10MAG2014
manifestazioni

Manifestazione elettorale del Nuovo Centrodestra sulla sicurezza a Roma e sulle prossime Elezioni Europee

COMIZIO | Roma - 11:11. Durata: 48 min 38 sec

Player
Registrazione audio di "Manifestazione elettorale del Nuovo Centrodestra sulla sicurezza a Roma e sulle prossime Elezioni Europee", registrato a Roma sabato 10 maggio 2014 alle 11:11.

L'evento è stato organizzato da Nuovo Centrodestra.

Sono intervenuti: Fabrizio Cicchitto (deputato, Nuovo Centrodestra), Angelino Alfano (presidente, Nuovo Centrodestra).

Tra gli argomenti discussi: Abusivismo, Accordi Internazionali, Aiuti Umanitari, Alemanno, Antieuropeismo, Asilo Politico, Astensionismo, Austerita', Banca Centrale Europea, Banche, Berlusconi, Bruxelles, Calcio, Centro, Comuni, Comunismo,
Concorrenza, Credito, Crisi, Cristianesimo, Democrazia, Destra, Diritto, Dollaro, Draghi, Droga, Economia, Elezioni, Esercizi Commerciali, Esteri, Euro, Europa, Europee 2014, Famiglia, Fornero, Forza Italia, Germania, Giustizia, Globalizzazione, Governo, Gran Bretagna, Grillo, Immigrazione, Impresa, India, Investimenti, Italia, Lavoro, Legge, Letta, Malattia, Manifestazioni, Marina, Marino, Medio Oriente, Mediterraneo, Mercato, Ministeri, Movimento 5 Stelle, Narcotraffico, Nuovo Centrodestra, Ordine Pubblico, Parlamento Europeo, Partito Democratico, Pensioni, Pirateria, Polemiche, Politica, Polizia, Qualita' Della Vita, Renzi, Riforme, Rifugiati, Roma, Scuola, Sicurezza, Sindaci, Sinistra, Siria, Societa', Sondaggi, Sport, Stadi, Stato, Strasburgo, Svezia, Tajani, Tasse, Turismo, Ue, Usa, Violenza.

La registrazione audio ha una durata di 48 minuti.

leggi tutto

riduci

11:11

Organizzatori

Nuovo Centrodestra

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Con grande piacere de apro questa manifestazione del nuovo centrodestra
Con il nostro Segretario nonché Ministro degli Interni Angelino Alfano
Giudice Angelino Alfano non ha avuto ma non presenterà qui oggi fra di noi in modo formale il piano per l'ordine pubblico che sta elaborando che verrà rappresentato nelle nella prossima settimana ma già ha detto
Alcune cose importanti che riguardano la nostra città
Che su questo terreno
Colpita in un modo molto forte da una situazione di ordine pubblico
E di sicurezza che specie e al centro in una serie di borgate presenta degli aspetti molto negativi
E inoltre voi questa città anche un'altra disgrazia cioè sostanzialmente quella di avere un Sindaco che è una sorta di caricaturale gestisse
Facendo facendone
Un discorso che non necessariamente deve essere trionfalistico noi certamente alle nostre spalle abbiamo una sconfitta elettorale
Che abbiamo qui a Roma con il Sindaco Alemanno
Che aveva luci e ombre però il paradosso diciamo così costituito da come Marino sta facendo
La gestione di questa città
Tutti quanti stanno RIM piangendo Alemanno quindi credo che la ricorre mano debba essere grato a questo Sindaco perché lo fa rimpiangere in modo più accentuato riguardò
Non si è avvenuto insieme dalla campagna in seguito alla campagna elettorale ecco detto questo no voi come nuovo centrodestra ci presentiamo con una linea che per un verso
Non vuole ricadere in errori fatti da altri noi rimaniamo saldamente nello schieramento moderato e riformista di questo Paese
E rimaniamo saldamente non lo schieramento di centrodestra
Riteniamo però che in questo schieramento occorra una u una voce razionale e tutto quello che è successo in questo periodo
Dimostra che la questione della governabilità che noi abbiamo posto una questione decisiva nel senso cioè che o questo Paese
Cambia profondamente
Partendo dal Governo e innovando profondamente sia per quello che riguarda le istituzioni sia per quello che riguarda l'economia sia in modo ancora più accentuato per quello che riguarda
Regioni e comuni
Che hanno poco da insegnare molto da imparare perché presentano degli elementi di crisi fortissimi
Ebbene o questo Paese cambia profondamente
Oppure noi rischiamo di andare di fronte ad una deriva
Che ho quella dell'astensionismo quella della vittoria del Movimento cinque Stelle
Che presenta gli elementi di razionalità e di crisi totale del nostro sistema politico questo è il punto e rispetto a questo nuovo centrodestra quindi a voluto rappresentare un punto di solidità e di chiarezza
Rispetto a tutti gli errori politici che sono stati commessi da Berlusconi
E da Forza Italia
Dopo le elezioni del due mila tredici
Su questo terreno noi vogliamo essere molto chiari noi manteniamo una solidarietà con Berlusconi per l'attacco giudiziario di cui e e oggetto
Ritengo anche che sia una vergogna per il Paese
Sia per i malati di Alzheimer che per lo stesso Berlusconi lo spettacolo che è in corso Cesano Boscone detto questo però la solidarietà rispetto alla giustizia non ci impedisce di dire
Di sottolineare il profondo dissenso politico che noi abbiamo manifestato di fronte ad una linea diciamo così
Il razionale che ha combinato insieme elementi di
Estremismo e elementi anche di subalternità Renzi
Non ricorrenti ci mania ci misuriamo sul terreno del Governo e nello stesso tempo ci distinguiamo su una serie di questioni l'ultima è stata quella su il terreno del lavoro dove abbiamo svolto un ruolo decisivo e però riteniamo che la partita lì al Governo che si debba giocare noi crediamo invece che Forza Italia
