15MAG2014
intervista

Le politiche di risparmio sulla RAI: intervista a Marco Beltrandi

INTERVISTA | di Lanfranco Palazzolo RADIO - 11:08. Durata: 26 min 20 sec

Player
Nell'intervista si parla anche del contratto nazionale di servizio stipulato tra RAI Radiotelevisione Italiana e Ministero dello Sviluppo Economico, degli sprechi all'interno della RAI, della suttoutilizzazione delle sedi regionali dell'azienda, dei ruoli della Presidente Anna Tarantola e del Direttore Generale Luigi Gubitosi, dell'operato della Commissione Parlamentare di Vigilanza e del suo Presidente Roberto Fico e delle ultime decisioni prese dall'AGCOM.

"Le politiche di risparmio sulla RAI: intervista a Marco Beltrandi" realizzata da Lanfranco Palazzolo con Marco Beltrandi (membro della
Direzione, Radicali Italiani).

L'intervista è stata registrata giovedì 15 maggio 2014 alle 11:08.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Appalti, Canone, Concorrenza, Corte Costituzionale, Democrazia, Dipendenti, Dirigenti, Economia, Fico, Garante Comunicazioni, Gazzetta Ufficiale, Giornali, Giornalisti, Governo, Gubitosi, Informazione, Management, Mediaset, Mercato, Ministeri, Movimento 5 Stelle, Parlamento, Parlamento Europeo, Partiti, Petruccioli, Politica, Poste, Precari, Pubblicita', Rai, Regioni, Renzi, Servizi Pubblici, Siae, Spesa Pubblica, Sviluppo, Tarantola, Territorio, Todini, Tv, Vigilanza.

La registrazione audio ha una durata di 26 minuti.

leggi tutto

riduci

11:08

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale ci occupiamo della della RAI e in particolare delle
Del della spending review sulla
RAI in questi giorni c'è stata una polemica molto forte proprio mentre
Chi si sta rinnovando il contratto di servizio
Per per la RAI sui sui costi e sui dieci degli sprechi dell'azienda pubblica radio televisiva su questo è intervenuto il Presidente del del Consiglio è scoppiata una una polemica molto molto forte come tutti sanno le forze politiche i partiti hanno trasformato in decenni la RAI in una sorta di
Supermarket dei propri
Interessi che cosa è giusto fare ne parliamo con Marco Beltrandi membro della direzione dei Radicali Italiani che è stato in passato membro della Commissione di bicamerale di vigilanza
Sulla RAI che fare il punto interrogativo
Sicuramente non come sta facendo il Governo perché era il Governo non poco spendere danari
A
Rinunciare a centocinquanta milioni di euro e la ragione molto semplice che il Governo anche contro sentenze
Della Corte costituzionale non è competente a intervenire in materia di servizio pubblico radiotelevisivo
Certamente visto che siamo in parte ancora di rinnovo del contratto di servizio può intervenire in quella fase
E però il contratto non è un'imposizione non ai
Un documento che ho firmato dai e Ministero dello sviluppo economico oppure con l'attivazione un'imposizione e quindi bisogna chiaramente c'è un acconto
E però propone un precedente che non sono assolutamente dubitabile perché c'è un solo partita vigili
è vietato il Governo ad intervenire unilateralmente sul servizio pubblico se quel servizio pubblico di chiudere aderire alla richiesta
Di spending review di centocinquanta milioni è un altro discorso
L'allora
Facile ad avere un pochino e perché dove siamo immobili valutazione della raccolta pubblicitaria Carrara i da alcuni anni vince sul piano degli ascolti
La rispetto
Concorrente Mediaset
Raccoglie molta molta molta meno pubblicità
E ci sono stato a svariate manovre che hanno anche a mio avviso in maniera inopinata
Ridotto la qualità del servizio pubblico è quindi ora centocinquanta milioni soprattutto in un anno se non sono una cifra
Facile da ridurre io ricordo che il bilancio dell'anno scorso se ha chiuso con altri duecentocinquanta milioni di buco
è questa non sanciamo parecchio e non vorrei che adesso il pareggio non ci sia più perché con questa manovra sui al rischio di andare di nuovo sotto
