22MAG2014
dibattiti

Non solo un treno... La democrazia alla prova della Val Susa

DIBATTITO | Napoli - 11:26. Durata: 2 ore 51 min

Player
Presentazione del libro di Livio Pepino a Marco Revelli (EGA - Edizioni Gruppo Abele, collana I ricci).

Registrazione audio del dibattito dal titolo "Non solo un treno... La democrazia alla prova della Val Susa", registrato a Napoli giovedì 22 maggio 2014 alle ore 11:26.

Dibattito organizzato da Camera Penale di Napoli.

Sono intervenuti: Domenico Ciruzzi (presidente della Camera Penale di Napoli), Nicola Quatrano (Presidente di sezione del tribunale del riesame di Napoli), Danilo Risi (presidente di "Giuristi Democratici" di Napoli), Alfonso Tatarano (avvocato del Foro di Napoli), Fabrizio
Vanorio (sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Napoli), Sergio Moccia (ordinario di Diritto Penale presso l'università "Federico II" di Napoli), Livio Pepino (magistrato, direttore responsabile delle Edizioni Gruppo Abele), Vincenzo Siniscalchi (avvocato).

Tra gli argomenti discussi: Amianto, Appalti, Camorra, Commercio, Corruzione, Criminalita', Crisi, Democrazia, Diritti Civili, Diritto, Discariche, Economia, Europa, Francia, Giustizia, Globalizzazione, Gomma, Informazione, Investimenti, Istituzioni, Libro, Lione, Mafia, Magistratura, Ministeri, Montagna, Movimenti, Ordine Pubblico, Partiti, Pedofilia, Politica, Polizia, Raccolta Differenziata, Rifiuti, Sicurezza, Stato, Tav, Territorio, Terrorismo, Torino, Trasporti, Treno, Uranio, Val Di Susa, Violenza.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 2 ore e 51 minuti.

leggi tutto

riduci

11:26

Organizzatori

Camera Penale di Napoli

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Mi scusi forse dovremmo
Pennelli
Esatto forse
Ringrazio tutti per essere intervenuti
Ringrazio i relatori
Ringrazio radio radicale perché sempre presente alle nostre manifestazioni
Non solo un treno la democrazia la prova della Val Susa
è un tema che per
Io credo che per troppo tempo
Non ha interessato la moltitudine della popolazione
Un
Un racconto che è sembrato confinato almeno nella fase iniziale ad un
Territorio soltanto un territorio e ad una
Cultura
Diverso rispetto alla
Proposizione di un modello di alta velocità poi divenuto di alta capacità che interessava soltanto una regione in particolare una valle
Credo di poter dire
Con assoluta chiarezza
Che
Il la questione notando e divenuta invece simbolo simbolo di una visione culturale
Del mondo riversa da quella che le istituzioni nei Paesi occidentali propongono
E stimolo di uno sviluppo diverso dal cosiddetto sviluppo sostenibile che secondo qualcuno latouche in particolare è un vero e proprio ossimoro
Sì pesi sviluppo sostenibile
Sì intende
Uno sviluppo che usi comunque una sorta di violenza sia verso le cose verso le persone
Ecco diciamo che il movimento nota dice no anche a tutto questo
Io credo che questa sia la ragione di fondo per cui
Questo movimento che ripeto sembrava assolutamente confinato ad un territorio e divenuto invece il simbolo di una grandissima battaglia culturale
Il
Il saggio Di Livio Pepino De Marco Revelli e davvero illuminante e illuminante anche per chi si occupa
Nello specifico di del diritto penale dell'uso del diritto penale quindi avvocati giudici ma direi giornalisti i cittadini tutti
è un modello attraverso il quale l'istituzione nel momento in cui
Non pone in essere un vero e proprio dialogo con le popolazioni
E noi sappiamo che oggi in Italia esiste una crisi spaventosa non solo in Italia della rappresentanza politica da parte dei partiti
Credo che sia davvero illuminante capire come le istituzioni sono
Distanti
Da una visione dal basso di chi
Vive un territorio e quindi riesce a comprendere quelle che sono le
Difficoltà enormi di fronte a dei progetti che vengono ritenuti project che l'Europa ci chiede che l'Europa ci impone perché altrimenti se non si fa questo tunnel spaventoso di cinquantuno chilometri
E questo già nel dire spaventoso come dire mi sbilancio e quindi tradiscono il mio pensiero questo tunnel di cinquantuno chilometri
Può non solo non essere realmente utile perché tutti
Tutte le considerazioni le valutazioni che sono state fatte sulla utilità di questo di questo tunnel di questa tratta di questo canale di servizio
Appena sono relativi a venti venticinque anni fa e in venti venticinque anni sono cambiate tantissime cose il modello fordista è un modello che tramontato
E per cui
Il trasporto delle merci
Può non essere più
Utile può non avvenire più attraverso questi canali che erano stati previsti venticinque anni fa
E poi ci sono le valutazioni sulla spesa ci sono c'è un confronto che ci sarebbe dovuto essere ma che invece e Stato esorcizzato attraverso la formula non può una minoranza
Imporre alla maggioranza questo è il luogo comune che è passato il che tutti i beni umane in maniera subliminale abbiamo accettato non può una piccola minoranza
Imporre alla maggioranza una riversa onere una diversa condotta le cose stanno davvero così
Per quale motivo noi riteniamo che un uomo solo
Non posso avere tutti i poteri su questo credo che siamo tutti d'accordo ovviamente e perché riteniamo che
Quando questo non solo non è solo ma si è
Ma sono di più questi potere di
Devono
Essere concessi
Io credo che il concetto di democrazia di maggioranze di democrazia deliberativa partecipativa deve essere completamente rivisto perché la crisi delle democrazie nasce anche
Da questa sottovalutazione
Oggi
La politica dovrebbe attraverso un confronto costante paziente riuscire
A creare degli scambi culturali e a creare un'accettazione
Dell'esistente attraverso analisi serie attraverso
Contro perito che pure sono state portate per esempio da questo movimento sui territori pensate che qui
Il movimento è fatto innanzitutto da sindaci che vivono
Quei luoghi quindi non è che stiamo parlando soltanto di i movimenti
Stiamo parlando di movimenti che partono dal basso e che comunque hanno come rappresentanti anche tutti sindaci di queste valli
E allora
è questo un discorso che interessa che deve interessare il anche il magistrato l'avvocato penalista in particolare essi non solo perché si parla di democrazia
Ma qui in questa vicenda si annida un metodo un metodo che l'istituzione talvolta utilizza per una criminalizzazione del dissenso
è una costruzione dell'nemico che avviene innanzitutto attraverso
I mezzi di informazione
Una massificazione monopolizzazione dei mezzi di informazione che ripeto io io non faccio l'ipotesi legati a
Corruzioni i poteri forti io non parlo di tutto questo ovviamente ci saranno anche i settori in cui
Tutto questo avviene
Ma credo e mi auguro che sia davvero la minoranza il problema di fondo è un problema culturale di una pigrizia sia
Dell'organo di informazione rispetto alla investigazione alternativa perché la stampa dovrebbe controllare disse nodi democratici di un Paese così come avviene
Ne abbiamo parlato in passato con il cronista giudiziario che non dovrebbe soltanto limitarsi attingere da una sola parte l'informa pone ma dovrebbe come cane da guardia della democrazia l'abbiamo detto più volte non trasformarsi in cagnolino da salotto delle procure
Per cui questo è un discorso complessivo che riguarda un aspetto fondamentale che il controllo della stampa e quindi dell'opinione pubblica su ciò che avviene c'è una pigrizia culturale
Che in questa vicenda ha coinvolto tutti e per cui i luoghi comuni hanno trionfato ripeto
Sia diciamo sì al dialogo ma il progetto non si tocca il Progetto notabili il Progetto alta capacità non si tocca e questo e
Un discorso che non ha nessun senso perché chiaramente il dialogo presuppone che i presupposti vengano messe in disco Antonino in discussione
E allora
Se tutto questo è accaduto attraverso un informazioni pigra che non ha svolto il proprio dovere di cani da guardia della democrazia
Attraverso le istituzioni devo dire di quasi tutti i partiti che hanno sostenuto
Ciò che forse dovrebbe essere messi in discussione non solo per il decorso del tempo ma anche per la verifica di quello che è lo spostamento di merci in quelle zone
Se tutto questo è zero
Io credo che un ex è indubbio che viene riportato in questo a mio parere straordinario saggio perché ci insegna ci fa capire come le istituzioni può
Giungere a una criminalizzazione alla costruzione
Del nemico perché prima si cerca di isolare i violenti così
Viene detto si chiede al movimento si tratta di donne vecchi bambini sindaci cioè di persone chiaramente incensurate inermi e si chiede a queste persone di isolare i violenti
Ebbene il volantino che il movimento ha prodotto è un un volantino che è stato affisso un poco
Il tutti Italia rispetto a questa invocazione cioè restituzioni dicevano al movimento isolati i violenti e loro hanno risposto in maniera anche ironica
Noi proviamo a isolare i violenti ma purtroppo usano lacrimogeni Osuiwu
Manganelli sono tantissimi
Voglio dire che c'è anche questo dato di un'ironia al di là poi di singoli episodi di violenza che chiaramente nessuno nega e che devono
Ovviamente essere
Assolutamente repressi il problema è
La proporzione
Anche da parte della magistratura nel giudicare questi fatti la prima primo gravissimo errore la decontestualizzata Simone che spesso la magistratura fa negli episodi di piazza ma io direi non solo in questi perciò dicevo che è un modello
Quello della costruzione del nemico che sta avvenendo sul movimento notato
E quindi dicevo prima si invita i solari i violenti poi dopo si comincia
Invece a ritenere responsabile tutto il movimento di qualsiasi episodio
Di violenza accade e qui con il sostegno della stampa si finisce commi criminalizzare tutto un movimento devo dire che per fortuna la Corte di Cassazione proprio in questi giorni
A annullato per quanto riguarda la configurazione di terrorismo
Di alcune azioni di questi
Imputati e vedremo leggeremo le motivazioni ma il fatto certo e che comunque quella motivazione era incongrua è stata ritenuta incongrua dalla Suprema Corte
E allora dicevo e un
Metodo che l'istituzione USA
Che riguarda problemi di democrazia riguarda
L'usura torto del processo penale
Come ripeto è avvenuto a mio parere in questa vicenda attraverso un'analisi dettagliata anche dei provvedimenti giudiziari
Che sono stati adottati e c'è un'analisi del tribunale del riesame io lascerò innanzitutto Nicola quadrano perché lo abbiamo li abbiamo scritto Presidente di Sezione del Tribunale del Riesame anche se invece
Adesso
E l'Egitto presso il Tribunale non più però insomma la sua lunga esperienza sarà credo interessante nella valutare quelli che sono stati degli stessi provvedimenti del Tribunale del riesame
Io voglio chiudere soltanto
Ricordando che il movimento nota e davvero credo un movimento che si è imposto in Italia perché presenta
Critiche al il modello di sviluppo che ci viene imposto e c'è un esempio che citato libero che credo sia davvero illuminante
Una trattoria dove si mangiava hanno appena vero nata straordinaria
Per cui l'avventore ritorna in questa trattoria ubicata in Val Susa
E richiede ordina la perdere un'altra
Gli portano questa per avere un altare avrebbero nata e ha totalmente in SIP Ida però lo share cioè lo stesso il proprietario illustri il suo Brasile ma come è possibile come ma è così sensibile alla tua straordinari avrebbero nata
E allora lo chef dice guarda sono i peperoni che sono diversi perché il contadino che meglio intendeva non li produce più e allora l'avventore torna vada al contadino e dice ma tu perché
Non coltivi più
I quegli straordinari peperoni saporiti istituti e lui dice no perché adesso io non li coltivo più perché
Coltivo tulipani
Coltivo tulipani e rimando in Olanda perché costano di meno e io un guadagno di più mentre invece i peperoni non li coltivo perché vengono coltivati in Olanda e costano molto meno in Olanda per cui comprano i peperoni olandesi ecco
E questo modello di sviluppo adesso è chiaro che che è un esempio voglio dire tra l'altro calzanti a mio parere e intriso di amare l'unica
Il risultato è
Che questa avrebbero nata che un tempo era straordinaria o
Ci costa meno
A chi la produce ma è totalmente in siti da e questo il futuro che vogliamo anche per i nostri figli un mondo così ecco il movimento nota dice anche in no a questo
A questa idea di modello di sviluppo ne ringrazio per l'attenzione
Cedo la parola al dottor Nicola qua saranno
Sì ho appena chiamato in causa chiarito
Allora chiedo innanzitutto scusa del fatto che valuterò e poi
Temo che abbastanza presto dovrò andare via perché
Sono spazio di turno di servizio oggi all'ufficio G.I.P.
