20MAG2014
dibattiti

Complotto! Come i politici ci ingannano

DIBATTITO | Roma - 18:16. Durata: 1 ora 22 min

Player
Presentazione del libro di Massimo Teodori con Massimo Bordin (Marsilio Editori, collana: i Grilli).

Registrazione video del dibattito dal titolo "Complotto! Come i politici ci ingannano", registrato a Roma martedì 20 maggio 2014 alle ore 18:16.

Dibattito organizzato da Marsilio Editori.

Sono intervenuti: Maria Latella (giornalista di SKY TG24), Lucia Annunziata (direttrice di Huffington Post Italia), Peter Gomez (direttore de ilfattoquotidiano.it), Michele Ainis (ordinario di Istituzioni di Diritto Pubblico all'Università degli Studi Roma Tre), Pierluigi Battista (editorialista de Il
Corriere della Sera), Marco Damilano (giornalista de L'Espresso), Massimo Bordin (giornalista di Radio Radicale), Massimo Teodori (storico americanista e saggista politico).

Tra gli argomenti discussi: Antisemitismo, Berlusconi, Bobbio, Borghese, Brigate Rosse, Brunetta, Capaci, Carabinieri, Casaleggio, Cattolicesimo, Comunicazione, Comunismo, Corruzione, Crocetta, D'alema, Dc, De Mita, Democrazia, Destra, Diritti Civili, Ebrei, Economia, Elezioni, Europee 2014, Falcone, Fiandaca, Finanza, Friedman, Geithner, Gelli, Giornalismo, Giornalisti, Gladio, Golpe, Grillo, Informazione, Iraq, Istituzioni, Italia, Liberalismo, Libro, Mafia, Magistratura, Mani Pulite, Medio Oriente, Milano, Monti, Moro, Movimento 5 Stelle, Napolitano, Obama, Onu, P2, Partiti, Pci, Politica, Presidenza Della Repubblica, Procedura, Radio Radicale, Religione, Renzi, Riforme, Russia, Secolarizzazione, Servizi Segreti, Sicurezza, Sinistra, Sionismo, Snowden, Societa', Stato, Storia, Stragi, Tangenti, Tecnologia, Terrorismo, Terrorismo Internazionale, Tremonti, Ucraina, Usa, Vespa, Vietnam.

La registrazione video di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 22 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

18:16

Organizzatori

Marsilio Editori

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Allora buonasera
Non mi pare che ci sia la crisi dell'editoria perché
Veramente platea affollatissima e capisco la ragione della di tanta e qualificatissima presenza per i due autori di questo saggio Massimo Teodori
E Massimo Bordin e per il per il tema che assai attraente affascinante complotto
A conferma del titolo di questo saggio di cui parlerà
Un
Nutrito entrare lei in copia di relatori a conferma del fatto che i complotti esistono e che io ci credo
Fermamente è il fatto che questo saggio vuole smentire l'ossessione del complotto ma
Combinazione siamo
A a pochi giorni dalla rivelazione di un complotto e
Rivelazione da che pulpito si direbbe perché
A parlare di complotto è stato l'ex numero uno della politica economica dell'Amministrazione Obama Timothy Geithner nel suo ultimo saggio stress-test
Geithner ha avanzato l'ipotesi di un complotto ordito dall'Europa ai danni di Berlusconi e sarà una delle cose immagino
Sulle quali uno o più dei relatori vorranno dire la loro
Mi mi mi sembra opportuno considerato il numero
Cominciare subito non ve li presento uno per uno tanto li conoscete tutti comincerei subito col dare la parola a Lucia Annunziata chiedendole appunto visto che fin qui dovremmo
Eradicare la teoria del complotto se poi invece a confermare il complotto e un autorevole ex esponente dell'Amministrazione Obama come si mette col libro di di Teodori Bordin
Allora
Fondo alla sera faro prestissimo dunque si mette che secondo me c'è un solo punto discutibili questo libro peraltro godibilissime utilissimo perché affronta uno delle ossessioni permanenti della politica italiana
E il punto da obiettare proprio questo il complotto non è un punto di ossessione solo della politica italiana anzi se dovesse metterlo il complotto nasce
Come dire quasi con l'Europa perché nasce naturalmente
In in Russia ed è soprattutto un complotto che continua ad espandersi come concetto nella
Storia americana e io mi son preso lo sfizio prima di venire qui
Di fare
Le leggo di tutti il più popolari complottisti della vita degli Stati Uniti
A parte appunto quello che citavo che sono i protocolli di Sion come sapete
Furono creati dalla polizia secreta russa prima ne novecentocinque prima della rivoluzione già in preparazione della rivoluzione russa che oggi sono ancora popolarissimi in Medioriente
L'elenco americano questo è un guaio verte quindi voglio dire a un maxi in della nuovo mondo della nuova economia
L'allunaggio è un falso televisivo il governo USA dietro l'undici settembre questi sono i dieci più popolari complotti che ancora oggi circolo nei media americani
E il Governo lady Diana è stata assassinata gli ebrei comandano Hollywood borsetta
A Hollywood comanda si entrava gippone che esprima morto abbiamo lasciato perdere quello su il cantante di Grace lente lei che è stato creato dall'uomo il pollo fritto rende esteri gli uomini neri
Il mondo è guidato da uomini lucertola e dovete pensare che
C'è un giornalista che ha guidato questa teoria o giallista nientemeno dalla BBC che siano ad evitare che il mondo è guidato da gli illuminati complotti storici l'affondamento del Maine nella guerra Hispano americana fu naturalmente
Provocato dallo stesso Theodore Roosevelt così appena successe Perillo sita nel mille novecentoquindici il peana Arbour
è la USS Maddox nel Golfo del tronchi no allora la questione secondo me e questo libro la pone molto bene
Perché
La modernità ha bisogno del complotto
Secondo me in parte ha bisogno del complotto e mi avvio a chiudere anche rispondere in coda alla domanda di Maria intanto perché il complotto è servito all'origine proprio con i Protocolli dei Savi di Sion a spiegare
Tutto quello che era il liberalismo che poi da una parte si è infilato dentro la diciamo la rivoluzione
Russa e successivamente è servito in qualche modo a continuare a essere contro gli ebrei come forma appunto la finanza
La finanza soprattutto o la libertà di stampa tutta la soppressione dell'ordine sociale e ha avuto comunque una fortissima attenzione di natura cattolica
Per quanto riguarda invece secondo me in generale la ragione per cui i complotti sono tanto popolari oggi c'è un'ulteriore motivo e il motivo sia in America e che qui è questo
è cresciuto ed è cresciuto il senso di non trasparenza delle istituzioni
Ed è diventato tanto più grande e qui finisco Maria
Quanto più in qualche modo le tecnologie hanno reso viva come possibile o forse anche solo illusoria l'idea che il mondo possa debba essere visto tutto guardato tutori su tutto trasparente
E più le tecnologie credono chiedono danno la possibilità
Non solo l'illusione di chiedere la trasparenza totale
Più c'è paura ovviamente si deve credere che c'è un punto oscuro che il punto che il
Diciamo un punto rigirare insomma una questione teologica che noi non conosciamo in sintesi io direi penso che etere del complotto sono tutte antimoderna
E per tornare a Timothy Geithner dire una cosa molto
Diciamo
Forse non piacevole per chi è molto vicino agli americani credo che ti Modica CNEL abbia fatto un'affermazione non moderna nei confronti dell'Europa
Ha parlato di complotto come probabilmente non avrebbe parlato di nessun altro caso perché l'Europa e vista anche come una nazione non moderna che affonda le radici della propria politica
In un mondo come dire oscuro complesso incomprensibile e quale mondo politicamente più scuro e incomprensibile agli occhi di un americano di Chicago che l'Europa
Spero di aver risposto bene
E più che altro
Qual è il
Il Paese più bizantino e più complessa o in questo mondo compresso e come dice Lucia Annunziata oscuro che l'Europa il Paese più bizantino
è per l'appunto l'Italia il Paese dei complotti no Peter Gomez noi siamo ma che a me il Licci
Ancora ispiriamo de delle serie televisive di successo come i Borgia
Allora come come tutti voi sapete Peter Gomez se il direttore del fatto quotidiano on line
E non vorrei sbagliare troppo ma insomma a me pare che il suo giornale di carta on line
Un po'ai complotti
Crede faccio una una citazione dalla dal libro del quale poi ci parleranno bene gli autori e e anche gli altri
Relatori però
Per citare alcuni dei complotti che mi pare
Siano stati in questi anni al centro dell'attenzione di noi giornalisti
Oltre a a quello checché citava Geithner e che ha poi dato dato la stura alla richiesta di una Commissione una richiesta avanzata da Silvio Berlusconi
