09MAG2014
dibattiti

Sanità e salute: due storie diverse - Presentazione del libro di Marcello Crivellini (Editore Franco Angeli)

DIBATTITO | Pesaro - 18:25. Durata: 1 ora 27 min

Player
Quali opportunità e quali riuschi emergono nel Governo dei sistemio socio-sanitari e in generale nel rapporto tra sanità e salute? Si deve continuare a privilegiare l'interesse della sanità o quello della salute? A queste domande vuole dare una risposta il libro "Sanità e salute: due storie diverse.

Sistemi sanitari e salute nei paesi industrializzati" di Marcello Crivellini e Manuela Galli (Editore Franco Angeli, collana Sanità).

Registrazione audio del dibattito dal titolo "Sanità e salute: due storie diverse - Presentazione del libro di Marcello Crivellini (Editore Franco Angeli)",
registrato a Pesaro venerdì 9 maggio 2014 alle 18:25.

Dibattito organizzato da Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica.

Sono intervenuti: Ruggero Fabri, Marcello Crivellini (docente di Analisi dell'Organizzazione di sistemi sanitari al Politecnico di Milano, Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica), Ruggero Fabri, Roberta Crescentini (Candidata a sindaco di Pesaro del centro destra), Matteo Ricci (Candidato a sindaco di Pesaro del centro sinistra, Partito Democratico).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Amministrative, Associazioni, Autodeterminazione, Coscioni, Elezioni, Liberta' Di Cura, Libro, Malattia, Ospedali, Pesaro, Ricerca, Salute, Sanita', Scienza, Usa.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 27 minuti.

leggi tutto

riduci

18:25

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Nata Giannola
Nasce
Non possiamo fare a meno
Farlo e allora
Buonasera a tutti siamo qui in questa libreria che si chiama come sapete il catalogo comunale i familiari di peso era ormai importante dove ci sono tante iniziative che vengono organizzate
Quella di questa sera organizzata
Dall'Associazione Luca Coscioni e prevede la presentazione dei questo libro di Marcello cliniche accanto a me che docente di Analisi organizzazioni sistemi sanitari che Politecnico di Milano Marcello neanche marchigiani nato Sinigaglia
è fa parte della direzione della Associazione Luca Coscioni e noto anche perché in passato è anche stato commissario straordinario Rutelli Arca bianconera e quindi insomma per tanti motivi conosce la nostra Regione conoscere le problematiche di questa nostra Regione e anche di peso però
Che anche se e al nord della nostra Regione rientra
Imporle nella politica
Già delle Marche della Regione Marche e detto questo
Volevo dire due cose abbastanza
Previ
Sull'Associazione Luca Coscioni che è una sensazione di respiro a livello nazionale ringrazio da crescenti e la prego di
Sedersi
Qui vicino a me
Visto che è arrivata presento anche Roberta Crescentini avevo previsto una brevissima presentazione per Roberta Crescentini Chiello carta cresciuti lo sapete tutti perché ormai siamo entrati nel vivo dalla campagna elettorale
Lei è candidata sindaco è dipesa l'olio non solo
Ascoltata ci siamo sentiti per telefono ho piacere di incontrarla personalmente
E candidata sindaco appunto del centrodestra è un'imprenditrice artigiana un'azienda che esportando ma il novanta per cento del suo fatturato ho scoperto la politica grazie Oscar Giannino
E al suo movimento fare per fermare il declino la mia è una presentazione molto breve ma spero che possa servire poi a capire anche
Varie posizioni Matteoli vicino cioè quindi se mai lo presenterò più tardi volevo dire due cose sull'Associazione Luca Coscioni intanto la prima è che questa è un'iniziativa la prima peso di questa associazione che è una situazione che
Ha un respiro nazionale
Qui nelle Marche attiva molto una cellula di Ancona sta lavorando da vari anni con buoni risultati appesa lo si affaccia
Pubblicamente per la prima volta oggi anche se Mina Welby ha partecipato a convegni di cui dicevo prima
Che c'è stato il telefonino sul fine vita e anche Urbino
Organizzato molte iniziative organizzate da Lions
Che tra l'altro
Molto organizza delle cose molto interessanti a cui ho partecipato Sior venuti appesa la comunque è un'associazione che
Si batte per la libertà della ricerca scientifica è stata
Fondata da Luca Coscioni che è un professore universitario non è un
Laureato in economia chiara è ma è stato malato di iscrive sclerosi laterale
E questa associazione vuole promuovere la libertà di cura di ricerca scientifica l'assistenza personale autogestita e affermare i diritti umani e civili e politici delle persone malate e disabili
L'associazione Coscioni poi si batte per i diritti di libertà di cura di ricerca scientifica e di autodeterminazione in materia di inizio e fine vita contro i fondamentalismi di ogni credo
è un'associazione a cui ci si può associare prendendo una diciamo Nadal Tesser annuale
Lo dico perché quella di quest'anno lo slogan ce lo dietro molto simpatico secondo me lo slogan laiche intese
Un'associazione che vuole affrontare i problemi da un punto di vista laico
E per dare la possibilità a tutti di curarsi nel modo migliore possibile
Si occupa di diritti dei disabili di fine vita auto in Asia di fecondazione assistita Bortone contraccezione antiproibizionista oli antiproibizionismo libertà di ricerca scientifica
Università ricerca e salute e sanità
Concludo dicendo che chi vuole associarsi vuole aderire all'Associazione Luca Coscioni può farlo e può comunque anche se non vuole così associarsi
Può comunque aiutarci
Mettendo dedicando il cinque per mille a questa associazione con un codice che il nove sette due otto tre otto nove zero cinque otto sei nelle quattro del sostegno al volontariato
Detto queste cose
Due parole sul libro che chiaramente abbiamo l'autore quindi arbitrio non mi cimento certamente
Però volevo solo dire che
Come abbiamo
Visto dal titolo in questo libro abbiamo un concetto che credo
Possa sviluppare bene Marcello quello della signora sanitaria la salute che sono due concetti diversi
E hanno storie probabilmente diverse ce lo dirà io voglio solo dire nel mio piccolo io non mi sono presentato però lavoro da circa trent'anni lo solo due parole la trent'anni nel privato sociale
E ho lavorato per tanti anni fino a poco tempo fa in un centro diurno per disabili va Pisano adesso lavoro in una comunità terapeutica per le dipendenze patologiche
E quindi mi occupo molto diciamo delle settore solo socio sanitario sociale come viene chiamato dagli addetti ai lavori perché
C'è sempre una differenza notevole sulla salute volevo solo dire che
è una condizione relativa ai cittadini singoli e come popolazione c'è una definizione io mi sono appuntato uno alla definizione classica dell'Organizzazione mondiale della sanità
Chiede il quarantotto lo stesso anno della nostra Costituzione che afferma una cosa
Che sembra molto banale ma nel tempo forse no di meno
Ma anche oggi comunque non è detto che poi
Venga applicata ed è questa la salute non è semplicemente l'assenza della malattia ma allo stato di completo benessere fisico mentre mentale e sociale
Quindi dicevamo la salute dipende da fattori quali lo stile di vita l'ambiente socio economico il patrimonio genetico il livello di cultura distruzione
E eccetera eccetera e tante altre cosine che che stanno dentro quindi il concetto della sanità probabilmente è una minima minima parte che che rientra nel nella salute
Sulla sanità cosa nel possiamo dire ce lo dirà meglio Marcello io posso solo dire che che cos'è la sanità
E l'insieme delle procedure delle risorse umane strutturali e tecnologiche dedicate alla cura del
Delle patologie alla prevenzione
La prevenzione e sottolineo assente poche risorse come linea poche risorse anche diciamo il settore sociale io ci lavoro so benissimo che sì si va a guardare la percentuale
E quindi delle Budget che si dedica al settore sociale è sempre una minima veramente minima parte quindi sono noi chi lavora nel sociale deve
Un po'ingegnarsi per cercare di
Di poter fare un buon lavoro insomma
Ecco detto questo per farvi secondo la mia idea capire quale la dalla differenza tra il bisogno di salute e
La sanità
E l'impostazione diversa che c'è tra queste due parole
Voglio solo citare quello che è successo in Italia per l'assistenza agli anziani
In Paesi del nord già negli anni Sessanta
Del nord Europa intendo già negli anni Sessanta si sono costruite case di riposo residenze per anziani e così via
Successivamente subito dopo già negli anni Settanta in quei Paesi del appunto di un'Europa del nord
Hanno subito non ho capito cercando parlando con la gente cercando di
Offrire dei servizi
Nel miglior modo possibile che quei servizi appunto
Erano non andavano incontro ai le problematiche della salute delle persone anziane e quelle che dicevo prima no
Che cosa hanno fatto già dagli anni Settanta hanno riconvertito queste strutture per anziani casa di riposo e così via in appartamenti protetti e soprattutto già Davide degli anni
Ultimi anni Settanta in poi hanno deciso di puntare tutto sull'assistenza domiciliare
