21MAG2014
intervista

Intervista a Giampiero Leo sul rinnovo dell'iscrizione al Partito Radicale Transpartito Transnazionale

INTERVISTA | di Lanfranco Palazzolo RADIO - 10:52. Durata: 14 min

Player
"Intervista a Giampiero Leo sul rinnovo dell'iscrizione al Partito Radicale Transpartito Transnazionale" realizzata da Lanfranco Palazzolo con Giampiero Leo (consigliere della Regione Piemonte, Nuovo Centrodestra).

L'intervista è stata registrata mercoledì 21 maggio 2014 alle ore 10:52.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Autofinanziamento, Cattolicesimo, Chiesa, Cristianesimo, Diritti Civili, Diritti Umani, Elezioni, Euro, Francesco, Iscrizioni, Mellano, Nonviolenza, Obiezione Di Coscienza, Pannella, Parlamento Europeo, Partiti, Partito Radicale Nonviolento,
Piemonte, Politica, Regionali 2014, Regioni, Religione, Sinistra, Vaticano.

La registrazione audio ha una durata di 14 minuti.

leggi tutto

riduci

10:52

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale siamo in collegamento con Giampiero Leo consigliere regionale del Piemonte de ed esponente del del delle del del delle istituzioni
La Regione Piemonte è stata anche Assessore alla cultura per parlare dell'iscrizione alla partito radicale transnazionale trans partito lei consigliere Leo E.ON
è un esponente ed anche del del del mondo cattolico perché ha deciso di
Di di di condividere le battaglie radicali gli ideali radicali che cosa ha trovato di portante nelle nelle battaglie condotte da da Marco Pannella tema Bonino sui temi che riguardano le libertà civili e la democrazia
Ho fatto proprio piene benissimo accettare Marco Pannella ed Emma Bonino sono personaggi speciali
Il cui in Italia il penultimo punto consistente proprio il bisogno nell'assenso che nonostante tutto quello che sembra sia conquistato sulle libertà
Assistiamo ancora oggi ad rammenti
Da quello vicino ormai relativamente vicinissimo
Dell'Ucraina a quanto è successo a suo tempo in Cecenia qua un fondamentalismo religioso spaventoso
Da parte di alcuni eufemismi Islam impliciti immersa crede poco Aram
Ma non di meno il regime oppressivo khomeinista al fatto che rimangano ancora feroci dittature nel mondo come quelle della Corea del Nord e qui lo posso testimoniare personalmente
Io che sono un democristiano da sempre
Da quando facevo la terza elementare
Che su alcune battaglie storicamente
Per molti anni a parte qualche cattolico c'è sempre sono stato il Partito Radicale e mi spiego perché lei è molto giovane molti ascoltatori saranno giovanissimi e la memoria storica scompare
Due battaglie una quella sull'obiezione di coscienza del servizio civile
Degli anni Settanta quando la cosiddetta sinistra storica tradizionale che peraltro stimo molto per carità era assolutamente contraria al pacifismo
Perché aveva come modello i vietcong quando non il Rossi e comunque l'Unione Sovietica imperialista
Quindi il mito da Che Guevara da altri era di rivoluzionare il che
Per un ipotetico sol dell'avvenire potevano massacrare chiunque perché il fine giustificare i mezzi
In quegli anni il Partito Radicale come oggi svolge più fragile era coerentemente pacifista nel senso più nobile
Rocco sei lei decente ventata anche letto la notizia come tutti della telefonata di parlar Francesco lavoro Marco Colella ecco lei è rimasto sorpreso di questa telefonata o la considerava
Una notizia una notizia che mi che poteva poteva aspettarsi nei rapporti tra quello che viene considerato il mondo laico evoca e il la realtà diciamo ecclesiale anche cattolica
Ne conoscendo abbastanza bene papà Francesco da Sandro e razza
Fresu lei da quando era già un
Ecclesiastico così importante un cardinale in Argentina noi lo conoscevamo abbastanza bene addirittura la Regione Piemonte una decina d'anni fa quando io ero assessore alla cultura
Io va dato il premio di piemontese nel mondo
Allora diciamo chi non è stato una sorpresa assoluta ma intanto una grandissima gioia
