18MAG2014
rubriche

Rassegna stampa vaticana

RUBRICA | di Giuseppe Di Leo RADIO - 00:00. Durata: 32 min 12 sec

Player
Puntata di "Rassegna stampa vaticana" di domenica 18 maggio 2014 , condotta da Giuseppe Di Leo .

Tra gli argomenti discussi: Aborto, Africa, Arabi, Campania, Carcere, Cattolicesimo, Cei, Chiesa, Comunita' Di Sant'egidio, Cristianesimo, Cultura, Dc, Diritti Civili, Diritti Umani, Discriminazione, Divorzio, Donna, Ebraismo, Ebrei, Ecumenismo, Eutanasia, Fanfani, Francesco, Galantino, Geopolitica, Gerusalemme, Giovanni Paolo Ii, Immigrazione, Integralismo, Islam, Israele, Kasper, Laicita', Maradiaga, Matrimonio, Minoranze, Moro, Nigeria, Nonviolenza, Omosessualita', Ordine Pubblico, Ortodossi,
Pannella, Paolo Vi, Parisi, Pasolini, Pena Di Morte, Politica, Radicali Italiani, Rassegna Stampa, Referendum, Religione, Roma, Ruini, Sacerdozio, Salute, Servizi Segreti, Sicurezza, Storia, Stranieri, Sudan, Teologia, Usa, Vaticano.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 32 minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

La rassegna stampa vaticana
Di Giuseppe Di Leo
Buongiorno comincio con
Notizia che campeggiato in prima pagina sull'Osservatore romano ma poi tutta la stampa nazionale se n'è occupata
Venerdì sedici maggio due mila quattordici condanne a morte confermata per la giovane in cristiana sudanese una corrispondenza da Khartoum meri ammali Iaia
Ibrahim Ishaq il nome della donna sudanese di ventisette anni
In cinta che sarà impiccata alla sentenza scrive
L'Osservatore Romano che è stata confermata oggi dal tribunale
Che la giudicata colpevole di apposta sia e di adulterio per averi sposato un sud sudanese cristiano
Non hanno dunque avuto l'esito sperato almeno finora le iniziative diplomatiche le proteste degli attivisti per i diritti umani in Sudan
La libertà di religione affermata dalla Costituzione del due mila cinque il tribunale ha invece applicato di interpretazione della Sharia introdotta in Sudan
Nel mille novecentottantatré
L'acqua vieta una mussulmana di sposare un nonno musulmane
Mentre è consentito il contrario
La donna figlia di una ittico per ortodossa abbandonata dal marito sudanese mussulmano era stata educata nella fede della madre
Ma secondo la legge della Sharia la figlia di un musulmano e comunque mussulmana
In Sudan non è mai stata applicata una sentenza capitale su una donna poi incinta
E
Domenico Quirico
Sulla stampa
Nell'altro ieri
Descrive nel sedici Di Maggio la tenerezza il più grande di sentimenti umani perché e fatto di rispetto è fatta di rispetto di lucidità
E di luce la tenerezza che puoi quota richiamare anche pietà
E in mente sa commesse fosse folle ed è saggia e l'unica consumano che sia perfetta
Non c'è nessun più vasto sentimento che non si contenta tutto nelle braccia della Pietà
Dove era la pietà nel tribunale di Khartoum quando hanno condannato a morte Meriem ventisette anni medico cristiana
Alla condannata opera posta sia adulterio quanto un Imam mentre atto nella sua gabbia in dieci minuti dieci minuti ha cercato invano di convincerla rinunciare alla falsa fede cristiana
E a tornare all'Islam ma per sopravvivere dove era quando l'hanno rinchiuso in carcere incinta all'ottavo mese insieme con un altro figlio di due anni ad attendere la morte
E pietà o beffa crudele la possibilità che l'esecuzione venga rinviata appunto un punto parto
E L'Osservatore Romano con la cronaca di Paolo Broggini diviene ARDIS sempre venerdì sedici maggio in campo
Parla del
Del Colosseo che si è spento alle ventuno di sera alle ventuno e sa
Tre Campidoglio Sant'Egidio comunità ebraica manifestano dopo il sequestro in Nigeria delle ragazze qui si parla del sequestro delle ragazze il Colosseo si è spento alle ventuno e sa
Tre