Ma c'è anche per esempio
L'idea che che persino al Movimento cinque Stelle no ossia figlio di oscure manovre
Che sia appunto legato agli americani quanti complotti anche relativi alla politica più recente
Io la vedo così
E leggendo con attenzione il libro al di là della titolo secondo me potremmo essere d'accordo di complotti esistono ma non tutti quelli che noi citiamo come essere complotti sono complotti
Prima parlavamo del tre incidente del Trentino incidente che conosciamo tutti noi che abbiamo studiato giornalismo perché in seguito a quell'incidente sui fu poi nel mille novecentosessantasette una pubblicazione le famose carte del Pentagono da parte dei due
I giornali americani inserivo a una celebre sentenza della Corte suprema che stabilì che i giornalisti potevano Paolo pubblicare le carte
Secretare l'ho fatto bene a pubblicare le carte coperte da segreto la Cina perché dimostravano che quell'incidente in seguito al quale Presidente lindo Johnson
Di fatto molto Rizzo all'entrata in guerra in Vietnam era un falso ma stando più a tempi più recenti pensate come siamo entrati in guerra nei confronti dell'Iraq allora ce lo ricordiamo tutti le famose armi di distruzione di massa
A di cui si parlava non esistevano stante che fossero state esibita l'uomo all'ONU uno dei compiti dei servizi segreti non deviati perché su questo sono d'accordo sull'esistenza
Per i servizi segreti deviati ho sempre avuto dei dubbi
è proprio quella di fare disinformazione
E noi paghiamo i nostri servizi perché garantiscano la nostra sicurezza tre che possono in alcuni casi fare disinformazione non tanto da noi ma rispetto a Potenza estere così fanno anche gli altri non tutto quindi è complotto ma qualcosa Noè
Tu parlavi prima del Movimento cinque Stelle a credere a l'errore e questo nel libro ha ricostruito molto bene partire da una serie di fatti veri
Cioè il legame di Casaleggio con un signore che faceva parte la Camera di Commercio italoamericano per giungere a delle
Conclusioni che possono essere
L'ausilio dei ma sono ogni realtà prive di motivazione io ho fatto il giornalista investigativo per tanti anni e ho scoperto come spesso le cose non siano come appaiono
E quindi alla sono molto attento o a quando si tratta di ricostruire un complotto però mi ricordo anche che c'è questa vulgata quando ero molto giovane sono hanno iniziato a lavorare
Inizia a lavorare al Giornale di Montanelli era in corso il maxiprocesso alla mafia
E vi ricorderete una delle grandi polemiche racconto il cosiddetto teorema Falcone il teorema Falcone era quello che diceva il poi si è risultato è risultato vero non perché ce l'hanno detto i giudici
Ma perché ce l'hanno dimostrato i fatti perché non tutto quello che sta scritto nelle sentenze giudiziarie
è storia le sentenze giudiziarie come qual sia come gli atti giudiziari e sono delle fonti
Per lo storico ma non devono ovvia essere utilizzate per ricostruire la storia teorema Falcone diceva che ero e cosa nostra è un'organizzazione unitaria di carattere verticistico alla testa della quale c'era una Commissione eccetera
E si discuteva si dibatteva c'erano attacchi nei confronti di Falcone
Poi non sono arrivate le sentenze è arrivata un'intercettazione ambientale fra due capomafia che ci raccontano a tesi e poi ce ne sono state italiana in Italia
Che si raccontavano che Cosa Nostra funzionava proprio così quella che prima una parte della l'opinione pubblica e dei giornali descrivevano se il cemento e come
Una insieme di bande criminali no non erano semplicemente un insieme di bande criminali era un insieme di famiglie
Che avevano degli organi degli organi verticistiche si riunivano in maniera più o meno democratica tra virgolette
In sede provinciale regionale nazionale
A Cosa Nostra un complotto è un'organizzazione segreta
Semplicemente
Molto bene Teodori io la P due non la conosco come lui che è stato io mi ricordo che lessi uno delle mie prime letture da giovane fu la sua relazione di minoranza alla Commissione P due caso Gelli lui dice una cosa
Che secondo me dovrebbe chiudere qualsiasi discussione
Dice Licio Gelli lo definisce il più noto mascalzone la Repubblica magistratura magistrale gestore di ricatti nei confronti dei potenti di ogni specie
Quali contesta il fatto che sia stato scambiato nei confronti
Al quasi come un padrone ed era un padre della Patria mancato perché a a fuoco tra gli autori o l'autore del famoso Piano di rinascita democratica
Sì ma ci dividiamo c'è una volta che ci siamo messi d'accordo che Gelli era un mascalzone a
Tutto il resto mi pare una pure Tyre polemica inutile tanto
Resta il fatto che quando Louis con lo stesso Teodori scrive nel suo libro ci ricorda il numero dei ministri il numero dei vertici dei servizi segreti che si devono la P due
Il numero di personaggi importanti diversi partiti tutto questo al nulla non ha nulla a che fare con la trasparenza che dovuta in qualsiasi democrazia
Perché poi capita al giovane cronista come me di andare da Gelli
E dire a me nere molto impressionato perché un incontro Gelli e cerca di fargli discorsi per entrare in empatia gli dice
Sì la massoneria all'Illuminismo illiberali la Carboneria a mio bisnonno era massoneria inglese medico della regina annuite guarda cattivissimo e dice
Lei non ha capito niente
La massoneria e ordine e gerarchia ora a il è chiaro alla probabilmente semplicemente mi voleva impressionare però è legittimo che chiunque al di là dei risultati sempre contestabile di qualsiasi Commissione parlamentare
A partire da quello di Tina Anselmi quando vede una roba che è una schifezza simile
Una serie di signori che la
A pubblicamente magari sembrano avversari politici e poi siedono nella stessa organizzazione che gerarchica
Perché non è
E hanno presentato un altro un altro tipo di giuramento uno dice va tutto bene basta che si sappia in questo senso è molto meglio il video vagava trilaterale per lui città perché almeno del PD perché
Linate la conosciamo quando si riuniscono chi sono i chi sono i membri eccetera è chiaro che a pensa è una teoria complotto logica pensare che Vinterberg e trilaterale governino al mondo ma sarebbe altrettanto stupido se non pensare che divide perché Adriano integrate all'altra
Essendo delle lobby importanti formate da personaggi importanti
Pieni di soldi con a posizioni rilevanti nell'ambito culturale
E politico del loro palese non può non svolgano il motivo loro ruolo di gruppo di per sé la pressione
E questo dal mio punto di vista quindi differenziare da con palco unisono complotti allestire ci chimiche non credo
Alla all'operazione disinformazione dei servizi segreti italiani e americani sulle armi di distruzione di massa devo credere perché è dimostrata dai fatti
Adesso io sono tentata di di spostarmi dal giornalismo ha una visione a quella Kakà nella visione di Michele Ainis
Di uno studioso di uno studioso di questo Stato e si diceva prima con
Lucia Annunziata che probabilmente vista dagli Stati Uniti l'Europa appare un
Un un luogo ancora legato a una dimensione politica più arcaica meno moderna di quanto non sia lì
Certamente se noi ci distinguiamo all'Italia quest'è uno Stato in cui
Le zone d'ombra sono
Sono tradizionalmente molto resistenti
E noi ci portiamo dietro
Almeno a mia memoria la il nelle nel retro fondo della nostra memoria c'è questa condizione del doppio Stato delle verità nascoste dalle stragi
A
Al da morte di Salvatore Giuliano non c'è non c'è evento italiano che non si presti a una doppia una triplice lettura
Questo vale anche per altri Paesi in Europa penso alla Francia per esempio però per l'Italia
è un fatto che davvero tutti gli eventi della nostra storia recente degli ultimi sessant'anni quasi tutti almeno si prestano a una doppia lettura non voglio citare Aldo Moro perché sarebbe fin troppo facile
Allora non è normale in un paese così con una storia così che la teoria del complotto si affermi
Tale eccolo qui si sente
La questione generale il rapporto tra la verità democrazia
Capisco che sia un tema formidabile però ci arrivo ci arrivo per flash e tra un minuto prima di tutto vorrei darvi una notizia
Penso che abbiamo scoperto gli autori del complotto siamo in otto a questo tavolo abbiamo fatto un complotto è il
Il complotto di cui parlano Massimo Teodori e Massimo Bordin
