21MAG2014
intervista

Don Ciotti: "Mi levo il cappello davanti all'impegno di Marco Pannella. Questo paese gli deve molto"

INTERVISTA | di Roberto Spagnoli RADIO - 15:00. Durata: 8 min 33 sec

Player
"Ho sempre sostenuto Pannella.

Ci mette la sua vita, la sua passione, la sua forza, il suo impegno.

Si può essere d'acordo o meno su alcune cose, ma io mi levo il cappello, con stima e affetto.

A questo signore, questo Paese deve molto".

Lo dice don Luigi Ciotti, a proposito della battaglia per l'aministia e la giustizia, a margine dell'8ª conferenza annuale della International Society for the Study on Drug Policy.

"Don Ciotti: "Mi levo il cappello davanti all'impegno di Marco Pannella. Questo paese gli deve molto"" realizzata da Roberto Spagnoli con Luigi Ciotti (sacerdote).

L'intervista è
stata registrata mercoledì 21 maggio 2014 alle 15:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Amnistia, Carcere, Corruzione, Criminalita', Droga, Giustizia, Governo, Legge, Letta, Mafia, Ministeri, Onu, Orlando, Pannella, Pentiti, Proibizionismo, Renzi, Sequestro.

La registrazione audio ha una durata di 8 minuti.

