23MAG2014
rubriche

Rassegna stampa estera

RUBRICA | di David Carretta RADIO - 07:10. Durata: 19 min 23 sec

Player
Puntata di "Rassegna stampa estera" di venerdì 23 maggio 2014 condotta da David Carretta .

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Cina, Destra, Economia, Elezioni, Esteri, Europee 2014, Gas, Parlamento Europeo, Partiti, Politica, Ppe, Presidenziale, Rassegna Stampa, Russia, S&d, Sinistra, Ucraina, Ue.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 19 minuti.
07:10

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno gli scrutatori di Radio Radicale venerdì ventitré maggio questo l'appuntamento con la rassegna dalla stampa internazionale a cura
I David Carretta mancano due giorni alle elezioni europee di questo parleremo in apertura con
Un editoriale dal Wall Street Journal Europe e un'analisi dal fa lasciando Times che
Ridimensionano il
Pericolo dei populisti
In Europa e in particolare nel prossimo Parlamento europeo sono troppo diversi tra loro e soprattutto non avranno abbastanza seggi per contare
Davvero il fanno soltanto toni Barbera sottolinea però che rischiano di avere un'influenza
Particolarmente nefasta sui Governi nazionali e sui partiti tradizionali che potrebbero incorporare l'antieuropeismo dei populisti ci occuperemo anche di un altro punto importante che ci sarà domenica le presidenziali in Ucraina lo faremo con l'editoriale di l'Hammond
Secondo il quale sono un primo passo indispensabile per uscire dall'attuale
Crisi torneremo anche sull'accordo raggiunto tra Russia e Cina un contratto trentennale di fornitura
Il gas da quattrocento miliardi di dollari accordo che ha risvolti strategici
Importanti lo sottolineava
Ieri il farà ciò Times ridimensionando le però la portata
Il Cremlino alleato Junior della Cina l'accordo sul gas con Pechino evidenzia soprattutto le debolezze della Russia
Sottolinea effetti ma cominciamo dalle elezioni europee dall'editoriale di ieri del Wall Street Journal Europe dal titolo
Le brutte lezioni d'Europa i partitini estremisti non devono essere per forza coerenti e nemmeno sani di mente per conquistare i voti nel momento in cui l'economia in stagnazione scrive il giornale
I lettori di ventotto Paesi europei hanno la possibilità di scegliere i settecentocinquantuno rappresentanti che siederanno per loro al Parlamento europeo nei prossimi cinque anni sondaggi
Preannunciano pesanti perdite per il Partito Popolare Europeo attualmente il più grande gruppo al Parlamento con duecentosettantaquattro deputati la coalizione multinazionale conservatrice
Potrebbe essere superata dal secondo più grande gruppo i socialisti democratici ma tutto il centro centro o centrodestra centrosinistra
Dovrebbe ridursi significativamente a favore di vari gruppi di estremisti io che Independence fatiche fa campagna sull'unico tema di far uscire il Regno Unito tra Unione europea dovrebbe strappare un terzo dei settantatré seggi britannici
Gli elettori francesi dovrebbero dare circa un quarto dei settantaquattro seggi della Francia al partito antimmigrazione performance anale la neonata alternativa per la Germania
Data al sei per cento sulla base di un programma antieuropeo
I partiti antimmigrazione della libertà in Austria Olanda sono messi bene nei sondaggi e così anche l'ultranazionalista job benché in Ungheria la prospettiva che questi gruppi guadagnino terreno non è o non è ancora una prova del fatto che gli europei abbiano scelto un sui Cilio collettivo politico scrive il journal
La progressione dell'estrema destra europea non è un fenomeno così coerente come potrebbe apparire i populisti di diverse bandiere sono tenuti insieme
Da una tattica comune quella di criticare i burocrati dell'Unione europea e dal fatto che i partiti tradizionali glielo consentano
Ma in realtà secondo giornali populisti sono diversissimi tra loro la priorità del job bitter di proteggere gli agricoltori lunghe resi dagli acquirenti stranieri
E aprire un inchiesta sui rischi per la sicurezza posti dagli ebrei del Paese
I partiti della libertà i nostri Olanda sono abbastanza per il libero scambio
E il loro bersaglio in termini di migrazione sono soprattutto i musulmani l'Ukip di Nigel fare aggio si oppone alla ridistribuzione del welfare mentre il fondo nazionale di Marini le penne alla sinistra dei socialisti in termini economici
Ed è contraria i tagli al welfare prescritti dall'unione
Europea
I loro elettori spiega il German sono uniti principalmente dalla rabbia causata dal fallimento dell'élite politica in termini di miglioramento di opportunità economiche