E devo fissare le convalide che verrà arrestato in giornata diciamo e quindi non posso trattenermi
Voglio prima di tutto e dire che se
Stato molto contento di rivedere Livio Pepino ormai dopo molti anni ormai
E di averlo trovato benissimo da quando è andato via dalla magistratura migliorandola una
Rimborsi Luzzi memore confinare nel ruolo di giudice del riesame lo ha scritto sul manifesto senza che fosse vero adesso occorre che io parli delle ordinanze diversa
Dalle ordinanze del riesame di Torino ha parlato benissimo Livio Pepino che inquadra ebrea citate LEA commentate ma d'altra parte si commentano da sole perché
Voglio dire basta la lettura
Dei testi ragionamenti terrazzo capire che
Quanto meno hanno dedizione giudice diciamo
Il problema però e questo è che questo volume piccolo all'apparenza ma denso di questioni interpella
Moltissime moltissime questioni
E e rilevantissimo proprio da far tremare le vene ai polsi
Lo ha dimostrato anche Mimmo il quale
Sia barcamenarci tra queste e poi è tornato continuamente al tema della decrescita la touche eccetera eccetera quindi stiamo parlando di questioni di carattere più generale
Che non possono essere affrontate come dice lì limitandosi all'esame di specifici
Aspetti della questione perché gli specifici aspetti della questione sono sintomi di un problema più generale di una malattia più generale che il volume
Immediatamente rimedi in copertina nel sottotitolo individua ed è la democrazia la provocazione
Niente di meno stiamo parlando bella democrazia
E
Proprio a proposito procreazione innanzitutto va sottolineata e. però voglio dire sarò estremamente confuso nella
Nell'intervento perché e
E ripeto questa queste vicende in
Interpellano questioni complesse questioni che io non sono assolutamente in grado come dire di definire
Ma piuttosto se non
Interrogarmi esso su di esse ma credo che non ci sia stata ancora una produzione scientifica su questi temi
Perché quando
Si si parla della decisione di
Fare questo
E
Già qui comincio la confusione perché volevo prima dire che il merito del libro è quello di fornire informazioni su una questione che è stato molto trattato dei media ma senza fornire davvero informazione
D'altronde l'informazione e potere
E
Nella nostra democrazia assistiamo a un restringimento sempre più ampio dell'uso del
Del potere nelle mani di certi e ristrettissimi perso quindi anche le informazioni non possono
E non debbono circolare
Liberamente merito di questo volume credo di aver fornito una informazione
Su su su questa vicenda
Ma dicevo il tema della democrazia
Emerge immediatamente nel momento in cui
Sì ma a vedere come quest'opera è stata decisioni chi l'ha decisa
Boh
Si parlava del e e questo è un tema che la stampa ma in Stream a continua
A su cui continua a battere
In Val di Susa c'è un conflitto tra l'interesse generale a un'opera
Utile alla collettività che deve servire
A portare il Piemonte in Europa che non deve farci
Emana Gennaro e non deve farci cacciare fuori dall'Europa eccetera eccetera e poi c'è l'interesse particolare dei valligiani che non vogliono essere disturbati perché passano
Ma questa è propaganda
Per lo meno fin quando non si riesce a individuare non si riesce a capire come la decisione di quest'opera è stata presa e chi la apprezza
è il volume ci informa del fatto che
Ha cominciato la Fondazione niente
A elaborare questo Progetto a sponsorizzare questo Progetto a lanciare questo progetto ha passata a
Ha infatti pensare setta farlo diventare il senso comune
E la Fondazione Agnelli
Come dire probabilmente interessata
All'opera dopo che la FIAT per lo Stato ha generato il Polo Indonesia general contractor della
Tratta dell'alta velocità Torino Milano Torino che per l'altro la costata una sessantina di milioni in più a chilometro rispetto a quello che la che la media del costo
Di queste opere a chilometri
E qui si comincia a intravedere che cos'è
Questo tema della democrazia che cos'è la democrazia in questo spazio di non democrazia che l'Unione europea
Che
La il mondo globalizzato uno spazio in un democrazia stiamo per andare a votare per un Parlamento europeo che è una farsa di Parlamento che non ha alcun potere
E non riusciamo a capire non riusciamo a sapere
Chi prende davvero le decisioni
Quello che è certo è che i Parlamenti nazionali e le comunità locali non sono in grado di prendere decisioni perché c'è sempre un vincolo europeo c'è sempre un accordo internazionale che ci impedisce di pronunciarci
E e allora
Qui non siamo di fronte a un degrado qui non siamo di fronte a un problema di demolizione qui siamo di fronte a una
Spazio di non democrazia
Uno spazzino democrazia
Dell'attuale
Le decisioni sono prese da organismi burocratici ed organismi tecnocrate dice
Da un'élite transnazionale di cui ha parlato molto bene diciamo che al
Ad esempio fatta di burocrati funzionari e politici finanzi
Piccolo un piccolissimo ristretto gruppo di persone che decide
E che non rispondono politicamente a nessuno che non sono eletti da nessuno e e allora da chi sono influenza se stesso questi apparati burocratici da chi sono influenzati se non vale lo
Ecco la fondazione
Ecco il lavoro della stampa mainstream
Al servizio delle stesse logiche
Insomma è un tema
Enorme è il tema della dell'Europa il tema del mondo globalizzato il tema
Della democrazia
Moderna una democrazia ripeto che non che funziona male ma che semplicemente non c'è
E il il il ruolo di questa e di
Transnazionale sovranazionale
Che e ripeto non può essere influenzato se non dalle lobby perché non c'è una volontà popolare che condizioni non c'è una volontà popolare a cui devono rispondere
Ma le uniche forse e qui devo rispondere sono appunto queste lobby lo vediamo nella vicenda personale di alcuni degli esponenti di questa
élite transnazionale a Blair risente
Schroeder sono persone che come dire stanno vivendo una pensione dorata con consulenze sciopero della gastronomia
Le le le le le il giro di conferenze Miriam pagate son di milioni dei Clinton che in questo modo ha rimpinguato
Il suo conto in banca dissanguato ma gli avvocati
Ricasoli l'iscrizione
E anche Blair diciamo delle si sta facendo un sacco di soldi facendo conferenze ma chi è
Che
Invita a queste persone a fare conferenze che costano milioni
Se non quelle stesse lobby
I cui interessi questi signori hanno evidentemente è servito non dovendo in realtà a rispondere a una volontà popolare non funzionando i meccanismi della democrazia
E insomma
Di questo parla molto bene Revelli nella sua parte di
Di di vincitori diciamo la parte a pagina sessantotto quando parla della Sul determinazione sistemica che
Insomma è un'espressione complicata che però significa appunto
La cancellazione dell'autonomia decisionale dei singoli sistemi Paese
In nome dell'interconnessione tra di essi che fino a funzionare da metafisica influente anzi da metà politica dominante che è più semplice di quello che sembra diciamo
La quale si sostituisce alle sedi decisionali tradizionali Parlamenti nazionali delle scommesse
Deresponsabilizza le classi politiche nazionali
Vanificando neutro alzando lo stesso principio di rappresentanza
E poi parla della mediatizzazione un concetto che poi ha ripreso ad Hamas e riconoscente
E la mediazione dello spazio pubblico e qui torniamo al ruolo della stampa nella formazione del senso comune del senso comune che deve servire appunto
Far passare certi progetti a non farmi passare altri a far passare
Alcune persone come pazzi criminali altre invece come espressione
E questa realtà indoor democrazia globale
Trova poi immediate io non voglio invadere campi che non sono però voglio dire di questo stiamo parlando
Trova poi immediatamente a disposizione effetti
Lo vediamo percepibili anche a livello nostro a livello locale eccetera allora in Grecia Vincenzi pranzo
E e non va bene bisogna rifare cessioni limitarmi a vince Berlusconi e arriva Monti poi vince Bersani arriva a Brunetta e poi Renzi
La regola dei due Governi europei che è quella di una coalizione fra
Sinistra
E pesca
Cioè non esiste le i meccanismi elettorali sono pieni di complicazione per cui se io voto un
Uomo meridionale di destra mi trovo a leggere una donna settentrionale di sinistra
è un meccanismo ok escludere
E il potere decisionale del popolo sovrano
è così
Contratto ma non è tanto il problema se l'opera è buono non è buona
Fa bene fa male sei sono mettili peperone piuttosto che i terreni
Queste è un altro tempo quello che conta è che non si capisce chi quest'opera
Vicenza e chi per esempio ha deciso che
Questi soldi dovessero essere utilizzati per perforare un'arma una montagna piuttosto che per risanare
Il debito pubblico greco che tanto avrebbe
Dolori avrebbe evitato la Grecia e tanti problemi al
Alla alla alle popolazioni europee
E questo processo
Vi non democrazia
Naturalmente contempla anche il momento repressivo
Del quale si occupa la magistratura
Ovviamente un tempo era Bava Beccaris che sparare
Sulla folla sugli operai in sciopero
Milano ad oggi
La magistratura che non spara pallottole ma spara
Ordinanza di custodia calare
E da quello che ci racconta Livio Pepino che spara a raffica riusciamo a venire il il il metodo come dire l'ampiezza di fuoco e lo stesso
Forse fa meno male ma comunque
Quando si sostiene che
La
Giudice
Che partecipare a una manifestazione equivale a essere responsabili di tutti i reati che qualsiasi altro partecipante a quella manifestazione commette
Senza che si possa dimostrare che ci sia prima messi a concorso significa dire scarse è una cosa che giuridica né
Insomma è discutibile
Ma significa anche sposare come dire una tesi
E che perfettamente inserita in quello appunto che il figlio Peppino chiamarla costruzione
E qui ancora una volta si pongono questioni che fanno tremare le vene
Sempre che io voglio dire mi limito solo a rinunciarci
Allora la
Magistratura un organo repressivo diciamo così dello Stato è sempre stato questo poi i magistrati in certi momenti e in certe situazioni hanno tentato
Vi non essere proprio diciamo così di fare qualcosa di diverso avviso al ruolo la considerazione critico ma qua stiamo parlando di tempi passati quando esisteva Magistratura democratica
E li faceva questi discorsi ora di fare alla Camera benevola la fa speriamo
Demonizza
Ma
Quando lo Stato non c'è più questo apparato repressivo al servizio di chi è
Sembra una banalità si vediamo come dire la la la il deterioramento degli Stati nazionali e vediamo controlla la caduta di potere di di funzioni eccetera
E
Questo si è chiamato anche autonomizzazione dalla magistratura supplenza eccetera autoreferente autoreferenzialità si ma a chi risponde questo magistrato che assomiglia tanto a un burocrate dell'Unione europea
Rispondere come il burocrate dell'Unione europea stesse lobby
Cioè a chi deve rispondere non non c'è uno Stato capace di governare
Non c'è uno Stato capace di gestirlo questa corporazione a chi risponde secondo me la magistratura come gli altri apparati burocratici
La magistratura diciamo il sistema giudiziario come gli altri apparati burocratici e tecnocrati dici enfatizzati in questo spazio di non democrazia
Che l'Unione europea
E della della l'Occidente globalizzato
Anche la magistratura come dire a quei caratteri di tecnici il tecnico techno Karachi e aperti ci siamo capiti e burocrazia burocratizzazione che sono esaltati
NI meccanismi di funzionamento di questo spazio in una democrazia
Eccome i gli apparati ma ripeto enuncio solamente versione che queste richiederebbe un'analisi questa cosa mi viene il sospetto che
Funzioni così e così come
I funzionari e burocrati europea sono influenzati dalle lobby che sono in grado di assicurare incarichi poi dopo successivamente
Dopo la pensione o magari posti di lavoro per i figli così anche la magistratura possa essere influenzato e come dire da logiche di questo tipo e vedendo le carriere separate di tanti magistrati vedendo
Tante carriere che si costruiscono sulla logica del nemico della lotta a
Funziona molto bene la lotta alla camorra funziona molto bene la lotta alla mafia
Per fare carriera mi viene il sospetto che
Nella
Spazio dei non democrazia nell'Unione europea come dire
Questi apparati funzionino secondo le logiche che impronta una dissi gli apparati burocratici dell'Unione europea
Così si decide per esempio il colore del Cavallino pongono regolamentare chissà in base a che cosa in base a quello che ha l'obbligo di San Marco è così si decide chi è il nemico di momento del momento
Il discorso poi della della costruzione del nemico
Che
Non voglio assolutamente sottrarsi mi allineo Pepino signor Sergio Moccia
Però vorrei solamente dire che è non è una novità eccome precedenti non bisogna andare a cercarsi solamente agendo uno due mila uno
Quando il Consiglio Superiore della Magistratura
Acquatico mi pare una piscina di G.I.P. annulla Tribunale di Genova in vista degli arresti che ci sarebbero stati no
Perché era già stabilito e la manifestazione di Genova avrebbe dovuto provocare nascondere sarebbero stati scontri arresti eccetera
E poi bisogna dire che la polizia ha fatto di tutto perché questo accadesse diciamo no come dimostrano Porretta dovesse successive indagini giudiziarie le condanne
E dice che non bisogna scomodare gennaio due mila uno per trovare ma è questa storia della costruzione del nemico comincia con il terrorismo e e passa oggi
Attraverso la lotta alla mafia alla camorra piuttosto che alla pedofilia o faccio che insomma
Quello che di volta in volta diventa emergenza
E quando leggiamo queste pregevoli motivazioni del G.I.P. di Torino e del tribunale del riesame
E ma io ritrovo come dire lo stesso stile
Delle ordinanze che leggiamo ogni giorno qui in materia di camorra di criminalità organizzata da logiche questa giustificata dal fatto che in quelle un medico
Quindi
Ha fatto il guaio Livio Pepino il suo complice Marco verrebbe descrivere un fu un volume che chiama in causa diciamo l'universo mondo
Io ho cercato confusamente del PD mettere insieme qualche osservazione questo punto mi ritiro lascerò agli atti
Ringrazio Nicola
Cedo la parola all'avvocato Danilo Rizzi Presidente di giuristi democratici sezione Napolitano
Grazie dell'invito prima di tutto
Indubbiamente io consiglio la lettura di avere questo libro in biblioteca per due ordini di ragioni
La prima è stata accennata prima siamo tutti quanti stati vittime diciamo di informazione cattiva informazione la prima informazione che non abbiamo come mi sembra
Che dicesse Mimmo nell'introduzione e che c'era una battaglia fra un piccolo popolo di delle valli il progresso che tra l'altro dovrà arrivare attraverso un treno
La lettura di Melilli il libro documenta in maniera precisare a tutti i passaggi gli interessi che ci sono dietro queste scelte
L'incongruità di irrazionalità
Alla fine anche la mancanza di una motivazione economica alla realizzazione dell'opera che in qualche modo come un treno in corsa non può più essere fermato non immagini che io mi son fatto di questo processo è questa
Ormai la macchina è partita chiunque
Ponga il problema se poi questa macchina farà da anni se questo processo se questa opera realmente e utile agli obiettivi che si prefigge o viceversa
Distogliere risorse ed altre possibilità ed altri modelli di sviluppo e tutto questo non può più essere discusso perché gli interessi in ballo sono enormi io non entro nel tali veramente rimando alla lettura del del libro perché ci sono tutti i passaggi
Di come questa la la necessità di realizzare quest'opera è stata di volta in volta motivata in maniera differente ma il problema è sempre rimasto che bisognava e bisogna realmente farla non ce lo chiede l'Europa ce lo chiede la Francia avremmo problemi di idee dice qualsiasi tipo di motivazioni invece la risposta
Del del movimento che ha fu assunto anche un valore simbolico importante ma anche materiale in Italia non è stata esclusivamente
Una risposta legata alla tutela anche legittima di interessi
Degli abitanti dei residenti di quell'area è stata una risposta anche di natura tecnica importante sia da un punto di vista ambientale sia da un punto di vista economico
E io credo che la forza
Di questo movimento sulla sua capacità di resistenza nel tempo
E su quel territorio
Sia stata determinata anche
Da
La forza delle argomentazioni
è dal sostegno che poi ha ricevuto non solo avrà gli autori di questo libro ma anche da altri
Che hanno messo a disposizione di questo movimento competenze e conoscenze proprio per contrastare
Un
Potere che prima diceva
Nicola guardano cercava di ricondurlo in qualche modo a un sistema di lobby e c'era certamente in ogni caso molto attrezzato da un punto di vista argomentativo tecnico-scientifico capaci di presentare i grandi progetti di presentarle anche in maniera in maniera persuasiva e di utilizzare strumenti di comunicazione importante per creare un'opinione pubblica favorevole
Quindi questo è il primo motivo per cui questo libro prezioso perché racconta questa storia quindi lascia una traccia non più cancellabile
Tutti i movimenti avrebbero bisogno diciamo di persone che hanno la capacità di ricostruirli di raccordi raccontarvi non solo per la memoria ma perché rimangono come esperienza anche per coloro che vengono dopo
E non indubbiamente quindi inoltre è stato già detto però è un passaggio fondamentale nei siti nella crescita di questo movimento
Sono venute in discussioni questioni che non riguardano più soltanto la bande ma che riguardano il modello di sviluppo
