16MAG2014
stampa

#Sbanchiamoli. Fuori i partiti dalle Banche. Credito a chi merita

CONFERENZA STAMPA | Napoli - 11:18. Durata: 1 ora 41 min

Player
Registrazione audio della conferenza stampa dal titolo "#Sbanchiamoli. Fuori i partiti dalle Banche. Credito a chi merita" che si è tenuta a Napoli venerdì 16 maggio 2014 alle ore 11:18.

Con Raffaele Minieri (referente territoriale per Napoli dell'Alleanza Liberaldemocratica per l'Italia), Valerio Federico (tesoriere, Radicali Italiani), Alfonso Ruffo (direttore de Il Denaro), Alfredo Pauciulo (membro del Comitato Nazionale, Radicali Italiani), Raffaele Prodomo (professore), Vincenzo Olita (direttore di Società Libera), Pietro Di Lorenzo (imprenditore), Alessandro Massari (membro della
Direzione, Radicali Italiani).

La conferenza stampa è stata organizzata da Radicali Italiani.

Tra gli argomenti discussi: Banche, Credito, Economia, Enti Locali, Fondazioni, Impresa, Intesa Sanpaolo, Italia, Monte Dei Paschi, Partiti, Partitocrazia, Politica, Privatizzazioni, Radicali Italiani, Unicredit.

La registrazione audio della conferenza stampa dura 1 ora e 41 minuti.

leggi tutto

riduci

11:18

Organizzatori

Radicali Italiani

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Allora
Allora buongiorno
Grazie per la la gentile presenza
Oggi
Presentiamo anche a Napoli una campagna anche i radicali stanno portando avanti a livello nazionale una campagna molto importante che
A un'utilità fondamentale per
Diciamo degli ignari rapporti da un lato
Tra la politica e le banche e però il sistema reale produttivo del Paese
La campagna prolasso dei radicali si chiama
Manchiamo Lini
Il lo slogan è già e i castigo
Perché fuori partiti dalle banche credito a chi merita quindi e ben chiaro di che cosa parleremo e di quanto è utile questo tipo di discorso
Tra
I nostri pregiudizi mi relatori che ringraziamo perché sono vengono da fuori e quindi ci onorano nella di presentare anche a Napoli questa campagna
Abbiamo il tesoriere di radicali italiani Valerio Federico che insieme ad Alessandro Massari che è membro della direzione dei Radicali Italiani stanno girando un po'tutta l'Italia per illustrare
Diciamo i passaggi fondamentali di questa campagna e
A Valerio Federigo io inizierei subito ex abrupto
Perché importi quali sono diciamo le prospettive e
Volendolo diciamo semplificare perché così importante
Tanto volevo anche ringraziare la associazione la grande Napoli
Quale radicale nel quale sono iscritto e anche il relatore scritto mi pare quindi per l'organizzazione del
Della giornata ma manchiamo di importante perché tocca il vissuto delle persone e vissuto delle imprese
Perché
Le banche italiane
Soprattutto quelle controllate dalle fondazioni bancarie erogano meno credito alle famiglie e all'impresa in questo è il motivo per cui è importante
E l'altro motivo per cui perché questa campagna importante che le fondazioni bancarie sono sostanzialmente controllati dalla politica quindi dai partiti e quindi sono il simbolo dell'ingerenza politica
Nella destinazione del credito e nella governance delle banche quindi questi sono i motivi per cui non abbiamo lanciato questa campagna radicali sono impegnati
A trecentosessanta gradi nel cercare di tagliare il rapporto tra politica e finanza tra politica ed economia in tutti gli ambiti
Quelli delle società quello delle società partecipate quelli dei sussidi all'impresa è anche quello naturalmente del controllo della politica sulle
Sulle banche il processo di
Privatizzazione delle banche in Italia è in corso da venticinque anni ma non si è mai concluso
Le banche italiane le principali banche italiane sono ancora in mano alla politica perché
Perché come dicevo sono gli enti locali che indicano
I vertici delle fondazioni bancarie
E le fondazioni bancarie a loro volta sono proprietarie quindi sono nel capitale azionario delle banche quindi indirettamente gli enti locali e la politica controllano le principali banche italiane
Un paio di esempi le due principali banche italiane
Intesa fa le fondazioni bancarie hanno il ventotto per cento del capitale azionario
E questo ventotto per cento in mano a venticinque fondazioni bancarie bene il ventotto per cento del capitale azionario d'intesa
è sufficiente per controllare la banca è sufficiente per avere
La maggioranza assoluta del consiglio di amministrazione di Intesa San Paolo
Quindi le fondazioni insieme
Insieme riuscirò perché netto enfasi su questo insieme
Controllano banche intesa e controllo quasi come dire UniCredit
Perché sono undici fondazioni bancarie con l'undici per cento di UniCredit hanno almeno sette su diciassette componenti del consiglio di amministrazione in quota fondazioni
Allora perché insisto sull'insieme perché è la legge
Vieta che le fondazioni bancarie insieme il cosiddetto controllo congiunto
Controllino appunto una banca
Nei fatti le fondazioni bancarie si muovono all'unisono sono una vera e propria casta la casta delle fondazioni bancarie è la rappresentazione della politica che insieme
Che lavorando insieme che agendo insieme controlla le banche e il controllo congiunto delle banche da parte delle fondazioni bancarie quindi da parte dei politici è vietato per legge
Per quanto riguarda il sempre la nostra normativa la normativa prevede
Che
Le fondazioni bancarie
Non possano controllare le banche il problema è che come al solito le normative italiane hanno una scappatoia
è infatti in un sconosciuto decreto attuativo Alessandro in uno sconosciuto decreto attuativo si fa riferimento si definisce il controllo
Bene chiunque anche chi non è avvezzo insomma non conosce le questioni finanziaria sa che si può avere un controllo assoluto di un soggetto economico di una banca anche con percentuali ridottissime
Magari dieci cinque il quindici per cento
Bene la legge con questo decreto attuativo prevede che si debba raggiungere il cinquanta per cento cioè che il controllo corrisponde ad avere il cinquanta per cento poi sappiamo che
Conigli azionariato e diffusi nessuno al cinquanta per cento e che il controllo si esercita con percentuali molto più basse quindi ancora una volta la nostra le legge
A uno uno spirito dà un'indicazione che è pienamente violata ma poi permette la scappatoia la via d'uscita e quindi vietato controllo congiunto delle fondazioni bancarie insieme controllano le banche
Vietato il controllo con il controllo della banca nel suo complesso e le fondazioni bancarie controllano le banche
Vietato anche ora mancata diciamo diversificazione degli investimenti allora ma questo accade anche in una famiglia cioè noi sappiamo che
è necessario avere un portafoglio vario
Per ridurre i rischi
No
Vari Investimenti diversi l'uno dall'altro non rischio tutelo il patrimonio bene quello che succede è che la legge dice
Va diversificato al patrimonio bene la grande maggioranza delle fondazioni bancarie
Investe oltre il quaranta per cento del proprio patrimonio in una singola banca
Questo non è diversificazione
E questo fanno le fondazioni bancarie violando pienamente la legge il problema è che la legge non definisce cosa vuol dire diversificare un
Un investimento di risultato e che fanno quello che vogliono
Il problema delle fondazioni bancarie ripeto controllate dalla politica dagli enti locali e che controlla le banche è legato al grande problema del rapporto tra e politica
E finanzia
Ecco quello che noi diciamo è abbastanza come dire scontato ma in questo Paese non lo è gli obiettivi della politica gli obiettivi delle persone indicate dalla
Dalla politica dei partiti sono diversi dagli obiettivi
Che hanno gli attori finanziarie che può avere un istituto di credito
Un istituto di credito un'impresa l'obiettivo di massimizzare il valore ne accresce la decrescere la redditività la politica che obiettività quelli di ottenere il consenso e quelli di regolare
Di fare le leggi di determinare le regole pene inevitabilmente questi
Due obiettivi sono in contrasto l'uno con l'altro
E infatti quello che accade che queste fondazioni bancarie
Naturalmente potenzialmente influenzano la destinazione del credito e quindi la politica può destinare il credito agli amici degli amici
Magari a ad Alitalia in fallimento o
Ad altri cuore o hai Ligresti
Invece di distribuire il credito a i virtuosi
All'impresa che hanno una situazione virtuosa la politica non può neanche potenzialmente essere messa nelle condizione
Nelle condizioni di fare una di attuare un'ingerenza
Nel credito
Questo è un enorme conflitto di interessi che esiste in Italia
La politica le banche la destinazione del credito un conflitto di interessi non esiste
Perché si commette cioè perché si verifica l'atto improprio un conflitto di interessi come dicono gli americani esiste perché esiste potenzialmente cioè perché le regole permettono
Che un conflitto di interessi si verifichi
Questo è il problema della politica e quindi la necessità che la politica si faccia carico di leggi e di regole che impediscano potenzialmente un conflitto di interessi cioè che impediscano potenzialmente
Che la politica dei termini credito
Ho credo indirizzi agli amici e non hai virtuosi ebbene questo non avviene proprio
Grazie alla presenza delle fondazioni bancarie nelle banche
Mi avvio alla alla conclusione
Qual è l'obiettivo delle fondazioni bancarie cioè perché le fondazioni bancarie sono nati
Le fondazioni bancarie sono nate non per controllare le banche per dare la possibilità alla politica di fare quello che vogliono attraverso la finanza delle banche le fondazioni bancarie sono nate per aiutare i territori
Cioè investono o un patrimonio che gli è stato affidato per legge quando le banche sono state tra virgolette privatizzate
Gestiscono un patrimonio lo investono
Allo scopo di avere la massima redditività per aiutare i territori di riferimento la fondazione di Napoli del Banco di Napoli ha questo obiettivo
Investo il patrimonio o una redditività aiuto il territorio sostenendo dei progetti
Nel campo sociale nel campo culturale poi la legge prevede determinati ambiti
Questo l'obiettivo delle fondazioni bancarie
Bene un giurista noto forse il più forte come
Cassese Ciampino che ha sede che è stato anche professore di Alessandro Massari
La fortuna di avuto servito ma se Sabino Cassese ad avere
Un allievo
Come Alessandro Massari B ha detto l'ha scritto e quindi è come dire e non è l'unico diciamo nella dottrina che si è occupata di questi ambiti
In realtà il principale compito delle fondazioni bancarie di fatto non è quello di fare volevano fare entrare il territorio ma è quello di amministrare le banche che controllano
Questo è
Letteralmente come di
Esterno fuori completamente dall'ambito dello spirito delle leggi che si sono susseguite e questo avviene da
Venticinque anni
Vi dicevo le fondazioni bancarie devono aiutare il territorio devono erogare dei soldi
Bene stanno fallendo le fondazioni bancarie in questo obiettivo