Roma si è mobilitata di giovedì Roma si è mobilitato ancora una volta contro le ferite del mondo stavolta immesso vitalità con i cristiani vittime di discriminazioni e persecuzione come spiegava lo striscione
Era già
Successo il nove maggio due mila dodici sempre per iniziativa della Comunità di Sant'Egidio della Comunità ebraica di Roma una fiaccolata anche all'ora per i cristiani perseguitati stavolta in Nigeria
Alle otto di sera all'aria tra l'Arco di Costantino e l'Anfiteatro Flavio si era già riempita di manifestanti
Con molti immigrati africani presenti in gran parte islamici che interpellati hanno contaminato senza remore ciò che sta accadendo questo
In Nigeria
Già
Ma sono
Lì mussulmana niente quindi qui
Problema
Succede con i musulmani che sono della
Però però L'Osservatore Romano sedici maggio ricorda con un
Un intervento del cardinale diciamo Mittone
Che è Presidente del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso
Il valore dei cinquant'anni nella istituzione di questo Pontificio Consiglio che il dialogo interreligioso e domani a Roma ci sarà un convegno
Bene e Osservatore Romano ha pubblicato in anteprima questo intervento del cardinale torna
Cinquant'anni fa scrive il porporato francese Papa Paolo sesto preannunciava l'istituzione del Segrate Segretariato o per i non cristiani oggi punti infici o Consiglio per il dialogo interreligioso nella lettera apostolica progredire ente Concilio
Il diciannove maggio seguenti affidava al nascente Segretariato il compito di vi si legge rivolgere la sua salutare attenzione a quanti sono privi della religione cristiana
è quali pure sembrano fare riferimento le parole ICI su
E ho altre pecore che non solo di questo ufficio anche queste aiuti può condurre il cancello di Giovanni
In seguito prosegue il cardinale tua l'enciclica Inca lei siamo sua ma del sei agosto mille novecentosessantaquattro ancor di più la dichiarazione conciliare Nostra aetate
Della quale ricorreranno in cinquant'anni il prossimo ventotto ottobre due mila quindici offrirono
Il fondamento teologico per il lavoro del Segretariato mentre la Costituzione apostolica regimi neutre essi universo e del quindici agosto mille novecentosessantasette
Ne definirà struttura lo scopo
Circa dieci anni dopo il ventidue ottobre mille novecentosettantaquattro sempre per volontà di Paolo sesto
Fu istituita la Commissione per i rapporti religiosi con i mussulmani allo scopo di promuovere stimolare i rapporti religiosi tra musulmani e cattolici
Infine nel mille novecentottantotto nel quadro della riorganizzazione della cui attuata con la Costituzione apostolica
Pastore Robol Russo
Siamo ventotto giugno mille novecentottantotto
Provata da Giovanni Paolo secondo la denominazione del Segretariato fu multata in Pontificio Consiglio per il dialogo religioso col cardinale Taulant racconta ricordo un po'alcune delle figure
Protagoniste
Di quei vissuta organismo vaticano si parte dal cardinale Paolo Marella fino ad arrivare al suo predecessore cardinale francese Paul Poupard
E poi in sintesi anche quello che sono stati al il significato di alcuni documenti alcuni letta pay che hanno visto come protagonista o protagonista Hillary
Il Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso come si chiama ora
Lo segnalo per chi volesse
La Osservatore Romano mi venerdì il sedici maggio in questo intervento di Gian Luigi
Precaria Gianvittorio non so mentre invece ieri sul prima pagina di vittoria lady Barbara Stefanelli sul Corriere della Sera
La posta sia e vietata nei Paesi islamici pochi però prevedono la pena capitale
Né più moderati scrive Barbara Stefanelli la soluzione teologica quella di concedere i colpevoli il tempo necessario pentirsi anche tutta la vita
