13MAG2014
stampa

Il ruolo sociale e sanitario della farmacia nelle sentenze della Corte Costituzionale e della Corte di Giustizia Europea. Un sistema di regole a tutela della salute

CONFERENZA STAMPA | Roma - 11:00. Durata: 1 ora 49 min

Player
Presentazione dello studio promosso da Federfarma.

Registrazione audio della conferenza stampa dal titolo "Il ruolo sociale e sanitario della farmacia nelle sentenze della Corte Costituzionale e della Corte di Giustizia Europea. Un sistema di regole a tutela della salute" che si è tenuta a Roma martedì 13 maggio 2014 alle ore 11:00.

Con Sara Todaro (giornalista de Il Sole 24 Ore), Annarosa Racca (presidente di Federfarma), Massimo Luciani (professore), Gian Michele Roberti (professore), Beatrice Lorenzin (ministro della Salute, Nuovo Centrodestra), Antonio Tajani (vice presidente della
Commissione Europea, Forza Italia), Marco Meloni (deputato, Partito Democratico), Alfredo Orlandi (presidente del Sunifar).

La conferenza stampa è stata organizzata da Federazione Nazionale Unitaria dei Titolari di Farmacia Italiani.

Tra gli argomenti discussi: Assistenza, Commercio, Comuni, Concorrenza, Corte Costituzionale, Corte Di Giustizia Europea, Diritto, Elezioni, Epatite C, Europee 2014, Farmacia, Farmacisti, Giustizia, Industria, Istituzioni, Italia, Malattia, Mercato, Ministeri, Parlamento Europeo, Privatizzazioni, Salute, Sanita', Servizi Pubblici, Spesa Pubblica, Tar, Territorio, Ue.

La registrazione audio della conferenza stampa dura 1 ora e 49 minuti.

leggi tutto

riduci

11:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Molti di voi ci conosciamo sono sarà totale ventiquattro e sanità
E scavi devo dire una cosa quando Federfarma mia segnalato l'appuntamento di oggi la mia prima reazione è stata ma come non l'avevamo fatta finita
Con la necessità di dimostrare che la rete delle farmacie in Italia va bene come
Che tutta un'altra cosa rispetto al puro esercizio commerciale eccetera eccetera
E evidentemente no c'è ancora in programma un appuntamento e allora vi spiego il perché della mia relazione sono vent'anni che le farmacie italiane sono protagoniste delle aule di giustizia
A livello nazionale a livello comunitario quasi quanto i farmaci si contendono il primato giusto
Presidente l'H e questa storia a
Inizio
Punto vent'anni fa
Diciamo ci sono tre ondate
Trenta
Di del tentativo da una parte di modificare pesantemente l'assetto in Italia e di
Trasformare il servizio farmaceutico quale lo conosciamo in qualcosa di diverso
E il primo appuntamento
Me lo ricordo bene
Perché credo che
Come me anche altri giornalisti del settore non saranno mai posto il problema delle farmacie comunali uno dà per scontato cioè la farmacia vado prende medicinali
Anni novanta c'è la cessione la privatizzazione di alcune farmacie comunali ce ne ricordiamo tutti abbastanza bene le famose Bologna ma a Milano da cui ha inizio una
Una pesante battaglia che appunto percorribili ma le aule di giustizia in Italia appropriato a livello europeo era una cessione appunto operatore commerciale c'era un conflitto di interessi perché un distributore
Un grossista di medicinali che siamo a gestire delle le farmacie sia pitturato il dibattito sulle catene
Chi segue questo settore mi ha scritto ripetutamente quella vicenda si è chiusa ormai diversi anni fa con la conferma da parte dell'Europa che
La Rete di distribuzione dei farmaci in Italia era assolutamente coerente con i principi lobby l'obiettivo della tutela della salute che fa parte dei principi comunitari
E questo era
Prima primo round
Successivamente perché dico che sono vent'anni perché
Un eliminata questa questione sia atto un altro
Un altro fronte di crisi che era quello del il dibattito sulla pianta organica
Perché anche lì
Si è passati
Si è passati peritare si è passati per la Consulta si è passati per la Corte a Lussemburgo è la seconda volta che l'Europa ha detto ma
Come si organizza dall'Italia tutto sommato va bene
Pazienza se fa comodo i farmacisti nel senso che
C'è un motivo superiore cioè la pianta organica dice l'Europa serve a
Mantenere una Rete diffusa in modo equilibrato nel territorio e quindi a garantire l'obiettivo superiore nell'interesse della della della comunità che è quello di
Tutelare al meglio la salute dei cittadini e qui siamo già arrivati in anni più recenti e ho quasi finito la sentenza del due mila dieci e questo è un capitolo che si è chiuso terzo firma
Ha nel frattempo c'è stato Monti crescita DIA le nuove farmacie da aprire che però non so i concorsi chi fa i concorsi i nuovi sai ritardo si apre non si aprono ma questo insomma è storia che ricordiamo tutti abbastanza recente
Terzo fronte di crisi la vendita della fascia C su ricetta fuori canale
Anche su questo sia iniziato un
Percorso
Sette stesso firma ritardi
L'approdo alla Corte di giustizia su richiesta delle parafarmacie
L'Europa è il terzo si che dice e dove il tre il numero perfetto dovrebbe essere conclusa la cosa è il terzo si che dice perché
Sostiene l'Europa banalizzando molto poi c'è chi
Meglio di me a livello tecnico potrà spiegare tutto questo percorso complicato
Sostiene l'Europa non possiamo indebolire una struttura che funziona bene e che garantisce la distribuzione dei farmaci in modo poco omogenee sul territorio nazionale
Appunto torniamo alla domanda iniziale ma non era finita questa storia no c'è
Ancora un appuntamento c'è un pronunciamento della Consulta
Dove approderà giugno a fine giugno
Ancora questa questione della fascia circa fuori canale perché è un TAR ha chiesto l'intervento della Consulta li dovrebbe essere
Chiusa questa telenovela allora oggi facciamo il punto e su dove ci ha portato tutto questo per sul percorso ma anche su
Da qui in poi dove andiamo perché dopo tre volte che l'Europa ha detto questo sistema funziona non c'è motivo di di modificarlo
Bisogna anche guardare avanti
Perché nei vent'anni
Di cui stiamo parlando si è voluto un concetto diverso di farmacia
A Farmacia è in cerca di un ruolo e sulla carta la anche trovato che è quello della farmacia dei servizi di cui non so dire niente perché sapete benissimo
Sedute per tutti addetti ai lavori sapere di cosa stiamo parlando c'è da entrare nella fase operativa
E c'era già nella fase operativa perché anche i numeri e se ne avremo modo ne parliamo di quei del settore suggeriscono che se da una parte
Difendiamo una struttura è una rete
Che di cui è riconosciuta l'assoluta validità il valore
Per l'aspetto della professionalità della
Deontologia eccetera dall'altra i numeri del mercato Cosmofarm ne ha parlato recentissimamente a Bologna dicono che
La farmacia se non si sblocca la situazione attuale deve per forza contare su commerciale e perdonatemi su un commerciale che avanza per mantenersi in piedi io ho finito
Spero di aver
Non so se è stato chiaro quello che ho detto ma per fortuna dopo di me ci sono gli addetti ai lavori che possono esserlo di più Presidente era
Grazie sarà
Grazie Fanton
Un riassunto perfetto perché abbiamo fatto questa cosa perché oggi perché
Perché fra dieci giorni si vota per le europee
E
I ed era giusto secondo me lo sento dal farmacista da presidente di Federfarma
Dire quanto l'Europa sia stata importante
Nel nostro percorso
No qui mi sembra di
Vedere che i vari partiti uno dice male dell'altro così invece
C'è anche una so un angelo serissimo convinto Dio
Noi farmacisti sappiamo invece quanto l'Europa sia stata per noi importante abbiamo avuto alcun deputato impegno ringrazio veramente Giacomo leopardi del sette mi sento anche emozionato di questa
Quindi oggi voglio veramente parlare a braccio perché ne prenderò pochi minuti per lasciarlo può il professor Luciani Abruzzo Roberti che ringrazio sempre
Dello straordinario lavoro lo voglio fare a braccio perché oggi
Presentiamo questo
Io lo chiamo un vangelo ma non lo so come si può dire lo chiama position paper secondo me una cosa veramente importante
E per me e l'emozione di una battaglia che ha visto vincere la salute contro le multinazionali
Io quella notte quella notte intuimmo amiamo il Consiglio comunale adottato di dare le farmacia signor tutto Morris perché può affatto tanti giri
Perciò eccellenze non noi Celesia o noi non soltanto quanto serate al quinto gironi di proprietà siamo arrivati adesso
E io quella sera hanno votato alle tre di notte
Tutti i consiglieri della consiglio di allora erano addormentati io quella notte ho giurato che avrei difeso la farmacia
è stata quella notte quella notte io non tra il pubblico
Che ho deciso che dovevo veramente
Darmi da fare
Ho deciso quella notte quindi
Siamo andati avanti proprio partito da Milano le detta bene sono state indetto benissimo tre
La prima notte la proprietaria sicuro che quando mi hanno portato i due professori all'interno di quella Corte
Di giustiziati tremano le gambe perché capisci che si è partita da Milano si è arrivata
A Bruxelles
E e anche sulla pelle il sistema sanitario nazionale il sistema farmaceutico quindi lo devi gli utili salvaguardare soprattutto deve salvaguardare la salute della gente contro gli interessi e potere dei soldi o me lo ricordo signor dopo Morris
Non so se voi ve lo ricordate non ricordo benissimo
Era seduto con la sua bambina di nove dieci anni allora
Dicendo qua
Gli ho mangiato in un boccone ed è ed è finita lì invece diciamo da lì nata veramente quella battaglia che ha detto comunque un professionista
Che
Gestisce la propria farmacia io non volevo vendere da farmacista dispensato dal farmacista magari un farmaco che fa bene al mal di piedi accorgevamo mal di testa semplicemente perché targato
In una certa non certamente la volevo metta la mia professione a disposizione della salute della gente
E quindi veramente volevamo dimostrare al ruolo sociale della farmacia ruolo che poi
Abbiamo portato avanti da porta avanti nella farmacia dei servizi perché non avremmo mai potuta fare
Non ho mai potuta fare
Quindi c'è la farmacia
Che in questi anni che sta andando avanti io ho qua due
Due importanti
Metterete cioè scritti uno della Presidente Montaldo la Conferenza delle Regioni una bella
Dottoressa Marletta che dicono che questo sia di attenta avrà il Ministero quindi
La farmacia dei servizi è nata proprio perché abbiamo voluto una farmacia non commerciale ma una farmacia che fosse il primo presidio Sistema sanitario nazionale
E quindi porta avanti poi la seconda battaglia perché sulla pianta organica non eravamo noi direttamente accusati perché era la la Spagna
Era la Spagna
Ma naturalmente ne siamo andati in aiuto della Spagna così come la Spagna era andata nel nostro
Aiuto della né la prima battaglia quindi è stato anche straordinari vedere la cooperazione fra le nazioni
Un percorso di vent'anni che ha visto anche le cooperazioni fra fra fra la le nazioni quindi anche quello
Avremmo saremmo finiti come succede negli Stati Uniti con poche farmacie che stanno al centro delle città emergente a Lambrate la farmacia sto dicendo a Lambrate perché