Proprio perché investono soprattutto nelle banche in singole banche le banche chiaramente non sono come sapete hanno avuto qualche piccolo problema
Negli ultimi cinque anni il risultato è quello che veda cinque o sei anni le fondazioni bancarie hanno dimezzato
L'intervento verso il territorio cioè le fondazioni bancarie stanno continuando a dare meno soldi al territorio quello che devono fare
Mentre cercano in tutti i modi di non perdere il controllo delle banche e quindi del credito questa è la massima degenerazione dell'intervento politico nelle fondazioni sulle fondazioni bancarie e quindi chiudo cosa chiedevano i radicali
Una cosa molto semplice separare nettamente le fondazioni bancarie guidati dalla politica dalle banche
Come noi chiediamo per con una proposta di legge naturalmente che in quattro anni le fondazioni bancarie vendano vendano le loro azioni
Delle banche
E che quindi investe hanno
Bene finalmente perché va detto cioè se le fondazioni bancarie negli ultimi anni avessero investito a caso a caso
Comprendendo il primo fondo che una banca qualunque gli suggeriva avrebbero avuto una maggiore redditività di quella che hanno avuto
Questo è e avrebbero aiutato il territorio quindi
Fuori le fondazioni bancarie dal capitale azionario delle banche netta separazione tra la politica e la finanza questa nostra proposta ne aggiungiamo un paio legate strettamente alle fondazioni
La prima le fondazioni bancarie l'ho detto danno sempre meno costano troppo vi darò qualche dato rapidissimamente sulla vostra fondazione mancare noi diciamo quantomeno accorpate dei fondente dei
Sì sono ottantotto fondazioni bancarie
Taglia con costi enormi che danno quattro soldi
Si mettano insieme razionalizzino i loro costi e quindi
Nelle varie Regioni si possono immaginare dei processi di accorpamento di fusione tra l'altro su questo ringrazio che ha formulato questa proposta che Alfredo paura sullo
E quindi
è un'idea
è un'idea una proposta campana insomma di origine campana
E questa è una proposta l'altra le fondazioni bancarie diretto aiutano sul territorio voi pensate che
Attraverso i bandi lo strumento di evidenza pubblica lo strumento più trasparente logico per dare dei fondi sul territorio faccio un bando i soggetti si mettono in concorrenza do i soldi ai più bravi
E questo è quello che si fa che fanno le amministrazioni pubbliche per dare i soldi alla hanno proposti eccetera eccetera bene solo il tredici per cento delle erogazioni che erano le fondazioni bancarie viene dato tramite bando
L'ottantasette per cento viene dato tramite
Come dire altri sistemi
Le
Legati agli affidamenti diretti dove in sostanza le fondazioni bancarie la politica danno i soldi a chi vogliono redistribuiscono così
Come vogliono
Senza nessuna evidenza pubblica e strumenti di evidenza pubblica e senza nessuna trasparenza e quindi noi chiediamo che le fondazioni bancarie diano almeno almeno il settanta per cento i due terzi delle loro relazioni tramite bando
Chiudo veramente con
La questione legata all'Istituto banca di Napoli di fondo la Fondazione manca Lina manco di Napoli
La fondazione Banco di Napoli in realtà da tempo è uscita da capitale azionario di Banco di Napoli perché è stato acquistato completamente la banca intesa ha mantenuto delle quote in alcune banche
Il problema della Fondazione Banco di Napoli e che ha dei numeri relativi alla sua gestione veramente noi giriamo tutta Italia questi sono tra i numeri più incredibili
E negativi di amministrazione di gestione di una fondazione per quello che è l'obiettivo della fondazione aiutare il territorio
Veramente vedo pochi ma sono
Come dire sono talmente evidenti alla dal due mila sette al due mila e dodici le erogazioni
Soldi al territorio la loro il loro il loro obiettivo
Del Banco di Napoli della fondazione meno ottanta per cento
Nel due mila sette davano l'ottanta per cento in più sono crollate non danno più soldi al territorio nano settecento mila euro in un anno settecento mila euro quando hanno un capitale
Di ne hanno un patrimonio
Lo
Scusate con la provo imbarazzo nel patrimonio
Sì oltre
Va beh prometto che ve lo darò dopo va bene
Comunque il dato che conta
E il rapporto tra quanto danno del patrimonio che hanno ho questo dato percentuale allora la media in Italia che
In un anno le fondazioni danno l'uno e settantatré per cento del patrimonio che amministrano
Nel due mila e dodici sempre nel due mila dodici la vostra fondazione Fondazione Banco di Napoli da lo zero cinquantasei per cento del patrimonio che amministra quindi un terzo
Un terzo e questa è la grande storia nobile del Banco di Napoli
Che fa alla fine che fa questa fine con questa Amministrazione politica e con questi risultati si dà un terzo in proporzione della media di tutte le fondazioni italiane in una
E poi questa fondazione costa un sacco
Questa fondazione rispetto al patrimonio e a quanto da ha dei costi enormi
Voi pensate che
Il rapporto tra quello che la Fondazione costa e quello che distribuisce
Del trecentocinquanta per cento nel due mila e
Dodici eccolo qua trecentoventi per cento nel due mila dodici
Quindi
Costa molto di più di quanto distribuisce al territorio i cittadini a chi ha bisogno trecento venti per cento la media italiana è più meno intorno al cinquanta per cento
Sei volte di più costa sei volte di più rispetto a quanto da voi pensate che una qualunque fondazione e le grandi fondazioni private quelle senza i partiti insomma
Straniera o anche italiane la forza un Decio l'UniCredit Deutsche Bahn Foundation Norman sax
Hanno un rapporto tra quello che danno e quello che era allora intorno al dieci quindici per cento
La fondazione di Napoli trecentocinquanta per cento
Questa è l'Amministrazione di una Fondazione dico dello storico e nobile banco di
Di Napoli quindi io credo che siano i napoletani prima di tutto
No e qui mi rivolgo anche al direttore UFO a dovere denunciare questa Amministrazione della politica la fondazione di Napoli a la metà più o meno
Dei suoi membri del consiglio di indirizzo che sono eletti
Dai politici che sono indicati dal Comune dalla Regione dalla Provincia
E dalle province limitrofe e questo è come
Questi lorsignori amministrano il patrimonio che dovrebbe essere destinato al bene del territorio grazie avere
Grazie Valerio il ritratto diciamo chiarissimo e il riferimento alla situazione del territorio dove
La situazione del Banco di Napoli si inserisce appunto in una malcostume generalizzato ma che possono avere a questo punto essere di
A livello italiano forse proprio perché c'è un problema come accennavi tutta la trasparenza da un lato che scavi sa la complessità
Legislativa dall'altro che viene solitamente utilizzata per fare
Diciamo ancora più opacità all'interno del
Del sistema io visto che tu
In qualche modo gli passavi il testimone chiederei ad Alfonso Ruffo che
Ci diceva anzi siamo lì forse un po'in ritardo direttore dici che aveva importanti si impegnava diciamo il cui contributo è sicuramente fondamentale
In quanto direttore di uno dei giornali che si fregia diciamo di illustrare questo territorio in da un punto di vista economico e di cronaca in maniera davvero egregio cioè
La la questione del rapporto
Trasparenza opacità da un lato e
Banco di Napoli
E gestione del territorio da parte del bar della
Della funzione del Banco di Napoli da un punto di vista giornalistico calato su che diciamo fa inchiesta al come sapete farla voi che non è virtù proprio di tutto il giornalismo italiano
Beh intanto grazie per avermi invitato e grazie per
Queste considerazioni
Le considerazioni svolte da Valerio che cioè aiutano a capire molte cose intanto
Anch'io ho segnato in testa agli appunti che prendevo questi due termini opacità verso su trasparenza reciproco in auto è che che questi sono i termini delle cose di quelle di cui oggi stiamo parlando
Noi abbiamo oggi una grande necessità nel Paese di fare tutto il possibile per sgombrare i campi dall'opacità e per riempirle di trasparenza
Tra l'altro proprio queste l'incarico che ha avuto uno dei figli di questo territorio come Raffaele Cantone che paradossalmente da Napoli va a compiere questo sforzo questo esercizio a Milano capeggiavo una una piccola vendetta
In questa Italia laddove invece sempre Napoli messa un po'nell'occhio del ciclone diciamo sotto l'attenzione per atteggiamenti poco virtuosi e dicevamo quindi dicevo che
Appunto e quella pratica dell'opacità
Che è una pratica che si compie in maniera forte piena nel campo delle fondazioni che sono effettivamente
Degli strani animali
Non c'è mai ben capito che cosa siano queste fondazioni sono nate per
Sganciare la proprietà dalla gestione delle banche anni novanta Guido Carli Giuliano Amato quindi
Sottili giuristi hanno pensato a questa questa trasformazione dopodiché sono state lasciate lì un poco
A vivere
In maniera autoreferenziale
Quindi è vero che la politica
Designava le istituzioni del territorio designano i consiglieri di amministrazione è anche vero che però poi ci sono molte zone di grandissima ombra perché queste fondazioni alla fine fanno quello che vogliono
Perché
Secondo me non è
Gusci chiaro il ruolo che anche la Fondazione Banco di Napoli Istituto Banco di Napoli fondazione a in questo territorio perché i numeri sono davvero piccoli
I numeri sono davvero piccoli cioè la denuncia fatta da Valerio una denuncia
Vera la denuncia a reale perché i numeri sono questi e quindi non si possono contestare sui numeri non si scherza il problema è che l'incidenza è talmente basse talmente piccola che non è neanche prese in considerazione
Il tema per quanto riguarda il Mezzogiorno il centro sud uno
Lo affronta la mo'prima e che soltanto il sette per cento delle erogazioni delle fondazioni riguarda il centro sud quindi una miseria un ha un impatto talmente basso
Che le fondazioni non vengono anche presi in considerazione come soggetti interessanti come interlocutori perché altamente poco da dare che effettivamente
Solo poco interessante questo il motivo per il quale probabilmente
Non è che non sono così all'attenzione dell'opinione pubblica o anche dei media dei giornali
Mentre invece al nord con il novantatré per cento dell'erogazione al Centro-Nord lordo soltanto diciamo perché il centro sud vale il sette per cento rappresentano un importantissimo elemento di finanziamento di affiancamento di welfare
Ma noi abbiamo avuto negli anni scorsi una forte polemica generata dalle università perché al nord
Le fondazioni gestiscono anche cattedre finanziano studi ricerche
E quindi dando una grande linfa alle università che il sud invece non ha quindi non soltanto le università del sud o sono penalizzate per avere
Meno trasferimenti sulla base di considerazioni che sono sempre state contestate adesso non è questo il momento non è questo il tema
In più non hanno nemmeno risorse aggiuntive come quelle di cui possono guarire
Le università del nord qui uno dei temi forti della del delle fondazioni una volta
