22MAG2014
dibattiti

La Commissione per la Riforma Tributaria 1964-201 - prima giornata

CONVEGNO | Roma - 14:34. Durata: 4 ore 27 min

Player
Promosso nei giorni 22 e 23 maggio 2014 dal professore Bruno Bises in onore di Cesare Cosciani a 50 anni dalla pubblicazione dello "Stato dei lavori della Commissione per lo studio della Riforma Tributaria 1964-2014".

Con il contributo di Assonime (Associazione fra le Società Italiane per Azioni).

Convegno "La Commissione per la Riforma Tributaria 1964-201 - prima giornata", registrato a Roma giovedì 22 maggio 2014 alle 14:34.

L'evento è stato organizzato da Università degli Studi di Roma Tre.

Sono intervenuti: Bruno Bises (professore), Mario Panizza (rettore dell'Università degli Studi
Roma Tre), Massimo Bordignon (presidente della Società Italiana di Economia Pubblica), Antonio Pedone (professore), Giuseppe Dallera (professore), Alessandro Petretto (professore), Vincenzo Visco (professore), Giuseppe Campa (professore), Francesco Forte (professore), Stefano Micossi (direttore generale dell'Assonime), Gustavo Visentini (professore), Pierluigi Ciocca (professore), Domenico Da Empoli (professore), Andrea Fedele (professore), Gaetana Trupiano (professoressa), Antonino Tramontana (professore).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Debito Pubblico, Economia, Etica, Evasione Fiscale, Fisco, Impresa, Inflazione, Irpef, Italia, Iva, Politica, Prezzi, Reddito, Riforme, Stato, Storia, Tasse.

La registrazione audio di questo convegno ha una durata di 4 ore e 27 minuti.

leggi tutto

riduci

14:34

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Il Rettore per l'Università Roma Tre e il professore Maio Panizza ci farà un identico dare indirizzo di saluto ma anticipo che poi gli a siccome ha degli impegni
Accademici assolutamente che non non è possibile rinviare poi ovviamente dovrà lasciare il nostro consesso grazie comunque al professor Panizza
Buongiorno sono molto lieto di ospitarli in questa sede di dare il via ad un incontro di un convegno
Importante e significativo che so che anche
Alcuni miei colleghi sono stati discepoli di una scuola
Però mi vi chiedo scusa anche per il fatto che io sulla materia no no competenza quindi provare a dire due parole su quello che anche il professor bis se mi ha scritto mi sembra improprio
Però una cosa forse può essere importante anche per un architetto dire
Nell'università c'è una indispensabile bisogno di riuscire a collegare l'insegnamento la formazione l'università con la professione
Io ho visto nella biografia
Della collega del professore che questo è stato un impegno concreto
Io credo e questo vale per tutti non vale solamente per riuscire a scrivere dei testi dei libri che poi servono per orientare riorganizzare la professione
Ma servono anche per gli architetti degli ingegneri è un impegno questo che noi dobbiamo avere quindi ricordare una figura di professori
Che si è impegnato in questa direzione io credo che sia importantissimo
Perché il l'indirizzò che è necessario dare I ragazzi soprattutto in una fase di crisi come questa dove oltre il quaranta per cento della disoccupazione giovanile
Sta per riorientare dove possono collocare le loro risorse e le loro competenze e dopo un po'dopo tre quattro anni
I dati dell'Almalaurea ci dicono che i laureati poi alla fine trovano una collocazione migliore di chi non ha studiato
Però ecco forse anche questi tre quattro anni non dobbiamo farle ripetere quindi
Orientare un lavoro un indirizzo e una convegno come questo vostro su questo tema concreto che riguarda veramente tutta con tutta l'Università
Ecco io mi scuso ancora perché devo andar via mi ha fatto piacere portarvi il saluto e poi
Testimonial vi è anche questa che è un'esigenza che sto vedendo stiamo sentendo in tutte le occasioni sia italiane sia internazionali negli organi collegiali parlando con tutti
Ecco questo sta diventando veramente l'impegno anche quella
Quella attenzione che noi avevamo rivolto al terzo livello di formazione che era il dottorato di ricerca per proiettarlo verso una classe dirigente che fosse universitaria
Anche quello è diventato difficile solo una minima parte poi rientra nell'università
Quindi quello che dobbiamo sostenere
E con forza perseguire è quello di orientare attraverso un impegno professionale e di collocazione all'interno del lavoro ai livelli più alti che sia possibile
Io vi ringrazio ancora e mi scuso per il
Tempo fuggevole che posso stare qui con voi però veramente deve una Bonaugurio un benvenuto di lavoro e ci rivediamo comunque anche domani grazie a tutti
Molte grazie al Rettore Panizza
Il Direttore del Dipartimento Paolo Benvenuti ed nuovi di Roma però mi ha mandato questo messaggio
E mi ha chiesto di leggervelo ricercato Bruno come sanità va all'Aja dopo una squadra di nostri bravi studenti si sta cimentando in un'importante competizione internazionale su temi di International Criminal Justice
Sono molto dispiaciuto di non poteva essere presente al convegno di studi non ora io ricordo dice di scienza e coscienza che prendo occasioni dalla ricorrenza dei cinquant'anni dalla pubblicazione di quell'apporto
Sullo stato dei lavori della Commissione per la riforma tributaria
Di cui cosciali è stato autorizzato vicepresidente della Commissione creata dall'allora Ministro delle Finanze Trabucchi e dove Mercier o le proposte di una nuova struttura dell'intero sistema di imposizione
Tale riforma poi realizzata se ben ricordo le settantuno settantatré in buona misura è stata debitrice del Progetto cosciali
Personalmente poi ho avuto il privilegio di conoscere il professor coscia nipote del settantatré sbarcato da Firenze a Roma Sapienza
Dei primi passi di quello che sarebbe poi stata la mia vita universitaria quasi per definizione e da allora ti fa presso il proscenio è stato per me il professore di scienza delle finanze
Una ragione personali in più per essere dispiaciuto di non poter essere oggi con voi mi faccio i migliori auguri di buon lavoro
E adesso la parola al professore Massimo Bordignon Presidente della Società italiana di economia pubblica
Allora buongiorno a tutti
Il mio compito qui non è di quello di fare un intervento particolare sul tema specifico del
Del convegno in cui ci sono persone molto più competente di me cioè quello semplicemente di quello di portare i saluti della Società degli economisti italiane gli economisti pubblici che mi onoro di presiedere in questo momento
E dunque come Presidente dell'Asia presumo qui sicura di parlare a nome di tutti i soci compreso il mio personale posso soltanto esprime il massimo plauso all'interesse per l'iniziativa di oggi
Vorrei ringraziare tutti gli organizzatori in particolare Bruno Bises per essersi speso per rendere questa iniziativa possibile
è un'iniziativa che secondo me fa onore alla società e alla tradizione italiana di scienza delle finanze
Secondo me non ha solo un lavoro perché un valore per quanto importante di ricostruzione storica di dibattito su un momento cruciale per l'evoluzione del sistema tributario italiano
Come quello appunto rappresentato dalla pubblicazione
Dello stato dei lavori nel sessantatré che è un tema sicuramente rilevantissimo non solo quelli storici dell'economia ma anche per gli economisti moderni perché molto di quello che è successo in Italia
Da cinquant'anni successivi deve anche molto le scelte cruciali fatta in quel periodo anche in merito al sistema tributario io penso che potremo molto in questi giorni sia sulle posizioni teoriche ma anche sulle contrapposizioni di interessi ho avuto modo di leggere un po'del materiale
Che sono stati prodotta la condotta le scelte che
Hanno quello poi concretamente effettuate in quegli anni
Un'altra ragione però per cui credo che iniziative di oggi hanno un pregio particolarmente importante
è quella di riportare tentare di riportare partita dall'esperienza del passato a una discussione razionale il tema del fisco in un contesto in cui la degenerazione politica degli ultimi vent'anni a cancellato sostanzialmente ogni possibilità di riflessione pacata sul tema
L'urlo dei talk show ha cancellato ogni possibilità di confronto sensato su temi rilevantissimi per i cittadini e per lo sviluppo del Paese come quello tributario basta pensare
Che tale soltanto un'idea del Degachi fino a che punto siamo adulti in basso al balletto sui vicini mutare così e quant'altro
Allora io penso che in questa degenerazione qualche responsabilità ce l'abbiamo anche noi mette anche in termini generali come studiosi operatori
Nel senso che non siamo mai riusciti in questo Paese a differenza di quello che è successo in altri Paesi di costruire un luogo sufficientemente autorevole super partes che fosse in grado di fare di riferimento al dibattito
Almeno evitando nelle peggiori degenerazione
Non c'è riuscito all'Accademia
Non c'è riuscita l'amministrazione
E i problemi sembrano essere ancora quelli di allora cioè
L'allora intendo le dovrà i tempi in cui la
Commissione fu quindi faccio lavori c'è la questione eccessiva di gruppi di interesse lo strapotere della politica la mancanza di Bati dati accessi ma anche i dati accessibile e affidabili su cui abbia basare riflessione suggerimenti
Allora mi domando allora ed è un progetto su cui sto lavorando pulita e poi mai occasione per discuterne un po'qui anche collettivamente se in prospettiva forse il modo migliore per onorare la memoria disceso ricordi Ciani
E dibattiti all'epoca non sia anche quella di pensare anche noi a un'iniziativa un rapporto cosciali solitaria
Che sulla falsariga del rapporto mi Lissa che è stato recentemente pubblicato nel Regno Unito due anni fa
Costruisca una base per il dibattimento e grande quelle competenze Accademia dei vari centri di ricerca che di questi temi si occupa a partire naturalmente dallo stesso Ministero per i più direttamente interessate
Un po'un rapporto che possa anche rappresentare un buon lascito duraturo di studi e di basi di ricerca
Mi pare anche l'accumulo disordinata e c'è stato negli ultimi cinquant'anni sul finiscono comprese anche tutte le innovazioni ci sono state pensate solo l'apertura dei mercati o a quello è successo in Europa
Richieda una riflessione complessiva sul sistema tributario italiano soltanto interventi al-Majid quelli per esempio presenti nella presente nella
Proposto di leggerle
E io credo che una un'iniziativa di questo tipo appunto ripeto un rapporto cosciali a cinquant'anni della Commissione rifaccio la discussione generale sulla
Sulla sulla situazione fischio nella possono dare un contributo veramente elevato e con questo riporto ancora gli auguri i saluti e gli auguri di buon lavoro Grazia
Molte grazie al professor Massimo Bordignon a questo punto
Io
Vi prego di ascoltare la mia introduzione al convegno dopodiché prendeva la Presidenza della sessione numero uno il professor Bordignon
è da diversi anni che desidero organizzare un convegno in onore di Cesare cosciali
All'inizio dello scorso anno al momento di mandare in stampa la seconda edizione del volume direzioni di scienza delle finanze
Nel quale io ricordavo l'impianto della riforma tributaria proposto dalla Commissione presieduta dal professor crociani mi sono reso conto che nel due mila quattordici sarebbe caduto il cinquantesimo anniversario della pubblicazione dei lavori della Commissione
Ed ho pensato che sarebbe stata l'occasione per una riconoscimento all'opera di scienza e coscienza e al suo insegnamento che immesse ancora molto vivo
E al tempo sesto per una rivisitazione delle proposte della Commissione anche alla luce dell'evoluzione delle teorie economiche della tassazione e degli sviluppi del sistema tributario e del sistema economico nel suo complesso
Così ho iniziato ad organizzare questo convegno avendo in mente questi due obiettivi
Da un lato quindi ricordare la figura scientifica e ruoli istituzionale di Cesare cosciali
Come studioso innanzitutto studioso dei rapporti fra individuo è stato su cui ha scritto nella seconda metà degli anni trenta ancora Trieste e nei primi anni quaranta
E poi e principalmente del sistema tributario nel suo insieme come i lavori sulla riforma tributaria del mille novecentoquarantotto e del cinquanta
E di singoli imposte fondamentali sono i suoi studi sulle imposte ordinaria e straordinaria sul patrimonio pubblicati nel trentanove nel quaranta e nel quarantasei sull'imposta personale sul reddito fin dal quarantanove
Sull'imposta sulle società numerosi studi a partire dall'inizio degli anni Cinquanta
Sull'imposta sul valore aggiunto negli anni Sessanta e dei problemi fiscali della Comunità europea già negli anni Cinquanta
Ancora come docente come maestro di numerosi economisti già a Siena a Firenze ed a Napoli e poi a Roma dal mille novecentocinquantanove di questi economisti molti sono qui presenti
Come coordinatore e stimolatore di studi sulla riforma tributaria sia presso l'istituto di economia finanza della Facoltà di giurisprudenza dell'Università di Roma che nel gruppo di ricerca per lo studio dei problemi di finanza pubblica del CNR
Dall'un coordinato nelle cui riunioni dai sessantacinque sessantotto in particolare vendevo discussi i lavori di molti giovani studiosi
Ed inoltre come profondo conoscitore l'un solo di questioni teoriche ma anche di problemi tecnici e di applicazione delle norme tributarie
Fondamentali da questo punto di vista sono certamente stati innanzitutto il suo lavoro in Assonime ma anche i contatti con Bessel e le missioni in America latina
Non che il suo continuo seguire fin dagli anni trenta la letteratura economica e finanziaria internazionale oltre che italiana
Ed ancora come vicepresidente della Commissione per lo studio della riforma tributaria nel sessantadue sessantatré nonché come vicepresidente del successivo comitato di studio per l'attuazione della riforma dal sessantaquattro
Poi dimissionario nel sessantasei per insanabili contrasti riguarda l'indirizzo che stavano prendendo i lavori del Comitato
Che sarebbero stati poi alla base della riforma realizzata dei primi anni Settanta e come consigliere di Ministeri in particolare i pannolini Pandolfi Malfatti
Ma
Il riconoscimento di questi ruoli non fa giustizia degli aspetti umani della figura di Cesare cosciali
Che non possono essere sottaciuti perché parte assolutamente non secondaria della sua persona e del suo insegnamento
Il rigore scientifico e morale il senso del dovere civile mai intaccato dal suo pessimismo sulla natura umana l'indipendenza di pensiero
La cumenda rapidità nel cogliere il nocciolo delle questioni
La passione e l'apertura mentale con cui studiavamo e discuteva le diverse tematiche il rispetto degli studenti
L'affetto che noi allievi sentivamo malgrado un carattere che ogni fuggiva dai sentimentalismi
L'atto fondamentale obiettivo del convegno è costituito dall'analisi delle proposte della Commissione e della loro attualità
Lume osi sono gli aspetti che meritano di essere analizzati cardini coerenza interna i lasciti principali della proposta di riforma
Il contesto economico sociale e istituzionale
In cui le proposte si sono sviluppate come l'adesione alla Comunità europea
Io esce pigmento dei risultati raggiunti dalla teoria economica dell'epoca i l'attualità delle proposte in relazione a risultati teorici più lascia
Enti il confronto con le proposte di altre Commissioni di riforma tributaria in Italia e all'estero e con le soluzioni adottate in altri Paesi
Infine i problemi attuativi quanto è stato realizzato e quanto illuso i nodi irrisolti e quelli non risolti
L'analisi di questi aspetti e quindi occasione anche per considerazioni sull'attuale struttura del sistema tributario sulla sua evoluzione sulle esigenze di riforma
E così si è venuta delineando l'articolazione del convegno pertanto la prima sessione e dedicata al disegno di sistema tributario proposto dalla Commissione ai suoi fondamenti al suo contesto teorico
La seconda sessione diretta in particolare a dare conto del ruolo istituzionale di Cesare cosciali della sua visione scientifica e del dibattito che si è sviluppato debito e fuori la Commissione
Al in relazione ai singoli aspetti della riforma e alla loro realizzabilità
Nella terza e la quarta sessione vengano analizzati principali lasci che della Commissione e la loro attualità in relazione agli obiettivi di equità di efficienza e di semplicità del sistema tributario
L'attenzione sarà concentrata sull'imposta personale sul reddito sull'imposta sul patrimonio e sulle imposte sui consumi i cardini della riforma insieme all'imposta sulle società di capitali
Nonché sui problemi molto sentiti dalla Commissione dell'elusione e dell'evasione fiscale
A questi obiettivi si è aggiunto il desiderio di stimolare un confronto fra studiosi e protagonisti delle riforme della gestione del sistema tributario nell'arco di oltre un trentennio
è stata quindi organizzata una tavola rotonda sulla gestione del sistema tributario e sul ruolo dell'amministrazione finanziaria un aspetto a cui cosciali riservava una speciale attenzione
Di particolare interesse a ritengo
Ed esperienza dei ministri delle finanze professori di scienza delle finanze o di diritto tributario
In quanto portatori di visioni complessiva del sistema tributario e forniti di specifiche conoscenze teoriche e tecnica
Sono stati perciò invitati a partecipare alla tavola rotonda e vi ringrazio per la loro accettazione i professori Reviglio forte Gallo Tremonti Fantozzi e Visco
Che tra il mille novecentosettantanove il due mila undici per più di diciotto anni complessivi su trentadue si sono succeduti come ministeri delle finanze
Le proposte della Commissione come sappiamo sono state alla base della riforma tributaria degli anni Settanta ma sono state anche ampiamente saturate nella realizzazione della riforma
La Commissione insediato il ventotto settembre sessantadue da Presidente del Consiglio dei Ministri Fanfani
Era composta da sedici persone tali e quali vota cosciali i professori universitari all'olio Bellini forte scotto Stammati stelle Visentini
I lavori della Commissione si articolano in dodici riunioni quasi tutte su due giornate fino a venticinque maggio sessantatré
La Commissione si avvalse di ventinove i documenti preparati tre componenti nonché di memorie richieste o fatte aprire da numerose organizzazioni sindacali e professionali ventisette in tutto
Negli incontri di lavoro furono discussi quasi tutti i temi oggetto della riforma
Il professor cosciali consegna subito i risultati della Commissione al Ministro Tremonti
Ma nel sessantaquattro decise di rendere partecipi il mondo accademico e l'opinione pubblica
Pubblicando dagli studi di finanza pubblica dell'istituto di economia e finanza dell'Università di Roma lo studio dei lavori lo stato dei lavori della Commissione per lo studio della riforma tributaria
Dello stato dei lavori appare una visione fortemente un italiano dell'impianto di forma
Le singole proposte appaiono coordinarsi è una legge anzi l'un l'alta in una visione in cui appaiono evidenti le due principali esigenze di riforma del sistema tributario
Che sottostanno all'insieme delle proposte
La prima
Direi è un'esigenza di equità
Esigenza che coscienti ma evidentemente insieme agli altri membri della Commissione sentiva profondamente
E che a mio giudizio permea l'intero impianto della riforma proposta
La seconda e l'esigenza di rendere il sistema tributario più efficiente
E per soddisfare questa esigenza
La Commissione reputava necessarie non solo l'eliminazione di tutti i trattamenti differenziati immotivati
Ma anche la semplificazione degli adempimenti richiesti ai contribuenti e ancor di più in miglioramento dell'efficienza della gestione del sistema tributario da parte degli uffici
Questo aspetto come sappiamo stava particolarmente a cuore a cosciali il quale riteneva che senza una profonda riforma dell'amministrazione finanziaria
Anche la migliore riforma tributaria sotto il profilo teorico fosse destinata all'insuccesso
Queste esigenze avevano come linee guida l'ammodernamento del sistema tributario e della sua gestione
Così da rendere il Paese pallonetto a rispondere alle necessità che derivavano dall'adesione alle nuove istituzioni europee
E alle opportunità di crescita economica e sociale che si prospettavano in quel periodo
Visione unitaria e coerenza interna caratterizzavano il sistema tributario proposto
E di ciò la Commissione ha consapevole come pure
Pienamente consapevole era la Commissione e all'intera Commissione che alcune proposte sarebbe ho potute risultare assai poco gradite ai politici
I quali avrebbero avuto interesse a
E quindi la tentazione di lasciar cadere alcune di esse attuando solo quelle ha ritenute politicamente accettabili come poi ha in realtà avvenuto
Tante che il volume si chiude con Chiara preveggenza e presa di distanza da attuazioni parziali e quindi monche con questa frase
Lo schema che la Commissione elaborerà
Dovrà avvenire accettato integralmente ho abbandonato
Ma non si potrà avallare una riforma parziale rigettando il resto col nome della Commissione
La Commissione stima che ogni menomazione dello schema dai se la Boratto significherà al rigetto del piano da essa accolto
Prima di lasciare la parola ai relatori desidero ringraziare tutti coloro che presentano che presenteranno relazioni o interventi al convegno o che presiederanno le sessioni
E in particolare desidero ringraziare Antonio Pedone Peppino Campa Enzo Visca Ruggiero Paladini con i quali ho discusso alcuni aspetti dell'articolazione del convegno ed Elena canaglia e Antonio Sciara
Per l'aiuto che mi hanno dato nel risolvere le numerose questioni relativa alla definizione all'organizzazione del convegno che sono andate via via emergendo nel corso di questi mezzi
Desidero anche ringraziare il personale del dipartimento che mi ha fornito un valido supporto all'organizzazione del convegno sia sotto il profilo amministrativo ed operativo che sotto quello tecnico
So di non inoltre grato all'Assonime e alla Banca d'Italia per il contributo finanziario a sostegno dell'organizzazione del convegno
Infine grazie per la partecipazione e buon lavoro a tutti i tre assenti
Adesso Massimo toccate

