16MAG2014
dibattiti

Ponte d'oro Italia-Africa. Argine prima del deserto

CONVEGNO | Roma - 16:21. Durata: 3 ore 1 min

Player
L'evento ha come scopo una maggiore consapevolezza e coinvolgimento delle autorità politiche, diplomatiche ed istituzionali italiane ed africane, rispetto alle tragedie che si consumano durante le traversate dei giovani africani verso l’Europa.

Convegno "Ponte d'oro Italia-Africa. Argine prima del deserto", registrato a Roma venerdì 16 maggio 2014 alle 16:21.

L'evento è stato organizzato da Associazione Casa Africa Onlus e Etica & Democrazia.

Sono intervenuti: Paola Binetti (deputata, presidente Etica & Democrazia, Unione dei Democratici Cristiani e dei Democratici di Centro), Gemma
Vecchio (presidente dell'Associazione Casa Africa Onlus), Rocco Buttiglione (deputato, Per l'Italia), Linda Corbi (coordinatrice internazionale progetto Harambee), Benedetto Todaro (già preside della Facoltà di Architettura Università degli Studi di Roma, “La Sapienza”), Nita Boni (economista, Costa D'Avorio), Elsie Oyoo (avvocato e imprenditrice, Kenia), Molly Ogunyemi (medico della Nigeria).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Africa, Cittadinanza, Clandestinita', Cultura, Democrazia, Diritti Umani, Donna, Economia, Formazione, Immigrazione, Istruzione, Italia, Lavoro, Parlamento, Politica, Sfruttamento, Somalia, Sviluppo, Ue.

La registrazione video di questo convegno ha una durata di 2 ore e 46 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

16:21

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

E siamo molto felici di
Cassare questo pomeriggio insieme è un pomeriggio abbastanza particolare
Perché
Con Gemma che qui alla mia destra e che
La sala diciamo che
Abbondantemente per la metà
Amici di gennaio
Per un'altra metà
Amici miei affinché e quindi credo che sia anche questo il clima che vogliamo che ci sia in questa sala un clima di amicizia un clima di accoglienza
Un clima di rispetto profondo dicevo che quando con Gemma abbiamo
Pianificato questo nostro incontro di oggi comunque
Con la consapevolezza
Di tante difficoltà che ci sono e anche devo dire con la drammaticità
Di tante situazioni che in questi giorni peraltro i giornali ci hanno rimandato e ci hanno rimandato
Con con quel dolore che suscita sempre indurli la sofferenza umana soprattutto quando davanti a questa sofferenza ci sentiamo impotenti ci sentiamo come dire incapace a farvi fronte
E dicevo che quando abbiamo pianificato questo nostro incontro
Noi non potevamo nemmeno per vedere che stamattina in Aula
Si dibatte esse la mozione dal titolo Mare Nostrum sapete tutti voi che il mare nostrum nel Mar Mediterraneo no
E la mozione che abbiamo discusso stamattina in Aula che io poi di cui ho portato una copia per lasciarla
Gemma ma poi
Sarà a disposizione sul sito di più in quella chiunque la desideri di chiunque voglia cercarla
è una mozione importante perché la mozione che segna l'impegno personale profondo deciso
Di chi vuole mettere al primo piano i diritti umani
E ritiene che questi diritti umani vadano intercettati incominciando dal più umano di tutti i diritti che ha il diritto alla vita
E quindi il primo impegno che noi abbiamo
E di garantire la vita prima ancora di garantire la qualità di vita ma certamente
Non appena la vita
Diventa acquisita come diritto ognuno di noi aspira tutta la vita a migliorare la qualità della sua città
E migliorare la qualità della vita significa nel nostro caso specifico significa garantire un secondo diritto importante all'uomo che il diritto alla formazione
Il diritto alla formazione è un diritto che da un lato
Ti permette di acquisire le conoscenze le competenze necessarie per svolgere un lavoro professionale
E perché tu attraverso questo lavoro professionale possa ricavare quelle che sono le condizioni per vivere
Il diritto al lavoro il diritto alla formazione sono tra i diritti che la Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo contempla con tutta la sua forza con tutta la sua energia
Ma nel diritto alla formazione c'è anche il diritto ed è un altro dei problemi di cui abbiamo letto proprio in questi giorni
Sulla stampa il diritto a poter vivere la propria religione il diritto a poter vivere la propria fede
Nel caso specifico il diritto dei cristiani in tutti i luoghi in tutti i posti a poter vivere con coerenza con serenità compare c'era proprio feriti
Se tutto questo è qualcosa che ne vogliamo offrire alle persone quando vengono in Italia quando li accogliamo quando vengono in Europa in tutti i Paesi europei
Abbiamo tante volte parlato con Gemma
Della necessità però vinto con
Di non dover nemmeno mettere le persone in condizione di scegliere
Di poter trovare nel proprio Paese di poter trovare nel proprio contesto gli strumenti culturali professionali sociali economici materiali spirituali che permettano la qualità di vita
Invito quest'anno l'Europa è un continente grande
Ma non sarà mai così grande da poter accogliere tutta l'Africa
E noi vogliamo che l'Africa sia degli africani
E che gli africani conserva meno inc diritto
Al proprio Paese e quindi l'iniziativa di cui parlerà gemme all'inizio di cui parlerà anche un'altra amica
Che sarà qui presente con noi il problema del Progetto Aranda che sono iniziative come progetti obiettivi che si svolgono in questi Paesi perché in questi Paesi le persone trovino ciò di cui hanno
Veramente bisogno
E queste come dire una sorta di formazione di base ma c'è poi anche una formazione alta di qui la seconda tavola rotonda nella giornata con la tessera
Offerto a tutti noi alla riflessione di tutti noi
Date le donne africane sapete che esiste una vulgata io credo abbastanza abbastanza fondata che riconosce alla donna o di fare africana un surplus
Di dignità di forza di capacità imprenditoriale di coraggio
E
Con l'aiuto di queste tre amiche un medico un avvocato e l'imprenditore
Noi ragioneremo pensando quale la formazione all'eccellenza
Quale
Quella formazione che salda questa sorta di debito che c'è tra l'Europa e l'Africa e che permette ad ognuno di
Creare davvero quelle condizioni di interazione di integrazioni e profonda che ci danno la percezione concreta di vivere in un contesto globalizzato
Ma laddove ciocche si globalizzato in ma ancora che l'economia e il mondo dei valori è l'orizzonte della speranza e il fronte della vita
E adesso io cedo la parola alla mimica Gemma vecchio
E
E poi
Vedremo un piccolo filmato non
Dio dove sei dopodiché incomincerà alla prima tavola rotonda a cui poi seguirà l'ascoltavano a cui ci sarà la scusate prima ci sarà la relazione mi siamo importantissima del professor Buttiglione
Che parlerà delle politiche europee per l'immigrazione
Perché anche questo sappiamo tutti quanti che siamo
A pochi giorni
Da quella che saranno le elezioni europee
Della prossima non Domenica dopodomani ma della prossima domenica e sappiamo tutti che per quello che riguarda questo problema noi vogliamo che il mare nostrum il Mediterraneo sia considerato il confine non dell'Italia
Ma sia considerato il confine dell'Europa e siamo totalmente convinti che non c'è problema relativo al grande tema dell'immigrazione che possa essere affrontato
Se non è in una prospettiva e in una logica europea
Queste sono
I tre momenti e quindi della della giornata subito dopo la proiezione del filmato l'intervento del professor Buttiglione una tavola rotonda in cui
Ascolteremo posizioni precise e puntuali come dire elaborati
Da questa parte del mar Mediterraneo e poi la seconda tavola rotonda in cui è
Ascolteremo quelle che sono le posizioni maturate direttamente dal grande cuore dell'Africa grazie
Non
Buonasera a tutti grazie di essere qua tutti indiani cinesi fratelli e sorelle insomma
Ci sono tanti miei volontaria anche qua che se non era per loro insomma sarebbe dura viene
Per tutto quello che facciamo come Casa Africa con i rifugiati e gli immigrati anche italiani
Quello che
E diceva la mia amica Paola e che noi siamo
In sintonia perché lei parla di diritti umani di etica
In un convegno una volta e la prima volta che sinti perché di solito i soliti del modo GE no della povertà dell'Africa o l'Africa come un paesino piccolo
è un continente enorme di cinquantaquattro Stati si parla sempre come
Ognuno crede di insomma di saperne di e sofferenza e problematiche degli africani la terra e mense ricco di tutti i giacimenti i di materie
Fine che non dovrebbe soffrire come soffre ora il nord un'accettazione non accettarsi uno con l'altro
Da chi è venuto lì clausole come si chiama colonialismo
Il
Non lo so è stato un incontro non bello con l'Occidente perché
Subito si questo conflittualità un di come si dice giocando
L'altro specialmente dalle dalla parte occidentale
Io schiavismo il colonialismo
Tutte cose che che dovrebbero appartenere al passato invece lo viviamo ancora oggi
Queste sofferenze i popoli sono tutti vittime dei poteri lo viviamo anche oggi no in tutto il mondo però anche i popoli gli sonno complici quando tacciono
Ognuno dovrebbe fare qualcosa per migliorare
Vivere insieme condividere tutto quello che c'è quelli divagato perché molti dicono di amare Dio
Poi offendono la sua opera l'uomo è l'opera degli altri vuol ma altre volte l'ho detto
I colori come se fosse dirò creato il giardino di tutti i colori così anche le persone un essere umano dovrebbe vivere comune un essere umano con la sua dignità non seconde dei qualora riempie Impregilo
Sì disprezzo
Su ciò che io non ho mai risolti non sono mai riuscita a capire da che ero piccola
Io ho vissuto in una terra dove c'erano nei vari religioni
Perché
Inizio piano Sattin sapete bene no agli e c'è Preite cristiani musulmani dove non c'è stato ma il conflitto induca a rivedere i giovani
Una volta un anziano signore che ci ha quasi cento anni che ha vissuto ossia il colonialismo italiano e poi quello cioè quando son venuti inglesi loro non li vedono come colonialisti inglesi ma liberatori alcuni quelli che erano pro italiani invece li vedevano come invadono Casoni
Mi disse che
Danari in Eritrea inizio prima non c'era mai il problema dell'Islam
Magari del confine a quando si doveva lottare contro il Sudan nonché era dei ma di
Andavano a combattere tutti insieme
Non era un fatto religioso ma era di potere quando invece vennero sono stati sconfitti italiani che vennero inglesi
E subito hanno fatto hanno armato uno contro l'altro mi dicevano che ammazza Alcesti è venuto questo conflitto musulmano cristiano che non conoscevano
Perciò molte volte religioni sono adoperate per come si dice
Creare
Delle situazioni
Grammaticale
Io non ci credo che non mi è di Dio qualcuno passa ammazzare io non lo credo che sia musulmano quello che ha capito quelle ragazzine
Non credo che nessuno non c'è Dio che possa giustificare questo molte volte sembra che le persone vogliono difendere Dio
Si sono invertiti i ruoli non è che abbiamo proprio bisogno di protezione di Dio
Il fatto che qualcuno ammazza fa qualcosa di terribile
E io mi sommessa vorrà darmi le cose prima di adesso anche l'avevo scritta sono musulmani frutti in Libia anche lì c'è il problema no e
Non metto il profeta Maometto dice chi uccide un un essere umano uccide l'intera umanità
Chi ne salvo un
Salda tutta l'umanità così di anche Gesù dice
Chissà fa male agli altri uccide gli altri fa male anche a me no non c'è nessuna religione che giustifichi il male altrui
Perciò per desti destabilizzare si creano questi bisogna che l'essere un tutti gli esseri umani
Si rendano conto che uno ha bisogno dell'altro
Che si sostengano che si accettino no che
Si cominci a parlare anche la verità hanno di questi spostamenti come l'Africa
Vive non hanno un produce armi sia uno povero come fa ad avere tutte queste armamenti non Nanter mangiare
Come fa anche questi ribelli che fanno queste sono armati fino ai denti e ci hanno Limen mimetiche tutto quant'altro quando gli altri non hanno al CIPE nonostante il loro Paese
C'era petrolio gas tutta l'Africa tutte materie accolta nel comune in Congo umori son morti otto milioni l'ho detto anche una volta per colta dal muoiono una volta R.D. Belgio
Ne fece morire né a Mazzoni Montiglio
Quindici milioni di bambini Mozzati in mani gambe perché non
Raccoglieva hanno la gomma a sufficienza perso noi dobbiamo non essere ipocriti
Mi piacerebbe partire da qui
Una verità no
Guardare
Prego bene le cose
Essere sinceri condannare il male
Perché vengono a a bombardare atti perché ci hanno il potere non per portare Titan democrazia
Infatti una volta io scrissi a quale democrazia voi che assomigli e il suo Paese
A Iraq Afghanistan
Libia Somalia tutti devastati una volta bombardato per generazioni
Non hanno una reazione non c'è sviluppo non c'è crescita
Io conosco tantissimi somali non riescono neanche a lavorare a volte si chiami indolenza non in violenza e una sofferenza ed errore
Come quelli che vengono dal mare
Dal deserto
Quanti ne muoiono nessuno lo sa ma lì ci sono anche commercio di
Organi
E terribile e vero anche la mia amica Liliana un rifugiato ce la sul cellulare filmato mentre aprivano questa persona per prendere gli organi
Quello che non vediamo non ci sembra una cosa distante
E poi in Libia le sofferenze atroci perché li mettono in galera è un vera sofferenza perché per loro sono inclusi son quelli che hanno portato il problema al loro Paese
E poi c'è il mare che gli inghiotte mi rendo conto che costa molto
Trecento mila euro in questi tempi quando ci sono famiglie italiane qui sopra non c'è lavoro per i giovani
Trecento mila euro al giorno e tantissimo c'è tante famiglie in tanti anziani insomma non sanno se pagare le utenze
O affitto compressi medicina o cibo no allora eccetera c'è molto di evitare tutto questo per non farli morire
Uno ante questo progetto che poi prettamente
Argine prima del deserto dove c'è più influenza farete questo e
Portare il sapere
Tutti arti e mestieri che ci può guadagnare anche l'Italia prima poi l'Europa oltre al
Diventare eccellenze andare per contratto di lavoro non venire quesiti perché poi ci sono altre pubblicità tremende no
Che gli ha letta sembrati un paradiso
I paesi dunque utile rompa l'italiano
Non si vedono i problemi perciò io ho fatto quel documentario qui c'è il quinto né un filmato che per far vedere come vivono quelle per persuaderlo lì a non venire a non intraprendere quella strada
E il dovrà essere divulgato con l'aiuto di tutti in tutta l'Africa perché devo essere coscienti
L'Italia
Il l'Africa vive di pocket se non stante nutre tutto quello
Che c'è in Europa tutta la vostra cioè nostra tecnologia in Europa
E nutrita
Da quello di giacimenti africani perciò non è giusto mentre illumino al mondo l'Africa King e viva il punto c'è un'ingiustizia di fondo dobbiamo parlare sinceramente
Da quello che dicevo colleghi siamo da convertito unica volta che ho sentito e con Paola quando ha fatto una conferenza
Dove la gente con una preghiera ha detto
Noi siamo complici no dello sfruttamento dell'Africa una volta sola altre volte sono colpa degli africani io leggo e per il futuro e non li vedo neanche bombardamenti con in bombe
Ci saranno più obsolete
Saranno attraverso gli anche perché ci spera nera non la luce verso
Essere pragmatici anziché i calcolatori
Sarà una cosa buona
Utile per tutti perché eccetera
Tutto per tutti
Ci sono paesi africani che sono francofoni
No il sessantacinque per cento del
Apposito aureo e dell'Africa che il crea la moneta si fanno
Che gliele dai soldi come per dire quando voglia affama insomma sistematicamente c'abbiamo in Africa Paesi io non posso dire quale mi appartiene pure
Ha dato un Paese come l'Olanda
A multinazionali dove fertile bello c'è proprio un vero e proprio esproprio
No celebre vicino il riff sia da una parte e dall'altra della piccoli entrarci ceduti Paesi che sarebbero il silos per tutto il mondo invece neanche posso non ci sia gente che è successo che c'è lì no
Perciò non mi si venga a dire che per democrazia le lotte che fa bene il PON barda mento noi dobbiamo evitare che ci siano bombardamenti
E poi di questi rifugiati nessuno se ne occupa tutti a Lampedusa quella vetrina scrivono i libri però non sanno dove vivono e come vivono
Vivono malissimo io ogni giorno incontro questa gente e per la stazione
Per la strada
E nei posti occupati l'ultimo a Piazza Indipendenza inserisce in tutto persone altri Anagnina x Facoltà di lettere mille sei ne vengono molti di più ancora
L'altra è io non capisco come il coi ci aiuterà anche le porterà al Parlamento
Come fa cioè perché l'Italia si prende l'incarico di prendersi l'impronte GTT digitali di queste povere persone
E dopo questi quasi vanno il ROPPA risultano come quota italiana li mandano via
Dovrebbero per scelta di andare dove vogliono se Tulli riconoscibile rifugiato per di più per evitare oltre al progetto il mio consiglio se decidono
Che questi
Devono essere protetti
Già assodati già a Togo e già Niger dovunque dove vengono c'è questo flusso di rifugiati il le ambasciate possono
Dare il visto
Però per farli venire in Italia fare qualcosa anziché in venire qua ma
Scusate mi sia
Vi ho intrattenuto troppo con
Le mie sofferenze essi vediamo il filmato prima però io vorrei che i i ragazzini guardi lì li mando via
Bambini
Pertanto
Che
Che
E
Eccetera
Non
Che
Non
Che
Trattano strada dai Ministeri casi stessa
Insomma insomma grazie
Venendo istituti aiutando
Sono calcolo
No come
Come voci
Per rendere quest'anno
Di stando all'accusa
Prima
Fitto pagare
Mangiare
Deve compra vestite
Come per i costi ma dei campi poi dopo qualcosa o di reddito prodotto a mandar Paese famiglia mangiare capito come sarà la portano i studiare padre madre
Se non può ancora una venduto angolo non rivenduto Santerno
Suddivisi la prestazione la privacy sempre cerca per lavorare
Trovato ancora sempre un'estate al mare lavorare oppure a
Quella verso destra bensì
Quando purché si arriva
Dispetto scali scappare capito sapranno dubbi Saliceto quando avrà potete vai via quello ancora lavorare
Rubare non è partito non il calzino quello di entrata

