24MAG2014
dibattiti

L'amministrazione e la destinazione delle imprese sottratte al circuito mafioso: un approccio interdisciplinare - seconda ed ultima giornata dei lavori

CONVEGNO | Caltanissetta - 09:30. Durata: 4 ore 56 min

Player
Ricordando Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Rocco Di Cillo, Antonio Montinaro, e Vito Schifani.

Evento organizzato dalla Scuola Superiore della Magistratura Struttura Territoriale Didattica di Caltanissetta Corte di Appello di Caltanissetta in collaborazione con l'Università degli Studi Kore di Enna, Fondazione Scuola Forense Nissena G.

Alessi, Fondazione Progetto Legalità in memoria di Paolo Borsellino e di tutte le vittime della mafia, Associazione Nazionale Magistrati e Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Caltanissetta (23/24 maggio).

Convegno
"L'amministrazione e la destinazione delle imprese sottratte al circuito mafioso: un approccio interdisciplinare - seconda ed ultima giornata dei lavori", registrato a Caltanissetta sabato 24 maggio 2014 alle ore 09:30.

L'evento è stato organizzato da Scuola Superiore della Magistratura.

Sono intervenuti: Giovanbattista Tona (presidente ANM Caltanissetta), Alfredo Morvillo (procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Termini Imerese), Emanuele Limuti (presidente della Fondazione Scuola Forense Nissena “G. Alessi), Giorgio Mercadante (vicepresidente del “Club delle Dieci Mine”), Elisa Ingala (consigliere dell'Ordine dei commercialisti di Caltanissetta), Ugo Riccardo Tutone (giovane imprenditore), Giuseppe Sanfilippo (Istituto Nazionale Amministratori Giudiziari), Salvatore Lo Balbo (segretario nazionale FILLEA, Confederazione Generale Italiana del Lavoro), Umberto Di Maggio (coordinatore dell'Associazione "Libera" della Sicilia), Giuseppe Iacona (presidente del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Caltanissetta), Santi Consolo (procuratore generale presso la Corte d'Appello di Caltanissetta), Aldo De Negri (consigliere della Corte d'Appello di Caltanissetta), Mirella Agliastro (sostituto procuratore generale presso la Corte d'Appello di Palermo), Piero Grillo (presidente della Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Trapani), Alice Anselmo (docente di Diritto Amministrativo), Salvatore Cardinale (presidente della Corte d'Appello di Caltanissetta), Claudio La Camera (roject coordinator confiscated asset management), Giuliana Merola (membro della Commissione Parlamentare Antimafia), Fabio Licata (giudice della sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo), Antonio Balsamo (presidente della sezione per le misure di prevenzione del Tribunale di Caltanissetta), Nello Musumeci (presidente della Commissione Regionale antimafia della Sicilia).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Anm, Associazioni, Corruzione, Cosa Nostra, Criminalita', Diritto, Giustizia, Imprenditori, Impresa, Mafia, Magistratura, Riforme, Sequestro, Sicilia, Ue.

La registrazione audio di questo convegno ha una durata di 4 ore e 56 minuti.

leggi tutto

riduci

09:30

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Mi pare certo
Entravano
C'è poco parlare c'è il Regolamento edilizio proprio ex lavoratori sentenze
Citato
No non
Ventotto
Ho letto qualche verranno
Rettore finali
OSP due
Grazie
Il dottor Di Maggio
Ho letto di APT
è un obbligo Spagna
Circuiti significa
Soprattutto
A
Così
Un attimo questo
Insomma
Iniziative
Diplomazia inutilmente
è una banalità
Immagino come si fa
Eliminarlo seguiti
Buongiorno
Buongiorno a tutti in incoraggiati dalla dal buon esito dall'ampia partecipazione dal dal livello di di interesse suscitato dagli interventi di ieri in questa
Due giorni di
Approfondimento sull'Amministrazione la destinazione dell'impresa e sottratte al circuito mafioso
Abbiamo
Oggi
Le ulteriori sessione di lavori intitolate a Rocco Di Cillo Antonio Montinaro e a Francesca Morvillo
Non prima avere ricordato il saluto l'augurio di buon lavoro che ci viene dalla Presidenza
Della Corte d'Appello di Catania che ovviamente avevamo invitato il presidente della corte del dottor Alfio Scuto
Che per concomitanti impegni non è posso non è in condizione di essere presente formula i migliori auguri per la
Riuscita dell'incontro di studi
Questa giornata
Viene introdotta dalla dottor Alfredo Morvillo che è nostro graditissimo ospite
Che e qui dopo essere stato impegnato ieri a Palermo in tutte le iniziative che anche lì si sono svolte in memoria del del
Delle vittime della strage di Capaci
La conclusione del suo intervento
Con il suo e con il vostro permesso mi permetterò di fare
Un ricordo di una
Collega straordinaria
Che era anche
La sorella di Alfredo Morvillo
Ho qui
Buongiorno a tutti io ringrazio
Gli organizzatori colleghi che hanno voluto dedicare
Questi lavori al ricordo di
Di Giovanni Falcone e di Francesca Morvillo
Come è noto sono passati ventidue anni e quindi come
Anche gli altri anni
Siamo stati
Occupati nell'ambito armata di ieri punto ventitré maggio a ricordare in varie manifestazioni
Ciò gli appunto accadde ventidue anni fa si in questi casi si parla sempre oltre che di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e così via ieri
Ho partecipato alla allora ricordo che è stato fatto in tribunale organizzato dalla Sezione palermitana dell'Associazione nazionale magistrati
Vi dico questo perché
Allora alla fine del
Di quella
Riunione se a seguito di un dell'intervento della giornalista Marcel Padovani è stato detto qualcosa che mi induce
A dovere dire qualcosa perché sono
Momenti che non possono passare inosservati
Prima di di dire qualcosa su sul sul merito di ciò che ha detto la la giornalista non deve sembrare banale nel deve sembrare ripetitivo ma
Se noi da ormai molti anni quando veniamo richiesti di esprimere una valutazione
Su su come vanno le cose nella cosiddetta lotta alla mafia e in questi ultimi vent'anni se noi
Spesso
Ci soffermiamo nel sottolineare il grande valore del momento repressivo dalla lotta alla mafia legato a tutti i risultati che sono stati ottenuti grazie all'impegno delle forze dell'ordine della magistratura
Ecco se noi possiamo
Annoverare questo questo punto a favore della lotta alla mafia ripeto non è superfluo ricordare che ciò ed attribuire
Al grande lavoro svolto dagli uffici requirenti e giudicanti di Palermo e Caltanissetta non deve sembrare
Un una considerazione banale né buttata lì per
Parlare bene dei colleghi
E qualcosa che tanta gente facilmente dimentica
Soprattutto perché qualcuno non ha ben chiara la differenza fra
La professionalità e l'impegno che è stato profuso in questi ultimi vent'anni rispetto a quello che è accaduto nel periodo precedente quindi io non mi stancherò mai da cittadino
Di
Avere grande gratitudine per tutti i colleghi ripeto e sottolineo ancora una volta della requirente della giudicante perché e grazie al loro lavoro se sono stati catturati tutti i più pericolosi latitanti di Cosa nostra grazie al loro ruolo se sono stati
Assicurati alla giustizia condannati a centinaia e centinaia di anni di galera e avere Gaston lì tutti i e più pericolosi rappresentante di Cosa nostra
E
Ingeneroso che oramai da tempo viene
Non soltanto dimenticato è sottovalutato questo che
E
Un fiore all'occhiello per noi siciliani
Ma addirittura ormai siamo passati alla fase della denigrazione di qualcuno di questi uffici che hanno dato tanto di questo tavolo
Non può essere tollerato che si continui quest'opera di delegittimazione partendo da un giustifica bellissimo diritto di critica per sfociare poi in affermazioni particolarmente gravi
In considerazione anche sono riferite a procedimenti in corso io mi sono sempre guardato bene e lo faccio anche oggi dall'esprimere alcune considerazioni Conte
In né sul merito di queste
Il delle proprie accuse che sono state fatte alla Procura di Palermo sia perché istituzionalmente sarebbe una gravissima mancanza di rispetto
A al gli organi giudicanti e alla stessa procura che ha portato avanti questo lavoro si tratta di un progresso in corso sia perché sappiamo tutti che
Domani sono le elezioni
Nelle quale candidato proprio la persona che ha lanciato queste accuse e anzi fa della sua campagna elettorale
Uno degli argomenti forti è proprio questo quindi
Ho sentito il bisogno di ribadire questo apprezzamento enorme
Per i colleghi di Palermo e di Caltanissetta proprio perché ieri alla fine del suo intervento questa giornalista che
Mi posso permettere di dire Nona granché titolo e poi
Non credo abbia le competenze tecnico-giuridiche per affrontare un tema così complesso come ecco quello sulla trattativa alla fine del suo intervento ha ritenuto bene e di lancia delle affermazioni
Sposando la causa praticamente ben nota del professore di andare a permettendo di dire che certamente Giovanni Falcone non avrebbe mai condiviso questo impianto accusatorio
A parte il fatto che in riferimento a Falcone come qualcuno di voi sanno e qualche cosa che un'operazione mentale che tanti fanno quando avranno altri argomenti
E da offrire a supporto delle loro tesi più o meno spregiudicati tirano fuori il riferimento a Falcone
Estrapolando frasi rossa o singole parole da questo da quell'intervento che cosa possa indurre
La giornalista padovani a fare questa affermazione che il dottor Falcone non avrebbe mai condiviso questo impianto accusatorio
Un mistero
Certo è che di fronte ad un'assemblea di ieri dell'ANM di magistrati di Palermo facesse andare a queste affermazioni così drastiche è così
Pesanti a mio avviso è stato l'opera di cattivo gusto che ripeto non fa assolutamente onore ingenerosa nei confronti di uffici che da anni
Da anni lavora in maniera sì sicuramente eccezionale in questo campo che è un campo molto complesso si tratta come voi tutti sapete colleghi dei processi
Che avete trattato anche voi
Di una grande complessità dove ci vuole un impegno lavorativo che va al di là dell'ordinaria amministrazione perché mi si potrebbe anche rispondere infine i conti che hanno fatto i giudici di parametrata ne siete se no il loro dovere
Si tratta di processi particolarmente complessi particolarmente impegnativi e quindi che in questi processi ha dato molto e ha raggiunto dei risultati che sono note a tutti a mio avviso io da cittadino mi sento da di tributare
Un grande apprezzamento a tutti loro
Non voglio aggiungere altro in questo capo perché in questo in questa materia perché
Ho dovuto fare perché è stato qualche questo intervento di ieri qualcosa che ha arrecato e grande perplessità grande stupore di tutti coloro che avevano ascoltato ripeto per la gravità
Delle parole pronunciate
Dedicherò soltanto qualche parola neri in perché essendo
Che si tratta di una
Il vostro incontro e l'incontro dove sono presenti deve le proprie specialisti in materia quindi
Noi non sono in grado di dare un contributo dello stesso livello mi permetto soltanto di dire
Che come è noto il tema della confisca dei patrimoni
Cosiddetti mafiosi è un tema particolarmente rilevante oggi sia sotto l'aspetto della amministrazione di questi beni siano solo aspetto poi della destinazione finale degli stessi abbiamo assistito molto spesso anche a delle polemiche sono nate nel attribuite alla lentezza
Della fase finale di questa
Di questo procedimento alla lentezza della assegnazione alle categorie di aventi diritto non c'è dubbio che le misure patrimoniali nei procedimenti per reati di mafia sono delle misure particolarmente rilevante uno dei grandi meriti
Del della legge che ha introdotto questo nuovo strumento della della confisca non c'è dubbio
Che dobbiamo tanto a chi ha portato avanti questa iniziativa legislativa che si è rivelata una delle più opportune una delle più efficaci per contrastare il fenomeno
Mi preme soltanto aggiungere una cosa abbiamo tutti sottolineate continuiamo tutti a sottolineare la grande
Importanza del momento repressivo e fa parte ovviamente del momento repressivo anche il riferimento alle confische parliamo di una repressione di carattere patrimoniale
Ritengo però che sarebbe giusto sottolineare a chi
Ha il compito di legiferare che se non si dedica una adeguata attenzione anche ad un altro aspetto della cosiddetta lotta alla mafia non riesco a trovare un'espressione che sia ugualmente sintetica significativa
Di rispetto al alla queste tre parole dell'Ottava Mater se non si dedica la dovuta attenzione anche a tutta la normativa necessaria per Preve
Lire per prevenire nelle azioni criminali di questi soggetti se non si creano di strumenti anche in materia di misure patrimoniale sempre per impedire a questa gente di continuare ad accumulare questi patrimoni
Va bene che gli strumenti che abbiamo a disposizione ci consentano una volta individuati questi patrimoni di sequestrare dico fiscale e così via però io ritengo che parallelamente ad un'attività legislativa
Che sia finalizzata a a rendere sempre più efficace di strumenti di cui già disponiamo e assolutamente necessario dedicare la massima attenzione
A questa attività che possiamo definire di prevenzione finalizzate ripeto a creare degli ostacoli
A questi gruppi e di uomini d'onore ostacoli a realizzare questi enormi patrimoni e poi a rimettere in circolazione poi a riciclabili non dimenticando che
Per pervenire a questi risultati di accumulo di grandi ricchezze di grandi patrimoni indubbiamente come
è noto a tutti
Indubbiamente l'organizzazione criminale hanno necessariamente bisogno
Di quelle cosiddette relazioni esterne all'organizzazione criminale non non possono assolutamente agire da soli questi signori per realizzare questi grandi interessi patrimoniale
La relazione Estero in essere i rapporti con tutti coloro che dietro l'immagine dei cosiddetti colletti bianchi coloro che mettono a disposizione dell'organizzazione mafiosa
Le loro in relazione all'interno della della pubblica amministrazione della politica
Sono state definite in passato da alcuni analisti del fenomeno il vero capitale sociale della mafia verrà capita la società nate non sono nelle armi nei killer né i singoli uomini d'onore della capitale sociale della mafia è stato più volte
Definito quello che si individua nelle relazioni esterne alla mafia che consentono alla mafia di portare avanti i propri interessi perché
è inutile continuare a a sottolineare che la mafia si è trasferita al Nord dal mondo imprenditoriale alla mafia nella finanza la mafia Padova Piazza Affari eccetera per
Riuscire ad avere ingresso in questi ambienti
Ripeto di grande respiro economico è inevitabile che le organizzazioni mafiose abbiano bisogno di questi rapporti di questa relazione esterne se non si incide in questo settore con lo stesso rigore
Che si può individuare in alcuni interventi legislativi che riguardano
Dei limiti che incontrano dell'attività imprenditoriale laddove nel
Nel con nella costituzione societaria di certi i gruppi imprenditoriale si individuano soggetti sospettati di vicinanza da organizzazioni criminali questi imprenditori queste compagini sociali
Non possono contrattare con lo Stato se non sono in possesso di tutti questi requisiti di assoluta trasparenza adesso ci sono nei settori in cui basta poco per non potere contrattare con lo Stato giustamente
Se non si applica lo stesso rigore la stessa intransigenza anche nell'impedire a certe persone Pauline censurate ma
Notoriamente colpite da situazioni indizianti seppur non ancora oggetto di procedimenti penale passata in giudicato di accedere a cariche pubbliche di accedere I vertici di pubblica amministrazione e quindi
Di poter
Potenzialmente offrire loro servizi all'organizzazione criminale se si continua a
Richiedere le solite sentenza passata in giudicato
Se si continua a delegare alla magistratura il compito
Di individuare
Queste
Questa categoria di persone che non deve essere ammessa alla gestione della cosa pubblica resteremo sempre indietro di decenni
Rispetto alla alle esigenze invece del problema ricordiamoci che certi noti personaggi che hanno
Inquinato la vita pubblica in Sicilia come i nodi Ciancimino Cuffaro ed altri
Nei confronti di costoro che hanno inquinato la vita della nostra terra per decenni
E le sentenze passate in giudicato sono arrivate quando ero mai e i risultati erano già stati conseguiti da anni e anni Ciancimino la sentenza d'appello fu scritta nel novantuno
Lo ricordo compresa la da mia sorella e l'attività di Ciancimino era già in piedi da decenni e tutti naturalmente a Palermo sapevano chi era Ciancimino ma egli poteva vantare
Un certificato penale immune da condanne quantomeno che si riferissero a contatti con le organizzazioni mafiose
Quindi io credo che sia assolutamente indispensabile
Una grande riflessione da parte
Del legislatore
Suk su come
Incidere sulla relazione esterne di Cosa Nostra fino a quando non si troveranno alle misure legislative
Idonea ad interrompere questi rapporti
Io credo che dovremo accontentarci delle norme lavoro aderirono i risultati che sono ricollegare all'azione repressiva anche in materia di confisca però
Purtroppo
Il risultato finale sarà sempre
Beh lontano perché ci ritroviamo sembra inseguire nuovi patrimoni che di volta in volta vengono messi messi su da questa gente grazie a questa relazione
Io vi ringrazio mi scuso se mi sono dilungato al di là del giusto
Vorrei dedicare un momento per
Ricordare la figura di Francesca Morvillo
Come
O
Più volte ha detto privatamente ad Alfredo Morvillo ci sono delle persone che
Vengono sottratte ai propri familiari ma nel momento in cui vengono sottratte nella maniera così terribile
Come quella dell'esplosione di Capaci
Vengono consegnate
Ad intere generazioni io
Nel novantadue
Mi stavo laureando e conoscevo Giovanni Falcone ma non conoscevo Francesco Morvillo non conoscevo la sua storia
E Francesca Morvillo
Dopo quel boato è diventato patrimonio comune di dei giovani di quella generazione che Falcone conoscevano che avevano una certa idea della magistratura
E che hanno trovato in Francesca Morvillo un un'ulteriore esempio che fino a quel momento non avevano potuto
Conoscere e meditare perché i mezzi di comunicazione erano più impegnati
Su altri fronti Francesca Morvillo
Ricavo questi dati da un commosso ricordo che appena due mesi dopo la strage fece la una collega una persona che la conosceva molto bene Marisa Ambrosini
Francesca Morvillo era nata il quattordici dicembre del quarantacinque aveva quindi all'incirca quarantasei anni
Nel maggio dal novantadue
Era
Studente una studentessa di giurisprudenza
Figlia di un magistrato
Bravo e appassionato Guido Morvillo era sostituto presso
La procura di Palermo
E nel periodo in cui
Francesca Morvillo stava terminando i suoi studi la magistratura sia priva alle donne
Si laureò nel mille novecentosessantasette già nel sessantotto
Aveva appena ventidue anni
Partecipo al concorso per uditore giudiziario e lo superò subito nel
Gennaio del mille novecentosettanta Francesca Morvillo era
Una
Delle prime donne magistrato d'Italia
Comincio alla sezione penale di Agrigento il suo percorso professionale poi venne trasferita alla Procura della Repubblica presso il tribunale dei minorenni di Palermo
Queste funzioni le svolse per sedici anni
Scoprimmo
Molti di noi che Francesca Morvillo non l'avevamo conosciuta e quel
E che quell'esplosione di capacità restituito come modello di magistrato scoprimmo grazie a lei che cosa è il giudice di prossimità che non è il giudice
Che lavora in un posto piccolo dove tutti lo conoscono e il giudice che tutti conoscono perché lavora
Nei quartieri più disagiati di Palermo
I i minori minorenni a rischio
Conoscevano questa donna che si occupava dal settore civile del settore penale era l'unico sostituto per tanto tempo lo è stata ed era comunque quella che
Veniva conosciuta di più perché
Trattava i procedimenti che non erano solo carte erano persone
E mentre noi crescevano senza conoscere
Francesca Morvillo i ragazzi di Ballarò del Capo
Parlavano tutti della MOI Pillo come dicevano loro
Che era una persona conosciuta ammirata popolare nel senso
Reale del termine cioè un magistrato che non era conosciuto dai giornali che non era conosciuto da chi leggeva i giornali ma era conosciuto dal popolo cioè dà i suoi utenti dalle persone che fruivano del servizio che prendeva
Questa
In questo modo di essere di di di Francesca Morvillo molti di noi hanno trovato e trovano tuttora
Uniti un insegnamento
Un insegnamento che
Rompere un po'tutti i luoghi comuni intorno alla figura del magistrato il magistrato deve essere uno che si nasconda deve essere uno visibile
Francesca Morvillo dimostra
Che il il magistrato non deve fare rumore ma se lavora fa rumore
Se
Lavora viene comunque
Conosciuto anche se riservato anche se non cercare le platee le scelte di Francesca Morvillo sono state scelte impegnative occuparsi di minori a Palermo
è una cosa difficile
E che non dà notorietà
Ma che lascia
Delle tracce importantissima nella società
E lei a queste queste tracce le voleva lasciare su questo fronte
Voleva essere presente
Aveva svolto durante l'università nelle scuole elementari
Di un istituto per figli di detenuti attività di insegnamento
Poi dopo la laurea era stata docente di diritto in un futuro tecnico statale
Questa
Predisposizione per l'insegnamento questa passione per l'insegnamento questo
Orientamento verso l'attività educativa
La resa in grado
Di
Essere un punto di riferimento anche per per i colleghi
è
Come in molte raccontano
è stata anche un punto di riferimento per coloro i quali hanno voluto conoscere la mafia perché la mafia non è un qualcosa che esiste un qualcosa che nasce che cresce come quei minorenni che diventano
Preda delle organizzazioni mafiose
Nel mille novecentottantotto
Fu trasferita alla Corte d'appello e lavoro presso la Sezione la terza sezione penale si occupò di
Di processi anche molto impegnativi a uno di questi è stato appena ricordato da
Da Alfredo
Di lei ha scritto Marisa Ambrosini era una donna veramente particolare raramente la bellezza esteriore così pienamente espressiva di una completezza di qualità interiori come nel caso di Francesca
Come moglie compagna di nuovo dalla personalità di Giovanni Falcone
Francesca accerto avuto accanto alle gioie all'appagamento derivanti dall'intensità di tale unione
Momenti di turbamento di ansia
Vissuti con compostezza e coraggio sino all'estremo sacrificio ed accettati come inevitabile conseguenza dal profondo impegno civile e morale con il quale
Giovanni svolgeva il suo ruolo
Come amiche era affettuosa pieno di premure partecipe della tua vita con discrezione con generosità mi rendevo orgogliosa di esserle vicino di potere dividere con lei momenti di confidenza e di potere conoscere appieno tutti gli aspetti della sua personalità
All'assenza di lei di qualsiasi manifestazione di invidia di orgoglio di presunzione si accostava un'estrema modesti è una grande dignità
Che tuttavia non le impedivano di manifestare la sua gioia di vivere la sua allegria la sua voglia di scherzare di stare in compagnia di godere ogni spettacolo che veniva a distoglierlo da i pensieri e dalle preoccupazioni
Giornaliere
Di Francesca Morvillo
Ormai
Si parla in tutta Italia ci sono scuole alle intitolate piazze luoghi luoghi di aggregazione
E noi non la conoscevamo
Noi di quella generazione non la conoscevamo Francesca Morvillo
E
L'esempio
Di come
A volte
Possono
Esistere delle per
Non è straordinarie
Delle quali
Chi dovrebbe accorgersene non si accorge
Persone straordinarie che però siccome sono straordinarie
Riescono a fare tutto quello che di straordinario e necessario fare perché questo sia un mondo migliore perché
Non dobbiamo dimenticarlo nei giorni in cui ricordiamo questo personale
Che
Senza
Avere
Alcuna aspettativa di entrare
Nel nell'Olimpo degli eroi del nostro Paese
Finiscono comunque per entrarci dobbiamo tenerlo sempre presente che
Ci sono
Ci sono poche
E verità
Da ricordare ero quella che ci ricordano queste persone e che
Il mondo per essere migliore non ha bisogno di ordinaria amministrazione ha bisogno di uomini ordinari che sappiano fare della loro vita una vita straordinaria