In un libro
Che dissacrante no rispetto a vari enti diciamo leggende che ci risuonano nelle orecchie se è un libro dissacrante presuppone il sacco
E dove sta il sacro per
Che è un po'un paradosso non perché bordi netto odori sono due notoriamente due mangiapreti
Pizarro sta nella politica
Denunciando le paranoie dalla politica questo libro in qualche modo la santificato davanti glorificare
è infatti ha un po'l'andamento della del Mar del trattato della religione della Bibbia dei complotti in cui ci spazio perfino per l'auto complotto
Che il complotto contro se stesso di cui parla in pagine feroci ma anche divertenti e Massimo Bordin al proposito di Marco Pannella
Massimo Teodori ho detto no no no era un incidente grave no scusa eccolo toccare un tasto rendere visitabile sarebbe
Nome era un complotto avevamo organizzato con Teodori ed unitario
No allora
Vorrei dire questo è stata evocata mi pare più volte la questione del processo di Palermo del ruolo del Presidente La Repubblica
CAI e tenere ma prima di lui Friedman a me è anche capitato due o tre settimane fa ripresentarlo libro di Friedman
Adesso mi trovo a parlare di questo libro che
Diciamo prenda schiaffi libro di Friedman io credo che abbiano ragione entrambi
Nel senso che se la domanda è
è vero o no che il Presidente La Repubblica penso a Monti come carta di riserva né per nei mesi in cui il Governo Berlusconi stava agonizzante do direi certamente sì
Però se poi la domanda è ma ha fatto male o ha fatto bene direi ha fatto bene non poteva non farlo perché il ruolo del Presidente della Repubblica questo
Vuole presentare il Presidente non ha dei poteri autonomi deve fare
Funzionare gli altri poteri no un po'come l'olio nel motore che li consente di girare
E quindi quando
Uno degli ingranaggi sta per
Bloccarsi deve cercare
Diciamo un meccanico fare lui stesso dal meccanico
Io credo che il vero capo di imputazione e qui veniamo alla tua domanda per quanto riguarda questa a vicenda sia non tanto
Se
Napolitano avuto o non ha avuto delle prese di contatto informale ma se avesse dovuto informare gli italiani a quel tempo di ciò che stava accadendo dello scenario che si andava profilando
Alcuna risposta assolutamente no
No non soltanto perché c'è un profilo che riguarda la riservatezza degli atti del Presidente della Repubblica profilo di cui
Diciamo discutono molte pagine della sentenza uno del due mila tredici della Corte Costituzionale che ha poi definito dalla vicenda
Ma proprio perché si entra qui nella questione generale e cioè se davvero alla democrazia può e deve essere una casa di vetro se davvero può essere il tutto sotto diciamo agli occhi del pubblico c'è un ampio
Nella
Molto conosciuta definizione di Bobbio ha proposto la democrazia Bobbio diceva la democrazia il potere del pubblico in pubblico
E quindi non dovrebbero esserci spazi per di simulazioni per menzogne o tanto meno per complotti
è davvero così e davvero così davvero può essere così davvero la democrazia deve essere la patria del vero la democrazia diciamo a utenti da vivere genuina
Io penso di no per quattro per quattro
Ragioni
Intanto innanzitutto c'è
Diciamo dietro le quinte la ragion di Stato
Senta no ogni in ogni stato e quindi ogni Stato democratico c'è uno spazio per la ragion di Stato poi noi italiani
Con
Monsignor della Casa abbiamo dato il nome a questo concetto ecco Machiavelli li abbiamo anche restituito un corpo la ragione di Stato significa che le esigenze di sicurezza permettono di violare
Se non ogni norma giuridica molte norme giuridiche e quindi permettono di apporre il segreto di Stato e non c'è Paese al mondo che non conoscano i propri
Codici il segreto di Stato
E quindi permettono queste queste ragioni fondamentali per primum vivere chiamiamole così permettono i governanti di mentire tanto più poi frangenti bellici insomma i periodi in circostanze eccezionali
Numero due in democrazia che cosa succede si contano nel testo che noi non si tagliano le teste no e come si contano col voto
Però è difficile persuadere gli elettori quando
Io i io politico che chiede il loro voto racconto la verità nuda Ruta aspra per come sia
Diceva Bismarck non si mente mai così tanto come prima delle elezioni durante la guerra e dopo la caccia
Cioè le bugie elettorali di cui mi pare abbiamo anche le orecchie pieno in questi giorni sono un tratto fisiologico della vita delle democrazie
Tre
La conoscenza del vero può generare angoscia può generare senso il pericolo
E Insiel può seminare in sicurezza dell'insicurezza il primo
Diciamo nutrimento dall'autoritarismo
Dell'autoritarismo perché se noi siamo spaventati cerchiamo qualcuno con una bella mascella quadrata e ci tranquillizzi a cui deleghiamo diciamo la responsabilità di decidere per noi
Quindi
Proprio per difendere se stessa la democrazia vede accettare un posto alla menzogna in questo caso la menzogna rassicurante alla menzogna che distribuisce ottimismo
Quarto e ultimo punto
E qui scomodo non Hans Kelsen al scherza diceva
Importanti giurista del Novecento eccetera lui diceva
Che la verità unica la verità assoluta Nona Nona cittadinanza dei regimi democratici
Perché i regimi democratici si distinguono dalle dittature
Perché ammettono ogni verità possibile perché non c'è una verità di Stato non c'è un'unica verità c'è il pluralismo delle culture del serie di delle
Opzioni politiche
Tant'è vero che il singolo democrazia chi e Pilato notte la figura tragica di Pilato
Che era rappresentante di una civiltà vecchia e quindi divenuta scettica dinanzi alla verità che incarnava Gesù a un certo punto chiede ma che cosa mai la verità
E dopo sottopone
Gesù al giudizio della folle la folla decide in modo democratico però forse sbagliato come sappiamo mandando a morte Gesù osservando Barabba
Quindi insomma tutto questo per dire capisco che può essere un po'come dire Fosco nero deprimente però che diciamo il complotto e comunque le Bugie comunque le menzogne fanno parte del fisiologica del dello della vita democratica
Ho l'impressione che
Pierluigi Battista possa dissentire da
Dalle parole di Michele Ainis meno da da quando lo conosco e da quando lavoravamo insieme in redazione qui a Roma al Corriere della Sera o nelle orecchie la
Nell'atteggiamento di scetticismo col quale commentava tutte le nostre chiacchiere di redazione su su i micro complotti della politica italiana
E nell'analizzare il libro di Theodor rive Bordin per il Corriere della Sera appunto
Battista anche ripercorso l'inclinazione alla a riconoscere complotti da qualsiasi
Parte li si voglia vedere c'è il complottismo di centrodestra appunto
Chi crede che che Berlusconi sia stato fatto cadere no complotto
E c'è la visione della sinistra che considera
La storia di questo Paese narrata in maniera quanto meno parziale
E
C'è una un è un filo rosso di complotti in questo Paese tu non credi a nessuno di questi
No ti ringrazio io all'inizio della
Di questo libro c'è una citazione magnifica di Mordecai Richler un mondo di cospiratori
Che potrebbe il libro si potrebbe concludere non scherzo naturalmente ma
Diciamo sintetizza quello che io penso sui complotti detta in un modo geniale con punte della ricerca
Il mio problema con i teorici della cospirazione e che se gli dai un dito di porcherie accertate loro si prendono tutto un braccio di fantasia esattamente
è esattamente ciò che deve complottista io non non riesco a sopportare ma
Io penso una cosa che l'iter il complotto gli è nell'elenco che prima ha fatto Lucia Annunziata poi
Si può partire dalla data dal
Dal Settecento no cioè dal
L'idea della Rivoluzione francese come congiura massonica e prima ancora i gesuiti nati e per tutto una un'era
L'idea del complotto è un'idea diciamo appunto l'ha detto anche Scala che fare con il sacro
è una secolarizzazione del sacro direi
Da quando noi non crediamo più che la storia sia il disegno sentì una volontà superiore da una provvidenza e di una contro Polo onta di qualcuno che si oppone a questa volontà cioè il diavolo
Da quando non crediamo più questo principio del bene del male che si realizzano anche nelle cose terrene ma cerchiamo dei surrogati
Ne surrogati de morfologici dei surrogati diabolici il diavolo
Pagina esce
E il complottismo è questo non è il riconoscimento di un complotto
Perché evidente che nella storia esistono anche i complotti però io la vedo così eccome uno e dicesse ma