Che cosa è il contratto di disservizio come come funzionerà molti italiani non conoscono questo
Particolare che determina anche il futuro il futuro della RAI cerume spiegateci voi spiegare che cosa sta succedendo
Si è più facile spiegare quello del contratto di servizio di cosa sta succedendo ma adesso ci arrivo settori se l'eventuale
Un documento di valutazione del male
Va bene come un vero e proprio contratto RAI Ministero dell'aiuto economico che ha ricordato il ministero delle comunicazioni
E il Governo questo contatto ci sono tutti gli obblighi che lei si assume a fronte del canone RAI
Quindi è un documento estremamente importante questo documento per avere un seguente it alla scadenza prima normalmente
Veniva governa RAI presentano al Parlamento tra la Commissione bicamerale orari di vigilanza presentano una botta Commissione di vigilanza in un certo tempo
Esprimo un parere il parere obbligatorio ma non vincolante il che significa che questo parere che viene approvato dalla Commissione interno sottoforma di emendamenti alla bozza di contratto
Poi tornare al parcheggio
E parchi possono decidere di accogliere in parte in tutto anche non la condivido per nulla anch'esse molto ma molto improbabile in quest'ultima ipotesi accada dopodiché si arriva alla firma definitiva
E qui arriva la Gazzetta Ufficiale ecco nel contratto in vigore non è così
Ma
Sono successe delle cose diciamo così tipici locali
Perché a quella struttura contrattuali sono essere accaduto lo scorso anno quando scadono il vecchio contratto e non c'è il nuovo
L'Arpac erogati dal Governo era dal precedente Governo federale ed è uscito un tempo quindi in anticipo
Rispetto alla scadenza naturale a quello che era una volta
Ora la Commissione di vigilanza secondo me globali hanno del tutto
Perché comunque vi appartiene alla proroga del contratto di servizio so che per far bene operazione dei mesi di audizioni perché insomma cioè allegate che la Commissione
L'Iran nell'elaborazione di quel pareggio
L'energia ed è dovremo riportare l'approccio degli utenti dei cittadini dei soggetti organizzati nell'ambito della stipula del contratto
E quindi avevano fondamentale
Parodistico mi devo sentire nei quali sono le esigenze cioè l'autorità che deve approvare delle linee guida
Prima il parere della Commissione che sono vincolanti per il contratto sovente sono stati disattesi
è una cosa è successo da ciò che la Commissione quasi una strada che non mi hanno risposto no
Invece a tutti impiegare i cui membri magari anche tre quattro cinque membri sarà necessaria elaborazione di fare un ragionamento più tempo
E qui vogliamo quarantuno parla di parere ma il problema vero è che nel frattempo però una di guida
Per un disguido chiedo scusa proprio qualche stampa il giorno istituzionale andarlo a me non risulta il testo del contratto di servizio quindi va bene cioè sia finita addirittura emerga tutto ufficiale
Comunque la TARSU avviamento di classi mi rassicura deve polemiche e chiaramente a quel punto la Commissione particolare fa più competente quindi adesso stanno discutendo il parere
Devo dire che quello che ho visto all'opera possa
Contratto comunali rinuncia
Completamente ad Amiens di guardare io ero di servizio pubblico nel ventunesimo secolo
Direi che rivoluziona non riceve il servizio pubblico tout-court anche positive anche al consumo nel
Nel ventunesimo secolo ancora cioè non rispetto i contatti che abbiamo visto e che sono stati sempre violati in questi anni siamo molti passi indietro
Anni certo esiste la possibilità che il contratto di servizio non venga rinnovato cosa potrebbe succede
Secondo me era cinque teoricamente ok
E quindi si dovrebbe intendere anche i precedenti che si vada avanti con
Contratto precedente ma francamente mi sembra poco
