17MAG2014
stampa

Miglioramento condizioni carcerarie: firma protocollo d'intesa tra Ministero della Giustizia, Regione Liguria, Tribunale di Sorveglianza di Genova e ANCI Liguria

CONFERENZA STAMPA | Genova - 15:46. Durata: 36 min 18 sec

Player
Firma del Protocollo d'intesa nella prospettiva di una sua più compiuta integrazione con il territorio e la comunità esterna e per implementare un modello virtuoso di collaborazione interistituzionale in materia penitenziaria.

Registrazione audio della conferenza stampa dal titolo "Miglioramento condizioni carcerarie: firma protocollo d'intesa tra Ministero della Giustizia, Regione Liguria, Tribunale di Sorveglianza di Genova e ANCI Liguria" che si è tenuta a Genova sabato 17 maggio 2014 alle 15:46.

Con Claudio Montaldo (vicepresidente della Regione Liguria e assessore alla salute), Marco
Doria (sindaco del Comune di Genova), Giorgio Ricci (presidente del Tribunale di Sorveglianza di Genova), Andrea Orlando (ministro della Giustizia, Partito Democratico).

La conferenza stampa è stata organizzata da Regione Liguria.

Sono stati trattati i seguenti argomenti: Carcere, Emergenza, Genova, Giustizia, Lavoro E Liberta', Liguria, Magistratura, Ministeri, Orlando, Regioni.

Questa conferenza stampa ha una durata di 36 minuti.