Cosa succede oggi questi Paesi del nord sono ormai
Hanno un'organizzazione sull'assistenza domiciliare che funziona e prevede anche per dire
Che gli animatori che organizzano un'attività ricreativa vadano a casa delle persone anziane mentre non voi Paesi del sud dell'Europa quindi Spagna
Grecia e Italia siamo rimasti alle case di riposo
E quindi
Secondo me
Già qui riusciamo a capire qual è la differenza tra salute sanità ovvero quale
La la la la possibilità del della politica di dare delle risposte che effettivamente vanno incontro alle esigenze delle persone in questo caso gli anziani
Oppure lasciare le cose come stanno e quindi abbiamo in Italia solo case di riposo le esperienze di astinenza domiciliare sono rarissime
E
Purtroppo le cose sono così come andare al supermercato e
Cercare anularità riprodotte invece se ne trova solo l'uno e quindi si è obbligati a a prendere questo
Detto questo le domande che credo questo libro pone almeno quelle che ho visto io sono
Quali sono appunto le opportunità i quali a rischi
Emergono nel governo dei sistemi socio sanitari e in generale nel rapporto tra la sanità e salute e l'altra domanda
è
Si deve continuare a privilegiare l'interesse della sanità o quello della salute e queste sono le domande che secondo me emergono da questo libro ma ci dirà Marcello Crivellin un po'
La
Quello che viene descritto nel libro ce lo spiegherà sicuramente meglio di quello che
Ho fatto io per ora vi lascio la parola punto non c'ero Rivellini e poi diamo avanti nella nostra discussione
Ma viviamo grazie
Tornare a Milano sono si attrezza molto saltando si tiene
Stando al fine di giugno la bellezza del paesaggio
La bellezza del paesaggio e diciamo anche uno stile di vita e poi questo mi servirà perché lo stile di vita un concetto fondamentale nel rapporto appunto sanità e salute verso la salute
Normalmente quando mettiamo a fare qualche intervento su questi problemi arrivo sempre con
Le diapositive favor Point eccetera perché la sanità è piena di numeri e piena di
Problematiche di tutti i tipi diciamo
Un po'
è un concentrato di tutti i problemi si sia a livello istituzionale e politico scientifico ingegneristico c'è dentro tutto diciamo ecco però invece sono contento di non averlo fatto perché qui una della libreria come resta al collo promuove la carta eccetera
Secondo me Stoner Rebel qualsiasi diapositiva o cose di questo genere mi sono portato invece dietro qualche stampa quindi delle cose di carta per così dire per
Perché poi voglio vorrei corrispondere alla presenza
Della candidata forse anche dell'altro candidato secondo i dati diciamo
Sul peso alle sulle Marche ecco prima due
Pochi concetti perché il tempo poi abbiamo molto
Appunto il titolo di questo libro e sanità e salute questori diverse e
In effetti e c'è una confusione proprio culturale perché noi tutti una conta confusione culturali indotta devo dire perché noi tutti
Siamo abituati
Nei mass-media in televisione in tutti i dibattiti eccetera considerare la sanità
Come la salute non è vera cioè non sono cose completamente diverse e cioè
Questo concetto anche in questo produce in questo di
Chiedere soldi per la sanità dicendo sostanzialmente sono soldi per la salute non è vero presto
Sono dalla sanità è un sistema appunto di ospedali di servizi di di professionisti di tecnologia eccetera eccetera che ha come fine la salute
La salute invece si misura ed è un'altra cosa è mosso all'aspettativa di vita per dire che si misura e tutti i Paesi del mondo e la mortalità infantile ci sono una serie di misure che riguardano i singoli individui oppure le popolazioni
Dico questo qui vengo alla storia diversa tra la sanità la salute perché
Se si prendono i dati da quando si possono ricostruire sulla faccia della terra c'è un fenomeno che non ha uguali
La storia cioè da quando l'uomo e sulla faccia della terra che inizia ai primi del Novecento
Perché dico questo perché sino ai primi del Novecento l'aspettativa di vita in tutti i Paesi adesso parlo dei Paesi ora indisturbati industrializzati quindi maggiori
Per gli altri diciamo purtroppo i numeri sono diversi ma in tutti i Paesi industrializzati l'aspettativa di vita era quaranta quarantuno anni questo sino ai primi del Novecento
Poi nel secolo scorso
Quindi
Rispetto alla storia dell'uomo è un battito di ciglio in un
Un secolo nel secolo scorso la vita è raddoppiata adesso in Italia che uno dei Paesi chiara l'aspettativa di vita più alta al mondo
è ottantadue anni
In Giappone leggermente di più quell'unico Paese che ci batte negli altri e ottantuno ottanta settantotto poi naturalmente ci sono i Paesi
Del Centrafricana oppure quelli più povere che in cui ancora ci sono le condizioni dei primi del Novecento dal punto di vista della salute
Per cui ci sono Paesi con quarant'anni quarantadue quarantatré cerco ancora ecco però è successo questo sulla faccia della terra e noi non non ce ne rendiamo conto a mio avviso sufficientemente e cioè che
Siamo i più fortunati da questo punto di vista da quando il mondo esiste
E che adesso la nostra vita il doppio di quello che era che era quella dei nostri Tris no almeno so dei primi del Novecento allora come mai è successa questa
Co dai
Come mai se questo balzo
Attualmente di cui siamo tutti lieti fa ovviamente
Questo balzo nella salute
Ecco allora
A cosa è dovuto principalmente ecco principalmente dovuto alle nonna alla sanità come la intendiamo noi oggi adesso vorrei essere realizzato cioè
Come organizzazione ospedali
L'esercito sanitario sanitaria saranno un milione duecento mila trecento persone che lavorano in questo settore in alto in tutti i Paesi industrializzati sono fra un milione due milioni
Da sono Inghilterra in Francia e così via come da noi e quindi c'è un esercito diciamo ecco che
Estremamente costosa perché naturalmente utilissima ci mancherebbe altro
Ecco va
Ma cosa è dovuta questo balzo della del
Della salute è dovuto ai primi del Novecento perché si era cominciato a capire qual era il meccanismo di trasmissione delle malattie infettive
Se cominciato anche a vedere il bacillo baci lo dico quindi quello di quell'altro eccetera e
Sapendo quali erano i meccanismi di trasmissione sia detto è allora bisogna
Avvierei dei comportamenti che impediscono alla trasmissione delle malattie infettive e le malattie infettive nella prima parte del Novecento sono sono crollate
Sono crollate senza che ci fosse sanità nel senso che la sanità dei primi del Novecento erano
Degli ospedali in cui
Erano c'era un po'di Gene un po'di pulizia
D'inverno faceva caldo e degenti stavano lì ma c'erano pochi farmaci c'era forse l'RX all'inizio c'è ma insomma la strumentazione che adesso non esisteva
Tant'è che la spesa sanitaria ai primi del Novecento era meno dell'un per cento
Ed è stata
E nei Paesi industrializzati compresa l'Italia ed è stata fino all'una e mezzo due per cento fino al mille novecentocinquanta
Qui il grande guadagno di vita si è avuto nella prima metà del Novecento con una sanità
Misera diciamo povera per così dire ma con grande conoscenze rispetto al passato poi c'è stata l'esplosione della sanità come non mi lavo
La conosciamo oggi con grande tecnologia ulteriori darsi riconoscenza grande organizzazione distribuzione su tutto il territorio eccetera eccetera e
Per cui si è passati da una spesa sanitaria dell'uno e mezzo per cento al nove ed eredi adesso in altri Paesi al dodici in Francia in Germania
Il dodici per cento rispetto al PIL
E gli Stati Uniti è una cosa folle perché spendono il diciassette virgola sette sono gli ultimi dati della spesa sanitaria c'è il doppio di noi ecco ma
Tutti questi soldi diciamo
Quindi tutti questi soldi ai si sono tradotti in salute certo che
La sanità produce salute
è e miglioramento della salute si fa anche le Beraldo però tutti gli studi internazionali io adesso la faccio molto breve quindi sono anche semplicistico eccetera tutti gli studi
Internazionali dicono che i determinanti della salute sono
Sinteticamente quattro allievi elencati prima tu esso principalmente lo stile di vita
In secondo l'ambiente socio economico che ci circonda
Poiché il patrimonio genetico che ci troviamo ognuno emerge possiamo fare niente possiamo fortunati dopo o meno quello quello è e infine il il la sanità e il sistema sanitario
E in tutti gli studiosi del mondo dicono che questo quarto determinante importantissimo evidentemente ci mancherebbe altro però e quello che pesa di meno sulla salute
Tutti gli studi dicono che pesa fra il dieci il venti per cento mentre lo stile di vita pesa fra il quaranta il cinquanta per cento
Adesso io non voglio farvi numeri eccetera perché non è il caso ma ecco questo è il fatto fondamentale che noi dobbiamo tener presente non per dire che la sanità non serve ci mancherebbe altro sanità serve tantissimo però
è una cosa diversa dalla salute e uno degli strumenti
Che noi abbiamo per guadagnare salute
E e il
Il paradosso in questo sì il paradosso in tutti i Paesi industrializzati è che per la serie di tutti i soldi che si
Dichiaro non deve essere dedicati alla salute il novantotto per cento sono sulla sanità cioè su un determinante che