Sì solo quelle a fondo filoviari raccorda ombrelli autorizzante contenti pochi soldi Padania aveva capito non è tanto
Loro
Chiudo sì chiedo vale meno di adesso come le famiglie a mangiare io mondiale
Abiti casa capitolo
Perdonare non il voto fuori rubare non i dazi non serve
Possa
Oppure non mi piace capito Zambia si distende quando già inviati desidero
Speriamo speriamo si
Ho avuto
Da visibili occorre
Quasi quasi potremmo terminare qui il nostro convegno perlomeno questa è l'aspetto della che Agnes drammatica
Adesso ascoltiamo alcune parole che il professor Buttiglione che
è stato commissario in Europa
Vicepresidente della Camera ed è attualmente
Utile vicepresidente della Commissione affari europei della Camera
Ci dice rispetto a quelle che possono essere le prospettive
Di un'Europa che fa proprio in tema di questo tipo come una sfida culturali importante per quello che
La pace né popoli si condona l'antica in ciclica di Paolo sesto no
Che soltanto la pace e via per il progresso
E quindi adesso ascoltiamo la sua voce
Grazie e grazie di avermi invitato bellissimo questo documentario dove di Roma e nel cuore di chi soffre e nel cuore di chi lo aiuta e soprattutto dove il cuore di chi lo aiuta si incontra col cuore di chi soffre grazie per questa cosa che avete di fatto
Le paghiamo tutti di immigrazione ma in genere non vediamo che il tema dell'immigrazione è una parte di un tema molto più grande
Gli uomini
Per vivere devono lavorare
E quando non trovano il lavoro
Lì dove sono nati lo vanno a cercare altrove si chiama emigrazione emigrazione economica
Sull'immigrazione economica tu puoi anche dire no non viene da me non c'è spazio
è un diritto che un Paese a
Dipende dalla sua generosità di cuore e anche da sullo stato di sviluppo il dire si vuol dire
Poi c'è un altro motivo per cui la gente si muove
Non per cercare lavoro ma perché scappa perché lì dove c'è dove stava prima non può vivere
Non può vivere perché ci sono guerre
Ci sono inimicizie ma anche ci sono carestie c'è il deserto che avanza e si mangia la terra
Io parlo spesso con i leghisti con i quali non vado molto d'accordo come è noto però cerco ritenere buoni rapporti personali con tutti gli dico mandiamoli a casa benissimo sono d'accordo e se è una casa a cui tornare non ce l'hanno
Se il deserto che ha mangiato la casa se la guerra che era distrutta dove rimandiamo
Nel primo caso attuali emigranti per ragioni economiche nel secondo caso tu hai quelli che in linguaggio tecnico si chiama i richiedenti asilo e i richiedenti asilo litighi prende
Non puoi dire di no tu non vieni
E un dovere umanitario fondamentale riconosciuto
Oggi purtroppo
Ieri non era così ma oggi purtroppo una parte molto importante di quelli che però
Non sono i migranti economici sono richiedenti giro
Cioè e gente la quale non ha un luogo dove vivere e viene a chiedere di poter vivere qui o in Europa perché non ha un altro luogo in cui possa vivere trovati a questi c'è un dovere
Noi italiani siamo un popolo avete imparato a conoscere circoli di voi che non sono italiani
Un popolo complessa abbiamo dei lati molto belli e dei fatti molto brutti vi dirò un motivo per cui sono orgoglioso di essere italiano
E l'operazione Mare Nostrum cinque navi della Marina militare italiana pattuglioni mediterraneo per raccogliere le barche
Che minacciano di affondare cariche di immigrati e portarle da noi oggi abbiamo difeso questa operazione in Parlamento e io ho detto fra le altre quota dei colleghi
Perché non ero d'accordo guarda arte poi anche rimandare indietro dopo ma il soccorso in mare è un dovere umanitario fondamentale originario comincia a lasciare la gente affogare in mare non è possibile
Non è cristiano non è umano
Sono orgoglioso dell'operazione Mare Nostrum
C'è un'altra storia di cui sono meno orgoglioso
Qualche tempo fa c'è stata una direttiva europea non sull'immigrazione sul lavoro nero
Che ci chiedeva di fare un censimento del lavoro nero e misure per combattere il lavoro nero
Allora io in Commissione dalla Commissione quattordicesima ho detto bene ai miei amici della lega queste una grande occasione anche per fare un censimento di tutti gli immigrati clandestini rimandarli a casa
Sapere cosa hanno detto i leghisti no non vogliamo rimandarli a casa perché senza di loro le nostre piccole aziende del nord come fanno vedere
Buona parte di quelli che ci lavorano sono immigrati clandestini allora io ho detto
Non ci avevo pensato avete ragione intero allora facciamo il censimento invece di rimanere a casa diciamo che il datore di lavoro e può legalizzare
Se non vogliamo rimandati a casa riteniamo qui come lavoratori legali no non si può neanche questo
E infatti non siamo riusciti a farlo
E questo cosa vuol dire che noi vogliamo tenerli ma non come uomini di prima come schiavi
Vogliamo creare un popolo di cittadini di seconda classe i quali non hanno diritti
Perché la verità è che noi volevamo braccia questa la detta il mio amico Helmut Kohl noi volevamo braccia e sono arrivati uomini
E non vogliamo farci carico degli uomini
Vorremmo solo le braccia che ci servono e uomo a uomo
Ebbene che scompaia
E ma questo è terribile
Non è terribile solo a questi immigrati terribile per noi perché crei una massa di gente la quale inevitabilmente consegnata ha una cultura della violenza e della criminalità organizzata
Io l'ho detto in Parlamento e lo ripeto qui forse Paola cedersi ricordo
Lo ho chiesto al Presidente Fini la filiera Fini Presidente del Parlamento
Ma
Signor Presidente lei cosa farebbe
Si vivesse in una situazione nella quale quando vedo un carabiniere invece di vedere uno che protegge i suoi diritti e la sua libertà vedesse un nemico che potrebbe rimandarla via
E se qualcuno
Rubare su che cosa è se qualcuno di trenta sua moglie se qualcuno
Lei che fa
O si compra un coltello si difende da solo o fa l'altra con la fine del quartiere che della protezione del comma tre del quartiere
Noi stiamo creando le condizioni per consegnare forse un milione ottocento mila un milione non sappiamo quanti sono
I clandestini se
Se lo sapessimo non sarebbero clandestini
Per consegnare in centinaia di migliaia di persone nelle mani della criminalità organizzata o ci lamentiamo criminali è certo è che intendono fare
Come devono vivere allora c'è un problema
Fondamentale che è quello della
Legalizzazione di tutti no non di tutti
Localizzare chi a
Voglia di lavorare chi ha un lavoro
Chi ha voglia di entrare nella
Nostra comunità perché chiediamo a chi viene
Che all'Italia
Perlomeno che non l'ha oggi se qualcuno o di Alitalia era forse meglio che non mi spiego e che non commetta reati
Noi dobbiamo creare le condizioni per legalizzare regolarizzare chi lavora e per rimandare indietro chi invece non viene per lavorare per fare il benessere suo e anche nostro ma per commettere crimini per delinquere
Prima tappa perché c'è già la legalizzazione e dopo la legalizzazione la cittadinanza
Me lo son convinto che chi nasce in Italia necessariamente sia
Italiano sono con metodo un'altra cosa che uno che anche nei nato fuori d'Italia se ama l'Italia si impara la lingua siamo alla nostra cultura
è deve poter diventare italiano
Bisogna creare dei dei dei filtri delle verifiche ma deve essere possibile in un tempo ragionevole
In un tempo ragione
Questo vale per chi ci sta giace
Poi c'è problema di non c'è che vuole venire
Che fare
Io credo che ne abbia bisogno di fare una conferenza mediterranea
Con tutti i Paesi rivieraschi del Mediterraneo
Per
Combattere l'immigrazione clandestina
Ne dobbiamo aprire le porte ma
Se uno non entra dalla porta ma affrettò dalla finestra qualche motivo di preoccupazione cerca di immigrazione clandestina è legata al collo
Molti reati tra con traffici illeciti droga armi e così via
Traffico di persone umane perché chi arriva con l'immigrazione clandestina poi raramente rimane libero spesso viene
Controllato diciamo così e schiavi tratto da chi gli anticipato i soldi per venire creare condizioni per cui non li posso restituirebbe
Per combattere l'immigrazione clandestina ne abbia bisogno della collaborazione degli altri Paesi
Io ho trattato l'accordo Italia Albania
Ci sono problemi oggi con l'immigrazione clandestina dall'Albania non ci sono perché perché mi ha fatto l'accordo così a fare però non d'accordo con un Paese un accordo globale mediterraneo Unione europea da un lato
Tutti i Paesi rivieraschi del Mediterraneo
Chiedendo duro aiuto per rimandare indietro gli irregolari perché per identificare l'irregolare tu non parli la lingua non ora e difficile se non hai la cooperazione dell'autorità consolare non lo conferma
Ma tu puoi chiedere di
Combattere l'immigrazione clandestina e di rimandare indietro che chi clandestino
Dando delle contropartite e qual è la contropartita apriamo i canali della immigrazione legale
Apriamo i canali dell'immigrazione illegale per cui chi ha titolo per venire in Italia chi una persona perbene chi non commette crimini chi cerca lavoro
Possa avvenire non con le parti partire ma prendendo un aereo o o una nave non quelle barche che affondano ma una nave normale
Perché a un
Un titolo pervenire
Aprire i canali delimitazione legato magari sostenendo che accompagnando l'apertura dell'immigrazione legale con un'azione umanitaria in Nordafrica soprattutto in Libia
Perché e in Libia che si concentrano gran parte di questi flussi si vedeva anche molto bene nel nel film che abbiamo visto prima
Finiscono i libri e in Libia sono trattati malissimo
E non è che col passaggio da Gheddafi al nuovo Governo le quote sono molto migliorate
Bisogna seguire in Libia prima di tutto dei campi di soccorso
Dei campi umanitaria
Sono stato accusato una cosa di voler fare i campi di concentramento il piuttosto eccetera perché ho detto questo che ce lo ripeto ci vogliono campi umanitari in Libia
è un pattugliamento dei dei confini soprattutto verso il Niger per fare nel deserto quello che stiamo facendo del Mediterraneo un'operazione per soccorrere chi
Chi muore chi rischia di morire
Tempi di soccorso umanitario nei quali magari si può anche insegnare
Un po'l'italiano
O di tedesco o di francese oggi inglese perché moltissimi non voglio venire in Italia invitare il primo Paese a cui arriva arma poco di andare in altri Paesi
E e magari qualche mestiere un minimo di formazione professionale quella se non si tratta di inventare niente perché noi italiani che ogni tanto facciamo gli altezzosi con ci viene da fuori siamo stati per tanti anni una nazione di di migranti
E allora erano i tedeschi
Con l'aiuto della Chiesa cattolica delle ACLI che limita
Via aprivano dei centri di formazione in modo che uno quando andava poter andasse sapendo un po'di lingua un sapendo un po'il mestiere avendo magari un contratto già fatto con un'azienda DD dobbiamo fare adesso in Libia quello che non si facevano in Italia
In modo dapprima il canale della immigrazione legale
Combattivi immigrazione clandestina se apre il canale dell'immigrazione legale
Eviti queste
Barche di disperati sul Mediterraneo
Beh già bene che mandi regionali a salvare la vita della gente ma è meglio ancora sul tubo gli dai la possibilità di venire legalmente
Ci vuole un accordo con i Paesi sull'altra riva del Mediterraneo questi devono accettare di riprendersi
I clandestini quando si dimostri che venivano da loro
E contemporaneamente devono accettare di dare status loro di rifugiato internazionale a chi arriva uno arriva in Libia
Attraversato il deserto magari sta fuggendo dal Ciad dove c'è la guerra di limitare lì in Libia subito lo status di rifugiato internazionale ad e l'Unione europea deve impegnarsi a prendere chi allo status di rifugiato internazionale
Almeno
Chi
Ha diritto all'asilo
Per
L'immigrazione economica si può discutere ma oggi prima drammatico quello dell'asilo
E poi bisognerebbe ampliare un poco il concetto di asilo perché ci sono situazioni in cui l'immigrazione economica diventa in realtà domanda di asilo
Il problema drammatico della desertificazione
Che a rubato tanto a terra dove prima si poteva vivere e nessuno si può avere più perché c'è il deserto questi andrebbero equiparati a sono rifugiati per ragioni e con non solo
I migranti economici sono rifugiati per ragioni economiche
Non per ragioni politiche non c'è nessuno che li ammazza ma muoiono perché non hanno più la possibilità di coltivare la terra
E questa è una seconda tappa prima tappa lei una una giusta
Si procedure ragionevoli di legalizzazione seconda tappa l'apertura di canali di immigrazione legale
Legale
Ma c'è una
Terza tappa
Perché noi non saremo
Probabilmente grado svuotare l'altro che portare in Italia non è così
Cosa bisognerebbe fare
Ci vorrebbe una grande partendo dalla Conferenza mediterranea
Una grande iniziativa simile a quella che abbiamo svolto negli anni novanta e nei primi anni due mila per l'allargamento a Est dell'Unione europea
Anche lì c'erano milioni di disperati la possibilità che scoppiasse la guerra è terribile alcune sono scoppiate qui ricordate la Bosnia Erzegovina il Kosovo
E abbiamo avuto una politica intelligente
Generosa ma anche se le generosi si fa anche bene proprio perché questi poco questi mini queste c'è intento cinquanta milioni di persone hanno potuto
Lavorare
Hanno creato il loro benessere andate imponiamo già andate
Nella Repubblica Ceca andate la Puglia slovacca nato in Slovenia invitati in Croazia solo quelli che crescono
Che lavorano e crescendo aiutano anche noi perché quando cresce un Paese cosa fa deve costruire delle fabbriche doveva a comprare i macchinari da noi
Ha bisogno di mettere in piedi un'università di qualità dove va a chiedere il know how rilievi da noi e
Una un'area che cresce e potente aiuto alla crescita di quelli che già sono cresciuti
Quindi e
Generoso ma è anche intelligente
Ma
Perché vedete di consumo stupido
Diceva una volta Giovanni Paolo II del suo messaggio per la tredicesima giornata mondiale della pace che
Anche per vedere il proprio interesse vero l'interesse
Occorre alzare lo sguardo verso il cielo le grandi valori
Perché altrimenti si ricade sulle stessi ed egoismo stupito ci vuole un grande programma di sviluppo
Come abbiamo fatto con
L'est
Io voglio ricordare qui il nome di una mia grande amica che è morta giovane
Si chiamava Anna De Palacio Anna De Palacio è stata Commissario europeo per i trasporti e quando è morta stava lavorando a un grande progetto il Progetto fiera
Perché si possa andare a investire in Africa e creare posti di lavoro in Africa perché l'Africa possa crescere ci sono alcune condizioni
Il dialogo politico
Creare regimi ragionevolmente democratici che stabili
Ed è possibile farlo se c'è la prospettiva vera
Dello sviluppo
Perché dove c'è la fame difficile che ci sia anche la democrazia
Seconda cosa
L'Africa che operano nel sud del Nord Africa l'altra sponda del Mediterraneo il Nord Africa e
Frammentato troppi Stati
Ci vorrebbe una Unione africana o almeno un'unione nordafricana collettori Fidel mancherebbe del Maastricht
Che
Come come l'Unione europea niente barile doganali
Tutto il Nord Africa alla capacità di comprare la forza di valore commerciale del Belgio
Chi mai va a fare una fabbrica di Nordafrica se per di più sacche
Se la fa a Tripoli una volta che è arrivato al confine con la Tunisia già deve pagare dazio ci vuole un mercato comune del dramma
E ci vogliono delle infrastrutture comuni del Nord Africa
Un grande asse che vada
Tamara catch fino
A ad Alessandria
Su quale possano camminare gli uomini le idee le merci e che sia
Il
Come la spina dorsale del dello sviluppo africano
Se facciamo queste cose ne abbiamo raggiunto ragionevoli però speranze di costruire nel prossimo futuro un area comune di prosperità condivisa
E di nuovo lo facciamo perché siamo cristiani amiamo i nostri fratelli dell'altra sponda del Mediterraneo spero di sì
Ma se fossimo intelligenti dovremmo farlo anche per l'interesse nostro perché il Mediterraneo o diventerà un lago di commerci in un'area di prosperità condivisa o diventerà un mare di guerra
Perché se continuano le condizioni di stabilità alla fine cosa succede succede che la gente disperata pur di avere un minimo di ordine per poter vivere
Finirà col dare fiducia agli estremisti contare fiducia a qualche dittatore a qualche Hitler postale in nuovo il quale terrà unito il popolo dicendo sì siamo poveri è colpa loro
Degli italiani degli europei l'unico modo di uscire dalla povertà di fare una guerra contro di loro
Si
Il nome dell'integralismo islamico o forse paga rinnovo di una trilogia che curano sappiamo quale è anche interesse nostro creare le condizioni della pace nel mediterranea
E
Questo
Fa venir meno o diminuisce potentemente la spinta all'emigrazione noi abbiamo la possibilità di fare insieme molte cose con vantaggio reciproco
E poi c'è un'altra parte in un progetto organico noi dobbiamo intervenire a sud del Sahara
Perché queste correnti migratorie in buona parte
Nascono assoluto del sale e dobbiamo intervenire su due direttive una direttiva e la lotta contro la desertificazione
Un grande programma per
Riportare a sul versante esperti per contendere
La terra al deserto
In modo che chi vive a sud del Sahara possa
Continuare le sue attività tradizionali magari anche sviluppando il sud ferma per cominciare fermando l'avanzata del deserto
E torno a dire la preoccupazione del dei diritti umani
Nelle aree che sono più abbandonati e ci sono quindi tanti il la RAI la radice dei flussi più più forti la sua diciamo il Corno d'Africa la Somalia le ricerche posso legati a noi per una lunga storia
E e verso i quali abbiamo noi italiani in particolare un
Un dovere morale
Devo dire che se arriviamo a questo punto
A sud del Sahara Corno d'Africa
Il resto dell'Africa non fa mica male
Il resto dell'Africa in questi ultimi anni sta cominciando a crescere
Sta cominciando ad avere sviluppo reali
E anche uno sviluppo forte prendete l'Angola prevede il Mozambico ma anche anche il Kenya anche il
Il Canada ma anche l'Africa del sud
Il sud nonno
Il futuro questo danno ma
Il Sudafrica aveva pure diciamo quasi tutta l'Africa Bobo buona parte dell'Africa una volta che si è superata la fascia a sud del Sahara la fascia della desertificazione
E una volta che si rifacendo esclusione per la fascia
Sud Etiopia ma anche ciò che non fa male
Somalia anime depresso ma c'è una
Uno sviluppo e quindi si potrebbe anche poi anche a lasciare le due parti dell'Africa in progetti di sviluppo comune
Occorre una visione politica
Che occorre una
Una decisione la capacità di una decisione la capacità di una grande decisione la capacità di pensare un'Europa che aperte sul Mediterraneo
Una volta quanto abbia fatto la tortura deste questa forse l'abbiamo trovata allora ci hanno guidati tedeschi adesso l'Europa deve trovarla di nuovo ed è interesse di tutti ma
Chi deve tirare siamo gli italiani
Chi deve tirare siamo noi giustamente come i tedeschi hanno tirato adesso noi dobbiamo tirare verso il Mediterraneo ecco in queste elezioni europee si discute anche di questo
Noi stiamo lavorando il nostro partito risultati dopo la rotte
E poi Lodoli luci in particolare questo contributo stiamo portando nella formulazione di programmi del Partito Popolare Europeo di questo parliamo col ciclo di un Kirk il nostro candidato come come commissario
Abbiamo bisogno una grande decisione dell'Europa per il Mediterraneo chi in modo
Anche
Per l'Europa di uscire dalla crisi
Perché
Le cose che abbiamo visto siano consegnate agli archivi della storia e non possano ripetersi mai più
Grazie per la stessa
Che non sia sufficiente chiama tutti insieme qualcosa su
Sindaco

