15MAG2014
rubriche

Overshoot

RUBRICA | di Enrico Salvatori RADIO - 22:08. Durata: 23 min 52 sec

Player
I Radicali hanno presentato un esposto alla Corte dei Conti per il mancato raggiungimento da parte di Roma Capitale degli obiettivi stabiliti dalla legge, sulla raccolta differenziata dei rifiuti.

L'iniziativa è a prima firma Riccardo Magi -consigliere radicale in Campidoglio- ospite della trasmissione, in collegamento telefonico.

Conduce in studio Enrico Salvatori.

Puntata di "Overshoot" di giovedì 15 maggio 2014 condotta da Enrico Salvatori che in questa puntata ha ospitato Riccardo Magi (consigliere del Comune di Roma, Radicali Italiani).

Tra gli argomenti discussi: Ambiente,
Amministrazione, Cerroni, Comuni, Corte Dei Conti, Discariche, Fisco, Giustizia, Istituzioni, Legge, Marino, Radicali Italiani, Regioni, Riciclaggio, Rifiuti, Roma, Tasse.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 23 minuti.

leggi tutto

riduci

22:08

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale questa over sotto l'ambiente il territorio lo sviluppo buonasera bentrovati da Enrico Salvatori questa sera torneremo ad occuparci delle iniziative radicali in materia di ambiente lo faremo segnalando intanto perché non avesse seguito perché l'avesse avuto modo che proprio questa mattina si è tenuta una conferenza stampa dell'associazione radicali Roma incontro con i giornalisti presso la sala riunioni dei gruppi consiliari di Roma che ha visto appunto i radicali illustra aree alla stampa un esposto presentato alla Corte dei conti per il mancato raggiungimento da parte di Roma Capitale degli obiettivi stabiliti dalla legge in materia di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani si legge ancora nel comunicato che la Capitale ha raggiunto livelli di differenziata in misura significativamente inferiore a quelli previsti per legge questo naturalmente ha comportato a carico del Comune il pagamento di oneri aggiuntivi portando quindi la città di Roma un danno patrimoniale di cui
Cominceremo proprio parlare oggi in trasmissione con Riccardo Maggi consigliere radicale eletto nella Lista civica per Marino Sindaco che io non do certamente spiegare richiede agli ascoltatori di Radio Radicale Riccardo ben trovato grazie grazie un saluto agli ascoltatori cominciando proprio da allora questo è un esposto alla Corte dei conti perché leggo onda che punto me questa vostra segnalazione nasce
Prende spunto da una sentenza della Corte dei Conti ligure che a causa di un aggravio dei costi dovuti allo smaltimento in discarica aveva portato lo scorso anno alla condanna per danno erariale
Sindaci assessori del comune di ricco no è così se ne può parlare Massimo intanto è stato così c'è questa sentenza della sezione regionale della Corte dei conti della Liguria che circa un anno fa
Appunto condannato sindaci e assessori all'Ambiente pro tempore del Comune di lecco proprio per il mancato raggiungimento dei livelli di raccolta differenziata stabiliti
Da una legge è una sentenza fondamentale una sentenza pilota potrebbe essere definita noi a partire da questo grazie anche
All'aiuto diciamo veramente prezioso e fondamentale di Massimiliano Iervolino che sul tema proprio della del ciclo dei rifiuti della della raccolta allo smaltimento dei rifiuti in particolare a Roma ma non solo
A mafia e se ne occupa dello approfondito scrivendo anche diversi saggi sulla materia
Abbiamo utilizzato questa sentenza e abbiamo creduto che andate in qualche modo applicata alla realtà alla realtà romana
Ma intanto una piccola valutazione di di tipo politico perché nelle settimane scorse già
è emerso in maniera chiara nel dibattito pubblico come
Ci sono alcuni aspetti della gestione dei rifiuti che sono strettamente connessi non solo al danno ambientale ma
Il danno finanziario abbiamo avuto proprio nelle settimane scorse noi avevamo lanciato l'allarme ed è arrivata poi la conferma
Da parte della Corte d'appello della condanna di amare risarcire ottanta milioni di euro
Alla Co.la.Ri. cioè il il Consorzio di di Manlio Cerroni che ha gestito per decenni
In maniera diciamo monopolistica il trattamento dei rifiuti a Roma perché diciamo da parte dell'amministrazione non erano stati pagati
