15MAG2014
stampa

NCD: conferenza stampa dopo la recente sentenza della Corte Costituzionale sulla fecondazione eterologa

CONFERENZA STAMPA | Roma - 14:30. Durata: 38 min 18 sec

Player
Conferenza stampa di Maurizio Sacconi ed Eugenia Roccella, del Nuovo Centrodestra (NCD), nella quale annunciano che è necessario una legge ad hoc per regolamentare la fecondazione eterologa, alla luce della sentenza della Consulta dello scorso aprile, che ne ha bocciato il divieto contenuto nella legge 40.

Registrazione video della conferenza stampa dal titolo "NCD: conferenza stampa dopo la recente sentenza della Corte Costituzionale sulla fecondazione eterologa" che si è tenuta a Roma giovedì 15 maggio 2014 alle ore 14:30.

Con Maurizio Sacconi (senatore, Nuovo Centrodestra), Eugenia
Roccella (deputato, Nuovo Centrodestra), Raffaele Calabrò (professore).

La conferenza stampa è stata organizzata da Nuovo Centrodestra.

Tra gli argomenti discussi: Bioetica, Corte Costituzionale, Embrione, Fecondazione Assistita, Legge, Parlamento, Politica, Sanita'.

Questa conferenza stampa ha una durata di 38 minuti.

Oltre al formato video è disponibile anche la versione nel solo formato audio.