Il senso sempre
Sempre sento di io lo dico con affetto analizzati ci conosciamo
Lavoro che lavorava Piazza del Gesù dove sta la luce come però io quello che non capisco
Questa cosa anche i genitori antiche come se fosse l'Europa la mamma dell'Africa cioè deve decidere lei si sente che in realtà l'Africa lasciatela crescere
L'Africa deve decidere
L'autonomia
No perché io vedo da una parte c'è l'aiutiamo aiutiamo cioè lo sviluppo la democrazia alla democrazia io non la vedo
Siccome non la vedo quindi non c'è la sua democrazia penso
L'Africa come si dice negli avere uno la sua consapevolezza
Il ci sono dei ragazzi io vi del migliaia migliaia di rifugiati che scappano dicono mancanza di democrazia
Io qualcuno ci ho visto delle persone
Che in un anno che cosa vuol dire di molti cioè il senso nel devo perché cosa vuol dire
Penso devi avere anche la consapevolezza che a questo ci vuole la pace istruzioni la formazione del nuovo perché accresce
La soggettività la consapevolezza
Che se no che che io debba darti io debbo fare io devo dire poi questo il Nordafrica sempre no sembra qualcosa di diviso dall'Africa no
E io una volta mi ha fatto lo scalino una intervista scritturata quasi due ore tra l'infibulazione e della primavera araba io ha detto non ci credo
Quel tempo ma hanno dato ragione perché non era fatta dalle
I tunisini dagli africani ma era pilotata com'è successo le rivoluzioni pilotate
Non funzioneranno perché va via uno che era dittatore né intorno a un altro
Ma deve avere la gente crescere con avere la Consob con le stesse consapevolezze volerlo cioè penso io domandavo
Al Presidente
Di
Uniti lavorare
Per questo di rilasciare l'autonomie no l'autonomia all'Africa
Di crescere e dare possibilità soprattutto comprare su ciò che serve pagarlo il giusto prezzo
Se sarebbe la giustizia
Grazie
Tutti noi e vi ringrazio davvero Grazie prof seguendo il filo progetti ad adesso chiamiamo così al adesso chiamiamo qui al nostro tavolo
E diciamo tra virgolette alla mia destra facciamo venire Linda Corbi
Progetto ambedue
Il professor Todaro
C'è il preside ecco non
Venga
Qua
E invece
Facciamo venire
Alla mia
Esattamente sbagliato illustrarne sinistra alla mia destra invece facciamo finire molli
Con cui viene il medico della Nigeria
Finita Boni economista della Costa d'Avorio e essi olio avvocato imprenditrice del Kenya
Uomini
Il progetto
Voglio
Il Ministero
Esiti c'è scritto
Cioè lo progetti che si
Ok
Ne facciamo prima ex dipendente
Stefano
Ecco cinquanta
Non prima di
Proiettiamo
Evitiamo così risparmiamo su quello ok ben
Mentre noi parliamo alle nostre spalle
Ci sarà il Progetto Progetto importante
Costruito pensato elaborato proprio dall'associazione di cui Gemma e presidente Casatico Onlus
Che è un
Modello concreto con cui in qualche modo si cerca di creare le opportunità allo stile la convinzioni fra dica mento nelle esperienze squisitamente africani
Poi
Vinte accordi che da tempo da diversi anni segue una serie di progetti in Africa proprio racconteranno esperienza specifica di Aran bene
E il professor Todaro in qualche modo ci aiuta a calarci in questa
In questa logica in questa prospettiva dopodiché la narrazione concreta di esperienze di stimoli testimonianze specifiche
Diamo
Deve fretta nel frangente
Chi è più dov'è che la su va bene
Deve servire per