Gli oneri relativi alla gestione post mortem della discarica di Malagrotta abbiamo continuato su questo filone perché c'è un aspetto anche
Curioso proprio nell'nei giorni scorsi l'avvocato Cerroni in un'intervista al tempo ha detto che mi ha finanziato tutti quanti i partiti ha finanziato voi esponenti di tutti i partiti di maggioranza e di opposizione sotto i vari Sindaci non abbiamo sentito semaines che idea queste affermazioni da parte di nessuno sessanta sesto e esatto allora noi come e che come radicali possiamo dirlo a viso aperto non abbiamo ricevuto
Finanziamenti né regali dall'avvocato Cerroni non solo pensiamo che vada fatta luce su questi decenni scorsi di gestione del
Del trattamento di rifiuti nella capitale ma vogliamo proprio che siano riconosciute
Le responsabilità politiche giudiziari laddove ci sono ma anche di danno erariale e quindi arriviamo
A questa nostra iniziativa di oggi
Come come dicevi tu nell'introduzione
La legge diciamo una serie le ferie di leggi che ci sono stati a partire dal decreto ventidue del novantasette che rappresentava la normativa quadro sui rifiuti fino alla legge successiva che è il decreto-legge la vivo centocinquantadue del due mila sei hanno fissato dei
Livelli diciamo degli sospetto e di raccolta differenziata che a dire della sentenza della Corte
Dei conti della Liguria rappresentano dei veri e propri obblighi che obblighi per gli amministratori questo è molto importante e va chiarito quindi ASCO
Tanto che c'è una legge che fissa delle percentuali una percentuale di raccolta differenziata che negli anni praticamente ogni ambito territoriale doveva raggiungere vero
Esattamente proprio così diciamo direttamente quelli del due mila sei che la normativa più recente sia reti meno stringenti perché quelli del novantasette erano ancora più
Impegnativi
E questi sono andrebbero raggiunti il il trentacinque per cento nel due mila tre due mila quattro due mila cinque due mila sei il quaranta per cento l'Esquilino affette il quarantacinque per cento nel due mila otto il cinquanta per cento nel due mila nove il cinquantacinque nel due mila dieci il settanta per cento nel due mila undici e il sessantacinque per cento nel due mila dodici
Ho capito niente sì
Fili risultati diciamo raggiunti da da Roma Capitale in questo caso che occupiamo
Della capitale sono nettamente inferiori basti pensare che appunto per parliamo di un il dieci per cento di quasi undici per cento nel due mila tre quando si partiva da undici si poneva diciamo l'asticella al trentacinque per cento
E siamo arrivati al poco oltre il venticinque per cento nel due mila dodici quando in base alla legge avremmo dovuto già essere al sessantacinque per cento dire
Quindi queste conclamato la città di Roma ha raggiunto livelli di differenziata in misura diciamo significativamente inferiori a quelli previsti per legge la
Esatto ha raggiunto questi livelli
Saluto quale collegato a livello di raccolta differenziata esiste una una tassazione una tassazione che
Già
In base alla normativa nazionale nel novantacinque aveva stabilito normativa nazionale poi recepita dalla le io della Regione Lazio quarantadue del novantotto aveva istituito un tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti solidi cioè sostanzialmente quella che viene definita la ecotassa una tassa che
Viene calcolata sulle tonnellate di rifiuti che vengono conferiti in discarica volta quindi a disincentivare proprio nella direzione anche se il
Delle direttive di regolamenti europei che tendono a una riduzione dei rifiuti a un recupero di energia e quindi lasciano solo come
Diciamo ipotesi via via Rifit quale quella del conferimento in discarica appunto la tassa si parametrata sulle tipologie di rifiuti e sulle quantità di rifiuti conferiti in discarica
Questa è quotata chiaramente la pagano tutti quanti i cittadini all'interno della tariffa per i rifiuti quindi
Di più si per questo che per voi sia si profila un diciamo un danno erariale no
E non sanno nel due mila sei a all'ecotassa di aggiungere una addizionale sull'aliquota aperta
Addizionale del venti per cento Sipa approda sanzionare in cui i Comuni che non hanno raggiunto gli obiettivi di raccolta differenziata di cui sopra
E qui veniamo appunto al danno erariale la sentenza pilota
Ospedale la Corte dei conti in cure