Cosa
Va bene va bene va bene va bene
Ringrazio
Dottore Tonna
Tutta la struttura di organizzato questo
Convegno e devo subito esprimere vivo compiacimento per la qualità delle nella prima giornata dei lavori
Che ha superato il limite che talvolta affligge
Le nostre iniziative quello di rimanere nell'ambito delle generico
Che attenua diciamo il bagaglio di arricchimento che invece è venuto fuori ieri da questa da questo incontro approfondito attento
Io oggi o il compito di coordinare
Una sessione
Libera direi perché come avrete notato
Non sono indicati dei sottotitoli
Per ognuno degli interventi
E questa sessione è dedicata
A Rocco Di Cillo
Rocco Di Cillo viaggiava nell'autovettura che era la condotta da Schifano
Affianco a Schifano c'era morto annuale
Ero codicillo che da trent'anni quando è morta aveva compiuti da poco
Ora io credo che sia stato una cosa
Bella ben fatta quella di avere posto tutte le vittime della strage di Capaci nella stessa allo stesso piano stesso livello
è un fatto di grande dignità culturale
Perché
Pensiamo tutti e dobbiamo pensare che la diversità dei ruoli
Anche della qualità dei ruoli
Si ferma
Di fronte alla parità della dignità delle persone
E allora di fronte alla morte
E di fronte al dovere
Non ci sono differenze che tengano
E Rocco Di Cillo
Era un agente
Che è saltato in aria
Con gli altri
Che
Ha lasciato dietro di sé una
Bagaglio tristissimo tragico di sofferenze di dolori io
Penso alla madre
Rabbrividisco
Quindi questo avere dedicato le sessioni
Ai vari vittime tutte uguali di questa strategia è una
Un gesto di grande sensibilità
Dico anche che le io cercherò di essere meno invasivo che possibile il compito del coordinatore quello di stimolare e lasciare ampi spazi
Mettendo da cantò in una certa misura ma poi traspare perché ognuno di noi e a la propria esperienza
Gli avvocati abbiamo anche un'esperienza abbastanza ricca specie se viviamo intensamente alla professione
Ma
Il pensiero di ognuno di noi alla luce di una esperienza talvolta anche ampia e sofferta nello specifico e vado al tema
Sicuramente traspare perché
Abbiamo tutti sofferto e soffriamo
Nel momento in cui affrontiamo concretamente la problematica relativa
Al tema che affrontiamo in questo convegno cioè l'Amministrazione la destinazione delle imprese sottratte al circuito mafioso
Un approccio interdisciplinare mai mai
è come dire si è colto forse così bene il nucleo centrale di questa problematica la interdisciplinarità dell'approccio
La complessità del fenomeno impone
Una complessità
Nell'approccio e quindi una o il concorso di tutti i soggetti
Che
Affrontano la problematica relativa
è in questo senso anche le due sessioni che verranno dopo quella nostra che sono bene specifiche e mirate
Di fronte alle quali rispetto alle quali noi siamo un po'a cuscinetto
E affrontano aspetti essenziali
Il procedimento giurisdizionale fino alla destinazione
E oltre il Codice antimafia quindi le prospettive di riforma il diritto europea noi invece
In questa sessione siamo chiamati
A raccogliere il contributo di chi dei professionisti degli imprenditori dei lavoratori e delle associazioni
Che sono protagonisti
Non sono figure secondarie rispetto
Al magistrato rispetto a
I riferimenti istituzionali che appaiono fortemente normativi lei ecco
Perché dico figure centrali perché poi nel concreto
Allorché dobbiamo affrontare i singoli problemi momenti
Talvolta anche drammatici direi che comporta l'amministrazione giudiziaria
I soggetti che vengono coinvolti più direttamente in questa problematica sono proprio quelli dei quali oggi ci interessiamo e noi abbiamo qui a questo tavolo
Degli illustri rappresentanti delle
Singole dei singoli destinatari di questa problematica e io
Ho qui con me Elisa in Galà dell'ordine dei commercialisti di Caltanissetta che ampia esperienza in proposito Ugo Riccardo tutto oneri giovane imprenditori di Confindustria
E vedremo subito quando daremo momento dopo momento la parola ciascuno cosa significa e qual è il ruolo
Della classe degli imprenditori
In questa vicenda difficile
Della
Come dire rivalorizzazione soprattutto dell'azienda e Vieri abbiamo avuto momenti di estremo interesse nell'approfondimento anche tecnico scientifico direi di questa problematica
Poi abbiamo
Il contributo di Giuseppe San Filippo dell'Istituto nazionale amministratori giudiziari che io reputo un contributo di estrema importanza di estremo rilevanza
Salvatore Lo Balbo segretario nazionale della Fillea CGIL
In rappresentanza dei lavoratori
E non è marginale non è secondario questa
Questa prospettiva è questa dimensione del problema
Giorgio Mercadante del club del dieci mine giovani studiosi di economia diritto è Umberto Di Maggio dell'associazione Libera io mi permetterò di
E compiere un po'una uno spostamento vorrei che
Il primo a intervenire forse giusto Giorgio Mercadante
So anche che ci sono forse delle slide che devono essere utilizzate che potremmo dare o comunque una posizione ecco
Perché dico questo perché ho visto che l'esperienza di Mercadante e delle
Crebbe delle dieci mine è un'esperienza che forse sintetizzare alcuni aspetti di questa problematica della quale ci interessiamo oggi
Come contributo dei vari soggetti su questa prima introduzione poi mi permetterò di dare la parola di invitare al
Con il proprio contributo anche gli altri soggetti partecipanti grazie
Allora buongiorno a tutti intanto grazie mille ringraziamo il tribunale di Caltanissetta per l'opportunità che ci ha dato di poter partecipare a una tanto importante non tanto importante avvenimento
Ringrazio in particolare il Giudice donna per la pazienza che ha dimostrato negli ultimi mesi per le nostre continue domande io sono Giorgio Mercadante sono il vice Presidente tre bellici Minale vi ruberò pochissimo tempo per illustrarvi prima
Di cosa non ci occupiamo di cosa vorremmo continuare occuparci dopodiché è quello che sta del nostro contributo che verrete qua fuori nel corridoio antistante l'aula magna
Dove ci sono i nostri le nostre tavole i nostri poster che abbiamo preparato dopo degli incontri dei seminari che abbiamo fatto nel corso di tutto l'inverno
Allora innanzitutto per l'appunto
Noi siamo un gruppo di ragazzi che studiano principalmente economie diritto ma che ritengono che sia fondamentale
E non si possa relegare il momento all'apprendimento semplicemente a all'interno di un libro quindi non si può esaurire l'apprendimento che ognuno fa perde in termini di arricchimento personale è un libro bensì
Bisogna provare a declinarlo in tutte le accezioni possibile immaginabile qua sta una del una nelle sedi in cui noi stiamo imparando quanto più
Non può non si possa fare con un testo scritto con un libro infatti è per questo vi siamo molto grati
Detto ciò il nostro tempo allo scopo ha per scopo la creazione e lo sviluppo della conoscenza e la promozione del la diffusione di competenze in ambito socio economico ed economico giuridico nonché l'approfondimento
Nelle materie inerenti il mercato e la gestione delle attività imprenditoriali secondo criteri di legalità e di efficienza l'avviamento dei percorsi di Prati approfondimento riguardo materie di competenza prendendo le mosse dalle funzioni e la mista del giudiziario dei beni in sequestro
Mi vorrei soffermare in particolare su quelle che sono i il le competenze i percorsi perché sono due momenti centrali e l'attività della nostra associazione
Difatti per raggiungere i sughi suddetti obiettivi i club si propone di attivare questi dei network relazionali su più fronti
Poiché è la condivisione e l'osmosi culturale con ne siamo convinti rappresentano una Malta con cui si creano le fondamenta dell'innovazione del miglioramento
Difatti è da modi di pensare differenti e anche aspramente confliggenti talvolta che nascono le migliori idee dico il confronto se non il conflitto sono il motore del cambiamento è se la sintesi è vero che il frutto
Della mediazione di tesi antitesi
Bensì vede come in accordo siano per noi tutti una grande opportunità per raggiungere nuovi traguardi per aprire le porte ancora chiusa per trovare delle nuove soluzioni
è da qui
La diga del nostro Club che punta a ristorare le belle relazioni trasversali tra università ed operatori di settore tra esperienze che siano tessono significa mente differenti sia perché è riferibile a contesti diversi sia perché
Ci sono all'interno di un ambito che sia nazionale e non
Il percorso di crescita che abbiamo intrapreso porta inevitabilmente un arricchimento personale attraverso lo sviluppo di ciò che possiamo dare in termini sia di etica del lavoro tanto di competenza e quanto di metodo
Infatti la Fenice consonanza di questi tre fattori porta spontaneamente INDA dell'innovazione anche grazie a questo enorme flusso di coscienza in cui siamo immersi
Flusso di coscienza interdisciplinare in cui siamo immersi
Perché infatti la particolare composizione che amministrare il nostro club di studenti in fieri economia che di diritto come ha già detto
Consentono sui discipline che sono per noi distinte alla propria
è però affini allo stesso tempo quali per me sono il diritto alla sociologia io studia economia
Possibili ed economia
è di nuove chiavi dire pura crediamo che ci sia bisogno perché per sconfiggere un fenomeno che tanto atroce qual è quello delle mafie che è da centocinquant'anni affligge la nostra la nostra il nostro bel Paese è necessario che noi giovani continuiamo su quella strada che è stata già tracciata
La legge nazioni precedenti ma allo stesso tempo implementando le innovando la
Fino a giungere effettivamente a un approccio che sia realmente integrato su più fronti economico giuridico e sociale
Veniamo ora al dal contributo per proprio perché abbiamo perché abbiamo portato quello che se avrete la bontà di di spendere cinque minuti non i miei io e i miei i miei consoci avremo modo di spiegarmi quale fuori nel corridoio con i poster che abbiamo preparato
Infatti lì perché vi proponiamo è il risultato di un percorso di seminari e ricerca che si sono svolti nel corso degli ultimi mesi era presente le scuole
Tu scappate dal mariuolo dell'infiltrazione delle mafie anche il circuito economico legale con i suoi differenti esiti
Ripartendo da quello che era il lavoro del professore Varese che abbia avuto il piacere di ascoltare ieri in questa sede
A che varia a seconda del contesto competitivo e sociale e per passare poi all'analisi delle misure cautelari reali e delle misure di prevenzione patrimoniali che gravano sui beni frutto all'attività illecita del ruolo dell'amministratore giudiziario nella gestione degli stessi
Il momento di analisi successiva il volto ad individuare i rapporti tra le misure di prevenzione patrimoniale la procedura fallimentare nel Codice antimafia
In particolare la tutela dei terzi per poi giungere alla gestione e destinazione dei beni sottratti alla criminalità organizzata segnatamente in riferimenti a maggio i gestori che siano efficaci
Il cuore il momento centrale il nostro percorso però rappresentato dall'analisi delle condizioni degli strumenti necessari per la gestione la sopravvivenza delle imprese sottoposta all'amministrazione giudiziaria
Come detto sono stato piuttosto brave penso
Mi avvio alle conclusioni
In conclusione per l'appunto il nostro scopo è di perseguire l'innovazione sociale e culturale attraverso l'utilizzazione di nuove metodologie di approccio ma i casi di studio
Inoltre adottare un capovolgimento di prospettiva in virtù del quale la legalità smetta di essere vista come a un costo il cosiddetto costo della legalità bensì con un vantaggio copre competitivo un po'un fattore critico di successo nelle aziende sottratta circuito mafioso
Ci proponiamo inoltre di mutuare l'approccio da passiva all'attivo per fare quel passaggio logico che da semplici stakeholders ci randa shareholder se e management a tutti gli affetti passaggio che si può ottenere unicamente sostituendo la semplice informazione e la partecipazione attiva
Vi ringrazio
Desidero esprimere l'apprezzamento per questo
Questa maniera
E che poi è anche abbastanza scientifica direi
Esprime lo sforzo che oggi sul in campo e sempre più presente di una approfondimento sistematico di tutte le problematiche che vertono sull'argomento
E noi va sottolineato che siamo all'avanguardia in Europa e nel mondo su questo perché le soluzioni che noi abbiamo proposto pur nella criticità di molti passaggi
Anche nelle difficoltà serie che si sono espresse strada facendo rimane una legislazione all'avanguardia in Europa che
Si tende ad esportare in Europa
Tant'è che la creazione di alcune strutture
Viene proposta
Come è una soluzione da adottare a livello europeo perché questo non rende più efficace anche il nostro lavoro e rende più efficace complessivamente
La lotta alla criminalità organizzata attraverso il percorso che è tipico della del perseguimento va bene della delle come dire del colpire i patrimoni come espressione più uno importante direi
Delle delle degli obiettivi della criminalità
Quindi io ringrazio per questo quindi è stata una buona scelta quella di anticiparlo rispetto gli altri interventi
Passo subito la parola per il suo contributo alla dottoressa indicava riprendendo l'ordine della nostro brochure
I commercialisti
I come ci ha visti sono protagonisti in questa seconda fase
Perché con l'entrata in vigore delle Codice antimafia
La figura del commercialista
Anche quella dell'avvocato ma più complessivamente la introduzione dell'albo nazionale
Degli amministratori giudiziari con tutta
La problematica che comporta sul piano dalla competenza
Delle delle attitudini conquistati attraverso la formazione la preparazione eccetera ha aperto un capitolo nuovo e inedito io vorrei che la dottoressa incapaci desse il contributo dalla sua esperienza nel settore grazie