Affrontato il tema della trasparenza cioè questa fondazione che sono e che devono fare senza più confusioni anche perché il tema
La
Pericolosità
Di quelle che Luigi Zingales si chiama la teoria dei dei dei gemelli siamesi
Quindi se si legano alle banche crono le banche è chiaro che corrono anche le fondazioni mentre invece noi dobbiamo sterilizzarli da questo da questo pericolo
Cioè la loro deve essere la migliore gestione possibile perché con i proventi di quella gestione devono poi fare azione sul territorio
Ma se loro non fanno la migliore gestione possibile buona gestione clientelare una gestione funzionale alla sopravvivenza delle banche che stanno affondando è chiaro che affondano le fondazioni insieme alle banche
Venendo meno al compito istituzionale che hanno e quindi
Non hanno più motivo di esistere o perlomeno
Abbiamo dei dubbi
Sul perché debbano essere no
Quindi prima cosa fare un'azione di trasparenza assoluto e totale che sono e che cosa devono fare una volta stabilito questo
Da da migliorare da napoletano già affrontato il tema poi specifico della Fondazione Banco di Napoli andremo a vedere specificatamente perché era un dato che sfuggiva risultano avesse preso questo ti riflettori non era così chiaro
è anche quello dell'equilibrio poi perché vige il principio delle fondazioni che il territorio e quello dove c'è la sede della Fondazione non dove svolge l'attività
Se passa questo principio come finora è passato il sud è indifferente tecnici
Ce ne sensibile al problema delle fondazioni no perché se nel centro sud quindi da da il Lazio in giù la spesa il sette per cento siamo praticamente differenti perché arriverà lo zero virgola in ogni regione
Quindi
Mentre invece se noi riteniamo
Che sia più giusto che il contributo venga spalmato sul territorio dove
Le fondazioni hanno operano possono operare anche attraverso il
Diciamo la presenza delle banche di cui sono espressione allora cambia
C'è un riequilibrio comincia a diventare anche più interessante
L'ammontare dei fondi messe a disposizione e possiamo ragionare a che cosa possano servire a che cosa debbano servire io
Come mio
Contributo devo dire che secondo me
I proventi delle fondazioni dovrebbero veramente servire a dare una chance a chi non ce la sul mercato perché altrimenti non si vede che cosa debbano essere perché ci sono
Una banca due allora inutile non abbiamo bisogno sono lotteria
Non ne abbiamo bisogno perché ci sono e lotteria
Se sono una d'azione politica non abbiamo bisogno perché cedere ce l'avrà devono essere proprio degli strumenti per premiare il merito per vedere dove c'è un merito dove c'è un valore
Essa Pirlo premiare e quindi anche la selezione
Dei consiglieri di coloro che devono poi governare questi
Enti
Deve essere realizzata con questo scopo quindi mettere persone che siano in grado di non riconoscere e premiare i valori che si esprime sul territorio e che non può essere riconosciuto in termini di mercato perché altrimenti
Sì se mercato esiste mercato se ci sono ci sono già gli altri strumenti per dare una un compito differenziale ed un compito che possa essere ritenuto utile viaggi
Vivo rispetto a quello ai compiti che già sono svolti dagli altri enti delle altre istituzioni
Io non vedo che questo allora dare una chance che può essere una borsa di studio ma dicevamo prima migliorare la qualità dell'informazione anche potrebbe essere sterilizzare l'informazione una buona informazione informazione libera
Dai condizionamenti della politica come si vede si ragiona in altre parti del mondo grandi giornali sono possibilità fondazioni c'è vero fondazioni private ma come poter fare per schermare queste fondazioni dal attuiamo lo io adesso
Rispondo a ad una allo studio una proposta fatta dei dei radicali che mi sembra interessante soprattutto perché
Coglie il tema
Di capire che cosa fare di questi enti che tra la fine
Non so quanti siano se l'avete calcolato ma
Si tratta alla fine di bei soldi in un anno se facciamo in cui Scanu un miliardo nel Veneto è un miliardo nel due mila dodici
è una cifra enorme è una cifra che potrebbe essere veramente utilizzata come dicevo prima per
Premiare le cose che valgono io dico il mio ripeto di quel merito perché ancora noi oggi non abbiamo questa sensibilità e tra l'altro questo potrebbe essere e chiudo
Un elemento per riattivare nel Paese l'ascensore sociale che è stato completamente bloccato oggi si nasce poverissimo le policy carceri chi si vuole ancora più liti questo
Insomma non è
Un dato che non si può contestare ciò bisogna dare a chi merita la possibilità di poter in qualche modo emergere allora
è un piccolo strumento è un piccolo strumento
Tanto piccolo perché un miliardo sono sempre due mila miliardi di vecchie lire che noi abbiamo un'età per la quale ci ricordiamo le lire
E con due mila miliardi di vecchie lire si facevano molte cose con un miliardo di euro se ne fanno un miliardo che potrebbe essere tranquillamente se ne investito potrebbero essere due o tre al bravissimo agli miliardo ben investito quindi depurato dei problemi di cui abbiamo parlato potrebbe crescere
E indirizzato verso obiettivi che
Sono sicuramente possono essere ritenuti
Stimati da tutti quelli che stanno a cuore
La possibilità che il Paese si rimette in moto e quindi che i giovani che di valore possono studiare possono capire possono approfondire possono avere una chance con lasciarsi che oggi non hanno nemmeno per ipotesi
Ringrazio
Alfonso Ruffo che ci ha dato un ottimo spunto sulla sulle possibilità sulla scala mobile
Ma delle comparso sull'Alaska possibilità di di
Di di nasce in condizioni
Meno fortunate di avere la possibilità di ambire a
Posizioni diciamo connesse al merito d'altra parte la campagna si chiama credito a chi merita ma il come giustamente c'aveva accennato anche Valerio Federico così ripreso anche da dal direttore Ruffo
In altre parti d'Italia in altre parti del mondo il denaro spesso indirizzato per finanziare borse di studio per dare occasioni quindi
è volto proprio a risolvere quelli che possono essere i fallimenti in alcuni casi della del mercato io
Chiederei ad Alfredo poco sullo che e membro del Comitato Nazionale dei Radicali Italiani e che a attivamente diciamo collaborato alla realizzazione ai di azione della proposta di
Illustrarci le occasioni diciamo attraverso le quali questo sistema cioè la possibile uscita della delle banche cioè della politica dalle banche
Può permettere quella ottimizzazione quell'allocazione ottimale delle risorse che invece
Come ci spiegava Valerio
E in realtà il vero punto debole perché si non si arriva a o Siniora soltanto l'un per cento della degli investimenti del del loro capi del capitale che in realtà hanno diventa un
Carrozzone di spesi se e di insuccessi di fronte alle possibilità enormi che invece
Potrebbero vere
Ringrazio anche se mio è un po'tracciato un tema qua assenti in un binario vico binario senza possibilità di scampo perché avevo intenzione
Magari di lasciare questa componente cupa del discusso ad Alessandro che era più approfondita non perché non ne possa parlare di una mi sembra giusto non diventa degli interventi con le stesse cose che abbiamo degli altri interlocutori
Anche perché io mi ero poi proposto di avendo restando e Valerio approfondito molto bello scialbo lento sia in termini di numeri che in termini di ricaduta politica
Quello che mi ero riproposto era invece di fare il parallelo tra le fondazioni bancarie italiane e le altre fondazioni estere o comunque altre forme di controllo da parte di entri similari alle fondazioni nel in aziende finanziario Banca
E da questo parallelo ne emerge per esempio che in Germania andrebbe amo le le banche dei lender
Che sostanzialmente controllano come le fondazioni bancarie in Italia controllano
Il sistema bancario tedesco che è quello che eroga soprattutto poi risorse al all'impresa tedesca quindi
Questi potenziali conflitti emergono un po'dappertutto nel mondo emergono paradossalmente a prescindere dal soggetto
Sì essere ad alzare il soggetto è un soggetto privato o un soggetto pubblico c'è quindi questo è una cosa incitati a sottolineare
Innanzitutto è sì
I partiti fuori dalle banche perché abbiamo un sacco di casi in Italia a partire dalla Fondazione dalle varie fondazioni che controllavano che controllano ancora Banca Marche
Che hanno il
Caso evidentissimo in cui hanno più prestato per soldi ad imprese immobiliari che non avevano i meriti creditizi per ottenere quei delle crisi e hanno invece non hanno erogato crediti
Ad imprese che avevano il merito creditizio per il primo aspetto nemmeno le regole di basi dati a Basilea due Basilea tre
Per l'erogazione del credito
E però mi sodo invece analizzare i problemi derivanti dal
Dal dalla possibilità che anche un privato
Nel caso di un controllo privato di un assoluto di una banca o comunque di un istituto finanziario vi possono essere di potenziali conflitti di interesse che possa in qualche modo determinare eventualmente
Anche in quel caso delle delle erogazioni di credito che possa andare a discapito o meno di certi settori
E negli Stati Uniti che c'è le fondazioni sono soprattutto private si riconoscono sostanzialmente due tipi di fondazione di tipo di di tipologie di fondazione giuridiche che non nulla la la fondazione del perché legata alla Corporation che molto spesso
Si occupa di fare promozione della della societario corpo della corporation in questione che si essa una corporation bancario oppure piuttosto che so Google lo General Electric
E quindi si occupa soprattutto di fare campagne per per migliorare il rapporto con il territorio
Quindi in qualche modo uno questa cosa Collegio vengono
Come un un intervento a all'Adriano Olivetti in cui
Agli imprenditori interviene sul territorio perché Sangalli dell'importanza del territorio per la sua impresa come ritorno
Ma possiamo anche leggere la come un modo per eludere fiscalmente la delle spese che si fanno per investimenti pubblicitari o piuttosto per derogare delle consulenze esterne anziché Calligaris sull'impresa
C'è quindi non attorno molto spesso non è lo strumento mai come lo strumento viene gestito dalle persone che gestiscono quello strumento
Nel caso delle fondazioni bancarie in Italia c'è un un ulteriore problema che il fatto che le persone che
Gestiscono a prescindere da se possano essere dei degli ottimi Rocca attivi gestori
Diciamo è dal punto di vista anche enti dopo volendo
Andare vera diciamo proprio come si comportano sul territorio c'è il problema che in qualsiasi caso sono indicati
A livello partitico e questo ha un'incidenza che per forza di cose falsi per delle quote convincerà situazioni anche contingenti
Che ci si possa trovare in situazioni in cui se si vuole operare bene si è costretti a dimettersi se si vuole operare bene un se si vuole operare si deve operare male quindi assolutamente sicuramente i partiti vanno messi fuori ma insieme in subordine