A individuato tutto il quadro normativo che abbiamo così rapidamente tratteggiato cura un obbligo ricadente sulle singole amministrazioni comunali di attuare queste prescrizioni legislative
E di garantire indipendentemente dal soggetto cui è materialmente affidato il servizio di raccolta di rifiuti urbani nel nostro caso un'azienda
Municipalizzata che è l'AMA garantire appunto il rispetto delle percentuali minime previste dalla legge
E il definisce questure puntuale e inderogabile l'obbligo per le amministrazioni la cui violazione viene infatti sanzionata con aggravi di costo dello smaltimento a carico dei Comuni inadempienti
Attenzione perché poi questi aggravi di costo vanno vengono diciamo dati al gestore della discarica che li gira alla Regione
E questi importi dovrebbero servire proprio ad attivare quelle politiche di efficientamento del ciclo dei rifiuti
Questo cosa ci dice che in realtà la lettura che ne facciamo e che i cittadini romani hanno già abbondantemente pagato
Per avere un ciclo dei rifiuti virtuoso ed è per questo che a questo punto si profila una responsabilità degli amministratori
Eh ma efficacia vediamo proprio a questo Riccardo perché nel vostro esposto leggo qualcosa di molto interessante si segnala la Corte dei conti come secondo l'opinione dei firmatari i responsabili siano i sindaci che gli Assessori pro tempore perché sarebbero il Sindaco e l'Assessore in che
Enrica irresponsabili Riccardo c'è una spiegazione perché questo è quello che noi crediamo appunto
Non solo a quella sull'avendo
Un avanzando una nostra conduttura una nostra teoria ma proprio anche leggendo la sentenza che
C'è già stata è in capo ai sindaci e agli amministratori che hanno la delega per il servizio di raccolta e smaltimento di rifiuti quindi
Gli assessori all'ambiente il compito di attivare sfide vigilare e controllare
Sull'adempimento delle prescrizioni di legge e quindi dei
Farle valere nei confronti del soggetto in questo caso l'arma
A cui è affidato il servizio di raccolta e di mantenimento dei rifiuti e quindi che c'è stata una omissione che ha portato poi al nord al non rispetto dei parà
Crimini della legge e se questo è proprio stando alle appunto alla
Alle alle responsabilità che il Testo Unico sugli enti locali attribuisce loro in quanto amministratori
è responsabilità e responsabilità loro
Quindi questo caso diciamo che
Questa sentenza e anche la possibilità di attivare
La la magistratura contabile
Risulta come fondamentale i nostri occhi per dare finalmente uno stimolo a una settore che è completamente bloccato perché se noi diamo
Quello che è successo a Roma noi abbiamo preso dettame il periodo tra il due mila tre e il due mila dodici B noi siamo passati da un dieci e settantacinque per cento di raccolta differenziata del due mila tre
Al venticinque ed è
Settima allora cioè allora scusa se ti interrompo un attimo il titolo della poi torniamo qui ma il titolo della conferenza stampa di oggi sarebbe potuto essere il consigliere radicale Riccardo Maggi omaggi due punti denuncia Marino
Il suo Assessore o no ma allora non si ripeto abbiamo preso come riferimento il periodo due mila due mila tre due mila undici quindi diciamo che sicuramente abbiamo denunciato Veltroni adesso
Se
Con il i rispettivi assessori i vari assessori che hanno ricordando queste belle che
In questo pericolo perché per questo periodo abbiamo dei dati ufficiali e definitivi
Abbiamo allegato alla nostra esposto un una tabella in cui sono calcolati esattamente gli sportivi accodate l'addizionale sul lago d'arte quindi su cui facciamo
Una stima prudenziale poi tra l'altro diciamo molto
Per difetto di quello che potrebbe essere il danno il danno erariale è evidente che si è poi si stabilisce il principio del principio della responsabilità dell'amministratore della responsabilità erariale beh questo varrà anche per il futuro e quindi vara o per il Presidente prima di tutto e per il futuro
E quindi assolutamente il rischio di quest'anno noi abbiamo
Una previsione da parte del nuovo amministratore perché amministratore dell'AMA fustini forse di arrivare a un quaranta per cento alla fine dell'anno comunque siamo al di sotto
Della della prescrizione di legge ma dobbiamo considerare che c'era poi stato
