altro giorno si col Presidente la così vigilanza della RAI abbia detto che nella casa leggessero il passato cioè uno anche tra di loro c'è qualche percezione eccessiva
E lo dico anche in relazione a un fatto che la crisi tra democrazia rappresentativa non attraversa solo l'Italia ci sono questioni che attraversano tutta l'Europa che anche in altri luoghi d'Europa hanno dato
Hanno prodotto diciamo movimenti o partitiche ci devono preoccupare per questo io penso con tutte le cose che sono state dette e che questo
Insieme di disegni di riforma serva
Tra l'altro poi diciamo
Lunedì aveva fatto questo seminario dell'inflazione
A me è parso di sentire ovviamente c'è un ci sono dei dissensi ci sono degli aspetti però a me ha colpito la
Diciamo la quantità invece sia in campo accademico che in quello interno al partito di sostanziale consenso con delle giuste critiche Geri ma di sostanziale consenso e di consapevolezza di qual è il messaggio che vogliamo dare al Paese
Io penso che si debba portarlo avanti che se non si portasse avanti se si interrompesse questo disegno riformatore noi veramente questa volta correremmo dei pericoli grazie
Grazie Emanuele Fiano
Dunque
Noi aspettavamo anche il contributo di Patrizia Toia che però
Essendo in campagna elettorale può anche essere
Stia ancora concludendo una delle sue iniziative serali e notturne interi te nel suo tour de force quindi
Io che come chiederei ai nostri relatori se invece vogliono
Ovviamente fare delle breve replica per evitare che restiamo solamente noi non è al tavolo però siccome credo che abbiano delle cose da dire perché sollecitati come vogliamo fare lo stesso ordine di prima ok
Grazie
Velocissima no nella
No piano
Parlava alla fine un po'riassumendo la serata di Herat che tutti quelli che sono qui dentro hanno consapevolezza del momento e di cui anche lei e questi do adesso parlo per me
Era aprire il primo elemento che ho di fronte ecco non vorrei sarà parità appresso era apparso addirittura troppo Renzi hanno pur avendo messo fatto uno è un elenco
E no però io nel senso che il
No allora non volevano no non volevo dire no nel senso nel senso che
Però CEE una coerenza di pensiero se
Alla fine poi diciamo che c'è la consapevolezza che poi al compromesso che si arriverà si deve votare a favore allora faccio fatica a vedere le persone che si distacca euro Datatel tacque da questa posizione ecco
Mettiamo in fila le critiche che ci sono
Eventualmente cerchiamo ad alcune di porre rimedio accertato dal treno
Rispetta ora cosa che ha detto appunto la senatrice De Biasi capisco che non c'è
Il
Non c'è risposta al problema di genere rispetto a un Senato che non è rappresentativo dei cittadini e delle cittadine
Era presente attivo di un'altra cosa e rappresentativo delle istituzioni e le istituzioni non hanno genere
Allora se vogliamo fare Banti diamo vile mattina con il Senato come ente
No lei la prenda lei istituzioni non hanno genere si rappresentano le istituzioni le istituti decisivo reazione dentro le Marche si rappresenta la Calabria poi
Al loro interno nessuno finita che checché che ci possano essere delle regole o istituzionali lo eccetera che
Stigliano una rape tanta di genere ma
La rappresentanza così come la concepiamo nella quale
Se è e quello qualcuno Stefano offrono Fornaro Andrea raccordato Mortati
Quella era la rappresentanza indifferenziate quella
E qua la quale Mortati faceva qualche obiezione vince volendo una seconda Camera sconto
Il modello cattolico togliamoli la dimensione corporativa mal come rappresentanza degli interessi allora lì dentro si possano eventualmente fare delle differenziazioni ma
Alla quando la nave intanto era penetrante ed istituzioni è stata scelta questa strada e quando sarete chiamati a votarlo portando una rientranza dell'istituzione e l'altro aspetto
Credo che non
Noi non può non possa stare non può e
A
Nella
Il