Dopo la seconda
Facciamo fare non
La seduta cioè
Va bene buongiorno a tutti e quindi possiamo partire con la prima sessione del pomeriggio il cui titolo è il sistema tributario disegnato dalla Commissione il primo relatore Antonio Pedone che invito a parlare
Ricordo che abbiamo discusso uno quattro relazione abbiamo a disposizione due ore venticinque minuti circa dovrebbe sempre anzi meno ridurre un'ora e quaranta venticinque minuti
Come il signor tesi quando vedo se il tempo su quell'altro se lo segnalerò siccome siamo in cinque minuti in anticipo chiedere riprenderne un paio
La richiesta è quella di
Richiamarmi al rispetto dei limiti ed il tempo assegnato nei cinque minuti prima magari se è possibile nel tempo assegnato alle
Naturalmente non intendo leggere l'intera relazione
Anche perché non è del tutto a completa soprattutto per quanto riguarda alcuni dati che sono riuscita a controllare e quindi mi limiterò a leggere soltanto alcune frasi che potranno sempre fare un po'apodittiche con affermazioni
I senza e non il caso motivare bene o documentare bene l'affermazione che
Ritengo di fare
Allora la prima affermazione
Quella che la relazione sullo stato dei lavori della Commissione per lo studio riforma tributaria
Che d'ora in poi chiamerò rapporto cosciali anche se ai lavori della Commissione come detto appunto nel volume cui sono pubblicati gli atti
Parteciparono molti dei colleghi di allora Francesco Forte già resistere ed altri compra addirittura con la stesura di interi capitoli
è evidente però appunto per brevità lo chiamo rapporto Casciani nel senso che lui verrà di fatto il Presidente anche informalmente il vice Presidente perché il ministro
Grazie Presidente sul piano formale ma non sostanziale voleva cosciali qui poc'anzi riferito come rapporto coscia allora il rapporto cosciali appunto di cui ricorre quest'anno il cinquantenario dalla pubblicazione
Costituisce
Insieme alla parziale attuazione
Un po'deformata con le norme emanate nel settantuno applicate da un settantatré settantaquattro in punto più alto della stagione delle grandi riforme tributarie avutasi in Italia nel secondo dopoguerra
E di culto c'è essere cosciali fu un indubbio protagonista nelle varie fasi che
Richiamerò brevemente fino appunto alla rapporto del sessantaquattro
Io in questo condiviso questo mio breve intervento in quattro parti sostanzialmente una prima parte che riguarda l'io origini
Del rapporto cosciali
Il secondo che riguarda poi
Imbottiti gli obiettivi contenuto del rapporto della proposta diciamo contenuta nel rapporto
C'è una parte che riguarda gli effetti che furono dirompenti su un sistema tributario italiano grandi là di quanto ancora viene pienamente percepito
E
E l'ultimo punto riguarda i limiti che ha incontrato diciamo meglio
Possiamo dire le cause del fallimento ricco di fallimento si comincia a parlare pochi anni dopo anche con titolo di un po'convegno a Pavia sul fallimento la riforma statutaria
Ecco io su ognuno di questi punti mi limito ad alcune affermazioni che una breve motivazione
Allora cominciamo al primo punto le origini del progetto di riforma
Queste origini vanno ricercate né gli sconvolgimenti prodotti si nella seconda guerra mondiale relativo dopoguerra
E da tali sconvolgimenti trae origine anche
La principale caratteristica della riforma che è rappresentata dal ruolo centrale preminente
Assegnato all'imposta personale progressiva sul reddito complessivo
Non ripeterò ogni Ponta questa frase ma dirò magari il terzo l'approccio ecco l'imposta personale
Progressiva sul reddito complessivo
Allora perché nasce nella guerra e monte delle riforme dove per riforma tributaria intendo una modifica dell'ordinamento tributario
Che abbia degli effetti sostanziali rilevanti
Sul livello dalla pressione tributaria sulla composizione del prelievo tributario e sulla distribuzione
Per categorie di reddito per livelli di reti e così via del carico tributario va bene questa vettura quello che intendo riforma tributaria
Soprattutto lo può chiamare riforme anche modifiche parziali e così via però una riforme questura perché le riforme tributario in questo senso c'è modifiche dell'ordinamento che producono
Innalzamenti o sa menti comunque del
Prego pressione tributaria complessiva della sua composizione e te la distribuzione del carico tributario fra classi sociali di reddito e così via abbindolare gli bellici
Ecco questa e la tesi che è stata riportata di recente torna più
Specifica e documentata
Formulazione la si ritrova in due studiosi della tradizione tagliare scienza delle finanze uno e Luigi Einaudi la guerra e il sistema tributario italiano dove racconta come sono nate le maggiori imposte
Diciamo oggi presenti sia libertà affievolire estiva
Nell'ambito della prima guerra mondiale ecco non sto qui a fare il racconto però
E
Libro del milione centoventisette molto ampia e documentata in cui si forma l'ipotesi che le grandi trasformazioni sistemi tributari nascono hanno origine durante o dopo i periodi bellici dopo quando ci sono grossi sconvolgimenti anche sociali
E c'è un'esigenza di procurarsi
Un
Gettito va bene fabbisogno bisogna coprire specie di guerra
E come citati in alto in una corrispondenza con cosciali a produrre un posto sulla società
Siccome qui sta il punto Ministro
In altri e durante la guerra si accorcia polacca e non si può che andare coscia polacca perché serve procurarsi getta e quindi ci si inventa nuove forme di prelievo un movimento di riscossione
Che poi diventano strutturali quindi
I diciamo
I miliardi Penn porcata
Un altro volumone sulla finanza e la guerra del dopoguerra
C'è un po'si racconta questo riguarda la seconda guerra mondiale come appunto i tedeschi strutture tributarie si modificano radicalmente almeno l'esigenza alle richieste
Di cambiarle nasconde periodi Pecci qui questo nasce anche il più bel dico
Teniamo presente che alla fine della seconda guerra mondiale si partiva dalle macerie del sistema tributario
In un rapporto di stima e si ricorda che il rapporto tra entrate reddito dal massimo del ventidue per cento nel mille novecentoquarantuno quarantatré era sceso al sei per cento
Rispetto al PIL quarantatré quarantaquattro forse meno del quattro per cento nel quarantaquattro quarantacinque qui non esisteva un sistema tributario praticamente bisognava ricostruito
E bisognava ricostruirlo tenendo conto delle modifiche sociali
Che
Parte sennò riflesse nel testo della nuova Costituzione del quarantotto va bene dove c'erano questi principi su cui cosciali si richiama come spiegazione delle sue proposte di riforma
Che non va affatto come è noto il principio dei la ripartizione diciamo degli oneri per il finanziamento dello Spesal secondo la capacità contributiva e secondo in base a criteri di progressività
Quest'anno nella Costituzione vengono messi allora nella Costituzione lo Statuto Albertino non c'erano in questi termini
Quindi
Il primo punto al quale parte Coscioni per appunto impostare un progetto riforma parte da questa trasformazione profonda che se non nel secondo dopoguerra
Allora e
Luciani dice ma noi ci troviamo ancora nel mille novecento cinquanta in una situazione
In cui il sistema non funziona perché funziona perché
Si è creato un circolo vizioso che bisogna recitare
Dice cito crociani diffidenza precostituita del fisco rispetto alle dichiarazioni del contribuente tendenza naturale in contribuenti ad evadere
In tal modo tra fisco e contribuente si ingaggia una lotta dalla quale spesso fra le due parti in causa riesce in vincitore non il giusto ma il più abile un più forte
La mancanza avevamo Rita fiscale da parte del contribuente l'impreparazione professionale di Monti funzionare le imposte la cronica disorganizzazione gli uffici la pratica non teorica inadeguatezza delle sanzioni fiscali l'incapacità del fisco
Identificare i nuovi contribuenti sono importanti inconvenienti del nostro sistema tributario si aggiungono politica delle spese del tutto insoddisfacente non proponeva ancora la spending review però
Bene e che prima o poi in un modo o nell'altro bisognerà superare se compro cedere una vera e propria riforma del sistema tributario
A rompere questo circolo vizioso e la riforma Vanoni cui collabora da protagonista cosciali sin dall'inizio in maniera molto attiva che appunto è diretto a modificare i rapporti
Track fisco e contribuente i
E lo fa appunto il meccanismo della dichiarazione l'impegno dell'Amministrazione a non aumentare le aliquote a prendere per buona Sandro elementi
I particolari la dichiarazione del contribuente e comunque non mi fermo adesso sulla
Riforma vanno risolti ma che è un punto importante è corso qui cosciali crede
Proponendo qualcosa che si avvicinasse alle regole del rapporto tra fisco e contribuente che aveva studiato in Inghilterra profilo dell'in contatto e così via purtroppo però queste
Questo patto tra fisco e contribuente non funzionano e diciamo per per vari motivi insomma per comportamenti sia dell'Amministrazione finanziaria sia dei contribuenti quinto si dimostrò inadeguata già alla fine degli anni Cinquanta
Avanzava la richiesta di
Una modifica del sistema tributario non lo so debbo dire che nonostante le difficoltà incontrate dalla
Diciamo Progetto Vanoli alla riforma Meloni Coceani continua a collaborare al miglioramento all'integrazione del sistema tributario loro esistente basta ricordare il suo contributo
E
La difesa sia all'interno di Assonime sia verso l'esterno perché nei confronti di Einaudi dell'introduzione di un'imposta speciale sulle società nel mille novecento
Sessanta cinquantaquattro e poi partecipo attivamente alla redazione del testo unico delle imposte dirette del mille centocinquantotto quindi
Non è che il fatto che fosse per così è fallita non avesse avuto successo pro continuato a farlo però punto importante appunto avviene quando
Si parte con la
Una nuova si imposta appunto suggerito oggi Massimo Bordignon di fare
Per il futuro una Commissione per una riforma tributaria organica complessiva pene il cui lui diventa di fatto il Presidente forme coordinatore principale allora
A parte successiva riguarda i vecchi motivi dei nuovi obiettivi e contenuti della riforma
Anche qua la sintesi iniziale questa accanto ai vecchi tradizionali motivi di insoddisfazione per il funzionamento del sistema tributario in vigore la proposta di riforma si ispira ad una nuova ampia
Formulazione degli obiettivi assegnati alla politica tributaria
Insieme o del nuovo sistema tributario per quanto riguarda il sui contenuti appare preordinato il larga misura non nega esclusiva
Intorno al ruolo centrale assegnato appunto all'imposta progressiva personale sul reddito complessivo
Allora no mi fermo a ricordare tutti i motivi di tradizionali di soddisfazione per il funzionamento del sistema insomma sono elencati
Nel nel rapporto arte accennato anche Bruno Bises di prima comunque
Insomma sono
I vecchi motivi tradizionali per cui se insoddisfatti e potremmo elencare oggi per i quali siamo insoddisfatti dalla legislazione al meccanismo di
Legislazione
Ho lettere stante un punto su cui ritornava cosciali ce la fa la instabilità
Della legislazione e in una delle grandi problemi perché crea incertezza Licia ma possibile che non si possa fare in Italia punto come si fa
In Inghilterra dove c'è un giorno appunto in pace dei che il il cancelliere va con la sua valigetta
E se avete visto il contenuto debba aggettivi in Inghilterra e soprattutto le modifiche delle norme tributarie bene il comma totem modificato esso sia
Lo si fa una volta all'anno non è che sì
Durante l'anno per l'emergenza peraltro si modifica continuamente legislazione quei cernita allora appunto Po perché era stato può affascinato dalla
Esperienza inglese del in compact
Lui che aveva studiato sul posto e lui dice ma questi beni c'è la legislazione che non funziona e caotica sovrabbondante alluvionale e così via l'Amministrazione non ne parliamo al prossimo tante cose
Dove c'erano anche due motivi particolari di insoddisfazione uno era la prevalenza allora delle imposte indirette
Le norme erano quasi il sessanta per cento presenze del prelievo tributario complessivo gli rispetto alle imposte dirette delle imposte indirette molto riuscita insomma normale
Nell'antro era in fatto che il sistema tributario dava ormai segni di
Minore capacità finanziare un volume di specie che cominciava a crescere rapidamente già negli anni Sessanta cominciano questi morti bianche sostanziali
Allora tra Commissione appunto comincia a indicare l'esigenza di chiarezza semplicità
Punto Rampl obiettiva l'argomento nel sistema fiscale all'esigenza della programmazione
Però si aggiunge
Nel caso in cui in Italia venga introdotta una politica di piano sembra
Sembra non crederci troppe centro nel caso insomma facciamo insomma gli anni Sessanta bisognava anche fare questo Baggio per banali e alla programmazione
Paola predisposizione lo strumento fiscale affini anticiclici diciamo di stabilizzazione e quindi come strumento come mezzo per assicurare la stabilità del reddito nazionale
I fini Nando comunque attenuando le fluttuazioni congiunturali così come l'adeguamento del sistema tributario un trattato della CEE
Però l'obiettivo principale che è il secondo Trichet indicati nel rapporto e quello dei
Consiste nella progressività del sistema tributario
Anche se si ricorda questa è una caratteristica del rapporto cosciali
Nel rapporto Casciani vengono espresse l
Opinioni di coscia né della maggioranza però vengono spesso riportate le opinioni di qualcuno che aveva espresso delle riserve rispetto a quelle affermazioni qui a causa della progressività si ricorda
Che qualche membro della Commissione avevo espresso riserve ritenendo che
Virgolette senza una soddisfacente soluzione dei problemi
Evidenti ora anche nei paesi più deputati per efficienza e moralità fiscale delle evasioni e dell'elusione illegali delle imposte progressive
Potrebbe essere opportuno configurare un sistema tributario con caratteristiche di oggettività
Di affidare la redistribuzione del reddito soprattutto l'assetto alla politica dei servizi pubblici gratuiti che seppur centosessantaquattro
Allora senza entrare adesso nella discussione ciascuno di questi obiettivi a cui vengono dedicate circa più di venti pagine nel rapporto che mi fermo Biferno su questo problema centrale dell'imposta personale sul reddito complessivo
Intanto cominciano a ricordare questo era stato anche in tema centrale dei lavori della Commissione Finanze all'Assemblea Costituente chiederci presso alcune riserve il rapporto loro la Costituente
Teste pesce il nuovo sistema tributario deve strutturarsi organicamente intorno con imposta sul reddito si può però con alcune
PSR
Una prima riserva arrivava
La prima obiezione era data dal fatto che l'imposta fortemente progressiva sul reddito il tipo di quelle presente ordinamento anche importanti Paesi
Legato alla situazione di fatto allora prevalente in Italia di un basso livello e concentrazione dei redditi personali
Per cui l'imposta unica dovrebbe applicarsi con un'aliquota abbastanza elevata sui redditi appena superiori al minimo imponibile
Altrimenti soggetti lo si ridurrebbe a livelli che probabilmente non giustificherebbero il costo della mole di lavoro amministrativo necessario per ottenerli
Un secondo obiezione che era formulata nel rapporto costituente si riferiva agli effetti negativi che l'azione istitutrice di un'accentuata progressività poteva avere sugli incentivi a produrre investire
Il salto un po'tuttora discussione che si sporse su questo tema
E mi limito alla terzo obiezione principale che riguardava
L'amministrazione di una tale imposta e in particolare le difficoltà di accertamento nel ridicolo di tutti i redditi effettivi che confluivano dal reddito complessivo
Si riteneva che gli elementi di progressività possono essere introdotti anche in un sistema di imposte reali mediante minimi imponibili e forme di discriminazione qualitativa ma
L'obiezione cosce anni a questa terza
Diciamo obiezione che sembrava fondata e la seguente tra virgolette
Per essere perequata però un'imposta progressiva deve gravare sul reddito netto complessivo del soggetto da qualsiasi fonte provenga
I singoli elementi che lo compongono devono essere terminati in modo omogeneo per tutte le categorie
Lo scostamento reddito effettivo di uno o più elementi che compongono il reddito complessivo
Sia tale scostamento da attribuire alla sua definizione legale quater esenzione dei passioni totali o parziali
Non si limita a ridurre in misura corrispondente dell'onere fiscale che si intende agevolare ma si trasforma altre civiltà in uno sgravio per gli altri redditi soggette a regime normale quindi uno che ha diverse proporzioni
Tra redditi soggette a regime normale e anche i crediti per esempio oggi diremmo provenienti da attività finanziarie è chiaro che nel complesso vede ridotta la progressività anche sui redditi che andrebbero soggetti a regime normale perché
Tra l'altro bisogna ricordare qui che questo quella riforma così da un forte passo indietro rispetto all'imposta complementare nel mille novecentoventitré
Il possa complementare consentita che ci fossero redditi esenti alcuni redditi finanziari e così via mai fine determinazione della base imponibile dell'imposta complementare questi redditi rientravano
Per cui
Si applica imposta si applicava
Siamo
Con riferimento Charnock dei redditi non esenti però tenendo conto della massa di redditi compresi quelli soggette a regimi sostitutivi o addirittura assente
Quindi sugli i requisiti di generalità e omogeneità grettezza Sabellico Ciani insistette sempre
Troppo lenta sul voto a tutti i regimi sostitutivi che sin dall'inizio furono introdotti cedolari secche ospitando appunto anche una drastica riduzione
Delle varie forme di esenzioni e agevolazioni presenti già al momento dell'introduzione della riforma e che poi fuggono via via estese
Questo è un tema sul quale tornerò può alla fine la questione punto delle Sezione a quel che io chiamo trattamenti tributarie differenziati ecco anche su questo coscienti era in linea di massima ecco
Entrare un po'
Però da molti passaggi si intende che non lo era nel caso in cui questi
I trattamenti tributari fossero stati adottati in maniera trasparente e in maniera motivata avere queste caratteristiche o Massimo Bordignon direbbe razionale perché produce io picco intanto motivata
Razionalità sta in queste ore può più difficile da rispettare in tutti i casi anche da definire che d'accordo su tutti comunque
E e e colui e quindi anche questo problema però tutori c'azzecchi San queste credo che questo
Salta sistemi
Nella fase di attuazione quasi nessuna di queste avvertenze che cosciali aveva fatto in maniera specifica venne vennero rispettate vedremo
Allora è stata realizzata in modo diverso poi vedremo
Quali Astek diciamo l'ok
Appunto
Non fu introdotta l'imposta ordina su un patrimonio nell'imposta comunale sui consumi che doveva accompagnare in prosa progressiva rapporto tra l'imposta
Sulle società all'imposta personale fatte in maniera diversa da come era stato immaginato accorciare qui
Tutta una serie di notifiche Foppa introdotta e
Nonostante appunto queste modifiche imposta personale progressiva è diventata l'imposta pivot
Del nostro sistema però provocando quelle che alcuni hanno chiamato effetti disastrosi nel nostro ordinamento ecco credo che sia arrivando
Qualcuno che
Ecco Cesco forte Francesca definito disastrosi recentemente i gli effetti della riforma su questo come vedere alcuni dati sinteticamente
Con la riforma ha modificato radicalmente
Il livello della pressione tributaria complessiva come in nessun altro Paese in questo periodo e
Come in nessun altro periodo della storia tributaria italiana
Secondo ha modificato radicalmente la composizione del prelievo
Soprattutto fra imposte dirette e indirette ha modificato radicalmente in maniera ancora non molto chiaro e difficilmente definibile la ripartizione del carico tributario
Tra i cittadini secondo vari criteri livello di reddito categorie e così via
Allora vediamo rapidamente
Prego pressione tributaria complessiva
Possiamo guardare agli ultimi eccolo come da
Questi sono calcolati sul mega triennale per evitare
Sbalzi evocano colpito molti aspetti per esempio il settantacinque circo la prima volta la riduzione del
Vi sono
Le navi sanno tutto e
Allora se noi guardiamo per esempio periodo da allora
Settantacinque all'ottantacinque fa
Per cinque novantacinque dette da crescita
Devo
Tra l'Italia quindici per cento
Mettendo successiva alla riforma
Bonica esercitata sta allo stadio a parte dal livello
Dodici punti più passa per il nostro reparto
Passo
Detta approvazione dello
Ecco più elevato
C'è il nove
Quasi
Basta accessi
Però abbiamo una riduzione
Il punto
Praticamente stazionarietà
Governo economico
La crescita culturale di tale
Djerba
Cina scusabilità tanto
Punto e basta poi vedremo una crescita molto elevata P perse crea problemi all'applicazione dell'imposta
Per motivi abbastanza quindi
Va bene
Allora il primo
Rafforziamo le altre tavole magari
Grafico
Va beh questa
Oggi Peter
Abbiamo anche separato
La Spezia
Vede Presidente
Scarpe partiva
Da qui
Se possiamo
Al secondo punto questo momento non è avvenuta in maniera regolare e costante insomma dell'un per cento all'anno zero otto per cento è avvenuto
Vero
Maniera montate curare concentrato in alcuni periodi con
Punteggi variazione
Qualcosa tre punti e mezzo in un anno
Cioè voglio dire
La citazione di questo tipo creano delle sofferenze si può anche spiegare perché
Procediamo rapidamente
Eccoli imporsi e per farlo e sulle questo argomento potenzialmente alla crescita della imposta personale progressiva sul reddito complessivo poi di fatto è divenuto il retino la compro particolare lavoro dipendente
Capogruppo
Posto
Anche qui vedete
Tuttavia
Nove più uno per cento
Posso aperta
Salvo cresce questa volta
Presidenza del servizio francese
Ed è un intervento
Zero fatto
Cerbara che Errani
La verità
Altrimenti non
Comunque
Il comma questo su questo punto nozione che
L'attuazione di forma tributario avuto effetti dirompenti sul livello la composizione nella distribuzione del prelievo tributario
Livello la pressione tributaria complessiva sia cresciuto il ritmo che non ha precedenti alla nostra storia nel nell'esperienza contemporanea dei maggiori Paesi industrializzati
La composizione per grandi categorie di imposte mutata radicalmente
Passando da un prelievo concentrato sulle imposte indirette a uno concentrato sulle imposte dirette in particolare sull'imposta personale progressiva sul reddito complessivo che deteneva somma questo
C'è un'altra nordici pulsione effettiva
E non formale del carico tributario per categoria classi di reddito Settori e così via
Risultata sempre più distorta da trattamenti tributarie differenziati legati alle varie forme di erosione elusione ed evasione
Qui salto tutto perché vorrei arrivare fino all'ultimo punto
Che riguarda le cause dell'insuccesso su tutta questa parte gli effetti di questa
Cataclisma fiscale come l'ho definito Giorgio FUA va bene cataclisma fiscale avuto effetti dirompenti insomma
Sia esso un funzionamento del sistema tributario io ritengo che possa essere anche tra le cause
Del
L'avvio del declino della persistenza di un qualche declino per motivi che salti cui mi ero occupato in un libretto settantanove evasore tartassati insomma quando la maggior parte della gente e cerca di evitare di entrare nella categoria dei tartassati o cerca