Grazie a voi per l'invito di potrà portare e autorevoli ed eccellenti relazioni di di ieri pomeriggio è anche via oggi che la mattinata
Anch'io spero di portare un piccolo contributo sulla base della mia esperienza come amministratore giudiziario
Interim premetto dico che questa quest'incarico io l'ho avuta in sinergia e-mail insieme ad altri amministrati aspetto ad altre figure professionali
Cioè sono stata nominata amministratore giudiziario insieme a un altro dottore commercialista più giovane di me quindi con una minore esperienza è è un avvocato
E posso constatare che questa esperienza un resti andando si sono stata affidati più di un'azienda c'era stata affidata e tre aziende congiuntamente quindi tre professionisti perché
La gente però questa fu un'esperienza di doversi occupare appunto rivestire il ruolo dell'amministratore giudiziario insieme ad altri colleghi
Creato delle sinergie è realmente per me questa esperienza è stata molto positiva
So che non sempre seguita
Diciamo dal dalle al tribunale e l'affidamento appunto dell'amministrazione giudiziaria a più professionisti
Però dico do io ho fatto questa esperienza britannico che avuto esiti positivi sia perché ci sono completate le e commette le figure professionali
E il sia perché siamo stati presenti nel sul territorio e presenti quotidianamente nelle tre aziende
Quindi creato realmente insomma tra però che la tua vere e proprie sinergia molto positivi ci siamo sostituiti agli uffici amministrativi
Abbiamo realmente trasferito diciamo quella che era l'attività amministrativa le varie operazioni c'era il preventivo alla fatturazione all'ordine del delle delle varie forniture
Utilizzando le nostre strutture professionali
Sia perché le aziende se non ero non avevamo delle forti delle delle organizzazioni amministrative all'interno
E sia perché era necessario poter realmente governare noi
Quello e stabilire noi le le varie operazioni gestionali quindi e tutti subito staccarci da quella per evidentemente ad ottenere il ciclo organizzativo del dell'impresa perché sappiamo che le imprese da noi
Brandi che siamo chiamati ad amministrare sono delle imprese malate
Quinti necessario portare correttivi e dei cambiamenti ed è necessario che personalmente proprio in prima persona
La punta cerchiamo di esaminare capire quali sono state le le le storture e distorsioni
Lei ed evidentemente dobbiamo portarla nella legalità quindi è una nostra missione è molto importante è quella di dover
Possibilmente
E inserire subito e imparare cioè nelle di idonei nel mercato ma il mercato della legalità
Quindi applicando tutte le regole
è controllando che tutte le procedure amministrative siano correttamente che fra curate ed espletate
Quindi al caso di nell'industria li abbiamo dovuto verificare l'esistenza delle autorizzazioni imprese delle leghe mille rispetto delle norme ambientali per enorme per la sicurezza del lavoro
Al momento in cui c'è un sequestro preventivo
Fino si verificò un terremoto nell'ambito dell'azienda si creavano grossi problemi perché immediatamente ci si crea un allarme e con i dipendenti con i clienti con i fornitori con la pubblica amministrazione con le banche
I dipendenti hanno paura di perdere il posto di lavoro i fornitori immediatamente hanno preoccupazioni per il loro credito e quinti elevato avanzare le loro richieste e i clienti
Pongo pensano forse meglio cambiare aziende doma perché questa potrebbero anche essere loro coinvolti
Direttamente o indirettamente quindi è facile subito perdere con Mascia
Le banche sul chiuderlo subire conti addirittura inizierà a proporre di anni dei piani di rientro quindi l'amministratore si trova a subire ad opera fu
Tale notevoli difficoltà perché trova si trova subito e messo in possesso del bimbetta di aziende che svolgono le più svariate attività
Voglio dire io mi sono trovata da commercialista a preoccuparmi di calcestruzzo
Di bitume di carpenteria metallica mi sono dovuta fare una cultura c'è presente perché dovevo portare per forza dei correttivi quindi per quanto riguarda proprio e calcestruzzo e bitume ho dovuto
Studiare le ricette cioè prevalentemente certamente dei professionisti ma la cosa importante era
Puntare sulla qualità cioè io questo in pratica
Che era un'impresa appunto sottratta sequestrata perché era diventata dalla mafia quindi era un'impresa che non aveva bisogno sicuramente di puntare sulla qualità del prodotto
Presidente non avere non è un non doveva comparsi sul mercato perché era sicuramente Gerge volata dalla circuito e dal sistema mafioso
Mentre io per poter in e gestire l'impresa era necessario confrontarmi sul mercato cui dovevo puntare sulla qualità
Per i camper prodotto anche su una qualità di del processo anche perché devo cercare di renderlo anche economico
Dico le difficoltà sono molteplici ed al party lamentazione giudiziario perché si trova da senza risorse finanziarie feste con i
Devi le imprese non troviamo risorse finanziarie perché o Nerone hanno perché sono iscritti o perché li hanno fatti sparire dal circuito
Ci troviamo gli impianti produttivi magari vetusti e non a norma è noi dobbiamo lavorare con la legalità non dobbiamo assumerci responsabilità
Per non possiamo evidentemente utilizzare impianti non a norma quindi immediatamente dobbiamo affrontare le spese minime per poter garantire il giusto funzionamento il corretto funzionamento nel rispetto di tutte le norme e le regole
Sia pure ad esempio nel caso del calcestruzzo ho dovuto preparare le ricette fare preparare le ricette in modo tale da poter avere un prodotto di qualità e certificato sia a garanzia voglio dire della dell'attività possano essere ma anche perché di dover voglio imporre sul mercato e vi dovevo confrontare cui ti nelle nel libero mercato della concorrenza
Ho cercato di creare delle sinergie con altre amministrazioni giudiziaria per esempio questa
Un fatto un fattore molto positiva importante non solo ho avuto come clienti altre amministrazioni circa e quindi ho fornito il prodotto e la mise tradizionale nuovo ma ho anche acquistato la materia prima
Dalle amministrazioni giudiziarie questo ha creato anche un su un circuito virtuoso perché
Rispettavamo i tempi di pagamento dei tempi di consegna lei avevamo la sicurezza la certezza della qualità
Ma entra differenze è stato Walter care di continuare a lavorare con Zelig piccoli clienti e diciamo delle della gente sequestrata
I clienti erano Morabito e abituati a non pagare a pagare a mare a pagare quanto confronto ma sente rispettare i termini
Quindi creando fuori ulteriore difficoltà finanziaria io realmente ha gestito questa gente senza alcuna scopertura
Bancaria ho cercato di autofinanziate Amicone Castro derivante dalla stessa gestione
O modificato che ho cercato di
Fornire e farmi pagare a sessanta giorni invece acquistare la materia prima pagandola novanta giorni quindi solamente con la differenza
Voglio dire di tempistica di pagamento sono riuscita ad auto finanziarne quindi realmente a gestire in assenza di scopertura
Inoltre una una problematica che ho avuto e quella del DURC per esempio questa è un fattore di e critico perché
Pur essendo uccisi una normativa che prevede
E che le azioni che sapere una normativa specifica previste dalla legge cinquanta per quanto riguarda e la gente deve Equitalia sappiamo che è l'agente di riscossione pre-camera un può iniziare a fare le procedure esecutive o se ci sono si sospende
Dono capiamo che dal Codice antimafia adesso c'è pure e previste per l'inibizione del delle azioni esecutive
Ma per quanto riguarda il turco non c'è nessun nome stabilito nulla anch'essa
Il Codice degli appalti pubblici dei contratti pubblici prevede che non è necessaria
Le la regolarità contributiva per le impressionante tre giudiziaria ce ne rendiamo dell'impresa che spesso e volentieri sono indebitate sono anche degli evasori
Fiscali e contributivi però nonostante guasto
Con tutte le regole e le norme che fissano per quanto riguarda la responsabilità in solido nel per lui per le forniture per gli appalti di servizi e di beni
Le imprese chiedono il turco quindi io mi sono trovata ad avere o da comunale uno incontrato con altra amministrazione giudiziaria
Doveva per la e la fornitura proprio di di servizi di carpenteria
Non Miccolis conterrà l'acconto se non forniva il turco
Quindi
Ho dovuto personalmente chiedere un'anticipazione a portare questo contratto in banca chiedere un'anticipazione proprio temporanea di una settimana per poter far fronte
è ingorgo mettermi regola con la conta la Cassa edile iniziava una rateizzazione per i debiti previdenziali
Quindi una un fattore questo tubo abbastanza critico che io penso che il legislatore possa intervenire con delle norme chiare
E anche come un re un Regolamento cioè gli istituti previdenziali evidentemente devono rilasciare qualche un sostitutivo diciamo del DURC e consentire Tele all'azienda possa tranquillamente
Prendere le commesse senza appunto avere e queste difficoltà perché di con gli uffici non sono informati sono nessuno si assume la responsabilità e quindi ci vorrebbero proprio delle Nord
Ne ben precise cioè chiare
L'amministratore giudiziario sul come prima
Quello che si tipo giorno quanto viene messo in possesso ed è beni Ausilia la polizia giudiziaria nel doverne sequestra gli immobili
Ebbene se questa e tutti i beni che farà parte commenti aziendale ed ecco che è già iniziata la la nostra attività
Dobbiamo andare a verificare se qualche bene sfugge al sequestro
Io mi sono trovata di fronte a un'ordinanza di sequestro di un'azienda che invece era una tende a liquidazione ormai era un'azienda vuota perché il patrimonio era stata trasferito a un'altra azienda che non era stata sottoposta a sequestro
Preventivo però
Ci eravamo recati in quel locale e convinti ritrovare l'azienda dell'ordinanza ma in cui viene effettivamente a Scapolo un'altra azienda
Via immediatamente ho riferito alla al G.I.P. è che ha il testo del provvedimento
Di sequestro pure a questa nuova azienda quindi dico è il ruolo delle dell'amministratore è determinante non ci sono delle regole di comportamento se non quello della diligenza
è quello della legalità di lavorare legalità però deve avere a volte intuizione ed è per
Subite familiare le scritture contabili tutta la documentazione che trova
Per cercare di capire cosa cosa non ha funzionato in quell'azienda quali sono le storture
è capire anche dedichi fidarsi per esempio un problema sono anche dipendenti io son trovata la un altro è un altro caso
Di questa è la gente di calcestruzzo che è finito al giorno prima del sequestro tranquillamente forniva di giorno e sequestro c'erano le ritiene commesse clienti che si presentavano lì domani per quindici giorni non ha più lavorato
Bene ho scoperto che è due dipendenti del dell'azienda ed diafano le forniture andate a un'impresa concorrente
E quindi appena avuto subire sospetto abbiamo fatto fatto diversi blitz in azienda nelle diversi orari è vedevo che queste due questi due dipendenti non erano al loro posto
Erano conto ma nelle nella strada insomma è un tampone venivano dall'azienda confinante era l'azienda concorrente quindi immediatamente ho dovuto cessare il rapporto di lavoro con questi due dipendenti
Così come anche i fornitori per i forni anche fornitori possono può far parte del circuito
Mafioso e quindi otto un po'dovuto camper fornitori ha dovuto cambiare anche la materia prima Bagheria diverte magari chi ci forniva io dico di inerti hanno preferito voi ho preferito
Ne fornirne di un altro sempre mozione sempre della qualità nella ricetta
Quindi dico cioè tra dovere stare attenti ad doverla un po'veramente cambiare quelli che sono stati e quella è stata l'Organizzazione dei fattori della produzione proprio perché dico sono anch'essi malati possono essere amati
E bisogna andare a trovare quello che va a quello quello che si può salvare quello che non si può osservare ed essere modificato
Per esempio un altro problema per appunto è quello di confrontarsi sul mercato quindi essere concorrenziali essere competitivi perché poi alla fine
Anche se è una mia sezione giudiziaria si deve confrontare con le altre aziende
Il fatto che noi poi dobbiamo puntare sulla qualità di prodotto quinti avere anche dei costi di produzione che non possiamo rendere molto economici perché ci troviamo
L'impianto così come lo troviamo non è che possiamo iniziare a fare tutti i capi degli stipendi per poterne cercare di migliorare Lelli impianto produttivo
Quindi i costi di produzione potrebbero essere potrebbero essere anche levati nelle per per belle diseconomia derivanti appunto dato per fornirci attenersi perché non abbiamo i mezzi per poter completare la fornitura di servizi
E allora la cosa che è un po'ci salva è che la Grameen le aziende ramificazione giudiziaria non serve per forza fronte fare inutili
Quindi basta tackle e copre i costi di produzione
Egli Selleri scomputate quelle spese improvvise impreviste è quindi si può può rinunziando diciamo a quella percentuale di utile pretenda ecco per poter possiamo limitare questo gatto
Del nostro voto un prezzo finale diciamo rispetto a quella delle delle aziende e quindi questo ci aiuta a poterci confrontare sul mercato anche con le aziende proprio perché noi non dobbiamo fare utili mentre e voglio dire quindi anche se abbiamo dei costi di produzione oppongo ai più alti riusciamo
A imporsi sul mercato però uno dei correttivi prevede un qualcosa che potrebbe aiutare le amministrazioni giudiziarie a sopravvivere ed evitare quello che si diceva ieri che rimane in vita quanti a sopravvivere un agente su dieci
Potrebbe essere anche quello di dovere favorire le aziende l'amministrazione giudiziaria
Quinti che chiedendo il per esempio stabilente operante normativamente egli gli enti locali gli enti pubblici
Possono qui preferire privilegiare voglia dire l'amministrazione giudiziaria nella nella fornitura di appalti servizi Tonet che andiamo a fare
Voglio dire uno un una scorrettezza perché del resto l'impresa mettete giudiziaria è un'impresa pubblica insomma è un'impresa
Una volta confiscata è un'impresa
Dello Stato quindi si è perseguito l'interesse pubblico e quello della salvaguardia del posto di lavoro e quello della
Ed elaborato dall'aumento della produttività
Quindi purtroppo in questo dal punto di vista dico io di regolamentare o normative legislatore appunto dovrebbe cercare di portare dei correttivi in modo tale da poter garantire un po'le amministrazioni giudiziarie
Anche per quanto riguarda le risorse finanziarie pur nelle difficoltà e incontriamo e confrontarci con le banche perché evidentemente non possiamo dare nostre fideiussioni o le nostre garanzia
Come amministratori e allora basterebbe anche lì un intervento un voto di garanzia un fondo di rotazione da parte e dello Stato
Soprattutto
Per quell'ebbrezza in sequestro preventivo prima della confisca perché ricco la parte più difficile è proprio quella prestante prima della conclude la rete la confisca perché dopo la confisca insomma alla fine abbiamo il fondo unico che interviene
Insistendo forse sto allungando va bene allora io passo diciamo all'altro argomento che mi è stato e chiesto che è quello dell'albo dell'istituzione dell'Albo degli amministratori giudiziari
Quest'albo dei mediatori giudiziari previsto nelle due mila dieci
Niente alle dalla dalla legge quattordici del due mila dieci e individua due figure che fanno avamposto a far parte della l. l'Albania mentre per i giudiziari volere tutto ricoperto tecniche degli avvocati e prevede due Sezioni la Sezione ordinaria
è la sezione degli esperti in gestionali aziendale per potersi iscrivere necessario avere il requisito dei cinque anni di iscrizione all'albo professionale e questa per potersi schierare la gestione ordinaria
Per potere iscriversi alla sezione degli esperti aziendali invece è necessario e all'entrata in vigore della legge
Quindi marzo del due mila dieci doveva possedere l'esperienza di cinque anni di almeno cinque anni in procedure proprie amministrazioni giudiziario procedure concorsuali o nell'amministrazione delle aziende in crisi
Questa legge prevedeva di cui presentare le domande di iscrizione entro il trenta di agosto del due mila dieci
Si aspettava in effetti tiri inviava la legge ha una decreto che doveva stabilire le modalità di certificazione
Di questi miei requisiti
E però non c'è stato alcun Petretto entro novanta giorni per cui chi ha voluto ha presentato le domande di iscrizione si pensava ad Amato ci fosse un rinvio invece
Il il decreto dal regolamento letto il Regolamento è stato emanato nel due mila tredici a settembre
Prevedendo nel Corno entrata in vigore assumere a febbraio perdente entro l'otto aprile di poter integrare la documentazione per chi
Ha presentato avesse presentato la domanda nel due mila dieci e per poter cui di certificare questi requisiti stabilendo le modalità
Quali erano i documenti necessarie oltre dichiarazioni di incompatibilità
Di appartenenza all'ordine professionale bisognava documentare poligoni provvedimenti proprio dai degli uffici giudiziari dei tribunali della magistratura
E degli incarichi ricevuti e con le visure camerali con negli atti costitutivi cui tutto in copia conforme
E anche in questa Regolamento si parla che tutto debba all'iscrizione debba avvenire via web su una piattaforma che non ancora ad oggi da me pronta e non è ammessa sul sul sito del del ministero del Ministro della Giustizia
E pertanto con un fu una nota ufficiale del del marzo del due mila quattordici si è stabilito che in questa fase
Solamente chi appunto si possono integrare la documentazione per coloro che hanno presentato la domanda nel due mila dieci
Mentre scendono null'altro è stabilito perché idealmente a tutti voi non si vuole iscrivere e quindi ancora rinviato
è una problematica che si pone F questi requisiti dei cinque anni gel relativi al l'esercizio dell'attività di amministrazione giudiziaria
Praticamente su chi fa riferimento voglio dire alla data del due mila dieci oppure alla data odierna sempre avrebbe e sempre i requisiti debbano essere posseduti sembra la rata del marzo del due mila dieci
Però quello che io possa scritta auspicare da professionista da dottore commercialista e quello che ha visto che è in questi anni dal popolo è stato istituito perché visto il dato che si sta istituendo adesso
Perché questi requisiti conservano essere chiesti oggi e quindi presente anche trentadue di Prima emanazione prima formazione poter ammettere i professionisti
Tutti professionisti a dover presentare loro requisiti e quindi chiediamo a Turati
Adesso i cinque anni potere a tamburo entrare tranquillamente nella prima istituzione i cinque anni posso diventano tre se c'è un sia partecipato a un corso post universitario
è sempre nell'area nelle materie l'amministrazione giudiziaria con esito positivo
Ringrazio la dottoressa Ida
Sono del dottor Morvillo che necessita di allontanarsi
Ringrazio del segnala
E certamente medie l'apporto della esperienza personale diventa preziosa e utilissima e dimostra anche
Tutta la serie di problemi deve affrontare l'amministratore giudiziario e noi ora entriamo nel cuore perché i due prossimi interventi
Sono centrati proprio su un rapporto tra imprenditore amministratore giudiziario
E io ho promesso poc'anzi che il coordinatore sarebbe stato molto soft e do come era mio dovere però
Lasciatemi dire è la sede ma lanciare una provocazione in proposito
Qui si manifesta si è manifestato il a più voci e dappertutto è ormai
Esigenza qui Sita
Quella della professionalità dell'amministratore giudiziario
Sono state stilate dei protocolli di intesa con la Camera di Commercio Perù un pool di esperti con l'ordine degli avvocati
Che promuove corsi di preparazione di approfondimento con l'Assolombarda con l'Associazione bancaria italiana per la
Preparazione dei manager e anche per l'amministrazione giudiziaria
Dico tutto questo movimento questa attenzione questa preoccupazione rivela
Il la pulire alla
Sostanza del vero problema ora io ascolteremo subito dopo un imprenditore
E poi un amministratore giudiziario che molto responsabile perché riveste cariche anche le quello nazionale
Io
Parlando con me stesso per le quel tanto di esperienza professionale
Avevo reperito stamattina un documento banalissimo
Si tratta di un atto che come studio noi e prendo il più marginale abbiamo notificato
All'amministratore
Del di un condominio
Perché l'immobile presentava delle
Immobile che era stato sequestrato e confiscato perché di proprietà di un mafioso palermitano noto mafioso palermitano immobile di pregio operato di un certo pregio
Presentava delle delle crepe delle difficoltà infiltrazioni tutta una serie pericolo addirittura per la incolumità ebbene io
