14MAG2014
intervista

L'Italia dell'illegalità, la stagione di mani pulite, la magistratura, la partitocrazia, l'imprenditoria, l'informazione, le riforme, i radicali

SERVIZIO | di Aurelio Aversa RADIO - 12:42. Durata: 1 ora 33 min

Player
Fumagalli, Pannella, Anselmi, Veca, Moltedo...

11 giu 1993 conv.

Puntata di "L'Italia dell'illegalità, la stagione di mani pulite, la magistratura, la partitocrazia, l'imprenditoria, l'informazione, le riforme, i radicali" di mercoledì 14 maggio 2014 condotta da Aurelio Aversa .

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Confindustria, Corruzione, Democrazia, Economia, Finanziamento Pubblico, Giustizia, Imprenditori, Impresa, Informazione, Italia, Magistratura, Mani Pulite, Partiti, Partito Radicale, Partitocrazia, Politica, Riforme, Societa', Storia, Tangenti.

La registrazione audio di questa
puntata ha una durata di 1 ora e 33 minuti.

leggi tutto

riduci

12:42

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

L'odierno programma realizzato con nei documenti d'archivio che saluto e farà riascoltare la registrazione dell'undici giugno
Novantatré quando a Santa Margherita Ligure i giovani imprenditori della Confindustria
Guidati da Aldo Fumagalli organizzarono uno dei loro periodici convegni la svolta
Dedicando al tema della ricambia dalla Società bloccata la democrazia dell'opportunità una tavola rotonda moderata da
Giulio Anselmi e Corriere della Sera da Barbara Palombelli
Nella Repubblica ecco non spetti tra gli altri padre Bartolomeo Sorge
Opinionista
Vicino in quel momento
All'ammonimento la Rete
Salvatore Veca
Alfredo Robledo magistrato adesso procuratore aggiunto a Milano al centro di premi che per le indagini sull'Expo
Corrado Peraboni esponente della lega Nord Marco Pannella intervistati
Tutti sull'attualità politica di quei giorni già abbondantemente caratterizzati degli sviluppi delle inchieste su Italia dell'illegalità e della corruzione dal crollo
Di alcuni dei principali partiti dell'epoca
E dalla richiesta popolare
Alimentata
Ha una certa stampa di cambiamenti e di elezioni politiche mediante
Ascolterete tra l'altro esponente della magistratura molte do
Esporre le sue tesi su come
Fare emerge ulteriormente negativo dalla malaffare politico e non italiano aumentare i patteggiamenti maggiori richieste di interdizione dai pubblici uffici
E così via e Marco Pannella ricordare tra l'altro antica mai si radicale sul sistema
Partitocratico che aveva
Governatore Italia per decenni spesso con la complicità di con la magistratura che salvo eccezione aveva favorito con le sue Commissioni quel sistema che in quei giorni tutti condannavano so buongiorno a tutti
Anche da parte mia un ringraziamento a tutti graditissimi ospiti che hanno accettato di venire oggi qui da noi
E in particolar modo vi presento gli ostelli questa prima tavola rotonda che non hanno bisogni presentazioni comunque dottor ma Pirani
Noto Stefanelli la Salvatore Veca padre sorge attendiamo l'onorevole Pannella che sta arrivando in macchina da Roma Giulio Anselmi a Barbara Palombelli che sentirei gentilmente
Ci aiuteranno a coordinare i lavori di questa
Di questa giornata un po'informale una giornata a dibattito serrato non eccessivamente come al solito di tavole rotonde o solo relazioni un discorso un po'più aperto di confronto
Questa che avete visto era un po'una un po'la provocazione anche però che non è priva di spunti interessanti e cioè in realtà abbiamo una Società
Che forse risente di alcune del blocco di alcuni meccanismi di rinnovamento che invece altre democrazie più mature hanno avuto
Dove il ruolo importante abbiamo una tassa di anzianità ricarica elevato
Dove i ruoli nel passato venivano ritenuti meno importanti
Magari ne i sindaci i presidenti delle regioni c'era una anzianità inferiore poi vedremo adesso che vuole invece di sintesi delle e delle Regioni diventa sempre più importante cosa succederà speriamo che si mantenga invece dal nostro punto di vista una certa
Anche il giudice gioventù giovinezza diretta sulla sulla rotta tasso di rotazione di anzianità ricarica abbiamo visto un'evidente espressione della difficoltà
Di avere stabilità di Governi sia a livello centrale che a livello locale questo non ci può che fra pratiche far
Preoccupare
Prima di dare la parola per il prosieguo dei lavori a Giulio Anselmi lavava Palombelli che condurranno dibattito che
è un dibattito ripeto tra
I nostri ospiti e un pubblico in cui ci sono tante persone importanti tante realtà anti amici espressione di tutte le categorie che con noi hanno lavorato in questi in giorni
In particolar modo degli amici che sono sulla
Sulla tribuna e poi tanti altri che hanno gettato nostro invito politici commercianti commercialisti avvocati studenti i magistrati i giornalisti
Giovani agricoltori
Mi perdonano chi chi mi dimentico ci sono personalità che hanno già adesso dei ruoli importanti di governo da norme tralaticia però esimere li abbiamo sindaco di
Di Borgo Sesa abbiamo onorevole Peraboni abbiamo tante persone che oggi si vogliono confrontare
In maniera positiva per cercare di dare un contenuto a dove stiamo andando dove dobbiamo andare vedere se c'è la possibilità di trovare i valori ideali comuni e poi di confrontarsi su un percorso comune di crescita
Permettete ultima ultima cosa di leggere due parole che ci ha inviato Davide Grassi un nostro
Amico lo possiamo veramente dire così un amico di tutto il movimento dei giovani imprenditori
Oggi con noi dice Tina Grassi la senatrice Pina Grassi e mamma di Davide ringraziamo anche sa di essere voluta intervenire
Che che insieme a noi preme era i tre studenti alla fine di questo dibattito che hanno vinto le tre borse di studio intitolato alla memoria di Libero Grassi che abbiamo voluto istituire due anni fa
Quindi vi chiedo a tutti di essere presenti in particolar modo anche a questa
Importante momento dei lavori di oggi
Che che chiuderà la i lavori di questo pomeriggio
Davide ci scrive
Ai miei amici giovani industriali
Il mostro norme
In agonia è già morto colpito da tante piccole frecce non si dimena più neanche
E la che odora di decomposizione che avvertiamo INCE che avvertiamo in giro né Italietta conferma e poi
Organizziamo uno Stato nuovo con delle regole che servano per produrre
E come nel resto d'Europa da un popolo di produttori soltanto ci si potrà aspettare un futuro libero giusto e pulito vi abbraccio Davide Grassi
Di avere ingrasso chiedo Baronchelli ad una serie di continuare i lavori
Allora buonasera io sono Giulio Anselmi con Barbara Palombelli o l'incarico di ritenere i collegamenti tra i tre poli della sala il panel
I rappresentanti istituzionali sulla tribunetta e la platea
Ci è stata presentata una interessante relazione
Sulla nostra classe dirigente
Una ricerca dalla quale viene fuori chiaramente che non c'è stato ricambio e che rispetto alla media dei Paesi europei gli esponenti italiani sono relativamente più vecchi
Ne parliamo con Mario Pirani Giuseppe Stefanel
Salvatore Veca padre Bartolomeo Sorge se arriverà in tempo con Marco Pannella
Ne parliamo attraverso le domande
Di tre giornalisti sono lì in prima fila Orazio Carandini del mondo Paolo Gentiloni di Nuova ecologia e Guido molte Edo del manifesto
Barbara se voi
Graziani Catalano vinciana Montella del manifesto
Sì io vorrei rivolgermi a padre Sorge come esponente importante della
Chiesa cattolica romana
E nel senso che ecco lei è stato a Palermo una delle punte avanzate del rinnovamento
Perché secondo lei la Chiesa in tutta questa fase non ha partecipato a questa svolta ma mi è sembrata molto più spesso preoccupata del problema dell'unità politica dei cattolici o di problemi di questa natura piuttosto che
Rinunciare quella che era la il nodo principale sulla questione morale che dovrebbe essere propriamente opposto terreno d'elezione
Ecco quindi
Qui si parla di svolta perché la la Chiesa mentre è sembrato molto che fosse uno assente che in qualche modo segua il movimento piuttosto che in qualche modo stimolarlo le conclusioni del discorso
Sì rispondo subito siamo intervenuti
Dunque sempre la solita questione dobbiamo intenderci che cosa vuol dire che essa
Perché la Chiesa siamo tutti noi
La Chiesa non è un'astrazione che star diciamo sulle nuvole
è una realtà che cammina con la storia e condizionata dalla cultura del tempo dalla società civile in cui vive
E allora bisogna distinguere quella che è la spinta profetica che ci viene da una lettura illuminata dalla fede dei segni dei tempi e ci sono sempre stati questi uomini audaci aperti che hanno messo in discussione i ritardi
Di un peso che forse era eccessivo
Quindi giustamente ci si attendeva ci si attende una spinta profetica ed è un dovere per chi fa professione pubblica ditele cristiana di manifestare questa capacità
Quindi senza misconoscere i ritardi che sono dovuti a condizionamenti diciamo così del clima culturale in cui viviamo
Non è vero che noi diciamo come Chiesa siamo stati assenti e siamo trascinati in qualche modo dal movimento
Basterebbe dire per esempio che alcuni documenti importanti sulla educazione morale dei cittadini sono stati scritti prima di Tangentopoli
Basterebbe ricordare il nome di alcuni profeti che sono stati regolarmente bastonati in vita e poi vengano canonizzati di morte
I quali hanno sempre vissuto nella decadenza dei valori nella incongruenza di alcuni istituzioni hanno visto un impedimento alla crescita
Della nazione e della società civile in quanto tale
Io però farei a un certo momento un taglio netto questo concetto di svolta che il titolo del nostro incontro a mio modo di vedere avrebbe bisogno di un aggettivo perché svolta positive
Una delle tante svolte che fanno parte della vita ordinaria è svolta invece vuol dire anche rottura con un'epoca che finisce
Non è una svolta congiunturale
Ed è una svolta invece di tipo strutturale c'è sta bevendo meno un sistema perché cambiando la cultura che aveva animato questo sistema sono tutte scricchiola Antille strutture che da questa cultura erano stati animate