Poco probabile francamente anche mi sembra non ospita bile perché il contratto precedente che sul PPI quello di cui allo stato relatore io abbiamo contato molto debole rispetto al precedente
Dal contratto inadeguato
Ecco devo dire che qualcuno mi dicesse tempi ma perché in rapporto al PIL presenta al Governo oppure il contatto precedente dire con sincerità che ho nel precedente
Perché il nuovo contarla porta a credere io con tenera delle cosa secondo me anche del tutto inutile e me
Per esempio renderà molto preoccupante o c'era una definizione di pluralismo
Dell'informazione che a dispetto e in contrasto con quanto previsto dall'articolo Gianluca con quanto previsto dalla legge centosettantasette del due mila cinque
Le perché solo delle Poste rappresentate al Parlamento italiano europeo o nei Consigli regionali hanno diritto all'informazione un contratto non può derogare alla legge
Contratto di servizio può applicare la legge ma non può derogare alla legge non porterebbe locale chiedo scusa a violare contrastare la legge ecco può integrare la legge non può contrastare la legge
Dove sono gli sprechi della della RAI non sapere se il tuo aveva avuto mai l'occasione di leggere un essendo credo la RAI un ente sottoposto a controllo
Seria avuto modo di diventerà un bilancio della RAI trasmesso in Parlamento
Sì io credo che gli sprechi della RAI malgrado le manovre sui costi
Di questi anni siano un po'dappertutto non la prima cosa ci sono molti fronti su cui bisognerebbe agire è la prima cosa su cui bisognerebbe agire a rivedere tutto il discorso degli appalti
Perché su questo c'è poca trasparenza RFI si sta esistono molti sprechi
Poi ci sono delle questo è noto per esempio ma la RAI soffre anche di una
Presenza di rifiuti i dipendenti e collaboratori imbarazzante perché parliamo di tredici volte tredici mila contratti a tempo indeterminato a cui si aggiungono oltre trentamila collaborazioni
Poi in più in più circa tutto il problema dei precari
Ogni tanto vengono fatti entrare e al tempo indeterminato nell'azienda
E però costituiscono un problema in una RAI che ha già troppo personale rispetto ha degli occhi concorrenti della RAI hanno circa la metà del personale della RAI
E quindi non non ci siamo
Poveri sono problemi che riguardano
Il rapporto con i centri di produzione stemma perché la RAI
Praticamente tutti i conduttori nelle varie trasmissioni hanno costituito le società e quindi non sono più dipendenti della RAI sono dei fornitori
Non è questo ha comportato una esplosione dei costi così come ma anche sulle fiction e una
Ci sono pochi soggetti che qualora fiction per la RAI ed espelle sono alle stelle
Poi ancora c'è il problema dei soldi dati a raschiare
Cioè non che non riesce mai a spiegare nessuno ne parla perché un capitolo spinoso
Ma nessuno ha mai riuscito a spiegare perché la RAI debba pagare circa il doppio
E quello che
Si dunque un'altra due due capire quanto costa una testata giornalistica della RAI per esempio non so il TG tre il TG due
No controllato che non lo chiarisco perché non sono in grado
Ma di rispondere nel senso che non lo ricordo esattamente
Posso dirvi questo evidenzia un grosso problema anche
Ora per tanta regionale
è perché noi abbiamo la RAI ha un patrimonio di sedi regionali
Ecco perché i regionali sono sottoutilizzate per non dire peggio
Per cui è agricola testata regionale della RAI della testata giornalistica più grande d'Italia come numero di dipendenti era verificata sul territorio questo dovrebbe dare un grosso vantaggio
In realtà questo vantaggio non viene ascoltato a parte la mezz'oretta del TGR
Delle della pomeriggio della sera e di fatto non c'è nient'altro sono troppe norme a volte persino impara quindi di un certo valore quindi questo è un problema mi ricordo che il presidente Petruccioli di alcuni anni fa della RAI in una relazione alla Commissione di vigilanza disse che il rapporto fra costi
