20MAG2014
dibattiti

Autobiografia di un cattolico marginale - presentazione del libro di Giovanni Franzoni (Ed. Rubbettino)

DIBATTITO | Roma - 17:43. Durata: 1 ora 39 min

Player
Presentazione del libro di Giovanni Franzoni (Ed.

Rubbettino).

Registrazione video del dibattito dal titolo "Autobiografia di un cattolico marginale - presentazione del libro di Giovanni Franzoni (Ed. Rubbettino)", registrato a Roma martedì 20 maggio 2014 alle ore 17:43.

Dibattito organizzato da Rubbettino Editore.

Sono intervenuti: Raniero La Valle (giornalista e scrittore), Matteo Maria Zuppi (vescovo ausiliare di Roma), Paolo Masini (assessore ai Lavori Pubblici e alle Periferie del Comune di Roma, Partito Democratico), Francesca Brezzi (professoressa), Giovanni Franzoni (scrittore e
teologo).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Cattolicesimo, Chiesa, Concilio Vaticano Ii, Fascismo, Giovanni Xxiii, Guerra, Italia, Politica, Religione, Sacerdozio, Storia, Teologia.

La registrazione video di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 39 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

17:43

Organizzatori

Rubbettino Editore

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica


Possiamo
Già
Siamo
Intesa
Di essere stato tanto al nostro ospite
Assessore
Da chi
Chilometri tra poco arriverà
Nel frattempo però abbiamo di grande gioia
Mozione d'ordine vescovo riveste
Io
Ausiliare avessero
Seggi
E allora venga affidata ad attenderla sullo Statuto vigile
Tantissime giudiziale quadruplicato
Parlare
Servitore
Giovanni storia del nostro sport
Quindi finanziaria astenuto qui il gesto che appaiono
Attendibilità interna
Ecco gli accertamenti due livelli di Roma saper
Io
Commenta tassato
Dunque perché come diceva Raniero
Questo libro anche un pezzo spettante in un pezzo importante per tutti direi un pezzo condiviso in tanti momenti importanti della nostra storia
Credo che
Aiuti anche a rivendere forse anche a ridiscutere
Sushi inteso
Momenti ieri hanno visto anche interpretazioni
Ma certamente ci fanno rivivere una passione questo non c'è dubbio
E credo che
Lettura del del passato perché non sia
Incartata
Diventi poi motivo di piuttosto di
Dipinge assegnazioni che spinse di malinconia tenti di
E in verità che ci aiuti anche
Accorci le domande sul molto presente sul nostro futuro
Una distanza
Mai abbiamo celebrato da poco i quarant'anni
Dalle
Febbraio settantaquattro
Forse troppo poco ricordato senz'altro momento così decisivo per tutta quanta la Chiesa di Roma
Che credo
Ripensando lo quindici a
Ci pone dei problemi suoi la situazione del tutto diversa su quello che
Ci chiede oggi quali sono le attese oggi
Legalità e della giustizia
Cui queste la prima col
La contentezza e che dirimente sia
Ridefinire ritrovare
Capita per farvi comprendere anche parte accusare la storia
Personale
Così Olga così appassionata costituire
Convenire dici così antiche mi ha molto incuriosito di la parte sulla sua famiglia
Conoscevo sul posto
Di Giovanni
La seconda cosa che volevo dire sul titolo perché su questa storia del cattolico marginale
Pensare
Direi che una delle persone più
Note
Per qualcuno diciamo così
Quindi comunque le polarità molto diverse quindi molto noto ma proprio anche appunto come volte ad
Ma indubbiamente certamente non marginale
Pietro Scoppola suo ultimo libro era un cattolico a modo suo che era in realtà un'espressione che Paolo sesto aveva avuto verso di lui proteggendo e certi versi
Io ho pensato che marginale ovviamente non è al
Di fuori della della storia
Credo che le scelte
Ha chiesto
Dipinti Giovanni non sono stati tutt'altro che marginali
Ma mille prenderà invece in un alto senso di marcia indietro
In questo sì lì credo che anche qua ci ritroviamo molto come un vescovo di Roma che ci manda in altra
Che in non fa altro che spinge
La i cristiani ad andare periferie sono inagibili
Le periferie sono quindi il
Quella regione di frontiera di confronto in cui
Ci si trova diciamo così
Il dal confine che qualche volta
Può non apparire così chiaro
Così ben definito perché chi ha
Paura Marta di confini non definiti non chiaro stabiliti c'è ordinario con sistemi di allarme che vorrà
Meccanismi difensivi
Credo che ci si ritrova immagini
Su quei margini quelli in realtà è che sono
Così importanti per per ognuno livelli che sono
Son quelli del
Sostanzialmente quelli del Vangelo perché poi in realtà
Credo di Papa Francesco non faccia altro che riprendere
Una
Passione conciliare quella stagione conciliare piuttosto di interpretarla penso che sarebbe un errore
Riaprire discussioni interpretative
Penso che sarebbe
C'è soltanto da da gustare
La la la vicenda la storia personale Di Giovanni veramente penso che sarebbe sbagliato riprendere durante la discussione interpretazioni e via dicendo
Invece che l'ultima cosa
Due ultime cose che volevo dire
E stare insieme si immagini questo sì
Il dialogo
Che non deve mai finire qualche volta faticoso qualche volta anche in futuro
Non credo di rivelare un segreto data perché il credito parlate discutete tra di voi
Se
Disciplini signor Licci andavo bastoni discute della decorrenza del tetto che sono dal due mila cinque d'ascolto
Ce ne stanno pochi aggiuntive insieme venne mancano parecchi
Ma discutibile e poi la comunione
Questo forse
Direi che c'è l'immagine
C'è sempre
Qualcosa che ci può ritrovare
Una conclusione
Profonda che
Forse tutti dobbiamo
Sempre circa
Certamente desidera
E l'ultima cosa era qui oggi e del popolo perché
A me sembra che anche su questo
Momento
Poi
Particolare
Entro
La storia
Giovanni
Con l'affetto il ragazzino
All'epoca
Confluiva nel territorio
Quindi chiedeva appunto quella stagione
Recante scoperte elegante anche ingenuità figuriamoci di quegli anni
Credo che la via del popolo così Carra anche in quegli anni a quanta attenzione all'America latina e quanto l'America latina per certi versi rappresentava un indiano
Un laboratorio potremmo dire di privi di scoperti di
Nuove
Di nuove frontiere eccetera abbiamo un Papa latino americano
Chicchi docili pongo anche
Tutti nel dubbio del popolo
E credo che questo anche abbia tanto da dire
Dai richiedenti e riapre anche
Liberandoci sistemi interpretazioni richiede qualche volta avrebbe soltanto che
Fondo farci
Scrive utilizzare alla fin fine e credo che invece
Questa sfida del l'archeologia del popolo e che cosa significa oggi ritrovarsi
Per strada anche insieme
Con una
Indicazioni così evidente di Papa Francesco D'Angelo
è forse improprio ripartendo da
Da cui il dall'inizio di tutto
Questa
Stagione conciliare che ci ha rivisto Gian Piero
Al centro di tutto che è rimesso a Comunione
Come metodo soltanto
Come fine
Ebbene io credo che
Abbiamo ancora
Si apre
Una
Una responsabilità nuova
Per questo sono molto
Augurabile aprire una
Buon lavoro
Il benestare
Vicinanza all'aspetto aspetto
Giovanni
E poi quei margini
Ci ritroviamo tutti credo che
L'incontro odierno spero prevedendo
Tanto da poter aprire
Futuro
Io non voglio fare come i premi che danno una scatola chiudevo giovi cultura Caritas
Quarta e quinta prefettura Santacroce dei propri Lonigro e quindi si debba andare per forza però ci tenevo perlomeno a manifestare questa
Questa vicinanza
Redditi anche tutta la simpatia anche formale
Gusto anche poi venne un cattolico
Credetemi tutt'altro che marginale
Ma che si mangi
Delle della una ricerca seria
Credo ci abbia portato ci abbia costretto ad andare un po'tutti quanti noi di questo ringrazio
Allora
Aperto questo convegno maggior tempo concorsi ma ci teniamo ad essere erano Paloma seguito all'assessore
All'appello alle periferie alla manutenzione urbana per questa città della città di Roma come pochi giorni fa Papa Francesco incontrando votiamo colleghi abbiamo la stessa delega
E
è ormai
Credo che la Calabria con la di controllo valgono anche diventando proprio un singolo ma una volta che
Che diano i novelli ci chiede appunto una mano abbiamo fatto tutti i vari incontri fra imprese in questa direzione devo dire qualche
Parlando di Consiglio quasi di nascosto quasi come carbonari mancano perché qualche tempo fa faceva un'iniziativa
Sul Consiglio ognuno
Sono figlio di attualmente detenuto
Provengo dalla raffigurazione tanto
Si può
Intuire
Tecnicamente sono stato informato dormitorio questa passione con la cosa pubblica credo che sia davvero
Insomma
Grazie a
Le scarpe comprando
All'epoca dall'altro
Carlo
E tutti coloro che dall'ospitalità ben conosce Raniero della madre
L'altra tematica puntualmente ogni anno
Mi hanno accusato pertanto da lì
Nasce qui onore appunto di esserci avuti a maggio
Vi è ex Imam
Di dire la propria vi impegnate determinati che
Ora viva Dio grazie a un padre ed eliminato
Più Carbonate abbiamo un Papa marginale Giovanni
Nel frattempo aziendale
E quei valori e che a volte è un grande caricati tutti ognuno dalla propria prestazione perché poi
Come dire rivoluzioni di pannolini e dall'altra per la stazione abbiamo cercato con fatica di portare avanti adesso con un papà così
Davvero stanno diventando affannata notevolmente cambiando