E qui il ruolo della Chiesa diventa nuovo
Ed è anticipatore si tratta cioè di cambiare la cultura ai valori di cambiare la mentalità in modo che nasca un'anima nuova delle strutture nuove nella nostra trincea palermitana vedo qui al di là della
Senatrice
Gli altri presenze significative di Palermo dalla nostra trincea viviamo come veramente avviene così la società civile e all'avanguardia
è più avanti delle istituzioni è più avanti dei partiti e sta provocando quella
Ristrutturazione della società e delle istituzioni che è il domani quindi svolta strutturale e non mi sentirei davvero di dire che in questo la Chiesa ha perduto il passo
Dovendo scegliere il nostro dovere partner di dialogo anche noi gesuiti a Palermo avevamo un'alternativa o parlare alla classe politica le istituzioni o parlare alla gente
Abbiamo preferito parlare alla società civile abbiamo ha parlato nelle piazze e nei teatri nelle scuole abbiamo istituito la scuola questo non è azione di retroguardia questo ha fatto paura la mafia che non per caso ci minaccia perché sa che una volta rotta
La relazione culturale di mentalità tra la gente la società civile che oggi si riversa in massa per le piazze di Palermo virando basta
è finita la criminalità organizzata
Questa cosa nostra è finita con il sistema che vien giù a pezzi perché era diventato un elemento del sistema
E siccome nemmeno la politica vecchia la vecchio modo di intendere l'economia o modello di sviluppo limitato il vecchio modo di intendere i rapporti interpersonali e sociali
Questo è stato tagliato la Piovra ovviamente a tanti tentacoli la fine di un tentativo non è la morte da più aperta ma ben attenti ma il cammino che viene lì presentato quello che il Papa ha detto è stata una
Pongo
Chiusa il Papa ha messo una pietra su un passato che forse è stato fatto di incomprensione di ritardi ma non mi sentirei di dire che la Chiesa oggi è indietro anzi
Con tutta umiltà
Forse la forza morale più significativa anche dopo il crollo delle ideologie che senza sostituirsi a nessuno senza volere riconquistare spazio poteri che non le appartengono
Diventa orientamento per un cammino non solo per i credenti
Ma anche per il mondo laico e per gli uomini di buona volontà l'importante è capire che è una battaglia che si vince si combatte insieme
Quindi più che vedere il responsabilità singole vediamo la fine di un sistema
Di uno che un sistema che non è stato regime perché siamo stati liberi ma ha avuto le conseguenze patologiche del regime nomenclatura inamovibile
Gente disaffezione ATA decisioni prese sulla testa della società civile
Che non è stata interpellata nonostante la riguardassero questo è finito
Questo è alle nostre spalle non perdiamo più tempo affusti inviarci a vedere chi ha sbagliato di più diamoci la mano finite le ideologizzazione assolute delle ideologia globali
Stanno emergendo che gli elementi veri qui valori comuni
Che consentono attraverso una trasversalità sana per la prima volta dopo quarant'anni di fissi ritmo consentono la costruzione di un'Italia Casa comune non di due Italie o di tre divise
Non di cittadini di serie A o di serie B ma questo dipende da tutti noi e state tranquilli ve lo dice
Umilmente un espone
Che di questa chiesa che tutta la Chiesa del Consiglio e su questa linea
Si trattava interno che ha Mario Pirani
Ma il
Cinquantatré anni come anche l'età media diceva la ricerca dei direttori dei principali giornali
Non mi sembra una gerontocrazia francamente non mi sembra un'età elevatissima anche perché mi pare che molti dei principali quotidiani e settimanali abbia e sono anche
Di recente direttori quarantenni
Mi chiedo ma c'è un ricambio ovvero al di là di questo dato anagrafico
Perché non mi sembra personalmente sconvolgente diciamo l'età che è stata citata nella ricerca c'è un ricambio per davvero lo volevo chiedere a Pirani da due punti di vista il primo rispetto al pericolo del trasformismo
Mi pare che il mondo Unali oggi in Italia sia piuttosto omogeneo diciamo assecondi e in qualche modo favorisca il vento di cambiamento di svolta che c'è
Eppure molto spesso si tratta di testate di colleghi che fino a due-tre anni fa
Avevano posizioni opinioni molto diverse quindi
Primo parametro
Del ricambio vero secondo me lo chiedo a Pirani il trasformismo secondo parametro il coraggio di
La propria
E lo vorrei chiedere a Pirani facendo riferimento a un caso di attualità che è il caso
Lombarda film che molti colleghi giornalisti anzi tutti conoscono
Chiedendo anche l'opinione di Mario Pirani su quello che è successo ieri dal Sole ventiquattro Ore cioè su un dibattito tra una redazione che chiedeva
Alcune cose rispetto ai giornalisti apparentemente coinvolti e una direzione che ha fatto una scelta diversa quindi pericolo il trasformismo è forse scarso coraggio di guardare dentro la propria casa
Microfono
Debbo dire
Rispondendo
Queste due domande
Se l'invito mi sia stato non c'è il microfono
Campionato
Sì non so
Adesso di sentenze
Probabilmente sono stato invitato per darmi un diritto di legittima difesa avendo certamente un'età più alta quasi ormai
Se della senescenza più completa soprattutto il rapporto
A quella a credo
La ricetta che avete fatto debbo dire che
L'atmosfera che ha cominciato a respirare qua dentro ma del resto anche fuori
Fa sì che io che per anni o denunciato quei nei pochi lettori lo sanno la partitocrazia il potere attraverso le aziende pubbliche
La corruzione degli appalti e quant'altro adesso cominci molto diffidare di questa moda del nuovissimo
Il nuovismo come categoria etico politica mi fa paura
Mi fa paura
Questa
Come mista ricerca di dell'abolizione di tutti il vecchio della
E dove risiede della marcatura di tutto il nuovo
Anche dal punto di vista dell'uso della gioventù come valore politico o qualche
Perplessità
Del resto vorrei che non dimentica aste che l'inno del fascismo stimava giovinezza
Che l'esaltazione della giovinezza avviene proprio in certi particolari regimi
Pol Pot e le guardie rosse avevano meno di vent'anni ed erano incaricate di seppellire alle volte spesso metaforicamente ma non sempre i vecchi professori confuciani
La politica corretta negli Stati Uniti viene in alberata in nome dei valori giovani della cultura per cui
Un graffito del Sahara vale quanto la Divina Commedia
Del resto l'esaltazione eccessiva l'entusiasmo eccessivo per il giovane tout-court porta poi a raccogliere illusioni come nel caso di Clinton
Direi che non bisogna confondere il ritorno il rinnovamento la svoltare innovatrice l'emergere delle forze nuove né con dei dati anagrafici nei con
Con delle cose perfettamente nuove
Non credo che il fatto che il Governatore della Banca d'Italia fino a ieri avesse una ventina d'anni più di Craxi ne facesse
Un uomo meno capace responsabile di condurre la cosa pubblica di quanto non fosse l'allora Presidente del Consiglio
Direi che il rinnovamento c'è quando c'è alternanza politica in primo luogo
Uno è un giovane Tangentopoli a te non è migliore di un vecchio Tangentopoli
Rinnovamento cioè quando c'è il libero mercato
Voi ne parlate pochissimo del libero mercato nello vostro interessantissimo documento dove come dire elencate dettagliatamente in modo molto spesso concreto
Tutto quello che si dovrebbe fare in Italia di libero mercato se ne parla sei poco eppure questa è una sola regola di fondo che consente il rinnovamento
Altrimenti non ci troveremo sempre a dover ricomprare a spese dello Stato la Montedison come sta avvenendo in questi giorni
Il libero mercato è quello che consente all'impresa che debbono fallire di fallire e alle nuove di merci di emergere il vero rinnovamento e il rinnovamento Schumpeter Riano della distruzione di ciò che deve essere distrutto
Delle vecchie imprese delle imprese
Che perdono per far sorgere le imprese che si affanno profitto sanno guadagnare questa è la base
Della libertà e del rinnovamento
Sono idee certamente vecchie ma non ancora applicate
Il Regolamento non è un dato anagrafico ma e uso della memoria storica per saldare il passato al futuro e costruire un presente possibile
Non rifare maliziosamente la storia di ieri per tutto condannare il nome di un nuovo finalissima non è vero che sia tutta da buttare Rapetti Italia di questi cinquant'anni
Questa Italia di questi cinquant'anni è stato un Paese che ha fatto un balzo quale mai c'è stato nella storia del nostro Paese
I partiti al momento dalla Costituzione erano dei grandi partiti contrapposti con idee diverse ma con valori alti
Tutto questo si è composto e de e corrotto tutto questo è stato e voi lo dite bene nel vostro documento est di tutto questo dell'apparato dello Stato dell'apparato politico sono impadronite delle forze emergenti nuove allora
Proprio in nome del se voi andate a rifare la storia di partiti di questi anni voi vedete che sono state le forze che si presentavano come nuove all'interno di partiti che sono
Che hanno come dire stabilito questo regime di tangenti logica partitocratica
Dunque bisogna anche qui guardare bene che cosa c'è nel passato che cosa c'è nel presente per poter costruire un futuro possibile il riformismo è arte del possibile
E
E sforzarci di crea di assicurare un in un grado di ingiustizia sopportabile non di creare una società buona eticamente perfetta
Chi vuole creare società buone eticamente perfette per fare a suo dittature ed è lì
Del resto
Cosa di più nuovo della lega
Ora
Se la lega ha avuto un compito positivo
Nel far saltare il vecchio sistema di Tangentopoli assieme al movimento referendario e assieme all'azione della magistratura non dimentichiamo
Se ha avuto questo effetto positivo non non per questo ai se dei valori per costruire positivamente un domani
Per esempio proprio per parlare di vecchie di nuovo io credo che
La storia
