21MAG2014
rubriche

Radiomigrante - Osservatorio sul fenomeno dell'immigrazione

RUBRICA | di Andrea Billau RADIO - 18:16. Durata: 39 min 51 sec

Player
Trasmissione a cura di Shukri Said e Andrea Billau.

Puntata di "Radiomigrante - Osservatorio sul fenomeno dell'immigrazione" di mercoledì 21 maggio 2014 condotta da Andrea Billau che in questa puntata ha ospitato Shukri Said (segretaria dell'Associazione Migrare).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Agricoltura, Amministrative, Cie, Cina, Comuni, Criminalita', Droga, Economia, Elezioni, Immigrazione, Integrazione, Latina, Lavoro, Mass Media, Nomadi, Pescara, Politica, Prato, Razzismo, Sfruttamento, Societa', Toscana.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 39
minuti.

leggi tutto

riduci

18:16

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Un giorno agli ascoltatori di Radio Radicale benvenuti alla nuova puntata di radio migrante in collegamento telefonico come di consueto Shukri Said
L'ordine Andrea dell'aumento è organo iniziamo oggi Choukri con una documento che abbastanza sconvolgente che riguarda
Il doping per sopravvivere alla fatica nei campi è un'indagine di immigrazione Onlus
Leggiamo questa sintesi
Io un uomo di carne nodi ferro allora dopo sei sette anni di vita cosicché fare
Non lavoro più io e amici prendiamo piccola sostanza per non sentire dolore prendiamo uno o due volte quando
Pausa dal lavoro poi andiamo a lavorare nei campi senza dolore
è questa una delle tante testimonianze raccolte da immigrazione durante il secondo monitoraggio sulle condizioni di lavoro dei migranti sicché residenti nella provincia di latina
Inaspettatamente è emerso che i braccianti impegnati nelle campagne vivono condizioni di lavoro talmente dure che sovente sono costretti a ricorrere all'uso di sostanze dopanti come i rimedi antidolorifici
Autosuff mini strati
Immigrazione ha scelto così di focalizzare la sua attenzione a un fenomeno inedito dalle tinte fosche altamente pericoloso
è l'indagine appunto dal titolo doparsi per lavorare che accende così i riflettori su un fenomeno che mina pesantemente questa comunità di migranti originari
Del PAN già più indiano che vivono e lavorano nelle campagne le porte della capitale
Una comunità sicché
è bene ricordarlo e la seconda più grande d'Italia dopo quella di Novellara in provincia di Reggio Emilia per dimensioni e rilevanza secondo le stime della CGIL
La comunità arriva contare ufficialmente circa dodici mila persone sebbene sia immaginabile un numero complessivo intorno ai trenta mila
Presenze
Uomini impegnati in agricoltura piegati sui campi dodici ore al giorno come minimo festivi inclusi a una media di quattro euro al giorno se riesce a prenderli
Non esistono domeniche né ferie malattie si guadagna poco e male quel che si lavora con qualsiasi tempo in ogni stagione
Non c'è solo la raccolta di pomodori zucchine Meloni ma anche la semina e la concimazione che espone questi lavoratori all'inalazione di sostanze chimiche dannose per la salute
Se non va bene poco male c'è sempre chi è pronto a sostituirti chi ha in quel misero lo guadagno l'unico reddito vitale per il sostentamento e queste in poche parole il Cul de sac in cui si ritrova la maggior parte
Dei lavoratori stranieri un sistema di sfruttamento pienamente rodato dichiara Marco Omizzolo responsabile scientifico di in grazie ore e curatore dell'indagine che spinge queste persone a trovare rimedi rischiosi non solo dal punto di vista legale
Ma anche e soprattutto della salute una forma di doping vissuto con vergogna praticato di nascosto perché contrario alla loro religione e cultura oltre a essere se veramente contrastato dalla propria comunità per cui essa è molto complicato riuscire a capire come recupero non la sostanza dopante e di cosa si tratti esattamente
Quel che è certo però e che questo sia un mercato saldamente in mano
Ah italiani senza scrupoli che si servono di indiani per la vendita al dettaglio come ci ha detto e messi in via prendono da italiani che vendono loro e loro o danno ha amici
E prendono quando lavorano come te capisci mettono in acqua calda e poi prendono si può anche mangiare ma fa più male male a stomaco a gola
