18MAG2014
rubriche

Osservatorio Giustizia

RUBRICA | di Lorena D'Urso RADIO - 16:22. Durata: 28 min 53 sec

Player
Conversazione settimanale con il Presidente dell'Unione delle Camere Penali Italiane, Valerio Spigarelli.

Puntata di "Osservatorio Giustizia" di domenica 18 maggio 2014 condotta da Lorena D'Urso con gli interventi di Valerio Spigarelli (presidente dell'Unione delle Camere Penali Italiane).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Amnistia, Azione Penale, Cantone, Carcere, Corruzione, Csm, Depenalizzazione, Diritti Umani, Giustizia, Indulto, Mafia, Magistratura, Milano, Ministeri, Napolitano, Orlando, Pannella, Parlamento, Penale, Politica, Presidenza Della Repubblica, Procedura, Renzi,
Riforme, Rostagno.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 28 minuti.

leggi tutto

riduci

16:22

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buon pomeriggio a tutti benvenuti all'ascolto di osservatorio giustizia era consueta rubrica con il presidente dell'Unione Camere penali italiane avvocato Valerio Spigarelli buona pomeriggio avvocato
E allora siamo Presidente a una settimana una settimana dalla scadenza della CEDU sulle carceri i radicali Marco Pannella in particolare continua la sua iniziativa non violenta continua
Ad essere in Satyagraha peraltro in settimana assieme a Rita Bernardini e maliziosa Turco è stato ricevuto dalla Presidente Napolitano in realtà sulle carceri non ci sono ho grandi sviluppi tranne un nuovo intervento dello stesso Presidente Napolitano che ha detto che è urgente porre adeguato rimedio al degrado civile di sofferenza umana
Riscontrabile negli e istituti c'è stato poi l'intervento del ministro Orlando per la prima volta alla Consiglio Superiore della magistratura ma anche su questo insomma non non non si sono registrate grandi novità grandi
Dichiarazioni da parte del ministro Orlando processato invece il convegno delle Camere penali a a Livorno il convegno sui
Delitti e delle pene sui duecentocinquanta anni
Ed Asquini
Parcheggi da qui per dire che il Presidente Napolitano ha mandato o ma telegramma che noi abbiamo definito niente affatto rituale a quel convegno sui duecentocinquanta anni dalla pubblicazione Lippi dei delitti e delle pene
Perché è un messaggio che torna
Diciamo
E direi con insistenza perché c'era stata una dichiarazione del giorno prima sulla situazione del carcere proprio specificamente sulla situazione del carcere lui
E ci ha detto legalità e umanità della pena sono sanciti dalla Carta costituzionale che nel sottolineare la funzione rieducativa e costituiscono principi irrinunciabili tanto più in un contesto come quello attuale
In cui le criticità del sistema giustizia rischiano di far scivolare verso un impegno imbarbarimento
Come ci mostra purtroppo l'emergenza carceraria che il nostro Paese si trova ad affrontare insomma Napolitano infine
Direi a richiamare la classe politica sulla necessità di qualche cosa di forte
E debbo dire inchieste Napolitano dall'alto della
La carica istituzionale che ricopre come infinite anche Marco Pannella bisogna dargliene atto con una
Determinazione incrollabile direi a chiedere qualche cosa che a me pare identico perché se Napolitano continua ad insistere
Sulla necessita di fermare l'emergenza carceraria
Dice quello che diciamo tutti noi che vogliamo un provvedimento d'emergenza nonna
Marco Pannella lo ha lo ha ripetuto spesso in questi giorni ha reiterato un intervento
La frase spesso contrasti ma tratta dalla lettera ai Romani San Paolo insomma bisogna essere speranza contro ogni speranza
Ma guardi ebbe
Poi bisogna fare i conti anche con quel che dicono gli altri e tra gli altri no non possiamo non mettere ad esempio anche il
Il ministro di Giustizia o quel che fanno tutti gli altri cioè che fa la classe politica italiana in questo momento su questa questione cioè rimanere al palo
Proprio rispetto a questa emergenza che è un'emergenza umanitaria come tante altre emergenze voi
Parleremo dicono che affronta in maniera libera emergenziale altro
Mantenessimo la stessa tempestività né che che sia sulle questioni di giustizia nelle ricercare il consenso