Si va a una legge elettorale il loro hanno concepita
Nato concepita semplicemente per un elettorato della Camera in quel momento l'elettore l'hanno detto le questioni riguardanti l'elettorato del Senato limiterà il Senato quando sarà il momento
No la
La la seconda cosa riguardavano il io sono
Riguarda questo
è stato toccato l'argomento poco perché
Le Regioni non sono molto sentite come dei luoghi effettivi di rappresentanza politica si
Avvertita e valutata positivamente molto difficile ho detto anche all'inizio difendere le Regioni
Però da questo punto di vista sappiamo che
La
Questa caso possiamo dire la deriva potrebbe essere quella di eliminare le Regioni di Togliatti provincializzato alle Regioni faccione faccio un esempio che deve se
Se se noi arriviamo cioè se io vorrei confrontarmi con salatissime Biagi Mara sua in qualche modo difesa della dimensione
Centrale della sanità rispetto alle scelte regionali nomi trova d'accordo
Perché
Prima di tutto sì possiamo benissimo ritornarci dove penso che lei potrebbe anche voler andare il c'è no incerte il centodiciassette come l'Iraq
Parlava non di tutela della salute parlava di assistenza sanitaria ospedaliera
Dopodiché la legge ottocentotrentatré del mille novecentosettantotto
Che lo che tutti consideriamo una cosa positiva da una parte ha stabilito il Servizio sanitario nazionale e se non siamo capaci di far fruttare i livelli essenziali delle prestazioni in materia sanitaria
Non è
Totalmente colpa delle Regioni ha detto colpa è colpa dello Stato le Regioni che io non sono qui a difendere ma li difendo come istituto di autonomia
Qualcosa di buono anche in campo sanitario hanno fatto il modello Lombardia può
Non piacere a qualcuno ma è diverso dal modello delle case della salute della Toscana o dell'Emilia e perché non con un possiamo considerare di a rivederle impostazione diverso una Calabria e
E le altre cose
è sulla cava e le altre cose ci sono i livelli essenziali delle prestazioni pezzi spettano allo Stato articolo centodiciassette comma secondo lettera erario faccia lo Stato
E e però se noi togliamo se noi andiamo verso un riaccentramento statalistico di tutto il problema della salute
Allora il divieto di elettroshock tracciato punto le Marche avevano fatto lo Stato non si sognava di farlo la sperimentazione della cannabis per
Cose terapeutiche è stata fatta in una regione in cui è stata acquisita
Dallo Stato cioè non vorrei che
Questa deriva anti autonomistica e anti regionalistica che è molto presente nel Titolo quinto
Per diventi il
La la modalità attraverso la quale
O organizziamo allora a questo punto diventa molto difficile contrastare
Matteo era boschi che fanno un elenco tolgono la competenza concorrente portano in esclusiva moltissime
Delle delle detti moltissime cose che potrebbero essere mantenute in un altro modo e quindi
Per questo io difendo le autonomie specialmente le autonomie regionali ecco poi c'è stato forse un equivoco di comprensione rilievo non riferì non allo riferivo semplicemente quello che ha Renzi ha detto sulla
Sulla sui tecnici del Senato però
Consentitemi di dire una stavolta faccio ventilano una punta di malizia esiste un altrettanto qualificate vale d'ufficio del Bilancio alla Camera il decreto legge è lo stesso non si capisce il perché
E non c'è e. no no ma se lui se lui eccedendo dice il falso sbaglia e non deve dire il falso perché si usano altri aggettivi perché però ci sia un elemento di corporazione a mio avviso cioè
Quando quando tocchiamo la Ragioneria dello Stato tocchiamo un nervo molto scoperto io ho sempre usato la pistola mammaria purtroppo non ho mai colpito esattamente al cuore del per il punto per cui
Sì però
Secessionista ok
Sì sì sì sì ma comunque siamo siamo nel campo di un'altra parte di riforma della costituzione materiale del modo in cui
A Manzella magari può non essere d'accordo ma