A mio avviso per
Dare un
Dunque di una la possibilità oggettivo di legge
Affinché il credito sia effettivamente erogato poi dalle banche dagli istituti finanziari
è importanza che il successivamente residualmente a questa battaglia che Valerio Alessandro hanno fortemente voluto si pensi alla possibilità di reintrodurre la separazione tra banche d'affari
E banche di commerciali o di o di credito commerciale questo perché perché solo in tal modo vi può essere da parte degli istituti di credito la discriminante
Tra i diversi tipi di investimento per cui se in questo momento l'economia reale va male e magari c'è da fare l'investimento
Finanziare l'edilizia è chiaro che la banca fa il suo mestiere investe in quello l'assetto che è una legge in cui se pali le due tipologia di banche così limitando anche i rischi sistemici perché questa importante che deve rischio sistemico
A livello mondiale tant'è che negli Stati Uniti si sta ripensando vinto rintrodurre
I tassisti dalla Corte con alcune norme DESO alcune già entrata in vigore condotta incarto è si Squinzi si sta ripensando in questo senso perché questo a sterilizzare i rischi e in più Sepa pare sia più chiarezza trasparenza anche tra
Chi fa l'investimento è a rischio e chi invece fa di un vero e l'investimento nell'impresa reale dove c'è anche il rischio ma comunque tu
Hai un investimento in in un'industria che quote costruisce un qualche bene o un muro o produce un qualche servizio
Quindi secondo me
La reintroduzione di due norme delle genti separazione tra banche di investimento e banche commerciali
Potrebbe essere un ulteriore elemento di ausilio affinché gli istituti di credito possano erogare rispettando le regole
Dei ritenga date da basi dal consesso di Basilea due Basilea tre possono erogare credito a chi effettivamente lo merita a chi ha delle proposte interessanti
Evitando non solo
Di problemi di asimmetria nelle scelte dovuti alla politica ma evitando qualsiasi altro tipo di problemi di asimmetrie nelle scelte dovute a contingenze anche di tipo privatistico
Anche perché di questi esempi tra le altre cose me ne sono centrali fondazioni americane
Sia tra la produzione statunitense sia anche come vi ho detto in Germania c'è questa Commissione anche lì tra
Politica e banche laddove addirittura si pensa di la villa per la banca di al mondo
è la per per è quella che è il peggior il peggior rapporto
Impieghi rispetto al al capitale che Tier uno cioè Mickey praticamente
Il capitale Tier uno il capitale che è ritenuto secondo i principi di Basilea tre il capitale o di proprietà della banche investito in strumenti che sono assolutamente soli
Beh il la dolce banca
Che a Balla prima banca tedesca ha praticamente il rapporto più alto al mondo rispetto a agli attivi che attivi interesse Gaia alla leva finanziaria e che ha
Tra prestiti altri investimenti
E questo tipo di attive ed è pari a Bilancio due mila tredici a quaranta volte
Quando abbiamo delle realtà in cui ci del ci sono dodici o anche in altri casi venti volte eccetera eccetera quindi lo attenzione quando negli atti nel in questi nazionalismi interi nuclei
Noi contro la Germania ma anche la Germania controllo contro la Francia voglio dire problema e a mio avviso globale e va risolto con delle regole oggettive
Una eh sicure e via di grandissimo secondo l'importanza questa delle fondazioni fuori partita alle fondazioni residualmente si potrebbe pensare di reintrodurre anche in Italia
Chiaramente in chiave moderna un una proposta che possa separare di nuovo le funzioni bancarie di investimento e la funzione bancarie di erogazione del credito soprattutto industriale e commerciale
Ringrazio Alfredo che c'era sebbene
Sì per mio errore stimolato diciamo su una parte errata la discussione
Invece trovo molto interessante questo parallelo con alle altre realtà nazionali
Particolare con la Germania che
Il nostro in questi giorni nemico prescelto davo Lacan Pagni elettorale robe da un po'di tempo e quindi
Laddove appunto gli interessi si contrappongono come spesso viene rimarcato in quest'ultimo periodo minerebbe
Voi a questo punto da domandarmi cosa può fare l'Unione europea e il Parlamento europeo allorché verranno rinnovate
Alle cariche mi sembra
Che questa domanda possa essere rivolta a Raffaele al professor Raffaele pro domo
Della Federazione dei Liberali candidato in scelto europeo per le prossime elezioni europee
Laddove Alfredo giustamente ci faceva notare come spesso vengono fatte in realtà un po'tutti vengono fatte le leggi vengono trovati
Inganni negli altri Paesi io non credo soltanto per una questione di etica dell'Idi popoli cioè non ho difficoltà a pensare che necessariamente siamo dobbiamo essere per forza Uto considerarci un popolo
Colpito da una qualche immoralità maggiore rispetto ai loro ai popoli nordici sono più convinto che sia il sistema costruito dalla politica che
Genera lei le distorsioni che poi viviamo quindi non è un anno decadimento morale pubblico che provoca il decadimento morale politico la forse proprio
Il la pro cattiva classe dirigente quel decadimento di quella classe dirigente che poi attraverso l'insieme di questi strumenti produce
Quella ricerca della massimizzazione degli utili da parte di chi a quel punto scambia il proprio voto con
I vari favori che possono essere intercettati su un territorio dove pare che non ci sia
Altro che gelatina contro qua la quale rimbalzare quindi alla presso il pro domo minerebbe da domandare ma la prospettiva europea quale in questo discorso
Chiariti diciamo come parlamentari ci auguriamo parlamentare europeo possa diciamo sollecitare il Parlamento europeo in prosa in questa direzione
Grazie per la l'invitò grazie per avermi dato la parola
Io debbo confessare che riguardo alle questioni economiche o la cultura socratico cioè so di non sapere
E quindi in qualche modo rappresento in questo momento il cittadino comune cioè quello che si avvicina a queste tematiche cercando di capire di tradurre
Dai termini tecnici quali sono le conseguenze della sua vita di tutti i giorni
Quello che io mi rendo in cui mi rendo conto adesso perché in effetti si può applicare veramente il detto famoso che sia più un po'in tutte le categorie cioè l'economia è una cosa troppo seria per lasciarla sulla gli economisti
Quindi bisognerebbe che in qualche modo i cittadini se ne occupassero dal loro punto di vista perché non c'è nessun linguaggio tecnico che non può essere tradotto in termini comprensibili anche dal nuovo comune il fatto di trincerarsi dietro parole
Tipo spread differenziale del PIL reddito pro-capite eccetera è sempre un modo per usare famoso latinorum turba diciamo le coscienze annacquamento prendevo parco non prima abbiamo reso abbiamo utilizzato questo termine l'opacità non la trasparenza secondo me si può in qualche modo recuperare proprio nel momento in cui
Si opera questo questa riforma del linguaggio
Da un punto di vista di quello che il Parlamento europeo dovrebbe e potrebbe fare io credo che sia importantissimo diciamo un'opera di omogeneizzazione queste veramente settore nel quale non oggi regge azioni integrazione si può tradurre in termini di omogeneizzazione cioè rendere le regole uguali in tutto il territorio europeo
Perché è probabile che non pure io sono contrario alla
Diciamo rendere in qualche modo antropologica la differenza
Tra l'Italia e altri Paesi europei cioè non credo che ci siano differenze antropologiche per cui non siamo più portati
A a fare piccole diciamo operazioni poco poco pulita insomma
Ma credo che ci sia sempre una un misto tra tradizioni tentazioni contesto di norme che consentono questo tipo di deviazione dalla norma stessa
Per cui certamente sottoscrivo lo slogan cioè sbanca diamo i partiti cioè questo ci mancherebbe altro siamo qui per questo cioè siamo qui perché crediamo in una separazione netta tra politica
E economia
Con la giusta dose di scetticismo della della ragione cioè nel senso che nella storia il rapporto tra economia e Potì e potere è sempre stato un rapporto diciamo in qualche modo
Inestricabile cioè nel quale il conflitto d'interesse si ripresenta a ogni normativa che viene proposto quindi noi
è una nell'inseguimento senza fine cioè che si fa si si inventarono la regola perché poi si sa già che saranno in qualche modo aggirate e ci sarà il tentativo di diciamo di corrompere era
E questo rientra in una serie di diciamo di impegno sorprendente questa campagna elettorale anche in altri settori cioè ci sono molte associazioni che mi hanno proposto di leggere documenti sottoscrivere
Quasi quasi viene voglia di non essere letti perché se nel momento in cui si viene eletti pari rispettare una serie di
Diciamo di impegni notevoli
Il mandato viene a essere in qualche modo vincolato dalla severo però sono vincoli che non accetta perché non sono vincoli esteriori ma sono vincoli legati alle proprie comincerà le proprie
Un'unica cosa che volevo sottolineare per quanto riguarda le nostre realtà la nostra realtà meridionale e mi hanno fatto rabbrividire i dati riferiti alla fondazione Banco di Napoli io ovviamente non conoscevo
Perché il nove punto non è il mio territorio nel mio settore di interesse specifico
Però mi hanno fatto inorridire anche in funzione di quello che io conosco come realtà storica
Del del nostro territorio cioè la realtà
Legata anni a piccole necessità c'è la necessità di avere un accesso microcredito che da noi e praticamente credo sconosciuto ed è totalmente affidato all'usura cioè allora quello che è diciamo il meccanismo
Che poi si viene a creare comunque lo sappiamo quel poco col mi ricordo di economia so che comunque nel momento in cui un un bene non viene prodotto in maniera ufficiale si crea immediatamente un mercato nero
Cioè si crea per forza di cose un mercato dove quel bene e quella domanda viene soddisfatta Maniglio soddisfatto in maniera diciamo illegale
E in maniera che poi in qualche modo si ripercuote contro diciamo il la persona che ha necessità perché è giusto separare sono d'accordo diciamo sul sul piano istituzionale la banca d'affari e la Banca commerciale
Ma la Banca Commerciale giustamente viene ribadito anche dalle vostre proposte le proposte radicali funzionari nell'azione al merito cioè a quello che è la diciamo la credibilità di un Piano commerciale ed economico che viene presentato
Altra cosa invece fornire un credito in relazione al bisogno
Dove questore in relazione al bisogno lo vorrei sottolineare è un qualche cosa che non è nemmeno poi del tutto lontano da una realtà di tipo economico cioè la banca che fornisce microcredito
In maniera tale da dare spazio ai recuperi di aria di sofferenza e di bisogno è una banca che comunque non non ingenue simili da quel poco che ho letto sulla questione
Non ha diciamo non è una banca che fa elargisce elemosina cioè non non non sono fondi perduti