Le stelle esistono certo le stelle esistono ma l'astrologia non è il modo giusto per studiarle
Il complottismo e la Strollo che stalle sta ai complotti così come l'astrologia sta alle stelle è una visione del mondo molto coerente anzi risponde esattamente questo risponde al bisogno di coerenza
Noi non possiamo sopportare che il mondo sia preda del disordine
Che sia il frutto di tante singole volontà che tra di loro non sono coordinate non possiamo pensare a questa questa questa immagine che assolutamente inquietante dobbiamo pensare che dietro c'è qualcosa
Che dietro c'è qualcuno
Il bene contro il male
Ciò che succede è sempre il prodotto di una volontà soggettiva non guardate quello che in superficie che quella superficie solo menzogna la verità sta dietro sta nell'ombra queste il complottista
E qui arrivo alla seconda al secondo punto questa questo libro
Racconta
In tutte le sue articolazioni la grande teoria che c'è
Nella storia italiana
Viene solo accennato questo punto è stato detto prima la teoria del doppio Stato cioè non si dice in questo Paese ci sono stati dei complotti dei delitti dei misteri ancora non chiariti ma certo che ce ne sono
Quello che si dice che tutta la storia italiana che noi conosciamo dobbiamo prenderla e buttarla nel cestino perché la vera storia è una storia doppia
Il doppio Stato un livello legale un livello trasparente un livello pubblico ma da un certo momento in poi
Che è praticamente dal dall'invasione dall'invasione dal
Dal dall'ingresso dallo sbarco degli Alleati in Sicilia fino ai nostri giorni c'è un'unica mente
Che sta dietro tutti quei fatti che sono stati elencati qui e che arrivano secondo me fino e c'è anche
Il pezzo che è più diciamo no che dica il cui autore Massimo Bordin secondo me arriva fino a queste vicende della trattativa
Famose cosiddette tra virgolette trattativa stato mafia
Per cui per esempio visto l'altro giorno Crocetta che contro Fiandaca anche appunto che uno dei principali sostenitori della
Della non trattativa deve
Come il capo d'accusa non crede alla trattativa stato male cioè
Un negazionista appunto c'è e non crede non non è che dice
Il e è è un atto d'accusa un capo di imputazione non crede alla trattativa stato mafia di di stiamo operando con un delinquente un mascalzone un senza Dio umbri sacralizzazione una un profano attore
Non crede alla trattativa stola cioè non dice io Pintor degli elementi per cui dovete credere a questa teoria
Ma dice
Che quello è un dogma bisogna credere e chi non lo dice nascondere la verità perché c'è anche questo è il complottista ha dalla sua quest'arma fondamentale che non c'è smentita possibile alle sue tesi
Se c'è una sentenza che dice quella rete sono tutte sciocchezze il complottista dirà che il giudice fa parte del complotto
Se si porta una prova contro
L'esistenza di quel complotto si dirà che quella prova è stata costruita da quelli che hanno fatto il complotto guardate che non è un'esagerazione i nazisti sui protocolli dei savi anziani sia dicevano esattamente questo
Quando ormai era acclarata la totali in autenticità dei protocolli dei savi anziani siano i nazisti dicevano il fatto stesso che siano state costruite delle prove
Per dimostrare vino autenticità di questi protocolli di vostra di autenticità di questi protocolli
Quindi il complottista sarà sempre un con Patricia ma ci sono i misteri risolti ma anche quando sono risolti complottista dirà che non sono risolti quante sentenze ci sono state su Moro
Cento duecento otto nove una quantità sterminata e con i responsabili che hanno detto siamo stati noi credete ci siamo stati noi
L'ultima quella Trio sparato cinque colpi quell'altra di auto una decostruzione dettagliata e ancora si pensa che c'è un altro uomo
Che c'è che non è naturalmente una completezza di informazioni ma vorrei dire non possono essere state solo le Brigate Rosse
Ma dietro ci deve essere un grande vecchio che stava lì a tra esse l'anno nascosta per decenni una volta un musicista un'altra volta è un agente di
Sfigato dei servizi segreti etiche che ritorna fuori dunque lo sa
Non ci si accontenta ma in quello non è un mistero e risolta quella storia
Si sa chi è l'assassino di quel romanzo giallo si sa dopodiché ci possono essere dei singoli buchi ma che non possono compromettere la visione complessiva ad uccidere Moro furono le Brigate Rosse attenere
Morde entro cinquantacinque giorni furono le Brigate Rosse ad ammazzare Moro nelle nel nel maggio del mille novecentosettantotto furono le Brigate Rosse punto questo è inaccettabile per il complottista perché fa parte
Della parte visibile della nostra storia perché la vera parte
Che ci racconta come sono andate le cose e la parte invisibile il merito di questo libro che veramente
Ovviamente come in questa sede diciamo così è difficile dirlo in poche parole possiamo così tanti che meglio che concludo subito se no
Si fa troppo tardi ma il merito di questo libro è quello non servirà a niente
Chi crede nel grande complotto del doppio Stato da questo libro trarrà soltanto una conclusione che bordi netti odori fanno parte del complotto
Quindi diciamo non è non serve dal punto di vista
E anche non è qui che abbiamo ma ma forse non è detto forse facciamo parte dell'anti complotto una non è detto perché
Perché questo è tra l'altro piccolo dettaglio vorrei con questo concludere veramente io un prima un po'Marra abbiamo adesso Marra mi diverte
Da morire guarda andate a vedere i siti negazione e una ogni tanto lo faccio i siti negazionisti dell'undici settembre e sono tantissimi
Visita milioni si persone credo che sia di siti è esilarante assolutamente esilarante se uno dice
Hanno messo trentasette tonnellate di esplosivo nella notte conseguire del presente e c'è una dice
No secondo me sono trentasette tonnellate e duecento grammi allora sì della scia cioè si scontrerà una è una guerra pazzesca perché non c'è mai il vero complottista pezza che anche il suo compagno di fede realtà fa parte del complotto allora questo libro non servirà a confutare
Diciamo per i compagni non servirà al complottista per rivedere le proprie posizioni
Ma serve secondo me per ricostruire su un piano civile le cose come realmente come realmente sono andate anche nel disordine dice troverete tutte le spiegazioni no
Le spiegazioni non ci sono tutte perché i misteri esistono perché le porcherie come dice dice
Ci sono ma
Con questo libro in qualche modo si cerca di evitare
Che complottista possa prendere tutto il braccio con le sue fantasie apocalittica
No perché poi oltretutto bisognerà fare una distinzione tra complotto e misteri
E e voci rumors perché per esempio le voci quelle fanno parte della della vita e
E e della vita professionale i noi cronisti e non sono certamente un come dire una peculiarità italiana io ricordo che qualche anno fa
Ero al Festival della pubblicità di Cam con un famosissimo pubblicitario tedesco il quale molto seriamente accenna con le altre persone mi raccontò che aveva saputo che in Germania stavano
Tornando a stampare segretissimo a mente i marchi
Stiamo parlando di cinque anni fa
Potete immaginare la mia curiosità missili accesero negli occhi poi
Per una serie di cose dentro uno fa un punto all'epoca la possibilità di fare una verifica ma quale non fu la mia sorpresa quando qualche anno dopo forse un anno e mezzo fa
Se non sbaglio ieri il quotidiano Libero scrisse in seconda pagina che in Germania stavano stampando i marchi
Quindi eh
Nessuno avuto poiché le prove di questi marchi segretamente stampati ma quello che voglio dire che
La voce il dubbio la
L'ipotesi e correva per l'Europa e in ambienti non necessariamente legati alla politica appunto persino tra tra i grandi pubblicitari correva senza che Paese se se ne sia mai avuta nessuna prova
Questo per dire caro Marco da Milano che
Tra complotto
E lavoro sulle voci la sulle ipotesi sul non detto somala la differenza c'è
E e tuttavia mi corre l'obbligo per aver scritto tanti pezzi di retroscena politico per il Corriere della Sera mi corre l'obbligo di fare minimo di decente a sì per forza di di di avere una missione se non di auto colpevolizzazione perché un contributo lo diamo seriamente e danni anche noi giornalisti nell'alimentare questa dimensione se non
Complottista comunque di sfiducia
E ed ammesso dobbiamo dirlo io mi prendo la mia parte