Quando era ministro il ministro Bindi il Po il cosiddetto Patto per Roma visiva in qualche modo derogato per la Capitale a quelle obiettivo del sessantacinque per cento entro il due mila dodici candore
Un altro al ribasso diciamo che era
Quello del cinquanta per cento alla fine del due mila quattordici anche questo obiettivo sicuramente non lo raggiungeremo perché arriveremo concorso con le previsioni od
Quarantasette molto interessante ma tu personalmente ecco siamo in tema ma per esempio saresti favorevole alla costruzione di nuovi inceneritori nel Lazio
Ma io penso che noi qui abbiamo un problema enorme nulla non qui non concreto io non sono un esperto della materia ma da quello che ho capito e e facendo mela può spiegare io credo che noi abbiamo accumulato un ritardo di norme sulla dello sviluppo proprio della raccolta differenziata
E e questo è il punto centrale abbiamo un ritardo enorme sugli impianti di trattamento abbiamo un ritardo enorme sugli impianti di compostaggio
Perché
Altro aspetto che noi quindi questi sono le tre cose su cui io mi concentrerei sul punto della raccolta differenziata voglio segnalare come negli anni scorsi in vari momenti l'ultima volta ricordo nel due mila dodici quando capita go
Alemanno sono state annunciate l'assunzione di migliaia di persone all'AMA che doveva servire proprio per incentivare la raccolta differenziata e questi sono i risultati
Ecco squisito già e il è l'aspetto diciamo più alla Standa un'altra strada che noi inseriamo nella posto e che può anche questo la Corte poi lo deciderà essere collegato al danno erariale che noi al momento
Spendiamo milioni di euro l'anno dopo la chiusura di Malagrotta per trasportare diciamogli scarsi frutti dagli impianti di trattamento fuori regione
Quindi abbiamo speso nel periodo debba andare vere due mila tredici a marzo due mila quattordici trentotto oltre ventotto milioni di euro e spenderemo
Un bando che per un bando che è stato assegnato a marzo due mila quattordici
Per il resto dell'anno due mila quattordici altri venticinque tre milioni di euro e mezzo di questo e l'altro aspetto diciamo drammatico che poi ricade direttamente sulle tasche dei cittadini
Te lo trovo mandavo per conoscerti un po'per spaziare un po'perché se l'obiezione di molti sulla sul nove sul pregiudizio del no agli inceneritori ma scusate ma il caso Napoli emblematico De Magistris si è opposto alla costruzione di un inceneritore ma poi edito tutti rifiuti no in Olanda ad un costo assai maggiore trenta per la popolazione recita di napoletani dove i rifiuti napoletani poi per gli olandesi sono praticamente diventati materie prime no così ti sollecitiamo volevo capire un po'
Presente su questo anche che cosa che cosa ne pensassi lo facciamo spesso in questa trasmissione effetti no certo certo almeno non sempre a livello almeno che Ciriani ritardi un nuovo impianto di inceneritori quanto
Di quegli impianti di trattamento ma soprattutto anche poi di politiche di riduzione perché questa questa cosa della riduzione viene sempre data per scontata cioè la prima misura sarebbe quella della riduzione e in questo ritardo argomenti fosse impossibile
Ci sono una serie di di misure che vanno chiaramente dalla riduzione degli imballaggi a tante altre cose che si possono fare già partendo dal Cisal
La modalità dalla distribuzione no sono cose note sono colleghi si vedono
Sì ma anche in molti capitali europee il cui CCT applica un po'di più su questi aspetti
Sette Ricardo ma Marino è anche responsabile di un altro non danno erariale secondo deve cioè quello del
Debito del Comune di Roma o meglio di un debito forse causato da come dire Giarda da da un no pregiudiziale un po'miope a qualsiasi ipotesi di privatizzazione delle municipalizzate romane Turetta sa quell'ATO posizione su questo
Diciamo che li responsabili del debito della Capitale che un nodo centrale a mio avviso
Perché che riassumerei così Roma è la città in cui
Si pagano o le tappe più alte in Italia perché abbiamo il livello oculare alle carte diciamo nazionali si assunse si danno più alto di imposte locali
E abbiamo un livello di servizi pubblici locali
Che non è la capitale europea che è inaccettabile ed vale un po'quello che abbiamo detto con i rifiuti fra i cittadini hanno già pagato e pagano gli altri finché non ci sono pagano gli autobus e metropolitane che non ci sono