Anche nel ricercare il rispetto dei diritti fondamentali degli individui abilmente il sistema politico avrebbe già risolto il problema
Evitare il fatto che c'è Napolitano che insiste a sottolineare la drammaticità della situazione la situazione drammatica
E quando ascoltiamo poi le parole bene che o ovvero inviate perché a quel convegno doveva intervenire personalmente il Ministro Burlando poi ex
Non è riuscito a passare da noi l'abbiamo aspettato per un giorno e mezzo ma poi alla fine comunque un documento ce l'ha mandato
In cui poi alla fine nonostante l'elenco delle cose che si stanno facendo
La risposta la risposta a a quello che doveva essere diciamo il tema posto anche
Dal telegramma di Napolitano mi pare che ci sia
Cioè la risposta
Che non sia il Medioriente io
A a cose ancora da fare la risposta ripeto si
Per l'emergenza umanitaria
Infatti fra l'altro il ministro Orlando dovrebbe andare a a Strasburgo il ventidue maggio quindi fra pochissimi giorni appunto a rappresentare ulteriormente la là si
Insomma italiana la vicenda italiana e quello che è stato fatto ancora sulle carceri francamente non vediamo che cos'altro possa dire di nuovo perché punto nell'ultimo periodo non
Non è stata nemmeno provata per dirne una la riforma della custodia cautelare che pure era stata annunciata cupo e di fatto non è stata fatta e non è nemmeno
Pensabile che venga fatta in questi giorni tanto più che la prossima settimana i lavori della Camera dovrebbero essere sospesi per via delle elezioni europee
Allora e le parlando proprio di questo
Dice il ministro che ci ha centrato l'obiettivo di andare sotto i sessanta mila detenuti adesso
Se si sempre Obiettivo andando a cinquantanove mila detenuti francamente non mi sembra un obiettivo centrale questo va detto e essi dice che siamo rientrati mentre metri quadri e ha detenuto ma questo significa poco rispetto alle altre questioni sollevate dalla Torregiani o comunque non è risolutivo
Dice che il diciamo la la in Parlamento però sta facendo il suo
Perché ha fatto la legge sulla depenalizzazione beh francamente sulla depenalizzazione con il problema è l'emergenza del caccia non c'entra proprio nulla in termini reali che sono stati penalizzati non vedevano né prima
Mai fondo tenuto in carcere che sono reati di scarsissimo allarme sociale si
Ciò totale appena approvate delle misure che valgono per il futuro
Riguardano per il futuro la la messa alla prova
Il il diciamo la la la
La detenzione domiciliare corretta ancora rimpasto ma è oltretutto comunque rimangono oltre sedici mila a detenuti
Che di fatto sono o in carcere oltre la capienza regolamentare perché se la matematica non è opinione ma anche se fossero cinquantanove mila così disponibili sono quarantatré mila o almeno quelli effettivamente riferire poi qualcuno prima più Rita Bernardini
Sostiene la segretaria radicali italiani sono ancora di meno quindi aperto e e la situazione appaghi al di là dei numeri la situazione e continua ad essere drammatica no basta sentire poi le le testimonianze dei suicidi dei detenuti degli agenti della polizia e della polizia penitenziaria quindi insomma le parole del ministro
O no
E lui stesso ha detto i famosi proprio
Parlando con noi mandando una lettera si i famosi tre metri quadri condizione bene ricordarlo concertata necessaria ma non sufficiente dalla Corte
Santino alternativo tant'è vero e poi sui numeri c'è molto da dire ma non è una condizione ovviamente ritenuta sufficiente per toglierci dalla situazione di illegalità
Devono discutere certo
Devono discutere anche di di di amnistia e indulto devono discutere giustamente lui dice e era ed è una tortura anche lui lo dica ma lo dicono in tanti di rivoluzionare il sistema delle pene
E però devono intanto risolvere il problema emergenziale poi
Noi continuiamo a sentire ripetere che non ci sono le condizioni politiche per una affiliate un politica le condizioni in politica euro non si
E limitata constatare che non ci siano
Se
è convinto che deve fare una determinata cosa