Io io credo che quando la Ragioneria dello Stato con la storia della bollinatura in questi anni
Ha come soprattutto con l'accelerazione che se n'è fatta e l'uso strumentale che se ne è fatto ha cominciato a Tremonti dalla gestione Tremonti ha sostituito l'autonomia
Istituzionale delle Camere nella decisione relativamente alle coperture
Anche perché stiamo parlando di un'istituzione che è incardinata del Governo
E io penso che Renzi farebbe bene all'interno delle sue riforme apporre sì l'unico va unificato l'ufficio parlamentare
Servizio studi Bilancio ma vanno anche tagliate le unghie alla Ragioneria dello Stato
Con l'ufficio
Da
Forma riforma telegrafiche come ha molto colpito al
Testimonianza di reti
Bene la la testimonianza
Felicetti
Testimonianza direi di Fiano sull'esistenza di un
Disegno di scardinamento delle istituzioni per per la prima volta forse sì
Sì ivi pensionato celebri reso visibile in maniera così così plastica nel nostro Horizonte del politico e e questo ci deve rendere più prudenti
Cioè più prudenti nel non fare dei Grillini paradossalmente i difensori del Parlamento
Perché questo sta sta vedendo che sta accadendo è perché
è vero diceva Mirabelli che dobbiamo tener conto
Del fattore l'opinione pubblica nove diceva per il fatto dei costi eccetera eccetera però
Anche per per per quella lunga educazione di massa che c'è stato cinquant'anni di Repubblica
E B vorremmo male quando l'opinione pubblica si sente toccata nel Parlamento un certo punto quel nervo quel terrore e quindi dobbiamo
Dobbiamo stare stare attenti
De questo punto di vista debbo ringraziare
Stefano e che aggiunto
In queste richieste che non si è quella fondamentale sul precedente della Repubblica e proprio nello spirito di dico devo dire che insomma va via
Abitazione diciamo per il modello Re Di Carlo
E esco osceno proprio dal fatto che il modello americano viene chiamato il club dei milionari perché per vincere le elezioni sia datoriali librerie americane se devo
Fare bontà dei soldi noi avremmo non c'è non
Non avremmo i due senatori per la Regione debba insomma effettivamente sarebbe una campagna elettorale costosa per quanto riguarda la
La la la
La nostra
Egli ha De Biasi ecco insomma
E ve devo dire che LEA pediatrica ha pienamente ragione quando dice io non vedo tutta questa coerenza tra
E io credo che questa coerenza sia in una omissione di alcune corse
Importante cioè di una certa
Diversificazione cioè il concetto di diversificazione è completamente assente da questo disegno di legge che occupato del centralizzazione del delle
I correggere errori che già erano evidenti nel due mila uno quando abbiamo approvato questa
Questa legge e allora e chiaro che
Noi nel e qui ecco un'altra un'altra cosa del
Perché che abbiamo offerto a Calderoli cioè i fabbisogni standard i costi costa barra costituzionali violazione cos'è che e insomma è una cosa che la gente capisce
La famosa siringa che a Reggio Calabria costa duecento euro a Milano ne costa otto insomma ecco è questo e
Allora ecco
Su queste cose dobbiamo dovevano stare come pure e la necessità di controlli
Diversificati non li abbiamo aboliti i controlli per tutti e però insomma in certe regioni controlli servono e cercate di un cervo e così pure il che senso ha e il
Questa ecco questa
Fissazione che per cui
Questo obblighi e vi questo vincolo per cui il commissariamento
E deve essere fatto dei Presidenti delle Regioni che
Corresponsabili del dissenso sanitario e ci deve essere qualche qualche elemento di di di diversificazione di e quindi anche l'abolizione dell'articolo centosedici e una
Lo so è una cosa l'abilità è una cosa è la verità proprio perché
E no le riunioni non sono cioè uguale lo diceva il percolato
La nostra non sa Vieste per non parlare per il grande problema ecco
Ci sono i poteri forti
Ecco secondo me quando i torrenti deviati dovrebbero avere i due grandi problemi proprio come dire poteri forti della nostra Repubblica che sono la giustizia