Recentemente e cioè a gennaio di quest'anno alcune operazioni delle forze dell'ordine
Hanno portato all'arresto di alcuni sicché e a diversi sequestri di carichi di carichi di oppio
Faccenda né i riflettori sulle possibili entrate di stupefacenti naturalmente non mancano pesanti risvolti sociali l'uso di sostanze
E severamente condannato dal sì chi ISMU così come l'alcol e sigarette la carne perciò si rischia di essere emarginati dalla comunità
Sprofondando in un pesanti sulla mento se in chi ne fa uso prevale la vergogna di disattendere dopo infatti chi accetta di parlarne
Si divide tra la secca condanne un sentimento di giustificazione per i connazionali che cercano comunque di rendere onore a un altro principio alla base della religione sitter lavorare seriamente e con onestà
Non si tratta infatti di doparsi per divertirsi o provare un'esperienza inebriante ma dell'unico modo per reggere un carico di lavoro
Disumano
Alcuni riprendono perché fanno troppa fatica nei campi io credo
Non si corto dossi se noi non sfruttati allora niente droga perché cultura e religione site dice no drogano fumo lo al collocarne capisci
Persistono giusto drogo fumo ma se devi lavorare sei vecchio qua in malattia o sei stanco e hai male a ossa a schiena dolore tanto come fai
Questo ci chiede ri siringa come ho detto non sono pochi quelli che avvertono il pericolo dell'uso di queste sostanze arrivano al plauso
Dell'operazione di polizia per non mettere a repentaglio la sanità
Dell'intera comunità devono prendere italiano indiano che compra droga e portare via in carcere a Roma così bene noi non vogliamo droga droga pericolose carabinieri devono prendere con manette portare via e la secca condanna di B Singh
In un quadro generale dalle molte zone d'ombra emerge prepotentemente la necessità dell'aumento dei controlli sulle condizioni di lavoro
Non solo per tutelare i lavoratori sicché chiarisce Simone Andreotti Presidente di immigrazione ma anche per sostenere quelle aziende virtuose che subiscono la concorrenza sleale di chi porge propria fari sullo sfruttamento sistematico
Dei lavoratori ecco mi fermo qui in questo rapporto ma mi pare
Molto chiaro e molto tragico
Non so però è il problema è come intervenire ossia il problema è lavoro questi avvertirne sono regolari o in nero
Ce ne sono al come a come si diceva all'inizio no nella nell'introduzione che sono
Considerati ufficialmente sono dodici mila persone sebbene dice il rapporto sia immaginabile un numero complessivo intorno alle trenta mila presenze quindi
Più del doppio probabilmente quelli sono irregolari no
Emanare il problema fondamentale fra cui s'sia il problema dell'e funzionamento del lavoro nero è una industria
Criminale che rende i tantissimo a
Tanti e impellente che operano
Questi fattori quindi
Intatto chiudi gli occhi è un momento di e difficoltà economica a chiudere o tutte e due occhi perché poi chiedono le corruzione eccetera
E non vengano monitorati perché qua è che tutte queste benzene il ramo ovvero che lavorava in nero chiaramente una persona prive di permesso di soggiorno e l'alcol etto anche attuare il ricatto
Supera vivere e allora antiche ADI pare banche attore loro farlo e al sud il loro quell'impegno sperimentazioni Trachi Cavin quella gli interroganti De Rentiis terapia del dolore della fatica
Ma le istituzioni ed è un po'in ritardo mettono
Perché noi non siamo in grado di monitorare il lavoro nero
Perché non si può fare una terna Tory appena
Il meno Leonetti ricorda lenti ricorderai che quella delle immersioni poiché fallita perché beni impostato male piantare istituzioni fanno
Semplicemente in chiave connivente con la criminalità e attività criminali che vengono fatti i debiti e UDC imprenditori come la vediamo che la criminalità e quarta anche
A livello più alto proprio esibire previste dallo tappo lecca Boldi Milano prefiguriamo equipara Chianti
Sono piene di questa cosa qui ma è aumentato e attenti e vanno monitorati vanno controllati e
Soprattutto avvarrà legalità tributi
Per le persone non oltre hanno un permette al contorno intorno o vengano ricattati culti
Eh sì allora andiamo adesso invece a un'altra vicenda che
Sta di cui ci parla per esempio la Repubblica in cronaca di Roma
Delle sedici maggio Mauro Favale migranti è rivolta al CARA fermi e feriti
