20MAG2014
intervista

Economia: intervista ad Ermete Realacci sulla competitività dell'Italia

INTERVISTA | di Stefano Imbruglia RADIO - 16:53. Durata: 14 min 52 sec

Player
Ermete Realacci - deputato del Pd, presidente commissione ambiente alla Camera e presidente della Fondazione Symbola - prendendo spunto dal rapporto stilato dalla Fondazione Symbola, Unioncamere e Fondazione Edison sulle "10 verità sulla competitività italiana" parla dei punti forza della nostra economia e indica i punti sui quali fare ripartire la nostra economia.

"Economia: intervista ad Ermete Realacci sulla competitività dell'Italia" realizzata da Stefano Imbruglia con Ermete Realacci (deputato, presidente della Commissione Ambiente della Camera dei deputati, Partito
Democratico).

L'intervista è stata registrata martedì 20 maggio 2014 alle 16:53.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Agricoltura, Ambiente, Commercio, Concorrenza, Ecologia, Economia, Energia, Enti Locali, Governo, Impresa, Industria, Italia, Lavoro, Politica, Produzione, Renzi, Societa'.

La registrazione audio ha una durata di 14 minuti.

leggi tutto

riduci

16:53

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

La radicale ci occupiamo di economia e lo facciamo prendendo spunto da un rapporto
Stilato dalla Fondazione singola da Unioncamere e la Fondazione Edison là dove in questo rapporto in qualche modo vengono demoliti alcune luoghi comuni sulla
Competitivi sull'Italia sono sull'economia italiana e non ci facciamo un po'illustrare
Questo rapporto e poi andiamo un po'il tema anche alla green economy con parlandone con il Presidente di Fondazione singola nonché Presidente della Commissione ambiente del territorio i lavori pubblici alla Camera Ermete Realacci benvenuto Realacci grazie e buongiorno
Allora insomma voi cose riceve dieci dieci verità mi pare
Sull'economia italiana insomma quali sono questi luoghi comuni
Fili noi abbiamo fatto questo rapporto peraltro abbiamo presentato alla stampa estera per cercare di fare un'operazione
Anche un po'di se vogliamo di trasparenza diciamo su quella e di verità su quella che è lo stato dell'economia italiana ora sta in Italia a enormi problemi come sono com'è evidente a tutti no i sono problemi legati a mali antichi anche nel Paese che non è mali legati non solo diciamo ovviamente ha all'enorme debito pubblico ma anche
Alla burocrazia soffocante all'illegalità alla corruzione alla DC eguaglianza
Diciamo un po'quelli che abbiamo sempre sentito allora è bene che sono Mario ovviamente enormi
Però molto spesso diciamo la maniera in cui si guarda all'economia italiana
è un po'troppo diciamo
Sapienza Maddox ancor prima diciamo e ci piangiamo addosso abbiamo l'atteggiamento a volte troppo prono nei confronti di letture della nostra economia
Che sono un po'da fratelli Canova fondo con internazionale le agenzie di rating mentre invece è utile vedere non solo i nostri enormi problemi
Peraltro enfatizzati da una situazione in cui il mondo sta cambiando si affacciano grandi Paesi
Ci sono grandi questioni come la questione climatica e ambientale ma abbiamo anche delle una una forza delle nostre economie molto subito a quello che si crede in particolar modo noi
Il queste dieci verità proviamo ad analizzare alcuni elementi di questa forza innanzitutto
Si parla sempre di un'economia italiana poco competitiva questo corrisponde al vero soltanto in parte ridotta nel senso noi siamo molto poco competitivi per quanto riguarda le inefficienze
Del nostro sistema in parte quelle che avevamo detto le lungaggini la burocrazia
Il cattivo funzionamento della macchina pubblica e anche nel calcio ci riconosce che spetta nel nostro Paese ma se noi andiamo a vedere
Come l'Italia si rapporta al mondo lacerazione è molto diverso nel senso che
Nel nel corso di questi anni in realtà i nostri prodotti hanno nel mondo mantenuto le loro posizioni molto più di altri Paesi in questo momento
Nel mondo ci sono ci sono cinque Paesi che hanno un surplus manifatturiero su prefetto Pria dico
E questi cinque Paesi si chiamano Cina
Germania Giappone in Corea del Sud e Italia top per quanto riguarda il surplus manifatturiero per esempio l'Italia è molto più forte della Francia dell'Inghilterra
Non parlo della Spagna di ancora più indietro e solo la Germania fra meglio di noi
Se noi andiamo a vedere poi per esempio le disaggregazioni di prodotti mondiali Necci sono nelle classifiche internazionali
Si identificano oltre cinque mila tipologie di prodotti
Bene scopriamo che l'Italia
è mamme taglia possiamo dire usando una metafora cioè
E la prima la seconda la terza Cannelle surplus in quasi mille prodotti cioè fra primi posti secondi fosse terzi posti
Siamo Frette fra
Sappiamo una una una una priorità diciamo sugli altri Paesi in all'incirca mille prodotti di nuovo soltanto alcuni Paesi
Per esempio la Cina la Germania fanno meglio di noi da questo punto di vista e possiamo continuare in altri settori per esempio