leggi tutto

riduci

14:30

Organizzatori

Nuovo Centrodestra

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Ma quelli di voi
A quelle quelli di voi che hanno accolto il nostro invito
Per una breve conferenza stampa dedicata alle conseguenze della recente sentenza della Corte costituzionale
Che
Hanno a nostro avviso come diranno coloro che mi seguiranno Eugenia Roccella e
Il Consiglio e il carissimo amico vostra che collega Carrafa eletti Raffaele mio mancava Raffaele Calabrò
Un vuoto che a nostro avviso deve essere
Colmato da un provvedimento legislativo cioè la sentenza della Corte costituzionale
Non è a nostro avviso immediatamente costitutiva perché di una nuova
Situazione regolatoria perché apre inesorabilmente qualunque sia l'approccio
In termini di principio che ciascuno può vere rispetto alla Fondazione eterologo oggettivamente apre una serie di
Nodi che propone una serie di nodi che è necessario sciogliere perché possa essere
Una
Avremmo regolazione nel nostro Paese sufficientemente tutelante tutti gli interessi che in qualche modo sono individuabili gli interessi legittimi che sono individuabili campana
Questa fenomenologia
Questo significa quindi un appello al Governo a considerare questa
Condizioni questa situazione essa regolata che si è venuta a determinare
In conseguenza la sentenza e l'esigenza come ho detto di sostituire presto questa situazione
Con una relazione della quale oggi proponiamo più che un articolato
Di temi che devono essere affrontati e che devono quindi trovare
Una adeguata composizione
Eugenia Roccella che prenderà subito la parola
Di Schio descriverà i problemi che si aprono
E in qualche modo anche
Potrà prefigurare almeno per alcuni di essi le soluzioni possibili penso che per parte nostra arriveremo presto ad un disegno di legge quello che conta e aprire una discussione
Quanto più ampia e soprattutto una consapevolezza avverto che qualcuno soprattutto nella dimensione privata
Vorrebbe che
Si ritenesse non vorrebbe non necessaria questa legge
Ma se si guarda al bene comune a una lettura oggettiva del bene comune
Credo che sia evitabile la scelta che noi proponiamo grazie
Grazie vi ringrazio della vostra presenza e ringrazio il
Capogruppo al Senato l'ex Ministro della salute Sacconi
E voglio ricordare fra l'altro che proprio con Maurizio Sacconi
Mentre ero anche sottosegretari suo sottosegretario noi abbiamo imbranato
Le dire le anzi abbiamo fatto i bidelli abbiamo recepito
I le direttive europee per la tracciabilità la qualità e la sicurezza all'interno proprio della della questione di cellule tessera osservazioni cellule e tessuti umani e quindi anche
Dei gameti
Lo voglio ribadire perché allora siamo stati molto attaccati per questo
Ricordo per esempio il l'attuale Sindaco Ignazio Marino che invece era era al Senato alla Camera non ricordo esattamente che scrisse addirittura una lettera al Presidente Napolitano contro
Il fatto che proponessimo queste queste procedure
Di sicurezza e di tracciabilità per la procreazione assistita altri come Filomena Gallo io mi ricordo insomma attacchi molto violenti Cirio anche
Qui
E mentre il caso di oggi esattamente come peraltro il caso della del San Filippo Neri della degli embrioni del centinaio di embrioni
Morti al San Filippo Neri
E il caso dello scambio di embrioni e dovuto esattamente alla mancato rispetto di quelle procedure
Quindi se si fosse
SIC se si fosse seguita la procedura le procedure peraltro indicate anche dall'Europa recepite da noi con una legge con quindi con una norma primaria e anche con un accordo Stato Regioni quindi molto su
Con molta solidità diciamo normativa
Se si fossero seguite non ci sarebbe stato
Il caso dello scambio degli embrioni e non ci sarebbero stati gli embrioni morti appunto quando è stato due anni fa mi sembra un anno scorso
Questo per ricordare che quando a volte i politici
Come dire si fanno sopraffare dalla dall'ideologia e non considerano invece come ha detto il ma Sacconi cioè il bene comune cioè le garanzie da fornire ai cittadini
Non si rendono conto fino in fondo di quello che può accadere quindi allora fummo accusati appunto di voler ostacolare in qualche modo la procreazione assistita o di voler schedare le persone perché la tracciabilità ovviamente implica una
Una codificazione continua diciamo un percorso di codificazione tracciabile è oggi questa questa questo evento così dolorose così traumatico non sarebbe avvenuto se ci fosse stato il rispetto di quelle procedure
Lo voglio dire perché poi voglio tornare anche sulla questione dello scambio e poi perché
Oggi di nuovo c'è una forte pressione tutta
Impartite ora oggi ca in parte dovuta ovviamente anche al Giro al legittimo giro di affari legato ai centri privati della procreazione assistita