Pesa di meno e sono resto c'è poco o niente qualcosa sulla prevenzione qualcosa sulla ricerca
Ma su un libro
E poco sull'informazione sull'informazione e
Per cui
Anche i mass media trasmettono questo messaggio per cui se state male ecco allora
Se bisogna fare questo intervento bisogna fare quest'altro bisogna fare questa
Non è così diciamo non è non è un fatto meccanico che noi possiamo stare male e quindi poi
La sanità ci cura questo è una cosa distorta ed è un concetto che
Naturalmente molti hanno interesse a trasmettere
Naturalmente chi lavora nella sanità chi opera in questo settore le aziende le strutture le aziende farmaceutiche
Questo è diciamo il tant'è che il mio Presidente libro che avevo fatto si chiamava la sanità e salute un conflitto di interesse perché a volte c'è questo conflitto diciamo
Quindi
Il problema eh molto
Essere coscienti del fatto che sanità e salute sono due concetti diversi hanno avuto delle storie diverse e che la sanità e uno strumento fra i
I quattro che dicevo prima
Che determina la salute ma è quello che forse pesa di meno quindi
Qual è la domanda diciamo che ci si pone
Ha senso buttare soldi alla rinfusa sulla sanità
Allora qui non cito tutti i dati sempre si vorrebbe anche qui una più positiva dito ma
Se guardate quello che succede né in tutto il mondo in tutti i Paesi del mondo e vedete quanto ciascuno spende nella sanità
E che risultati di salute ottiene
è è un un risultato che
Che dice che c'è pochissimo rapporto fra il livello di specie anzi non c'è rapporto fra il livello di spesa e la salute che si ottiene dicevo prima gli Stati inutili gli Stati Uniti sono il Paese che
Spendono di più al mondo il diciassette virgola sette per cento del loro pelle dedicato alla sanità l'all'aspettativa di vita eh Noufou se non arriva ottant'anni naturalmente buone però è molto meno
Dell'Italia del Giappone che spendono il nove virgola tre e nove virgola quattro per cento del PIL quindi gli Stati Uniti spendono il doppio quasi nostro e ci hanno una aspettativa di vita
Peggio della nostra una mortalità infantile superiore e così via noi siamo fortunati soprattutto sull'alimentazione sullo stile di vita queste bellissime città in cui voi vivete sono un'assicurazione sulla vita sostanzialmente
Ecco fare i giapponesi
Per esempio che da sempre
Hanno speso anche meno di noi
Hanno da sempre un'aspettativa di vita massima al mondo perché hanno un'alimentazione soprattutto un'alimentazione che poca carne molto pesce poco amichevole certamente se hanno una tradizione che questa diciamo
E quindi
Allora
Perché quindi
Coscienti di questo fatto secondo me ecco a questo punto
C'è un altro fatto fondamentale che bisogna mettere in evidenza e poi arrivo quindi
A corrispondere alla presenza quindi candidati Sindaci
E cioè che
E necessario che i cittadini siano informati
In maniera
E ci si in maniera completa per poter scegliere
Quello che desiderano fare per poter scegliere
Se curarsi o meno per poter scegliere come curarsi si porterà a scegliere il luogo di cura tre potete scegliere
L'operatore migliore che assicura la tutela la propria salute questo fatto che succede per qualsiasi settore
Dall'acquisto di automobili frequentazione di ristoranti e certa sulla salute stranamente sulla sanità non succede perché è un mondo molto autoreferenziale che tende alla confusione appunto a confondere questi due concetti di sanità e salute
Allora per
Che l'informazione che è una
Che fa parte sostanzialmente di uno dei quattro determinanti eccetera soprattutto rivolta allo stile di vita
Perché l'informazione sia diffusa dei sono necessari dei centri di
Valutazione dei centri di valutazione di quello che si fa
Di come si spendono i soldi
Ecco quindi
Tutti questi allarmi tagli sulla sanità non ci saranno i servizi questo non è vero cioè noi spendiamo in media dei come nei Paesi industrializzati vedevo forse si potrebbe tutti gli studi internazionali dicono che il problema nei Paesi industrializzati non è che manca la sanità
E che c'è un eccesso di sanità nel senso che c'è un eccesso di
Uso di consumo sanitario
Che naturalmente e Benedetto nel senso che utile e serve di ricoprire interventi le diagnosi ci mancherebbe altro i farmaci eccetera però il problema dei Paesi industrializzati che c'è un eccesso di consumo
E quando si consuma inutilmente
Farmaci piuttosto che ricoveri piuttosto che cura eccetera eccetera sì rischia quasi sempre sono dannose dice quindi il problema dell'est tant'è che un altro studio
Che è stato fatto in Svizzera bellissimo di cui si parla poco ma che invece dovrebbe essere dato tutti i giorni in televisione e seguente che fatto a livello della dei responsabili della sanità svizzera quindi con tutti i crismi possibile immaginabile seguente hanno fatto uno studio hanno visto qual è
La frequenza di alcuni interventi chirurgici sulla popolazione e hanno trovato delle percentuali poi hanno detto qual è la frequenza di questi stessi interventi chirurgici su che i medici prescrivono a se stessi e e i propri familiari
E ho visto che circa la metà
E quindi questi studiosi svizzeri allunga alcun premio peraltro
Hanno detto se noi prendiamo questo rapporto il medico fa per se stesse per il profilo Milani quello che ritiene il meglio possibile ovviamente
Quindi se prendiamo questo come parametro hanno fatto il conto che il trentasette per cento del sanità Svizzera è indotta l'hanno chiamata cioè inutile quindi dannosa quindi non è solo un danno economico anche un danno diciamo
Vista l'urgenza fa questo per dirvi le problematiche che ci sono adesso ma temi io sostengo molto in questo libro che la grande necessità eh quella di
A dire dei centri di valutazione
Della reale efficacia delle cure
E della
Qualità
Dei servizi che in sanità esistono fortunatamente questore e tre e che ci deve essere una sesso semplice alla popolazione e i cittadini affinché possano scegliere quello che loro ritengono alle cose migliori poi io
Posso adottare uno stile di vita pessimo ma questi sono fatti miei o posso scegliere una certa
Ricoveri in ospedali piuttosto che un atto sono fatti bene ecco quindi questo è la necessità vera allora in Italia invece questa cosa eh
Nascosto semi clandestina il fatto di questi centri di valutazione che soprattutto nei paesi anglosassoni sono invece presenti
In Italia comincia a esserci qualcosa
Mai tenuto diciamo clandestino nei fatti
E qui vengo etica quello che voglio dirvi
Che vi può interessare c'è ad esempio un un modello fatto
Dal dal
L'Università di di pizza molto bello che è quello che serve per valutare i sistemi sanitari regionali
Ed è una cosa molto semplice si chiama sistema bersaglio e
Adesso con la fascia costiera
O loro hanno misurato misurano d'accordo col Ministero dalla salute quindi insomma tutto né fatto né a me non me li ha più ufficiale eccetera migliore misurano prendono degli indicatori che a livello internazionale
Sono presenti su cui tutti sono d'accordo e li rappresentano per ciascuna regione dicendo se la Regione accentrato questo indicatore
So può essere la preventivi livello di prevenzione piuttosto che
La qualità di certi servizi desidero eccetera allora
E come tirare le freccette diciamo
Nel nel gioco che si fanno allora vuol dire che questo indicatore al centro se invece la Regione il sistema il servizio sanitario regionale non l'ha centrato allora sarà più distante oppure Trieste nel loro fanno questi bellissimi adesso vi faccio vedere così
Bersagli in cui ogni Regione rappresentata
E questa è per esempio la Regione Marche e che tutto sommato è già un dei risultati non malvagi devo dire perché il verde significa sostanzialmente avere centrato l'obiettivo per
I tanti indicatori che ci sono che non va visto a verificare però diciamo esista e il giallo la situazione così così
Diciamo e rosso invece siamo fuori Obiettivo completamente
Se fatti avessi portato il il bersaglio per la Regione Calabria alla Regione Sicilia la Regione Campania e alla Regione Lazio
Sarebbero questi puntini bianchi sarebbero tutti verso il rosso verso l'esterno qui in questo modo
Valutando si sa quello che già centrato e quello che c'è da migliorare e quindi chi è deputato diciamo a assumere le decisioni a livello
Regionale piuttosto che locale può indirizzare al locale le risorse in maniera
Positiva nel senso che su quelle cose che non vanno allora io poi sono andato visto negli occhi offeso naturalmente
Questo lavoro lo fanno ed è presente ma è seminascosto nel sito del ministero anziane sono hanno tolto dal Ministero della salute
Andando
Al nel laboratorio di ricerca dell'università a Sant'Anna di Pisa sale poteva Viggiù gratuitamente devo dire e quindi siamo tutte queste informazioni
Poi queste informazioni naturalmente questo non è più la Toscana che è un po'meglio vedete
Che
Quasi tutto dalla verde e giallo diciamo sullo sulla rancio non c'è quasi niente il Veneto è anche meglio diciamo però ogni Regione già le sue caratteristiche quindi e in grado valutando e diffondendo questa informazione e naturalmente poi