Un raggio non so non la farmacia maturati si doveva fare
Tutto chilometri per andare a recuperare i fatti quindi anche quella fu una battaglia importante una mappa del saluto alla pari di vicinanza della farmacia del sistema sanitario nazionale quindi della
Della farmacia del sistema farmaceutico vicino alla gente e l'ultima è stata la battaglia sulla ricetta medica
Perché voglio dire dare anche lì alla grande distribuzione
Tutto compreso il farmaco loro conti non avendo le loro nove
Che ne pensiamo a a dare il farmaco che deve stare
Che deve stare protetto perché la gente non deve prendere i farmaci in maniera non corretta che deve stare regolamentato che deve avere un percorso da quando nasce fino a quando viene smaltito
Ecco tutto questo viene fatto grazie alla forma cittadina ha poi saranno naturalmente i professori quindi
Io penso che questo sia veramente
Da studiare
Abbiamo sempre considerato il professor Luciani professore aperti veramente come
I nostri i nostri messaggi io penso che l'Europa abbia aiutato
Bruxelles addebitato comunque le nazioni europee asfaltare questi miti delle liberalizzazioni che non hanno portato certamente grandi vantaggi nel sistema sanitario e quindi penso che sia stato sia importante oggi a riparlarne
Proprio perché questa è stata una battaglia vinta tre battaglie vinte e per la salute della gente
Ecco quindi
Su questo mi sento di dirlo comunque con grande
Con grande forza io la farmacia la vivo come presidio sanitario a disposizione dei cittadini ci sto civile io mi faccio i turni
è e e quindi diciamo questa è stato una battaglia io non potevo tollerare da cittadini italiani un professionista che in questa
Questo stato ha una laurea dovesse poi
Andare in grande supermercato avendo ed insieme le patate pomodori anche i medicinali quindi questa è una battaglia che Federfarma portato avanti e che naturalmente consigliera
A seguire e sempre con l'aiuto dei due nostri grandi professori a cui lascio la parola che sono professor Massimo Luciani anzi forse rilasciate l'atto
E il professor Roberto

Ecco alla luce delle dei curiosità
Che indicazioni si possono trarre
Diamo più o meno capito qual è quale sono state le conclusioni
Dell'Europa in medi in merito all'assetto della reti di distribuzione dei farmaci in Italia
Ma ci sono una indicazione anche indicazioni da trarre
Da questi di da questi orientamenti anche per il futuro percorso della farmacia
Penso infatti
Grazie
Ripeto ho ascoltato con la con molto interesse
Le premesse sia dalla nostra moderatrice Presidente
Che hanno fatto un quadro in realtà ha già fatto molto complesso qui ci sarebbe francamente anche poco da dire però
Adesso è impostata la questione giustamente in termini propositivi
E cioè se da questa da questi indirizzi giurisprudenziali sia quelli della
Della Corte di giustizia di quindi della
Corte costituzionale ma anche di giudici comuni italiani
Si possano trarre ammaestramenti per il futuro perché poi la fine
Futuro che ci interessa
E nella mia risposta e affermativa la mia risposta è sì
Anzitutto per un profilo che ritengo particolarmente importante perché è una
Immagine della farmacia
Nuova come prima ha detto giustamente presidente si
Si erge quale primo presidio sanitario sul territorio la giurisprudenza proprio sulla farmacia dei servizi
Cioè la legittimazione di quella prospettiva
Una farmacia
Sia
Presente comma con
Maggiore efficacia
Sul territorio a a tutela della salute dei cittadini
La seconda questione che secondo me e decisiva e la valorizzazione da parte di tanto della della Corte di giustizia quattro dalla Corte costituzionale
Della assoluta necessità di una copertura globale del territorio nazionale da parte dei soci
Prima sarà Todaro conosce benissimo materia che ricordava
La la problematica della ritenne le farmacie il fatto di dire questa rete deve essere capillare
E è particolarmente significativo perché rete capillare significa presenza delle farmacie sul territorio ma non soltanto con la presenza garantite
Nel farmacie non possono non essere presenti sul territorio e questo si porta dietro tutta una serie di conseguenze normative perché se una farmacia deve essere presente sul territorio evidentemente deve essere una farmacia in grado di operare
Chi ha delle sue redditività
Che non sia costretta ad una competizione devastante che espelle dal mercato farmacie più deboli ecco quindi tutto questo
E già ed è anche molto altro ma mi rendo conto che i tempi diciamo sono sono limitati e mi fermo qua è anche molto altro si evince
Da questa giurisprudenza e
Diedi ammaestramento per il legislatore ove volesse re intervenire
Per la nuova disciplina del settore però tenga sempre presenti ricchezza
Professor Roberti
Diciamo sempre
Sempre su questo su questo tema
Cosa possiamo dire in prospettiva ecco proprio a valere sulle sui contenuti delle
Dei pronunciamenti negli anni di giustizia
Naturalmente condivido quello che si diceva prima un'osservazione di partenza c'è questa Leonzio parlando di un intervento alla Corte di giustizia siamo parlando di un'intera giurisprudenza abbiamo
Quindici quindici venti interventi nell'arco di un
Paio di decenni sostanzialmente che hanno esaminato tutti gli aspetti dei regimi
Della farmacia in diversi Stati membri
Quindi non non è un precedente meno che mai un precedente isolato a meno che mai un precedente poco meditato sempre per dare qualche numero
Quando
Fumose Borgo per la udienza che ricordava prima la Presidente
Ed era un caso che la Commissione europea vi era la Commissione europea a farsi promotrice di istanze liberalizzazioni e qualcuno in Italia stessa Amministrazione aveva ritenuto che la battaglia un po'di retroguardia usato in un colloquio
Avremo la sorpresa
Avere ben dieci Stati membri
Che erano intervenuti a sostegno dei regimi italiano capisco che erano sotto scrutinio vecchia Costituzione nella solo uno di Stato membro l'undicesimo era dall'altro lato sia in quella condizione ed era
Quindi abbiamo una base solida però direi anche qualcosina in più diciamo dalla dalle sentenze della Corte ci vengo alcuni riconoscimenti di merito potremmo anche dire di valore forse positivi che sono davvero significativi e non usuali
In altri settori della giurisprudenza europea
A parte la specificità
Farmaco di cui
Sappiano è una merce la farmacia non è un punto vendita il farmacista non è
Commerciale parte questo
Vi è un riconoscimento di discrezionalità in favore degli Stati membri che non è una specie di agnosticismo da parte della Corte è una condivisione nel merito
Delle ragioni e anche dei valori obiettivi che sono alla base delle legislazioni nazionale questo lo vediamo un po'in filigrana in tutta questa giurisprudenza sarà ricordato giustamente alla giurisprudenza sulla
Sulla sulla su chi vende
La farmacia dal farmacista ed obiettivi farmacista titolare non
Semplice dipendente di una società di capitali quella sentenza sono interessanti sicuramente perché riconoscono il rischio del conflitto di interesse ma anche perché riconosco l'esigenza sottostante a un regime che
Pone come requisito che
Titolare della farmacia sia del farmacista non un semplice gestore
Per conto di un titolare del farmacista non è e che rappresenta interessi capitalistici
Questo è dovuto tutt'altro che scontato perché la Commissione all'epoca si basava sulla distinzione fatica una tale gestione liberalizzazione della titolarità riservate alla sola gestione non solo suggestione
Alla giornali al
Farmacista professionista e la Corte la respinto
E
La la giurisprudenza si occupa anche altri profili
Gli orari un warning le licenze e le organizzazioni per arrivare alle ultime due edizioni si è parlato prima cioè pianta organica cinque
Ora
A me sembra che questi due interventi siano particolarmente interessante perché abbiamo davvero un esame delle motivazioni di fondo
Non mancano alcune critiche
Nelle sentenze ma le critiche che quindi chiedo anche un qualche adattamento di regime o possono qualche adattamento di regime nel caso della regina spagnolo
Sono significative nel fatto però che la Corte ha esaminato davvero la sono stati non è una intervento che si basa su un'idea di sussidiarietà spetta agli Stati membri non è questione europea no global se ne occupa e diciamo condivide
Le ragioni di fondo
La sentenza sulla fasciarci la recentissima sentenza sulla fascia C. è particolarmente interessante mi sembra da questo punto di vista
Perché riconosce non solo il fatto che la riserva della fasciarci e coerente con il mantenimento di una pianta organica pianta organica a sua volta una garanzia di distribuzione equilibrata razionale capillare
Anche il fatto che né le motivazioni di carattere economico di questo tipo di leggi di preservare introiti
Presentare i flussi stock delicati per evitare che viceversa una scrematura i flussi e di ricavi possa comportare Codice Rocco
Un decadimento della qualità del servizio che in alcuni casi la chiusura
Esercizi farmaceutici solo per le ragioni che vengono esaminate attentamente e pienamente condivise
Quindi a me sembra che da questo punto di vista guardando al futuro guardando anche passaggi ulteriori se ci sono a livello nazionale
Anche una Corte costituzionale così come
Giudici di merito
Dei vari Stati membri non possano prescindere da queste valutazioni chiare
Presidente grazie alla luce di quello che abbiamo sentito
Che ci è stato ricordato sugli emendamenti della
Dell'Europa
E alla luce dei dati che nessuno siti sicuramente analizzato il presentato Cosmofarm ma
Qual è
Quali sono i passaggi più urgenti
Per uscire da una situazione in cui
Sulla carta c'è un percorso perfettamente segnato di cui abbiamo discusso più volte e che ormai credo sia condiviso a livello nazionale sul ruolo che le farmacie sempre di più devono avvenire nell'ambito del CSM
Ma a questo tavolo
Di cui si è parte insomma non è possibile che sia uno dei soliti tavoli da questo tavolo deve uscire che cosa di concreto
Proprio da queste tre sentenze come dicevamo prima si è
è nata la farmacia del servizio e quindi una farmacia che
Vuoi per i servizi amministrativi vuoi per quello civilistici qua e per quelli di telemedicina deve essere una
Una farmacia una nuova farmacia come da ha sempre fatto
I miei colleghi che abbiamo sempre fatto per stare vicino alle esigenze di salute
Adesso che cosa dobbiamo fare che cosa abbiamo presentato anche a Cosmofarm abbiamo messo tutte le farmacie in Rete non solo
Come stiamo già da tanti anni come avrete della distribuzione anzi
Ringrazio anche il presidente di Federfarma servizi chiese sia intervenuto oggi siamo una grande Rete siamo tutti collegati
Riceviamo i farmaci dall'azienda distribuzione pensiamo al pubblico questi dati li mandiamo al Ministero se non facciamo gli accordi nella distinzione fra per esso abbiamo questa rete