Nell'ultimo eurobarometro il sessantacinque per cento degli europei diceva che la loro economia nazionale in condizioni pessime o negative con il quarantanove per cento che metteva la disoccupazione tra le priorità seguita dalla situazione economica dall'inflazione malgrado tutto il parlare di xenofobia europea
Solo l'undici per cento degli intervistati ha citato l'immigrazione come questione principale
In gran parte dei Paesi la presenza di stranieri molto dietro in termini di priorità di questioni da affrontare con urgenza rispetto all'alto livello delle tasse o del crimine
Si parla prose quel giorno di una possibile alleanza post-elettorale tra i populisti ostrica ci olandesi e francesi che potrebbe creare una minoranza di blocco al Parlamento europeo
Su alcune politiche paneuropea ma questi partiti hanno già rigettato l'idea di allearsi con il job benché
Fare aggio per parte sua escluso un'alleanza con le penne alternativa per la Germania che si oppone all'euro ma non all'Unione europea non si alleerà
Con nessuno di questi gruppi uniti uno gli estremisti d'Europa sembrano comunque sul punto di diventare
Meno frangia la loro popolarità riflette un fallimento il cuore dell'Europa Europa sia politica sia tecnocratica
Del fallimento nel migliorare le prospettive dei cittadini europei i partiti estremisti non devono per forza essere coerenti nemmeno sani di mente per conquistare
Voti di protesta per i partiti tradizionali miglior modo per sgonfiare questi populisti di
Adottare quelle misure che servono a far tornare la crescita economica così
Il Wall Street Journal vi ricordiamo naturalmente che sono soprattutto riforme sull'atto dell'offerta e tagli alle tasse quelle che chiede il quotidiano
Economico
Americano anche Tony Barber del fanno Shawn Times ridimensioni in qualche modo la minaccia dei populisti in un'analisi
Dal titolo l'idea che il populismo sia inarrestabile è un po'esagerata pochi politici scrive Barber sono
Meno Proni all'allarmismo di Hermann Van rompo il molto moderato Presidente del Consiglio europeo che raggruppa i Capi di Stato e di governo dei ventotto
Eppure quando giornale tedesco gli chiese nell'aprile due mila dieci quale fosse il più grande rischio per l'Europa ma con poi rispose il più grande pericolo e il populismo quattro anni dopo mentre
Sono in corso le elezioni per il Parlamento europeo ieri lo ricordiamo seviziato votare in Olanda Regno Unito
La tentazione di guardare all'avvertimento di Barron poi come straordinariamente profetico dalla Francia Regno Unito passando per i greci Ungheria e Olanda
I movimenti populisti d'Europa sembrano sulla cresta di un'onda alimentata dalla crisi finanziaria post due mila otto dalla recessione economica dall'immigrazione sulla Biasca la
E dal disgusto per l'incompetenza della corruzione delle classi politiche nazionali
Ma le previsioni apocalittiche di una democrazia europea che affonda sotto il peso inarrestabile del populismo
Sono ampiamente esagerate secondo toni Barbra gli ultimi sonda sondaggi suggeriscono che i tre principali gruppi politici il PPE i socialisti democratici liberali
Otterranno i due terzi del totale dei voti e più di quattrocentottanta seggi su cinque centosettantuno
L'estrema su settecentocinquantuno scusate
L'estrema destra all'estrema sinistra le altre forze anti UE fatica l'anno per impedire al Parlamento di funzionare come ha sempre fatto cosa significativa se si guarda paese per paese si scopre che il populismo
Almeno nella sua variante di estrema destra non è un rullo compressore l'estrema destra insignificante in Paesi come la Germania la Spagna
Vero alternativa per la Germania potrebbe conquistare fino a sei seggi anche l'estrema destra neonazista tedesca potrebbe averne uno ma complessivamente l'estrema destra irrilevanti in Germania come lo è il neo franchismo in Spagna inoltre
Una minoranza di europei vota regolarmente per la destra estrema
Secondo uno studio di un think thank inglese questi élite elettori tendono ad essere più anziani meno educati ostili all'immigrazione i colletti blu cioè le classi operaie tendono a votare questi partiti in Danimarca Francia Norvegia Svezia
In Francia sono soprattutto le donne a sostenere l'estrema destra secondo cast Miloud scienziato della politica all'università tra Georgia
L'estrema destra ha aumentato i suoi voti in dieci dei ventotto Paesi dall'Unione europea dall'inizio della crisi registrando i suoi più grandi successi cioè un guadagno di più di cinque punti in Austria Francia Ungheria e Lettonia