Per partire immediatamente con l'eterologa
Senza verificare se ci sono tutte le condizioni per farlo e soprattutto se ci sono tutte le condizioni che forniscono sufficienti garanzie alle coppie
Noi eravamo io personalmente sono a favore ero a favore della legge quaranta e quindi considero
Considero che l'eterologa apre delle problematiche estremamente serie sui diritti del bambino soprattutto quindi sulla certezza della genitorialità eccetera
Però
Partiamo proprio semplicemente dal fatto che la Corte costituzionale
A ha cancellato il divieto e quindi dai problemi che si aprano e che il legislatore di cui il legislatore deve farsi carico
Prima di tutto la questione della gratuità
Altrove si è aperto un mercato un mercato che possiamo facilmente verificare perché basta fare il classico giro su internet
Un mercato pesante su ovociti soprattutto ma anche seme maschile quindi gameti in Generali e poi in seconda battuta sull'utero in affitto quindi sulla cosiddetta maternità surrogata
Sono è un mercato che tra l'altro è legato anche a una selezione degli embrioni
A una selezione diciamo dei donatori perché ovviamente quindi a ha una conoscenza delle caratteristiche dei donatori e quindi a una selezione di queste caratteristiche
Questo se facciamo per esempio un'analogia con l'adozione vediamo che c'è
Una una una una grande differenza perché
L'adozione della SEB line deve essere cieca non si può selezionare il bambino da adottare
Mentre
Se noi non non provvediamo con una normativa adeguata
Si potrebbe eventualmente selezionare attraverso la conoscenza dei dati del donatore
Come avviene peraltro in moltissimi Paesi in modo esplicito Pravat emesso dei BOC sulla Sound sui donatori le caratteristiche genetiche appunto del possibile il del possibile bambino
Questa è la la la prima cosa quindi la gratuità anche perché noi abbiamo una tradizione in Italia molto forte e secondo me molto preziosa di gratuita per esempio del sangue per esempio degli organi in generale della donazione di parti del corpo diciamo
Non si può comprare il sangue direttamente da qualcuno e quindi questa tradizione dobbiamo decidere questa tradizione gratuite solidaristica dobbiamo decidere se la vogliamo mantenere anche in questo campo o se invece su questo vogliamo fare un'eccezione
L'altra questione fondamentale e la conoscenza delle modalità con cui il soggetto è stato concepito
Questo perché sempre di più il ognuno di noi per le cure mediche per gli esami per una serie di questioni legate alla salute deve sapere
La propria storia familiare
Quindi essere a conoscenza delle modalità con cui si è stati concepiti nel caso
Nel caso del del bambino che nasce l'abrogazione assistita è legato diciamo a questo diritto che tra l'altro sempre di più si sta sviluppando
La conoscenza delle modalità è
Non non direttamente ma insomma connessa all'anonimato del donatore anche
Cioè non solo a conoscenza di una modalità ma la conoscenza la possibilità di accedere
Alla ai dati del proprio padre o madre genetico
E questo anche si si vanno in Europa e comunque nel mondo occidentale sempre più affermando innovano animato quindi il diritto del bambino ha poi conoscere le proprie origini ha una certa età
E
Anche in questo è una qualcosa su cui quindi ad avere le informazioni sulle proprie origini
Anche questo è qualcosa che dobbiamo stabilire cioè che non è possibile stabilire attraverso un decreto ministeriale o linee guida come
Come
Pensavamo pensa qualcuno
Appunto come è stato detto come qualcuno ha affermato che bisogna invece stabilire attraverso una normativa
Altrettanto per quanto riguarda le reti parentali biologica che è connessa appunto anche lì alla all'anonimato del donatore cioè se io posso conoscere le mie origini e posso conoscere la rete parentale biologica
Tra l'altro ci sono problemi perché c'è un problema di numerosità delle donazioni esso non entro nei dettagli veramente tecnici ma c'è il problema di apporti incestuosi quindi tutto questo
Tutte le informazioni da chiedere l'accesso alle possibilità appunto
Di di conoscenza è legato anche alla questione dei possibili rapporti incestuosi quindi alle informazioni sul partner si apre diciamo
Tutto un ambito l'informazione legate sia al diritto del bambino Esatri riconoscere proprio rigidi sia al diritto del soggetto di avere informazioni necessarie per
La propria salute sia al alla al diritto di sapere
Rispetto al possibile partner se c'è
Una possibilità di incesto insomma si apre una questione molto complessa che va normata
Poi c'è un problema di accesso all'eterologa