E con lo sta facendo
Bene
Non viene
Dal richiamo
La morte
Meglio
Dei
Tesserini ebbene
Vorrei
Il grido d'altronde
Non viene
Tali anche
E in
No
No
Ma no
Sentire
Allora
C'è una terza parte del
Dove abbiamo messo
Occultandolo
Questo
Sua funzione una funzione
Allora
Diciamo questo l'abbiamo visto non sfottere quindi poco comprensibile però
Adesso vediamo un po'in maniera più dettagliata
Ma non noiosa
Dettagliata nel senso che capire quello che abbiamo visto
Lo spirito
Diceva Gemma portuale è stato concepito
E mi risulta
è una cosa già non da poco insomma vipere qualcosa perché si parla sempre età dicono dei numeri si dicono delle cose però si immagina poco su quello che si può fare quindi abbiamo voluto immaginare
Per cui
Allora vediamo quello che dicevamo sulla localizzazione
Il filmato che abbiamo visto all'inizio quello il documentario non so se a un certo punto avete visto questi flussi colorati che venivano da tutta la parte del sud
Chiedo
Si intensificavano ma mano che arrivavano dalle parti della Libia del Marocco
Quindi sono flussi veri tutta questa massa
Io arriva poi
Per prima in Italia
E voi appunto vogliamo localizzare i nostri interventi prima questi flussi baccano
O quanto meno nelle zone di
Diciamo di frizione rituali
Tali poi vengono smistati
E si dirigono tutti verso il nord
Quindi la localizzazione
Ecco abbiamo fatto un esempio un'esemplificazione
Niger Ciad vicino l'angoscia ad
Per vicini amo
Questo è uno di quei posti lì
Dove si raccolgono
Nel tessuto proprio suburbano spazio volontà
Delle maglie
Del urbane suburbane in questo caso
Quattrocento metri per quattrocento
Che cosa adesso lo vediamo
Ecco come funziona questo a fare come abbiamo immaginato questa macchina
Ingressi la sicurezza le residenze
Tutto condito da fotovoltaico
Aule didattiche
Così come
Gli orti e vigne nelle mense
Centro multireligiosa
I frutti etico e gli spazi ricreativi sempre lì
Diciamo mix salatini mischiati
Gli allevamenti
Il riciclaggio la differenziata al compostaggio
Serie Fornaci
Armi i c'ero
Produzione del legno fitodepurazione
La domanda
Che cosa fanno
Seicento diffusa
Giustamente
La raccolta del
I rifiuti
E poi l'agricoltura
Queste sono
Lo schema funzionale
Abbiamo organizzato far funzionare rendere
Questa parola infrazione Cristina sostenibile nel vero senso dà la parola
Sostituire l'abbiamo non abbiamo
Studiato non solo in funzione dei numeri e quindi la parte l'articolo
Lezioni
Rapido depurazione
Quanto cioè può far andare avanti questa
Fabbisogno del falegname
Azioni eccetera
Ma sostenibile appunto abbiamo visto che cosa si può fare con queste persone
Vengono lì
Che
Ai limiti della spiegazione
Gli insegnanti
Fare qualcosa
A costruire e a costruirsi
Il posto dove
Stante
Ecco questo è il cortile delle residenze queste sono le armi
Quindi la terra cruda conosciamo tutti il legname per riparare anche il cemento perché il cemento si può insegnare cemento armato
Questo
Sono legate
Le case
Anche queste
Viene in mente le raffigurano a Clinton
Ma anche
Tecniche
Tipo il coccio questo non so se lo conosce nessuno mattoni vengono riciclati quelli Scarl mattoni
Evita
Poi
Alla mano ombrello
Sugli alimenti sulle pareti
Noto nuovo
Da rendere gli ambienti geneticamente pure confortevole
Ecco poi
L'inserimento di artigianato sempre del posto
Anche lì le nostre scuole
Perché no possono produrre il mobilio l'artigianato artistico
No
Voleva
Consentire a inserirsi alla persa
Questi spazi
Ecco questo è
Non schema diciamo di alloggio TV in realtà sono ogni stanza una stanza doppia
Questa cosa
Servizio comune con la Turchia però lo Stato o del genere in Arizona
Travaglio si stanno benissimo
Per cui
Vanamente
Parte nessuno del palazzo nonostante
Ecco queste sono le aule comuni sono all'interno dalla Corte
Questo lo spazio religioso
E
Ambienti con le tre religioni
Principali
Ecco tutta la parte dell'agricoltura
Beh
In Africa sappiamo cioè l'agricoltura di sussistenza
Uno dei grandi tradizioni
Questo è
Una dimensione
Innestare secondo noi
Anche nella testa
Gli arriva
Capire
Cosa si può fare
Questa
Con queste cose con queste dimensioni con questa tecnica
Ecco mi sono dimenticato
Questa presente
Quegli elementi all'angolo
Quelle sono
Elementi di raccolta del programma
Vengono
Usare il problema
L'innalzamento
A gravità
Abbiamo detto accolti
Quindi
Queste cose sono visibili stanno nella già
Diciamo
Però in occasione della presentazione
Abbiamo abbandonato
Io
Uno studio di fare pensare
Forse dunque
Ripensare
Sulla
Cosa e confortevole per la gallina è stato un tema interessante
Così come
Cosa vuole la musica
Come del resto è infinito
Tutte queste cose
Appunto questo know how
Alla
Circa
Interessante
Ingaggiare una confronto-scontro che ha
Adottata immaginare qualcosa che è quello lì
Siamo pronti a
Confrontarci questo
Pensavo a queste ultime battute
Al benessere della gallina
Al benessere della mucca
Molte volte noi ci troviamo
In aula a votare la legge cosiddetta la legge comunitaria che contiene molte indicazioni molto concrete sullo spazio che debbano avere i polli di allevamento
E sul benessere che va garantito agli animali
Sono obiettivi importanti sono obiettivi rilevanti ma non vi stupiti e se noi desideriamo mettere al centro dell'attenzione al centro della nostra riflessione
Quello che è il benessere dell'uomo
Quello che vogliamo metro perlomeno in primo posto senza escludere assolutamente il cosiddetto benessere dell'animale ma vogliamo davvero che si riparta e che si ricominci dall'uomo mi è sembrato un progetto molto interessante
E e io vorrei che accanto a questo progetto adesso Linde accordo invece ci raccontasse questo gap il tastino il tastino
A questo grande noncuranza
Perché ci raccontasse anche
Altre tipologie di esperienza che vanno nella logica e nella costruzione di venire incontro lui sul posto laddove le persone sanno
Portare le soluzioni laddove le persone in qualche modo vivono questi progetti portare la propria riflessione
Grazie infinite grazie anche perché da togliere la sua e quindi non non volevo ho portato tre immagini giusto per non tediare rapidissima più di tanto
E allora io mi presento mi chiamo Linda Cordes o no una
Persona che ha iniziato nell'ottantasei a occuparsi di Africa con progetti di cooperazione in uno ng Istituto per la cooperazione universitaria
Nel due mila due con la canonizzazione disastrose Maria e sono stati raccolti dei fondi che sono stati distribuiti a tanti progetti micro progetti nell'Africa subsahariana
Un'attività puntuale che pensavamo si concludesse con quell'evento in realtà aveva dato vita ad un continuo flusso di piccoli contributi che arrivavano e la volontà di tutti di andare avanti
Ad oggi sono una cinquantina in micro progetti e finanziati e sono in diciotto diversi Paesi
Tutti quanti hanno delle caratteristiche comuni intanto partendo da quello che è il nome dell'associazione A rendez che è cresciuta tanto da doversi separare dall'i consumatori per cui è dal due mila e otto che è indipendente
E un gruppo un pull diciamo di esperti collabora con me
Il fatto di nascere con delle persone che già da lunghi anni si occupavano di cooperazione ha facilitato il lavoro anche in queste micro realizzazioni e così tante tutte quante insieme
Perché perché sapevamo dov'è l'efficacia di un intervento in generale non necessariamente in Africa
Allora ci si ferma molto sui Bilanci sulle risorse economiche e finanziarie eccetera però poi alla fine quello che è fuori Budget difficilmente viene considerato ho valutato
Che è l'elemento umano
Se il Progetto qualsiasi iniziativa non viene dal beneficiario non viene presentata da un ente locale che ti dice esattamente che cosa vuole realizzare
Il nostro può essere solo un affiancamento mai una sostituzione perché se no a quell'iniziativa non viene percepita come un aiuto ma come un'imposizione
E questo vuol dire che poi nel tempo magari si realizza ma non dura
Se un'attività viene fatta insieme sin dall'inizio se c'è veramente un partenariato tra le persone prima di mettersi a lavorare le cose funzionano
Nasce un'amicizia nasce alla relazione attraverso le relazioni interpersonali le cose si fanno
Piccolo dettaglio personale mi e uno dei primi viaggi da ragazzina che facevo per in un Paese dell'America latina all'epoca
E mi era stato consigliato quando vai lì io stavo con tutti mini formulari dell'Unione Europea bilanci cose così ricevuta
C'è prima di metter sul tavolo tutte queste cose cerca di capire chi è di fronte che cosa pensa che cosa vuole da te e che è cosa
Ha intenzione di realizzare
Quando ti sarai conquistato e avrei capito chi hai di fronte forse poi lavorare anche bene
è una cosa che mi sono portata dietro per la vita e che non reputo fondamentale per qualsiasi cosa una voglia fare in équipe chi sono gli altri che cosa si aspettano da me che cosa vogliamo fare
Quindi il discorso di arabe oltre o che era for Africa è proprio questo cioè
Ecco cioè lavoriamo insieme per l'Africa dove voi cioè gli africani sono liberi
Conoscono la realtà conoscono la cultura le difficoltà locali
Insieme io da quello che posso tuta è quello che può e nasce un Progetto
Il secondo diciamo slogan che utilizziamo e e altri affittanze partenze autobus aiutare gli africani perché si aiutino e cioè tutto deve avvenire a una logica di auto sviluppo
La logica dell'alto sviluppo è sempre nella direzione delle cose che nascono forse anche piccole ma che poi si sviluppano
E crescono in maniera esponenziale questa è la parte bella diciamo del lavoro e quello che mi ha restituito e che mi entusiasma di più
Quando le carte diventano veramente vive prendono corpo e noti che tutto quella parte noi chiosa iniziale diventa vita per tante persone
Però ripeto ognuno si assume non solo voglio dire il il compito ma anche la responsabilità
Io la mia e il loro la loro quindi siamo ad armi pari allora queste applicabile a tutti i progetti e quello che proprio sotteso a tutte le iniziative che intraprendiamo
Ho portato qui
Tre diapositive esso tra i progetti
Perché andiamo all'atto pratico cioè come la vogliamo così si capisce meglio sono progetti differenti in Paesi differenti beneficiari assolutamente differenti tra di loro
Nel primo caso che questo che state vedendo
Siamo in Nigeria in Nigeria città ora c'è una differenza enorme tra la città la periferia e le zone rurali
In città e lato es e impressionante venire da un anno all'altro come le cose si evolvono una rapidità impressionante veramente c'è uno sviluppo che si tocca con mano
I modelli inglesi stanno lasciando spazio modelli assolutamente americani
Dove su ponti giganteschi gente che passa che sfreccia fino a pochi anni fa c'erano tutte macchine rotte del sotto il bellissimo eccetera nel centro della città
Salvo poi vedere sotto il ponte quello che ancora Braga il fiume per prendere un po'di materiale per venderlo uva alle ditte costruttrici
Allora il problema era aiutare queste persone che nella città e iniziano un commercio ma non lo portano avanti nel modo dovuto per cui falliscono e questo è il caso di Patrizia
Patrizia iniziato per cinque volte un'attività commerciale del fallita per cinque volte aveva contro la famiglia aveva contro il marito aveva incominciato ad avere dei figli per cui tutta una serie di problemi che l'avrebbero bloccata
Una seconda persona che avete qui amara
Altro che lei si è sposata e lei vedere una zona rurale venuta alla costa
Marito era di lì incomincia ad avere figli eventi Risi perché il hanno bisogno di e lei ha bisogno di portare a casa appunto uno stipendio non può uscire perché non Sacchi lasciare cioè mancava il contesto
Precedenti di dov'era vissuta e che il le dava una mano praticamente si è trovata sola
In una città e glieli confessava Gino facevo che piangere disperata mi sentivo molto sulla mi mancava la mia gente
Allora tutte due hanno potuto approfittare di un Progetto che durava un anno
Per cui in collaborazione con una business school quindi persone che ti PSN intendevano locali hanno organizzato un anno di corso intensivo
Accanto a questo corso il secondo anno era di affiancamento per aiutarle a fare il salto di qualità metter su un'azienda che funzionasse
Ad oggi tutte e due hanno un'attività con alti e bassi ma comunque che va molto bene
Amara a qualcosa come centocinquanta ragazze che lavorano e sia in casa per tenere i bambini per fra per sommando come colf o come insomma come aiuto come sostenuto dalla famiglia che si occupano del cliente
E altrettanto una lista di altrettante famiglie selezionate da lei lei fa corsi lei segue pretende che le famiglie le rispettino le paghino il dovuto
E piano piano piano piano si sta innescando un processo per cui questa cosa sta crescendo e ai livelli internazionale adesso si sta cacciato ad altre reti che fanno lo stesso sia in atto dica che all'estero quindi da un come dire un insuccesso una disperazione personale può nascere un'attività non solo economica redditizia
Ma chi aiuti tante ragazze che arrivano nella città venendo da fuori senza istruzione senza capacità e che invece possono essere inserite in un tessuto produttivo
Patrizia lo stesso non ne parliamo insomma Patrizia direttore adesso stava preoccupando della formazione dei suoi dipendenti perché detto io ho ricevuto tanto voglio che anche loro imparino alleggeriva scrivere non solo a stampare
Perché ad essere lei a una fabbrica di
Fa come si dice sticker se la stampa sulle magliette e addirittura otto ordinativi dal Sudafrica quindi è uscita dai confini nazionali
E e queste uno il secondo questo è un progetto in Kenya zone rurali è un progetto di formazione per maestri
Situazione diverso anche qui nel due mila e tre l'istruzione è diventata obbligatoria l'istruzione quanto meno la primaria sono arrivati all'improvviso nelle scuole milioni di bambini
Metà della popolazione temi in Kenya a dai quindici ai venti anni quindi insomma è una cosa consistente il problema insomma non era da poco e
E il maestro poveretto si è trovato con classi sovraccariche senza strumenti mal pagato e in una depressione totale
E allora un istituto universitaria pensato Dipartimento ATI si umanisti insegnante di pelle e venti
Anche qui di studiare dei corsi di formazione per insegnanti
Per farvela breve ed è la situazione è notevolmente cambiata perché cambiando la mentalità dell'insegnante sostenendolo aiutandolo tanto di materiale per la per la classe si sostenendolo in quello che doveva essere il il suo ruolo
Piano piano piano piano ha cambiato atteggiamento è diventato attivo si è reso conto che con i genitori poteva avere un rapporto di forza proprio perché la scuola era diventata obbligatoria ha chiesto la collaborazione
E non so se si vede questa scuola quella in alto era come era eccome è diventata sono i genitori che l'hanno ridipinte sistemata
Atti per
In un'altra cosa hanno pensato ai ragazzi
I ragazzi quindi la tettoria aiutare ciascun bambino perché non apprendesse solamente a memoria quindi con una un atteggiamento passivo nei confronti dello studio
Ma cambiarti quell'insegnamento per dare una capacità critica questi ragazzi facilità di acquisizione tinti innovazioni ti di stimoli diversi
Dar da mangiare e curare l'igiene
E qui si vede hanno incominciato a organizzare orti raccogliere l'acqua lavare prima e dopo i pasti le mani e via discorrendo
Tutto questo quant'è costato
Cento euro per singolo maestro e tutto quello che si è ottenuto se era un Progetto cioè la costruzione
Lor il mobilio e quant'altro sarebbero stati come minimo cento mila euro ciascuno
Quindi voglio dire anche il poco ritorno Alben collocato in realtà funziona cioè
Non solo ma ma progredisce e va avanti tanto che poi prima si parlava di istituzioni al dopo il primo anno di di lavoro con insegnanti e con i gestori delle scuole