Stranamente Manolo io dico non tanto stranamente il microcredito viene quasi sempre onorato cioè nel momento in cui
Ci fornisce alla persona che ha bisogno la piccola quota che gli serve per comprare la macchina da cucire quindi diventare saltano come
L'esperienza ed esami Paesi poveri o diciamo con ci dicono più poveri paesi in via di sviluppo come di India per esempio abbiamo questo fenomeno per cui
Sento non parlo più prego paradossale che possa disabili
E noi di avere un è un uno strumento che pare che abbia funzionato in questi questi ambienti dove
Finanziare in maniera adeguata una donna soprattutto le donne
Cioè finanziamento alle donne è stato in qualche modo un elemento che ha avuto questa doppia funzione cioè quella di
Dare possibilità di sviluppo economico ma anche l'impossibilità di emancipazione sociale quindi la donna è più forte
E più in grado di Sergio esisterà quelle forme di sottomissione che nelle nostre società comunque esistono ancora
E quindi io direi che questo microcredito secondo me è un qualche cosa sul quale dovremmo riflettere nella misura in cui può essere una forma di erogazione di credito al banale l'impresa male alle piccole imprese individuali
Che a Napoli o nel sud generale ma a Napoli in particolare si riallacciano quella vecchia tradizione dell'arrangiarsi
Cioè ad arrangiarsi fuori in qualche modo finanziato dallo da una banca significa potere mettere in piedi una piccola attività una piccola diciamo una piccola impresa commerciale
è risolvere contemporaneamente questo doppio handicap questo doppio CAP cioè quello economico quella della
Povertà
Nelle fasce di povertà che purtroppo esistono anche quello della emancipare emancipazione sociale da questo punto di vista quindi il mio impegno totale augurandomi che poi possa essere in qualche modo tradotto in termini di siti istituzionali
Sarà una bella sfida visto che diciamo sì a livello europeo in particolare in questo Paese
I tentativi di riforma spesso si scontrano con
Una realtà capace di contrapporsi sempre e comunque io oltre ricordo che l'anno scorso
Andai partecipai alla presentazione della
Del rapporto sulle liberalizzazioni qui a Napoli e
Il i temi TAC toccati dal professor pro domo adesso erano abbastanza simile nel senso che
Affini quanto possibilità cioè di riformare io
In questo presento il direttore di Società Libera Vincenzo Vita che
Anche quest'anno come vi do lunedì ventitré giugno alla sullo stabile in casa alle ore undici presenta il dodicesimo rapporto sulle liberalizzazioni
Il titolo e anche in questo caso di castigo miraggi concretezza secondo perché sono più miraggi diciamo però cerone ce lo all'incenso questo quanto ci avviciniamo ad una possibile
Capacità di questo Paese di
Fare
Capitalismo vero perché io leggevo nato intervista sul denaro di qualche tempo fa
Il problema fondamentale di questo periodo storico è che con il termine capitalismo liberismo si è fatta grande confusione cioè si è arrivati a dire tutto il contrario di tutto
A non ultimo qualche giorno fa sentivo attaccare i liberisti perché avevano creato il debito pubblico e quindi Schembra vite diciamo siamo andati in piena e totale confusione e non quindi abbiamo ogni colpa diciamo
A Vincenzo
Mi piacerebbe quindi chiedere come quali possono essere le finalità di interventi che le fondazioni a questo punto non fanno e che invece potrebbero fare nell'ottica del vero spirito del capitalismo perché come accennava anche il professor pro domo
Il denaro è uno strumento tre su cui siete a libertà cioè il processo di Libe di libertà anche politica civile la possibilità per le donne di emanciparsi passa necessariamente
Attraverso il denaro che diciamo nomi non consideriamo lo sterco del demonio grazie dubbio grazie
Voglio fare una premessa Valerio e poi di fare un'affermazione molto pesante
La premessa è questa fermo restando che Società libera sta dando una mano agli amici radicali
Perché insieme il primo marzo abbiamo fatto un convegno in cui abbiamo invitato anche un'altra organizzazione liberale ad aderire su cinque punti che ci accomunano
Che vanno dalla separazione tra banche e fondazioni arrivano all'elezione diretta dei presidi delle scuole
Di altre trenta in questo momento cinque reca canonizzazione il patrimonio ci interessano poco quindi fatta questa premessa che io su questa proposta di legge come Società libera ci stiamo e non ci piove
E da tempo
Interrompo volevo porre una domanda per arrivare poi l'affermazione un po'pesante
Sì ma dalla richiamo prima l'affermazione un po'pesante
Le fondazioni bancarie andrebbero chiuse
Perché partiamo da questo ragionamento vale
Se è vero l'assunto iniziale che bisogna staccare la politica dal mondo del credito dell'informazione
E questo lo otteniamo con la separazione tra banche e fondazioni dopodiché ci restano queste fondazioni
A cui ognuno di noi cerca di dare una risposta su che cosa gli facciamo fare ma come facciamo poi a staccare la politica dalle fondazioni la risposta ce l'ha data l'altro giorno il professor Guzzetta
Che
C'è un piccolo trafiletto sulla pagina economica della Borsa stamattina sul Corriere della sera in cui è svenuto fuori anche ufficialmente il il
L'argomento
Chi
L'altro giorno la fondazione Cariplo ha comprato il trentacinque per cento delle bonifiche Ferraresi
Con la Giunta del due e cinquanta per cento della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca siamo a trentasette
E Guzzetti oltre a fare il Presidente della Cariplo
Fondazione Cariplo farà anche il presidente delle bonifiche Ferraresi voi capite che rispetta tutto quello che ci siamo detto fino adesso come dire siamo andati a mille mille miglia avanti
Perché l'abbiamo cacciato ammesso che il nostro disegno di legge benché approvato domani mattina siamo andati avanti nella separazione tra banche e fondazioni però non abbiamo risolto il problema le fondazioni perché
Perché allora sviluppando il ragionamento fino in fondo se la Fondazione Cariplo come voi sapete perfettamente
E dirette emanazione degli enti come tutti i rilievi all'inizio e diamo anche dei dei numeri
Il consiglio d'amministrazione della Cariplo che la Fondazione insieme a San Paolo di Torino tra i più forti d'Italia le più potenti quelle che ambiti la il denaro come dire lo buttano sul territorio e non solo
E e via dicendo
E composto come si compone perché c'è un Consiglio che loro chiamano in modo un po'riformistico di beneficenza
Composto da quaranta persone
Queste quaranta persone fanno il bello e cattivo tempo all'Inter la fondazione cioè nomina il Consiglio d'Amministrazione nomina del presidente Guzzetti e via dicendo
Chi sono queste quaranta persone tempi vengono nominati direttamente da Comune di Milano Provincia di Milano e Regione Lombardia
Gli altri venti dicono loro alla società civile che poi come società civile significa all'Arcivescovado di Milano
Perché poi ci sono delle cose molto strane in questo Paese e questo lo dico a voi radicale in particolare
Nelle zone in cui erano amministrate più dei Comunisti veri si Bologna Cassa di Risparmio di Bologna lì e la Curia né
Ne mette due
Due ne nomina l'Arcivescovile queste la società civile il Presidente la Camera di commercio al tema l'azione politica quindi
Su quaranta persone praticamente minimamente oltre il cinquanta per cento che già per legge come dire quindi tocca
E in mano la politica quindi portando a compimento il nostro ragionamento che cosa significa sì leggiamo il Corriere l'azione di questa mattina significa che l'altro giorno il Comune di Milano la Regione Lombardia
E la Provincia di Milano hanno comprato la maggioranza delle bonifiche Ferraresi perché questo significa
Allora non vogliamo cacciare la politica
Dalla porta che ci rientra dalla finestra attraverso le fondazioni
Non l'abbiamo cacciata la politica l'abbiamo cacciato solo dalle banche ammesso e non concesso
Che il nostro disegno di legge vada avanti per cui fra quattro anni di buttiamo fuori se non ne veniamo
Tre e via di cento pancia però ci a breve il problema alla fondazione allora qui la le affermazione forte
Ma come ne amministriamo alle fondazioni quelle buona amministrazione buona gestione dare i soldi al merito dare liquidarli Lima è affidato alla buona volontà degli uomini
Voglio dire queste non suo fondazioni private queste persone emanazioni dirette della politica
Che cacciato dal credito quindi dalle banche dell'ICE amministrano bene patrimoni miliardi di patrimonio ancora una volta in mano alla politica la mia proposta di un secondo passo vecchio d'Italia
Ed è tale
Trasporto trasformata l'in cose private voglio dire oppure
Si organizzano voli un fondo per il web fare in questo Paese che aiuta gli studenti bisognosi
Ma non c'è bisogno che voglio dire intervengono tutti i Comuni tutte le Province tutte le regioni del Paese e via dicendo e nel PAN poco grazie per l'attuale
E nel tam poco sono d'accordo col mio amico Alfonso Lu fuori chiederà faceva un cenno all'editoria infatti gli ho detto e mi dispiaceva che andava io gli volevo rispondere
Abbiamo già esempi in questo Paese abbiamo la Fondazione Cassa di Risparmio di Torino Alessandro o che sia l'esperto aiutarmi
Che è già parte del capitale azionario dell'Espresso allora in un Paese in cui non c'è editoria pura e via dicendo ancora una volta facciamo rientrare la politica attraverso le fondazioni bancarie
No voglio dire dell'editoria deve rimanere nell'ambito dovrebbe
Andare
Quella direzione dovrebbe andare
Ma non utilizziamo le balle Fondazione Barelli dall'editoria perché se non ci diamo la zappa sui piedi bisogna essere molto chiari da questo punto di vista anche perché eccome e chiudo qui
La situazione è veramente tragica in questo Paese da questo punto di vista perché noi
Affianco ad un capitalismo di tipo familiare come come dicono anche loro nell'introduzione alla nella Corte nella relazione d'accompagnamento a alla legge
E via dicendo abbiamo delle come dire
La non tutela del risparmio secondo l'articolo quarantasette la Costituzione io sono un liberista
Fu tutto Meneghini Frigo della Costituzione italiana e penso giusto all'opposto di quello che dice Benigni che abbiamo la Costituzione più bella del mondo e via dicendo abbiamo un esempio che mi sta a cuore
Che si chiama Inghilterra in cui costituzione non ce ne sono voglio dire
E giusto appunto un comico equity però quell'articolo quarantasette in qualche modo andrebbe tutelato e via dicendo anche fuori dalla Costituzione dall'ISPO e si era aprirebbero altri discorsi allora se vi risparmio va tutelato io dovrei chiedermi perché meno tasse
Nel momento in cui è frutto dei miei risparmi o edemi affari o del mio business e quindi se illegale è stato già tanto tassato prima e in qualche modo quindi diventa tutta retorica che e via dicendo
è un capitalismo fatto di intrecci perché poi
Valerio non l'ha toccato sia andato a guardare i nomi tra banche Fondazione tram fondazioni varie in giro per l'Italia parliamo da se sarò