Cioè dire che l'eterologa è consentita non vuol dire che sia chiaro chi può accedere e in che modo per esempio si può accedere a una doppia eterologa
Quindi si può accedere a una ad una doppia adozione diciamo per cui non si ha nessun legame la coppia Nona
Nessun legame genetico col figlio cioè nessuno dei due ha un legame genetico col figlio per esempio questa anche è qualcosa che non si può subire attraversa linee guida che va discussa
E normata
E tra l'altro punto in questo caso forse bisognerebbe considerare anche la in parallelo l'adozione possibile degli embrioni perché sarebbe un caso
Assolutamente analogo ci sarebbe una forte analogia
Anche lì tra l'altro vada andrebbe normata per esempio la possibilità c'è chi cede chi c'è dei gameti
Può essere un familiare cioè è possibile
L'azione da parte della figlia della sorella della nipote del di fare quel genere di casi che ogni tanto leggiamo
Sulla stampa lo vogliamo normare oppure lasciamo diciamo a libero mercato perché
In realtà si tratta di a una una nuova forma di mercato io parlerei di liberismo riproduttivo perché si parla tanto del liberismo
Del mercato quando si tratta di oggetti ma qui si parla di
Decidere se è normale regolare attraverso
Appunto la legge quindi il Parlamento discussione parlamentare oppure lasciare un'assoluta libertà alle leggi del mercato quindi a quello che
Alla domanda e l'offerta e a quello che
All'autoregolazione del mercato del corpo e della generazione
Della gratuità abbiamo già detto
C'è una questione
Io prima ho ricordato che proprio con il Ministro Sacconi abbiamo
Abbiamo recepito le direttive europee il decreto sedici mi sembra
Proprio sugli eventi avversi fra l'altro quindi proprio casi che riguardano strettamente quello che è avvenuto sia al San Filippo Neri che
Adesso alla Pertini
Ma
Tutta la normativa sulla tracciabilità la qualità e la sicurezza non è stata recepita sull'eterologa perché all'epoca l'eterologa non c'era
E questo aprirebbe un altro capitolo normativo cioè
Dovremmo
Comunque fare lo stesso percorso che è stato già fatto in generale
Sulla sulla procreazione assistita ma in generale su cellule e tessuti compresa la procreazione assistita dovremmo adeguarlo alla all'eterologa e questo crea una serie anche di problemi da risolvere
Appunto non non entro nei dettagli tecnici ma è una questione molto diversa perché
A questo punto non si regola più come posso dire solo la coppia ma la donazione e il donatore
E anche qui tra l'altro ci sono una serie di problemi anche di costi
Bisognerebbe fare dei nuovi registri e ci vuole una norma per fare un registro bisogna stanziare dei fondi per fare un registro e ci sono dei costi che si aprirebbero
Di organizzazione e anche invece poi di decisione sulla gratuità o no di alcuni esami e così via su cui
Anche qui bisogna aprire un dibattito
Parlamentare secondo me
Quindi oggi ho letto questo appello dei genitori genetici diciamo
Ieri mi sembra sulle pubblica all'appello della coppia
Cioè la che il che sono appunto genitori genetici
Di questo bambino che è invece in grembo a un'altra donna che non è la sua mamma genetica
E che probabilmente per l'attuale legge italiana però farà in realtà
Sonate
Voglio dire su questo questo questo scambio di embrioni è una sorta di eterologa involontaria cioè la differenza fra il caso degli embrioni scambiati è un eterologa
Di legge diciamo
è la contrattualizzazione
Cioè in questo caso non c'è stato il consenso non c'è stato il contratto perché è
Impossibile decidere capire chi sono i genitori in realtà
Se non c'è un contratto cioè che se non c'è un accordo fra le parti
Prima non ci siamo messi in una condizione con la procreazione assistita con le nuove tecniche di procreazione assistita in una condizione di estrema difficoltà nel riconoscere la genitorialità senza un accordo fra le parti
In questo caso ad esempio e non è impossibile dire
Almeno per me è impossibile dire chi è la madre fra chi lo porta in grembo e la madre genetica però è possibile per esempio dire chi è il padre si è rovesciata la questione di mater sempre certa lì c'è un padre genetico
Io credo che anche lì dovremmo accogliere l'appello di questa coppia
Nel senso che un legislatore un politico non può cioè io penso a quanti hanno anche
Considerato l'eterologa o comunque la procreazione assistita solo sotto il profilo dei diritti
Senza considerare tutte le ricadute degli adulti dei diritti degli adulti certo senza considerare tutte le ricadute che ci sono ecco io credo che noi non possiamo lavarci nelle mani come politici e come legislatori
Quindi
Dobbiamo farci carico di questo appello
Almeno aprendo un dibattito discutendo capendo fino in fondo le nuove questioni nuovi problemi gravissimi e
Del tutto nuovi