Un parere pro veritate comunicato l'amministratore rivela la farraginosità ancora oggi
Che presente il percorso per potere pervenire a soluzioni anche di problemi marginali secondari
Per cui il parere muove dalla indicazioni tutte le leggi di riferimento che naturalmente io non non vado a richiamare e poi conclude
Alla luce di quanto sopra si ritiene che l'iniziativa più opportuna risulti essere la predisposizione di una nota un atto dichiarato Orio che venga indirizzato ovvero notificato non solo all'amministratore giudiziario
Ma anche all'Agenzia dalla competente sezione
Misure di prevenzione del locale Tribunale dei delle interfacce come appesantiscono
Con la quale per un verso si evidenzi la situazione di abbandono e di concreto e immediato pericolo onde agevolare la reazione dell'organo competente sotto il profilo del recupero crediti
Perché c'è un problema di recupero crediti che frequentissimo che abituale va bene in questi casi
Nella nota si deve indicare un percorso di negoziazione onde consentire il rientro riservando solo in caso di ulteriori inerzia iniziative più pesanti quale la segnalazione onde ottenere la revoca dall'amministratore
Cioè voglio dire questo è una banalità
Però
L'amministratore giudiziario nel momento in cui
Entra nelle sue funzioni
Con riferimento all'azienda in particolare perché il Codice antimafia prevede una differenziazione netta come tutti voi sapete come è stato già detto
L'amministratore giudiziario è imprenditore ora io ho
Definirei questo lasciatemela la la la come dire il le il paragone una sorta di ossimoro
C'è una contraddizione interna profondissima per cui l'amministratore diventa imprenditore allora di vorremmo definire la
Imprenditore giudiziario
Io trovo profondamente conflittuale questo questa bene ecco perché parlo di ossimoro
Perché l'imprenditore è cosa diversa dall'amministratore alcune cose possono coincidere possono essere ampiamente svolte dalla messa sulle altre e per tutti segnalo il rischio
L'amministratore non corre rischi i rischi dell'imprenditore l'impresa eh caratterizzata da un rischio
Io lo pongo come io lo pongo e salda so che il problematiche molto e molto e peraltro è stata anche affrontato non cioè mi guarderei bene allora io vorrei
Che sotto questo profilo gli interventi ulteriori tenessero conto
Di questo che è vissuto come un problema serio da tutti noi sul piano concrete che ancora oggi non è stato risolto quando io ho sempre tutti sentiamo che il novanta per cento
Delle gestioni e non ha portato non riportato l'impresa sul mercato se io non ho ma non ho appreso le notizie in maniera corretta
Il che significa e c'è una difficoltà a
Il consolidare l'impresa come impresa
è vero che ci sono delle imprese che sono alla radice viziate
Perché perché sono il frutto la oggi addirittura io apprendo che abbiamo appreso ieri dalla stampa che il PIL
Potrà essere arricchito anche dalla voce degli illeciti delle illeciti va bene perché riguarda i gli stupefacenti la prostituzione eccetera che fa gioco
Allora io vorrei che su questo punto e con questo ticket fosse l'ulteriore contributo della imprenditoriali cioè rappresentano dell'imprenditoria e mi riferisco alle dottore
Tutto on air Riccardo tutto o non è è subito dopo il bene dottor Giuseppe San Filippo dell'Istituto nazionale amministratori giudiziari prego dottore tutto sì scusi
Grazie avvocato
Per la parola ringrazio anche io organizzatori che hanno permesso la presenza di Confindustria in questa giornata
Molto simbolica
Avvocato io direi che rispondendo che l'amministratore giudiziario è più che altro costretto
A diventare imprenditore
Perché
Necessariamente deve continuare l'esercizio dell'attività di impresa con la quale sta diciamo un possa essere possibile
Confindustria nazionale si è a diciamo
Formalizzato già dal due mila dieci
La sua la direzione verso la quale vuole andare ovvero di contrasto alla criminalità organizzata in tal senso si inseriscono alcuni protocolli di intesa che è Confindustria
Più che altro non nazionale ma le territoriali hanno sottoscritto con alcune Sezioni e le misure di prevenzione in tal senso che mi rifaccio al protocollo di intesa che è stato firmato da Assolombarda è il il Tribunale di Milano
Che ha diciamo inserito dei tratti essenziali relativamente alla gestione
Delle imprese sottoposte a misure di prevenzione ora però alcuni aspetti anche senza la presenza del protocollo già Palermo funzione senza necessità di firme protocolli
Ad esempio crea il raccordo tra la fase cautelare è quella della confisca di primo grado
A Palermo già si fa cioè perché siglare un protocollo certo questo formalizza mette su carta questi impegno da parte delle misure di prevenzione di imprimere maggiore celerità a queste operazioni
O ancora l'assegnazione immediata dei beni mobili registrati questo
Accade pure spesso qualora chiaramente
Non ce l'ostruzionismo a parte le istituzioni
Ridurre i tempi gestione del sequestro per massimizzare la produttività aziendale
Questo sì si cerca di farlo nei limiti del territorio nella quale la società è sequestrata chiaramente a Milano
Abbiamo grandi imprese c'è un un tessuto imprenditoriale che sicuramente non è in alcun modo paragonabile a quello siciliano
Per cui lì e anche più sfasci dal
Subaffittare le aziende ad altri imprenditori
Subaffitto alle in Sicilia è difficile anche perché
è difficile intravedere la cosiddetta zona grigia di cui tanto parliamo
L'accertamento del credito di buona fede ecco questo è
Un aspetto importante
Le misure di prevenzione soprattutto nei rapporti che leggo le imprese in bonis con quelle sottoposte a misure di prevenzione
In che senso nel senso di imprimere sempre maggiore Celli celerità relativamente all'accertamento del credito e della buona fede del credito
Perché
Chiaramente rallentamento all'operazione accertante del credito non fa altro che chiudere interrompe il rapporto di fornitura che erano sorti precedentemente
Il protocollo d'intesa
Testato firmato e Lombardia
Ha diciamo una rammento Perrone siciliani di pura fantascienza perché la Regione Lombarda messo due milioni di euro sul tavolo a sostegno del protocollo di intesa quindi diciamo un una cosa che qui in Sicilia risulta molto difficile da da da da sosta non non è sostenibile da questo punto di vista squilli chiaramente diciamo c'è anche una facilità
In tal senso perché abbiamo delle strutture istituzionali che riescono a supportare
I protocolli di intesa che sono firmati all'associazionismo ed alle misure di prevenzione
Qui a Trapani è stato firmato
Il primo protocollo d'intesa della Sicilia
Protocollo d'intesa tra Confindustria talco anch'e gli amministratori giudiziari in cui Confindustria Trapani ha messo a disposizione le proprie esperienze quindi esperienze imprenditoriali a disposizione
Degli amministratori giudiziari si spera il protocollo di Confindustria camini sia il primo di una lunga serie in Sicilia
E quindi si possa
Andare avanti
Andrà è già operativo andare avanti dunque in tal senso perché comunque
La presenza di una economia sana
è un'esigenza un po'di tutti da parte degli dei degli imprenditori da parte di tutti le associazioni che possa sempre editoriali che possono essere dei lavoratori perché comunque una comune un'economia sana è assolutamente incompatibile
Come con il crimine organizzato con la trinità organizzata in tal senso si inserisce anche
Un protocollo di intesa che è stato sottoscritto da Confindustria nazionale e il Ministro degli Interni del nel due mila dieci quale il quale protocollo a
Reso ancor più stretto la collaborazione tra le territoriali i singoli uffici e le prefetture locali in che senso è diciamo un sistema un protocollo che prevede uno scambio di informazioni
In primis proveniente alle aziende che hanno sottoscritto ha aderito il protocollo di intesa in secundis dalla cosiddetta avendo stylist ovvero una lista dei fornitori
Noi abbiamo
L'azienda che ha sottoscritto il protocollo dunque appartenente al circuito associativo che caramente rispetta tutti adempimenti relativamente alla normativa antimafia
Vendo soliste dunque i fornitori che vogliamo stipulare dei contratti
Con l'azienda aderente al protocollo che deve che devono rispettare necessariamente dei adempimenti dunque certificato camerale con la dicitura antimafia certificazione antimafia
DURC rispetto delle norme sulla sicurezza
E avere chiaramente qualora vittime di estorsione aver denunciato il loro aguzzino dico ma questo dico è il minimo caramente
Questo sistema questo protocollo di intesa dunque non fa altro che è realizzare UNAR retto un sistema produttivo legale non con una rete sempre sempre più fitta
Che non fa altro che mettere in evidenza quelle che sono le società le aziende che operano mediante strumenti illegali io infatti immagino questo sistema produttivo
Come fosse la rete di un pescatore con pescatori immaginate il pescatore
Arrivato al porto stenderà retta sulla banchina
E controlla se ci sono eventuali strappi
è lì che dobbiamo andare a colpire è lì che dobbiamo ricucire lo strappo lì si deve Errico uscire la rete produttiva del nostro Paese è lì lo Stato deve intervenire lo Stato deve essere sempre presente
In tal senso io vorrei
Riprendere
Un dialogo che è il Presidente Grasso avuto con un collaboratore di giustizia
E cito testualmente
Presidente Grasso a in un colloquio tra un Preside tre presenterà son Colombo dei giustizia il collaboratore dice quando latitante un disoccupato di ventotto anni incensurato si rivolge a lui per avere un lavoro
è un persero per la sua bambina perché non ha nemmeno i soldi per comprarle latte il pentito lo raccomanda ad un imprenditore
Il giovanotto in un lavoro chiaramente in nero è senza garanzie ma tanto gli basta per dare da mangiare alla figlia
Grazie
Disse ragazzo la bambina adesso sta bene essa sia è dorme tranquilla cosa posso fare per voi
Il boss richiede chiaramente la carta d'identità con lo scopo di farne un documento falso per acquistare case macchine e lo farlo per la sua latitanza
Il giovane così è divenuto un anno un ingranaggio dalla mafia
Quindi
Io sono convinto
Secondo quanto detto per quanto più forte
è il disagio sociale
Quanto meno presente è lo Stato tanto più si rafforza il consenso dei mafiosi
E io concludo dicendo che l'antimafia non è di competenza esclusiva della magistratura e della politica ma antimafia e di tutti appartiene a tutti a parte al postino che consegna la sua missiva in tempo
Appartiene al dottore che svolge il suo dovere acqua parti allo sportellista che riesce a snellire la fila appartiene a tutti coloro
Che riesco ad arginare le falle del nostro sistema grazie
Grazie anche per il rispetto scrupolosa dei tempi
Anche perché abbiamo un calendario molto intenso e nelle coordinatore il dovere di accelerare passo subito la parola alle dottore
San Filippo Giuseppe San Filippo dell'Istituto nazionale delle amministrazioni giudiziari
E credo e credo
I dall'altra parte mi scusi se non l'avevo vista e credo che il suo contributo sia davvero prezioso a mio avviso
E scambiavamo qualche idea pocanzi e ritengo che la esperienza la competenza particolare possa sgombrare anche il campo da alcune grosse perplessità che avevo occasione anche di manifestare grazie che credo siano diffuse
Grazie avvocato tanto grazie al dottore Toma che mi ha dato l'opportunità
E qui lo dico
Collegando un episodio il ventidue maggio dal
Mille novecentonovantadue ventitré maggio mi trovassi nato un convegno di finanza europea subendo
Fu sospeso il convegno perché hanno comunicato l'omicidio Pavone giudice fa come
Alla moglie ai geometri scorta aveva un badge con la scritta Giuseppe San Filippo Palermo
Mi sono vergognato di essere per limitando avesse il siciliano è chiaro io ero l'unico invitato va in tutta la Sicilia a questo convegno
Oggi
Sono qui a questo tavolo è questo
Si ridà a tutti i cittadini siciliani per l'Italia onesti
La possibilità di riscattarsi rispetto a quello abbiamo vissuto dopo questa memoria non va mai concede l'altra quella
è per me è fondamentale grazie dottore autonoma ragazza tutti gli organizzatori
Ho sentito verrà azioni di ieri
Attentamente oggi la nostra collega indiano specie di conoscere ha dettagliato tante
Tante attività che vengono poste in essere tanto devo aggiungere una cosa di avvocati
I commercialisti sono amministratore giudiziario ma ci sono anche gli esperti nominati giudice tengo a dirlo nella mia qualità di consigliere desolato da ristorazione amministratori giudiziari
Quando noi cominciamo a parer a cominciamo a prendere possesso dell'azienda dodici iniziano tutti i problemi nodi fotografiamo l'azienda noi li abbiamo veramente la possibilità è la contezza di ciò che avviene
Faccio dei piccoli passaggi dipendenti in quasi tutte le aziende
Abbiamo dei dipendenti che tutto si può dire ma non che siano terzi di buona fede
In tutte le aziende troviamo proposti dipendenti assunti qua parenti scusi sia i parenti delle proposte degli intervenienti quello al nostro primo problema
Qui faccio un invito i sindacati io mi confronto regolarmente voi sindacati arrivato un momento prima
Quello è fondamentale
Banche ieri ho sentito dire le banche già quattro cinque anni prima hanno il sentore dello Stato dei default perché aspettare l'amministratore giudiziario per revocare
Gli affidamenti quando già quattro cinque anni prima Azzi da questa cosa io ricordo Center loro acconto
Due episodi un sequestro di Palermo dottor il dottor oggi l'amministratore giudiziario aggiunge all'allegato
Aziende dissequestrate al seguito la nostra di nostre relazioni
Sono state stato revocato licenziato un direttore di banca sono stata dissequestrata aziende oggi questo direttore di banca e l'amministratore unico di tutte le società dissequestrate
Questo è un primo dico ovvio
Procedimento di sequestro su Trapani una banca concede all'atto dell'avvio dell'attività in concomitanza dell'apertura di un villaggio turistico trecentocinquanta il livello di scoperto di conto corrente
Dopo una settimana avvocato conferma rileviamo una raccomandata considerato notizia apparsa sulla stampa vi da molti anni
Signori questa è la realtà Didone amministratori giudiziari che viviamo regolarmente quando entriamo nel d'azienda
Il fornitore che non accetta il fatto che ci si debba passare da una verifica dei crediti per dirti nella migliore delle ipotesi firmando il cuore nella peggiore delle ipotesi tutte male direzione possibile magia punto
Andiamo avanti perché ci siamo sentiti un po'tutti
Noi abbiamo creato l'Istituto Nazionale amministratori giudiziari
è un'attività che noi amministratori professionisti abbiamo deciso di fare in sinergia proprio per cercare intanto L'Unità operativa su tutto il territorio noi ci contiamo intuiamo regolarmente
Abbiamo convinto ed abbiamo anche un comitato scientifico
Dove fanno parte
Quasi tutti i Presidenti e dentro e prevenzione dei tribunali operativi perché come sappiamo in tutti i tribunali sono hanno delle sezioni operative operanti
Dopodiché un'altra esigenza
Solo al confronto Tonon amministratori più giudiziari c'è la possibilità di affrontare i mille problemi altra cosa il quadro voglio rispondo all'avvocato limiti l'amministratore giudiziario oggi devo pagare in squadra
Deve avere l'ingegnere di avere l'architetto dalla responsabilità sicurezza solo in questo modo corrispondere previa autorizzazione consenso dal giudice
A tutte le esigenze perché noi amministriamo somma immobili aziende
Quindi spero di averle risposto per cui da una sana Amministrazione giudiziario può venire
Soltanto fuori qualcosa di buono
Novanta per cento aziende fallite scusate mi non sono d'accordo l'ho detto in tutte le sedi ho avuto l'escussione anche col Presidente nazionale la Sicilia fa eccezione
Io una richiesta
In vent'anni faccio amministratore giudizio cinque fallimenti Atzeni
Una
Di un mese fa circa dopo che l'imprenditore ha mandato all'estero settecentodieci mila euro di beni sequestrati
Ha sottratto centoventuno mila euro centosessanta mila la cassa e ha venduto con una fattura fasulla centoventuno mila euro di beni all'imprenditore
Già soggetta a misura cautelare nel parto ics
Questo è uno
Concessionaria Auto fallita su richiesta di fallimento da parte del concorrente stesso marchio
Col quale avevo già fatto l'accordo su tutto dei beni
Concordato con la concessionaria
Siamo stati dichiarati falliti in sezione feriale non ricordo asse dodici o diciassette agosto per cui dico queste ma secondo
Terza sequestro di azienda impresa e dire troviamo casualmente in un altro
Immobile la fotografia continua scritta
Beh colta bello riportava il direttore dei lavori gli operai responsabile la sicurezza uguali a quelli della ditta sequestrata
è stata fatta la visura camerale ancorché la stessa compagine sociale chiaramente ci hanno fatto far dire perché dopo otto i lavori chi ci ha fatto fallire i dipendenti grazie
Ringrazio il dottor Sanfilippo vedo che la esigenza di rispettare i tempi prova
Trovo no no no no no anzi io la ringrazio perché eccelle rispetto anche nei confronti di tutti gli altri che devono intervenire do subito
La parola al sindacalista che è stato chiamato in causa arrivate un momento prima voi del sindacato ha detto ha detto il dottore San Filippo io aggiungo
La ricaduta sul piano occupazionale per quello che ICEF dato riscontrare anche sul piano statistico è una ricaduta importante talvolta anche drammatica per molti aspetti va bene
Perché la vita del livello occupazionale è legata cioè la soglia del livello occupazionale elevate legata anche alla sopravvivenza della impresa che sta sul mercato quindi io vorrei che il nostro
Lo Balboni Salvatore Lombardo segretario nazionale della Fillea CGIL ICI chiarisse questi si McQueen relativi
Anzi
Tanto faccio lo sforzo di evitare
Come dire polemiche
Diciamo in questa maniera
Perché
Fa scuola suprema magistratura questa iniziativa il ventiduesimo anniversario non meritano polemiche tra coloro che in teoria dovrebbero essere alla squadra antimafia
Quindi se c'è Tizio che fa antipatia non lo dico Tizio non la persona
Quelle che
Gli altri giocatori
Grazie ad altra cosa anche a Giovan Battista pone
Che
Dalla possibilità
Alla CGIL alla Fillea di essere presente
Il ventiduesimo anniversario del vile
Embargo l'attentato a Giovanni Falcone Francesca Morvillo Vito Schifani Rocco Di Cillo che Antonio Montinaro cade in un momento delicato della lotta alle mafie
Mafiose
Come ogni anno sono tanti i temi
Che vengono affrontati in questa nelle altro occasione che il calendario laico dell'antimafia ci ricorda
Appartenga a quelli che sostengono se c'è la mafia Cile c'è
Antimafia sapete si è detto che antimafia
Boh non c'è
La parola
Non ha
Esse Ogaden non deve esistere quasi quasi
Dante VAC altre cose non ricordo in Italia non è nata con Falcone Borsellino antimafia in Italia è nata per esempio con il primo Sindaco uno dei primi sindaci di Corleone
Con Verro Bernardino Verro ucciso
Dalla mafia l'inizio del Novecento faccio un esempio per dire che
Stiamo attenti a fare
A ad avere l'impressione che tutto si fa oggi
E che nella storia d'Italia è stato ricordato centocinquant'anni valutare tali in poi
Non si sia fatto nulla praticamente
In maniera positiva
Voglio ricordare alcuni di questi temi in maniera positiva sicuramente l'azione militare e giudicante dello Stato continui in modo esemplare sempre solamente con Varma dentro diritto non era scontato
Indagini riscontro le sentenze e novità degli ultimi anni possiamo dire in carcere incerto
Perché mi ricordo a me stesso che fino ad una certa fase il carcere per i mafiosi non era chiesto
Si può fare di più certamente
Ma la costanza dello spot dell'azione e già un successo dallo Stato
Contributi osé e loro organizzazione si può fare meglio
Certamente
Ad oggi l'azione non sembra dispiegarsi in ugual misura in tutto il territorio nazionale
Un normale osservatore ha la sensazione che in Sicilia si colpisca in maniera più incisive importante che nelle altre regioni sia del sud che del resto del Paese
Finiamola con la competizione su quale è la mafia più cattivo incisiva
In tutti i vari Paesi siciliane molte di noi dico una mia mafie
E più della tua
Lo stesso dibattito mi sa che c'è a livello nazionale
Fra mafia e 'ndrangheta o fra mafia e camorra o tutta Kapoor e 'ndrangheta la mafia e terrorismo ed è alternativa allo Stato democratico indipendentemente da come si chiama
Si può fare altro certamente specialmente sul fronte della prevenzione dell'attività mafiose è similare penso al tema della prevenzione mafiosa per la realizzazione delle opere pubbliche
E ancora diffusa la convenzione confermata dalle tante inchieste che buona parte di queste preziose risorse pubbliche servono a finanziare i mafiose