Civile e amministrativa da un lato e dall'altro le Regioni speciali ecco veramente questo torrente dovrebbe eliminare queste cause di deve di
Di di
Inquinamento e di indebolimento del tessuto
Del tessuto
Ecco e
L'ultimo anno ultimo rilievo lo dicevo appunto Mirabelli non dobbiamo accontentarci di fare una Conferenza Stato-Regione con
Come si dice siciliano una antichi e in più perché come già stabilite come dico
E in più dobbiamo fare qualcosa e secondo me ritorno ad uno dei profili fondo agricolo questo qualcosa in più
E che
Il
Senato
Così
E in serata la Repubblica perché ricordiamo che c'è l'articolo centoquattordici della Repubblica parta dello stato comuni e regioni avrebbe quindi non direzionata laddove significa
Cambiare V una un una corsa a illustrare una
Come dire un un un vulnus Soru sul sia pure nominalistico e
Assurdo e allora queste dicevo questa cosa e proporla
L'idea di unitarietà l'idea di rappresentanza nazionale cioè questi qui eletti o rieletti Bundesrat allora devono rappresentare l'unitarietà nazionale quel sito
Che rende e il quid in più rispetto alla Conferenza Stato-Regione dopo ognuno fa i propri interessi
Benissimo fretta di ti rispondo Presidente no
Tu sai che quest'ultima sollecitazione di Manzella vedere completamente d'accordo ritorno sul francese
Non ci siamo io parlo parlo francese non sono ecco io faccio quattro flash
Il primo è questo no sulla questione di genere
Il problema pratico rate Oricchio vero si risolve così proponeva pratici effetto lo fa di secondo livello era presente il secondo livello delle realtà che al loro interno rispecchia c'è un problema però ahi noi questo ci apre una serie di problemi perché
E il nodo di fondo qual è l'unica Regione che c'è un equilibrio decente come di donne la Toscana che ci ha visto bloccare corte
Sì ma ma soprattutto la lista bloccata e corte
Questo lo dico perché nostro povero Capogruppo alla Camera cioè per esempio ha dovuto subire un dissenso a scrutinio segreto su una norma che avrebbe fatto leggere meno donne
La norma preferenza doppia invece liste bloccate corte avrebbe senz'altro fatto leggere meno d'onda
Anche in Asia perché noi siamo in grado per lo Statuto del Pd sul lato sinistro di eleggere metadone
Dall'altra parte non eleggono quasi nessuna se noi mettiamo la preferenza doppia le file con un grande atto di generosità facciamo leggere un po'di donne in procinto della senz'altro ne leggiamo poi meno noia come preferenza doppia a differenza la lista bloccata corta
Il corso il saldo finale senz'altro negativo quindi se qualcuno ha pensato di votare in dissenso dal povero Fiano
Dalla presenza doppia sappia che è facile leggere meno donne poi perché vuole in queste cose ci sono anche delle eterogenesi dei fini non è detto che quello che tutti i benefici
Lo strumento Petilia risultato ora sempre riusciamo a migliorare dal Senato meglio però guardate che la preferenza doppia se la mettono al Senato ci farà emergere meno donne la Rigel perché bisogna saperlo
No complessivamente non ce ne fa eleggere molte con la preferenza doppia vediamo quante
Con la piccola preferenza doppia di genere con i meccanismi di accordo tra i candidati secondo me se leggi un terzo di donne nel PD è un miracolo
Col conosco se
Guardiamoci in faccia conoscere tra noi diciamoci la verità accadrebbe queste non bilanciere ve l'aumento di Londra mentre l'altra parte
Ora io insisto secondo punto sulla legge elettorale noi possiamo dire tantissime cose negative sulla legge elettorale come uscito dalla Camera però
Il problema che
Senza una legge di quel tipo con un Paese spaccato in tre
Noi sostanzialmente apriamo un'autostrada Grillo perché abbiamo un Parlamento le corpo elettorale spaccato in tre e noi costretti a fare la grande coalizione perenne con Berlusconi con quello che fa l'unica opposizione che cresce elettoralmente
