14MAG2014
intervista

Intervista al ministro della Giustizia Andrea Orlando sull'inchiesta Expo Milano 2015 e il CSM, la guerra alla procura di Milano e sull'emergenza carceri

INTERVISTA | di Lorena D'Urso Roma - 21:38. Durata: 4 min 46 sec

Player
Dichiarazioni alla stampa.

"Intervista al ministro della Giustizia Andrea Orlando sull'inchiesta Expo Milano 2015 e il CSM, la guerra alla procura di Milano e sull'emergenza carceri" realizzata da Lorena D'Urso con Andrea Orlando (ministro della Giustizia, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata mercoledì 14 maggio 2014 alle 21:38.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Amnistia, Appalti, Carcere, Corruzione, Cronaca, Csm, Diritti Umani, Droga, Giustizia, Magistratura, Milano, Napolitano, Politica, Presidenza Della Repubblica, Tangenti,
Tossicodipendenti.

La registrazione audio ha una durata di 4 minuti.

leggi tutto

riduci

21:38

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Penso che all'interno della normativa attuale in particolar modo all'interno della legge Severino Siano contenuti degli istituti molto importanti e innovativi di prevenzione fenomeni di corruzione
Naturalmente si tratta di farli funzionare la nomina del dell'Autorità contro la corruzione era un passaggio fondamentale tenuta accorpa queste norme
Poi anche di evitare quanto più possibile procedure di carattere eccezionale
Questa è la combinazione di questi due fattori penso oggi offrono già tutti gli strumenti necessari a realizzare di
Gli strumenti di prevenzione
Sì ma in questo momento ed ex post creando le fibrillazioni anche all'interno del tribunale di Milano e qui in questa sede e Magistratura indipendente idea invocato un'ispezione
Guardi che io credo che noi dobbiamo ragionare in termini di sistema ci sono sicuramente
Delle difficoltà che il CSM Stam troppa a affrontando in quella
In quella sede non credo però che diciamo
Sia
La causa delle fibrillazione siamo sia le scuole la richiesta credo che la la
Il tema consigliamo porre come affrontiamo complessivamente il fenomeno della corruzione che purtroppo non riguarda soltanto le spese manterrà comunque
Attendo lavoro che sta facendo dicesse
Io non considero che Egidio di diverse opinioni non tilt in ordine alla conduzione della Procura di Milano abbiano compromesso l'imparzialità di quella procura
Ritengo che ci siano del dei fatti che vadano analizzati ma il nostro sistema complessivamente è un sistema sta che prescinde dalla
Potenziale conflittualità che si può determinare all'interno degli uffici quindi da questo punto di vista penso che ci sia
A capire da seguire ciò che sta succedendo ma questo non deve
Far pensare che venga meno ruolo una funzione che mi pare anche qua alla luce di questa inchiesta la Procura di Milano abbia
Continuato a
A effettuare
L'ultimo discriminano carcere
Noi stiamo lavorando per la creare le condizioni di una
Attenuazione dell'emergenza che si è progressivamente realizzate in questi mesi grazie interventi del Parlamento ci sono due passaggi importanti nei prossimi giorni una l'approvazione della
Normativa sulla cautelare sulla custodia cautelare l'altro riguarda la questione del recepimento da sentenza Corte costituzionale sulle droghe sono entrambi i provvedimenti che poi possono in qualche modo
Ridurre la tensione
Carceraria
Però non dobbiamo occuparci soltanto dei numeri c'è anche un problema di
Efficienza ed efficacia della
Pena e di qualità del funzionamento di istituti penitenziari sono anch'quelle sono le questioni che ci ha sottoposto dalla Provincia di Strasburgo
Su questo abbiamo fatto una serie di passaggi
Con le regioni italiane oggi è proprio della firmato un protocollo
Generate perché naturalmente regioni sul tema lavoro sanità sul tema
Anche gestione delle patologie legate alla tossicodipendenza hanno un ruolo fondamentale
E
Stiamo credo
Ottenendo dei risultati importanti anche da questo punto di vista un altro filone sul quale abbiamo lavorato e stiamo lavorando in collaborazione con la Procura generale e quello del rimpatrio dei detenuti
Provenienti da altri da altri Paesi
Su tutti questi fronti
Credo siamo in grado saremo in grado di produrre a Strasburgo
Significa attiva una mole di lavoro
Attendiamo che sia valutato con attenzione
Avviso scusi lei dice non è un problema i capienza però comunque attualmente rimangono oltre quindici mila
Detenuti oltre la capienza regolamentare ecco che non è un club di capienza perché non ci salvano la capienza dico che anche qua non solo avessimo risolto Prada capienza il numero dei detenuti fosse esattamente quello imprevisto
Da dalla disponibilità massima circa resterebbe un problema che riguarda il modello cioè ciò che avviene dentro il carcere come viene
Come avviene diciamo il processo di rieducazione che grado cioè di riutilizzo del lavoro in carcere del lavoro fuori dal carcere sono tutti elementi che
Qualifica un sistema penitenziario
Che non sono riconducibili soltanto alla questione dei numeri la condizione inumano e degradante mai lei ha ricordato il messaggio di Napolitano Napolitano parlava di obbligo di intervenire parlava anche di misure di clemenza
Napolitano ha parlato di obbligo di presenta Repubblica ha parlato di obbligo ad intervenire e devo dire che interventi gli interventi che ci sono stati valutiamo ora quali sono i risultati di questi interventi
Grazie