Gli strumenti individuati dall'unica ed esemplare attività
Del comitato di coordinamento alta sorveglianza grandi opere cargo presso il Ministero degli Interni sono chiari e precisi ed incisive Linee guida antimafia e protocolli di legalità
Che vengono deliberati dal casco ormai sono positivamente collaudate e dove vengono applicate perché ci sono tante posto dove non vengono applicate la mafia i mafiosi non commettono insediati
Semplicemente perché vengono intercettati prima per esempio con le interdittive
Pengo il tema è quello che non basta più sorvegliare solo le grandi opere proprio qua Tartaglia sette azioni in corso una importante
E non solo le grandi opere della legge obiettivo bisogna fare prevenzione su tutte le opere da un centesimo in poi
E sia
La ritardata ammesse e anche la ritardata messo in funzione della banca dati antimafia nazionale sia la non attivazione delle stazioni uniche per gli appalti di fatto favoriscono l'azione della mafia e non dell'antimafia si deve fare ancora di più certamente
Specialmente sul fronte della gestione da parte degli uffici misure di prevenzione ed è l'Agenzia nazionale per il bene sequestrate e confiscate dei beni e delle aziende prima sequestrati e poi eventualmente con Pescante
A oltre trentuno anni vanta ventuno giorni trentuno anni
Dall'approvazione da parte del Parlamento italiano della legge Rognoni-la Torre registriamo che tanti sono i beni sequestrati
Il Ministero della Giustizia e ci dice che a settembre due mila e tredici erano centotredici mila settecentocinquantatré
Di cui sette mila seicentoventitré aziende
Qualche altro pezza lo Stato ci altri numeri
Dobbiamo avere un solo punto di riferimento dei numeri e non ognuno i suoi numeri
E che poche sono quindi registriamo che tanti sono i beni sequestrati e che poche migliaia sono i beni destinati e assegnati
è inutile che ci giriamo attorno
Una notizia che non ci dà una notizia fatturato che non c'era quante sono le aziende che lavorano e producono oggi cioè oggi chi è in grado
Dopo trentuno anni ECCOM centinaia
Di persone migliaia di persone pagate dallo Stato a dirci ma quante sono queste aziende che oggi producono e lavoro
Non le conoscenze individuale una conoscenza dei sistemi
A ciò si deve aggiungere che ancora una larga parte di questi sequestri sono effettuate a Palermo e in Sicilia
Mentre nel resto del Paese la macchina dei ministeri interessati sembra ancora dopo trentuno anni non camminare adeguatamente
Pertanto l'antimafia istituzionale e sindacale sociale economica deve dimostrare di essere capace di aprire una nuova stagione
In particolare riteniamo che si debba al più presto prima
Fare un'offesa all'intelligenza dei torna
Se non dicessi questo nominare il nuovo direttore dell'Agenzia
Ci girano attorno
Cercando di individuare un servitore dello Stato
Mi interessa poco sia un prefetto un magistrato alleggerisce un prefetto compresa
Che oltre a portare competenze capacità organizzative apporti innovazione e cosa più importante a mio avviso tanta serenità
All'interno dell'Agenzia
Sia con gli altri sia all'interno l'Agenzia sia con gli altri giocatori per la squadra sindacato magistrato ente locale associazione la competizione fra queste significa fare vincere Cosa nostra
Iniziando un percorso deciso con il Ministero dello sviluppo economico
E con gli altri ministeri interessati
Per portare a Sviluppo economico questo importante segmento dell'economia e gestita dallo Stato none economia pubblica economia gestito dallo Stato
La solitudine il clima da caserma è stato il peggior consigliere di quanti hanno direttori affiancato l'Agenzia
Secondo attivare velocemente la banca dati antimafie nazionale
Strumento indispensabile per fare la prevenzione in tutta le opere pubbliche Terzo predisporre il disegno di legge da parte del Governo che partendo dai rapporti Garofalo e Fiandaca affronta le modifiche del Codice unico antimafia
Devono passare ancora anni facciamo un articolo oggi un articolo domani
Questi rapporti e purtroppo sono stati predisposti senza ascoltare quanto la CGIL
Ricordo il PdL d'iniziativa popolare presentato in Parlamento io gestivo il lavoro e la Fillea in particolare hanno da dire in ordine al fallimento più clamoroso perché il fallimento
La gestione la destinazione e l'assegnazione dal momento del sequestro dell'aziende che sono produttive anche senza i mafiosi
E che incidono fortemente nell'economia locale i numeri non ci dicono che è un successo
Dirlo significati fare a favore per lo Stato non contro posta
Le proposte che la Fillea e l'Osservatorio nazionale edilizia legalità hanno avanzato al Governo su del rapporto e sono chiare in particolare riteniamo che
Lì la Presidenza del Consiglio
So che c'è grande dibattito c'è sempre stato un grande dibattito
Ma pensiamo che la Presidenza del Consiglio deve svolgere nella gestione dei beni e delle aziende sequestrate o confiscate un ruolo di coordinamento di degli almeno sei Ministeri coinvolti
Non c'è solo interni e giustizia non faccio l'elenco degli altri
Ed in raccordo con le organizzazioni sindacali dei lavoratori dell'imprenditore dell'associazionismo e degli ordini professionali interessate
E basta alle ridotte giochiamo la tutti con pieno diritto non come ospite di in qualche e in qualche luogo
Secondo si deve dare certezza ai dati statistici che devono riguardare tutti i soggetti coinvolti fin dalla fase di sequestro
Ma non perché i numeri sono importanti ma perché ci danno un quadro completo della situazione è scandaloso
Che i lavoratori non siano citati nessuna statistica né nessuna rilevazione ufficiale
Non c'è un dato né del ministero né di tutti gli altri che
Con fanno la pantomima al Ministero
La CGIL ritiene che sino a circa cento mila e lavoratori interessate in questi oltre trentuno anni cento mila sono pochi
Penso proprio di no
è di questi circa quaranta mila erano e sono occupati in parte della filiera delle costruzione
Terzo l'Agenzia deve oltre ad impedire che mafiose si riappropri note bene dell'azienda
Tenere alto il tenore produttivo delle stesse e per questo riteniamo che debba essere presente al suo interno e a pieno titolo e il Ministero per lo sviluppo economico non basta più un prefetto
Ci vuole a nostro avviso un'agenzia dice falla uno si occupa di una cosa che si occupa di non fare di non fare di corredare riapprodare ebbene mafioso ma l'altro se devo occupare di gestire bene le aziende in maniera produttiva
Non basta avere le carte in regola e le aziende chiuse
Il fallimento registrato su questo fronte ci deve far riflettere sulla necessità di vincere anche sul piano produttive economiche lo occupazionale e non solo la parola ma con i fatti
Quarto gli uffici per le misure di prevenzione e l'Agenzia devono raccordarsi
Attraverso opportune formale momento informale di confronto con le organizzazioni sindacali nella predisposizione di piani industriali territoriali e aziendale
Non si lavora a cosa mi capitava stamattina l'economia non si fa se oggi una banca mi chiede di rientrare bisogna fare piani industriali territoriali e aziendale
Finalizzata alla programmazione produttiva economica ed occupazionale quinto sia la massima trasparenza e pubblicità sui beni
Sulle aziende sulla loro gestione oggi c'è un muro di silenzio
Non si sa in nessun luogo si sta chi sono dove sono cosa fanno cosa non fanno ognuno è a titolo personale quasi quasi
Fin dal primo giorno del sequestro
Perché se mi consente già in Sicilia o la memoria e da cittadino ma se non conserva il Giornale di Sicilia ma chissà quali sono queste centotredici mila bene sequestrato questa settemila aziende
La pubblicazione nei siti internet dette di buon Natale e faccio un appello ai tribunali
E dell'Agenzia di tutti i dati in grado di far conoscere l'offerta produttiva l'iter processuale gestionale non è ulteriormente differibile
Per fare ciò non ci vuole una legge c'è perché l'ho un tribunale pubbliche pubbliche la leggo non ci vuole una legge magari
Ci vuole semplicemente farlo a volerlo
Addirittura per essere scritta da qua interviste predisposta alle prefetture nei settori collegata alle costruzioni si vuole semplicemente compilare una moda ma uno un modo
Noi come ce le abbiamo controllato sono quasi tutte con come dire che riguardo alla fine alle costruzioni un'azienda sequestrato confiscata non esiste scritte in bella qualche lista
Non hanno bisogno di accertamento fa altre cose e quindi va bene come dire
Strada tappeto non è così ceppo per
Il buio più totale
Ha chiesto se a chi serve i fautori solare asse o rinchiudersi del fortino dalle carte
Concludo questo intervento sottolineando
Che sono pochi pochissime anzi quasi niente le aziende attualmente attive
Chi ha dati diversi fornisca gli elenchi non le parole azienda e che se si trova ed è comune debba queste attività il suo fatturato e quello eccetera eccetera
Non è il dieci per cento come si è detto questo percentuale forse avere se siete porta se si rapporta le aziende confiscate no non a tutte le aziende sequestrate e confiscate
Ma perché non ci sono dati certi
Dopo trentuno anni è contante con tante persone che si occupano di queste cose forse ottimista anche la percentuale dell'uno per cento su sette mila seicentoventitré
Nel settore delle costruzioni l'unica azienda che dopo la confisca definitiva è stata assegnata della cooperativa libere vicino
Non me ne risultano altre successive assegnate non a parole
Assegnate appunto
Tra queste poche aziende nelle dentro due
La immobiliare Strasburgo e la TV
Se compie sequestro e confisca piazza sequestro e confisca
Entrambe fanno parte di complesse confische definitive e di per il gruppo e produttive finanziarie cioè non sono solo queste aziende c'è un gruppo
Un gruppo tante altre attività anche merceologiche la prima ancora oggi avvicina il proprio valore circa un miliardo di euro
Se non partiamo da quelle più grosse
Scherziamo con tutte le altre sembrava una sorta di giovani marmotte che abbiamo portare a casa mille euro al mese
La seconda è la più grande gelati blu per la più grande per fatturati occupate aziende dirà confiscate in
Italia
E la più grande
Dopo tantissimi anni di gestione fatta anche di utile lo fitte perché si possono fare gli utili e profitti
E a confisca definitiva Ossona binario morto o sull'orlo del fallimento
Semplice banale dire
La mobilitazione dei lavoratori ormai costante e le lotte che metteremo in campo saranno sempre più dure partecipiamo ai dibattiti che sia chiaro
Tentiamo di relazionarsi che sia chiaro
Ma abbiamo i nostri mezzi classici
Classici classicissimi cioè che sono gli scioperi le manifestazioni i cortei i comizi punto
Dimentichiamo che le ragioni del produrre che in tutti questi anni hanno determinato la loro esistenza senza il mafioso ecco allo Stato producendo utile profitti
Devono essere le stesse ragioni che devono definirne la destinazione e l'assegnazione
Cioè non può essere
Che
Confiscati in via definitiva tutto quello che ho fatto non vale più ora vado alla ricerca delle carte perché mi sembra che siamo a questi livelli
Per fare lezione si è seduto piano industriale Investimenti lavoro è pagare prima tra tutte le lavoratrici e lavoratori e non in pochi privilegiati che è tutto fanno eccetto il loro dove
Cioè quello di offendere produttive queste aziende e non farla negare tra carte codici c'è la situazione è gravissima
In questo modo a mio avviso onoriamo la memoria degli errori di questa guerra civile che allo stato un atto la lotta di liberazione dal nazifascismo deve assolutamente combattere e vincere su tutti i fronti non solo su quello militare
Questi sono i punti urgente sul quale impegnata la Fillea CGIL e l'osservatore delle se alla qualità su queste già da mesi chiamiamo le migliaia di lavoratrici e dei lavoratori alla mobilitazione su questi punti chiamiamo gli altri giocatori
Della Squadra antimafia solidarizzare e a vedere tutto il bosco e non solamente all'alba quale ognuno di noi ha legato
Però l'oratrice lavoratore rappresentano nei fatti che è concretamente possibile liberare i territori le economie le aziende nelle popolazioni dalla tirannia mafiosa grazie
Ringrazio Salvatore Lo Balbo
Questa forte denuncia va bene io credo che sia apprezzabile
Perché riconduce alla realtà una problematica che se non rischia di restare in una sorta di limbo è fondamentale la speculazione scientifica allo studio l'approfondimento
Le proposte anche di innovazione normativa sono essenziale però se poi non facciamo i conti con la realtà è la realtà ahimè presente a questi aspetti e rischiamo
Di dare una esemplificazione di uno Stato inefficiente perché ogni impresa che fallisce e mette in piazza i lavorato Oricchio sicuramente testimonianza di una fede in efficienza dello Stato questo favorisce la mafia perché voi siete si arriva alla conclusione che la mafia dal lavoro
E questo è proprio quello che noi dobbiamo scongiurare dobbiamo evitare quindi io ringrazio particolarmente lombardo e do subito la parola per le l'ultima relazione l'ultimo contributo all'associazione libera
E cioè verde oggi rappresentata da Umberto di maggio sappiamo qual è stato e qual è il ruolo delle associazioni che non è
Per niente secondario e che hanno potuto dare un grosso contributo ma io credo che è necessario un approfondimento ulteriore è una interfaccia operativa assai concreta grazie
Grazie dell'opportunità grazie dell'invito
Io userò o
Come farò come riferimento una parola una parola che è stata
Gridata dottore sottratto nata fortemente nella sua importanza in apertura
Condividendo totalmente l'impianto dell'intervento del dottore Morvillo
E poi via via
è stata declinata nel
Nelle diverse relazioni riapro la politica
Che il
Sottofondo che il terreno
Sul quale dobbiamo necessariamente fare
Le nostre riflessioni parlo di politica non c'è solo la P maiuscola ci sono tutte le altre lettere maiuscola
Bobo parlava dell'Arma nel diritto il diritto ragione
è un'arma è un'arma che parte necessariamente la quello sforzo che uno sforzo che la politica nelle sue diverse declinazioni deve necessariamente fare lo dico perché
Perché ieri al porto di Palermo c'era una delegazione di studenti
Di una scuola non ricordo quale di Washington
E nel ricordo questi ragazzi hanno detto che noi siamo qui siamo qui ricordiamo Giovanni Falcone
Ricordiamo tutte le altre vittime
Quegli agenti di scorta di cui dobbiamo necessariamente pronunciare i nomi e cognomi e lo rifaccio Antonio Montinaro Vito Schifani Rocco Di Cillo e quindi anche Francesca Morvillo siamo qui perché perché per noi quando si dice Giovanni Falcone
Si dice
Quella migliori immagine che l'Italia ha dato e sta continuando a dare e che dovrebbe continuare andare quando noi diciamo a Giovanni Falcone diciamo un pezzo forte
Un pezzo bello pezzo sano di questa Italia di questa Repubblica regioni su venti di Washington
La Giunta è stata e quando diciamo Italia diciamo Pio la Torre
Diciamo quella legge
Quella legge che porta il suo nome
Quando diciamo Italia diciamo
Quell'antimafia quel pezzo positivo di questa nostra nazione di questo nostro Paese
Che è in questa partita che gioca questa partita partita faticosissima in cui si sudano tantissima
Tantissime Meyer e che dovesse necessariamente vinta quindi la politica secondo me secondo noi e punto di partenza per riflessioni che dovete leggerle sarò brevissimo come riflesso sulla
Su una protesta su una denuncia su ciò che non funziona attualmente circa questa questa parola e soprattutto
Ne siamo fatti così don Ciotti
Ci stimola soprattutto la proposta socio che dovrebbe
Essere
Parto dalla protesta Cosimi
Mi agevola
A me non sembra che in questa campagna elettorale siamo prossimi al
Al voto no domani si vota
Per Bruxelles e ma anche per i piccoli contesti locali non mi sembra che il tema dei beni confiscati sia nella sua declinazione aziende immobili
Mi sembra
Che sia nelle agende elettorali di grandi e di piccoli candidati di doti illuminati a meno doti meno illuminati
Perché è un argomento
Scivoloso è un argomento sul quale
Si può fare sì un annuncio ma poi stringi stringi diventa tutto più complicato non mi sembra significa che se c'è
Vi prego diciamocelo
Vi prego diciamoci se c'è qualcuno che ha seriamente e compiutamente ha ragionato su questo argomento lo dico con grande dolore perché perché il venticinque febbraio due mila quattordici
Se da emanato una direttiva sul tema dei beni confiscati c'è ormai l'argomento non è più l'argomento carbonaro
Ormai l'argomento non è più un argomento che riguarda questo sud disgraziato questa periferia dell'impero che si chiama Italia se guardiamo
Collochi europeo se guardiamo con lotti italiano diciamo Sicilia Calabria Puglia e così via
Ma non mi sembra
Che nel agende elettorali vi sia questo riferimento lo dico con un altro dolore sapete noi ci siamo messi in testa noi siamo noi ascoltiamo
Le altre associazioni che camminano insieme a noi ne siamo associazioni di associazione ci siamo detti guardate che
Dobbiamo anche lavorare sul tema dalla corruzione
E vorremmo che si confisca sarò e che se l'utilizzazione socialmente patrimoni anche dei corrotti non ci siamo inventati nulla perché questa faceva parte di una protesta
E quindi poi una proposta di legge targata legge centonove del novantasei sulla quale ritornerò
E abbiamo proposto i candidati a tutti i candidati
Di tutti i Paesi membri di questo nostro
Continente europeo siamo un'associazione che ha capillarità ahi noi anche
Oltre questi confini nazionali di sottoscrivere semplicemente dei punti tali per cui si diceva aggrediamo i patrimoni dei corrotti e li utilizziamo e socialmente
è stato una Caporetto in Italia una Caporetto
Le adesioni sono state scarsissime
I candidati i nostri candidati gli italiani che andranno
Al Parlamento europeo rappresentarci la non snobbata questa campagna elettorale
Perché
Perché impegnati in altro perché la il tema non è abbastanza sexy perché il tema non è abbastanza nell'agenda perché il tema non interessa disattenzione sciatteria io guardo risultato
Una Caporetto
La cosa ci fa male perché perché i candidati spagnoli hanno sottoscritto in massa di Spagna in Spagna hanno sottoscritto in massa
Vado avanti
Ci siamo detti in quest'ultimo periodo beh ma ragioniamo anche su un altro grande buco
Che il tema del riciclaggio dell'autoriciclaggio
No quante volte ci siamo detti
A proposito di impianto normativo che necessita di un'ulteriore spinta
Una riflessione voglio socia Rizzardi perché perché c'è salito sul magone
Siamo parte civile nel processo Eden oltre al processo sulla trattativa siamo parte civile al processo contro la trattativa stato mafia viva Dio non è più presunta o possibile probabile trattativa stato male
Siamo parte civile nel processo Eden processo Rende nei cui imputati sono Matteo Messina Denaro
E accoliti
Un tale Cimarosa costruttore
Grandissimo imprenditore ebbe a dire una dichiarazione che
Mi ha sconvolto ci ha sconvolto
Un pugno nello stomaco forte ci ha detto ma io ho fatto di tutto e di più
Ho fatto la Salemi
Partanna ho fatto il parco eolico con i soldi di Matteo Messina Denaro lui era il bancomat Di Matteo Messina Denaro
No ho fatto il McDonald'non fatto di tutto di più ho fatto gli scavi sono solo dichiarazioni
Gli scavi per la costruzione del commissariato di Castelvetrano
Un pugno un pugno forte
Gli scavi per la costruzione
Del commissariato di Castelvetrano sono stati fatti va Lorenzo Cimarosa sodale Di Matteo Messina denaro
E ho fatto una riflessione
I soldini che il tale Cimarosa attirato su nella costruzione di questo commissariato soldini che poi ha rivestito in altre opere ed altre opere in altre opere in altre opere come facciamo ad aggredirla
Come facciamo a ripescare cui soldini che sono entrati nel circuito e non riusciremmo mai
E non andranno nel futuro non saranno
Tra quei beni mobili che andranno nel futuro come facciamo a raccontare castelvetranese i a gli operai gli impiegati della seggi Dio
Che il venticinque
Vedrà il concordato
Ci sarà questo concordato e speriamo tanto che
Non si lascino a piedi
E quindi la riflessione sul riciclaggio ripropongo ve la pongo perché è fondamentale perché un punto l'autoriciclaggio
è un uno una riflessione molto importante secondo noi e poi un'altra un'altra riflessione sempre sulla politica sempre su questo Grasu questa grande categoria che quello della
Della protesta io colgo l'occasione sono felicissimo di avere
Qui
L'abbiamo tutti
Ebbene
Un grande una grande opportunità al Presidente della Commissione regionale antimafia onorevole
Musumeci siamo stati auditi
In Quarta Commissione la Commissione territorio ambiente è stato un momento molto importante
Perché