E cominciata con un picchetto per non fare entrare i lavoratori della cooperativa che da poco più di un mese gestisce il CARA di Castelnuovo di Porto il centro per richiedenti asilo e finita con scontri la polizia che fa irruzione cariche era contrari presenti anche l'uso degli idranti contro le centinaia di migranti che hanno dato il via la protesta nel giorno in cui al CIE di Ponte Galeria al garante dei detenuti del Lazio ha denunciato la protesta di un cittadino tunisino che si è cucito le labbra con ago e filo al Castello o di Porto è andata in scena una vera e propria rivolta da parte di oltre duecento dei settecentottanta immigrati ospitati nella struttura
Il bilancio di una giornata che non ha visto la tensione calare nemmeno in serata è di alcuni feriti sia tra i migranti almeno sette di cui uno il Codice di Rallo sia tra le forze dell'ordine intervenute e di otto fermati tra gli animatori di una protesta che covava da settimane così racconta
Chi ha lavorato nel centro sino a inizio aprile quando la gestione è stata rilevata dalla cooperativa Auxilium la stessa che si occupa del CIE di Ponte Galeria ho pagato per le pratiche illegittime dalla precedente già Simone che distribuiva i soldi agli ospiti sotto forma di contanti una cosa inaudita così spiega Vincenzo Rutelli direttore del CARA il problema infatti è scoppiato dopo che per un paio di settimane
Non è stata versata la diaria di due cinquanta euro i migranti
In più la nuova gestione ha modificato le modalità di erogazione introducendo
Una carta prepagata da utilizzare all'interno del centro tra gli altri motivi della protesta da parte dei migranti c'è anche il taglio dell'autobus che garantiva agli spostamenti dalla struttura nella mancanza di un presidio medico fisso oltre alle condizioni di vita
All'interno del cento per questo
Ieri mattina la tensione sanità con i picchetti un lancio di pietre come riferisce la questura ai danni delle forze dell'ordine che sono intervenuti energicamente all'interno del centro eravamo seduti davanti all'ingresso chiuso
Dall'interno quando c'è una caricati racconta mila un cittadino egiziano che viva chiara
E poi si conclude oggi la protesta potrebbe continuare anche questo il segno appunto della di quello che abbiamo denunciato più volte della mancanza di un'assistenza vera per i rifugiati
Proprio sempre
Contestarli tra perché noi stiamo in campagna elettorale in realtà
Perché è vero che sono i tetti riduttivi nomade di per memento eccetera però per vecchie leone
Complessive dell'immigrazione e noi non li portiamo in grado di
Di
Monitorare istituire come vini in poi detto sulla carta
E stiamo campagna elettorale perché il Governo recenti non è interessata Audi controllare qui per conto e qui impegnate in campagna elettorale
Dopo pure eletti ed europei che si occuperà il Governo veramente e seriamente di monitorare perché tenendone vengano lascia aperti ed è chiaro che
Quell'ente due pionieri degenera vanno contano allorché per
Trattarli dettare le regole anche sulla carta ai c'è
Ecco a proposito di elezioni novena vogliamo proprio parlare di elezioni perché domenica prossima ci sono le elezioni europee
E allora leggiamo due notizie poi vi proponiamo un documento la prima notizie di redattore sociale dell'otto maggio da Firenze
Tra Firenze e Prato e nudi candidati cinesi alle prossime elezioni comunali
Segno che la comunità seppur con numerose difficoltà sta cominciando un lento percorso verso l'integrazione gioca un ruolo fondamentale
L'associazione Associna presentando tre dei quattro candidati che correranno nelle varie liste uno dei nomi più importanti e Marco Wong
Presidente ordinari di Associna candidato al Comune di Prato nelle liste uno diesel diverta a prato e a Roma dal due mila dieci direttore editoriale
Del mensile bilingue x China
Ed agli inizi del due mila undici ha cominciato la propria attività imprenditoriale nel settore degli alimentari etnici e anche scrittore
Il libro di solito si chiama nettare rosso storia di lavori dove la grazia di in tale si fonde con la carnalità mediterranea la mia storia personale racconta uomini porta a cercare