E benefici delle sedi regionali era disastrosa però la risposta non può essere la chiudiamo tout cour tutte le sedi regionali
Perché quello sarebbe un atto del strategico per la RAI il problema che la RAI non lo sta ascoltando
Quindi anche qui ossia il biglietto non queste scempi possibilità no non è che si possono ottenere
Così perché poi di CIPE perché vengono mantenute in questo stato
Perché non se ne parlò di cotte e di quote in termini di negazione del pluralismo quindi di un genere le parti politiche che governano
La Regione controllano
Tutta l'informazione RAI di quella regione per culturali le forze di opposizione di solito relegate in un cantuccio temporale degli ascolti inaccettabili ci sono delle disparità enormi noi abbiamo provato introdurre un monitoraggio
Anche regionale e quando le poche volte che vigilanza arrivavano i dati erano dati
Incredibile consolanti spiegavano quelli della radio no RAI perché laddove non c'è un monitoraggio
Pubblico
Le faziosità politica e si scatenano quindi
La radio RAI in terreni il pluralismo politico e le Regioni aeree i TGR regionali sono qualcosa di veramente incredibile eccessiva molto oltre nella violazione di legge rispetto alle testate nazionali
Che ha detto sappia insiste un tetto diciamo mai i contratti diciamo delle delle star della RAI
No
Probabilmente giusto così nel senso che se si mettesse un tetto
Di contratto noi avremmo forzatamente un indebolimento del servizio pubblico rispetto alla concorrenza
Ecco se resti non lo mettesse non sarebbe in contraddizione col suo col suo spirito diciamo di
Della della musica che deve cambiare
Ma
Però potrebbe secondo me il ridurre
Che esso indietro liberali
A un contenimento dei loro compensi nell'Unione suggerire perché non lo può imporre
Potrebbe
Come posso dire ADR su questi su questo tipo di canali ma solo che
Laboratori esterne
è difficile perché c'è una concorrenza di mercato
E questa è anche la ragioni dietro quei danari spesso si è pronunciata anche abusando né
Per non rivelare troppo i compensi
Anche perché nessuno lo sa
Ma è al ai componenti delle varie stare dei conduttori non sono quelli che ogni tanto si lei con una
Perché in realtà
Appena letto sempre di rapporti non troppo chiari con lasciar legge-quadro raddoppio dei compensi realmente percepisca la RAI si mette d'accordo in modo tale da far figurare come compete sussidiaria dal conduttore
Una parte di quello che dovrebbe dare lei è una cosa complicata ed è molto trasparente ma come provinciale cioè questo problema per
Più non raccolti Pietro Tonolo per affrontare il Governo
L'ora di affrontare il consiglio di amministrazione locale ad affrontare la Commissione di vigilanza nel gruppo più ambito di un diritto
Ma è una questione complessa che probabilmente non si riforma nemmeno se non si
Di riforma anche lasciai perché lasciare un grosso carico di rapporti non troppo trasparenti con tanti soggetti
Un altro una una valutazione sulla donna invisibile della RAI Anna Maria Tarantola quando arrivò in RAI
Si disse che sarebbero cambiate molte cose nel nell'azienda che ci sarebbe stata una rivoluzione perché molti vedevano quello che stava facendo
Monti con l'introduzione di di nuove tasse che il
Del del delle riforme cure mi sembra che non
è successo niente si molta delusione molta delusione
è arrivare ad usare allora e spero anche aprire tutto appunto per Anna Maria Tarantola che si sentono sentire i primi giorni in poi
Il fatto come purtroppo
Ida no parte diciamo che si è andata diciamo è passata dalla dalla Banca d'Italia alla RAI diciamoci adattata molto bene
Essi o molto male no lì perché è il punto ma insomma dipende dalle valutazioni vivono anche la banca della Banca d'Italia è quello che è successo nel sistema bancario italiano non lo so