E c'è una critica un modello di sviluppo fondato sulle grandi opere sui grandi Investimenti e un'idea che si è fatta che già aveva fatto
Un bel pezzo di strada nel cosiddetto movimento non globale che si era sviluppato ricordiamolo in tutto il mondo
Fino a Genova anche in Italia a Genova due mila uno crea sviluppava critiche importanti sempre e comunque di merito
Nel merito delle scelte economiche della loro
Della loro utilità a trasformarsi in bene in Comune per la popolazione queste scelte economiche e anche da un punto di vista della loro razionalità perché poi vedremo
Che alcune di queste scelte oggi appaiono veramente irrazionali anche da un punto di vista dell'economia diciamo capitalistica nel senso che
Non producono nuova crescita non producono un nuovo sviluppo ma questo magari ci arriveremo in una fase successiva
Quindi queste battaglie questa battaglia importante però appunto a un conto un portato diciamo culturale
E ed è una questione complessa io credo che
Voglio fare una riflessione su una particolarità del contesto Italia del contesto italiano dello Stato italiano
Perché non si sente non necessariamente la risposta a un movimento sociale quindi culturale importante
E necessariamente uguale in tutti i Paesi è stato detto anche un attimo fa c'è un meccanismo per il quale
La cultura statale italiana mi sembra che lo come se lo Stato italiano fosse impermeabile o
Reagisce in maniera
In maniera di di riflesso istintivo diciamo rispetto a qualsiasi cosa di nuovo che viene sulla scena sociale quindi culturale in maniera
Di il modo di chiusura nettissimo
E questo è cominciato diciamo dal dal sessantotto Mazza sotto un grandissimo movimento sociale che però
Possiamo mai dirlo perché è un fatto storico era portatore anche di un cambiamento di costumino di abitudini di stili di vita
Mentre
In altri Paesi non lontani da noi voglio dire come la Francia dove ci sarà un movimento il sessantotto e si è sviluppato in maniera
Forte anche conforme violente vi è stata sostanzialmente ovviamente anche un'azione repressiva da parte dello Stato e questa norma
Ma vi è stata una risposta diciamo anche della desse della borghesia francese di natura politica no una grande manifestazione la maggioranza silenziosa cioè
Contrapponendo un movimento nuovo un movimento culturalmente conservatore e da questo conflitto che poi è durato per degli anni ucciso sono stati anche aspetti violenti e degenerativi anche in Francia ma certamente limitati
La risposta dello Stato italiane uso Stato tra virgolette è stato in tutte le sue sosta città Turano
I servizi segreti servizi segreti deviati mila Massimiliano ma se l'altro lo Stato ha risposto stati daranno il sessantotto sessantanove fu la strategia della tensione
Fu la risposta delle bombe questo lo possiamo dire cioè la chiusura al cambiamento al rinnovamento
A modificare
E
Ho trovato ritrovato in una nota diciamo del del testo
Di Livio Pepino proprio un riferimento a due momenti storici mi sembra di chiama due documenti di Magistratura democratica di allora
Problematica queste date almeno al sessantotto e poi in seguito al settantasette
Cioè una risposta di chiusura come se il contesto Italo stati Italia sia incapace di
Cogliere i cambiamenti vada dei cambiamenti producono sviluppo da un punto di vista culturale e politico
Anche economico quando una società eccessivamente chiusa di otto SAL cambiamento accettare quello che di nuovo ordine rimane indietro molto indietro quando è cessata la rivoluzione
Diciamo la rivoluzione ecologica in Germani ripartite in Germania con grande successo del Brunei vedrebbe cioè non è che i partiti tradizionali tedeschi in quel caso le spese appresa chiuso le porte tono questi sono pazzi terroristi
Perché alcuni erano pure pazzo diciamo ne Grünen tedeschi non è che dice proprio cioè voi mentire contro la vivisezione non contro qualunque cosa no che Cecchi cellule che provoca c'erano dei ragionamenti diciamo in punta di
Di di di di di diritto eppure
In quell'occasione è un partito storico della sinistra molto classica europea
La prima cosa che fa apre le porte e si mette a discutere fra Alleanza rossore della Germania in quegli anni fa un salto culturale
E perché oggi è venti anni più avanti rispetto alle cose alle energie rinnovabili e modi di consumi e modelli di sviluppo a come si sviluppano le città all'urbanistica la partecipazione alla democrazia perché perché ha fatto quella scelta allora
Il sistema italiano stati italiano si chiude
è successo nel sessantotto processate la lunga stagione tra lotta armata sulla quale forse pure insomma ma è stato scritto si può dire no non è che
Non non non non non ho visto una visione dietro logica non credo che sia non ce l'ha il burattinaio ma certamente è stata gestita in maniera cinica dal potere quella stagione no che poi ha fatto migliaia
Centinaia e centinaia di morti fra le forze dell'ordine dei magistrati e giornalisti dei militanti di aver scelto di fare la lotta armata migliaia e migliaia di anni di carcere per
Cittadini italiani che stavano dentro quel conflitto è successo il due mila e uno due mila uno
A marzo eravamo a Napoli
Abbiamo preso tante botte ma si sapeva già che a Genova ci devasta c'era c'era il morto Angelo sosta disperati diciotto colpi di pistola in quella giornata fino a che non c'è stato il morto
E la gestione non tanto dell'ordine pubblico
Ma l'intervento alla scuola Diaz quando gli sconti sono finiti è un intervento di tipo ritorsivo cioè di dire noi dobbiamo distruggere
E dentro la scuola Diaz dove io
Era andato accreditarli come avvocato facevamo questa tentativo diciamo piuttosto poco riuscito di interposizione per evitare gli scontri eccetera c'erano centinaia di ragazzine a tutta l'Europa
Che hanno fatto l'Erasmus ricercatori c'era di computer e c'erano i messaggi se c'era a parti di
Taglio e questo ci fa arretrare con i Paesi perché non c'è un'azione dire l'innovazione che portano queste persone che portano i movimenti
Questo è uno specifico italiano che a me fa una certa impressione
In termini diciamo politici è successo anche adesso non è possibile che
Ci sono elezioni politiche non io ne ho idea voglio buttare in politica dopodomani si vota tra l'altro ieri ha incontrato questa è una strana coincidenza Marco Revelli a una manifestazione politica Piazza Dante per l'elezione oggi incontro Livio Pepino i due autori di questo tipo
è una coincidenza però dico
Non è che la voglio buttare in politica ripeto però non è possibile che se c'è un movimenti più strane strampalata di questo mondo
Che prende il venticinque per cento dei voti non è che tutto il sistema può chiudere le porte di Rocco questi non ci parliamo
E poi vedete che questi come che prende il venticinque per cento dei voti
Perché usano la Rete le che ci stanno innovazione non è che esso portatori comunque lo sto parlando delle
Della dell'aspetto politico
Del programmatico sul parlando dell'aspetto sociale poi i movimenti le le energie di natura durati richiusa vedremo da qualche parte esce
E su quelli posti da da dalle parti più impensati ma una società intelligente intelligente diciamo uno Stato che deve essere deve sapere
Esteri influenzato
Perché altrimenti non c'è il cambiamento non c'è crescita non c'è sviluppo perché l'Italia sta indietro rispetto a questi processi
Perché ci sono le chiusure mo'io non lo so se queste determinato dal fatto
Che in Italia c'è il Vaticano che in Italia il differimento principale dei politici e Machiavelli quindi la prima cosa e vedere come mi a vantaggio di una situazione la tattica no
Come mi avvantaggi la situazione e non ci sta una dizione
Di dire detesto che sviluppa dobbiamo andare che tipo di futuro dobbiamo dare alle persone che stanno qua in questo Paese
Eppure oggi la discussione
Ma questo è un po'perdendo diciamo nell'attualità ma dico solo questo
Oggi la discussione in Italia è euro non euro iniziali in Europa in sciopero
Noi non siamo in Europa punti ragazzi già sanno in Europa e i ragazzi che sta alla lista già stanno iroso già cittadine europee la costino si discute si dovrebbe discutere di quale Europa vogliamo al massimo non c'è discussione che stiamo in Europa
Questa discussione se stiamo lo stanno in Europa addirittura ho sentito la lega che era per la moneta padana adesso quella lì d'italiana cioè
è qualcosa veramente che ci fa andare indietro ma non è per la critica al singolo politiche proprio un sentire
E la cultura avrà tutto questo poi ha delle ripercussioni a cascata su tutto organi di stampa perché poi il meccanismo le che ci sta il burattinaio chi lo dice allora adesso il magistrato Tonolo in tale scrive questa cosa
La giornalista fatto noi il meccanismo parte da solo
Ognuno e ligio e fa il suo dovere poi qualcuno farà perché vostri mariti bravo qualcuno fa perché convinto e ha paura veramente del cambiamento vitaccia da poco del cambiamento
E quindi c'è un atteggiamento conservatore secondo me non è che gli italiani sono conservatori lo Stato italiano che conservatore se lo consente e quindi c'è un riflesso sul resto sul resto
Sul resto della della della società quindi modello di costruzione del nemico prima ancora che essere e qui c'è una specifico voglio dire
è una lettura importante da un punto di vista penale del Codice del diritto penale su quali erano i non intervengo perché voglio dire non è la mia materia ci sono le le le competenze a questo tavolo per farlo molto meglio di me
Ma prima ancora di questo la costruzione del modello del nemico è una questione di tipo politico
Cioè e il cambiamento e considerato nemico
E questo lo ripeto non è soltanto una cosa che produce dei danni ma impedisce alla società italiana di stare all'altezza delle sfide che ci ha
Che c'ha davanti
C'è un passaggio poi nel libro perché poi non c'è bisogno anche di un po'di di fortuna diciamo nella vita nei luoghi in cui uno nasce c'è un passaggio nel libro dove giustamente viene fatto un parallelo non pare un richiamo diciamo
A quei movimenti che in quegli anni si stavano sviluppando anche a Napoli e in Campania a tutela dell'ambiente di dura critica al ciclo dei rifiuti e di quelle battaglie di resistenza
Che abbiamo visto a Chiaiano che abbiamo visto ad Acerra che abbiamo visto a Terzigno e ha dato ed altro
C'è uno specifico che vorrei aggiungere diciamo da questa terra da questo sud purtroppo in questo processo di criminalizzazione dei movimenti che avviene sempre
C'è uno specifico in più al sud che quando c'è un movimento che scende in piazza per difendere il proprio territorio la prima cosa che dicono e dice
Cessare camorra dietro per forza se non lo potrebbero fare
Sì questi Soccavo disse o comunque in Defender interessi dei camorristi o comunque sono usati dai camorristi in Val di Susa hanno avuto la fortuna diciamo che la camorra sarà dall'altra parte perché stava negli appalti
E comunque diciamo si sono perlomeno liberati di questa su questo non è non conta non è irrilevante diciamo nella
Capacità e possibilità di fare battaglie battaglie in questo territorio qua
La band abbiamo detto a suo tempo la camorra le vuole le discariche non le vuole vuole aprire non le vuole chiudere abbiamo detto tutti tante cose voglio dire che la camorra vuole grandi appalti non vuole le procedure
No dalla raccolta differenziata nemico procedure micro progetti che sembra fare così però voglio dire rimane sempre il dubbio nuovo nelle persone dice
Vedrà con quel dice forse le cose stanno in questo con l'acqua
Quindi voglio dire per per finire
Il Libè importante perché è una riflessione sulla democrazia è stato detto c'abbiamo anche un contesto più ampio e più significativo che quello che quello dell'Europa e non vi è alcun dubbio che o si lavora diciamo a costruire un'Europa in cui questi movimenti e questi popoli
Sono rappresentati per quello di cui sono portatori altrimenti andremo incontro a quella che è stata fino a oggi non è un'Europa della finanza e delle lobby
Che porterà
A un progressivo impoverimento anche delle nostre delle nostre delle nostre popolazioni l'ultima che sentiamo voglio dire e su questo finisco
E su questa questione delle politiche di austerity inoltre dovrebbero portare sviluppo voi lo sviluppo non ce la crescita dell'occupazione non c'è però bisogna continuare con la
Politiche di austerity come sentire una cura non funziona perché non sta funzionando voglio dire da nessuna maniera
E però bisogna insistere a portare avanti questa dunque sta cura cioè con un ideologismo l'ideologia che va ben oltre qualsiasi tipo di ragionamento logico scientifico
Ringrazio Danilo Rizzi e cedo la parola all'avvocato Alfonso Tatarano assieme al quale devo dire poco tempo fa metterà Panzeri il professore Moccia
Presso il centro la balena che adesso mi sembra che fornivano sgombrare abbiamo organizzato davvero un incontro con giovani universitari di grandissime il livello di grande vivacità culturale
Prego Alfonso sì in quell'occasione ci occupammo di altri nemici perché io personalmente mi occupai di stadio e quindi di costruzione di altri altri modelli di incriminazione
Legati al disegno dico all'evocazione di un nemico allora io ringrazio innanzitutto il Presidente ci Luzzi e la Camera penale per l'occasione
Lo faccio egoisticamente come dire per soddisfare la mia
Come dire vanità esistere al tavolo in particolare con il mio professor mio maestro l'università con l'avvocato Siniscalchi
Che è un maestro per tutti quanti in carica di responsabilità quindi avrete comprensione per qualche balbettio
Esprimo soddisfazione personalmente come scritto della Camera Penale come scritto alla Camera penale dico sempre che l'unica tessera che posseggo quella della Camera Penale di Napoli
è per il fatto che si affronti un tema come quest'oggi quello trattato nella presentazione di questo bellici IMO libero perché un libro che
Parte da quella che viene definita una vicenda esemplare che nella vicenda della
La storia dell'opposizione alla realizzazione
Della ferrovia ad alta capacità ad alta velocità in Val di Susa ma ci porta interrogarci
Sui rapporti tra democrazia dissenso e uso della forza probabilmente su questi temi come avvocatura ma anche come Magistratura credo siamo una attimo indietro perché sono temi che trascendono le vicende processuali ma
Che molto spesso vedo nome le vicende processuali degli snodi
Importanti se non chiariamo i concetti probabilmente siamo riflettiamo sui concetti guida e allora anche quegli snodi funzioneranno male
E quindi
In questo caso parliamo di tenuta effettiva degli istituti democratici
è partecipativi oltre che di praticabilità
Degli spazi di coltivazione del SIC del dissenso quella e il libro lo chiarisce il saggio lo chiarisce quella dell'opposizione alla realizzazione della TAV in Val di Susa non è una battaglia contro la modernità
E non è la storia di un'opposizione romantico Lupi dista a un destino ineluttabile improntato lo sviluppo economico e tecnologico
Queste racconto che è stato definito Menis prima dal presidente potranno è un un aver intatte una verità di comodo che è stata poi ossessivamente
Ripetuta dalla politica prima e poi dalla stampa maggioritaria
E l'opera di informazione omessa talché contenuta soprattutto nella prima parte di questo saggio e assolutamente come dire meritoria
E quindi se noi dobbiamo ragionare di come si atteggia e non la democrazia del terzo millennio rapporti di forza tra potere economico politico e dopo governo democratico dei territori
Tra manifestazione del dissenso e ordine pubblico ci dobbiamo interrogare su questa vicenda esemplare
E
Perché questa vicenda è un esempio proprio perché e analoga ad altre vicende io intendevo parlare il tema è stato anticipato in particolare di quanto ci riguarda da vicino
Cioè
E quanto è richiamato nel nel libero la vicenda dell'opposizione
Al piano rifiuti
In Campania
è importante la prima parte di questo saggio dicevo perché e io ho
Verificato anche su internet l'esistenza di pubblicazioni a sostegno delle ragioni della costruzione di quest'opera
C'è da dire che gli porsi di documentazione in ordine alle a ragioni di totale inutilità e dannosità dal punto di vista dell'impatto ambientale
Che si sono state evidenziate dal movimento notato
Sono come dire sono state poi condensate in dei lavori in un lavoro di due documentazione che non è assolutamente analogo acqua quello svolto dai sostenitori della realizzazione dell'opera
Nessuno anche tra i più accesi sostenitori è in grado è stato in grado di documentare quali possano essere le ragioni per le quali
Mi quest'opera deve essere realizzata nessuno è stato in grado di gestire di smentire quelle obiezioni che lentamente sono partite dalla Valle
Dai Sindaci e da quei territori
Ed è molto bello il passaggio che Channel libero sulla dittatura della maggioranza si parla di citazione del siccità Alexis De Tocqueville
Dicendo che la dittatura della maggioranza sotto il profilo della tenuta della democrazia e del rispetto del dei principi di giustizia che sovrintendono giù alla democrazia non è diversa dalla dittatura del singolo quindi imporre ad un determinato territorio una scelta non concertata
E non riguarda la quale non vi è stato nessun tipo di dialogo e un esercizio è una forzatura della democrazia sette seppur legittimata da un rispetto formale delle regole e dei principi di maggioranza
Cito Alexis De Tocqueville perché non è un mio me trapanese se vogliamo io vengo da tutt'altra