leggi tutto

riduci

15:46

Organizzatori

Regione Liguria

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno a tutti
Questo pomeriggio ci siamo siamo qui riuniti firmare un protocollo di collaborazione
Tra il Ministero della giustizia la Regione di cui all'ANCI Liguria del Tribunale di Sorveglianza di Genova
Oggetto
Voi parleremo
Corso in questo incontro
L'obiettivo di dare
Contributo concreto anche nella nostra Regione alla alleggerimento nella
Stazione
Carceraria anche in vista degli appuntamenti di verifica che sono stradale
Previsti sia il testo al mese volta
Sapete
Dirà meglio il ministro siamo osservati speciali e l'obiettivo collaborazione sta sviluppando contesto le Regioni quello di
Anzi con un contributo
Sito tutto il Paese che
Nossa carceri si possano
Possono ridurre
Numero di determinanti che
Contemporaneamente si
Quello di cui ci dobbiamo oggi è l'obiettivo di dare
Vita invece ha un po'cioè i soldi
Soluzioni alternative
E il reinserimento delle persone numerosissime che sono in carcere
Tossicodipendenti o
Per motivi legati alla
Alla tossicodipendenza il
Lo scenario della nostra Regione ecco particolarmente rilevante
Abbiamo
Percentuali più elevate di tossicodipendenti su la popolazione carceraria della Regione
Uno intorno al quaranta per cento serio sottoporsi a un primato
E
E quindi dotiamo vogliamo metterci ora
Si può dare attenzione particolare impegno
Ovviamente
Cioè il motivo contingente
Ma ma in Italia non troppo contingentati ridurre la popolazione carceraria
E già questo è
Traguardo di civiltà
Ma c'è ancora il più l'obiettivo di attivare concessi siano in grado di consentire sulle persone
Tossicodipendenti di ottimizzare ed io dico eventualmente di
Restrizione della libertà previsti
Procedimenti giudiziari bene accompagnarli con programmi di recupero e riabilitazione
Veramente
Saldatrice elemento
Celerità che riguarderà caso per caso secondaria
Che la gravità anche
Reati commessi della pericolosità sociale
Per quel che riguarda
Senta questo tema cioè quando
Unico l'obiettivo
Di lavorare all'inserimento
Queste persone quindi offrire delle opportunità inserimento sociale e lavorativo che consentano
Evitare il virtuosa in carcere ritorno industriale dipende
Nasca particolarmente forse io soltanto
Bene perfetto dal Ministro della Giustizia a
Questo Orlando
Solo
Cittadino della nostra Regione caro amico perciò abbiamo
Con lui anche in questa occasione già come la
Sua precedente esperienza governativa attivato una collaborazione molto importante
E purtroppo non si trova a occuparsi per fortuna nostra occuparsi di temi che addosso con grandissimo rilievo per la nostra legge
Presente il sindaco Marco D'Oria
La sua veste anche il Presidente di ANCI Liguria e dottor Giorgio libici Presidente
Magari sorveglianza Genova
Ringrazio tutti loro direi
Possiamo
Partire forse il fondo
Si
E poi lasciamo al ministro
Io sicuramente poche parole nel senso che il
La firma di questo protocollo di collaborazione è un atto significativo che il PCI ci porta
Ad affrontare
Con questo questo atto di volontà
Alcune questioni assolutamente cruciali e ma
Che meritano di essere
Poi affrontate con un altro spirito e con un altro passo
La prima la situazione delle delle nostre carceri il tema del sovraffollamento dell'inadeguatezza delle strutture rispetto rispetto poi alla quantità delle persone che vi sono è è noto e
Poi parlando oltre che come Presidente di ANCI Liguria come Sindaco di Genova
Ho avuto occasione di verificarlo e anche ho avuto occasione di verificare in loco avuto così non è anche di verificare questo non mi stanco mai di ripeterlo quanto in una situazione difficilissima sia alto all'impegno e dei dipendenti del Ministero di Giustizia cooperano nelle carceri con
Con uno spirito di servizio assolutamente
E encomiabile
Seconda questione Cuccia lei il modo in cui in questo nostro Paese è stata affrontata la legislazione sulle droghe sulle tossicodipendenze
Noi adesso vediamo proprio dal fondo ma in realtà anche questa è una questione che va affrontata proprio alla radice e sono stati fatti degli errori
E direi grossolani ed esperienza l'esperienza lo dimostra
Terzo elemento l'azione faticosissima poi del reinserimento in una in un tessuto di vita
Normale