I nostri tecnici i tecnici della Calcestruzzi Ericina libera la Calcestruzzi costituita da soci lavoratori che hanno rilevato gli impianti che appartenevano a Virga
Condannato anche per domicilio Rostagno ma il discorso
Con una gestione
Dell'amministratore che è durata un battito di ciglia vigili Ferentino ha gestito affinché immediatamente si potesse arrivare a risulto dove la costituzione di cooperativa immediatamente potrà tenersi
La gestione aspettare tempi no
Ci ha messo testa ed è andato a tutto per come sappiamo ed è storia ed è una di quelle esperienza che fanno parte di quella
è l'unica esperienza della Calcestruzzi ma non ha non ancora
Nella costruzione però c'è un lavoro in corso col presidente Grillo sul tema delle Calcestruzzi su cui sicuramente qualche cosa verrà detto
I nostri tecnici e che voi ci mettono desta hanno fatto una ricognizione sulla normativa è sempre la politica si fa a Roma sulla normativa che imporrebbe imporrebbe
A uso questo condizionale
Anche questa volta con grandissima fatica imporrebbe per tutte le commesse pubbliche che riguardano opere
Cioè ventisei di edilizia robe del genere l'utilizzo del trenta per cento al materiale io sono un umile ragioniere laureato in Sociologia quindi le mie competenze a prendere
Per quelle che sono ma i nostri tecnici hanno altre competenze
Imporrebbe per tutte le commesse pubbliche strade scuole
Opere come queste l'utilizzo di materiali il cui trenta per cento deve provenire dall'utilizzo di materiale inerte da sfabbricidi eccetera eccetera eccetera dico imporrebbe
Ed è il dolore di questo di questo di questo condizionale
Perché questa norma è metodicamente disattesa nonostante l'impulso di sua Eccellenza Marilisa Magno
Prefetto a Trapani che ha lanciato in maniera
Capillare a tutti gli enti locali della Provincia di Trapani
Il
Decreto ministeriale due duecentotre del due mila tre e due leggi regionali la dieci La nove del due mila e dieci la dodici del due mila undici gli enti locali della Provincia di Trapani che compiono
Qualsiasi realizzazione non fanno riferimento a questo tipo di calcestruzzo è nello specifico non fanno riferimento alla Calcestruzzi Ericina libero che deve marcire
Che non può lavorare che non deve lavorare la Calcestruzzi Ericina è folle perché produce cemento a partire dall'utilizzo di inerti una follia in Sicilia
E non ci stupisce perché la Calcestruzzi Ericina libera
Era quella Calcestruzzi che il Prefetto Sodano il compianto prefetto Solaro aveva sottolineato come
Il punto di vittoria dello Stato in provincia di Trapani il Prefetto Sodano che è stato rimosso
Dal suo incarico al progetto Sodaro fu detto la Calcestruzzi Ericina non può essere agevolata
Non deve essere agevolata perché perché droga il mercato
Un'azienda confiscata droga al mercato
Signori un'azienda confiscata che
Con un decreto ministeriale del due mila tre con due leggi regionali può e deve lavorare e non riesce a lavorare per come deve droga al mercato o forse sono le altre Calcestruzzi quella dei mafiosi abrogare mercato
Aveva ragione profeta Solana è stato rimosso e c'è stato un tentativo di cancellarlo dalla memoria di questa nostra Regione di questa nostra terra quando verremo auditi dalla Commissione
Antimafia la Commissione regionale che e porteremo qui in quella sede anche questi argomenti sarà bellissimo poterci confrontare in maniera estensiva con quanto fatto
In Quarta Commissione diremo questo e lo diremo non solo non è la Calcestruzzi Ericina ma di tutte le altre Calcestruzzi e di tutte le altre imprese che sono degli altri settori merceologici ma dobbiamo chiudere con la proposta
E non ci possiamo fermare alla protesta e dobbiamo dire che il primo marzo ci siamo riuniti noi che siamo associazione di associazioni con cinquecento associazioni italiane
Perché libera non ha il monopolio di beni confiscati in questo Paese liberano gestisce beni confiscati libere promotrice di esperienza che gestiscono beni confiscati cinquecento realtà dalla Val d'Aosta fino alla Sicilia si sono riunite a Roma
Un percorso che era partito da forum regionali molti dei presenti sosta di presenti e lo si forum regionale ed ho fatto dieci proposte concrete alla politica al Governo e al nostro Parlamento e ci siamo detti
Sarò velocissimo e sarà
La chiusura di questo mio intervento dobbiamo difendere e rafforzare il principio che inserito nella legge centonove del novantasei una legge che è stato possibile in questo nostro Paese perché un milione di questi cittadini un milione di noi dopo quel periodo stragista
Dopo che eravamo in ginocchio e dicevamo la mafia ha vinto e non c'è niente da fare un milione di persone hanno sottoscritto la nostra proposta di legge
E hanno detto uso sociale dei patrimoni confiscati ai mafiosi virgola e ai corrotti corrotti è solo per un attimo una sola parte
Andata bene solo con e ai mafiosi solo con i mafiosi ma stiamo ritornando a battagliare lotta alla corruzione o un milione di firme non sono cento mila firme
Sono tutte le regioni d'Italia che nel novantasei hanno detto i beni confiscati alla mafia devono essere patrimonio
Ad uso sociale difendere quest'uso sociale
Prevedendo la rendita in casi residuali
Non siamo dogmatici sappiamo che i beni possono devono essere messi all'asta certi beni non possono essere inseriti nel circuito produttivo nel circuito sociale
Ma che non sia la ratio che non sia il riferimento quello principale quello di partenza l'uso residuale destinato alla vendita sì ma solo in casi eccezionali
Rafforzare rafforzare l'Agenzia nazionale per i beni confiscati sequestrati e confiscati
Rafforzare significa far sì che abbia un organico di competenze e di uomini e donne che possano tirare avanti questa
Questa io sosta metafora automobilistica è una Ferrari con l'impianto a gas
è una Ferrari che potrebbe corre veloce ma non riesce a corre veloce
E rafforzare le misure di prevenzione
Rafforzare quel tema non è poi diamole quel tema non è non ci servono quel tema non è
Non è non non ne facciamo a meno perché utilizziamo altri meccanismi rafforzare il lavoro che verrà svolto i tribunali e nello specifico delle misure di prevenzione e impossibile che la stessa Ferrari utilizzo questa metafora
Spero di non essere poi ripreso che la stessa Ferrari
Che ho descritto per l'Agenzia sia
In un certo senso come di immaginabile come metafora i tribunali perché perché
Vediamo soffrire quegli uffici rivediamo soffrire dire diamo soffrire
Dare attuazione alla voi amministratori chiudo
Dare attuazione a questo famoso albo degli amministratori che sia un albo di amministratori competenti
La conoscenza è il punto di partenza non le conoscenze
Lei ha conoscenza sono altra storia la competenza io qui penso che
La multidisciplinarietà il lavorare insieme e mettere il mixare come diciamolo Balbo i diversi giocatori la partita è una soluzione
Utilizzare il dubbio utilizzare fughe per
Ciò che serve
Ad esempio per dare accesso al credito alle start-up giovanile le cooperative che nascono
è
Vi prego
Lo dico ancora una volta si va a votare domenica
Utilizzare la programmazione due mila quattordici due mila venti
C'è una programmazione nominando prendiamo sotto gamba questa montagna di soldi ancora a disposizione c'è una programmazione europea è ed era stato annunciato dal ministro Trigilia che
Si poteva
Si poteva fare riferimento a questa programmazione dov'è
Dov'è
Tutela dei lavoratori almeno
Aggiungo altro
No se è stato puntuale quindi è spendere è un po'quello che si sta facendo in tanti territori estendere
La destinazione già nella fase di sequestro
La destinazione già nella fase di San
Sto consentirebbe di non avere
Il il morto con la flebo attaccata al braccio
Ma partire sin da subito
E ci sono delle esperienze qui non si tratta di inventarsi qualcosa si tratta di fare riferimento a qualcosa che già
è stato fatto chiudo con questa con questo con questa frase sciocca questa frase così
Il ventitré maggio utilizzo con ciò che ha detto ieri Piffer quindi prende dalla così per come il ventitré maggio in realtà
è domani
Il ventitré maggio se davvero memoria e impegno e domani il ventitré maggio non è al porto il ventitré maggio non è solo a Porto o sotto l'albero Falcone Daniele maggiore nella cabina elettorale
Il ventitré maggio allarma Della Penna il ventitré maggio è quella x che metteremo su quel partito che è meglio ci racconta questo tema e le soluzioni a questo tema
La soluzione che è una soluzione faticosa lo so lo capiamo ora forno soluzione dobbiamo necessariamente pratica quindi ricordiamoci di tutte le vittime delle mafie tutte dalla prima all'ultima
Già a partire da domani già nelle nostre cabina elettorale e sapremo certamente a chi dare il voto
Grazie a Umberto
Grazie a Umberto Di Maggio
Abbiamo io volevo un pregio di questo convegno dottore donnaiolo devo dirlo espressamente quello di avere integrato i momenti è l'aspetto dell'analisi della norma c e d precederà con un aspetto che è più politico che poi alla fine la pole mi dica con tutta la sua come dire il peso e il significato viene fuori anche in questi momenti drammatici il dottore stabili Po mi aveva chiesto la revoca di un minuto io so che e io so che è difficile questa cosa aveva detto mezzo assoluto almeno
Vorrei dopo dottore Donolo blocco al sicuro
E
Avvocato le lei
Si è lasciato affascinare nostri relatori lo devo dire pubblicamente norme colpa sono
Non è stato dei relatori a pagina rapido rigoroso come di solito è
Il momento
Vedi valorizza
Sono
No
No
Sotto il
Prevalenza
Facevamo questo
Queste
Diserbanti questo
O
Ecco
Sarno
Non
Presente la
Autorità costa
Dall'altra
Graziano e i partecipanti alla tavola intitolata Rocco Di Cillo e mentre prepariamo il successivo tavolo che sarà coordinato dal Procuratore generale
Al quale chiederemmo all'Hui è relatori di essere molto rapidi
Per consentire lo svolgimento di tutti i lavori in tempi ragionevoli chiedo al Presidente dell'ordine degli avvocati Giuseppe Iacona che ieri non è stato
Presente con noi per concomitanti impegni di rivolgere un invito al suo indirizzo di auguri Edison
Con con l'occasione ricordo che
Non faremo pause c'è all'open barra servizio di open bar qui fuori per chi volesse
Un momento di ristoro
No no
Farlo
Così si può allontanare
Se c'è
E se ci accomodiamo possiamo proseguire più velocemente nei lavori
Prego i relatori di accomodarsi ai loro posti
Era comode
Prego i relatori di accomodarsi
Pre
Siano
Scusante
Brevemente in pochi
Minuti forse secondo io desideravo rivolgere un saluto è un benvenuto a tutti i relatori anche quelli che già
Si sono
Succeduti per da parte dell'ordine degli avvocati di Caltanissetta che insieme alla Scuola Forense e organizzatore di questo importante convegno
Bene
L'avvocatura
Ogni anno
Partecipa con commozione al ricordo
Delle vittime delle stragi di mafia
Lo fa con con commozione
Anche perché il presidente degli avvocati è
Quando morto il giudice Falcone era un giovane di belle speranze e io mi ricordo perfettamente
Dove ero nel nel momento in cui verrà giunse la notizia
è
Pochi mesi dopo seguita tra l'altro da quella dell'assassino del giudice Borsellino è all'epoca ebbi la sensazione
E che il mondo fosse finito il mondo della giustizia per lo meno che non ci fosse più nessuna possibilità del riscatto
Per fortuna non è così e tutti continuiamo ognuno per la sua parte la la battaglia perché la giustizia si affermi è ogni anno
Partecipiamo a queste manifestazioni cioè talvolta
Però ci inducono a qualche
Riflessione particolare
Sono delle occasioni in cui spesso non stiamo
La possibilità neanche di dire
Veramente tutto quello che pensiamo perché sono tanti i condizionamenti
Io allora preferisco sembra e rivolgere un messaggio di speranza ai giovani che sono quelli
Presenti e dire guardate che ognuno fa la sua parte
La battaglia deve continuare non arretriamo mai
E dall'altro lato
Però come avvocato e poiché alcuni interventi
Sono state anime se vogliamo inquietanti
Non posso che ricordare
Che però il piano della difesa dei diritti delle persone
Deve pur sembra essere preminente specialmente dal nostro il punto di vista ma dire questo non la può essere confuso
Come un adesione a chissà
Il quale partito e quello della dell'antimafia dell'antimafia forte dell'antimafia così così è soltanto una constatazione necessaria che anche le misure di prevenzione
Anche
La lotta alla mafia deve però partire sembra e dalla considerazione e siamo in uno stato di diritto e che i diritti devono essere difesi
Con questo auspicio soprattutto concordando
Con uno degli interventi e quello del del dell'e dell'imprenditore non non mi ricordo il nome che è stato secondo me il più il tutto toccante
Io devo riconoscere che tutte le volte che lo Stato davvero presente tutte le volte che lo Stato
Dà ai giovani una alternativa valida quella la vera lotta alla mafia
Bisogna evitare che i giovani ricorrano per poter sopravvivere alle lusinghe della malavita che rimane pur sempre un datore di lavoro che non deve rispettare nessuna regola
Che può consentirsi quello che oggi lo Stato purtroppo non offre ai nostri giovani vi ringrazio per l'attenzione è buon lavoro
Allora
Proseguiamo a questa sessione
Che dedicata ad Antonio Montinaro
Antonio Montinaro
Come tutti gli altri uomini della scorta Giovanni Falcone Francesco Morvillo
è un errore
è vero perché da servitore dello Stato
Da
Persona che deve svolgere un ruolo di protezione
E consapevole come tutti gli altri
Di accettare
Un destino di morte
Un destino di morte
Che
è una sentenza di condanna della criminalità organizzata per chi eroicamente si è impegnato nel contrasto
Allora questa accettazione di rinunziare
Al bene sommo della vita
Per svolgere un ruolo di protezione l'orrenda al pari degli altri uomini della scorta eroe
E noi sappiamo quanto le tutele condividono questo destino e sono partecipi dell'impegno dei magistrati ecco perché il ricordo e paritario agli altri
Quanto a Francesca Morvillo
E modello
E moderno perché
Come è stato ricordato ottimamente dal collega Tona
Con l'impegno
Quotidiano
Nella discrezione che deve contraddistinguere tutti noi magistrati
Ha dato un servizio sommo
Che non si vede
Ma del quale tutti ne siamo beneficiari cioè questo ruolo di prossimità di prevenzione di recupero nel sociale dei minori
E
Il primo aspetto dal quale si deve partire per un rinnovamento dalla società non ci rivolgiamo ai giovani
Francesca Morvillo si rivolgeva I giovani deviati per recuperarli
E tanti di questi giovani non hanno fatto una scelta di sostegni o alla criminalità organizzata e quindi
Di essere
Portatori di quel vorrà braccio armato e la criminalità organizzata proprio perché Francesca Morvillo li ha recuperati e ancora Francesca Morvillo ha dimostrato quando si è trattato
Di
Essere giudici in processi di criminalità ha dimostrato
Quell'equilibrio quella serenità quella professionalità
Che rende mirabile le sentenze che la medesima scrive
Francesca Morvillo è stata anche compagna quindi è stata quella complemento indispensabile di amore e di affetto e di sostegno
Per un impegno che ormai e consegnata alla storia
Del nostro
Paese
Con queste parole che mi sembravano doverose vivaddio poco questa sessione invitando i relatori che mi hanno
Fornito le relazioni
Queste relazioni sono a disposizione di chi ascolta quindi io
Io suggerisco di fare relazioni
Di sintesi
Ebrei lì proprio per rispetto
Dei relatori che seguiranno
Devo dire che molti interrogativi che ho posto ieri in relazione a questa
Problematica erano deve dei degli dell'interrogativo un po'polemici un po'
Retorici ma erano degli interrogativi doverosi perché il nostro contributo deve essere quello della verità
E
Molte verità sono
Uscite fuori anche dalle relazioni che sono state fatte nella mattinata richiamo in particolare quella del segretario nazionale
Della Fillea Salvatore Lo Balbo
E quella di il
Del del
Del
Del di Umberto Di Maggio
Di libera
Laddove si segnala appunto l'assenza di flusso di informazioni
Tempo fa sono stato a Reggio
Per un convegno che avevo un oggetto similare
Dalla Agenzia per i beni
Dal direttore dall'allora Direttore dell'Agenzia per i beni e confiscati ho appreso che c'era un progetto a Reggio
Ed era un progetto Reggio che constato alcuni milioni mi pare cinque o sei milioni
Ed era un progetto che doveva tenere informata la collettività sui ben utilizzo
Abile
I soldi sono stati spesi ma questo flusso di notizie di informazioni stenta ad arrivare pure per noi che siamo operatori del diritto grazie
Do la parola
Addotte nei
Consigliere
Io ringrazio il procuratore generale raccogliendo il suo invito vi prometto
Di restituirli ai vostri affetti familiari
Quanto prima il possibile
Ringraziando la struttura territoriale di formazione il gentile invito
Mi avvio immediatamente a riferirmi l'oggetto della mia relazione che prende le mosse da una affermazione delle Sezioni unite dalla Cassazione
Esattamente di un anno fa maggio due mila tredici sentenze sentenza del Sezioni unite che aveva ad oggetto di rapporti tra li potè CAA
La confisca di prevenzione
In questa sentenza si tratta di un obiter dictum ma la la sentenza ripercorrere tutta la materia è una una sorta di vademecum quasi della materia
Dei rapporti tra le misure di prevenzione dei diritti dei terzi
La sentenza dicevo fa riferimento alla legge di stabilità due mila tredici comma centonovantasette che prevede espressamente che fuori dei casi di cui al comma centonovantacinque
Gli oneri e i pesi iscrittivo trascritti sui beni di cui al comma centonovantaquattro anteriormente alla confisca sono estinti di diritto
Premetto che riferimento al comma centonovantacinque
La limitazione della efficacia di questa norma ai beni che non siano già stati trasferiti o aggiudicati in via definitiva alla data di entrata in vigore della norma stessa
Da quella lettura di questa norma la Cassazione ricava il principio della acquisto a titolo originario non deriva attivo dei beni
Io in una sede di confisca di prevenzione della cito testualmente
Ma sono soltanto due righe a seguito dell'estinzione di diritto dei pesi e degli oneri
Pure iscrittivo trascritti anteriormente alla misura di prevenzione della confisca lo Stato acquista il bene confiscato non più a titolo deriva attivo
Innanzitutto
C'è da dire che la dizione pesi ed oneri è una dizione a tecnica è una dizione atecnica perché la terminologia fa riferimento
Nell'ambito del Codice civile soprattutto alla materia delle successioni ereditarie quindi a tutt'altra materia rispetto a quella
Di cui parliamo
Nondimeno civili viene in aiuto l'indicazione della iscrizione o trascrizione di quegli oneri di quei pesi per poter concordare
Con le Sezioni riunite sul fatto che non vi sia alcun dubbio che la norma faccia riferimento anche all'ipoteca al sequestro conservativo e al pignoramento
Ricompresi tra il Paese tesi degli oneri dice la Cassazione dei quali è affermata l'estinzione
Che
Nel novero dei pesi e degli oneri rientrano sicuramente li potere il sequestro conservativo il pignoramento direi che realmente non vi è dubbio alcuno
Ritengo però che l'elencazione delle Sezioni unite non sia assolutamente esaustiva
E questo perché in realtà questa norma non ha
Realmente ha un carattere di novità
Perché
Già in precedenza il Codice antimafia articolo quarantacinque comma uno
Prevedeva espressamente a seguito della confisca definitiva di prevenzione i beni sono acquisite al padre patrimonio dello Stato liberi da oneri e pesi
Quindi utilizzando esattamente la stessa terminologia
Con una differenza
Che è costituita dalla seconda parte della norma in cui si prevede espressamente che la tutela dei diritti e dette dei terzi è garantita entro i limiti e nelle forme di cui al titolo quarto
Il riferimento al titolo quarto del codice antimafia è un riferimento importante perché
Richiamo all'articolo cinquantadue comma quarto che prevede che la confisca del termine definitiva determina l'estinzione fra gli altri dei diritti reali di godimento sui beni stessi
Faccio riferimento alla estensione dei diritti reali di godimento di aggiungo fra gli altri perché vi sono anche quelli per personale di godimento che sono indicati nella medesima normativa
E dunque oltre all'ipoteca diritto reale di garanzia oltre al pignoramento e al sequestro conservativo
Dobbiamo fare riferimento nel numero dei pesi e degli oneri che vengono ad essere dichiarati
Distinti all'atto della definitività della confisca di prevenzione anche i diritti reali minori
Al che si potrebbe obiettare che in realtà la norma citata dalle sezioni unite non ha
Un carattere di novità essendo già stata espressamente indicata nel Codice antimafia vi è però una distinzione fondamentale
Ed è costituita dal fatto che il Codice antimafia che bene ricordarlo precedente
Alla legge di stabilità due mila tredici prevede espressamente