Di valorizzare il potenziale che ogni immigrato porta con sé e per questo mi impegno ad attività sociali che cercano di dare una voce di immigrati che nella maggior parte dei casi non hanno alcuna rappresentanza tra gli altri candidati cinesi c'è Zheng Lili trentasei anni assicuratrice candidata al Comune diesel sto fiorentino in provincia di Firenze ma due passi da Prato della lista sardi sarà Biagiotti una delle donne più vicina Renzi durante le primarie che perse contro Bersani tra gli obiettivi primari di gentili ci sono la valorizzazione dell'aria industriale dell'osso hammam Noro
Aria delicata dove ci sono molti capannoni manifatturieri cinesi integrazione più ampia e completa tra le varie comunità che sono presenti nel territorio di Sesto l'istituzione
Istruzione accessibile ad ogni età l'individuazione di mezzi per creare una società multietnica mantenendo l'ambiente armonico e sicuro appena entrato nel consiglio comunale di Campi Bisenzio in seguito a un rimpasto Chen dans cette c'è invece Angelo Ugo
Ventenne di seconda generazione militante nelle file di Sella
Di provata l'Istituto Commerciale Campi Bisenzio una forte tradizione di integrazione basti pensare che nella scorsa Giunta l'assessore ai rapporti con gli stranieri era la cinese già da lì in tra gli obiettivi del mandato di Angelucci sono integrazione la battaglia contro l'inceneritore e contro le slot machine nei locali pubblici l'altra candidata
Cinese milita invece nelle liste di Forza Italia per matto Stella sindaco di Firenze si chiama barre gli un e A ventidue anni lavora nel ristorante le sue genitori in Piazza Santa Croce
Molto apprezzato in città
è un'altra notizia Shukri la prendiamo invece dal venerdì
Di Repubblica il titolare di Iron da Pescara anzi no Forza Italia li mette in lista
Ci sono un senatore una studentessa e una scadenza le elezioni amministrative di Pescara che si terranno il venticinque maggio la ragazza vorrebbe candidarsi al Consiglio comunale a ventiquattro anni studia farmaci all'Università di Chieti e vuole metterci la faccia
Sin qui niente di strano il bizzarro piuttosto sorge quando si scopre che la giovane il cui nome e America Guarnieri è una norma per
Arese e il senatore Altero Matteoli dirigente di un partito Forza Italia che non si è mai dimostrato morbido nei confronti dei rom
Eppure i due si sono messi d'accordo avevo cercato un contatto con tutte le forze politiche ma solo Forza Italia accettato di ricevermi racconta Guarnieri proveniente dalla famiglia rom italiana da cinque generazioni Guarnieri parla delle discriminazioni di cui abiti in la popolazione Romanì pescarese chiedo di essere la consigliera di tutti i miei concittadini non solo di una parte ma certo a pescare agli abusi di potere contro i nomi sono frequenti ed è questo lo scenario in cui va compresa la mia candidatura altro aspetto non meno importante è quello di sfatare i luoghi comuni che ci vogliono o accattoni o delinquenti ciononostante
La a mente non pone ancora dal due mila dodici quando la città di Pescara grazie proprio all'allora P.D.L. si ritrova tappezzata i manifesti razzisti contro i rom non conosco partitiche ci Annino
Però premette ironica Guarnieri ma l'appello della società civile affinché si prendesse posizione pubblica con tribali triestine sono tre partiti politici aderì dopo quelli tensioni del PdL fu condannato per discriminazione assieme alla lega Nord a Napoli nel due mila otto ad affiggere fu invece il PD quando si parla di noi le distinzioni tra gli schieramenti sfumano ecco voluto leggere queste due insomma significativa insomma notizie perché mi pareva che potessero ben introdurre adesso poi il documento che vogliamo mandare però ti voglio cedere prima la parola anche per un commento
Contrattuale tempi no io volevo dirti quei tre euro comunque noi Cantore
Ripeto viventi candidati il prato perché parecchio chi parla di
E comunità e pinete come è molto breve venti quadriennale in Toscana soprattutto quei pesci cittadina quindi il fatto che si candidano per poi a dare voce
Un po'
Io allora l'integrazione e che per loro comunità è un fatto estremamente positivo
E quel tanto racconta che che tu hai appena narrato eri una cosa molto importante anche qui sa perché
In ogni caso indicazione non avviene in mai rientra otto
Pipitone è un
Spirito di impegno
