21MAG2014
rubriche

Rassegna stampa estera

RUBRICA | di David Carretta RADIO - 07:10. Durata: 19 min 59 sec

Player
Puntata di "Rassegna stampa estera" di mercoledì 21 maggio 2014 condotta da David Carretta .

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Economia, Elezioni, Esteri, Europee 2014, Francia, Germania, Immigrazione, Informazione, Libia, Merkel, Parlamento Europeo, Rassegna Stampa, Ue.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 19 minuti.
07:10

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti Iva Radicev
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno gli scrutatori di Radio Radicale mercoledì ventuno maggio questo l'appuntamento con la rassegna dalla stampa internazionale a cura di David Carretta due temi di cui ci occuperemo quest'oggi partiremo dalle
Elezioni europee di domenica prossima al trionfo annunciato delle forze
Euro scettiche questa campagna non solo in Italia ma anche in altri Paesi si è incentrata molto sulla Germania liberazione glieli pubblicava un'interessante dossier dal titolo tutti dietro la Germania davanti
Per spiegare perché la Germania una forza egemone in questo momento nella costruzione comunitaria e in un editoriale aggiungeva anche che se
La Francia e il resto dell'Unione europea vogliono un'Europa diversa sarà con Angela Merkel non contro Angela Merkel
Leggeremo poi un altro editoriale dalle fidiamo secondo il quale proteggere i cittadini europei nella sola missione che valga la pena per
Questo Unione in difficoltà e poi un commento di chi dovrà manda al Financial Times secondo il quale l'Europa
Ha perso la sua capacità di determinare di influenzare il futuro dei suoi vicini
E cui esista crisi di credibilità internazionale sì rafforzerà proprio a causa dei risultati delle elezioni europee del trionfo
Degli euroscettici che sono quasi tutti dei punti misti tra le altre cose
Quanto invece al secondo tema la Libia dal Financial Times leggeremo un editoriale il caos sempre più profondo in Libia
Tripoli rimane un campo di battaglia
Anni dopo la caduta di Gheddafi e avverte estivi se l'instabilità durerà c'è un rischio di flussi migratori ancora
Più grandi dall'Africa all'Europa ma cominciamo dalle elezioni
Europee Libération ieri pubblicava un'interessante dossier tutti dietro la Germania davanti il titolo forte economicamente e più impegnata sull'Europa
La Repubblica federale tedesca pesa più di tutti gli altri nelle istituzioni europee
Comincia così il pezzo di concretamente il Parlamento europeo e la terza Camera del Parlamento tedesco questa
Battuta che si sente circolare nei corridoi di Bruxelles e in gran parte realtà tanto il PAC di novantasei euro deputati tedeschi
Domina l'Assemblea di Strasburgo non per una strategia deliberata spiega però Libération ma perché
La natura a orrore del vuoto la pretesa egemonia tedesca e anzitutto il riflesso del disinteresse francese per l'Europa spiegassi bibula deputata centrista al Parlamento europeo
Bocciati nelle elezioni nazionali assenteisti poco affini alle sottigliezze del gioco parlamentare europeo
La maggioranza dei deputati francesi come i loro colleghi italiani accumulano gli handicap e lasciano campo libero i tedeschi che invece sono
A Strasburgo e Bruxelles per influenzare la legislazione comunitaria mentre i deputati tedeschi sono nel plotone di testa delle delegazioni nazionali più presenti quanti voti in plenaria
I francesi gli italiani britannici sono in coda ed è ancora peggio nelle Commissioni parlamentari o durante le riunioni dei gruppi politici dove
Si fa il vero lavoro parlamentare a differenza di francesi italiani poi tedeschi scelgano
Ora cari europea o la carriera nazionale continuano sulla Shoah strada prescelta si dice spesso che i tedeschi si impegnano implicitamente per tre mandati
In Europa uno per imparare uno per essere influenti e uno per trasferire il proprio know-how e le reti di conoscenze
La crisi della zona euro certo ha rafforzato il ruolo centrale
Della Germania mal controllo del parlamentarismo permette i tedeschi di far Mandas anche su alcuni posti nell'ombra particolarmente importanti
Come quelli dei coordinatori dei gruppi politici o dei vice Presidenti del Parlamento europeo l'Ufficio di Presidenza dell'Europarlamento decide
In particolare le nomine dei principali funzionari che sempre di più sono tedeschi così
Liberazione racconta questa egemonia per difetto della Germania e il difetto è soprattutto di deputati europei francesi italiani
E britannici e in un editoriale lo stesso quotidiano progressista francese
Riconosce che
