13MAG2014
rubriche

Sessualità assistita alle persone disabili: Filomena Gallo intervistata da Uno Mattina

RUBRICA | RAI - 08:51. Durata: 1 min 46 sec

Player
Intervista a Filomena Gallo, Segretario dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica sul disegno di legge, depositato al Senato il 9 aprile scorso, sulla sessualità assistita alle persone disabili.

Puntata di "Sessualità assistita alle persone disabili: Filomena Gallo intervistata da Uno Mattina" di martedì 13 maggio 2014 che in questa puntata ha ospitato Chiara Del Gaudio (giornalista, Rai - Radiotelevisione Italiana), Filomena Gallo (segretario dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica).

Tra gli argomenti discussi: Assistente
Sessuale, Assistenza, Associazioni, Coscioni, Costituzione, Diritti Civili, Disabili, Legge, Parlamento, Sanita', Servizi Sociali, Sessualita'.

La registrazione video di questa puntata ha una durata di 1 minuto.

Questa rubrica e' disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

08:51

Scheda a cura di

Guido Mesiti Claudio Franceschetti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

In aprile scorso è stato presentato in Senato
Una disegno di legge che dispone la sessualità assistita per le persone con una disabilità ce lo riassume in breve Filomena Gallo segretario nazionale dell'Associazione Luca Coscioni è un disegno di legge di
Particolare importanza perché mira a colmare un vuoto normativo che c'è nel nostro Paese cercando di affermare diritti fondamentali che sono riconosciuti dalle convenzioni ONU sui diritti delle persone disabili
E riconosciuti e tutelati soprattutto dalla nostra Carta costituzionale e infatti la Corte Costituzionale del mille novecentottantasette ha affermato la sessualità come modo per espletare la personalità diritto sul
Tipo fondamentali che cosa si prevede in particolare per la formazione di questi assistenti il disegno di legge prevede un unico articolo con Baricco ogni in questi commi viene spiegato come
I soggetti coinvolti e hanno ruoli particolari le Regioni avranno le leggo degli assistenti sessuali previsto un preciso iter formativo per gli assistenti sessuali e Ancona Obiettivo particolare
Quello di formare delle persone che nell'assistere la persona
A cui resteranno in servizio faranno anche educazione sessuale ed affettiva i quali Paesi è presente la figura dell'assistente sessuale B in molti Paesi europei Danimarca Germania Austria Paesi Bassi Svizzera speriamo presto anche in Italia bene grazie
Grazie a voi