Giovanni
Ci siamo visti poco tempo fa
Al quarantesimo della comunità di base San Paolo dove anche lì portato i saluti del sindaco Marina
Consigliere tradizionalmente delegato queste iniziative ma questa in particolare già nel novembre l'abbiamo avuto da costruire insieme mi sembra il fatto che Giovanni abbia
Voluto mettere nero su bianco una storia incredibile e affascinante quarantesimo vedemmo
I servizi anche
PG con i servizi di Italo Moretti che tra l'altro passa al momento non una buonissima in queste ore fa benissimo mandiamo un saluto
E attraverso dei servizi appunto del della RAI che all'epoca abbiamo davvero l'unico momento fantastico pertanto grazie a Giovanni perché davvero il suo coraggio per quello che succede terminato
E presentare due fondi doppie governerà e con gli altri credo che sia un onore per Roma capitale perché
è giusto che certi momenti vengano riconosciuti
Dalle istituzioni nel momento in cui qualcuno cerca di farci credere che siamo tutti uguali insomma di uguale
Attivare imponibile non sono tutti uguali nella chiesa sono tutti uguali nella scuola nella formazione
Nella formazione e nell'informazione
Pertanto questo è anche il riconoscimento
Giovanni tanto grazie
Scelto richiesto a Zanetti lavoro da fare interpretarne davvero
è un onore essere qui con voi oggi
Arricchirsi
Buonasera a tutti allora siamo ormai già
Anche nel pieno
Di questo evento di questa presentazione
Io come risulta dalla locandina devo rifare il Presidente questa presentazione allora
Presidente della presentazione utile devo presentare la presentazione
Allora che cosa deve fare un bravo presentatore
Ma evidentemente non deve presentare il libro né il tutore se noi gli altri non avrebbero più che cosa fare
Però mi pare che devo presentare il titolo del libro
Il luogo dove si presenta è libero e i relatori su libero
Cominciamo dal titolo
E qui avete già sentito che questa espressione che es
Marginale è stato
Già rifiutata diciamo questo termine del marginale
Naturalmente ci sono
Due modi diversi in cui si può intendere
E marginali si può prendere marginale
Nel senso di una marginalità positiva che quell'alcuni
Molto opportunamente ci richiamava
Vesco
Una marginalità positiva o negativa può essere ad esempio la marginalità monastica buona che il primo vero Zambuto propone
Il finale
Fare cultura sport
Chi non vuole restare al centro di non voler stare al potere ma di poter restare
In una posizione appunto di marginalità perché tutta la Chiesa potesse andare avanti
Quindi non mettersi in mostra eccetera oppure
Come ha detto don Matteo
La marginalità può rappresentare per la Chiesa
Il discorso della Chiesa delle periferie la chiesa che essa stessa si pone i margini nel senso in cui parla Papa Francesco
Poi naturalmente c'è invece quell'altro senso di marginale che vorrebbe dire irrilevante che vorrebbe dire
Ininfluente
E questo certamente non può essere il senso in cui gli Giovanni Franzoni si può dire che sia marginale e se lui lo dice non è aggiuntivo vive credenti mia una civetteria
Fermentare fermarmi sul primo termine di questo titolo
Cioè e un'autobiografia
è un'autobiografia
Quindi è un genere letterario molto strade come esattamente ci sono
Autobiografie famose a cominciare dalle condizioni di Sant'Agostino o quelli più russo
Cioè la vita di Giovanni Battista fuori biografia diedi conto
Casanova
E più di recente quelle dicano
Ricordo
Di Mandela
Però non sono molto frequenti
L'autobiografia di questo stiamo trattando presentando questo libro l'autobiografia è una storia
Ma è una storia di se stessi
è in questo senso potrebbe sembrare un ossimoro perché
L'autobiografia ha necessariamente delle caratteristiche
Che sono il contrario di quelle che si richiedono ha una storia
Io non sono storico però so che le condizioni per fare storia sono l'oggettività
Il distacco la critica delle fonti e anche una certa distanza temporale
Tra la storia dei fatti
E i fatti narrati tant'è vero che quasi sempre dei fatti contemporanei delle notizie quelle dei giornali e delle televisioni della sera si dice sarà la storia giudicare cento
Sarà atto ma che potrà fare
Quindi in questo senso può sembrare strano che l'autobiografia sia una storia però il problema è che la storia anche se rispetto a queste condizioni oggettività distacco eccetera
Può essere una cattiva storia
Perché potrà anche essere oggettiva potrei essere cioè non priva di conflitto di interessi con le cose o le persone di cui parla
Però potrebbe mancanti è una cosa fondamentale e cioè la vera conoscenza diciamo che l'accordo
Ci possono essere delle storie che racconta dei fatti e in realtà hanno Adriano capite inarrestabile ogni anno
Ora l'autobiografia potrà mancare di oggettività però certamente non di conoscenza
Anzi l'autobiografico ed è l'unico al mondo ci conosce veramente da persone di inquinare la storia
Ed è l'unico che conosca se stesso e l'unico che può fare la storia di se stesso c'è solo uno che conosce ciascuno di noi è meglio di noi stessi e che questo uno estinti io sollevo che conosce
Noi li conosce il biografo meglio di quanto non si conosca come dice il salmo centotrentotto signore intuisco Ponchielli conosci
La mia parola non è ancora supervisori guai più signori già la conosce topi semmai
Per biografo dovrebbe essere
Dunque si potrebbe dire che l'unica vera storia e l'autobiografia perché e l'unica in cui lo storico conosce davvero più
Parla
Ma è anche un'unica storia il cui oggetto è infinito perché l'uomo che è un figlio conoscersi come uomo come donna significa conoscere un infinito
E quindi un'autobiografia non può mai restare chiusa in se stessa non so se questa cosa interessa questa distinzione tra la Federazione amministrare
Ma mi sembra
Che sia una chiave di lettura non possiamo mai pensare che nella biografia vedere né intendiamo
Un'autobiografia vediamo serenità disabili della conoscenza della persona
Che schizza e non può essere esaustiva
Non si può fare un'istantanea di quella che è una replica
E quindi un'autobiografia non può non restare aperta e diciamo così Spence Sonata sull'infinito
E infatti la vita di Franzoni è una dignità che rimanda all'infinito
E una vita che è stata tutta vissuta sui confini dell'infinito non parla banalità difatti gli accadimenti parla di cose che hanno sempre chiesto
Diciamo questa spinta abbia trascendenza rispetto alle cose che accadono
Questo per dire il titolo l'autobiografia più cattolico marginale
E poi voglio parlare del luogo di ha già parlato l'assessore in cui facciamo questa presentazione
Il Campidoglio non è una libreria fece un museo non è una libreria dodici diciotto si presentano i libri
E il Campidoglio
Che come dire però il suo quorum definisce
Di cui Roma è stato inutile
Qui vicino alla strada bianca
C'era il mio assessorato
Dove prima del due mila
Ci eravamo inventati un Assessorato che era un sogno
Perché questa stessa data si chiamava Roma cambia millennio
E c'era allora esso dicono un gruppo di esperti di studiosi c'era pure Giovanni e stavamo pensando a come poteva diventare Roma che passava da un delle
Fino all'altro giacché superava questo questa buona del Duemila e facevamo delle fantasie straordinarie va fatta anche un libro è rimasto
A testimoniare naturalmente è chiaro che al all'establishment tutto questo
Non importa assolutamente nulla elargiva occasione hanno pensato a cose più concrete a chi dava più voti eccetera e quindi quell'assessorato è finito proposti qui vicino c'era questa sabbia bianca
In cui abbiamo sognato questo sogno
Allora che questo libro si presenti al Campidoglio inteso appunto come l'invito al ritiro ma
Ha un grande significato
Perché perché la storia della vacanza nel parco
La storia dell'uscita dall'abbazia la storia di questo lungo e sotto nel deserto della città è una storia a Roma
è una storia romana appartiene alla storia di Roma non solo della Chiesa che a Roma
Ma dirò ma come una città come intera città e quindi anche competerà chiesta io sono convinto che la vera Chiesa e l'umanità tutte quindi anche una città stemma della città in una chiesa senza missioni naturalmente
Allora Giovanni Franzoni come Cristiano romano
Come Monaco come cittadino come l'arco convegni turco e come politico romano
Non da solo ma con la sua più nulla appartiene alla storia della città di Roma
E vi appartiene in modo non solo generico perché tutti apparteniamo alla storia di Roma ma in modo peculiare nel senso in un senso preciso e cioè che senza di tutti senza la sua comunità
La storia di Roma sarebbe stata e sarebbe oggi riversa perché le cose cambiano
Allora questo potere di cambiare
E infine devo presentare dei relatori e il primo relatore e come c'è scritto nella locandina don Innocenzo Gargano
Che è un monaco benedettino come lo è stato don Giovanni Franzoni anzi è un Morlacco di San Gregorio al Celio
Dove per un momento al tempo della crisi come rivela lo stesso don Innocenzo
Si è pensato per il filo di potere accogliere il dongiovanni nella comunità camaldolesi di San Gregorio al Celio che annovera guidata da grandi spiriti come dono Anzelmo già bagni