Non si costruirà un'altra Europa contro Angela Merkel ideali del titolo scrive liberi l'Europa tedesca appartiene alle caricature paranoico che che la storia del continente rende ancor più dubbiosa
è vero che la Germania della cancelliera Angela Merkel domina l'Unione europea grazie a tutto il suo peso economico demografico e politico
Merkel è rimasta inflessibile sulla Banca centrale europea o sui piani di austerità imposti i Paesi in difficoltà e lei più che Bruxelles
Che conduce la politica europea sull'Ucraina e sulla Russia
La famosa locomotiva franco tedesca ormai a un solo conducente anche la Merkel è facile fare di Merkel il simbolo delle politiche di austerità in Europa liberali crudeli ortodosse contro i popoli
L'argomento utilizzato dalle estreme da Beppe Grillo Marine le Pen e non ai Jufa raggi in occasione
Di queste
Elezioni europee ma è un argomento tanto facile quanto fallace sottolinea LIBE Merkel deve la sua egemonia
Alla sua popolarità in Germania il dinamismo delle sue politiche un sondaggio recente mostra che l'ottanta per cento dei tedeschi si dice soddisfatto della situazione del
Proprio paese con una percentuale record all'ottantacinque per cento per i giovani tra i diciotto i trent'anni
E grazie a questa approvazione di tutti i suoi concittadini che la cancelliera gioco facile imporre i suoi principi la sua visione del mondo di fronte
Ha dei leader in particolare il francese Von solo hold persi nel buco nero dell'impopolarità
è difficile vendere all'esterno una politica che non funziona casa propria non esiste evidentemente un modello tedesco da importare tale e quale in Francia o in altri Paesi
Ma se la Francia e al resto dell'unione
Europea vogliono un'Europa diversa
Sarà commercio che il non contro Angela Merkel così liberazione in questo editoriale di tono molto diverso invece editoriale
Di ieri di figlia o l'Unione quale progetto l'interrogativo nel titolo proteggere i cittadini alla sola missione che valga la pay è nata la risposta nel sommario a qualche giorno da un'elezione europea che si annuncia come una grande sconfessione dell'Unione
La domanda è come volerne agli elettori ventotto dibattiti nazionali non fanno un programma per l'Europa
Se l'Unione concentra i timori e le speranze deluse se è diventata il capro espiatorio di numerosi fallimenti imputabili i suoi Stati membri e perché
L'ideale che rappresenta non ha saputo concretizzarsi in un progetto chiaro coerente comprensibile
Per questo servirebbe un obiettivo di cui il cittadino europeo sia informato l'obiettivo era limpido agli inizi
Della costruzione europea assicurare la pace sul continente attraverso la messa in comune delle materie prime che provocarono la guerra cioè al carbone l'acciaio
Da allora però l'Europa avanza con un granchio senza bussola il federalismo poteva essere un orizzonte fino a quando il club conteneva sei membri
O al massimo dodici a ventotto nello stato attuale delle istituzioni il federalismo non è realista né auspicabile secondo le Figaro
Gli allargamenti successivi fatti di fretta e mal digeriti hanno confuso la carta dell'Unione europea al punto che nessuno sarebbe più capaci di disegnarla
Il grande mercato l'abolizione delle frontiere la moneta unica
Ci sono stati presentati come dei bonus che ci avrebbero facilitato la vita senza concerti conto costarci nulla ma come il minimo la logistica non ha retto per le Figaro
Oggi la sola missione che valga la pena per l'Unione Europea deriva da questi errori
Può ritrovare un senso mettendo al cuore del suo Progetto ciò che ha dimenticato drammaticamente cioè
La difesa dei cittadini europei riconciliare la libertà di concorrenza con la protezione sociale privilegiare la crescita e l'occupazione difendere lo spazio comune dalle minacce esterne di sicurezza o migratorie
Assicurare l'indipendenza della solidarietà dei suoi membri nei settori dell'industria dell'energia della difesa l'Europa può avanzare senza coercizione a diverse velocità traverso delle coalizioni di volontari
Ma tra cinque anni in occasione delle prossime elezioni europee ciascun elettore dovrà poter misurare ciò che gli è stato dato altrimenti puntini puntini
Conclude lo figlia o in questo editoriale che invita in qualche modo l'Europa
A
Chiudersi a difendersi
Difendere i propri cittadini questo però ha un effetto perfetto sulla capacità dell'Europa di influenzare
Quello che avviene nel suo vicinato e lo scriveva Achille Orac Manieri sul Financial Times in un ampio commento sulle elezioni europee la crisi Ucraina la crisi
In Egitto l'Europa ha perso la sua capacità di determinare il futuro dei suoi vicini il titolo scrive