Non abbia non sia così coerente e logica che la storia si muova attraverso una eterogenesi dei fini e che quello che sembrava buono ieri per distruggere può diventare molto pessimo domani per costruire
Su questo vorrei dilungarmi di più sulla sul valore della lega oggi ma credo che prendere troppo tempo rispondo perciò alle due domande specifiche che si inquadrano in questa in questa questione
Il rinnovamento dei giornali secondo me i giornali italiani si sono
In gran parte rinnovati alcuni alcuni anni fa quando
Nata Repubblica ancora prima quando nacque il giorno
E per quanto riguarda i grandi quotidiani la Stampa il Corriere in quest'ultimo periodo
Dico è un giudizio di carattere come dire che lo deve dare il pubblico da un lato gli editori dall'altra che deve rispondere ad un mercato io sì io posso fare un'osservazione dall'interno
Quello che io trovo in questi giornali diciamo rinnovati e ringiovaniti
Una maggiore attenzione
E vivacità nella presentazione delle cose una maggiore verità una maggiore
Libertà nei confronti di dei potentati idee editoriali e del mondo politico
Trovo però che c'è una perdita di Haute densificazione sono giornali che tendono ad essere tutti uguali ad a vere per cui non c'è più l'identificazione
Forte liberaldemocratica l'una o progressista di sinistra l'altra o o così via o conservatrice una terza sono tutti i giornali
Che sono estremamente preoccupati di presentare il supermarket in cui ha
Accanto all'opinione di un vetero marxista di chi come Tanzi forati c'è poi quella di un liberista come Vertone ma insomma
Per parlare del Corriere del Corriere di un direttore giovane sono tutti preoccupati di essere come Repubbliche non credo che questo sia un
Si è un rinnovamento credo però che abbia un limite e che faccia perdere
Come dire in auto identificazione e del giornale ed elettori che debbono da un giornale essere dotate che possono scegliere o l'uno all'altro a seconda del loro culture o del loro scelte quanto alla questione
Di oggi quella lombarda film noi io non
Non ho elementi indiretti per conoscere ma infatti i questori ieri di oggi
E quanto è avvenuto ventiquattro ore e me ne parlava poco fa inserirmi embarghi non l'avevo seguita la cosa
Debbo dire che avendo fatto il giornalista economico per molti anni ho sempre tenuto queste cose
E ho sempre come dire prende operato una
Netta distinzione una
Uno stent dice direi una
Prevenzione nel senso che secondo me un giornalista economico deve avere meno rapporti possibili con l'economia reale
Nel senso proprio del
Della sua economia
Ciò detto
Fare anche qui una distinzione proprio per
Non io non so dico non sappiamo nessuno
Fino a quando non ci sarà un accertamento quale sia la gravità dei reati se reati sono stati commessi bisogna distinguere tra quelli che sono reati penali che spettano al giudice
Quelle che sono
Delle inadempienze deontologiche delle imprudenze deontologiche delle scorrettezze deontologiche che ricadono nell'ambito
Direi
Dell'auto di un'istituzione delle redazioni e delle e dell'organizzazione dei giornalisti vi è poi una terza cosa
Possono essere anche molti giornalisti che come dire
A
Hanno operato sul mercato finanziario il SAP nel senso che hanno comprato azioni ma quello non è non credo che questo rappresenti un delitto sette non è collegato
Alla propria attività se non ha influenzato il proprio lavoro se non si è accompagnato peggio a un uso distorto delle notizie per cui anche in questo caso io invito a osservare le cose ad analizzarle e cercare di conoscerle ben distinguendo i reati penali le colpe professionali e magari la stupidità di chi ha comprato delle azioni e poi anche perso dei soldi insomma sono tre cose diverse non
Carrieri non creiamo anche qui questa
Specie di cui più di soldi questo gusto per cui tutti quanti in Italia sono corrotti non credo che sia così credo che lì i giudizi vadano dati con molta
Oculatezza
Sì e io vorrei aggiungere a questo discorso di tiranni che siccome l'ultimo
L'ultimo
Capitolo di un argomento che con anziani abbiamo deciso di trattare quello del rapporto con l'informazione la televisione e l'impresa che siete voi torneremo su questo argomento che credo che interessi molto agli imprenditori sanno che venti righe possono cambiare destino e la loro impresa in bene e male e quindi mi interesserà fine sentire cosa ne pensate Carbini chi fa la domanda permane
Ho l'impressione che in questo caso l'impresa pubblica abbia dato
Abbia fatto mangiare la polvere all'impresa privata per
La velocità del ricambio della classe dirigente
L'ENI a
Rivoluzionato il perché ci di tutte le finanziarie reca settore Liri ha fatto la stessa cosa
In
Tre delle maggiori finanziario
Lei dirà lei dirà
C'era il Generale Cinelli
Presente sì sì
Beh diverge nella ben donde dati
Come devo contare
Dati i risultati che avevano fatto ottenuto negli anni scorsi però
Mi chiedo perché imprese private non è stata capace di fare la stessa cosa
Perché sono rimasti al loro posto soprattutto nei grandi gruppi
Personaggi che erano coinvolti tanto quanto
Gli amministratori delle imprese pubblica
Perché la Confindustria non ha preso una posizione così decisa nell'affrontare la questione perché nella Giunta della Confindustria sono così rappresentati
I settori che avevano condiviso concetto politico il sistema di Tangentopoli
Beh innanzitutto lei fanno domanda un po'così le sotto è entrato in questo momento come membro della Giunta Confindustria quindi quello che succedeva prima
Non lo so diciamo che l'impresa ha bisogno di certezze noi come imprenditori il rischio del mercato del nostro ma alle stanno sicuramente non c'è
Abbiamo ci sono i vari lacci lacciuoli tutte ste cose qua
Sicuramente i grandi gruppi lei dovrebbe chiederlo i grandi gruppi e per quanto mi riguarda noi facciamo cultura facciamo rinnovamento credo che nella gran parte delle medie aziende ci sia
E quindi dovrà chiedere probabilmente avete perché io del sistema confindustriale più di tanto non lo so so solo una cosa e questa è una battuta che il primo giorno che sono entrato
Il Confindustria purtroppo avuto la
Sono dovuto andare e ai VII
Al settimo piano
E andando su ogni piano si fermava l'ascensore
E dicevo ma mano che andavo su quando sollevato su da Luigi Abete che è una persona abbastanza che
è un bel niente Presidente secondo me di Confindustria perché giovane anche mentalità ho detto io torno a casa perché mi sembra che al suo ministero questo è un po'il concetto
Tanto per dire quindi secondo me e lei mi ha fatto bene l'IRI ha fatto bene credo che faranno bene anche gli altri sicuramente a cambiare perché il la c'è una frase che secondo me è stata
Molte importante da parte di
Di Savona la seguente ossia della Confindustria e ha detto che i giovani non hanno obsolescenza io sono
Favorevole all'innovazione al cambiamento di questa
Del anche perché il mercato
Molto più dinamico molto più veloce è sicuramente i giovani e le giovani imprenditori ma tutti i giorni e mezzo manager avrà hanno idee e hanno qualcosa da fare
Ferri posso aggiungere una cosa ormai sono aggiunte questo che il rinnovamento Bernabè
Il più giovane un giovanissimo Presidente amministratore delegato del non Presidente dell'ENI è stato nominato da Giuliano Amato
Un rappresentante di dite voi del vecchio
Tanto per farvi un esempio
Prodi è stato richiesto professore di più di cinquant'anni anche se come professore giovane
è stato richiamato
Da Ciampi
Quanto tempo e voi avete indicato come un esempio
Di anzianità perché era governatore della Banca d'Italia mi pare sui settanta non ha sui settanta
Ecco questo per dirvi come insomma certe cose hanno delle valenze diverse da dati così schematicamente presentati
Ecco Aladino ammantata del manifesta anche un teste un giornale che non si riesce a liberare del Burkina Faso
Scusate l'avallo ed esauriente avendo io ero sarò resisterà penosa
Effettiva
Pensare a terra
Per frenare una cattiveria inutile non
No ecco io anch'io sono d'accordo sul fatto che
La la questione anagrafica non è importante non è però è un indicatore sicuramente ancor di più forse lo è per esempio il problema
Ed è la presenza delle donne nelle istituzioni nel questo e sarebbe anche interessante come indicatore per capire il cambiamento però ecco la questione anagrafica mi interessa per un altro aspetto
Cioè noi della mia area diciamo politico culturale abbiamo alle spalle il sessantotto
E tutta quella fase politica di cambiamento allora io APECA questo vorrei
Chiedere se non c'è stata una certa ingenerosità nei confronti c'è una valutazione che c'è stato in molti ambienti nei confronti
Dico di cose che ora vengono ritenute normali che basti pensare quello che si dice su suo Andreotti quello che vien fuori ad oltranza e credo che si dice su Andreotti mentre
Sono cose che non le ho detto
Da da da tempo sentendoci definire nei modi più pittoreschi
Ecco io vorrei che appunto come punto di riflessione capire perché in questa svolta invece contrariamente a quella che cercammo di fare noi
Non Cirilli i valori sono così così assenti cioè qual è il punto mentre allora forse c'era un eccesso di lingua sì
Di di valori ecco come mai secondo lei in questa
E questo cambiamento non non non c'è questo aspetto qui così così fondamentale
Intanto io vorrei ringraziare
Probabilmente i promotori di queste iniziative
Prima di rispondere vorrei citare un poeta che mi è caro perché questo mettono capivo chiusero vecchissimo vecchio medio o una sola stagionata c'è potrà perché dice recepito il super DIA che si diceva nel mille o no
O più ti ricordi che se avessi mille anni il problema per sessantotto evocato problema complicatissimo io credo che li valori in buona parte il sessantotto e molte fasi
Allora li valori fossero in generale non è stato nascente ma
In ciò che osiamo chiamare sessantotto fossero come dire caratterizzati da appartenenze ideologiche
Questo non toglie nulla al fatto che oggi si riconosca normale qualcosa che allora era considerate te lo dosso e questo è un bene