Però che quel insorti è culminata il superamento positivo
Che
La ragazza rom italiana viene accolta una tesi partiti più importanti dell'Italia soprattutto e c'entra niente neanche come tu hai detto
Sono reticenti norme nero reticente latini sarebbe il tiro stai bene come la penso no si si però è anche Quetta un patto positivo è importante che i partiti per come noi non vogliamo che si apra immigrati a Breno uno partito loro perché sarebbe anche quello un altro segreti eccezioni
I pacchetti colgano è indicati è in Roma e in tutti e tutti i colori che quale vogliono battiti imparare
E il loro diritto di
Presentarti e nelle istituzioni vengano accolti e quindi anche a questo ritengo che sia una cosa estremamente importante
E a questo punto vogliamo proporvi un documento del quattordici maggio o una
Conferenza stampa conclusiva della campagna per i diritti contro la xenofobia una campagna organizzata da associazioni l'una via dall'Associazione Antigone dall'Associazione ventuno luglio dell'Associazione Studi giuridici sull'immigrazione e quindi di proponiamo questi interventi il primo che si chiedete Carlo sta sola Presidente dell'Associazione ventuno luglio seguito da Graziana letto Presidente Associazione un'aria ed Aurora Sardini consulente legale dell'Associazione ventuno luglio
Benvenuti a tutti a questa conferenza stampa che fa un po'un quadro conclusivo di di un Progetto
Progetto portata avanti da associazione ventuno luglio lunari Antigone ASGI associazioni impegnate nella promozione e nella tutela dei diritti rispettivamente di rom detenuti emigranti
Un progetto finanziato dopo Enzo salite foundation
Che ha dei tempi copre un arco temporale ben preciso volutamente preciso che è quello del periodo dalla campagna elettorale delle elezioni europee elezioni che vedranno cinquecento milioni di europee al voto
In un periodo di forte depressione economica in cui quindi l'asticella dei diritti umani tende spesso a scendere in queste ore in questi in queste situazioni
E quindi è molto facile per molti candidati utilizzare come vedremo
Linguaggi modi
Cosiddetti populisti quindi
Dando una percezione di pericolo imminente
Di invasione di immigrati o o di degrado prodotto delle comunità rom presenti nelle città
Ho il problema dei detenuti la questione detenuti di cui magari in questo periodo se ne parla se ne parla molto ma come se ne parla da vedere qui sì ecco questo progetto iniziato con una conferenza stampa fatta un paio di mesi fa in cui abbiamo presentato l'agenda dei diritti umani in Europa che trovate sul banchetto
Un'agenda che è lo strumento utilizzato per proporre ai candidati in Italia alle elezioni europee di tutti quanti gli schieramenti politici una formale adesione
Che come vedremo parte c'è stata da da parte di diverse diverse personalità diverse figure un'agenda che parla divise in tre sezioni in gli immigrati e rom e detenuti e che strutturate in maniera molto semplice cioè un quadro normativo di riferimento cioè
Una situazione
In Italia della condizione di immigrati
Rom e detenuti e quello quello scarto con il quadro normativo di riferimento indicato prima e poi ci sono una c'è una serie di raccomandazioni che sono poi gli impegni concreti che sono stati chiesti ai differenti candidati
Un lavoro in questo periodo molto importante è stato quello anche dell'osservatorio di oltre cioè la parte di proposta i candidati di adesione sia anche voluto fare un lavoro di monitoraggio sui media
Per vedere se ci sono state quali sono state le frasi di incitamento all'odio la discriminazione rivolte verso queste categorie un osservatorio che non sulla monitorato manca anche operato azioni correttive
E per questo lascio la parola grazie nel letto di un'aria che insieme a stato rosso ordini della dell'area legale dell'Associazione ventuno luglio hanno curato questo aspetto dell'Osservatorio per mostrare anche
Ciò che è emerso quali sono state risultati e quali sono state le azioni conseguenti grazie
Grazie buongiorno a tutti
Però appunto di sintetizzare il lavoro che abbiamo fatto con l'osservatorio però diciamo mi sento un po'in dovere diciamo mi pare una promessa la premessa è che nomi diciamo con questo
