18MAG2014
rubriche

Presi per il Web

RUBRICA | RADIO - 19:31. Durata: 58 min 23 sec

Player
Google nell'oblio: dove ci porterà la sentenza della Corte di Giustizia Ue sui motori di ricerca? Se ne parla con Giuseppe Busia, Segretario Generale del Garante Privacy, il Prof.

Alberto Gambino, Ordinario di Diritto Privato presso l'Università Europea di Roma e Direttore Scientifico della Rivista "Diritto Mercato Tecnologia", e Innocenzo Genna, esperto di regolamentazione e policy europee nei settori di Internet e delle telecomunicazioni.

Trasmissione a cura di Marco Perduca, Fulvio Sarzana e Marco Scialdone.

Puntata di "Presi per il Web" di domenica 18 maggio 2014 con gli interventi di
Fulvio Sarzana (consigliere dell'Assoprovider), Marco Scialdone (responsabile di Computerlaw.it - Informatica e Diritto), Marco Perduca (vice presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito, Radicali Italiani), Innocenzo Genna (esperto di regolamentazione e policy europee nei settori di Internet e delle telecomunicazioni), Giuseppe Busia (segretario generale del Garante per la Protezione dei Dati Personali), Alberto Maria Gambino (ordinario di Diritto Privato all'Università Europea di Roma).

Tra gli argomenti discussi: Blog, Cassazione, Commissione Ue, Corte Di Giustizia Europea, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Digitale, Diritti Umani, Facebook, Garante Privacy, Giustizia, Google, Internet, Italia, Minori, Privacy, Pubblicita', Telecomunicazioni, Twitter, Ue, Utenti.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 58 minuti.

leggi tutto

riduci

19:31

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buonasera agli ascoltatori di radio radicale benvenuti appresi per il web lo spazio di approfondimento politico su diritti e libertà digitali da Marco Scialdone da Fulvio sabato sera e da Marco Perduca buonasera
Allora prima di entrare nel vivo della puntata io ricordo innanzitutto un appuntamento settimanale che ci vedrà fuori dalla radio ma ripresi dalla radio perché il ventidue maggio qui a Roma i principali esperti di digitalizzazione
Discuteranno delle più importanti tematiche digitali nel corso di dirige it che si terra nella centro congressi presso la fontana di Trevi di Roma piazza della Pilotta quattro
La tavola rotonda che presi per il web avrei piacere di moderare e sulle nuove professioni dell'era digitale una tavola rotonda che sarà registrato Radio Radicale quindi i nostri ascoltatori potranno poi
Trovare sul sito radio radicale punto it una saluto in partenza a Marco ceffone questa sera non può essere qui con noi perché sempre per presi per il web ha partecipato in Abruzzo hanno interessante vento dalla titolo Bismarck
Nuovi USA lo salutiamo sappiamo che ci sta seguendo probabilmente intuite che leggerete
Questa sera su Twitter sono opera sua sia pure in differita non
Qui dalla radio ricordo io al posto di Marco che se volete
Lui TAR Cile vostre domande nostro account è chiocciola presi per il web c'è anche una pagina Facebook presi per il web dove potete scrivere vostre considerazioni sul tema della serata che io lascerei a Fulvio
Introdurre e Marco
Il tema della della puntata di oggi è il cosiddetto diritto all'oblio ora
Alcuni resa ascoltatori diranno ma di che cosa si tratta in realtà
è uno dei temi riguardanti la paralisi più importanti del mondo della Rete mondo della rete
Italiano e non solo europeo che si sveglia il tredici maggio due mila quattordici con un comunicato stampa della Corte di giustizia dell'Unione europea che ci informa
Che è stata emessa una sentenza nei confronti della Società Google spende un
Che sostanzialmente dice questo i gestori di un motori di ricerca su internet è responsabile del trattamento presso effettuato dei dati personali che appaiono su pagine web pubblicate da terzi
Così nel caso in cui a seguito di una ricerca effettuata dal nome di una persona
L'elenco dei risultati mostri un link verso una pagina web che contiene informazioni sulla persona in questione questa persona può rivolgersi direttamente al gestore oppure qualora questi non dia seduto al alla sua domanda
A dire le autorità competenti per ottenere in presenza di determinate condizioni la soppressione di tale link dall'elenco dei risultati tradotto dal giuridichese questo significa che un cittadino europeo può rivolgersi in realtà o Abu con la
O in seconda battuta all'Autorità
Preposta nel proprio Paese o alla magistratura per poter vedere rimossi determinati link che riguardano informazioni personale attinenti la propria vita privata
Perché è importante ed è storica questa sentenza perché la prima volta in realtà che l'Europa viene stabilito un principio di responsabilità di questo tipo per i motori di ricerca sino ad oggi noi eravamo abituati
Per la garante per la protezione dati personali
Perché la Cassazione perché i tribunali ci avevano detto che la richiesta di cancellazione doveva essere fatta direttamente al sito cioè dovevamo andare al sito ad esempio del giornale se il giornale riportava le informazioni dei quali non era più pertinente lecita la presenza in rete per vari motivi
Ora per parlare di questi temi abbiamo degli ospiti d'eccezione a partire dall'avvocato Giuseppe Busia che segretario generale del Garante pranzi ha lavorato fin dalla sua istituzione all'interno del Garante prese avvio ARPA
Avuto diversi incarichi pubblici molto importanti è un docente universitario e lo ringraziamo oggi della presenza più buona sera provocatorio da sprone
Abbiamo anche il professore Gambino Alberto Maria Gambino che ordinare l'inerzia europea di Roma che non richiede presentazione perché è stato più volte
Il ospite della trasmissione ed è spesso presente anche su tematiche appunto dei diritti della personalità i diversi trasmissioni televisive buonasera professor gamma la sera
Allora cominciamo con Busia Busia lei anche scritto un articolo il giorno stesso della
Emissione di questa sentenza
Sul Sole ventiquattro Ore la prima cosa che le chiedo è
Ripeto i nostri
Radio ascoltatori
Potrebbero non conoscere bene la funzione di garante per la privacy che cos'è il garante pranzi che cosa fa in Italia e che lì i cittadini come possono rivolgersi al Garante trattasi
Il garante della l'autorità l'autorità indipendente proposta a verificare controllare che sia applicata la legge sulla protezione dei dati personali
Legge che è una legge che deriva da una direttiva europea e quindi esiste un garante in ogni stato europeo
E noi lo facciamo attraverso la risposta a quesiti attraverso provvedimenti prescrittivi oppure possiamo fare ispezioni sanzionare ovviamente l'ultima ratio
E dare segnalazione al Governo per quello che riguarda la la la sentenza di cui stiamo discutendo noi siamo il soggetto che nel caso in cui Google o altri motori di ricerca non soddisfino
Google Paolo alte quanto ricerca come altri trattamenti e come altri li titolare del trattamento non soddisfino le riceve le richieste