Che pongono le nuove tecnologie di PM alle nuove tecnologie di fecondazione artificiale
Io non so come potremmo risolvere la cosa forse per esempio partendo dall'interesse del bambino
Quindi partendo da dal terzo dall'interesse del bambino che in questo caso appunto a
Due madri secondo me difficili da far prevalere centri in cui è difficile far prevalere
Una sull'altra però a un padre non parlo certo quindi forse da da questo
Partendo dall'interesse del bambino si potrebbe si potrebbe cercare una difficilissima soluzione
Quello che pensa che però appunto i politici non possono
Lavarsene le mani l'appello che è stato fatto è un appello molto serio e che viene da una situazione di sofferenza creata proprio
Da queste
Nuove pratiche ma anche in qualche modo
Certo da una mancanza da parte del degli operatori da un mancato rispetto di procedure questo insisto però insomma in qualche modo
Del tutto nuova sul piano sul piano anche legislativo quindi io credo che dobbiamo
Non possiamo lavarci le mani dobbiamo raccogliere questo appello e aprire almeno dibattito parlamentare un dibattito in Commissione in Parlamento
Su questo caso e su tutti i punti che ho detto quindi sulle possibilità sui sui problemi del recita che apre la sentenza della Corte costituzionale e che fra l'altro devo dire non sono sicurissima che la Corte costituzionale
Abbia fino in fondo valutato non nella sentenza ma
Adesso io spero che con le motivazioni
Valuti
Con attenzione i problemi tecnici perché i problemi tecnici in questo caso danno origine a problemi umani a problemi a sofferenze problemi personali cioè non sono solo a Statte tecnicalità
Ma sono problemi che poi producono sofferenze e casi appunto come quello che abbiamo visto grazie
Credo
All'inglese azzardo due massime per
Seguire il percorso ci Fausto Children
Dai desideri bis i diritti dei minori vengono prima dei desideri degli adulti
E l'altro avete perso NIS notte commoventi
La persona o non è una Comotti non è una merce
Ricordo che noi seguimmo questa stessa linea anche sul cordone ombelicale ritenendo di collegarci tra l'altro quella tradizione solidale che così bene finiamo per esempio per quanto riguarda il sangue ma anche per quanto riguarda
La donazione di chi parte del corpo
Il professor il collega professor Raffaele Kolaj Calabro
Io credo che funzione di una conferenza stampa sono quelle di poter chiarire situazioni perché vi le posizioni mi sembra che tutto sia stato abbondantemente chiarito voglio riprendere riprendere qualche punto
Credo che non è che oggi si trova di fronte a un buco che un buco legislativo non è un buco
Di
Una linea guida è un buco legislativo di enormi proporzioni la il combinato disposto legge quaranta sentenza Corte costituzionale ci porta vere una assenza totale di una chiarezza di quelle di qualcosa che abbiamo visto le parole
Del l'onorevole eccellere ultime parole Maurizio Sacconi le due così massime dette in inglese che ci si ci troviamo di fronte a problemi e che ancora forse noi siamo in quei gravi nella loro completezza e non possono essere problemi risolti in maniera superficiale spicciola ma debba essere i lotti in debbano essere inquadrati e affrontati da chi lo diceva il gene i politici non se ne possono lava le mani
Lo diceva proposi una situazione molto civico ma io credo che questo vale per il sistema generale perché il tema così complesso con una serie di scenari
Così diversi tra di loro è così poco inquadrabili nelle condizioni normative che abbiamo oggi che assolutamente c'è necessità di qualche cosa che Lorraine quadri
Che faccia la norma generale da cui possono discendere da una serie di indirizzi e linee guida di circolari quello che sarà i decreti ministeriali ma assolutamente la cornice di fondo deve essere assolutamente realizzata realizzata da chi
Dal dibattito che nel Paese c'è su questo tema da tempo e quindi da rappresentanti delle persone della gente del popolo che e in Parlamento può rappresentare quale debbano essere gli indirizzi
Sicuramente ci sono spinte ideologiche da una parte spinte economiche dell'altre che cercano di reiterare un processo io penso che non si può consentire che cose di una fondamentale importanza per il sistema società
E per singole persone che si ritrovano in queste condizioni possano essere affrontate con un'accelerazione in Consulta vanno affrontate con i piedi per terra la testa ben salda e ragionando fino in fondo
Le problematiche le ha sottolineate Eugenia ricordo a volo sia il diritto di sapere in che maniera sono nato probabilmente si terrà vediamo chi chi ce lo deve dire quando ce lo deve dire accheta volevo capire non basta che me lo venga a dire qualcuno ci vuole una una qualche cosa che inquadri la possibilità di quell'età quel ragazzo di quella coppia genitoriale in quella situazione possa farlo non possa farlo sono cose che vanno studiate che vanno approfondite