Chi non lo sarà omogenea e uguali in tutta Italia vera per distribuire questi servizi
Che per ora però su un appagamento no
Perché non abbiamo una convenzione allora che cosa è stato importante fare quindi seguire questo percorso perché quando poi fare norme in Italia ci devono essere serenissimi decreti attuativi tutto
Un grande percorso
Il fatto adesso di a vere il Ministero il ministro che a nuove naturalmente del della tutti che ci ha comunicato l'apertura di questo tavolo nuovo sui servizi quel ritardare
Ancora di più l'importanza che il Ministero attribuisce a questo ruolo del resto è stato stabilito all'interno del venti ci sono tanti documenti quest'anno stanti i passi avanti che sono stati fatti
Ma anche delle Regioni quando Montaldo dice
Che
Quindi l'impegno del Comitato di settore che presiedo avviare il confronto sul Novo dalla convenzione ecco ci sono dei pazzi importanti perché questo è l'ultimo passo
Allora una convenzione che è scaduta da tanti anni che giustamente deve essere rinnovata perché sono nate nuove norme di ci sono
Nuove leggi la quattrocentocinque c'è stato il il Titolo quinto voglio dire tutto questo è stato fatto prima
Cioè è un mondo un mondo che va
Ecco quindi questi sono i prossimi passaggi cioè il fatto di
Aveva una una convenzione nuova che veda la farmacia
Adesso che ha una farmacia libera indipendente capillare
Con quello che la protezione del farmaco che bene di salute quindi come
Come naturalmente è parte integrante del sistema sanitario nazionale perché l'ha visto sempre in questi anni
Perdere dei pezzi abbiamo sempre poi dimostrato di essere alla fine anche i più economici quindi finalmente ci si stari avvicinando a questo concetto
E noi naturalmente dobbiamo essere pronti quindi noi siamo pronti per per sederci a questi tre naturalmente sono passi che faremo
Come Consiglio di Presidenza
Come Assemblea perché l'Asseme nostro ovvero che seguirà alcun sulle Regioni e quindi sarà un anno
Veramente speriamo proprio di
Portare a conclusione tutto questo che è stato fatto
Con questa convenzione per me sarà molto importante
Il
Torniamo un attimo al discorso del del tavolo
E
Sul piano concreto quali sono quindi aspetti che
Che indirizzano verso una necessità diciamo di ritrovarsi al tavolo del ministeriale certo c'è già la Rete ma il problema perché poi questi servizi siano
Applicati in modo omogeneo magari sul territorio ecco quali sono i nordiche da affrontare diciamo con la mediazione del livello centrale visto che
E poi molte cose quelle che fanno le farmacie hanno
No una con la controparte soprattutto regionale l'affetto che in questo caso che passaggi a livello centrale servono
Per garantire appunto per quella omogeneità che vogliamo vedere tutelata resti tale anche
Quando si passa al discorso farmacia di servizi io penso che il ministro che ha detto molto chiaramente ma che anche ci sia una volontà delle Regioni di arrivare comunque la maggiore uniformità in tutta Italia
Sapere a che fare con ventuno Sanità diverse che poi diventano cento perché in ogni regione naturalmente non c'è soltanto la Regione ma ci sono mille ASL non ha portato dei grandi benefici
Io sono stata molto soddisfatto ad aver preso un premio sull'innovazione sulla tecnologia l'altro giorno a nome di Federfarma dato dal Politecnico di Milano e perché ce l'hanno dato c'era un
Dato proprio per questo sistema che abbiamo di collegamento elettronico
Tra tutte le farmacie in cui si è visto che anche per l'assistenza integrativa
La farmacie più conveniente perché comunque la differenza fra quello che veniva prescritta poi quello che veniva erogato era addirittura quasi del venti per cento
Quindi diciamo noi siamo assolutamente pronti adesso naturalmente i passivi faremmo questo pericolo sia col Ministero sia con le regioni però questo perché nato perché
E
Tutto questo è successo io molto giusto quello che ha detto il professor coperti ecco voglio dire siamo arrivati a una farmacia non per una sentenza normale ma per tutto
Una Progetto c'è una una una giurisprudenza che analizzato la farmacia europea sono stati vent'anni e questo diciamo deve essere festeggiato testimoniato da questo da questo lavoro fatto
In cui
L'Europa questo mito di seguire l'Europa ma fra qualche giorno che
Ecco l'Europa ha decretato che in Europa
La farmacia doveva essere così devono essere in Francia dove è stata in Germania doveva essere
In
Risparmiano essere in Portogallo doveva essere in tutta Europa quindi questa è e e l'importanza di avere fatto questo lavoro perché non saremmo mai arrivati
Ha un ruolo sociale e sanitaria della farmacia e quello sul quale stiamo andando avanti anche nell'ambito dalla competizione
Non ci saremmo arrivati sono avesse avuto queste sentenze
Queste regole
Dunque fintanto che dovrebbe raggiungerci ministro Lorenzina non so se ci sono state delle
Tecnicamente nostra azionare esatto
Vogliamo tornare un attimo magari sul discorso dei dati che sono stati
A
Ma i dati i dati la farmaceutica del
Sistema sanitario ma sono anche sugli immobili dell'interruzione lo state anche l'anno scorso
Perché è logico che se mi vicinali dando via gli ospedali continuano a dirmi niente essendo andranno lì dispensa la farmacia ma che dispensano ospedale questi dati vanno vanno naturalmente di limitarsi
Di però ecco quello che secondo me importante dire oggi è importante con con la presenza dei due dei due professori
Ecco vedere quanto
Queste regole
Io non lo so se ci sono quante parlamentare che stanno andando
In Europa ma so che ci sono
Dei collaboratori ecco quanto il messaggio deve essere veramente quello che vuol dare la farmacia
A chi andrà in Europa ecco quello di seguire una regolamentazione che vale per l'Europa checché così in tutta Europa massimo quando si dice i processi di liberalizzazione arrivando all'Europa l'Europa non ha dimostrato questo nel nostro settore mi sembra
Capire
Ha detto esattamente quello che bisogna fare che la saluterà già ammesso annesso alla la la salute come tutela al primo posto
Se posso aggiungere solo una
C'erano solo una
Colmare sorpreso
Direi
Anch'io vissuto verso
Insomma piuttosto confronto processuale progredisce ora al Presidente assolutamente assolutamente evidente
Vero che c'è un intero corpo di giurisprudenza ma è anche vero che su accordo giurisprudenza avevano un denominatore comune
Alla fine dei conti vi era un confronto fra delle istanze di liberalizzazione più esattamente certifica sentite in regolamentazioni
L'azione entrerei istanze viceversa di
Regime controllato ordinato regola
Che fosse la liberalizzazione degli orari si i canali di vendita la vendita per corrispondenza vendita on line
La liberalizzazione dell'accesso alla proprietà alla liberalizzazione geografica la liberalizzazione della tipologia dei farmaci venduti sempre alla fine lì si andava attaccare
E è anche vero che nella
Quasi totalità dei casi a fronte di questo confronto la risposta non tanto dalla Commissione europea tra Corte opzione posseduta conformare pubblico
è stata in favore della prevalenza della tutela della salute ed è la coerenza dei regimi ordinati in funzione
Corte non ripeto ho fatto un bilanciamento e da questo bilanciamento c'è un'istanza che è risultata prevalente e un'altra che è risultata recessiva
Seconda considerazione c'è anche un motivo direi tecnico-giuridico per cui
Su cui si fondano Querzé fondato questo bilanciamento nel principio di precauzione
Cornice qualcuna in questa sentenza sono state criticate in una prospettiva fatemi dire un po'economicista liberista alcuni hanno sostenuto che il ragionamento che la Corte un ragionamento
Necessariamente non necessariamente coerente con modelli economici
è una critica che
Non mi sento di condividere per un motivo la Corte lo ha fatto apposta fattorie speciale perfettamente consapevole del fatto che il suo pronunciamento
Poteva essere distonico rispetto dei modelli di gestione dei mercati che erano astrattamente liberisti ma lo ha fatto apposta perché si è basata su una sorta di
Infantilismo
Che cosa lirismo e
A sua volta fondato su un valore che è il principio di precauzione in presenza di un'incertezza in presenza di un anche minimo rischio
è preferibile va bene e quindi sono giustificati regimi nazionali è preferibile agire in un regime di prevenga
Il rischio che quindi al massimo di tutela
Rispetto all'affidamento ai diritti di vigile se fare dei mercati
Mi sembra quindi che le ripeto è una la la risposta che viene diciamo all'Europa ma soprattutto dalla corte
In Europa è una risposta che anche di policy e non soltanto
Sempre sul contenuto delle
Delle sentenze deduzioni chissà sono state all'attenzione della
Della Corte UE e che sono state oggetto di attenzione anche per il futuro dell'Italia vorrei tornare un attimo su fronti scorso la pianta organica
Su cui c'è stato un pronunciamento di un certo tipo poi c'è stato
Come ricordiamo l'intervento del governo Monti un grande dibattito mandato
Capiterà
Come ognuno sa da noi con
Emendamenti mai scritti ma corretti
Riproporsi insomma con
Diciamo una
Un lavoro che alla fine sfociato in un percorso che diciamo non è ancora concluso ecco però
Cosa possiamo dire in materia
Professor Luciani del appunto del discorso che era stato fatto sulla questione pianta organica rispetto a come ce lo siamo porvi aggiustato malamente per ora in modo non concluso in Italia
Questa domanda
Permette di
Fare una precisazione
Questo argomento cosa che ho detto prima tutto questo fino adesso
Vorrei che fosse
Pillola giurisprudenza iscrizione il
Subito
Il
Sono omogenee
Dopo tutto perché è molto importante e credo che però la strada
Sia stata aperta da qui circa
Quindi fondamentale differimento della sentenza della Corte Costituzionale italiana ventisette del due mila tre appunto alla rete capillare
Perché questo è questo è il punto
Di partenza la recente pronuncia
Della
Della Corte di giustizia sulla vendita dei farmaci di fascia C
E
Ribrezzo e in alcuni passaggi esattamente il ragionamento della Corte
Ed allora se vale il punto che
La rete capillare
Essenziale
Questa rete capillare deve essere in qualche modo oggetto di programmazione
Questo è un punto
Non è possibile immaginare che la rete capillare si formò miracolosamente
In ragione
Degli aggiustamenti del mercato scivola così perché sappiamo perfettamente che il mercato
Non determina affatto la costruzione di reti capillari
Di dispensatore alcunché men che meno lo potrebbe fare periferici
Quindi è
Sempre l'oggetto di
Atto di programmazione
Fu
Questo
E quindi
Di questo giudice amministrativo quasi tutti i giudici amministrativi ormai premesso il Consiglio di Stato si sono resi conto
Perché la entrata in vigore del ventisei giugno due mila dodici che ad avviso di di alcuni primissimi commentatori sembra aver cancellato
Complice quelle tre vengo ora
Non è stata concepita come l'atto di morte pianta organica la tutto al contrario