Mi sono arrivati delle lettere dal Ministero dal Ministero dell'educazione che erano entusiasti dell'attività che Tavano dei piccoli incentivi ministri per continuare a a formarli
E si sono anche armi insomma viene aiutata e non settimana quindici giorni di sensibilizzazione per far conoscere questo programma sulla costa Ermanno presentato una lista di nove mila insegnanti che volevano partecipare
Questo per dire quanta volontà accetto a voi lì voglio dire in Africa di frequentare frequentare corsi imparare cioè
è facile anche aiutare perché sono predisposti sono predisposti perché hanno la vogliamo una grinta non hanno nulla da perdere
E c'è già un tessuto locale di solidarietà che facilita il bene dell'uno non è un bene egoistico sì propaganda che realmente si vede anche terzo ed ultimo
Se ecco il Progetto sanitario questa è una storia di un medico anch'
Un medico che si è formato in Italia il congolese nato in Congo è venuto a studiare affatto medicina a Padova
Ha vinto un concorso entrato come ha poi
Don medico pediatra in Belgio
A un certo punto come dice lui è stato preso dal mal d'Africa cioè ha capito che qui era uno dei tanti medici gli sarebbe stato il medico e che non poteva abbandonare la sua gente
Il suo problema era come tornare in Africa come tornare nel luogo di provenienza avendo però una prospettiva di vita dignitosa lavoro per sé e per la famiglia che nel frattempo si era creata
Con questo voglio dire che
Anche qui le cose sono andate avanti voglio dire leone è una persona eccezionale è rimasta con una mentalità diciamo di
Di di personale
Che sa i problemi da una parte e e dove andare a bussare alle porte giuste qui in Europa
è il famoso ponte di cui si parlava prima cioè delle persone adesso vi è diventato direttore sanitario di una struttura piuttosto importante
E collabora ancora con noi ed è veramente un punto di riferimento per noi tutti perché veramente un uomo prezioso parla anche con un vago accento Veneto ogni tanto gli action ciò cosicché no
Allora e per concludere dico per per capire per riassumere un pochino dico tornando a quello che sono gli ischemie e gli slogan che solitamente si usano no insegna pescare non dare il pesce
Beh
è vero insegna pescare può essere utile ma non è sufficiente
Perché se uno pescare non ama pescare e non ama mangiare il pesce che fa cioè è sempre l'ottica di chi da qualcosa e l'altro riceve
Questo a noi non piace me piacerebbe più impostarlo sul fatto che voi fare vediamo come farlo insieme qualcosa se la metti tu qualcosa ce la metto io e magari andiamo a caccia e non a pesca
Questo è per quello che riguarda quello che noi realizziamo in Africa poi c'è una parte che svolgiamo qui Pinna nel resto del mondo diciamo nel nel nord
Che è un'attività di sensibilizzazione e di comunicazione proprio perché lei ne parlava prima quello che arriva a noi è soltanto quello che fa notizia e quello che fa notizia generalmente negativo
Quindi questo genera un po'di sfiducia un po'di paura per le persone perché vedono in termini di minaccia un po'tutto quello che che succede epidemie guerre insomma veramente che ne ha più ne metta
Allora dall'inizio abbiamo pensato che la comunicazione può essere un secondo modo di cooperare ecco operazione anche la comunicazione è un atto perché perché aiuta la conoscenza reciproca
E quindi se ci si vuole aiutare bisogna conoscersi
Per fare questo ci siamo inventati tutta una serie di attività per sviluppare quello che lei diceva il ponte del ponte a due pilastrini vi sono egualmente importanti uno in Africa e uno qui da noi
Allora
Nelle scuole elementari ci qui a una mia collega che se ne occupate seduta da qualche parte
è andata nella periferia romana e nel quale elementari a presentare Progetto arabe presentare l'Africa farla conoscere
E e tutto il corso che si è svolto nei nove mesi scolastici determinato anche e con
Dei colloqui
Via Skype con delle scuole in Africa questo ha permesso dei bambini africani che stavano nella classe in un qualche modo che all'inizio non ho preso a questa a questa attività insomma con non troppo buonumore
E felicissimi perché perché facciano vedere appunto com'era bella la scuola con le cose che facevano eccetera è diventato protagonista qui in Italia
E e aiutato molta integrare nella classe queste persone che se no e quindi a Roma sarebbero rimaste un pochino emarginate non non erano capite invece ebbene il contesto vedere l'allegria che c'era in Africa e gli altri bambini che dicevano ma che stai facendo lì vieni da noi ma che cosa ci sta facendo in quella scuola la Roma
E insomma animato un dialogo e sono diventati più amici
Abbiamo organizzato dei concorsi letterari nei licei proprio per far pensare liceale far riflettere sull'Africa sempre dando l'la cosa nel
Di di scrivere qualcosa di positivo e questi li ha portati a riflettere a pensare a studiare per poter partecipare al concorso
Mi sono capitate dei gruppi studentesse universitarie di Milano per esempio della Bocconi che volevano fare dei campi di lavoro
Io accanto al campo di lavoro chiesto al loro anche di fare on uno studio su quello che erano i fattori positive in un progetto di cooperazione che cosa rende i progetti
Progetti duraturi ed efficaci
A parte che sono diventate alcune tesi di laurea eccetera però ha fatto riflettere anche loro su quello che era l'efficacia quali erano i punti forte noti di un'attività in loco
Esperienze di lavoro ci sono state per esempio delle delle cuoche che sono andate in questo ospedale che avete visto qui in Congo
Per aiutare e le le persone di servizio che lavoravano lì a mettere su un una cucina che funzionasse con
Come cucinare come conservare gli alimenti come fare delle diete si sono scambiate ricette sono nate delle amicizie
Questo tanto per dirvi che è un mare senza sponda cioè se uno veramente a un minimo di Fantasia e ho voglia di fare
E è un po'è una cosa bellissima in ultimo ogni tre anni per lanciamo un concorso
Di audiovisivi siamo arrivati alla quinta edizione ogni volta è stato un concorso diverso per proprio coinvolge le categorie diverse di persone
Hanno partecipato giornalisti e in uno giornalisti africani e i giornalisti non africani per vedere come l'Africa veniva presentata dai locali e come altri vedevano l'Africa per mettere a confronto due mentalità
L'ultimo
è stato per ragazzi di massimo venticinque anni un videoclip di un minuto
è stato carino perché uno dei primi atti sono stati dei ragazzini di sedici anni che cercavano di aumentarsi letta perché per prendere mi sembra di essere piccoli e quindi poco
E hanno fatto una cosa bellissima perché con questi apparecchi adesso riescono a fare veramente dei video deliziosi
Ma
Anche
Dico son stati molto profondi e hanno captato le l'essenza del messaggio che volevamo dare
Premi alla donna africana che si è distinta per attività sociali in loco
E poi ogni anno organizziamo per degli Stones or sono un viaggio in Africa per vedere quello che si realizza e non lo facciamo in alberghi di lusso Cinquestelle neanche mettendo così perché sono delle persone magari non hanno viaggiato mai
Però avvicinando le alle persone facendosi ospitare stando con loro sempre per nell'ottica di costruire al un ponte che conoscenza e che è il primo mattone per poi costruire qualsiasi cosa uno così
Io mi fermo qui
Ho parlato per siamo in diciotto Paesi più o meno abbiamo avuto dei project questi sono Congo Nigeria e
E basta perché hanno e che ENI ha innesti erano del Kenya
Buonasera scusate l'onorevole Binetti sia dovuta allontanare perché urgente andare a votare in Aula abbiamo quei tre ospiti di villa Balasso che
Ci racconteranno la loro testimonianza qui in Italia
Preferiscono che parli prima il professor tale europea si può forse presentare Zammarchi
Sì già prese in effetti adesso sono in pensione
Ringrazio di questo gentile invito e devo anche confessare un po'piccolo imbarazzo per il fatto
Che mentre qui mi sembra che tutti gli intervenuti hanno già operato sono operativi hanno fatto cose di cui possono parlare
E io sono l'uno non ha fatto niente di tutto questo e quindi
So che sono argomenti sui quali
Ma
Termini benissimo adesso ecco mi piace pensare che sia soltanto l'inizio di quello che può essere poi in qualcosa di più operativo
Detto questo posso testimoniare quella che è la mia esperienza come
Diciamo principalmente occupato nel Progetto nella progettazione nella formazione di progettisti
Presso la facoltà di architettura qui di Roma e dico preliminarmente che questo tema dell'intervento in Africa negli ultimi anni ha raccolto o un
Grande contributo spontaneo da parte di studenti laureandi che hanno abbracciato le opportunità che gli si sono presentate devo dire anche forse non tanto strutturate io ho notato diciamo una prevalenza dell'iniziativa individuale da parte di questi ragazzi nel entrare dentro un mondo del tutto nuovo perché tenete presente che i progettisti in teoria dovrebbero essere all'Arma tecnica di risoluzione dei problemi sociali dell'abitare del costruire del vivere la terra
In realtà diciamo
Come tutte le attività che sono anche un po'autoreferenziale diciamo
Tende poi a svilupparsi una sorta di quasi mito autonomo del progetto in quanto tale che pian piano può provocare una sorta di distacco rispetto alla fragranza dei problemi reali
è vedere quindi questi giovani che si sono immersi in una modalità altra un altro modo di progettare un modo
Che in qualche modo dismette gli abiti come dire togati eleganti e si mette con le mani in pasta
Anche riducendo la distanza fra il tecnico e l'utente
Quindi intercettando una posizione del fare che è molto più molto più viva molto più dentro le cose
Mi sembra in qualche modo rappresenta questa loro esperienza questa loro passione il segno lo di una di una direzione da non sottovalutare
L'argomento di come essere utili e come non essere fastidiosi in questa opera di supporto a delle realtà che richiedono un intervento urgente sensato saggio
Mi sembra che sia in effetti abbastanza difficile problematico io lo vedo soprattutto dal punto di vista di chi
Svolge un'attività tecnica un progetto quindi in qualche modo forse tendo a privilegiare questa
Ecco lo dico a nostro uso e consumo perché mi sembra che l'aspetto
Di avvertenza ai progettisti giovani o meno giovani che siano sia prevalente
In qualche modo si tratta questi sono i segni che lo dimostrano
Di capire in che modo il progetto in queste aree così caratterizzate sia da necessità che anche da opportunità e da risorse
Debba anche uscire un po'da sé e abbracciare questa realtà più
Più partecipativa in qualche modo è venuto fuori anche dal dal nelle gli ai discorsi di chi ha preceduto senza però nominarla in questi termini la parola partecipazione
Mi sembra che sia fondamentale e soprattutto se pensiamo a quello che può essere il rapporto su queste due sponde del Mediterraneo quindi tra l'Europa l'Africa
Mi sembra importante
Ricordare a proposito la questione che sollevava anche preso Buttiglione della migrazione eccetera
Siamo noi che mi grammo
Quindi in realtà questo interesse nei confronti dell'Africa è una sorta di ritorno a casa è un ritorno a casa che noi dovremmo fare con
Il rispetto che sia per gli antenati
Noi dovremmo cercare di trovare la dimensione del modo di essere utili e non fastidiosi in questo ritorno a casa dopo che da Figo approdi di abbiamo in qualche modo viaggiato ci siamo diversamente dislocati
Questo tradotto in termini tecnici significa
Perché per esempio per quanto riguarda il fare
Dobbiamo sicuramente
Valorizzare le nuove tecnologie e le nuove possibilità operative dalle risorse rinnovabili che ovviamente devono trovare il loro posto ma anche essere memori quindi fare un viaggio attraverso il tempo
Senza
Collocarsi nella contemporaneità in modo come dire lacerante rispetto alla tradizione storica per recuperare anche la dimensione utile e saggia di quelle che sono le tecniche tradizionali
Ogni luogo a una sua specificità
Ho apprezzato e ammirato il lavoro del della Onlus casa Africa che è stato di è stato presentato prima
Ma il progetto è molto presente evidente diciamo l'atto del progettare
Credo che in qualche modo forse una soluzione dovrebbe essere meno
Meno evidentemente progettata più fatta e in qualche modo essere più partecipe di quelle che sono anche
Lei accidentalità che possono provenire da una dialettica continua rispetto alle diverse condizioni locali
è in realtà un
Si tratta di interventi che forse non dovrebbero neanche a vedere una sorta di frodi forma precostituita dovrebbero di volta in volta trovare il modo di esprimersi e di essere a seconda della circostanza se uno dei materiali dei luoghi e a seconda anche della comunità locale
Per esempio un altro termine che non è stato citato ma che in qualche modo era implicito soprattutto nei lavori della secondo Associazione è stato dimostrato
L'autocostruzione
Cioè mi sembra molto importante che una comunità che essi diciamo si sente supportata nella realizzazione di alcuni obiettivi
Debba anche in qualche modo dare un contributo dal punto di vista del operatività diretta
E quindi in qualche modo ricollegarsi con quella che sono le Sapienza artigiane costruttive radicate o in alcuni casi addirittura recuperarle se fossero state magari obbligate o dismesse
Negli ultimi tempi perché è chiaro che l'invadenza merceologica dell'Occidente
Ha spesso diciamo
Martina Lizzadro quelli che erano delle consuetudini è successo cede anche in Europa insomma ci oggi un muratore non ha più
La capacità di impastare la calce che arriva a trent'anni o quarant'anni fa perché trova i sacchetti già preparati quindi questo esproprio continuo questa espropriazione di delle conoscenze tecniche
Che avviene globalmente a maggior ragione dovrebbe essere contro per col contrastato in queste situazioni in questi in questi
Programmi
Quindi credo che questo debba essere in qualche modo una possibile orientamento lo dico sommessamente perché sono convinto che parlare conti poco bisogna essere molto prudenti in questo e poi
Essere disposti a capire lì che cosa può avvenire cosa può esser fatto mai in comunque le risorse disponibili sono sicuramente le tradizioni locali
E poi un mix di esperienze e di risorse umane dove quindi
Consideriamo considerandoci i migranti che tornano in Africa
Noi a suo tempo lo facemmo questa migrazione per il collaboratore portando ciascuno quello che ama con la consapevolezza che
Il conto resterà sempre pari nel senso che tanto possiamo contribuire quanto ricevere e questo mi sembra che sia un'etica che poi si risolverà in una qualità
Questo è quello che posso testimonia
Grazie
Prestare a rendere la parola
Mica puoi e l'economista ed è questa e lavori
Voi ne siete
è una Gioia piagnistei secondo voi
E per parlare sulla
Sulla donna in Costa d'Avorio sono giunta
Di questa da Fulvio sono esplico non mi stanco o trent'anni io volevo parlargli ha detto de due punti
Non si la formazione della donna in Costa d'Avorio
Fondate laddove la voi l'agire informato e la coppia suscita
Italia e lavorando ad una ad una significa Danelli immessi dei sostegni soste sostentamento per alla propria famiglia
In Costa d'Avorio il cuore della donna nella società e fondamentali
E stavano foglio e il cattivo molto molto importanti
Come si suol dire jackpot e un grande uomo si nasconde sempre una grande dove mi
E infanzia SGS degli ancora o secca shopping non sanno
E
O che
La notte porta consiglio la nipote con sei
Questo questo molto e di direi dimostrando l'importanza della donna nella sua città
Formale è una donna vuole agire formali anche il può più marito e il proprio figlio

