22MAG2014
stampa

Incontro con la stampa al termine del Consiglio dei Ministri

CONFERENZA STAMPA | Roma - 14:38. Durata: 25 min 37 sec

Player
Approvazione del Decreto Cultura con misure urgenti finalizzate al rilancio e alla valorizzazione del patrimonio italiano (introduzione di un incentivo fiscale, "Art Bonus", per i privati che investono nel restauro dei beni culturali.

Istituzione della cabina di regia per la Regione Calabria per il ripristino della legalità.

Registrazione video della conferenza stampa dal titolo "Incontro con la stampa al termine del Consiglio dei Ministri" che si è tenuta a Roma giovedì 22 maggio 2014 alle ore 14:38.

Con Graziano Delrio (sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri,
Partito Democratico), Dario Franceschini (ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Partito Democratico), Maria Carmela Lanzetta (ministro per gli Affari Regionali).

La conferenza stampa è stata organizzata da Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Sono stati trattati i seguenti argomenti: Beni Culturali, Calabria, Caserta, Criminalita', Crisi, Cultura, Economia, Fisco, Governo, Investimenti, Ministeri, Museo, Patrimonio, Politica, Pompei, Privato, Regioni, Renzi, Restauro, Turismo.

Questa conferenza stampa ha una durata di 25 minuti.

Oltre al formato video è disponibile anche la versione nel solo formato audio.