Ma qui siamo a Khartoum nelle terre di Omar al-Bashir ricercato per crimini di guerra e contro l'umanità il destino di media ma ricordate Livi penso ostaggio delle liceali rapite in Nigeria
Due elementi sovversivi tornano a incrociarsi la libertà di non aderire a una sede come quella professata dal fanatica cd Boco Aram
E dal regime fondamentalista sudanese e la libertà di determinare la propria esistenza in quanto donne libertà di studiare di pregare chiamare di andare via queste due storie
Insieme da una parte in denunciano il crescere delle tensioni Inter confessionali in Africa e dall'altra raccontano la Resistenza un movimento femminile
Che porta mutamenti nei confini sociali
Il Papa sabato prossimo
Parte per la
Gerusalemme una visita di due giorni
Dal ventiquattro al ventisei Di Maggio e il corrispondente di la Repubblica Fabius tutto
Scrive dei veleni anticristiani sulla visita del Papa Gerusalemme si sta avvelenando in Israele l'atmosfera che avrebbe
Dovuto
Essere amichevole e cordiale per la prima visita di Papa Francesco si moltiplicano invece atti minacce contro la comunità cristiana scritte oscene ingiuriose sulla Chiesa non solo cattolica
Danneggiamenti a beni della Santa Sede un clima avvelenato l'ha definito l'altro giorno il patriarca latino di Gerusalemme
Fu abituale
Dai crimini contro musulmani e cristiani nel mondo della politica è quello della sicurezza scrive il giornalista belli la Repubblica sono in subbuglio pulizia e Shin bene il servizio di sicurezza
Interministeriale battemmo nonché il movimento radicali Braico che in parte sotterraneo
Potrebbe beneficiare di pellegrinaggio del Papa in Terra Santa dal ventiquattro ventisei maggio per intensificare la loro campagna loro sua campagna di intimidazioni
Stando alla sicurezza interna dietro questi atti ci sarebbero un centinaio di giovanissimi del movimento dei coloni provenienti nella maggior parte dalla colonia di il sa
Dove insegna il noto rabbino estremista
Ytzhak
Ginsborg
Poi ancora prosegue lunedì a Gerusalemme è stato imbrattato il muro davanti un ufficio dell'assemblea degli ordinari cattolici edificio del Vaticano
Che sorge proprio di fronte alla città vecchia con lo spray è stato scritto morte agli arabi ai cristiani
Poiché scritte sulla Chiesa ortodossa solo per restare nella città santa
Data l'entità del fenomeno condannata Anna leader israeliani ministri ed ex capi dell'Intelligence chiedono che i responsabili di questi atti non siano più considerati i membri di organizzazioni illegali
Ma come terroristi definizione però finora rifiutata dal Governo anche se
Una componente importante non secondario del Governo il Ministro delle Finanze
E credo anche il leader il secondo partito della coalizione di governo e cioè Elia io la PD intervista concessa al corrispondente del Corriere della Sera Davide Frattini parla di cioè
Che definisce giusto definire terrorismo
è una macchia sullo Stato di Israele queste
Azioni intimidatorie posso assicurare afferma il ministro delle finanze studiano ieri l'appeal
Posso assicurare che agiremo duramente e lì prenderemo
Dunque quarant'anni fa la legge sul divorzio cambio pagine argomenti quarant'anni fa la legge sul divorzio e devo dire che ne hanno parlato poco tutti i giornali
Invitalia italiani a stampa nazionale ma in modo particolare agli analisti brillante è stata fatta dal
Foglio con due articoli il primo a firma di Maurizio Crippa
Il secondo a firma di mano comunque a firma di Marco burini intanto quello di Maurizio Crippa che parte da una uno stralcio intervento
Che l'allora segretario democrazia cristiana Amintore Fanfani efficientamenti si aprile mille novecentosettantaquattro precisamente a Caltanissetta
Volete il divorzio allora dovete sapere che dopo verrà all'aborto e dopo ancora il matrimonio fra omosessuali