Governando
Eque di migliorare quello che non va
Il queste informazioni sono anche presenti per
Le singole aziende sanitarie e le singole ASL di tutti i sistemi dei
Servizi sanitari regionali
In questo sono andato a prendere il
L'azienda ospedaliera San Salvatore di Pesaro ecco no in cui ci sono e che è questa qui in basso
In cui adesso ci sono
Alcune cose che sono accentrata che sono sul verde eccetera alcune sono sul giallo quindi sono da migliorare però diciamo
Poiché sono cosa impossibile o se sono invece alcune cose che non vanno bene quindi è su quelle che bisogna lavorare la cosa che vi segnalo principalmente
è il pronto soccorso
Perché poi oltre a questa rappresentazione rappresentazione così semplice e intuitiva ci sono poi una serie di tabelle di numeri con tutti questi indicatori eccetera e
Il pronto soccorso andando a vedere nelle varie regioni
E nell'ambito anche regionale il pronto soccorso non so perché ci sarà qualche motivo impazzita
Può essere anche dei motivi transitorio voglio dire non lo conosco però vedendo i dati il pronto soccorso del dell'ospedale di peso aumenta altre cose funzionano diciamo e quindi sono dei parametri positivi il pronto soccorso invece indicato come
Il penultimo
Quindi diciamo c'è una situazione di critica non so per quali motivi ma evidentemente ci sono perché i numeri questo dicono questo è un cento indipendente con i dati forniti diciamo dal dalle Regioni ufficiali quindi questo è
Segnare un segnalo diciamo questa questa cosa e candidati perché possono agire altre
Un suggerimento diciamo in positivo di Governo perché si candida alla
Alla guida della città è vero che il Sindaco
Non è più queste ruolo diciamo nella sanità però mantiene un qualche ruolo piccolo Ciapi tutte responsabile
Per la salute dei cittadini e in caso di emergenza e lunghe deve intervenire per primo poi non ci ha molti strumenti però già sostanzialmente due strumenti uno è quello di esprimere il parere sui direttori generali
Delle aziende e quindi questo è una cosa che può pensare a livello politico naturalmente
Facendo
Quando
Quindi
Per
Per applaudire oppure per sottolineare delle carenze e poiché l'altro è la partecipazione alle conferenze
Sulla sanità eccetera che quindi sono strumenti che si possono
Utilizzare politicamente e segnalo anche un'altra cosa che
Sono andato a vedere appunto
Su questo perché recentemente sempre a a
A proposito di informazione che
E secondo me la
Uno dei
Cioè l'amplificatore dirvi qui determinante che dicevo prima oppure invece
Può essere può essere un freno quindi una sull'informazione corretta
C'è stato recentemente il decreto sulla trasparenza che è andato in vigore che riguarda
Nel due mila tredici che riguarda
Tutte le aziende pubbliche e naturalmente che quelle sanitarie
Ecco il dato che emerge questa è una pubblicazione che la gente Asquini e l'Agenzia dei servizi sanitari nazionali del Ministero per i sondaggi più che ufficiali il dato che emerge che le Marche
Conforto
Ecco sarà dato che emerge
Che
Le Marche
E quindi è stata fatta un'indagine sul rispetto di questi debole sul rispetto dei criteri di trasparenza
Che per un'azienda sanitaria è fondamentale quindi è un rapporto coi cittadini e far vedere come funzionano le cose eccetera ecco secondo questi dati che sono però solo regionali non sono suddivisi per citare oppure per l'azienda quindi
Magari qui funziona tutto benissimo però
Diciamolo segnalo purtroppo
Se secondo questi dati le Marche sono al penultimo posto per quanto riguarda il rispetto di questi criteri di trasparenza presentati dal decreto due mila tredici questo dilemma se il
Il decreto è lo dico subito
E il trenta aprile due mila tredici
Che in materia di trasparenza eccetera e loro questori circa segnala che le Marche sono messe
Rispetto non solo sessanta per cento mentre le altre Regioni sono su novanta solo tanta e così via quindi questo è un'altra cosa diciamo che può essere magari qui appeso rispetto va tutto benissimo se questo è un dato complessivo però
Una cosa che
Può essere
Può essere oggetto diciamo di intervento e di verifica
Forse avevo un'altra segnalazione che mi poteva essere utile
Quella trasparenza al momento
A ecco non ultima cosa che
Questo può essere un'iniziativa perché
Guiderà la città
Una volta tanto il Ministro della salute ha fatto una cosa sensata e cioè ha detto
Mettiamo
Sul prossimo
Volare tutte le valutazioni sulle strutture sanitarie
Noi avevamo come associazione Coscioni preparato un ordine del giorno che era stato approvato nel due mila otto dal Senato operato su questa su questa vicenda
Ecco perché appunto i cittadini devono conoscere quali sono gli ospedali le strutture che funzionano meglio che sono più gol dove sono cortesi dove non lo sono dove l'efficacia delle cure maggiori e così via ecco
Finalmente il Ministero della salute ha fatto questa cosa si chiama un sito che si chiama dove salute se non ricordo male
Però ci sono solo ammesso solo sessantacinque strutture
Perché sono quelle in cui che il Ministero non dico controlla direttamente maggiori sono gli IRCCS sostanzialmente Primicerio che abbia ancora per dire piuttosto l'istituto dei tumori di Milano eccetera però sono sessantacinque strutture con tutta la nazione e quindi un'iniziativa può essere perché
L'azienda ospedaliera San Salvatore di Pesaro piuttosto che quelle dalla zona diciamo nel
Perché non
Si offrono di partecipare spontaneamente
L'iniziativa
A questa iniziativa emettendo naturalmente tutti a disposizione tutti i dati e vedendo quali sono
Il i risultati e le valutazioni dei cittadini Ministero usa Cinquestelle
Diciamo punteggi da uno a cinque quindi votare al massimo cinque stelle eccellenti ecco questo può essere un'iniziativa
Che
Ciascuna
Azienda può fare sollecita naturalmente
Ciascuna
L'Amministrazione comunale
Io
Naturalmente
Cercherò di essere sintetico perché
Voglio rubare troppo tempo
Declinazioni
Io prendo la parola solo per un attimo salutare mal teorici che è arrivato provinciali per questo impegno che comunque mi aveva annunciato
La presentazione brevissima stesse righe
Sia per la candidata Crescentini neanche per Matteo Ricci precisando anche che questa iniziativa
Essendo stata programmata parecchio tempo fa
Inc al momento come candidati a Sindaci
Esisteva solo Matteo Ricci della Crescentini sinceramente quindi
Ecco perché e sono pres enti solo due non so come avremmo fatto con sette sinceramente però insomma in realtà nel momento in cui l'abbiamo programmata erano solo
Lo presento velocissimamente per dare poi la parola
A Roberta Crescentini meteorici candidato Sindaco come sapete nel centrosinistra
Laureato in scienze politiche
Indirizzo internazionale con la tesi verso una Costituzione europea anche una tesi che personalmente mi piace
è stato il più giovane Presidente della Provincia in Italia
E ricopre il ruolo di vicepresidente dell'Assemblea nazionale del Partito Democratico
Quindi
E passo
Prima di dare la parola chiave nella mente veloce
Voglio dire due cose abbiate pazienza però
E devo dire
Quelle solo ruolo del Sindaco l'ha già dette Marcello anche responsabile della salute che
Il quello che
Controlla può controllare l'operato dei direttore del direttore generale dell'accesso mai comunque
Fa parte della Conferenza dei Sindaci e quindi ha comunque un ruolo importante che forse
In passato almeno dal mio punto di vista ha un po'lasciato delegato ad altri ecco questo è il mio parere perché riguarda un po'il passato fino ad oggi e credo che anche le persone che sono qua
Nel nostro piccolo non hanno il sostegno Coscioni ma in grado di
Organizzare cose di massa
Nel nostro piccolo comunque abbiamo
Comunque coinvolto parecchia gente oggi credo che la sanità la salute esso sono cose importanti e il Sindaco se ne debba occupare di persone addette direi
E per dare un giudizio punto su quello che sta riscrive succedendo Sukur in Regione
E poi chiaramente poter informare i cittadini perché è vero i cittadini devono partecipare devono
Essere presenti però la realtà è che se
A noi cittadini nessuno ci racconta
Come se la
Attaccato se nessuno ci dice quello che stiamo svolgendo quello che sta succedendo facciamo fatica sinceramente credo tutti che non abbiamo la possibilità di avere
Informazioni dati e quindi facciamo etico quindi vogliamo un sindaco attivo che prenda si prenda le sue responsabilità e soprattutto coinvolga la gente faccia sapere almeno quello che
Sta succedendo
Ecco a parte questo poi volevo nostri due candidati hanno avuto il libro l'hanno letto quindi anche Matteo Ricci arrivato dopo ma sa benissimo quello che c'è scritto nel libro
Quello che vi chiedo io ho con me
Associazione Coscioni dipeso nel mare che sono due cose visto che è perché siete tutti quei candidati annoi interesserebbero diverse cose io mi sono assegnate vi voglio segnalare due cose che ci interesserebbe che
Fossero portate avanti in nel prossimo Consiglio comunale nella prossima legislatura una riguarda il diritto dei disabili
In pratica la sensazione Luca Coscioni si sta battendo in modo abbastanza determinato l'ha fatto anche Ancona