leggi tutto

riduci

14:38

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno allora tutti abbiamo terminato il Consiglio dei ministri presunto del Presidente ovviamente
Sono stati approvate diverse diversi provvedimenti segnalo che è stato approvata la dichiarazione lo stato di emergenza in conseguenza delle piogge in Bosnia
Per la seconda per permettere alla alla
Alla repubblica di Serbia di avere gli aiuti alle nostre regioni anche aiutati dal punto di vista logistico
Dalla difesa che ha dato disponibilità mostrano aree una ottica a fornire ulteriore supporto logistico quindi piena solidarietà a queste popolazioni
Così duramente colpite
La
Il
Il provvedimento principale licenziato che sono i ministri del decreto cultura per promuovere la cultura appunto ulteriormente il turismo per cui subito dalla parola misto Franceschini che qui di fianco a me
Sì buongiorno
Oggi abbiamo approvato un provvedimento
Abbia provato un provvedimento molto importante
Che
Cambia in alcuni in settori rivoluzione
Il settore della rapporto tra pubblico e privato nella futura
Nel mondo della cultura dei beni culturali naturalmente queste sono misure urgenti perché sono contenute nel decreto legge ma stanno dentro un percorso di
Consultazione
E con il mondo della cultura le associazione lavoro ovviamente che come doveroso io sto facendo
All'inizio di un percorso ministeriale in un settore che ha
Straordinarie potenzialità non sto a dire quello che tutti nel mondo si capiscono perfettamente le potenzialità enormi che ha
In questo secolo l'Italia se investe sul proprio patrimonio culturale sulla propria pelle sta sua propria storia sulla capacità di utilizzare queste risorse come veicolo formidabile per attrarre turisti
E anche per attrarre investimenti attrarre turisti rispetto ai nuovi grandi flussi che stanno entrando nel circuito mondiale Boeken dei Paesi emergenti che e tutti i dati dimostrano che mentre l'Italia è scesa
Dal primo posto in cui era negli anni sessanta settanta al quinto posto nei paesi per capacità di attrazione turistica continua ad essere l'Italia il Paese in Cina ai desideri
Anche di tutti i Paesi emergenti
Che indicano come il posto dove vorrebbero andare insieme a tutti prima di tutti gli altri il nostro Paese quindi noi adottiamo una serie di misure urgenti molto importanti
Che stanno dentro un disegno complessivo perché questo Governo come ha detto il Presidente del Consiglio
Se intende investire nel settore della cultura e turismo come un su uno dei settori prioritari per costruire prima l'uscita dalla crisi e poi soprattutto il
Il bilancio
E la vocazione del nostro Paese nel tempo che la globalizzazione la prima norma che quella più importante che davvero rivoluzione
Il settore del rapporto pubblico privato in Italia
E l'introduzione di un arte bonus
Differimento capite al lo strumento che ha funzionato molto bene
Telefono sugli incentivi alle imprese edilizie in particolare finalizzate alla
Efficientamento energetico oggi abbiamo un sistema di
Incentivi fiscali per un privato che decide di una decide un atto di liberalità una donazione mecenatismo non parliamo di altri temi
Sponsorizzazioni perché vedo un po'di confusione sponsorizzazioni euro gestioni parliamo di un privato che vuole donare
Atto di liberalità al pubblico per il recupero e restauro di un bene monumentale di un di un museo di una fondazione Lirico Sinfonica di un teatro di un quadro
Oggi ha una detrazione pressoché insignificante
Con questo passo avanti che un passo avanti gigantesco noi ci mettiamo a fianco dei paesi come la Francia che hanno un sistema di incentivi fiscali che hanno fatto diventare il mecenatismo la Francia
Stare celebrando i dieci anni dalla legge sul mecenatismo ha portato risultati formidabile dimostra che si può essere un'integrazione senza tabù tardi ideologici perché sia un privato
Come è capitato in Italia come dovrà capitale sempre di più da un contributo
Al
Regalare al recupero di un bene pubblico deve essere accolta a braccia aperte
E oggi non solo noi lo accogliamo a braccia aperte notiamo un incentivo fiscale del sessantacinque per cento c'è un privato singolo cittadino o impresa
Che
Con un atto di liberalità non importa che siano mille euro o un milione di euro avrà un credito di imposta del sessantacinque per cento
Capite questa ed avere una rivoluzione
Consentirà anche di scoprire sera un alibi o meno
La voglia dei privati di contribuire a restare il patrimonio perché oggi sarà possibile dire una convenzione tipo su cui Ministero ha già lavorato sul modello di a