è stata letta come come dire una risistemazione che la pianta organica non è affatto Molise ma arriva semplicemente
Modificato l'assetto preesistente
Ma senza intaccare
Principio
Della programmazione perché molto senza programmazione senza piante organiche delle di rete capillare
Non si può logico
E
Quindi
A mio parere insisto su questo punto proprio la necessaria presenza sull'intero territorio nazionale certo
Sulle prerogative molto
Sull'intero territorio nazionale e delle delle farmacie comporta una serie di conseguenze normative fatali
Logicamente resti
Innesca pratiche loro non si può sfuggire perché se ad esserci appunto rete capillare allora abbiamo anche
La pianta organica la riserva della dispensazione la titolarità cioè tutto questo vi sarà questa scelta fondamentale
E riguarda anche il problema della dispensazione dei medicinali in farmacia università grande diciamo
Società
Perché la rete capillare e funzionale soddisfacimento
Dei diritti dei cittadini che non debbano essere sottoposti sacrificarsi costantemente chissà quanti chilometri di distanza dall'abitazione possa trovare Sottocasa Vadrucci
Di questo è un poco il punto a me sembra che questo sia lo snodo lo snodo fondamentale quindi ha fatto molto bene chiederlo al
Cosa accade la pianta organica non può accadere nulla
E questo non deve accadere sanno che chi dovesse immaginare
Che di incidere sul principio programmatorio per far venir meno la pianta organica contraddirebbe tutta quanta questa questa scelta è radicata ripeto sin dal due mila tre nel principio della capanna capillarità della presenza dei farmaci
Quando si entra su questi argomenti un argomento tira l'altro quindi c'è un'altra domanda da fare che sulla linea della riflessione che lei sta facendo adesso riforma del Titolo quinto
Che cosa ecco come si inquadrano i discorsi che stiamo facendo adesso con la necessità di
Fare ordine in una norma che ha creato non pochi problemi in particolare nel settore sanitario e questo è sotto gli occhi di tutti
E qui si torna un po'diciamo anche al discorso del che si fa a questo tavolo che dicevo prima
Come come curiosità immediata ecco come si inquadra questo questo ragionamento questa doppio fronte il il discorso delle farmacie sono
Come sappiamo costrette a ciascuna fare i conti con la
Regione in cui si trova con il livello di organizzazione eccetera e la necessità però di mantenere quel discorso di capillarità di uniformità
Di
Diritti fondamentali garantiti ai cittadini in tutto il territorio non solo al centro di Roma dignità
Sì ecco
Un'annotazione personale rispetto al Titolo quinto per
Come oggi è in vigore cioè rispetto a legge costituzionale tre del due mila uno personalmente sono senza peccato
Nel senso che quella
Bisogna volevo darle colpa dico allo shock allora
Nel senso che quella revisione costituzionale non armi convincevano mi convinse non mi ha mai convinto ed al suo funzionamento poi si è dimostrato
Sia dimostrato
Francamente
Sul prezzo
Che ci sia bisogno di rimettere mano al Titolo quinto quindi dimostrato dai fatti
Che cosa accadrà
La presenza
Del Ministro se
Ci onorerà
Del della sua presenza potrebbe forse apportare dei lumi ma qui ancora tutto molto incerto voi sapete avrete visto il disegno di legge governativo che attualmente in discussione alla Commissione affari costituzionali del del Senato
Se ne sta discutendo alcuni di noi costituzionalisti sono stati auditi in Commissione la mia posizione personale è la seguente
Che la riforma del Titolo quinto deve essere coerente con la riforma del Senato
Che le linee portanti della
Dell'impostazione del Governo sulla riforma del Senato sono condivisibili
Che non è condivisibile invece in modo sono le technicalities insomma modo in cui in concreto quelle linee portanti sono state strutturate nel disegno di legge che c'è dunque margine per migliorare il mondo
Il lavoro legislativo fa fatto fino adesso
Dal punto di vista del Titolo quinto allo stato attuale ci sarebbe un riassorbimento di quasi tutto nelle competenze esclusive dello Stato
Lasciando le competenze residuali delle Regioni se abbastanza poco io invece personalmente sono un sostenitore del mantenimento delle
Materia di competenza concorrente mi scuso per la come dire tecnicità di alcuni passaggi troppo sbanda sollecitazioni corrispondono alle tecnica sollecita risposta perché
Le materie di competenza concorrente sono quelle nelle quali lo stato fissa i principi fondamentali e le Regioni e intervengono con la disciplina di dettaglio secondo me il futuro del regionalismo stando in materia di competenza concorre
La scelta del disegno di legge governativo è nel senso dell'eliminazione di materie di competenza concorrente ma suppongo che ci possa essere un margine di riflessione su questo
Se funzionasse il sistema dei mercati competenza concorrente ma avremmo bisogno di uno Stato capace di programmare le grandi linee di sviluppo dei vari settori pensiamo alla dispensazione dei dei medicinali alla salute in generale
E delle Regioni che poi intervengono per le specificità regionali ove vi fossero specificità regionali perché se non ci sono specificità regionali
Ovviamente questo intervento regionale fatto al solo scopo come dire di marcare il territorio non avrebbe non avrebbe alcun senso quindi il punto a mio avviso fondamentale intervenire sul Titolo quinto
E poi
Somma a ciascuno il suo
Cioè allo Stato le grandi linee che siano anche
Sufficientemente approfondite alle regioni
Ovviamente si rischia di arrabbiare un lungo dibattito mediante grazie ancora di più perché poi ognuno in questi anni ha avuto modo di farsi la sua teoria in materia quindi
Rinviamo da io ho visto che prima c'era qualcuno che voleva intervenire ecco se ci sono delle delle domande intanto mentre aspettiamo il ministro o degli interventi ecco per
Dino
Esponendo
A
Alto
La
Sia importante
Securities a
No per tutti i suoi principi
Carico
Perché
Giornalista
Risponda
Distrutta
Nel merito
Innanzi al
Sia
Che
Tuttavia difficile ancora
Mandiamo
Domani mattina
Assumiamo
Legno al meccanismo delle
Significa
No nominasse insomma fornire non si
No
No
Consigliere
Vittorio eguale
Di queste sentenze centrale
Rapidamente
Il territorio tecniche
Ritenere affinati
Per
Condivido
La giunta Loiero
Passi tutt'altro che scontato sono
Sono sono d'accordo che c'è un po'quello che anche aneddotica mentre ci ricordava
Prima solo per restare nell'aneddotica
Il l'avvocato gente della Commissione europea nella cioè comunali sentito prima
Dell'udienza difetti ma utilizza
Pensare addirittura di non andare di non venire
Mandare un collaboratore perché la considerava scontata la soluzione
Liberista qui regolamentata poi scopri che c'erano dieci Stati membri che erano intervenuti
Imposizione avversa e dovete
E e rimase molto sorpreso dal dibattito processuale alle domande della Corte per una plenaria sempre
Vi sembra logico dell'ONU e poi ovviamente lesi dal risultato
è il motivo per cui richiamava un aspetto che
Generale ma tecnico nello stesso forte porta cioè il fatto che
Irrazionale di questa sentenza non è la sussidiarietà la Corte non dice spetta ad esaurimento
E quindi consentire oggi
La Corte esatto
Sulla pianta organica quando si dice
C'è una
Soluzioni
è
Ineludibile profitto
Ebbene la Corte usa espressioni che sono assolutamente analoghe a quelle della Corte costituzionale
Benedice il principio della pianta organica dove afferma che serve ad impartire in maniera equilibrata le farmacie sul territorio nazionale e questo significa che non si può prescindere da pianificazione territoriale
E medici e le ragioni laddove afferma così
Perché
Altrimenti c'è il rischio principio di precauzione riavere o situazioni di penuria
Si concentra dove c'è prospettiva di reddito e non sia presente laddove la prospettiva di reddito inferiore oppure situazioni inutile duplicazione con conseguente perdita di controllo
E l'altro giudizio di valore importante a mio avviso quello che
Troviamo complementare nella sentenza Venturini laddove si afferma che è coerente con questi valori e con la
Ripartizione equilibrata anche preservare gli introiti
Per impegni secondo me è chiarissimo il confronto fra
Un'istanza di liberalizzazione regolamentata politica dell'offerta chiunque può offrire
Sì laddove il mercato consente di andare
E viceversa una policy di regolamentazione ex ante che preserva a quel punto anche gli stock di ricavi riconducibili a un numero contingentato esercizi
Questi credo siano degli orientamenti precisi che valgono davanti a qualsiasi costo in euro
Si può forse se posso aggiungere soltanto un piccolo notazione noi che ci siamo sforzati in questo documento di indicare
Quasi analiticamente i principi che adesso ha riassunto
E e quindi può essere molto poco insomma questo questo documento per far capire
E che tanto la Corte di giustizia ha fatto la Corte costituzionale solo per spiegare il merito delle questioni e coprire le ragioni
Della della farmacia le hanno sostenute proprio nel merito non soltanto dal punto di vista degli assetti competenziale
Questo questo
è un punto e è un punto fondamentale e
La precisa fare è questa
Tendenzialmente e si richiede che diritto europeo sia equivalente a liberalizzazione privatizzazione
Non è a me non è affatto così
Questa è la verità
E non basta richiamare e il diritto e unitario per dire e che una certa posizione sia
Sente di fidelizzazione sia sostenuta in quella sede non è questo il punto e i
Quante volte io stesso
Mi trovo ricorsi
Cisco qualche Regione
Davanti alla Corte costituzionale
Mi trovo ricorsi al Presidente del Consiglio in cui si invoca il diritto il diritto europeo senza ulteriori specificazioni sua parte l'ammissibilità o meno di censure formulate in questo modo
Interessa
Ma è quasi a dire ma è ovvio che il diritto europeo ha questo contenuto non è ovvio affatto perché bisogna vedere qualche volta questo è il contenuto talaltra per certi settori contenuto
è diverso quindi alcuni giudici comuni hanno come dire una cultura del diritto del diritto europeo che dà per scontato alcune
Sulle caratteristiche appunto scontato
Non sono affatto però come si dice sul territorio bisogna fare la fatica di far e comprendere come stanno le cose fortunatamente mi pare che adesso insomma come dire questo indirizzo si sia così consolidato che
Non ci siano che ad un concetto
Non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire però insomma un certo punto Stella
La forza dei fatti tale che credo che insomma si affermerà
O
Tutti tutte le giurisdizioni del Regno
Nessuno escluso
Io mi voglio riagganciare un attimo lui dice coperti prima
Che banalizzando
Da come l'ho capita insomma
Il mercato non trova da solo necessariamente la via del bene bisogna anche insomma no indirizzarlo qualche volta controllarlo questo
Quando si parla di
Mantenimento della della capillarità o il suo mantenimento della capillarità insomma