Progetto abbiamo pensato che fosse assolutamente fuori importante monitorare quello che sarebbe accaduto in campagna elettorale
La campagna elettorale che riguarda di l'Europa ma anche come spesso succede poi
Nel nel suo sviluppo è stata molto concentrata anche
Sulla situazione politica nazionale e e in particolare ci
Ci è parso importante anche monitora alle corse e come si parla di diritti umani in campagna elettorale
Con riferimento specifico alla condizione dei migranti in Italia in Europa l'attualità
A a ha fatto sì che si affrontasse il tema degli arrivi dei migranti nel nostro Paese più dal punto di vista diciamo
Dell'approccio sicuri tali o per noi
Dal punto di vista della garanzia dei diritti che invece è quello che fu di noi ovviamente auspichiamo
E che abbiamo supplicato anche elaborando nell'agenda di cui parlava Carlo
Peraltro suggerendo alcune diciamo proposte ed il di lavoro che al nostro barriere se fossero indiciamo
Assunte
Da chi governa il nostro Paese ma anche
Si trova giusta determinare le politiche europee forse
Ci sarebbero un po'meno morti
Nei nostri mari e le persone che ospitiamo in Europa avrebbero
A un livello di accoglienza un po'più dignitoso detto questo la cosa che io mi sento già di dire che
Naturalmente
Come spesso è avvenuto il tema dei diritti non è stato molto presente in campagna elettorale
E contre occupazione abbiamo
Monitorato
L'attivismo dei candidati in campagna elettorale per quanto riguarda la l'uso strumentale di alcuni temi
Al solo fine ovviamente di
Recuperare un po'di consenso sul piano elettorale
E
Abbiamo fatto un lavoro ma assolutamente sistematico che tra l'altro non
Non finisce
Oggi ma continuerà ovviamente fino
Alla venticinque maggio osservando utilizzando tutti i mezzi che abbiamo a disposizione quindi innanzitutto monitorando
La stampa i social network che
E le manifestazioni anche nel corso della campagna elettorale vengono
Organizzate dai diversi candidati
E ad a noi oggi presentiamo e i risultati del lavoro che abbiamo monitorato fino al sette maggio ma o appunto il nostro lavoro continuerà appunto fino alla fine la campagna elettorale
Quello che possiamo sinteticamente dire questo non è su
Circa ottantotto
Messaggi che abbiamo monitorato
Messaggi che vanno dalle dichiarazioni ai comunicati stampa a dichiarazioni rilasciate nel corso di interviste a giornali
Apposte inseriti sui profili personali dei social network a striscioni
Esibiti nel corso di un anche manifestazioni elettorale sino ad arrivare a materiale di propaganda vere e proprie cioè il manifesti elettorali
Non so se abbiamo la possibilità anche di
Di farle vedere appunto sua trentotto casi questo tipo abbiamo ritenuto
Abbiamo individuato cinquantasei messaggi che sono stati diffusi dai candidati in campagna elettorale
Questa distensione deriva dal fatto che ovviamente umanizzati da campagna elettorale per le europee ha un limite
Nel nostro Paese la presentazione delle candidature ufficiali è abbastanza
Tardiva questo far sì che noi abbiamo ritenuto futile anche munito orale diciamo la fase pre elettorale quindi quella in cui il si determina un po'il clima politico
In cui diciamo gli interventi non sono riconducibili direttamente soltanto i candidati ma
Anche rappresentanti delle forze politiche
Che sono in gioco
Per quanto riguarda i candidati cinquantasei casi che noi abbiamo ritenuto degni diciamo così di attenzione
Quali sono i temi ricorrenti innanzitutto l'evocazione del dell'invasione il tema dell'invasione non è assolutamente nuovo
Ma nei messaggi assolutamente presente favorito anche dal fatto che ovviamente proprio io o come ogni anno peraltro in questo periodo si intensificano gli arrivi via mare
E
Quindi l'evocazione dell'invasione sicuramente è un tema
Molto ricorrente nella nota che abbiamo preparato e che sarà disponibile sia sul sito che
Diciamo della diffusa abbiamo proprio indicazione precisa sui singoli casi e se che noi abbiamo individuato l'altro tema ricorrente è quello
Della contrapposizione tra
Cittadini stranieri cittadini italiani questo viene molto con forza cioè presente Bolton con grande evidenza la campagna elettorale soprattutto perché
Oggi in questa campagna elettorale più rispetto al passato
La s'lotta diciamo