Formazione però esemplificativo di come funziona questo schema di democrazia armata che ha riguardato la gestione delle degli assetti democratici in questo Paese in particolare quando
Scelte che riguardavano una porzione di territorio sono state giustificate dalla sostegno di una presunta maggioranza e di imposte a quelle coppe a quelle comunità
Ed è qui
Che viene in gioco la seconda fase
Quella che si è parlato di costruzione del nemico e la fase più brutalmente repressiva
C'è la derubricazione della questione della democrazia e quindi del dialogo del confronto della partecipazione a questione di ordine pubblico anche la manifestazione del dissenso diventa questione
Da risolvere in termini di ordine pubblico
E da questo punto di vista lo si è detto la vicenda annotato non è diversa da tante altre che hanno attraversato la storia del Paese esemplare appunto ed è il concetto stesso di ordine pubblico a porsi come principale grimaldello nelle mani del legislatore e nelle mani dei Governi per colpire le forme di espressione del dissenso mi piace citare un maestro di questo tribunale che era il
Presidente Albano che è stato un maestro per tutti quanti anche per chi non ne condivideva le coordinate ideologiche
I maestri di Presidente Albano definiva l'ordine pubblico il più contestato e contestabile dei beni giuridici insieme il più docile duttile strumento di repressione del dissenso politico
Ancora la tutela dell'ordine pubblico costituisce la giustificazioni invocata dal nostro legislatore per limitare in maniera modulare il secondo necessità ed opportunità politica diritti e libertà costituzionalmente garantiti
Quando un vicenda quando una questione diventa questione di ordine pubblico si abbassa la qualità della democrazia
E l'affinamento delle tecniche di contrasto
E di repressione delle forme di dissenso trovo un precedente importantissimo nelle vicende campane
E questa alla nostra nottata
E i passaggi sono stati gli stessi e
Ed è interessante parlarne oggi perché se vogliamo da vicenda campana diciamo ai il suo culmine
Precedentemente rispetto all'opposizione alla realizzazione della TAV
E quindi noi possiamo verificare anche quali sono gli esiti del conflitto e qual è stata la percezione
Che
All'esito di quella contrapposizione si è determinata
In piazza novembre quest'anno a reclamare a sostenere i temi che erano stati sostenuti dalle minoranze tra virgolette che si sono opposte
Alla realizzazione alla del piano rifiuti c'erano cento mila persone
Che reclamavano bonifiche che reclamavano un nuove politiche ambientali e che quindi avevano maturato una comprensione del
Del fenomeno che prima era patrimonio di una parte soltanto di quella parte che era scesa in piazza nel due mila otto per contrastare i piani straordinari
Di gestione dei rifiuti e il precedente dal punto di vista che dal punto di vista tecnico molto interessante e quello che ho citato nel libro quello del decreto legge novanta del due mila otto
Perché ha rappresentato un salto di qualità dal punto di vista
Repressivo sono stati cioè per la prima volta definiti
Siti di interesse strategico i luoghi nei quali veniva deciso alla realizzazione di discariche e di inceneritori in modo tale da renderli impraticabile a qualsiasi forma di opposizione attraverso un amico militarizzazione di fatto e di diritto
E questo schema che per la prima volta è stato utilizzato in Campania si badi che io ricordo la prima di queste vicende che ricordo è quella di Scanzano
Credo che su
Sì alla fine degli anni Novanta Scanzano si decise a pochi accento un centinaio di chilometri dalla mia
Dal mio luogo di nascita si decise la
Creazione di un sito di stoccaggio di scorie nucleari in un terreno vocazione agricola e turistica
Ci fu un'opposizione ferma decisa
Non violenta ma radicale da parte dei di tutti i cittadini di quel territorio e non si realizzò quel sito che naturalmente era accompagnato da esigenze
Dalla valutazione di esigenze collettive ma che incideva solo su una comunità neanche in quel caso
Sì dichiaro uscito
Interesse strategico nazionale quel territorio per imporre quella scelte la prima volta in cui questo è successo è stata in Campania
Poi è successo in Val di Susa poi è successo ancora una volta a casa mia a Taranto
Per la vicenda aiuta e un modello che si è affermato da un modello che dice tu non sei più padrone di questo territorio questo territorio e di interesse militare e quindi io ho il diritto
Formalmente diciamo ineccepibile di occuparlo militarmente di impedire propri Altero di impedire tipi di essere fisicamente lì perché sta se fisicamente l'ISE fuorilegge
Ed è questo un salto di qualità nella gestione materiale dell'ordine pubblico
A questo si accompagna l'affermazione di parole d'ordine che normalmente sono esemplificative giustificative di una posizione fortemente aggressiva che vede appunto il
Nell'oppositore il nemico in questo il lavoro collaterale di stampa
Della stampa di una stampa a critica
Passa da una delegittimazione delle ragioni della protesta ad una oggettiva demonizzazione i manifestanti dell'epoca nel due mila dal due mila sette due mila otto
Vennero dipinti come sostenitori del no a tutti i costi come difensori di particolarismo territoriale nonché un soggetti che si opponevano
Alle realizzazione nel proprio giardino della discarica in ragione soltanto delle discariche degli inceneritori solo appunto di un interesse
In ragione di un interesse particolare
Poi
Quando la protesta si è alzata di livello
I manifestanti gli oppositori sono diventati esponenti dei centri sociali autonomi nel racconto che veniva fatto dalla stampa ultra
Per arrivare al salto successivo per quello che evidenziava il collega quando parlava della
Di un fenomeno che tutto campano per delegittimati il massimo che ti posso dire se è un camorrista
E allora è è stato affermato anche questo perché quando è stata eseguita l'ordinanza di custodia cautelare relativa i fatti di Chiaiano si evocato sulla stampa più che nel provvedimento c'è da dire
Una cointeressenza tra camorra e movimenti di opposizione
Io cito mi permetto di farlo
Un
Un'informativa della DIGOS
Ha riportato un passaggio lo affido alla vostra intelligenza e alla conoscenza delle vicende di questo territorio
In relazione a tale ultimo aspetto cioè la possibile conto diciamo cointeressenza di
Associazioni camorristiche movimenti di protesta
Si è accennato infatti ed interessi che la discarica potrebbe compromettere stiamo parlando del di Chiaiano
Ed a tal proposito giova rammentare che nella zona di Chiaiano era stato approntato un progetto per la valorizzazione né energetica ludico-ricreative naturalistica dell'ambito selva di Chiaiano che prevede tra l'altro la realizzazione di strutture per l'accoglienza visitatori
Di ristorazione aree di parcheggio ed attrezzate per il gioco e la sosta sino alla realizzazione di un impianto fotovoltaico combacino artificiale è facilmente intuibile che questo progetto di valorizzazione
Come già evidenziato in precedenti note possa rappresentare un appetibile occasione per la criminalità organizzata per la DIGOS
Sostanzialmente
La realizzazione di un parco del parco della collina napoletana era strumentale poteva essere strumentale alla realizzazione degli interessi camorristici la realizzazione di una discarica no che cosa è successo poi successivamente
Che invece si è accertato proprio grazie al lavoro dei movimenti e alla continuo posizione di movimenti che quella discarica è stata già i tempi in maniera contraria ai limiti amplissimi che già il decreto legge del due mila otto consentiva
Addirittura ci sono indagini che parlano che sono scaturiti in provvedimenti giudiziari di una cointeressenza di associazioni camorristica naturalmente io li cito soltanto
Di associazioni camorristica nella realizzazione della discarica eccome come è cambiato anche il sentire
E che però ha visto una prima fase che sta ad una fase dolorosa è stato una fase nella quale appunto il i sordi le comunità di Chiaiano sono state dipinte come comunità
Dichiariamo di pianura di di Terzigno di Acerra
Come comunità di soggetti invasati sostanzialmente vicini alla camorra gestiti dalla camorra o e il ruolo della magistratura in questo la magistratura certe reati e su questo non bisogna avere nei pochi CE
Ne come dire nascondersi dietro giustificazioni sale se in piazza si commettono reati e normale
L'intervento della magistratura però
E di questi giorni il la sentenza di primo grado che ha riguardato i fatti di Pianura è quella che era una battaglia giusta perché opporsi
Alla riapertura di quel sito dove era in atto un disastro ambientale era una scelta giusta di quelle comunità
E in corso l'accertamento dell'eventuale commissione dei reati bene norma è normale in uno Stato che questo ci sia e però sarebbe il caso di riflettere
Sulla
Opportunità del mantenimento di alcune norme incriminatrici che sono dettate per la gestione della piazza parlo della devastazione per esempio
Le sproporzioni c'è il professore Moccia forse e avverto il pudore di DD di sottolineare determinate cose
Fattispecie a concorso necessario che trasformano la condotta del singolo e
Addosso non la condotta del singolo
Piccolo segmento nell'ambito di disordini
Delle conseguenze di tali spaventosa così come alcune interpretazioni lo diceva il presidente Quatra hanno alcune sono riportate anche nel saggio relative ad
Alla
Interpretazione del concorso morale
Ne nell'ambito dei reati di piazza ci sono delle formulette matematiche interpretative come dire che sono espressione di una sciatteria ritmi etica spalle Tosatti usa i presenti in piazza mentre qualcuno sta rompendo la testa un poliziotto se lì vicino e non te ne vai se responsabile perché ha rafforzato il proposito criminoso
Di chi
Di chi si trovava in piedi chi commette reato in quel momento è un'operazione fatta lo dobbiamo dire dobbiamo richiamare al senso di responsabilità la magistratura
In
Quando
Effettuai dell'equazione di questo tipo così come
Lo spostamento di un determinato piano del piano processuale nel processo in uno Stato liberale si accertano le condotte di reato commesse dal singolo
In una logica di emergenza invece si pretende che in un processo soprattutto nella fase cautelare si colpisca un fenomeno
Si abbia una come dire
Che
La vicenda processuale si iscriva tra le
Iniziative che lo Stato può mettere in campo per impedire che determinati fenomeni debbano possano avere conseguenze peggiori
E lo recito un esempio mi è capitato di leggere provvedimenti cautelari
Così come anche sono quelli riportati alcuni passaggi sono riportati nel libro relativi alla gestione della vicenda della TAV in cui si sostiene che le esigenze cautelari sono attuali
Perché
Sono ancora in corso sono ancora vive le proteste è ancora vivo il conflitto in relazione a determinate situazioni cioè l'emergenza rifiuti non è conclusa tu rimane dentro
E quindi si sposta la vicenda del singolo perché il processo è un fatto che riguarda il singolo in uno Stato liberale del processo
In uno Stato liberale sì mettono sotto accusa le persone non i fenomeni non i movimenti
Il singolo diventa esempio
E diventa mezzo per l'affermazione di una finalità latu senso repressiva e quindi anche da questo punto di vista io credo
Che un ragionamento su
Che vada anche al di
A del normale contrasto dialogico che c'è nelle aule giudiziarie debba essere fatto
Tenendo presente che i processi non racconteranno mai compiutamente la storia dei movimenti non l'hanno fatto in Campania non lo faranno nella vicenda notato perché hanno una visione parziale
E non possiamo pretendere di interpretare nella storia di quei movimenti e il
Come dire l'importanza che possono aver avuto scelte di diamo sei conosciamo soltanto soltanto le vicende processuali
Perché appunto sale si guardasse le vicende processuali non si riuscirebbe a capire per quale motivo in Campania cento mila persone
E
Un
I mezzi di informazione ambienti che sostenevano che prima sostenevano erano totalmente disinteressate rispetto
Ai temi portati avanti dei movimenti di opposizione si sono poi ritrovate a maturare una convinzione a reclamare a una convinzione diciamo
Analoga a quella sostenuta dei movimenti
E a
Sostenerne le stesse ragioni
Arretrare richiedere le bonifiche
A chiedere dei piani alternativi rispetto alla realizzazione di impianti di maxi impianti come le discariche o gli inceneritori
E lo stesso io mi auguro ma sono convinto
Che succederà in relazione alla vicenda
Notato e da questo punto di vista io sono convinto che
Questo libro l'invito veramente tutti quanti alle John svolge un lavoro
Assolutamente eccezionale grazie
Ringrazio Alfonso anche per aver ricordato civili
Le sanzioni penali di per i non tanto trovano origine il primo provvedimento legislativo di questo tipo per sorto non ci manca ma in interno in Campania
Esorto in campagna in relazione alla vicenda
Delle discariche
Passo la parola al dottor Fabrizio vanno olio
In questo
Buongiorno a tutti e grazie per l'invito grazie quindi innanzitutto l'avvocato Dominici Luzzi alla Camera penale
Oggi diciamo da rappresentanti o a produrre la Repubblica quindi fra virgolette sono sintetico simpaticamente insomma tra
Lesioni di diritti dovrebbe teoricamente di difendere invece devo dire mi trovo molto
A mio avviso in questo contesto ma dire capirete subito perché perché
Io credo
Che mai come in questa stagione dove veramente
Siamo vicini a quella che quando studiavamo all'università appunto anche tutti a parte la nostra matrice comune appunto dalla Facoltà di giurisprudenza e mi ricordo che c'era quella previsione apocalittica vigile si leggeva
Nei libri di filosofia del diritto che all'epoca effettivamente ricordo quando studiavo dice va beh ma questo sarà un paradosso ma la morte della politica no
Chi veniva cioè noi io sono sicuramente insomma non sono e avvocato l'avvocato avverando rosa ma credo che non è la stessa età
Era una generazione tra virgolette già post-ideologica però forse deriva una fortuna
Di aver vissuto forse alla fine un po'di quella ideologica perché CD Teran bambini negli anni Settanta però qui
Già adolescenti negli anni Ottanta e quindi almeno possiamo abbiamo potuto vedere immaginare vivere con Cuneo epocale sufficienti i nostri corretti cioè i nostri i ventenni di oggi
Se non è nemmeno lontanamente immaginano Che cosa fossero anche cosa fossero i partiti cioè dire adesso
I partiti sempre non esistono più
Nel bene e nel male per carità che insomma nel male ce l'ho ricordato tutti ce lo ricordano quanto
Abbiamo fatto rimane partiti pazzo ma in realtà noi sappiamo che i partiti erano anche altre quindi però per sempre non si
Sforare rimanere nei tempi essere attinente all'argomento dicevo c'era la prestazione di morte la politica mai come oggi invece
Ormai addirittura sullo sulle colonne dei quotidiani nazionali anche voglio dire orientati al CIPE entro centrodestra eccetera ormai molti parlano cioè discetta accettano l'ideale la politica sia morta
E addirittura utilizzo non espressione di stati ma anche lo stesso Carlino ormai lo dico non sarà altri anti di diversa estrazione culturale di Governi Stati
Ridotti sostanzialmente di comitati d'affari
E questo sono sappiamo bene che lo ha scritto qualcun altro
Centocinquanta anni fa con un'espressione che trent'anni fa quarant'anni fa
Sembrava eretica rivoluzionaria
Se l'avesse pronunciato magistrato qui appunto io non uso la parola Maisto che magari
Di Florentino miri negherebbe come dirò però voglio dissi i conti di Novellino c'è chi sta in Magistratura Democratica sa che voglio dire determinate espressioni peraltro utilizzate
Da magistrati erano immediatamente fonte di un procedimento disciplinare cioè se non
E tant'è vero che
Per aver
Utilizzato in una formata da lettori che la realtà è una partecipazione
Al convegno sulla repressione c'è da giurare utilizzato l'espressione servire padroni ma un autorevole collega insomma poi in realtà ebbe conseguenze anche di pesanti però io vado subito alla
Al dall'oggetto della della discussione dico però perché non non mi sento affatto a disagio quindi in primo luogo perché
In un'epoca di morte e la politica il rischio che noi corriamo e della dello scontro tra corporazioni
Lo scontro dalle popolazioni tecnicamente non lo tecnicamente la parola corporazione
Storicamente tecnicamente ci riporta due periodi uno e il Medioevo no che sa dall'epoca in cui anche in senso positivo le corporazioni per un grande uomo il secondo periodo storico dove sedi molto rispolverata la parola corporazioni
Sappiamo tutti quali in quale ventennio al quale epoca nera
Sotto ogni punto di vista fu rispolverata la parola corporazioni abolendo il Parlamento di fatto
E dunque io credo e io rivendico il fatto che non ci si debba dividere tra corporazioni di magistrati di avvocati ma televisione invece debba tornare ad essere altra cioè la divisione tra chi legittimamente condivide una interpretazione del diritto
Adeguatrice o costituzionalmente orientata chi ne condivide un'altra magari lo stesso rispetto i valori costituzionali perché quel pluralismo non ha negato che però è un'altra cultura ed ecco che io
Iscritto con orgoglio
Non da tanto tempo da dieci anni insomma sono in Magistratura da sedici anni sono prima guardato attorno al giusto fare così poi dieci anni fa mi sono iscritto a Magistratura democratica mi sento a mio agio con i giuristi democratici mentre invece
Sono su posizioni diametralmente opposte rispetto a colleghi che pure di questi io sono amico eccetera di Magistratura Indipendente che sono per me in questo momento agli antipodi così come lo sono anche agli antipodi alcune posizioni poiché