E Padre Benedetto cala
Però come vedete da questo tavolo doveva censo non c'è
Ha scritto una lettera di risse era dicendo di non poter in alcun modo mancare oggi a una riunione della sua università a cui è stato richiesto di partecipare
Però essendo si preparato per partecipare a questo evento ha mandato una lunga lettera per manifestare i sentimenti dei giudizi suscitati in Burundi dall'autobiografia Di Giovanni
La cui lettura scrive mi ha molto colpito fino alla conclusione
E qual è il primo sentimento che appare da questa lettera alla lettura dell'autobiografia
E già è un sentimento di grande partecipazione anche emotiva alla storia di Franzoni scrive censo
Ne tanti passaggi della sua vita della ditta di San Giovanni ho avvertito una analogia molto omicida a quelli attraversati dalla nostra comunità Camaldoli mese egli è quella di San Gregorio in particolare
Un anziano della nostra comunità ancora un vivissimo ricordo dei giorni duri che dongiovanni aveva trascorso tra di noi dopo le sue dimissioni datate
Ma poi davvero tutti noi che allora eravamo dei giovani pieni di entusiasmo per nella vita del Concilio
Provocando grande simpatia per tutto ciò che si veniva a sapere di luglio
Fin qui don Innocenzo
Poi però le strade si sono divise
Il camaldolesi pur desiderando fortemente la riforma dell'archivista vollero però evitare in ogni modo il conflitto volte ad evitare di entrare in conflitto intendendo dice
Censo comunque restare legati alla Chiesa con estrema fedeltà ai pazienti
Mentre don Giovanni prese la strada che sappiamo la strada per dir così dell'autonomia se vogliamo definita in qualche
E allora lei a partire da qui che la lettera di Innocenzo rievoca le scelte difficili o dal suo punto di vista criticabili di don Giovanni
Elencando alcuni dei punti più delicati e controversi del contenzioso che per questi quarant'anni accompagnato tutta la vicenda di Giovanni Franzoni e della sua
Adesso non è il caso leggere questa lettera perché questo vorrebbe dire aprire una discussione molto seria su alcuni dei problemi tuttora aperti
In molteplici campi nel campo delle fisiologia della teologia della liturgia come nel campo della vita politica e sociale questo però stasera non nel caso di farlo lo possiamo fare non siamo neanche attrezzati per questo
Né d'altra parte questa occasione era stata pensata per aprire una sorta di forum di dibattito che avesse per oggetto di fatto tutti i grandi temi del Concilio e le questioni aperte
Del
Del futuro della società e della sul
Lo scopo di questa nostra riunione di stasera e più modesto e nello stesso tempo più lieto
Si celebra una vita sotto il pretesto di un'autobiografia
Si celebra una vita e perciò la comunità che segue frazioni ha voluto anche festeggiarlo io onorarlo per tutte le ricchezze che pur nelle difficoltà sono scaturite da questa ditta
Non sono per l'Ulivo ma anche per tutti quelli che lo hanno amato e lo hanno seguito
Verrà certamente il tempo per riaprire la riflessione la discussione sulle scelte fatte sui risultati raggiunti su come continuare nel futuro
Presto Gianni e libero ne parlerà
Certamente la professoressa preso comunque gli altri che interverranno su di esso già nel Libro soprattutto delle intervista conclusiva
Questa discussione è stata aperta lo stesso don Giovanni città le delusioni e gli insuccessi partiti nel corso di questa strada la diminuita fiducia in un cambiamento possibile
In mostra una visione record retrospettiva di quanto è accaduto
Che è molto problematica e non è per nulla apologetica
In ogni caso i problemi di cui discutere sono problemi veri di grande spessore non sono
Elencati nella lettera di dominio censo Gargano in funzione polemico di contrapposizione si tratta
Di cose importanti delle scelte politiche fatte
Da Giovanni Franzoni della loro compatibilità con la scelta monastica del giudizio da dare sul complesso dei preti romani
Del rapporto con la grande tradizione della Chiesa e con l'insegnamento dei padri
Della questione dei Ministeri della liturgia delle opere stia
Dell'interpretazione dei Vangeli della dottrina della Chiesa materie che secondo don Innocenzo dovrebbero essere accostato il con timore e tremore
Trattandosi di un deposito infiniti di destinabile valore
Da accostare con estrema delicatezza i attenzione
E in definitiva la vera questione viene a cadere su che cosa si debba intendere veramente per Chiesa una
Santa cattolica io apostolica
E noi forse potremmo dire come un'espressione che ci è più vicino abbiamo fatto anche
Un convegno sabato scorso su questo a questo titolo a Roma potremmo dire che cosa si intenda davvero per Chiesa di tutti
E soprattutto Chiesa tipo
L'altra relatrice e la professoressa Francesca Brezzi
Che
Qui alla mia destra ed è professoressa docente
Non so se preferisce che si dica è lo stesso D'altra parte questo nome al femminile va benissimo professoressa
Di filosofia morale presso l'Università di Roma Tre io sono molto felice di presentarla per fare questo intervento perché ero molto amico di suo padre
Con cui ho condiviso un lungo cammino dai cattolici del modo di mille trecentosettantaquattro faccio quando facemmo una battaglia
Per la per il referendum
Contro portotorresi il nord referendum sul divorzio fino
Alla vicenda della Sinistra indipendente
I dipendenti
E poi vorrei dire che e la più adatta a presentare questo libro
Perché è una filosofa morale e che cosa c'è di più filosofia morale
Di quanto possa esserci in questo libro in questa geografia che parla Franzoni della sua comunità della Chiesa di Roma e così via
Quindi diciamo il proprio
Insomma la qualifica giusta per affrontare queste tematiche e quello che le chiediamo e di mettere questa storia nella grande storia
Di cui naturalmente
Lei ci può parlare
Infine
Compito di un presentatore di una presentazione
E dire in quale tempo si iscrive questa Presidente
Trentanove finisce Bellantonio riguardo infinito scritto due parole solo a dare a questa presentazione si scrive in un tempo che stiamo vivendo in un tempo preciso e questo tempo e il tempo di Papa Francesco
Solo ieri lo accennava anche Don Matteo Francesco ha parlato i vescovi la cosa che mi ha colpito la prima volta che un papà prima una Conferenza episcopale italiana quindi si nella chissà che cosa questo Papa di latte fresco come devono fare i vescovi d'Italia che il suo Patriarcato che l'aspetto
Che
Invece è una cosa straordinaria
Il Papa non ha per niente spiegato a loro come devono fare i vescovi ma ha già detto come devono essere cristiani
è una cosa straordinaria
Potevano essere resi potevamo esterno a chiunque era
Quella cosa scozzesi e cristiani sia più così
Senta maldicenze già tutte le cose che poi
Ha detto allora se questi vescovi fossero veramente cristiani
Non solo questi ma a tutti
E allora sì che gli sarebbe la grande rivoluzione la grande rivoluzione della Chiesa italiana la grande rivoluzione della Chiesa e allora credo che anche Giovanni potrebbe dire di non avere lottato invano
Ho pensato venendo qui che cosa potesse citare di Papa Francesco
Che fosse adatto a questa occasione della presentazione dell'autobiografia di Franzoni ho trovato l'omelia che ha fatto proprio l'altro ieri il diciassette ottobre a Santa Marta
E l'omelia contro la Chiesa chiusa
Contro i cristiani che trasformano la spieghi in ideologia e chiama all'atteggiamento la chiave in tasca e porta chiusa
E proprio
Mi è sembrata proprio il contrario di quello che ha fatto Franzoni Chiaberto la porta della Chiesa e di uscito con tutto il suo popolo
Diceva Papa Francesco quando andiamo per strada e ci troviamo davanti una chiesa chiusa
Sentiamo qualcosa di strano perché una chiesa chiusa non si capisce
La Chiesa è chiusa e la gente che passa davanti non può entrare
E ancora peggio il signore che dentro non può uscire
Oggi ha detto il Papa gestirci parcheggi commentava questo ma in genere ci parla di queste immagini della chiusura
E l'immagine di quei cristiani che hanno in mano la chiave ma la portano via non aprono la porta
Anzi peggio si ferma lo sulla porta e non lasciano entrare
E così facendo neppure dopo entro l'anno perché il punto è una perdita per tutti dico solo per quelli che vengono tenuti fuori ma anche per quelli che ritengono fuori c'è la chiesa non c'è più diventa superfluo e contro
Una contraddizione in termini
La mancanza di testimonianza cristiana compilato Francesco fa questo e quando quel cristiani un prete un vescovo o un papà e peggio
Voi avete portato via la chiave della conoscenza
La conoscenza di Gesù e trasformate in una conoscenza ideologica e anche moralistica perché questi chiudevano la porta contante prescrizioni
Ed è ha detto il Papa all'arte diventa così ideologia e l'ideologia spaventa l'ideologia caccia via la gente allontana allontanare la gente e allontanare la Chiesa dalla gente ma è una malattia grave
Quella dei cristiani ideologici
E ha concluso con un annuncio con un'annotazione eloquente