Sì ma infatti io suggerirei di non dimenticare il sotto il titolo del libro di Massimo Teodori massimo un ordine con i politici cinghia Anna no perché tutti i complotti che sono stati evocati a partire da quelli di di Lucia Annunziata e quelli
Sull'undici di settembre hanno in comune la caratteristica di essere
Denunce di un gruppi associazioni comitati cittadini la Rete
Contro un potere che vorrebbe rappresentare una realtà trasparente nitida che essi
Prende il gioco della dell'ingenuità del del popolo dei cittadini
E e quindi a Riano quelli che ti svela nove nonché non è vero niente che Dallas che l'undici settembre che Marilyn Monroe eccetera eccetera
La particolarità del caso italiano che mi sembra il cuore del libero e che invece i complotti della della del della storia repubblicana per fermarci alla storia repubblicana
Sono spesso e volentieri complotti che partono dall'alto cioè non partono da una rete di cittadini indignati o da un gruppo di giornalisti liberi indipendenti che fanno un'inchiesta e dicono
Che esistere la P due e nel cuore delle istituzioni
E questo riguarda anche i retroscena politici ovviamente che si occupano di complotti per così dire minori complotti di giornata complotti che si esauriscono
Alla fine della giornata e Dio solo sa solo in questa ad oggi la mia giornata si è aperta con una fonte come si chiama che mi ha detto
Che Renzi è stato scaricato dagli americani ecco quindi non sapeva ovviamente essere venuto cui
Oggi oggi pomeriggio romano ha detto sì perché sull'Ucraina sugli F trentacinque loro l'hanno messo Lugli a delusi
E quindi adesso non so cosa fanno il tifo perché io non cioè
Comunque io vi assicuro che la mia giornata ero sotto il nostro giornale la nostra il nostro palazzo sulla Cristoforo Colombo e si è aperto e si è aperta così
Per dire che poi quando si avvicina al momento delle elezioni livelli voci impazzano
Però la particolarità tutta italiana del complotto dall'alto come i politici Cingano è una cosa significativa e importante
C'hai Piero Pelù sul palco il primo maggio ma c'hai un personaggio assolutamente autorevole ascoltato intervistati stimo come Rino Formica
Che negli ultimi settimane ha fatto decine di interviste di lettere sul foglio di articoli
Per dire che c'è un piano di Licio Gelli rappresentato da Renzi e Denis Verdini che stanno invertendo il piano di rinascita democratica quasi a lanciare in grandissimo serial Piero Pelù Rino Formica sono hanno complottato insieme per lanciare il libro di Teodori e Bordin
Questo libro ci parla quindi di uno specifico italiano dove ci sono due caratteristiche direi
Una è la questione della fragilità della democrazia italiana
Cioè la democrazia italiana molto fragile
Siamo in una doppia frontiera almeno fino alla caduta del muro è stato così eravamo la frontiera tra Est e Ovest ma anche quella tra nord e sud del Mediterraneo
Quindi il nostro Paese portaerei naturale penisola nel cuore del Mediterraneo alla deriva è una naturale crogiolo dispiego complotti missili che abbattono aerei bombe sui treni che passano per caso da stazioni
In una giornata assolata di agosto e così via
Primo punto quindi se è un Paese fragile sia una democrazia fragile perché tra le altre cose ha avuto per quarant'anni il più grande partito comunista d'Occidente
Allora e chiaro che bisogna difenderla e bisogna difenderla dicendo anche che c'è chi la vuole distruggere e quindi qui ci sono pagine molto molto interessanti su tutti i vari
Sul va sull'uso politico del complotto che a sua volta è un complotto
Il mille duecentosessantaquattro il golpe dallo De Lorenzo che serve in realtà a fare subito una frenata conservatrice sul centrosinistra
Il golpe Borghese del mille novecentosettanta tutta la questione della loggia P due
Ecco in tutti questi casi sono gli stessi protagonisti della politica che alludono al fatto che essendoci delle forze oscure che stanno comportando contro la democrazia
Bisogna fare un passo indietro sulle riforme bisogna essere prudenti bisogna coinvolgere si ma fino a un certo punto le basi popolari all'interno della del gioco democratico fino ad arrivare a agli articoli di di Enrico Berlinguer dire su Rinascita del mille duecentosettantanove su cui ha scritto cose molto interessanti ancora Claudia Mancina
In un libro in uscita su Berlinguer dove la teorizzazione della democrazia fragile arriva al punto e dire se noi vinciamo noi comunisti né di sinistra vinciamo prendiamo cinquantuno per cento non possiamo lo stesso andare al Governo
Che altrimenti facciamo la fine del Cile
Questo tema della fragilità con
Che si sovrappone a un altro tema che direi lo chiamerei quello della megalomania lo userà un loro uso così cioè quanti politici circhi vengono a dire quante pagine di storia e quanti
E quanti libri abbiamo letto sul fatto che l'Italia è un Paese cruciale fondamentale assolutamente decisivo quindi la mia carriera politica è decisiva e quindi e chiaro che c'è una trama politica contro questo questo Paese decisivo
Ora naturalmente in tutte queste due visioni voglio dire l'articolo crisi che si fa la della famosa immagine della piramide dovesse rovesciata della P due per cui al vertice Cera Gelli ma Gelli realtà era alla base di un'altra piramide che stava sopra
Ma l'immagine Belfagor Belzebù realtà lancia Craxi in un editoriale sull'Avanti non la lancia alla Commissione se il meno lanciano appunto neanche i soliti
Complottisti è un'immagine che arriva ancora una volta da un complottista dall'alto
E allora queste due immagini della fragilità della me megalomania naturalmente hanno una verità una profonda verità cioè è vero che l'Italia è stata alta al centro e da una di una doppia frontiera
è vero che in Italia ci sono stati stragi impunite poteri occulti nazione
Un Presidente l'uomo più potente dl dello stato rapito tenuto over cinquantacinque giorni in balìa dei brigatisti
E depositato nel cuore di Roma senza che se fosse successo nulla e su questo lo stesso Massimo Teodori proprio quella relazione di minoranza sui di cui parlava Gomez ha scritto delle cose interessanti
E schiaccianti direi sulla responsabilità dei servizi segreti degli apparati di di sicurezza
Il problema è che Prodi fermo questo ruolo dell'Italia è venuto via via scemando
E via via che è scemata anche i complotti per così dire hanno perso di qualità
Sono diventati complotti sempre più minori sempre più infimi in cui il famoso ruolo decisivo delle presunte vittime del complotto sempre in realtà sempre meno decisivo e quindi
La strumentalizzazione del complotto da parte di chi trepida di averlo subito è sempre più
Evidente rispetto alla alla sostanza delle cose
Per cui in realtà alla fine c'è quello che scrive Teodori alla fine c'è una classe dirigente politica che ha avanzato la teoria del complotto ma anche saputo gestire la senza fare eccessivamente danni e muovendo sia anche in grande autonomia
Nella situazione data
Resta quello che scrive invece Massimo Bordin nel nel capitolo sul sulla trattativa dovete parla del del grande processo
Che dove era esterne intentato al palazzo al Palazzo pasoliniano ma ci sarebbe voluto un inquisitore come Vishinsky c'erano invece i pm Scarpinato Lo Forte finita come è finita niente terzo livello
Ecco il grande processo non un forse non c'è stato sicuramente non si può esaurire né in una sentenza di tribunale né in un articolo di giornale
Il tema dei poteri che agiscono e che condizioneranno la la storia italiana
Sicuramente oggi parliamo di piccoli complotti I danni di una di una piccolissima politica che sia rimpicciolita
Non ha neanche l'altezza e la grandezza per così dire di quelle tranne che bordi netti odori ci hanno raccontato
Credo che su questo si potrebbe esser d'accordi do tutti non ci sono più i complotti di una volta
Passa solo intervenire visto che sono stata brevissima volevo recuperare un attimo un minuto di tempo
Io sono intervenuto all'inizio dicendo che secondo me
Questo libro che è bellissima un punto debole nel fatto che fa pensare che il complottismo una malattia solo italiana no
Credo che sia un punto importante è la culla discussione abbiamo fatto me lo conferma
Sostenere che invece non è una cosa solo italiana
E che anzi cioè descrivere la natura del rapporto dalle la natura del complottismo in generale serve secondo me a illuminare un po'il discorso che ha accompagnato e me lo fa venire in mente questo discorso