Serve banalmente la possibilità che
Tutti i presidi possano mantenersi dico io molto scusatemi se ricordo rispetto
Anziché riferirsi forni
Giuridiche di autori di alto livello però banalmente questo significa che mi sembra che mi pronunciamenti della Corte di giustizia in particolare
Sulla fascia C. fuori canali ci sia stato proprio questa questa indicazione chiara cioè
Diamo la possibilità alla rete di mantenersi soprattutto in attesa di
Poi questo discorso di apertura e di
Organizzazione dei nuovi servizi si traduca in un
Insomma per l'appunto che in ciò che serve alla rete a mantenersi
Francia ravviso un po'sono un po'Sole ventiquattro Ore quindi dove ormai i numeri con una curiosità
Fino adesso si è parlato questi numeri ci dicono che insomma e il cinquanta per cento quasi
Forse Padova vado un po'a spanne ma non mi pare di ricordare male il cinquanta per cento ringraziamo per la cena
è il commerciale quello che entra in farmacia
Per
Per il mestiere proprio proprio delle farmacie è
La dispensazione del farmaco sia andato pesantemente riduzione
Allora io vorrei chiamare in causa qui abbiamo parlato della farmacia ha scelto di Milano al centro di Roma
Vorrei fare intervenire la conoscete le piccole farmacie di quelli che stanno messe nei famosi anziani disagiate eccetera Presidente Orlandi
Tutti questi bei discorsi che stiamo facendo oggi mantenimento della capillarità della rete non si parla della farmacia di Anna Rosa accettabile
Ma si parla
A
Le farmacie che lei ha un'altra il compito di rappresentare e che ripeto con questi numeri uno sì poi si finisce col chiedersi
è al centro di Milano al centro di Roma c'è questo bel commerciale che ringraziamo Dio che c'è a questo punto l'Europa dice
Manteniamo la deontologia la preparazione la capacità dei titolari che la professionalità e il valore eccetera poi il mercato che da solo la strada giusta non la trova
Tenderebbe ad andare in una direzione opposta questa è una cosa e diventa sempre più evidente
Però ecco
E insomma dall'Osservatorio di via scomodo disagiato e capillare per la fuga tutti i discorsi che stiamo facendo oggi a quel tavolo che
Si va ad aprire per entrare nel concreto a quanto sembra per l'appello
Come viene visto che cosa qual è la prima cosa che va risolta a quel tavolo quest'ottica
Siamo d'accordo ma porta siamo
Ministro stiamo troppo forte
Sappiamo che
Citare il più velocemente andando
Di consegniamo questo come
Ha un ruolo sociale la formazione la prego
Sei veramente Ciclosi da dedicarsi disonesti ecco parliamo quando che hanno i professori ma grande giornalista
Un grande giornale è una professor Luciani professor Roberto
Quello che ne volevamo dire oggi
E che prima di questo punto importante
Che c'è fra
Parcheggio
Noi
Oggi abbiamo voluto testimoniare e stiamo felici di farlo davanti al Ministero
Quanto l'Europa
Sia stato importante spesso ci sono alcuni partiti che dicono questo punto antieuropeo bisogna andare a votare
Ecco io
Dal presidente di Federfarma oggi sono felice che il nostro ministro candidato
Alle elezioni
Ho voluto testimoniare che l'Europa per l'esattezza
Quando ci dicevano liberalizzare qui arriva dall'ottantuno nell'ambiente professori
Esattamente il contrario dieci nazioni
In ambito dell'Italia e lo Stato italiano a difesa anche a testimoniare che la proprietà non doveva essere un grande gruppo ad essere un professionista libero professionista
Che ha studiato e chi si sente di
Dare un aiuto alla gente non sa soltanto per temi economici che la farà mai
Che a devastare
In un certo modo alla gente c'è qua una pianta organica non appena la farmacia tutela dei cittadini e infine un farmaco che non poteva
Essere venduto ovunque infatti deve essere tracciato come facciamo sempre anche nell'intimità
Da quando l'ANCI fino a quando viene smaltito
Ecco allora
Non saremmo mai arrivati alla farmacia dei servizi funesto stai portando avanti su cui si continuano a perire dava sapevamo altre importanti io penso che tutto questo se non avessimo vinto queste tre cose la proprietà la pianta organica e la ricetta medica per la farmacia non avremmo mai Baldo quella farmacia dei servizi
Che vuole essere il primo presidio sanitario del nostro mare
Io su questo mi sono sentita non dico di festeggiare l'IVA di ribadire ringrazio il professor Luciani il professor Roberto sotto il profilo
Di ribadire che quindi d'Europa che approvi è comunque importante ed è stata e sono sicura che lo Stato
Grazie grazie Presidente business mi scuso solo del fatto che posso stare troppo tempo questi giorni sono bellamente
Senta infatti sono
Veramente con moltissima erano PON
Con un'altra parte vede i nostri assistiti
Elenchi e devo dire che questo quando sono andata in Europa la prima volta come ministro
E abbiamo affrontato il tema della prevenzione della programmazione e io ho parlato della farmacia di servizi ho avuto un grandissimo applauso da tutti
C'è quando ho parlato del modello italiano con una rete di farmacie capillarmente distribuite in tutto il territorio in tutti i comuni nonché nelle aree rurali
Anzi vi dico che in questo questa periodo son contando moltissimo i vostri colleghi che operano nel terminare rurali montane e lì la farmacia di servizi è già una realtà
Perché spesso l'unica cosa che c'è
Quindi privilegio delle locali come
No ma grazie ma vorrei fare una cosa che vedo e non sanno poco testata con le mie mani
E le Touabi dicevo in Europa avuto grandissimo applauso espansa stupidità
Perché anch'io appena diventata ministro minimo da anni anni anni in cui abbiamo sentito un'altra storia
Che non è la storia delle sentenze non è la sede non è la storia
E che viene designato dal punto di vista giuridico
Non solo ma tutta l'Europa guarda con attenzione il modello italiano
Ce ne siamo molto
Sempre
Abbiamo un atteggiamento esattamente antitetico rispetto a quello di alcuni nostri colleghi europei che hanno nello dello sciovinismo una collaborazione con un aspetto connaturato alla natura
Non è invece tendiamo sempre a parlarci mani addosso invece il modello italiano moderno sanitario modello studi altissimo non solo negli Stati Uniti io ho esercitato Bava ma anche in Europa ci ha guardato con attenzione a quello che ne facciamo
Oggi stanno guardando veramente con attenzione al nuovo piano nazionale sull'epatite C
Che io predisposto e a come noi tratteremo appresso persistente del farmaco sulle partite
E se non vorrebbe ben cinquanta volte quindi
Una attenzione molto diversa diventiamo in realtà un modello per gli altri proprio quando questo modello funzione apporta carenze di servizi
Anche perché il tema della sostenibilità dei sistemi sanitari non è un tema solo nostro
è un tema di tutti
Anche nel tedeschi
Tutti si interrompono come il reggere e come continuare a garantire servizi eccome riuscire
A stare vicino alle persone alle comunità ognuno poi cerca di adattarsi anche in modo flessibile alle proprie realtà tutti gli italiani ma ci sono dei delle cose che oggettivamente hanno funzionato e l'Italia da questo punto di vista abbiamo avuto un primato per sessant'anni non vedo perché dobbiamo perdere un immenso
Quindi questo per dire che
Sono assolutamente d'accordo con voi da questo punto di vista poi c'è un tema concetti generali che è quello del consumo
Noi non possiamo noi stiamo siamo un po'schizofrenici nella nostra diciamo nella nostra mentalità e a volte anche nella nostra cultura perché da una parte facciamo tutta una politica sull'appropriatezza dell'uso dei farmaci
Non solo quelli di classe abili manchevole di classe ciccia
Di come
Quindi come e va gestito
Appropriatamente l'utilizzo di sostanze
E fare anche anche degli integratori egli abbia un'attenzione in maniera maniacale la sicurezza del paziente alla tracciabilità del prodotto accolga
Questo viene utilizzato e poi pensiamo di fare diventare il prodotto farmaceutico un prodotto di largo consumo quindi un prodotto che viene utilizzato per aumentare la domanda
Li dobbiamo diminuire la domanda non aumentarla
Per due motivi buono per l'interesse
Che abbiamo della sicurezza dei cittadini due perché poi ci costa di più secondo dirà tocca in modo indiretto
Allora tutta la politica delle programmazioni che ne stiamo facendo passa attraverso la tracciabilità degli dei dati e la tracciabilità dei prodotti la quantificazione non si potrebbe fare neanche il Paese che se non ci fosse questo
Un rapporto ricostruito anche con l'industria ma anche si basano su garanzie di mercato quanto piuttosto Suma garanzie di regole
Sono due cose diverso
E che l'industria capisce comprende considerando il fatto che da lì poniamo due condizioni per poter continuare a fare in busta del nostro Paese essere competitiva a livello internazionale ma questo certamente non incentivando il mercato interno
Tant'è vero che il mercato interno è finito
Perché c'è stata una maggiore appropriatezza dell'uso dei farmaci allora per dire come le cose stanno tutte insieme
E io sono sono mi fa molto
Molto positivamente ho introdotto il tema della Rete ed era farmaci e dei servizi del territorio all'ultimo dibattito che abbiamo avuto in Europa sul tema della prevenzione e della prevenzione di malattie croniche
Ho presentato il i progetti che noi abbiamo
Ho chiesto alle rette delle farmacie di collaborare con noi non solo nella farmacia di servizi ma anche nei progetti di territorializzazione
Perché ne avremo ci sono vari modi di gestire i malati cronici che non è solo quella del modello dalla casa della salute sono anche altri modelli
Che passano tutti comunque attraverso una rete di professionisti che agisce in modo sinergico
Poi dobbiamo capire qual è il modello che ci piace di più migliore rispetto al territorio e l'esperienza che noi abbiamo in quella in cui in quel diciamo in quell'ambito geografico perché il dato anche olografico non è un dato e
Così sussiste come dire di poco conto mi sono trovata questi giorni a
Andare in un in parecchi luoghi che seppur invendibile in una tabella
Di cifre sono una forza quando poi ci arrivi e ti rendi conto che per arrivare in una cittadina
Ci metti dalla dall'ultimo capoluogo di provincia un'ora e mezza con la macchina diciamo con la e quella mia che non era mattino normale senza ghiaccio senza neve senza vento ti rendi conto che sommare
Che onori le accompagniamo in una rete di servizi che sicuramente non può essere quella della grande unità di complessità ma deve essere diversa o dal rischiamo lo spopolamento
Perché dove ci sono i servizi ci sono le persone
Dove i servizi non ci sono altre persone serie
E la farmacia fa parte di questo
Quindi
Il tema è molto più complessa a me piacerebbe che e sto provando a farlo anche nella mia attività di governo di ragionare di questi temi non soltanto nell'ambito stretto del comparto
Ma cercare di avere