Questi cristiani ideologici fanno lo stesso che hanno fatto con Gesù quello fatto dalle autorità con
Quando uscito dalla
Gli scrive Fariselli cominciarono a trattarli molto sensibile
Questi ideologici sommosse
E a farlo parlare su molti argomenti tendendo gli insidie sono insidiose per sorprende ben qualche parola uscito dalla sua stessa bocca non solo traspare
Ecco l'autobiografia di Giovanni Franzoni mi pare che sia un'occasione per ritrovare questa trasparenza nella chiesa
Cerca essa può essere un'occasione per riprendere in mano discutere quali punti di prassi di dottrina la storia di frantoi della sua comunità hanno messo in questione
Ma al di là della casistica è un'occasione questa per riproporsi la domanda fondamentale
Che cosa veramente la Chiesa che cosa è un mondo arco che cosa è una comunità di credenti
Chi è un cristiano papavero scopo Abate o semplice laico che sia
Questa è la premessa che adesso
Altera a Francesca Brezzi
Grazie ringrazio sia per questo
Invito
Sia per il
Le parole che sono state dette che mi hanno preceduto
Alcune delle quali io anche riprenderò
E
Vorrei entrare un po'anche più in particolare su due su questo libro
Che vorrei dire subito un libro denso ricco suggestivo che si legge quasi io perlomeno tutto d'un fiato
Quasi come come un romanzo in cui si snoda lo sguardo lucido mai pratico del dell'autore un autore
Sempre partecipe delle venti della propria vita che non sono
Stato accennato
Vorrei ritornarci che sono anche gli eventi della storia italiana della storia della Chiesa
E devo dire subito che è un libro che per coloro che hanno
Molti di coloro che hanno la mia età affatto ritornare in mente tutta una serie di di stagione una stagione in particolare quella del Concilio Vaticano II che rappresenta
Do per noi un momento di speranza ed è la parola speranza quella con cui Franzoni conclude il suo libro e io credo che se anche la parola che dobbiamo
Lasciare le
Care
In eredità ai ai giovani e uso
Questo termine eredità pensando
Al testo religioni in eredità dell'attivo tra virgolette blocca
Il libro poiché arricchito anche da documenti lettere foto che ci restituiscono veramente un mondo oltre che che un'epoca
E e quindi io credo che chiunque si avvicini a questo libro non non può realizzare soltanto una lettura per lo meno io non lo l'ho inteso in questo modo non solo una lettura
Ma appunto una riflessione ma direi di più anche un incontro corpo a corpo non solo con l'autore ma anche con le persone e che qui vengono ricordati autori e autrici del passato contemporanei e che vengono ora per richiamati perché hanno rappresentato nella vita di Giovanni Benzoni incontri di vita talvolta di crescita dall'altra di scontro ma vorrei dire che lo lo sguardo lo stato d'animo
Quindi Franzoni e ispirato dal comprendere
E quindi anche che su questo su questo termine tornerò alla fine dal riconoscimento reciproco che si deve realizzare
E naturalmente il titolo io anche avevo pensato ho pensato cioè
Di concentrarmi sui tre sui tre termini
Nel titolo considerandoli appunto come dei nuclei tematici di grande rilevanza interpretando le appunto somministriamo sento filosofa
Interpretando le come calante
Parla nella produzione alla religione nei limiti della pura Regione come dei cerchi concentrici cerco più grande appunto è rappresentato dall'autobiografia il cerchio più piccolo ma concentrico è rappresentato dalla
Io dico religioni barra cristianesimo ed cerco più più interno rappresentata appunto dalla marginalità è stato già accennato corre spero
Di aggiungere qualche altra cosa
Ecco celtico cerchi concentrici che ci danno tutta una serie di ulteriori sollecitazioni che ci richiamano a percorsi APPA ore che qui brevemente vorrei ricordare insieme con voi autobiografia appunto è stato è stato detto adesso dalla Valle
Beh noi ritroviamo
La storia personale e la storia universale intrecciate la micro storia e la ma questo è appunto intessuta
In un susseguirsi di eventi in un racconto molto particolareggiato sono interessanti capitoli iniziale
Gli avvenimenti dell'una e dell'altra Renzoni le chiama richiama istantanea la giovinezza agli studi ma anche la guerra i bombardamenti la morte il senso di impotenza
Anche delitti pericolo avvertito di cadere
In una sorta di pessimismo per gli avvenimenti che lo circondavano
Eventi drammatici a cui invece si risponde
Inizialmente con la scoperta dell'azione del sacerdote e quindi l'inizio del suo personale
E
Metà dal popolo
E quindi la la scoperta della situazione del CIACE di sacerdoti
E quindi l'inizio del suo personale itinerario spirituale
Ecco autobiografia perché noi troviamo
Intrecciati strettamente questi frammenti esistenziali lieti e tristi con la riflessione su questi su questi stessi frammenti e quindi e gli aspetti caratterizzanti di l'esistenza
Vengono portati alla luce
In una sorta di circolarità virtuosa il religioso naturalmente in primo luogo ma altresì il politico lei etico e il filosofico e
Si snodano a me sembra una sorta di crescendo
Sollecitando in noi una meditazione che è anche un coinvolgimento e si mostra questo continuo passaggio dalla vita alla riflessione in un vorrei dire in una sorta di una forma di continuità e anche di grande di grande equilibrio qui mi richiamo molto brevemente appunto a una
Filosofo che mi è caro
Pollo ritiene che appunto anche nuovi dopo aver
Scritto opere di grande sistematicità ha scritto una
Una sorta di avvio autobiografia intitolata appunto referenziato attenta riflessione fatta in cui spiega però che non si tratta di un bilancio non si tratta di un tirare le somme ecco io credo
E l'autobiografia di Franzoni che noi ci troviamo
Di fronte non si esaurisca in un Bilancio ma
Precisamente
Apra una serie di di percorsi perché si tratta appunto
Di un'auto riflessi un'ampia comprensione intellettuale
Ma si attarda anche a a mio parere handicap
Mi farebbe piacere sentire poi
Il paniere dell'interessato si tratta anche di una interne auto interrogazione dell'uomo di fede sulla propria identità sul proprio percorso
E da cui emerge l'individuo concreto
Che tra talvolta si apra la confidenza alla narrazione di emozioni dal vissuto
Giunge però al nocciolo di domande fondamento
Anche qui tutti prima o poi ci ci dobbiamo porre chi sono io da dove vengo dove mi dirigo e quindi io credo che da questo emerge la preziosità di questo testo
II Nucleo ovviamente il tema appunto il cattolico cattolico il credito il il rinvio all'itinerario di fede delle di Franzoni quindi riguarda la vita religiosa la sua visione di fede
Che inizialmente se voi leggete il libro molti di voi l'avranno già letto si snoda in una maniera direi quasi
Pacifica quasi normale con una serie di tappe
Checché indicano un normale itinerario ecclesiastico scandito da vari momenti la frequenza del Seminario Romano nulla non nomina Rettore al Collegio di farsa e culminano di Farfa e culminano con la nomina appunto di Abate di San Paolo nell'aprile del sessantaquattro e Franzoni con sguardo molto limpido descrive questa nomina inaspettata e poi i compiti e le responsabilità che che ne seguono io non non entro nei particolari
Però io credo che me subito
Dalle pagine dedicate emerga subite in merito a immediatamente i gli elementi che sostanza nel suo ministero pastorale la libertà la democrazia che diventa poi appunto marginalità ma su questo torneremo
Emerge immediatamente una frase che poi
Forse un'espressione che forse
Franzoni dice più avanti chiediamo di essere Chiesa in modo diverso chiediamo di essere chieda in modo diverso ecco io credo che
Descrive le la la presenza di di Franzoni nel monastero che viene descritto come era nel momento in cui ed è entrato monastero tranquillo pacifico familiare sono queste le sue espressioni
Però appunto la sua la sua azione si presenta immediatamente come una sorta di metano via si svolge immediatamente in la maniera altra che starà poi considerata appunto come una rottura dapprima piccoli gesti dalla semplificazione della vita dell'abbazia
Al miglioramento della vita dei convertibile con verze
Ad azioni
Più più più ampie diciamo la sua azione con il Segretariato per l'unità dei cristiani l'organizzazione di convegni
Per la città di Roma appunto che sono rimasti anche famosi e intorno si svolgeva si sentivano germi di cambiamento che culminarono appunto con il Concilio di cui quest'anno non ce lo dimentichiamo si celebrano i cinquant'anni ma non mi pare che ci siano state tante mani
Questo opzioni per festeggiare il Concilio per ricordare per lo meno non ci sono state manifestazioni
Con la casa chiassosa lasciatemelo dire quella
L'assoluta attenzione mediatica con cui
I sono celebrati altri eventi comunque questo libro forse è un'occasione come è stato detto per riti re interrogare quegli anni
Del Concilio ci sono
Tante tantissime direi anche emozionanti memorie e io qui voglio solo ricordare il le parole che Franzoni dette ricordarle perché è una persona che mi ha molto cara
Le parole che dedica a
All'Arcivescovo di Torino Pellegrino cercherà appunto come è stato detto