Fatto da Ainis che ha accompagnato la democrazia cioè io credo che dovremmo tenere una cioè il complottismo nasce
Fondamentalmente con la democrazia nasce fondamentalmente con la rivoluzione contro la rivoluzione
Francesi
è in chiave antimodernista
E anti
Diciamo liberale antitrust formazione della politica esistente perché i complotti nel mondo è questo un po'l'accennava
PG nel mondo naturalmente delle
Delle monarchie i complotti non erano neanche definiti tale erano semplicemente giustamente
Un modo per preparare la guerra sostanzialmente l'idea del complotto nasce invece con la violazione l'allargamento
La violazione diciamo delle regole e l'allargamento della capacità delle persone di parlare di tiro le cose
Perché faccio questa premessa perché secondo me non faremmo un torto i complottisti perché hanno ragione anche i complottisti non hanno non sono tutti stupidi
Diciamo se non pensassimo perché il contrattisti ma è qualcosa che nasce con la democrazia ne accompagna la battaglia politica interna e tutto quello che dicevo prima no
Si fa riferimento a tutto l'arcaismo che è rimasto ancora il sistema politico che invece la
Democrazia promette come allargamento la democrazia di cui tu parli Ainis non a caso tutti c'è una democrazia che deve avvenire
I suoi limiti nella spiegazione la verità è che l'altra anima della democrazia e la richiesta stessa che non ci siano invece i limiti alla
Trasparenza limiti invece alla partecipazione incluso nella comprensione
Ultimo passo ed ho finito
L'attuale complottismo ha cambiato natura ed ha cambiato natura io l'avevo detto molto velocemente ha cambiato natura per via delle tecnologie oggi abbiamo delle tecnologie che hanno portato alla convinzione
Che la promessa di trasparenza e controllo totale che della democrazia non è più solo una promessa astratta è una pressione praticabile possibile oggi prova
Ha in essa ad avere una situazione in cui tu prepari anche solo per la ragione di Stato una serie di Bugie di Stato tra virgolette ottime da fare e vedrà che non funzionano più
Cioè il complottismo attuale ha dentro di sé
O una
Anima secondo me
Molto più seria molto più diciamo o capace di agire al di là del complottismo insomma proprio perché oggi ha con sé le tecnologie
Per smentire tutte le cose che sono successi tant'è vero che Toni Blair alla fine è caduto sulla sua grande bugia dell'Iraq in Iraq tutti compatti che sono stati fatti sono stati andar mandati tutti al mare
La prova e che oggi
Il complottismo è una richiesta fortissima di trasparenza della democrazia da qui poi deriva è che tutto lo stupidi istmo diciamo
Della in classe politica viene rivelato molto facilmente però ecco io vorrei dire non vorrei che si uscisse dicendo che tutto il complottismo è ridicolo dietro complottismo c'è una dinamica
Democratica
Applicata come e dove oggi con le tecnologie applicata molto meglio non è detto che
Funziona bene è una teoria la teoria però prendiamo seriamente questa richiesta non è soltanto folklore
Io che diceva Lucia Annunziata a proposito delle tecnologie mi porta adesso che
Siamo arrivati e i due autori del libro mi porta
A chiedere a Massimo Bordin
Quale impatto a oggi sull'opinione pubblica
La rivelazione di un complotto visto che
Ne abbiamo tonnellate a disposizione pensate soltanto a quello che
E c'è stato rivelato in questi anni da Hassan sorda snoda e non
Cioè
Tonnellate di file si sono
Riversati sulle redazioni dei giornali ma anche
Nessun sugli schermi di di di chi di chiunque di qualsiasi cittadino avesse voglia di andarsi
A leggere le le le relazioni private spedite dei diplomatici americani e non solo ad altri commenti allora
Mentre la la prima domanda che avevo in mente di di porre e che ti pongo è
Quale è stato un impulso che abbia portato a scrivere questo libero quanta influenza accende nella nel nell'averlo voluto
Quanto deriva dalla certosina lettura dei quotidiani che ogni mattina tu fai con la rassegna stampa radio radicale che ci accompagna sono convinta compagni tutti noi ogni mattina quindi quanto di questo libro è frutto
Dell'insofferenza che ti viene da leggere parte delle cronache politiche e la seconda domanda è ma
Appunto dopo Hassan sottoposto una coda M i complotti hanno ancora un una forza o meglio la rivelazione del presunto complotto influisce ancora sull'opinione pubblica
Grazie come l'opinione pubblica
Parliamo ecco
Ma le opinioni pubbliche e assetata di complotti perché i complotti sorgono sono bei sono storie formidabili
Grandi iscritti mica solo ma pensate alle successo anche culturalmente fondante di certe
Di scelte che attive tradizioni dell'isola ma pensate al successo di un foglietto non come i Beati Paoli in Sicilia tutto un complotto gigantesco che
Affascinava la la cultura popolare dell'epoca ma da dal registro basso si può passare registrato Balzac ma quanti grandi autori hanno descritto complotti Giulio Cesare di Shakespeare se in modo maleficio prendi il corso del più ti piace dice Marco
E allora io il problema è che nel
L'opinione pubblica lo chiede di meglio anche perché poi i complotti in genere sono una spiegazione semplici
I complotti solo una semplificazione di una questione complicata
E in realtà servono molto alla politica
Certo Lucia a livello internazionale c'è Platì Oria complottista dei letti iraniano lo sbarco dell'uomo sulla Luna
In Italia però c'è una particolarità del complottismo che viene utilizzato non dall'opposizione ma dal Governo
Faccio un esempio di diciamo così il protocollo Polo otto antigovernativo e
Un intervento al congresso della Democrazia Cristiana che si tenne nel mille novecentocinquantanove che libro
Di Amintore Fanfani che spiega guardate
Il mio Governo ecco caduto sapete perché perché si sono riuniti grandi esponenti del mondo delle banche della finanza dell'impresa europea
E si sono riuniti a Zermatt non si sa perché la Svizzera ha sempre un suo
Ha con il suo ruolo e hanno decisioni che il mio Governo doveva accadere
Ora in realtà basta leggere la cronaca politica dell'epoca si scopre che Fanfani cade su questioni parlamentari anche minute
Che nel per i vini dei pochi mesi del suo Governo era riuscito a compiti a compiere tutti gli errori possibili che un Presidente del Consiglio la potesse fare e che quindi sulla caduta del suo Governo c'era poco da evocare complotti svizzeri però quella era una spiegazione fantastica Grillo esimeva da alcune responsabilità e faceva vedere
Il nemico incombente e il nemico del Paese
D'altro canto
Io debbo
Restringere molto il mio ruolo in questo libro
Di cui non ho alcun merito tranne la l'ultimo capitolo ammesso che lo sia
Che è un'appendice poiché
Ovvia ovvio abbia mi ha chiesto massimo su una questione che volevo fosse quello che sto seguendo con cavigliere Gruber proposito dico lui diceva travasi diceva Battista vengo insultato praticamente no e l'altro se freudiano vengo insultato praticamente tutti i giorni sempre vecchie ma non fa niente non è
Non è un problema perché credo francamente che quel processo non
Non non stia in piedi abbia una serie poi della del di quel ceto politico penso il peggio possibile non è
Non è questo il punto ma e non sono nemmeno sostanzialmente portato a un trasporto naturale verso l'Arma dei Carabinieri per tanti motivi anche generazionale
Ma in realtà e il processo che non mi convince
Questo però non si può dire se
Appena di passare per un sostenitore delle oscure trattative
Mafia Stato che sono un continuum ma che però poi e qui c'è l'aspetto singolare
Si saldano e concludo rapidamente con alcuni stilemi della teoria del complotto all'italiana per esempio se andate a vedere l'analisi che viene fatta dai giornali dai politici
Sugli attentati del novantadue novantatré ma soprattutto sui due del novantadue quello di capaci quello di via D'Amelio
La
Perfetta sovrapponibilità con lo schema applicato a
La strage di via Fani dieci rapimento di Moro è assolutamente evidente
Così come il sedici marzo pomeriggio già Lanza batteva i primi comunicati in cui si diceva non possono essere solo italiani non possono essere solo le BR esattamente
Subito dopo l'attentato di Capaci c'era chi diceva non può essere solo male
In realtà cerco di dimostrare che sulla base dei delle risultanze processuali