Scriverà manina americano Urso per centosei super martedì l'Europa avrà al super Sunday la super domenica con le elezioni per il Parlamento europeo il ventotto Stati membri
Questo è soggiorno il venticinque maggio l'Ucraina terrà un'elezione presidenziale pochi giorni dopo l'Egitto andrà al voto
Per eleggere il suo Presidente e verso la fine della prossima settimana il ventinove maggio il Progetto faro di Vladimir Putin la creazione di un'Unione ora asiatica riceverà il via libera
Formale con una cerimonia è una firma tra Russia Bielorussia e Kazakistan c'è una connessione tra questa frenesia di democrazia azione diplomatica
Si interroga Racman sì perché entro la fine di maggio dovremmo sapere un po'di più sulla capacità dell'Unione europea di agire come faro di prosperità e stabilità
Verso le regioni più instabili e povere che la circondano l'Unione Europea aspira a giocare un ruolo cruciale nel diffondere la pace la prosperità il buon Governo nel suo vicinato più ampio
Il suo più grande successo da questo punto di vista arrivò con il Big Bang dell'allargamento del due mila quattro quando l'Unione passò da quindici a venticinque membri allargando se gran parte dei Paesi dell'ex blocco sovietico quelle nazioni
Avevano accettato i rigorosi programmi di riforme economiche politiche necessari per superare i cancelli dorati di Bruxelles
Quella fu per Racman una dimostrazione trionfale della potenza dell'ideale europeo all'epoca sembrava assolutamente possibile che l'allargamento potesse continuare
Ad essere una forza per il futuro con l'Unione europea in grado di diffondersi nei Balcani in Turchia in Ucraina e perfino nel Nordafrica in Russia
E anche se l'adesione vere e proprie poteva apparire come una prospettiva lontana tra alcuni di questi Paesi gli europei speravano di influenzare il futuro dei loro vicini concedendo accesso al mercato aiuti assistenza tecnica in cambio di riforme politiche ed economiche sembrava
Uno scambio ragionevole purtroppo però secondo Racman il super Sandri d'Europa
Dimostrerà quanto quella visione idealistica sia caduta in disgrazia nelle elezioni europee partiti di estrema destra e di estrema sinistra conquisteranno fino al trenta per cento dei seggi
Non saranno in grado di controllare l'agenda politica dell'Unione ma la loro professione manderà nel panico i Governi nazionali e in via avrà un messaggio molto negativo al mondo esterno molti dei partiti estremisti in Europa
Da Marine le Pen in Francia all'estrema sinistra di di di che in Germania ammirano apertamente Putin all'estrema destra il Presidente russo
Piace perché un
Nazionalista è un conservatore sociale che disprezza l'Unione europea all'estrema sinistra piace Putin perché si contrappone gli americani una forte presenza dell'estreme al Parlamento europeo sarà un regalo benvenuto
Per il Cremlino e confonderà le forze politiche liberali e confini dell'Unione in Russia in altri Paesi che guardano a Bruxelles e Strasburgo per avere sostegno le sta a me politica in Europa si sono rafforzate
In parte capitalizzando l'ostilità popolare per l'allargamento dell'Unione europea le argomentazioni astratte sulla necessità di stabilizzare il vicinato non sembrano aver Presa sugli elettori dell'Europa occidentale
Che sono stati colpiti duramente dalla recessione ed alla crisi dell'euro per contro questi lettori temono le migrazioni di massa di lavoratori a basso costo dei nuovi Stati membri
Se responsabilità politici che vogliono aiutare i vicini dell'Unione inviano pacchetti di aiuti Nordafrica o liberalizzando i visti per Paesi come l'Ucraina rischiano di provocare
Una
Una reazione di rabbia ulteriore rabbia tra gli elettori spingendoli ancor di più verso le estreme
Non è una coincidenza secondo Racman se l'Ucraina ha scelto di tenere le sue elezioni presidenziali nello stesso giorno delle elezioni europee quale miglior modo per dimostrare che il Paese guarda Bruxelles non a Mosca ma il simbolismo pare piuttosto disperato visto
Che la Russia si è mossa senza pietà per sbarrare la strada dell'Ucraina verso l'Unione europea mentre
La stessa Unione europea non si è dimostrata così determinata ad accogliere
L'Ucraina alle sue porte consapevole dell'ostilità degli elettori dell'Europa occidentale ad altri allargamenti ad est
L'Unione europea ha deliberatamente fatto dei negoziati di adesione un percorso ad ostacoli lungo e intimidatorio la battaglia dell'Ucraina con la Russia dovrebbe suggerire che è giunto il momento di togliere qualche ostacolo ma le elezioni