Di mio padre era un amico di famiglia era una persona
Punto che io da bambina
Avevo ho conosciuto e quindi anche per me rappresenta un ricordo e Pellegrino e presente in vari momenti nel nel testo di Franzoni con una discrete gli oneri ma anche con un appoggio io credo
Importante ecco io l'invito a leggere queste pagine fitte perché ricordando il Concilio fermenti del Concilio
Lo invito alle l'invito lo invito a leggere queste pagine sia tutto le persone della mia età perché è un momento di grande cioè per riconquistare perlomeno
Un tempo di grande fervore di grandi speranze tempo che ha alimentato la nostra fede anche
Di fronte agli smantellamento i successivi in qualche modo
Dire ci richiamiamo lo spirito del Concilio rappresentava per noi anche una sorta di di rassicurazione ma io invito alla lettura di queste pagine anche i giovani proprio per recuperare le radici di un messaggio che non è un punto credo che sia importante sottolinearlo che non è muto su scelte su certe scelte ancora oggi urgenti
I diritti della persona il riconoscimento del valore femminile la cura dell'ambiente oltre naturalmente il tema della pace l'ecumenismo la le Tura diretta dei testi sacri insomma appunto un'idea diversa di CRI Chiesa o forse potremmo dire un'idea autentica è originaria di Chiesa
Gli anni del Concilio del dopo Concilio diventano una storia appunto una macro storia significativa proprio per quello che è stato accennato per l'apertura di porte finestre che si realizzano in quegli anni le porte e finestre della della perché da del dell'abbazia e poi via via per una prassi di vicinanza agli ultimi ma anche di contrasto alle guerre di quei tempi in Vietnam e non solo
La partecipazione alle lotte civili del Paese il divorzio l'attenzione alle esigenze delle rivolte studentesche senza cadere nel radicalismo immessi in nuce
A cui fanno riscontro però le risposte istituzionali della Chiesa
Visite inquisitoria e che con continui paletti censori sì
Per cercano di chiudere queste queste porte aperte
E credo che sia anche interessante io ho ricordato Pellegrino magri e interessante nel testo di Franzoni
L'accenno l'accenno molto preciso
A una sorta di inquietudine presente anche in alcune firme
Della Chiesa istituzionale qui vengono ricordati Bettazzi milioni Clemente Riva punto Pellegrino e appunto in qualche modo manifestavano nei limiti del possibile appunto
La la vicinanza con questa azione di rottura
Tutti questi eventi culmineranno come è noto con le dimissioni cacciata annuncio come vogliamo dire di Franzoni preceduta dalla sua lettera profetica appunto la lettera pastorale la terra e di B.O. che rappresenta ancora oggi un testo da meditare
Lettera che si conclude con un emozionante vado via vado ad abitare tra i poveri
Parole che sono tra l'altro fedeli a quanto Giovanni ventitreesimo aveva detto della Chiesa come la Chiesa di tutti e particolarmente la chiesa di poveri che compiacere sentiamo
Ripetere oggi
Seguono poi le vicende della vita su cui di di Franzoni su cui non mi posso non mi posso soffermare e una vita di povertà vi Ostiense accompagnata però da amicizie salvo che non sono venute meno
Fino ad arrivare appunto alla sospensione di vini fisse
E il tentativo non riuscito questo io credo che sia importante sottolinearlo il tentativo non riuscito di staccarlo dalla comunità cattolica siti base infatti e importante quote sottolineare infatti è stato detto di essere si è festeggiato alla
I quarant'anni della comunità
Perché è importante sottolineare come appunto invece la comunità abbia
Fuori dalle mura della Basilica poi su questo fuori e dentro ci voglio ritornare
Sì la la comunità si sia riappropriato e dei segni delle parole quindi una vita spirituale sostanziata anche dalla presenza nel sociale dei luoghi quindi e negli spazi non
Consueti accanto ai malati ai carcerati insomma la vita appunto di un cattolicesimo ai margini su cui ritorno però ecco mi piace collegare questa parte
Relativa appunto al percorso religioso di di Franzoni
Posso fare solo un accenno ma mi piace collegarlo ad una archeologa amica delle del CIP sei che che mi ha
Che ci PACS me l'ha fatta conoscere cioè Antonietta potente
Nate o località Agliana che però ha vissuto tanti anni in Bolivia
Una comunità di base
Che poter scritto un libro preziosissimo anche lei
Qualcuno continua a guidare
Per una mistica politica in cui ci sono molti elementi libero molto più recente del due mila otto ma ci sono molti i rendimenti non
Che affinità con questa dimensione diciamo autentica è originaria della spiritualità appunto perché
Potente e prepotente parla di una mi si dica come qualche cosa che come azione non come percorso per iniziati ma come azione presente nella realtà come pre come Energia come forza
Presente nella nella realtà e quindi essenziale
Per la vita intera accumulazione di trasformazione e quindi anche
Come azione etica dimensione etica e questa di mezzi
Non è quella che risuona nella lettera pastorale dei Franzoni Nenni qua nella quale forti sono i richiami all'amore alla cura
Molto molto anche vorrei dire attuali quelli che invitano alla responsabilità per l'ambiente la responsabilità
L'ambiente che si collegano appunto a tutto lo sviluppo che molte molte Teolo che in particolare dell'America latina
Vanno conducendo intorno appunto a lecco femminismo fare questo questa attenzione per il sociale che diventa appunto Pinzi amore per l'ambiente ci sono prezzi simili le di Franzoni che parla dell'anno sabbatico a cui si deve
Diciamo lasciare la terra
Riposare
E queste Teolo che stesse che parlano appunto di lasciar riposare la terra perché possa poi
Ricreare necessario
Riposo perché si possa dare tempo alla terra di ricreare
E qui allora arriva però al terzo al terzo terzo nucleo i margini di cui già è stato detto qualcosa io spero di poter aggiungerei intanto giungo appunto prima di arrivare a definire cosa intendo io per margini
Aggiungo un altro interrogativo che si deve
Porre accanto a questa a questa definizione del cattolico marginale
Cioè l'interrogativo che in qualche modo poi già è risuonato e che
Civis cinque in via proprio alla alla vicenda dell'abbazia
Cioè fuori o dentro ecco si tratta qui
Di un siamo
Si tratta di un cristianesimo e di noi
Cristiani cattolici e che ci troviamo fuori o dentro ecco
Franzoni avverte questo interrogativo io credo
Chiedo conferma fin nella sua
Nel suo ingresso nella basilica in quanto appunto percepisce che non è più fuori le mura San Paolo fuori le Mura non è più fuori le mura
E dentro la città però dentro la città quando lui arriva
Sentita quasi come un corpo estraneo
Ricorda che veniva definita la Bastiglia e da qui appunto appunto il suo impegno per ricollocarla né dentro cioè nel tessuto vivo della città per contribuire a Campa a cambiarlo
Fuori o dentro poiché lo trovo anche nella parte finale del fuori o dentro col punto interrogativo lo trova nella parte finale del libro è stato detto un'intervista bene è un lungo
è una lungo un lungo capitolo con modalità interrogante e credo che
Non sia senza significato aveva scelto per concludere questa modalità interrogante perché questa modalità e si si capiva anche proprio di un pensiero che si va facendo che si va costruendo
E che riconosce l'alterità dell'altro e di se stesso
E quindi io credo che sia importante porsi proprio questa continuamente questa questa domanda
Questa domanda fuori o dentro porta poi tutta un'altra serie di domande che
Mi limito così
A buttare lì ma che
Darebbero molto da pensare
E qual è appunto il rapporto tra il cristianesimo e la modernità
Come dobbiamo pensare noi oggi appunto il cristianesimo che ci circonda
Come è di fronte
Accerta fenomeni per esempio di integralismo da un lato fanatismo o secolarizzazione in penali imperante
Dobbiamo parlare di un tramonto o di una trasfigurazione del cristianesimo
Dobbiamo parlare di una crisi del cristianesimo e o di una crisi dell'Occidente ecco la risposta non è facile soprattutto non è
Rintracciabile scegliendo uno dei due termini di questi di di questi interrogativi io credo che
La risposta si possa trovare
Appunto assumendo questo termine di marginalità o di margini dando adesso però una sorta di dinamicità
Fatti da un lato free Franzoni proviamo parole anche di grande pessimismo di fronte appunto agli esiti più distruttivi e superficiali della modernità
Dal momento che gli dice che si è spento si è persa la spinta dal basso vincono falsi modelli di identità sociali veicolati da TV
In Italia lui parla di un cattolicesimo formale io dico anagrafico
Ma
O meno il concetto è quello
E e afferma noi corriamo il rischio che la Chiesa MO stia morendo in flebile silenzio
Dall'altra tuttavia il campo siccome il cammino dell'umanità non è mai una marcia trionfale anzi e costituito appunto di stasi di arretramenti di deviazioni
Franzoni afferma che qualche cifra del Concilio è rimasta così come l'obbedienza disobbediente della comunità di base delle comunità di base
Di base che in Italia