Modo diciamo molto impegnato
Per la diciamo così l'eliminazione delle barriere architettoniche e non non è solo l'eliminazione Barriere Architettoniche ne parlano tutti ma qui c'è abbiamo abbiamo una legge
In Italia che prevede che dei ebbene vengano diciamo espressi da ogni Comune
Dei peli banche sono piani per l'eliminazione delle barriere architettoniche
Questa legge queste norme sono ignorati in tutti i Comuni d'Italia
E la situazione Coscioni ha mandato proprio la qualche giorno una lettera a
Piero Fassino che il Presidente nazionale dell'ANCI
Proprio a del rio come Sottosegretario per fare in modo che questa questi piani dell'eliminazione delle barriere architettoniche
Vengano approvati in tutti i Comuni italiani questa mi chiedo nel vostro intervento di dirci un po'cosa ne pensate se avrete voglia tempo in un momento per fare questo piano la seconda cosa brevemente riguarda
Il fine ritenutala sia appeso piena nostra provincia se ne sta parlando molto
Se ne parla molto però
Ecco i risultati per ora sono pochi cosa vi chiediamo come associazione Coscioni
Vi chiediamo tutti istituire un registro del testamento biologico presso appunto il Comune come
Si sta facendo in altri Comuni d'Italia non sono tanti neanche quelli però ci sono già dire alcuni Comuni che danno la possibilità alle persone
Che hanno ancora facoltà mentali fisiche e lucidità per decidere
La loro decisione la loro volontà nel caso nel caso appunto ci siano problematiche
Di legate alla rianimazione negative
Al a una persona che non è più capace di intendere e volere insomma in tutto l'argomento del del fine vita da il convegno che tra l'altro anche la Provincia
Quindi in qualche modo
A sponsorizzato che c'è stato qualche tempo fa
All'ultimo frantoio quindi ci interesserebbe
Riuscire ad avere per il nel comune di Pesaro un registro per un testamento biologico concludo dicendo che noi
Come Luca Coscioni abbiamo raccolto ottanta mila firme circa
Per questa
Per la legalizzazione dell'eutanasia
E
Per l'appunto il testamento biologico e ci aspettiamo che questa è una proposta di iniziativa popolare
E questa proposta possa essere discusso in Parlamento chiediamo altro a livello locale chiediamo sparò
All'attivazione di questo registrano una cosa che se non sbaglio un non so se voi siete al correnti più di me però se non ho capito male in Consiglio comunale questa proposta
è stata bocciata mi sembra nel dicembre del due mila tredici cioè il Consiglio Comunale d'intesa ha deciso di non adottare questo registro
Quindi ok la legislatura è finita né preminente dal giugno ce ne sarà un'altra uno dei nostri due le persone che mi stanno accanto potrebbe essere il Sindaco speriamo che queste nostre proposte possono essere
Diciamo
Approvate portavoce del comune di Pisa do la parola velocissimamente alla Roberta Crescentini passa una precisazione
Sì benissimo quello politico soltanto
Quella
Letterale costo
Sull'ospedale scusa
C'era
Nel due mila undici esiste più
Nelle scuderie nel senso del dottore
Ma un'azienda un marchio in ordine tutto in essere vicini in quanti
Un consenso con toni e dicono come sostiene esponenti su questo questo possiamo
Rettore poi vengono smentiti dall'azienda
Esistenti che si settore
Negli anni
Credo che
Salvatore proprio lui perché scusi
Perché fanno mi pare che sia messa separata
Credo che sia San Salvatore proprio lui
Diciamo perché fanno in alcuni grafici ho visto che separato
Però
Siccome non lavorativo possa andare a
A leggerli meglio ad attirarli giunte anche poiché farle sapere
Va bene controlleremo questa precisazione è importante io penso che
A siano Farnese e voglio dire sempre loro la causa
Delle problematiche che escano
No voglio dire
Suonò grande
Lollo controlleremo e lo vedremo
Lascio la parola Roberta Crescentini le
No grazie
Volevo riferiamo sono stati espressi dal dottore Grillini quindi anch'io sono d'accordo sul fatto che c'è un grande inganno cioè l'inganno che la salute si possa avvenire attraverso la sanità
Quindi anch'io sono per l'idea che la prevenzione è fondamentale
è fondamentale ed educazione e l'educazione all'alimentazione l'educazione allo stile di vita
E com'è fondamentale anche che l'ambiente socio economico cronaca di questi giorni di questi periodi che la crisi ha chiaramente portato alla rinuncia di tanti
I tanti attività medica anche di prevenzione perché non ci sono delle risorse economiche all'interno delle famiglie e quindi anche questo una cosa molto grave che sta accadendo
Per quanto riguarda
Tutto il discorso invece dell'atto alla sanità in senso lato ecco io
Mi è capitato attraverso un progetto per il cornista di Camerino di viaggiare in Europa visitato delle strutture sanitarie in Finlandia e anche in Austria e lì ho visto come intesa alla sanità e i Paesi del nord Europa
Dove il paziente che al centro della struttura e al servizio della struttura qui invece siamo Luigi dobbiamo adeguare alla struttura esistente quindi già questo è una cosa secondo me fondamentali la sabbia
No
Cedettero Bucci così
Però visto che anche in Italia si sta
Arrivando ad un concetto che chiuderei ritengo Sasso di quello di intensità di cura
Quindi il malato all'interno di un ospedale
Che diventa l'unico interno di tutti voi dell'organizzazione
L'azione dell'ospedale unico
Sulla carta
E per intensità incurabili visto sempre aspetto positivo
Per quanto riguarda invece le domande
Quindi specifico dell'intesa debba essere molto breve nel territorio
Lei pari specifiche i diritti dei disabili
Dell'abbattimento di barriere architettoniche anche qui sto
è una cosa che chiaramente il rientro nella sensibilità
Mia ma anche di
Quindi l'abolizione ICI
Che minimi appoggia
Devo dire che però
La passata Amministrazione soprattutto grazie all'Assessore briglia
Fatto
Soprattutto all'interno delle scuole
Cercate di eliminare il più possibile barile
Detto
Minimi
Questo carico un usciere della passata Amministrazione
Per quanto riguarda
Al discorso del fine vita quindi del distribuito biologico
Ricordiamoci che il Sindaco deve essere Sindaco di tutti i cittadini scugnizzi dalla modulazione dei cittadini pesaresi viene una richiesta
Istituire
Una registro
Testamento biologico e
Convinto
Del nella del Sindaco di proporre l'intervento si continua
Poi chiaramente soli consiglieri comunali dovranno meno a votare quindi provare almeno questa proposta
Quindi
Anche qui mi faccio garante
Nel caso in cui
Di appoggiare la richiesta
Per quanto riguarda il discorsi invece della
Ritengo questa questo discorso definite il brasiliano
E mi tocca personali troppo fa un malato terminale in famiglia
Per cui so quello che prolasso che squillo che trova la famiglia so che trova quello che prova anche la persona malata terminale qui bieco per però purtroppo
Riconoscere se non nel volontariato l'unico sistema per cui di aiuto alla famiglia di sostegno quindi ci sono che Pizarro delle associazioni che sostengono però il tutto anche qui volontariato
Ed è importante che invece il Comune e la Regione sia molto più vicino a queste associazioni perché sono fondamentali sono fondamentali nell'aiuto della persona malata ma anche della famiglia che impone
Quindi anche qui una
Un un auspicio
Qua per quanto riguarda invece i dati che ho estrapolato un po'all'interno della
Del libro ma cosa che mi ha
Ho visto una differenza sostanziale soprattutto per quanto riguarda il tipo
Di di persone lì diciamo ai diritti assunti all'interno degli ospedali mentre abbiamo una media europea di un medico quindi sette infermieri in Italia abbiamo convegni con pugni un infermiere
Quindi questo indica anche chiediamo troppi medici e pochi infermieri e contiamo che l'assistenza al malato all'interno di ospedale e soprattutto fatta dagli infermieri ci sono loro che sono i più vicini Agazzi
Quindi anche qui c'è da ribaltare questo
Questo sistema questo modo di vedere anche l'organizzazione del personale di acquisti
Per quanto riguarda le valutazioni invece proprio della struttura sanitarie San Salvatore sul discorso del pronto soccorso abbiamo visto che
Quasi l'ottanta per cento dei il
Ricorsi al pronto soccorso sono fatti per codici bianchi e verdi
Questo cosa vuol dire vuol dire pronto soccorso viene operato da richieste che possono essere soddisfatte all'esterno
Quindi anche qui ed a creare delle strutture in sussidio cioè in aiuto ospedali che deve essere usato solo in caso di
Vera necessità
Perché altrimenti si rischia di utilizzare macchinari per
Comincio prima codici bianchi for codici verdi e non averli a disposizione invece delle necessità reali sia dei pazienti ma anche di le liste d'attesa
Di questo tipo quello che possiamo dire
Per quanto riguarda tutto il discorso invece del
L'ESA Salvatore nella situazione che adesso nell'ospedale è sotto gli occhi di tutti sotto gli occhi di tutti
La completa disattenzione dell'amministrazione della Regione per quello che è stato è diventato l'organizzazione dell'ospedale quindi siamo
Sottodimensionati con il personale