Io credo che quello di cui oggi si discute è qualcosa che non è affatto però indipendente da riferimento a valori
Io ho letto attentamente il documento la svolta su cui credo siamo chiamati tutti a discutere non ho nessun problema sulla questione se una trent'anni o settant'anni
Quello nette né anche se in modo diverso sul problema della differenza sessuale quindi dalla componente femminile questa è un'altra cosa se avessimo degli altri dati sarebbe interessante questo tipo di confronto
A me quello che interessa e vedere se uno ha sessanta anni a sessantacinque settanta piuttosto che a trentadue euro ventotto
è disposto a convenire su alcuni dei punti che sono proposti alla discussione qui
E vorrei provare se mi è consentito a indicarmi almeno tre
A il primo punto che per come li ho letti io no
Il primo punto che qui è posto in questione il problema di quello che con una vecchissima terminologia ma non c'è nulla di male che le vecchie cose palazzina venga riconosciute come nel caso di alcuni dei valori del sessantotto
Anzi non è mai troppo tardi come dire e quello che io chiamerei lo sfondo di qualsiasi democrazia pluralistica decente che non è democratico me liberale perché lo sfondo dello stato di diritto del governo della legge
Il tema del governo della legge o dello Stato di diritto ha richiamato in più punti in questo questi materiali ed è a mio avviso una precondizione non c'è bisogno di Tangentopoli voglio dire ma oggi è una precondizione
Per chiunque quale che sia la sua appartenenza politica posto che questa abbia la cogenza di un tempo
Quale che sia la sua credenza religiosa o meno quali che siano i suoi valori è un punto sul cui chiunque dovrebbe a mio avviso convergere se vuole
Che la svolta sia presa sul serio e non sia l'ennesimo caso di nuovismo di Gattopardo ISMU di trasformismo
E ho visto che adesso tutti dicono quant'altro lo so perché ma io dico comma chi più ne ha più ne metta eccetera se mi è consentito
E il tema dello stato di diritto è un tema che a mio avviso è è diventato
La la prima condizione
Perché ha implicazioni molto profonde su un sacco di aspetti che riguardano
Due dei punti deboli che abbiamo deboli a volte opachi a volte criminali che abbiamo alle spalle
Da un lato l'assenza di competizione politica dall'altro l'assenza di competizione economica le del mercato si parla in questo testo
Mario cioè mi sembra non si si parla voglio dire o forse attuabile voleri di più ma a me basta quello che ci ha detto qui pongo questo possiamo discutere
Ma in realtà io credo che noi siamo eredi di un'epoca in cui si è
Presentata come democrazia che ha avuto le sue virtù quelli dei padri fondatori come si legge nel documento si è presentata come competizione quella che era collusione
Sotto particolari condizioni naturalmente non dimentichiamo che è collassato un equilibrio geopolitico
Qualche anno fa
Si è negli ultimi tempi devo dire elogiato il mercato da parte di coloro che in realtà avevano meno diritto di elogiare il mercato perché irrealtà erano oligopoli Istrice collusivi e famiglie Istrice
Allora io penso che la il ripristino del della condizione dello stato di diritto
è la precondizione non è tutto ma è ciò senza cui non potremo neanche ottenere una democrazia in cui vi siano posizioni e programmi alternativi tra loro in competizione
Allora la la chi chiunque
Quale che sia la sua idea
Convergente sulla priorità della ricostruzione delle basi del governo della legge
O dello Stato di diritto a mio avviso giorno vecchio che sia qui eh con noi ecco noi vuol dire semplicemente con chi prende sul serio questa discussione
Il secondo punto che mi sembra emergere da questa
Diciamo elaborazione e quello che ha a che vedere con non tanto la democrazia perché ci sono settanta modelli di democrazia quanto sul tipo di democrazia
In particolare di relazione fra governanti e governati che noi
O che chi prende sul serio queste cose ritiene sia preferibile
E ad aprile discrezionale prego
A fantastico allora sulla democrazia siamo al poc'anzi sul liberalismo perché sarebbe
Lezione
Insomma
E cioè il tema che peraltro è in discussione su cui Marco Pannella quattordici delle cose proprio fresche immediate
E cioè quello che ha a che vedere sulle sul rapporto fra le scelte individuali e le scelte collettive che ha a che vedere in buone parole
Correggere con la riforma
Elettorale che solo parte
Della riforma istituzionale
Viene un terzo punto che a me sembra importante in questo documento e di materiale elaborati che è quello che ha a che vedere con quello che io chiamo il ridisegno che io chiamo il ridisegno dello
Stato sociale
E cioè gli accenni punti relativi alla responsabilità sociale o alla solidarietà
Io ho l'impressione che a prendere sul serio la sfida dello stato di diritto
è una precondizione senza questo niente senza Stato di diritto si inquina democrazia e
Stato sociale ridisegnato
Se si passa al secondo una migliore qualità del rapporto fra governanti e governati per quanto attiene alla formazione di auto esecutivi
Autorevoli ed i Parlamenti altrettanto efficaci delle capacità di controllo si soddisfa il secondo punto se si toglie soddisfa il secondo punto è possibile pensare a ciò che osiamo chiamare quale che sia la nostra tradizione sia essa
Della dottrina sociale della Chiesa che non è la mia ma diciamo che è una delle grandi componenti di questa tradizione almeno in Europa ossia che ossia essa quella liberale o liberalsocialista o come volete
Diciamo il terzo punto quello dello Stato sociale quello della tutela come si legge in questo documento
Di coloro che senza loro responsabilità sono penalizzati dalla sorte o se volete sono gli ultimi o se volete sono più deboli senza loro responsabilità credo che sia il punto a cui si può arrivare
Su questa scansione a tre Stati di una prospettiva
Che forse può vedere convergere a prescindere dall'età ma è interessante che si ha proposto da giovani
Chiunque abbia a cuore una idea di cittadinanza che sia degna come dire di essere nominata
Allora contrariamente al programma Marco Pannella
Relatore come avete visto parlerà dopo anche per
Ascoltare non sento quello che
Si dice in sala
Dunque è ricorsa più volte la parola cambiamento
Anche se
E mi sembra del tutto ha ragione
Tanto padre Sorge che Pirani che reca hanno invitato a evitare le semplificazioni terminologiche e gli eccessi di
Entusiasmo per tutto quello che il SIC etichetta come nuovo
Comunque che occorra cambiare lo sappiamo tutti lo sanno soprattutto i giovani industriali
Che sono qui riuniti per giocare la carta della loro età la carta della non compromissione
Ecco come cambiare per evitare che questo incontro di oggi sia come spesso capita una lunga sequela di Geremia di e di lamentazioni ci rivolgeremo a i presenti
Per mettere a punto
Quello che deve essere
Riunito poi domani nella relazione finale una sorta di un programma concreto di governo di Governo del cambiamento
Allora per cambiare in politica in economia occorrono delle proposte Barbara Palombelli e Dio abbiamo suddiviso gli al
Venti di oggi in
Cinque temi
Come uscire da Tangentopoli
Il problema dell'Amministrazione che tante volte e lasciato assolutamente in abbandono rispetto al tema della politica
Economia solidarietà
E infine
Quinto potere
Allora per cambiare in politica in economia bisogna
Per mettere a punto delle proposte bisogna prima uscire dal vecchio
Come
Ora come uscire da Tangentopoli lo cominciamo da chiedere ad alcuni dei presenti sulla tribunetta
Prego ciascuno di loro di dire la cosa allo scopo che il nostro sia appunto un programma concreto la cosa alla quale tengo no e quindi di contenere in due minuti la loro risposta
Cominciamo con Alfredo Robledo magistrato del movimento di riforma del Codice di procedura penale
Sì grazie io cercherò di essere brevissimo il l'uscita da Tangentopoli
E una questione sulla quale poco rimane da dire secondo me c'è soltanto
Da fare una scelta coraggiosa
E ritengo che sia quella
Per scendere sul piano concreto immediatamente dell'aumentare sicuramente il patteggiamento almeno fino a cinque anni e per tutti i reati non solo per quelli connessi con Tangentopoli in modo da uscire da una logica di emergenza evidentemente
Anche perché questo potrebbe consentire il decollo di questo codice che decollato non è ancora assolutamente accanto a questo ovviamente prevedere l'interdizione dai pubblici uffici comunque dalle possibilità di rappresentare imprese o società
Accanto a questo bisognerebbe far sì che il rito abbreviato divenisse il rito principale
Perché c'è da dire che in tutti i Paesi accusatorio il mondo che hanno un sistema accusatorio nel mondo la percentuale di processi che va al dibattimento e del cinque per cento sia negli Stati Uniti e sia in Inghilterra sia in Canada e quindi a prescindere
Dalla dalla dal numero all'entità della popolazione prescindere anche dalla presenza di organizzazioni criminali che in Inghilterra sicuramente non sono presenti come lo posso esterni Stati Uniti
In questo modo si esce non so da Tangentopoli si badi bene ma si esce da qui l'impasse
Per cui la risposta di giustizia oggi è fortemente percolato e fortemente depressa accanto a questo se mi è consentito aggiungere
I rischi
No
Sanità in magistratura è un problema
Anche
Condivido esattamente quello che ha detto Mario Pirani nessuno dice
Beh che il luogo
Certi scusa
Scusate grazie nel senso che non ha molta importanza a ciò che siano anagraficamente me la capacità di pensiero che deve essere quella da valutare recentemente ma per i magistrati l'anzianità e apre una palla al piede perché purtroppo
L'unica progressioni di carriera e quella evidentemente ciò produce
Una sorta di mentalità mi confonde la quale anche Marco Pannella si è più volte scagliati io condivido le sue posizioni su questo per cui è però muovere tremo proprietarie nella migliore delle ipotesi
E allora come si fa tornare indietro il mondo politico non ha mai offerto una prospettiva