Grazie coccolare in vari modi per uscire dalla categoria dei tartassati mettersi quello degli evasori utili lusso o rispettosi pile e quindi con la parte dove
Risorse vengono destinate a questo anziché Attività Produttive così comunque agli effetti di questo cataclisma sono rilevanti però
Consigliere Vacca perché è successo questo perché
Il fallito riforma capace allora
Anche qua migliore una sintesi manca il numero di luce rossa numerosi fattori hanno contribuito all'insuccesso della riforma
In primo luogo quindi vario tra sistema tributario ideale delineato un progetto di riforma il sistema tributario legale adottata una legge delle nei decreti delegati e successive modificazioni
In secondo luogo lo scarto tra sistema tributario legale sistemati reale perfetto sia ben profondo cambiamento nelle condizioni economiche e sociali
Tra quando maturò ad un progetto di riforma del disegno di riforma e quando viene attuato sia per il mancato adeguamento per l'amministrazione finanziaria gestire un sistema tributario di massa
In economia compresso in trasformazione infine
L'insuccesso è derivato da alcuni limiti illeciti nel disegno originario di riforma
Come da Tizio all'adozione
Meritoria ma illusoria di una nozione onnicomprensiva di reddito imponibile sottovalutando sia la struttura economica italiana
Allora presente qualcuno degli autori della rapporto dopo lo ha riconosciuto sia la disomogeneità irriducibile dei redditi nell'economia moderna appunto
Compresse incompleto continua trasformazione condizioni di incertezza e così via
Credo di non avere tempo per illustrare questi
Vari punti che però secondo me sono abbastanza importanti per delle trasformazioni economiche basta pensare
Cioè fatto che nel sessantaquattro avevamo ancora impedito di disabili stabilità dei prezzi sostanziale
Tra i settantatré nell'ottantatré i pezzi in Italia sono aumentati di più degli diciassette per cento medio annuo
Nel decennio settantatré ottantatré
E gli altri maggiori Paesi industrializzati RAI questo vento dell'area OCSE raggiunto l'otto per cento quindi più del doppio questo stravolto
La curva delle aliquote ha stravolto il significato di bilancio e l'impresa è cogente discussione sulla rivalutazione erede cespiti
Di bilancio e così via quindi ha dato luogo queste questo è solo un esempio diciamo tra i tanti ristretti
Per non parlare del mancato adeguamento
Sia delle strutture sia del personale sia delle funzioni sia dei metodi di lavoro sia dei meccanismi di accertamento delle procedure
Nonché del sistema del contenzioso la discussione delle sanzioni e questo credo che domani forse con il Ministro delle Finanze avremo occasione un po'di parlare il leader
Quello che ciascuno di loro ha fatto
In questo periodo deve
L'ultimo e questo limite ritirare questa mozione e complessiva di reti so anche qua
Non posso tornare qui su quella che insomma esilio in passato ha chiamato la disintegrazione ormai delle imposte generali sia sul credito sia sui concambi tipo valore aggiunto
Le conseguenze questi producono che le difficoltà di gestione di sistemi tributari che tengano conto
Di questa disintegrazione delle imposte generali
Mi limito soltanto a loro ad una
Conclusione che riguardava partendo dalla centralità della questione amministrativa per indigestione di questo sistema tenete presente che si trattava dopo la riforma
Mi gestire un sistema che era completamente vuoto per quanto riguarda
L'imposta sul valore aggiunto bene il PON sopraggiunto allorché si raccontava dice ma in fondo l'imposta che poi si auto controlla perché
Chi fatta chi emette la fattura interesse a fare a farsi fare la fattura sugli acquisti perché così deduce limitata entità
Poi abbiamo visto che
Keita si presta
Punto più di ante imposte sia conforme svariate molteplici espresso fantasiosi ossia di evasione che di frode fiscale anche internazionale cioè un file Salerno accordare questo quindi voglio dire
Era importantissimo così come gestire la nuova imposta sul IRPEF perché era un'imposta
In cui si era al mercato alla platea
Da circa quattro milioni di soggetti da controllare sia passato e ventidue milioni di soggetti che va bene e soggetti molto disomogenei molto differenziati cioè non
Uniforme non tutti i lavoratori dipendenti o tutti i commercianti Como grande
Marco
Allora la centralità all'azione amministrativa della questione amministrativa in tutti i suoi aspetti evidenziata
Dall'inevitabile grado di discrezionalità insito nella gestione di un sistema tributario di massa
In un'economia molto complessa differenziata continuamente cangiante largamente immateriale e operante in condizioni di elevata incertezza questi sono i problemi che
Iniziano
Franz saranno affrontati dalla Commissione bordi no
Con la questione
Chiusa più complessa proprio dei fattori che hanno ho reso difficile l'applicazione uniforme generalizzata delle norme tributarie della loro stessa formulazione crescono sempre utile perché
Cosa voglio concludere perché questi problemi sono problemi complessi difficili però che qua riprendo l'invito finale di Massimo
Nell'affrontare questi difficili problemi tenente cercarne possibili soluzioni
Io sono convinto ancora che possa essere molto utile la lezione di alta professionalità d'impegno civile e di coerenza personale discesa riconosciamo grazie
Grazie mille Antonio otto discussione mi dispiace anche perché lo fa a dare un po'il tempo purtroppo questo è il mio ruolo mi resta ancora il dubbio se
Il i problemi sono dovuti al disegno originale o a quello che
Successo dopo ancora questo tema tutte e due tutte e due probabilmente adesso magari però ci dice qualcosa di più su questo il Giuseppe dall'era che parlerà di continuità innovazione di riforma
Presente assente tardi salvato la scadenza benissimo grazie
Contro
Allora il tema è un po'ampio quello che mi aveva proposto Bruno bisognasse col quale avevo discusso per
Cercare di contenere i limiti in alcune precisazioni questo della continuità e le innovazioni nelle proposte di riforma
Cercato perciò di fare una ricostruzione o sulla linea di storia delle idee sente
Nel microfono così
Va bene
No
Se sente
Di fare appunto questa storia delle idee che si era andata evolvendo nella scienza delle finanze e cioè
La scienza e le finanze di una volta che oggi non c'è più comunque
Che viene rimarcata in modo molto preciso appunto in questo lo stato dei lavori è un insieme di proposte coordinate
Che vogliono riproporre in modo anche aggiornato sia idee progetti già presenti in nella nostra tradizione storica sia di analisi teorica che di normativa
E poi nelle proposte di alcune innovazioni originali anche nella ripresa di indicazioni di ordinamenti
E dite straniere sono importanti i modelli stranieri stanno dietro molte di queste proposte di queste strutture
Che vengono raccolte dello stato dei lavori
Non è semplice però identificare mi sono reso conto
Andando un po'a fondo nella
Di biografia le continui tagli innovazioni perché molte innovazioni arrivano alla fine di una tradizione
Di continuità di sviluppo di evoluzione di idee per cui non si sa bene come collocarli in quale grado risultano
Originali e nuove rispetto a questa tradizione evolutiva rilancia sono delle innovazioni certi ritorni al passato l'imposta sul patrimonio collocata in questo set di imposte coordinate è sicuramente un'innovazione
Forse un'innovazione eccessiva tanto tant'è vero che poi la prima accadere
Poi io non sono questa riproposizione di idee
Molte volte porta fuori strada uno crede che sia un'innovazione un'idea un progetto voi si rende conto che affatto questa valutazione solo per carenze bibliografiche non ha letto abbastanza per capire che un'idea vecchia
Questo succede sicuramente anche oggi
Ora queste queste documentazioni poi ha cercato di vederle in funzione personalizzata c'è uno sviluppo di idee di Cesare cosciali
Cesare coscia nel mezzo di questa di questo lavoro dire questo questo rapporto Cosimo inglesi avremmo detto
Che è un Coscioni rapporta market proponeva un grande tax design è che poi ha degradato in Texas riforme incoerenti ma insomma lasciando stare anche certi anglicismi già Antonio Pedone
A tracciato bene alcune delle ragioni
Di decadenza e di trasformazione
Questo rapporto secondo quanto
Avevo pensato di
Fare potrebbe essere inquadrato in una tradizione molto lunga
Vedere un po'il riformismo italiano su un sistema tributario riformismo molto molto ampio
Comincia appena dopo l'unificazione primo grosso Teksid essa in effettivo si trova nel progetto di Antonio Scialoja
Del
Mille ottocentosessantasei
Ce ne sono poi degli altri una importante che viene ripetutamente citato come riferimento e come modernissimo punto di appoggio il progetto Meda mille novecentodiciannove Filippo Meda Ministro delle Finanze dal sedici al diciannove
Un progetto molto bello molto ben scritto è scritto tale Luigi Einaudi che partecipava appunto alla redazione del medesimo
E poi al terzo posto in ordine di tempo forse il primo nell'ordine di qualità e questo appunto stato dei lavori
Ma c'erano stati altri intermezzi altri te che stessa in parziali o falliti
Uno che appunto sempre ricordato è quello del periodo ventidue ventitré di Antonio De Stefani e poi
Il
L'altro è quello trentanove e quaranta town diremo nel
Dirige e l'imposta ordinaria sul patrimonio e poi già ricordato Vanoni tra il cinquantuno ed il cinquantasei tutti questi periodi vengono impostate
Delle riforme con dei disegni e più importante quello di Vanoni che fu troppo frammentario e troppo lento per cui fallisce il giudizio di cosciali in merito a questo tutto progetto
Che preparano il sistema come si trova assestato anche dissestato all'esame
Della Commissione dello stato dei lavori
Ora il
Detti Ossimo progetto Scialoja spia andava impostare degli tra problemi interessantissimo
Quello di unificare sotto l'imposta di ricchezza mobile tutti i redditi enti va a prefigurare un'imposta generale sul reddito chiamata in possa generare sulle entrate le entrate nel reddito ma
Insomma a parte la terminologia
La logica dell'imposta era sicuramente chiare
C'è un destino abbastanza simile a quello dello stato dei lavori un secolo prima cioè viene affidato a una Comitato parlamentare dei quindici lo giudica troppo scientifico lo fa a pezzi ne realizza
Alcune parti Scialoja dello stesso anno né ripropone un altro non viene approvato si dimette
Il Progetto muove da
Ancora meno fortunato e più brillante più breve organizzato ma non ha fortuna propone cose molto avanzate in sella
Imposta progressiva a scaglioni che era una novità importantissima imposta personale progressiva si comincia dal mille ottocentonovantatré a progettare un'imposta personale progressiva unica aperta all'italiana
Una serie di progetti si susseguono di anno in anno poi si deve arrivare al venti tre con De Stefani che
Appunto la realizza e che si ritrova davanti cosciali con la sua Commissione come progetto di inglobare
Tutte le modalità di tassazione personale quel livello erariale livello comunale l'imposta di famiglia di valore imposta sul valore locativo in un unico strumento tributario
Il
La Commissione
Da questo lavoro perché ha delle caratteristiche forse non immediatamente apparenti
Diceva Aldo scotto che era uno del gli autorevoli membri della stessa
Che questa Commissione si caratterizzava da impostazioni prudenti ed aperte come già ricordato Antonio
Alcune affermazioni sono molto precise altre sono possibilista e precise in materia di imposta personale proprio sia sul credito di imposta sul patrimonio
Molto possibilisti anche perché la storia non era ben definita in materia di imposizione generale sui consumi o di riforma della finanza locale
Il Ticino scotto che non erano stati invasi da nessuno e da nessuno allibiti le riformisti ca appunto
Il
Il problema quello della decadenza io ho cercato di guardare soprattutto al passato agli
Gli eventi precedenti allora che quello che succedeva
Nell'ambito della Commissione comunque
Il problema della critica della
Decadenza dello stesso disegno puntiforme contestate
è stato sentito già da coscienza sia quando Bisaccia letto quello che scriveva alla fine
Coscienti del del rapporto veniva fuori il timore la preoccupazione ma anche la previsione che non sarebbe andato a buon fine e negli anni successivi succede appunto questo Coceani trasmessa a questo
Modo di
Cercare una linea difensiva
Dice va beh accontentiamoci non si può fare un disegno così grande lo scrive nel sessantasette e lo scriverà poi a distanza di anni e nell'ottantaquattro
Non è stato un gran successo ma è stato comunque un successo ha migliorato molto quello che c'era nella situazione precedente
Lo stato dei lavori parlava di una riforma a parità di gettito non deve servire per aumentare il gettito
Quello che è successo dopo è stato un insieme di strumenti non coordinati ma che hanno permesso l'esplosione del gettito favolosa da questo punto di vista dei soldi della casa quello che è successo trattato
Certamente grandissima di grandissimo impatto
La
Questa ITEA del
Cresca queste idee che si condensano nel dello stato dei lavori
Sono molto interessanti da mettere a raffronto con
I progetti tra il quarantacinque cinquanta diceva Antonio che si concentrano ovviamente i progetti di riforma quando il sistema è dissestato quindi nel dopoguerra
E difatti al primo gruppo guerra tra i diciannove il ventitré ci sono tantissime operazioni
Che vengono anche di proposte in questo periodo per quarantacinque cinquanta è stata ricordata del rapporto della del Ministero per la Costituente rapporto sulla finanza
Ci sono parecchie idee che ricompaiono nello stato dei lavori
Ma ci sono anche delle cose interessanti in cui la riforma tributaria comincia a far parte della politica del programma dei partiti politici
Troviamo per esempio Scoca che fa il programma della Democrazia Cristiana
C'è stelle che propone un po'a breve e sintetico programma di livello molto molto elevato per il Partito Liberale
Pochi anni dopo c'è Visentini che lo fa per il Partito Repubblicano questa assunzione da parte della politica che non c'era stata privata sicuramente una grossa novità
La collaborazione tra conoscendo i palloni importante
Comincia intensificarsi intensificarsi nel quarantasette con la prima
Commissione di riforma tributaria crociani andate a studiare la incanta ex inglese ha descritto una corposa monografia
E aveva elaborato una idea sull'imposta personale progressiva che è molto diversa da quella che compare sul
Nel tratto del
Nel terzo capitolo del dello stato dei lavori
E qui si manifesta anche con la certa difformità discontinuità divergenza di idee con suo grande amico Bruno Visentini
Se andiamo a leggere i due articoli del quarantotto dico scende di Visentini ci troviamo moltissime cose che poi spiegano anche l'evoluzione dello stato dei lavori nel disegno di legge
Nel mille novecentosessantasette
Quanto cosciali per un
Al primo periodo presiede il Comitato poi viene sostituito da Visentini e che il disegno di legge viene redatto e presentato quando scompare imposta sul patrimonio alla quale Visentini era verso quando viene
Delimitato l'imponibile dell'imposta personale progressiva
Viene declassata la progressività con le imposte sostitutive la riduzione di imponibile tutte queste cose che poi si trasferiranno anche nelle riforme degli anni settanta
Difformità che si valutava anche se non veniva fuori immediatamente all'interno della Commissione dello stato dei lavori
Quello che è scritto che ha letto prima Pedone era sicuramente riferibili imputabile alle valutazioni di Visentini già Tel quarantotto
Il
Il sistema delle
Delle critiche dal
All'ordinamento vigente
è molto conforme a quello di menta a distanza di parecchi anni ci troviamo più o meno le stesse valutazioni non le stiamo a ripetere cose tra una coincidenza di idee perché probabilmente quando ci sono questi proprio questi processi di degrado
Del sistema tributario forse storicamente sono ineliminabili le critiche si appuntano
Sempre più o meno allo stesso allo stesso modo
Un
Importante appunto è quello a proposito dell'imposta personale progressiva
Forse più che a tutti gli altri perché come imposta chiave del sistema doveva proprio essere articolata in funzione di qualche obiettivo
Attenzione nella dello stato dei lavori certi obiettivi diciamo così classici non ci sono ma ce ne sono altri
L'idea dell'imposta lobby personale progressiva come strumento redistributivo quindi strumento ideologico non c'è assolutamente è una delle critiche che giustamente si fanno all'imposta progressiva ma qui non c'è
è un modello complesso attiene fuori dall'elaborazione di un antico modello anglo americano da un successivo modello interpretativo
Appunto di coscia isterie anzi di stelle cosciali perché
Finalmente l'ha fatto prima aveva espresso prima stelle
E poi dalle esperienze prima tedesca poi francese dell'imposta personale progressiva unica fatte una serie di passaggi interessanti non si può vedere
Come alla fine ci sia una continuità di idee anche nei nostri schemi che vengono elaborati in successione
Perché diciamo così in generale c'è una
Divergenza di fondo sul riformismo all'interno del sistema tributario si manifesta molto forte proprio nel periodo quarantacinque cinquanta
Ci sono diciamo così riformisti conservatori e riformisti tratti
I conservatori cioè quelli che sostanzialmente dicevano che il sistema andava ripulito sistemato ma comunque riportato a come era
Nell'anteguerra
E su questo concorda vani molti no portava il ricordato
Porcata albergo ed altri anche in audio era favorevole a questa impostazione anche Visentini ovviamente anche era vicino non proprio coincidente con questa imputazione
In uno di ciò che è una posizione particolare cioè diceva che il sistema andava distrutto perché era talmente complicato che non si poteva aggiustare
Mandava ricostruito così come era prima pensiamo anche lui un po'al Progetto Med a parte l'imposta sul patrimonio che lui aveva sempre avversato
Einaudi pensava che il PD ha dato
Sistema si sarebbe potuto distruggere con un'imposta straordinaria sul patrimonio questa idea ditte in Auditel quarantasette
Poi c'erano diciamo i riformisti radicali Erchie metterei Scoca stende cosciali oltre ad altri ma mi sembrano i nomi essenzialmente più significativi
Che proponevano delle riforme anche molto più avanzate rispetto a quelle che poi compaiono nella nello stato dei lavori
La progressività
Devo saltare anche o quella sua con gli argomenti
Ragione degli
Di tempo
Tra progressività è un oggetto misterioso scriveva spostato i lavori si produce in una valutazione un po'criptica sull'articolo cinquantatré della Costituzione
E infondo
Dopo una serie di elaborazioni esprime
L'idea che
L'imposta progressiva così come l'imposta sul reddito delle persone giuridiche hanno una natura strumentale non servono le motivazioni ideologiche utilitaristica o di altro tipo serve per far fare qualche cosa per raggiungere certi obiettivi
Gli obiettivi sono quelli della programmazione ma dietro questi discorsi e ci sono tutte le idee che inizi anni o della politica economica di timbrare venatorie venivano studiate già alla fine degli anni Cinquanta attese Kimberly non sono mai citati
Però l'idea
Se uno lava a leggere con un po'di cura si vede che è precisissima le imposte servono per fare qualche cosa
Questo viene a ancor più evidenziato in un libretto parallelo al
Allo stato dei lavori le idee di programmazione di fuori assillo osserva c'è il capitolo terzo dedicato al sistema tributario
Dove fu asilo si ringraziano proscenio estere dove viene fuori in maniera pesantissima questa idea della strumentalità della
Del sistema tributario delle singole imposte per la programmazione
Le imposte devono servire per fare una serie di cose per controllare il reddito per incentivare la produzione e lo sviluppo i consumi e gli investimenti per dare una regolazione anche a carattere territoriale con degli incentivi
Al
All'orientamento della produzione
E avevano questa idea proprio
Strutturalmente diciamo che in essi Anna quindi altro che la neutralità tutte queste cose imposte neutrali non esistono si trovano affermazioni al confine con
Con questa
Rocco questo modo di dire si avventura addirittura il lo stato dei lavori in un pezzetto un'interpretazione dell'articolo ottantuno sempre a fini di programmazione vecchio articolo ottantuno a tra
I mezzi per la copertura di nuove e maggiori spese comprende benissimo il debito pubblico basta che le imposte coprano gli interessi
Una
Interpretazione molto forte due anni dopo poi la Corte Costituzionale sostituirà il concetto di pareggio un quello di equilibrio di medio di lungodegenza qualcuno si sa quanto lungo periodo e l'equilibrio compare
Nella revisione ultima del dell'articolo ottantuno stesso
Ancora tra il
Sull'evasione ci sono diversi affermazioni si parla di evasione legale
Soprattutto evasione legale qui si intende il sistema eccessivo di esenzioni che veniva dato sui redditi soprattutto in sede di tassazione reale
E poi indica l'elusione non l'evasione commedia intendiamo noi già allora sì
Ci si proponeva di cercare di capire che cosa dovesse succedere per contrastare l'elusione cioè l'uso apparentemente legittimo di strumenti permesso dall'ordinamento per pagare di meno
Il
Ci sono alcuni limiti sulla
Finanza
Locale perché questa è
Vista indipendenza stretta dalla finanza erariale l'idea della centralizzazione molto forte viene contestata da alcuni in una sede di
Stato dei lavori però è fortissima anche se poi non ci si pronunci espressamente in questo senso nel documento stelle che avviene accolto dalla Commissione
Appunto adottato come parte relativa alla finanza locale è molto più prudente su questo punto
Ora il
Il nostro
Ci sono poi dei limiti che vengono dalla contemporanea svolgersi di altri eventi per esempio
Coach anni essere Stammati partecipavano ricca ai lavori del rapporto noi marca a livello di Comunità europea
Rapporto noi marca dava alcune certezze più di un'incertezza dove alcune certezze nell'orientare la forma
Della imposta sul reddito delle persone giuridiche dalla molte incertezze su quella che sarebbe stata
La imposta generale sui consumi
La certezza si vede il modello tedesco è molto vicino nella
Quindi
Quello che scrive lo stato dei lavori sul
Imposta sul reddito delle persone giuridiche
è un'imposta sul reddito accompagnata tutta un'imposta ordinaria sul patrimonio dei sui suoi punisce l'imposta
Personale
Sulla quale si calcolavo è sovrana e di tutela riformare e cinquantaquattro quella tedesca
A pezzi quella tedesca invece usava doppia imposta personale sia sul patrimonio che sul che Sorrento
L'evoluzione
Del
Per
Di tutta la storia porta ad includere
Questo
Progetto modificato riveduto e corretto corrotto seconda nelle opinioni nella programma di sviluppo economico quinquennale Milano centosessantasei mille novecentosettanta
E quindi l'articolazione su un piano di sviluppo quinquennale della stessa riforma era assolutamente coerente
Non è un'idea nuovissima che appunto va a scavare nella
Di biografie trova per esempio che già Quintino Sella nel mille
Ottocentosettantuno aveva immaginato un piano quinquennale all'interno del quale ci fosse una riforma tributarie
Poi fallendo il nostro un programma di sviluppo economico piano PRC Maselli
Era abbastanza conseguente dire che si era tirato dietro anche il fallimento della riforma tributaria che non è
Vero perché sostanzialmente la riforma tributaria aveva assunto dei profili di indipendenza da quel piano