Il che non si dica che io dico che il ministro si è unito che deve fare indulto però dovrebbe essere convinto di risolvere la questione emergenziale
Ed
E la le
Cose che sono rimaste quella è e quindi non non gli vuole bene a nessuno l'indulto ma è l'unica che possiamo utilizzare per quei per raggiungere quell'obiettivo dette non ci saranno le condizioni politiche uno lavora per creare le condizioni in cui
Napolitano ne deve porre diciamo dalla da un ruolo istituzionale diverso
Crea le premesse per le condizioni politiche di una cosa di questo genere chiedendo che si discuta realmente approfondire a me
Lei il ministro dovrebbe dire la stessa identica cosa secondo me birre creare le condizioni politiche lo sanno ci dovrebbero dire proprio apertis verbis noi
Diciamo poiché riteniamo che la pubblica opinione non decidere a mai un provvedimento di questo genere siamo per questo disposti a violare
La legalità convenzionali che questo devono dire sia anche quella è un'assunzione di responsabilità politica niente ma accetto
E siamo disposti a ad essere condannati violando l'azione dei diritti umani che appunto nel Paese dinamiche alinea buoni
Proprio quando si tratta di
Arrivare alla conclusione come diceva ad ammettere l'evidenza e ovviamente
Si dice il contrario finché non c'è che è l'Orlando non si stia dando da fare su altri detta ma il Governo che deve e discutere di questo certo se uno da un un occhio la campagna elettorale siamo a livelli tali per cui
Il CIE
Che è un argomento di questo genere Tognon diventi materia di tiglio china sulle FIAT però se uno è molto negativo quando sulla ghigliottina ci portano ma ma questione che riguarda il proprio partito
Sempre parlo del Governo il proprio schieramento politico e mi pare che quindi abbia reagito in Parlamento in un certo i dibattiti in maniera veramente
Porter degnata Yobo visto quel dibattito
Ecco ma che quello degno di mille fosse indirizzato alla la situazione delle carceri probabilmente non
Parliamo anche dello scontro ormai alla calor bianco
No alla propinato alla alla Procura di Milano che peraltro non non accenna insomma a diminuire le ultime novità sono lo ricordiamo perché i non non fosse al corrente ma ormai insomma difficile questa questa evenienza ma insomma è l'attacco tutto è partito dalla TAC Codella da procuratore aggiunto Alfredo Robledo alla Procuratore Capo Edmondo Bruti Liberati
Che a denunciato di fatto alla CSM
La la gestione irregolare di dei fascicoli nell'assegnazione dei dei fascicoli e la pratica sta al CSM peraltro ci sono in corso anche gli accertamenti da parte della Procura Generale della Cassazione si tratta di un'istruttoria preliminare funzionale all'eventuale esercizio dell'azione disciplinare c'è da dire su questo che i radicali Marco Pannella ha annunciato una denuncia a Brescia denuncia nei confronti del procuratore Bruti Liberati per la vicenda del lei lo ricorderà
Lo ricorderanno sul contatore a vicenda delle firme false nelle elezioni regionali del due mila dieci la famosa vicenda firmi CONI che poi finì i con un'archiviazione da parte appunto del procuratore
Capo Edmondo Bruti Liberati per questo appunto radicali hanno hanno fatto hanno annunciato questa questa denuncia Marco Pannella annunciato questa denuncia
Allora guardi io partirei proprio data Sansonetti che si sono incrociati stamane il dorme in cui parliamo da parte di commentatori di primo livello Panebianco sul Corriere della Sera
Si vede Giannini sulla Repubblica sicura dice Panebianco e attenzione signori al di là del merito nella vicenda forse questa dovrebbe essere l'occasione
Per parlare i questioni fondamentali
Per esempio l'avevamo accennato pure la volta scorsa della principio di obbligatorietà dell'azione penale perché
Da quello che si intuisce era quello che si capisce da quello che ci raccontano
Abbiamo l'ennesima dimostrazione che questo è un principio
Che viene ampiamente disapplica molto elastico anzi nell'antica boss e dice e questo Panebianco e io ci metterei anche qualcosa in più nel senso che ICSI anche il fatto che