Che vengono dagli interessati che possono chiedere di essere cancellati oppure di rettificare di aggiornare i dati nel caso in cui la risposta non sia soddisfacente non vi sia possono rivolgersi al garante il Garante decide sulla base di un ricorso generalmente in tempi rapidi
Quindi l'Autorità garante è l'autorità che garantisce l'applicazione cerca di garantire l'applicazione della legge sulla protezione dei dati in Italia
Ecco è importante anche una delle di punti proprio della sentenza perché la sentenza
Come elemento base anche che sostanzialmente
Il trattamento di dati che viene effettuato da Google come motore di ricerca
Prevede comunque che se il consumatore sia ad esempio in Italia il soggetto quindi interessato il trattamento dei dati e questo soggetto può comunque agire anche nei confronti dell'Autorità
Del proprio Paese e questo è uno dei portati più importanti di questa sentenza mi sembra capito proprio perché nonostante il motore di ricerca sia un motore transnazionale
La sentenza dice comunque se tu sei in Italia cittadino tipo rivolgere anche al Garante italiano quindi un elemento importante da questo punto di vista
Assolutamente centrale non solo di coinvolgere garante ma prima ancora di rivolgere Google cioè Google nonostante sia localizzato la sede principale sia al di fuori dell'Unione europea direi forse l'affermazione più importante di questa sentenza per una serie di ricadute che potrà avere
E quella di affermare che poiché in ogni Paese gongola come gongola spende anche in Italia dei soggetti che vendono la pubblicità e i motori di ricerca vivono di pubblicità cioè
Vendono alle imprese la possibilità di apparire Onegin sponsorizzati o in altro insomma nella ricerca nelle ricerche noi effettuiamo su Google
Allora poiché esiste un legame inscindibile fra l'attività del motore di ricerca che reperisce in giro per il web alle le diverse pagine diverse informazioni e la vendita di pubblicità e questa vendita di pubblicità
è una vendita di pubblicità rivolta i cittadini italiani che sostanzialmente il più delle volte riguarda imprese italiane o imprese che forniscono
Servizi agli italiani allora qual è la conclusione che rientrare alla Corte di giustizia a Google si applica la legislazione italiana cui la legislazione europea e la legislazione italiana nel caso particolare
E Google è titolare del trattamento e rispondo responsabile dei trattamenti che vengono effettuati anche nei confronti dei cittadini italiani ecco Busia questo aspetto è molto interessante perché se non ricordo male è lo stesso ragionamento che fece
Un giudice italiano nel famoso caso Google vivida un nelle il giudice di primo grado cioè anche lì
La vicenda la ricorda gli ascoltatori riguardava quel filmato in cui venivano effettuati delle attività di bullismo nei confronti di questo bambino affetto dalla sindrome di Down
E ieri del quale erano stati chiamati a rispondere
I dirigenti cui alle e rispetto al trattamento dei dati personali in quel caso nella sentenza di primo grado poi completamente ribaltata in appello e confermata nella ribaltamento in Cassazione
Il giudice di primo grado aveva detto in realtà
Si applica la normativa italiana proprio perché dunque l'Italie non si limita semplicemente a fare un'attività di vendita di servizi pubblicitari ma in qualche modo tratta direttamente i dati questo era
John amento che ha seguito anche la Corte di giustizia sostanzialmente sostanzialmente quello e mentre appunto quell'altra sentenza fu ribaltata in appello e quindi la sentenza definitiva fu
Una dichiarazione di irresponsabilità di Google in questo caso abbiamo a livello più alto una
Dichiarazione invece di responsabilità che il secondo grande portato di questa sentenza cioè i motori di ricerca non sono soggetti neutrali che automaticamente come fossero una macchina raccolgono irresponsabilmente quello che altri presentano
Ma loro stessi fanno delle scelte perché gli algoritmi non sono neutri sono qualcosa di costruito per cui costruito sia per sponsorizzare i siti i siti che pagano qualcosa al motore di ricerca sia
Non sono neutri perché usano dei criteri e quindi disegna no una realtà
Che non è necessariamente lo specchio fedele di quello che il web e quindi questa scelta questa artificiale creazione di una realtà e di un ordine e qualcosa di cui non si può essere irresponsabili non lo si può essere in generale e non lo si può essere
Dicendo semplicemente io mi localizzato D'Ippolito e l'Unione europea ecco vorrei coinvolgere Gambino invece a questo punto del discorso però effettivamente può accadere appunto che né Google nei
Eventualmente il Garante comunque l'autorità in qualche modo competente riesca in qualche modo a ottenere un provvedimento nei confronti di Google o comunque il cittadino non possa vivere
Soddisfazione
C'è possibilità professor Gambino che le corti italiane in qualche modo possano giudicare ed il tema e ordinari ad esempio a un fornitore
Come può essere Google ma anche a una testata di poter in qualche modo cancellare queste queste informazioni cioè c'è spazio per i cittadini tribunali per un'ipotesi in cui non riesca al CIPE il povero cittadino in qualche modo ad avere giustizia
Dunque vediamo quali sono i diritti che si porterebbero in tribunale perché qui tanto occorre chiarire che si è parlato molto di diritto all'oblio
D'altro lato si parla invece delle suo entro trattamento di dati personali dove è nella facoltà del soggetto che vede sui dati trattati di poter chiedere rettifiche modifiche la pertinenza degli stessi
E quindi è qualche cosa diciamo così di più ragionevole meno legato alla ricostruzione di un diritto come quello all'oblio di stampo invece giurisprudenziale
A dire che nelle nostre cortili già esistono delle costruzioni giuridiche ricordo quella
Degli anni Ottanta il cosiddetto diritto all'identità personale
Che non aveva nulla a che fare con le tecnologie con internet che neanche esisteva ma quello di
Contestualizzare la propria
Personalità nel contesto nella situazione che il soggetto soggettivamente effettivamente ritiene più congrua rispetto al suo essere al suo
Rappresentarsi davanti al pubblico questi sono diritti soggettivi che nascono anche dalla nostra Carta costituzionale quindi senz'altro abbiamo accanto alla
Prima in prima battuta si va dal Garante però accanto a queste situazioni possiamo ricostruire dei diritti soggettivi aggiungo però con riferimento a questa sentenza che dovremo adesso anche un po'capire
Qual è stato il caso concreto che ha dato vita a questa vicenda
Perché qui ci troviamo davanti all'impossibilità in termini giuridici
Del
Inibizione rivolta al sito perché era un sito che faceva potremo dire pubblicità legale era tenuto cioè a conservare alcuni nel caso un pignoramento
Che dunque per motivi di legge doveva conservare e non poteva eliminare nonostante fossero passati mi pare circa sedici marzo da questo punto il tema è questo ed davanti a questi casi in subordine