E magari vostra moglie vi lasceranno per scappare con la serba
E alle sei di mattina del primo dicembre mille novecentosettanta scrivemmo Rizzi ok Park sul foglio del tredici maggio la Camera dei deputati approvanda legge fortuna Bassanini sui casi di scioglimento del matrimonio
Al termine della seduta parlamentare più lunga della storia dell'Italia repubblicana
La mattina stessa
Il giornale
ARRA il Giornale Radio dà anche la notizia di un appello di venticinque intellettuali cattolici per una raccolta di firme per il referendum abrogativo
Tra loro ci sono Gabrio Lombardi
Sergio corta Augusto Del Noce Giorgio nel rinnovo Lina Merlin il dodici il tredici maggio mille novecentosettantaquattro si voterà al referendum per l'abrogazione della legge fortuna Basini
Vincono i no con il cinquantanove virgola tre per cento
L'affluenza sfiora l'ottantotto per cento secondo il politologo del Mulino Arturo Parisi
La percentuale di no sull'intero corpo elettorale era del cinquantuno per cento
Sul Corriere della Sera Pier Paolo Pasolini scrisse il cinquantanove per cento dei no non sta a dimostrare in miracolistica mente una vittoria del lei cinismo del progresso e della democrazia
Piuttosto dimostra che l'antica Italia crollare
I nuovi ceti medi hanno abbracciato i valori dell'ideologia ed un Issa
Del consumo e della conseguente tolleranza modernisti caddi tipo italiano
All'indomani del referendum un editoriale dell'Espresso commenta
Gli italiani devono essere grati alla Bucci al suo Capo Fanfani alla Conferenza Episcopale a quei leader cattolici che hanno voluto imposto al Paese una prova assunta
E tuttavia non inutile monta estetico politico applicato i nostri connazionali era approdato a un risultato più confortante Fanfani che per calcoli politici ha trascinato radici nella disastrosa iniziativa referendaria
Perderà in breve la segreteria del partito e fra i leader DC solo Aldo Moro si rifiuta di addossare al professorino
Tutta la responsabilità
Dice che occorre prendere atto che l'avvenire non è più in parte nelle nostre mani
Nel due mila quattro dei POR corrente i fatti di trent'anni prima lo storico cattolico tradizionalista Marco Invernizzi scrisse
Che il referendum dava fastidio anzitutto non era capito nelle sue motivazioni profonde da molti cattolici
Che ancora oggi non riescono a comprendere il concetto di indissolubilità secondo il diritto naturale
L'unica motivazione che permette di giustificare la battaglia affinché le leggi dello Stato promuovano difendano l'indissolubilità matrimoniale
Il fatto che non si sia riusciti a far passare questo punto di dottrina dimostra la crisi culturale e morale che aveva già allora investito il mondo cattolico
Questo in sintesi scrive Crippa il senso dei fatti di allora secondo un'interpretazione ormai ampiamente condivisa da vincitori e vinti ma in quei quattro anni che separano l'introduzione della lei c'è sul divorzio in Italia dalla sconfitta del fronte abrogazioni sta al referendum nel mondo cattolico si gioco una partita più profonda complessa e piena di pressare dici
Di ciò che sarebbe accaduto dopo nella chiesa italiana e nella sua contraddittoria esperienza
Politica ma anche nella Chiesa universale impegnata quarant'anni dopo quei fatti in un duro scontro dottrinale che riguarda proprio l'indissolubilità del matrimonio nel suo valore non solo più civile
Ma sacra mentale
Nell'intervento di Crippa di lo segnalo perché fra l'altro tira fuori un personaggio
Un po'dimenticato e quindi sconosciuto a chi
Soprattutto
Toh soprattutto a nudi quarant'anni o giù di lì
Ed è deve il teologo CIAL sui turni mi insegnava Teologia dogmatica Friburgo bene interventi digiune sulla indissolubilità del matrimonio come obiettivamente cosa altamente iscrive Maurizio scritta durante il Concilio tra l'altro Paolo sesto lo nomino lo credo cardinale sono importanti per capire perché per la Chiesa