No sta di fatto che le talora è questa consigliatura era iniziata con un accentramento dei poteri
Che venivano sottratti al consiglio di amministrazione per attribuire al direttore generale soprattutto al Presidente
Facciamo la parte del Presidente mi sembra che abbia utilizzato il riutilizzo di pochissimo la parte Direttore generale per l'utilizzo anche troppo oneri c'è un'altra anomalia notevole nessuno ne parla
Io ebbi già modo di segnalarlo radio radicale non lo faccio volentieri il direttore generale Gubitosi
Proprio in un momento di spending review con i bilanci dei vari così insofferenti non è che
A promosso dirigenti apicali persone interne all'azienda no
Apprendo una quantità incredibile di astenermi lo io a media collocate in tutte le posizioni strategiche di controllo delle entrate delle uscite
Si è speso in parte della RAI e nei nei punti strategici del palinsesto ore
E quindi praticamente queste persone sono persone che avevano tutte più o meno lavorato concupito così quando vengo in onda
Nelle precedenti esperienze manageriali quindi ha realizzato attraverso persone di sua e il Consiglio la fiducia una tecnica riscossione un accentramento che prima non si erano mai visti
Ora
Poiché sappiamo che questa RAI di quest'ultimo periodo anche grazie all'inerzia dell'Autorità è diventata ancora più refrattaria a garantire l'obiettività completezza legalità
Dell'informazione molto più ristretta Clemente
Con i precedenti perché ci si poteva ancora parlare poi magari non si otteneva granché ma almeno ci si confonda con queste diventa più difficile anche confrontarci perché sono indipendenti meno impegni attirati inizialmente dal Parlamento che li ha nominati tramite la Commissione di vigilanza indipendenti da chi cioè quel dalle leggi italiane sono indipendenti
Questo non è non è accettabile praticamente quello che vorrei segnalare e che
Con questa impostazione tipica del PD
Percorri no laddove adesso una specie di authority indipendente che ha di fatto seccato il potere autoreferenziale che non risponde più niente a nessuno
Oppure risponde a qualcuno
Ma in maniera non importa niente semmai ci si guadagna risponde risponde rispetti siamo corrisponde fonde risponda un'ultima valutazione allora Renzi ha detto che deve cambiare la musica in RAI allora
Noi qualche settimana fa abbiamo visto una nomina che ha fatto Renzi ai vertici delle Poste ci ha messo la Todini
Noi
Ed
Ecco
La Todini però è rimasta nel consiglio di amministrazione della RAI ma io dico Maktoum voi cambiate tutto quanto poi nomini un alle Poste e lunghi vattene via dalla cioè
Sintetico per che cosa possiamo no avrebbe comunque anche lì il Governo avrebbe potuto solo auspicare che la rifiuti nonché l'atto di insulti le offese finora per fortuna il foglio
No no no io non l'avrebbe gli avrebbe potuto nelle guarda guardate abbinata
A Fontolan l'acqua cioè clamori o comunque tengo a ricordare perché poi dovremmo anche parlare del consiglio di amministrazione RAI che è scomparso cioè nel senso che non va nessun segnale evidente
Io lampo posso rivendicare che i radicali sono stati gli unici
Quando si sono rinnovate le cariche alla RAI in Commissione di vigilanza a non portare questi vertici lei ne sono contento francamente perché perché a parte che blocchiamo la piccola operazione di spartizione politica per cui un esponente dell'UDC non poca mutuato da indipendente avrebbe dovuto entrare in questo Consiglio di amministrazione non avessimo attuato
La a favore ma il premio bloccati con questo ma a parte questo perché poi son passati talché lottizzazioni ma insomma a parte questo c'è il problema è l'assoluta irrilevanza
Per l'azione delle persone che compongono questo citiamo il quale non si sa niente non io e quindi la RAI in questi anni è piombata oscurità gestionale completa
Un po'anche a causa dell'inerzia della vigilanza insomma certo ecco a proposito di questo no