Entra in gioco tutta la ricostruzione del motore di ricerca del fatto qui anche forse in modo un po'rudimentale non c'è tutta la sentenza richiama qui ci sono dei grandi server che contengono
Tutto l'esistente nel mondo
E quindi già Google sta rifacendo un po'una sorta di grande copia e tra l'altro non è neanche immediata rispetto a quella che la diffusione tant'è che certe volte quando ci sono degli aggiornamenti Cuper contino a conservare
Quello che il sito sosta impallinato no
Allora questo per dire
Che
Riterrei che siamo in una situazione di subordine non di immediatezza in prima battuta occorre ricorre nei confronti del sito
Poi se c'è un'impossibilità in termini legali come nel caso specifico allora ragioniamo della natura di Google e di quelle che sono anche i suoi doveri
Però non vorrei che si ribaltasse il il principio che a questo punto il mese me leggesse un
Diritto nei confronti di volo che ricordiamo
Tiene conto del tema dell'informazione della libera informazione e della circolazione dell'interesse pubblico
E qui forse potremmo cominciare a
Intenderci che non è detto che l'interesse pubblico della Rete sia lo stesso delle cose consuete non è detto che una persona di fama nel mondo reale
Sia di fama nella Rete o addirittura non ci siano invece persone popolari nella Rete che viceversa non lo sono nel mondo delle cose reali quindi facciamo anche attenzione
Ambizioni una soluzione che il punto del necessario rivolgersi al sito la Corte di giustizia non lo affronta nel senso
Mi sembra che proprio la novità della sentenza proprio quella di dire al di là o meno dell'esistenza di un contenuto sul portale tutti qualunque rivolgere a Google questo è è un un elemento forte centrale sporse rudimentale però
Senz'altro riconosciuto dalla Corte di giustizia che avrei probabilmente la strada a tante richieste tant'è che addirittura Repubblica di sempre del
Del giorno quindici maggio dice era prevedibile cominciano a piovere su Google richieste il diritto all'oblio dopo la recente recente sentenza Corte
Notizia Repubblica cita anche un utente che gli effetti ha fatto un commento proprio sul sito che dice c'è per esempio il caso di Cecilia cd
Tanti anni fa ho rilasciato un'intervista una mia amica giornalista su un controverso caso clinico
Che mi aveva vista protagonista articolo però che poi è stato pieno di imprecisioni con tutti i miei dati sensibili sopra e ovviamente nel nato un polverone
Pazienza è una mia amica si tratta di una testata locale ho lasciato perdere il problema è nato quando quel giornale ha deciso di mettere in rete tutti i suoi archivi la mia storia con tutte le informazioni di cui sopra e tra l'altro non solo riguardo rumeni ma anche tutti i minori che la mia famiglia
è finita consultabili da chiunque abbia voglia di prendersi la briga di coniugare il mio nome
Ho provato a rivolgermi al testato in questione ha interpellato il garante ho pregato e minacciato niente ora dopo questa decisione della Corte spero di riuscire finalmente a ottenere giustizia che si tratta di giornali
Cioè facciamo attenzione vivente che la sentenza non ne parla
Ma la via principale e quella di andare verso la fonte di quell'informazione quello ritiene non sia confacente anche perché e parliamo di Cuper ma non è mica l'unico motore di ricerca resiste allora a questo punto se non si aggredisce la fonte li potremmo pure attraverso Google levare l'indicizzazione ma abbiamo altre decine di motori di ricerca che continua ad averla
Quindi questo passaggio su cui invia elementare bisogna ragionare poi che oggi si possa andare direttamente davanti a cura e pacifico però vediamo le cose concrete perché
Dovremmo anche analizzare se no quali sono le conseguenze non c'è il rischio di prego faccia la bilanciamento di avere un bilanciamento che potrebbe essere fatto però solamente conclusione diciamo cioè il fondo di questo tipo avvocato bus
Sia ma diciamo l'affermazione principale della sentenza appunto che c'è un'autonomia del trattamento di raccolta reperimento catalogazione dei dati è questo fa sì che è come si diceva
Può essere una persona nota su nella realtà non sia molto sul web
Anche qui si sta dicendo guardate che è il motore di ricerca fa un trattamento autonomo e crea una realtà altra racconta una realtà che non è necessariamente lo specchio per questo c'è la possibilità di aggredirlo
Anche in via non residuale nel senso io posso anche rivolgermi a a Google direttamente
Il caso di specie un caso come giustamente si ricordava in cui appunto c'era
Un un archivio di un annuncio di odio o di un pignoramento di sedici anni prima
E quindi questo rimaneva nella nella nel nell'archivio on line del giornale la difficoltà della persona era che il suo profilo ne veniva fuori da Google perché il primo profilo che viene fuori non è il sito mai cupola quello più utilizzato
E quindi quello che aveva maggiore impatto e l'unico modo di toglierlo era questo
Però diciamo i giudici pur rimettendo poi al giudice spagnolo la decisione del caso concreto dicono
Guarda tu motore di ricerca devi fare un bilanciamento e devi capire
Attenzione anche questa paura del bilanciamento che Google deve fare tutti i titolari del trattamento devono fare un bilanciamento chiunque raccoglie dati di terzi all'onere di
Considerare se questi dati sono necessari se questi dati sono eccedenti se sono pertinenti e via dicendo e quindi tutti noi abbiamo il diritto di rivolgersi a qualunque titolare oggi anche molto di ricerca per degli quarta sei facendo un trattamento eccedenti poi effettivamente servirà una riflessione su quali sono i parametri che dovrà utilizzare il buco
E e si apre un mondo di riflessione che non è stato ancora fatto e abbiamo la sentenza di giorni appena arrivata e quindi questo non è stato ancora fatto però Google è stato messo nella stessa situazione di qualunque altro titolare tra un anno è avvocato non ce la facciamo
Lasciamo stare adesso la sentenza della Corte implicita ma
Se oggi un cittadino a un certo punto vedi
Delle proprie informazioni personali
Per esempio in una testata on line ebbene queste informazioni vengono ripresi poi da Google attraverso il link
Che strumenti atti fatto cioè che cosa può fare che cosa si è fatto fino ad oggi rispetto alla richiesta cupole no lasciamo stare la richiesta Google però c'erano gli strumenti ci sono attualmente gli strumenti in Italia per dire va beh
Queste informazioni io non le vorrei più vedere perché sono informazioni non più
Cioè qual è lo strumento principe per poter fare una cosa di questo tipo oggi e fino a oggi uno strumento che il Garante ha promosso devo dire poi è stato anche ripreso a a livello europeo e quello della De indicizzazione cioè si è detto
Per conciliare i due valori che ci sono cioè c'è il diritto a essere cancellati dalla persona
C'è un diritto anche alla conoscenza del pubblico ci sono trattamenti che possono essere effettuati per fini storici scientifici e statistici che consentono una conservazione al di là del termine della finalità immediata per cui il sito è stato il la la la pubblicazione iniziale è stata effettuata