Alcune
Torno anche alla Camera Penale assunto posizioni nel passato
Che non ho condiviso perché secondo me non sono state ispirate alla cultura dei valori del garantismo democratico però ripeto rischia davvero di andare fuori tema e vado ad oggetto della l'incontro di oggi
L'ultimo piccolo cenno autobiografico solo per dire questo che io proprio mi consenta di dirlo perché questo già che non hanno i riferimenti autobiografici però questo se non è molto pertinente all'oggetto della
La discussione di oggi perché riprende peraltro sia di spunti
Della degli interventi che ho ascoltato Pinuccio esaminati ritardo ma per un'udienza mi dispiace non sentito
Intervento dell'amico e Nicola Quatra e degli altri anche l'avvocato ci Luzzi servente apparato vinto
E dicevo riprende uno degli spunti che ho sentito ma soprattutto
Gli spunti del libro Di Livio Pepino che ho letto con lo spirito molto manco insomma ho detto che se
Ci sarà qualcosa che non mi piace la loro motivo
Se mi piacerà il libro voglio dire mi è piaciuto perché ancora una volta la stessa lezione del libro e
E dimostrata proprio dal
Ed è convincente libro proprio per non nel suo farsi cioè il libro dice attenzione guardate occorrono occorre evitare pregiudizi
E il vizio più grave e soprattutto per un giudice anzi è prova pratica azione l'essere giudice avere un pregiudizio che Fitto dobbiamo giudicare non pregiudicare
E uno dei pregiudizi più diffusi anche nella vulgata tra noi magistrati e quelli lo dirà Livio Pepino ma lo anticipo io no
Mi faccio carico di questa criticare però è anche la critica l'ho fatto io cioè uno dei primi pregiudiziali che all'interno de la magistrature all'interno di Magistratura Democratica
E quello di dire
Va beh ma
Sì va bene ma di questi convegni questi libri ma qui andiamo ad una critica generalizzata una delegittimazione
E che facciamo come Berlusconi che delegittima e il punto è proprio il contrario
C'è questo libro Di Livio è un libro in cui
Se si dovesse fare virgolette una
Cioè
è un libro la la parte sua perché libro ben diviso e una parte giuridica cioè chi legge questo libro
è un libro scritto da un giurista e non a caso da un giurista che peraltro
Non si nasconde dietro un dito giurista restato magistrato che rivendica anche la sua carriera di magistrato
E per questo è un po'il libro importante perché
Novi equity certamente più autorevolmente di me perché chi anche una memoria più lunga c'è chi è stato in Magistratura democratica
Ha sempre avuto l'obiettivo di spiegare che Magistratura democratica non è nata per fare una critica al diritto e per sostituire la politica al diritto
Magistratura democratica nasce
Per fare diritto probabilmente per fare un altro diritto perché ciò che per decenni per
Per secoli
O comunque quanto meno l'esperienza unitaria quindi nei cent'anni di magistratura storia la magistratura in Italia prima che nascesse Magistratura democratica
I il ceto dominante
Anche all'interno di statura spiegava che quello
Che si leggeva nelle sentenze della Cassazione anche se poi per carità alimentato anche da dottrina
Dottrina autorevole che per questo in modo diverso ma noi gli avvocati a modellare sono molto orgogliosi fanno bene esserlo perché indubbiamente i maestri e io tratto su una famiglia dove amante
Cioè non posso che essere amico degli avvocati sulla famiglia diciamo serve divisi tra magistrati e avvocati liberi parlare di avvocati e parlare di fratelli di nomi
E il mio nome mi raccontava chi era destinati raccontava di porzioni raccontava se sono inerente mais però non si può nemmeno dimenticare Calzedonia Massimo grande giurista è stato ministro e diciamo della fascista
E quindi voglio dire c'è c'è stato per anni per centrare un secolo la vulgata che quel diritto fosse l'unico diritto un po'come adesso quando per esempio Toni Blair ci ha spiegato che
Quell'economia era l'unica possibile andare diceva io
Permette stress sinistra su non esistono più io conosco solo scelte economiche giuste o sbagliate capire sì anche io conosco scelte economiche giusto sbagliate però forse
In quegli anni nessuno pensava che la grande finanza internazionale potesse sbagliare però io ripeto qua rischio anche di divagare torno al libro di Di Livio per dire che è un libro che chi lo legge
Non può che constatare è un libro nella nel quale si dipanano teorie giuridiche e si fa una disamina di processi che ha una disamina attenta una disamina equilibrata
è una disamina che peraltro mi chiede completamente favorevole perché
Il punto è questo certamente nel rispetto del pluralismo anche la magistratura che voi questo invece una cosa su cui però
è sempre bene ribadire proprio nell'ottica
Chiesto del filo di pensiero che sto cercando faticosamente di seguire
Bisogna stare attenti anche però un approccio poi contrario perché dice magari una come è possibile che ci siano deridere della magistratura voi direte sì la magistratura un potere diffuso come tutti i poteri diffusi fare errori
Sì la magistratura e un potere e qui voi è un tema a me caro Asquini prego non posso dire nulla che sono veramente si potrebbe parlare ora e non è il tema di questo convegno
Se la magistratura un potere non gerarchico e io mi ostino a dire chi anche all'interno delle procure della Repubblica
Nonostante una sciagurata legge
è quella striscia curata regge
Riforma controriforma dell'ordinamento giudiziario che il centro sinistra purtroppo
A subito certo che una riforma che
Fu varata dal centrodestra ma è stata poi diventata legge con il Ministro Mastella
Che all'epoca sappiamo tutti gli era allo schieramento di centrosinistra quella sciagurata riforma ha cercato di introdurre in tutti i modi
Il virus della gerarchia nelle procure in parte c'è riuscita ma comunque anche
A legislazione invariata ma non può non ha il tempo di dimostrarlo
L'ordinamento delle Procure non è gerarchica allora in una un potere diffuso per forza di cose sbagliate
Però per esempio qui proprio l'articolo di Livio Pepino di qualche giorno fa stampato dove si scrive notato la Cassazione smentisce la Procura non conosciamo ancora le motivazioni abbiamo dispositivo di annullamento con rinvio
Quindi per dire che
La magistratura
Secondo me ancora
La forza per fare giustizia certamente è chiaro deve essere aiutata da tutti perché il processo un processo di patti quindi deve essere aiutata
Dalle dalle Procure che non abbiano
Paraocchi e procure capace di indagare a trecentosessanta gradi essere aiutata l'Avvocatura perché
In questi processi peraltro così complessa di dove effettivamente difficile valutare i fatti che si svolgono in pochi secondi
C'è bisogno di testimonianze di fatti e quindi preziosissimo e il lavoro ci ricordava
L'avvocato rischi di avvocati che addirittura vanno sul campo nei e necessario necessario esserci
Nelle manifestazioni e quindi quel lavoro che è stato fatto a Genova proprio con Genoa Social Forum
Con tredici avvocati chiaro poiché il lavoro purtroppo sappiamo bene è stato falcidiato anche dalla prescrizione è stato falcidiato dalla neve probabilmente anche dalle lentezze
Qui però lancio solo uno spot diciamo
Faremo organizzeremo in questa stessa aula il nove giugno un convegno sulle priorità anche qui se non si
Capisce che certi processi che purtroppo anche nell'anno ai processi
Su dei fatti di Napoli non sono finiti bene perché anche lì il tempo le ammazzati e qui bisogna anche dire effettivamente
Bisogna ci facciamo carico del fatto che non si riesce e non si è riusciti a farli perché c'è una prescrizione che una tagliola però voglio dire a Genova sono arrivati più avanti a Napoli si sono fermati in mente
A Milano insomma in un tempo ragionevole riescono a chiudere processi Cassidy con reati si prescrivono in sette anni e mezzo a Napoli siamo più in difficoltà
è chiaro che poi Napoli purtroppo abbiamo tutte le tutti cioè tutti i reati il Codice penale sono
Tutto solo purtroppo o per fortuna a seconda dei punti di vista possono essere applicate a Napoli però questo non dovesse non può essere un alibi
E dunque mi avvio alle conclusioni troppo la soluzione darà un suo
Ardisu una molta arte Lino giallo e rosso che altrimenti straripato e voglio dirvi veri quindi è importante
Che si che avevi fiduciario non sono quindi della
Possibilità di accertare i fatti da parte la magistratura è la stessa fiducia né peraltro che
Che Livio Pepino in cui
Chi nutre insomma non è un quindi chi ha parlato di attacchi alla magistratura a mio modo di vedere sbaglia perché chi se si legge il libro sì di questo libro
E un traumatizzante a critiche
Ma ogni libero ogni intervento deve avere in sé il il germe la critica perché
Dalle posizioni critiche
Dalla critica del diritto
Nasce si Hans Kelsen sviluppa Donatella siedono antitesi si sviluppa poi una sintesi e il processo e fatto proprio di critiche e di critiche contro critiche deduzioni e controdeduzioni
Ed io quindi io ripeto parlare proprio oggi giusto i due punti tecnici
Condivido sotto il profilo processuale
L'attenzione alla mattina
L'individuazione delle responsabilità individuali
E non è chiaro che nessuno può legittimamente pensare che
Sparare un sono un petardo di qualsiasi tipo di oppure chi
Come dire una colluttazione fisica sia qualcosa che possa fuoriuscire perché debba fuoriuscire per definizione dall'alto del Codice penale perché la voti
L'azione politica il punto è che
La non può essere però pulita come ricordava l'avvocato Tatarano il triplo rispetto allo stesso atto
Cioè se io
Aggredisco un vigile urbano che mi ha fatto la multa e lo prendo a schiaffi cioè è un fatto grave però nessuno penserebbe di dare cinque anni di reclusione
A chi
Fasciste un a chi si rende anziché che vorremmo fare la raccolta quanti quante sentenze di condanna di violenza e resistenza a pubblico ufficiale prevedono l'applicazione di cinque anni al massimo edittale insomma
E così effetti chi lo fa
Perché in quel momento a Malpensa atto di risolvere a botte opposto andando vetrine
Una manifestazione politica chiaramente deve essere responsabile se responsabile tre volte
Poiché qui non c'è il tempo che ha tra l'altro lascia veramente al professor Moccia ad altri parlare di
Dell'aggravante effetto speciale il diritto speciale eccetera
Possiamo essere d'accordo o contrari chiaramente io ritengo che sia anche
Comprensibile che ci siano delle norme
Specialità attenzione speciali non significa eccezionali il problema e trovando applicando questa norma speciale perché per esempio mi sono trovato a schierare poche cose riesco a scrivere perché
Per il tempo scarso disposizione proprio una sul diritto immigrazione cittadinanza che è una rivista promossa da Magistratura Democratica insomma quindi
Anche grazie
A Livio che ha come quel tempo era peraltro
Presidi contrastanti stato apprezzato l'idealità rimanessero vorrei fare un po'tutto Presidente Segretario fosse quando lo scrittore a convocare il Consiglio superiore ma sono
Poco importa questo
E su perché da Pubblico Ministero mi ero di Trovato ad aderire ordinanze l'imputazione coatta dopo una mia richiesta di archiviazione pignolo scritta dicendo sono parte in causa però
Anche questa neutralità cioè io sono parte in causa posso scrivere basta dire solo parte in causa ovviamente sono vini chi legge sa che sono stati il pubblico ministero poi dopodiché
Lo scrivo perché secondo me volevo
Pensavo e tuttora penso che non era quel singolo croce era un processo
E hanno scritto tanti colleghi su questo su un argomento interessantissimo cioè il
I bambini che vendono fiori in strada allora io ho capito e giusto che ci siano colleghi questa colica veniva dal minorile del G.I.P. che mi formulo l'ordinanza imputazione coatta
La collega somme aveva ragione a dire qui dei venti dobbiamo intervenire però una cosa è dire deve interi vedevano intervenire servizi sociali emanare ma è la
Magistratura dei minori un'altra cosa e fare
Nessuna richiesta di archiviazione la Procura per maltrattamenti perché astrattamente ci poteva essere accuse di maltrattamenti lo facemmo l'istruttoria e maestri dicevano il bambino a scuola mi
E ben vestito ebbe nutrito ditta esterna della scuola Zenni che dice rispetto a tanti minori italiani palermitani Aimi che hanno genitori tossicodipendenti che non li Lalla non rivestono detto se io dovessi segnalare
Hai ai servizi sociali questo bambino del Bangladesh e molto più istruito curato lavato e cioè di altri italiana
Quindi chiese l'archiviazione e ci fu un'ordinanza di imputazione coatta non
Per riduzione in schiavitù
Cioè che un reato che adesso vado a memoria vada otto abitanti
Quindi avremmo
E dopodiché poi a quel punto no fece una memoria fischi accezione di quattro pagine non so chi frequenta i Tribunali sa
Carli si eccezioni quattro vagito tre folto diffusa anche perché purtroppo spesso rende non c'è il tempo per cui se la Procura chiede l'archiviazione confida sul fatto di solo il giudice dice anche la Procura chiede l'archiviazione a difesa si associa
Ma ben venga il giudice che dà torto ed ha ragione la parte civile anche quel processo di là scrissi un'altra norma cinico omologo atroce ricorrenze Prina però dissi queste argomento di discussione
E
Dunque
Insegnamento delibere quello di dire ci può stare l'aggravante della finalità di terrorismo però magari riserviamo Lara
A chi spedisce
Bombe esclusive che possono far perdere un occhio una mano a un povero lavoratori delle Poste voglio dire insomma che molto spesso lui chi fa queste cose ed è veramente terrorista perché
Voglio dire e che è veramente quel ter e c'è la il terrorismo e cieco tra l'altro e quindi
Le bombe che sono esplose fatte morire bambini mamme nelle stazioni lo sappiamo bene
Allora riserviamo accerti gruppi che possono magari ancora dividere per carità ma appunto lasciamo le DIGOS a lavorare
Sulle infiltrazioni che possono esserci movimenti islamici quello che sia
Ma Olivieri lì
Individuiamo giusti reati nei casi
Di tumulti di piazza
Un'ultima veramente però mi blocchi Ciruzzo quando devo dare trenta secondi per dire che
Oltre al diritto che Livio a su cui ha dissertato c'è però anche la politica Ragip Livio la dimentico Igica Livio Pepino trattare trattare parte prima il maggior parte
Il libro di Marco Revelli bellissime le pagine
Sull'acqua sull'humus sociologico dei partecipanti al convegno degli
Visitabile anche lì peraltro fatto
In maniera tre
Assolutamente non preconcetta cioè
Da studioso
Val convinto dei sita a Brescia e senza preconcetti si metteva un condoni studioso deve fare a guardare vediamo qual è l'humus
Chi dei partecipanti e tra l'altro traendone anche delle pagine che non sono nemmeno sarcastico sulle pagine forse anzi dice lì c'era tutto sommato la l'alla base del vecchio PC di Torino coi DS al PDS DS e poi
Pd che quasi rassegnata ascoltava le dissertazioni a loro volta un po'apodittiche
Degli degli ingegneri o comunque degli uomini politici che in quel momento vanificavano la tarda io sulla TAV di dire la verità
Grosso leggendo il libro è davvero un argomento difficile quindi confesso mi fermo non faccio l'ingegnere non faccio lo studioso dei flussi e trasporti mi fermo però anche in questo libro l'insegnamento cioè vedere un libro che
Che finisce con
Dei dieci domande e due documenti a fronte del Governo italiano e comunità della Val di Susa
E questo invece dovremmo dire agli amici giornalisti e qui lo dico sempre che buona informazione
Le procure
Parlano ai giornali io dico ma
Non ho paura di dire ma ne vogliamo anche parlare giornali perché si fa un processo un'indagine bisogna pure spiegare
All'opinione pubblica che se va a leggere certi giornali ma anche a volte ripubblica che io lo dico all'amico dare del porto eccetera non capisce un tubo di quel di quelle
Dite le dico di che cosa sta accadendo di e di quel processo perché a volte anche un giornalista brava parte per la tangente e fa una critica che non è basata poi sui fatti del processo il problema che devono parlare tutti
Deve parlare accedesse uno spazio per l'Avvocatura poi con delle forme più delicata e molto complesso che a volte i colleghi ci dicono va bene a voi della Procura parlate e deformate poi però nessuno dice che c'è un'ordinanza del riesame che magari annullato l'ordinanza la Cassazione
No anche qui ma perché ci dobbiamo allora ben vengano degli uffici stampa negli altri Paesi le sentenze
Che peraltro sono emessi anche in Italia non sono del
Popolo ma sono immesse in nome del popolo che ci spieghi
Noi che si faccia un confronto che ci si confronti e questo libro da anche sulle argomentazioni più tecniche e più difficili le ragioni del confronto chiudo col c'è noto biografico cui accennavo in precedenza
Io quando poco da laureato
Occupato la Facoltà di giurisprudenza di Napoli perché ci fu un momento scandaloso delle tasse nel novantaquattro
Quindi soldi che parlo perché da laureato attirandomi molte critiche perché ero quello che dal cattivo maestro che faceva perdere le elezioni
Agli studenti noi io rivendico di aver fatto anzi fatto cubare perché a quell'epoca era già diciamo tra chi ha promosso diretto organizzato
Quell'occupazione iscritti e tre no no ma lo dicevo alla Bruna pure quando non era prescritto nonché la bruna ci diceva non è reato quindi non segnalò ISI professore se lei ritiene segnali
Saremo scriminante
E in quel periodo accaddero queste due cose