Seria su come riformare la magistratura ed ero anche questo
è vero anche questo
Magistrati sulla questione
Del pacchetto in approvazione sopra anzianità e la magistratura ha sempre difeso restando sistema molti ragazzi ma posso sicuramente dire anch'io sono uno dei pochi in magistratura che si è sempre battuto voci isolate così la prego di continuare
Sono stato uno dei pochi voci isolate che si è sta sempre battuto in tutti i luoghi per impedire questa progressione di carriera il difficile quale e trovare un punto di equilibrio che tenga conto non solo dell'efficienza
Ma anche della indipendenza dalla magistratura che deve essere garantita riteniamo di averla trovata come contributo modesto ma fermo in delle proposte che saranno
L'ente con il documento e cioè in sintesi con una capacità di valutazione quotidiana in un certo senso del lavoro del magistrato che è possibile con gli strumenti a disposizione che credo sia l'unica che garantisca
Una effettiva capacità di votazione di ciò che eliminando questo discorso all'utenza che secondo me ci le prime classi che non riusciamo sempre ad esse ospizio predisposti
Siamo il Paese
Finisco con l'ultimo punto che forse non è strettamente connesso al discorso magistratura ma che vorrei sottolineare all'attenzione di molti
Nella sessantasette vigeva una norma una legge per la quale nomino non potevano votare era sospeso il diritto di voto per cinque anni per coloro che avessero commesso certi reati
E c'era un lungo elenco nella legge estorsione rapina corruzioni concussione truffa falso eccetera
Questa norma nell'ottanta è stata abrogata
A mio giudizio malamente è stata abrogata perché ha liberato tra l'altro centinaia di migliaia di voti
Legati anche alla malavita specialmente le regioni del sud di processi penali pendenti in Italia sono milioni non sono centinaia di migliaia da tener presente è ovvio
Che una persona che delinque in misura più o meno abituale non ha alcun interesse ad avere un'Amministrazione diversa ad avere un amministratore
Correndo e colui che non delinque concludo in maniera non abituale decadere una sanzione nel senso che il voto deve essere uno un fatto meritato perché si parla decimo alle scelte la collettività allora va meditato alla possibilità di esprimere un voto di partecipare sarebbe importante che il Parlamento desse un segno a mio avviso in questo senso ripristinando
La situazione che era stata abolita improvvidamente con la legge ottanta grazie
Le proposte del dottor Robledo sono almeno in parte simili mi sembra quella avanzata era Di Pietro ieri sera
Crecco il vice Presidente dei giovani avvocati Paolo Berruti è d'accordo
Sì da un punto di vista strutturale esiste la necessità che vengano dotati dei provvedimenti che portino a snellire questa situazione
Si esce però da Tangentopoli e anche non soltanto verificando quelli che possono essere gli strumenti più o meno agevolati che l'ordinamento riconosce
Fra tutti coloro che ne sono immersi
Ma anche ristrutturando e la pubblica amministrazione riaffermando un principio che
è già sancito da cinquant'anni la Costituzione che è quello di trasparenza e quello di legalità
Quando si parla di Tangentopoli purtroppo ovviamente mi rendo anche conto che e i mezzi di diffusione hanno bisogno di notizie eclatanti purtroppo si parla sempre molto degli imputati e del profilo
Veri penalmente rilevante e mai dei problemi di fondo che attengono alla gestione della cosa pubblica e che sono poi lo strumento
Nella via attraverso la quale si è creato ciò che Tangentopoli ha portato fuori grazie della sintesi io vorrei chiedere alla rappresentante
Degli studenti consigliere di amministrazione
Dell'Istituto per il diritto allo studio della Bocconi Riccardo capanne se non trovi che ci sia da parte dei giovani un eccesso di entusiasmo per la figura del giudice
Il giudice Di Pietro del giudice Di Pietro della magistratura in generale ma io penso che
Sicuramente ci sia un entusiasmo ma forse anche giustificato perché dopo anni di
Immobilismo dopo anni in cui
I giovani rigenerazione prima di me chiedevano un cambiamento chiedevano le riforme
E queste riforme questo cambiamento non avveniva anzi la società si chiudeva sempre più i circoli
Viziosi sì riduceva sempre più la libertà
E quelle fondamentali forme di
Vita pubblica la politica era sempre più immobilizzata
Ecco che
Il giudice Di Pietro ha visto come un liberatore forse come un errore sicuramente e questo
Ammetto che sia un
Grosso errore da parte nostra perché eccessiva fiducia in un giudice
Il giudice Di Pietro nell'attività della magistratura penso
Posso portare anche una
Mancanza di
Serenità sopra nel loro operato perché si si sicuramente all'inizio penso sia stata fondamentale l'appoggio dell'opinione pubblica dei giovani che
Davano un alcun aiuto ai giudici Di Pietro al pool di Mani pulite scendendo in piazza manifestando e facendo sentire la solidarietà della gente attorno al palazzo di giustizia questo penso sia stato fondamentale
Ma l'eccessiva
Eroi
L'eccessiva mitizzazione di questo personaggio sarebbero nel portare a
A mancanza di serenità da parte del del pool di Mani pulite
Grazie passiamo il microfono avrà lavorato in sanatoria vorrei evocare un fantasma che allergia Materazzi parla agricolo del sei giugno
Cioè che considera Tangentopoli però la molti hanno pensato di
Saltare tutti i passaggi qui elencati e di affidare il potere nelle città
E nelle Regioni e la lega
Qui c'è Corrado ardono per appare della lega a cui do la parola
Grazie io direi
Volevo sovrani su un aspetto fondamentale che ne passo
Essere sfiorato qualche volta in dibattito sta ma essere centrando in pieno e cioè ci siamo di fronte alla necessità di cambiamento che tutti esprimiamo che tutti sentiamo
Questa questo a questa fase di cambiamento deve secondo me passare attraverso
Irlanda disco per prima parola fondamentale purché anche verbale del magistrato alle parole soprattutto imprenditori emerge che cioè
L'imprenditore oggi ha un potere
Nel nostro Paese riconosciuto e poi svolgere ancora relativamente tutti correlativamente però c'è anche un rischio cioè il nostro Paese la grande massa delle persone a una certa libertà di azione correlata
Al fatto che la reprobi azioni indicendo delle conseguenze spendere io direi che Tangentopoli
è stata scaturita e così anche il cattivo funzionamento di nostri molte nostre istituzioni dal fatto che gli è una parte del Paese che negli ultimi decenni
Ha conosciuto una sorta di impunità
I patti che si è dimenticato il senso dalla parola responsabilità
E quindi un passo necessario per tornare
Verso una situazione di mercato Vito verso la situazione istruzioni depurate da questi fenomeni e quella di ristabilire questa parola
Che ha una conseguenza diretta anche sulla
Parte anagrafica del nostro discorso cioè sul fatto che le istituzioni che contano
Siano collegate siano detenute diciamo così da persone che hanno una Damaggio rispetto alle cariche importanti questo perché proprio la mancanza della responsabilità ha determinato una non
Conseguenza per i fatti dannosi che stati creati quindi uno cambiamento ecco il messaggio che così volevo lanciare al dibattito sentire soprattutto le considerazioni
Di un imprenditore come Stefanelli era proprio questo come è possibile in questa epoca diciamocelo francamente i trasformismi com'è possibile riconoscere
Non solo con le forze politiche ma con le istituzioni e quegli uomini soprattutto che nel proprio bagaglio culturale portano quella parola che secondo me e decisiva cioè la responsabilità
Di il microfono accanto alternanza esterna corrispondere adesso
Se
Ritorniamo sulla platea
Io prima ho accennato che
Siamo in una fase nuova no sta qua io lo che hanno a che amo la fase del terzo dopoguerra sfogo ma dopo il periodo della ricostruzione industriale
Sempre l'Istria industrializzazione post-industriale secondo me adesso un momento di transizione di grande incertezza
Quindi
L'imprenditore ha bisogno di certezze
E come dicevo prima sul mercato di lui che è responsabile che rischia io chiedo anche
Ai politici che si prendano la loro responsabilità e che vadano sul mercato che sarebbe il mercato i voti e vengano giudicati per quello che su farlo questo dovesse fare è chiaro che se è così
Scusate mi permettete soltanto di fare una presentazione per ringraziare Luigi Abete che avevate in questo momento cogliere con bell'applauso
Io volevo dare la parola accanto parlamentare della lega c'è un Sindaco donna punto mottetto democristiana ecco vorrei sapere da lei
è un po'come legare un i primi i nostri due temi cioè come uscire da Tangentopoli è stato e in parte
Spiegato dei magistrati degli avvocati però io credo molte poi sarà e l'argomento del nostro secondo capitolo che ci farà comunque è un legame con la nuova Amministrazione ecco come si fa cambiare dal Sindaco amministrare un paese non si sa
In questo clima
Ritenne perché non è una
Così un compito facile soprattutto in questi tempi Pirani prima diceva appunto che
Difendeva la sua età esame noi sì si è parlato all'inizio di Di Giovanni quindi a tutti costi peggiore in effetti io mi trovo un po'in un ruolo
Che già per il patto ti dicono se democristiano sebbene sul piano
Pieretti danno qui cinquant'anni di Governo Tricarico asciutto e spalle quindi degli aggiunge altro età anagrafica anche cinquanta anni di Governo
Comunque alla domanda come come l'Amministrazione in questo in questo momento di una città Atelli è estremamente difficile anche perché quello che rende estremamente difficile e il peso burocratico di non non ci si riesce più a muoverci sta un po'perché mancano i soldi questo e chiaro
E poi è un po'perché effettivamente si vive in un clima di di di paura
Non c'è più l'entusiasmo e soprattutto non c'è più non si trova più la gente che vogliamo impegnarsi
Ecco forse io dove intravedo una una possibilità di svolta