Sì se si vuole lei formali un assistita si deve dunque formali la donna durante la guerra e in Costa d'Avorio
Non c'è stata mancanza di cibo perché prima sono state tre atti e delle cooperative ai cinesi
Le dove nei
In quanto si è cominciato a couturier delle quote ulteriori tagli
Condurti
Con cosa con la su
Valutazione Nevi lavano e netta nel mille
Novecento Noventa qualcosa si è pensato di creare dei russi lordo
Uno slogan
Si consuma RAI i può tutti della Costa d'Avorio aiuta mai l'economia del Paese
Più ustioni chiusi in più in francese essa
Se il PUA mense male
Questo ha funzionato perché sia consentono a tale attenzione sull'educazione delle giovani
La FIALS leggi
Si è è impegnata personalmente in questa campagna infatti quando
Appare apparsa in pubblico tristezza età dipinto di qualche anno
E sia attuale sì se attualmente
Gli per stranieri vanno via del Paese non è perché non trovammo
Massi implica semplicemente per necessità per in seppure essa
Prima del Duemila
Poche persone hanno e lasciato i Co più Paesi
E se hanno lasciato il loro Paese e per la coppia formazioni o per
Vuote
Poi impeto andarli a casa porrà con la crisi le così esso né con gli atti
Di fronte alla alle necessità le persone sono disposte a fare qualcosa chiesti corsa perso quelli
Per controllare queste il fenomeno bisogna dargli alla donna la possibilità e dissi loro destino genetico più cuore nuovo sul sia lì don dove lei modo così di formarsi
Bisogno Quintili donare odierna formazioni alla donna affinché essa possa trasmettitori dei valori e alla sua città
Da altre parti
Le donne i FAS due mila e sono più aperti agli i cui limiti in crisi PM
E se sono generalmente
Io disposte Crispolti agli uomini a svolgersi dei lavori di poco prestigio
Tuttavia
In situazioni decisi questi lavori rappresenta il nuovo il messo primordiali e per sostenere e con incamminate
La coppia famiglie
Sia
Esempio il manto perde il lavoro
E non è un non è un
Strano un caso strano la famiglia potrà aderire un altro funto Egidio Egitto
C'è bisogno
Le azioni disse sculture espressi Hans stessi agli sette per aiutare queste dove nei
Una donne che arriva assolse adesso e dice soddisfatti
I suoi bisogni e quali della sua famiglia non cerca disse parassiti da essa
Tanto meno di già dei dieci anni in condizioni disumane
E Pontoglio
E sai lascia il proprio Paese
Lo fa con la foglia diritto andarli il più presto possibile
E questo a una ripercussioni e positiva sugli altri membri della famiglia
Molto si arriva alla sottile differenza latente assieme e di andati asse Arcai dismessi resistenza
Hai le estese tali al Estero si G si fiduciosi idrici
Chi non ama e si a casa
Disegnetti bisogna pressioni crearli posti di lavori e giù dibattuti bianchi o di alcuno deve Mou qualificati da compilazioni e supera tutti le donne
Io ADI ad esempio
Ho audito e la possibilità di
E anche per entri prende lei gli studi universitari
Con questa formazione sono stato in grado di formare i giovani dove mi
In pochi Ramacci Amati chiamato si fan SIC lotti formazioni in economia domestica
Organizzato da una o MG
In questo poniamo Obama
Ho
Insegnato economia domestica i e sì ed etica su sia lì
Queste giovani dove dove nei
Hanno si Guizzi dei corsi di
Cucina di pasta chissà pasticceria
Di
Qui cito idee i generi
Il risultato oggi queste
Questo programma
è morto saggista Ascenzi
Innanzi tutto la formazione e le elevare il limite dell'oggi questo giovani dove mi
Dove la loro delle idea
Impregilo Torriani dal momenti dal momento
Che hanno una formazione
E se arrivano anche sponde Angela inutili stragi concetti a lungo termine termine
Questi fuochi d'acqua Citti permettono Lucchini logo dimensionali la loro situazione economica istituzionali con una formazione etica
Esse possono contribuire alle i beni della sua città e infatti
E separati città
Questo dopo tutto impatti alla formazione civica che e siete sicuri
Per concludere per concludersi voglio dire
Che se deve aiutarli la donna i quali Anna a piedi Cocquio condiviso anzi affinché ci sia una società ma se si taglia migliori prassi
Perché i tre temi emittente lettiga chiedetelo ed aderente alla
Patente serie Funari legata nei vari anni varare non sapere paga
Sì ma io che lei avvocato perché
Il Presidente di questo convegno autoritratto esenti signore e signori
Buonasera
Cento anni fa
Era è inconcepibile per una donna africana con ventisette anni fare un discorso
Ai deputati del Parlamento italiano
Eppure
Io stanno qui oggi
Vorrei pertanto di gran parte ringraziare agli organizzatori
Partecipanti trattarmi questa opportunità
Inoltre
Vi prego discostare il mio italiano purtroppo in corretto che non mi permette di fare giustizia a una lingua costi della
Spero che spero i primi uscire
A raccontare in breve la mia storia in modo tale
Di mostra Alpi misti mostrarvi come una esperienza italiana
Possa potenziare le donne africane nello sviluppo dei propri propri Paesi quando ritornerà Ranno
Lo schema della mia presentazione
Primo
Le mia motivazione principali motivazioni principali per cui per studiare in Italia
Se e quando
Cosa o imparato nel mio soggiorno in Italia che porterò
Insegna
Terzo
In quali modi Italia può aiutare altre donne come me
Primo punto
Le mie motivazioni principali per studiare in Italia
Sono nata e cresce cioè a Nairobi
Ho quattro fratelli più grandi
Sono andata a una scuola elementare gestita dei missionari consolle
L'altra
Per il liceo sono andata azienda fresco
Nell'università di Nairobi ho studiato giurisprudenza
Allo stesso tempo ho fatto gli esami professionali per qualificare ogni come imprenditrice
Gli studi erano in gran parte sotto il buon consiglio e sacrificio dei miei Jim genitori
Il terzo al mio hanno dicevamo
Estratto conto punto di svolta nella mia vita
Ho iniziato a frequentare
Sessione accademiche di tutto raggio con la mia tuttora ed ammicca la dottoressa Antoinette Camuzzi indi
Sotto alla sua guida lentamente ho migliorato negli studi
Ed o cominci altro annotare le esigenze nella nella nel
Manisco sette nella mia famiglia e nella mia se accetta
Ho sentito il torto e dove dovere di agire come come una agente attivo per il cambiamento della mia nazione
Conoscere
Le realizzazioni realizzazioni della dottoressa Carucci indi estratto determinante nella mia decisione di venire a Roma
Lei ha studiato filosofia in Italia è
Secondo me
La sua esperienza qui le ha permesso di influire nel suo ambiente
Ha ricevuto una summa cum laude per la sua tesi di dottorato senza cioè in filosofia politica
Parla fluentemente almeno sei lenti lingue
Insegna filosofia politica all'università è
Continua a guidare molti altri giovani aiutandoli a realizzare il loro potenziale
A anche
Avviato un centro di capo innanzi che tiene conferenze e quando il Ministero dei della salute in Kenya
Adesso centra la sua ricerca sulle sfide di governo particolarmente questioni che riguardano
I giovani questioni di cittadinanza responsabile
è anche
Il difficile problema di illegittimità politica
Secondo secondo con il punto cosa ho imparato nel mio soggiorno in Italia che porterò in Kenya
Onestamente cominciare a studiare un'altra volta non è stato facile
E molto diverso dalla redazione di contratti in uno studio legale troppo keniano
Però ugualmente ho ricevuto più
Di quanto mi aspettarsi
Sto imparando due leghe lingue romanze
Posso quindi esse esprimermi in cinque lingue inglese e sua chili che sono lingue uffici anche della comunità dell'Africa orientale
Dove l'uomo che e la mia lingua lingua madre e quell'altra di dazio c'era circa sei milioni di persone
Adesso italiano
è un po'de spagnolo
Sto anche imparando il latino però
Coi
Ho imparato
O
Tenuto
Una maggiore consapevolezza della mia responsabilità civica
Vedendo vedendo le iniziative che i cittadini dell'Unione europea hanno ho capito che
Anche io
Posso contribuire al discorso pubblico
In effetti il mese scorso due dei miei articoli sono stati pubblicati nel giornale che minaccia più diffuso Petrini scende
Ho imparato anche
Cultura
E esaltante essere nella terra di tanti Michelangelo Pavarotti Valentino
E il lampo Dini
La listeria infinita
L'istituzione
Apre apprezzo vivamente il sistema di esami orali che i tagli agli utilizzi uccisa qui utilizza
E la capacità di comunicazione altamente sviluppata che i suoi abitanti possiedono
L'italiano ordinario ego invero razzolare
La gente la gente mi ricordano di Kenya affettuosa aperta affascinante
Con le conoscenze acquisite acquisite acquisite qui spero di tornare
Al mio paese Segni attrezzata per aiutare i miei parenti a risolvere le sfide che loro affrontano in un Paese che ancora sta sviluppandosi
Anche
Sicuramente
Tornerò al mio lavoro precedente Como a Boccaccio
Per Roma quando una contribuzione radicalmente nuova
Ma soprattutto
Al mio ritorno vorrei ispirare i giovani che gli anni
Mostrando Camp i loro sogni stanno valide usando parole lette estratte da lì lupi cani o no che ha Oscar queste anni
Terzo punto e in quali molti l'Italia può aiutare altre donne come me
L'Italia
Può fare molto per le
Le altre africane facilitando opportunità simili attraverso
Di adozione adozione di leggi e politiche che incoraggiano con loro che hanno ogni interesse genuino per studiare
Facendo con un maggiore sforzo per fare conoscete la ogni beh le università italiane trarli studenti dei licei in Kenya
C'è una classe media in crescita che e in grado è disposta a pagare per venire qui a studiare
Anche sembra poco tali azioni possano aiutare arazzo per raggiungere grandi progressi
Quando il mio tempo qui sarà finito
Io
Tornerò
A costruire il mio Paese
Continuerò ad essere
Ad essere
Olio orgogliosamente keniana
Ma
Anche porterò una terra italiana e il suo popolo nel profondo del mio cuore
Grazie
E buona serata o come diciamo in fortini a Santini sana chi ha no attacchi attenzioni in Germania
Ora manca soltanto io perché l'aria vediamo
Tenterò di essere molto breve anche se per me il tema depotenziare la donna penso le influenzare positivamente nel mondo ha un grandissimo interesse ma
Che intero di essere molto breve e la mente pensioni in Palermo oggetto del consenso prima il ruolo che l'aggiornamento e Nigeria
Nello sviluppo della cultura specifica specificamente nell'Ovest seconda
Darò una stessa testimonianza
E
Seconda cosa dare una testimonianza che dimostra
Questo ruolo e la donna
E le cose meravigliose che possono succedere quando una bambina africano alla quinta opportunità di svilupparsi
Senza dimenticare Insiel radici africani e terza darò quindi riflessione ancora più queste navi sulla mia esperienza come medico eccome e con le persone che hanno studiato quelle Noro Paesi allontanata Nigeria
E dove fanno
I lavori molto belli
E prima prole della donna culturalmente
Tradizionalmente inizia
Ladrona arruolati custodire i valori innovativi
Lei è responsabile della formazione niente la cura insegnamento dei figli
E e in generale i bambini portano il cognome del padre che non me la famiglia ma la cura
Ieri formazioni nelle cartello file mamma
Infatti c'è un tetto nel mia lingua mari fittizie quando un un bimbo si comporta mali dicono atti la sua madre non la insegnato bene
Ma ironicamente quando si comporta bene dicono che e veramente come il suo padre
Lì in Nigeria
Il metro di Comuni a insegnare i valori etici informazioni paletti vita dei bambini e attraverso i racconti
E la sera
Sotto la luce la linea Didonè raccontano di farli che in generale
Hanno connessa che fu un attivo appaia ascoltatori
Per mancanza di tempo
Non è possibile fare una dimostrazione
Anche in serie siamo nella sera ma ho le esperienze anche con i miei nipoti un'esperienza molto bella
Così ed il carattere coscienza dei bambini si formano in un modo quasi impercettibili attraverso i racconti quasi non si sa
Ma e i piani di giustizia di interi dal personale spetta paio per per sanarlo impariamo soltanto ascoltando questi racconti così pelli
La mamma
La giornata è la prima professoressa
Lei dalla unità nella casa menti e nella Paci
Per noi lì è simbolo della bellezza
Lei educati carattere dei figli
Così lei e la madre dell'umanità
Anche se i ruoli dei che le dona nella società del genere occupano sono molti gli umori vorrei sottolineare soltanto l'importante lavoro di formazione dei giovani che fanno lettoni
Perché questi giovani giovani
Sono il futuro del Paese e per questo Von Maria precario una donna educare il Paese
Se tutto va bene la formazione ed aggiornamento il futuro della de un paese e garantito
E
Spiegherò lavoro in due ambiti
Prima ero nella propria casa ai propri figli ma anche i film degli altri specialmente quando sono professori Este ossia di le scuole primaria o secondaria sia delle università
E
Per dimostrare che un po'questo ruolo e spiegherò come acconto avrà ora
Un testimonianze
Di una donna nigeriana che non è ben conosciuto nel mondo intero ma anche silenziosamente ha influenzato molto positivamente
Positivamente la vita di molti giovani di ieri da diverse parti del Paese
Lei è stata professoressa nella prima un vestita di Nigeria di molestia vi vado
Per quasi quarant'anni
è una storia munto Londra ma faccio soltanto un breve riassunto
Si capisce che non è possibile riflettere tutti i momenti di una stretti dura quasi ottant'anni soltanto cinque minuti ma tenterò di fa fare risparmi capire qualcosa
La professoressa Elisabetta e nata nei principi degli anni Quaranta in una famiglia di agricoltori circa e nobile villaggio plurali e non resti Nigeria
Non si sa bene esattamente la sua data di nascita o che il suo
Genitori non sono andata a scuola non sanno leggere mi e scrivere così non sanno registra il dati ma
Almeno si sa che era più o meno
Agli indigeni e quaranta
Essendo una bambina di carattere molto forte
Lei disse che hai messo
Sui genitori che voleva andare a scuola come tanti altri ragazzi i conti giocava
I suoi denti Ariane detto ok i così lei fece la scuola primaria era una dei più
Bravi nella scuola
E ad un certo punto le hanno spiegato
Che aveva la possibilità di andare a scuola secondaria anche in questo momento è lì non sapevo che si spera ma Lietti hanno spiegato la scuola primaria
Ma soltanto se
E i suoi genitori hanno da soli a pagare
Scuola secondaria altri sarebbe e e quella rete alla scuola media liceo corre
Il soggetto è nata una solo di e come si chiama e in molte molti casi in questi anni era la sua madre che doveva trovare un modo predicare la sua figlia si voleva
La sala madre ha trovato lavori manuali fatico molto sacrifici per poter in inviare la sua figlia ad una scuola secondaria
La figlia
Una brava
Ragazza finalmente ha fatto la scuola se punti secondaria
E quando ha finito ha cominciato a insegnare una scuola primaria perché normalmente in questi anni uno euro che fai il la scuola secondaria diamo poteva insegnargli ad altri
Scuole in paritario perché non non hanno
Nessun educazioni
Ma la storia non finisce qui la scuola secondaria dove lei ha studiato gli atti dato il l'opportunità di avere una borsa di studio per universitari
In questo momento chi ha chiesto cosa ha in mano in testa ma
Gli hanno spiegato i motivi sempre va bene