Dei ragazzi che chiesero le chiavi della Facoltà perché avendo stavamo dormendo nella facoltà e c'era la necessità chiarirle le chiavi per entrare uscire che altrimenti poteva succedere qualche cosa eccetera
Anche per essere responsabili due ragazzi
Furono incriminati fortunatamente dalla polizia per rapina aggravata
Perché fece una discussione col commesso l'escussione probabilmente qualcuno avrà pensato anche i toni ma insomma dalle uscite una
Accusa di rapina gran parte
E
Marco Di Lello che tutti conoscete
Erano sedici che era già un po'più avanti forse già faceva l'avvocato sul mio era iscritto all'albo ma insomma stavo
Bravo fresco laureato di stima cortile a discutere che penso discussi uno delle prime cause insomma la se Port andando salì Suazo la volante che voi di predisporre portano sulla vola e con le buone
Riuscimmo ma far capire che insomma stava né in cielo né in terra questa cosa
In quel frangente la una occupazione che io lo dico fu votata nel nord del novanta non fu votata io c'ero anche ora Santo luce novanta non fu nel novantaquattro fu votata
Cioè a maggioranza gli studenti universitari fra giurisprudenza votare l'occupazione
E in quel momento lì quando regola volante apprendisti questi due ragazzi
Ci furono dei ragazzi che dormivano con noi che dissero noi siamo di Padova
Ora basta fare come state facendo voi che siete di ricorda ancora
Noi coi bastardo e non siamo democratici basta all'ATER e voi Democratici ora si fa come diciamo noi a Padova e arrivarono con delle torce eccetera eccetera
Allora la
La situazione poteva degenerare perché ITREC poliziotti della DIGOS si videro venti persone tirano fuori le pistole
La situazione fu risolta col diritto mandando un praticante avvocato che poi sarebbe diventato anzi ora fa altre cose Marco Di Lello sorgere risonanza Rizzo salvo anche un ottimo avvocato che lo conosco bene voglio dire
Con un avvocato fu risolta
Cioè con un uccello anni meno convocato con
Con
Giovane praticante si risolse un problema
Venti giorni dopo
Chiudo davvero
Una
Manifestazioni che si sono svolte sempre in maniera assolutamente pacifica un giorno che io stavo a casa e non avevo dormito che non ce la facevo più dormivano dalla pesante disattesa faccio un'attrice un giorno a casa il TG uno usati
Disordini gravi a Napoli a Corso Umberto incendiati autobus e che io qua all'epoca non avevo visto
Lula fare nel novantaquattro il primo cellulare ho avuto il novantanove quindi dovetti prendere io l'autobus per andare
Forte abitavo vicino a corso Umberto I di questa scena apocalittica vidi tutti quanti quelli che stavano occupando commi che stanno seppellendo i sampietrini coi volti coperti
E dice ma che è successo che era stato investito un ragazzo accento ricorso Umberto penso molti se lo ricorderanno dalla volante lanciata cinquanta all'ora Bruno ci
Anche lui che cosa ci fa una volante a cinquanta all'ora
Tali
Allora
Ecco quel ragazzo si ruppe tibia Verona era pure e chiaramente ci diceva hanno ammazzato uno dei nostri gravissimo all'ospedale anche la
E
E poi riuscimmo a disinnescare Sifi ci fu una grande manifestazione di protesta e
In
Nell'Assemblea che doveva decidere sulla manifestazione
Ci fu la votazione mazze o non masse volti coperti e volti scoperti e noi dicemmo che usciamo folle Marsili volti coperti
Cadiamo nel loro tranello e vincemmo ai voti alla Facoltà di lettere che tutto il movimento anche lì
Vincemmo e facemmo una manifestazione avvolti scoperti senza le masse e non ci furono non ci furono ci fu nulla
E qualcuno in quella manifestazione di lo ricordo ancora mai capito chi fosse dice sette ma state sbagliando tutto bisogna fare come facevamo noi negli anni settanta
Questa persona fu accompagnata una forte perché era anche perché la faccio non avevo mai visto
Allora
E chiaro che
E così
Che succedono certe cose
Le colpe le possono avere tutti non è che escludo che ci sia qualche fascinoso ma
Col diritto
Certe battaglie si possono vincere se c'è una lezione e io per cui sono orgoglioso in essere magistrato
E perché ci sono colleghi come Livio Pepino di cui condivido anche che la critica ci può essere stata insegnamento e se c'è solo un luogo un errore però ma non è vero quello che vi ho fatto la scelta di Viterbo mi permetto di
Di di di contestare un errore solo si può fare dire i tempi sono cambiati non c'è più speranza
Magistratura democratica è cambiata Magistratura democratica non fa più certi discorsi sono fortemente critico nei confronti dell'attuale segretario
Di Magistratura Democratica ma proprio perché sono critico nei confronti l'attuale Segretario Magistratura democratica io sto
E continuerò a stare in Magistratura democratica grazie
Ringrazio il dottor Fabrizio calorico componente nazionale dell'Associazione nazionale magistrati cedo la parola al professor Sergio Moccia
Caro Domenico grazie
Io
Dovrei raccogliere le mie carte
E andarmene perché è stato detto esattamente tutto il possibile ma condanna ma nel senso vero della parola quindi
Proverò
Inventarmi qualcosa tutte le
Le cose più belle quelle più interessanti l'avrei voluto dire scherza l'altra no perché ci sono state tutte cose interessanti quindi
Allora vediamo un pochino sicuramente
E
Su un originale
Un bel libro di prim'portante un libro sia per i contenuti che per la metodologia un libro che diciamo svela tante
Cantet Bugie che scopre tanti argomenti fallaci partendo dalla fine per esempio
Ha forse questo non è stato detto il saggio di plutonio
Anche verrebbe Chiarello del due mila sette
Diciamo che
A giustizia di quella sorta di giustificazioni
Oppure no di spiegazioni relative all'inserirsi della impresa parte chiamiamola così all'interno di un disegno economico-finanziario
Coerente con certe operazioni di massima della globalizzazione della post-modernità
Eh no perché
Con tutto il male possibile che si può dire io Lotito della
Globalizzazione postmoderna mi piace la globalizzazione moderna quelle dei diritti fondamentali quelle della società
Della dei diritti sociali quello del pacifismo ma insomma tanto per la pace perpetua non lo so Filangieri
Criticare gli Stati nazionali perché invece di investire
Soldi per riuscire a superare feudali esime quindi
Dare le singole proprietà ai parchi ci lavora investono in
Strumenti sempre più sofisticati questo mi sembrava all'inizio di Filangieri
Per
Riuscire gli Stati fanno a gara a creare strumenti che ammazzino quanto più persone e nel tempo più breve
Allora questa modernità questa globalizzazione questa mi piace quell'altra no però neppure dal punto di quindi della globalizzazione della post-modernità cioè senza principi apparentemente
Senza strutture senza storia
Neppure funzionerà perché quella vera al profitto immediato io faccio le manipolazioni genetiche agli OGM per esempio per aderire non so i pomodori che non si guastano in due giorni ma durano un mese che poi
Diciamo consentano la nascita di parassiti che possono attaccare l'uomo e magari accorciarli gradito far divenire una sorte di peste bubbonica non è importante però voglio dire perché gruppo USA quelli oggi M. benissimo dopo un mese guadagnerà di più qui no qui si perde quindi si perde i soldi spesi non rendono niente
Non solo ma
Per la manutenzione di quell'istituto un mostro
Si dovrà spendere per cui insomma
Non vi è il ritorno dal punto di vista del economici istmo globalizzato che pure ha il fiato corto
Beh non ci fa capire qualcosa
Ci fa capire qualcosa
Chiesi riguarda qualcuno che ha interesse a qualcuno
Non si singolari cioè che ha interesse a cui si faccia tutto questo
Al di là di un'ottica di ritorni più o meno a lunga durata
Diciamo che questa
Dalla coda si riesce a risalire poi a tutto il resto perché se è del tutto il razionale il secondo certe prospettive
Tutte interne lei non stiamo parlando ancora della democrazia tutti interno ad un'operazione di tipo economico
E e risulta irrazionale a questo punto vuol dire risulterà razionale per qualcun altro perché e qui vengono gli altri argomenti
Crea danni si parla di disastri idrogeologici che possono essere conseguenza di cui il buco si parla di dispersione di amianto si parla di dispersione di ora allora oltre all'antieconomicità proviene
Fuori il
Dato Della vivibilità concreta
Poi
Vado proprio rabberciare andare e in ultima analisi destino di chi abita lì
Allora qui era il problema della democrazia che Mimmo mi fa riflettere molto incerto una democrazia formale quella appunto di
Ricci degli uomini si era
Che pure è stato un immenso passo avanti maggioranza minoranza è così
Poi
Diciamo che l'uomo è andata avanti c'è stata un maggiore consapevolezza delle essere del del del tube del perché
Allora io non sono sicuro che
è un problema di maggioranza contro la minoranza
E io lo capovolgere secondo me è un problema di maggioranza ma di chi è direttamente interessato
A quelle
Sciagura è
Non è una minoranza perché ingenti sentirò vengono a chiedere a lui a Napoli dico ma
Ed importa di quel buco che si fa
Uno poche imballaggi norme persona meno me ne frega niente oppure ma sapete che ci vuole avere una
Uno sconvolgimento relativo alle acque calde che arrivano
Una persona poco informate Adige Mabo sinora ma immagino ad Agnano qualcosa anzi e questo è il punto
Ma non siamo minoranza rispetto alla maggioranza di chi deve vivere quel problema ecco il modello di democrazia allora che viene fuori possiamo decidere legittimamente
Questi i cavoli degli altri ma quelli
Che realmente poi hanno a che fare con quei diritti fondamentali che la Costituzione repubblicana
Solennemente differente allora il cambio di prospettiva deve esservi non è possibile
In Democrazia ma intesa a trecentosessanta gradi con aspetti anche di tipo sostanziale
E non si decida sulla base
Di
Un consenso da parte di chi vive in prima persona
Tutte le sue consegue questo è il punto non è che la maggioranza
Gran maggioranza dei Biade distintivi ti è completamente esclusa dal processo decisionale
Questa è la realtà delle cose quindi non è tirannia della maggioranza
Per nulla e mancanza di democrazia
Sì la democrazia
è
Legata anche a quelle prerogative individuali che vengono messe in discussione da un provvedimento competente
Questo è
E non è mai stato fatto questo e in
Vale
Di Susa si è subito
Provvedimenti una serie di provvedimenti che
E inizialmente erano effettivamente i contadini quali rompeva le scatole il fatto di insomma essere sradicati dalla loro terra se
A questo poi si è aggiunta
Tutta una serie di ulteriori elementi
Ma che
Sono stati argomentati in maniera doviziosa
Potrebbero essere contestabili per amor di Dio ma non sono stati contestati i dati concreti relative ai pericoli relativa all'antieconomicità
Relativa alla mani
Sa
Di interessa è reale perché cavolo se c'è già una ferrovia che non è che da quel posto
All'altro chissà che problemi di affollamento aveva allora anche da quel punto di vista
Voglio dire parziale
Della utilità generale
Non emerge nulla ma gli argomenti il contro argomenti che
In un contesto di serietà di ragionevolezza di rispetto avrebbero dovuto essere costruiti in concreto che cosa vi è no
Usciamo fuori dall'Europa no abbiamo preso un impegno beh non lo manteniamo l'impegno a tre perché ed prendiamo un impegno a
Assumere un atteggiamento che poi ci porterà a un danno enorme di Gabello denuncio l'impegno non lo voglio mantenere e che vogliamo fare
Tanto più che altri Paesi il Portogallo curava preso l'impegno per la ferrovia veloce esente tirati indietro
Ho concluso
Ponte sullo Stretto capo quella spetterà spetti poi tornano Ponte sullo Stretto rasenta comoda
Un Agenzia che studia il ponte sullo Stretto
Ma fa comodo assai specialmente alla serenità e canoni allora cioè come diceva le decisioni politiche non passano in giudicato è così
Per me pure lei il
Le decisioni giudiziarie passati in giudicato debbono essere ministri nella misura in cui qui non c'è più una norma che decida sulla dannosità sociale quindi è un
E in una visione laica
Dicono sempre superato quindi figuriamoci poi le decisioni politiche
Allora
A questo punto veramente è stato detto in precedenza insomma
è una questione che va al di là non è solo un treno è una questione di democrazia
è una questione e io non lo so non capisco bene mi rendo conto del fatto che c'è un disagio capisco che
Dovrà esservi spazio per i titolari dell'interesse
Quando questo tocca le ragioni fondamentali dell'individuo non può essere delegato ad altri
Come risolvere il conflitto
Il conflitto va risolto sulla base di un'argomentazione complessa e ma solo i notabili diciamo un alcun per il Consiglio ma che poi non sono più e notavo c'è il tutto è diventato un singolo ma è un simbolo di democrazia alla fine
Possono
All'interno di una dialettica Iraq fuori perché questa poi il problema è stato detto anche
Nell'immondizia napoletana assorbono la militarizzazione anche se l'applicazione l'articolo seicentottantadue sballata fatemi fare il professore principi determinati x la si riferiva ai luoghi militari
Qui non militare curdi non militarizzata quindi già è sbagliato questo proposta futuri è una
Analogica in Malam partem da mandare a farsi benedire
Poi
Riguarda le violenze e quindi si
è giusto quello che abbiamo sentito però attenzione oltre le fattispecie allo il codice Zanardelli arriva
Hillary azione legittima agli atti arbitrari del pubblico ufficiale il Codice Rocco la cancello e introdusse l'uso legittimo delle armi proprio un pendant
Poi
Il decreto legislativo luogotenenziale del quarantaquattro lo re introdusse la reazione legittima agli atti arbitrari del pubblico ufficiale questo solo per dire che è vero
La violenza siamo d'accordo
Però attenzione
La violenza di tutte e due esiste
Esiste un limite
Io dico misogino continua ostinatamente a dire che anche da parte del pubblico ufficiale ovviamente il cinquantatré bello il Codice penale non lo prevede ma deve esservi
Un ambito di purtroppo l'audizione
Come vale per le difese così vale per le offese la proporzione allora se semplicemente delle per dove entrano nel territorio che il prefetto ha detto in qualche modo in maniera
Più o meno legittima
Non è possibile caricarli coi lacrimogeni insomma allora siamo certi che
Non esistono lo so perché dovrei guardarli studiarmi le cose
Ma siamo certi che non siamo all'interno della reazione legittima o potremmo anche sere all'interno della reazione legittima agli atti arbitrari di un pubblico ufficiale
Studiamo la questa cosa perché di solito si guarda solo alla viola un'ultima cosa lavorando per i beni comuni
Cui
In richiesto di una sorta di partire
Per la famoso occupazione del colorificio di Pinza che è insomma era stato trasformato in un
Un centro in cui abbandonato da diversi anni un centro in cui c'era
Un
Una sorta di pronto soccorso per gli immigrati una scuola di lingua un scuola di artigianato insomma trovando un asilo nido e così via
Poiché fianco Orsello perché questo colorificio abbandonato da una ditta tedesca insomma
Poteva risultare
Utile per una bella speculazione edilizia ma non Nino io ho qualche problema con i miei amici celtici lavori insieme però se non si cambiano le norme qui c'è una deformazione del penalista
è difficile però
Potrebbe esservi a una causa di giustificazione alcune nomina supposizione nella misura in cui l'articolo due della Costituzione
E così chiaro la Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo
Sia come singolo eccetera eccetera e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica economica il sociale
L'articolo cinquantuno l'esercizio di un diritto esclude l'altra la punibilità all'ora possiamo formare lo sforzo di fantasia
E vedi
Anzi come principio esiste un combinato disposto tra cinquantuno e due della Costituzione come è possibile
Esercizio di un diritto quantomeno come errore al supposizione della
Presenza di una causa di giustificazione queste il mio modestissimo contributo
Che dire grazie per i ribelli
Ringrazio il professor Sergio
Ecco mi
Va be'io a
A questo punto anche per non abusare di la pazienza vostra mi limiterò a altre
Tutti
Un punto che un ringraziamento ma come vedrete non è un ringraziamento non rituale e due punti specifici comincio dal ringraziamento cosa che non faccio quasi mai perché non mi piacciono
Questi aspetti di carattere formale ma qui lo devo per ragioni sostanziali
Per due ragioni la prima per avere
Un ringraziamento che rivolgo alla Camera penale e all'avvocato Ciruzzo in particolare per avere portato
A Palazzo di Giustizia un tema come quello del TAR
Dirette poca cosa no non è vero perché per esempio nel Palazzo di Giustizia di Torino non se n'è potuto parlare
I giuristi democratici provarono organizzare un convegno su ordine pubblico giurisdizione
E il caso TAV la risposta della Commissione manutenzione questo nome terribile che
Evocata chissà quale burocrazie disse che non era possibile
Dimenticando il fatto che un palazzo di giustizia che si rispetti e la casa di tutti e non il fortilizio di qualcuno
Allora
Il
Il fatto che qui a Napoli o si sia fatto e per me una ragione di soddisfazione è una prima ragione di ringraziamento la seconda e di aver visto
Sulla locandina donchisciottesco
E che è un
Io amo moltissimo Don Chisciotte che non è quello personaggio un po'stravagante con un con la pasta è sulla testa che una certa vulgata ci ha descritto B Don Chisciotte e
Per la speranza di un modo diverso
Don Chisciotte e la capacità
Di riuscire
A
Andare oltre l'esistente Don Chisciotte e
Davanti che qualche volta riesce anche a vincere contro Golia
In queste ore per me è un altro motivo forte di riflessione che