E abbiamo una divisione di ruoli tra peso che Santacroce che ha portato
Depotenziamento di ospedali di finissero
Quindi è un auspicio di crederci veramente del fare tornare ospedali difeso di quello che era prima quindi ospedali con medici che stimo stanno stanno facendo correre in turni stressanti
A discapito chiaramente della salute dei nostri cittadini quindi questo è una cosa acquisita assolutamente ritornare
C'è da rivedere perché con questa studi scorso di ospedale unico si è trascurato quello che
L'organizzazione del San Salvatore di vogliamo ritornare a ad un'attenzione al territorio ritorniamo un'attenzione al San Salvatore
Anche
Grazie anche perché Camponogara corpo
In questi nostri ragionamenti e cercando di parlare sull'occhio ospedale perché qui a Pesaro fa parlando forse forse
Si parla anche per evitare diciamo
Discorsi forse più importante almeno dal mio punto di vista prima di avere la parola teorici candidato del centrosinistra
Punto le cose che richiediamo che come soggetto unico c'è l'intesa non le ho dette prima
Con ricorso così sottolineare questa
Queste cose che aveva dichiarato che mi hanno informato colpito
Nel senso positivo
Perché in questa
Questa
Intervista eccetera è stata pubblicata sul credito al ventuno aprile appunto si dice che
Primato che farà dal Sindaco sarà una conferenza sulla sanità
Non posso fare finta che tutto vada bene sono spariti chi se ne occupa il giovane del mio stesso partito
La sanità fatta tutte le parti e la mobilità passiva doveva diminuire ed è aumentata i tempi di attesa devono diminuire sono aumentati e così via insomma
La cito perché insomma qui si dice che come primo atto fare
Farà urlato che riguarda la salute la sanità e quindi
E al centro sicuramente credo
E poi ce lo confermerà della sua
Campagna elettorale sua attività se poi diventerà signor Querzè vicino la parola
Grazie verrà crea ma con un romanzo che adesso non ho sentito introdurre avrà avuto modo di leggere quasi tutto il libro
Dico la verità non si può pensare di fare di più importanti allargato perché è una svolta però
A mio parere molto interessante che fa nell'aiutarci ad immaginare un nuovo modello di sviluppo
Tutta la riflessione che che fa sul sistema salute intensissima Salute sul sistema sanitario italiano rapportandolo
Ad altri modelli europea internazionali è invero davvero a mio parere il proprio contributo
A all'elaborazione di un nuovo dello sviluppo
Cioè noi siamo in una fase
Inutile che ce lo seduto ricordiamo sempre ma molto difficile
Ma siamo anche in una fase nella quale dobbiamo pensare uno sviluppo differente
è aperta a usare lo sviluppo riferita a mio parere abbiamo bisogno anche di misurarmi in maniera differente e lo sviluppo ad esempio Crivelli noi qua siamo stati siamo tuttora
Il primo territori d'Italia che sta sperimentando un nuovo indicatore del progresso invece di essere esclusivamente il PIL il prodotto interno lordo e il benessere il benessere i cui sostenibile
Che misura ovviamente il PIL perché sappiamo chi
La recessione che c'è sta producendo
Tanta disoccupazione sicuramente infelicità non felicità
Ma sappiamo anche che oltre il PIL non dobbiamo misurare altri elementi che per noi sono essenziali nel modello di sviluppo
Uno di questi appunto e il tema della salute non dalla sanità della salute
Non ad esempio qui siamo a Pesaro e tra le tante cose che sicuramente non vanno ce ne sono anche tante che vanno alcune che vanno
Una di quelle che sono state realizzate negli ultimi anni e questo percorso visitabili ne abbiamo ma vi si può evitare di oltre settanta chilometri
Quanto vale quello per la salute dei nostri cittadini
E misurabile secondo me sì ha un valore per una città come questa secondo me sì in termini sanitari non vale niente termini salute nel contratto di Chiellini vale tantissimo
Quanto vale l'esempio che negli ultimi anni si sia sviluppato del nostro territorio una sensibilità rispetto a ciò che mangiamo
Molto maggiore rispetto al passato
Non solo l'aiuto dell'economia locale ma
Una cultura crescente
Soprattutto sui più giovani ma non solo sui più giovani sulla provenienza di quel prodotto al famoso chilometro ovvero il tema del biologico quanto vale questo nuovo modello di sviluppo negli anni salute che abbiamo di un territorio
Quanto vale ad esempio il fatto che ancora nelle nostre scuole elementari non si sia obbligatoriamente la ginnastica
E il tema dell'obesità dei bambini in Italia sia uno delle cause che crea poi tante malattie in futuro e una realtà come la nostra che ha fortemente la città dello sport più gli altri sente sente questo problema
Allora ho fatto soltanto alcuni esempi come nel libro ovviamente si trovano
Per dire che a ragionare sulla soluzione a tutto tondo significa oggi rimettere al centro l'uomo dello di sviluppo è significa misurarle dare valore a quelle cose come si dà valore ad altre cose che sulle quali la norma invece molto più chiari molto più
Molto più precisi
L'altro elemento che Crivellin impone secondo me è un elemento fondamentale in questo momento cioè lui dice
Che per andare incontro ai bisogni che ci sono non possiamo pensare di andare incontro ai bisogni che ci sono aumentando la specie
Io aggiungo per
è vero
è vero anche perché
Non possiamo raccontare le tasse perché chi le paga le tasse in Italia per chi le paga le tasse i tagli sono altissime
E quindi l'unico modo che noi abbiamo in generale sulla pubblica amministrazione anche dentro l'ambito sanitario per andare incontro ai bisogni crescenti che ci sono la prima se vogliamo fare e ridurre il costo organizzativo banalissima cosa
Più riusciamo a ridurre il costo organizzativo e più non riusciamo ad avere le risorse per andare incontro ai bisogni diciamo storici ai bisogni episodi crescenti
E questo
Ci porta ad un nuovo rapporto tra ospedale e vengo al tema della sanità politico sulle questioni che
Ruggiero prima diceva
In un rapporto tra ospedale e territorio
Non c'è solo la ragione che in realtà sono molto d'accordo su alcune cose che ha detto non solo la questione del
Delusi impropri al pronto soccorso
Ma c'è tutto un tema del rapporto ad esempio tra i medici di base l'ospedale
Tra come i medici di base riorganizzando si possono anche insieme
Possiamo porre alcuni esperimenti sta già facendo nel mondo possono fare molto più da filtro rispetto all'ospedale di portare lo slancio le cose più appropriate rispetto a ciò che è oggi Chioggia prima
C'è tutto un discorso nuovo che riguarda la prevenzione nell'ambito degli anni il tema della prevenzione era in qualche modo elemento di battaglia politica di prevenzione non parla più quasi nessuno in nessuna forza politica se ne parla molto poco rispetto al passato
Che sappiamo questo quanto vale quanto vale ad esempio mentale nel nostro territorio i donatori di sangue
Che non sono significa
Andare incontro all'esigenza sangue sempre più alta dentro le strutture sanitarie
Ma significa
Avere sempre più persone che sono controllati di cosiddetta facendo pena gli altri fanno dire a se stessi perché attraverso la donazione del sangue alcun livello di prevenzione tempi di prevenzione maggiore
Quanto sarà sempre più importante il tema del servizio domiciliare
A proposito di fine vita
Tutti noi abbiamo credo anch'io come erogata avuto persone care che hanno visto che la situazione abbiamo fortunatamente delle realtà straordinarie come voglio come tanti fanno pur nella fase terminale insomma al tema dei timori straordinari
Questo lavoro nel al sul domiciliare deve essere un lavoro che va ad aumentare soprattutto in momenti in cui
La l'età delle persone aumenta l'invecchiamento delle personalmente
Quindi non possiamo rispondere anche ai bisogni nuovi che l'invecchiamento della popolazione crea
Creando per forza nuove strutture
Quindi lo sviluppo deve essere sicuramente di servizi nuovi domiciliari
Ora si dice anche questo costa certo è un costo organizzativo ma se tutti insieme al costo organizzativo dalla sanità molto probabilmente produce un risparmio tossiche un costo aggiuntivo tutta sul consuntivo
E vengo infine fatta brevità perché le dimissioni principali potremo parlare delle ore ma
Altri sono i bisogni Fassino fra pop
E vengo al tema dell'ospedale le cose che prima si diceva evidente che c'è grande delusione ce l'ho detto pubblicamente
Attenzione però l'ospedale di peso e continua a essere un buon ospedale
Grazie alle pressioni che ci lavorano invece che ci sono le professionalità che ci sono
Non non
Lo dico nel rispetto loro rispetto al muro perché più tutti noi insomma per un motivo per un altro frequentiamo l'ospedale evitiamo quanta passione quanta abdicazione mettano un lavoro Fanti
Perché è il risultato è deludente perché alla riforma sulla quale abbiamo scommesso alcuni anni fa era quella di attraverso l'astenuto dall'inizio Marche nord non più San Salvatore
Di far crescere la sanità nel nord delle Marche come primo obiettivo
Purché come primo obiettivo era quello di ridurre la mobilità passiva
La mobilità passiva come tutti sapete sono citati dalla nostra Provincia che vanno a curarsi fuori regione