Dovrebbe essere l'occasione buona pure perché tre riverificare per l'ennesima volta il fatto che questa Commissione tra procure giudici produce dei frutti curiosissimo
Uno dei membri della Consiglio Superiore della Magistratura che veniva dalla magistratura giudicante archetipica un giudice del del del Tribunale di Milano che fa un intervento in cui o sui beh essenzialmente ci preoccupa
Che non sia per l'appunto
Attaccato delegittima dalla procura il che fa un po'il paio con quell'altro Città di Milano che è quello che fa un'indagine che fa una
Ordinanza di custodia cautelare si occupa di un progetto poi ci scrive sopra un libro
E alla fine del libro lui il giudice nel ringraziarla di Diana la Procura di Milano per l'ottimo lavoro svolto in una materia in cui
Altro il processo non è neanche finito era in ulteriori gradi di giudizio
Questo per dirle che questa parità anche l'occasione per chi parla
E di separazione delle carriere di i commenti appunto che raccogliamo Dean granitica io politica unità da parte dei giudici a difesa delega Maria della Procura
Ma sul punto centrale e qui emergono fatti come
Poi si verifica se è vero perché mi pare che sanno ormai a querele
Ma diciamo uno felice e attenzione è stato tenuto per un anno devo purtroppo il tempo siano dottoressa significhi io però senza iscriverlo nel registro d'Italia
L'altro che magari risponde
O oltre a ciò che dice vuole anche un fascicolo animato in frigorifero per un po'
Insomma incasso forte insomma cene
Per discutere di che cosa per discutere del fatto
E che per noi avviamo del delle
Grandi responsabilità delle grandi discrezionalità ci devono essere anche dei
Delle procedure di controllo su quelle discrezionalità
L'obbligatorietà dell'azione penale è un feticcio qui ma non è vera però chi la esercita o magari non la esercita magari la esercita male non è controllato da nessuno e questo è un punto su cui si vede discutere necessariamente
E quindi con tagli sembra dovrebbe portare dei nazione una discussione di questo tipo
Questa la possiamo definire la posizione Panebianco un po'da me allargata assente
Ecco essi rispondo immediatamente da un'altra parte questa è la posizione di Giannini
Che
Fa una diciamo devo dire
Analitica descrizione dei fatti immediatamente con quella in locazione come dire rituale tribale e cioè mi raccomando che non sia questa l'occasione per deve legittimare la magistratura e dunque per discutere del principio di obbligatorietà dell'aspetto della magistratura scontato facendo una incredibile confusione
Perché invece tutte queste questioni non sono labili vittima azione della magistratura sono l'analisi dell'attuale situazione nella nostra Costituzione costituzione materiale qui della magistratura quindi
Ecco che ci abbiamo proprio la la plastica dimostrazione del fatto che è una circostanza di questo genere in cui
Economico pagina ogni parola che spendono i protagonisti emergere il problema
No quelli sull'obbligatorietà glielo detta
Quelli sul controllo nell'iscrizione nel registro notizie di reato oppure glielo accennati ma come li farà adesso nella storia giudiziario nella polemica giudiziaria italiana abnorme pare la battuta facile porta un potenziale che una ripigli
No determinati villette e la conquista o meno poltrona milioni laziali una ufficio giudiziaria rilievo perché questo abbiamo letto e per le carte epiche avrebbe bancaria guarda che per qualche o andare
E affatto e che due dei nostri al Consiglio Superiore della Magistratura non veritiere
Di nuovo che dico non troppe vero che però è una battuta
Che
Per arricchire concatenati tocca perché non è poco
In quel campo operativo in altri casi non più tardi dell'altro ieri mi pare che per la nomina
Di un Segretario porte della Scuola della Magistratura che era uno di quegli esempi paradossali Camisasca io pappone fossili uscire una madre no per una
Il concetto è criptata una battaglia
Incredibile finita pare secondo le agenzie anche a un ristretto in via insulti nei corridoi del Consiglio allargata
Perché era saltato uno di quegli accordi una manuali e cancelli eccetera esattamente giovedì scorso per la nomina del nuovo Segretario generale
Del del CSM