In molti casi sulle stesse famiglie sono gli stessi soggetti se voi leggete Corriere stamattina insieme al trentasette per al trentacinque per cento per comprare bonifiche Ferraresi cacciate da
Da Cariplo
Un altro pezzettino adesso non mi ricordo i numeri è stato tirato fuori da
De Benedetti
Carlo De Benedetti lato dall'altra famiglia importante del nord
Delle sono sempre gli stessi
Che girano così come nei consigli di amministrazione delle varie banche no c'è una sovrapposizione con tale
Tra nomi di famiglie e aziende che girano e sono sempre state
Poi fanno i patti di sindacato ma qui entriamo in un altro discorso ma qui bloccano tutto non è possibile avere un capitalismo aperto concorrenziale messo sul mercato che quei patti di sindacato non si va da nessuna parte
Vado a conclusione
Fatta l'affermazione forte e più debole se potete
Perché se no non lo risolviamo il
Se l'obiettivo principale è staccare la politica dagli affari magari la stacchiamo nelle banche ma c'era conserviamo le fondazioni
Noi continueremo ad appoggiare questa la vostra iniziativa e iniziativa che va bene proprio di a dei liberisti come noi di liberali come noi di scuolabus rimanga figuriamoci siamo invitati a non se nel momento in cui diamo delle botte allo statalismo
O a quello che chiamiamo anche grazie per la presentazione del rapporto chiameremo neanche nel rapporto che presenteremo anche a Napoli ventitre
Il capitalismo municipale non
Che poi più che in capitali morì nel socialismo municipale per cui qui ogni azienda
Ogni ogni ogni Comune ogni Provincia ogni regione si organizzati sull'azienda no
In perdita non impedire lasciamo perdere via dicendo ma è un modo per tenere legato alla politica e gli affari esattamente sul sito del corso fondazione
Bancarie grazie a tutti
Grazie
Ringrazio Vincenzo per la provocazione che trovo interessante ed utile
Io credo che un altro tema che è stato toccato e che implicito nel rimando fatto da da Vincenzo Nesi dal quale poi si muove
Diciamo l'intera nostra discussione questo denaro come potrebbe essere utilizzato e
Qual è la prospettiva che per
Diciamo chi fa impresa nel momento in cui si relaziona con le banche quali sono le possibilità di riuscire
Ad ottenere credito e quanto la politica poi di fatto vada influenzare credito perché poi quando parliamo di al rapporto tra banche e di ed in primis se banche i politica diciamo sì diciamo anche che il credito in qualche modo viene immediato dalle decisioni politiche e quindi si la banca investe in perdita Indian
Una serie di attività
Che non hanno nulla a che fare con i territori e via dicendo ovviamente poi c'è un danneggiato finale l'impresa che
Non riesce ad avere il
Credito Raffaele il presso il pro domo ci diceva bene che l'usura diventa poi il sistema per il microcredito
Ma c'è anche un altro aspetto perché giustamente con Valerio prima discutevamo del fatto che alle fondazioni bancarie viene vietata la possibilità di
Occuparsi settore però
Sì e possono occuparsi di territori miglioramento del territorio
Una economie esser la sicuramente anche per chi fa impresa un territorio più ricco di opportunità di occasioni di crescita anche un territorio dove vengono
Finanziati giovani menti è un territorio che più in grado di
Dare risposte alle intese e e quindi viceversa le imprese sono in grado di mettere in moto lo sviluppo di quel territorio miei diciamoci una sorta di circolo
Virtuoso io a Pietro Di Lorenzo che il Presidente di imprese che resistono in Campania il nome dell'associazione e insetti chiaro noi il la nostra la battaglia per chiunque faccia impresa sul territorio di in questa fase storica di resistere ma credo non sia soltanto a fronte della crisi economica in sei ma anche
Di un sistema
Politico e di
Finanziamento che risulta ogni giorno più difficile in questo
So che
Lo stesso Pietro
A con l'Associazione ha voluto immaginare un modo per dare un supporto agli imprenditori perché poi questo è il vero obiettivo di un territorio che vuole
Migliorarsi quindi in una fase storica dove il credit crunch la realtà dove sul prodotto ci diceva molti imprenditori devono rivolgersi agli usurai ed è un fatto diciamo che in questo momento
A una gravità assoluta
L'idea di Di Pietro di come è poco
Questo sistema coi di quanto questo sistema rapporto politica banche influenzi poi
In realtà la vita quotidiana dell'imprenditore che tutte le mattine alle sei fino alle
Dieci di sera o lei va bene il sabato e domenica compresi deve fare attività
Grazie io sarò molto bravi
Porterò innanzitutto
Ma testimonianza di imprese che resistono e di sostegno diciamo e le battaglie radicali non da non da stamattina quindi
Tutti gli amici sono sono con insomma siamo tutti uniti in questa battaglia quest'ulteriore battaglia e poi devo dire che se
I partiti staranno fuori
Dalle fondazioni probabilmente si potrà immaginare un'equazione che i beni dove saranno dentro le banche magari in un po'in più
Perché la mia testimonianza io ho un'azienda dall'ottantanove insomma in Campania una piccola azienda che insomma è diventata anche un punto di riferimento per tante
Tante altre attività simile nel settore la mia testimonianza purtroppo nei confronti delle banche
Totalmente chiare negativa cioè non c'è nessun rapporto
Cioè se ha sia bisogni dalla banca qui uno se lo può scordare
Se non si ha bisogno della banca allora capiscono che se un imprenditore attivo dinamiche orti chiamano ma ti chiamano per per utilizzare i tuoi soldi per proposti quindi di finanziare progetti poi giorno in cui
Succede qualche piccolo problema nella tua azienda di qualunque natura loro lo sanno priva di tutti
Prima del fisco private quindi sanno che da quel momento non ti fanno più nemmeno le telefonate non li fanno nemmeno entrare
Primario che c'è un percorso di privilegiato nelle verso il direttore appena sentono che c'è qualche discorso qualche fattura che non viene pagato qualche tuo
Fornitore che purtroppo come e di abitudine qualche tuo cliente che non ti paga
E allora giardini iscritte nelle nel Libro nero e non rispondono nemmeno le telefonate io devo dire
Su questo punto noi potremmo
Lanciare una litania tutti i giorni sentiamo queste mie piccole imprese i Paesi in Campania non vengono sicuramente finanziate egli è negato l'accesso al credito
Cioè c'è un rapporto giusto nei confronti delle banche quindi noi auspichiamo che questa battaglia del del Partito Radicale abbia un esito va a breve per cambiare la linea di tendenza
Di questo di questa che ci vede ma sovente penalizzati come piccole imprese e poi devo dire un'altra cosa e concludo
Quando si analizzano i numeri importanti che sono stati dati bisogna vedere
Anche per la qualità del credito non solo la quantità perché spesso
La quantità non coincide con la qualità grazie
Ringrazio Pietro per questo intervento quindi diciamo il nostro incontro volge
Alla chiusura e provocazione di provocazione io chiederei ad Alessandro Massari che membro della direzione dei Radicali Italiani una serie di cose mano il referendum sull'argomento
Non l'avevamo già votato e
Un altro aspetto ma se arriva solo il sette per cento della di questo denaro al Sud
Il restante novantatré per cento al nord
Mi verrebbe da dire e ci sarà una ragione storica ci sarà una ragione politica ci sarà una
Un obiettivo secondario non oltre quelli diciamo che solitamente appaiono
Di immediata evidenza e parallelamente
Lui rilancio un po'quella quei quella domanda che avevo fatto prima cioè
Se queste o denaro arrivasse al sud e arrivasse non dal sistema pubblico ma da un sistema diciamo privatizzato e quindi votato alla ricerca degli utili
Quindi allo sviluppo quali potrebbero essere le prospettive per questo territorio visto che ci troviamo a Napoli e Napoli dovrebbe lo dico da Napolitano candidarsi essere la capitale del Mezzogiorno
Vi ringrazio vi ringrazio molto per per le domande sicuramente da quello che avete detto emerso con chiarezza qual è il il problema
Il problema del credito al sud nasce per un motivo storico questo è un dato tasso
Talmente conosciuto
Quando non c'era l'UE il fare c'era lo Stato minimo c'era bisogno di creare degli istituti che potessero non solo finanziare le imprese ma anche fare quel welfare che poi diventerà
Una costante con l'avvento del fascismo la prosecuzione di numerose diritti assolutamente necessari nella fase costituzionale
Perché il sette per cento perché
Quando le fu
Ci fu l'Unità d'Italia il Mezzogiorno era il più grande sabato e veniva ammesso al Piemonte
E contemporaneamente il Banco di Napoli era una delle imprese finanziarie maggiori che esistesse in Italia io qui non sono né ho meridionalista un mio Gorgoni coma ho studiato approfonditamente la storia del debito pubblico italiano
Quando ci fu l'Unità d'Italia evidentemente il Piemonte aveva fatto le guerre portava il debito
Se si va a vedere il gran libro del debito pubblico dal mille ottocentosessantuno vediamo che il Regno di Napoli posto loro
Cioè porto la solidità finanziaria quando nel mille ottocentosessantasei si scatenò una campagna speculativa sito del debito pubblico italiano da parte di Gran Bretagna di Francia prevede come le cose si ripetono
I nostri Quintino Sella e in indetti i nostri grandi liberali Destra storica
Potere un opporsi a salvare l'Italia grazie riserve auree del banco di Napoli che è uno
Degli istituti che deve fare Welfare
Proprio perché essendo Napoli l'unica capitale europea quando ci fu l'Unità d'Italia serviva a tutto il Mezzogiorno
Sembra tutto tutto il Mezzogiorno napoletano a un milione di abitanti quando Roma divenne capitale con sessanta mila abitanti questa è una considerazione da fare
Io
Sono rimasto stupito perché preparandomi ricordavo che nel due mila sei c'era stato una grandissima movimentazione sulle banche
E Tremonti che è stato l'artefice del trasferimento
Delle nomine da parte della politica e poi da tutta quella pletora di enti che possono essere gli ordini professionali ma di i vescovi e di
Baroni nel del dell'università
E beh nel due mila sei dice si sta dei bancari disegnando il sud
Un'affermazione che paradossalmente ma come
Sì stava dei bancari Zandonà perché i progetti di agglomerazione che erano necessari per competere nell'economia globale
Hanno fatto sì che
Nel due mila sette con pochi anni dopo il più grande istituto bancario torinese facesse propria la proprietà del del Banco di Napoli
E la fondazione la Fondazione che eroga così poco
Devi erogare non solo nel territorio di Napoli e della Campania alla Fondazione a oneri di erogazione in tutto il sud perché ha una tradizione antica una tradizione antica
Quindi questa è la situazione un sette per cento che è frutto di una
Diversa distribuzione originaria della ricchezza in Italia perché purtroppo il Meridione aveva grandi ricchezze ma mal distribuite concentrate
Però aveva anche un'impresa molto offerente io per esempio