è la cosa che in assoluto rappresenta il male assoluto
Rispetto a questo una legge con mare ed i difetti che da un vincitore delle elezioni è la condizione minima di avanzamento e la democrazia nel nostro Paese
E non si può neanche dire che sostituire liste bloccati quarantasette persone Alliste bloccati trio di quattro se la stessa cosa dopodiché non è la cosa migliore che esiste teniamo il Collegio nominare se la cosa migliore però se uno mi dice
Eleggere tre quattro persone non College più vicino a uno più vicino a quarantasette la matematica mi insegna che tre o quattro è molto più vicino a uno che non ha quarantasette
Ultimi due punti
Io una competenza sui diritti non la dà lei mai
A una forma di legge bicamerale paritaria
Primo perché se noi ci mettiamo a costruire delle delle tipologie di leggi bicamerali paritarie con norme generiche come una norma sui diritti
Vuol dire che quel casino che noi abbiamo tra Stato e Regioni lo spostiamo tra le tipologie di leggi che devono essere approvate conti con procedure diverse
Ha poi preme diritti ciò sono due il prima garantire diritti e meno potere di veto ci sono meglio è e che si riescono a fare più leggi per garantire diritti
è ovvio per esempio che la Corte costituzionale nel due mila dieci ce l'ha fatto una sentenza sul
Tutelare i diritti delle persone omosessuali
Se abbiamo male generale paritaria molto veemente una legge di questo tipo non sarebbe mai
Se il problema dei diritti e che invece legislatore viola i diritti questo ce lo risolve controllo preventivo e quinte noi il fatto che tu puoi contro i suoi diritti fare ricorso preventivo alla Corte
Ultimo punto io devo dire proprio la cosa della salute
A me che ci sia una riaccentramento mostruoso
In questo testo poi ne capisce più Enzo Balboni però io quando vedo
Ecco quando io vedo norme generali per la tutela la salute e però vedo da giuristi non c'ero lo so che non c'ero non c'ero però
La giurisprudenza costituzionale che cosa ci ha detto in materia di salute ci ha detto che ci vuole la leale cooperazione tra Stato e regioni per fare i livelli essenziali ora questa leale cooperazione
Se non si fa al Senato tutte e due fa ricorrono alla Corte e quindi a me sembra che sia la stessa cosa che c'è già ora sì però voglio dire norme generali per la salute vuol dire che quello che oggi ci dice la Corte fa della leale cooperazione
Lo si fa in Parlamento perché si fa il Senato delle Regioni per cui tua almeno su questo punto qui poi su altri non mi sembra che ci sia questa cosa mostruosa riaccentramento OCSE in Senato e rappresentativo delle Regioni ma allora ritorniamo a bomba
Sì comuni in Francia le Regioni non fanno leggi quindi io non ho il problema di rappresentanza errato lento
Sì ma sono prevalentemente male ma le Regioni non fanno leggi quindi stiamo in una tipologia di strada
Capisco detto tesa innamorato coinvolti noi hanno segato francese a scuola siamo ancora di queste vecchie generazioni
Basato sui più moderno di me però alla Camera dei vostri
No parlate possibili per inciso l'ultima cosa
è allora
è sbagliato prende è sbagliato di principio prendere di petto le burocrazie però
Questo meraviglioso dossier fatto Servizio studi del Senato che al novantacinque per cento splendido
Ci vuole rivendere l'idea
Lo dico riguarderanno allibiti dignitosa che in Francia e Inghilterra c'è il bicameralismo paritario e che la Camera dei Lords può più o meno bocciare tutte le gettava i Comuni il Senato francese
Cioè i tecnici del Senato se sono un po'allargato perché questa cosa non è vera quindi siamo che le burocrazie un po'ci giocano
Poi non è mai bene prendere troppo ipertrofica della riforma perché siano bicamerali
Francia e Inghilterra
E che non ci piove però
Non è proprio per fare il portatore
Grazie ancora i nostri allevatori Manzella Ceccanti Balboni
Io
No