Allora il Garante più volte ha detto
Può rimanere io non faccio cancellare strappare le pagine dei giornali o cancellare quello che è stato pubblicato dai giornali ma dico che dopo un certo periodo
Questo questa notizia non più rilevante per altre ragioni può essere ed è indicizzata cioè si mette un piccolo messaggio al motore di ricerca che dice non mi raccogliere non non
Non mappare questa notizia e quindi questa notizia
Può apparire può essere vista quando io vado a cercare l'archivio storico del giornale non appare quando io cerco su Google il nome della persona
Ed è un che quindi il lo strumento che noi abbiamo promosso chi finora
Assortito ma pur con qualche difficoltà alcuni risultati è quello della di indicizzazione cioè una pubblicità locale non ho la pubblicità globale se io sono il giornale di provincia
La persona che va a cercare nelle però teca locale oppure nel sito del Giornale di provincia
Probabilmente attraverso il motore di ricerca interno quel sito potrà ritrovare la notizia perché la la la storia non si cancella
E tuttavia non avrò l'impatto che invece sia nel momento in cui il ragazzo va a cercare il lavoro è la prima cosa che si guardano nel suo curriculum male cosa pare su Google
E allora la festa in cui lui ha alzato un po'il comico il gomito diventa l'elemento attraverso il quale viene giudicato
Questo non è quindi le il portato di questa sentenza e il riconoscere questo che tutti riconosciamo cioè che l'impatto moltiplicatore della forza di Google
Che mette insieme tasselli della nostra vita e lì li proietta gli fa vedere e e li combina riportando c'è anche un passato che magari legittimamente si può dimenticare non è un qualcosa che si deve accettare comunque perché così va il mondo
Ma è un qualcosa che lede di di diritti dei diritti devono riconosciute della Corte di giustizia finalmente riconosciuto al vino ma c'è chi ha parlato il proposito di ad esempio evidenziando degli scenari apocalittici di una vetrata riscrittura della storia cioè
Attraverso
Il riconoscimento del diritto l'Umbria quasi insomma se la storia si riconoscesse ma non potrebbe essere più un problema di aggiornamento dello Stato
Del fatto più che un problema di cancellazioni cioè non si potrebbe pensare invece che un fatto storico deve rimanere come tale perché riguarda un fatto storico
E si debbono si possa in qualche modo recupero come dire in qualche modo dare la notizia della successiva
E del successivo esito della notizia non poteva essere una soluzione per cercare di contemperare quindi fare un bilanciamento tra fatto storico e fatto odierna presente quello di poter dire aggiorniamo notizie non cancelliamo la
E allora inquirenti un passaggio direi forse più in chiave giuridica significativo e anche la finalità del trattamento giustamente è stato detto trattiamo lì come delle banche dati
Però
E in realtà un repertorio di banche dati e cioè sono altri che fanno per la prima volta un trattamento poi che ci sia una selezione o meno a un certo punto vengono incamerate tutti dentro
Allora già qui la finalità non è quella specifica che abbiamo nel primo trattamento qui evidentemente una finalità divulgativa di ricerca di maggiore accesso al web allora da questo punto di vista io farei anche attenzione
Sull'altro criterio che quello che
Siano informazioni notizie eccessive
E cioè l'esempio che è stato fatto di sia alzato il gomito e quindi forse vuole far passare nel dimenticatoio questa vicenda
E dipende Chiappero questa persona che fa questa domanda
Perché evidente che se e l'illustre sconosciuto
Poi aprire una parentesi su come invece questo tipo di sentenza può aiutare proponente sul tema del bullismo sugli adolescenti e sul fatto che c'è l'indicizzazione anche dei social
Che non c'entra nulla con il tema della carta stampata tanti adolescenti
Quindi con questo nuovo meccanismo potrebbero far pensa Danske punto F.M. che purtroppo è una piaga aperta tanti genitori come il sottoscritto che invece potrebbero un colpo solo cancellare cose che poi magari un domani
Però accanto a questo può essere che invece occorre ricostruire anche il fatto che quel soggetto ha alzato il gomito ecco e se la bellezza dell'informazione il diritto di essere informati
Allora facciamo attenzione che soggetti che sembrano anonime chiedono quel po'in realtà sono soggetti che hanno invece
Una di rispetto alla collettività hanno una loro
Significatività e allora qui io sarei un po'attento a prenderlo rigido questo principio vediamo quale ruolo sociale ruolo sociale
Anche solo nella Rete
Devo anche dire professore può cadere magari durante una selezione lavorativa
E però oggi in America il settanta per cento dei datori di lavoro mentre per vedere che cosa fa
Un soggetto è vero che noi
Dice Zardari che la fra le celle mortale come diciamo voglio dire speriamo di no perché l'avvocato così altrimenti e le direttive si preoccupava e sostanzialmente però può darsi anche che dell'informazione che ne abbiamo messo tanti anni fa
è al di là del fatto che una persona ubriaco meno possono comportare Potì gli effetti sono stati da personale lavorativa
Al punto dico magari anche otto inimicizia vento pure
Non consentire alle persone di poter essere assunto come
Sono anche elementi
Proprio sotto
Per per Busia il questo cammino tra le altre cose dirige una una rivista telematica e si chiama diritto mercato e tecnologia che su questa vicenda di di cui al ha realizzato un piccolo scoop nel senso che subito dopo
Si è fusa la notizia dalla sentenza è riuscita a contattare
Luigi Montuori che Capo Dipartimento Comunicazione troni ed garante privacy il quale ha in qualche modo non celato la propria soddisfazione dicendo è una soddisfazione
Dell'Italia perché dice testualmente mi preme sottolineare l'importante ruolo svolto nel procedimento dal Governo italiano che si è costituito nel giudizio anche sulla scorta dei contributi inviati a tal fine dal Garante
La mia domanda è c'è una particolare sensibilità del Garante italiano rispetto a questa tematica o siete stati voi collettori comunque di una sensibilità diffusa a livello europeo
Ma c'è sicuramente noi effettivamente abbiamo mandato una memoria lavorano aveva tre l'Avvocatura dello Stato il Governo italiano l'ha fatta sua e quindi come nella sentenza dichiarato chiaramente
Noi siamo a fianco agli spagnoli coloro i quali sostenevamo in gran parte le tesi che poi sono state accolte dal giudice
C'è una sensibilità che noi abbiamo noi facciamo parte della task force costituita all'interno del gruppo articolo ventinove le autorità
Garanti per la protezione dati europee si riuniscono in un gruppo previsto all'articolo ventinove della direttiva
Noi lavoriamo all'interno di una task force dei sei Paesi
Che hanno lavorato più direttamente al dossier Google con riferimento generale ai trattamenti dallo stesso effettuate e quindi questo è anche in qualche modo frutto del lavoro del garante lo è sicuramente