Il matrimonio al carattere di indissolubilità
Lo segnalo tredici maggio il pezzo di Maurizio Crippa ricordando anche la figura di
Di dei due professorini a Fanfani e
Giorgio la Pira che vero un atteggiamento diverso da quello Han che invece ebbe sullo stesso argomento
Dall'altro professorino
Il monaco Donna Giuseppe
Dossetti e a proposito di indissolubilità del matrimonio e di morte del matrimonio ecclesiastico Marco burini sempre sul foglio del tredici maggio in un per vista l'occasione all'uscita di un suo volume indissolubile punto di domanda
Contributo al dibattito sui divorziati risposati pubblicato dalla casa editrice Cittadella
Il teologo Andrea Grillo secondo
Il teologo Grillo la teoria classica dell'indissolubilità non è più proponibile
Perché ha solo due risposte o negando la prima unione mediante accertamento della sua nullità del matrimonio o influente o sulla secondo Unione o mediante la richiesta di ritorno alla prima unione
Oppure in caso di irreversibilità mediante la richiesta di vivere la secondo Unione come fratello come sorella
Cioè
è un po'
Una contraddizione l'impraticabilità soluzioni deludenti irrealistiche scrive ad un non ci non il Toro Cook Rillo
La nullità è diventata ormai una finzione giuridica un accomodamento al tavolino per una realtà ingovernabile ho parlato con il Papa su questo e mi ha detto di credere che il cinquanta per cento dei matrimoni non siano validi ha detto il cardinale Kasper
Pochi giorni fa una rivista americana
Le seconde nozze in astinenza perpetua e una soluzione spudorata
Il teologo Grillo suggerisce invece una prospettiva più di Caccin circa l'esistenza del vincolo sono sue parole accettando che anch'esso come coniugi possa morire
Perché in più di un caso non dipende direttamente da una decisione dei coniugi
Certo per riconoscerlo bisogna alzare le antenne percepire prima ancora che più rizzare
Quello che sta succedendo oggi nel cuore delle persone la trasformazione dell'intimità un fenomeno che ha profondamente modificato e sviluppato l'esperienza
Dei soggetti tardo moderni e che non può essere liquidata semplicemente come un tema cui applicare gli confutazioni pur necessarie ma spesso autorizzato iniziali di una teologia apologetica pertanto
Il teologo del Pontificio Ateneo Sant'Anselmo uno degli allievi più brillanti del benedettino
è il Marsala ma non ricorda burini
Fa la sua proposta ispirata come lui stesso sottolinea il lavoro di un altro più lungo Basilio Petra che recupera la prassi ortodosso
La Chiesa confermando Grillo potrebbe ammettere in circostanze determinate
E non con una legge generale che il riconoscimento della nuova Unione non avrebbe bisogno di fondarsi sulla inesistenza originaria della precedenti Unione ma potrebbe constatare la morte di vincolo
E così dissi chiudere l'orizzonte di un nuovo inizio possibile invivibile riconoscibile anche sul piano dell'ufficialità ecclesiale
Si tratterebbe in sostanza di unire radicale e pudico
Di lasciare intatto il radicali slancio profetico all'unità richiesto dal Vangelo coniugando lo però commissario e pudico realismo dovuto alla storia richiesto anche dal buonsenso
Eppure
Fa notare burini quello dei divorziati risposati che chiedono la comunione affare di pochi anche se magari il fatidico caramello che farà inceppare l'intera macchina ecclesiale
Certo risponde il teologo si tratte si tratterà di un fenomeno comunque marginale rispetto al grande fiume della vita familiare cristiana ma il modo di comprendere le famiglie FIGC
Dipende anche dallo stile con cui la Chiesa si dispone a raccogliere i falli le famiglie infelici
