15MAG2014
intervista

Carceri: intervista a Giovanna Di Rosa sull'intervento ministro della Giustizia Orlando al Consiglio Superiore della Magistratura

INTERVISTA | di Lorena D'Urso RADIO - 16:51. Durata: 4 min 40 sec

Player
"Carceri: intervista a Giovanna Di Rosa sull'intervento ministro della Giustizia Orlando al Consiglio Superiore della Magistratura" realizzata da Lorena D'Urso con Giovanna Di Rosa (membro del Consiglio Superiore della Magistratura, Unità per la Costituzione).

L'intervista è stata registrata giovedì 15 maggio 2014 alle ore 16:51.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Amnistia, Carcere, Csm, Diritti Umani, Diritto, Giustizia, Magistratura, Ministeri, Orlando, Politica.

La registrazione audio ha una durata di 4 minuti.
16:51

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Siamo con la dottoressa Giovanna Di Rosa componente togato unità per la costituzione alla Consiglio Superiore della Magistratura
Alla a termine di del plenum con il Ministro della Giustizia Andrea Orlando si trattava delle nel primo incontro tra il Ministro della Giustizia il CSM
Dottoressa di Rosanna ministro urlando a ha risposto insomma le linee programmatiche del suo dicastero ha parlato anche dell'emergenza carceri delle misure intraprese fin qui
Però potremmo dire che queste quelle enunciate dal Ministro
Sono misure insufficienti peraltro il ministro anche e ricordato il messaggio alle Camere il Presidente Napolitano Presidente
Parlava dell'obbligo di intervenire sulle carceri ne parlava anche di provenienti di clemenza cosa che il ministro non ha assolutamente detto
Sì ministro effettivamente non ha citato in alcuna maniera e provvedimenti di clemenza
Ha dedicato gran parte devo dire del suo intervento al tema del carcere toccando un po'un progetto più che di e hai fatto di interventi di riforma in prospettiva mi ha colpito la parte che riguarda la la previsione di modifica delle misure alternative istituti non è di una prossima Commissione per lo studio e della modifica delle misure alternative ha parlato della detenzione domiciliare dell'affidamento
Come di due misure sulle quali quale ancora incidere ha detto che dobbiamo smetterla
Di ragionare intendendo il carcere come l'unica modalità di espiazione della pena
Sono come dire delle promesse e non so quanto e non so inquadrarle in una risposta a a settimane alla
Checché perché sta per arrivare alla col che transita per essere data la Corte di giustizia sceglie la strada è sembrata corrispondenza non è esatto è sembrata una
Una una una considerazione di natura programmatica
Complessiva ha fatto un riferimento importante nella sua replica per esempio finisce alla alle all'importanza delle prassi dei comportamenti della magistratura di sorveglianza su cui ha detto che punta
Per in qualche modo per valorizzare ancora un po'la la il recupero di e di di di efficienza del sistema
Infatti ho collegato questo ragionamento con quello più grande che aveva fatto quando
Diceva il in senso generale che bisogna attingere a tutte le risorse e tutto quello che
Organizzarvi le maniera utile e mi sono sono rappresentate all'idea che l'intendimento sia quello di mettere insieme questi sentimenti
Certo da qui a renderli è attuali pratici nel giro di dieci quindici giorni ecco il problema c'è anche perché di numeri nessuno definitivamente parlato però il tutto questo ci sono o
Oltre quindici mila detenuti rispetto i posti consentite prossimi regolamentarli quindi e sanno e c'è una situazione che continua ad essere disumana
Degradante siamo in violazione di diritti umani nasce dopo i altra al di là poi dei del numero dei tre metri ma insomma lascia ed uscì dice
Che l'Italia il nostro Paese in violazione dei diritti umani e su questo non non mi pare che sia stato fatto molto
Non non si è fatto nessun riferimento ai numeri effettivamente ma
A ad una progettazione organizzativa e normativa per grandi linee per esempio ha parlato anche di
Depenalizzare i reati quindi di attuare
La prevista depenalizzazione di cui al disegno di legge attraverso questa costituenda Commissione ministeriale ecco
Questo è un dato di fatto così come dato di fatto che lo stesso Consiglio Superiore mi pare che a parte l'intervento del consigliere Giostra sempre sui lavori della Commissione mista
Presso il Consiglio Superiore della Magistratura non abbia toccato in alcun c'è stato nessun intervento parte cornuto sull'isola sento a parte quella del professor Giostra toccato questo tema cavarcela questa francamente è una cosa che mi ha colpito molto sia perché il consiglio avrebbe e che dovrebbe investire molto su questo tema
Avrebbe dovuto farlo avrebbe potuto farlo di più
Seppure a una Commissione mista che ha lavorato con una prima relazione che sta tuttora lavorando con una seconda relazione