E quindi è evidente che a mio avviso stiamo
Perché temo che e però non sia così che siamo porte già oltre il tempo massimo per prendere dei provvedimenti è la situazione finanziaria e al collasso ma c'è una claque e
Dirigenti cittadina
Che è stata completamente deresponsabilizzate rispettabilità equazione
E quello a cui fa riferimento dunque cercare nuovi modelli
Di erogazione dei servizi pubblici locali è uno dei figli dei compiti principali non rinviabili perché una delle emorragie più grosse di risorse pubbliche è proprio quella legata a tutto l'arcipelago diciamo delle aziende controllate e undici vanificate
Se pensiamo ad attaccare Adama che sono insomma da sole da sole vanno quasi ventimila dipendenti e pianificato dei rifiuti che ha nel caso del trasporto pubblico locale
Siamo ma realtà inaccettabili per quante risorse e per quante risorse bruciano a mio avviso il Sindaco Marino che ha trovato una situazione drammatica alla responsabilità
Primo di non aver la completa cioè di non aver compreso immediatamente che questo
Era il problema dei problemi
Questa è una cosa che noi ad esempio abbiamo dicendo già dalla campagna elettorale cioè questo è il era il racconto politico e la narrazione di per dire così principale da fare
Spiegare i romani iniziamo in una situazione
Praticamente Diliberto quindi non si possono fare rotte
Promesse
Che Perotti può nel nel risanare trovare il principale obiettivo in metri filigrana come dire aggiustare ad evitare un po'di cose sentì Riccardo voi condanna Jervolino con Massimiliano Iervolino onda membro della direzione nazionale di rugby
E italiani siete artefici e protagonisti di un anno importante battaglia sulla trasparenza anche sul ciclo di rifiuti da una battaglia una conquista radicale per tua citati Roma ci ricordi di che cosa
Si tratta a che punto siamo con l'effettiva applicazione delle norme contenute nel testo anagrafe pubblica dei rifiuti è uno strumento
Diciamo semplicissimo margherite rivoluzionario nella sua replica perché uno strumento volto a garantire
La trasparenza l'accessibilità dei dati proprio del ciclo dei rifiuti quindi quanti rifiuti vengono o vengono produttivi quali quindi qua dati qualitativi e quantitativi e qualitativi rispetto alla produzione dei rifiuti
Questo
Per consentire
A tutti i cittadini di avere un controllo sul su su come viene svolto il servizio di di raccolta e di smaltimento ma anche per consentire poi al tessuto produttivo di di fare di questi dati tesoro e magari TG utilizzarli e e consideriamo che
Negli anni passati proprio quello che ora viene definito il cristiano Ferroni da cui tutti distorcono ma che evidentemente ha avuto
Dei tre testi lotti pigro i partner istituzionali anche
Il proprio la mancanza di dati amplificazione dei dati era uno dei estesi dei pilastri di quella di quel sistema lì la delibera che noi abbiamo proposto estradati tra l'altro era una né una proposta di
Legge che aveva fatto nella
Nella scorsa consigliatura il gruppo radicale alla Regione Lazio e che non era mai stata
Calendarizzata e quindi non era così non era stata nemmeno discussa
è stata invece
Dopo anche una iniziativa non violenta che abbiamo dovuto portare avanti di
Lo sciopero della fame di
Di dieci giorni per ottenere la presenza in Aula della maggioranza e quindi ottenere poi voto la delibera è passata all'unanimità
Adesso proprio in base al testo della delibera l'amministrazione insieme al soggetto che gestisce il servizio non è l'amara anno un anno di tempo per per appunto per attivare
Definitivamente questo costume
Un po'diciamo per adempiere alle indicazioni suggerite abbia voi nella delibera esattamente per costruire proprio questo pactum titoli all'anagrafe pubblica dei Ricardo noi ti ringraziamo grandi errori grazie veramente per essere stato con noi
Noi naturalmente continueremo a seguire queste ed altre iniziative perché ti vedono protagonista in Campidoglio ovvero ciò che finisce qui però oggi l'ambiente il territorio e lo si gruppo vi diamo appuntamento la settimana prossima la solita ora in compagnia anche del professore di Aldo Loris Rossi un buona sconto per chi lo vorrà o una buona notte da Enrico Salvatore