è un partito guidato a zig zag con un giorno estremista è un altro giorno è subalterno e in questo modo non si costruisce un centrodestra alternativo ecco Angelino Alfano
Contemporaneamente rappresenta le ragioni
Della innovazione per quello che riguarda il centrodestra e un ruolo di governo assolutamente fondamentale per quello che riguarda per ragioni della sicurezza nel nostro nel nostro Paese
Anche ieri qualcuno che o ignora le cose
O parla in libertà mi riferisco ad Antonio Tajani a riaperto la polemica per quello che riguarda gli avvenimenti dello stadio allora accurato accogliere questo mescolanza
Di imbecillità e di voluta e di sciacalli siamo
Noi diciamo una cosa
Una cosa molto semplice che hanno presenti tutti coloro che vanno allo stadio questo Paese da anni e cioè
Io ricordo che il cedimento ovvero dello Stato c'è stato in tre occasioni
Roma Lazio del due mila quattro
Nel due mila dieci tali al Serbia a Genova e nel due mila dodici sempre a Genova
Genova Siena quando le tifoserie hanno imposto allo Stato e a
Agli arbitri alle società di annullare quelle partite lì davvero c'è stato il cedimento dello Stato
In questa vicenda a un certo punto la il la questura di Roma e la Prefettura a cui va dato un riconoscimento hanno deciso di fare la partita
E nel momento in cui tu decidi di fare la partita è chiaro che ti devi misurare con le tifoserie è quello che d'altra parte avviene quotidianamente ogni domenica quello che fa la DIGOS ogni domenica da questo punto di vista
Perché ricordiamo gli imbecilli che parlano extra parlano che noi abbiamo fatto questo grande capolavoro che abbiamo messo fuori la polizia ha valore dagli stadi
E ci abbiamo messo gli Steward non facendo però quello che hanno fatto in Inghilterra che prima hanno colpito lo il le fasce
Rilevanti diritti di tifoso violento e poi hanno messo gli Stewart noi abbiamo messo gli Stewart senza aver colpito le fasce di
O violento e quindi Horst ci si misura con questo nodo o si fa de la propaganda della bassa propaganda
Ed è lo sciacalli smog per tre pure ragioni di campagna elettorale ecco io saluto in questa nostra riunione salute no in questa nostra riunione
Innanzitutto
E di parlamentari europei che abbiamo nel Lazio Renata Angelilli Alfredo Pallone Antoniozzi che è presente in spirito e saluto anche senza dover fare nomi perché sicuramente nelle scordare di qualcuno e quindi aprirei
Dissidi terribili i parlamentari e i consiglieri regionali e comunali del Lazio che sono qui presenti l'ho fatta già troppo lunga e quindi do la parola ad Angelino Alfano ringraziandolo della sua presenza
Grazie
Grazie a tutti voi vorrei tranquillizzare
Fabrizio che non l'ha fatta troppo lunga è stato concreto e breve anch'io lo sarò
Spero altrettanto la prima cosa che voglio dire qui a Roma nella nostra Capitale d'Italia
E
Un pensiero a tutti coloro i quali amano l'Italia amaro la nostra nazione e considerano vergognoso fischiare l'inno nazionale noi siamo italiani
E
All'inno nazionale ci emozioni hanno all'inno nazioni a finale crediamo che quelle non per quelle parole siano la nostra storia e il nostro futuro che l'inno nazionale siamo noi e
Che noi
Siamo
Italiani diciamolo e lo dobbiamo dire con tutto l'orgoglio e con tutta la fierezza anche in un tempo così difficile come quello come quello che viviamo e proprio nel ricordo del
Nostro
Amore per l'inno nazionale
Io direi di ricordare noia anche qui da Roma due grandi italiani due ragazzi italiani oggi ancora
In India
Solo i nostri due Marotta altrui rivolgiamo il nostro applauso più caloroso e affettuoso dicendo che faremo tutto il possibile
Per riportarli a casa e che noi non ci stancheremo di dire che rimane un obiettivo per l'Italia intera il loro rientro a casa
Noi oggi
Siamo qui io ringrazio il nuovo centrodestra di Roma e del Lazio per avere organizzato questo incontro siamo qui per dire che il nostro amore per Roma si traduce nel fatto che noi vogliamo garantire più sicurezza a Roma e ai romani
Che meritano sicurezza e che vogliono stare liberi e sicuri nella propria città
Quando
Quando si parla di sicurezza io vorrei rimandare ad un grande ideale l'ideale della libertà
Non esiste una vera libertà se non si liberi dalla paura
Non esiste la libertà se non c'è una reale sicurezza nella vita
Quotidiana nella propria città non c'è libertà se non c'è sicurezza non c'è democrazia se non c'è sicurezza e la sicurezza e un elemento essenziale della libertà
Io vorrei che lo ricordassero tutti quando si parla di sicurezza non si parla di destra né di sinistra si parla di libertà cioè si parla della capacità
Di una
Comunità di un Paese di uno Stato di una città di dire ad ogni singolo cittadino tua il diritto di girare per i parchi ha il diritto di fare una vacanza
Ha il diritto di accompagnare il tuo bambino a scuola perché hai il diritto di girare per i parchi perché nessuno ti aggrediranno il parco ha il diritto di fare una vacanza perché nessuno ti rapine era la casa o di svaligiare alla casa