Ma i nove paesi l'estrema destra subito delle perdite elettorali e di oltre cinque punti in Belgio Italia e Slovacchia
Da anche anno mecc Donello esperto di estremismo i politici all'Istituto universitario europeo di Firenze
Dice inoltre che le previsioni secondo cui l'estrema destra conquisterà un terzo dei seggi del Parlamento europeo sono
Che esagerate soprattutto sottolineati importante distinguere tra i partiti di estrema destra neonazista come Alba dorata in Grecia o il job BIC in Ungheria
E movimenti anti establishment che non appartengono allo spettro politico tradizionale come il Movimento cinque Stelle in Italia alternativa per la Germania
Secondo un sondaggio pubblicato il sette maggio dal voto cuociono il prossimo Europarlamento potrebbe contenere tra i gruppi politici alla destra del PPE con circa quaranta seggi ciascuno
Questo significa meno del sedici per cento di tutti i seggi
Ma tra questi ci sono partiti come i conservatori britannici che non sono assolutamente classificabili come estrema destra
In realtà la vera questione un'altra conclude Tony Barber ed essere estrema destra avrà un minimo di influenza
E questo sarà determinato da quanto i partiti tradizionali in corpore avranno i punti di vista dell'estrema destra sull'Europa che sull'immigrazione nei loro programmi politici così
Tra l'altro
Il farlo soltanto se Tony Barber sottolinea un
Il punto essenziale la derivanti europeista dei partiti tradizionali un caso evidente quello della Francia dove
Da un lato il Governo socialista di von solo Honda promuove il patriottismo economico a un po'nazionalista dall'altro Nicolas Sarkozy ha pubblicato un lungo intervento su lo può ma
Settimanale
Francese
Dicendo in sostanza di volere un Europa franco tedesca
Di voler sospendere Schengen e chiamare profondamente l'Europa che ci protegge dagli eccessi delle nostre classi
Politiche dei nostri Governi come a detto in un'intervista che trovate sul sito di le Monde
La francese si di cura
Sarà così vuole distruggere l'Europa che dice di a mare così tanto
Quindi è un altro appuntamento elettorale importante di domenica le elezioni in Ucraina le presidenziali in Ucraina un primo passo il titolo dell'editoriale di oggi di le Monde
Due elezioni hanno luogo domenica la loro posta in gioco e decisiva da una parte cittadini europei designa l'anno nuovo Parlamento dall'altra gli ucraini sceglieranno un presidente dopo la d'istituzione di Viktor Yanukovich a fine febbraio
E poi due popoli non sembrano né entusiasti né mobilitati qual è il punto in comune
L'Unione Europea un problema di adesione dei popoli al suo progetto l'Ucraina e confrontata una drammatica assenza di legittimità democratica
In tre mesi lo Stato ucraino simbolo totalizzato la fine del controllo totale del clan Yanukovich sull'apparato dello Stato e le ricchezze del Paese
Ha provocato un vuoto vertiginoso l'integrità territoriale è stata nominata dall'annessione dalla Crimea da parte di Mosca
La sorte dell'est del Paese rimane in sospeso e voluto Rita non controllano realmente nessun Ministero
Ma questa
Elezione rimane comunque una prima tappa cruciale secondo le Monde Mosca e Washington e Bruxelles hanno gli occhi puntati su questo voto il cui grande favorito
Petro Porro sceicco numerosi partigiani nelle cancellerie la sua esperienza la sua moderazione il suo profilo prorompente fanno una figura rassicurante
In questi tempi difficili proscenio dice di voler vincere al primo turno per potersi presentare più forte davanti al crimine negoziare in tre mesi una soluzione alla crisi
Sempre che Mosca però accetti di riconoscere la sua legittimità il modo in cui il voto si terrà a destra sarà un test maggiore secondo
Le monde Kiev vuole
Assolutamente che
Vengono aperti dei seggi elettorali nella Regione di Luca anzi e donne scherzo
Si tratta di assicurare che questi Regioni partecipino all'elezione in modo che il loro destino venga iscritto dentro l'Ucraina nonostante la parodia di referendum dell'undici maggio
Sulle Repubbliche popolari secessioniste ma la minaccia di violenza resta forte nessuno sembra realmente controllare le centinaia di uomini armati che si trovano nella regione
Ne Mosca che non vuole muovere un dito né chi a fare che impotente nell'oligarchia riletta Act metto forti ha promesso di riportare l'ordine sulle sue terre di Donetsk conclusione di le Monde
Dopo le presidenziali l'equazione Ucraina resterà dunque terribilmente complessa ma ci sarà almeno un primo interlocutore incontestabile inattesa della tenuta indispensabile di elezioni legislative così