L'indennizzo
Da riconoscersi ai titolari dei diritti reali minori dichiarati estinti all'atto della confisca definitiva laddove la legge di stabilità due mila tredici non prevede alcunché
Si potrebbe quindi sia pure nel silenzio delle Sezioni unite che nonna approfondiscono la materia
Sostenere che la differenza sulla base del quale la Cassazione
Ha affermato che il il comma centonovantasette introduce il principio secondo cui l'acquisto
Da parte dell'erario del bene confiscato definitivamente avvenga titolo originario e non deriva attivo
Derivi dal fatto che
Questa norma non prevede alcun indennizzo
Nei confronti del titolare del diritto estinto
Vi è però sicuramente da fare una riflessione innanzitutto le due normative sicuramente fanno riferimento a una situazione assolutamente identica
Non si vede quindi quale
Differenziazione possa essere formulata tra situazioni assolutamente analoghe ossia quella dell'estinzione di un diritto reale minore
Di cui titolare il terzo ovviamente di buona fede e quindi come si possa prevedere un trattamento differenziato nelle due normative della stessa situazione cosa che
Sarebbe vietata da una interpretazione costituzionalmente orientata
E
Ritengo andrebbe anche a cozzare contro i principi dettati dalla CEDU
In particolare dal primo protocollo aggiuntivo della della Carta europea dei diritti dell'uomo che nella interpretazione del giudice europee i
Riveste una portata più ampia di quella del semplice specifico diritto dominicale cioè del solo diritto di proprietà quindi dovrebbe ritenersi a mio modo di vedere
Che
In realtà anche le confische che ricadono sotto la disciplina normativa della legge di stabilità debba essere riconosciuto alla titolare di un diritto reale minore dichiarato estinto un indennizzo
Il che però fa venire meno la il carattere di novità della legge di stabilita sotto questo punto di vista rispetto al Codice antimafia in realtà io penso che
La questione dell'acquisto a titolo originario anziché deriva attivo
Che è oggetto di una
Antica diatriba giurisprudenziale anche in sede di legittimità una diatriba che risale alla fine degli anni Novanta
Nella relazione ho citato una sentenza della Cassazione del mille novecentonovantotto nella quale si affermava esplicitamente
La natura originaria dell'acquisto da parte dell'erario del bene confiscato avesse un senso all'epoca
Perché in realtà la
Nel in sostanzialmente in un periodo di vacatio legis sul punto
L'orientamento che voleva l'acquisto a titolo originario risolveva perciò solo tutti i problemi conseguenti l'acquisto a titolo originario significa lo Stato prende tutto prende libero da tutto non paga nessuno
Quindi la cosa aveva una sua logica alloggi perché
Nella nostra epoca sotto la vigenza di un codice antimafia che a anzi ha riconosciuto una tutela sia pur parziale ai diritti dei terzi di buona fede
Diventa una questione di retroguardia
Al tempo stesso però una normativa siffatta
Comporta inevitabilmente dei grossi problemi il primo dei quali determinato dal fatto che
Con questo norma lo Stato deve pagare tutti titolari di diritti reali e di buona fede
E dato che la buona fede e deve essere accertata questo comporta il correlativo aggravi ordini lavorò per
I giudici della prevenzione
Il tutto
A fronte di una norma di cui
Vi può ben parlare la professoressa anzi al momento di me della normativa in materia di espropriazione per pubblica utilità e
Io mi permetto di rilevare che nell'esproprio di pubblica utilità
L'ente pubblico espropriante vuole quel bene è proprio quello di cui ha bisogno mentre nella misura di prevenzione l'erario acquista
Quello che apparteneva al prevenuto
Ebbene la normativa in materia di espropriazione per pubblica utilità pur recando una norma in qualche modo analoga perché prevede l'estinzione di tutti i diritti reali anche dei diritti reali minori
Però
Prevede che l'estensione tocchi solo i diritti reali che non siano compatibili con la destinazione pubblica
Del bene oggetto di esproprio
Il che già
Cambia i termini della questione quindi io consegno queste mie riflessioni alle vostre riflessioni e vi ringrazio buona giornata
Ringraziamo il consigliere
Aldo De Negri
Per questo contributo di aggiornamento in ordine gli indirizzi del giudice di legittimità
Ha fatto bene a ricordare che la materia della prevenzione anche
L'attenzione
Della CEDU
E non va nemmeno negletto che la Corte costituzionale atta messo delle sentenze in materia fornendo anche
Orientamento
Per un'interpretazione costituzionalmente appropriata
Passo la parola alla
Collega Mirella
Agli astronauti già magistrato presso questa Procura generale attualmente Sostituto Procuratore Generale a Palermo
E componente della Commissione antimafia a tempo parziale
è già stato precisarlo si ringraziano il mio lavoro compiute
Ringrazio gli argani Zattoni il dottore don anche non vedo però
E per il solca involge mentre va bene perciò coinvolgimento e per l'accoglienza e ringrazio ma è il Presidente cardinale che è stato mio
Grande prezzi amatissima Presidente io ho lavorato acqua come tutti sanno a quattro anni
E in
Faccia la città di
Di Caltanissetta che ospita questo importantissimo convegno sapete tutti che è chiamata la piccola Atene perché è un
E centro di disturbi dir riflessione Sempre
E infatti è sede di tante e circoli culturali
E lei è doveroso saluto onore alle a coloro che ci sono sacrificati quel giorno delle ventitré maggio del mille novecentonovantadue in particolare la nostra
Sessione
Intitolata a questo giovane Montinaro
Morto a trent'anni per onorare la sua terra la sua patria
E e io lo massimi lo all'altro agente Calogero zucchetto e con gli ho scritto alla sentenza assieme
E alla l'omicidio
Delle mamme commissario montana cassata quelle ragazzo di ventitré anni che era avvenuto in Sicilia per fare in agosto
La scorta al commissario commissario Cassarà libertà come terra gliela faccio io non scorda ed è morto per lui
Però ecco e quindi anche a questo allora è stato un ricordo opportuno
E me quindi e non old non non per ultimo ringrazia questi giovani del club delle dieci minata mi hanno sorpreso moltissimo ieri pomeriggio ieri sera
Ma ragazzi così maturi così preparati naturalmente il merito è prima di tutto a loro professore perché è lui che e lì l'anima ovviamente anche locali preparare l'utile formerà per il futuro è questa è una grande speranza
Per noi il fenomeno criminale come tutti sappiamo deve essere valutato nella sua portata economica perché dispone come tutti sappiamo di ingenti patrimoni e bandite dicono la mafia non fallirà mai
E dicono questo mai con quattro m e no io spero e noi speriamo anche noi li combatteremo e non ci arrenderemo mai con altrettanta M.
E in
E loro investimento criminale tu il reimpiego
E il secondo noi lo strumento di infiltrazione più pericoloso perché e inquinano le preferenza sul mercato inquinano la libera concorrenza e su questo e non devo spendere altre parole
Ma potrei dirvele tante citate tante norme perché è il mio mestiere e vedete irritante orientamenti giurisprudenziali l'ha fatto nella relazione che è stata consegnata in termini entro le due ieri
Al il Procuratore generale
E quindi io preferisca invece intercalare qualche citazione corno quella che io chiamo sempre e ci ha detto sempre quando era qua Caltanissetta
Il che il nostro lavoro che il sangue e carne
E ed esordisco appunto dicendo che io mi occupo delle misure di prevenzione quasi all'ottanta per cento
Della mia attività lavorativa il venti per cento e tanto per non lasciare estere disoccupata e dedicato al tutela delle fasce deboli e delle donne maltrattate
Di cui sto finendo di scrivere un testo
E cesserà prestissimo
Preoccupa di questa materia in grado di appello questo limbo tante persone non sanno che cosa fanno
E i i procuratori generali e che cosa fanno giudice dell'appello perché me si fa riferimento sembra alle il provvedimento di primo grado
Che arriva da noi
In tutta la sua imponenza integrità ma arriva con tutti i motivi con tutti i motivi delle delle impugnazioni che cercano di
Di frantumare discariche ficcare questi enti e provvedimenti
E quindi il il Procuratore generale e contrariamente al passato in cui c'era tra il ditino diceva che per la conferma questo procuratore generale in particolare ed etica
Come può testimoniare il giudice di primo grado lei presidente Grillo perché io e ho la competenza sulla Provincia di Trapani
Si dedica a tempo pieno nelle difendere strenuamente con tanta m come vi ho detto strenuamente i provvedimenti ottimi ottimi che lui emana
E il e siamo in una situazione felice
Nella Provincia di Trapani perché abbiamo esattamente questo tipo di Presidente che quando quando scriveva poco scrive tracciando pagina
E però giustificato perché abbiamo e tutte le calcestruzzo e Castellammare Coppola Mazara Calcestruzzi usabile dimentico qualcuno me lo dice il Saracino Pisciotta
Zummo a Palermo alla bisogna cento insomma tutta una serie di misure importantissime
Ma prevalentemente io
Per per Trapani e che riguardano gli imprenditori colluse ma soprattutto agli imprenditori mafiosi
Allora che cosa si fa in appello edile che cosa fa il il Procuratore generale quando riceve le carte quindi Riley processa viene comprendere segnalato cioè affidato
La prima cosa si va a cercare il tutti gli accertamenti delle indagini si va a cercare le ultime intorno
Intercettazioni
Lulli ultima risultanze perché Velvet sostenere il me il connotato dell'attualità e della pericolosità sociale quindi questa è la prima attività ricognitiva che svolgiamo
Chiediamo audizione degli ufficiali della DIA alle ultimamente è l'ho chiesto
E l'audizione delle funzionario delle imposte il processo Nicastri forno sorride e venti
Segue con lui che ha a tappeto svolto agli impianti fotovoltaici ed eolici
E in tutta la Sicilia corrompendo per lui la corruzione era come la sabbia laddove tocca dove toccava corrompe aveva proprio come Michela Yellow L.R.
C'è il della cliniche già approvato canone corrompono
Colui ha condotto burocrazia regionale
E io ma è anche se non lo vedo vedo una rapida del testo che è presente un rappresentante della della politica regionale a cui in particolare mi rivolgo e per la tutela per la tutela di tutte ma i cittadini
E questo aveva corrotto tutta la burocrazia possibile praticabile
Ll precedente gli ha sequestrato dal più grosso patrimonio che attualmente è stato sequestrato e confiscato in Sicilia
E allora le dobbiamo parte studiare M
Quindi ho chiesto l'audizione persino del funzionario delle imposte per lei va in tutti i profili
Di evasione fiscale perché è una delle problematiche più attuale è proprio la pressione fiscale a base delle confische antimafia
Quale il il il rito che si applica in appello il rito e quello penso tutti sappiate se me lo spettro e lo dico è il rito della sorveglianza
Per cui il giudice anche in appello può senza formalità chiedere documenti informazioni esame testi disporre perizie e questo io e il gli altri tre colleghi del pubblico che
è stato creatori mi appello a Palermo e non può non facciamo altro che sollecitare questi poteri
Diciamo che le abbiamo un'accezione pure splendida
A ciò che è importante è che dovete sapere quel i provvedimenti che sono stati adottati
Devono essere sottoposti a quello che è un processo come dirvi di resistenza logica cioè lei ha un giudizio controfattuale no è poi dobbiamo dare la prova del nove che quei provvedimenti e resistano
E questa è una delle degli impegni maggiori che abbiamo
O e questo era per darle un minimo di Panorama del sapere che cosa facciamo in appello no i procuratori generali mi avvio verso le criticità che sintetizza soltanto per nonno impiegare il tempo
E vi dico che
Mentre c'è un padre nobile per l'agenzia l'agenzia delle
Delle dei beni confiscati cioè il
La Minerva che è stata partorita purtroppo vale il ma brocardo contrario pater certo uso
Manterrei non qua ma per quanto riguarda le
Le criticità nessuno e madre delle delle criticità che pure
Ci sono e dobbiamo registrare qualche qualche insuccesso a cominciare dal fatto che l'agenzia qua poco personale e sia stata guidata
Da un Prefetto ma questa è una constatazione non un giudizio e che però può essere andato sbattendo la porta e questo è un giudizio e non è una constatazione il io desidero che non non passi il messaggio
Che è la gente possa credere che con la mafia si lavora e con la legalità le imprese chiudono purtroppo non vi io penso che non bastino gli scioperi che sono stati ospitati
Penso che invece le mamme stato preposto ben altro penso che sia noi sia necessario non soltanto noi magistrati
Continuare fino in fondo a fare il proprio dovere e fino al allo stremo limite possibile
Però bisogna essere anche costruttive
Quanto alle criticità vi dico in sintesi
E dobbiamo distinguere beni mobili e immobili e poi ritorna Ettore rito nuovo col nuovo codice antimafia mille dai per quanto riguarda gli immobili le criticità ineriscono lei le ipoteche gravante sugli istanze lì a quotazione abusive
Ora è obbligatorio lo sgombero prima non lo era qualche
Tribuna dello al fatto e fu fuori parlo forte la Sicilia e non l'ho fatto e poi la inagibilità connesse allo stato manutentivo le criticità che riguardano le aziende invece sono connesse all'emersione della legalità e cioè corretta comporta l'aumento del costo di gestione
Dovute a può appunto a questo processo di legalizzazione al pagamento degli oneri fiscali e contributivi rapporti di lavoro e normativa antinfortunistica
Separato anche di rating di legalità però è anche vero
Non ce ne siamo occupati e un altro convegno con Bernardo Petralia a Trapani e vanta se c'è il muretto
Bebè e vere pratiche di legalità riguarda le aziende grossissima che hanno e fatturati grossissime e che per i quali
Quindi questa nel loro il loro essere
In in regola in ordine consente di accedere a linee di credito molto le però il criterio base che siano agende grossissima
è invece le Monde molte volte dobbiamo guardare più in basso nel
Quanto al Global rimedi io tutto nella relazione quindi è documentato che mi sono impegnata a scrivere tanto però
E capisco che devo avviarmi verso la fine
Quindi negli ultimi tre minuti li voglio dedicare a questo e noi non possiamo dire e tanto erano tanto erano aziende che erano della mafia
E quindi è giusto che un certo punto si serie se vengono chiuse e peggio per loro perché questa non è la risposta
A quello che la gente dice la mafia con la mafia se lavora e con la legalità le imprese chiudono
Perché non è quella una osservazione è questa la risposta
Credo che
Che non sia esattamente così
E io penso che lei queste imprese
E che vengono poi gestita dagli amministratori giudiziari e debbano essere accompagnate da imprese sane e devono avere l'aiuto della Regione abbiamo sentito che la Regione Lombardia ha dato finanziamenti immensi e io penso che anche la Regione Siciliana se fa uno sforzo
Lo deve fare e anche il sistema bancario devono dare questo aiuto per accompagnare e le aziende sane e libera effettivamente e fa io non so se è presente rappresentante delibera che ha parlato poco fa
Effettivamente è una dai tre oggetti
Di liberare il proprio così una di una campagna cosiddetta impresa bene comune
Cioè considerare l'impresa come un bene comune che va accompagnata in un processo di ripulitura e poi birre immissione sul mercato
Per questo coinvolge anche un senso etico e di salvare e ciò che è debole e qua pure io che mi occupo appunto di
Anche di soggetti deboli le trovo molto sensibile questa impostazione della campagna
Delibera e finisco dicendo di questo io credo molto nel nel bene comune cioè questo nuovo concetto per e condiviso
Questo loro concetto che è un po'deve attraversare
Le nuove generazioni penso che abbiate seguito il dibattito di
La il del pensiero per esempio di Stefano Rodotà
Che ha scritto molto sul bene comune ora io mai con un riferimento a
Giovanbattista Tona che non qua
E per esempio con riferimento a Antonio Balsamo ecco io penso che loro siano dei beni comuni per noi cioè loro cervelli sono beni comuni per noi e quindi le nuove generazioni
Ringraziamo Mirella gli astronauti il valido contributo che ci ha dato con la sua relazione soprattutto per la passione è ammesso
Nell'esporre
E effettivamente è necessario un coordinamento
Tra tutti
Per quello che guarda a livello
I pubblici ministeri proprio di recente abbiamo fatto un protocollo d'intesa col Procuratore Nazionale Antimafia con tutte le procure con tutte le forze di polizia voi sapete che
Ci sono poteri di iniziativa diffusa in ordine all'avvio
Delle misure di prevenzione patrimoniale è bene che ci sia un coordinamento a livello territoriale onde evitare duplicazioni e soprattutto sopra sovrapposizioni
Spesso all'insaputa di altri si avviano procedimenti penali
Le indagini possono essere compromesse da iniziative che altri intraprendono magari nel settore delle
Patrimoniali
Ora do la parola a e Piero Grillo presidente della sezione misure di prevenzione del Tribunale di Trapani che come vi è stato detto
E
Magistrato da sempre impegnato in questo settore ed è bene che venga utilizzato in quel territorio perché quella territorio purtroppo a
Soffre di una
Per passione
Molto pesante della criminalità organizzata anche nel settore dell'economia dell'imprenditoria grazie vero per il contributo
Grazie santi
Cicolani Gaglione
Esperienza comune in Corte il bando io ero in Corte d'Appello a misure di prevenzione tenore di vita sostituto Procuratore a sostenere
Governo ragione dovrebbero Zahir
Queste allora comincio
La nostra conoscenza allora e quindi nel settore di cui adesso parliamo sono poco Onorato sono veramente
Contento di di di parlare
In questo in questo convegno anche se
La questione assegnatami poi se si riduce a una questione molto arida e questioni civilistiche parlare di questioni civilistiche
Ci porta un po'fuori dal
Dall'evento che di cui che stiamo ricordando però su anche questo
Il il mio contributo come
Tutto quello
Come quello di tutti gli operatori e che ruotano attorno a noi
Tutti dobbiamo dare il nostro piccolo contributo per
Una
Per
Per l'affermazione dal del bene comune come diceva
Mirella
Allora
Io e lei io ho
Già mandato dal
Del del degli scritti dal cui il rinvio perché non è qui
Il momento di andare
A ripercorrere tutto il procedimento della di verifica dei crediti e perché il tema assegnato né quello della
Sorta dei crediti dopo dopo la confisca
E quindi
Mi limiterò a fare dei flash
Dei flash su un punto
Il senta anche se volevo e in qualche modo prima cogliere è un'occasione di potere parlare per
Dire la mia al sud due-tre questioni che sembri ho sentito
Agitare stamattina la prima dote quella del calcestruzzo è del dalla giudice zone
Degli inerti di cui parlava Di Maggio il
Sta Romano Omo molto veramente inquietante
Nel nel trapanese potuto toccare con mano ad una riunione indetta da da Libero alla Calcestruzzi e Ericina che invito tutti gli ingegneri perché era fa quei famosi
Come questo forse il
Incontri che fanno crediti formativi e allora tutti gli ingegneri gli architetti e del
Della Provincia si recarono Alfa alla pari a partecipare a questo
A questo incontro sulla giudizio azione degli inerti
è mi son dovuto sorbire tutta una serie di questioni sulla composizione chimica eccetera eccetera però per arrivare al CRU della riunione quando o un il rappresentante di un ufficio tecnico di un importante
Comunale del della Provincia venne a relazionare sulla conseguenze del dell'inadempimento di di questo
Rispetto a acque al disposto di di questa legge che impone
Lasci utilizzazione dei del
Degli inerti e venne a sostenere candidamente che basta assicurarsi i poveri insomma nessuno nessuno avrà nessuna conseguenza giuridica
Da una disciplina che non prevede nessuna sanzione contro e chi non che non l'ha osservato
E per me è stata proprio una pugnalata perché proprio
Un discorso del genere che proviene dal
Dalle istituzioni da cui ci aspettiamo invece un'assicurazione rispetto alla
Regalità e veramente
è stata proprio la spia del perché nel dalla nostra Provincia credo che sia
Una è questione generalizzata nella nostra Regione e pur essendoci una legge e che prevede questa obbligatoria
Composizione del dal calcio ciuccio e pura e nessuno nessuno l'ha applicata e nessuno a delle conseguenze
Io allora mi sono proprio sa sentito in dovere ad intervenire per dire
Che essa in definitiva questa è una questione che dovrebbe essere esaminata sotto e ho qualche altro profilo perché sei questa è
Una del
Fa parte dalla caratteristica del Progetto cioè se il progetto
Deve nascere di un'opera pubblica deve necessariamente prevedere quei il raggio d'utilizzazione di queste del degli ne è del degli inerti per fare il calcestruzzo