Ha il diritto di accompagnare serenamente il tuo bambino a scuola perché non troverai gli spacciatori davanti la scuola questa è la libertà in un Paese e questa è la libertà in una città
Lo spunto è stato
Per tutti noi il dodici aprile quando per l'ennesima volta in pochi mesi a Roma sono venuti a manifestare contro l'austerity e la precarietà
E molte persone hanno scelto di manifestare contro l'austerity e la precarietà
Portando spranghe
Portando
Portando petardi portando Razzi portando oggetti contundenti portando caschi e portando Cappucci per rendersi irriconoscibili
E allora noi quel giorno non solo io come ministro
Ma tutti noi abbiamo fatto lo stesso pensiero il pensiero è stato unico basta Romano ne può più dia vere
Di avere nella propria città nella propria straordinaria città nel centro di Roma incappucciati che tirano i sassi e i poliziotti con la spranga con le cinghie
Action le catene che manifestano contro l'austerity e la precarietà tutti sono liberi di manifestare il proprio pensiero
Tutti sono liberi di fare le manifestazioni
Tutti sono liberi di organizzare cortei le nostre forze dell'ordine il nostro sistema Dell'Orco del dell'ordine della sicurezza pubblica non ha mai interferito per comprimere i diritti democratici a manifestare
Ma un conto è manifestare contro l'austerity e la
Precarietà un conto è tirare sampietrini da un chilo da due chili addosso i nostri poliziotti questo non è manifestare questa è violenza questore saccheggiare una città
E rovinare nella vita quotidiana e anche il turismo e noi dobbiamo dire di no a tutto questo
E lo dobbiamo dire di no con tutta la forza
E con tutta la forza
Io
Continuerò a dire di no sostenuto da tutti quelli che vorranno sostenermi a quella idea
Che hanno alcuni soprattutto a sinistra di mettere l'identificativo alle forze dell'ordine io l'identificativo lo metterei a me ai manifestanti incappucciati
Identificativo io lo metterei ai manifestanti incappucciati non alle nostre donne i nostri uomini delle forze dell'ordine
Che sono lì per mille trecento mille quattrocento euro al mese a rischiare la vita contro chi
Non vuole manifestare liberamente il proprio pensiero ma vuole saccheggiare una città e mette in conto anche talvolta che ci possa scappare il morto
Questo è un elemento per noi fondamentale
Esiste il diritto alla libertà di manifestazione del pensiero da parte dei manifestanti
Ed esiste il diritto alla incolumità fisica dei poliziotti e dei passanti
Esiste il diritto a lungo all'incolumità fisica da parte di coloro i quali indivisa si schierano a tutela dei palazzi delle istituzioni
Dei negozi e delle attività commerciali della nostra Roma di chi indivisa ogni giorno quando ci sono i cortei
Si mette il casco
E
Reagisce con compostezza alle provocazioni ma voi vi rendete conto quante provocazioni subiscono i nostri poliziotti
Ma vi rendete conto di quanta gare si oneri subiscono quelli che indivisa sono lì a difendere il centro storico di Roma provocazioni aggressioni petardi razzismo franche sampietrini
Bene
Noi siamo dalla loro parte anche oggi noi vogliamo dire che siamo dalla parte delle donne degli uomini in divisa che ogni giorno proteggono la nostra sicurezza
E attraverso la protezione della nostra sicurezza proteggono la nostra libertà
Proteggono la nostra libertà
I nostri poliziotti e i nostri carabinieri e i nostri uomini e donne della Guardia di Finanza a tutti coloro i quali sono impegnati in compiti di ordine pubblico noi diciamo con chiarezza che siamo dalla loro parte
Siamo dalla loro parte sappiamo che ogni tanto c'è qualcuno che sbaglia sappiamo anche che lo può fare quell'errore in una condizione di pressione psicologica e di aggressione tale per cui ci può scappare l'errore
E noi non siamo per l'impunità se qualcuno ha sbagliato deve pagare
Ma bisogna dimostrare ma bisogna
Dimostrare che se da un lato se da un lato chi sbaglia paga la vera verità e che il nostro porto di Polizia i Carabinieri la Guardia di finanza sono corpi sani
Democratici che assicurano la sicurezza nelle nostre città e che noi non accetteremo che per un pretesto o che per un applauso sbagliato e dalla parte sbagliata
Si metta in discussione l'intera polizia o si metta in discussione l'intera Arma dei Carabinieri o si mette in discussione
L'intero corpo della Guardia di Finanza noi queste cose le pensiamo dal profondo del cuore e le vogliamo ribadire anche in occasioni come queste
Perché il sistema dell'ordine pubblico a Roma si fonda su queste ragazze su questi ragazzi
E allora noi siamo vicini
E poi a Roma noi abbiamo
Davanti a noi una serie di altre questioni che attengono esattamente la libertà io torno sempre alla premessa il discorso sulla sicurezza e inevitabilmente un discorso sulla libertà
Perché voglio ribadirlo non esiste libertà se non si è sicuri di vivere con una qualità della vita degna dal punto di vista della sicurezza nella propria città
Non esiste libertà senza sicurezza e non esiste democrazia se non c'è sicurezza
Se non si paga quando si è sbagliato
Questa è
La nostra linea di indirizzo
E allora noi vogliamo rivolgere anche in questa giornata in cui noi professiamo nuovamente il nostro amore per la Capitale d'Italia per questa splendida città noi vogliamo rivolgere un pensiero e un gesto di amicizia
Nei confronti