Di Ercolano della piramide di Lomazzo
Hanno avuto un riconoscimento positivo per come hanno funzionato un incentivo fiscale del sessantacinque per cento
Detraibile in tre anni quindi è molto più dell'ecobonus un credito di imposta che va ammazzati in tre anni molto più della Commons che invece in dieci anni
E quindi davvero è un grande cambiamento tutto questo sarà sottoposto al regime di di trasparenza nel senso che siccome le donazioni sereno potranno essere finalizzate a quel museo altre al restauro di quel monumento o di quell'opera
Il i
Riceventi la donazione dovranno pubblicare on line
Esattamente ciò per cui hanno utilizzato la destinazione che ho la destinazione delle risorse che hanno utilizzato questo credito d'imposta
Nel limite del quindici per cento del reddito imponibile per le persone quindi si possono fare delle donazioni o nel limite del cinque per mille dei ricavi hanno del fatturato per l'impresa capite anche in questo caso che parliamo di donazione molto
Sì posso c'è lo strumento per fare donazioni molto importanti da parte anche delle grandi imprese con un vero incentivo fiscale la seconda norma vado un po'veloce poi di forniremo un po'più tardi abbiamo lavorato anche in Consiglio Ministri sulla correzione di alcune norme
Vi forniremo uno schema
Dettagliato delle singole misure la seconda norma ci aiuta
A reggere il
I tempi del percorso del grande progetto Pompei su cui diamo ricevuti finanziamento ed europea
Ci sono anni di ritardi c'è stato un ritardo anche nella progettazione gli anni passati vogliamo colmarla e quindi si prevede una serie di misure che senza toccare nulla dal punto tre finalizzate solo a grande Pruzzo compete
Senza toccare nulla dal punto di vista dei controlli di trasparenza e legalità consentono un'accelerazione le procedure e prevediamo anche che si possano venti
Progettisti a tempo determinato essere assunti dalla Soprintendenza Speciale la grande progetto Pompei per accelerare questo percorso progettuale
E questo ci consentirà di correre
Altra emergenza la Reggia di Caserta sapete che la Reggia di Caserta è uno dei capolavori del nostro Paese
Si pensa che sia destinato al museo no il venti per cento di quell'immobile ha una destinazione museale l'ottanta per cento è occupato da altre
Istituzioni l'Aeronautica militare la scuola superiore come Amministrazione istituzioni locali la sede del rettorato dell'università noi vogliamo
Poi c'è un'altra norma che in qualche modo è legata a questa vogliamo che ci sia la la
La la possibilità in un tempo molto breve quindi nominiamo un commissario che ha sei mesi di tempo per riscrivere un progetto quindi sovraordinato le singole amministrazioni che occupano di la reggia che la
In fretta presenti un progetto che consenta di distribuire diversamente less le le sedi delle missioni che non sono compatibili con la destinazione culturale e museale
Per restituirla alla sua funzione
Alla sua funzione naturale che appunto culturale e museale
Una norma che è molto atteso e sapete che la legge il decreto con le colture così detto decreto Braico aveva previsto delle delle misure per consentire
Il salvataggio delle fondazioni lirico-sinfoniche
La norma ha funzionato appunto che otto fondazioni lirico-sinfoniche hanno presentato i piani di risanamento
Questa norma consente di finanziare è una norma un fondo di rotazione presto in sostanza o mente ma consente di finanziare integralmente i piani di risanamento delle fondazioni lirico-sinfoniche costringendole a mettere in atto dei meccanismi virtuosi
Contemporaneamente si prevede la possibilità
è un altro tema che è stato affrontato di
Spostando il trentuno dicembre il termine entro cui le fondazioni devono presentare è stato i loro statuti che le fondazioni
Diffusa e quindi non quelle che avevano condizioni difficoltà possano ambire a condizione di maggiore autonomia sapete che a cominciare dalla Santa Cecilia dalla Scala questa richiesta diverse
L'articolo successivo e ugualmente importante è urgente perché prevede la possibilità che il tax credit cinema
Che la misura che consente un vantaggio fiscale per le produzioni del nostro Paese che aveva un tetto di cinque milioni Massimo
Che ha sostanzialmente impedito alle grandi produzioni straniere di venire nel nostro Paese utilizzare magari studi si incita perché quel limite di di di
Di credito di imposta era troppo basso
Lottiamo a dieci milioni per ogni impresa per ogni impresa quindi questo consentirà finalmente di attrarre nel nostro Paese anche produzioni straniere in più il carattere di Cina passa da centodieci centoquindici milioni