Perché perché papà Francesco che sulle posizioni
Io logiche anche su molta gente per voci che in preparazione non lo comprende e sulle stesse posizioni dottrinali Di Benedetto sei sedicesimo manifesterà sviluppa
La parte più profonda più prezioso del pensiero cristiano
Che l'amore e l'accoglienza l'incontro di camminare insieme con chi fa del bene quindi non sono stato sorpreso ma sono stato estremamente felice
Perché molti forse lo sanno mi lega un'antica amicizia con Marco Pannella
Che un paio d'anni fa mi propose
Come il coordinatore nazionale per le iniziative per i diritti umani in Italia io ci sono Presidente dell'Associazione per i diritti umani il Tibet e di tutto il Piemonte e di molti Comuni Province e Regioni
E dopo l'incontro nazionale a Roma Pannella
Lì esistono prendendo tutti disse che in quel momento la persona che più rappresentare insieme a tante altre per carità
Il movimento dei diritti umani la difesa del di libertà dicevo prima della tradizione di lotte radicare cattolica contro le dittature i principi umani fondamentali
Diceva Pannella perché a volte un cattolica ero un radicale considerando che i radicali sono importantissimi ma dicendo dico fece un atto di generosità straordinario
Per cui avete continui questo gli un ruolo nazionale che oggi mi permette difende
Tutti e cristiani nel mondo per esempio che subiscono vessazioni i massacri terribili
Quindi ripeto dove propulsiva assoluto molta gioia immensa rischio Toro questo Papa Codice qual è la la diciamo la la notizia comunque il lo scenario che la iniquità
Di più nel nella politica internazionale in quello che abbiamo visto
Ultimamente su quale vorrebbe che il Partito radicale e diciamo si impegnasse più di quanto non riesce a fare oggi e su su cosa
Trova che diciamo la politica italiana dei diritti dei diritti umani e deficitaria nel nostro nel nostro Paese
Ma se il Partito Radicale chiederei per di più al partito radicale mi sembra proprio ingeneroso perché il CSM in ogni modo quello che mi preoccupa di più
E che fresca o comunque si affermi riaffermi il cinismo nei rapporti internazionali
E non si riescono più a fare grandi mobilitazioni popolari sull'Ucraina Sur Darfur a suo tempo sulla Rossini all'opinione pubblica e sostanzialmente indifferente
Capisco che questo sia giustificato dal in parte dalla crisi economica dalla complessità dei problemi
Ma quando scatta un meccanismo simile ci si può aspettare di tutto le tragedie le guerre non banale sempre vengono darci dandosi continuamente
Insomma profondo opera di educazione
Fatta anche attraverso la mobilitazione può servire a ciò in questo senso io spero che per le elezioni europee
Pur considerando tutti i tipi sempreché all'Unione europea e che bisogna impegnarsi fortemente per correggere però spero attivamente che non prevalgono al corrente
Radicalmente antieuropeista perché sarebbe la corrente dell'egoismo
Dell'illusione nulla sostanzialmente la corrente del ritorno ai particolarismi che si erogazione a rischio di classe
Ma i particolarismi quindi un passo indietro tremendo tanta gente parla con facilità usciamo dall'Europa usciamo dall'euro per comprendere che una parte sarebbe il tracollo economico dell'Italia
La paradossalmente cosa ancor più grave da rinuncerà a una politica benefica positiva nel mondo da parte dell'Europa che ricorrere come tanti piccole cagnolino intorno a un padrone
Che non saranno più gli Stati Uniti in strada probabilmente la Cina
Che come padrone sarebbe molto peggiore
Un'ultima domanda lei è candidato in questa in questa tornata elettorale consigliere Leo le volevo chiedere che cosa le ha inquietato di più in questa in questo durissimo scontro in questa campagna elettorale dove si è parlato poco
Delle diciamo delle necessità degli elettori e molti si sono lanciati tanti insulti abbiamo visto tante inchieste inchieste giudiziarie
Arrestate tante tante persone che cosa