Di tutti i commercianti di Roma i commercianti di Roma sono le vere vittime dell'abusivismo commerciale i commercianti di Roma
Sono le vere vittime perché per aprire un negozio devono fare un investimento chiedere il fido in banca chiedere le autorizzazioni commerciali sanitarie tutte le autorizzazioni e le certificazioni del caso
E poi possono avviare un investimento economico che deve dare loro un ritorno
L'abusivismo commerciale funziona l'esatto contrario cioè funziona che
Possono aprire un banchetto vendere prodotti senza rispettare le regole legali
Della concorrenza comprare prodotti contraffatti e con questo danneggiare anche la salute dei cittadini perché quando un cittadino compra credendo di avere uno sconto un prodotto contraffatto
Non sa se quella pelle che tocca del prodotto oppure quel quel materiale che tocca quel prodotto di quel prodotto
è un materiale che fa danno non fa danno alla salute e con un solo gesto cioè l'apertura di quel banchetto il commerciante abusivo avrà danneggiato il made in Italy danneggiato le imprese italiane e danneggiate commercianti romani
Ed è per questo che noi
Che noi
Abbiamo raccolto anche la voce dell'Europa me lo diceva pocanzi Roberta
Angelilli Fabrizio Roberta Angelilli di Renato e ne abbiamo avute già troppe non è così
Quando
Abbiamo ascoltato la voce dell'Europa abbiamo ascoltato la voce dell'Europa anche sull'abusivismo commerciale su cui l'Europa ha acceso un faro
L'Europa acceso un faro sull'abusivismo commerciale occorre che noi restituiamo
Le piazze di Roma ai cittadini di Roma e che nessuna piazza di Roma possa essere considerato un suk abusivo dove ciascuno può montare bara china
E fare quello che gli pare e per fare questo per fare questo noi avremo bisogno di tutta la collaborazione di tutta la collaborazione delle nostre forze dell'ordine alle quali noi siamo convinti che dobbiamo la gratitudine perché sappiamo anche quanto ci sono state quanto ci saranno utili
Per governare il complesso sistema di funzionamento di una grande capitale perché vedete
Prima di affrontare un altro capitolo dopo quello dei cortei dell'ordine pubblico e dopo quello dell'abusivismo commerciale io vorrei fare un'altra considerazione su Roma
Quando si parla di Roma Capitale non lo si fa in omaggio a una storia
Lo si fa in riscontro in riferimento ad una realtà perché se tutte le manifestazioni si svolgono a Roma se tutte le manifestazioni hanno in Roma la vera vetrina
E allora Roma deve essere protetta di più
Roma deve essere protetta di più perché a Roma non può diventare lo sfogatoio di tutte le tensioni nazionali e non avere neanche riconosciuta questa specialità che attiene al fatto che ogni tensione nazionale poi trovo un punto di scarico nella capitale
E allora questo è il senso della battaglia per Roma anche perché sappiamo bene che quel che funziona a Roma
Come modello può funzionare ovunque ed è questo esattamente ciò
Su cui dobbiamo sempre di più impegnarci cioè impegnarci nella difesa di una città
Che è una vetrina per l'Italia e per il mondo e noi non consentiremo a nessuno di sfasciare Roma perché significa sfasciare la vetrina del nostro Paese
Sfasciare Roma significa sfasciare la vetrina del nostro Paese ed è esattamente questo il motivo per cui noi ci impegniamo ancora di più ci impegnamo ancora di più ci siamo beccati gli attacchi leghisti
Perché
Abbiamo detto che vogliamo proteggere Roma e la lega ci attaccato la vogliamo proteggere Roma ma vogliamo proteggere ogni città d'Italia ogni comunità d'Italia consapevoli
Che
Non esiste più un modello di sicurezza che sia un modello di sicurezza uguale da Trento a Lampedusa
Sempre di più
Sempre di più occorrerà costruire posto che le leggi sono uguali da Trento a Lampedusa
Ma sul piano operativo occorrerà costruire un modello di funzionamento della realtà territoriale sulla sicurezza
Che sia adattato alla singola zona alla singola città al singolo territorio cioè i modelli di sicurezza
Nel rispetto delle leggi che ripeto ovviamente sono uguali per tutti
Vanno adattati e singoli territori vanno adattati al Nord Est in un modo nelle singole realtà del nord est o del nord-ovest in un modo assurdo in un modo e Roma ha una sua specificità proprio per il suo essere vetrina
Di una nazione di un Paese una vetrina che noi non intendiamo fare infrangere da nessuno
E allora in questo suo essere vetrina si colloca il fatto che la finale di Coppa sì di sputi all'olimpico perché la finale di Coppa Italia si è deciso
Che si discute all'olimpico allora da questo punto di vista noi vogliamo dire due cose molto chiare
La prima cosa molto chiara
E che nuovi riteniamo che la grandissima parte la grandissima parte delle tifoserie sia sana le nostre tifoseria i tifosi della Roma i tifosi della Lazio del Napoli sono tifosi che amano il calcio che vogliono andare allo stadio che vogliono godere di un grande spettacolo che vogliono andare
Allo stadio di calcio portando il proprio ragazzo il proprio figlio il proprio bambino
Allo stadio e a questi tifosi noi diciamo non smettete di amare il calcio perché noi proteggeremo gli stadi e proteggeremo le partite per far sì che esse tornino ad essere un grande spettacolo il più amato dagli italiani