E di coloro che escono dall'esperienza carceraria
A questo riguardo ecco coloro che sorride i Comuni
Potrebbero potrebbero aver un ruolo dovrebbero uso il condizionale perché è chiaro che userei l'indicativo in un mondo ideale nel mondo reale uso il condizionale
Intanto il comuni questo ancora l'esperienza del Comune di Genova sono impegnati in Comune di Genova impegnato
Qui adesso a collaborare con l'amministrazione penitenziaria per promuovere iniziative
Che favoriscono per esempio
L'utilizzazione fuori dal carcere di coloro che sono detenuti e cerca di collaborare in tutti i modi con quanto di buone non è poco
Si muove in termini di iniziative dentro dentro il carcere laboratori anche esperienze teatrali ma possono venire in mente
Molte
Poi c'è il problema del reinserimento e a cui quindi non so cooperative di tipo pile possibilità di farle lavorare
E qua lancio lancia un messaggio Ministro chiedendo conto di quanto sia difficile governare anche e soprattutto fuori delicati equilibri della finanza pubblica
Ma rappresento alcuni temi con cui il Sindaco di una grande città si prova affari i conti
Privilegiare ad esempio nell'assegnazione nell'assegnazione dei lavori le cooperative di tipo B
Che per
Favoriscono il reinserimento di fasce deboli tra le quali quelle degli ex detenuti significa privilegiare un approccio che non guarda solo a risparmio dei costi di meccanismi delle gare di appalto dei Comuni
Questa è la questione cruciale quanto più noi siamo schiacciati sull'ottenere dei risparmi nelle nelle gare nelle gare di appalto che facciamo
Il che abile delle motivazioni è chiaro non non le nego tanto tanto tanto più ci siamo allontanati invece dal dal mettere sotto la lente di ingrandimento il tema di favorire il reinserimento lavorativo di persone
Di categorie tutte protette quattro viene fuori la grande questione
Delle priorità uccidiamo pur dovendo fare i conti con una situazione di finanza pubblica che delicata a livello nazionale
E dedicata a livello locale ecco queste sono lei le grandi questioni che abbiamo di fronte
Questo è un pezzetto un pezzetto significative importante per cui
E e molto molto positivo il fatto che si arrivi a questa sottoscrizione
Voce tanto lavoro da fare grazie
Pierluigi
Sarò brevissimo solo
Due parole
Come
Presidente di un arresto rilevanza
Posso
Vedo con grande favore con un sospiro di sollievo un'iniziativa di questo tipo
Soprattutto
Con riferimento agli inserimenti comunitari fu fatto ultimamente abbiamo ritenuto notato Cardi inserimenti progressivo dovuto proprio alla carenza di
Finanziamenti e di risorse economiche
Nonostante questo nonostante ci ci sia
Marco sta continua richiesta da parte dei tossicodipendenti
Di potere essere inseriti
Essi eventi nel dettaglio comodità
Assoluzione comunitaria è quella e rileggiamo e trova da parte nostra una risposta sempre molto tempestiva
Perché sappiamo che è quell'hanno avviato che più facile per il recupero del tossicodipendente ovviamente dismesso casi che bisogna trattare con molta cautela con molta prudenza presuppone una istruttoria
Non c'è rinuncia assolutismo perché soprattutto è necessario che il tossicodipendente voglia essere inserito in comunità a volte abbiamo un rifiuto mandare un tossicodipendente che non avviene tensione di andare in comunità significa un fallimento
Può anche conseguenze negative Berruti
Quindi assolutamente siamo favorevoli
Posso garantire che non daremo una risposta per quanto possibile euroscettico per quanto possibile perché anche noi abbiamo problemi di risorse umane molto
Molto
Gravità che
Purtroppo personale amministrativo sempre
Progressivo carte
Per quanto riguarda invece il problema lavoro lavorante hanno nelle carceri
Non è che possiamo anche visitiamo periodicamente le carceri abbiamo contato quell'impegno sappiamo quanto sia rilevante al lavoro per i detenuti
Abbiamo una continua richiesta di lavoro
Purtroppo non sempre
Possibile dare una risposta da parte delle direzioni che però si impegnano molto con molte iniziative ecco ma anche molta fantasia
Quindi un'iniziativa anche in questo senso pesa
Con grande favorevole
Grazie l'interruzione di un atto anche un po'di richieste di il personale
Io vedo ad esempio
Che se
Diciamo ad ascoltare anche
Nuovo metodo di mobilità del personale nella pubblica amministrazione