Quegli attentati del novantadue sono congrui per il movente
Lì si è avuto neanche congruo non non c'è bisogno di inventarsi altro perché anche la scansione
Stracci qui
Però non basta proprio per la teoria che esponeva Battista cioè che la teoria del complotto ha questo di
Sicuro che sia un dove edificare
Per cui per esempio sulla trattativa
Di fronte alla semplice domanda va beh anno avranno anche fatture trattative ma allora se cioè qualcosa che illegale vuol dire che la mafia qua ha guadagnato qualcosa che non doveva coso
Le risposte sono le più varie ma nessuna funzione
E allora alla fine messo alle strette l'interlocutore dispone va beh qualcosa avrà guadagnato Vattelapesca cosa ma non fa niente perché la teoria deve comunque
Regge quindi insomma lo schema del complotto in realtà
Essi una richiesta di democrazia Lucia quando viene dal basso a patto che non sia quello sulle scie chimiche perché allora uno che ama l'ambulanza non è che però è evidente che anche una richiesta di maggiore trasparenza
Ma il problema è che esiste un altro tipo di teoria del un altro uso della teoria del complotto
Che è quella invece
E del potere del potere per giustificare le sue lacune o proprio le sue illegalità oppure per gestire delle campagne politiche
E anche in questo nel caso
Il
Complotto neve
Fondante dei protocolli dei saldi viene fatto ad una polizia segreta e di una mole
Assoluta e non è che viene fatto e questo è questo e anche quell'altro aspetto
E questo è quello che in questo libro immune dal momento che credo
Si presti insomma
A una riflessione sulla materia cerca di mettere in evidenza
E non entrò in effetti non poteva essere più opportuno al punto che Massimo Teodori qui uno è libero di interpretare un po'come si vuole ma si può
Esprimere una teoria complottista sulla
Sulla pubblicazione così puntuale e precisa temporalmente
Dei di questo saggio e
E abbiamo poi ho raccolto mi pare opinioni
Prevalentemente anti
Complottista e quindi a sostegno di quella che è
La la vostra ragione per aver scritto questo libro però io vorrei
Che che Tucci raccontarsi ancora meglio da dove è nata la l'idea del libero
E se c'è qualcosa che avresti voluto aggiungere all'ultimo momento che non hai potuto aggiungere
Credo che in questi ultimi giorni appunto di ieri di elementi di complotti se ne siano
Fare ne siamo arrivati altri
Per spegnere ecco
Due piccole note il prefetto De Gennaro che e che figurava nel primo
Tabellone che che ha circolato
Già capo della polizia delle del dei servizi non è potuto venire perché o è stato chiamato oggi a deporre come testimone non so quale processo in Sicilia e quindi
Quindi la la la cosa no non è stato un trucco anzi mi dice lui mi ha detto esplicitamente dillo esplicitamente che c'è stato questo impedimento
La seconda cosa quello che il cadetto Massimo Bordin è vero che lui ha steso il capitolo assoluta di uno Stato e mafia
Ma alla nostra collaborazione lo scambio di idee la riflessione su queste cose dura da tantissimo tempo da quando
Nei lontani anni ottanta Massimo
Ed io collaborammo insieme nella
Commissione d'inchiesta P due e quindi da allora che riflettiamo su queste cose perché questo libro
Nella mia lunga frequentazione della prima del Parlamento con funzioni inchieste liste della ricerca storica un po'anche del giornalismo
Devo dire che io sono stato sempre perseguitato e in una situazione sempre a Bari abbastanza di minoranza e marginale dal complottismo come protagonista
Della politica protagonista della memoria storica protagonista della interpretazione della storia della Repubblica
E quindi vedendo intorno fiorire una marea di libri una materia con una marea di
Di film una marea di missili all'o televisivi e via di seguito intorno più o meno di ispirazione più o meno accentuata complottistica ho detto beh forse bisogna
Bisogna scrivere qualcosa anche in base questa mia vecchia esperienze delle inchieste parlamentari eccetera
Dice dice PG Battista non servirà a nulla forse non servirà a nulla so forse comunque
Noi ci abbiamo provato
Al cercare di dire una parola non dico di verità perché nessuno ha la verità ma
Cercare di di dare una una parola di razionalità e di logica spedita
Di spiegazioni logiche
In realtà il complottismo è stato qualcosa che
Ha inquinato tutta la storia italiana
La inquinata sotto molti aspetti e soprattutto sotto l'aspetto di
Sempre cercare di istituirli distorcere la dialettica politica
Perché i comunisti non andavano al Governo perché c'è un complotto che veniva fuori dal Governo perché Berlusconi ha fallito politica perché c'è un complotto dei magistrati
Perché perché perché cioè ogni volta
Che con un personaggio politico un gruppo politico aveva un insuccesso falliva in realtà si invocava il complotto c'è qualcosa di misteriose ha ricordato adesso
Massimo Bordin e la storie di Fanfani che io non descrivo e
Che non è descritto nel libro perché ci sono dodici
Capitoli diciamo per ognuno dei grossi infatti a cominciare da quello dello dello dello sbarco americano in Sicilia che sarebbe stato favorito in fondo
Patrocinato dalla mafia che da allora avrebbe tirato le fila fino ad oggi nel di tutto quello che che che è avvenuto in Italia ora evidentemente queste cose
Ad alcuni e non ci paiono ridicole ma non sono soltanto ridicole sono su anche qualcosa che distorce la politica non consente a questo Paese via vere
Una giusta dialettica fra posizioni fra proposte e via dicendo perché ogni volta ogni volta il pensiero politico che diventa sempre
Più deboli il pensiero l'azione politica che viene sempre più debole ogni volta più diventa debole e più si ricorre a queste spiegazioni
Queste spiegazioni diciamo così misteriose che gettano la palla
Fuori dal campo della della realtà politica e degli avvenimenti lo gettano in un territorio che è sempre misterioso che sembri indefinito che sempre popolare popolato da cose diverse questo è cominciato nel mille novecentoquarantatré
Ed è finito oggi definito se voi leggete in questi giorni
Le questioni che le questioni che su tutti i giornali avevo fatto un elenco poi attuano preso comportato dei titoli in cui appare la parola complotto dell'ultima settimana sono migliaia di titoli sui grandi giornali italiani
Allora perché Mattei cene eccetera e cioè è perché c'è un complotto perché adesso addirittura Brunetta ha scritto un libro per cui
Il due mila undici è stato Berlusconi è stato
Gratis
Stato buttato fuori perché c'era un un complotto cosa che aveva già detto Friedman secondo me raccontando che l'auto utenti che balle per cui è stato anche smentite e che
Anche la questione dell'hard
E e il complotto era di di di di Tremonti anche la questione del segretario al Tesoro a americano
Bisogna prenderlo per quello che il servirà al Tesoro americano annuali ha detto una cosa molto semplice e ovvia
Che officioso europei saranno stati linguistiche i capi di governo i Capi dello Stato
Hanno riflettuto in quel periodo di tempo sul fatto
Che che Berlusconi aveva sempre aveva era sempre più
Non accolto in maniera decente
A livello europeo e che tutti quanti si interrogavano quale potesse essere l'alternativa al Governo Berlusconi perché così sono andate le cose
Per non è che Napolitano abbia fatto un complotto favorito dall'Europa Napolitano come è giusto che un Presidente La Repubblica faccia
Conoco non governi con un Governo che stai non cade che perde la maggioranza in Parlamento il cui bilancio il lo spread quello che via di seguito si interroga quali sono le le le via percorribile pensate che in quel momento è una dichiarazione ufficiale di Massimo D'Alema
Massimo D'Alema questo Friedman
Prendevano lo dico e do non lo dice
Massimo D'Alema incontra Monti e gli offre esattamente nella primavera del due mila undici questa è una cosa dichiarata da tempo
E gli offre se eventualmente l'UNIRE ha disposto a capeggiare una coalizione di centrosinistra e a fare pro tempore il
Un Governo di emergenza il giorno in cui
Quello il Governo Berlusconi vi fosse crollato soprattutto anche per la mancanza di fiducia in Parlamento allora queste cose
Che naturalmente possono essere prese
Come e messe assieme semplificate è un complotto non è un complotto era normale dialettica della realtà della realtà politica de del verde delle informazioni che girano e via di seguito allora
Tutto ciò tutto ciò accompagnato accompagnato la storia d'Italia