Credo che appunto ci sia stata una rissa finale ovviamente a quella vuol rivelò arrogare allora siamo rivela è stata
Nominata Paola aprire Accidini ma insomma
L'accordo di Unicost
Era su Giuseppe Amato ma insomma non si tiene sempre
Dalle parole vere non vere che descrivono la battuta detta o non senza
Non lo so è probabile accisa che è stata pure
A ammessa come tale e in quella vicenda rianimazione è un altro problema che è quello della composizione del CSM che è quello del
E potere ipertrofico delle correnti abbia discorrendo tutto sento bisognerebbe chiedere a Giannini eh parlare di una cosa seria e parlare di una serie di cose importanti poi invece e dobbiamo chiudere gli occhi perché sennò si delegittima la magistratura della Procura della Repubblica
Più importante d'Italia che ha segnato la storia giudiziaria e forse anche modifica di questo Paese o non ci dobbiamo preoccupare di queste questioni proprio perché quella è una procura importante
Secondo me la disposizione c'è un'altra vicenda e la possiamo riassumere
Prendendo proprio Repubblica di oggi che sostanza dice accanto né veri poteri per Expo ovviamente con un decreto legge senza sovrapposizioni con la magistratura è svolta sulla riforma della giustizia a partire dal falso in
Suo dalla prescrizione e dall'auto riciclaggio parola di Renzi per Cantone e di Orlando per la manovra anti corruzione ore cosa è successo Cantone a chi esso più poteri c'è stata anche una polemica con il
Presidente del Senato Grasso proprio sul disegno di legge anti corruzione ma anche qui
Perché poi un un magistrato deve
Insomma lei come avete questa cosa più regionale
Io la vedo male anche se la vedo solida la vedo male
Anche qui diciamocelo francamente ci campa che avevamo parlato che sarebbe successo proprio questo non più tardi di qualche settimana fa
Cioè in onda che avevamo detto qualche settimana fa attenzione qui qualcuno contrabbandiera la riforma della giustizia per l'introduzione di
L'una stretta giudiziaria come la riforma della giustizia
Ecco la
Che al primo scandalo politicamente come dire sensibile come l'Expo succede che immediatamente tutto l'armamentario peggiore bene a maniera di fare le leggi in Italia
è stato messo in campo e tutto l'armamentario peggiore più demagogico diciamo tra l'altro vecchio non si sa quanti
Decine di anni cioè Cantone è il prefetto Mori della corro pone in questa fase politica cioè è è il il demiurgo e taumaturgo e quello che e risolve la questione solo perché viene nominato e perché come ovviamente succede immediatamente chi discetta dei poteri speciali o non poteri speciali
Metto è francamente una maniera di fare
Che Sasha basisti
Allora noi dovremmo avere una politica che finalmente per esempio in tema di corruzione ci convince
Che la corruzione che esiste da quando è nato l'uomo non si sconfigge apporta di grida manzoniane porti introduzione eliminazione l'introduzione
Comma aggravamento di pena e compagnia cantando ma molto di più e lo dicono in tanti con procedure amministrative meno complicate e più trasparenti
Perché su questa faccenda e e guarire la corruzione solo a colpi di codice penale e beh è cioè un banco che è propria un vago culturale che sta alla base a cui si aggiunge poi questa
Questo ripreso ormai quasi cavouriano tende a cui ogniqualvolta c'è un problema che diventa anche il problema elettorale allora
Ci mettiamo del commissario straordinario o il potere di eccezionali che se non glieli danno in bocca immediatamente magari
A quel punto voi inizia subito la messa cantata una parte invece del resto della magistratura arma come questa non può avere poteri
Che sono i poteri della magistratura e su questo ci hanno pure ragione il perché peccato però che ci mettono un pubblico ministero mappali commissario anticorruzione e non magari è un esperto i procedure amministrative che renderebbe Paulson servizi anche migliore perché
Fa un pubblico ministero commissario anticorruzione se non fare quello che ha finito di fare
Qualche mese prima nella sua materia cioè i il Pubblico Ministero ha torto