Forse
Dappertutto possiamo dare
L'aiuto a queste gravi carenze a parità di Cocchi
Lei grazie io con particolare soddisfazione vorrei dire anche da ligure or orgoglio
Che sottoscrivo questo protocollo perché devo dirlo davvero senza nessun elemento campanilistico la Liguria è stata
La una delle Regioni anzitutto devo dirlo l'unica Regione che
è stata diciamo così
Ha proposto questo tipo di iniziativa io
Ho fatto un
Lavoro su tutte le regioni italiane perché credo che questa sia una valvola fondamentale per rispondere a una serie di temi di cui poi volere vorrei dire devo dire che in nel caso della Liguria non solo non ho trovato una difficoltà ma ho trovato appunto un un'iniziativa già in essere questo lo sottolineo perché si accompagna una particolare sensibilità che si è anche
Dimostrata sul tema degli
Degli OPG degli ex manicomi criminali
Che vede la la nostra Regione diciamo nel ritardo generale perché quest'anno anzi la chiusura avrebbe dovuto aver luogo all'intera
Qualche settimana faccio il troppo il termine non è stato rispettato avete la Liguria tra le Regioni anzi forse la Regione più a buon punto rispetto al superamento di queste e queste strutture ed è un est saluto positivamente questa cosa perché come dire
Non è un tema su cui
Sia un grosso ritorno dal punto di vista mediatico elettorale diciamo son cose che risolto sì
Le amministrazioni tralasciano diciamo perché in fondo si tratta di corpo di cosa è sempre un po'scabrose nel momento in cui si utilizza
Il carcere come elemento anche di propagandare la paura come elemento che viene utilizzato anche come
Costruzione del come presupposto per la costruzione del consenso
C'è un tempo una tendenza soprattutto nel momento in cui tutti gli enti locali sono sommersi da tantissime domande di carattere sociale accantonare un po'questa specie
Io ritengo invece che affrontare questo tema sia davvero un
Modo di
Da
Corpo ha un'ambizione di civilizzazione della nostra società e da questo punto di vista io davvero non lo dico senza
Segnalo la
La la l'attitudine l'ala propensione che anche l'assessore
Montaldo ha
Ha messo in campo in questa in questa vicenda
Io
Sono molto soddisfatto di questo lavoro che si sta sviluppando perché noi spesso attribuiamo alla norma diciamo una un carattere di risulti cioè si fanno delle nuove leggi si pensa che quelle di per sé diciamo risolvono il problema
Poi il caso specifico di questa vicenda lo dimostra molto bene in verità alcune possibilità che le nocche le norme prevedono non sono utilizzabili perché non ci sono i presupposti di carattere strutturale
Si dice possibilità di scontare una parte della piena
A casa cioè ai domiciliari ma se uno la casa non ce la già quella previsione normativa non funziona
Si dice la possibilità di utilizzare dei saldi scontare la pena per i tossicodipendenti in comunità ma se non ci sono disponibilità poi e all'interno delle comunità
La soluzione resta sempre soltanto una che è il carcere
E in questo caso invece ne stiamo dando corpo con un'azione di carattere amministrativo quindi normativa invariata e stanno dando corpo a
Secondo me è un'evoluzione
Inevitabile e necessario del sistema che spinge appunto a
Un potenziamento delle
Misure alternative al carcere che è necessaria non solo dal punto di vista dell'umanizzazione della pena delle indicazioni di Strasburgo
Della del rispetto dell'articolo ventisette della Costituzione è anche necessaria per una ragione molto banale e noi abbiamo un sistema lo dico anche diciamo rispetto alle posizioni
Securitaria che vengono spesso agitate da un sistema che è costoso
Perché
Nono non non non spendiamo meno per gli altri Paesi europei che hanno condizioni migliori di vita all'interno del carcere è un tasso di recidiva molto più alto degli altri Paesi
Quindi anche dal punto di vista di chi dice legge-ordine diciamo questo sistema in qualche modo ha fallito comunque non ha dato i risultati che si attendevano perché ha prodotto degli effetti che sono contrario di quelli che venivano promessi con un maggior ricorso accade
Quindi potenziare come dire consentire che la magistratura di sorveglianza
In qualche modo costruisca la pena anche in funzione della singola vicenda che perché non tutte le vicende sono uguali è una condizione di avere un sistema anche più efficiente anche più