Lardo l'articolo successivo e quello che dicevo legata la Reggia di Caserta consente dei fare in modo che le risorse poche
Che sono finalizzate al recupero del patrimonio culturale
Abbiano una qualche certezza quindi la norma prevede che sia non più fino al tre per cento degli investimenti aggiuntivi sulle opere pubbliche è destinato ai beni culturali ma si è il tre per cento e che una parte di questo tre per cento non sia frammentato
In cinque oli micro interventi tutti importanti ma sito abbiamo tante emergenze ma è sempre mancata in Italia la possibilità di dire
Pensate a Parigi penso che la Francia
Quali sono i progetti di grande interesse nazionale quelli che hanno un valore culturale di recupero di restauro ma anche capacità
Di attrazione di valorizzare l'attrazione turistica Pompei si chiama grande progetto Pompei perché capite bene tutti quali sono le potenzialità di Pompei
Lo sono già si supera i propri problemi quindi questa norma prevede che si individuino un piano strategico dei grandi progetti nazionali che ci consenta di dire per esempio
Sulla Reggia di Caserta il disegno complessivo diventa un un progetto nazionale su cui si concentra le risorse
Perché ha sta
Straordinarie capacità
Di attrazione turistica di valorizzazione
L'una successiva norma passiamo settore turismo perché le due cose sono molto ovviamente collegata per le ragioni che dicevo prima non so perché sono il mio ministero sono previste delle misure nuove importanti cioè un credito d'imposta del trenta per cento
Per le spese sostenute dal sistema delle strutture ricettive per la loro digitalizzazione
Noi abbiamo un ritardo enorme nel mondo il mondo del turismo in modo che ha avuto la massima digitalizzazione lo sapete anche nella vita quotidiana di voi noi abbiamo purtroppo un ritardo da formare
E quindi questi incentivo consentirà che in tutto il sistema vestito recettive quindi gli alberghi per i loro siti per la loro offerta
On line abbiano un incentivo finalizzato alla digitalizzazione delle imprese turistiche
E legata a questo c'è una seconda norma
Ugualmente importante sempre per il lancio il settore turistico che è un credito d'imposta
Punto del trenta per cento per gli interventi di ristrutturazione del patrimonio alberghiero
Noi abbiamo una arretrate abbiamo dei punti d'eccellenza ma abbiamo un'arretratezza soprattutto su
Usiamo ancora le stelle anche sulle stelle vanno tramontando
Come criterio di di identificazione e la qualità degli alberghi ma abbiamo un sistema uno due tre stelle molto diffuse montare tratto abbiamo bisogno di uno strumento in questo caso è un credito di imposta simili anche in questo caso le ristrutturazioni edilizie che erano solo per le famiglie
Che consentirà agli alberi che decidono di fare un investimento
Di miglioramento della loro offerta quindi sia sulla digitalizzazione che sul sul sulla struttura sull'amore
Due crediti d'imposta che si possono cumulare
Del resto non ci sono altre cose sono medico tutte che io abbattute importanti sforzi
Prologo una misura per le guide turistiche che consentirà di di recepire in modo ordinato una misura europea delle norme che consentono di fare sensi vincoli precedenti delle foto
Liberamente nei musei ad uso personale ovviamente non ad uso commerciale
Delle norme per l'iter negli archivi di Stato e delle norme che consentiranno al Ministero un maggior margine di mobilità nell'individuare le grandi strutture museali voi poli museali che possono avere condizioni di maggiore autonomia
Che è uno dei grandi temi su cui noi dobbiamo
Riformare il sistema
E infine un'altra misura che consente di affrontare in modo unitario
Gli interventi anche costituendo delle del delle Sovrintendenze speciali gli pesti i territori che sono stati oggetto di calamità naturali questa norma è parte una primato assemblava sull'Aquila
Perché L'Aquila finita la fase dell'emergenza è tornata nelle regole ordinarie cioè
Si si occupa del singolo edificio ci si occupa delle singolo monumento del singolo recupero ma non non c'è lo strumento che consente di affrontare il recupero dell'intero centro storico complessivamente che invece indispensabile affrontarlo complessivamente perché non basta restaurarli o
Se poi resta deserto quindi serve una serie di misure che a fronte di Progetto in questo caso dell'intera città ma la norma consentirà di fronte ad altre emergenze di potere prevedere strumenti straordinari ultima cosa
La il superamento la liquidazione di promovibilità agli S.p.A. che è una società