Perché le nostre tifoserie sono tifoserie sane appassionate ha un grande sport che anche spesso stata la l'emblema del successo del nostro Paese nel mondo i campionati mondiali vinti grandi coppe vinte dalle squadre italiane
Noi non possiamo rovinare quel legame di passione
E di fiducia che lega i nostri tifosi alle loro squadre allo colore azzurro quando gioca la nazionale
Ma c'è un grande ma c'è un grande ma
Noi per potere proteggere i nostri stadi per potere proteggere
Per potere proteggere la tifoseria sana abbiamo il dovere di isolare le mele marce di isolare i violenti ed è per questo che io proporrò il divieto di accesso a vita ai violenti negli stadi di calcio
Chi è un violento e validi per sfogare la sua rabbia non può frequentare a vita agli stabilita
Questa è una proposta così come noi dobbiamo garantire la sicurezza nelle aree vicine agli stadi e nell'area vicino allo stadio olimpico non ci possono essere quartieri di Roma che possono vivere con terrore
Mi riferisco in primo luogo a Roma Nord
Che possono vivere contare loro che devono vivere con terrore l'avvio della partita oppure il verificarsi stesso di una partita
E questo dovrà essere elemento di un'altra grande riflessione per tutti noi
Poi vi è un'altra questione
I cittadini di Roma per vivere a Roma hanno la residenza e pagano le tasse gli insediati abusivi gli insediamenti abusivi sono composti da gente che non ha la residenza e che non paga le tasse
E questa vicenda degli insediamenti abusivi
è un'altra vicenda sotto sotto l'osservazione dell'Europa
Anche su di essa c'è un'attenzione dell'Europa
Noi
Sulla questione della sicurezza in questa città e proprio per quanto riguarda
La
Come dire la la la la la la il disegno di modelli che abbiano un legame forte con il territorio preciso al quale si devono adattare specifico al quale si devono
Adattare
Credo che dobbiamo lavorare per fare del capitolo
Della lotta alla droga e allo spaccio davanti le scuole un capitolo fondamentale per la civiltà della nostra città della nostra Capitale e devo dire anche di tutte
Le città italiane
Le mamme e i papà italiani devono essere sicuri devono essere sicuri che davanti la scuola dei loro bambini che davanti la scuola dei loro bambini davanti la scuola dei loro ragazzi
Non ci siano spacciatori
Pronti a cogliere un momento di debolezza di un ragazzino per introdurlo nel tunnel della droga devono avere questa certezza e noi dobbiamo lavorare
Per dare la certezza che lo spaccio davanti alle scuole debba essere estinto nelle nostre città e soprattutto a Roma
Questa è una grande sfida così come sarà una grande sfida quella di provare arrendere
Anche dal punto di vista dei furti delle rapine la nostra capitale più sicura
Questi sono
Questi sono gli obiettivi io non posso presentare qui il piano quindi a questo indice non posso dare tutte le risposte
Lo farò nelle sedi istituzionali opportune quando il piano sarà dettagliatamente pronto ma quello che posso assicurare assicurare e che su Roma noi intendiamo giocare una grande partita
Per la sicurezza e per la vivibilità di questa grande città e di questa nostra Capitale d'Italia questo è un impegno che tutti noi assumiamo
E penso che potrà essere un impegno che potrà dare grandi risultati e che ci si potrà dire avete mantenuto l'impegno assunto questa è
Una grande sfida per noi che
Accettiamo con tutta la consapevolezza di chi accetta una sfida
Sviluppato questo ragionamento sulla
Sicurezza in città
Se voi mi autorizzate
Sempre
In questo ambito nostro che è un ambito di questo movimento politico co mi permetto di farmi qualche considerazione un po'più generale sulla politica nazionale
Noi siamo a due settimane dal voto delle elezioni europee il voto delle elezioni europee sarà per noi la prima prova
E noi vogliamo vincere alla prima prova vogliamo entrare brillantemente
Al Parlamento europeo portare i nostri rappresentanti anche di Roma del Lazio della circoscrizione centro al Parlamento europeo e dimostrare che un altro centrodestra c'è
Esiste un centrodestra di persone serie e operose che hanno a cuore le sorti dell'Italia e che non temo non una competizione elettorale con chi ha più più mezzi economici con chi ha televisioni e punti
Ci insulta ogni giorno noi siamo anche abbastanza annoiati devo dirlo
Non siamo più neanche arrabbiati o dispiaciuti offesi
Siamo un po'annoiati
Degli insulti quotidiani delle battutacce quotidiane delle offese che quotidianamente ci riservano gli amici ex di Forza Italia a cominciare dal loro leader siamo molto annoiati
E impediremo che si Annolino gli italiani continuando con questa serie di contumelie
Se quelli di Forza Italia hanno intenzione di continuare ad annoiare gli italiani insultando noi noi agli italiani vogliamo dire tre cose
Che sono le risposte a tre domande perché andare a votare
Perché votare per il nuovo centrodestra è per questo simbolo
Qual è l'impegno che noi assumiamo con loro in vista di queste elezioni europee io vorrei rispondere a queste tre domande
C'è tanto rischio di astensionismo allora noi vogliamo dire a chiunque abbia intenzione di non andare a votare che se non va a votare le cose vanno peggio