Funzionale agli obiettivi di di rassicurazione sociale che che chi è spesso vengono evocati quando si affronta
Quando si affronta questo tema
In più questo è naturalmente è un elemento che non
Non è trascurabile il fatto di avere messo in campo una serie di convenzioni è un argomento in più che produrremmo
Presso la Corte di Strasburgo non soltanto
Per quanto concerne la diminuzione dei numeri che una parte del problema ma anche rispetto alla qualità della pena e alle modalità in cui la piena viene esercitata perché Strasburgo non si rimprovera soltanto un problema diciamo di sovraffollamento
Il sovraffollamento è anche una delle cause per cui il nostro sistema è un sistema particolarmente rigido incapace diciamo di
Incapace di conferire una finalità rieducativa la pena
Il sovraffollamento rende più difficili percorsi quando c'è diciamo l'utilizzo del lavoro rende più difficile diciamo percorsi di studio rende più difficile
L'attività di carattere sportivo in sostanza costruisce un modello di detenzione che è molto deresponsabilizzante
E quindi anche
Più complicato da gestire per il personale lo dico perché
Spesso diciamo nelle condizioni
Di difficoltà che attraversa se state di terziario sì trascura trascuriamo diciamo anche di di ricordare come questo per determinante condizioni difficili stili di vita per chi opera
All'interno del carcere a partire dalla Polizia penitenziaria che diciamo
Non casualmente ha visto
Molte molti molti molte vicende anche tragiche campo caratterizzati suoi i suoi
Componenti
Quindi
Questo è una una
Un passo importante si aggiunge a ai protocolli che hanno firmato già altre Regione prende precede altri io penso diciamo che
Da qui a a qualche mese circa metà delle regioni italiane avranno sottoscritto dei protocolli che vanno in questa direzione
è un grande una buona risposta direi una risposta strutturale perché spesso noi
Affrontiamo queste situazioni con delle misura di carattere congiunturale un meccanismo come questo
è in grado di di di durare nel tempo raccolgo
L'invito del Sindaco D'Oria
Anche in questo caso vorrei ringraziare lanci perché
A partire dal suo Presidente Fassino ha dato da subito una disponibilità
A accompagnare questo percorso
C'è credo una possibilità di sviluppare virtuosamente un rapporto che può anche crescere nel tempo perché da un lato noi oggi affrontiamo questo tema della residenzialità quindi la possibilità di avere
Una sede un luogo dove sta scontare una parte della pena ma c'è un tema enorme che è quello anche dell'utilizzo del lavoro da parte degli enti locali che può vedere diciamo soprattutto in un'evoluzione del sistema della pena
Una crescita dei lavori di pubblica utilità anche per progetti
Di un certo respiro una stiamo lavorando con il Ministero dell'ambiente
Questo dice la
Di un passaggio per fare una convenzione che riguarda la manutenzione di tutti i parchi nazionali
In una situazione in cui c'è una difficoltà da parte della
Della Pubblica amministrazione di reperire le risorse per alcune attività di manutenzione del territorio
Pensate quali possano essere gli sviluppi di settore come questo naturalmente si tratta anche di
Ripensare il sistema ripensare anche nel
La vigilanza c'è una serie di ci sono una serie di di cose che devono cambiare
Dopo Strasburgo l'ambizione è quella di portare a sistema questo insieme di cose perché oggi sta facendo una corsa contro il tempo dopo l'ambizione è quella di provare a dare una sistematicità
E di pensare anche una trasformazione del modello che tenga conto anche delle
Cose che in verità mente che praticamente siamo riusciti a sviluppare nel corso di questi mese
Grazie ministro diventi pubblici riguarda penso anche gli enti locali
Siamo pronti a gestire lavorare insieme su tutti questi progetti
Qui abbiamo
Dai consolidata esperienza Dini
Concettualizzare realizzata insieme alla
Stabilimento alla Direzione regionale
Soltanto
Quale
Direttore edifichiamo con la Toscana novità molto bene anche
Continuare a dividerlo con la Toscana ci dispiacerebbe perdere un presidio sul territorio o qualche consegnato al Ministro un ordine del giorno del Consiglio regionale che si è speso in questo senso perché
Se