In questo momento io guido una Giunta chiamiamolo un po'anomala legata soprattutto agli uomini all'idea la voglia di fare più che gli schieramenti partitici degli schieramenti politici
Ecco io lire all'anno scorso c'è stata questa svolta ecco come come tema di questo questo convegno in cui io attualmente che
Ed ho veramente molto perché penso che proprio l'inizio del cambiamento possa nascere dalla svolge la svolta dall'entusiasmo
Dei giovani ma anche di meno giovani soprattutto le persone che hanno delitti e che hanno voglia di impegnarsi professionalmente vedendo la politica non solo dal punto di vista
Diciamo così per di interesse ma decies proprio un momento della propria vita in cui uno dedica a questo questi anni come in modo professionale come secondo me questo è un aspetto importante forse è un
è un po'la possibilità di uscire
è una curiosità
Quanto guadagna per questa relazione RAI che al mese
Io devo dire che sono fortunatissima perché essendo libero professionista mia raddoppiava stipendi aprendo miliare settecentodue mila lire
O forse anche questo in una platea come questa si può valutare quanto serafico fare oggi il Sindaco
Marco Pannella come uscire da Tangentopoli è il tema del capitolo che che abbiamo affidato per tirare un po'le fila
E anche perché tu sei molto attivo su questo che attiri anche molte polemiche perché vorresti una legislatura che finisce nel novantasette mentre qua tutti vorrebbero votare subito a riformare subito cambiare tutto
Qual è la tua
Il mio problema è che in almeno settantacinque Procura della Repubblica Tangentopoli deve ancora cominciare
Il mio problema e lo dico con molta serietà e cerco di dirlo tutti i giorni a rischio di continuare nella storia del militare sul sempre scemo
No nel nel nell'immediato salvo che ero dieci anni prima andavo bene questo proseguiva forse anche fra dieci anni non so se è così
Il problema è che io non riesco ancora che vive a livello tecnico giuridico a livello di politica criminale si
Perché non vengono contestati a Milano i reati che il topolino invece sono da contrastare dell'associazione per delinquere
Quindi il mio problema è
Perché come mai ma forse negli ultimi giorni alla fine qualcosa comincia a credere
Quello che è più grave è che una magistratura alla quale nel suo insieme tranne centinaia di
Netto radicali tra virgolette dei diversi
Ma su molte molte molte molte migliaia una magistratura che è stata pilastro di una interpretazione della legge del diritto
Schizofrenica e attivamente di regime
Quindi il mio problema e di vedere quando che so io il magistrato Santacroce sarà prima avvisato inquisito è arrestato per dire le cose tremende che sicuramente aderire
Quando chi ha fatto carriera come Sica sul come ha fatto alto commissario contro la mafia
A mio avviso la mia opinione ma lo dicevo allora perché dovrei cambiare idea adesso per come ha amministrato con Gallucci
La tragedia Pecorelli
E potrei continuare su questo
Come si è aggiunta quella ignobile e stamattina l'ha detto credo ho sentito da Radio Radicale ero presente Como non invitato devo chiarire matura c'ero grazie a Radio Radicale Vladimiro Zagrebelsky retto in modo molto puntuale
Si è creata
Una giurisprudenza ignobile vergognosa e di regime
Ne so qualcosa
E perché quindi lo sguardo al dietro guardo da ora dalla giurisprudenza c'è ancora
Cioè la giurisprudenza che con l'aiuto dei nudisti e dei puri alla Paolo Barile
Non alla Calamandrei allo studio Calamandrei cioè quello dopo l'azienda
Consulente dell'ENI consulente della RAI TV in tutti i riscontri che abbiamo cercato di avere con quella vergognosa giurisprudenza per la quale
Siccome vi era lo zero virgola tre di azioni secondo private sia all'Agip
Sia la RAI tutte anni e decenni
I nostri denunce tecniche
Sono state archiviate quando lo sono state
Con la interpretazione giurisprudenziale che quello zero zero zero sento privato non consentiva di considerare reati vendere per la pubblica amministrazione e nemmeno associazioni per delinquere
Che si sono caratterizzati allora Barbra voglio risponderti e dove sei non ti vedo pazzi data la Fichera allora vorrei risponderti che
Io non è che sono perché
Questa legislatura volti ad andare avanti prima novantasette siccome per cinque legislature
Si sono accorciate le legislature per impedire il referendum fondamentali e protrarre
Siccome mi sono trovato per cinque legislature contro il regime
Ad accorgermi che il Parlamento diveniva col passare degli anni quale che esso fosse
Un po'pericoloso l'unica istituzione che di venire a un po'pericolosa per il regime com'era e oggi mi trovo dinanzi alle imbecillità politiche
Che non si confessa
Al premio della non professionalità politica all'apologia invece il
Di chi è vergine di politiche ed indirizzarla siderali è chiaro detta così della devo dire penso per il momento ecco della lega ho la fortuna di potere per il momento ancora pensare tutto il bene possibile cosa che non mi è possibile
Fare per i travestiti io non ho mai amato fai travestiti molo partire sono quelli professionali quelli quelle allora
Ecco per i travestiti e per le nuove vergine che arrivano con opere da sinistra soprattutto in questo periodo
Col rischio di andare ad una chiusura di regime vigente lo vedo
L'alibi di Tangentopoli al punto in cui è il problema dei quattrini problema dell'attentato di diritti civili e politici del cittadino Nada niente i problemi appunto di una giurisprudenza sovietica voglio dire come tipo di droga niente
Allora mi limito a dire che chi diceva come molti amici durante la campagna referendaria
La bestialità andiamo a votare subito significa fare un Parlamento di venti Gruppi tutti sotto i venti per cento non ce le non è leggevamo nemmeno il Presidente della Camera un solo facciamole
Quelli che adesso dicono approviamo e dopo venti giorni andiamo come se in una riforma radicale non contenesse sempre proprio per teoria
Delle delle norme transitorie e finali che danno il tempo al Paese di attrezzarsi a questo evento sarebbe importante non come adesso per i Consigli comunali
Che il venti marzo abbiamo la legge e il dieci aprile bisogna aver inventato i nuovi Castellani
No ora cosa che è stata impossibile sicché l'unico nuovo era il vecchio magari Novelli
Per molti perché è vero dal senatore cose antiche avvolta sarebbero a loro novità il nuovo e vecchio fra dico non appena lo vedo proprio quando sento parlare di giovani
Da quando ero giovanissimo ho sempre un po'di diffidenza perché sono
Diventano subito presto meglio adulti degli altri
Che sono adulti Venezia capiranno i voli giovani
Quindi non ci sono per la difesa della legislatura fino al novantasette
Sono contro gli atti di arroganza intellettuale per esempio compiuti ieri sera da un il magistrato cioè da un cittadino ignorante arrogante del mondo
Armati
Che dice
Voglio cambiare il Parlamento perché questo Parlamento essendo un Parlamento indagato testualmente come Parlamento non è il Parlamento che farà le riforme io dico che questi fascisti qui
Questi fascismi qui queste arroganze
Queste isole
Ho
Questi continenti di regime che sono ancora oggi e si manifestano delle maggiori sulla mi fanno paura quindi io dico prima di andare a nuove elezioni
Cosa diversa voglio essere certo che le condizioni per costituirla per crearla
Siano maturate altrimenti è noto l'accordo e ritorniamo all'affermazione mia iniziale
Almeno diciamo ottanta procure d'Italia Tangentopoli non sanno cos'è
L'ottanta per cento dei procuratori della Repubblica che adesso avendo cresciuto di Grado e di funzione
Sono stati in questi trent'anni i peggiori i peggiori pilastri più corrotti di regime
Per tutti coloro che la lotta all'anno fatta e termino ringraziando per questo invito che forse mi perdonerà mi permetterà Presidente Fumagalli dire come nasce
Buongiorno cortesemente avevamo in aereo non ci conosciamo si è presentato andava credo a Sorrento non solo nella convegnistica dove fosse e gli dissi ma possibile che in fondo anche adesso
Chi non appartenuto alla storia dei ladri di regime e via dicendo voi proprio voi giovani da Piero Pozzoli radicale
Proprio gli unici che voi non riuscite mai invitare siamo noi nemmeno adesso e siccome le e giovane simpatico eccetera
Sono stato oggi invitato la domanda resta
Anche perché io sono felicissimo di stare oggi pomeriggio qui
Ma trovo che domani
Nella parata di stelle che manchi una stellina che alla storia come la nostra per il momento fa che domani voi non fate che ripetere il vostro ieri
E assisterò magari con interesse lo stesso ma dicendo che se chiedo ad Abete qui ufficialmente l'avevo chiesto quindici anni fa ad Agnelli voleva darmela
E Mattei azionista
Segretario azionista di provenienza perché qui proprio per dire come la sinistra non è glielo impedì
Ritengo che lei non ci abbia degli parentele Mattei Mattei anche industriale Franco
Oggi
Io le chiedo formalmente a nome della storia che rappresento la Confindustria
Lire uno di risarcimento morale per quello che ha fatto in passato e come impegno per il futuro
E chiedo due lire giovani industriale perché siccome sono giovani sono belli solo via dicendo su di loro rischi arbitrariamente riversarsi in attesa un credito che riterrete non sono arbitrari ma credo non utili per voi stessi grazie
Bisogna far fare a
Interviene magari
Credo
Credo sicuramente no perché l'ha detto circa il venti per aver Panella quarantotto voglio ringraziare molto deve essere comunque venuto oggi con noi ci fa molto piacere terremo presente le osservazioni dal fatto che il futuro riteniamo
Il suo parere dura il suo partito una forza comunque importante e
Assolutamente a pari dignità di tutte le altre e quindi ci sarà sicuramente altri come di cui vi chiederemo di venire a discutere ancora con noi speriamo
Di poterli ancora avere qui però io
Noi siamo i giornali sono sono veri sono buoni però
Io poi capire lo voglio esserlo perché letto delle cose che non mi trovano del tutto consenziente il perché se da un lato è vero che le cose bisogna farle e farle bene