Come dovrebbe essere una visione di politiche della salute all'interno della vice di politiche economiche e sociali un articolo una una visione di complessità di quello che accade quando si agisce
In un settore piuttosto che in un altro perché poi le cose
Sì diciamo interconnettono tra di loro ho citato questo
Aspetto delle farmacie rurali perché mi sono veramente resoconto sul campo che sono una vera risorsa per il nostro Paese e fanno un ruolo sul campo ad altissimo valore
Io quindi io vi saluto comunque
C'è
Corretto
L'uso
Solo
Consigliere sono
Eolico
Questa
Ecco ma non c'è niente
Riepilogando ripeto non c'è nessun problema
Lei ha detto molto chiaramente che la questa è una mia è una candidatura di servizio che io rimango ministro
Come è successo nella l'arco della storia repubblicana Vito da sempre abbiamo avuto leader di partito che si sono candidati leader che avevano un ruolo di diciamo niente
I più importanti che si sono candidati sono socio fondatore di un partito e quindi mi porta anche a me
La mia prima attività rimane quella di fare anche durante le giornate tariffa il ministro
La mia è una candidatura a supporto di un progetto politico dove ognuno cerca di dare il suo
Al contempo però e ci tengo anzi la ringrazio per questa domanda perché in questa campagna elettorale mi sta permettendo di fare una cosa che è uno scopo che io avevo come nella mia programma politico come Ministro e che non riesco a fare naturalmente
Cioè divulgare le materie della salute
Io non riesco ad andare in tv in radio o nella grande massa e parlare di salute ci riesco solo quell'unico punto che
Avvenuto trenta secondi che mi danno se leggiamo quando c'è
Purtroppo il caso di malasanità
Quindici secondi la mattina se no disattesi parla Shalom dove per contesti ciò non toglie
Per contesti purtroppo dei casi invece questa è una grande opportunità per poter rendere
A tutti noto quello che bisogna fare sulla riforma sanitaria che va fatta
Quello che avverrà nel patto della salute
E le sfide che abbiamo anche nel settore farmaceutico nei prossimi no no anni ma nei prossimi mesi
Quindi la ringrazio per la domanda
E
Vi ringrazio dosi veniamo buongiorno al commissario
Soltanto una cosa che invece non scorgo candidatura tranne una sua tecnico ma restiamo proprio mentre noi l'abbiam detto illustre da lei ha accennato soltanto un piano sui farmaci per capirci che è un problema
Fra le
Segnalino di quello che sta ridando che sta arrivando
Ed è un
Insomma si aprono dei dibattiti laceranti su cosa possiamo e non possiamo
Se brevemente si può dire come l'essenza di
L'altro in che modo si affronterà questo problema allora il piano e la ringrazio aspetti che qui stiamo suonando ci sono i microfoni il
Il Piano sull'epatite C Sica nazionale è stato preparato dalla la nostra vigili sulla prevenzione
Ed è un piano che non può non tener conto dell'introduzione di questi nuovi fattrici
Abbiamo ora già arrivato diciamo quello base di interferone impone arriverà uno tutti sono entro il due mila tre due mila quattordici del due mila quindici e poi ne arrivano due possiamo dire in competizione tra di loro ben venga
Sul senza interferone economica somministrazione quindi avremo in dodici settimane
A casa la possibilità di radicare la malattia tra novanta cento per cento sono i risultati che noi che abbiamo avuto dei primi classe inoltre una cosa estremamente positiva è che
Il cluster più grande di pazienti in Italia in questo momento sono trattati se non sbaglio adesso non vorrei sbagliarmi coi numeri duecentoventicinque persone
Il con me a risultati molto molto positivi il tema che principale di queste sono due uno appresso
Uno come noi affrontiamo questo caso e gli altri che arriveranno perché abbiamo questo farmaco ma sappiamo già entro il due mila quindici arrivare con i farmaci estreme estremamente competitivi sulla oncologico
Poi c'è il tema della medicina personalizzata che è un tema che stiamo affrontando anche per il semestre europeo informale perché è un tema che riguarda tutti cioè noi avremo un aumento dei contrasti
Nelle somministrazioni
Per la medicina personalizzata che sono esponenziali rispetto a un normale farlo oncologico
Ho a quello che noi oggi siamo abituati a trattare per il diabete o per altre malattie croniche si sta studiando anche sull'Alzheimer quindi c'è una grazia madrassa attività di ricerca
E non possiamo pensare che ogni volta diciamo sull'emergenza quando questo diventa un fatto strutturale
Quindi la prima parte per quanto riguarda il piano nazionale per le epatiti noi stiamo trattando oggi il pranzo speriamo di fare prezzo più basso
Così come siamo abituati vent'anni anch'essa trattando di venti anni fa
E il tant'è vero che siamo o uso guardati con grande attenzione per questo motivo
Una volta che avremmo trattato nel prezzo comunque come lei giustamente diceva
Arrivano delle riduzioni molto lacerante per delle scelte perché il il piano è un piano di eradicazione della malattia in pochi anni
Ricordiamoci che malati sono cinquecento mila in Italia e abbiamo nove mila morti l'anno
Il non può essere una scelta che fa il Ministro della salute da solo
Mi mensa salute insieme a due funzionari del Ministro dell'economia sarà un tema di portare in Consiglio dei Ministri
E questo è anche importante che venga diciamo reso partecipe alla a tutti e soprattutto agli operatori perché comunque ci saranno delle scelte da fare
Sul prezzo proprio dei farmaci nessuno e comunque le politiche farmaceutiche immaginatevi
Che questo farmaco sembrano trattiamo al prezzo più basso possibile immaginabile è un miliardo il primo anno
Nel prezzo originarie l'impatto era di quindici miliardi complessivi per tutto quindi insomma
Delle cifre che sono impensabili siccome questa è la prima
Fase diciamo di una serie di cose che stanno giungendo che fortunatamente la scienza cita
Bisogna aprire gli occhi esso anche al Sottosegretario dirigenti di fare non
Un tavolo al Ministro dello sviluppo economico noi abbiamo già otto un gruppo un tavolo aperto insomma commissi non è salute e sviluppo economico insieme perché è evidente che bisogna immaginare un nuovo percorso di trattativa
Con l'industria per il pagamento di questi farmaci non è un tema solo italiano io sono stata invitata a Londra per parlare di questo ne stiamo parlando a Bruxelles
Ne stiamo parlando convenne con la DG stanco e con e gli altri Ministri della salute è un tema di tutti
Perché è evidente che noi ci troveremo nei prossimi anni fronte grandissimi investimenti sulla ricerca che producono farmaci sempre più innovativi poiché ovviamente dobbiamo distingue tra quelli falsamente innovativi quelli innovativi sul serio
E dall'altra parte e non si può pensare che si pagano
Questi farmaci a come li paghiamo adesso è impossibile perché non non tiene non è
Non ha fai salta anche il principio di universalità perché sento oggi dovessi pagare i cinquantasei mila euro il farmaco per l'epatite C e veti dicono debiti aspettare sei anni forse qualcuna si vende la casa
Quindi tant'è vero che su questo tema se consente ha riunito un paio di settimane fa anche il Congresso degli Stati Uniti quindi perché il tema anche in America con il livello delle assicurazioni è un tema che è esploso
Capite che siamo di fronte a delle scelte proprio enormi e anche un cambio radicale delle politiche schemi come siamo stati abituati e sul quale del rapporto tra facciamo c'è un caso tra ricerca tra innovazione Stati centrali
Anche perché noi abbiamo assistito assistiamo una contrazione della spesa pubblica dovuta alla diminuzione del PIL
Il il il tema è apertissimo e cominciamo con il farmaco dell'epatite C ma questo non ci può fare pensare che fa il problema è se si esaurisce Illy dovremmo anche immaginare un ripensamento
Probabilmente dei rapporti anche delle modalità che ci sono di pagamento era oltre all'industria e lo Stato anche l'industria lo sa
Perché se non in stanza stranieri investimenti così alti
E ed è quindi un tema apertissimo non ci sono ancora soluzioni ci sono sono delle proposte sul campo che ovviamente come ribadisco
Non posso prendere da sola stesso dovranno essere tema di una
Di un approfondimento e di un ampio dibattito con tutto il Governo e con gli altri due ministeri coinvolti
Che sono quelle dell'economia alcune dello sviluppo economico
Questo sicuramente io vi saluto e ringrazio il generale
Pagare l'importanza la farmacia in un lavoro così importante favorevolmente a questo disse
C'è una sezione
Entrano insieme a questo caso però davvero male
Svolgiamo oggi
Allora
Diamo il benvenuto cosa che non abbiamo ancora fatto vicepresidente della Commissione UE italiani
Servire noi restiamo pienamente in Europa è da stamattina che sappiamo
Elencando tutte le decisioni
Che
L'Europa assunto quando ha parlato quando vi è stato posto il problema di come funzionava la distribuzione dei farmaci nel nostro Paese
E
Con l'aiuto degli esperti abbiamo registrato i tre grandi sì che l'Europa si è trovata a dire
Al in difesa del moderno che era così diciamo tra virgolette maltrattato in Italia ci sono stati vari tentativi di
Modificarlo in modo sostanziale rispetto come il legislatore italiano
In tre occasioni d'Europa si è espressa a favore della riconoscendo la bontà di questo modello
Quando entrato il ministro e quando entrano forse anche lei si parlava di capillarità cioè
Il valore primo e mantenere questa premialità ora il ministro in si diceva e il modello italiano
Piace in Europa
Abbiamo incominciato a ragionare su cosa bisogna fare ancora invece in casa nostra PET-TAC sicché questo modello resti in piedi perché Sacco vuoto non sei non sta in piedi si dice lei farmacie da un lato hanno
Questa indicazione dell'Europa che dice proteggiamo tutti proposte il modello dall'altro hanno delle serie difficoltà di
Permanenza sul mercato interno se mi consente questa espressione un po'approssimativa ma questo dicono i numeri ecco cosa possiamo immaginare per il futuro dei presidi da questo punto di vista
Io credo che
Buttato buongiorno grazie dell'invito
Vorrei
Soffermarmi su due punti uno la decisioni della Corte di giustizia e l'altro invece quello che ho fatto io
Per le libere professioni
E con le novità
Nel mese scorso
Per quanto riguarda
La decisione
Della giustizia europea
Credo che sia
Trattato di una scelta molto importante
Che
Certamente non va nella direzione
Che la politica dalla concorrenza della Commissione aveva effettuato
Ma mi conforta questa decisione perché da tempo che io vado sostenendo
Che il
L'Europa deve cambiare la sua politica di concorrenza
La concorrenza non è
Un obiettivo la concorrenza è uno strumenti
Abbiamo delle regole vecchie di concorrenza in Europa quando l'Europa era
Sei
Regole di concorrenza che dovevano garantire lo sviluppo del mercato interno
Di un piccolo mercato interno oggi il mondo è cambiato
E una visione
Della concorrenza ultra liberista a mio parere in contrasto sia con gli interessi sia con i valori della unione