La critica alle politiche europee e quindi anche la discussione sulla presenza o meno del
Il nostro Paese all'interno dell'Europa il della opportunità o meno rimanere viene spesso collegata ovviamente in particolare dalle forze
Che giocano sul nazionalismo sulla
Intolleranza sulla xenofobia e sul populismo
Connesse e al tema delle migrazioni quindi
La crisi viene letta e usata strumentalmente per sostenere che
Non ci possiamo permettere di fare arrivare mira immigranti
Nel nostro Paese in Europa ettari pesche
Riconoscere i diritti al loro significa mettere in discussione i diritti dei cittadini autoctoni e questo è un tema molto molto
Ricorrente il terzo tema che non abbiamo individuato ecco ella è quello che agitata diciamo il rischio di un'emergenza sanitaria in modo spesso molto molto brutale anche e nemmeno seriali di farmi propaganda elettorale
Sicuramente tutti voi insomma avete avuto occasione di leggere articoli che facevano riferimento al
L'emergenza del
Ebola che è stata appunto evocata molto spesso
E in essi il quarto elemento riguarda messaggi che
Che veicolano
Il
Delle forme di stigmatizzazione nei confronti dei cittadini religione musulmana
Ci sono in particolare cioè un attivismo particolare quindi abbiamo registrato da parte di alcuni
Candidati anche attraverso diciamo dall'utilizzo di materiali di propaganda
Io la mi limito qui perché non voglio trenta prendere troppo tempo
Rispetto a quello che voglio dire che rispetto a questi cinquantasei i messaggi che noi abbiamo individuato abbiamo ritenuto che
Fosse utile intervenire
In forme diverse a seconda della gravità
Della diciamo dei contenuti del dei messaggi veicolati
Ho inviando o denunciando ho pubblicamente appunto
Questi casi o in facendo segnalazioni all'UNAR
Di questi messaggi e indenne in nacque in case quelli più gravi con lettere di diffida però su questo lascio la parola a or ora soldini femminile allora sì
Quindi a questa prima fase di monitoraggio a molto approfondito e seguita quindi una valutazione con cadenza settimanale dei casi riportati
Chiaramente in fase di osservatorio si devono contemperare non soltanto i diritti delle categorie più deboli quindi migranti rom detenuti e quant'altro ma anche i diritti fondamentali
Il diritto fondamentale sostanzialmente dalla libertà di espressione quindi sappiamo che la libertà di espressione soprattutto per
Chi svolge attività politica non può essere vincolati
Cioè
Può subire delle restrizioni ma vincolate allora Lotteri passare o comunque a non rispettare i diritti costituzionalmente protetti questo vuol dire il diritto all'uguaglianza e alla carità alla dignità sociale
In ben undici casi siamo intervenuti però ravvisando il
La violazione
Il non rispetto e ho un contemperamento del del rispetto di questi diritti uguaglianza e dignità sociale queste e fondamentale
E poi è stata fatta una valutazione su altri parametri altri parametri che sono internazionalmente riconosciuti anche dal recentissimo commento generale numero trentacinque della Commissione contro eliminazione di ogni forma di discriminazione
Quindi in un primo vicario il contenuto e la forma del discorso
Prendendo dei casi specifici ci ecco abbiamo qui un un cartello clandestini è un un invece di essere che i migranti che arrivano in Italia invece di esserci Amati
Migranti o comunque i richiedenti asilo perché sono tutte persone che richiederanno asilo integrando il circuito protezione internazionale
Vengono sono interamente chiamati clandestini in maniera ancora più aggravata molto spesso il ricorso al termine invasori sono persone intervengono e dibattere la nostra popolazione quindi questo è un più forti serio
Poi un secondo criterio il cui il il clima in cui questi interventi vengono a manifestarsi quindi un clima sociale
Di di crisi di crisi economica molto spesso si corre il tema i gli immigrati o i rom
Tolgono la possibilità di di scegliere dei dei sussidi o degli aiuti e i cittadini italiani interno molto ricorrente o globale il lavoro agli italiani questo è un atto di questi temi
La posizione al dottor finita
E qui e tacito in tutti i casi indipendentemente da quelli in cui siamo intervenuti la posizione notorietà e chiara