Era uno degli punti critici rilevati da conoscermi proprio il fatto che fosse accorpata in un periodo eccessivamente breve e avesse una dimensione eccessiva per quel periodo
C'è poi il problema del dell'Amministrazione
Ecco azionava a leggere rileggere le argomentazioni sulla amministrazione
Si vede anche qui un profilo di discontinuità rispetto al
Ai lavori precedenti
Lo si vede soprattutto tenendo conto di quelle organismo conservatore contro riformismo radicale
Seguivo
Conservatore
Diceva molto bene voglio delle citazioni per esempio liste
Che dice più o meno così amministrazione quello che non ci dobbiamo illudere che diventerà chissà che cosa possiamo migliorare dobbiamo accontentarci e allora dobbiamo adeguare le imposte alle capacità dell'Amministrazione
Postazioni Coceani era totalmente opposta riceva le imposte vanno stabilite in astratto in teoria
Vanno stabilite proprio per la loro razionalità di sistema
Poi l'amministrazione deve essere qualificata appena rientra per poter gestire quelle imposte considera adattare le imposte da questa Amministrazione dell'Amministrazione utile fare assolutamente l'opposto
Forse questo era un eccesso di
Audizione non diciamo di illusione
Ma comunque lo stesso crociani forse in certi momenti la considerava proprio tale
Per cui la la vera attribuito il fallimento di quel tipo di riforma ha delle conseguenze non che il disegno proprio all'incapacità dei riformare
L'amministrazione andrebbe
Sicuramente
Un po'più meditato si trova molto l'affermazione
Diciamo così di conservazione per cui le imposte al devono essere sistemate impotenza in modo da essere gestite
La differenza tra l'imposta reale imposta personale soprattutto questa tempo seriali sono più semplici da riscuotere da accertare l'imposta personale complicatissima
L'argomento che
Viene ripetuto spesso
Il ma si fa anche in genere per tanti aspetti dell'imposta imposte bellissima però in pratica non si può fare imporla retorica delle imposte belle impossibili nonché è sempre stato un forte argomento di conservazione
Come pure assolutamente rivoluzionario questo
Progetto di ampliare l'imponibile adottando
L'idea del reddito entrata
Bisogna tassare in base allo spelling paure alle capacità di spesa manifestate nella spesa oppure potenziali nel patrimonio quindi tassare i redditi consumi i patrimoni le variazioni
Patrimoniale
Questo creava qualche difficoltà nella definizione del
Tassazione corretta degli incrementi di valore patrimoniale però l'idea rimane anche questa poi è un'idea che viene sicuramente ad essere abbandonati
Come un
Un minuto benissimo allora ecco era interessante vedere un po'la trasformazione dei modelli di imposta l'imposta
Progressiva l'idea diciamo vecchia dal mille novecentoventitré imposta reale sistema di imposte reali allargato a comprendere tutti i redditi è un'imposta personale progressiva
Stelle con scene del quarantasette e quarantotto cinquanta dicono ma si possono introdurre elementi di personalizzazione di personalità anche nell'impostare anni
Quindi ci potrebbero essere un'imposta allarga base onnicomprensiva ad aliquota costante in cui si elementi si mettono degli elementi di personalizzazione
Progressività per i redditi di lavoro deduzioni e limiti per altri tipi di reddito in modo che ci sia un'imposta progressiva di base leggermente progressiva e poi una sovra Ipost personale progressiva
è abbastanza semplice vedere che una certa evoluzione le porta ad unificarsi sarebbe stato forse più logico avere una grossa
Imposta progressiva unica con un larghissimo scaglione di base e poi la progressività cresce da un certo livello
E così discussione di modelli trovato che era
Abbastanza interessante anche per altre imposte magari
Mi potrà dire qualcosa qualcun altro conclusioni
è una lettura perché se viene fatta in prospettiva si può fare anche in prospettiva in avanti avere come certe certi progetti e certe idee vengono fuori ad esempio nel progetto nel rapporto Mita del settantotto nella mia riscrivo addirittura
Nel due mila dieci due mila undici sono cose che si trovano benissimo
In questo contesto
Allora intorno all'inizio ho detto che difficile valutare se si tratti sempre di innovazioni o meno perché anche i temi proposti hanno degli andamenti ciclici
Compaiono vengono adottate vengono abolite scompaiono e poi ricompaiono dopo un po'di tempo cioè si è assiste a una specie di riformismo cara carsico no nella materia tributaria
Che mette in dubbio delle volte la effettiva possibilità di avere un sistema tributario che sappia adattarsi
Alla evoluzione economica
L'idea di non sistema efficiente e flessibile atto nascondeva un po'questa ambizione forse anche questa ambizione naturalmente eccessiva
Quindi è anche giusto un punto di vista di esperienza storica considerare il sistema tributario come un qualcosa che vive in un clima di riforma continua riforme controriforme riforme delle controriforme e così via
Finisco un altro minuto cercato di ripercorrere alcuni dei profili
Che interessa non lo stato dei lavori riguardo
Al
Sedimentazione di alcune idee e alla formulazione di novità su queste stesse evidenti
Bisogna leggerlo in prospettiva una cosa che ovviamente posso fare solo con superficialità
L'operazione un po'affaticante perché bisogna appunto lavorare molto su
Confronti di testi altre cose affaticante per me spero che non sia stato altrettanto detti ha avuto la pazienza di stare
A
Assentiti rimane la mia soddisfazione poi di aver riletto cose note averne lette delle altre particolari aver avuto modo di continuare apprezzare l'opera di una persona alla quale Bruno Bises no io credo nel Dio
Continuano ancora ad essere affettuosamente legati Tarzia
Grazie mille
La prossima relazione e di Alessandro Petretto
Che ci racconterà con i sono i presupposti teorici della riforma coscia
Ora non lo si vede
Anch'
Okay grazie a tutti buonasera
Perché è stato affidato un compito complicato e per di più c'è sempre il rischio tutte le volte che si cerca di
Individuare le basi teoriche di una proposta come questa di vederci un po'
Qualcosa di proprio e non in realtà a fare riferimento al compito affidato quindi
Nel testo che ho consegnato alla relazione che ho fatto cioè molto riferimento al al testo specifico della dello stato dei lavori perché volevo cercare di essere il più possibile
Fedele alle alle indicazioni che
E che io ho dedotto
La mia è un'analisi diciamo fisarmonica nel senso di individuare
E quali erano le basi teoriche allora prevalenti all'atto del della
Dello stato dei lavori quali sono state le possibili
Collegamenti su lo sviluppo della teoria fino a quella che
Più di recente noi possiamo individuare la tesi che io sostengo nel dello scrittore che malgrado
Uno stile varcarono soprattutto una intenzione di rimanere fedeli
Al compito assegnato che è un compito operativo di definizione di un progetto di riforma
Tributaria
La teoria o o meglio come cercherò di
Delineare le teorie sono sedimentate sedi si possano e si possano estrapolare
Mi riferirò esclusivamente al obiettivo forse principale o comunque quello che è stato già citato da chi mi ha preceduto cioè quello che è indicato come raggiungimento di una
Progressività perequata quindi l'aggettivo attribuito anche al sostantivo progressività
Efficiente e trasparente del sistema tributario italiano in applicazione dell'articolo cinquantatré della nostra azione questo ribadire anche quanto ha detto Giuseppe prima cioè
Il le imposte hanno una funzione hanno diciamo così devono far qualcosa qui l'idea di riferimento all'applicazione dell'articolo centotrentatré della Costituzione sembra essere
In qualche modo il il riferimento riferimento centrale
La caratteristica con cui raggiungere questo obiettivo secondo me dello stato dei lavori è che non è immaginata una sola imposta
Mai immaginato una struttura complessiva le imposte tutte con
La finalità indicata della progressività perequato
E quindi c'è il sistema dell'intero tonica personale progressiva sul reddito cioè l'imposta ordinare sul patrimonio e l'imposta sulle successioni imposta a priori fase uniforme su gli scambi con l'IVA come l'IVA
E associato è un'imposta monofase differenziato a sui consumi
Quello che ha detto pedone cioè che la conclusione apporto è una cosa nella quale si dice essere smontate un pezzo tutto il linciato insieme non non regge
Secondo me in questa in questo obiettivo quello che è in politica a trovare è cruciale cioè queste quattro
Pilastri dell'intenzione di raggiungere una progressività perequata del sistema tributario si legge sulla presenza di tutti di tutti e quattro
Allora io ho cercato di intravedere come dire quali sono le linee di riferimento precedenti contemporanee
E successive su questa tematica di un'utilizzazione del sistema integrato di tributi per raggiungere obiettivi di progressività
Insisto perequata ed efficiente quindi non c'è un
Un'idea isolana del della nozione di progressività
Naturalmente i riferimenti specifici sono sulla tradizione italiani di scienza delle finanze e tutti gli economisti che hanno lavorato in quella Commissione si sono formati nelle scuole dove la tradizione italiana
Cresciuta sviluppata olio riferimento Antonio De viti De Marco inaudite ma anche borgata come è stato detto
In quegli anni siamo agli inizi del sessanta sessantadue il quale ho cercato di individuare quale fosse il main stream di
Tavoli Finance etniche per lo meno era considerato
Fondamentale nelle belle nelle grandi scuole anglosassoni e anche anche continentale
Tenete conto che nel mille novecentocinquantanove esce PestBlock di Richard maschere che in qualche modo il punto di riferimento di Tortona tra diede tutta una generazione di studiosi di scienza delle finanze
E come tutti voi sapete il libro rimase viene direttamente dopo le sponde action diciamo il sogno e dopo e dopo gli articoli funzionali disavanzo degli anni Cinquanta
Sui suoi beni pubblici più quella è in sostanza diciamo così la
Corrente di pensiero teorica prevalente è quella che con la quale diciamo si confrontano gli accademici
I componenti della Commissione e crociani sono tutti sufficientemente a Weah di questa di questo mainstream cioè lordo lordo lo praticano lo studio e non lo citano basta vedere
Le citazioni nelle loro nei loro interventi di natura didattica nel loro le loro manuale
è anche il il periodo in cui maschile ed esteso in teorizzava l'applicazione della procedura di tassazione vera di entrata o alle impostazioni di RAI sa ai Simon sulla comprensibile incontri con taxation
Dopodiché il mio ardire è andato anche nel tentativo di ricollegarmi ma ho sentito che Giuseppe dall'era detto che sufficientemente legittimo a guardare il porta all'Eliseo fondamentale
E quindi latteria dell'ottima tassazione millesimi Anna che come voi sapete parte dagli anni dagli anni Settanta
La prima è il primo passaggio che dobbiamo fare una riflessione sui principi di equità che si può trovare nello stato dei lavori e quindi i caratteri dell'imposta progressiva
Tenete conto che nello stato dei lavori c'è una visione del concetto di capacità contributiva che io definirei pragmatico Einaudi annuncio è un'idea
Di un concetto che può essere diventare una scatola vuota quindi non esiste
Come invece come vedremo nel mainstream ma siriano una visione come dire significativamente aderente a una nozione economica di capacità contributiva
Io mi ci trovo un approccio strettamente positivo nello stato dei lavori nelle ne è venuto in mente diciamo le impostazioni del interior fiscale direttrice Why nero insomma quelle tipiche della politica all'economia
Della tassazione degli anni degli anni andranno a fine anni novanta ad ora in questo è diciamo il messaggio che che loro mandato quello che vedete è scritto in corsivo e nel testo dello stato dei lavori
Cioè per avere diciamo questa nozione di progressività occorre indicare gli effetti economici determinate soluzioni quindi come vedete c'è subito il richiamo a che cosa faranno le conseguenze di questa progressività
Indicare la tecnica da seguire per realizzare la progressività e per ridurre gli inconvenienti connessi a tale sistema quindi cioè il riconoscimento dell'inconveniente legato alla
Alla alla progressività sia nel campo economico sia in quella amministrativa dell'accertamento
Identificare infine se l'attuale sistema tributare nel suo insieme sia progressivo questo è
Nel diciamo la il compito che si assume la Commissione in ordine alla tematica della progressività per Eluana
Rispetto all'aliquota e dall'opposizione come dire la meno economica possibile nel senso che credo di individuare nella impostazione dello stato dei lavori una sorta di rifiuto a connettere come come invece sarà
Nell'ottima tassazione veneziana un significato economico del concetto della
Dimensione delle aliquote sulla numerosità delle aliquote e quindi in grado di progressività
Lì c'è soltanto un vincolo pericoli che la Commissione pone e quindi da un'idea di neutralità nel senso di una progressività che sia il meno possibile distorcente rispetto ad un quadro premi preliminare
Ed è quello di determinare un meno scostamento Della Nova delle del nuovo curva dalle attuali e quindi c'è un
Un'idea di non lo sconvolgimento
Del sistema di gradazione
E la parità di gettito di tributi riformati rispetto agli attuali questore diciamo sono le due i due vincoli che si pone nella dopodiché qui sia al la concezione e ne ho Diana
Che la progressività è un problema che decidono in polemica
Credo che abbia influito molto su questa impostazione anche
Il contributo Demir da che proprio dava in quegli anni questo questo diciamo questo altolà di politici non debbano
Come dire impegnarsi in trovare delle giustificazioni fondanti di quello
Che loro che loro loro no è semplicemente una
Un esercizio di descrizione del potere politico e quindi della loro
Della loro applicazione questo è tipico della tradizione italiana di scienza delle finanze come la progressività che deriva da un giudizio di valore del policy maker come vedremo questo è molto diverso
Rispetto alla trattazione delle recente Bellotti una tassazione dove
Si arriva a codificare teoricamente la curva anzi
Un punto centrale andare a vedere un po'nel mainstream in quegli anni come gli argomenti in oggetto venivano trattati sia una prima definizione
Nel testo di di maschile che poi lo ritroviamo del rapporto carte renderà Port Royal Commission dei due nodi dell'equità orizzontale e verticale qui nel testo di Maso che vi sia la famosa frase
Secondo cui i due concetti di equità non sono che i due le due facce della stessa di una stessa medaglia
E questo nasce dall'idea che la distribuzione della donna ottima distribuzione del la struttura dell'imposta ottimale deve essere ottenuta attraverso un meccanismo di società europea fanciulli
Quindi serie l'utilitarismo abbiamo il principe il sacrificio minimo
O i questa risma nelle versioni diciamo più più corrette
E la tassazione del reddito è entrata nella sua versione compresi credo che questo è l'indicatore più vicino
Più vicino alla alla nozione generale di capacità contributiva che addirittura dovrebbe comprendere al suo interno anche il tempo libero elemento impossibile ma
Il reddito non penso che quello che più si avvicina acquista questa mozione
Questi due principi non sono acquisiti secondo bene lo stato dei lavori non sono acquisiti il primo è rifiutato sulla linea in-house Diana e della tradizione italiana
Di scienza delle finanze perché quella prima imputazione a meno che non si introducano
Dei vincoli e dei in centri compatibili come poi farà l'ottima tassazione conducono come tutti sapete
Al risultato della la confisca teoria delle
Delle aliquote e appunto parla di suicidio economico analogico in questo senso
è e quindi in realtà per per vedere come se ne possa strutturare un sistema di socievole fare Sanciu nella ricerca del del di migliore distribuzione
Bisogna appunto incamerare vincoli di natura distorsiva delle distorsioni e questo è un compito
Ripeto che tipico della dell'ente per
Terra ottimismo desiano
Il secondo sovranità entrata è accolto e lineare di un principio certamente diciamo
Il punto d Gigli arrivo del della
Delle argomentazioni lo stato dei lavori ma
Non nella sua forma integrale
Direi che e qui fa appresa grande pragmatismo degli studiosi della Commissione che considerano l'estensione al massimo della comprensione incontra cresce come una visione diciamo difficilmente applicate
Io dovevo farvela vedere questa non non lo vedo vista solo io quindi fra
Comunque
No ma succede sei o sette porti questo ti dimentichi di far girare l'altra comunque come vedete qui cioè con un po'di colori questa questa
Eccezioni
Veniamo a alla al concetto di unitarietà del reddito globale e al superamento del sistema cedolare credo che sia l'indicazione
Forte in termini di obiettivi di progressività perequata
Quindi compresso indifferenziato di tutti redigere concorre all'imponibile dell'imposta sul reddito personale
Qui sorprende il fatto che l'influenza in A odiano a non abbia scalfito questa questa visione la Commissione non segue l'approccio classico
Dell'imposta personale sul reddito consumato Michele diciamo caldeggiata ovviamente grafici ma a pagina quarantotto
Sì dentistica come il motivo principale essere quello di non applicabilità per motivi pratici quindi teoricamente non è coi non è esclusa che si possa andare nella direzione di una forma di tassazione del reddito consumato in questo
Natura
Ente lo si vede poi nella logica delle deduzioni delle e delle detrazioni
Infatti alcune implicazioni vengano accolte sempre nello stato dei lavori c'è la preoccupazione nei confronti degli effetti che la tassazione poi generale sull'offerta sull'offerta di risparmio
Come ci si muove in questa in questa direzione nella letteratura crescente questo è interessante perché
L'ottima tassazione fa un classico circolo da parte tradizionalmente dall'impostazione di Alex Aimone e ritorna nelle impostazioni
Più recenti degli ultimi anni ritorno al sistema cedolare vediamo come questo corpo può avvenire per
Innanzitutto
La le impostazioni più come dire più rigide più radicali dell'ottima tassazione come voi sapete arriverebbero a concludere della non ottimali cade la tassazione dei redditi da capitale e questo lo si trova
Nell'applicazione in senso intertemporale life cycle del teorema di atti sostituisse ma soprattutto dei terreni diciamole Giarda e che dimostrano che
Con l'allungamento del tempo le distorsioni provocate sul risparmio sono tali per cui
La Cassazione scure della capitale ottimale zero
La sera dinamica che muovere in questa direzione e viceversa non non accetta l'idea che non vi sia
Una necessita un'opportunità di tassare i redditi da capitale e quindi redditi da capitale vanno tassati naturalmente come reddito da lavoro ma ad aliquote non riforme
Cioè il capezzale sostanzialmente suggerito come da da da favorire
E quindi c'è un ritorno particolare alla federalizzazione diciamo la formalizzazione teorica più più diretta della Dual income taxation scandinava
Ma seri se prendete rapportarmi religioso nell'articolo di benessere e dai non c'è proprio l'idea della del ritorno ad un meccanismo di dicendo la ringrazio idea ovviamente a tutti nota
Non dipende solo dalla più elevata elasticità della base imponibile del reddito del capitale ma da tutta un'altra serie di elementi
Che tendono a considerare ottimale la tassazione dei redditi da capitale ma con giudizio a diciamo con giudizio
Veniamo al reato di progressività qui c'è un'affermazione le per effettivamente molto molto precisa non è compito della Commissione di indicare ecco questo o quel grado di progressività
Essendo questa una scelta politica e non economica né giuridica
Questa è la una parte del testo anche la sottolineatura è mia ma
Quindi la Commissione propende pragmaticamente per un sistema si progressivo ma con aliquote marginali moderatamente crescenti riconoscendo negli effetti distorsivi sull'attività economica
C'è da vedere nella tradizione italiana e la ma insieme ma sviano danno due indirizzi diverso tradizione italiana è del tutto in linea
Con l'impostazione dello stato dei lavori impostazione inferiore teorica Di Masi che viceversa è verso alti livelli di progressività
L'utilitarismo al sacrificio al sacrificio minimo salvo poi
Ne c'è una forte dissociazione nella teoria mense RIM tra la teoria che trovate nei capitoli cruciali
Di Masi grave rispetto a quali sono poi le indicazioni che vengono nelle taxi ritiro americane per esempio dove evidentemente non ci
Non si spinge verso che l'azione del sacrificio
La ottima tassazione e quella moderna è come sapete molto avanti nel tentare di fornire una razionalità economica al disegno della struttura ottimale della progressività dell'imposta personale ancora una volta rapporto nell'essere
è diciamo è evidente come si ribalta la prudenza che si ritrova invece dello stato dei lavori in e nella direzione di ieri re ed emessi abbiamo delle come dire delle basi teoriche per poter dire come la curva deve essere effettuata con una forte progressività sui redditi più bassi una forte progressività su quelli più alti
Prima della LAV cercare e poi una moderazione sulle parti centrali
è interessante perché tutto sommato arriva questa impostazione allo stesso punto in cui arriva lo stato dei lavori lo stato dei lavori ci arriva
Risultando se vogliamo di dare un contenuto economico ad una proposizione di questo tipo ma operativamente nella stessa moderazione della progressività
E il non andare nell'illusione e di usare questo strumento in modo in modo come dire radicale
Tenete conto nella lenti il pezzo che ha
Che ha citato Antonio prima che anch'io avevo individuato
è importantissimo all'inizio della trattazione di questo punto
C'è il richiamo alle possibilità di attuare meccanismi redistributivi dall'alto della spesa pubblica in particolare dei servizi servizi pubblici a domanda individuale
E quindi c'è già quello che poi negli stessi anni nel
Sistemi fiscali scandinavi che naturalmente avevano fatto delle della progressività un punto di fondo
Hanno cominciato in quegli anni a produrre cioè una moderazione nella progressività e una forte concentrazione della spesa assistenziale nella fornitura diretta di servizi anziché
Della dei benefici dei benefici monetarie questo questo questa impostazione al nelle prime pagine dello stato dei lavori su questo su questo
La tassazione sul patrimonio
E sui trasferimenti considerata un unicum ovviamente del della stessa struttura
Ed è ed è interessante perché è immaginata per introdurre elementi teorici diversi che la progressività dell'imposta sul reddito da persone fisiche non può
Non può o indicare la la la
Latteria dell'ottima tassazione da questo punto di vista elenca tre impostazioni la classica quel sparisca
L'eguaglianza delle opportunità come criterio alternativo a quello che fa rivista nell'individuazione
Della necessità di passare il patrimonio e vicepresidenti gratuiti e il paternalismo come criterio antitetiche correttivo dell'individualismo curiosamente sono gli stessi riferimenti che sono riportati dello Stato nello stato dei lavori cioè l'imposizione sul patrimonio
Sancisce e l'impossibilità di e considerare la tassazione sul patrimonio e la tassazione sul reddito come ripetitive eccome doppia forma di tassazione perché con la tassazione sul patrimonio
Ma sulle successioni si perseguono finalità teorica è diverso rispetto a quelle della pura ed equilibrio