Posso sapere chi è o chi sono i miei genitori quando
Ho diritto di conoscere la mia realtà parentale l'ha detto il geniale qui si aprono scenari anche di ordine molto più ampio di ordine sociale e di ordine economico con una serie conseguenze che
Io personalmente non so ancora inquadrare non so chi è che così in grado di inquadrarlo in maniera
In maniera in maniera rapida e non neghiamo i rischi che sottolineano genera dei
Rapporti incestuosi che possa nascere allora
Qual è la scelta limitiamo le donazioni la scelta oppure chi è che ha il diritto di andare a indagare sulle conoscenze del patrimonio genetico ma mica lo possono fare tutti chi lo deve fare in che condizioni al legittimo in condizione nel legittimo
La dovete la gratuità prima l'ultimo tema che è stato sollevato in altri Paesi non è così
Noi abbiamo un sistema di ordine sociale in generale di ordine sanitario in particolare che invece inquadra totalmente in maniera diversa questa realtà e quindi capiamo se si può conservare questo sistema anche per una realtà di questo tipo
E poi di
Ultima nota se volete banale ma
Una cosa del genere ci ha costi notevolissimi anche di indagini che vanno fatte di di di
E tutto questo è gratuito nel gratuito fa parte dei LEA pensiamo sempre discutere livelli essenziali di assistenza rientriamo nei livelli essenziali realmente sì ma insomma anche questo che è un tema che va inquadrato nella sua completezza
Come vedete tante problematiche molto discusse ancora
Nel Paese un di partito assolutamente aperto nel paese io penso che sia diritto di tutti che questo dibattito continui nelle sedi opportune cioè continui in una sede parlamentare
Penso che questo posizione questa posizione non sia assolutamente nessun tentativo di rallentare assorbente nulla
Ci si chiede l'eterologa come ci si vedeva legge quaranta ci si chiede l'eterologa ma allora vogliamo però normare tutto questo normarlo con correttezza
Se ci volete chiedere qualcosa
Possiamo tranquillamente farlo io aspetto che ovviamente escano le motivazioni perché ci sono soprattutto su un paio di punti fra l'altro proprio Cheney certezza su quello che
Potrà aver fatto la corte se esse sono stati cancellati alcuni punti o no ancora non lo sappiamo
Dal comunicato sembra che lo siano e questo aprirebbe
Una sarebbe veramente impossibile non non poi non fare una legge ma insomma dobbiamo aspettare
Sui singoli punti quindi poi dopo come ha già annunciato Presidente Sacconi
Presenteremo immagino e legge
I punti sono sicuramente noi teniamo la gratuità
Quindi alla alla vera gratuità cioè come accade per il sangue quindi non perché ci sono molte forme surrettizie diciamo
Di bagamento forme di rimborso che vengono vasche cioè forme di bagamento che vengono mascherati da rimborso e così via per il sangue cioè un riconoscimento alla giornata perduta di lavoro cioè tra ma insomma
Molto molto molto controllato e limitato c'è un'effettiva gratuita quindi su questo perché
Noi siamo a favore del mercato degli oggetti ma contro il mercato del corpo perché sono in genere forme di sfruttamento
è un affare che è quella di rame vuol dire che se siamo interessati a scoprire giovane pachistana concorso produrre un pallone
Siamo a maggior ragione interessati senza sapere
Se è una povera oppure se è una povere indiana concorso dicevo che faceva il paragone con il giovane pachistana al concorso produrre un pallone
Siamo interessati a sapere che non sia nella filiera non ci sia
Il lavoro minorile ribadiscano per produrre il pallone credo che a maggior ragione vorremmo sapere se c'è lo sfruttamento di classe per la povera indiana per
Per produrre un uomo
Questo mi sembra un punto presenterà come ha toccato un punto veramente importante
Perché appunto moltissimo si dice moltissime denunce ci sono sullo sfruttamento appositi scorso del pallone vi ricordate appunto i minori che cuciono
In palloni in Pakistan e
Però
Nello sfruttamento delle giovanissime ragazze in particolare in India perché in India c'è il maggior flusso di turismo procreativo
Che esista nel mondo e tra l'altro il maggior flusso viene dall'America dagli Stati Uniti all'India quindi non da un posto dove le cose sono vietate da un posto dove tutto è permesso come in negli Stati Uniti
Ha un posto dove tutto è permesso ma con forme
Di sfruttamento soprattutto delle donne che in in America non sarebbero possibili quindi di minor costo e di maggior sfruttamento
Morta lo dico sempre una ragazzina di diciassette anni perché era la terza volta che donava fra virgolette perché poi si usa questa terminologia bugiarda