E siamo soddisfatti di questa di questa sentenza pur capendo la problematicità
I problemi che solleva
Con riferimento alla rigidità che veniva richiamato la stessa sentenza dice Google dovrà valutare al pari io dico degli altri titolare del trattamento volta per volta
Quali sono io e gli interessi in gioco dovrà ponderali analogamente a quanto fa a fanno gli altri titolari per cui il personaggio pubblico
Il personaggio che a uno a
I riveste un ruolo pubblico dell'esempio che la Corte di giustizia fa
Non avrà questo diritto all'oblio in ragione del fatto che la la la sua persona nulla e l'interesse generale e del pubblico prevale sul suo interesse a far dimenticare qualcosa che lo riguarda lo avrà invece il ragazzo che appunto sono partecipato a una festa
E non quel quella notizia non dice nulla sulla sua personalità sugli studi che ha fatto non può pregiudicare che Luigi raggiunga il traguardo di ottenere un posto di lavoro
E a oppure i casi di Sandro bullismo che veniva richiamati allora in quel caso e giusto che questa memoria che scompaia
E che ciascuno sia effettivamente il padrone di cancellare parte di un passato che non rileva per gli altri purché naturalmente questo non si trasformi al contrario un algoritmo noi sappiamo che cure lavorare un algoritmo è importante conoscere a un algoritmo al contrario
Cioè l'algoritmo un certo punto valuto in maniera automatica se o meno si tratti di diritto perché ricordiamo che vengono invece il settore della PRAE delle delle copywriter
è e fa effettivamente questo pispole che risponde alla normativa americana del digital Millennium coprirà intatte cioè la norma che prevede le di irresponsabilità del motore di ricerca sia il motore di ricerca un sistema
Di notti sente da oggi al sistema che consente di poter
Garantire il titolare del diritto di copywriter i propri diritti quindi
Sì dimostra Google di avere questo sistema
Sostanzialmente poi e viene esente da responsabilità e quindi nel settore copywriter
Il sistema già della notifica già funziona cioè Google già oggi se c'è una richiesta da parte dura il diritto a o Moffa un procedimento sommario e in qualche modo cancella oppure non cancella seconda di quello che quindi di fatto oggi già
Accade e bisogna vedere se poi
Se e quante richieste verranno fatte perché
E una cosa è la richiesta di Copyright è una cosa e dire io politico magari chiedo la cancellazione di una serie di informazioni tra le righe magari cittadino italiano può o vuole in qualche modo saperi
Invece dell'informazione della merce abbiamo invece in linea
Condoni un esperto di diritto comunitario
Un avvocato che ci parlerà un pochino dei riflessi comunitari Innocenzo gennaio è con noi
Sì però buona sera a gennaio
Cena lei titolare di uno studio a Bruxelles il Genna Cabinet ed esperto di diritto comunitario
Assistito diversi associazioni gli internet service provider quindi sicuramente conosce bene il tema allora prima di tutto le vorrei chiedere qualche informazione un po'più tecnica sulla sentenza
è una sentenza Appel
Abile cioè c'è possibilità che qualcuno possa dire dico il contrario di quello che dice la sentenza per esempio e seconda domanda il cittadino italiano già può oggi in Italia far valere
Questo questa sentenza della Corte di giustizia oppure ci vuole un'esecuzione in Italia oppure non si può far valere
Dunque sul primo aspetto non ero assente appellabile
Se li può utilizzare il termine perché non è una sentenza che condanna qualcuno e non per terra con la quale la Corte
Numero trenta
Fatta fissato latitante dal Sindaco
Trapelate che la questione già
Questa interpretazione impone anche autorità nazionale siano giudici opportunità pratiche
Quindi non è un aspetto secondario soggetta ad appello praticamente
Potrebbero
Appunto a un certo momento a impedirlo servirla con un altro caso che in qualche modo eventualmente
Sviluppando un principio analogo simile ovunque andando più nel dettaglio
Ma sul secondo punto invece
Una
Trentotto inutile ancora qui è una scelta perché
Filtri interpretazione corretta della preventiva e quindi dal momento
Pensate quella interpretazione che l'Autorità nazionale devono seguire vecchiaia
Parliamo anche i talebani qualche centotrenta
Quindi fin da subito tutti gli individui possono far valere il diritto all'oblio nei limiti indicati dalla cultura
Ecco Genna via Twitter Francesco Paolo Micozzi ci chiede se
Pensiamo che la direttiva europea sulla data protection debba essere aggiornata a questo punto anche sulla base delle considerazioni che sono state fatte dalla Corte di giustizia cioè se in qualche modo
Quell'interpretazione è frutto di una direttiva che ha bisogno di essere aggiornata alla luce dell'evoluzione del web
E l'altra cosa che ci viene chiesta e se comunque in questa interpretazione ci sia stata una forzatura oppure se la sentenza secondo lei è coerente con la direttiva
Allora vada elettiva gravemente novantacinque quindi stravolta vengono novantatré novantaquattro
In tempi in cui motori di ricerca e lo fa organi però c'erano pochi in giro e tutti cospicuo di bilancio pur conoscendo
Quindi per molto probabile che patente la questione diversa corretta Massimo Balestrieri Stura normativa che non ripetersi una realtà
Quindi è molto probabile che per questo nel
Potevamo stimolo
Conferma anche per le istituzioni
Per valutare
Questo principio deve previsto nell'ambito della revisione della direttiva pratiche il percorso attualmente
Saranno e già in corso col Parlamento avversario occupando attività di membri
Quindi
Probabile che questo quindi cercando del rapporto
Grazie a lei residenza
Sì ma esse rivista diretti oppure diciamo la direttiva si sta trasformando in un Regolamento Emilia è un cammino che iniziato all'inizio del due mila e dove c'è la Commissione ha proposto
Una trasformazione appunto dalla direttiva in un regolamento quindi in una legge immediatamente applicabile negli Stati membri comune a tutti gli Stati membri e una delle novità principali di questo regolamento è quello di prevedere che
Chiunque offra cittadini europei dei servizi indipendentemente da dove sia localizzato e soggetto alla legislazione quindi diciamo il contenuto principe di questa
Di questa sentenza è già infieri già recepito dalla proposta di Regolamento la proposta è stata approvata dal Parlamento europeo
Prima del suo imminente scioglimento chi ha perso più tempo purtroppo sono i Governi nel Consiglio che erano un po'più reticenti arresti a queste aperture speriamo che questa sentenza e anche auspicabilmente la Presidenza italiana siano l'occasione per chiudere
Su questo pacchetto perché un pacchetto formato da Regolamento europeo poi da una direttiva
Che riguarda invece i trattamenti di terzo pilastro dell'ex terzo pilastro giustizia affari interni e questo poco questo principio fondamentale adesso ribadito alla luce della sentenza