Ho solo due c'è poi la questione del Veneto verso svendere taxation qui c'è una posizione sicuramente innovativa come già dall'era indicato cioè i primi idea di
E immaginare
Di dare diciamo il ruolo di efficienza
Ad una tassazione difforme sugli scambi sotto forma di imposta sul valore aggiunto
Ma di riconoscere Dio diciamo in violazione
Del teorema di attacchi in sostituzione una quarantina d'anni prima la necessità di avere un'imposizione sui consumi che abbiano ha in sé una differenziazione
Collegata alla alla
Raggiungimento della progressività nelle categorie dei consumatori
Questo diciamo questa impostazione la si vede
Proprio lineare fra l'ottima tassazione
Lo stato dei lavori non la si ritrova nella nel mese di materiale noti su questo punto c'è il minimo CEM
L'ultime due questioni una
Mi sono posto una domanda di quelle che ci si pone alla mia età cioè quando si sta per chiudere
Di tutta un'attività di ricerca
Ma è utile una teoria normativa per disegnare concretamente le riforme fiscali se ne può elegantemente fare fare a meno
La attualmente una forte letteratura tende a dire che è molto importante per la Siria normativa
Una teoria positiva che fa riferimento alla politica l'economia e quindi richiama sostanzialmente in gioco il ruolo dei politici
Le loro insufficienza della loro non benevolenza e quindi lavorare anche teoricamente sulla componente positive della questione
E altri che sostengono in realtà ciò che serve la
Ed analisi empirica e questo rapporto Fasciani lordo si trovano neanche mancano i dati bisognerebbe lo faremo noi dipartimento del noi dipartimento faremo annoverato in istituto
Perché lì non c'avete nulla non c'avete un numero ecco questo loro non se lo si sente
Io li qui riportato dalla la la la tesi di vero vendere dove vado probabilmente adesso l'interprete
è il più importante di questa analisi diciamo
Di applicabilità deleterie moderne dell'ottima tassazione ai disegni di difetti riforma tributaria
Dove
In sostanza dice che materia normativa non c'è non si vede ma c'è
Nel nelle idee che si tramandano nei dei politici nei dintorni di coloro che lavorano per i politici e quindi importa
Troverete nella relazione qui non credo si legga vi sono
Divertito a cercare di trovare qual è il nesso teorico
In una serie di rapporti che da quello bresciani in poi e noi abbiamo conosciuto dalla Commission dalla il Canada dall'intesa
Tra i vari Stati Uniti d'America il migliore la fiscalità desse l'advisor del Presidente del gli Stati Uniti d'America al due mila cinque l'australiana e la mia desiderio a destra ci trovate
Quelle che io ritengo essere le teorie influenzanti e qui c'è
Come dire un po'di mio e quindi non non c'era troppo affidamento insomma ci sono la vedo così ma secondo me nessuna di queste
è del tutto aliena Davide dei riferimenti teorici importa
Concludo lo stato dei lavori
Non può essere un testo diceria dell'economia pubblica
Questo però non esclude che alla base di siamo soliti presupposti teorici gli studiosi della Commissione vengono tutti da studi di finanza pubblica radicati nella tradizione italiana
Ma tutti quanti dopo aver svolto studi di specializzazione all'estero e quindi avere
Approfondito tutto ciò che il mensa in dava in quegli anni
Sono più economisti della media dei grandi rappresentanti della Coalizione italiana di scienza delle finanze sanno che l'economia di quanto non ne sapeva inaudito
Perché l'hanno studiata affonda
Hanno come riferimento base immense in
Non lo sottoscrivono ma lo conoscono e hanno la capacità di interloquire con con questo
Hanno assimilato alla rivoluzione Samuel sognano andrebbe dell'efficienza e l'offerta di ben il giudice e badate bene tutti si muovono
Tutti si muovono agevolmente all'interno dei dettami delle scuole americane da fare ciò avesse come della Università della Virginia di Chicago alcuni di questi hanno pure studiato la
Molto lieve data dello stato dei lavori agli estratti di disincentivo dell'imposizione sul reddito in particolare alla progressività delle aliquote in un'ottica molto in linea secondo me con la moderna seria dell'ottima tassazione grazie
Alessandro vedevo mentre parlavi che Francesco Forte scuoteva la testa quindi dopo ci racconterà dopo lui ne faceva parte se su quell'opinione le si ritrovano adesso l'ultimo relatore Vincenzo Visco
Ovviamente abbiamo sfondato i tempi ma questo era prefigurabile cercherò comunque ridare anche quindi prendiamo il caffè Comuni dieci minuti di ritardo
Bene e io cercherò di riassumere un po'quei per piuttosto lungo che mi è venuto fuori prima sperando Paolo
Di stare nel tempo
è mio compito è quello Cupane della imposizione deve dire capitale d'impresa nella progetto di riforma tributaria
Io l'ho esteso anche diciamo all'evoluzione successiva del pensiero riconosce Annesi barche successivi sono stati
E con qualche riferimento poi al anche all'evoluzione concrete del sistema
Tributario italiano e alla luce anche del evoluzione della teoria
Allora esercita fiscale gli anni ecco è
Quaranta cos'era nella
Tale nel lo stato dei lavori si parla di un sovrapposte di sua posti di imposte sono imposte addizionali privo di coerenza fonte di disparità di trattamento e di e di inefficienza
Per quello che riguarda e vedi a capitale qui vedi deviante impiego vi risparmio cioè vedere terreni e fabbricati ricchezza mobile categoria
Questo è uno tassati misura diverso tra loro Visco e rispetto in misura diversa rispetto ai redditi di impresa che erano colpiti per la importo del capitolo e ampi
Solo i dividendi erano soggetti a tassazione ma non gli utili accantonati che avevano esenti
Inoltre c'è un'alta istruzione per cui
Redditività professione pur essendo e dialogo subire un prelievo supportare superiore ad agli altri per i più
Lavoro quindi Telco Cenni e non solo per lui il sistema necessitava di una riforma radicale
E soprattutto la necessaria supera il sistema imposizione cedolare e indirizzarsi verso un sistema basato su una improprio imposta personale generale sul reddito o globale
E questo lo è stato già detto è il nucleo centrale del del progetto
Al centro del sistema donerà se le persone i contribuenti e non i cespi Dessì posseduti gli azionisti e non le in prese i redditi netti e non quelli loro
Quindi qui c'è va all'idea di agevolare il più possibile la formazione la formazione del risparmio e funzionamento dell'economia
Questo anche questo a e veniva ricordato è una
Diciamo l'approccio culturale prevalente immediatamente dopo la guerra
E questo basta vedere la nel progetto di riforma Scoca del quarantacinque
Dove sostanze che va fatto con la Democrazia Cristiana dove queste posizioni erano
Vanno sostanzialmente tutte condivise
E a cento la riforma
Doveva esserci l'obiettivo di avere realizzare lo spostamento del carico
Dalle in e delle imposte dirette dalla base oggettiva a quella soggettiva determinando altresì uno spostamento dalla pressione fiscale dalle imprese I proprietaria o beneficiari della loro attività
E quindi insomma l'orientamento era abbastanza evidente eccolo riguarda la tassazione deve dire capitale
Ed è abbiamo già detto a tutti i precoci anni tutti vedi dove dentro rientrare nella base imponibile dell'imposta personali
Quindi Coceani proponevano ritenuta
A
D'acconto o alla alla fonte su indi interessi e dividendi e dove al a venire con l'aliquota base dell'imposta
Dell'imposta sul reddito
Anch'
E questo è tutto sostanzialmente escludeva la necessità di prevedere l'anno mentre nominatività obbligatoria dei titoli
Mediante il ricorso a uno scadiamo centrale mente accettava la posizione di media sulla nomina insiste evita dei frutti tetti
Questa posizione coscia nella mantiene sempre anche dopo le dimissioni
Da vice Presidente la Commissione per dissensi dovuti a quelli che luce definì un mutamento di indirizzo per la maggioranza della Commissione rivelazione principalmente alle deroghe e delle azioni che si intendeva introdurre
Rispetto alla logica imposta personale progressiva dei redditi e chiede riguardavano essenzialmente la determinazione
In base al reddito medio ordinario cioè al catasto deve dire terreni dei fabbricati e la fissazione di aliquote sostitutivi per i redditi da capitale quindi questo Mauro fu copre la ragione principale
Del dissenso e in effettiva riforma il settantuno superano ogni aspettativa negativa
E in quanto prevedeva capitale viene prevista una molteplicità di aliquote a titolo definitivo
E in concreto veniva disposta l'esenzione di interessi obbligazione pubbliche sia da Lillo che ai fini delle imposte dirette compresa l'IRPEG mentre prima della riforma e si erano assoggettati sia l'imposta sulle società
Che all'imposta di famiglia dalla complementari
L'interesse depositi bancari annotazione del quindici per cento le obbligazioni emesse direttamente società al trenta per cento
Se però è una partecipazione statale è uno tassate al venti mentre le obbligazioni emesse dagli istituti di credito a a medio lungo termine erano tassa del dieci per cento
E e Coceani sottolineava come una tale discriminazione in base alla natura dell'emittente non esistesse e nessun paese che il nuovo assetto avrebbe dato luogo a illusione arbitraggi fiscali
E in particolare che le società se voi state costrette a rivolgersi agli istituti di
Di crea il credito a medio lungo termine e quali avrebbero così che sono tassati M&A quali avevo così goduto di una sorta
Di rendita per le Commissioni
E inoltre
Prevedeva che questa differenziazione ebbe comportato una divaricazione i tassi d'interesse necessaria a parificare il rendimento netto o dei vari strumenti
Ora questa struttura non una del sistema trasfusionale di capitali in Italia è rimasta una costante per molti anni
E soltanto con la con la riforma
Al del novantasei novantasette quella che ho fatto io si riuscì a mettere un po'd'ordine
Unificando tutelarli Corral dice nove per cento salvo quella sul PTCP sui titoli pubblici che rimase al dodici e cinque ma che si prevedeva poi di poter allo stesso livello delle altre
L'altra anomalia che ci portiamo ancora a allora appresso
E questa dell'esenzione i titoli di Stato che è una cosa e poi si presta continuamente strumenti Rizza azioni varie
No si parla sempre di vecchiette o o cose del genere e e questa e rimasta e in effetti qualcosa è stato fatto dopo una lunga dura battaglia parlamentare i primi anni Ottanta nel
Su
Iniziative
Mia convincenti Ministro delle Finanze
Prima si è arriva a vendere in deducibili gli interessi dalle di un'impresa di interessi percepiti in assenza di imposizione e poi finalmente si inserì si introdusse
Un ma
Un prelievo un prelievo dal
Una ritenuta
Prima se venticinque poi dodici e mezzo per cento quella calcola cioè su
Sui titoli pubblici posseduti da tutti e per le imprese questa va d'accordo
Ora cosa interessante però ancor più quando fu introdotta questa misura e ci fu un dibattito ovviamente
Ebbene fuori o meno fuori i proponenti della tesi della partita di giro fra cui il direttore del Tesoro che allora Mario Sarcinelli il quale disse ma voi fate sta cosa poi in realtà io dove aumentar rendimenti quindi non serve niente cioè
Naturalmente non era così e questo fu messo in luce da Bernareggi e poi da Spaventa
E quali ferma specioso notare come essendo la la ritenuta per le persone giuridiche d'acconto ci sarebbe stato uno spostamento nella a nel possesso persone fisiche quelle giuridiche le quale aveva avuto convenienza comunque in caso di aumento venti venti ad acquistare
I titoli e quindi ci sarebbe stato un effetto anche di gettito per lo Stato
La cosa divertente che adesso proprio in questi giorni settimane passate nel momento in cui si è deciso di aumentare la tassazione
Sui media capitale dal venti al ventisei per cento questo argomento ha fatto sì non so che il Governo
Non prendesse in considerazione questa questa tra
I titoli non
Ma pensino autorevoli colleghi economisti
Di livello sono in corso e non lo stesso nello stesso nuove mente in realtà questa dal momento migliore per fare un'operazione del genere dal momento che dei titoli
Al
Solo il dieci per cento del debito pubblico italiano in mano le persone alle persone fisiche e e poco più del cinquanta in mano ai residenti
Ai soggetti residenti
Quindi
Quindi sostanzialmente è sostanzialmente era una un'ottima occasione comunque a alla la sostanza qual era stata già detto cosciali aveva in mente un disegno di comprensiva
In contatto
E allora e quindici Alta siamo tuttora imposta sul reddito è stato già appena ricordato protrarsi hanno preferito che l'evoluzione della teoria
Ed è la pratica è andata poi in modo
Direzione diverso se non siamo andati verso forme
Di Dual income tax essenzialmente
E e le ragioni sono numerose
A mio modo di vedere vera Lecce ovviamente c'è la concorrenza fiscale cioè la globalizzazione sono queste cose qui
Ma e la mobilità deve dei media capitale ma c'è un altro elemento acché o il vero tallone dell'imposta sul reddito cioè c'è l'inflazione
Dentro il rendimento delle obbligazioni e dei titoli pubblici ancora di più delle dei guadagni capitale c'è una forte
Componente inflazionistica che fa sì che se si applicano aliquote normali applicate reti lavoro arredi al capitale
Il prelievo può diventare confiscato
Salvo per i dividendi è diverso comunque per questo ha un certo punto si affermava che a livello del buonsenso l'idea dice vastità edita siamo matta siamo Litta siamo lì
Un a un po'meno
Ho e questo poi Enna non è un caso che fu modello verso cui noi ci orientiamo nella riforma novantasei
Novantasette dovevano andati anche oltre perché avevamo messo anche un equalizzatore per i guadagni di capitale che serviva equiparare la tassazione tra guadagni realizzati a maturati
Che era un po'troppo ambizione tant'è che ha avuto Paolo vita brevissima questa cosa
E che però in favore riflette far riflettere sulla compagna sulla capacità di comprendere a parte gli aspetti fiscali non economisti la differenza tra
Cassa e competenza e fine a tassazione Thatcher
Comunque chiusa questa parentesi passiamo a tassazione delle imprese
Torna forse fra un anno troppo lento lento
Che è un altro punto importante nel non lo stato dei lavori c'è una lunga analisi
Del Anna dei bilanci
Cioè la nuova Nosé il tema che voleva passare da aggredito effettivo per tutti
Non poteva che basarsi sia per motivi di trasparenza anche di educazione del dell'impresa che
E poi per motivi di accertamento su sui bilanci
E Coceani qui divideva tre gruppi di impresa comprimo di impegno in presente minime
Che quelle con un fatturato fino a due-tre milioni che ho che coach oggi dove può essere in Ticino quei mila euro cioè proprio quindi micro impresa e per le quali previsto vip nell'obbligo di tenere le fatture di vendita e di acquisto
Numerate riunite performing con fornitore un libro giornale e in cui legge fra le spese e in carattere e incassi e per queste si prevedeva l'accertamento sintetico
Sulla base dei coefficienti qua il consumo di energia nuovi dipendenti il valore locativo
Eccetera eccetera come tutti sappiamo questo è un problema ancora irrisolto nonostante introduzione del turista Ettore
Per le imprese individuali maggiori società di persone era invece prevista una contabilità profitti e perdite nel conto patrimoniale
Si riconosceva che in questo caso queste contabilità non è vano potevano non essere particolarmente credibili no perché è una fatte appunto a casa
Però si diceva che l'Amministrazione avrebbe comunque dovuto tener conto di quelle contabilità
Salvo poi esame approfondito
Esaminando i rapporti con i clienti e fornitori e rettificando le singole voci
Utilizzando tutte le informazioni disponibili eccetera eccetera poi c'è un o le società per azione dove il dibattito che una
Che già l'OUA insomma c'è una il bilancio civilistico eccetera quindi il dibattito Eva
Se per il reddito delle aziende determinato in base alla contabilità civilistica o
A a variazioni fiscali
E naturalmente questa era l'opinione che si affermava in quanto dato che
Il
Il reddito la contabilità a fini commerciali aveva
Rosi ispirava criteri di prudenza
E di tutela dei soci di minoranza e dei creditori bisognava operare delle correzioni
Si discuteva anche lì sul bilancio consolidato per i gruppi coscia anima favorevole la questione poi si risolse solo con la legge finanziaria del mille novecento novantotto
E va invece contrario loculo invio preventivo
E perplesso sulla possibilità di introdurre una norma generale contro l'elusione fiscale oggi si parla di abuso del diritto
In quanto nel negozio di pluri laterali esse sarebbe risultata di applicazione impossibile qualora l'obiettivo elusivo non fosse stato comune a tutti i contraenti
A
Quindi dico non una somma sul
E abbastanza e abbastanza moderno se io devo valutare queste cose
A adesso dico che situazione esattamente la stessa probabilmente non abbiamo fatto una Governo unificare i minimi medi e applicata a tutti gli studi di settore
E che ha portato a a una manipolazione dei bilanci è un affollamento intorno ai valori congruenza quindi meglio avremo fatto è meglio fare in modo separare di nuovo le microimprese
Con immaginando una discrezionalità dell'amministrazione una sostanziale forfetizzazione del dell'imposizione in base agli studi di settore o coefficienti quel tratto ma
Evitando quello che è poneva il problema già allora cioè che questi Micco fungano da scudi umani per eversori veri insomma no cioè quindi
Vi è poi sull'imposta sul a società che non c'era
Non c'era neanche nel nelle proposte del quarantotto
E che fu introdotta cinquantaquattro le impone
Sta venne fatta a doppia base zero settantacinque sopravvivono sociale più brevi serve
è un'aliquota al trentasei per cento sui profitti in eccesso dal sei per cento del patrimonio di cui il ventuno per cento va considerato un acconto o a per l'imposta personale
E motivi di questa
Articolazione abbastanza chiari l'obiettivo principale da recuperare a tassazione i profitti profitti accantonati in esenzione imposto
E l'alto e quello di prima evitare creazione di visite di riserva occulte anche di limitare a doppia imposizione dei dividenti qui è stato ricordato un carteggio ci Futa Einaudi e cosciali
Che ne aveva presente Repubblica e di fronte a questa riforma chiese conta cosciali ma anche che state facendo voi che avete fatto questa cosa qui eccetera
Allora lì il problema che serviva gettito problema principale e poi che cosciali perseguiva una sua visione di imposizione del reddito e di discriminazione delle società per azioni
Perché devo dire però riteneva avessero maggiore capacità contributiva ma quello che dava più fastidio è né a Oria un'altra cosa e cioè darlo lui aveva un teorico la transazione due di ordinario
E quindi il fatto che venissero tassati sua profitti
è per noi era un problema serio somma la Coceani che spiega che non era vero che il nuovo
Mora le ragioni erano altalena diceva è un problema elusivi eccetera eccetera è
Coi che aveva e non la faccio lunga ma c'è un sud nel carteggio avviene su
In due lettere diverse dove
Poi con scene c'è tutto fa un errore tattico cioè sereno attivo sulla stampa in cui
Dava motivazioni diciamo più
Politica decisa
Giacché giornalisti e vorrebbe detto lui stesso e allora cavoli loro prende il fallo lo coglie in fallo e gli chiede conto quale comunque interessante invece
Allora qui il problema il problema si pone qual è il problema serio è quello che rimane ancora
Attuale del rapporto tra l'imposta personale sul reddito l'imposta sulle società
Quella la teoria i teorici della comprensione in comparsa questa cosa davvero risolta correttamente con l'apporto carte
Che integrava completamente le due imposte
Per cui l'imposta sulla società diventava completamente d'acconto ma anche per gli utili accantonati
Tutti gli utili andavano imposta progressiva gli interessi erano deducibili ma dato agli interessi attivi andavano nelle imposta progressiva non c'è una discriminazione neanche sulle fonti di finanziamento quindi
H l'imposta sulle società diventava un prelievo da conto questa arriva
E questa diciamo Mac senso non è cioè di dal punto di vista logico e molto forte c'è un problema però
Che l'idea che alla base che il reddito delle i profitti Popov siano o
Siano o definiti correttamente
A perché abbastanza difficile
Come è morta per esempio la paga quello che successe tutti venti trentenne in cui in cui di fatto le aliquote dell'imposta sulle società in tutto il mondo sono scese di venti trenta punti
E il gettito rimasto lo stesso perché ogni volta non accompagnate con un allargamento della base imponibile cioè con una venne rendendo più rigorosa la contabilità consultazione
Quindi dal punto di vista osceni era questo il motivo per cui
Dove Ricci doveva essere un'imposta aggiuntiva come poi negli Stati Uniti con altri Paesi sulle sulle il Paese incorporare
E quindi con i cenni su questo poi fu anche contrario anche all'integrazione parziale
Del due imposte attraverso il credito d'imposta sui dividenti in introdotto nel settantasette
Dove in e ci fu una polemica molto pesante anche con
Visentini però su un problema particolare concede era
Contrari
Ingegneria generale però era particolarmente contrario al fatto che
Si potessero distribuirle vi serve costituite in esenzione di imposta col credito di imposta spesso
Cioè perché quella è l'effetto del credo del Portogallo impostata di un terzo dei dividendi e quindi questo significava aumentarle di un terzo
La possibilità e l'impresa la possibilità di distribuire i dividendi e di aumentare di un terzo del valore di tutte le riserve
Allora Coceani fra un elenco estremamente pignolo e preciso di tutte le fonti di esenzione che c'erano nella pancia dei bilanci delle società
Per azioni dicendo ma se voi fate ed adempiere importa consentite di riscrittura dei serve non mettete l'imposta compensativa che era prevista anche nella direttiva voi fate un regalo
Cioè voi di fatto state facendo avevo dato un sussidio all'impresa che si trovano un periodo di scarsi profitti no era c'erano appena stati di sciocco salariali ed è come la fiscalizzazione degli oneri sociali
Questo Eva aveva l'esempio e quindi dice non si deve fare dopodiché invece fu fatto e l'altra cosa di interessante che nel mille novecentottantatré quando gli effetti negativi
Che conoscere nei e temeva si erano da tempo realizzati ed esauriti Visentini con il Ministro delle Finanze introdussero imposta compensative
L'alto purtroppo tante eh e quello della rivalutazione dei beni aziendali
E cioè dopo l'inflazione grande inflazione ma anche infrazione cioè i bilanci i bilanci delle imprese non sono più rappresentative
Il problema riguarda la valutazione del scotto gli ammortamenti le plusvalenze derivanti da cessioni di per di prestiti
Dice scritti nonché le operazioni di ristrutturazione aziendale dalla quale emergono plusvalenze latenti l'inflazione distorce tutto questo
Al
Mentre poi invece favorisce le imprese per la deducibilità degli interessi nominali che contengono
In caso di inflazione una componente diversi truce anticipata del capitale
Però a
Quale delle due cose prevalga non si sa però è chiaro che i bilanci se non vengono immessi in ordine
Creano dei problemi insomma non non sono più rappresentativo
E allora lì si decide di fare la legge dirglielo trazione CESPI aziendali che normalmente si faceva rivalutando cespite per cespite