E che per farle andare meglio occorre andare a votare ed esprimere la propria opinione
Noi pensiamo che questa sia la strada esprimere la propria opinione ed esprimerla a favore nostro a favore del nuovo centrodestra di questa lista e di questo simbolo sapete perché
Perché noi facciamo parte di un Governo che sta mandando avanti le riforme
Superando il Senato
Superando una legge elettorale dei nominativi il porcellum che era incostituzionale
Diminuendo le tasse di ottanta euro al mese facendo sì che venga smontata la legge Fornero ed riformando dal profondo il nostro Paese
Chi vuole che questa esperienza di Governo vada avanti e non è di sinistra può votare per noi perché siamo l'unica componente forte non di sinistra
Che sostiene questo Governo e che spinge sulle riforme sul cambiamento
E qual è la ragione per la quale
Noi ci impegnamo nel momento in cui chiediamo i nostri concittadini di andare a votare e chiediamo i nostri concittadini di sostenere noi
Bene c'è la campagna elettorale delle europee
Noi
Abbiamo una ragione nazionale e delle ragioni europee la ragione nazionale per la quale chiediamo il voto e
Che noi sosteniamo un Governo di riforme e che siamo l'unica componente possibile che chi non è di sinistra può votare all'interno di questo Governo
Chi vuole il Governo chi vuole il Governo e non è di sinistra può votare per noi
Io vi faccio anche presente ieri hanno chiuso i sondaggi da da oggi c'è il blackout sui sondaggi però vi è un dato certo
E lo dico a tutti coloro i quali sono impegnati in campagna elettorale i dati di fiducia di questo Governo sono intorno al sessanta per cento
Il dato di fiducia del Partito Democratico e intorno al trenta per cento
Quindi vuol dire che c'è un'altra metà un altro trenta per cento di italiani che sostiene il Governo e non si riconosce nel Partito Democratico
A quel trenta per cento di italiani che sostiene il Governo e non si riconosce nel Partito Democratico noi dobbiamo dire che noi siamo la scommessa per la prosecuzione del governo della legislatura del cambiamento delle riforme
E poi in Europa siamo l'unico partito che ha quattro proposte chiare quattro poi abbiamo un bel programma articolato ma abbiamo quattro proposte chiare per l'Europa la prima l'Europa ci ha stancato perché da
Lezioni senza dare l'esempio e allora la prima proposta e
Ci sono due sedi
Bruxelles e Strasburgo che ce ne facciamo di una delle due subito chiudere o Bruxelles o Strasburgo subito ma che ce ne facciamo
Chiedono Annoni l'austerità e loro tengono due sedi di Parlamento aperte chiudano subito servono a fare la stessa cosa servono a fare contenti due Stati ma non c'è la soddisfazione di uno dei due Stati non ce ne può fregar de meno dite a Roma si dice a Romano
Fuori Ciamarra quindi era chiudano abbia avuto Palazzo di Montecitorio e Palazzo Madama ma serviva perché c'era il bicameralismo
Si facevano le leggi e dovranno passare prima la luna quell'all'altra Camera fino a quando la lettura conforme e addirittura lo stiamo superando in Europa senza il bicameralismo per fare esattamente la stessa lettura della legge ci sono due Parlamenti
è una cosa fuori fuori dal tempo è una cosa che serviva in un negoziato del tempo per accontentare due Stati ma l'austerity loro non possono immaginare di imporla agli italiani senza imporla loro stessi
Chiudere una delle due sei
Seconda cosa
Noi vogliamo difeso l'euro
Noi lo vogliamo difeso perché per
Due o tre volte nel corso degli ultimi dieci dodici anni si è verificato che la crisi economica e nata in America l'America la risolta si è spostata in Europa e non abbiamo più risolta
Sapete perché perché lì
Sono in grado di difendere senza limiti e confini il dollaro perché hanno una banca centrale la Federal Reserve che può stampare moneta può pompare liquidità nel mercato fino a quando la crisi non va via questo potere c'era il Governatore della Banca federale americano della Federal Reserve
Noi abbiamo un Governatore fortissimo bravissimo Mario Draghi ma che combatte sulla difesa delle euro con una mano dietro il bar dietro la schiena con un braccio dietro la schiena perché non ha gli stessi poteri che ha la Federal Reserve americana
Quindi la prima proposta è chiudere uno dei due Palazzi un blues lo Strasburgo la seconda propense proposta è più poteri a Mario Draghi per difendere la nostra moneta perché se si difenderà la nostra moneta
Si difenderà la nostra economia
Terza proposta sempre economica
Ormai c'è il mercato globale si dice a maggior ragione c'è il mercato unico in Europa e c'è da tanto tempo a maggior ragione c'è una competizione tra le imprese d'Europa bene
Non è possibile
Che le famiglie italiane e le imprese italiane quando chiedono un prestito una banca italiana lo debbano pagare molto più di quanto lo
Pagano impresa tedesca una famiglia tedesco un cittadino tedesco per comprare casa o per fare un investimento in Germania questo non è possibile il costo
Degli interessi di banca deve essere uguale a Berlino e a Roma perché altrimenti l'imprenditore italiano e la famiglia italiana la famiglia italiana resterà più povera l'imprenditore italiano sarà meno competitivo
Dunque la terza proposta è
Costo del denaro quando va in banca uguale a Roma e a Berlino
Quarta proposta