Ricordo tutta quanta la distruzione dell'impero delle del del del dell'impresa Della Seta che c'era nel settore napoletano a vantaggio di Como fu scelto furono distrutti
Le misure di apertura dei mercati che
Obiettivamente erano necessari in quel periodo e parte della destra storica però distrussero obiettivamente il tessuto imprenditoriale meridionale facendosi contenuto si creasse un mercato dei consumatori
E il nord aveva la possibile avere dei consumatori ora io non voglio fare l'elogio del sistema borbonico ma sicuramente era più liberale sicuramente era più avanzato culturalmente era come detto portatore di benefici e questo collo devo dire perché ho detto c'era una grande differenza come è attualmente in Italia c'era una differenza di concentrazione del reddito ma qui c'erano le capacità
E c'erano anche elementi di vera Alì che potevano fare sicché
Se ci fosse stato un processo di unificazione meno legato a delle contingenze particolari
Voglio dire l'Unità d'Italia era stata pensata come lo Stato cuscinetto dalla Francia e Austria quando poiché Ribaldi grazie alla città
Come dire a l'interlocuzione con la Gran Bretagna sbarco in Sicilia con le corrette della Gran Bretagna che arriverà
Sbalorditi anche adesso sto per questo ci fu
Una regolamentazione assolutamente caotica che portò anche a delle scelte che poi hanno penalizzato di fatto l'Italia intera perché noi ci portiamo appresso la questione meridionale che figlia di quella
Veramente annessione insomma parliamoci chiaro fu
Un'annessione che fu un Governatore con tratti emergenziali ed è un tratto che noi abbiamo
Mantenuto
Ma dicevo Tremonti il Tremonti chieda a tutti questi poteri alle fondazioni che linee dice c'è una dei bancari trazione riconosce il ruolo della
Il grande finanza partenopea nello sviluppo dell'Italia e riconosce addirittura l'invasione nel due mila sei in un articolo su cui adesso non lo cito
Della politica nella
Della politica nelle nelle banche e dico ma copia
Nel
Due mila uno quando fu fa la riforma imputa a Comuni Province e Regioni
La possibilità di nominare la Corte costituzionale dice no quelli son bene del territorio
Son beni che hanno creato duecento anni fa i nostri padri per far sì che sul territorio fosse qualcosa e allora si allarga quindi veramente contraddittorio quello quello che arrivato a compimento in questo momento
Quello che dice poi il caro amico Vincenzo Litta è una logica conseguenza di quello che dovrebbe essere la riforma dell'Italia perché noi come sempre siamo rispettosi dello Stato costituzionale di diritto
E allora che cosa abbiamo detto bisogna fare leva su un punto
E noi abbiamo detto ancora
C'è una legge su banche fondazioni che pone una serie di violazioni perché questa legge virgola numerosi princìpi per esempio
C'è
Come abbiamo detto un criterio di distribuzione del rischio che debba essere fatto in modo da consentire degli utili per poterli distribuire in base al merito
Ora noi sappiamo che in campagna elettorale con le preferenze così auspicate da tutti io ricordo che ne facemmo una battaglia per la preferenza unica
Perché chi ha i soldi molto spesso in campagna elettorale Po come di influenzare il voto immaginate di una fondazione che eroga
Diciamo magari a qualche gruppo rispetto all'altro per ottenere
Così un po'di riconoscenza la chiamiamo in questo modo B le fondazioni fanno anche questo
Il controllo controllo che
Non deve essere fatto dalle
Dal dalle banche bene il Monte dei Paschi che ha creato un grandissimo scandalo acceduto praticamente quasi tutto rimasto con il due e mezzo per cento del azionariato del banca
Ha fatto un bando sindacato con due società me sudamericane sono arrivata al nove per cento che si stanno al controllo marinai la nostra legge prevede il cinquanta per cento
Dirò ancora di più quando ci fu la separazione
Amato descrisse il sistema bancario ereditato da Beneduce che almeno aveva un vantaggio formava dei funzionari solidi stabili capaci stretti morali
Ne abbiamo avuto il museo una persona che non c'entrava nulla con la banca e questo è andato
Rimane la fondazione
Poi la banca Panella vi cambiano le regole qui questo è un sistema nazionale noi stiamo affrontando un tema che ha
Ripercussioni locali
Ma è stato voluto a livello nazionale Amato chiamo la foresta pietrificata il sistema bancario italiano perché era tutto controllato dal pubblico
E infatti i democristiani avevano praticamente il monopolio insieme poi un po'di socialisti purtroppo il primo scandalo il primo caso di salvataggio fu proprio il Banco di Napoli con intervento solistiche fecero questo ma ben prima delle riforme
Io l'autorità quando le fondazioni furono trasformate obbligatoriamente per legge in enti non profit
Hanno previsto un'autorità amministrative indipendenti di controllo di tutti gli enti
Peccato che
Vengono annunciate le leggi e poi non vengono realizzati
E quindi questa autorità adesso esiste di fatto come Comune distaccamento all'interno al Ministero del Tesoro che
Viste le condizioni sono abbiamo detto se del Tesoro che controlla è un ulteriore elemento di collegamento tra banche e fondazioni e quindi questo è
Un ulteriore elemento di
Violazione
Certamente la riforma delle banche delle fondazioni come sempre noi facciamo a radicali e and il primo elemento che deve
Emergere
Perché quello più smaccatamente sfacciatamente evidente
Però se non facciamo una riforma delle OPA
Se non facciamo la riforma delle banche se non riprendiamo alla riforma Draghi Draghi fece una perfetta riforma di tutto il sistema finanziario era né non risolveremmo nulla anche perché l'Italia è sotto capitalizzata da sempre
Cioè le banche che l'impresa e il capitale di rischio in Borsa per noi è qualche cosa di sconosciuto ed è stato indotto
è stato indotto dalla politica perché avendo il controllo
Durante il fascismo in seguito avendo il ventinove senza soluzione di continuità con liriche il sistema misto pubblico-privato averne a consegnare il calabrone no all'Italia il calabrone che incredibilmente vorrà e ha proseguito un certo punto
è chiaro che questo è un problema strutturale che ancora non è stato risolto quindi
Questa prima proposta è una proposta che pone dovrà vedere altri fatti Vincenzi minimamente dice va be poi se le fondazioni continuano ad essere governate dalla politica piccola fanno fanno voi il fatto che se a Napoli
Per ogni euro speso tre ore e mezzo li dai in personale in questa forma di welfare è un modo oscuro alternativo al welfare quindi modifichiamo la legge sul welfare e liberiamo
Dal peso
Di dover poi realizzare in modo contorto spesso degli interventi necessari ma fatti sotto mentite spoglie
E poi insomma quando uno ha un patrimonio lo scopo comunque una finzione giuridica uno schermo e un velo che copre
E lo stesso al CIPE dopo un furore detto guardate che lo strumento è neutro
Negli Stati Uniti non esistono le fondazioni pubbliche si sono fondazioni o personali godere Corporation
E ne
Noi sappiamo che ci sono moltissime fondazioni tipo quella di Bill Gates che addirittura ha previsto delle impossibilità di incarichi da parte di chi
A un rapporto o
Di affari o di parentela con chi ha istituito la fondazione le virtuoso però una corporation effettivamente potrebbe fare una serie di
Erogazioni per non pagare la pubblicità
Che magari ha un costo maggiore quindi lo strumento di per sé e neutro
E certamente abbiamo l'obiettivo di formare il capitalismo inquinato fa ministra bancocentrico
La citazione sempre di Vincenzo non è che cosa abbiamo in Italia abbiamo i capitani coraggiosi
Che prendono i soldi delle banche perché sono amici dei politici fanno investimenti a breve tutto sulla speculazione ti mollano poi lì con la bad bank se ne vanno e hanno fatto gli utili ma chi è che fa un piano industriale
Di lungo periodo che possa consentire a questo Paese di riprendersi perché noi abbiamo avuto un sistema bancario talmente arretrato che si è salvato perché come Mussari non conosceva nulla quando faceva accordi con Nomura rimanendo Gibuti errato
Allo stesso modo tanti nostri banchieri
Non hanno investito mica perché erano virtuosi perché erano ignoranti e questo è dimostrato dallo studio quando la politica sceglie i membri della fondazioni sapete quanti sono quelli che hanno competenze di finanza l'un per cento
Per questo un per cento che una minoranza risibile deve nominare i vertici delle banche
Chiare allora Bazoli può avere gioco facile non è un caso che insieme
Al Presidente della Cariplo siano nelle persone diciamo con una certa esperienza c'è una gerontocrazia in Italia cioè un sistema chiuso ovunque
E il sistema della finanza è un sistema che legato alla politica fin dalla prima Repubblica e tramite le fondazioni è riuscito a mantenere questo legame con una funzione giuridica
Poi
Voglio dire
Io sono liberale no un certo punto dico ma se la fondazione privata perché io gli devo chiede di cedere le azioni perché fintamente privata
Perché quel patrimonio era tutto pubblico la legge a un certo punto ha stabilito in USA e come faccio siccome l'Unione europea mi chiede di aprirmi al mercato
Allora io dico
Faccio una bella fondazione gli imputo tutte quante le ricchezze della banca a manca che cosa do la licenza la licenza per fare ma anche così chiudo il mercato non è doppio nessuno e tramite le nomine controllo tutto
Beh già questo non è un modo virtuoso per poter premiare il merito perché non lo sappiamo i capitali io nomi dei capitani coraggiosi sono sempre gli stessi pensata la cordata Alitalia la difesa degli atenei tacco un'altra delle grandi balle
Che ci viene spacciata come necessaria
La difesa dell'italianità ha fatto sì che isola le solite cordate abbiano per i soldi delle banche abbiano investito abbiano poi investito e abbiamo dovuto fare due società una con debito che è andata nel conto del debito pubblico
Una virtuosa che adesso non è stata appannaggio Air France probabilmente verrà
Acquistata da speriamo degli investitori orientali perché il hanno in questo
Che cosa ci interessa averi Alitalia pubblica o a bere gli aeroporti italiani che si riempiono di turisti di imprenditori di
Italiani stessi che girano a me questo interesse voglio gli slot cioè la possibilità che ci sia
Il il momento di entrata per il l'atterraggio il decollo
Per far sì che poi Alitalia possa trasportare da noi e ricchezza competenza e viceversa cioè
Un una rete una rete bifronte insomma
Credo che
Il rispetto dello stato di diritto sia totalmente assente e qui lo abbiamo dimostrato ampiamente
Però non basta la denuncia perché poi altrimenti diventi Grillini altrimenti vai fuori del Monte dei Paschi di Siena e di
Cioè la peste rossa ma che persero Stone tutti d'accordo Monte dei Paschi restava Verdini ce l'ha persa italiana
Noi abbiamo un movimento che obiettivamente individui problemi protestando ma non da soluzioni non ci mettiamo a protestare solo perché perché perché perché basta nodo gordiano si taglia sia liberali