E in base alla variazione dei prezzi e
E poi consentendo la rivalutazione nei limiti al capitale proprio
Quello quello che invece è pena
Accadde fu un'altra polemica un Visentini il quale deve e quale dicevano facciamo il metodo globale invece non è il metodo analitico che era l'unico coerente con l'obiettivo cioè la violenta azione dei bilanci e la trasparenza
Faccia un medio indiretto in cui al
Si tiene conto del plafond del debito ma si dalle libertà alle alle improvvise di
Attribuire la rivalutazione ai cespiti che vogliamo
Ho ecco scenici ha così a parte viene meno il motivo poi le imprese ovviamente se vogliamo vende qualcosa piazza voli la rivoluzione e e non pagano e non pago le tasse
A
Questo so altro fornisce spiega abbastanza bene l'avviso un approccio riconoscermi alla alla transazione dopo di che cosa disse è successo dopo è successo
Che le cose
Sono andata sono andate avanti e cioè fede ci provo le cose andate avanti e
E le impone imposte sulle società sono scese in tutto il mondo
Globalizzazione concorrenza fiscale
Dà noia sul censo che con la riforma del Governo Amato Pannella
Nel novantadue e novantaquattro è stata prevista l'indeducibilità dell'Ilo dall'IRPEF
Per cui l'aliquota nominare sui profitti e privata cinquantatré due in più è stata introdotta l'importo al patrimonio della impresa per cui che significa alto alto cinque dieci per cento sui profitti
Per cui
Quando poi
è toccato rimettere mano alla cose hanno e abbiamo risolto il problema con
Mentre introducendo il sistema DIT da un lato
E l'IVA ma dall'altro in modo da passare in maniera
Classica di aliquote allargare la base imponibile mantenere il gettito ma rimettere in circolo le imprese italiane che erano state messo fuori mercato su questo non mi dilungo così
Come non mi dilungo sulle alte cose anche recenti che un altro intervento di questo genere l'abbiamo avuto i fare
Nello nel due mila sette ma dopo che
L'aliquota italiana della Riforma del Governo precedente era stata rivolta da trentaquattro trentacinque cento la Germania basso la sua da trentotto a trenta
E noi di corsa la potevamo la nostra all'appuntamento un per cento tenendo presente
Si arriva perché che l'IRPEF
Non si poteva fare altrimenti poi ci fu una commissione di studio presieduta da da Biasco che propose un recupero della dite sostanzialmente sotto forma di Riace e che poi è stata introdotta dal governo MO
Sì ma si tratta di vedere se
Le due riforme sono compatibili sul piano logico probabilmente no quella del due mila sette quella del due mila e undici comunque
Bene io quindi assieme dove parlare ancora delle
Imposta sul incrementi ore patrimoniale
E dell'importo al patrimonio e poi vorrei e però lo non lo faccio
A non lo fa no non lo faccio se mi consentite rilegge le due pagine di
Conclusioni non lo faccio perché era saltato già parlato sono alla prima
Indica una difficoltà concettuale nella dei nell'accettare la il reddito lasciamo stare il sei maggio
La seconda e che si voleva Catanzaro discriminazione
Per
Qualitativa vere
Comunque
Forse non è il caso neanche di legge non e sono quattro o quattro pagine non due però allora ha consentito il termine qualche breve per concussione Coceani tavole al sistema imposta sul reddito
In generale con al centro l'imposta personale progressiva
Aspra nel quale
Mensili vede capitali vedete venete fabbricati dovevano essere terminati a valori mercati anche se accettati
Mediante catasto o l'imposta personale integrata da una speciale imposta sui guadagni di capitale
Inclusa onnicomprensiva esteso a tutti i guadagni di capitale e poi ci dovrà essere imposta ordinaria sul patrimonio reale promozionale però valutato ai prezzi
Di McCarthy ci doveva essere un'imposta sulle società che discrimina asse fra piccola e grande impresa sostanzialmente
E si dovevano poi invece abolire le imposte sui trasferire
Primis di Luigi
Ora con scene chi lo ha conosciuto sorpresa spesa che aveva una visione liberale dell'economia della società
Aveva posizione politiche equilibrate e se non moderate edere aliena ogni ora di califfo giustizialista però
Questa era la ma
La sua opposizione opposizione
E se noi dobbiamo vedere cosa è passato di questo dobbiamo concludere
Che il disegno tracciato dal conoscermi dalla riforma del settantuno veniva completamente snaturato e dell'uso
Rimanendo rimanendo come una flebile trama di un ordito di tutt'altra tu
Questa è la la realtà ciò non toglie
Che difficilmente io potrei considerare cosciali un perdente
Perché poiché non è un caso che continuano a parlare degli stessi problemi con le stesse prospettive possibilità di soluzione con le stesse difficoltà di di allora però e quindi mi sembra
Che con questo convegno di oggi è una
Occasione molto importante perché a dire queste cose anche altri
Allora grazie mille vorremmo tutti parlare ma adesso c'è la pausa caffè e poi riprendiamo i lavori grazie
Ricordo che la seconda sessione sulla visione scientifica e ruoli istituzionale dice essa riconosce anni ci saranno interventi di Francesco Forte che come tutti sappiamo
Ha fatto parte della Commissione per lo studio della riforma tributaria
Poi parleranno Gustavo Visentini Stefano Micossi
Che porterà anche il io ricordo del lavoro dico Sciarrino Assonime
Pierluigi Ciocca Domenico da Empoli Andrea fedele un ricordo a compensi o di Antonino tramontana e Gaetano Trupiano
Allora
è questo attraverso due forse ne basta uno Paolo Paolo basta uno tutte e due
Basta uno
Forse
Ha chiesto il tappeto
Noi
Però
Professor forte
Professor forte aspettiamo lento
Senza di lei no non possiamo iniziare
Allora grazie saluta tutti io desidero vivamente c'è questa forte c'abbiamo colleghi
Bravissimi
Desidero vizio
C'era un sacco di giovani prima ora lì un po'meno però molti giovani
E io
E
Debbo dire assolutamente
Qualcosa di ordinato su coscia anni
Perché è il
è stato detto da molti da molti
Interventi nei precedenti anche ad opera degli hotel corre con ordine
Perché giustamente va be veto però ci sono i giovani
Allora
Conosce anni
Da
Professore vinto il concorso nel mille novecentoquaranta quando molti di noi
Nel quaranta insegno a Urbino
Quindi a l'Università di Siena giurisprudenza di Siena laddove
Insegno per otto anni ex dopo Siena altri otto anni con nove non me lo ricordo a Firenze
Quindi questo periodo e importantissimo
Inc nel periodo senese questo io ci tengo a dirlo
Scrisse premesse teoriche allo studio dell'economia finanziaria
Che fu pubblicata C&R quarantatré polizza queste premesse teoriche all'economia finanziaria
Costituiscono costituiscono la sintesi che cosce anni fece del pensiero italiano su questi problemi
Questo Racine Trieste va bene poi fu travasato libri di testo che noi abbiamo assimilato non è oggetto di di questo pomeriggio però io
Una una una spada debba spezzare
Queste premesse del rione sulle colline rinunzia questa sintesi dico scendi fatta di la scuola italiana De viti De Marco Pantani Pantaleoni primaverile Marco
E estranei alla riforma tributaria d'accordo spero per me ha un valore enorme perché
Noi quando eravamo giovani col pensiero anglosassone pensavamo e queste cose
Vi ricordo che
Negli alla fine degli anni ottanta
Ciò sette Stiglitz riprende l'argomento sul ruolo dello Stato e lo prende pari pari sono le parole io ricordavo mandato diciott'anni vent'anni di
Del libro di cosciali
Potete guardare però ce lo struzzo nel caso Stiglitz nel mille
Novecento
Ottantotto
Oltre a stilizzate
Uscì dopo
Dieci anni dopo nel novantasette un rapporto la Banca mondiale
Report ovvero guardo banca del novantasette che
Questo rapporto del novantasette
E sul ruolo dello Stato possiamo dire che silenzio essendo contro l'altra banca della banca mondiale o anche
Pink Lorenzo ma questo rapporto fu importantissimo per la nascita di nuovi rapporti tra lo Stato e la conduzione dell'economia perché voi ricordate sicuramente agli anni Cinquanta
E vista favorevoli
Gli amici qua il tornitore solo all'altro
Va bene
Il premio Nobel
Public choice
Perché nanna aveva era stato
Anche
Penso
Cosa no no no no no
No no veramente forte conoscendo che il padre beneficio economico non è detto non
Credit risieda e siamo contenti
Allora dico a Francesco Forte che più che nanna avvenuto in Italia per un anno assimilato benissimo la tradizione continentale
Tra cui l'italiana
è
Perdona
E
La trasformata con gli strumenti analitici di cui un anglosassone americano aveva
Però è giunto alla tesi che lo Stato deve essere la conduce la minimi
Un intervento minimo dello Stato
Che è esattamente contro quello che è la tradizione italiana ecco sciamani a pensato e ci ha trasmesso allora posso dire onestamente che
Non è vero vogliono fare
Scusa scusa scusa
Quando volevo semplicemente dire che
Noi abbiamo siglato cosciali da giovani e poi abbiamo pensato
Che intonso in toto ma tradizione italiana sull'intervento dello Stato non fosse particolarmente perché eravamo influenzati dalla discussione degli Stati Uniti dove la secondo
Secondo obbligo che ne hanno altri la società ATI il POR ma perno una accordo consensuale
Invece secondo gli europei italiani la società poi storicamente ognuno c'ha le sue idee non si forma solo per questo va be però io questo problema su cui
Mi sono dedicato molto cercato di trasferirlo agli studenti lo abbandono e prendo l'argomento di oggi però ci tenevo a dire
Poiché noi dobbiamo parlare della visione scientifica e il ruolo istituzionale io ero certo il ruolo istituzionale professor forse gli altri Giorgio io una
Una s'volevo spezzare un una
Una su una lancia una spada per questo aspetto scientifico riconoscermi
Il cosciali la tradizione italiana alquanto trascurato che si è riproposto a tutto il mondo con silenzio e con altri autori alla fine degli anni Ottanta e Novanta cioè cinquant'anni dopo va bene
Ha detto questo
Questo è il periodo senese di cosciali
E
Questo periodo senese nel quarantasei quindi stava anche a Firenze
Scrisse l'imposta straordinaria sul patrimonio costituisce un punto centrale della Costituzione che vorrà fare per l'Italia
Ecco allora alcune notizie che
Sono dopo la guerra
Con Jean iniziò la partecipazione di studiosa i problemi finanziari del nostro Paese
Nel quarantacinque organizzava l'ufficio sta organizzo l'Ufficio studi e il Ministro delle Finanze
Che diresse fino al dicembre del quarantasette
Successivamente organizzo anche la scuola tributaria la scuola di entrate tributarie io non lo sapevo perdonate però lo ripeto eppure il primo direttore de la scola tributaria spero qualcuno di voi Cerri
Col Ministero del Tesoro ancora sempre con Soleri che era ministro del del Tesoro subito con la guerra preservata la Commissione per risanamento monetario
E poi alla Commissione per la riforma tributaria del quaranta dette quarantotto
Questo è un punto cruciale
Cioè noi abbiamo le idee sulla riforma nel mille novecentoquarantotto un rapporto giustamente dice le donne parliamo del rapporto coscia anni ma il rapporto coscia Anicia una prima edizione nel quarantotto
E sono
Problemi fondamentali che la riforma tributaria c'era tutto scritto nel quarantotto ore perdonate la mia enfasi però io ho già nel quarantotto aveva le idee chiare che voi sono state realizzate alle settanta in parte o male
D'accordo allora
Con questo lavoro sui problemi fondamentali la riforma tributaria l'impegno scientifico dico sciamani
Per il nostro sistema tributario sono palesi però sezione in questo periodo l'accennato anche professor Pedone lo i vari che fermarsi lì all'imposta sul reddito d'Inghilterra sul reddito indica
Perdonatemi quindi LUISS lì all'imposta sul reddito inglese che è estremamente importante e poi nel cinquanta pubblici ampliata un libro la riforma tributaria
Che contiene parte del rapporto alla prima Commissione alla prima Commissione per la riforma
Però è un non è il solo un rapporto è un libro omogeneo coerente perché a Firenze Louis sette altri dal quarantadue al cinquantasette
E io mi sto attardando operosa nel cinquantotto arriva a Roma
Questo mi mi è particolarmente importante per me perché io ne cinquantotto facevo il secondo anno di giurisprudenza incontro cosciali incontro l'unico io faccio le tranne mi va bene e seguo cosciali
Questo per me di una grande ispirazione
E quindi gli otto se lui fosse venuto
Nel cinquantanove nei sessanta perché è un problema di carattere
Io avrei fatto BO
Il professore di scuola elementare
Come
è avrei fatto
Avrei fatto arretrare o del vecchio raccordo
D'accordo va bene però non ha non sarei salvaguardato questo problema
Va bene per donazione
Lulli partecipa anche alla Commissione allora riforma sul contenzioso tributario
Vi accenno a questi elementi perché vi fanno
Cioè chiariscono secondo me perché lui era un tecnico non solo un ideologico un Narduzzi dice ideologico un ideologo
Della della a della della delle idee dei tributi lui era un tutte conosceva molto bene le tecniche
Per cui
Oltre alla riforma del contenzioso tributario nel cinquantotto quindi
Dopo
Le
Lei elabora i testi unici in materia di imposte dirette come già Pedone vi ha accennato questa mattina
Questo dall'avvio al fatto che lui prende parte entra nel con nella nell'organismi internazionali nello esce nel cinquantasei e poi con le Nazioni Unite in Sudamerica però questa è una parentesi
Allora viene a Roma nel cinquantotto quindi
E
Secondo me questo è un altro punto che con la riforma non c'entra però per la visione scientifico sceniche
Fondamentale è il manuale di scienza delle finanze che lui pubblica con l'outlet dal cinquantatré fino al settantasette è ben otto edizioni
Dove vengono sempre rinnovate sempre approfondite quindi voi era
Tra si teneva al corrente con l'evoluzione
Delle ecco del della materia economica
Va bene posso trascorrere queste cose si occupa anche la doppia imposizione e progetto di unione doganale italo francese
Ecco
Nel
Nella prima metà degli anni Sessanta egli
La riorganizzazione del sistema tributario viene affrontata dalla Commissione per lo studio la riforma di Boca Commissione per lo studio attenzione questa Commissione per lo studio la prima Commissione che
Durata alcuni mesi dall'agosto sessantadue
E cosce ANIE vicepresidente voi sapete via perché Presidente il Ministro per lanciare il vice Presidente e in pratica la guida
Essenziale di questa Commissione
Nel maggio del settantatré i lavori terminano quindi dall'agosto del Santo dura maggiore sessantatré i lavori terminano comune senso rapporto
Che viene pubblicato da
Ministero ma
Vi ha già detto al professor Pedone penso al professor Pedone però
Che viene pubblicato lo stato dei lavori viene pubblicato come uno volume del nostro istituto dica economia e finanza alla Sapienza di Roma
Però ecco l'hai detto tu per l'ambiente però viene pubblicato ufficialmente poi viene portato alla a disposizione di tutti di tutti coloro che devono interessare con un libro nell'istituto
Di economia finanza
Ecco questo è lo stato dei lavori via perché perdonate scusate paghiamo la voglio fare presto perché se no
Nel sessantaquattro dopo la Commissione si forma un comitatone cosa importante
Ricordate c'è prima una condizione e
Cosce ANIE vicepresidente poi c'è
Viene rifornito dopo che
Te viene
Pubblicato il primo rapporto viene formato un comitato di studio da non confondere con la precedente Commissione
Un comitato di studio per l'attuazione della riforma e la Presidenza o vicepresidenza Fidanza ancora cosciali
Cosce anni e un un organizzatore perché il Comitato ha pronta nel giro di due mesi in un programma concreto per l'attuazione della riforma tributaria
Nell'arco di cinque anni perché contemporaneamente nel sessantacinque viene le esigenze per la politica italiana che
Del
Piano quinquennale per lo sviluppo e quindi la riforma tributaria deve essere inserita in questo piano
Conosce anni redigere nel giro
I pochi mesi
Il programma
Di cinque anni da inserire nel programma quinquennale viene approvato nel sessantacinque
E questa prima fase viene
Conclusa nel marzo con una relazione sullo stato dei lavori
Che delineare il nuovo sistema tributario
Intanto
Per il febbraio del sessantasei quindi
Questa seconda fase il Comitato nel sessantacinque prepara una
Un progetto né una una relazione allo stato dei lavori
Nel
Febbraio Santa sei viene fatto viene preparato un progetto legislativo attenzione un progetto legislativo preciso articolato in duecentonovantatré articoli
Accompagnato dal centotrentaquattro pagine di commento e proprio uno strumento di lavoro questi alla e la
Capacità di cosciali di concretare va bene
Perdonate nella entra anzi chiedo al prezzo di cose
Era uno strumento operativo
Ecco
Però a questo punto cosce anni scrivere qualcosa che io vi prego
Dice la vastità della riforma rendeva necessario per la realizzazione un adeguato scaglionamento nel tempo
Secondo tappe successive predisposte per dare
Tempo all'Amministrazione di adeguare le strutture per facilitare la comprensione delle norme per agevolare l'inserimento del nuovo sistema
Dell'equilibrio del mercato questo lo scrive nel sessantacinque cioè
Se
Se non sono stato troppo veloce il problema dice
Realizzare questa
Riforma è un compito enormemente vasto e luglio era cosciente che lo strumento operativo degli uffici non era adeguato quindi proponeva prima di
Creare la punto di vista legislativo
La la la la riforma prima di formulare da un punto di vista delle norme bisognava agevolare l'inserimento del nuovo sistema di equilibrio del mercato e facilitare la comprensione delle norme
Cosce anni ancora scrisse sempre nel sessantasei nel metodo di lavoro sia per alcuni aspetti fondamentali della riforma
Il sostanziale fallimento cioè l'utente embarghi fallimento di questa riforma
Quindi
Riprendo il discorso già dal quarantotto con il rapporto della prima Commissione riforma tributaria egli aveva proposto aveva posto che
Le critiche al sistema esistente irrazionalità formale giuridica
Il problema della personalità dell'imposta il problema dell'imposta sul patrimonio quindi questo terzo punto importante l'imposta sul patrimonio
Secondo coscia anni occorreva seguire al tre orientamenti di massima quindi questo lo riprende tempi nel quarantotto i tre orientamenti erano
In un primo condimento lei modifiche per migliorare gli accertamenti
Un secondo tempo la riforma strutturale dell'imposizione
Chiedo essere fondata su un'imposta sul reddito proporzionale
Con varie detrazioni e poi un'imposta ordinaria sul patrimonio quindi ritroviamo l'imposta ordinario patrimonio
Infine
Un'imposta progressiva e personale
Successivamente prevedeva anche un'imposizione indiretta
Queste idee di parte esse sono le vie di partenza del quarantotto perdonate se le ho ripetuto un paio di volte però già nel quarantotto c'è
Il piano preciso di quello
Che
Questo questo idee vengono
Insieme all'esperienza degli anni Cinquanta dell'imposta sulle società ecco questo l'abbiamo già ascoltato questa mattina negli anni Cinquanta col ministro Vanoni e illusi e coscia anni che formula
La nascita di un'imposta sulle società nel cinquanta
Va be'posso dire che nel sessantatré quindi nel sessantatré è inutile che vi rivelo nell'avvento un'imposta unica personale sul reddito un'imposta sugli incrementi di valore patrimoniale
Un'imposta sulle società
Che egli aveva formulato negli anni Cinquanta
E
Sostituire l'igiene imposta regionale sulle entrata con un'imposta sul valore aggiunto la quale imposte raggiunto ad azioni modificata rispetto a quella francese
è vera introdotta anche un'imposta monofase sui consumi Svezia particolarmente importante è questa la la riformulazione dell'imposizione indiretta anche professor forte ci potrà dare un
Delle ulteriori chiarimenti
Quindi
Concludo dicendo concludo
Cosciali aveva
Un'idea precisa sulle modalità e tempi di realizzazione
Tre tappe egli pensava tre tappe
La precedenza assoluta vantava alla riorganizzazione della struttura e competenze degli uffici
Rendere efficiente l'accertamento questo il problema che pone cosciali questa prima tappa
Era quindi l'organizzazione tecnica degli uffici
La seconda mi guardava le imposte dirette la terza tappa le imposte indiretta
Posso secondo me mi conviene assolutamente per essere perdonato da voi sintetizzare dicendo
Che
La la il pensiero di crociani si manifestava non solo negli scritti perché io ho cercato di assumere in breve parole quello che lo scriveva in dieci anni nei vari scritti però sì
Vedeva questa questa non sono iscritti ma anche nel comportamento perché egli era pronto
Dette poi giunzione alle dimissioni dal responsabile del Comitato
Conosce anni oltre ai tempi delle modalità di redazione
Pensavo anche alla politica della riforma politica intento di come doveva essere svolta la riforma politica in questo senso come doveva essere condotta la riforma
Ecco sul piano della proprio strutturale delle imposte
Sì questa è una mia valutazione personale
La false politica di allora non ebbe la forza di introdurre
Uno dei capisaldi delle proposte di coscia anni cioè l'imposta ordinaria sul patrimonio n sentiamo le carenze attualmente dopo quarant'anni boia ascoltasse
Vedete che l'imposta sul patrimonio una parte
Va beh non so ma non voglio sbagliare classe dirigente a realtà no accetta l'importo a base orrenda bestemmia ragionare signori
In tutte in tutti gli Stati moderni dell'Occidente oltre all'imposta sul reddito cioè un'imposta sul patrimonio per cosciali dal punto di vista logico e c'era il segnale di bile imposto il patrimonio è necessaria
Per
Creare l'ARDIS per regolare la discriminazione qualitativa avere
Perché la discriminazione quantità via istruite davanti a Dio la progressività
La distinzione qualitativa è colpire i redditi a seconda della loro del loro tempo e questo può essere fatta con l'imposta sul patrimonio e in Italia non riuscisse cosa dice in tutto il mondo occidentale anche
E anche non occidentale
Penso pence così chiedo scusa all'uditorio e introduco del professor forte chiedo scusa
Certo
E dai calcoli che io ho fatto dovrei parlare dieci minuti perché siamo in cinque e dovremmo stare entro un'ora
Come
Appare
Forte e si diciamocelo e qui c'è una seria e corretta
La leccese quindi va bene
Per carità no cinque che in questi sessanta del due mila cinque carceraria ci va
No va bene io rapidamente
Dirò che io sono entrato nella Commissione tributaria diciamo un po'tardi verso il mille novecentosessantacinque quando era diciamo da tempo perché in precedenza io ero stato
Hanno diciamo occuparmi ed altro sempre per conto del Governo cioè del centrosinistra di allora
Che poi aveva ereditato in qualche modo i ministri
Ed in parte tre nell'ordine ad esempio per cui con cui avevo collaborato nel primo centrosinistra
Al Ministero delle Finanze poi convogliano oneri cui euro notoriamente il supplente io poi ho lavorato al piano Vanoli ma comunque in questo periodo io ero prima stato nella
A fare il piano la Malfa poi il Piano Giolitti poi il Piano Pieraccini
E
La per così dire riforma urbanistica che non c'era conclusa e quindi hanno mandato finalmente quello che si potrebbe chiamare il mio campo nel per poi riferire nel mille novecento
Cinquantasei cinquantacinque nella Commissione tributaria
E io devo dire non è che ci rappresentarsi soprattutto me stesso come studioso ci rappresentavo questi partiti politici al Governo per così dire
Che poi magari cambiarono linea nel mille novecentosettanta circa quindi le dimissioni di Cocciani