E e d'altro lato bisogna anche farle nei tempi in cui devono essere fatte ed i tempi in cui la gente vuole che siano fatte
Perché una riforma istituzionale ad una battaglia vinta una riforma una vogliamo convincere la gente poi le dico di no no io dico quella riforma
Ma è anche una regolamenti all'idealismo che vadano a voi no alle nove e no perché secondo me il compito che la politica è anche dissentire sintetizzare quello che il Paese
Vorrebbe che succedesse come sintesi interessi collettivi ora
è vent'anni che ho la la classe politica si parla di riforme istituzionali io penso che vent'anni per fare una buona riforma istituzionale siamo sinceramente troppi allora a me va bene va bene
Che bisogna farla e farla bene e sarebbe tutti d'accordo ma non possiamo aspettare più due anni per fare la riforma istituzionale non possiamo più aspettare due o tre anni andrà a votare la gente è richiede una verifica
Una verifica che potrà riconfermare noi ci auguriamo tutti le persone che lo meritano e che possa mandare a casa a quelle che non lo meritano questa concerne io la capisco
Aetatis sotto la forma così rispetto
Delle rispettive funzioni che la ascolterò con interesse forse con consenso quando lei mi parla Ra
Del mercato della nuova linea delle impresa sul mercato in Italia quando lei esprime le sue opinioni a nome del popolo la gente eccetera
Tecnico per l'ascolto visto che adesso anche i giornali sono tutti di Repubblica come Repubblica
Fanno scuola ogni giorno leggiamo gli editoriali che dovevamo alla vigilia votare in quel modo in quell'altro in quell'altro mirati visto che tutti hanno la presunzione di essere grandi leader politici perché prendermela con lei
Ma ritengo che fino a prova del contrario la gente semmai per un'oncia la rappresento infinitamente più io che i direttori esimi dei giornali che hanno un'altra funzione all'altra competenza o che i giovani tuttavia quali spero che gli venga
Un pochettino più di Ernesto Rossi un pochettino meno di costa un po'più di Partito Radicale riserva minimo è un po'più di difesa del mercato invece che le tradizioni di regime dalla Confindustria giovane o vecchia
Io volevo sapere quante volte devo pagare quella linea
Una volontà writers Unione europea
Avere una donna con delibera della Giunta e negozi
Allora allora
Delibera della Giunta con quella motivazione a quindi ove si eletti perché ad esempio le motivazioni e cambiano le lire però io poi dopo parlo troppo questa dinamica
Ma io non so se noi non le nego fondevano democrazie no no no
Questo questo questa non è un rischio che corriamo devo dire che in questo momento non ne sarei offeso non avverto alla DC di Martinazzoli nella vita degli ex democristiani di potere del nostro Paese
Personalmente mi sentirei anche gli ha assume meno comunque volevo della rappresentanza di Mino Martinazzoli seduto a voler fare
Volevo no volevo soltanto ricordarle
Che
Con una motivazione un po'più ampia quindi un po'meno vincolante rispetto a quella che ha
Ha detto qui lei oggi questo discorso sulla linea l'abbiamo già fatto noi
E quando io ho ritenuto
Perché lo ritenevo giusto personalmente di
Contribuire
Alla
Finanziamento
Pubblico pubblico della Partito Radicale le ho staccato un assegno
Che non è in cifra fissa lei non l'hanno dato ma è in cifra fissa più una lira perché l'assegno era di lire milioni zero zero zero zero zero uno quindi alla lira lo
Pagata per quell'anno
Questo ve ne segnaliamo poiché è lenta l'arco della settimana scorsa a monte delle minoranze quante volte ora lei allora
Code allora
Poi viene poi
Poiché lei questo discorso l'ha già fatto
L'ha già fatto
Sul Giornale Nuovo mi sembra una quindicina di giorni fa e dice poi vi devo dare quella linea io volevo rispondere di ma io l'abbiamo già data adesso la richiesta quelle volevo lo sapesse pendolari
La richiesta da pagare Savoi giovanile di ognuna delle due ai nuovi partecipa anche il prendono atto allora di quei quattro punto non aiutano sono contributi dalla Confindustria dopo due giorni scusi mi consenta lei torna la faccia non facciano sono di bridge appena io ero
E allora ben io chiedo al Presidente compiendo tale contenute quelle ed è una rispetto alla politica
Mi sembra superiorità prelazione
Che lascio poi al giudizio popolare voglio dire visto che lei si affida al giudizio popolare vediamo se ritengono quella lira debba essere rinnovato con rinnovata
Dovrei dire questo forse può essere utile per una volta che io sia
Sia qui Enrico qualcosa
Intanto un problema di linguaggio e ci pensavo perché proprio ascoltando chiede lo dico quindi lo dico a te lo dico voi credo lo dico con amicizia sicuramente senza sufficienza assenze di oggi
La svolta semanticamente mi fa pensare all'epoca de il sorpasso ed altre cose
No ma
Cioè una cosa che sento sempre di più gravare in questi giorni in cui penso rifletto soggiorni per me gravi nel senso buono anche buono dalla parola cioè di una li sento gravi di tante cose anche di comprensione possibile
Quindi la svolta è un'accettazione di ottimismo che in realtà io non condivido affatto dagli ultimi l'evoluzione degli ultimi venti giorni di quello che scorgo per il nostro Paese addirittura no ritengo del tutto sbagliato e pernicioso
D'altra parte ancora continuiamo a usare dei termini e vengono proprio la persona che tra l'altro può insomma estesi di storia o di azioni specifiche
Continua il sentire invocare il riformismo come una parola valida io ero restato pur essendo di credo di parte proprio perché aveva democratica
Il riformismo era una bella pagina ma battuta per motivi anche interni perché non era capace di essere riformatore in più io può è giunto in questi anni qualcosa di più
Ho scoperto una polemica all'inizio del secolo fra don Romolo Murri e Turati Hillary dico era Murri quello che poneva i problemi che noi stiamo vivendo adesso in modo incredibilmente profetico e credibilmente distrutto tuttora perché
Le cose sono tenute bene ero proprio le parole da riformatore da laico credo da Cristiana cioè per il nostro tempo erano doveri del fondatore Democrazia Cristiana poi leader del periodo di tale
Don Romolo Murri e quindi anche riformismo allora può e solidarietà confesso conosco da bambina il solidarismo quello è un suo valore eccetera una sua epoca storie
Allora che qui mi si venga io aspetto che un piccolo industria
Che creda da imbecille scevro da Franco davvero al mercato può Ernesto Rossi una casta altre cose mi prenda Emilia una pensione in Cina
Da consulente o da ufficio stampa eccetera perché
Perché qui sembra quasi che se noi poniamo i problemi del mercato e i problemi della libertà non della giungla ma del mercato politico del commercio
Nel senso anche
Nobile pagano con delle verità che rappresentavano che erano anche con grande
Commercio dell'intelligenza della cultura
Ci veniamo a trovare come sempre col bisogno se noi parliamo di mercato e magari
Perché idea non se ne dà la parola non si può di profitto perché l'avete abolita
Non c'è dei profitto si desume da aggiungere ma la solidarietà e qui devo dire che da maestro come sempre padre Sorge
Si riprende
Club di Roma percento perché rivendico sempre vuol porre mano sciolgo sto sulla Bury Statuto al democratico Turro e cattivo e noi all'inizio degli anni Sessanta Mario dovremo confrontarci
Con questa cosa e poi siamo rivisti venir fuori dalle associazioni non governative da dei missionari tante con una pregnanza favolosa io figurarsi con quanto consenso
Perché appunto non va la crescita lo sviluppo è certa ed solidarietà adesso dappertutto chiunque oggi vuole contrabbando non e voi perché se non lo dire
Ma chiunque Italia Oggi contrabbandare qualcosa che sospetto a se stesso di egoismo Codice città
O di freddezza immediatamente mette solidarietà il solidarismo culturalmente per me è una pagina sconfitta
Ritengo e determinata che servono nobile di questo secolo eurocentrico sono contro ma qui sono contro per un motivo di merito
Questo aspetto o no
Il suo la solidarietà della quale oggi abbiamo bisogno è un altro di quei campi nei quali ancora io insisto col nostro linguaggio degli anni Cinquanta delle riforme senza specie
Non so sul piano internazionale se ci fossimo potuti confrontare fra le due nobilissimi posizione
Quelli della Chiesa cattolica che stanno per essere reintegrate sul problema del concepimento della concezione degli anti concetti e della demografia e di queste altre cose
E avessimo costretto l'ONU a scegliere fra una linea o l'altra
Rispetto al terzo al quarto mondo no nella nobiltà della sconfitta della vittoria di una delle due parti io ripeto sempre sono sapendo convinto io rivendico chiedo scusa per l'esordio della mia assoluta convinzione di allora e che oggi è più ricca
Sull'aborto sul divorzio gli unici con i quali milioni sono stati uniti erano coloro che hanno dato risposte appassionatamente diverse all'urgenza di un problema che avvertivano insieme gli indifferenti erano alto
Gli strani erano altri e credo che poi
Se si approfondirà adesso
Anche questi temi perché ci ritornano grossolanamente da parte di una sinistra che come la destra è la più imbecille c'è un concorso pesato quattro Roberto di fondo
La sigla Borsa prima di un mondo non si capisce cioè questo è e tutto questo politiche come ufficiale dell'Internazionale liberale socialista
De dote quelle ufficiali socialdemocratici è l'imbecillità e la mediocrità che non si riesce a vincere allora
Allora io dico che è un altro problema vero
è di dire che il problema del mercato non è quello di produrre solidarietà e di produrre in condizione di quartiere no no perché no economia no mercato e solidarietà
Il problema è che la solidarietà deve essere prodotta autonomamente e produzione
E obiettivo come nella vita del singolo l'amore non il sesso l'amore è una scelta possibile ma anche ambiziosa la solidarietà può essere un'altra scelta politica e sociale fa altre