Sono candidati alle elezioni politiche europee al Parlamento europeo e quindi hanno una una certa mentalità noi se non altro non sia dal punto di vista all'interno del del contesto italiano e stia all'interno del contesto europeo
E poi la portata del discorso
Più il discorso e aggressivo
Più
Può portare direttamente o indirettamente a comportamenti di intolleranza o discriminazione verso coloro queste categoria
Molto spesso in questo
Infatti monitoraggio abbiamo deciso di intervenire nei casi in cui con una segnalazione all'UNAR nei casi in cui
Il il linguaggio era evidentemente scorretto
Isili tirava da parte gli si si fonda candidati ignora breve distanza di tempo lo stesso immedesimo linguaggio abbiamo
Faccio i nomi per esempio Matteo Salvini che interviene ogni due giorni riferendo sia i clandestini all'invasione toccando temi come Craxi ha già detto dell'Ebola si è intervenuti prima dapprima con una segnalazione all'una
Pur consci del del tempo di dichiarazione del dell'ufficio antidiscriminazioni razziali e poi per un caso più grave in cui si riferiva ai clandestini voi no parlava dei clandestini e della necessità distingui rinviarli via mare e Paesi d'origine si è intervenuti tramite una lettera di diffida
Questo perché perché riconosciuti si è superato il limite comunque del della libertà di pensiero e soprattutto si va contro una un altro diritto internazionalmente riconosciuto quello delle espulsioni collettive
Che sappiamo
Essere vietato dal l'articolo quattro protocollo quattro della Convenzione europea dei diritti dell'uomo e sui quali l'Italia è stata già condannato in precedenza con una sentenza la Corte europea nel due mila dodici visti e dolci e altri contrita
In altri casi invece sia prima di procedere si è proceduto presente nel caso di Magdi Cristiano Allam altro candidato di Forza Italia Alleanza Nazionale alle elezioni europee
Per alcuni posti pubblicati su Facebook
Riguardanti il il pericolo dell'islamizzazione dell'Europa
E riguardanti invece il pericolo della diffusione delle Dune e PD una cosiddetta epidemia di Ebola all'interno del del nostro territorio
E questo tipo di discorso di discorso comunque di
Pensiero era molto più sottile
Tramite la pubblicazione di vignette attribuita un vino a un determinato il vignettista e per il quale abbiamo inviato una comunicazione al né di verificarne la la la la paternità delle vignette prima di procedere
Una valutazione anche su alle sui vignettista
A me suscitato un dibattito questo è il cartello quindi c'è un pericolo di islamizzazione in Europa perché Bruxelles e piena di cittadini islamici e questa è l'Europa che vogliamo
Quindi
Cercando di suscitare un dibattito sul tema e allo stesso tempo con lettura lo stesso tipo di scuola discorso forse anche più diretto c'è un vignetta che raffigura un intervistatore questa intervistato e richiede una bambina
Chiaramente malata e con lo scarico in mano come ti chiami risponderebbe ora il commento questo tipo di i aggiunto da parte di questo cambiato Magdi Allam è stato Ebola sbarca in Italia anche il Papa
Ha parlato di Ebola vuol dire che la cosa importante la più grave è che anche lei avrà può diventare cittadina italiana
Questi discorsi sono veramente gravi
Proceduti anche in questo caso a inviare una una segnalazione in cui in questo caso una lettera di diffida all'interessato
E nel caso di
Descritte Ramsi di condotte di questo tipo si valuterà nella collaborazione con l'ASGI l'Associazione istituti giuridici per l'immigrazione e l'opportunità di
Promuovere un'azione legale al riguardo
Ecco abbiamo potuto ascoltare dunque questi interventi in ultimo era di avocata soldini consulente legale associazione ventuno luglio
Per questa campagna per i diritti contro la xenofobia in vista delle elezioni
Di domenica prossima io a questo punto ringrazio subissati lead e ricordo i nostri ascoltatori come entrare in contatto con radio migrante attraverso il sito di Radio Radicale punto it cliccando nella sezione rubrica su Radio migrante c'è anche un nuovo indirizzo per comunicare che ci avete ascoltato che vale per tutte le
Le trasmissioni io ascolto chiocciola Radio Radicale punto it e poi c'è il sito dell'associazione emigrare
Propongo un Pontone migrare potere oltre aziende appuntamento la settimana prossima alle sei e venti come di consueto