è il fatto che io spesso mi ero dimesso prima o durante
Si motivano
Per il fatto io ormai centro-sinistra restava di subendo nel carro riconoscerli perché la sua riforma era in qualche modo
Sia pure rappresentando lasciò nemmeno a Confindustria idee suo pensiero anche
Forse anche il Partito Repubblicano questo non mi ha dato di sapere nel
Centro civili Stra quindi un certo punto questa Commissione di incentivi
Che faceva parte dell'accordo della riforma tributaria espressione del nuovo modello politico che si va realizzando per cui
Devo dire che c'è uno scenario di politica economica e politico cadrà tenuto presente per capire le varie posizioni compresa
La mia io ovviamente
Se vogliamo parlare di cosiddette ad esigenze cosiddette scuole scientifiche
Ero insieme a spegnere per quanto la mia differisce un po'da quella di spegnere eravamo entrambi come una nonni
Allievi del professor grezzi oggi però io ero anche il successore di Einaudi che assicura il carro che ero coautore di Buchanan e teorico la materia delle scelte pubbliche per me a differenza che per sapere
Ma a somiglianza che per Einaudi in parte per l'edilizia lotti le imposte solo il pretore di servizi pubblici e quindi il principio del beneficio e dominante
Questo era la mia opinione però io la esprimevano fino a un certo punto perché rappresentavo diciamo insieme questo insieme
Lei concordanza e che io avevo con cosciali erano superiori alle
Differenze
Perché sia in parte per una confluenza percepisce impostazioni teoriche sia in parte per il fatto che entrambi avevamo esperienze per così dire tecniche
Del Ministero delle Finanze io anche esperienze internazionali tecnica dello Stato
Alla Brookings Institution ne avevo scritto un libro di mille pagine insieme a cacciarli Calabrò
Per l'Harvard University taxation imitarli
A parte entrata dello Stato contraente lordi e verrà vicini insieme a fare l'Ufficio Studi del Ministero delle Finanze eccetera quindi noi eravamo delle consonanze
Più che delle differenze che derivavano dal fatto che per noi era morto importante tenere conto delle difficoltà operative dell'amministrazione finanziaria e in un certo senso per la prevalenza
Del tema degli accertamenti sul tema
Sostanziale del disegno potremmo dire astratto del tributo
Dal poi dal punto di vista Milos la teoria di public ciò insomma
Che tutta basata sull'idea che ciò che è giusto non è giusto oggettivamente ma deriva dai processi di decisione per me le imposte erano sono una procedura
Quindi per me l'idea che è un'imposta si scrive non libro si traduce nell'idea che in realtà l'imposta
è una dichiarazione dei redditi con un lavoro degli uffici cioè io vedevo il modulo e lo schema operativo già da un punto di vista teorico forse accorciarli
Vedeva entrambi le cose però la nostra consonanza era su questo grossissimo problema
Però ce n'erano anche altri due uno dei questi riguardava la questione degli enti locali e insieme la tassazione dei consumatori cioè
Per quanto riguarda l'IVA perché era l'importo di cui io mi mi occupavo professionalmente quasi
Da quel da dal mille novecentocinquantacinque
Avevo molte i dubbi sul fatto che si potesse applicare simultaneamente e che fosse auto pagata con l'idea che intanto chi l'ha detta etti ciascuno interesserebbe trarla la famosa catena
Che però a me non sembrava tale perché se nell'ultima fase nella prima non c'è questo interesse
La catena non funziona il più una serie di problemi tecnici applicativi per cui con cosciali concordavamo che non ci si poteva immaginare di togliere questa farraginosa opinabile imposta sull'entrata
Sostituendola di colpo con l'IVA perché venivo un buco finanziario un grosso problema operativo
E queste era anche la tesi Desk deve che aveva alle sue esperienze tecniche pure lui
Aveva lavorato sulla riforma tributaria poi nell'impostazione di Chirizzi lotti l'aspetto tecnico delle imposte era molto importante e quindi
Estese aveva perché tra l'altro rappresentava in qualche modo l'opposizione di sinistra perché all'epoca spende apparteneva a questa linea politica aveva anche lui dubbi e io ecco il e
Stelvio Pina Marmo che togliere
I tributi locali avrebbe generato l'andazzo dei Comuni a spendere non avendo quella capacità di tassare
Io ero relatore
Per la tassazione dei consumi in relazione alla mia e specializzazione iberico
E sosteneva una imposta sui consumi articolata in tanti i tributi semplici come lei imposta di fabbricazione
Il lotto e giochi e giochini
E altre che insieme e i Comuni potevano applicare senza un grande sforzo di accertamento che spero vi portasse elettiva sui consumi
E all'ultima fase che doveva servire finanza locale si chiamava dico
Invece per cosciali c'era un'imposta generale sui consumi all'ultima fare però la cosa più importante era che entrambi dicevamo
Non si deve togliere agli enti locali la tassazione indiretta che è un pilastro
Fondamentale della tassazione per me c'era l'ulteriore argomento non so per conoscerli
Che questo tributo è molto importante da un punto di vista il principio del beneficio
Perché molti comuni particolarmente quelli metropolitani hanno elevate spese pubbliche no in relazione ai residenti ma chi ci va a lavorare
E quindi la tassazione indiretta serve per
Passare
Questi contribuenti che rappresentano un grosso costo per l'Amministrazione comunale e che non risiedono nel nel comune perché abitano altrove e quindi è importante avere una forma di tassazione che consenta la finanza locale
Dei soprattutto quando un Comune si sviluppa molto di far fronte a queste attività terziarie che sono non ci sono nel Comune dormitorio che la recessione del Comune
Era il Comune al terziario
è che questo era uno dei temi purtroppo e poi ci ha visto l'altro tema su cui eravamo d'accordo lo dicevo era quello della tassazione diretta dei problemi di accertamento e qui io
Avevo con lui la concordanza
Sul fatto che bisognava avere maggiori trattenute alla sorgente perché diversamente solo il reddito di lavoro avrebbe pagato il tributo
Preoccupazione fondamentale di spende diceva ma con la progressività rientrano progressività sui redditi di lavoro
Cioè noi non se lo facciamo
Un'astensione delle trattenute
E l'altra cosa che invece era quella per cui io poi me ne sono andato
Dalla Commissione tributaria che io avevo il chiodo fisso di un'anagrafe fiscale basata sul fatto che doveva coincidere
Con il codice sanitario previdenziale quindi tutti i cittadini dovevano essere iscritti mentre c'era una versione in particolare dell'Unione commercianti a questa tesi
Diceva un noto lei vuole scherzare come se fossero siamo nel Grande Fratello comunista c'erano eh siccome noi e anche voi volete il servizio sanitario
Con relative spese pubbliche e ed è quindi
Tutti quanti avranno questo Codice sanitaria che c'è negli Stati Uniti
Tanto vale metterli insieme e avere un unico codice a ma c'è qualcuno che non è contribuenti appunto così noi ci accorgeremo
C'è chi non è contribuente eh per qualche ragione pure essendo residente oppure no perché diversamente nove non sappiamo tiene l'evasore totale
E allora siccome c'era stata l'avversione all'anagrafe fiscale e comunque cosciali
Non non era per l'anagrafe fiscale totale però sosteneva anche noi che ci voleva il codice fiscale questo è l'altro punto di convergenza e infine con Coceani io avevo altri due punti di convergenza uno è che i redditi sono tra di loro diverso sì
E che c'era questo problema dei terreni e dei fabbricati col Catasto che erano a cronistico poi coefficienti o da rivedere
E che non si poteva fare un'imposta personale progressiva senza che
Avessimo un sistema attendibile di accertamento in quel campo
E e l'altro che
C'è il problema della tassazione dalle società del loro reddito che va raccordato con l'imposta personale sul reddito del questa parte della riforma era
Come dire insoddisfacente lacunosa parte bis potremmo dire misteriosa però devo dire onestamente questo pezzo finale vale era molto importante rimaneva un po'nell'ombra perché alla luce
C'era questa
Che se sapere sintetizzato dicendo ma allora l'imposta personale sul reddito diventa l'importante progressiva sui lavoratori dipendenti
è il ricercatore ma qui
La la tassazione diretta farà acqua da tutte le parti mentre in un sistema tributario vedesse Champion tassazione in diretta che indiretta perché ma non hanno
Che si sviluppano le spese sociali il sistema diventa
Progressivo sull'atto delle spese e
Abbiamo bisogno di far pagare
Con la tassazione dei consumi anche coloro che beneficiano dei consumi pubblici
E è interrato questo era persino antecedenti al Bahrein oltre che l'abbia teso e di public Cioce così ho terminato
Indicati presso il porto è stato più bravo di me questo non c'è dubbio né al poteva dubitare proprio io il segreto di Stato per l'anno preciso e conciso era già esperito volevo chiedere
Dichiaro
Il gruppo
Solo per
Ha colpa il mezzo
Col permesso del professor Visentini per mezzo insomma con la
Che
E
Improduttive presa Micossi sibila segreto su su cosce animazioni
Dovete sapere che naturalmente io non ho conosciuto cosciali
E
Le tracce della sua presenza in Assonime che comincia nel mille novecentottantotto
Con lettera di assunzione firmata nel mese di aprile se non mi ricordo male e una lettera che diceva
Stanno assunzione perché dove insegnava poi diventa professore ma immane sempre con un contratto in Assonime
In cui si diceva che gli è stata inibito ogni esercizio professionale
Ma compatibilmente con le esigenze dell'ufficio gli veniva consentito di svolgere attività a carattere puramente scientifico esclusa ogni attività di consulenza
E questo rapporto continua essenzialmente fino
Alla fine della vita anche se
Dopo la fine degli anni Settanta lui smette di venire in ufficio
Ci sono due quaderni di cosce anime Assonime uno nel mille novecentocinquantaquattro sulla
Imposta sulle società e uno pubblicato nel mille novecentottantadue
Sull'armonizzazione transnazionale imposte in effetti è un magnifico trattato
Dall'origine di tutte le iniziative e le politiche le direttive in materia di armonizzazione europea
Delle imposte e questo convegno ci ha convinto dell'esigenza di aggiornarlo quindi adesso ci sono due studiosi collaboratori esterni dell'Assonime che si sono messi al lavoro perché
Non c'è nulla altro così come abbiamo pensato che valga la pena di portarlo avanti quindi
Non ci sono tracce evidenti nei documenti voi sapete che lui lavorava quasi quotidianamente con Gino De Gennaro che poi scriveva le norme ma queste idee camminano dentro l'Assonime così tanto che nel
Due mila nove la proposta di riforma formulata dall'Assonime
Del sistema tributario includendo
Un'imposta sul reddito con poche aliquote moderate
Un'imposta sul patrimonio ordinaria sul patrimonio con Assonime un impostato De Maio sul patrimonio con aliquota molto moderata si riprende anche l'idea che bisognerebbe mettere il patrimonio nelle dichiarazioni
Ho trovato scritto da qualche parte incosciente come diceva abituiamoli all'idea cominciando a fargli scrive nella dichiarazione diciamo lo stato patrimoniale oltre
E
Naturalmente non più l'integrazione con d'imposta sulle società ma l'idea della tassazione con aliquota uniforme di tutti e detti frutti del capitale
Che diciamo Vincenzo è andato molto
In questa direzione nasce in quel contesto
Credo per la prima volta e non so bene ma se mi sbaglio smentite di qui c'è tutta la cultura tributarie decenza finanza italiana quindi
Sicuramente mi sbaglio compresa l'idea dell'amico tasse ca sostitutiva sui redditi sugli affitti
Che naturalmente dovrà rimanere uguale agli altri
Ma adesso che gliel'abbiamo data la politica senza inventata una riduzione al quindici e poi uno al dieci quindi è già diventata un'imposta contare aliquote e perché purtroppo tutto quello che gli fai vedere
Viene
Diciamo
De Fogu perché in campagna elettorale di annunciare che hai abbassato d'imposta è un'ottima idea no e quindi
E quindi queste idee che in qualche modo io le trovo hanno camminato come dei
Diciamo semi fecondi dentro l'Assonime e diventano sono incorporate sono dentro e l'imposta sui consumi naturalmente quindi l'idea che la progressività si fa per la combinazione di queste imposte
Esisteva voglio dire qualcosa di preciso su due temi visto che il tempo si è molto ridotto il primo
è l'imposta sul società e diciamo molto stimolato da questo
Libretto
E non dai porti concussioni che io non avevo
Per essere più precisi di quanto ascoltato da diciamo perlomeno abusando lettura la sua i due disse il modo come lui vede concepisce l'imposta sulla società
è che è interesse del dinamismo dell'economia che gli operatori economici che intendano costituire gestione impresa possono scegliere liberamente
Nell'ambito delle forme giuridiche ho fretta dall'ordinamento quello che più si addice al esigenza
Del mercato dell'attività che si svolge il fattore fiscale ad episodi crociani aveva preso a deformare queste scelte
L'aumento della pressione fiscale il rilievo dell'imposta personale progressiva sui redditi rendevano conveniente ricorrere alla forma della società di capitale per pagare di meno
E la società di capitale inoltre non era soggetta imposte sui trasferimenti onerosi questo Vincenzo non ricordava
Da questa disparità di trattamento in una logica di integrazione con reddito personale nasce la giustificazione dell'imposta sul Società che esse io non ho capito bene
Cosce anni contrariamente ad Ezio ti ad altri non considerarla oggetto di capacità contributiva autonoma
C'è un suo famoso esempio lo diciamo logico che dice reddito totale lo stesso stiamo solo parlando del fatto che è una parte i mass cancellata in un posto
Ma non è che nasce una capacità autonoma dall'esistenza
E non si preoccupa quindi di rimuovere con l'imposta compensativa questa distorsione e ha un back stop ed era un ed è un modo per colpire i rischi che trovava quindi favore popolare colpendo pochi che consentiva l'integrazione
La
Questa posizione questa posizione pragmatica
Poi
Attira su crociani forti critiche
Da un atto di vanno nel tranello ogni che in questa impostazione vedevano una critica dell'imposta ma dall'altra dei soci dell'Assonime che dicevano ma come tu hai difeso questa roba che naturalmente a noi ci dà un grande fastidio
Soprattutto appunto per la proliferazione di quei particolari meccanismi società di comodo
Che molto distorce vanno
La considerazione
Attualizzando e che voglio fare questa qua
Una volta che venga meno l'ottica dell'integrazione dell'imposta personale
Il modo di guardare l'imposta sulle società deve diventare completamente diverso
Partiamo dal fatto
Che il concetto di reddito che si è dovuto usare per integrare l'imposta delle società nel
Reddito complessivo da colpire con imposta progressivo quella è una finzione
è una finzione che richiede complicati meccanismi scelte per da ripartire temporalmente i servizi e i costi del capitale della sua usura
Una cosa che con l'esplosione delle componenti immateriali nel patrimonio nella rendimento delle società ha sempre meno senso
Il reddito delle società comparabilità ed è per persone semmai esistito esiste sempre di meno
E il primo concetto quindi che dobbiamo cominciare a ragionare
Intermedi di qualche nozione a presuntiva o di qualche indicatori di capacità contributiva in un mondo nel quale il modello che abbiamo in mente sia quello del beneficio molto di più
Quello dei servizi vocazionali molto di più che non quello di un back Stroppa tre colpi reddito delle persone
Questi concetti che c'erano già ma che oggi secondo me diventano ineliminabili non stanno facendo una grandissima strada collegi di scienza delle finanze ma e tributaristi ma fosse ora che guardiamo tendiamo
In faccia questa cosa ma poi c'è il secondo passaggio
In un ambiente integrato
In un sistema federale aperto e integrato
La tassazione ottima per quello che io circa per quel poco che capisco è una imposta alla fonte e secca
Con il minimo di aggiustamenti per i pagamenti cose frontalieri tal sbordava perché se no il problema diventa molto difficile da gestire molto rapidamente
è chiaro che la Commissione con la sua curiosa idea
Della CCD tutti che consiste
Nel trovare una definizione comune viene detto societario consolidare
Questa cosa fa tutti i Paesi membri consolidarla
In un sistema di Paesi che non ha nemmeno un'azione comune di gruppo e poi ripartire la in base a criteri presuntivi ma scusate prima di fare tutto questo circo
Se seguissimo vedeva di coscia nel tempo sarebbe sufficiente mettersi d'accordo sull'idea sufficientemente semplice di base imponibile non più a reddito
O di qualche criterio presuntivo al suo posto per non fare tutto il giro fino a Bruxelles per tornare indietro io lo chiamo il Leviatano è un'idea completamente sgangherata che non è mai arrivata
Al Consiglio europeo e di cui si finge di continuare a negoziare cretinata se scritte darle quel tributo non esiste
E io non so perché tanti colleghi continuano a occuparsene come se esistesse è un'idea stupida scusate la mia furia ma se questo è il concetto allora l'imposta ottima decentrata
Potrebbe essere una roba riferita a indicatori presuntivi
Come fa l'IRAP per esempio che prende il valore aggiunto o come fanno per i paletti e il reddito i sistemi federali compiuti Carlo una definizione comune viene detto ma poi se lo spartiscono sulla base sostanzialmente delle sedi e dei lavoratori o degli asset
Allora questo è il concetto che
Non potevo non approfittare della presenza di tutti questi professori senza finanza per buttare sul tavolo
Ce n'è un secondo che mi interessa ho ancora due minuti
Che riguarda
L'armonizzazione a livello comunitario dell'imposizione indiretta
In quel magnifico assolutamente ma una sorpresa io non avevo capito che lo insegno brucia gli studenti
La pienamente la distinzione fra tassazione all'origine e tassazione alla destinazione uno dei concetti secondo me più confusi della scienza delle finanze invece
Diciamo questo e lucidamente spiegato in quel magnifico libretto del mille novecentottantadue
Che sostanzialmente costituisce la dimostrazione
Che
Prima dell'integrazione completa dei bilanci ma che presuppone l'omogeneizzazione dei sistemi economici dice cosciali
Non a caso l'armonizzazione come appare nei trattati non è che uno strumento ausiliario
E non a caso l'ultima l'unica parte che è esplicitamente menzionata sono le imposte indirette perché le uniche imposte che si possono ammortizzare sono quelle traslabile in avanti
E quindi l'idea
Che si possa ragionare noi abbiamo un sistema che finge di essere all'origine
Il sistema di imposizione all'origine presuppone che ogni prodotto circoli con tutte le sue imposte attaccate
Eccoci a me dice effettivamente sembra un mercato unico quindi c'è un mercato unico perché non ci son più forti e fiscali
Non c'è bisogno ogni prodotto circola con attaccate tutte le sue imposte indirette e quelle dirette che vi sono riflesse nel pacchetto né reddito che è stato
Sottratto ma naturalmente sul mercato circolano beni uguali con imposte molto diverso
L'unico modo per cui questo
Diciamo si può evitare esse le imposte vanno a sbattere alla fine sul consumo se sono traslate in tutti i passaggi intermedi essere aliquote diventano uguali due in effetti aveva in mente un'imposta sui consumi
E quella diciamo sul valore aggiunto traslabile in avanti oggi questo non si potrebbe fare con la sesta direttiva ma l'idea di fondo
Che è solo di un'unica imposta ottima è quella la destinazione
è l'unica cosa è la condizione per farlo
Lì sì armonizzare le aliquote tutto il resto diciamo è secondario anche perché
E lui ha ragione dice gli effetti sulla mobilità dei fattori sono trascurabili una volta che siamo a Lizzano le imposte sui consumi quindi
Questa cosa che noi scriviamo in un sistema di transizione verso il sistema finale all'origine ma è un'alta cretinata se su quei pedale noi continuiamo a dirci questa cosa che non c'è
E non stiamo lavorando per quello per cui dovremmo lavorare che coscia anni aveva visto benissimo
Grazie per l'attenzione
Anche la sono un po'
Allora ringrazio
E
Cossiga penso alla solidarietà sempre stato questo il problema Gustavo Visentini e distruggendo elabora grazie grazie per
Grazie Bruno bisogna sentire invitato
Poi sono
Faccio una chiacchierata perché consono
Questa materia e quindi non mi impegno scientificamente una chiacchierata
D'altronde era questo che mi avete
Due personaggi
Coceani e mio padre sono di indole profondamente diversa
Anche se sono vere
Quando si incontravano parlavano Veneto per fortuna io so ascolta
Può parlare
Quindi riuscivo a seguire ma al telefono appena è la Coceani
Cossato Excel cosa parlava immediatamente in Veneto
L'indole diversa e l'ho conosciuto bene Coceani perché dolce una persona molto
Facile rapporto
All'università faceva paura
Poi mangiava le parole per cui per noi numerato tour pedone ma era torpedone credo che sia durato molto tempo questo
Ma poi conosciuto in Assonime era pettegolo
Chiamala per pigliare il caffè perché doveva racconta cosa aveva fatto
De Gennaro fu certi punti
Mio padre
Era un padre quindi è chiaro che lo vedo da questo punto di vista ma
Si annoiava se NU di dicevi bene le cose nonché di correggere si annoia
Diversissima da esperienza professionale
Coscia Nieri accademico data un'università molto presto
Ha lavorato come accademico
Papà era operatore va operatore tanto culturalmente erano molto diversi diversi anche di
Formazione culturale
Ma papà che portava la sua cultura e in ogni aspetto su cui agiva
E era molto pragmatico in senso istituzionale in senso di cultura generale quindi
Ha vissuto Liri come una persona
Che poteva essere il ragioniere dei vini solo che aveva la cultura per trasformare
Questa sua attenzione quotidiana
E cioè sono quattro articoli mi pare sul mondo degli anni cinquanta che sono stupendi dove cerca di spiegare che in Italia dopo la guerra in quella sede di
Non poteva che esserci un ente che porta a colpire il risparmio per investire
E dava una certa ma e di un hanno indichi cita che vedi che l'ha vissuto note il consulente che egli ha preparato le parole
E così nel modo di esprimersi verso l'esterno Coceani erano i libri come l'Accademia come faccio io
Papà erano gli articoli tutta la parte sulla riforma tributaria gli articoli sulla Voce Repubblicana
Se tu probabilmente
Hai seguito ho seguito erano importantissime come faceva politico viene nella
Sono una ventina di articoli la Voce Repubblicana che spiega la riforma Cocciani lo faceva col meccanismo deriva
Forma universitaria che diffondeva questa
Porto sempre ad esempio all'ora in quell'epoca un giornalista se diceva una fesseria su quello che stavano facendo sfaldamento veniva subito colto perché
Attraverso i libri di cosce anni veniva portato a conoscenza facile sapere cosa era il problema della riforma universitaria
Perché aveva anche una dote fortissima lo sappiamo noi che abbiamo studiato il suo libro di comunicazione e didattica
Erano diversi anche di posizione
Coceani era consulente della storia so che un certo momento aveva intenzione di allontanarsi e era libero cioè non era condizionato
Perché aveva un suo peso era
Socialdemocratico molto vicino a preti e aveva una concezione socialista graditi di Barsella socialdemocratico come socialista di di
E era molto vicino a queste da tecnico ma molto vicino a queste persone come
Mi risultava dall'Assonime che era molto vicino a Carli a
Stammati ma era vicino anche e ho chiesto a Federico Carli quindi potete ha raccolto tutti gli iscritti ha scritto una bellissima eh cosa ci risulta
E mi dice no ma il risultato non ho trovato documenti specifici ma era legato a me mi portava a tutti gli anni
Ha perché è proprio a sentire la relazione di Carli e poi
Ne facevamo il commento venendo via
E mio padre era un politico luce nove era un tecnico ma era un politico
Scalfari che è uno che nella vita sua sempre trasformato le cose come le vuole a lui
Ne ha fatto il Governo tecnico ma per far partire dal governo tecnico dato
Tecnico vera uno che doveva servirsi anche dei tecniche a trasformare in politica capendo cioè mettendosi al tavolino e non dicendo di me dimmi cosa devo fare
Un esempio tipico che l'ho vissuto
L'ho vissuto in più volte con De Gennaro ed è proprio Andreotti Andreotti vuole ha capito quello che
E
C'è un punto che era comune della cultura dell'epoca
Questi punti di differenza non sono tali vorrei spiegato tale da rompere poiché avevano un punto comune tutte queste persone che
Sapevano essere amici indipendentemente dalle differenze o dalle dimissioni tentavano nelle Commissioni
Un punto che era comune nella cultura dell'epoca il senso istituzionale dello Stato
Assente lo troviamo in tutti gli iscritti lo troviamo nei due comitati nella relazione del Comitato cioè un forte consenso che lo Stato eh in funzione dell'organizzazione sociale
Lo Stato serve a organizzare la comunità
Se oggi
Leggiamo i rapporti i rapporti sono bellissime
Questa occasione punto
L'Olivetti
Pagina facilità che
Andava avanti mi ricordavo quindi vuol dire che erano anche di una tale comunicazione che negli anni
Settanta quando gli ho letti o sessantacinque sessantasette quello peraltro dico ci animerà attorno ai settanta glielo letti per ragioni professionali in Assonime verso rimasti in testa cioè proprio hanno una comunicazione molto forte e sono
Importantissime cioè proprio dissenso istituzionale
Erano tutti e due mio padre ri forse meno De Gennaro tantissimo ma lo erano centralisti fare lo Stato
Il
Mundo
Federale o il mondo non era solo un problema di accertamento centrale ma era proprio
Che era lo Stato che doveva governare il sistema
Oggi
Sotto il profilo
Della visione istituzionale nella considerazione istituzionale dei problemi sociali c'è una differenza poderosa ci sono differenze poderoso primo di tutto il regionalismo non per ragioni
Di di sentire comune o meno per ragioni pratiche
Allora non si fidavano questo io sentivo dire questo era oggi
è una necessità
Tra l'altro lui Craxi alla lega siamo di un centralismo spaventoso in questi ultimi anni convissuto con gli amici leghisti che dicevano tutto strumentali penetri son pieni di leghisti dico agite ne frega cederlo strumentale eh
Forse per sta ancora non lo so noi non si sa più se le Regioni servono
Quelle poche cause che mi è successo di fare alla Corte costituzionale e
Dallo zero vissute molto di più cioè un pasticcio tra Stato e Regioni di competenze che è assurdo
Perché è una sovrapposizione dove lo Stato doveva centralizzare tra l'altro è uscito tardi ma abbiamo un apparato di riforma fatto col Consiglio di Stato che Tobin
Perché
Poi la riforma Bassanini che ancora di più quindi c'è proprio un apparato edili quindi c'è un centralismo poderoso feci
Ma non è la realtà
La realtà forse c'era la realtà di quello che si deve fare una visione istituzionale la Germania lo Stato
Federale è competente solo delle
Antiche regalie la guerra i rapporti con l'estero Hillary tutto ciò che è stato sociale
è
Dei venda
Ma dov'è proprio l'università che io credevo dipendesse dalla Federazione parlando con otto
Due anni fa e dicendo khimar sull'università siete nono di ciò è tanto vero che negli ultimi anni hanno rotto il cartello di seguire una uniformità e ogni Lantella sta facendo cose diverse per esempio noi ad Amburgo tema spiegato
Cioè e totalmente dipendente darle
La dalle Regioni
è lo stato sociale tutto ciò che è stato sociale dipende io ho l'impressione che il problema di dare al cittadino la sensazione che quello che
Trezzo quello che dicevi prima cioè imposta mentre l'altro è quello indivise
Secondo punto è l'Europa ma
Dentro l'Europa nell'Europa è capitato
L'autarchia finanziaria cessata ciò ha creato la globalizzazione ha cambiato tutto quindi anche lì c'è un problema di Europa e di globalizzazione
Questo sono le novità istituzionali che dobbiamo affrontare come le abbiamo affrontate nell'incapacità assoluta trascinamento tanto che si dice corporativismo cioè in qualunque argomento noi non siamo stati capaci di dire
Succederà questo ma ci siamo appoggiati al contingente a reggere ci troviamo
Nieri camuffato in un sistema bancario che non si sa bene che cos'è urbane e via dicendo
è
è il problema che abbiamo perché o usciamo dal mercato comune cioè
Con dal mercato dall'Europa e dalla globalizzazione oppure
Ci costringono a diventare ma ci costringono
Senza capacità di avendo gestito noi
IVA
Del
L'andare al globale
Il secondo
La seconda novità importantissima
è quella che chiamiamo populismo quella che chiamiamo quando le cose sono così diffuse
è
Chi riflette fra chi fa parte
Per ragioni universitarie nella elaborazione universitaria si deve chiedere cosa cioè
E
Comparato ce lo dice il confronto Stati Uniti ti parti neo comma che sono profondamente diversi e Francia capendo
Le pene statalista
Invece il movimenti confusi che c'abbiamo noi e quelli che abbiamo vissuto in questi ultimi dieci anni e nelle forme ipocrite ma alla sostanza era quella eh
L'individualismo Massimo lo Stato minimale
Cioè il cittadino se lei l'ha lanciata da solo è
Lo Stato non serve deve essere solo la parte e questa è un'ideologia è una
Elaborazione che è stata fatta quando si legge la letteratura inglese e la letteratura francese contrapponendo oggi è diventato famoso picchetti
Il colpo l'hanno scoperto gli americani perché francese ne avevano fatto delle detenzioni ottime ma
Ecco ma il personaggio esisteva anche prima personaggio affatto circa sette otto anni fa un'ipotesi di riforma tributaria del sistema
Va fatta cioè l'Accademia se mossa non un se
Perché è importantissimo perché lo dice discutiamone lunga
E che quello che a noi manca cioè immettersi l'altra posizione invece che considero molto retorica ma è è Salento che porta avanti tutta l'altra posizione cioè loro le discutono
Se si va
Alla alla
Al fondo chiudo subito non se si va
Io sono gli Stati Uniti che anche di lavorazione forte ITI parti richiamiamo così ter comodo
è la Banca centrale va eliminata Bagnuli create ma non lo dicono come slogan potrebbe dirlo Grillo cioè una elaborazione fortissima attorno a questo
Che
è il motivo per cui negli Stati Uniti appreso moltissimo picchetti perché nell'ambito della cultura universitaria accademica non me la posizione dei Tea Party che però hanno scritture importantissime ma e quest'altra cultura
Che io condivido di più l'altra è utopia fa parte delle utopie ma certamente ha un peso e questa è una realtà nuova
Che c'è nel nostro Paese sottostante perché cioè perché l'abbiamo vissuta noi nei cinque sette anni passati eh
Acchiappato che puoi
Fa i condoni fai le cose non paga le tasse
Però siccome il coraggio non c'era di dire apertamente come che partirà camuffato
Basta prendersi la legge dedico una perché son quelle che seguo di più sulla revisione contabile le sanzioni non ci sono non si possono applicare
Non ho prendete la sanzione amministrativa la sanzione poi penale sul prospetto
è assurdo si dice che la sintesi che c'è l'obbligo di fare è sanzionata solo sei diversa dal testo e apportate intero che sono un volume di cento pagine ma no no no no no non ha senso
Tornando al breve della certificazione della cosa Antonio alla certificazione
Ce l'ha fatta mettere in Assonime è un americano perché oggi sotto il nome dirlo diverso ma è certifica significa che io come obbligazione riassumo quella di darti
L'affidamento che è vero il Bilancio per cui se non è vero tocca a me revisore dimostrare che sono stato di vigente per le si dà prova in
Lei cioè qui devo io provare che lui è stato negligente ho già perso con la nostra causa forniture o dieci anni ho già perso l'onere della prova quindi è svuotato
Quindi c'è un'ipocrisia spaventosa
è
Allora
Ecco
Guardate che quello che loro ci insegnavano lavoriamo mettiamo in fila aiutiamo a creare le istituzioni oggi invece ci troviamo
L'individualismo estremo
Contro il corporativismo
E da qui se non ne usciamo e tocca a noi mondo universitario anche a rischio di essere intenti
Di come ci insegnavano rischiate vite buttate lì tirate fuori ma di usare di tirare fuori perché se no non c'è ecco basta
Franco-tedesca
O debordato
No no
Cento nulla della consulenza e servizi recita
No la controversia noi allo demanda Hong Kong no guardate la controversia che è anche emerso è come quell'altra Visentini e e la Malfa io non ho mai capito bene
Dovrete perché c'è una
Il mio padre c'era una certa
Personalizzazione recuperi individualità capriccioso in qualche maniera non
La Malfa gli dava anch'io perché me la Malfa faceva politica è l'unico valore non la voleva fa in quello stesso modo ma poi erano d'accordo così nel caso dell'amministrazione cioè che
Cocciani voleva far prima l'amministrativo e poi lo sappiamo oggi qualcuno aveva detto
Che Cocciani si era disilluso dalla riforma e quindi appuntato a dire facciamo testo unico e l'Amministrazione quindi era un modo per uscirne non era un modo perché chi ha fatto più di tutto dell'Amministrazione a mio padre
Poi in realtà era diverso il ma sul punto
Come nodo poi sui singoli punti questo no no ma lì c'era un pragmatismo di mio padre sotto un certo profilo cioè
Mio padre mi sono scordato prima di dirlo la riforma tributaria era fortemente connessa con la riforma delle società
E il tentativo fortissimo che poi è fallito
Era quello di rompere il monopolio bancario risulta da tutti i documenti compreso questo aliquote sulle obbligazioni fruire uguali eh
Il credito di imposta e per favorire la formazione dal bar del risparmio banca del risparmio di borsa per sviluppare la borsa di una forma indipendente
Quella c'è stata una nobili poi proprio me l'hanno una lobby nascosta di Mediobanca quale Cuccia
Quando sono andato a presentarmi molto simpatico era allievo rilevante quindi lavorato per tre anni come Violante è quindi per me era è quando mi ha detto
Sondato per dirgli cioè come Assogestioni
Mi faceva piacere se lui era d'accordo io fossi Presidente ad Assogestioni ma invitato siamo stati là un'oretta ma raccontato un sacco di cose e poi uscendo va detto guarda se la Borsa funzione come voi volete io chiudo arte
Che è proprio
Così era nato così era nato con questa concezione Beneduce però non ce l'aveva in testa
E
Quindi su quel punto era fondamentale la riforma e mio padre puntava a più pragmaticamente Anna dalla
Anche
Non è una forma pragmatica è una diversa io farei la stessa cosa non avendo un carico operativo eh
Farei più l'accademico cova fatto crociana e quindi non era una questione di capacità ma di un ruolo
Il diverso ruolo di chi si presenta come Università e ti fa il quadro deve diffonderla questa posizione di sistema affronterà che era il motivo per cui poi non litigare era il diverso ruolo e attenti
Scusate
Questo trofeo
Nomina
Dichiarazioni
Relazione
Professor reso tra pubblico e
Poi
Anomala
Io purtroppo per
Degli altri
Oltretutto in questa operazione