Si dice sempre che l'Italia non è particolarmente indietro per quanto riguarda il turismo questo è sicuramente vero
Se parliamo delle potenzialità forse giudice più che abbiamo perso delle posizioni rispetto a qualche anno fa ciò che non siamo saputi adeguare alle nove e cioè più per
Perché siamo abbiamo meno presenze rispetto alla alla Francia e la Cina e la Spagna pare in Europa sì
Questo è rispetto alla Spagna e il sicuramente vero però se uno va a vedere nonché gli arrivi che per quello che riguarda l'Italia sono ovviamente diciamo viziati anche dal fatto che noi non abbiamo abbasso
Perseguono parte
Dalla Cina o dal Sudamerica per venire in Europa difficilmente sbarcherà in un aeroporto italiano quindi ci sono le persone delle sono gli
Vivi non sono le pernottamenti ecco per utilizzare operare a leggere i pregressi e noi andiamo a vedere i pernottamenti e in particolar modo andiamo a vedere i pernottamenti
De coloro che vengono fuori dall'Europa scopriamo che l'Italia il primo Paese europeo cioè nessun Paese europeo a più turisti
Che più notti diciamo trascorse dei turisti extra europei
Sul proprio territorio in particolar modo siamo per esempio il primo Paese europeo per numero di pernottamenti dei turisti cinesi giapponesi coreani del sud brasiliani australiani statunitense canadesi
Cioè per capirci la zona ricca del mondo quelle emergenti e poi quella in cui noi possiamo diciamo
Realisticamente puntare per aumentare la forza della nostra economia
E così potremo proseguire diciamo per per esempio anche per quello che riguarda
Diciamo l'll l'arredamento della nostra economia che come sappiamo è diminuita
Ha un PIL che diminuisce diminuisce mica maniera molto forte queste dovuto molte al mercato interno mercato interno che è stato
Fiat scatto dalle politiche
Di asperità di rigore che investa unito dalla diseguaglianza redistribuzione della ricchezza dal fatto che
Molti cittadini sono impoveriti dal fatto che manca lavoro ma se andiamo a vedere la nostra propensione all'export in quasi tutti i settori
Perché è andata avanti nel corso di questi anni quindi diciamo
Voi insomma praticamente di
Dice inutile che non c'è stiamo qua a piangere addosso
Le collegamento invece non c'è un sulle cose positive e l'
Nella ripartiamo sono autorevoli ma concentriamoci sui nostri veri punti deboli ecco se vogliamo far ripartire l'economia oltre ad aiutare ovviamente
Questi pezzi di economia e le sono molto forti
E peraltro sono molto trasversali spesso si incrociano peraltro così perché l'economia con un'innovazione che lega dei processi e prodotti all'ambiente
Oltre il venti per cento delle imprese italiane dall'inizio della crisi hanno fatto investimenti nella green economy che sono le imprese che poi che esportano di più innovano di più producono più posti di lavoro nei campi più vari perché da me diverte molto
Raccontare il fatto che IPB di Shanghai di Pechino di CONAI larga di Copenhagen reddito non penna giocano succhiotto italiana
Perché tra i settori in cui l'Italia è leader oltre a tanti settori la Mecca però dalla meccatronica alpino data dal made in Italy tradizionale
Al alla pelletteria ecco uno dei settori in cui siamo leader quella delle giostre perché le nostre giostre vincono nel mondo Joplin come perché saranno fatte meglio in maggio saranno più divertenti
Ma rispetto ai concorrenti tedeschi penose Giorgio sono più leggere consumare la metà dell'energia però ecco c'è tutto questo
Spesso nel giro di faceva notare cioè con concentriamoci sui veri problemi del Paese però spesso succede che i veri problemi del Paese insomma la diciamo che
La
Se il dibattito politico o viene in qualche modo influenzato probabilmente anche da grossi centri studi dei grossi associazioni le categorie principi che debbono in qualche modo indicare le priorità né economie che spesso non sono quelli perché spesso si fa non so di là del lavoro o si parla di altre cose mi adeguo
No il perde lavoro nel senso di flessibilità e c'era insomma perdendo di cui sta invece magari innovazione la ricerca e confronto le non c'è il rischio che questa debolezza della classe politica che si fa
Dettare da interessi legittimi ma di parte l'agenda economica insomma abbia influito questo nostro declino
Non c'è alcun dubbio non è però una debolezza soltanto dai scende scendevano dipende anche da letture internazionali leggerlo e ci ha molto
Purtroppo sommabili delle letture riceverlo no però diciamo noi siamo succubi di quelle che ci vengono proposte perché voi non tutte sono diciamo consigli unanimi come
Letture per noi spesso vengono prese alcune cose insomma cioè fanno comodo ascia di fanno comodo a particolari categoria particolari centri di riflessione di potere e questo è una debolezza anche nella pure
Io faccio un esempio concreto noi abbiamo discusso molto lungo della vicenda dell'IMU sulla prima casa no ecco estremamente importante insomma tra la primo sulla prima casa nel due mila dodici un l'ultimo anno in cui è stata pagata no