Sono molto diminuite ma altrove no e la sua visione quindi direi appunto serenamente pacca
Da dice che il cambiamento è come un fiume sotterraneo che per certi per attratti compare certi tratti scompare un fenomeno carsico
Che tuttavia è rappresentato si evidenzia
Come nei comportamenti etico sociali delle persone che si impongono alle istituzioni
Quindi si deve realizzare una sorta di comprensione etica senza pregiudizi dogmatici e qualora in questa diciamo visione io credo
Che termine marginalità si possa aggiungere qualche cosa a quello che è stato detto del termine marginalità innanzitutto
Quello di Franzoni come quello di tutti noi
è una sorta di viaggio Un viaggio appunto che è sempre un'esperienza perturbante e trasgressiva che ha il coraggio di sopportare l'oscillazione e lo sfaldamento dei nostri confini
Marginalità dice niente
Rinvia immediatamente appunto alte alla alla parola al concetto del viaggio e al concetto dei confini ma e proprio network sui confini
Si diceva poco fa che bisogna in qualche modo impegnare il nostro il nostro il nostro pensiero proprio perché dei confini si deve sottolineare la cifra
Positiva
La cifra appunto di frontiera aperta frontiera continuamente attraversata mi piace ricordare che Cantet coglieva una differenza tra la barriera che chiude dissonanze e confine Grant perché apre
Ecco io credo che noi dovremmo appunto sottolineare questo aspetto della continuo attraversamento dei confini e molti sono i confini attraversati da Franzoni reali e simbolici a sì ali interni ed esterni e con lui tutta la comunità di base e forse noi tutti ma il suo viaggio appunto è un viaggio dai margini come lui stesso di ridefinisce cioè
Espressione
A questo proposito uguale diciamo di
Un grande studioso avere male che sa IARD allievo di bulbi che usa il termine appunto di
L'asse noi ci troviamo tutti ai margini e dobbiamo in qualche modo molte categorie si trovano i margini e dobbiamo appunto
Abbia avviare un viaggio iniziare un viaggio chi dà i margini ci porti al centro ma con la valorizzazione dei margini cioè io non credo che si debba
Rima
Direi margini se non intendendo margini come appunto è stato detto con una ricchezza che che questa parola ma si deve
Invece
Iniziare continuare riprendere questo cammino dei margini al centro proprio per cercare di
Di portare al centro ricchezze valori che nel centro non non c'erano quindi si si deve arrivare
Nel nella città portando tutto il bagaglio della periferia qui ci sono tante e citazioni importanti di questo rapporto città e periferie che ricordo appunto soltanto per Peppe e porci una domanda
Intanto che questa imprescindibile relazionalità per città tra periferia e cita sente relazionalità che non prevede che non deve assolutamente assumere nessun valore come dire gerarchico e li optare appunto descrive la periferia che si fa megalopoli
Come un festino metafisico ma anche come luogo dell'estremità e dice appunto una frase che mi piace citare
Perché decise Roma sia questo
Se l'Urbe se diventa Orbassano se la periferia di viene tutta la città allora la megalopoli non ha più fuori e di conseguenza e priva di un dentro
Ecco forse ci dobbiamo chiedere se Roma sia questo luogo rischi di diventare questo luogo delle stranita Sennori non teniamo presente questa valorizzazione dei margini e soprattutto come
Se non non pensiamo l'entrata di categorie pere per secoli escluse pensiamo punto io
In particolare penso alle donne che non hanno cittadina non hanno una completa cittadinanza penso agli emarginati agli immigrati ai poveri agli omosessuali
Hai diversamente abili ecco tutte queste categorie che devono entrare al centro portando portando il bagaglio
Dei margini
Da questo secondo me deriva anche un modo o altro di di pensare Dio e anche qui anche qui mi richiamo alla speculazione alla riflessione
Di alcune teologo della dell'America latina e in particolare appunto
Marsella causerà ed che parla appunto della
Possibile distinzione
Secondo me molto sottile questa distinzione e non
Non puramente così capziosa tranquillo ai margini è un mio marginale
E appunto nemici io
Ai margini è in qualche modo io che vede una anche una
Una centralità invece forse noi dobbiamo pensare il dio marginale
è il frutto di una teologia nuova cioè il Dio e credo che sia il dubbio che si ritrova nelle pagine di Francione il Dio come passione per la giustizia il Dio che libera gli oppressi
Tra cui le donne Dio che risponda le questioni nodali dell'umanità quali sono in primo luogo il bisogno di pane ed equità e tante appunto sarebbero le lei le questioni e anche
Le possibili domande da rivolgere a questo a questo Dio che ci ci si presenta appunto grazie ad una rilettura di tutta la di tutta la tradizione
Quindi il Dio che rompe con l'idea dell'unicità favore della pluralità il Dio che esce dal progetto evolutivo in teologia e si propone in azione di trasformazione sociale ecco questo credo che sia
In qualche modo chiedo poi sia in qualche modo riconducibile alle alle concezioni alla concezione alla riflessione di Franzoni un di ordinanza che si ritrova in azioni di trasformazione sociale e in processi di coscienti trazione
Quindi io appunto che non è
In una posizione di controllo delle frontiere ma è ovvio che arricchisce questa questa sua stessa posizione
Mi avvio alla alla conclusione vorrei dire che da questo testo noi siamo invitati a proseguire il viaggio appunto in molte in molte direzioni proprio perché secondo me
Questo questo testo cc
Propone un un viaggio molto molto ricco ma intanto appunto direi che si potrebbe continuare questa questa metafora dei margini
Pensando appunto che noi dobbiamo oggi
Portare il nostro bagaglio in un altro centro non semplicemente nel centro delle città
A ma nel centro dell'Europa e quindi il viaggio dovrebbe continuare dalla città all'Europa focalizzando il punto l'Inter l'itinerario di chi
Non è
Ancora incluso di coloro che per secoli sono stati stranieri e periferici
Un altro itinerario interessante che si potrebbe sviluppare che qui è accennato ma in qualche modo
E lasciato appunto ai margini perché tante cose tante altre questioni irrompono e e su cui appunto piacerebbe discute e il nodo della laicità dello Stato ecco io credo che da tutto diciamo il discorso la
L'esperienza anche dolorosa di di Franzoni si potrebbe riproporre questo tema della laicità dello Stato anche per la presenza ormai
Di varie di varie religioni ed nell'ultima pagina di questo testo si parla del convivere delle nella società di religioni diverse e qui
Io credo che si possa cercare ancora attualmente questo è un dibattito enorme che che vede la presenza di molti interlocutori non posso trattarlo qua
Io
Vorrei dire soltanto che secondo me questa non è un'opera conclusa o conclusiva
Le ultime parole appunto solo un invito a cercare ancora a cercare intorno alle identità della religione e al nostro spesso modo di vivere
Dividerla si fa un accenno a precisamente all'esodo e alla possibilità di vedere da lontano senza arrivarci
Alla terra promessa però Franzoni più ottimista e dice che a suo parere a differenza di Mosè noi talvolta la tocchiamo con mano perché viviamo momenti felici di incontro e di riconoscimento
Che persone che sono con persone che sono diverse da noi io
Sintonia con questo
Utilizzo l'espressione il titolo di un libro di un'altra anche un'altra teologo e scusatemi se cito
Molte molteplici Scilla Collins che parla appunto della possibilità di vivere qui e ora terre nuove Celli nuovi ecco
Se non
Noi abbiamo la possibilità
Sta anche
Innovi vivere ora terre nuove cerimonie poi voglio uno un'ultima osserva
Una penultima osservazione
Circa quello che è stato detto da dalla Valle sulla sull'autobiografia ecco io credo che questo appunto
Questa
Il fatto di scrivere una biografia ci immette come dire nell'ambito del nell'ambito nella diciamo nella tematica anche questa
Molto molto ampia della memoria ecco se quello di Franzoni è un viaggio molto intenso segnato da momenti significativi da cambiamenti arresti
Vorrei dire che lo sguardo retrospettivo di a chi ha voluto scrivere un'autobiografia cioè un libro della memoria
Vuole anche aprirsi appunto vuole anche aprirsi al futuro perché
Tutti questi ricordi questi questo percorso
Prego il tempo quindi per la memoria che qui appare non è un regredire nel ricordo ma è un desiderio di comprensione del senso assume il significato
Di un cammino ulteriore di un volo mi piacerebbe dire un rielaborare diversi altri viaggi cammini differenti anche quelli abbandonati
E dalla memoria riemergono o nascono corrotte inesplorati
Infine l'ultima osservazione veramente l'ultima è intorno al termine che o
Qualche volta già ricordato del riconoscimento
Termine riconoscimento anche qui mi mi mi soffermo sull'ultima pagina
Dei di questo testo in cui appunto Franzoni racconta un'esperienza d'incontro con pastore valdese
E e e credo che si sia realizzata in quella occasione per loro una sorta appunto di riconoscimento mutual scambieremo le reciproco ecco