Ci si allontana dal territorio queste cose critici ingestibile
Poiché siamo a disposizione tutte le collaborazioni necessari
Albertini nelle
Questo
Fra
Ma
Va bene
E
Veramente
Va
Carraro sono ritirati
No al momento non c'è nessuna novità non è tra
Le indichi tra le previsioni del piano carcere
Siamo in una situazione nella quale però io penso che dopo Strasburgo dovremmo rivedere le modalità di gestione del piano carceri superare la logica del commissariamento di fare una pianificazione in quel quadro penso che molte
Realtà come Marassi debbo dovranno essere affrontate non soltanto in un'ottica
Di di superamento di strutture che sono su sono oggettivamente obsolete
Ma anche nell'ottica di dei una di ipotesi di riqualificazione urbana qui si tratta di proprio intendono all'indomani diciamo di questo passaggio Strasburgo strie un tavolo con
Gli enti locali perché cari le carceri sono spesso diciamo un pezzo importante del FAS tessuto urbano e possono essere anche occasioni di intervento e di riqualificazione
Si tratta
Spesso di di di Titti istituti collocati nel pieno centro delle città si tratta di costruire diciamo un percorso di valorizzazione da un lato e di i nuovi investimenti dall'altro
Questa diciamo è un
è un ragionamento che intendo affrontare appunto non non appena mi auguro saremmo riusciti a superare un po'questa situazione di difficoltà emergenziale
Ricordo
Tutti noi e naturalmente
Fosse questo momento la situazione delicata è quella di Savona sì
Sì noti di no di gran lunga Laura Marassi è una situazione difficile perché sicuramente non entra nel tratto tra le più nuove ma soprattutto
Particolarmente difficile per tutte le questioni dice di sovraffollamento che sono venute a determinare
Ma
Ci sono ahimè diciamo situazioni assai dal punto di vista strutturale assai più tragiche nostra regione certo cessa buona che sicuramente una delle
Peggiori forse a livello nazionale dal punto di vista dei beni della struttura
Prego
Non si è attenti
Applicata a tutti i giorni visto
Domando
Anni fa
Benissimo
Grazie
Tagliare
No
Altrove
Io no no la facoltà di mutare l'orientamento delle forze politiche e dal mille novecentonovanta per
Realizzare un'amnistia è prevista alle
Una maggioranza dei due terzi del Parlamento realisticamente credo che dal punto vista politico
Per dare un se seguiamo quella strada per dare una risposta a Strasburgo rischiamo di non dare
Nessuna risposta e allora ritengo che nel frattempo sia importante lavorare per tutte le risposte
Praticabili dal punto di vista
Politico e possibili in queste conti in questo in questa condizione e credo che da questo punto di vista sia importante anche me che queste misure non siano
In qualche modo sottovalutate perché certo
La listi all'indulto hanno un effetto deflattivo un fortissimo ma questo non significa che tutto su quello che non ha lo stesso effetto debba essere considerato
Inutile o trascurabile anche perché stiamo assumendo delle misure
Che a mio avviso hanno un carattere che può strutturarsi quindi che può caratterizzare il modello noi penso che sia molto importante sottolineare come ancora una condizione di comunque di sovraffollamento molto forte
Abbiamo riportato
Il Parlamento devo dire in un clima in cui non c'è
Diciamo una grandissima
Ma simpatia la parte l'opinione pubblica per le misure assunte perché misure che hanno immediate fatto fatta anticipato la scarcerazione di mille cinquecento-due mila persone adesso stiamo si è parlato immediatamente la stampa ha parlato immediatamente di svuota carceri
Siamo passati minimo stiamo parlando di cose che hanno che aveva nel fare che hanno un effetto diciamo percentuale contentissimo il titoli era il il tema è stato qualificato come svuota carceri grossisti da campagne di stampa nella quale si diceva che noi
Perché il Parlamento conosciuti parlo fa parlamentare mettevamo libertà criminali di di di di tutte le delle spezie ordini quindi non c'è clima nel qualche della società che spinge ad elezione diciamo di una
Particolare
Iniziativa che vada in questa direzione nonostante questo ci sono state una serie di misure che a mio avviso possono lasciare il segno la vicenda Strasburgo che purtroppo è una vicenda che mette un po'all'inizio il nostro Paese
Però ha prodotto una serie di iniziative una serie di effetti che hanno