Non sei privato se fintamente privato e quindi tu non ti occupare di finanza perché le fondazioni devono fare
Degli investimenti non rischio così per fare quel welfare di prossimità che in un momento di crisi è assolutamente necessario allora ma investire in banca per magari concentrando tutto con la crisi che abbiamo avuto
Che non è una crisi che è nata in Italia ma poi siccome il mondo globale è chiaro che si deve ritornare e non siamo neanche dei responsabili perché come detto quando tu metti sul mercato un sacco di azioni né offrimmo tutti quel valore crolla
E quindi è chiaro che poi arrivano i fondi arrivano e altre banche si comprò tutto abolire no noi vogliamo che ci sia un momento di riflessione lungo per collocare sul mercato in quattro anni se non fosse necessario altri due anni e poi ci domandiamo
Ma se l'Italia improvvisamente diventa un feudo magari degli stranieri che facciamo ci troviamo con i sapranno anche in Italia ed ecco che Alfredo dice B
No perché in una separazione tra banche commerciali e banche investimento la facciamo quindi quello che negli Stati Uniti non è stato fatto né lo vogliamo fare perché ne vogliamo non aprirci al mercato che non ha regole perché il mercato un'istituzione umana
Il mercato ha delle regole innanzitutto si basa sulla fiducia e questa è una cosa fondamentale perché io Ilona
I stringo la mano quando io vedo che tu I violato il patto quella regola voi sapete che il contratto si fa anche stringendo la mano io quando vado a comprare il giornale stipula un contratto tra il contratto non è solo scritto
Il diritto cosa che
A delle sfumature interessanti
è
Beh credo che
In un'opera di riforma dell'Italia dovevamo trovare una leva
Una leva
E il rapporto tra banche fondazioni è scandaloso noi troviamo sui giornali apertamente scritto che ci sono le cordate di questo di quello che leggeranno questo o quell'altro Valerio lo stava accennando prima dice
Sui giornali c'è proprio scritto se vai a parlare fra confuse ti dice ma no ma mai abbiamo semplicemente fatto leggere qui e quei me mina Fondazione mettendoci insieme tutti quanti però poi dopo scusa nelle banche nettamente Fondazione attuano gli daremo indicazioni hanno ogni delle indicazioni
Io voglio dire viene insomma siamo dei garantisti non vogliamo in nessun modo usare beh diciamo affini promozionali questa campagna però noi altri erano a Bergamo
Entra per la finanza dentro Lupi
Chi è che ci ha indagato
Manzoni perché
è in corso non solo una guerra tra
I politici ma in corso una guerra tra finanzieri lo sappiamo che Bazoli rappresenta in questo momento la finanza vincente cattolica nei confronti della finanza diciamo laica che identificabile con Profumo
Ed è normale che in una campagna elettorale che mi sembra quella del passaggio da una seconda Repubblica si fa a colpi di sente colpi di di di
D'indagine è colpa di di di di apertura di
Di di di di indagine vogliono ritornare a usare la via giudiziaria per farsi la guerra
è naturale che in questo scontro poiché i banchieri
Sono legati a filo doppio
Come i politici vanno presi in mezzo quei quando ne vengono a dire che
Stiamo attenti che se poi lasciamo le fondazioni arrivano gli stranieri ci fanno che sa che ci fanno ma che ci fanno bene a dire invece abbiamo delle regole mettiamo in modo che
Si possano tutelare i nostri risparmiatori debba anche voi di investimento
Sono state straniere Ciani fondi non è che mi importa voglio dire Gatto deve prendere il topo bianco e nero
Non mi interessa nulla
Per chiudere
Però questa interessante perché
L'ho detto non vi cito
Il l'articolo come dire neo borbonico come dicevo prima di di Tremonti che dopo aver fatto qualche in qualche
Operazione diciamo che affatto così che ci sia stato
Qualche difficoltà per
Il sud a ad a vere come dire il credito che meritava perché poi abbiamo sentito quando fu il credito non lo tieni man mano dell'usura
Allora il Consiglio il Consiglio di del della fondazione del Banco di Napoli oltre a il Presidente a
Ventotto componenti
Tre designati dal Presidente della Giunta regionale Campania sei
Per ciascuno dei presidenti delle giunte regionali di Abruzzo Basilicata Calabria Lazio Molise Puglia e qui torniamo a quel discorso della territorio molto più ampio uno dal Sindaco la città di Napoli sei
Designati per ciascuno dei rettori devono essere gli studi Federico secondo di Napoli Bari Molise Basilicata Magna Grecia di Catanzaro e D'Annunzio di Chieti
Sette designati per ciascuno dalle Unioni regionali delle Camere di commercio industria artigianato agricoltura per ciascuna delle regioni quindi proprio
E tre designati da personalità di chiara e indiscussa fama da altrettanti maggiori enti associazioni nazionali privati sembra quasi
è il Presidente della Repubblica che indica i i senatori a vita qui abbiamo i Consiglieri che devono essere
Premiati
Insomma
Che ci sia una Commissione
Sì sì qui ci sono anche dei prezzi cella c'è la Curia c'era pure c'era pure io lo mollo assaltato perché
Per indicare diffusa fa ma spetta un attimo pettinati riguardino le delegazioni no ipotetico in questo caso
Un secondo momento
Altre
Sì esattamente però esplicitamente no qui non non ci sono presi
Insomma noi crediamo che questa legge sia ingiusta
Che vivono i numerosi princìpi
Crediamo che addirittura si viola il principio comunitario perché l'unione europea ha chiesto la privatizzazione delle banche e questa è è una finta privatizzazione nonostante la Corte costituzionale senza entrare nel merito ha detto sono soggetti privati
No sono per
Lo sono da un punto di vista solo formale c'è poi tutto il problema degli sgravi c'è tutto un problema di sgravi fiscali che anche questo deve essere portata all'attenzione dell'europea perché importante che l'Italia
Non Contini a violare le norme che hanno consentito un minimo di apertura perché se l'Italia un po'si è
Sbloccate dell'uscita eliminare
Quello che
E ha ingessato di fatto la nostra società è stato grazie al vincolo esterno vincolo esterno che in questo momento purtroppo ci sta allentando perché
L'Europa delle patrie purtroppo sta prevalendo sulla parte europea abbiamo sentito dire dal FLI dopo un futuro quanto le banche tedesche siano diciamo impegnate io volevo dire una cosa su questo
Le banche tedesche stavano ancora in maggior violazione del diritto comunitario italiano perché le banche tedesche che appartengono ai lender che sono le Regioni sono con
Prettamente pubbliche sapete chi è che ha fatto i maggiori investimenti rischiosi che poi hanno fatto pagare tenere l'hanno fatto le banche pubbliche tedesche
Sapete quali sono stati Spagna le casse quelli che hanno creato un grande casino sono stato le casse pubbliche che Zaia analoga le fondazioni quindi che ci sia una necessità di separare la politica dalla finanza incerto
Che la finanza globale abbia avuto delle tentazioni egemoniche e di un mancato rispetto delle regole è altrettanto certo perché in assenza di regole che deve porre il legislatore poi c'è il rischio che
L'abuso la prepotenza la posizione dominante queste conosciuto e noi siamo dei liberali quindi
Faremo in modo che questo non accada
Io credo che questo tema che parta dall'Italia contro campagne gradite italiani serva per innestare un circuito virtuoso che ci porti a una serie di riforme sperando che nel Partito Radicale transnazionale di cui
Celebreremo il Congresso
Ventitré ventiquattro venticinque si possa trovare anche la sede opportuna per dialogare di problemi transnazionali
Che devono essere affrontata in quella sede perché se abbiamo un merito è stato quello di aver capito con trent'anni di anticipo che alcuni problemi che c'erano i confini della Nazione non mi riferisco solo
L'antiproibizionismo alla fame nel mondo o al problema che Marco con grande Marco Pannella con grande lungimiranza ha individuato come diritto alla verità diritto alla conoscenza la supremazia
Della ragion di Stato sullo Stato di diritto
Questa è una cosa che esiste in Italia purtroppo esiste anche nel mondo occidentale
Per la nostra parte partendo da questa campagna vorremmo provare a modificare l'intero sistema
E economico produttivo italiano partire dal rapporto tra finanza che è un'impresa specifica al il compito di
Dare poi i denari per chi sul territorio produce manifattura
Per creare economia reale perché l'occupazione per avere poi delle tasse e quei giuste per poter finanziare
Il nostro grande problema il debito pubblico non dimentichiamoci che ne per cinquant'anni abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità abbiamo consumato dei beni rinviando il pagamento e figli
E
Piano piano con questa riforma che è stata posta non solo l'attenzione di tutti quanti i consiglieri dovunque andiamo
Cercando che attuino le riforme virtuose e autonomamente indichino delle persone che abbiano competenze all'interno delle fondazioni per per riavere un sistema bancario più efficace soprattutto
Con dei nomi che possano essere un pochino meno
Ripetuti nel tempo
Ma poi affrontare anche a livello globale quello che sta diventando importante cioè le regole perché se non lo facciamo noi liberali arriveranno le dittature russe le dittature cinesi
Le democrazie reali indiane per imporre un cambio Dragon debiti o
Nel Fondo monetario saranno
Quindi necessariamente liberali qui partendo da radicali italiani abbiamo l'ambizione di una serie di iniziative che possa dare almeno un Progetto e una speranza per far sì che questo mondo possa non solo essere più efficiente più efficace magari più ricco ma soprattutto più equa
Ringrazio
Tutti voi per alla pazienza
Fino alla fine
Ringrazio i radicali perché sono capaci di
Proporre
Sempre riforme globali di sistema perché questa non è una virtù diciamo molto comune considerando che gli altri partiti hanno una banca morta offerte vorranno fare citazioni
L'impegno perché questa campagna diciamo mi piace personalmente per quello che va un po'premio sparire proprio per quella
Idea di poter modificare l'intero
Il sistema
Ringrazio tutti
Giusto una battuta questo problema dei rapporti magistratura banche e politica io credo che abbia una sua più che centenaria considerando Giolitti crisi per il Banco di Roma che era praticamente è un po'la stessa cosa alla magistratura militante che picchiava
L'uno all'altro Cimoli appunto
A
Quindi ringrazio diciamo tutti coloro che sono intervenuti perché noto sempre che da e da tutti gli amici liberali si può imparare sempre qualcosa in più
E e chiudo facendo adesso un breve riferimento a un prossimo appuntamento liberale che pure abbiamo qui sempre al termine osso domenica prossima le dice mezza il professor prodromo insieme agli altri amici liberali
Ci presenteranno diciamo una prospettiva sempre liberale per cui in un incontro siamo a liberali uniti per l'Europa quindi
Solo adesso perché c'è continuità nei temi e nelle
Iniziative grazie a tutti