Qui la politica affida alla magistratura e prima di tali ogni tanto gli oli facciano pure il mestiere che dovrebbe essere il mestiere del della polizia Europa con una goccia proprio di demagogia che spaventa
Ci stanno i reati sulla corruzione le pene sono significative per quei reati
Sì se no noi studiata menzionato mentalità da questa vicenda per dire no non ci stanno tutti ci vuole l'autoriciclaggio
Bene Gabriele danneggia assieme Paleologo lo invocano in molti la leggerlo personaggio chi delle autoriciclaggio Santa però a voi
Do Spigarelli no le voglio dire un'altra cosa è realtà perché c'è anche un altro magistrato che avrà un ruolo un ruolo di peso perché proprio pochi giorni fa il sottosegretaria presidenza del consiglio Delrio ha annunciato ha confermato per meglio dire che a giugno
Ci sarà finalmente la riforma della la giustizia è ha detto nel mio il procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri ci darà una mano
Me Vendola per il ministro mi pare bisogna fare stizza quindi diciamo il il riflesso Valentina largamente rappresentato come l'abbiamo un problema che non dà il pubblico ministero di qualche Procura della Repubblica preferibilmente così ci rifacciamo tra l'altro una verginità
Generale ma è proprio questo il punto non la chiamino per cortesia riforma della giustizia
Però insomma l'IRAP è una riforma che deve riguardare un sacco di cose
Tra l'altro no o quelle che abbiamo presentato prima ma non c'è la conta bambino come la riforma della giustizia l'introduzione di un reato quindi di autoriciclaggio che viene largamente contestato da parte della dottrina
E che costruito come nelle proposte che ci sentiamo sarebbe pericolosissimo
Tra l'altro perché faranno la seconda del quattrocentosedici ter quello che hanno costruito in maniera tale che perfino
Diciamo i i rappresentanti più illustri
E l'antimafia in campo giuridico gli hanno detto che stiamo facendo una castroneria fare qui pedale va bene e
Quattro stanno facendo stanno dicendo proprio perché c'è lo scandalo dall'expo bisogna far vedere che e noi dobbiamo le cose in quindici giorni facciamo la riforma della giustizia in venti minuti
E poi lui varie che aveva questa sarebbe la riforma della giustizia l'autoriciclaggio la allungamento della prescrizione questa sarebbe la riforma della giustizia se c'è veramente da fare poco tranquillità e questa è la logica
è avevamo visto dei segnali avevamo visto anche nel Partito Democratico e nel Governo del segnale di questo genere ma gli altri voglio dire il il
Centrodestra diafano quel Ministro al palo che quando era Ministro della Giustizia
Un problema di assetto costituzionale la verbalmente individuato da proporre un progetto di riforma costituzionale gli altri che dicono
Non tutti e dato quelli che e e parlo stavolta di corso Italia dall'altra darsi avrebbe fatto un patto sulle riforme che che dicono va bene questa sarebbe la riforma della giustizia
Guardi
La politica sembra essere una cosa troppo seria da lasciarla i periodi di campagna elettorale bisognerebbe sospende la politica in campagna elettorale facciamo da chi acchiappa più
Voti con dimostrazioni di di demagogia a spacciare come questa
Del dei commissari moli del del ventunesimo sui e a proposito di efficienza della giustizia ma abbiamo un minuto dobbiamo chiudere però numeri
Corriamo ci sono voluti ventisei anni per a dichiarare ufficialmente Mauro Mauro Rostagno vittima della mafia ventisei anni i depistaggi istituzionali
Prove scomparse reticenza che hanno tenuto poi di fatto lontana la verità
Eh beh chiedevo in questi casi quando si arriva a certi apparati bisognerebbe ricordare quello che è successo prima cioè quelli che sono andati sotto processo prima che volevamo mandare prima che magari non c'entravano nulla
Per vedere e quant'altro insomma della giustizia oltre ad essere in deficit sui tempi non è anche in deficit sulla qualità perché dalla qualità ogni tanto qualcuno si dimetterà
C'è infatti
Avvocato Spigarelli noi la ringraziamo davvero molto osservatorio giustizia termina qui ci risentiamo la prossima settimana domenica prossima grazie a tutti risentirci