Credo diciamo consentito un'evoluzione che che resterà se non sarà diciamo smontata poi da da da
Intatta da
Interventi di segno opposto
La possibilità di utilizzare la
E i domiciliari per scontare la pena clan la Libia la
Nuova hanno la nuova normativa per qualche recepisce la sentenza della Corte costituzionale per quanto riguarda la droga
La riforma della custodia cautelare sono tutti interventi che non mi limiterei e che sono destinati a cambiare un po'al nostro modello poi naturalmente sito
Verdi non occuparsi soltanto di
Della del binomio diciamo dentro fuori perché c'è anche poi una parte della popolazione che non potrà beneficiare di questi
Di queste misure e di cui bisogna occuparsi lo stesso nel senso che che rimane dentro di avere delle condizioni diverse da quelle attuali
Indotte amnistia che dispetto io non demonizza sono stato tre parlamentari che hanno adottato nel
Nel due mila sette mesi all'indulto però vorrei che risolvono le condizioni di chi esce ma di chi rimane dentro non risolva mentre invece ne abbiamo il problema viale di costruire un sistema che sia non solo meno
Meno diciamo squilibrato dal punto di vista dei numeri ma che sia anche finalizzato alle indicazioni contenute nell'articolo ventisette della Costituzione
Attorno al dunque
Io
La relatrice sia l'indulto
Va beh lei non è una domanda le sta facendo un intervento io rispetto la sua opinione la mia lo spreco
Che rimangono ancora
Pluralità
Soprattutto anche investimenti extra ordinem
Naturalmente noi quantomeno raggiungibile è questa
I genitori novità
Non è una
Adesso mi riferisco a parte che riguarda noi evidentemente
Gradiremmo perché riguarda la Regione con
Le risorse che riusciamo a risparmiare su altri fronti
E comunque
Non siamo in presenza allora all'inizio gli cifre
Consistenti
La insistendo droga non si può avviare contano le risorse abbastanza contenuta certo che se poi i numeri diventano numeri molto importanti avevo bisogno di discute
Con Governo nel suo insieme e come questo processo lo implementiamo
Con altre risorse per capirci
Il
Siamo pronti a partire con venti persone chiaro passato da venti anni fa tanta Boris sopportabile per risorse regionali
Tanto ci vuole un po'di tempo bisogna cominciare a vedere come come Cina insomma no non è un percorso
Istantanee e dobbiamo vendere
Anche in
Condizioni di sperimentare le strutture riceveranno queste persone e poi progressivamente evidente che io credo che
Si potranno realizzare stanno sulla gestione mi basterebbe compie
La quota alberghiera
Chi oggi va al sistema penitenziario quindi noi il costo complessivo
è una proposta concreta resta ma a quota alberghiera del sistema penitenziario risparmia perché non dà più da mangiare a uno dieci cento persone penso al sistema sanitario per pagare le rette delle strutture dove
Io credo che comunque questo sarebbe già sufficiente quindi un travaso di risorse
Ovviamente questo momento nel Pavese Paulson completate
Però
Sta credo sia una strada
Strutturale nell'se proviamo fare delle cose perché il Museo del tempo
Ci faccia
No i io
Aggiungo che nel protocollo è prevista la possibilità di attingere alla cassa delle ammende che diciamo polmoni significativo però aggiungo anche il fatto che su questo fronte
Noi ora abbiamo
Un contributo
Che che si verrà definito di progetto il progetto ma
Sono soldi che intendiamo spendere
Sapendo anche che ci consentono di rete risparmiare né in futuro nel senso che
Un'eventuale sanzione di Strasburgo sui diversi ricorsi che possono riguardare la
La detenzione degradante
A è stato quantificato possono comportare uno un rimborso detenuto di circa
Superiore agli undici mila euro per detenuti
Il che ha di fronte a gli attuali quattro mila ricorsi e ai potenziali ulteriori quattro mila ricorsi
Significa diciamo una cifra imponente quindi tutto quello che
Li spendiamo sapendo diciamo che che ci consentono consentire anche un risparmio per il futuro
Se non ci sono altre
Domande
Vi ringrazio
Concediamo la firma del protocollo sia
Entrino
Per far sì
Sì ci hanno offerto una cantina
Cerca
Grazie
Però se la possibilità
Subordinata ovviamente l'assegnazione del gettito ICI rappresentazione differente insieme la Protezione civile e anche locale buono
Scusi