Questo è l'obiettivo che va incontro al diritto alla salute dei cittadini del nostro territorio ma noi sappiamo che chi sta male va dove
A diciamo più sicure stadi assicurato bene l'orafo prima
E quindi la reale conseguenza
Di quella di quella riforma
Non dalla sede complessivamente un aumento di spesa per la Regione doveva essere una riorganizzazione della spesa regionale affinché sul polo sanitario ma sul Polo nord delle Marche si investisse di più
Rispetto al passato e non di meno
Perché è interesse delle Marche ridurre la mobilità passiva presso l'interesse nostro
Qualcuno dice Malan fregato perché alla Regione interessa solo l'ospedale di Ancona
Ma anche vista da quel punto di vista lì non funziona uguale perché chi non viene a curarsi all'ospedale di più soldi fanno non Badan con il gran parte ma va in Emilia-Romagna e Lombardia e quindi il costo
Di quel paziente fra virgolette brutto di Roma sono per capirsi in termini di costi il costo di quel paziente non parlo solo di usare l'Europa e non anche ad Ascoli Piceno
E quindi il meccanismo non funziona tutti i punti di vista dal nostro punto di vista che vogliamo che i pesaresi trovano sentono sempre più occasioni di cura nel nostro territorio
Ma non ho mai neanche dal punto di vista regionale quindi proprio sbagliato dal punto di vista regionale quello che succede quel successo allora come faccio a dire che che queste cose le cose stanno così i numeri sono numeri
I numeri sono numeri la mobilità così è triplicata triplicata monumentali un po'triplicata
E quindi i numeri sono numeri
Adesso abbiamo fatto un po'di Casino un po'tutti insomma no maggioranza opposizione
Posso ecco apro una parentesi una delle quali mi dà più fastidio vista storia e che è arrivata dentro la campagna elettorale per cui fino adesso la grande sfida credo abbastanza bene tutti noi doppia anche passati destina cinque stelle non ci sono altri candidati
C'è ovviamente ognuno di noi dice la nostra città vediamo anche di santa ragione però
è brutto perché fa campagna elettorale sulla salute delle persone cioè il tema peggiore per fare campagna elettorale per fare campagna elettorale no perché avete diventa tutto strumentale
Però
E questo questore dopo il casino che abbiamo fatto pare che questi sei milioni dal base perché erano stati tagliati dell'anche Alessandro è stata approvata e che non c'è una cosa in Consiglio comunale unanime su questo tema
Pare siano stati ripristinati
Ma il lavoro vero noi l'avremmo non da qui al venticinque ce l'avremmo il ventisei
Chiarimenti livello sciagura di vincere ma sia che sia in maggioranza l'opposizione il Consiglio comunale dovrà fare tanti discorsi ideologici secondo me o di parte che la si debba entrare valgono un po'di più ma dovremmo
Come dire costruire una piattaforma con i medici gli operatori dell'ospedale tutti coloro che hanno a cuore questo tema per invertire la tendenza che purtroppo negli ultimi anni sempre già
Questo è il tema seconda che troviamo che dobbiamo porre
Un guardate come come vedete i problemi più grossi che uno che io ho avuto in questa campagna tracce bisogna dentro il mio partito che fuori quindi se non verrà issato né un che mi ha aiutato nelle primarie neanche la campagna elettorale quindi
Latte non è questo il tema ma è una questione personalistica
Da da questo da questo punto di vista
Dico che per la città dobbiamo assolutamente invertire una tendenza
L'altra questione riguarda anche la struttura
Perché è vero che
Si parla troppo di struttura e poco dal resto del quale abbiamo parlato fino adesso
Però anche vero che
La struttura che immagina che il Bellini per una sanità moderna ma nelle strutture che abbiamo oggi una persona fanno
Ci sono strutture vecchie
Organizzate come giustamente Roberto riceva più in torce non intorno al malato no ma con un'organizzazione
Si portiamo da incendi decidendo allora il tema di una nuova struttura non è un tema banale
Qua io con sono convinto che la nuova struttura non debba essere così grande poco magari ce lo immaginiamo se è vero che nella struttura si devono andare gli acuti resto deve stare sul territorio resto tre bevanda sulla prevenzione le cose che abbiamo detto
Però il tema di una nuova struttura costruiti intorno al malato conta la tecnologia avanzata con le specializzazioni vantate l'obiettivo che dobbiamo fare
Il punto qual è che anche qui abbiamo bisogno della seconda risposta da parte della Regione
Lo fanno o non lo fanno
Perché è
è al di là della collocazione poi se volete discutiamo di un testo più sincera cosa più importante oggi
Il tema è fondamentale perché se lo fanno e lo fanno nel giro di pochi anni è un conto
Se invece non lo fanno o lo fanno in un tempo molto più lungo l'organizzazione attuale Chioggia organizzato su tra plessi peso
Smuraglia e fanno è tutta da rivedere perché è chiaro che un'organizzazione pensata in vista di una cosa unica se quella cosa unica non arrivato da deve rimettere in discussione l'organizzazione
Per questo questa è la seconda domanda alla quale noi dobbiamo fare la risposta fa discuteremo sulla collocazione io dico una cosa non è che sono innamorato di un posto piuttosto che tra l'altro
Dico semplicemente che per il piano di viabilità del nostro territorio che ha modificato perché è saltato Intesa fienile oggi nello studio tecnico
Che la Provincia ha fatto due anni e mezzo fa e primula
Secondo se il problema alla Regione è il costo di realizzazione muraglie si risparmi quaranta cinquanta milioni
Perché la differenza tra le due aree costa
Perché al fosso si ore tutta privata ed è tutta da infrastrutturare
Fogne luce acqua gas fibra eccetera mentre muraglie tutt'altro pubblica c'è un pezzo gli ospedali già costruito dediti infrastrutturato a differenza della tra le due aree ha fondamentalmente i costi
No nei fatti IRE è fondamentale del corso quindi
Queste sono le risposte che vogliamo e questa è la considerazione che che facciamo infine rispetto alle domande allora è vero che sulle scuole si è fatto molto dal punto di vista della
Delle barriere architettoniche anzi
Un calcio concordata che l'ha riconosciuto penso abbia riconoscere che le cose sono state fattibile
Però questo tema così come molti temi che stiamo affrontando hanno un grande nemico
Che il patto di stabilità
Allora quando mi sentite parlare davano a città delle Marche non è che voglio fare Grandoni dunque come pensa
Ma perché l'unico modo che noi avremo nei prossimi anni per bloccare risorse oggi bloccati dal Patto di stabilità e fare l'Unione dei Comuni con i Comuni interlocutori la legge lo consente
Allora se noi facciamo l'Unione dei Comuni con i Comuni intorno a noi la media di proporlo a tutti i Comuni Mubarak musicanti dubitava del fatto che riceverà darà e poi lo facciamo con chi ci sta
è l'unico modo per sbloccare le risorse dalle nostre strade per le nostre scuole degli impianti contenitori culturali compreso con l'intervento sulle barriere architettoniche
Perché è chiaro che
Dire siamo tutti contro opere architettoniche ma trovare altri soldi dei prossimi anni per fare quello che ancora non si è fatto bene significa innanzitutto sbloccare bloccare le risorse deve che ci sono
Sulle domande più di carattere diciamo così etico
è chiaro che sono questioni che hanno molto a che fare anche con la coscienza di ognuno di noi e quindi
Sono difficilmente tram Tabili in programma amministrativo anzi interveniamo anche farlo e di evitare tramutare in programma ministri
C'è una questione che non è citato l'esempio che riguarda la fecondazione eterologa io conosco
Decine io le conosco decine di copie
Dico file
A inizio amici miei conoscenti che hanno fatto tanti viaggi della speranza in Spagna piuttosto che in altri Paesi per la legge è stata bocciata adesso siamo in una fase di Cuba bisogna fare la legge nuova lì a fare la legge seria
Seria perché l'Italia su questo tema uno dei Paesi più arretrati in Europa e l'Occidente che tanti ragazzi che magari gli anni
Valori anche diciamolo fortissimi vanno in Spagna è uguale se vuole un figlio perché non ci vanno ci vanno uguale né che ci laviamo la coscienza
Dicendo che è in Italia non si può fare invitare
Non si può fare
Sul tema del testamento biologico ad esempio personalmente sono favorevole non sappiamo se il Consiglio Comunale sola favorevoli cialtrona l'argomento dal da programmati amministrativo io personalmente sono favorevole però
Indipendenti malata
Approviamo amministrativo secondo me
La mia opinione è questa vedremo
Se il Consiglio comunale era alzava parroco ma io sicuramente
Io sicuramente sono d'accordo spero di aver risposto a Roma non si possono andare
Grazie grazie
Anche non solo per dire che va benissimo tutto quello che è stato detto densità mirati sono precisazioni
Sicuramente c'è un pochino di tempo per dirle però volevo solo dire che
è vero che non ci sono risorse ma noi
Chiediamo come associazione Coscioni che si facciano dei piani per l'eliminazione di barriere architettoniche intanto sia un piano poi lo pensano che la risoluzione voi