La dalla Corte di giustizia anche a direttiva vigente diciamo così chiunque offrano non è possibile fuggire dalla legge europea semplicemente scegliendo la sede al di fuori dell'Unione europea perché sono in gioco diritti fondamentali diritti fondamentali considerati
Appunto è riconosciuti a livello di Carta dei diritti dell'Unione europea che non possono essere che sono preminenti rispetto ad altri interessi
E anche se se posso aggiungere allarme il principio che si afferma che la Corte di giustizia afferma è proprio quello di dire in linea di principio poi delle non le deroghe come quello dei personaggi pubblici l'interesse del cittadino e dei propri dati personali il suo diritto fondamentale prevale sull'interesse commerciale
Del soggetto che tratta i dati come il motore di ricerca come sia dobbiamo fare una precisazione dopo dicono il convitato di pietra di questa in questa serata è Google nega invitato Google a intervenire dura abbinato invito
E ci ha chiesto un qui fa riferimento a
La posizione ufficiale di cupola che è questa
Si tratta di una decisione deludente per i motori di ricerca IP gli editori on line in generale siamo molto sorpresi differisca così drasticamente dall'opinione espressa dall'avvocato generale della Corte di giustizia
E da tutti gli avvertimenti le conseguenze che lunghi abili iniziato
Adesso abbiamo bisogno in tempo per analizzarne le implicazioni questa la posizione ufficiale di Google sì sembrava fondamentale elaborare anche la posizione di Google Genna è usuale che
La Corte si discosti da quello che dice l'avvocato generale di giustizia
Sto Garbinato appassionatamente cioè diciamo niente strutturale
Chi quindici per cento recante
E il fatto che si ricordi ordine che alcun Governo importante quelli più più diciamo dedicata una particolare attenzione
E anche perché eventualmente sono intervengo oggi dei Governi parchi ma sappiamo che almeno quattro Governi sono intervenute
Ed è una Commissione ad hoc proprio
Motivazione
Intorno alle imprese non è che la prima Commissione qualche minuto intensa diciamo Varigotti visto che la Commissione non è
Coco unico show sono varie
Come dicevano i ministeri
Una parte che ci sono Barbara
Avvenimento
Commissario tecnica
Approfittiamo dell'utente Bartolotta conterrà soprattutto per la giurisdizione che è stato proprio ricordarlo
Credo sia
No perché l'accorpamento in merito alla l'approccio
Fare così perché la Croazia è stata zitta questo ci ha lasciato un pochino per tutti perplessi mentre la redini infatti che il commissario giustizia ricordiamocelo nette la Kroes eh
Commissario comunque al DG connettono alla comunicazioni telecomunicazioni quindi come si può interpretare questa questo silenzio e questa esternazione invece
Bensì verifichi mobilificio curvaroli laddove avvertenza accesso penso che
Elettorato dal professor Rubbia
Analizzando le implicazioni una sentenza perché
A delle conseguenze lui gli operatori
Internet
In quanto considerati come dicono esattamente in quanto soggetto maggiori obblighi il fatto che personalmente responsabili di certe attività
E e ci sono tutti bene e sono molto
Dalla Commissione perché satellitari su vari tavoli subordinare eccetera unico ambiente in questo momento verbale un po'di operazione che aggiungerò
Ma sicuramente analitici e questionari sarà quella che però concorsuale risonanza
Io adesso Regolamento perché è probabile che
Consente raccolte valere una serie di
Tennis
Si siano in linea con quello che la Corte ha detto interpretando la delega novantacinque oppure propongono
Qualche elemento più innovativo
Quello che ha detto la Corte di giustizia che non è il mondo diciamo non è inattaccabile sulla quota capitaria Valentino se avvocato cioè Regolamento dirà qualcosa di diverso
Quelli possibile perché il Parlamento
Ce l'ho perso in greco ecco c'è addirittura un letto ho letto una dichiarazione di un istituto specializzato
Il settore a Praga sit-in ha lasciato un po'perplesso perché il Segretario generale delle di questi istituto dice ma ne siamo molto perplessi su questa sentenza
Il
Credo che sia importante andare alla Corte europea dei diritti dell'uomo ora
Questo riferimento a questo richiamo in ha un po'perplesso dal momento che
E la Corte di giustizia ha stabilito principi in tema di diritto o alla privacy cioè e di diritti fondamentali dell'individuo quindi
Non vedo come si possa andare poi la Corte europea dei diritti dell'uomo a parte principio dell'esaurimento dei delle dei PTA dei ieri dei rimedi che che impone di andare alla Corte europea solamente una volta esauriti tutti reazionari la
E secondo lei è possibile pensare di poter mettere in discussione la sentenza della Corte di giustizia andando alla Corte europea dei diritti dell'uomo
Al momento no al momento no perché in Europa e a agile pubblicato di uniformarsi ai principi
Nell'uomo alla Convenzione europea però riunione non è soggetta
Al controllo come la sovranità dei membri
Quindi nei confronti di una normativa nazionale che si discosta dalla Convenzione europea dei diritti dell'uomo massiccio ricorso
Chiedere il risarcimento e ho notato che poteva anche prendere una serie di misure
Avvertii muovere i motivi che hanno causato all'inflazione
Nel caso della dalla normativa europea ancora questo passaggio non è ancora possibile ecco che la corruzione la verità perché
Pensato poco invece valevano europea per vedere questa procedure tra possibile nel futuro ma al momento non è operativa
Quindi
Qualcuno non è contento quando il Comune l'accordo crea
Ha interpretato la direttiva del novantacinque non può parlare di un appalto intervenire qualche ma un processo di revisione dello stesso lotto dal Regolamento per fare in modo che vengono stabiliti concordati civile
Ecco Genna rispetto alla dichiarazione al comunicato stampa reso da cui ella mi aveva colpito un passaggio conoscendo anche la mania carità con cui curano i comunicati stampa
E cioè il fatto che loro dicano che la sentenza sia deludente per i motori di ricerca e per gli editori on line in generale
Quasi come sei ammettessero che il motore di ricerca è un editore on line è una mia lettura maliziosa o gli è scappato qualcosa che non dovevano dire
No io penso che in questo momento
Alla non saperlo ripreso il recupero primo però l'interpretazione che
Maglietta così diciamo pesante probabilmente per in qualche modo contestarla occorre impongono allargare il campo d'applicazione per far capire quanto all'eventuale effettivi
Fatica che io penso che comunque in questo momento semplicemente dica guardare non è che ricade sotto il nome motori di ricerca organico regolarmente anche su vari altri attori
Che possa nasce in questo caso sono indicati i genitori in generale diciamo abbastanza vicino al mondo dei Barbetta
Ho accolto segnali di non dico procuratore ma comunque di attenzione da parte di
I vari operatori che fungono da aggregatori nel mondo intero mi chiedo se in qualche modo stenta nei riguardi ovunque ponga dei principi che potrebbe
Allargare la loro responsabilità e in termini economici queste cosa potrebbe significare