Arrivano dal Mediterraneo
Tante persone arrivano tante persone
Che fuggono dalla crocifissione in Siria avete visto le immagini e i telegiornali li crocifisso Goren Monti perché sono cristiani addirittura molti specificamente perché sono cristiano
Qui c'è qui c'è una
Frontiera ed è la quarta nostra proposta
La proposta è
Il Mediterraneo deve diventare frontiera europea non può essere la frontiera italiana e deve essere l'Europa a proteggere quella frontiera
Deve essere l'Europa proteggere quella frontiera perché
Chi dal Mediterraneo arriva in Italia sappiatelo non vuole restare in Italia
In Italia non arrivano più i migranti cosiddetti economici di dieci anni fa che venivano per trovare lavoro in Italia e quindi entrare in competizione con i lavoratori italiani
Ma loro di stare in Italia secondo lo sanno pure loro che non c'è occupazione che anzi abbiamo il problema
Della disoccupazione non gliene frega niente loro vengono in Italia perché il posto più vicino e la vogliono attraversare per andare in Svezia per andare in Germania per andare nel Regno Unito per andare negli altri Paesi del nord
Allora noi diciamo chiaro all'Europa che quella frontiera la vogliamo difesa e che se l'Europa non difende quella frontiera saremo noi a dire a chi arriva in Italia prego accomodatevi pure in Europa andatevene dove gli pare perché noi qui non vi tratteniamo andatevene dove vi pare
Questa sarà
La nostra posizione e c'è anche una base giuridica di tutto questo la base giuridica lo sapete qual è il fatto che loro non sono
Altro che richiedenti asilo o rifugiati ripeto non vengono per lavorare qui vengono per attraversare ridare andare da un'altra parte
Ma allora una volta che noi gli abbiamo concesso l'asilo politico o lo status di rifugiato la protezione umanitaria non è che l'Italia può diventare la prigione
Dei rifugiati che non vogliono stare in Italia devono potersene andare via in tutta Europa dove loro se ne vogliono andare e siccome se ne vogliono andare tutti noi lasceremo andare nel pieno rispetto delle convenzioni dei trattati internazionali del diritto umanitario e di tutti i codici esistenti perché non è possibile
Che chi è destinatario di una misura di uno status di rifugiato debba rimanere prigioniero nel paese dove ha fatto il primo ingresso deve potere andare di ovunque dove se ne vuole andare quindi noi diremo all'Europa che se loro non ci aiuteranno a proteggere la frontiera farsi carico
Di quel che avviene nel Mediterraneo che è la frontiera d'Europa noi risponderemo dicendo prego accomodatevi a tutti i rifugiati politici e a tutti quelli che hanno l'asilo politico l'Italia e che vogliono andare via
Questo la questo faremo
Dunque siamo siamo l'unico siamo l'unico movimento politico che ha quattro proposte chiare per l'Europa in mezzo a tante chiacchiere
In mezzo a tante chiacchiere
Cioè Cecchi urla contro l'Europa e state certissimi che una volta che avrà i deputati europei non concludere niente perché non è che andando lì a strillare concludi qualcosa tu devi andare lì con delle proposte concrete
E ne abbiamo quattro chiudere una delle due sedi o Strasburgo o Brussa il
Dare a Mario Draghi più potere per difendere l'euro
Ottenere che i mutui in banca l'accesso al credito per gli imprenditori e la famiglia costi uguale a Roma e a Berlino e difendere la nostra frontiera queste quattro proposte
Significa l'economia la moneta il credito la frontiera e significa un simbolo dello spreco i due palazzi in Europa sono troppi
Allora noi su queste quattro battaglie impegnamo i nostri europarlamentari impegniamo Roberta Angelilli impegnamo Alfredo Pallone impegnamo
Alfredo Antoniozzi e tutti coloro i quali hanno accettato di candidarsi all'interno di questa nostra sì di questa nostra lista
Abbiamo risposto alle tre domande perché andare a votare perché se non si va a votare le cose vanno peggio
Perché votare per noi spingiamo per il cambiamento e chi vuole sostenere questo Governo senza andare allo sfascio
E non essendo di sinistra può votare per noi e lo spazio di trenta punti percentuali lo spazio di mercato oltre il PD di chi ha fiducia nel Governo PD trenta per cento fiducia nel Governo sessanta
Quali sono gli impegni che noi assumiamo con chi ci sosterrà sono i quattro che vi ho detto
Stagli a uno dei palazzi
Difesa della moneta difesa della frontiera costo del denaro uguali per tutti in Europa
Queste sono le ragioni per le quali votarci poi ci sono una serie di ragioni mi sia permesso di dirlo per le quali
Ebbene votare per noi perché non si può votare per gli altri
Cioè ci sono due grandi aree di consenso da che mondo è mondo l'area dell'opposizione l'area dell'opposizione e l'area del Governo ce ne sono altre
No benissimo l'area dell'opposizione
C'è Grillo chi ritiene che si possa risolvere tutto con un vaffa collettivo
E non pensa i propri figli non pensa alle soluzioni per il proprio Paese non pensa alle Polo sono azioni per la propria città non pensa alle soluzioni concrete ad offrire in Italia in Europa può adottare per la protesta
Chi non vuole votare per la protesta e vuole votare per la proposta a due soluzioni dentro lo stesso Governo c'è un'area di sinistra e un'area moderata popolare riformatrice alternativa alla sinistra che siamo noi