Poi intanto il Piano importante sulla del testamento biologico io
Ascolto da tutti e tre i candidati che mi sembrano favorevolissimo no ho capito male quindi siamo due tre quattro
Se già in una città fossimo quattro
Quattrocento mila
Ci siano due mila persone che hanno l'esigenza di depositare in Comune un testamento biologico perché quelle quattro mila persone
Sul fallo io non stavo dicendo che tutti i pesaresi devono andare
A
Depositare
Le
Loro o le loro volontà del testamento biologico come lo dicevamo una volta
Che si poteva diverso divorziare ma non era obbligatorio divorziare e non è obbligatorio fare l'aborto
Ora
Diciamo no perché chi vuole detto ritirare una volontà
In Comune lo può fare ma non è obbligatorio fare chi lo vuol fare lo fa quindi se siamo
Due tre quattro
Esistono due sono candidati io il mio parere forse sicuramente meno importante però
Che siamo alcuni cittadini che hanno questa esigenza
Anche se sono una minoranza
Li possiamo dare la possibilità di farlo ma non è che si obbligano
Gli altri che non lo vogliono fare detto questi
Prego

In aula
Ma
All'unanimità si

Sta
Debbono essere barriera ove stanno arrivando anche l'abbattimento
Canile una volta in quattro anni fa parla sugli indicatori
Sessanta centrali
Oltre le censure intanto sfavorevole
Comunque anche
Perché
L'ordine dell'inciso
Strumentali invadendo screening sulla misura manutenzione
Aggressiva comunque sulla spesa corrente
Risorse dominante ci sono
E la scelta
Individuali
Voglio destinarle
Quando trova l'ottanta mila euro prossimamente difficili stagionali screening insomma miliardi invece ministri sovrintende professionisti diversamente sposa una scelta questo è il progetto individuale marginalmente ANCI province d'Italia
Obiettività sull'ICI
La ringrazio e mi dispiace che poteva venire qui al microfono aspettavano anche
Altre persone
Però mi dicono che si è sentito anche per la Agli almeno così
Rimane qualcosa con multe agli atti la ringrazio
Insomma sulle due questioni speriamo di avere delle risposte precise
Qui si tratta un attimo di concludere un po'questa serata iniziata un po'qualche ritardo un po'di tutti
Scusate ma
Suo sta godendo le ore dieci Sky Saver comunicato l'apparato del carcere ultima volevo toccare che ci interessa infatti Orlando se vede l'acqua
Figuracce interessava molto però sono
Ripeto qui appeso
La questione sanitaria e sociale è una questione che è sempre stata affrontata nel
In un modo serio devo d'imperio lavoro soprattutto nel sociale
Però insomma si è fatto comunque abbastanza
Ma sicuramente quelle cose che abbiamo detto un po'tutti ovvero la possibilità di
Essere
Decidere di decidere di essere informati di poter influenzare un po'le scelte forse è mancato spesso da questo punto di vista
No stavo pensando strutture prendere un po'tempo per vedere come concludere quest'incontro a me verrebbe
Le possibilità sono varie se continuiamo la discussione vedo che ancora si potrebbe stare penso per parecchio anche perché le
Ci interessa molto però
Io lascerei una conclusione da parte di
Di Crivellin disse lui è d'accordo dopo che era un po'anche ascoltato dei pareri dei nostri candidati però prima
C'è un precisazioni meritevole fare Roberto
Da subito
Ripristinare
Ricordiamoci che l'ospedale l'idea della nascita Ospedale Unico del due mila undici minimo di siamo nel due mila quattordici nulla è stato fatto ma si è lasciato
Morire Pisa Salvatore quasi sono d'accordo sul fatto che San Salvatore ancora di le eccellenze grazie soprattutto alla volontà e l'applicazione dei medici
Ed è però anche qui una struttura sorretta su questo sono d'accordo
Quello che però
Non abbiamo mancato in questi anni c'è stato ma perché proprio la cura dell'ospedale edili servizi siano state
Perse risorse
Per cercare di portare specializzazione l'ospedale di Fano dove non ce n'era bisogno Spitaleri fanno abbiamo
Impoverito Pesaro a favore di Fano
Quindi
Di questo madrina sofferto tutti i cittadini sia Pietro che fanno perché ci siamo trovati con
All'interno d'ospedale Di Pietro un sistema
Di Radiologia dove ci sono due tacche dettami funziona una sola perché non ci sono i medici che posso far funzionare la seconda
Quindi ci sono le liste d'attesa e di servizi
Abbiamo parlato di organizzazione uno dei motivi
Uno dei vanti l'organizzazione che era il Centro di prenotazione famoso
Che non funziona perché chiamiamo più ci sono ci sono liste d'attesa lunghissime non c'è coordinamento franchi vari settori verticali quindi anche qui
Organizzazione che poi non ha portato I livello che ci si aspettava
Si parla di alimentazione benissimo l'ora vi è la prima proposta della dell'attuale Sindaco
Ceriscioli si parlava di portare
Vivo nelle mense che acquisti di beni
A
Di cibo a
Chilometro quasi zero
Mentre il bando che è stato portato adesso è stato presentato adesso cioè l'autorizzazione all'acquisto di di Dini che vivono in Italia anche per l'Europa
Sì adesso è stato ritirato sì è stato ritirato perché non c'era nessuno che si era offerto
Che era stato preparato in quella maniera quindi cerchiamo di predicare bene macché comportarci di queste di conseguenza adesso si sta parlando tanto
Dell'ospedale unico ma nel frattempo abbiamo già perso quattro anni vediamo in un termine altrettanti ad aspettare questo fantomatico ospedale unico quindi
Concentriamo le risorse sul San Salvatore
Cerchiamo di aiutare i medici che sta facendo un ottimo lavoro cerchiamo di aumentare il numero di infermieri
Mia figlia sta studiando infermieristica fa
Tirocinio ritardo l'ospedale
Grafo delle cose assurde gentili mancanze di
Di cateterismo mancante di strumenti si devono passare da un reparto all'altro non c'è l'acqua calda e per lavare i malati
Queste sono cose assurde che non possono esserci in ospedale
Quindi
Cerchiamo di non sapere a tutti
Il tempo si è perso versante cause di questa Amministrazione autunnali provinciale ci sia
Ci sia
Semplice
Affidati ad una proposta che poi proposte rimaste solo sulla carta
Bindi cerchiamo di andare avanti dall'altro di
Questo
Tra e faccio ringraziamento finale prenda la parola Marcello Rivellini
Ringrazio appunto i due a Crescentini e Ricci per la loro partecipazione all'associazione Coscioni sperare
Troverà
Continuare a fare degli interventi di degli incontri che sto possano suscitare un dibattito un interesse
Verso cittadini verso i disabili verso le persone che
Sono anche considerate anche
Persone grossa difficoltà alle quali magari
Le risposte
Sono difficili da dare
Quindi passo la parola Marcello che magari
Conclude un po'questa serata ascoltando da personale diciamo non pesarese
Un poco utile cosa percepito da questa nostra Conferenza
Non mi sembra alle qualifiche in ragione finisce
Io ricordo quando ero qui
Sulla sanità vari insieme
Genomica consapevolezza di quello che avvertito essersi
Faccio subito ultime considerazioni brevissime
La prime che emerge da tutti gli studi dei confronti internazionali ma anche emerge soprattutto dal danno demografico
Cioè l'invecchiamento della popolazione che è da salutare con grande successo il più grande successo nella storia dell'umanità quindi questa preoccupazione che impieghiamo
Produce Loris è quello
Che è un grande successo però che va governato naturalmente dunque per governarlo dal punto di vista dalla salute e necessario questo vale per tutti i Paesi industrializzati quindi anche per l'Italia
Spostare un po'di risorse dal sistema ospedaliero nel suo complesso e quindi
Non entro nel discorso di Pesaro faranno pure ma
Siamo esisteva
Delle nel suo complesso nel caso a livello regionale e quindi anche a livello nazionale
Ha invece servizi extra ospedalieri che sono rivolti principalmente alle persone anziane o i malati cronici quindi dall'acuzie alla cronicità questo
Lo dicono tutti certo poi farlo naturalmente più difficile perché si dà a intaccare gli interessi
Diciamo consolidati
E quindi
Costringerà a cambiare rende molto difficile quindi la considerazione che
Andrebbe fatto
Sposi quindi senza aumentare le spese ma spostare un po'di risorse al sistema ospedaliero I servizi extra ospedalieri orientati principalmente appunto alle malattie croniche
L'altra cosa che sempre in mente in maniera
In materia di spesa
E che è vero che c'è la crisi ma la crisi può essere una grande opportunità
Perché
E proprio nei momenti di crisi in cui le risorse sono particolarmente limitate
Che ci si pone il problema dei
Valutare
Come impiegare le risorse come impiegarle giustamente mentre in tempi di vacche grasse
I soldi non si negano a nessuno gli stanziamenti non si nega a nessuno in tempi di crisi
è invece essenziale immediatamente e la crisi con il comune
Diciamo così valutare dove si chiama
In
Pervenuto in campo sanitario nel tecnologia stessa insomma comunque di valutare
I risultati di una scelta piuttosto che un'altra
E
Nel campo specifico
I risultati devono essere a mio avviso non più
Devono essere a mio avviso misurati solo in termini di salute i di scegliere una soluzione che produce
Dei vantaggi di salute
Piuttosto che un'altra che ne produce di più
Grazie
Peraltro