Nel Parlamento europeo invieranno un messaggio molto diverso nel frattempo Putin tenterà di tenere in vita la sua idea di un Rasia con la cerimonia
Della distante Astana mentre il voto presidenziale egiziano darà un altro colpo negativo all'atmosfera
Già cupa a che cioè ai confini dell'Europa la vittoria del generale al Sissi
Alle presidenziali sarà accolta con un quasi silenzio imbarazzato Bruxelles
I giorni in e Brianti del due mila undici quando
I idealisti europeisti salutavano le rivoluzioni nel mondo arabo con un segnale del fatto che il Nordafrica un giorno sarebbe potuto entrare in Europa come parte della comunità delle democrazie e dell'economia di mercato
Quei giorni sono passati da tempo
Le rende qui l'Unione Europea poteva proclamarsi con un modello per il suo vicinato e per il mondo si sta chiudendo di questi tempi l'Unione europea a troppi problemi tutti suoi così
Il viola Racman accennando la questione importante che era stata prima del due mila undici in realtà
Avanzate proposta da Marco Pannella e dei radicali quella degli Stati Uniti
Devo ROPPA ma anche del Mediterraneo l'allargamento come forza motore gli europei però hanno delle responsabilità molto
Molto profonde e lo dimostra anche il
Il caso della Libia i cui si occupava ieri il Financial Times con il suo primo
Editoriale lì il caos sempre più profondo in Libia il titolo Tripoli rimane un campo di battaglia anni dopo la caduta di Gheddafi e se instabilità durerà c'è un rischio di flussi migratori ancora più grandi
Scrive il quotidiano della City quando il colonnello Muammar Gheddafi venne rovesciato dall'operazione militare guidata dalla NATO nell'ottobre del due mila undici Regno Unito Francia Stati Uniti
Dissero che la Libia aveva
L'opportunità di muoversi verso un futuro democratico e pacifico ma negli ultimi due anni e mezzo il Paese è stato trascinato nel causa al punto da sollevare interrogativi
Quanto al fatto che il sostegno occidentale per la rivoluzione libica fosse giustificato la Libia è un Paese ricco di petrolio di appena sei milioni di abitanti che dovrebbe essere uno dei più Prosperi del Nordafrica
Invece i diversi Governi eletti a Tripoli non sono riusciti a stabilizzare il Paese a capitalizzare sulle
Ricchezze petrolifere la principale ragione che migliaia di milizie sono emerse in tutta la Libia
Mentre le autorità di Tripoli hanno continuato accedere alle richieste di contante di questi gruppi senza riuscire a riprendere il controllo di parti cruciali dell'infrastruttura petrolifera
Ora una nuova serie di attori sta cercando di farsi carico di questo
Quadro caotico un gruppo di ex ufficiali delle Ragheb dati tra cui generali in pensione Khalifa TAR attaccato i palazzi governativi a Tripoli
Con il sostegno di politici liberali stanno cercando di rovesciare il Governo islamista che al sostegno per la fratellanza musulmana
La tentazione di alcuni sarà di vedere questo come un colpo di Stato fotocopia
Di quello che ha rovesciato Mohamed morsi lo scorso anno in Egitto ma il successo per la versione libica e lungi dall'essere assicurato non ultimo perché le milizie
Sono in grado di rispondere a questo tentativo di rovesciare il Governo islamista la tentazione ci dentale potrebbe essere di sostenere a star
Ma secondo Fasson Times
I governi occidentali non possono
Ignorare che la Libia a un Governo democraticamente eletto e farebbero meglio a lanciare un appello a evitare un conflitto totale tra forze liberali e forze islamista
Il quotidiano della City ricorda che gli occidentali hanno una responsabilità particolare dopo la morte di Gheddafi Regno Unito Francia Stati Uniti non presero le misure necessarie a rendere la Libia governabile
La determinazione dell'Occidente di non inviare soldati sul terreno ha impedito la creazione di una struttura di sicurezza lasciando campo libero alle milizie
Qualunque cosa accada l'Occidente non deve ignorare la Libia che un fornitore di petrolio ancor più essenziale vista l'inaffidabilità della Russia se l'instabilità dure tracce rischio di flussi migratori ancora più ampi
In questi anni la discussione sul fallimento degli interventi occidentali si è concentrata sull'Iraq e Afghanistan i danni in Libia
Sono stati inferiori rispetto a questi conflitti ma la mancanza di visione strategica e di volontà politica stanno facendo comunque enormi danni agli interessi occidentali così
I farmaci al Times in questo editoriale
Io ascolto chiocciola Radio Radicale punto it all'e-mail cui potete scriverci per commentare questa ed altre
Rubriche da David Carretta una buona giornata all'ascolto di Radio Radicale