Il fatto stesso di non riconoscerle come famiglie o di parlare i DS con la categoria fondamentali di adulterio oggi una forma di cattiva educazione ecclesiale
Qualcuno però potrebbe tirare fuori la teoria del piano inclinato qui si parla di seconde nozze ma perché allora non le terze e quarte
La risposta del teologo Grillo il tipico atteggiamento di chi considera la legge solo come una pedagogia per costoro il piano inclinato inizia con la libertà
Di coscienza ma chi la nega sotto sotto non è cristiano non si fida di Dio
Già però replica burini sta scritto l'uomo non separi ciò che Dio unito con questa frase rispondente
Rischio lungo oggi nessuno vuole che l'uomo disponga della relazione ma nulla dice a proposito di un vincolo che Fini che finisce
Accettare la fine può essere molto più saggio che ostinarci in un rapporto che è finito
Non è Dio che cambia è la nostra comprensione che avanza grazie alla storia che immunità e ci fa comprendere che l'unità e comunione ed è più complessa e ricca di quanto credevamo
E non basta certo una ontologica fissi sta a garantire la comunione
Ma la morte del vincolo non è un po'la morte della grazia stessa nel senso di un dio compromesso dunque mortale
Domanda finale il giornalista
La morte del vincolo afferma Grillo e una delle esperienze di morte di fronte alla morte a qualunque morte dio è sempre messo in questione perché dovremmo stupirci del fatto che Dio si compromette anche con la morte del vincolo matrimoniale prefigura in mondi un burocrate che convalida o revoca
Dalla realtà semplicemente per un pronunciamento giudiziale
Per le sante questa intervista naturalmente bella
Altri spunti ma il nocciolo essenziale veloci bello riproposto vado velocemente avanti perché sulla questione della Conferenza episcopale italiana domani alle diciassette Papa Francesco aprirà l'assetto
Santa serissima assemblea generale della Conferenza episcopale nella nuova una del Sinodo è come scrive il giustamente il foglio
Di ieri in prima pagina non era mai accaduto prima che fosse il Papa attenere il discorso programmatico davanti e vescovi italiani
Ed è stato il cardinale Presidente Bagnasco ad annunciare nelle scorse settimane che invito a tenere la propulsione inaugurale aveva incontrato la pronta disponibilità del passando padre che comunque nota non marginale
Aveva in animo la medesima intenzione invito no dunque Papa Francesco avrebbe in ogni caso aperto lui i lavori
L'innovazione scrive il foglio rappresenta la migliore istantanea del commissariamento cui è sottoposto di fatto la Conferenza episcopale italiana ormai da un anno
E che ha portato prima la richiesta papale di riformare lo Statuto poi alla sostituzione del Segretario generale monsignor Crociata mandato alla Tina e non una diocesi tradizionalmente cardinalizia
E infine alla rimozione in blocco dei vertici di tv duemila l'emittente dei vescovi italiani legati al ventennio Rignano
E dinanzi a questa situazione la corsa impressionante che tutti i principali esponenti della Chiesa italiana sono muti sono parole
Degli lo storico letti San Massimo Fagioli
Docente universitario San Thomas del Minnesota
L'episcopato italiano ancora sotto choc sono ancora parole diritti dei fanciulli e non so se abbia ben compreso cosa stia accadendo fosse sta aspettando questo terremoto passi
Ma il silenzio aggiunge una forma di opposizione al Papa o quanto meno il modo in cui si manifesta una sorta di resistenza
Che uomo in vicini a Francesco come il cardinale Oscar Marradi anche il vescovo teologo Fernanda ex rettore Università Cattolica argentino avevano già denunciato
Una situazione molto simile a quella degli Stati Uniti
Dove alcuni vescovi isolati contestano apertamente il Papa mentre la grande maggioranza attente che questo incidente di percorso passi del poi tornare al passato