leggi tutto

riduci

15:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Si è aperta a Roma all'Ottava Conferenza annuale dell'International Society for the stadio trappole essi la Società internazionale per lo studio della politica delle droghe
Alla sessione plenaria di inaugurazione intervenuto don Luigi Ciotti fondatore della gruppo Abele e di libera
Pena arco mafia e la politica delle droghe a livello globale la necessità di una risposta anche culturale e sociale
Al potere delle organizzazioni criminali che si arricchiscono grazie al traffico illegale di droga
Sono stati alcuni dei punti toccati nella suo lungo intervento durante il quale don Ciotti anche detto che le Nazioni Unite l'ufficio dell'ONU sulle droghe crimine di Vienna a i dati ai rapporti che dimostrano il fallimento delle attuali politiche sulle droghe
Perché questi dati vengono tenuti nascosti a causa anche del veto posto da alcuni Paesi al termine gli abbiamo rivolto qualche domanda e abbiamo chiesto anche un'opinione sulla battaglia di Marco Pannella e dei radicali per la giustizia le carceri e l'amnistia
Don Luigi Ciotti senta lei ha detto poco fa che in pratica adesso semplifico a Vienna hanno i dati che dimostrano il fallimento di questa politica sulle droghe ma ritengo non ascolti ci sono dei veti dei PAI di alcuni Paesi che impediscono a
Si conosca la verità sulla sulla politica delle trovano capito bene no io riporto un dato che è molto importante di ricercatori serie bravi alcuni oggi impegnato in università che hanno fatto questi ricerche
Aveva internazionale che non hanno nulla da ridire soldi pagati pagati bene ha lavorato degli anni hanno trovato occupazione dei momenti importanti
Che però dico non è l'impatto dei lavori in parte sono stati poi più civile non sono stati resi noti perché quando hanno toccato
Di interessi del correlazione nazioni pongono il veto alla pubblicazione molti rapporti vengono pubblicati ma alcuni sono stati i blindati
E ce lo dicono di ricercatori seri ecco e che ci dicono che siamo sotto giuramento quindi non possiamo dire molte cose
E vogliamo rispettare l'impegno che c'era molto preso dopodiché siano altri a dire che ci sono stati in questi anni dei dossier
Elaborati e seri di grande lavoro che li ha visti i loro protagonisti quindi nel loro conoscono didattica che hanno raccolto alcuni sono dati scomodi che vedono anche complicità coperture giochi interessi
E nettizzazione che a un certo punto ha detto no Governi che hanno bloccato la pubblicazione sono in quegli armati
Io da tempo che dico beh insomma senza evento sì però ci piacerebbe anche qui che avere delle verità cerca di capire certo il
Commissioni guerre traffici coperture che ci sono state dopodiché c'è bisogno di verità da cui sono partito che tutte queste operazioni che state fatte non hanno così inciso
Come qualcuno pensava avermi rivitalizzato intere zone
Hanno portato certamente la riduzione però
Non ha portato a quei risultati i tratti sono aumentati ladro commentato sulla faccia di questa terra pur con delle modifiche
Contrari gli atti sostanze con dello sci di azioni ora ci sono i mercati che si aprono nell'Africa
Prima ero sono un deposito di transito di c'erano la presenza
Criminale mafiosa ben organizzate in quei territori
E quindi una riflessione che deve ampia che deve essere fatta che noi chiediamo agli organi competenti ma che chiediamo che la purché la una politica internazionale sia veramente al servizio del bene comune perché così mi pare che
Questi dati che contengono a presentarci
Quello che noi tocchiamo con mano o la presenza delle mafie perché il tema che non sono andati indietro salti in avanti hanno allargato i loro campi sono giunti a fare tutto quello che si vuole però e questo è un dato
E si sta sempre sul lavoro culturale sul lavoro sociale gli ha detto il grande patrimonio delle delle mafie è la mentalità mafiosa o di fare l'altro giorno ho sentito un in rete punto così Morena molto impegnato a Rebibbia nel lavoro mi dice in questi anni la crisi ma le mafie hanno fatto formazione c'è ancora speranza calcoli lo Stato riesca sostituirsi
Che lo Stato e siamo anche noi c'era quindi di con le istituzioni di UPI segmenti della politica che devono fare la loro parte io sono molto preoccupato
Perché molte piccole sono malate tutti parlano di legalità tutti sono antimafia in questo Paese cominciando dai mafiosi
E poi la legalità che questi ultimi venti anni ne abbiamo creduto che ho impostato nelle scuole non i versi tra
Niente in questi venti anni se pazzo tanto di legalità che è cresciuta l'illegalità
Perché perché si son fatti dall'altra parte leggi meccanismi interventi che vanno in senso contrario è cresciuta la legalità malleabile sosta
E mi bile sedi come nel tetto reso che non è l'ispettore della corruzione non riusciamo a della legge è chiara pulito e trasparente c'avevo la mensa a Lecce non è possibile
Non è possibile
Ed è un avamposto fa da viatico giochi criminali e mafiose la corruzione funzione pubblica
Allora al di là delle belle parole no quindi bisogna per i fatti i fatti e quasi due anni che l'agenzia di beni confiscati blocca
Governo lettere avrei fatto un ottimo lavoro poi si è bloccato con l'arrivo di Renzi speriamo esso il Ministro la busta proprio lavorando
E questo è un segno importante positivo per cercare di fare un passo interiore tenendo conto lavoro fatto prima di quello che viene fatto adesso sempre dato i testimoni di giustizia
Anche lì ci sono delle contraddizioni è stata una pista di positività ma ci sono delle cose che non funzionano Pina riprendere in mano anche quella materia sempre dopo i familiari delle vittime innocenti di mafia
Qualcuno già hanno stabilito che i morti prima del mille novecentosessantuno sì sì riconosciamo ma non hanno la se gli attenzioni camminando per quelli nati morto per sessantuno dica non è possibile
Ci sono delle grosse incongruenze dopo non ci siamo tutti poi nei fatti ci sono delle grandi disattenzioni e allora io credo che bisogna al Grassi Chiarla questa realtà
Un'ultima domanda le volevo fare le sarde la battaglia radicale sulle carceri materiali Pannella cosa ne pensa di queste generale della proposta di amnistia come momento anche di ripartenza per una riforma della giustizia beh io ho sempre sostenuto nel
Senta sostenuto
Ci mette la sua vita ci metterà la sua passione la sua forza il suo impegno
Uno può essere d'accordo un accordo su alcune cose ma io mi tolgo veramente veramente il cappello simbolicamente no
Di stimare provanti affetto questo a questo signore questo Paese deve morto
Tele molto molto perché lui sul tema delle carceri ad esempio ci ha messo ci ha messo il tutto
Per la perché le carceri
è un atto delle piaghe del nostro Paese eccome come gli ospedali psichiatrici gli occhi G che non riusciamo a
Che e sembra il pesce d'aprile perché scade sempre primo di aprile è il primo di aprile mi ha fatto sempre ormai il rinvio il rinvio
E poi questo nodo delle carceri tutti a parole dicono il carcere extrema ratio e provvede a creare dei percorsi alternativi eccetera applicare ma se si vuole si può affrontare benissimo questo noto
E poi diamo delle storture dalla giustizia per carità io dovessi ultimo parlare però quando vedo che i nostri ragazzi che non accogliamo nelle strutture
Che non hanno bloccati insieme rincorre quello d'ufficio
Devono fare devono rispondere con
In modo duro
E poi a qualcuno si da quattro ore alla settimana di andare a fare così
E poi per far che è un qualcosa d'altro dico non è giusto questa giustizia deve essere giusta davvero Dini in uguaglianza
Per carità io non auguro nessuno certe cose però se qualcuno deve rispondere si ritorni allo stesso modo
Grazie grazie