Richiama una una cosa che scrive in realtà Marco Revelli alla fine di un di un suo pezzetto
Marco e io siamo entrambi Montanari di una montagna di versa in realtà da quella della Val Susa siamo entrambi cuneesi di
Quella zona nota per la battuta rito tono di chi ha girato il mondo perché ha fatto il militare a Cuneo bene noi siamo di quelle montagne siamo dei margini e Marco che oltre ad essere dei margini
Un grande studioso di Sociologia sostiene
Da tempo che ormai
La realtà si interpretata i margini non dal centro
Perché conclude con un bellissimo passaggio
Come nella Bisanzio cantata da Guccini sospesa tra due mondi e tra due aerei sono i barbari dei confini enorme i senatori del Campidoglio a sapere già la verità
Ecco noi pensiamo che proprio da dai confini da quello che succede nella vita delle persone i confini si possa capire
Quello che ci sta succedendo intorno e per questo abbiamo stiamo facendo delle cose da tutto ciò per esempio investire il Tribunale permanente dei popoli
Di una verifica se non ci siano state violazioni di diritti fondamentali delle generazioni attuali delle generazioni future
In quello che sta succedendo in Val Susa Tribunale d'opinione non tribunali giuridico ma
Una
Capacità di ragionare intorno a questi tempi allora a vere
Evocato Don Chisciotte e una seconda ragione di ringraziamento e arrivo i due punti i soliti è tratto perché mi sembra di non dovere abusare della vostra pazienza il primo
Credo di doverlo in qualche modo fare
Riguarda
La situazione di cui parliamo
Mentre il secondo sarà un qualche cenno sulla giurisdizione sul diritto su come funziona e come ha funzionato in questo contesto che cosa significa in modo più ampio
Vedete qualche cenno rapidissimo ma credo che sia importante capire conoscere di più
L'oggetto di cui
Parliamo la Valle Susa è una valle
Che ha
Novanta mila abitanti
Una piccola vale come tutte le valli alpine a dei BOT dei luoghi e dei tratti particolarmente stretti bene in questo momento è attraversata da una ferrovia storica da due strade statali e danno autostrada finita nel mille novecentonovantaquattro
Ora pensate già cos'è una valle con queste caratteristiche l'idea e di aggiungere una strada di duecentocinquanta chilometri che da Torino vada fino a Lione una strada ferrata una ferrovia che vada
Fino a Lione
E che al andrebbe a partire da un dislivello di seicento metri una il tunnel di cinquantasette chilometri che unisce
Chiusa Bussoleno associando prima
Una situazione una montagna quella che verrebbe bucata che si vorrebbe bucare
Che è una montagna guardate io quello che vi dico risulta dai dagli ho scelto dal dai quaderni del osservatorio della Val Susa cioè le fonti ufficiali grande il il le LTF
Semplicemente poi ce ne danno interpretazioni diverso ma in quella montagna è una montagna piena
Di uranio e di amianto
Vi cito un
Passaggio di una agenzia Adnkronos
Viene fatta una gara di monta by cassa USA ed URSS che un po'sopra Chiomonte il luogo dove si sta adesso scavando il tunnel geognostica
E dice ancora superato la viene fatta una una una una gara di Montalbano e si esaminano
La concentrazione di polveri di amianto nell'aria quindi quello sollevato da una corsa di biciclette
Dice l'Adnkronos
Il trentuno luglio dell'anno scorso ancora superamenti di amianto nell'aria a Saluggia e dulcis in località San Lorenzo secondo gli ultimi rilevamenti dello scorso diciotto luglio nei pressi di una seggiovia
E mentre poco distante ci stava disputando una gara di Mountan bike il livello di amianto accertando accertato era pari al sette virgola due
Fibre litro di gran lunga superiore al limite di pericolosità stabilito dall'Organizzazione mondiale della sanità che indica come soglia massima una
Fibra all'intero
Sette virgola due fibre litro quando il massimo e uno sollevate da una corsa di biciclette
Voi pensate un buco di cinquantasette chilometri con i camion che corrono portando i detriti perché non si rimangiano in giro per la Valle che cosa può determinare badate questo non è negato nemmeno da chi vuole l'opera semplicemente si dice che se avremo tempo farà un rilievo su questo che ci sono dei sistemi per riuscire ad evitare
Che queste polveri SIS prigioni non nell'aria ma il fatto che ci siano non è negato questo è un dato di fatto secondo
La cosa più urea curiosa di cui qualche misura si è anche già qui parlato
E quella delle caratteristiche
Di di quest'opera sotto il profilo
Di carattere
Economico e di carattere dell'utilità
Questa ferrovia lo dico perché poi dovrei dirlo io sto facendo le critiche non è che siano dei pazzi quelli che a un certo punto hanno pensato di farlo e quindi cerca poi di dire perché
Ma si prevedeva allora viene pensata alla fine degli anni Novanta vi risparmio l'inizio del mille novecentonovantasette
Si dice
Ci guarda quanti erano allora io coloro che perché ben inizialmente si pensa questa ferrovia come la ferrovia per trasportare persone c'erano sulla ferrovia storica uno virgola cinque milioni di passeggeri all'anno questo era un dato le novanta che viene proiettato si dice nel due mila e due
Dovranno essere sette virgola sette milioni e quindi ci vuole una ferrovia più rilevante
In realtà alla fine del due mila e dieci sono meno di un Miglio
In Francia stanno abolendo il piacere perché non
Non c'è più il trasporto di passeggeri significa allora si diceva non trasporterà i passeggeri facciamo trasportare delle merci
Nel mille novecentonovantasette venivano portate ogni anno dieci milioni di tonnellate dalla linea storica la previsione
Di chi progetta questa linea e che nel due mila dieci saranno venti milioni erano dieci saranno venti
E nel due mila trenta saranno quaranta nel due mila trenta non ci siamo ancora arrivati ma nel due mila dieci si e nel due mila dieci il trasporto è stato di tre
Virgola quattro milioni cioè un terzo
Di quanto veniva trasportato nel mille novecentonovantasette e contemporaneamente
Diminuiscono i trasporti anche su gomma perché è facile dire certo
POR da poco la ferrovia perché battuto su strada non è vero perché
Perché
In tutta Europa nella direttrice est Ovest stanno calando paurosamente i trasporti perché l'economia è cambiata perché tra economia in qualche modo simili non c'è più questo passaggio di merci continua
Con un certo significato la direttrice nord-sud questa continua davvero qualche sviluppo ma non la
Terza cosa e qui finisco sul sul su questa parte qui terza cosa i costi
Questa linea viene a costare secondo le previsioni totali poi ci sono le televisioni lowcost eccetera lì ma sono sciocchezze il problema e semplicemente si anticipano non certe spese si parla di ventisei miliardi
Ventisei miliardi
A preventivo da una cifra enorme ma io vi dico dati questi non dell'Osservatorio Val Susa ma del Sole ventiquattro Ore che mi sembra
Un espressivo di una realtà non certo particolarmente sovversiva sono questi
L'alta velocità appena conclusa Torino Milano
Che è una linea in cui c'è
Un la galleria di di di di di di centocinquanta metri a due Ponti perché il resto come è noto corre in piano il la previsione di preventivo era di un miliardo e settantaquattro milioni
La spesa finale
Anche se non ci sono stati processi per corruzione od altro almeno fino ad oggi è stata di otto miliardi e tre milioni sette volte tanto allora non si moltiplicheranno per sette ma moltiplicate ma anche solo per quattro
Vuol dire che parliamo dell'ordine di un centinaio di miliardi allora pensate cosa significa in questo momento questa è la situazione in cui
Io credo
Secondo me era sbagliato anche allora ma per ragioni soprattutto di carattere ambientale quando
Ormai la bellezza di venticinque anni fa si è pensato di fare quest'opera si potevano essere delle ragioni
Quando si pensava
Che lo sviluppo sarebbe stato d'un certo tipo che avremmo avuto petrolio in eterno che il tipo di di di di di di di sviluppo industriale sarebbe stato in un progresso continuo poteva anche avere un senso pensare di fare una nuova ferrovia
Con delle caratteristiche notate la ferrovia attuale funzione ed è usata per un quinto delle sue potenzialità trasporta un quinto di quello che potrebbe trasportare non è Marina satura
Semplicemente allora si poteva dire c'è bisogno di qualcosa di più
In realtà i fatti hanno dimostrato che non c'è bisogno di qualcosa di più e che allora anche il il rischio per la salute delle persone per tutto
Per tutto quanto
Accade cioè io sempre nel nel nel nel nella mia montagna c'è uno scrittore eccezionale intera Beppe Fenoglio il quale nel descrivere
Un uno uno uno un'alluvione del Tanaro perché non era stato non era stata fatta manutenzione ed erano stati fatti dei dei dei dei cambiamenti di percorso impropri c'è il fiume si arrabbiò
La natura che si arrabbia natura violentata che reagisce
Non non soltanto tutto questo un tempo ci poteva
Si poteva pensare che ci fosse un senso
In realtà nel tempo questo è venuto meno e
Lo diceva l'altra sera in una trasmissione televisiva un economista assolutamente liberale non certo critiche a me non piace nemmeno molto ma dice probabilmente ormai se ne sono accorti tutti ma nessuno o comunque
Una parte significativa anche di quelli che lo sostengono non sanno come tornare indietro perché si perde la faccia perché il sistema crolla perché Davide non può vincere col
Perché se no sistema perde la sua credibilità questo è
Sì io credo
Invitato assurdo in cui ci si trova oggi a ragionare bene in questo senso è successo e arrivo al secondo punto così poi
Chiudo in tempi accettabili
è successo che
E su una cosa incredibile
Perché io gli ha detto prima una valle di novanta mila abitanti dove pensate in una valle di novanta mila abitanti
La manifestazioni più partecipata avuto settanta mila persone
Certo molti venivano di fuori non erano tutelati ma pensate il livello di proporzione che se
Quando si dice non è tutto così ma approvate andarvi una volta che che che venite girare per la Valle vedrete che questa immagine di bandiera che che che sulla nostra copertina e il paesaggio della Val Susa
Cioè e una cosa di una
Di una partecipazione di popolo che da venticinque anni
Sta andando avanti bene nei circoli nelle parrocchie per le strade negli oratori nelle scuole e diventa una crescita culturale di un'intera comunità che a questo si oppone
Allora qui piene il secondo punto una
Politica delle istituzioni che non hanno saputo dare delle risposte sul piano politico hanno finito di delegare questa risposta
Alla
Alla alle forze di polizia la magistratura anche l'esercito abbiamo avuto il il il prima di Alpi mi è generale Graziano qualche mese fa intervista alla stampa dice manderemo duecentocinquanta uomini che arrivano dall'Afghanistan niente
Ma qui e
La costruzione di uno scenario di guerra
Allora il il il il dato e e questo secondo me diventa importante come una riflessione che va molto al di là della persona è il problema di
Come
Reagisce come si usa
La giurisdizione e come si usa più in generale e prima ancora la contrapposizione di gestione dell'ordine pubblico in
In situazioni di questo genere
Io devo dire che sono stati fatti riferimenti a anche ad altri casi ma
Questa mancanza della mediazione politica sta portando sempre di più una contrapposizione frontale con
Un interne in più di polizia in funzione di ordine pubblico che sono molto più duri rispetto a quelli veri dei due decenni finali del secolo scorso insomma il primo i primi
Anni di questo millennio sono stati sono stati profondamente diversi è un intervento della magistratura in cui cresce a dismisura la curvatura nei pressi
Smentendo quello che
Io quello citato più volte perché mi piace molto scrive un penalista anche qui non certo estremista ma di stampo liberale come Francesco Palazzo e quale scrive un diritto penale
Che vede nemici ogni dove rischia di accreditare l'immagine di una società percorsa da una generalizzata guerra civile
Contribuendo così a fomentare una conflittualità anzi uno spirito sociale di inimicizia
Che è del tutto contrario alla sua vera missione di stabilizzazione e pacificazione della società
Allora io ho sentito con piacere quello che diceva Fabrizio Onorio prima nel senso che voi troverete io poi non mi ci soffermo faccio solo due accenni a un paio di cose su questo punto
Io ho fatto delle critiche anche molto dure secondo me a quelle che sono le caratteristiche
Del dell'intervento giudiziario invasiva ma l'ho fatto proprio perché
Credo
Che anche il diritto penale possa e debba recuperare davvero bene
Una funzione stabilizza trincea in realtà di questo genere
Beh guardate che invece siamo in una situazione in cui
Sono ormai pendenti secondo quanto dicono invidia
Circa cento procedimenti penali con oltre mille
Imputati Val Susa
Ripeto siamo in una valle con novanta mila abitanti
E
Allora
Il il il
Allora in cui
Quello che sorprende non è
Che la la la risposta di carattere penale Dio credo ho fatto per quarant'anni il magistrato non l'avrei fatto se non fossi convinto
Che
Per di più in uno stato di diritto se c'è un reato ci deve essere una risposta il problema però è
Quale sporchi
Il problema è il livello delle forzature
Che stanno emergendo allora è già stato ricordato prima emergono
Ipotesi di concorso di persone reato che altro che il concorso morale e
La presenza nella manifestazione di né senza allontanarsi quando vengono commessi dei reati
Visto che io ho citato in proposito facendo arrabbiare
Qualcuno e quello in quel bellissimo libro di un avvocato anarchico napoletano Francesco Saverio Merli no un libro ripubblicato qualche anno fa dalla Biblioteca Franco salentino libro splendido su magistrature potere politico ricorda il caso
Del del del del del del del degli anni mi pare possa ventiquattro venticinque di una sentenza della Cassazione che ritiene responsabile di resistenza addirittura
I e si i dirigenti del sindacato che avevano proclamato uno sciopero nel corso del quale erano avvenuti degli incidenti anche se loro non c'erano neppure
Abbiamo semplicemente proclamato lo sciopero allora voi capite che in questo modo si dilata in un in una logica che abbiamo visto cioè io credo che questo vada vada vada visto atti accadere in questi anni e quei pensate le forzature cioè la forzatura della riscoperta del del del delitto di devastazione
Allora ma evidente appiglio io lo vedo proprio sotto il profilo della compartecipazione Genova anche con cose interessanti che poi ha detto la Cassazione ma
La Commissione
Separata
Quando non c'è la prova dell'accordo di
Cento danneggiamenti ab aggravati diventa una devastazione
Non so fatto mi sembra un po'forzata incoming andiamo avanti le misure cautelari
Beh le misure cautelari e guardate che un uso massiccio di misure cautelari utilizzando questo è un classico il
Per
Dimostrare la pericolosità delle persone le schede di polizia
Dicendo che Tizio è stato denunciato dieci volte
Ma la cosa tragica e quando queste denunce sì riferiscono a dieci anni prima perché io posso capire che le dieci denunce dei mesi precedenti possono pure avere un senso anche se credo che debbano avere un senso limitato
Ma ci sono di dieci anni prima qualcuno vorrà andare accertare come è finita quella denuncia
Si possono citare ce n'è uno addirittura
Un vecchio anarchico torinese liquidato incensurato sia pure con a cui viene applicata la misura cautelare e si dice come sintomo di pericolosità nel mille novecento settanta
Partecipo a manifestazioni a una
Manifestazione non autorizzata indetta da lontano colti
Mille novecentosettanta essenza reati
Allora l'utilizzo di elementi di questo tipo crea
Davvero il tipo d'autore
Dove
Quello che ha detto qualcuno a proposito di reati che riguardano l'immigrazione non è più
La il migrante che commette reati emigrante che è
Un reato
No e qui il problema non è
Il
Il manifestante che commette reati il manifestante che diventa reato al di là dei reati che commette che è giusto perseguire
Ma quando invece si arriva a questo tipo di
Di cose mi sembra francamente allora arriviamo all'ultimo e poi finisco perché se no povero avvocato Siniscalchi unità
E
Il
Noti e la contestazione che è stata fatta di terrorismo di attentato con finalità di terrorismo su cui si è transitata
La Cassazione dei giorni scorsi
Allora la vicenda e anche questa storicamente pacifica e poi vi dico come ci si arriva
E
On
Un fatto indubbiamente di reato
Mi sembra evidente un
Un assalto notturno al cantiere il cantiere dove si sta scavando
Il tunnel geognostiche o a Chiomonte è un cantiere circondato di reti e un
Vorrei dire tante cose su questo ma non le dico
Una notte venti venticinque persone arrivano in maniera organizzata vengono lanciati dei sassi delle vedere l'ordinanza parla dei di
Degli ordini pirotecnici il il termine che viene utilizzato e viene insediato un compressore
Mi sembra evidente che una una una un'ipotesi Terrasanta un reato abbastanza gravi in termini di violenza in termini danneggiamento il termine
Di di di DDT di porto di armi qualificate anche come armi da guerra benissimo non c'è credo nessuna contestazione su questo punto quindi al di là del de di di quell'obiettivo di processo di vedere se ci sono elementi a carico di quelli che ne sono imputati ma in sette
Allora far diventare questo una
Una attentato con finalità di terrorismo legato alle modalità
E al
Danno
Che un'azione di questo genere avendo
Il il delle ricadute sulla continuazione dell'opera provoca all'immagine internazionale del nostro Paese
In una situazione in cui l'hostess suo G.I.P.