Controllata da da Annie
E il la trasformazione radicale delle niente l'ENI che ha una struttura che è stata importante nel passato
Ma che oggi a una
Struttura organizzativa inadeguata rispetto al cambiamenti del turismo molti sedi all'estero poca digitalizzazione pochissime risorse per la promozione noi
Vediamo la trasformazione in ente pubblico economico le leggi del del dell'ENIT la l'assorbimento di probità agli un forte coinvolgimento delle Regioni
Nella governance perché in attesa della riforma del Titolo quinto non è più immaginabile che all'estero la promossi o nelle grandi fiere o comunque la promozione venga fatta dalle singole Regioni può essere immaginabile in un bacino
Interno
Ma non è immaginabile che ne ci presentiamo in Cina e Russia con le singole regioni no come sistema Paese
La la previsione statutaria che arriverà a compimento nei sei mesi quindi questa norma consente di nominare un commissario dell'ENIT
Che contemperamento e provvederò liquidazioni pro nuovi tagli a alla presentazione dello Statuto entro sei mesi d'intesa con le regioni con le quali abbiamo cominciato a lavorare
Avremo finalmente uno strumento per la nostra promozione turistica
Adeguato
E io spero ma questo è un tema suggestivo poco efficiente con più risorse
Bene allora come vedete sono misure in gran parte di riduzione fiscale ancora una volta di semplificazione misure urgenti per restituire al nostro Paese
La la qualità che che tutti gli riconoscono e che purtroppo non non sempre riusciamo mostrare dei nostri luoghi sia culturali che turistici
Peraltro questo decreto si inserisce come sempre in uno stile del Governo
Questo ci tengo molto a sottolinearlo se il Governo che dice appunto ci sarà ci sono decreti per risolvere i problemi più urgenti per fare ripartire il Paese ma poi parte una grande consultazione che ministro Franceschini
Guiderà durante tutta l'estate che a settembre porterà la predisposizione appunto di un disegno organico di ri piano strategico diciamo del turismo e della e della cultura
Molto più articolato intanto però ci sembrava importante dare subito misure di riduzione fiscale di incentivi e di semplificazioni
Darei intanto subito la parola a voi per le prime domande perché dopo con il Ministro Lanzetta abbiamo un secondo argomento da comunicare quindi se sei d'accordo in varie
Prego
Salve io sono Fabio
Napoli della agenzia stampa patti politici
Noi abbiamo potuto leggere delle bozze di questo testo famoso problema
Se può confermarci la riduzione dell'IVA sugli book dal ventidue al dieci per cento e se sì
Perché non è stata fatta una
Una
Una qui Bruzzone alle quattro come Perilli liberi cartacei e dove verranno troppa tende lei
Coperture per il mancato gettito bene grasse un'altra domanda che era troviamo un paio se no il ministro risponde subito a questa domanda grazie
Prego
Si era
Parlato un certo punto e scusate Augias TG uno si era parlato un certo punto dire c'era una previsione che oggi si parlasse anche della
Possibile successione ad Attilio verterà languida dell'Agenzia delle entrate scusate se sono fuori tema ma siccome riprendono dalla redazione
Pareva settori non è stata presa questa decisione oggi in Consiglio grazie
Quindi c'è tutto lo spaiate le altre aree del demanio
Tutte in tema
Concediamo un'altra linea sta morendo
Va bene grazie poi ecco se può confermarci la cancellazione di quella che viene detta alla Pariti retta
Bracco
Grazie allora in questi due temi per questo quando circolano le bozze che sono posti di lavoro creano un'aspettativa allora su questi due temi io sono personalmente impegnato
Lo è complessivamente il Governo le le norme non ci sono
E ragioneremo c'è tutta la fase di conversione
Perché il libro l'IVA lo dico per quelli che non sanno l'IVA sulle fruibile il quattro per cento l'IVA sul libro credo è il ventidue per cento perché viene considerato supporto digitale normativa europea
Alcuni Paesi tra cui la Francia hanno abbassato l'aliquota al sette per cento e sono finiti automaticamente procedura di infrazione è stato un gesto simbolico
Noi abbiamo valutato che fare la riduzione dell'aliquota non si sarebbe comunque potuta farò quattro per cento perché il quattro per cento l'aliquota in deroga
E quindi possono starci solo i prodotti che ci sono già ma non aggiunge né di nuovi l'avremmo potuta abbassare al dieci per cento ma saremo automaticamente finiti procedura d'infrazione
Siccome la procedura d'infrazione si è già avviata e io vengo giusto da una riunione dei ministri della cultura europei ieri a Bruxelles
