17MAG2014
rubriche

Cinema & cinema: "Lovelace" di Rob Epstein e Jeffrey Friedman

RUBRICA | di Gianfranco Cercone RADIO - 00:00. Durata: 4 min 38 sec

Player
Puntata di "Cinema & cinema: "Lovelace" di Rob Epstein e Jeffrey Friedman" di sabato 17 maggio 2014 condotta da Gianfranco Cercone .

Tra gli argomenti discussi: Cinema, Cultura, Donna, Famiglia, Film, Pornografia, Sessualita', Societa', Storia.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 4 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Un saluto agli ascoltatori di Radio Radicale
Io credo un dato di fatto che rinuncerò senza tentare di spiegarlo se esiste un'alta ampia fili variegata letteratura erotica
Il numero dei film erotici davvero belli e molto ristretto sebbene tanti registi si siano cimentati su questo genere
Ora in questa rosa di film io certo non inserirei vola profonda un film che
Tuttavia nell'America degli anni Settanta e non solo in America costituì come si sa un fenomeno di costume restando in cartellone per mesi totalizzando un record di incassi
Cioè librato dalle star più in vista di Hollywood in quel momento
E poi il modello di tante imitazioni e lo stesso tempo al centro di un caso giudiziario per il quale egli ha avuto Oriella relatori in particolare per il fatto stesso di averlo girato hanno rischiato la galera
Comunque se ricordo con la profonda e perché l'attrice protagonista Linda love lei se questo è il suo nome d'arte
è la protagonista di un film biografico intitolato appunto lo place diretto da Roberto Stain e Jeffrey Friedman
Si tratta di un film raffinato e intelligente grazie anche al seno di poi gola profonda fa qui la figura di quella prodotto mediocre che in effetti fu
Tutto centrato sull'alta specialità erotica diciamo così evocata dal titolo che poco più poco meno di un'attrazione da circo e gli spettatori che ne sono tanto ormai mitizzato i fanno oggi una figura un po'ridicola
Certo sì un po'obiettare che potesse essere liberatorio mostrare un pubblico vasto ciò che era ancora interdetto o confinato nella clandestinità delle prime cosiddette Salia luci rosse
Ma sulla portata Rita liberazione il primo e suggerisce alcune riserve
La prima essere incantata dalla liberazione la stessa future attrice la quale proviene da una famiglia cattolica di modesta e distrazioni di mentalità reti retriva e scopre insieme alla moglie travolgente per un uomo che diventerà il suo manager
In Ayte dove si esibiscono le spogliarelliste e dove si proietta nuovi film pornografici
Ma questa libertà inebriante che in un primo tempo sembra soltanto in fonica rivela poi con il risvolto crudele prima il suo manager poi futuri futuri di cura profonda
Fiutano di lei
In i filmini amatoriali che le fa girare l'amante un colpo commerciale
E così la ragazza un po'con leggerezza un po'per aiutare l'amante nei guai con il fisco
Un po'intimidita dalle botteghe costui si sente in diritto di darle quando lei tentenna insomma un po'volente un po'nolente si ritrova a girare quel film
Ma tanto del rapporto di coppia quanto almeno in quel settore dell'industria del cinema gestita da uomini che speculano sulla sua bellezza e sulla sua ingenuità
Si trova a essere sfruttata appunto dagli uomini allo stesso tempo economicamente che sessualmente
Dice Nalin curative sono le feste ai bordi delle piscine aperto o gli alberghi di lusso nei quali si consuma la cocaina uccisi dalle orge
Ma quanto a i rapporti tra i sessi nulla è cambiato rispetto al modesto villino in cui viveva con i genitori
Dove la madre lei insegnava di una moglie deve comunque obbedire al marito
Insomma anche negli ambienti più ricchi e più spregiudicati quella Los Angeles della liberazione sessuale c'è soltanto il figure ma manca del tutto alla sostanza
Il fine tutto dalla parte di la lobby lei sa lacuali un libro autobiografico che è una denuncia racconta come una tremenda disavventura la propria breve carriera cinematografica
E tuttavia quando il film racconta con sottigliezza la sua grande storia d'amore con i manager
Il quale prima garante ma poi quando la sua creatura grazie al successo sembrava sfuggirgli dalle mani si rivela sempre più rozzo e violento
Ecco il film non pace e della lobby lei s'
La sventati sa e la rimessi vita masochisti chiaro
è un film che credo non abbia avuto molta fortuna nelle sale sia ancora lo trovate
Proiettato in programmato in qualche sala vi suggerisco di vederlo lo place di roba Epstein e Jeffrey Friedman un saluto da Gianfranco Fini ore