Europea
Cominciamo dei valori
La nostra stella polare come scritto nel Trattato è l'economia sociale di mercato
Quindi ben venga il mercato
Ma l'obiettivo del mercato e fare politica sociale
E a mio giudizio la decisione del
Giustizia europea
Per quanto riguarda il modello italiano e per quanto riguarda diciamo la distribuzione delle farmacie sul territorio va in questa direzione
è giusto averi nulla libero mercato
Però
Però
Il libero mercato
Deve avere delle regole
è una di queste regole comunque eh la tutela
Dei cittadini
Se noi andassimo e non
Andassimo a
Dare
La distribuzione dei farmaci tutti anche quelli che hanno bisogno di certamente
Affidabile ala regola della domanda e dell'offerta
Non avremmo
Farmacie
Nei paesi più piccoli avremo farmacie soltanto le grandi agglomerati urbani
E qui viene meno
L'aspetto sociale
Anche le della nostra politica economica
Se l'obiettivo e l'economia sociale di mercato bene il mercato ma il fine del mercato nel mercato stesso ma la politica sociale questa è la direzione giusta anche la politica di concorrenza
Deve essere divisi non sono contrario alla concorrenza
Ma
La concorrenza deve essere
Finalizzata alla crescita economica allo sviluppo del mercato ma sottostare al principio generale se il principio generale l'economia sociale di mercato
Noi dobbiamo far sottostare al valore principale
Anche la politica di concorrenza
La politica potremo parlare ore della politica di concorrenza così come oggi noi per un eccessivo liberismo abbiamo danneggiato anche la competitività della nostra impresa
Per applicare regole non più attuali abbiamo danneggiato la conferita globale oggi la competitività e tra ma trovare mondiali noi non possiamo non tutelare i campioni europei
Questo e che questa sentenza a mio giudizio va nella giusta direzione
Mi pare
Chi l'ha scelta sociale debba prevalere
Quindi non è
Non non è ammissibile che la liberalizzazione e quindi la fiducia nel mercato che pure positiva
E lo sviluppo del mercato
Un qualche cosa di positivo assolutamente fondamentale della nostra economia però
Vada in controtendenza principio generale
Quindi io credo che questo modello italiano che può essere sempre migliorato corretto
Nelle ce ne vorranno di più ce ne vorranno di meno non voglio entrare
In questa polemica
Però credo che andare nella direzione di una presenza sociale sul territorio della farmacia sia fondamentale perché spesso
Aveva una farmacia significa salvare la vita di qualcuno
E allora il mercato
L'interesse del mercato la liberalizzazione selvaggia
Non può
Essere
Ad anno dell'interesse del cittadino
Per il tutto quanto ruota attorno all'interesse citati anche lo sviluppo del mercato ruota attorno all'interesse del cittadino non
Lavoriamo per il mercato per creare il benessere ma se una politica di mercato senza regole colta al danno al cittadino
è in controtendenza nega
I nostri principi
Detto questo il secondo
Quindi io condivido la sentenza della
Corte e
Mi batterò
Comiso battendo già da quando sono commissario da quando ero parlamentare
Perché si modifichi la politica vera concorrenza in euro
Il liberalismo selvaggio è un danno
Io credo fortemente nell'economia sociale di mercato lo ripeto una terza volta perché il nodo è tutto qua
La farmacia benché privata svolge un servizio pubblico quando è
Nel piccolo paese di montagna
E quando è in un'area disagiata
Perché se no privilegiamo
L'interesse
Di pochi a danno degli interessi di mora
Secondo punto sul quale vorrei soffermarmi per dare dei
Qualche informazione utile e un'organizzazione come Federfarma e direttamente interessate
Alla fine del mese di
Aprile
Ho
Adottato una sorta di rivoluzione copernicana nel mondo dell'UPI dei finanziamenti comunitari
Per la prima volta
Abbiamo deciso di
Aprire i fondi comunitari
Alle
Al mondo delle professioni
Il piano d'azione premette prevede
Che
Tutti i professionisti possono essere destinatari di qualunque tipo di fondo comunitari
Quindi potranno avere finanziamenti sia per quanto riguarda i fondi strutturali gestiti a livello nazionale e regionale
Io ho scritto una lettera ad hoc al ministro del rio sia per quanto quelli gestiti direttamente da Bruxelles in questo caso il fondo
Credo che sia interessanti per cui orizzonte due mila e venti quello dedicato all'innovazione la ricerca in parte applicata anche attività imprenditoriale e il fondo
Così come che legato alla
Competitività delle piccole e medie impresa
Noi siamo già
Stesso piano d'azione è stato
Realizzato con
La partecipazione attiva
Del dell'organizzazione degli ordini professionali in questo momento il Presidente non regionali e il Presidente dei
I consulenti del lavoro
Con Confprofessioni e con il mondo delle casse in questo momento il Presidente delle casse il Presidente della Casagit che anche la mia casa non è che ho fatto apposta
Ma
Era casuale
Detto questo faremo di tutto il piano d'azione prevede anche una serie di iniziative
Per informare i liberi professionisti
Su come
Poteva utilizzare cioè siccome è una novità dobbiamo anche nei termini non basta direbbe e la novità agende e noi ne abbiamo mai fatto come facciamo quindi avvieremo una serie di iniziative anche per formare i liberi professionisti
Con
Le competenze richieste dal mercato per partecipare a questi fondi comunitarie i bandi sono già
Aperti quelli costumi di Orizzonte due mila e venti
Quindi anche per quanto riguarda la formazione saranno fondi a voi non so quanto possa interessare l'internazionalizzazione però io credo che interessi in più l'innovazione tecnologica
La competitività la concorrenza l'accesso al credito
C'è nel pacchetto così me da Cosimo de'Medici un capitolo dedicato avventura capitata con le garanzie pacchetto legato anche al turismo collegare per esempio turismo salute
Le possibilità anche per il turista per i grandi eventi di poter
Usufruire magari di un percorso dedicato penso a un percorso
Anche
Innovazione tecnologica mettere alcuni programmi piloti non abbiamo per con cose gastronomiche mettere di una piattaforma telematica le farmacie perché il turista che arriva per i questionari rallentata prendere in considerazione stiamo facendo
L'Italia permette fra il nostro
Sa essa
Libero però diciamo faremo anche dei corsi di formazione
Aggiuntivo aggiungo per essere operativa da parte e
La famiglia la parte conosce molto bene istituzioni comunitarie
Saluto
D'Amico
Eugenio e
Deve
Anche Giacomino c'era base
Sono devoto Giacomina
Ma siamo stati cinque anni parlamentare europea si entra a far parte
Lui è un caro amico siamo anche disponibili come abbiamo fatto membri avvilito Massimo Baldina come ha fatto ieri con
I geometri attenere
Lezioni di un paio di ore
A Federfarma
Su come utilizzarli e quali fondi poter utilizzare quindi siamo a disposizione
Pari
Il
Il responsabile della non
Passata
è lui il professore lui
No io credo che organizzare una riunione con un cento centocinquanta con Federfarma
E dedicare un paio di ore
Formative
Perché poi bisogna sapere quali sono i i bandi quali sono usciti quale uscirà te una
Io adesso vi ho dato la notizia in maniera molto sintetica
Forse qualcuno aveva letto sui giornali però se siete d'accordo organizzare un breve corso di formazione
Dandogli anche nomi e cognomi i personaggi di riferimento sapere quali sono i limiti dei bandi credo che possa essere molto utili lui ieri è stato
All'ordine ad una Regione per farlo credo che si possa fare con Federfarma e credo che sia anche una cosa utile perché
E anche noi italiani non possiamo
Continuare a non utilizzare il modo migliore i fondi europei ecco io queste due cose ci tenevo e a dirvi perché sono cose una di tipo politico è quindi strategico quello che continuerò a fare come sapete
Io sono commissario
E all'industria
All'impresa al turismo allo spazio
Lascerò la Commissione europea se sarò eletto il primo
Luglio per andare al Parlamento ma vedremo cosa però al
Parlamento europeo ma continuo a seguire questi argomenti avendo dedicato
Vent'anni della mia vita e della mia attività politica alle istituzioni comunitarie credo che le istituzioni comunitarie
Possono dare al mondo delle professioni e al vostro mondo degli risposte concrete fermo restando che rimango a vostra
Disposizione una famiglia o parte di conosce molto bene a tutti i numeri
Di telefono secco contattarmi anche la Presidenza contrastanti rimango rimango
A vostra disposizione per tutte le iniziative per implementare poi basta che ci dite la data
Novità invieremo bravo Massimo Bandirali economica redatto il piano d'azione quindi nessuno meglio di lui soldi ma anche oltre al piano d'azione cominciare ad illustrare
Di due pacchetti
Quello di Giorgio due mila venti sono ottanta miliardi e quello cose due miliardi e mezzo per vedere nel dettaglio le cose
Rispiegarmi quelli che per cui potrebbero essere più appetibili quindi meno e siamo disponibili a farlo anche la settimana prossima quando volete il massimo se ma lasci inoltre un biglietto da visita noi non siamo
Grazie minore era
Io però volevo perché ho visto
Ho visto seminascosto
L'onorevole Meloni
Che inviterei a a darci un saluto perché
La prego veramente ho tradotto so anche di una sua grande amicizia col professor Roberti e quindi noi non può non a non farlo non è un calcolando
Grazie
Va
Sul
Buongiorno scartata
è un grande
Non prevedendo
Vi ringrazio e sono venuto
Sono venuto ad ascoltare peraltro stamattina
C'era anche un altro convegno sulla presentazione a garanzia giovani sempre in Europa parliamo e quindi non ho potuto seguire
Tutti i lavori io sono un allievo mancanza del professor Roberto in realtà non avendo
Le qualità per completare il percorso giurista
O
è capitato che facesse altre cose ora faccio il parlamentare mi è capitato di seguire le vicende anche per un po'di di competenza che mi derivava appunto da
Quando studiato diritto europeo
Che che li riguardano e io voglio solo portare i saluti e dire che credo che sia giusto che ci sia una
Diciamo lettura documentate approfondita di settori che hanno a che fare con l'attività di impresa ma anche con
Diciamo
Tutelati pubblici interessi di interessi che riguardano tutti i cittadini e settori che delle
Necessitano di una regolamentazione pubblica che abbia
Appunto in considerazione adeguata il fatto che stiamo parlando di principi fondamentali economica dei cittadini di beni
Come come quello della salute per altri versi
Altri beni di eguale rango costituzionale meritano invece si trova tela che molto spesso invece è sottoposta a pressioni che sono o di da un lato di difesa corporativa o dall'altro di interventi che non sono sufficientemente approfondite che non sono non sono sufficientemente motivati
E quindi la cosa più difficile però anche più preziose che il decisore pubblico decisore politico sia portato messo nella condizione di non reagire
Nessuno di questi due impulsi in maniera poco documentata