Per tutti io immagino che Google non abbia problemi diciamo così di finanziamento e di un ufficio che a parte l'algoritmo che può sempre essere scritto per cui aiuti hub
Ugo e stesse vanno a dei libici Zare o cancellare qualcosa che si ritiene
Non essere opportuno relativamente a un'identità ma periti meno enorme o i più piccoli in effetti potrebbe avere delle ripercussioni significative
Questo tipo di operazione
Siano assorbono indicare norme duecentonove faccia propria ovvio che
Operatore può Google
Pertanto deluso è in grado
Positiva organizzare finisce
Sistema con cui uniformarci alla sentenza della Corte
Ed è un altro operatore
Il secondo sul quale
Magari
Investimento indiciamo azzardato proporzionato rispetto ad una
Ha fatturato un'attenta però in questo momento e ancora difficile valutarne l'impatto
Io volevo fare una domanda Busia prima quando ha parlato della ritrosia di alcuni Governi o dei Governi relativamente a questa diciamo
Sforzo che si sta facendo come mai
Soprattutto alcuni governi si sono state sul come mai bisognerebbe naturalmente chiederlo ai rappresentanti degli Stati membri però il Parlamento si è mostrato molto però otto e del tradizionalmente più otto
Alla tutela dei diritti delle persone alla diritto dello protezione dei dati personali per in particolare
I Governi sono più restii hanno di fatto rallentato l'iter del dell'approvazione del Regolamento della direttiva l'auspicio di tutti era che pose
Si potesse concludere all'interno nella legislatura che si sta chiudendo che si è appena chiusa
E invece appunto questo non è accaduto all'approvazione del Parlamento o fa sì che nella prossima legislatura possa essere ripreso in maniera più ragionevole quindi il cammino fatto non venga di per sé perduto a naturalmente la alla sfida che adesso i Governi hanno
E quella di dare una risposta adeguata adeguata anche all'altro capitolo che che sottende sempre la protezione dati personale che quello che è venuto fuori con data Get con
Tutti i casi di spionaggio che purtroppo nonostante la loro gravità non sono stati sufficienti a spingere l'Europa a dare una risposta adeguata
L'auspicio naturalmente che questa spinta venga avvenga
E si capisca che la il modello europeo oggi può essere anche dal punto di vista dei rapporti transatlantici uno strumento utile di negoziazione e di facilitazione
Dei rapporti fra gli Stati
Adesso nei confronti degli Stati Uniti un domani nei confronti di altre realtà economiche molto forti del pianeta che offrono meno garanzie di democraticità rispetto agli Stati Uniti per cui è utile che su cui sulle due sponde dell'Atlantico ci siano regole forti perché attraverso queste regole sarà poi possibile in qualche modo esportarlo in altre parti del pianeta e quindi avere un livello adeguato di tutela dei diritti
Che altrimenti vengono messi effettivamente in crisi e questa è un'esigenza imprescindibile in un mondo che vive sempre di più di digitale di di di realtà
Che appare virtuale ma in realtà è molto molto vicino a ciascuno di noi e che non si può lasciare priva di tutela ecco accenna niente che ci fa un po'da nostri inviata a Bruxelles
Un paio di curiosità la prima è ma non è che è una sentenza di questo tipo è frutto anche del fatto che
Non c'è una Commissione adesso in carica cioè che ci sono delle elezioni non è che
La Corte
Si è in qualche modo elevata un sassolino che forse
I rapporti di forza fino ad oggi
I impedivano di poter fare perché c'erano dei rapporti che non potevano essere in qualche modo toccati e l'altro do l'altra domanda e l'altro dubbio è effettivamente se poi quello che è accaduto con la National Security agenti negli Stati Uniti quindi con un concetto di privacy che è ritornato prego prepotentemente alla ribaltano
Rispetto ad esempio al diritto alla sicurezza se questa sentenza non può essere il frutto di una diversa cognizione o del problema privacy che possono avere anche le istituzioni comunitarie
Dunque sollevato avanzata criteri no è vero che per coincidenza
Raccolte formalmente molto importante
Durante una convinzione determinando banda
Fanno includendo tutti tranne nove comunitarie
Però normalmente praticamente la corvetta impreparato abbastanza indipendente da queste parti anche perché i morti
Con cui vengono nominati i giudici sono completamente differenti
La Commissione la Commissione non non metta in bocca tutto ciò per cui
Le abbia una coincidenza
Su secondo perché invece
Quindi penso che
Lo accanto
Personalmente negli ultimi tempi riguarda si il modo con cui vengono trattati i dati personali europee per quel
Dopo della molto pertanto secondo me è assoluta
Sulla decisione dei giudici
Interrogando alla Corte paga molto
Oggetto organica ed affermare la giurisdizione europea
Su tutte queste attività coinvolgono abilità in Europa
Da decisioni europee ed importante e molto forte affermare Gorrieri delle autorità nazionale sulla passerella Moldavia europea l'intento che quel tipo
Beckham del Gargano
Pertanto abbastanza sull'accesso signorina
Anche perché la nazionalità sia del primo scandalo che del secondo operatore è più o meno la stessa e non sempre c'è grande almeno dal o di visto diciamo giuridico consonanza poi dal punto di vista politico abbiamo detto che purtroppo lo scandalo Ernest della National Security Agency ancora non ha dato i suoi frutti
è vero che almeno al Parlamento anzi a livello di Parlamento europeo la questione della data retention è aperta da una decina d'anni senza soluzione ancora malgrado tutto ciò
C'è un po'da farsi tremare le vene dei polsi capendo chi potrà andare al Parlamento europeo tra otto ingiustizie otto nove giorni diciamo la curiosità intervenuta Brera Europol
Proprio su questo tema data reduction proprio per chiarire più o meno quali sono gli ambiti quindi anche il tema della parola reciproche giustamente dice giustamente Perduca un altro elemento importante perché la Corte di giustizia
Ricordiamolo intervenuta proprio qualche settimana fa proprio nel dichiarare comunque l'illegittimità della data retention secondo determinati parametri e anche qui bisogna dire
E e riconoscere anche al Garante Pratesi italiano di avere in qualche modo anticipato quello che poi ha detto la Corte di giustizia cioè avete presegnalato le problematiche di conservazione illimitata
Nel tempo delle dei dati attinenti le comunicazioni elettroniche e anche lì bisogna dire che insomma
Abbiamo un garante che comunque si vede che guarda al di là niente non c'è solo il problema delle comunicazioni elettroniche però perché il viaggio del cittadino europeo verso gli Stati Uniti raccoglie tutta una serie di informazioni che vengono utili usate dalle nostre compagnie aeree e date comunque a quelle americane e quindi anche al Di Palma no come la Security quel che succede in questo passa raccolta prima passaggio detenzione di questi dati ancora purtroppo rimane