Dove questo tema è stato affrontato e c'è
Una determinazione comune
Di affrontarlo in sede europea capite che non ha nessun senso che il libro è sempre un libro che sia su carta o che si è su supporto elettronico sempre libero ecco
Non è che si potrà fare diversamente e quindi ci sarà un impegno europeo ormai
Diciamo la provocazione della
Dello scatta scatta la procedura d'infrazione c'è già stata abbiamo ragionato che questo tema sarà uno di quelli sui anche io personalmente mi impegnerò nel semestre di presidenza italiana
Che che comincerà per noi e quindi anche per me rispetto emise punture il primo di luglio
Pare tirerete e lo stesso principio è una norma che deve essere affrontata a livello europeo
Siamo assolutamente impegnati una norma che il l'esigenza di intervenire con un meccanismo cosa significa che
I grandi
Quelli
Da aziende che consentono la prenotazione on line
Praticamente impongono l'albergatore di non poter vendere la camera d'albergo o presenta di ore
E un problema non italiano è un problema generale anche queste uno dei temi che affronteremo sul tavolo europeo quindi ramo l'impegno c'è assolutamente ma abbiamo preferito la furbizia di affrontarlo nella sede propria
Bene
E poi non dimentichiamo che i decreti legge non servono a disciplinare sul Sarno con caratteristiche di urgenza quindi è vero che si potrebbe essere urgente ridurre l'IVA anche
Allora se non ci sono altre domande vi daremo la seconda comunicazione ministro Lanzetta
Ha partecipato insieme a me altri ministri alla prima riunione del della cabina di regia per la Regione Calabria vogliamo dare una buona notizia agli abitanti della Calabria
Che come sapete è un impegno che il Presidente Renzi si era preso durante la nostra ultima visita vi è una situazione molto complicati in Calabria per le dimissioni del Presidente della Regione al termine il commissariamento del Comune capoluogo
Quindi avevamo deciso anche su sollecitazione
Di alcuni rappresentanti del Governo oltre che delle autorità
Locali della magistratura di istituire una cabina di regia che oggi ha cominciato il suo lavoro il ministro Lanzetta
è stata come dire ci ha spiegato alcune questioni che già c'erano state poste all'attenzione
Lascerei a lei la parola dicendo che due questioni che sono state poste la nostra attenzione l'attenzione del Presidente
Nel primo incontro che abbiamo avuto a Reggio Calabria la prima era quello dello sblocco per la cassa integrazione in deroga per lui permettere l'utilizzo e la Regione Calabria del
Per la cassa integrazione in deroga di alcuni fondi che erano dentro i fondi europei abbiamo provveduto quindi in questo possiamo dalla buona notizia che questi fondi stati sbloccate
Il secondo elemento su cui stiamo lavorando stiamo concentrando la nostra attenzione e quello relativo alla situazione del Tribunale di Reggio Calabria che
Abbiamo avuto come segnalazione la necessità della del completamento di questo stabile il Governo è fortemente impegnato in
Nelle prossime settimane per risolvere questo problema
Consentendo così alla nostra eroica magistratura di continuare a svolgere il suo lavoro nelle condizioni migliori quindi
Questa
Era per rappresentare prego Ministro se vuole
Insieme
Date le particolari fragilità soprattutto socio economica della Regione
E data la visita di
Quasi tutte le componenti del Governo presso la Prefettura di Reggio Calabria
Oggi è partita a quelle che si è già stato promesso la cabina di regia che viene costituita sotto la direzione il coordinamento della Presidenza del Consiglio
Quindi Cortina il Sottosegretario Del Rio e partecipano sia il Ministro degli interni e delle finanze delle infrastrutture
Dello sviluppo economico del lavoro e naturalmente il Ministro delle Regioni in modo tale da poter creare quelle
Strutture tecniche che possono dare delle risposte certe
Hai molti problemi che sono stati esposti in quella sede
Cominciando appunto da quelle che ha esposto
Il Sottosegretario che erano le più urgenti
Per cui oggi è partita questa questo tavolo tecnico di studio e di ricerca di quelle che sono le soluzioni andando incontro alle esigenze notevoli di risposta per quanto riguarda il ripristino della legalità
Nella regione Calabria e in particolare in alcune città
Dove sapete benissimo che le amministrazioni sono state sciolte per mafia e in questo momento sono commissariate
E poi di delle risposte certe a molte categorie di lavoratori che in questo momento risultano con lavoro gravemente compromesso
Bene allora buongiorno a tutti e buon pranzo per chi deve ancora pranzare