Lei ha studiato
Laureato e Nigeria e troppo c'è Ciampi ne avremo altre OPA alloggi chiesti che io lo chiamo ecologia di impianti biologia
Doppia o con i piani lei è andata in lite rampe sarei dottore dottorato
E poi
Con settimane o per la difesa adesso attesti è tornata in Nigeria e per insegnare presso Dio resta di Bari
Ad oggi in designato a migliaia di giovani nigeriani
Molte Cuba alcune delle sue studente sono professorini oltre investita alcuna sono Rettori viene investita molto che sana le ha fatte sommata a loro
Ma è un'altra del dimensioni in questi anni
Lei si è sposata e ha sette figli così doveva pendere Colella sulla famiglia e anche delle delle filiere Dio Trinchieri insegnava mila uno e settanta
E
Ieri è sette figli
Totano nel grado universitario
Due sono economisti una boccata che lei ora insegnare una università Nicolas etica negozi in Nigeria
O no che ha studiato adjusted mi sembra txt senza che sono un grafico disegni ottanta un kit
O l'ha chiesto di atto pianificazioni dei vigili urbani i finalmente duri che siamo medici
Perché questa storia non era né della stabilente usano per insegnare ai bambini e la storia che la mia mamma e grazie a lei sono qui oggi
Ho studiato medicina
Ecologia in Nigeria e ho lavorato e lì per tre anni prima di venire qua per studiare i
Precari Ili studio costretto
E Nigeria ho visto la sofferenza
Motivo molte volte non sono conseguenze della ignorantia
E anche
Ho visto e la mancanza di stia né sanitaria insufficienti e quale genti
Ricorrono a te che stavamo lavorando è arrivato
O una madre con il suo figlio molto malata ma non non
C'era nessun letto
E la madre ha detto possa rimanere qua anche se porta il bambino in braccio tutte la notte
Per salvare la vita e ci sono molte persone se sono disposti a fare i sacrifici per
Questa cura di dei bambini
Ma
Anche ho visto a con iniziative che hanno fatto genti tutte un mondo per evitarci ad esempio grandi progetti hanno o onde al lavoro non è un progetto nelle falde cioè costruire innocuo
Io mi sono resa conta che potrà influire di più se imparo delle cose che possa Italia alla formazione dei giovani visto che siamo il futuro dei nostri Paesi
Ha chiesto stava licenziata in filosofia specificamente i antropologia ed etica e ora sto facendo il dottorato nella stessa disciplina
Grazie a tutti quegli enti mi hanno insegnato qui ho imparato molti così che forse non avrebbe
Imparato nel mio paese
La ricca storia di Roma l'interazione complessa Andrea che sogni di tutto il mondo la partita di condividere Lidia
La fiducia in me stessa l'apertura a raccogliere suggerimenti che provengono e della persona con diversità curando ore che hanno i diversi punti di vista
Questo queste cose mi hanno aiutato tanto
Sempre in senso
Come cosa militari il mio Paese con quello che in parola
Ricordo un detto Della Mea tribù che dicono i miei genitori specificamente il mio padrino così rimpatri anche insegniamo tra i i figli e il dato è così ratio ma inizi vuoi sì
Questo significa ricorda sempre chi ti ha dato la vita e quali EU tubatura un
Dopodiché i miei ministri di intonerà Nigeria pensieri alla nelle stanze specialmente parlanti chiede sitting leggo
Farò il mio migliore a contribuire
Alla formazione dei giovani nella mia Paesi come lo hanno fatto la mia madre le mia nonna ognuno con il sorriso sì
Questo a testimonianza rischio d'Italia è soltanto un esempio che disse dimostra come una piccola opportunità data una bambina africana e non paesino sconosciuto perduto
Qua contribuente sostanzialmente allo sviluppo dell'ASS de della Paese e così a cambiare il mondo e intero poco a poco ma
Si vede che si può
è possibile anche raccontare questa storia oggi
Grazie alla nostra cultura e anche alla paziente anche la mia madre ha avuto per svilupparsi pensionamenti anche se ha avuto dei problemi i dei suini
Ma la generalista di chi ha fatto i conti Pittella possa visto in giro alle iniziative di sviluppo in Africa sono sempre fruttiferi anche quando quei frutti non si vede non immediatamente
Io conosco non ci sono molte volte persone anche altri che hanno avuto Potì Mita di svilupparsi in Italia cova e oltre al Paese vere dell'Europa e che stanno facendo così buoni che sembra qui con l'arma i frutti moltiplicano
Ad esempio con le scale la dottoressa dell'apporto a Forlani
Che le assediato in eccezioni umana in Nigeria è venuta a Roma ha fatto
Vicenza in filosofia anthropos le identità anche età un atto e mi lego spora lì e dire direttrice di un centro a fra il dieci presenze che insegna ai giovani studente si i universitarie
Viverci
Di recente da sei anni anche dei della comunità i servizi alla comunità e questi ragazzi
Le studentesse anche fanno progetti sociali
Con oltre idonei che hanno meno ricco assieme non ho visto sì insegna a fare i progetti per mantenersi
Anche c'è dottoressa ebbe l'equity vi era tornato e Nigeria due anni fa
Ci sono persona un mozzicone CPT hanno imparato molte così quando il lo hanno portato Nigeria e stanno facendo molti cose buone anche seri ora non si vede
Dopo alcuni anni è sicuramente di filiera
Io penso
Che molte cose in euro futuro dipendono della donna
E che possiamo fare molto piazzetta all'ascolto ponesse
Vencato discusso prima gli esseri fuggita tra un po'di fuggirono
Ma ci sono delle votazioni in Parlamento e in più di un'occasione oggi poi dice mancato il numero legale lo leggermente ma anche sui giornali come un segno di
Di criticità idrica e di fragilità altro mi scuso con voi
Ma
Quando abbiamo pensato questo pomeriggio insieme di scambio di idee questo confronto pensate se volete la differenza Hilla
Verità profonda che c'è stata tra il primo filmato che abbiamo visto
Drammatico firmato di ottobre
Pensate
Quella narrazione
Che può sembrare un sogno deve secondo filmato che abbiamo visto con questo progetta di Africa oggi con
Mi ha colpito molto che in quattrocento metri per quattrocento ci stessero tutte quelle cose belle racconta
E e pensare davvero
Incredibilmente queste nostre amiche che sono sedute di qua dal tavolo
Sono le stesse persone che
In circostanze diverse
Avrebbero potuto non rappresentano una fetta davvero
Quello che oggi in fondo ci hanno detto tutte e tre sono qui
Hanno conseguito una laurea nel loro Paese sono acquistano facendo un dottorato di ricerca torneranno di la prospettiva di ritorno
è la prospettiva del lavoro in università la prospettiva dell'insegnamento la prospettiva dell'esercizio di una professione
Che in qualche modo condivido anche la passione politica
Del mi è chiaro faccio i miei migliori auguri per cui tu possa davvero cosa che noi avevamo fatto raccolto tutte le firme per il premio Nobel alle donne politiche africane alle donne africane
Perché c'è davvero un c'è davvero un sogno in tutto questo e il sogno è possibili
La parola che separa i problemi drammatici che abbiamo visto
Questa rappresentazione straordinaria di un centro in Africa capace di studi di essere con una sorta di zona di filtro come nella clessidra no quando tutta la molteplicità dei kit decisi
Così di sabbia un certo punto si concentra in un punto e porterò nuovamente si disperde questo è possibile la parola chiave si chiama formazione
Ed è una formazione che comincia in Africa
è una formazione che in qualche modo sin preziosi usciere ma non diversamente di quello che succede dagli italiani quando vanno a fare un dottorato di ricerca in un altro posto
Fa bene a tutti noi sprawl ufficializzato
Fa bene a tutti voi allargare gli orizzonti dalla nostra esperienza umana dove sia
Per voi a Roma e ne siamo contenti e orgogliosi che stiate che si apre qui a Roma ma
Poteva essere potrà esser tanti altri posti l'importante
Lire elaborare ragionare sul fatto che soluzioni diverse sono possibili
E e questo è l'augurio che noi sappiamo
Il miracolo della formazione è il miracolo della quotidianità tutti ma dicevi
Magari non si nota magari all'inizio è così e così piccolo no che che non si vedono i frutti di una formazione
Per effetto della formazione ci sono e sono fatti quindi io vi ringrazio enormemente e dopo
L'ultima parola Gemma perché giustamente giustamente accanto a questi tre storie
Molto belle che non sono delle favole ma sono titoli biografie sono tre storie vere
Che voi avete che voi avete raccontato ci sono delle altre storie analoghe che noi vorremmo che diventassero vere allo stesso modo e sono le storie di tanti rifugiati che arrivano in Italia
E ai quali non sempre siamo in grado di permettere di fare il salto capite come
Piccola
L'esperienza volte diciottenne possiamo dare
Quando quando vedete anche quelle immagini quei centri di accoglienza nella loro
A volte non in quelli in truppa mento anonimo
Romolo GA tutto
Invece vedete lo straordinario miracolo di quanto
Quando si liberano le risorse personali quando ognuno in grado di esprimere se stesso o altro ma accanto compiuto euro o quando trova accanto
Una opportunità ecco ne parliamo oggi moltissimo anche in Italia e di passare da quello che si chiama un welfare assistenziale
A quello che dovrebbe essere il guai FARC creativo delle opportunità
Un welfare che potremmo dirlo con un esempio che molti di voi conoscono e che io ho sentito fare a Linda appunto dagli anni Ottanta da con pure convinto ci conosciamo da tanti anni
Non bisogna dare un pesce bisogna insegnare a pescare questo è il welfare delle opportunità questo è quel far della formazione questo è il welfare vero che cambia cambia una vita
Ma cambia anche un Paese quindi atteggia e Marley ultime parole per concludere con questo augurio e questi impegno reale e concreto a fianco dei tanti rifugiati che tu ben conosce che tu segui con tanta passione
Grazie Paola ringrazio delle loro sperimentazione
Però non mollo Paola
Io
Cinque non morirò Paola e io voglio promesse che lei in camera deve portare
Uno e che Marin mostri nostre un non durerà per sempre lo sappiamo tutti non illudiamoci
Persone
Col molto meno si può costruire fa reagire
Evitare che moriranno i questi ragazzi cosa io devo dire che mi ha colpito molto una cosa banale però mi è sembrata come spesso succede
Di una forse di una pennetta Ranza incredibile una frase Tina che era nel primo filmato e sotto c'era scritto Gemma vecchio che sarebbe
E chi ha scritto se tutti i soldi
Che queste persone anni investito in queste carrette della morte
In questi drammi
Pazzeschi che avessi mesti avessero investiti perché quando mi è sembrato un uovo di Colombo chiuda tale lucidità di una tale onestà intellettuale
Di una alle concretezza nella sfida che veramente io ti ringrazio perché per me è stata una luce
Grazie
Con molto meno di quello che si spende il trecento mila un giorno se tu politico mi si dice fare tu alla battaglia
Certo di spendere questo per fare questi almeno quattro compound le viste
Le
E di evitarli di impronte digitali a questi rifugiati perché
Se no non possono andare mi ROPPA prendere degli accordi con nero con in Europa
Di poter andare a lavorare per esempio c'è complicazione per la formazione io gli scrivo molti nelle scuole statali
Dove non si
Le denunce speculazione come il Cattaneo
Come il sesto quinto che sono scuole professionali idraulica elettricista
I in meccanico il
Però questi il sesto sta facendo come volontariato di insegnargli questa cosa qua ma alle invece l'altro ha fatto dei progetti
Egli a Catania e Cattaneo infatti gli alla sicurezza e lo affermo pagata noi
Noi non abbiamo mai avuto solidi né per noi né per per rifugiati nessuno ce li ha mai dati noi attraverso la forza dei volontari e andiamo avanti e loro non hanno denaro per mangiare per il trasporto
Non hanno una casa come poi pretendere che una scuola professionale possa durare cinque anni con tutte le materie molti di loro sono anche i laureati
Allora hanno una professione già al loro Paese molti di meccanici che abbiamo fatto in tre rigenerano meccanici vorrei non solo un attestato e poter lavorare
Allora da lì la possibilità all'ora di andare con un contratto
All'estero che sia in Medio Oriente che sia in Europa a lavorare come i loro coetanei no immigrate per quello
Le impronte digitali anche smetterla con questa cosa qua perché li rimando limitarmi a come una quota italiana cioè in
La cosa
Di non fare impronte digitali e di lasciarli scegliere il Paese dove devono andare come ho detto prima anche Buttiglione se
Veramente voi anche accogliere perché non lo so dove dobbiamo accoglierli perché
Io vi se vi porto
Dove vivono dove stanno e come stanno tutti voi saresti d'accordo con quelli che dicono aiutiamoli a casa
Perché non c'è non c'è le risorse Italia annuncia un progetto un programma per queste persone a dover venire a soffrire termale nutrimento avere delle malattie no la sofferenza
E una grossa cosa ma raccontato
Prima di rientrare in un accordo casa di di questi occupanti
Ognuna bambina piccola dovuto dormire ogni giorno G truffa aggravata e la notte andava a dormire in un un vagone fermo
Non è terribile questo era inverno
E lei ha detto ad Indurain ringrazio Dio che non è morta la mia bambina ma di queste storie sono tante e tante una peggio degli altri
Ce n'era un'altra mi dice sempre che lei sia incubi non dorme perché sente che il sua il suo corpo in acqua
No persone da noi per arginare questo non servano alle
Tutte delle parole tra un po'verranno dall'Africa di insegnarci ma però concretamente davvero porta una battaglia
Alla Camera
Per aiutarli grazie
Siti mettiamo
Madrepatria e
Io sono il ghanese
Sono qui a Roma risorsa uno studente a
Quindi basita Urbaniana
Accostava io mi scuso anche
Pelle Weah perché io sono ancora
ASCO alloggi lingua
Ma io voglio anche
L'assegno da Gemma ringraziare pure questo selettiva perché io penso che
Il tempo è venuto che
Noi africani
Dobbiamo prendere le nostre responsabilità
E io penso che
Non possiamo
Andare a giocare il ruolo di vittima
Adesso possiamo
Fare qualcosa mi scusi se la si
Si io sono un po'provoca attivo ma
Per esempio questo slogan
Per troppa fretta alcuna mattatore
Fosse va segnalato il Kenya alcune ammantata sui non c'è problema ma da questo film e
Do Dio dove sei io penso che
Non è altro il cane abbiamo
Abbastanza problemi
Dobbiamo dire Gatta peraltro il calcoliamo attacca anche ma tanto al cubo
è una grande problema
La signora cominciato ha parlato di
Alcuni diritti umani
Massi
Parliamo sul tema
Migrazione io penso che il primo diritto per
E diritto single
Permetterà alle
Perché io voglio peserà cassa
Dove io mi sempre bene
Io voglio essere a casa dove
Il mio famiglia bambini cosa vuol dire
Dobbiamo fare
La migrazione con me
Salta non necessità ma Tettamanti queste genti mediazione non è certa ma necessita
Non dobbiamo come esami ora detto compattare migrazione clandestine nuovo dobbiamo solo a cambiare la mentalità dobbiamo cambiare anche
Non abbiamo tante cose da cambiare
Lui anche ha detto apriamo il Carneri io ho perso qualcosa va bene ma cosa non è prima permanente
Che nove
Poi fare qualcosa che la gente
Pesano del monte migrare anche per passare questo legale strada sarà
Ma ai essere a casa grazie
Smoke con voi voleva venire
Non