Il quotidiano francese per chiudere invece sempre a proposito della Russia
Flacco
Do raggiunto con la Cina su un contratto da quattrocento miliardi
Di dollari di forniture di gas per trent'anni molti soprattutto in Italia lo hanno letto come un trionfo di Vladimir Putin si affranca dall'Europa in realtà non è proprio così
Come sottolineava ieri fanno ciò penso in un editoriale dal titolo il Cremlino alleato Junior alleato minore della Cina l'accordo sul gas con Pechino evidenzia le debolezze della Russia scrive il quotidiano della City
La Russia la Cina gli Stati Uniti formano quello che i diplomatici chiamato un triangolo strategico la storia dimostra che se due di questi Paesi Forgia hanno una forte relazione bilaterale il terzo rischia di
Rimanere isolato sulle grandi questioni di politica estera
In aspettata apertura la Cina di ricerca Nixon nel mille novecentosettantaquattro fu l'esempio più evidente di come funziona questa rete geopolitica
L'avvicinamento tra Washington e Pechino mise in difficoltà l'Unione Sovietica e aiuto all'Occidente ammettere la pressione sull'Unione Sovietica
Nelle ultime fasi della guerra fredda ora list sono gli Stati Uniti ad essere esclusi dal triangolo Washington ha assunto un approccio stile sia nei confronti della Russia sulla crisi Ucraina
Se nei confronti della Cina per il Sud per il presunto Siber spionaggio Mosca e Pechino hanno risposto
Avviando un avvicinamento diplomatico che minaccia di essere uno schiaffo per gli Stati Uniti e di complicare la diplomazia occidentale la firma di un accordo trentennale
Sul gas tra Russia e Cina stimato quattrocento miliardi di dollari e l'esempio più importante del rafforzamento di questa relazione i dettagli precisi del patto siglato a Shanghai fra Vladimir Putin e Shipping sono segreti
Ma dopo dieci anni di fallimenti negoziali la firma dall'accordo davanti due leader evidenzia il valore che danno un miglioramento delle relazioni bilaterali pesci Jim Ping l'accordo fornisce un'altra fonte di gas per un'economia affamata di risorse energetiche
Per Putin il valore molto più ampio dopo l'ora lo scoppio della crisi Ucraina Stati Uniti europei hanno cercato di isolare il Cremlino con sanzioni mirate firmando l'accordo ora
Putin può dire sia la comunità internazionale sia i russi di avere una nuova potenza una nuova potente alleanza con l'est
Ma Putin farebbe bene a non festeggiare avverte il Financial Times lungi dall'essere un trionfo per il Cremlino questo patto non rappresenta una svolta nelle relazioni strategiche della Russia
Semmai evidenzia le crescenti debolezze economiche del Paese secondo questo accordo la Russia tendere alla Cina alla fine di questo decennio meno del venticinque per cento del gas che vende attualmente all'Europa
E questo significa che il destino di gas trombe inestricabile mente legato all'Europa per gli anni avvenire la volontà dichiarata degli Stati europei di ridurre il loro dipendenza
Dopo la crisi Ucraina continua ad essere una minaccia per il Cremlino è un limite alla sua libertà di azione internazionale
Inoltre l'accordo non fa di Cina e Russia due partner uguali se la crescita annuale cinese al sette per cento l'economia Russia
è in stagnazione se la Cina è pronta a comprare gas russo a molte altre potenziali fonti di energia come il Turkmenistan la Birmania l'Australia il Qatar
Il giorno in cui la Cina si affidava la Russia per prodotti industriali armi tecnologia sono finiti da tempo per contro i cinesi sono ben consapevoli che il commercio bilaterale con gli Stati Uniti è molto più
Importante di quello che con la Russia questo non significa che gli Stati Uniti non debbano preoccuparsi
La Cina la Russia hanno posizioni comuni sulla sicurezza internazionale che possono danneggiarli ma Putin farebbe bene a riconoscere dove la sua strategia sta portando la Russia
Il leader del Cremlino spiega Fraktion Times ha voltato le spalle a un dialogo costruttivo con l'Occidente da optato per una relazione con la Cina nella quale la Russia
E destinata ad essere il partner minore e il semplice fornitore di materie prime questo conclude
Effetti e un esito umiliante per un popolo con una storia così fiera
Così farà ciò Times non ci fermiamo ricordando che naturalmente la caselle e-mail io ascolto chiocciola Radio Radicale punto it potrete commentare questa ed altre
Rubriche da David Carretta una buona giornata per l'appunto l'ascolto di Radio Radicale