Va detto molto bene lei l'ha detto molto bene io sono cambiato e sono il capolista dell'alleanza Index i pubblici che chiede
Cosa che mi onora si attua punto per mia tradizione cattolica democratica popolare che qui trovo una piena in sintesi e in secondo luogo
Perché nostro raggruppamento aderisce una delle grandi famiglie forse la più grande europea quella del Partito Popolare che una famiglia solidale ed europei
Cosa mi inquieta di più alla violenza ed ha distrutto abita nei toni
Siccome Radio Radicale agli amici radicali in genere sono bravissimi nel monitorare l'informazione nelle farlo nel collegarsi
Potrebbero verificare che non ho detto una sola parola uno proferito una sola prova di astio verso nessuno
Ma altri sono riuscito su una serie di questioni per esempio le tematiche della cultura dei giovani a costruire dei fronti ANPI
Che vanno dalla sinistra alla destra su dei temi proposti qui sfida la vera società civile il coordinamento delle associazioni culturali movimenti
Che sono scaturiti proposte unitarie
Quindi noi inizieremo la legislatura o se tutto va bene con una serie di denunce dei Grillini contro tutti con una serie di insulti di tutti contro tutti
Ma anche con delle proposte unitaria e condivise elaborate
Io avrò l'onore di presentare al più la nove a nome dei colleghi Potì verso il partito o di un vasto movimento culturale per il bene del Piemonte e devo dire
Che questo è un precedente nel lavoro fatto con l'amico Bruno Mellano del Partito Radicale
Sui temi del Tibet e dei diritti umani quando Bruno Mellano era Consigliere iniziamo con la moglie a costruire questa politica dei diritti umani
Che grazie io prosegue
E fu la prima iniziativa assolutamente unitaria
Che portone persone a discutere sul merito a proposito del merito sto girando come un pazzo ma non per parlare male di altri ma per spiegare da una parte consiglieri d'Europa quali funzioni è veramente
E dall'altra come anche la politica anzi è soprattutto una politica elemento della democrazia
Perché lo spazio per via la politica e devo dire
Togliere demagogicamente come proponeva entro i quali
Inerti mezzo I per piccoli gruppi consiliari
Anche
Ovviamente contano gli abusi io sono stato come sapete completamente diciamo dichiarato innocente non
Non c'è stato rinvii a giudizio niente per meco chi altri
Però
Dire che i Gruppi consiliari non devono avere più uno strumento che i partiti devono avere zero vuol dire che i ricchi e potenti ricchi condizionano e potente vantano il messaggio la politica non ci disturbi vorrei ricordare anche in questo senso che da tempo a differenza della denuncia di molti che dicono i gruppi partiti non devono avere niente
Verificare un avanzato molto tempo fa una proposta molto saggia
Darei gruppi e i partiti gli strumenti necessari per lavorare nella loro per indispensabili di raccordo con i cittadini
Ma non un euro che esce non un euro in contanti quindi messo un euro in contanti e ma servizi erogati e regolati dallo strato ora chiedo sbagliato dare cifre eccessive discrezionali
è altrettanto sbagliato la proposta diventa e non solo di Renzi di cancellare qualsiasi possibilità
Per le realtà democratiche di lavorare tronco finanziamenti privati venuti rediga cosa può portare questo
Certo bene io la ringrazio molto della sua disponibilità ma anche per questa sua testimonianza tale da cattolico che si scrive al Partito Radicale tanto spartito trans
Nazionale noi la ringraziamo le facciamo i nostri il nostro in bocca al lupo per la campagna
Elettorale che in pieno svolgimento ringraziamo il consigliere
Giampiero Leo col quale abbiamo parlato del del del della sua
Dalla sua descrizione al Partito Radicale trancia partito grazie proponibile come europei proprio detto
La collaborazione con le persone di buona volontà e per il bene del Piemonte della collettività non è demagogia la mia storia per me è il primo impegno quindi grazie a voi