Sì molto tardi diciamo stanchi almeno io non lo sono
La mia nota scritta di quattro pagine non è analitica si limita a porre un quesito quindi dovrei riuscire Presidente sarebbero
Ma non senza esprimere
La la gratitudine a utenti che a Bruno a Bruno Bises chi è intervenuto finora
Perché davvero mia Miani hanno fatto meglio capire
In quale senso il il professor cosciali che inciso ad alcuni di noi presente qui all'economia politica in quale senso avanzo una proposta apprezzabilissima
A il sei obiettivi
Di cosciali possono non di meno apparire molto interni alla fiscalità
All'assetto del sistema tributario considerato quasi
A se stante insomma l'ottimo sistema tributario sembra ricercato indipendentemente da ipotesi
Sul dinamica e struttura
Della economia italiana della stessa spesa pubblica in particolare della spesa pubblica
Una parziale eccezione evidente
Nondimeno forse parziale ed è nel raccordo con la programmazione
Uno dei sei di criteri obiettivi di metodo
Del professor crociani almeno due dati fra loro connesse spingevano a quella che ex post come si dice
Col beneficio no
Se siamo tutti bravi
Si rivelerà una sottovalutazione delle tensioni fra capitale e lavoro a far tempo naturalmente dall'autunno davvero caldo del mille novecentosessantanove
Riverbera andò si queste pensioni sulla spesa pubblica segnatamente sulla spesa pubblica per finalità sociali
Due dati insomma il primo dato che alla base di questa sottovalutazione che regola l'italiana cresceva come sapete ora abbiamo statistiche nuove dal cinquanta al sessantadue al ritmo formidabile
Insomma medio annuo del sette per cento circa la stessa cosiddetta congiuntura sessantatré sessantacinque quindi il primo shock salariale
L'inflazione salita su base mensile all'otto per cento
La una stretta monetaria della Banca d'Italia di Carlino criticatissima
Migliori economisti
Del nostro Paese ecco la stessa congiuntura si risolse chi non modestissimo rallentamento del del PIL
Allora
Quattro virgola sei per cento all'anno nei media nel triennio secondo le nuove stime seguito lei ci ha offerto
Il secondo dato non devo illustrarlo insomma
Conoscete a fondo nell'ordine i conti della pubblica amministrazione
Erano in in sostanziale equilibrio ora il trend perverso micidiale che dagli anni Settanta oggi a progressivamente ridotto pressoché a zero
Il tasso di crescita del prodotto potenziale dell'economia italiana dissestato i conti pubblici
Credo si possa dire che non mente allora previsto
Non lo previdero gli economisti della programmazione io prima che sono gli atti al CONI Cipro Giorgio fumare
Il mio amatissimo Paolo Sylos la Banca d'Italia per certo non
Non lo sono evidenti
Credo che non lo prevede professor cosce questo disastro
Non lo prevede forse anche per una validissima ragione
Che gli a mio avviso davvero modestissimo fu essendosi considero economista sì ma soprattutto esperto del sistema tributario anche nel senso del suo facilmente o rifacimento
Sul piano dell'amministrazione della RAI
Scrittura delle norme sono il professor campano definito un tecnico e se arrivato Peppino la memoria
Oltre quaranta anni fa noi studenti
Apprezzavamo del suo magistero proprio perché questa
Serietà
Questo suo non proporsi come un tuttologo
A differenza di altri docenti avremo modo di
Riavere insomma come insegnanti che ci sembrano generici
Non c'è scritto nella mia nota e quindi mi prendo trenta secondi per raccontare un episodio
Credo che
Il Ministro del Tesoro fosse Pandolfi
Quando si organizzò una cena di lavoro
Invitò qualcuno la Banca d'Italia il Governo doveva Banca Italia credo fosse baci il mio me e Tommaso Padoa Schioppa questa cena
La cena fu un fallimento totale
Perché Pandolfi non seppe governare il tavolo
Luigi Spaventa
Amatissimo Nino Andreatta si beccarono per tutto su per tutta la sera e non concluderemo nulla alla fine nella scena io ero dietro lo scenario raccolga Tarcento all'ospite
E cascinali stringe la mano quattro volte e gli dice ministro chi paga
Questa sera Pandolfi imbarazza risorse d'Ampezzo al Tesoro allora crociani un'altra frecciata micidiale ma che gli dico io e mia moglie aveva anticipato che avrei partecipato attiva importantissimo
Riunione decisiva per le sorti e progressive dell'economia italiana resta il quesito avvio a concludere
Insomma sono scherzi del non fare non sono domande non porsi ma insomma cosa avrebbe pensato coscienti
Se avessi ante venuto il problema economico italiano di oggi come problema di crescita no come problema di crescita
Quale esso è
A mio avviso indubitabilmente dall'anno orribile mille novecentonovantadue
Il bilancio pubblico è stato uno dei principali fattori che hanno frenato lo sviluppo delle economie italiano dagli anni Settanta sino al ristagno della produttività nell'ultimo ventennio che ha ucciso
L'esplosione della spesa pubblica ha costretto la tassazione a un inseguimento
Spesso vanno sempre affannoso l'indebitamento ha impresso a spinte
Allo IAL sono i tassi dell'interesse ora l'aumento della pressione fiscale da un lato l'alto costo del capitale dall'altro
Penso che abbiano ostacolato e forse distorto gli investimenti privati mentre quelli pubblici e questo è un punto a mio avviso fondamentale in infrastrutture
Addirittura si sono dimezzate o quasi rispetto al PIL e oggi non arrivano nemmeno a manutenere
Il il parco di infrastrutture esistenti allo stesso tempo come sapete benissimo la spesa corrente saliva sì per soddisfare genuina domande sociali sanità attenzioni
Le rivendicazioni della classe lavoratrice italiana insomma fondatamente
Ma questa spesa pubblica si dilatava
Nelle tre componenti che io odio intrisa di sprechi acquisti di beni e servizi apprezzi esose
Personale in alcuni casi di dominante delle pubbliche amministrazioni trasferimenti
Vari inutili
Qui
Il dato che mi fa piangere dello intrigo alcuni amici meno ne possono più di falso
Nei soli anni due mila queste tre voci sono passate dal venti virgola otto al picco del ventitré virgola tre per cento del PIL nel due mila undici
Mentre avrebbero potuto e Tom Tom ridursi
Per questa via la produttività e di conseguenza la crescita dell'economia sono state mortificate naturalmente vi sono state altre determinanti
Concludo davvero i andando ad Adamo insomma il caso italiano con ferma da questo punto di vista forse avevamo smetto
Insomma il ruolo dello Stato e quindi della finanza pubblica nell'economia è in primo luogo questione di spesa
Le spese diverso non sono sicurissimo ma ricordo agli esperti le spese possono avere affetti sul livello di attività e sul potenziale di crescita di un'economia superiori
Agli effetti della imposizione
Insomma le imposte seguono le speso e funzionalmente anche ne dipendono ne dovrebbero difendere
L'analisi della proposta concernenti la spesa dovrebbero precedere coesive
Sulla imposizione non sempre così
Anche nella migliore scienza delle finanze ecco di quel sito insomma se avesse assistito questo scempio
Roma alimentato in notevole misura le uscite pubbliche forse il professor crociani ci sarebbe proposto come Presidente di una vera seria Commissione
Sulla spesa prima che di una rinnovata Commissione sui tributi
Col suo rigore e con la sua competenza forse avrebbe non poco contribuito a
Frenare tagliare tagliare
Quelle tre voce quelle tre voce di uscita diverse dalla dagli interessi a dalle spese sociali
Arrendere la stessa spesso associare almeno inefficiente e a orientare le risorse resi così disponibili in una duplice direzione cosa che
Questa
Stasera non stanno
La direzione è quella di risollevare gli investimenti in opere pubbliche
Piuttosto che cercare di eccitare contro qua si confonda addosso confronto l'approvazione
Per l'approvazione mattinata
Se si va bene a questo è una volgarità e quindi è bene che non l'abbiamo sentita
Risollevare gli investimenti in opere pubbliche e ridurre la pressione fiscale divenuta da questa nostra economia insostenibile
Grazie
Grazie
Organica
è un'azienda e lo citando elevatissimo brevissimo perché
Io vedo i volti disfatti dei sopravvissuti
Capisca vite non si può parlare del più di tre quattro minuti quindi avete tutta la vita comprensione
Beh
Io posso dire una cosa
Il mio tema agli ostacoli sociologici alla riforma tributaria
E un tema che diciamo rivaluta cosciali
E in qualche modo lo salva dalle critiche che
E indirettamente ci è chiaro sono provenute da tanti relatori
Sembra quasi crociani fosse un illuminista che non si rendeva conto della realtà e che ha fatto questo bel progetto che poi fallito quindi evidentemente non solo non aveva capito che le forze sociali gruppi di pressione non avrei reagito ora questo non è affatto vero perché nella soprattutto nella seconda metà degli anni Sessanta quando ci si stava avvicinando
Alla riforma devo dare conoscenze a parte che a noi tutte le mattine ci raccontava credo che succedeva lotteria da voi ha cominciato contro lo stile dell'epoca e lo stile dell'uomo che era molto riservato ha cominciato a scrivere
Spiegando quali sarebbero stati i motivi del fallimento di questa riforma diceva preferisco l'ho detto anche qualcuno ripetuto
Alema mantenere lo stato dei lavori come un progetto Meda come un testo che rimane nel tempo eccetera eccetera
Per tosto che vedere una una applicazione puramente formale che poi non ha incidenza perché ci sono tutti quei discorsi che
Sono stati già fatti e quindi io non ve li risparmio prima di tutto sull'organizzazione tributaria nel sistema di fiscale del sistema della del
Delle ministeriale eccetera perché sia a livello centralizzato perché bisogna abolire alcune direzioni generali eccetera e sia a livello territoriale perché invece giustamente al sud abbiamo un personale molto più ampio
Che al nord rispetto alla popolazione insomma tutta una serie di questioni che noi intervenissimo evidenza che i non si è trattato di un fallimento di cosciali e che purtroppo è il fallimento del sistema cioè i politici che si si interessavano
I gruppi di pressione che si muove in un premiazione
D'altra parte sappiamo purtroppo diciamo minimali che c'erano allora non credo che siano scomparsi anzi mi pare effettive le forze che si oppongono a alle riforme serie e
Ai lavori insomma alle attività produttive siano siano somma evidenti ancora di più adesso
Per cui lui dice chiaramente esempio mille novecentosessantasette
La maggiore preoccupazione e che la riforma venga realizzata sul piano legislativo senza creare ingessare i presupposti tecnici e amministrativi determinandone il fallimento quindi io io con questo
Brevissimo interventori sta finendo
Rivaluto conoscenze spendo una parola in suo favore dicendo non era un illuminista che così in fatturato diceste idee diceste
Tra l'altro va a livello mentre un sistema fiscale corretto imposta personale sul reddito sulle società c'era questo discorso del
Del dei poteri locali lui io penso io francamente ero d'accordo con lui nel senso che lo vediamo noi abbiamo
Non so se settanta quante migliaia di sistemi fiscali diversi e diversi
Ne nei diversi comuni insomma il caos completo
Mentre invece lo diceva no le imposte vanno gestite a livello centralizzato e io non sono preteso ancora anche se capisco
Che poi c'è tutto il discorso che magari il Comune si deresponsabilizza Maranta deresponsabilizzato anche se il tributo i suoi soci a finire predicando insomma cose
Quindi se ora lei era un discorso sono darete
è molto sensato molto logico che però appunto ha trovato i nomi per esempio a parla molto delle resistenze dei poteri locali Marche ricevo dei locali e lo tutti i deputati hanno tutto il Parlamento la loro parte
Che ci sono i collegi elettorali quindi sono c'è un grande realismo soprattutto appunto una volta che
Lanciato il progetto lui ha sperimentato concretamente l'esistenza di questi ostacoli neri il fallimento non noi dobbiamo dire noi che ci fecero diceva lui che ci sarebbe stato e quindi fare
Ma a tre sono diverse forze perché da un lato il i il Ministero non se occupatore quindi perché per lui la cosa fondamentale era la dalla preparazione del personale devo sistema completamente diverso che era
è quel e poi anche lì tutti educazione dei del contribuente la trasparenza evitare illusioni insomma tutta una serie di cose terrestri
Beh anche anche vedeva dai relatori invece effettui riduce
E certe oggetto quindi diciamo la mia la fai questo pericolo che io con cui intervenire
Cioè io io rivaluto cedola Doldo do una nuova
Come dire vernice a al al al
All'attività di Kociaj che non era un un un semplice
Illuso ormai si rendeva dove esattamente della situazione tant'è vero che l'avrebbe in teoria io ricordo che lui diceva che se non fosse stato per il fatto che bisognava introdurre l'IVA
Non ci sarebbe neanche fatto tutta questa riforma per l'Italia questa ce lo diceva spesso insomma visto quindi no ecco io mi fermo qui e spero di non avervi annoiati troppo
Solitamente il
Responsabile
Un attimo
Viterbese
Dicevo era
Sit-in ma quello che vuole gelosamente apprezzo volevamo anche vagliato
è stato
Però devo ringraziare il professor misure specifiche
Che mi consente di intervenire innanzitutto
Questo basso deciso a una mia esigenza io
Non sono
Un allievo di crociani ma è noto ho studiato con lui firma non sono lieto di recenti naturali con i tecnici ma quando noi arrivo a Roma
Tizio ospitò conosciamo elargiti fino al marzo ed hanno ospite
Quasi subito lo io diventato per voi
Una specie di
Una specie
Di comunque lunghe dire
Ma benevolo tutore lui ci ha seguito erano stranieri io lo
L'ho sentito sempre così tant'è vero che poi quando è morto Micheli
Chi ci ha presentato in Facoltà coscia
è stato sempre lui a fare questa funzione di
Sostenitore al di fuori del rapporto
Del discepolo col maestra ma proprio perché era un rapporto umano
Va beh M. e noi ci siamo persone ahimè siamo la personificazione all'ordine grazie
Grazie no ma è la separazione è tecnica ma non è assolutamente anzi c'è complementarità in molti aspetti
Allora io mi limiterò meno
Tutti hanno parlato degli aspetti fondamentali di questa relazione
Per gli aspetti sostanziali del Progetto il sistema tributario e anche dell'aspetto fondamentale della formazione della creazione di una nuova amministrazione di una nuova struttura
Ma c'è anche ci sono anche alcuni dati sulla visione percorsi anni personalmente aveva non solo della struttura dell'amministrazione dei come dovesse essere formata
Ma anche delle modalità dell'azione
E ci sono indicazioni direi indubbiamente positive che hanno avuto successo la meccanizzazione come la chiama qua insomma la informatizzazione questa avuto successo del
L'anagrafe tributaria è un dato positivo mai è stata anche importante quell'idea
Del distinguerei controllo formale dal controllo sostanzia
Quindi la liquidazione adesso la chiamiamo la liquidazione della dichiarazione di controllo formale forse in parte in qualche modo anche l'accertamento parziale
Come attività diverso dall'accertamento sostanziale quello finale
E qui ancora direi che andata abbastanza bene il suggerimento che c'era
Avuto successo è che c'è un altro passo
In cui
Qui ci si rende conto che il passaggio a una fiscalità di massa è comporta comporta il problema della scelta della selezione dei controllanti
Che è un problema gravissimo e che qui c'è la prosa e dovrebbe essere
Secondo criteri si potrebbe dire quasi meccanici dice fasce è male
Poi ci si rende conto che un margine di discrezionalità tra virgolette ci deve restare e infatti
I criteri selettivi che erano la risposta acquisto
Problema B e funzionano
Parte poiché resta sempre il problema della scelta e qui
La la soluzione
A livello giurisdizionale la soluzione che ha dato l'apparato l'organizzazione l'Amministrazione e che non c'è il sindacato non c'è tutela
Cioè la scelta deve restare
Discrezionale
E qui e quindi si apre una un po'una voragine nella nel sistema dal punto di vista giuridico
L'altro tema che mi sembra interessare molto questi anni di contatti personali da evitare
Nessun contatto personale tra il contribuente l'Amministrazione perché sono solo guai
Perché per l'Amministrazione lavoro in più e poi magari di imbrogliano beni contribuente comunque voi non noi Santone abbastanza preparato se poi c'è un uno che lo assiste peggio perché quello è il Paese probabilmente uno
Che combina guai quindi
Allora eliminare il concordato è questo
Nei primi anni è stato fatto poi però carsica mente
L'adesione del contribuente riemersa anzi più bella che prima e più forte che prima
Che quindi qui
Direi che il suggerimento è fallito
Ma c'è un altro aspetto perché questa idea che il contatto personale va evitato è in controtendenza rispetto all'evoluzione del diritto amministrativo
Diritto amministrativo
Per la legge generale sul procedimento amministrativo in poi è tutto a favore invece dal democratizzazione del rapporto la trasparenza
Il contraddittorio e il contraddittorio il principio del giusto procedimento a livello comunitario del
Diritto nei principi della
Che ormai la Cassazione afferma come principio generale ormai dalla norma sulla
Sulle ispezioni sul termine perché il contribuente possa contraddire sui risultati della dell'ispezione la Cassazione sta traendo un principio generale
Tutte le forme di esercizio dei poteri e richiedono un momento di contraddittorio prima della certamente
Allora sembrerebbe anche qui del tutto
Inutile la
Né la posizione però se noi crediamo esiste un istituto che forse c'è sempre stato così è la l'attenzione al verbale di constatazione
Che poi da nasce dal dall'oblazione delle sanzioni
Dai dati tecniche di estinzione della sanzione per evitare che cosa in contatto per evitare il lavoro dell'ufficio per evitare la della trattativa il quindi di abbuono le sanzioni se paghi
Che
Un
Una soluzione non si sa quanto positiva ma che qui forse emerge e
Legata però un altro aspetto la disciplina delle sanzioni anche questa equità considerata
E l'atteggiamento del rapporto sulle sanzioni
Beh innanzitutto pone come principio la pregiudiziale ancora che poi fu abolita ma
Soprattutto sembra
Escluderei totalmente quegli aspetti della
Del profilo sanzionatorio che oggi vengono utilizzati per far funzionare il sistema delle adesioni agli atti dell'Amministrazione cioè la sanzione non più come
Afflittiva né come indennitaria ma come strumento di colazione indiretta e allora forse poi il discorso si riapre sulle sanzioni oggi il problema delle sanzioni attuale bisognerebbe qui vedere il tutto perché
Da due a quattro volte e tantissimo
E allora diventa decisiva al momento uno riceve il verbale di constatazione da due a quattro
E epicentro rispetta l'aiuto al sesso all'ottavo anziani quel casello Paolo addirittura Hayward pago perché se vado a contestare col rischio molto di più tutto questo mi sembra lievemente squilibrato forti e non c'è qui
Qui c'è la proposta di eliminare il contatto personale ma non è questa visione delle sanzioni e questo credo che sia un dato positivo
Grazie per avermi consentito
Però e poi come Parlamento
Dunque il tema che io ho affrontato è quello della finanza locale
La finanza locale che nello stile nello stato dei lavori della Commissione nel documento elaborato da coscia anni il tema è stato
Affidato al Sergio scrive però c'è un fatto che all'interno della
Relazione del documento distese c'è stato a scusa
All'interno del documento di stridente c'è stata una dichiarazione una dichiarazione di coscia anni
Che ha precisato che e la Commissione avrebbe esaminato il problema del SIS di studio lo studio del sistema
Tributario nel suo complesso
E dopo aver stabilito il fabbisogno complessivo degli enti locali in relazione alle funzioni loro attribuito bisognava stabilire i diversi tipi di entrate da attribuire agli enti locali che il riparto
Dovrà comprendere le imposte proprio le partecipazioni a tributi erariali e contributi sarebbero i trasferimenti dal bilancio statale
In modo da garantire la copertura delle spese locali
Lo Stato avrebbe potuto cedere l'intero gettito di alcuni tributi agli enti locali e il riferimento all'imposta sugli incrementi patrimoniali con questa dichiarazione cosciali
Aveva presentato una riserva personale che voleva fosse discussa nei suoi contenuti dalla Commissione e che si inserisce proprio nel documento di stile
Già è stato detto che nel mille sessantaquattro il Ministro delle Finanze all'epoca aveva nominato un comitato di studio
Però a causa delle discussioni sul contenuto della riforma progressività della tassazione personale tassazione patrimoniale
Eventuale imposta sulle spese coscia anni si è chiese al ministro pareti dell'epoca di essere esonerato dalle dall'incarico questo sembrerebbe molto poco
Io sono andata alla biblioteca della Banca d'Italia e ho trovato questo
Questo articolo sulla rivista dei dottori commercialisti del sessantasette
In cui proprio cosciali scrive solo di finanza locale
Allora lui aveva proposto l'istituzione di un'imposta reale commisurata al valore patrimoniale che però era stata sostituita dopo le sue dimissioni dal Comitato
Da una imposta sui redditi patrimoniali e da contributi statali per il finanziamento e da per il finanziamento
Ah credevo che sono sempre Nemi ecco
Unione da dir qualcosa
Si eredita diritti patrimoniali da contributi statali per il finanziamento del della finanza locale
Conosciamo le ricordava poi tra l'altro qui imposte nette l'hanno detto altri che il programma di sviluppo economico aveva previsto la richiesta alla Comunità europea di una proroga di due anni per l'introduzione dell'IVA
E quindi e poi comunque lui non era d'accordo che la Commissione avesse deciso là sopra
Sia una delle imposte comunali di consumo assolutamente
Inoltre
Progetto di riforma estendeva quindi la revisione dei tributi locali all'imposta indiretta con un aggravio di oneri secondo cosciali
Questo Progetto gli appariva irrazionale mentre è stata sarebbe stato preferibile lasciare l'imposta comunale di consumo nella fase al dettaglio
Sottolineava inoltre la grave situazione degli enti locali per cui le entrate all'epoca servivano soltanto a pagare gli interessi dei debiti oppure alle spese per il personale
Negando alcun autonoma politica di spesa era contrario al ricorso delle all'indebitamento qui da dire una cosa piccolissima che fino al
Mille novecento settantasette
E gli enti locali gli enti locali si potevano
Fine si potevano finanziare
I Comuni fino al mille novecentosettantasette potevano contrarre mutui a pareggio dei disavanzi economici dei bilanci di previsione
Siccome la Cassa depositi e prestiti poteva intervenire soltanto in parte in ritardo i Comuni e le Province fecero ricorso ad anticipazioni a breve
Presso gli istituti di credito a tassi elevati questo fino al mille novecentosettantasette
Comunque per concludere un pochino
Riteneva impronte quindi importante procedere nel campo della finanza locale con maggiore gradualità
E bisognava iniziare ad accrescere il controllo qualitativo e quantitativo delle spese locali prima di tutto sviluppare allentamento inattuali entrate con maggiore responsabilizzazione amministrative
E i contributi dello Stato dovevano garantire ai cittadini un livello minimo di servizi
In conclusione dunque
Gli enti dovevano conservare una limitata autonomia delle proprie entrate che non possono che essere tributarie il gettito dell'imposta sui redditi patrimoniali
E sugli incrementi di valore patrimoniale
Non era stimato sufficiente si riferiva all'importanza di mantenere l'imposta comunale di consumo ai Comuni in conclusione cosciali riteneva che per la finanza locale
Il progetto di riforma dovesse essere ridimensionato
Considerava opportuno rinviare il piano di risanamento radicale della finanza locale inattesa della riforma de dell'istituzione delle Regioni che Luis deteneva come una con paura
Da un punto di vista fiscale
Dici con paura
E
Per il momento suggeriva di abolire l'imposta di famiglia compensando i Comuni del mancato gettito con la riforma dell'imposta comunale sui consumi
Il da rivedere era la stessa partecipazione
A degli enti locali e tributi ore regali poi ho lasciato un piccolo una piccola sintesi perché ho esaminato a dir la verità molto interessante il documento distese è moderno in alcuni aspetti veramente interessante
E però non lo so trentasei
Grazie del centrodestra ecco e poi ho parlato parlavo della riforma del
Della finanza locale e l'importanza anche del fatto della programmazione che qui è già stato detto
Programma economico nazionale per il periodo sessantasei settanta che affronta anche il tema della riforma del sistema tributario e della riorganizzazione della finanza locale
Poi avevo messo una bibliografia dove ci sono tutti i nostri
Tutti i nostri amici va comunque
C'è stata distribuita se
Grazie grazie a voi scusate
Desidero anzitutto ringraziare il professor lobbies avesse il Dipartimento
Di
Giurisprudenza di Roma Tre e per questo interessante bellissimo convegno
Che è nel cinquantesimo anniversario della relazione sulla riforma tributaria e anche quasi a trent'anni quasi trent'anni dalla morte del professor coscia anni
Io non mi fermerò sui contributi scientifici del professor Coceani vorrei soltanto
Espone qualche aspetto umano di come lo conosciuto ecco impressione gli affatto riusciamo contatti ho conosciuto
Professor coscia nel mille novecentosessanta sono stato uno dei suoi primi assistenti
Ne ha
Presentato all'utilizzo differenza qui presente professor Pedone che allora naturalmente non era professore ma era anche dubiti assistente
Volontario che io incontrai casualmente un pomeriggio all'università e Luisa se vuoi puzzo lavorare attivo il professor Coceani professor cosciali ho il piacere di avere qualche giovane che lo aiuta eccetera e così
E così andai poco nobili e che impressione mi affatto a secco
Al
Era abbastanza diverso direi da tanti professori che all'epoca
Per varie ragioni anzitutto direi quella sua estrema disponibilità
Capra con i suoi assistenti attualmente anche con gli studenti la sua semplicità di espressione la sua pacatezza
Molto diverso
Da altri professori anche molto Fallica tonante molto illustri che c'erano a quell'epoca ma che però
Era quasi
Inavvicinabili no molte volte per
Migliaia di impegni che arrivano anche Proust ho coscienza dei suoi impegni ma l'università era il primo impegno quindi furia naturalmente all'università sempre disponibile credo che non abbia mai mancato una lezione o come sa a me salvo due brevi periodi per ragioni di salute ma certamente non per intendi extra universitari come dicevo la differenza di quello che succedeva con altri professori che invece temo andavano occulto spesso gran parte una buona parte dell'attività didattica i loro collaboratori e assistenti eccetera quindi questo
Era un primo aspetto ecco un altro aspetto era quello come dicevo prima aveva sua semplicità
Che invece da altri maestri dell'epoca non c'era perché c'erano alcuni che si ritenevano
Grandi studiosi grandi maestri riguardavano un po'dall'alto in basso i giovani e così via
Si esprimeva in modo
Molto semplice pacato a differenza dei toni spesso infatti ci nuovo roboanti che avevano certi maestri e anche illustri insomma
Io ho conosciuto ma che so volevano farsi CIPE la loro presenza
Molto
Molto bene ma
Diciamo a parte queste cose siamo più impressionisti e qual è poi
La vera Ravera importanza
Che credo io ma tutti tutti noi li abbiamo tutti i Comuni sull'assistenza abbiamo
Notato diciamo di attività direi che è proprio il suo senso per dovere insomma no senso del dovere e il senso dello Stato
Si vedeva chiaramente no l'influenza austro-ungarica sappi so chiarirlo questo francamente la grande tradizione Abbas Burgin caro dove gli imperatori era il primo impiegavo dello Stato l'aveva il suo orario di lavoro e stava ore e ore al tavolo Isonzo Torda giugno giorno tutti i giorni mattina e pomeriggio perché era
Il primo impiegato si sentiva diciamo questa tradizione che in altri
Che in altri maestri diciamo non c'è
Adesso assolutamente impermeabile a dire a tutte le pressioni raccomandazioni etc che dei miei colleghi sapranno che lui apriva alle lettere di raccomandazione alla fine
Le faccio orda di dopo aver fatto gli esatti riappropria andato Cuesta bene questa dopo questo è stato bocciato dal TAR eccetera prezzo Da Empoli che è qui presente vi votate Area
Questi erano i suoi aspetti più diciamo umanistiche io ho notato
Ma
Veniamo un momento molto brevemente alla riforma tributaria ecco qui mi riallaccio a quanto diceva Da Empoli la verità è che il professor cosciali voleva fare una riforma seria questo è il problema
Perché allora mille novecentosessanta dunque
C'era stato il centrosinistra no al potere riforme di tutti i generi perché in Italia le riforme sono il vero alibi ai politici o per non fare poi niente su una cosa puramente propagandistica lo vediamo oggi insomma no quello che sul cento noi invece vogliamo fare una riforma seria assetto una persona seria e quindi avrebbe voluto che la Commissione potesse fare degli studi adesso il suo tempo avesse dei mezzi finanziari ricordo un atleta forse sarà ricordato una letta piuttosto risentita che lui scrisse al Ministro delle finanze
La relazione è riportata volume dove alcuni esisteva comunque non è stato dato nessun fondo nessuna disponibilità finanziarie io ogni membro ha dovuto fa i lavori a sue esperienze diceva utilizzando e dopo non so otto mesi la Corte dei conti non ha nemmeno registrato il decreto di nomina o che le condizioni zona cerchiamo
Di fare
Le cose ecco quindi ripensando a queste cose non oso pensare quello che il professor conscia di penserebbe oggi fronte all'attuale situazione Italia
Dove sia ancora ulteriormente peggiorata la situazione di allora dove persino la materia fiscale la severa
Materia fiscale è diventata oggetto di propaganda elettorale politica uno le varie parti senza che si faccia
Si faccia niente di concreto cosa avrebbe pensato di fronte a un balletto indecente delle imposte su a casa questo che abbiamo visto negli ultimi Ghezzi dove la gente lo ci capisce più dirette Lattanzi l'aiuto lattari sì la Yvonne quelli
Insomma si tratta solo di creare il sigle Rossi
Si lanciano sigle acronimi ecco questa è la riforma
Che fanno questi nostri beveva pazzi politici questa è la riforma ecco non oso pensare come dicevo quello che
Coscia
Penserebbe di questa gente
Già i suoi tempi naturalmente aveva avuto dei contrasti ma allora diciamo di fronte a questo desiderio e oggi bisogna dire allora c'erano perde persone serie tutto somme
Però
Non non si faceva avevo le riforme forse non servirà a fare le riforme azzoppa un po'più di decenza diciamo rappresentazioni
E allora consentite ascolta di concludere questo mio intervento avrete visto
Nella materiale distribuito questo centro studi Cesare Coscioni degli obblighi tenuto istituire insieme professor fedele cambia preparato col statistico procure eccetera
E credo che se qualcuno di voi sarà interessato soprattutto di inviare e dire ai giovani che vogliamo che ancora io spero che ci siano che vogliono studiare un po'seriamente le cose ex vogliono contattare questo centro studi troveranno parecchio materiale interessante che forse non si trovava tanto facilmente
Da altre parti vi ringrazio
Allora grazie a tutti prestasse anche per aveva resistito fino all'ora tarda quindi domani mattina alle nove e trenta