Io voglio ringraziare tutti
E
Ognuno di voi spero che diventi Energia abbia capito quello che io volevo dire
Questo inutile
Parlare di democrazia da trasportare in Africa
Dare invece possibilità
Agli africani
Se possibile anche collaborare ma
Questa cosa sempre che
Dobbiamo fare dobbiamo fare a me non è che piace tanto a dirvi la verità
Perché
Non devi fare agli altri sembra come in mammoni non la mamma che non lascia andare dice in mi sembra questa la figura di un po'che abbiamo sentito io forse professor riuscita neanche forse atterra a trasmettere quello veramente che voglio
Io voglio un totale autonomia dell'Africa che l'Africa che sceglie che decide che abbia valore
Le sue risorse che non vengano razzi arte no che
Come si dice in un Paese come in Nigeria della mia sorella c'era
Il petrolio che va da tutte le parti io ho conosciuto molti rifugiati nigeriani qua e che debba
Soffrire no
E che non abbia valore per
Cioè
Molti mi dicono preferiscono Cina giusto ognuno Cina
Tarda per prendersi si è poco
Sarà poco più di altri starter non tanto ma non trasporta armi non Bombarda affinché non si smetta di bombardare dell'Africa non non avremmo sviluppo
Avremmo sottosviluppo e siccome queste cose sono fatte apposta infatti
L'altro giorno nel palazzo occupato sono venuti due dei giornalisti
Danesi
E mi ha fatto riflettere come i ragazzi di via Curtatone hanno rifiutato questi
No io gli dicevo nei loro dicevano noi possiamo parlare in nero delle vostre situazioni loro gli hanno detto Lusetti quanti sorpassati quante Informest e quante parole inno
Non vogliamo quelli mi chiedevano perché da una parte all'inizio io dicevo sì cioè perché penso anche un po'come era UPEA ho pensato assai
Media no informazioni può darsi che si apre la porta perché la loro disperazione anche la mia perché sono ragazzi che cercano solo lavoro sono innesti non delinquono
E perché non abbiano diritto di lavorare come gli altri a casa loro
è una una storia lunga
Ma qui dall'altra parte a me Manno preso finisce il fatto che i loro rifiutavano ho detto
Hanno cominciato a capire perché in continuazione vengono strumentalizzati
In Africa vengono come ogni G
Vengono come
I Sica come ha detto
Nostro amico scrittore americano come si chiama
Il
I sicari dell'economia
No
Ok Rita che uccide un'africana scritto
Se cose terribili che succedono sette veste come religione come
ONG come
Tanti altre forme ma solo per relazionare fino adesso non ne abbiamo visto
Un'altra
Sorella parlava del
Svalutazione della moneta se fa prima era uguale al Franco ma come mai io ero piccola quando chiesi
A uno perché valesse di più la moneta ero ero piccola per fare un diceva una moneta europea no
E perché mai allora in lire costa vale di più quindi quella che era nel mio paese e lui disse l'insegnante mi ha detto dalla deposito aureo
No crescendo ho capito che il depositerà a casa mia no
Per una parte
In Africa di tutto
E perché manco validi più così è successo anche con la Sefar prima era pari al Franco dopo allo
Quando il caffè perché costa meno consumato in tutto il mondo non deve coltivate in Europa quindi Occidente del
E così il captavo il colta non serve per computer per i cellulari e non ne fabbrica alla fabbrica
La l'Africa
Ma muoiono lì
Otto milioni di persone anche di più in Congo operi facoltà così loro i diamanti ogni risorsa è un Paese l'Africa sempre l'ho detto tante volte
E
In enorme un contingente di grosso che quasi in cui gli replay ROPPA solo
Da qualche parte del Nord Africa
Perciò io vorrei la sincerità quello che io ho cominciato prima dire a dire la verità dire non lo so per i diritti umani in un giorno con Mohammed eravamo andati per parlare di diritti ma
C'era una olandese no anziché di di parlare delle loro storie
Di schiavismo di tutti della brutalità che hanno fatto ogni Paese avrebbe dovuto dire
Perdonateci agli altri ci dispiace per quello che hanno fatto i miei antenati non ricominciavano alte della a dire non so in Africa in un Paese quanti erano violenti roba così
L'ignoranza e anche sofferenza
Sono oppressi in marmo a un sono stati
Impiccati
No ammazzati dagli inglesi perché avevano la loro regione
Perciò neanche la possibilità di
Confessare la propria alle Regioni perciò
L'altro giorno scrivevo un articolo abbiamo finito le guance
No ce l'abbiamo più perché inutile nasconderci le e io credo che un percorso
L'Europa
E l'africano oppure
E il mondo lo possa fare insieme senza bisogno più della guerra
Io mi ripeto qualche volta ma forse perché essi si deve ripetere così per far capire
L'Occidente fabbrica tutte le le le stesse cose adesso anche l'Oriente
Le stesse cose a non si rivolge lo stesso mercato è saturo c'è la crisi
Se si aprisse come diceva perfetto compagnie uscì nell'altro anche convegno
Anche per leggo istmo proprio come queste mercati stabilire la pace stabilite per me vuol dire lasciarle
Li perdere agli africani lasciatemi stare
Essere pensare con la loro testa
No guardare con loro e occhi questo non è possibile perché ogni volta io c'ho fatto caso del lattiero piccola
Ci sono armati fino ai denti una fazione cioè non riusciamo a metterci d'accordo insieme per trovarci uno spazio com'è che questo esercita armato fine intenti con le membri mimetiche no e pronto
A fare rivoluzioni quando invece non ha soldi per comprare altre cose o per fare sviluppo
No volte dicono multinazionale ma
Multinazionali sono la mano lunga dei Governi
No fino a quando noi smetteremo avventuriamo chiudere gli occhi
Noi siamo complici di insofferenza degli altri anche solo fare silenzio almeno
Dici la verità tra di noi
Non è poco in moltissimo
Io comincerei dalle scuole
Dagli elementi medi università a fare in dialogo un confronto
Io l'altra volta ero all'Università la Facoltà di Scienze Politiche
Quando abbiamo parlato di queste di fare il percorso travaglio di tutte cose romantiche rientrano
Di
Brutali
Parlavano anche di oggi all'anno poverino alla Turchia ma a un ce l'hanno chi l'ha mandato in non è stato dalle mamme andranno
In che neanche farlo mentre per
Questioni economiche se non
Noi non avremmo avuto le
Come si dice
Le commesse no dalla Turchia sciocco cominciare un percorso sanno
Vuol dire la salvezza non per noi magari per nostri figli per il futuro
Vi ringrazio di aver partecipato
Vi è