E poco approfondita invece molto spesso questo accade perché quando mi capita di
Relazionarmi con soggetti come come voi io credo che la cosa più importante da fare sia quelle dal vostro punto di vista di evitare la tentazione una differenza diede vigili
Diciamo
Perpetuare o di di attivare meccanismi di difesa corporativa che forse in passato ci sono anche stati invece provare a ragionare insieme decisori pubblici su come si può diventare
Ciascuna sul punto di vista pezzi di organizzazioni complesse che hanno a che fare comunque con
Il miglioramento delle condizioni di assistenza dei cittadini consentono anche di
Sviluppare attività di impresa che molto spesso hanno riguardato
Anzi sempre assicurato l'intera vita nel vostro caso dove siete sia professionistiche che in qualche modo imprenditori ovviamente occorre rendere compatibili con dei principi comunitari anche quando
Col riguardante i io non non esercito la professione riguarda in qualche misura seppure
A anche lui l'interesse della giustizia un rango costituzionale di di massima rilevanza riguarda per esempio revocate riguarda coloro i quali svolgono attività professionali
Perché hanno a che fare con interessi e i diritti dei cittadini ma costituiscono anche attività di impresa in qualche modo che
Non si sia io dico solo anche per la
Solidale o mancato il professor Luciani un allievo uno che ha tentato di Vieste dall'odierno adesso degli scorsi anni mi sono occupato molto di riforma istituzionale che il Partito Democratico ha avuto modo
Lo conoscevo già pronti di conoscere e di apprezzare la
Attività di studioso anche il professor Luciani io credo che proprio di fatto molto bene a approfondire questi temi mettendo insieme due visioni che sono state per molto tempo contrapposte nella lettura di questi fenomeni da parte del diritto comunitario da parte per
Ciò che il diritto pubblico diritto costituzionale perché in fondo
Quando si diventa europee in maniera più concrete più operativo occorre che questi approcci diventino diciamo trovino una loro sintesi trovino uno al do lettura perché anche qui consenta di armonizzare la nostra legislazione un diritto europeo che deve evolvere serve appunto
Passare credo da una fase nella quale era necessario anche quindi porre in meccanismi che convesso Roma
Punto difese corporative chiusura la concorrenza
Per diventare invece il costruttore di condizioni migliori di vita dei cittadini e di sviluppo dell'impresa in fondo stiamo parlando di
Non difendere ma di rilanciare una cosa che è unica al mondo in Europa il nostro sistema di welfare
E che è difficilissimo mantenere perché
Siamo gli unici a uscire ancora farlo investendo così poco sono cose che riguardano in fondo principalmente la salute l'istruzione la sicurezza credo questi valori principali e che siano
Garantiti in maniera
C'è un equivalente almeno mi perlomeno a tutti i cittadini è una cosa che noi la maggior parte di noi fino alla mia generazione abbiamo ritenuto scontato non è affatto scontata è molto complessa e credo che l'attività degli operatori il contributo della scienza giuridicamente dalla scienza
Economica siano fondamentali per la arrivare a questo risultato io non pensavo di parlare il rinvio
Un po'
Rovinava visto
Diciamo più autorevoli di me anche per il ruolo che ricoprono interlocutori che sono intervenuti precedentemente ma visto che siamo a poche settimane dopo tanto elettorale l'ho fatto altrimenti ne sarei tirato indietro qualche
Facciamo facciamo conto di utilizzare anche qui è aumentato di par condicio comunque lo ringrazio per l'ospitalità e la disponibilità
Allora siamo arrivati alla fine di quest'anno di questo
Dibattito che ha toccato tanti tanti temi importanti
Una notazione un augurio alle farmacie che adesso andranno a scuola per imparare come si fa usare i fondi europei
E sono sicura che sono più svegli e delle Regioni quindici riusciranno prima perché sappiamo bene
I fondi europei stanno lì nessuno se li raccoglie non si sa perché ho pochi insomma ecco
Quindi
Andate e
A
In bocca al lupo mi sembra che ci siano delle buone possibilità
Scusate questo inciso ma
Visto che abbiamo sentito fare tutta anti bei discorsi sul fatto che
La nostra rete capillare diventa modello per l'Europa io mi permetto di prevaricare al Presidente che ha parlato all'inizio e di far tirare conclusioni prima lo stavo chiamando in causa ora è distratto ma
è il momento di chiudere Belén conclusione abbiamo parlato di di questo valore della capillarità mi sembra giusto far parlare comunque
No ecco
Io ripeto mentre arriva il Presidente la voce delle piccole farmacie che mia madre quando io mi rifiutavo di mangiare mi diceva Sacco vuoto uno sta in piedi
Io ripeto questa questa cosa molto banale perché
Le farmacie hanno anche il problema della sostenibilità
Nell'ambito di non essersene che di problemi di sostenibilità
Come abbiamo sentito abbiamo solo sfiorato il tema dei farmaci per l'epatite C che drammatico e lo ha detto lo stesso Ministro che esporrà dico bene però c'è un problema di sostenibilità oggi attuale che
Del sistema e della legge che di questo sistema parte integrate per ora ribadisco ancora molto sulla carta bisogna arrivare a
Vedere concretamente realizzata questa cosa da voce delle piccole farmacie
Dalla musica è uno e due mila nove una costante
Per noi piacevolissima qualunque tipo di periodo preelettorale perché si scopre sempre questo grosso vantaggio questo grosso ruolo sociale della farmacia
Ubicata nel centro più lontano ubicato lì dove è difficile arrivare in qualunque modo
E quindi direttamente e indirettamente si va a trattare e la farmacia come quella che giustamente è stato detto esercita un ruolo sociale noi
Siamo privati per modo di dire ma noi lavoriamo in nome e per conto dello Stato ce lo ricordiamo solo
In certi momenti
E ecco faccio un po'mi riprendo le parole dell'avvocato siciliano quando diceva questi eccellenti risultati che sono stati ottenuti grazie
Ai nostri
Lentissimi professori poi fanno un po'fatica ad arrivare in periferia sarà una
Questioni di caduta ci vuole un pochino più tempo perché sinceri
Vuole tempo per arrivare nei nostri piccoli centri anche queste notizie poi arrivano con me difficoltà e la prima difficoltà delle farmacie rurali che tutti universalmente
Riconoscono la validità e le difficoltà di sopravvivenza dal delle piccole farmacie ma poi all'atto pratico il primo grande ostacolo che noi abbiamo
E la
Legge sulla indennità di residenza cioè
Quella norma che dovrebbe consentire alle farmacie più piccole alla farmacia in difficoltà che dovrebbe garantire una certa prima tranquillità per esercitare la professione
Non ce l'abbiamo in maniera così indifferente così variegata ma soprattutto consenta elemosina
Tanto è vero che la maggior parte delle nostre regioni a ancora l'indennità di residenza del della norma del mille novecentosessantotto quattrocentosettanta euro latino
Ditemi voi se questa non è un'elemosina per garantire la sopravvivenza a chi invece oggi
è servitore dello Stato con la s grande
Questa questo momento di crisi purtroppo
Di parlare
Prossima Saratoga
Citando da bravo giornalista de il Sole ventiquattro Ore i numeri e anche noi purtroppo dobbiamo
Fare dei conti con i numeri questa crisi accentuato le differenze tra le nostre farmacie per quanto la farmacia del Presidente Vacca sia né per quanto riguarda la sua pianta organica fondamentalmente durano infatti sta pensando
Iscriversi al sud di Londra
Duemila abitanti quindi rurali stima dualismo il problema qual è che nei
O le farmacie vivono prevalentemente di Sistema sanitario nazionale cioè di professione che non c'è utenza
Perché la crisi ha accentuato
Certe difficoltà a non permette nei nostri piccoli centri dieci milioni di abitanti cinque
Mila comuni non permette a chi rimane lì dove non c'è il lavoro è solitamente da solo
Le famose seicento euro di sanzione sociale di poter spendere e spandere quindi a noi manca numero nel cassetto da noi la gente non spende da noi la gente viene presenta
La ricetta medica chiede consigli agli USA
Noi fare la farmacia dei servizi che abbiamo sempre fatta sapevamo che si chiamasse farmacia di servizi perché quando facciamo le prenotazioni chi non è internet con il telefono non sapevamo che fosse un servizio
Era un qualche cosa per uno dei nostri
Concittadini per uno dei nostri pazienti quando andiamo a portare il farmaco cassa non sapevamo che fosse un servizio che c'erano addirittura delle società che adesso
E ci fanno queste consegne in nome e per conto di tutte le nostre farmacie lo sapevamo non l'abbiamo sempre fatto sono decenni che noi conosciamo una volta c'era il medico di famiglia oggi c'è il farmacista di famiglia
Perché anche i medici nelle piccole realtà non ci sono spesso evadono spesso vanno via rimane quella croce verde che da quella tranquillità e quella sicurezza
Per cui non esistono i turni perché farmacista abita lì quindi farmacia chiusa per turno francese non significa niente si suona ugualmente quindi dicevo questa crisi adesso accentuato questa differenza
Il nostro compito perché noi riteniamo che la farmacia sia una
Siamo la parte importante che salverà il mondo della Federfarma ma la farmacia scherzi a parte una
è una sola e la farmacia italiano come ha detto il ministro certamente una farmacia oggettivamente riconosciuta alcune quella che offre il servizio sociale
Più tranquillo più sereno più ovvero senza forse montata da certi interessi ma è certamente una farmacia che deve andare avanti e il nostro compito sarà proprio questo cercare
Dico mediare e cioè mettere un po'di sindacato della politica e non il contrario
Cercare di mediare e quindi farsi che la piccola farmacia abbia quella tranquillità per poter offrire lo stesso identico servizio
Il Presidente l'H mi ha parlato prima la
Manifestazione di Cosmofarm ecco capito proprio questo per far capire a tutti quanti che noi abbiamo cercato
Di essere compagni di viaggio di una parte politica con la quale spesso non siamo riusciti negli anni passati ad andare
Insieme
E allora siamo passati un pochettino da gregari se mi permettete questa parola a primi attori noi siamo pronti perché la nostra allora la nostra rete una rete organizzata perché la nostra rete è una rete
E si avvale
Di persone che lavorano che sono in trincea sette giorni su sette perché la nostra è una rete che è veramente a favore dei cittadini allora non è adesso dove
Il mondo mediare e cercare di offrire la tranquillità dovuta a chi è in difficoltà cercare di offrire gli stessi identici servizi sul territorio nazionale
E da sempre lo facciamo perché la farmacia è sempre stata al servizio di tutti i nostri cittadini da Lambrate
Articolo cinque
Era e ringraziamo tutti per l'attenzione ringraziamo i professori Luciani Roberti che ci hanno accompagnato nella lettura trasversale di tutta questa realtà complessa grazie a tutti