Noi abbiamo visto che la presidenza della vigilanza ce un un esponente del Movimento cinque Stelle che tra l'altro audito anche Pannella dipendenti che lui stava lì
Però tu sempre comunque espressione di un leader politico che dalla RAI è stato cacciato fece in culo solo ricordiamo ce lo ricordiamo tutti quello che è successo negli anni ottanta con la vicenda di di Craxi che cosa fa questo
Presidente per denunciare quello che succede all'interno
Della della RAI il Movimento cinque Stelle fa il Movimento cinque Stelle oppure viene declassato a tre stelle
Plafoniere questa espressione del declassamento io dico solo una cosa
Mi sembra che non sia la Presidenza adeguata i fatti calare nelle necessità lo abbiamo visto con contratto di servizio
Dove addirittura arrischiato persino di farsi beffare competitivi sottrarre la competenza sul parere
E lo abbiamo visto in tutto questo oltre un anno di presidenza allora io
Io ero rimasto piacevolmente colpito dalle parole di del Presidente quando audizioni Pannella perché CIPAG anch'io
Il Presidente dice che c'è una buona impressione cioè di una persona effettivamente aperta
E disponibile a confrontarsi e magari anche imparare un po'sulla relazione della RAI
E dopodiché ogni tanto abbiamo visto delle sue dichiarazioni interessanti ho visto che la vigilanza è riuscita a bloccare quella follia che si ripropone ogni volta cioè di trasformare
La campagna elettorale in un dibattito al tre ecco qui basta ma questo io lo ricordo l'unico ha potuto fare perché nelle precedenti
Legislature
Io sono sempre stato portatore nel contrasto a questo e sono le ho sempre ritenuto poche cose l'ho qui
Sono sempre riuscito a darmi ragione c'ho sempre dimostrato che il la restrizione appelli confronti in prima serata era del tutto illegale
E su questo quello sempre spuntata che devo dire che ecco ha avuto il merito in questo caso di essere riuscito anche lui a stoppare questo accordo ma al di là di questo
Mi sembra che la Commissione di vigilanza contiene dare un apporto del tutto insufficiente al necessario rinnovo della RAI alla rifondazione del servizio pubblico
Anche su terreni in media vero rispetto della legalità devo anche dirti
In conclusione
E
Non è aiutato all'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni questa anche qui ci vantiamo noi radicali di non aver votato queste persone e devo dire abbiamo fatto bene anche in questo caso perché e una gestione
Del controllo dell'autorità più inutile inefficace inerte di questa non si era mai vista
C'è c'è ancora i vertici del dell'agire del dell'Agcom c'è ancora quel professore che era stato nominato da Monti
Sì e che il professor Cantani che è una persona che da quello che ho potuto capire a un valente economista
è il problema però è che quando si occupa il ruolo di presidente dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni è più che di economiche ci sarebbe bisogno di qualcuno
Anzitutto le faccia rispettare la legge le regole e che faccia rispettare i diritti fondamentali della democrazia e la conoscenza l'informazione dei cittadini
Cosa che non è assolutamente all'interno sta avvenendo sì ma è ancora più marcata rispetto alle dalle precedenti
è consiliature dell'Agcom
Certo per voi
Beh abbiamo diciamo parlato approfonditamente della della RAI che la spending review sulla RAI se ci se ci sarà la questione era veramente importante visto che si parla tanto degli ottanta euro in queste settimane noi volevamo parlare degli oltre cento euro
Che gli italiani spendono ogni anno per per finanziare questa azienda radiotelevisiva
Di stato di questo io ringrazio Marco Beltrandi già membro della Commissione di vigilanza Rajeh membro della direzione di radicali italiani con l'abbiamo parlato della della situazione
Economica e finanziaria della RAI della spending review sulla RAI grazie