Donava gli ovociti ovviamente li vendeva per sopravvivere e alla terza volta la stimolazione ormonale insomma sarà
Evidentemente letale
Ma ci sono moltissimi altri casi di questo genere quindi prima di tutto punto la vera gratuita e la garanzia che non si crei un mercato del corpo soprattutto dell'umano sì
Soprattutto nei confronti delle donne perché ovviamente sono il soggetto più esposte perché nonostante tutto non si può fare a meno né degli ovociti né dell'utero attualmente
Per procreare
L'altro è l'anonimato io credo
Che ogni bambino abbia diritto a conoscere i troppi genitori perché è una richiesta profonda della dell'individuo della persona
Che infatti è stata riconosciuta ormai da quasi tutti i Paesi
Occidentali e quindi
Credo che appunto non si possa sostenere l'anonimato del donatore ci dev'essere la possibilità per per il bambino una volta diciottenne maggiorenne ore
Altrettanto per quanto riguarda la modalità di con cui è stato pro creato perché questo diventa sempre di più qui professor Calabrò mi può aiutare
Sempre di più un'esigenza proprio
Per la propria salute cioè non andiamo sempre di più verso la conoscenza le
La l'importanza della conoscenza del patrimonio genetico eccetera eccetera ed la propria storia familiare
Per la prevenzione la ma anche per le diagnosi per per di screening del soprattutto la medicina preventiva e l'iter di screening e predittiva anche va bene
Ancora peggio si ancora più
E quindi mi sembra che su questo proprio sia difficile negare sale che esiste un diritto da da tutelare del soggetto
Questo proprio diciamo le prime cose le prime cose fondamentali
Poi ci sono moltissimi dilemmi diciamo all'interno anche qui per esempio la possibilità di dica
Grazie certa di accesso di accesso evidente
Cioè no non è che
Sì diritto di accesso alle informazioni
E
Bene per quanto riguarda la propria il fatto di essere nato da procreazione
Ci deve essere una formula non so per esempio a una scelta i genitori sanno che questa informazione arrivare magari dallo Stato quindi tua ai un tempo
No perché se non lo sai tu pensi di essere nato dal tetto ai genitori in maniera naturale quindi è ovvio quindi
Sono tutte cose estremamente delicate come vedete che hanno bisogno di una riflessione personalmente penso appunto che per esempio si può pensare a una lettera che arriva alla maggiore età quindi i genitori hanno tutto il tempo
Di
Che arriva alla maggiore età open o in caso di morte dei genitori insomma si può
Però sono tutte cose estremamente complesse e delicate che richiedono una riflessione e poi una decisione GIS una scelta legislativa
Comunque diciamo che questo e per quanto riguarda
L'accessione di gameti uteri eccetera tra
Parenti personalmente mi sembra veramente
Mi sembra una una pratica
Sì molto a rischio molto a rischio
Comunque
La nostra linea io si parte da anche dall'idea che appunto
La io ero condividevo l'impianto della legge quaranta rincaro legge quaranta e semplice sul piano concettuale eh mettere le coppie che non sono in grado
Di procreare
In modo naturale nelle stesse condizioni delle coppie che sono in grado di procreare in modo naturale quindi utilizzare le tecniche solo in maniera affine diciamo
Alla alla alla al ai metodi trascura ali quindi non ho un accesso indiscriminato le tecniche
Ma un accesso alle tecniche infatti si si parte dall'infertilità le coppie che hanno accesso alle tecniche sono le coppie infertili la legge quaranta
Questo è il primo elemento quindi non c'è un accesso alle tecniche per per esempio selezionare gli embrioni
Ma c'è se tu sei fertile cioè se non riesce a fare un figlio in modo
Naturale
Puoi avere accesso appunto alla procreazione assistita mi questo era il principio e chiaro che scardinando questo impianto della legge quaranta cioè inserendo una cosa come l'eterologa che
Profondamente
Non naturale cioè profondamente artificiale perché appunto in natura io dico siamo a tradimento quindi non è una cosa in una coppia quindi non è una cosa
Legittimata diciamo
Inserendo un elemento così profondamente
Fuori dalla logica della legge è chiaro che tutto questo che va ripensata va ripensata anche per questo c'è bisogno di un passaggio parlamentare
Comunque più o meno penso di avere dato almeno quei tre quattro quelle tre quattro indicazioni
Chiede qualcosa al così
Possiamo
Possiamo concluderei duro intanto le affermando questi sono
Temi non meno che politici ma è più che politici perché riguardano proprio la dimensione l'umano sommata dimensione
Ma diciamo per un nuovo umanesimo politico e quindi
Pensiamo che
Questi temi debbano essere considerati con tutta l'attenzione che meritano grazie