Diciamo ci sono i leoni al Collegio mettiamola in questi tre dal professor Beniamino dovrà fare un intervento sì dunque vivibile adesso il tema da domani sarà proponente quello sugli effetti non di questa sentenza che mi pare che l'abbiamo letta insomma con una certa visione unanime
è omogenea e l'aspetto allora l'effetto qui si lascia in realtà al motore di ricerca un potere
Non siamo davanti a un automatismo di il necessariamente di indicizzare
E cioè le le frasi sono chiari la pertinenza l'adeguatezza l'eccessività e il tempo e il fattore tempo questi sono i quattro fattori su cui va valutato se davanti a una richiesta di levare l'indice con il richiamo
Ha delle pagine web che possono essere stonate rispetto chi fa questa richiesta
Siano
Dalle varie uno e
Io però accanto a questo dei faccio la sottolineatura che però quella pagina web potrebbe rimanere
E se rimane e perché ci sono anche altri motori di ricerca non solo ma facciamo il caso che tutti i motori di ricerca eliminino dagli uffici
Facciamo attenzione che qui c'è un discorso di trasparenza di chi raccoglie queste informazioni io non vorrei che poi ci troviamo davanti a tanti gli archivi
Che non sono più trasparenti che invece continuano a mantenere quei dati sensibili contenuti nelle pagine web che a questo punto sfuggono dalla valutazione dell'opinione pubblica e probabilmente anche dal garante
Per questo io dico che in una fase applicativa necessariamente va aggredita prima la pagina sebbene la decisione consenta di andare direttamente al motore di ricerca perché altrimenti qui l'effetto serra
Forse il ribaltamento di quella che era la ratio qui creare dei mercati paralleli io ricordo che il ministro della difesa inglese quando si è dimesso per con nostro blogger aveva trovato una vicenda di tipo personale che non era stata detta con trasparenza di cui il ministro non aveva trovata nell'indice pure
Ma era andato come fanno tutti bravi giornalisti a rovistare nelle pagine web aveva trovato quell'informazione
Questo significa non forzare troppo la lettura di questa decisione cosa che fosse posso fare una domanda ormai un social network come Facebook che ha oltre un miliardo di utenti è di per sé anche Luigi un
Motore di ricerca anzi forse ora oggi si trova quasi Dupi dentro A relativa agli dentro relativamente all'individuo ignoto mettiamola così piuttosto che quello noto
è una cosa del genere si si arriverà applicare anche a un social network di queste dimensioni o anche Twitter stesse ma Facebook è ormai diventato il cugino più piccolo
Ma dispettoso di internet riguardo a questo credo che il portato più grave di questa sentenza sia il dire che indipendentemente a a diritto vigente quindi senza arrivare al regolamento che prevederà espressamente questo ma diritto vigente questi giganti del web che trattano un'infinità di informazioni sono soggetti alla nostra legislazione non vuol dire nel farli fallire
Né chiuderli né oscurare la libertà di informazione niente di tutto questo vuol solo dire che al pari degli editori lì appunto il il comunicato leggo li metteva sullo stesso piano
Al pari degli editori devono farsi carico di applicare la legge europea alla legislazione europea e garantire i diritti questo è un punto una conquista in termini di diritti generali è un qualcosa che anche dal punto di vista la concorrenza evita un un falsi Bruno uno un certo squilibrio che c'è né rispetto agli operatori stabiliti nell'Unione europea che si trovavano ad avere a rispettare naturalmente il nostro diritto
E quindi essere dal punto di vista commerciale in qualche modo svantaggiati questo non è accettabile anche dal punto di vista della concorrenza economica
E non è accettabile per quello che ci riguarda in particolare dal punto di vista dei diritti per cui e chiaro ci saranno dei dei dei dei profili di riflessione e credo che nessuno voglia estremizzare
All'applicazione o le conseguenze di questa
Di questa sentenza semplicemente si vuole dire
All'attività dei motori di ricerca è un'attività che come le altre come dice giustamente la Corte
A un impatto notevole la vita privata i cittadini a una discrezionalità che contenuta in un algoritmo contenuta nella sponsorizzazioni
Di questa tutti devono essere responsabili e nessuno può permettersi di
Calpestare i diritti alla persona dopodiché con grande tranquillità si troveranno i modi per garantire il bilanciamento
E dicendo che la ricerca sui giornali e la parte di residuale poi è vero che dal punto ma mentre invece quello che preoccupa appunto i siti delle foto e le pagine di Facebook eccetera dove ci sono i cittadini comuni quelli più deboli
Debolissimi di fronte al colosso come buco
Poi è vero che dal punto di vista dell'INPS del dell'individuo e ragionevole che lui si attivi prima sulla pagina e così accade normalmente sulla pagina fonte e solo in un secondo momento sui motori di ricerca però oggi ha una possibilità in più
Per queste i motori di ricerca non possono nascondersi dietro una supposta Monreale neutralità cambino ma quando un motore come Google riunisca in sé anche ad esempio blocca piattaforme di bloccare o piattaforme di fotografia
Quando in realtà una concentrazione di potere tali
Da riunire all'interruzione pur individuando
Diverse realtà
E come
E può operare questo principio doversi rivolgere per forza prima a
Cioè ed esempio non so come si può far protegge in un ragazzo di fronte a
Non so delle violazioni del della propria identità personale che avvengono attraverso la piattaforma di blog che la stessa piattaforma che poi però
Attraverso un'altra società indicizzati contenuti di quella manovra probabilmente proprio su questo aspetto che invece sarà molto utile questa decisione cioè su quei dati sensibili che riguardano le personalità potremmo dire fragili
Conoscenze giovani situazioni mentre viceversa su personalità un po'meno fragili proprio parlato il personaggio pubblico ma anche il candidato che ancora non è noto
E perché no è bene sapere che cosa abbia fatto qui il fattore tempo è stato scritto nel
Sentenza il tempo e galantuomo
E quindi passa il tempo tutte le macchie si possono cancellare sempre che si possono definire marchi ma il tempo ci dice quando vanno cancellate quando invece è bene che rimangano
Perché la trasparenza vuole e in qualche modo il principio della nostra democrazia
Benissimo io intanto la ringrazio Innocenzo Genna per essere stato con noi gli e lo saluto e spero ci sia occasione di risentirci presto per parlare di questo e di altri temi buonasera Genna
Grazie
Mancano quindici secondi quindi soltanto il tempo di salutare professor Gambino lo ringraziamo per essere stato con voi
Per ringraziare Busia della garante della privacy e ci ha bene ha spiegato i principi di questa sentenza è come nei cittadini da domani potremmo rivolgerci anche al Garante per a vivere la quello rispetta i nostri diritti grazie grazie a voi un saluto a Fulvio Sarzana e a Marco Perduca e un saluto ovviamente a Lorenzo Bruschi regia è noi ci risentiamo domenica prossima alle diciannove e trenta