Io credo che su questo dobbiamo soffermarci riconoscimento
Che anche qui mi aiuto con un autore fondatore che mi è caro
Richter riconoscimento che vuol dire anche riconoscenza in francese
La l'unica lingua
Che
Con la stessa parola Re con il sasso esprime i due i due concetti riconoscimento dell'altro e riconoscenza
Per cui il riconoscimento si trasforma
Da attivo in passivo io sono
Io sono riconosciuto
Ecco io credo che questo sia
Possa essere il nostro percorso del riconoscimento
Di riconoscenza nei confronti appunto di Franzoni per quello che è stato ed è
Per la sua intelligenza per i suoi studi per le sue prassi
Che sembrano attuare l'invito delle crisi aste apprestare considerazione I Gigli dei pirati e agli uccelli del centro grazie
Abbiamo la
Francesca Brezzi per questo suo intervento mi pare che abbia fatto una bellissima addirittura
Questo
Premette anche Attila proprio del testo stesso mi pare che è andata
A cercare di decifrare anche proprio questo il ministero
Questa attività di questa esperienza di questo rapporto
Cosa piccola storia da grande storia
Ho posto delle domande aperto delle piste mi pare che veramente sia
Contributo molto notevole per fortuna è tutto scritto quindi lo consegneremo tredici metri della comunità
E spero che però non vengano solamente chiusa ma
Da un signore dall'esterno
Ci riflette
Ho notato è che abbiamo
Dongiovanni allora penso che tocca più di adesso dire in che modo
Abbiamo richiamo
Maestro
Attraverso
Queste banche evidente
Stesso
Anche a vostra disposizione
Presentate
Contabilità
Bontà diciamo contatto indulgenza
Presentatori
Direi che in un qualche modo io
Ho già parlato quindi vedo qualcuno poco
Diciamo perché con serenità il fatto di dover parlare ancora
Quindi sarò veramente spero
Ora
Tre volte che qualcuno prenda la parola colpisce sarò breve e questa in generale di cattivo augurio
No spero
Dunque
Molto si è parlato di questo titolo di questa espressione
Marginale
Vorrei fare una cosa che forse non è stata detta sulla storia di questi titolo perché non è il titolo originale
Del libro
Il titolo avvicinare che gli avevo proposto era
Dalle strade asfaltate al sentieri erbosi
I Sentieri voti
E questo veniva
Intanto c'era questa preoccupazione
Non voleva non diciamo perché avessi paura di presentare così moglie uscirà stati dei momenti
Di
Impongono pesava contava che
Fatto dei passi bene nel corso della vita se penso
Audizioni degli stupidi così via poi
Anche
Monastero
No non sono riuscito a finire la tesi di laurea
A Sant'Anselmo Pica e il padre a parte il destino anche trovai a far fare c'è bisogno di un rettore del collegio eccetera chiudi col vecchio
Ettore fai la tesi
Invece io andai via fatta di lanciare il collegio perché ho troppa picchiarle e così via quindi sembrava quasi che ci fosse una sorta di crescendo affinché
Dovendo eleggere oltre comunque nominare perché la parte di Zappa
Alla base ordinati attigui esso il tetto all'approvazione della Santa Sede
Credo quindi dovendo nominare una base avendo questa fase disponibili saper parlare ai giovani il satellite accostare quelli in via sale se lo Menis ho trovato
A base di San Paolo mi sono trovato a voi membro del Concilio a intervenire anche in Conferenza Episcopale poi
Polvere della fiducia e di Paolo sesto
E del del Segretariato per l'unità dei cristiani e quindi
Con degli incarichi delicati accogliere appena vola altri patriarchi eccome correntemente degli armeni il
Il
Il primario il private della Chiesa anglicana eccetera sto e anche
Dei compiti importanti del mondo dei religiosi perché spesso diventano certo punto vicepresidente nazionale
Del
Decisiva del
Comitato Pedrizzi competenze superiori maggiore ecco e quindi allora
Sembrava quasi che io con questo titolo volessi
Per così dire fare sfoggia di queste e poi
Dire come
Inciampando poi negli avvenimenti attraversarlo da avvenimenti storici che ecclesiali poi scivolata ma
Il titolo non piacque
Non piacque all'editore era troppo poi cervellotico un po'intellettuali in lista
E quindi non
Non non digeribile
E allora io ripiegare risorse su questo titolo qui a e le stesse non marginale viene
Dal fatto che gli Stati Uniti le comunità cristiane di base
Vengono chiamate grassa frutto con mollica disse cioè
Comunità che incamminava schizzetti quindi io per non perdere tutta la mia intenzione la sede delle strade asfaltate
E e disse che attualmente comunque però non volevo perdere il concetto di camminare
Perché non volevo che diventasse un libro avviando una specie di amarcord nel quale si ricordava tanti avvenimenti sei sottolineavano alcuni si poteva fare anche una cosa
Quindi gradevole accettabile soprattutto per chi aveva vissuto no don Matteo
Ha ricordato il patto fra professionisti
Ogni tanto il passo eccessive suscita perché certe cose negli anni Settanta affrontate vissute collettivamente e così via ma io non volevo che porta l'amarcord
Volevo e qui a dire che comunque si incardina allora nella stessa direzione con cui si camminava
Per uno un rapporto
Con col mondo
Con la la gente quelli già finali con i non credenti con le altre aree
Cristiana eccetera eccetera
Il cammino c'era ancora perché Cetrangolo fotografa aspettavo l'ordine e quindi
Per carità
Non cercate applicazioni molto ideologica e per e
Non
Non pensava capirlo però
Il concetto poiché c'era un'altra
In chador un'altra
Suggerimento sul concetto di marginale perché recentemente
Ed è
Tipo letterale recentemente uscito occulto dall'arte in funzione
Non c'era la parola marginalmente più due Pirelli Galilea
Mi pareva
E dire
Trae
Tenti di interrompermi veramente all'ITEA era come dire
Sorda cinquant'anni fa in Italia quello
In altre zone
E quindi per giudei tant'è vero che certo
Ivan Felice questa ispezione
Quando si dice a Gerusalemme
Messaggi
Che viene
Dal
Dannatamente e che cosa fai convertite di buono dall'altra perché valuteremo
E quindi
Ma poi
Recentemente si sono uscite terreni polmoni
Divenga
Ottantadue di
Privato
Del vescovo eccetera eccetera
So che voi volete marginali
Ecco perché ritenete non è una cosa
Cioè nei centri
Questa scelta del titolare Vic divenire abbastanza facile
Come chiedo fumare
Marginale e quindi perché
Da un po'di tempo adesso toccato questo tema
Del riconoscimento
Ed che poi
E frontaliero
Col
Corbelli
Visto lo scioglimento
C'era
L'accogliente
E da un po'di tempo io sono abbastanza affaticato sul tema
Che io sia straniero questo mondo
è un tema antichissimo in tema di Martone
Nel quale
Vede che il mondo va in un certo modo secondo cui va bene
Cioè
Formale
Perché è un mondo tutto fondato sulla giustizia sull'ordine
Sulla prevaricazione dei potenti sui deboli e così via
Quel poi comprende un errore da un mio
Quindi scivola nel vitelli mobile Regione
Cioè l'avvio della giustizia
Prospetto non è in via di sviluppo
Il biodigestore invio straniero questo fondo
Che compare diverso che in un qualche modo prender respinto da questo mondo quindi non e chiedono quindi sforzo a volte avviene uno respinto da questo mondo è uno straniero che porta un discorso che
Sì cofactor discorso
Inaccettabile discuto in quell'ambito
Il discorso della Misericordia scendere nei confronti di una sorta di livelli dal PD obiettivo per cui
Ciò che domina ciò che prevale su chi vince che tende a vincere e ciò che più saggio e più forte con il rinvio di fronte a questo discorso quando arriva un discorso di fermarsi
Fermare la crescita per non togliere lo spazio non togliere l'ambiente non toglie il territorio è più fragile via l'idea
Torres
Soltanto una stupidaggine voglio dire
L'idea la specie umana
Homo sapiens odi Neanderthal abbia
Modificato l'ambiente in modo dal tale da rendere invivibile non lo
Romagna
Accettabilissimo dal punto di vista di molti evoluzionistica periodi rispetto
No
Non soldi tale per provento tutti i giorni dappertutto anche nei giorni nostri
Che sono sempre
Quelli che sono più forti Unione
Più qual è il ticket devono essere
Si auto premiano nel tempo ma
Pretendo
Gli aventi diritto di essere premiati e se questo significa
Diciamo rendere sempre più poi dopo si chi carattere
Più infelice la situazione dentro debole
Questo non si potranno imparare qualora
Col d'urgenza con la beneficenza che a sua volta
Al ancora utile portare da Potenza
La la forza dei di quelli che già quest'anno venite Gesù venga
Accolto come uno psicopatico come un forte
Margherita dice PC dopo perfino la sua famiglia variabili fratelli lo inseguono perché
è diventato ma
Posseduto da un bel monumento di
La stessa cosa che
Dicono paziente del Presidente
Proveniente da Gerusalemme
Ormai
Posseduto
Desiderata ente pubblico
Domina gli altri temi nuovi
Soltanto perché lui essendo nella qualità del del principe di tutti debole Ghepard comunque riesce a comandare a domandare soltanto all'apparenza
Quindi la Misericordia l'amore che ricomprende una patologia
Del mondo
Quest'idea
Sicuramente sbagliata per carità
Quando sento
Intorno a me è un grande
Grande diffidenza verso quest'idea che in realtà
Bene sia uno stabile
Perché