Prendiamo per esempio la P due che è una una cosa molto molto più grave di quanto possiamo scherzarci sopra perché da
Trent'anni da quarant'anni ci perseguita questa storia della P due io penso che Licio Gelli che al CIPE novantaquattro anni
In questi anni ha goduto moltissimo
Ha goduto moltissimo nel ritenere che una balla che
Una balla che inventato quando era latitante facendo ritrovare il piano di rinascita democratica che non erano nient'altro che dei foglietti di carta assemblati e messi insieme con quattro proposte che se li andate a leggere so sono abbastanza di ridicole assemblate si sembra dalla loro segretario del del della Camera
Cosentino Mileto fammi fammi una cosa mette insieme un po'di proposte con le proposte che giravano dappertutto negli ambienti accademici figuriamoci le cose che sono scritte lì
Maranini tutti gli altri accademici negli anni Sessanta vedi battevano normalmente allora questa cosa ci ha perseguitato
Perché ci ha perseguitato perché se seguita da ripetere da allora che qualsiasi
Ritocco o o proposta di modifica costituzionale che può essere approvata non approvata
Questo è l'accordo con questo coupon quella parte
Non era nient'altro che l'attuazione del piano di Gelli chiudiamoci Gelli come ha goduto di tutto questo ha inventato una balla ha fatto ritrovare quattro pezzetti di carta e per quarant'anni tutti quanti si sono si sono così hanno seguita da a ripetere c'è il piano di Gelli che poi sarebbe stato Craxi però voleva implementare poi sarebbe stato Berlusconi adesso sarebbe Renzi e via di seguito ma vi rendete conto di quanto è ridicolo ma
Se pensiamo che ci sono degli illustri anche amici il nostro
UDC costituzionalisti che ancora oggi
Di fronte a un dibattito costituzionale
Che è un dibattito costituzionale come ce ne da da quarant'anni a questa parte con quattro Commissioni parlamentari presiedute dagli esponenti di tutti da da da da da da da liberale Bossi a a D'Alema alla
Ha dei Mita e via di seguito
Pensate che pensate che
Che stavo dicendo
Che il collega
Che con questo progetto viene viene presentato come titolo come l'attuazione del piano girava ora tutto questo è ridicolo falsa
Qualsiasi dibattito costituzionale falsa qualsiasi vi dibattito politico
Questa è la ragione per la quale
Abbiamo cercato parlo l'abbiamo perché lo dicevo prima con Massimo Bordin la diciamo lo scambio di idee su questi su questi fenomeni
è stata continua da da da molti da molti decenni servirà non servirà non lo so se servirà non servirà non so per certo che se noi seguitiamo a ragionare
Nella
Politica italiana e ne anche nell'esame della storia italiana
Con queste categorie di qualcosa che è fuori a cui bisogna rimandare le responsabilità a rimandare le questo degli eventi io credo che
La politica peggiore RAS sempre più infatti e con questo finisco
Io credo che c'è un stretta correlazione
Lucia vero che il complottismo e dappertutto che in America ci sono i tanti confronti Ist però la maniera in cui il complottismo il complotto Manni
Hanno invaso la storia della Repubblica italiana
Mi pare che sia molto maggiore di quanto sia accaduto negli Stati Uniti e in altre democrazie occidentali
Cioè ho l'impressione che in Italia proprio perché la politica
è più debole il complottismo tutte le volte in cui il la politica falliva è tornato in superficie questa è la ragione di questo libretto io spero che
Che che che serve a anche se il PG dice tutto seguito era come il problema volevo esprimano difendere a tutti voi prima di dire salutarci una cosa proprio rapidissima questa è una campagna elettorale all'insegna
Del complotto ne abbiamo appunto di ogni di ogni genere tipo chi di voi ieri sera a seguito
Beppe Grillo da durano Vespa tanti ecco
Ma
Credo una gran una gran parte allora
Immagino che anche qui
Anche qui alcuni tra noi e la non l'hanno seguito
Ecco una delle cose che Beppe Grillo ha ha offerto alla platea di Porta a Porta è
La teoria tutto che non siamo noi che decidiamo caro Massimo Teodoro per il nostro destino di di cittadini italiani ma stanno decidendo
Altri per noi è così come hanno messo prima Monti poi Enrico letta poi realizzerà sto si dispera no anche lui questa è una cosa
UE è una idea di complotto espresse ieri sera ma
Abbiamo anche e l'abbiamo parlato fin troppo idea del complotto che ha spodestato Berlusconi e sul quale medesimo Berlusconi vuole avere
Vorrebbe avere una Commissione d'inchiesta queste è è forse la la campagna elettorale in cui i complotti di diverso ordine tipo si stanno confrontando no
Non so io che devo prendere un treno al volo io non vorrei come Grillo semplifica però credo che a questo tavolo siamo tutti d'accordo su un fatto
Noi abbiamo un Parlamento allorché è stato eletto per quanto riguarda la sua composizione dai cittadini che costituzionalmente può formare coalizioni di governo che voglia fare però è anche vero che è un comportamento formato illuminati
Tutti salvo
Qualche partito diciamo era fatto scelti dalle segreterie dei partiti
E quindi formato da un gruppo molto ristretto di persone rispetto a quello che in cui teoricamente potrebbe fare un Parlamento eletto con un sistema maggiormente mostrati che per questo ha in essere
Ci spiega naturalmente la Corte costituzionale ci ha detto che questo Parlamento è legittimato a fare tutta una serie di cose
Ma questo Parlamento e per altri versi eletto con una legge illegittima e noi che siamo delle persone di buonsenso ci rendiamo conto come qualcosa non possa funzionare in tutto questo solo il fatto che un partito che ha preso credo
Tre o quattro mila voti più di un altro abbia in una delle due Camere un iper rappresentazione dimostra come questo non sia lo specchio di quello della realtà nel Paese e da questo punto di vista io credo che sia normale che
Il novantanove per cento della popolazione rispetto all'uno per cento noi quelli che abbiamo studiato che abbiamo un reddito più alto poiché abbiamo delle possibilità diverse si senta un pochino presa in giro
Perché è questo uno per cento che rappresenta le classi dirigenti tradizionalmente
A negli ultimi vent'anni non si è ben comportato
No almeno non si è ben comportato nel nostro Paese ma non non si è ben comportato perché la nostra classe dirigente erano laddove
Questo i cittadini lo sopportano benissimo se vedono che il benessere diffuso
A tre se a vedono che non ci sono problemi a trovare lavoro
Se vedono che tutta una serie di problemi che le classi dirigenti dovrebbero risolvere vengono affrontate vengono risolte questa cosa non è avvenuta semplicemente ed è per da questo qui nasce la rabbia buona o cattiva di Grillo
Un fallimento complessivo delle classi dirigenti e questo secondo me neanche nel bel libro di ma dei due massimi è uno dei limiti
Quando noi al durante l'inchiesta Mani pulite scopriamo che per costruire la Metropolitana Milanese
Cinque partiti diversi tra cui il Partito Comunista si spartivano le tangenti che arrivavano dagli imprenditori e per questo permettevano agli imprenditori di radicare ricaricare al cento per cento il costo di un chilometro di metropolitana e poi vediamo che credevamo che il Partito comunista in Consiglio comunale
Si fa faceva opposizione o noi pensavamo che facesse opposizione a quegli stessi partiti con cui si spartiva le tangenti
Scusate il cittadino al novantanove per cento dei cittadini si sente preso per i fondelli tutto qua
Bene allora l'idea della da perdere un un treno e quindi lo salutiamo ma penso che possiamo
Concludere cosa sono gli autori solo una cosa ma Flash però cioè che Grillo che ieri appunto evocava i complotti e la smentita vivente del complotto perché
Ho o il voi detto cinque stelle e a sua volta frutto di un complotto come hanno devo Rizzato alcuni geografico personaggio
Intelligentissimo e Gianni De Michelis e l'ha detto in un'intervista che ci sono gli americani dietro Grillo
Oppure il venticinque per cento degli italiani otto milioni di elettori votano liberamente e questa è la smentita che c'è un complotto per fermare Grillo quindi Grillo magari vincerà anche le elezioni europee sarà
La migliore smentita di se stesso
Bene se
Gli autori non vogliono aggiungere Lucia no allora grazie a tutti voi per essere stati così numerosi e fino all'ultimo ad ascoltarci e ovviamente il libero complotto è quel fuori per le firme degli autori grazie