E allora queste due sono le grandi aree
Dentro l'area di governo cioè il PD e ci siamo noi transitoriamente molto transitoriamente alleati dalla parte dell'opposizione c'è Grillo vedete che c'è un grande assente
La sente forse Italia che non è né carne e né pesce non è né maggioranza né opposizione e non c'è nessuna ragione
Non c'è nessuna ragione per votare quel movimento politico quel partito politico perché
Se tu vai al ristorante ti chiedono scusi gradisce Carrió gradisce pesce
E ogni tanto qualcuno dice sono vegetariano
Ma
Oggi Forza Italia non è né carne e neanche pesce
Non è buono per stare dentro il Governo e contribuire alla diminuzione delle tasse alla cancellazione della legge elettorale vecchia non è buona per riformare la legge Fornero anzi smontare la legge Fornero ma non è neanche schierata talmente in modo visibile all'opposizione perché lì c'è Grillo
E quindi è davvero il voto inutile allora noi vogliamo dire con grande
Forza e al tempo stesso con grande serietà e pacatezza a tutti coloro i quali hanno in passato votato il Popolo della Libertà a tutti coloro i quali in passato hanno votato
Forza Italia
Che se voteranno per noi per noi noi
Impiegheremo impegneremo tutti i voti tutto il consenso ricevuto per riunire i moderati italiani perché attorno alla bandiera di Forza Italia attorno alla bandiera di Forza Italia in questo momento storico e difficilissimo riunire i moderati italiani
Se invece il nostro esperimento avrà un immediato successo noi ci impegniamo sulla nostra bandiera a riunire i moderati italiani
Ed è questo il motivo per cui abbiamo fatto l'accordo con ludici per la presentazione di un simbolo unico
Siamo dentro lo stesso Governo siamo dentro il Partito Popolare Europeo vogliamo costruire un'area popolare riformatrice alternativa alla sinistra
E allora perché dopo tante liti dopo tante divisioni dopo tante liti dopo tante divisioni
Non provare a fare il primo matrimonio dopo tanti divorzi dopo tanti divorzi abbiamo fa
Il primo matrimonio per riunire i moderati
è stato il nostro segno di buona volontà nei confronti di tutti coloro i quali credono che i moderati italiani sono ancora la maggioranza esse uniti potranno battere la sinistra
E sono talmente seri i moderati italiani che si sono resi conto del fatto che se noi abbiamo fatto la scelta di collaborare
Provvisoriamente con questa sinistra e perché al vertice dei due Governi Enrico letta prima
E dopo Matteo Renzi non c'era un comunista ma occorreva sostenere un Governo che non era guidato da un comunista ma che era dentro una sinistra dove la componente comunista opposto comunista c'è sempre dal punto di vista culturale e allora te realizzare le riforme occorreva metterci accanto un qualcuno come noi che faceva le cose di centrodestra come lo sono quelle sulla si purezza come lo sono quella sulla riforma del mercato del lavoro come lo sono quelle sulla diminuzione delle tasse di Fini si finanzia con il taglio alla spesa pubblica
Queste sono cose di centrodestra allora con questi moderati noi prendiamo l'impegno di riunire tutti se avremo successo
Se noi avremo successo impiegheremo impegneremo il nostro successo per riunire i moderati italiani sapendo che il destino e la storia ci porta alternativi alla sinistra e a fare una grande battaglia contro la storica sinistra italiana
Ecco questa è la nostra
Questa è la nostra strategia ed è una strategia confortata da i fatti
Ma insomma
La scorsa volta la scorsa volta non dieci elezioni fa alle scorse elezioni europee
I sondaggi davano il Popolo della libertà di questi tempi andate su internet a cercarlo scrivente sondaggi europee due mila nove davano il Popolo della Libertà al quaranta per cento
E ora abbiamo una Forza Italia che ritiene che il venti per cento sia un clamoroso successo e il segnale di una grande disfatta da quel partito che valevano i sondaggi il quaranta oggi è nato Forza Italia il nuovo centrodestra e Fratelli d'Italia
Tre partiti
E allora non hanno credibilità quelli di Forza Italia che dicono uniamo i moderati
Ma se li avevano uniti e li hanno separati se c'era il popolo e la libertà e sono riusciti a far nascere tre partiti da uno che credibilità hanno nel parlare di riunificazione dei moderati
Non c'è nessuna credibilità ed è il motivo per il quale noi ribadiamo l'impegno che chi voterà per noi
Tra chi aveva votato in passato Popolo della Libertà tra chi aveva votato in passato Forza Italia noi con chi voterà per noi
Assumiamo l'impegno di impiegare tutto il nostro consenso per riunificare i moderati italiani a cambiare l'Italia perché questo è il nostro
Il nostro vero bivio è la vera nostra grande scommessa o si cambia o si muore noi vogliamo vivere vogliamo vivere nelle nostre città in piena sicurezza e il motivo per cui
Faremo una grande battaglia per Roma città sicura e vogliamo cambiare non solo Roma ma vogliamo anche cambiare l'Italia e per cambiare l'Italia abbiamo bisogno di una grande fiducia da parte dei romani una grande fiducia da parte degli italiani con i quali ci impegniamo
A andare in Europa e cambiare anche l'Europa perché qui o si cambia o si muore e noi vogliamo vincere per cambiare grazie
Luglio