Ritenete doping è giustamente che
Di
Dico corpuscoli Vibo montassi ai livelli di essere
Bello
Buon lavoro il giusto
Siano rinunzi inabili in tutto concluso non soltanto prigionieri
Del verbale perché in casa io a questo
Non riesco più vederlo e quindi vedo che seguire Gesù nel seguire effettivamente
Uno sgradito
All'assetto
Altro il sistema alle ortiche
Tempi che non può che essere vista condividi non so cantare
Criminali a quelli che dicono agli stranieri restringe i tempi
Perché la situazione città aspetti trattando non so dire questo però sono Porqueddu e sono colpito straniero
A dire che quelli che vengono dall'Africa
Sono utili della della terra tutta la terra
Qui
L'errore
Accolta incompatibile con uno spirito
Divino
Lo spirito
Del WTO straniero di cui io sono
Adoratore di scivolo ecco
Seguiranno sempre a cercare si conosci meglio quattrocentodieci apicale
Di essere riconosciuti e accettati perché
Diciamo dal punto di vista anche un po'Baltico nessuno poco e niente dalle proprie malattie se non
Dividendole fino in fondo quindi al momento in cui tutta l'umanità si appassionasse il sequestro Paschos si appassionasse di questa furia
Questo squilibrio
Di per sé questo che perché muove il mondo
Quindi non occhio
Da questo momento non ho avuto più povere della parola
Della parola
Diciamo marginale
Piaciuto anche che tutti
Che è stato fatto Visconti Roma centro si sia preoccupato delle periferie
Però lo spazio che scavi bene mi troverà tant'è vero della periferia in Roma centoventisei
Grandi
Grandissimo
Farsi belle
Delle delle forze
Ragione della giustizia
Bene dei principi che liberalismo
E e scendere
A condividere
E quindi
Questa idea
Anche su questi carico come concepire
La chiedete il povero importante conciliamo con grande fatica qualche anno il piano tornata essere attentamente il
Anzi credo che anche quel gesto
Di
Paolo sesto di togliersi la parziale reperibili testa
E i
Porgo sulle ginocchia di patriarca però appunto parlato pasta parlare di chiedere i poveri perché chi è per i poveri essenze perché se
Settantasette staff controllo
I benevolenza e di superiorità alla quale lui per i poveri fa del bene
E quindi col massimo quattro zampe fissa per risponderò capisco l'italiano che aveva detto ma
Perché c'è di nuovo
Quando parliamo di chiedere dei poveri non c'è niente di nuovo che è sempre stato Pepoli mettiti in capo
Prende la parola perché è vero che la che sempre bene informatica sempre lasciato i poveri immigrati riveniente anche delle nuove
E tempo che orchidee popoli è sorta
Questa è la scintilla di
Muoversi di lottare contro una libertà papà che non è la virtù
Ma è un'imposizione un'oppressione e tempo che la Chiesa sia contiamo poco di adottare Plum Paolo sesto avvertite per cui a Roma un altro impianto la lista qua fare non per nulla DVD romanzi leggeva
Mauro sesto
E addirittura bastava torna torta
Di leader cinese Mauro Rossetto oppure di portar via dei latitanti
Moro Montini mostri era considerato
Così da diciamo
Cattolica promana considerato così proprio perché considerata
Il potere temporale
Camuffati forma nuova con
Influenze che ci aveva
La Chiesa gerarchica nei confronti
Del dei partiti politici eccetera seguita capacità del potere temporale anche
Nella calma vaso
Dono normativa suscitato
Sufficiente
Sospetto nei confronti perché ancora
Quindi
Io
Cronica quindi richiedono
Raccomandazione però
Tutto quello che Vittorio cupping col Ministero nel cestino la monnezza
Perché
Vuole essere un'ideologia una proposta l'unica proposta camminare
Cercando il riconoscersi egli riconosce non perde vertenze non mentire a se stessi insospettire commenti dagli altri
Colgo nei momenti di empatia perché sono rari
Accogliere lo spirito quando viene non so se biologica straniero verso il cittadino sappia
Avvertita su questa terra eccetera però
Dell'importante camminare in modo che questa
La nostra insufficienza del contingente
Collettive si trasformi in momenti di paralisi dormite titola ricordare lo dico per dire nero Paradiso e libertà che
Abbiamo letto anche insieme
Adesso che non ci ritorno abbiamo letto insieme e c'era un invito a modificare
Attrazione il
IGP prima di concludere voglio dire un'ultima parola
Sulla
Sulla contribuzione sull'accogliente nei confronti
Degli ultrà conserva
Perché io
Se ti presento
Busto
Porta un gruppo di piani
Abbiamo
Che
Interrompervi monogruppo Giovanni contro o
Comunista
Giunta
Del provato tecniche ci devono andare a comperare
Al bisogna andarci Ballroom punta di piedi perché è gente che ciascuno avviati interdizione
No anzi significativi di capire parte
Io ci ho provato una volta soltanto scrivendo un libro
Dopo l'ultima situazione centonove era incappato pure il controllo del Venerdì Santo
Se c'è comunque un po'riduttivo russo
E poi siccome stavo coscienza capisco
Non volevo farlo cantare in gregoriano perché
Molto bella ecco oltretutto nessuno
Concepisce nel suo cuore parlava anche dopo onniscienti culti
Dottor Longo futili un titolo comprenderemo persi e quindi tutto era veramente
Ampio non parlava più per Bartiromo incentivata la tappa
Tutti coloro che ingiustamente
Nel silenzio generale Peniscola abbiamo bisogno di un corpo molte San Paolo sono vecchi popolare voce tremolante continuato a Sant'Anselmo
E quindi scelto di ore
Ma maestro del ruolo che canti persino volentieri Ciclope il maestro e che un buon Raffaele Federica
Va bene per il che vuol dire
Effettuiamo una
Tuttavia
Fermare
La città andiamo pensassimo e ceppo molto a cuore controffensive iscritto per questa
Uno dei temi sia no
Mi fa specie
Faccio nel territorio culturalmente il parcheggio
Parto giovedì ultima tentazione cui avanza l'ipotesi
Dopo una volta prendiamo atto duecentoquarantanove dieci chili quindi domande
Monopolio bellissima quella cattiva buttata via scartato eccetera eccetera
Conta
Moltiplicate le nonché localmente incerto vedete tutti i modi pensa
Di ormai sono apposto
Nessun altro racchiude rubarmi nessuna malattia potrà più colpiti
Però
Centoquaranta anni va bene
A un certo punto
Un darglielo porterà via nei
Dalla vita la morte
E quindi rimane innanzi definisce allora tanto vale
Si accosta ad alcuni racconti che
Mercati dalla parte dell'industria non comporta
Concerne
Butto
è indice adiacenti richiesti terze Wachter Cammarelle incentivi tutte queste cose e io ricordo insormontabile tale almeno
Dal
Anche se il casco
Non
Non disperdere
Questo concentriamo sentimenti libero
Me l'ha restituito i poi glielo restituito infantile eccetera fanno dai peraltro con aste Francia
E ha detto
Ben è un originale
Alla fine vorrei dire
Entrando
Vie
Un po'clandestine
Campobello si possano trovare delle persone che ad un certo punto
Accetta un concetto fondamentale
Che la chieda può aprire prezzo delle cantonate formidabile con con un po'soprattutto
Su quello che riguardava
Il costanti il modo
La Regione stato battuto con guardando ma qui molto scomuniche eccetera eccetera
Può
Aperte delle cantonate tecnico-economica che potremo fare
Io
Non me la sento e compianto quando hanno scontato
Perché secondo me
Questa gente
Sindaci un altro fuori
Metto anche tu parlavi molto dipende da un certo punto tendente al telefono nasce un altro forbito
Giustamente come dice
Questi cacciare attestare confine del vento del poi fino appello
Questo Beltrami e
Inutile
è superato e allora
La mattina rimpiazzare
Recepito
Diciamo il messaggio
Avanti
Continuare
Il richiamo
Carte cerchiamo
Dicono
Avevamo
E ancor più specifico questa
Parossismo ospiti
Esterni
A
E lo ringraziamo adesso sono quasi se
Vorrei chiedere
Se ci fossimo
Allora vorrei concludere questa
Si era
Qualcuno gran umana
Tenendo presente in virtù
Siamo diciamo
Ciani
Va bene
Non è a nome della comunità di San Paolo perché appunto è
Comunità ed esprime
Sempre
Familiarmente collettivamente la sua voce
Quella del ringraziamento
Quello dell'impegno continua
E
Ed anche a chi CIA in questa serata così
La lettera
E sul Berta anche
Non solamente la comunità a Bari sul tetto anche
Questa
Questo Comune questa chiesa
Questi amici e amiche
Che in questi più di quarant'anni hanno camminato
Assieme
Ai giovani
Grazie
Commosso
E impegnativo
Io direi che cenno invece sul tecnico avvisando che
Radio Radicale ha trasmesso
In televisione e in radio questa serata quest'incontro che è di se è possibile scaricarlo da questa sera stessa
Basta andate superabile apicale cliccate
I se inseguire i segnali
Quest'operazione
Purtroppo l'editore
Nuovo ha soddisfatto le nostre richieste di avere la disponibilità del libro
Qua nella libreria
Di questo museo
E quindi anche coloro che lo cercavano e che ce l'hanno chiesto ripetutamente
Sono rimasti delusi come lo siamo anche noi può essere richiesto però in ogni libreria
Perché editore Rubbettino
è dotato di un servizio di distribuzione adeguata in qualche libreria il giorno dopo spesso quindi danno se la mossa
Credo che purtroppo dobbiamo
Rispettate il personale di questo mondo di questo
Museo
Di questo comune
E anche di chi ci ha concesso la sala fino alle ore diciannove
Camillo tutti