E su queste cioè allora su questo sul valori di solidarietà non c'è la contiguità con il dato del mercato l'economia
O è l'economia della solidarietà ed è altra cosa
O l'economia è invece l'economia che deve assicurare
Quella espansione delle capacità di responsabilità di libertà di autoradio lamentazioni in qualche misura di produzione di creazione di commercio
Del singolo individuo nel contesto dell'interdipendenza non è una bestemmia
Ed è l'atomizzazione ed ancora non ha senso allora cosa volete Blink tutti
Ah sì adesso si va anche a Como oggi per fortuna non
Vladimiro Zagrebelsky per fortuna non Livio ma nuovo anche lì sentivo la solidarietà dappertutto non ci campa più
I valori e termino per dire allora invece veniamo alla quinta al quarto potere sapete che su questo io l'ho sempre stato come dire estremamente attento rischio di dire cose che sono scontate quindi sono inutili sono scontate non si capiscono
Il mio problema è che nella nostra Costituzione viene rivendicata e viene
Ordinato
La libertà di stampa per l'uomo e la donna
Per il cittadino equilibri tali stampa significa l'opposto
Le misure di protezione delle aziende delle testate esistenti contro ovviamente una tendenza a scegliere no di attrezzare
Le persone e gli istituti di base comunque della vita civile di questa
Possibilità di espressione e quindi con un elemento di dialettica ma
Poiché le cose vanno esaminate vi dico questo qui io premesso che il crollo
E quello che mi accorgo il crollo si è fermato e amici e sono certo che un mese fa avevo il dubbio oggi ne sono anche il crollo si è fermato diciamo era un edificio di cinque piani
Si è fermato al primo piano le fondamenta e sono ben saldi
Noi crediamo il palazzo abbastanza crollato crediamo sia tutto
Si sta verificando cioè contemporaneamente noi abbiamo cose che riempiono di credo felicità fondo tanta gente
Abbiamo
Andreotti mandante
Dell'assessorato mandante Louis dell'assassinio di Pecorelli io ritengo che l'unica abbia responsabilità forse anche penali l'ho sempre detto allora perché no in vicende del genere ma li manda
Lo stesso giorno
Arriva il nuovo della svolta
L'onorevole Pecchioli ridiventa Presidente del Consiglio del Comitato di sorveglianza dei servizi quando Lulli sorvegliato con la P due
Per scelta nobile anche se ancora oggi negata invece di trattare con la marmellata ripartiti borghese trattavano con la parte razionalizzata e che si presentava come tale de la P due la pesca al pari il PC di allora che era un dato
L'abbiamo dinanzi
I veri problemi i potentati i potentati amici e termino però la stampa di come li registra scusatemi un'organizzazione una serie un sistema di organizzazione un insieme di ore che si chiamano sindacali
Per abitudine
Che hanno dieci milioni di balzelli
Corrispondente vedo reiscrizione
Con il potere che comporta anche morale anche di immagine certe ci si può mandare una lettera per disdire dei quali tre milioni pensionati e nessuno
Io per anni un ramo si porta delle caserme non si può dare fabbriche grazie adesso a Rifondazione a alzarono Pizzinato tre bastasse sta succedendo qualcosa forse si comincerà a votare
Ma non la toccare quei quattrini quella mentre noi alla fine di questo secolo dobbiamo pensarla rivoluzione nella quale stia l'organizzazione del lavoro
Che è stato l'elemento rivoluzionario democratico dopo Manchester nella Gran Bretagna e poi mano a mano in Francia
E in Germania e poi da noi è l'organizzazione l'equivalente non è continuare ad essere i parassiti di quella tradizione di quella realtà
Ideologica spero di data
Ma è era il sindacato dell'utente sindacato dell'UE no del consumatore che ha dell'uomo della persona sicché si comprende dovrebbero storicamente nello stesso momento varie parti della umanitari ciascuno
Troveremo la nuova linea democratico di classe o di tanto tanto
Che ci consentirebbe di validità su questo
è la stampa culturalmente strane e devo dire ha terminato e ci risiamo io dicevo che questo Parlamento è virtualmente migliore del mondo del trentennio perché sono caduti i suoi padroni
La sovranità parlamentare e ritrovata magari non per merito del Parlamento e abbiamo votato alla Camera in trenta giorni quattro riforme che si aspettavano alcune da decenni quella sulle concessioni
E gli appalti quella sulla RAI TV che a bordo ma lo è stata fatta perché la premessa del nuovo totalitarismo quello giacobino perbene di Pecchioli al posto di quello di Andreotti vedremo se Andreotti diventerà a questo punto Lulli
Controllore dei servizi se cioè se c'è un piccolo Andreotti che prenderà nel nuovo schema invece al posto del Presidente quello del controllore nella setto che viene ma ogni giorno se ne può più
Io leggo Marcello Sorgi
Grande giornalista sicuramente
Sicuramente
Oggi mi spiega che ieri ho votato male sul doppio turno un turno ma nel fondo non nel
Di spalla la cose tutti i santi giorni Corriere la sera mi ha spiegato che dovevo volere subito con l'editoriale del direttore radio salse sono amico siamo amici quindi senza Iman animi che venivano da prima
No senza il malanimo storico con Eugenio Scalfari che dura quarant'anni io lo ritengo giustificato dei fatti e non da ma insomma ci potrebbe essere anche meno sospetto
Editoriale di Paolo Mieli bisogna fare le elezioni subito son convinto se avessi potuto parlargli ma io dovevo banali strutturalmente si faccia eleggere deputato
Ogni
Mi assuma non so al giornale come consulente
Subito se no non è serio devo dire che tutto questo di una presunzione ma anche sono i giornali che si stanno sostituendo senza accorgersene
All'arroganza del potere sperano dei partiti quotidianamente anche i migliori anche quelli ai quali voglio bene rigo saliva solo l'ha detto non se ne fa più quel patto Parlamento
Contabilmente a quello che pensa un arrogante invece il magistrato che prima nominato non può
Anche per motivi giuridici riserva estremi di vilipendio
Essere definito come l'equivalente di un imputato di un riguardo giusti in quanto tale ce ne sono ottanta novanta cento cari amici con questi ottanta novanta cento diciamoci molto franco
Tanto per voler essere cortesi sulla problema dell'età i vostri genitori con quei novanta e cento hanno fatto tutto contro di me
è contro di noi per alcuni decenni
Io lo sapevo adesso questi novanta sono immobilizzati
Non sono più minimamente un pericolo abbiamo un Parlamento nel quale è possibile fare quello che mai i vostri genitori o voi aveste consentito di fare cioè di fare i radicali un certo peso in termini di Stato di diritto
E nei confronti dei potentati diverta dice neutra o l'effetto che sia
Noi abbiamo bisogno della libertà di stampa
Ma io direi che la deontologia e di una stampa demoni che informi critico
E in forme via un sono pronte due volte al
Il Comune di Torino
E i suoi ventidue anni non è che l'ha messo al centro lui di fianco si mette le ragioni del no e le ragioni terzi perché Elio Vito per esempio debole non Alfredo è al centro ha lavorato come si sta lavorando perché siamo convinti
Almeno ci si può dare atto che siamo convinti da vent'anni che ci vuole un turno
Invece di essere liquidati
Se la gente per bene perché ha ascoltato oggi l'editoriale del giornale sono quattordici
Gli altri trentasei Sozzi democristiani di regime le altre invece giovani nuovi fondatore del Partito Democratico nelle anticipato è falso
Non corrisponde per un minimo alla verità
Noi abbiamo le fondamenta perché agli amici me ne accorgo sempre più solide
Dico al vecchio palazzo
Tre piani sono crollati
Coprono il resto i lavori fermo fermo nel bunker e abbiamo la sostituzione
Della DC e del suo modo di fare del consociativismo direzione dieci c'è PDS dieci milioni si rafforza sindacale giacobinismo terza rete confusione della propaganda edificante
Visentin imposti dagli annuncio domani le scuole
A domani le scuole sciopero domani le industria scioperano per Borsellino chi non ci va scusate è un mafioso
Ma la convocazione come negli anni trenta in realtà ecco io già dicevo e termino che morì oneri lo sconosciuto Morricone l'ho detto in congressi al congresso di Milano
Del partito comunista l'unico che ha ripreso e banale e che la politica del PC era molto più terminata la perché onde Minucci P due
Onestamente e nella linea del partito che da Berlinguer ma molto di più densi di questi tre da Morrione Morrione era un cronista importante ideologico di TG uno
Oggi la realtà dei TG tre di TG uno è che la propaganda c'è e diventa la nuova cultura
Il presupposto della propaganda che sia edificante se non si fa propaganda
Il presupposto è che se sia parte si ha paura delle religiosità
Anche la RAI che e allora viene il momento contro riformistico dei santini nel momento in cui la religiosità e in crisi San Giovanni Bosco Santantonio col maiale tutta si distribuiscono
E si riducono a questi Falcone Borsellino eccetera
Io sono ottimista e mezzo che non c'entra nulla
Ed è una vergogna perché da quarant'anni noi abbiamo detto alla sinistra sindacale comunista
Che loro sul sul Cescon prima una del più vergognosa speculazione non solo sull'economia sul mercato ma sulle stesse famiglie di lavoratori e adesso se uno si permette
Di non essere d'accordo anche sul Sulcis è come tutti quelli che non sentono in piazza convocati su Falcone Borsellino è appunto un mafioso o fascista
Ecco lo sfogo mi pare è uno sfogo di cose che penso
Non so se fa nell'economia come da alcuni decenni mio Paese ha fatto di alcune nostre nord gli converrà ma di questo penso che forse
Varrebbe qualche volta discutere non solamente sorridere o far finta di nulla grazie
Era una registrazione dell'undici giugno mille novecentonovantatré con questo intervento di Marco Pannella pronunciato a Santa Margherita Ligure
Al convegno dei giovani imprenditori la svolta organizzato durante la stagione da richieste dalla magistratura segretaria dell'illegalità della corruzione
Concludiamo qui questo spazio di informazione di riflessione realizzato con documenti d'archivio