Qualcuno che parla però c'è ha fatto discutere la recente intervista concessa al quotidiano nazionale
Giorno Resto del Carlino e Nazione cioè dal neo segretario generale monsignor Di Nunzio Galan Tino scelto personalmente da Francesco lo scorso dicembre e successivamente confermato ad quinquennio un dopo un breve periodo di interim
Pensiamo alla sacralità della vita sono le parole estratte questa intervista in passato il monsignor Galantini in passato
Ci siamo concentrati esclusivamente sul no all'aborto all'eutanasia
Non può essere così qui però l'avverbio è molto importante io non mi identifico con i visti in espressivi è qui ed a questo aggettivo invece creato un po'di sconcerto
Di chi recita il rosario fuori dalle cliniche che praticano l'interruzione della gravidanza ma comunque i giovani che sono invece mi identifico con quei giovani che sono contrari a questa pratica
E lottano per la qualità delle persone per loro diritto all'assolute al lavoro
E era e poi proseguiva ancora monsignor garantito che si possa parlare di preti sposati auspico questo odio carestie divorziati di omosessualità senza tabù
Frasi che hanno fatto il giro del mondo ripresa dei media pro life americani europei ma solo timidamente in Italia monsignor Valentino che vuole essere più pattista del Papa
Dean Bergoglio la risposta di fagioli ce n'è solo uno e non tutti sono in grado di essere qui il livello di sofisticazione di accuratezza
è sempre il giudizio di fanciulli il modo in cui Francesco sta riequilibrando la questione morale e puntando sulla misericordia una cosa che la chissà Shetta in una certa misura sia farla però il Papa
E invece molto più difficile se quegli accenti provengono da un vescovo qualsiasi necessità mai avrebbe parlato di Visini espressivi
Secondo ancora fagioli la Conferenza episcopale oggi sta vivendo una situazione opposta al vento al ventennio dominato dal cardinale Ruini
Non c'era a quel tempo una discrasia parli parole del Vaticano e quelle dei vescovi italiani anche perché il cardinale Ruini ieri un interprete molto sofisticato
Dell'agenda di Giovanni Paolo secondo oggi questo legame manca
E le conseguenze essi vedono
Intanto c'è anche la notizia conferma che Papa Francesco andrà il cinque luglio in Molise
E come scrive Avvenire Bergoglio incontrerà Giovanni mondo produttore produttivo e anche i carcerati
Un euro da ogni fedele per coprire le spese il pranzo si svolgerà come spiegato anche l'arcivescovo Bregantini il pranzo il Papa nella mensa
Della Caritas così come l'Osservatore romano in prima pagina mette l'Osservatore romano di giovedì quindici maggio al diritti umani al primo posto
E nella primo posto mette la tutela della salute in Campania ricordo che questa è una battaglia
Importante il diritto alla conoscenza nel Satyagraha
Capitanato da Marco Pannella che dai radicali e lo ritroviamo in prima pagina proprio però con caratteri cubitali
Sull'Osservatore romano sul quotidiano
Della papà devo chiudere mi dispiace non poter almeno mi tocca comunque segnalare questo lo faccio
La morte del cardinale alle il merito di il patriarca merito di Venezia Marco c'è
E per quasi un quarto di secolo è stato Patriarca di Venenzia nell'aprile due mila cinque scrive l'Osservatore romano di mercoledì
Quattordici maggio cardinale morto nella sera dei di lunedì scorso nell'aprile due mila cinque era stato il più anziano tre cardinali partecipanti al conclave che aveva eletto Bank
Sedicesimo
E con il ricordo della scomparsa della patriarca emerito di Venezia Carlo cioè si chiude l'appuntato odierna di rassegna stampa praticata
La cui replica potete riascoltare oggi pomeriggio alle sedici l'appuntamento è per domenica prossima grazie per l'ascolto delle buone domenica
Abbiamo trasmesso la rassegna stampa vaticana di Giuseppe Di le