Valeva duemila dei rimedi a duecentotrentacinque euro a famiglia se no
Fra una casa costruita bene una casa costruita male non c'è differenza fra una pur non spetta una bolletta energetica da mille cinquecento euro a famiglia io sono sicuro che le moltissimi italiani perché duecentotrentacinque euro di media significati
Tantissimi pagavano meno di cento euro no moltissimi italiani di questo balletto sul primo
Ricorderanno più il mal di testa dovuto allega i nomi che cambiano al calcolo delle aliquote o alle file dai capo dei commercialisti
Che è un vantaggio economico reale mentre appare anche perché diciamo quasi il cinquanta per cento degli italiani era esonerato dal pagamento perché non rientrava vi di non essere diciamo essa ecco uno di quei celebri del dimostrata anche un falso dibattito però è in corso circa un po'di allargare
Cioè sempre quelli dell'Italia che non funziona nemmeno perché queste
Se è vero che c'è questa
Effettiva citarne alcune aziende mentre altre non c'entravo funziona a macchia di leopardo ecco perché questo faccio non è spesso appunto essere la politica succube di i questi centri storici a perché poi ognuno di noi è più facile indicare non solo la teoria del capro espiatorio come nella definita oltre Aldo Bonomi cioè diamo la colpa agli altri di proprie colpe le cieco
Non riuscite a fare emergere di sommare le aziende innovative queste la green economy punto più volte ne abbiamo parlato della nuova Monte mossi pignoleria leggevo avrei no
Ma dove siamo leader mondiali ecco in tanti settori scegliere se il livello del qualcosa devi sulle giostre potrei dirle ripetuta in virtù della meccatronica sulle macchine agricole non siamo fra i leader nel mondo e di nuovo
La nostra leadership delegata spesso un'innovazione che
Legata alla riduzione dei consumi energetici e la riduzione dei consumi di acqua di pesticidi contro i prodotti chimici eccetera
Invece nel mercato interno quello su cui effettivamente ne soffriamo perché lì
C'è la debolezza dell'Italia bisogna concentrarci su quei settori che possono dare una risposta in tempi brevi per esempio l'anno scorso
Il settore che ha prodotto di gran lunga maggiore risultati appunto delle politiche pubbliche intercettato il lei il credito d'imposta l'ecobonus nell'edilizia che secondo i dati del Cresme
E del Servizio studi della Camera ha prodotto una fa una investimenti per ventotto miliardi di euro
E fra diretto e indotto un'occupazione di trecentoquaranta mila persone senza considerare anche il vantaggio per l'ambiente che significa consisterà il vantaggio dell'ambiente e la riduzione dei consumi energetici e l'adesione di bollette delle famiglie
Cioè il che che ripeto è molto superiore a quella dell'abrogazione dell'IVA allora concentrarsi per esempio su questi settori manutenzione del territorio
Buona l'idea del Governo di ripartire dalle scuole che perché quello di nuovo significa riduzione dei consumi energetici e ricordo che
Solo le scuole italiane consumano ne hanno mica per trecentocinquanta milioni di euro di energia no
E tutti gli edifici pubblici consuma ogni anno cinque miliardi di euro di energia e per esempio nella spending review di questo non si parla
No mentre lì è possibile fare dei risparmi adesso senza esagerare ma ridurre di un terzo questi consumi assolutamente praticabile no e si parla di miliardi di euro se no
Allora c'è bisogno anche di una nuova maniera con cui guardare il nostro Paese e le politiche ripeto combattendo le debolezze che sono tante
Ma anche scegliendo i settori su cui puntare un po'quest'operazione fatta sulle dieci reca tende anche accetterà a ridefinire le priorità
Io azione diciamo se lei dovesse dire insomma persone sono abbastanza lunghi in quaranta secondi quali cioè se le fosse il nuovo ministro del sui dell'economia dell'economia quale
Cioè ecco quali sarebbero per lei le priorità su quale puntare in base a quello che voglio insomma questo studio
Per far ripartire in maniera seria l'economia non solo con gli slogan dunque per trovare il nostro posto nel mondo l'Italia del fare l'Italia innovazione ricerca e conoscenza più capacità diceva Cipolla di produrre all'ombra dei campanili cose
Che piacciono al mondo quindi qualità
Bellezza questo nel territorio al centro del per rilanciare l'economia all'interno
Serve distribuire meglio che la ricchezza e puntare sulle settori a più alta intensità di lavoro quindi innanzitutto un rilancio dell'edilizia legata alla qualità era figure anche la sicurezza antisismica per tornare alle scuole noi abbiamo oltre la metà delle scuole che sono state costruite prima che venisse emanate norme antisismiche
E poi una forte azione sulla difesa del territorio cioè puntare su quei settori che possono attivare quel capitale privato e produrre rapidamente lavoro
Va bene allora noi ringraziamo emette Realacci presidente della se sta commi della Commissione ambiente e presidente della Fondazione singola tracce se è stato con noi grazie a voi