E gli stessi pubblici ministeri nel momento in cui lo chiedono si rende conto che difficile pensare che una cosa di questo genere possa a vere
Un qualche Ness o con con
Anche semplicemente coll'interrompere l'attività di di di preparatoria rispetto alla costruzione della ferrovia di stimabile a vedere il contesto in effetti non c'è dubbio che la norma parla di contesto
Non è che può sostituire
La prova della condotta il contesto consente di interpretare la condotta ma non solo
Siccome la
La
Misura viene emessa circa sei mesi dopo
Nel delineare il contesto dicendo tutti i fatti che sono avvenuti in valle nei minimi né né né né nell'intero periodo a parte il fatto che non è stato individuato l'auto sentono valorizzati
E perché i fatti più gravi successivi a questo tipo di attentato allora si bisognerà pure valutare contesto ma è difficile valutare il contesto di quello che non si sa ancora che accadrà
Mi sembra questo francamente un po'complicato in termini proponi possibilità giuridica di valutazione ecco questo è
Una sorta io credo di forzatura che
Io credo ci rimandi a una cosa su cui concludo che ha una
Una dimensione di carattere generale quella delle forzature sono e per dimostrarvi che non sono se il suo unico e che non lo faccio solo per quelli a cui posso essere
Come dire vicino in termini di condivisione io ho visto ad una sentenza del tribunale di Roma
Manifestazione di Forconi il vicepresidente di Casa Pound a cui va la mia più totale antipatia per alcuni aspetti prende una scala
L'appoggia la rappresentanza europea che c'è vicino a piazza Venezia sale prende la bandiera europea e la butta in mezzo ai manifestanti viene condannato per furto della bandiera
Allora fate quello che volete vi ripeto ma il furto
Il furto vuol dire che se io vado a casa della mia ex fidanzata in un gesto di rabbia prendo un vaso che sta sul davanzale lo butto giù ritardano per furto
Allora lo dico per dire che
Il problema è un problema generale la Val Susa è la cartina di tornasole di di una cosa che è molto più generale che riguarda gli ambiti diversi su cui io credo
Che si debba riflettere e il
La cosa su cui voglio concludere e perché tutto questo accade
E perché tutto questo accade ve lo dico
Con tre parole di un noto rivoluzionario che si chiama Alessandro Manzoni
Il quale nella storia della Colonna infame dice I giudici che in Milano nel mille seicentotrenta condannarono al supplizio atroci Susini alcuni accusati d'aver propagata la peste concerti ritrovati sciocchi non mente orribili
Parrebbe di aver fatto una cosa talmente degna di memoria che nella sentenza medesima dopo aver decretata in aggiunta del supplizio sì la demolizione della casa ad uno di quegli sventurati decretare un di più
Che in quello spazio si innalza asse una colonna la quale dovesse chiamarsi infame
Con un'iscrizione che tramanda se i posteri la notizia dell'attentato e della pena e in ciò non si inganna romano quel giudizio fu veramente memorabile
Dio solo ha potuto distinguere qual più quale meno
Tra
Queste
Passioni abbia dominato nel cuore di quei giudici esso giocate le loro volontà se la rabbia contro pericoli oscuri ho il timore di mancare un'aspettativa ce ne tale il timore forse anche di gravi pubblici mali che ne potessero avvenire timore di mente duro per apparenza ma ugualmente perverso e non meno miserabile
Quanto sotto entra il timore veramente nobile veramente sapiente di commettere ingiustizie
Dio solo potuto vedere se quei magistrati trovando i colpevoli di un delitto che non c'era ma che si voleva furono più complici o ministri di una molti Udine che azzeccata non dall'ignoranza ma dalla malignità e dal furore violata con quelle grida i precetti più positivi della legge divina
Di cui si vantava seguaci ora commenta Manzoni tali stagioni non furono purtroppo particolari a un'epoca
Grazie
Grazie davvero Livio Pepino
Voglio soltanto dire
Chi
C'era già deciso di organizzare il convegno sul treno e di portarlo qui nel Palazzo di Giustizia di Napoli
Perché per le ragioni che avete compreso perché attiene al processo penale attiene alla politica attiene alla democrazia è un tema
A mio parere assai rilevante
Ma poi
Successivamente quando ho apprezzo io ho firmato anche per solidarietà alla colori qual è organizzato nel Palazzo di Giustizia di Torino un convegno come questo quando ha preso del divieto
Ho pensato di accelerare l'organizzazione del convegno oggi perciò siamo qui
Io cedo la parola
All'avvocato Vincenzo Maria Siniscalchi maestro di tutti i minori soprattutto in una materia come quella che stiamo trattando oggi perché devo ricordare il mio dovere ricordare che negli anni settanta
Quando gli avvocati di successo borghesi
Girava non spezzo
La faccia dall'altra parte nella difesa di coloro i quali erano accusati all'epoca l'allarme sociale del
Di quel tempo di terrorismo che devo dire che ho avuto una grandissima Vizioli garantismo avuto una grandissima lezione credo non solo io
Di capacità di esercitare il senso critico e di smascherare quei pregiudizi che come si vede purtroppo influenzano ancora le decisioni della nostra magistratura di parte della nostra magistratura ringraziati
Va bene
Grazie
Devono essere premianti soprattutto questi nostri cari ascoltatori e naturalmente io sono molto favorevole al premio
Del silenzio
Che riduco solamente ad una estrema sintesi
L'inverso di quello che avrei voluto dire perché in gran parte è stato detto meglio di come l'avrei detto io da tutti quanti partecipi di questa importante manifestazione di questo importante convegno
Forse se fosse stato accompagnato da quel Maggi da quella magica clausola dei crediti formativi forse avrebbe avuto urna maggiore successo di pubblico ma è certo che appunto
Mi permetto di dirlo
è bello però che anche dalla parola dell'invio Pepino abbiamo visto sottolineare
L'apertura della Corte napoletana oltre che dell'avvocatura e nei confronti anche di questi blocchi delle Commissioni manutenzione
Probabilmente
Il termine manutenzione si intende rivolto alla connotazione celebrarne cioè manutenzione cerebrale perché un convegno un convegno con sia aperto
Così importante così vivo così documentato e che mi pare che abbia rappresentato un utile sviluppo intellettuale celebrare per tutti poiché gli interventi che si sono svolte ma
Che questo mi piace che si possa portare ad esempio
Della apertura
Della
Corte e della Avvocatura napoletana
Naturalmente
Dobbiamo fare in modo
Chiederlo
Non so se alle Commissioni manutenzione al Ministero o al Presidente più semplicemente della Corte d'Appello che questa bella sala venga aperta proprio
A
A discorsi che non riguardano necessariamente soltanto gli addetti ai lavori
Ma che contengono dei profondi elementi di promozione culturale e di promozione se me lo consente l'amico Sergio Moccia anche di approfondimento giuridico perché
Tutta parte che riguarda
Il diritto del dissenso il diritto
Della specialità
O la specialità della legislazione nei confronti di alcune manifestazioni
Della vita sociale di tutti i tempi
è una delle profonde ed interessanti ricerche che soprattutto chi crede né diritto penale minimo ma non del diritto penale emarginato naturalmente come abbiamo sentito e quindi
Io penso che dopo questo esperimento così riuscito dopo altri che anche vi sono stati con l'arricchimento dei crediti formativi perché per noi è stato bello è stato certamente un arricchimento sentire
La parola ma queste cose
Rappresenta un'autentica formulabili come dire di analisi che serve soprattutto alla formazione della Inter prestazione dei fenomeni sociali rapportati ai fenomeni legislativi era presente i fenomeni giuridici quindi questa prima conclusione
Facciamo in modo
Passo il messaggio avvio caro Domenico Cirulli sì e andare a dire al Presidente della Corte d'appello e questa bella sala può essere usata anche di pomeriggio una volta volevamo far venire le scuole non so se
Per quando c'era la crisi degli edifici scolastici che spesso
Cadono spesso sono insufficienti e non lo so poi se questa cosa il problema non è un problema di sicuro è un problema di dare al Palazzo di Giustizia
Gli ordini città particolare di Napoli per la sua tradizione in senso di un palazzo popolare il senso di un palazzo di apertura sociale di un palazzo condiviso
Da parte di chi non riesce poi altrimenti a sottrarsi ad un grande ricatto che pesa su tutte queste vicende in particolare su quello di cui c'è tanto parlato ne parlava molto bene
L'avvocato
Pertanto alla
E poi
Nicola quadrano anche e tutti gli atti qual è il ricatto è il ricatto della trasformazione di questi grandi problemi della nostra società
Nella bella Ega ai salotti televisivi
Nella delega il salotti televisivi cioè nella bella idea a questo foro popolare
Che non ha niente a che vedere
Con la Rengo antico e con il Foro popolare vero e rappresenta soltanto la manipolazione costante attraverso a pretesi specialistico pretesi politici uno reali o pretesi che ci siano
Di queste vicende che
Per il gesto
Che
Ma profondamente riflettuto di Peppino dire rende
Non interessa molto Peppino ma è molto bella ma a parte che ha scritto Revelli perché rappresenta il supporto culturale vero di questa
Questione il supporto di richiamo ambientalista vero e non soltanto declamato forse
Al Gore sarebbe più sensibili al problema della Val Susa che non i nostri ambientalisti in servizio permanente effettivo
Ma spesso dirottati verso altre questioni
C'è un'altra questione che
Mi ha appassionato leggendo il libro di Peppino ed è un'altra conclusione che si può trarre anche sul piano sta attuale di questione di questi giorni
Nella di ricchezza dei documenti che sono allegati a questo volume e mi ha colpito molto il documento redatto sulla parte economica sulla va arte di bilancio sulla parte
Che è stato in gran parte redatto dall'Osservatorio di cui è
Presidente Livio Pepino ma è un osservatorio di carattere tecnico e Como
Faccio una proposizione nostra sintetica
L'Europa l'Europa l'Europa vuole che si vada al più presto da Torino allievo questo è il logo in questo senso prego
E però l'Europa poi volevano il nostro pareggio di bilancio
Perché l'Europa non è vero che finanzia tutta l'opera
L'opera
Secondo i calcoli cade effettivamente all'interno di quel Bilancio che come è noto
è un bilancio che produce lo spread
Abbiamo imparato ormai tutti sia che venga urbano manipolato in ascesa sia perché venga manipolato il difese non sono parole veloci anche Manzoni le avrebbe dette come dice il sono i
Replica questa è una proposizione politica reale attuale
Che ha la sua profonda incidenza anche sullo studio del diritto perché
Se
L'alibi la giustificazione è quella di questo patto europeo il patto confligge poi con il cosiddetto patto di stabilità
Confligge profondamente con il fatto che grava anche sulle stesse
Popolazioni della Val Susa il prezzo attraverso la Regione purtroppo sono persone e alle quali solo ho mostrato Buccino sono vicino ma dalle quali in più di un'occasione ho dissentito profondamente sono dei leader politici opta Prisco anche il loro ruolo ma
Non sono anche se poi hanno finito col delegare a dei non li il vero dei personaggi secondari che si sono blindati e si son fatti lavoro profuso diciamo anche piccola fortuna politica facendo il professionisti del protagonisti particolare qualche esponente e locale che è diventato un po'il personaggio nazionale
Chiusa quest'altra parentesi
Torno per un attimo soltanto sulla ricchezza degli insegnamenti che vengono da questa esperienza ci Luzi ha ricordato le esperienze che faceva ecco qui torna in ballo e
Una questione che mi ha
Gli anni anche del mio mandato parlamentare
Anche
Proprio come la mia formazione culturale che mi ha sempre un po'diciamo insospettito e ed alla quale ho
Cercato di prendere le distanze
Quella sorta di manicheismo tra giustizialismo
E
E garantisce Pio
Anche entrando in conflitto con persone che a questa
Parola garantismo non hanno dato quel senso scellerato delle leggi vergogna o per l'arretramento completo dell'ordinamento sempre sostenuto che la garanzia è fuori discussione norme SIS se nessun giustizia del PD il giustizialismo è esattamente l'approvazione di determinate modifiche legislative come quelle di cui abbiamo sentito parlare in questa occasione e che passano sotto silenzio
SS severamente una filosofia del giustizialismo del garantismo degno della tradizione da Mario Pagano in poi calvario persone che hanno pagato con l'avvio naturalmente la loro
Non
Attraverso
Comode forme di invocazione del garantismo per una sorta di autodifesa dal proprio in limine
Di una privatizzazione del garantismo bando per intenderci ecco
In questo caso
Avrebbero ha preso che sotto gli occhi di tutti
Ricordo anche il parere che lui giustamente ricordo di cui il foro e l'attore nel Consiglio superiore della magistratura su cui si dice gli dei giorni non sono cose che ha detto
Livio Pepino nell'Assemblea o diciamo uno nell'Assemblea ma responsabilmente
Prima la sesta Commissione del Consiglio Superiore della Magistratura ed un'idea io non ero partecipe e poi il plenum e elaborano non prevede che nel rispetto apposto di avvenire dal potere la del elezione di terza o quarta Camera dello Stato perché ogni volta che
Sì disturba il manovratore naturalmente da qualche parte si dice c'è una terza Camera e si ferma lì ed è quella di Bruno Vespa e quella non deve essere al suo ugualmente toccato tant'è vero che riesce ai ribelli idea impreziosire anche
La partecipazione di dividere emergenti e ma il manovratore vero cioè quello che lavora col c'era un Bello con la ricerca sui testi quello quello non può avere diritto di cittadinanza dico questo perché in quel parere era assegnato è interessava soprattutto la nostra Regione
Come hanno detto si costruiva
Questa nuova figura di concorso ulteriormente oggettivo di quanto non siano o il concorso esterno o di quanto non sia anche il concorso
Morale che ha rappresentato come è noto sempre il passaporto per la violazione della norma costituzionale
Sul carattere personale della libertà personale e perché ecco quel riferimento che troverete nella seconda parte di questo
Prezioso libro importante libro
Che
Vorrei proprio augurare a tutti di potete leggere perché interessa molto i magistrati gli avvocati ai cittadini in questa sintesi felice di cultura
Della Valle delle valli dell'ambiente
Tanto per dire dell'ambiente e del diritto alla vita perché non esso come alcun seduta del panorama tutt'altro e euro è una tutto la difesa
Contro l'inquinamento e la difesa contro l'inquinamento da rumore l'inquinamento da velocità inquinamento da carburanti
Con una serie di questioni che troverete puntualmente
Illustrate qui dentro tra il cileno questo è un altro punto di conclusione che oggi rende molto importante questi approfondimenti
E infine
C'è un punto che ha riguardato sia pure di sfuggita e
L'acquiescenza della Samp io sono pubblici ci sono da secoli insomma nel senso sette
Ecco però CEO mentre mentre ho sempre detto che anche la rivendicazione della autonomia e della indipendenza della magistratura
Non può essere soltanto inteso come un passaporto da usare ma deve essere un alimento costante che diventa patrimonio popolare
Che diventa patrimonio comune perché e un brandello
Così che anche sulla faccenda la libertà di stampa e della indipendenza evasa sono due
Sono due facce completamente diverse di una medaglia che non è l'assenza perché dipendenza costituzionale la libertà di stampa
Era la libertà di informazione era la libertà di tutti noi non
Certo
Superiore quello che il singolo giornalista che comunque
E all'interno di un complesso editoriale e un di un datore di lavoro però sulla vicenda alta
A
Pensato scritto ancora una volta una pagina veramente doloroso ignobile se non fosse stato per qualche
George mai avrei il manifesto probabilmente anche libero in qualche suo non lo so insomma ho sentito fare una citazione dal rinvio accertamenti manifesto vengono pochi insomma oggi
Malinconici a questo punto se possiamo
Dire la parola
Devo dire che la rivista invece di Magistratura Democratica si è occupato di questo problema così come si occupo del parete è veramente una sentinella Vigilio rispetto tutte le correnti non è un problema però sono legato molto alla questione giustizia
Dove
La forza dell'ottimismo di Livio premi Peppino via
Spento
Fino ad una saggio sulla mia esperienza
All'interno del Consiglio Superiore questo però terzo a conclusione dobbiamo
Fare in modo
Che era la stampa sia più serena sia più capace
Di penetrare all'interno dei fenomeni
Ricercando insieme con noi
Quello che dovremmo ricercare ogni giorno qui dentro all'interno all'amministrazione della giustizia
La verità non la manipolazione della verità la verità dei dati la verità dei fatti la verità delle condotte e avete sentito a quanti miscibile l'attenzione sui poco si può dei prestare la individuazione del semplice dimostrando che si avvicina un cancello pressante su un cancello e oltre potete parlare o per potere protestare attraverso
Il distorto uso ma non può non essere distorto
Perché il magistrato che si trova di fronte ad una norma che definisce strategico tutto il contrario di tutto
Alla fine cade nella trappola sarà anche
Probabilmente poco avveduto
Avrà bisogno del controllo superiore del controllo dell'appello però la trappole rappresentata comunque da una serie di leggi di carattere eccezionale
La applicazione delle quali
Viene imposto grazie a Peppino grazie al Foro e alla Curia napoletana
Grazie maestri all'epoca che si carichi ringrazio tutti voi rimane fino a quest'ora grazie ancora