Allora quando i progetti delle opere pubbliche passano per il vaglio del verificatore prima del Progetto Paese
Del
Si chiama del gruppo
Successivamente questi continue questi professionisti quando certificano la rispondenza dei progetti che invece non prevedo
Con questa utilizzazione a mio modo di vedere da pubblici ufficiale stanno commettendo qualcosa di
Dicevo questo insomma
Sentito di dirlo è di dirlo a tutti gli ingegneri io ho detto fra l'altro da domani non potete dire di non sapere quindi se allora è questo
Questo era è o non è una cosa perché è quasi e mi sento il papà del ed pur non avendo
Partecipato alla alla
Decisione di confisca dalla Calcestruzzi Ericina
La Calcestruzzi Ericina è un'azienda che nasce da misure di prevenzione
Di Trapani è che noi per sempre
Promuoviamo come esempio di del dalla nostre aspettative nel futuro di un'azienda poi capace di Volare divorare la sarebbero questo presuppone il rispetto
Della della legalità
Per quanto ultima ultimo flash
Che volevo fare è quello sull'altro
Realizzazione di netto Ruocco filiere ho visto e i cartelli viva fuori sono delle esperienze interessanti che nella prospettiva del
Della riforma del del del Codice antimafia dovrebbero essere preso in considerazione perché
In definitiva il abbiamo
Tantissime imprese sequestrate che sono portatrici di
Di potenzialità economiche kermesse e in cioè un'azione potrebbero senz'altro aveva del
Degli incrementi formare delle importantissime sinergie
Utilizzare il cemento per la per le imprese edili movimento terra
Oppure il mercato ortofrutticolo con
I trasporti
Ecco nella impresa che coltivano io ostaggi allora in questo caso
Riuscire a fare una rete
Sarebbe importante però il
Il problema è quello l'agenzia che dovrebbe fare dovrebbe promuovere queste attività
Già ha delle difficoltà a
Ad amministrare il confiscato quindi siccome è il problema della delle aziende e quello che devono continuare a funzionare fin dall'inizio
Le alternative sono due o questa quello
L'inefficienza alla porta subito alla morte
E allora non c'è più niente da fare o oppure e i e due è necessario trovare dei dei sistemi per
Proprio per
Per creare dei collegamenti fra fra tutte le aziende per potere promulgare il loro funzionamento
Ed con questo io
Passo alla fatte queste precisazioni e passo alla tema assegnatomi il tema e fra l'altro e nuovo alla materia delle misure di prevenzione che prima
Avevano la
Verifica dei crediti innanzi di
Procedimenti cioè di incidente di esecuzione adesso è stato
Giuseppe
Sì sì proprio dico
Sulle prevede il
La verifica dei crediti creando una uno spartiacque fra
Il momento dal sequestro e quello successivo
In allora che cosa accade che nel il entro in tutti i creditori
Precedenti che al momento del sequestro non possono ottenere Hilla soddisfacimento dei propri diritti se non attraverso un procedimento di verifica del dei crediti costruito sul momento falchi dalla verifica fallimentare
Questo a sistema ha creato grossissimi problemi soprattutto con la categoria dei fornitori
La categoria dei fornitori che
Operando in un sistema economico dinamico e non hanno non riescono mai ad assicurarsi
Quindi dei contratti che siano muniti del requisito dalla data certa voluto dalla legge
Per l'ammissione al passivo di talché in tutte le verifiche che abbiamo fatto è accaduto che abbiamo dovuto escludere
Quindi dei fornitori pure essendo scritte nelle scritture contabili del dell'imprenditore che non fanno fede
Per l'ammissione abbiamo dovuto scrivere per rigettare per mancanza del requisito ad una data certa l'ammissione di questi beni però
Proprio quasi continua con una sorta di creazione dal caso concordato con
E i difensori delle dei fornitori in sede di opposizione allo dallo stato passivo
E che è stata iniziata abbiamo deciso di sollevare la questione di costituzionalità
Del del della legge proprio
Sulla per la discriminazione del della categoria dei fornitori
In un
Nel nella verifica dei beni del rispetto ad altre categorie come quella delle banche per esempio del DD ma altri divide i creditori che per istituzionalmente hanno ha modo di procurarsi
O del del del per il loro agire un il requisito
Nel la scelta
Un
Altri due flash faccia e basta perché va
La materia e ampia vi posso rimandare facendo una certa pubblicità alla a parte dalla relazione
Al prossimo convegno che faremo a Trapani sul organizzato dalla scuola
Forense Pietro Django dal di Trapani proprio sulla implicazioni civilistiche del di di misure di prevenzione faremo sabato mattina pomeriggio ci interrogheremo fra
Proprio protagonisti dal misure di prevenzione misti del procedimento civile sulle soluzioni da dare alla RAI infinita serie di questioni come quella sollevata ad Aldo
Che critici sulla quale stiamo a discutere abbiamo chiesto asilo all'università come un non luogo neutro nel per discutere è
E vedremo di di confrontarci quindi quello potrebbe essere
I approvare comunque interessante è stato quello della pubblicità del fascicolo del
Del della verifica perché a misura di prevenzione avevamo inizialmente a due tipi di fascicoli uno quello del procedimento camerale due
Viene svolto l'accertamento della del dell'esistenza dei presupposti per la misura di prevenzione che vede al contraddittorio tutte le parti
Dall'altra parte invece il fascicolo segreto
Riguardante l'amministrazione che non può essere questo
Che non può essere
Fatto fatto vedere all'alle altre parti perché contiene quelle informazioni riservate che ci dà l'amministratore giudiziario sulla merchant somma e che quindi non vanno estese alla contraddittorio con
Il
Con il proposto adesso con l'allora il problema della verifica dei terzi del dei crediti stiamo avendo il problema di fare un terzo dell'
Per istituire un terzo fascicolo processuale dove e inserito tutta la parte attinente il
Proprio la verifica alle istanze dei creditori il procedimento il verbale di verifica e tenendo separato il al
Il fascicolo dell'Amministrazione abbiamo però fatto in modo di estendere anche
Ai ai creditori la
E consultazione del fascicolo riguardante
All'applicazione della misura questo perché
A mio modo di vedere siccome uno dei profili che riguardano la certo l'accertamento del credito e quello della strumentalità alla attività delittuosa e il creditore che si vede rigettato
O comunque che si vede rigettato diciamola così illudere credito l'ammissione al credito per la strumentalità rispetto all'azione del del all'attività delle Toso del proposto deve essere l'obiezione di potere
Interloquire su tutta
Una sede di argomenti e quindi
Il
L'estensione quindi vedere vedete che
Nel
Questo è uno dei innumerevoli problemi il
Del questo perché serve per finire dicendo che
Nella nelle sezioni penali a poco a poco stiva
Creando una sorta di giudice della prevenzione
Che deve essere si deve occupare sempre più dire una serie di questioni del tutto avulsa dalla sua formazione penale diceva efficacemente
Costantino Visconti l'altro giorno il se si tratta di un vero e proprio il giudice meticcio a un giudice che deve poter maneggiare tutte tutti tutti proprio il rame dall'ordinamento
E su questo è questo mi fa per riflettere sulla opportunità
Della creazione nel nei tribunali più importante di apposite sezioni
In cui vengano a far di cui vengono a far parte proprio dei giudici
E incapaci che perché ricevano una formazione adeguata che non non siano poste che siano posti i in grado di affrontare
Da una parte e due
Questione di diritto penale di prevenzione personale ma dall'altra parte tutta una serie di questioni e civilistiche ed è economiche che sono essenziale per la nostra
Beh per vero per la conduzione per per l'espletamento del nostro lavoro
Questo era mi premeva dirlo vi sono grato per avermelo
Piero Grillo che
Per quel che riguarda questo tormentato problema della tutela dei diritti dei terzi ci ha portato un contributo di lunga e grande esperienza
Non disgiunto da gocce il buon senso che
Hanno
Sicuramente arricchito la sua relazione e passo la parola
Alla professoressa ma all'ICE Anselmo che docente il diritto amministrativo proprio
Presso la nostra
Tratterà
Diciamo la questione più importante che è stata messa sul tavolo che è quella del ruolo del Agenzia nazionale per i beni sequestrati e confiscati e ritengo andrà a toccare
Sono le criticità l'esigenza
Di una rivisitazione dell'istituto
Spenderlo
Più efficiente
Capace di dare
Alla
Possibilità
Perché questi
Grazie mi associo ovviamente ai ringraziamenti fattiva chi mi ha preceduto agli organizzatori
Purtroppo per motivi di di tempo non posso raccogliere la sollecitazione del Consigliere De Negri sulla sull'espropriazione ma diciamo ci sarebbe obiettivamente tanto da
A da dire chiaramente proprio per tenermi nei nei tempi rinviando allo scritto che consegnerò alla che già in parte ha in mano della
Del dottore del dottore Consolo proprio sulla ruolo dell'agenzia dei beni confiscati
Quello che mi preme qui sottolineare sicuramente sono lenti i punti a mio avviso di criticità della dell'agenzia e quale sembra a mio avviso possa essere da parte del legislatore della politica una soluzione
Per rendere come diceva appunto il dottor Consolo l'agenzia più fruibile e quindi più efficiente ed efficace anche dando attuazione principi costituzionali di quell'articolo novantasette sulla pubblica a sulla pubblica amministrazione diciamo subito che è
Il fenomeno del delle agenzie attualmente è in fase recessiva però tuttavia trova proprio nell'agenzia nazionale per l'Amministrazione la destinazione dei beni confiscati forse l'esempio
Più
Diciamo di organo veramente dotata a supporto dell'attività ministeriale attraverso questa attività di carattere tecnico operativo di a di interesse nazionale sappiamo tutti che
La diciamo l'iter storico che ha seguito per l'istituzione dell'Agenzia di come la normativa sia stata interamente recepita dalla
A dal Codice antimafia che anche ha introdotto
La qualche modifica è diciamo a una lettura sia perché l'agenzia richiamata più volte dalla Darko dice spesso il principale obiettivo chiaramente anche di questa volere inserire l'agenzia nella nel Codice proprio quella di potenziare e rendere più funzionale belle agenzie raccogliendo quelle che erano state
Lei richieste delle associazioni impegnate proprio nella concreta destinazione fini sociali dei beni confiscati eh
Diciamo le testimonianze della sessione precedente proprio non fanno altro che confermare
Quale
L'ottica qual è il ruolo che chi opera nel settore vuole che l'agenzia all'Agenzia abbia tuttavia
Diciamo nonostante le migliori le migliori intenzioni da più parti venne evidenziata fin dall'inizio insufficienza della dotazione organica della dell'agenzia rispetta le funzioni che il legislatore ha attribuito
All'agenzia stessa chiaramente
Questo si traduce ovviamente in una mancata realizzazione di molti dei compiti che alla stessa sono sono affidati già la Corte dei conti all'indomani possiamo dire dell'istituzione quindi dell'approvazione
E del decreto legge ecco e della successiva legge di conversione la Corte dei Conti denunciava l'esiguità delle risorse umane assegnate inadeguate proprio dice
Testualmente nella relazione della Corte dei conti a far fronte all'emergenza nazionale che sempre più vede i protagonisti della criminalità organizzata espandere i propri confini
Inoltre le competenze tecniche necessaria l'organismo sono difficilmente rinvenibili nell'ambito della pubblica amministrazione e di conseguenza viene
Grande difficoltà nell'andare a reclutare e personale qualificato così come la dotazione finanziaria
Dell'Agenzia è largamente inferiore a quanto necessario per proseguire adeguatamente l'attività
Soprattutto per quanto riguarda la dotazione organica già direttore Caruso aveva in mente qualche sua dichiarazione ha proprio sottolineato le seguite l'esiguità delle risorse all'Hui adottate proprio rinviando
Sostanzialmente passando la palla proprio alla politica perché abbia per me la politica che deve decidere io sono un tecnico e deve far funzionare devo fare
Funzionare l'agenzia sicuramente accanto diciamo a questo problema della dotazione organica un altro profilo che generalmente diciamo
Ostacola una puntuale assegnazione del bene sono le ipoteche che gravano sui
A sui beni e questa è un'ipotesi diciamo spinose molto è molto frequente
La procedura per liberare il bene sappiamo tutti allungano debolmente la tempistica
Di assegnazione dello stesso e quindi
Che cosa causa questo causa certamente un deterioramento di a a un deterioramento una perdita di valore e anche tutta una serie di ritardi
Non mi diciamo per motivi tempo non mi soffermerò sull'iter però diciamo sappiamo tutti
Che che questa purtroppo è una realtà con cui ci si scontra
Altra criticità cenava quella della scarsità delle risorse materiali perché
I beni spesso necessitano di Investimenti importanti in parte per il recupero delle funzioni elementari di
E di questi beni in parte anche per adeguarne le caratteristiche chiaramente a quei progetti di riutilizzo
Qui sono destinati le ristrettezze economiche che sono imposte all'agenzia
Dalla difficile congiuntura costringono le organizzazioni assegnataria cimentarsi lunghe e tormentate tortuose
Ricerche per il reperimento di quelli che sono i fondi necessari per la realizzazione
Per la realizzazione di progetti un ultimo profilo di criticità è quello terrei relativa alla gestione delle aziende sequestrate e confiscate
Anch'io avevo il dato del novanta per cento del delle aziende che falliscono
Subito dopo la segue sebbene diciamo sentivo il la l'avvocato San Filippo non essere d'accordo
Su ora su questo dato ma questo dato io ho diciamo coprendo ovviamente dai documenti che sono ovviamente di mio pubblico vago dalla relazione dell'agenzia quella è la Corte dei conti
Chiaramente questo e poi perché è queste situazioni le situazioni chiaramente questo
Deriva sicuramente e che dalla dal
Dal fatto che il sequestro compiono seguito da confisca definitiva
è succeduto da tutta una serie di avvenimenti che rendono soprattutto difficoltoso il rapporto con gli istituti di credito perché paradossalmente l'impresa mafiosa viene vista come diciamo un a a un nuovo più affidabile proprio nella gestione quindi nel rimborso nel rimborso della linea di credito
Queste criticità che connotano l'organizzazione e funzionamento dell'agenzia chiaramente non potevano non potevano sfuggire non essere attenzionate
Dalla Commissione per l'elaborazione di proposta per la lotta anche patrimoniale alla criminalità presieduta da Roberto Garofani istituita con il decreto il sette giugno due mila tredici dalla dall'allora Presidente del Consiglio letta
La Commissione nel suo rapporto finale ha sottolineato proprio la necessità
Di rilanciare il ruolo è l'efficacia anche dell'azione dell'Agenzia proprio nell'ottica di una moderna politica intimati ampi che è e deve andare ammirare soprattutto proprio all'aggressione dei beni era e ad aggredire i benefici patrimoniali
Che le attività criminali d'acqua dalle loro attività diciamo riescono a recuperare la Commissione adotta tutta una serie da tutta una serie di suggerimenti
Che diciamo non elenco io mi permetto di aggiungere sommessamente quello che secondo me dovrebbe essere
E il ruolo del legislatore e della politica bisogna ripensare la natura stessa dell'agenzia
Nel senso che è lo di e lo dico qua diciamo da
Da studiosa della del diritto del diritto amministrativo perché è
Una soluzione potrebbe essere la trasformazione dell'agenzia
In un ente pubblico economico
Cosa che è ad oggi non è perché è
Trasformarlo in un ente pubblico economico significherebbe dotare l'Agenzia di una maggiore autonomia contabile organizzativa e finanziaria
In grado soprattutto di agire con strumenti privatistici ciò che alleggerirebbe chiaramente di gran lunga
Tutta una serie tutta una serie di procedura soprattutto per esempio nella regolazione dei rapporti di lavoro e quindi verrebbero abbandonati rigidi schemi pubblicistici che chiaramente aggravano
Aggravano la situazione queste brevi velocissimi sono sono col fiatone Giulio cercato di
Di guadagnare tempo nella velocità del
Dell'esposizione chiaramente spero che anzi è chiaro ed evidente come oggi diciamo un approfondimento sul ruolo e sulla natura dell'agenzia sia fondamentale
Proprio perché bisogna fare in modo che la lotta alle attività mafiosa passi anche
Attraverso una gestione dei patrimoni e che quindi questi venga riescano ad essere reinvestiti nel modo più però se più efficiente possibile nelle zone di maggiormente incise dai fenomeni delinquenziali e quindi trasformarsi
Per queste zone in motivi di sviluppo grazie
Professoressa Anselmo acché
Con la sua capacità di sintesi ha dimostrato di essere padrona della materia e quindi questo le fa onore dopo hai a conclusione alcune notazioni improprio ma brevissime
La prima e
Che inattesa che qualcosa cambi
Non dobbiamo crearci degli alibi quindi io auspico che il Tribunale di prevenzione giudice delegato amministratore giudiziario e altro soprattutto Agenzia nazionale
Dialoghino tra di loro e viale avvenne in modo produttivo affinché
Si possa avere una tempestiva destinazione e un'utilizzazione dei beni confiscati
Laddove questo è impossibile ma ha fatto piacere registrarlo stamattina anche dal rappresentante di libera laddove questo non è poco non è possibile
Bisogna seriamente a ragionare sulla possibilità
Di vendere il bene che non è idoneo
Essere utilizzato per fini sociali
C'era un emendamento alla legge di stabilità del due mila tredici purtroppo per ragioni credo
Non commendevoli ma demagogiche quell'emendamento è stato fatto cadere
Quindi
La risposta che noi dobbiamo dare utilizzare al meglio per fini sociali laddove il bene e idonee a questa finalità venderlo senza timore che ritorna e mafiose perché se ritorna mafiosi
Noi
Non riacquisiamo e comunque acquisiamo ulteriori mezzi economici a nostro vantaggio grazie
Mentre si procede velocemente al alla predisposizione dell'ultimo tavolo di lavoro quello intitolata Francesca Morvillo è nel formulare i miei particolare ringraziamenti ai relatori che hanno svolto il loro compito pur con il fiatone come diceva la la professoressa Anselmo voglio rivolgere un saluto particolare
Alla Presidente della Commissione antimafia regionale l'Onorevole Nello Musumeci che oggi
Non solo ci ha consentito di averlo fra di noi per
Per darci la sua opinione al suo pensiero per farci conoscere i suoi proposito istituzionale su questa materia
Ma lo volevo in particolare ringraziare perché come tutti avete notato a seguito
Con attenzione tutti quanti i i lavori
è questo in una giornata nella quale più volte è stata evocata la politica è il ruolo dei compiti della politica
Una
Un esponente istituzionale che ascolta
E che ascolta lungo e sicuramente
Un un ottimo augurio per tutto ciò che sarà necessario fare per dare
Per fare diventare i beni sottratti al circuito mafioso una risorsa per la società
Pregherei i relatori di accomodarsi ai propri posti per per rendere più
Veloce
Il
Questo ulteriore passaggio saluto fin d'ora il dottor Claudio la Camera che dovrà allontanarsi per una questione di
Orario
Del volo che lo deve riportare a Vienna e lo ringrazio perché rappresenterà qua la prospettiva
Del delle Nazioni Unite
E passo la parola ringraziandolo al Presidente della Corte d'Appello Salvatore Cardinale al quale bisogna dare atto di
Che lui è diciamo
Il
Il vero motore di tutto quello che sta accadendo in questi giorni la persona che ci sprona che ci incoraggia che facilita delle direttive
Voglio
Vorrei dirlo soprattutto ai ragazzi che sono qua se noi qua abbiamo
La
Concepiamo questo tribunale come un un bene
Comune come un bene pubblico se questo è un luogo nel quale si può entrare fare studio ricerca conversazione con i magistrati e confronto
Questo lo si deve soprattutto
Al modo di intendere il suo ruolo di magistrato di Presidente dalla Corte d'Appello di Salvatore Cardinale che è un maestro per
Per molti di noi e che
Siamo grati alla magistratura di avercelo dato mano maestro
Parole Giovanbattista Tona danno colore alla mia farci assolutamente vano verdi
Invece mi sta dando ne fa arrossire e qui d'acquisto un po'pitone ma come diceva qualcuno amicus Plato sed Magis amica veritas per la verità
E resta che il vero animatore di queste due giornate di studio e il collega Tona e vi invito veramente a fare avevo già
Ringraziamento
Senza la sua iniziativa dalla sua la sua verve il suo entusiasmo che mette sempre questa manifestazione oggi noi non saremmo qui a trattare questo tema di particolare rilevanza in un distretto
Che ha un suo significato una sua significazione in un distretto in cui
Mi riferisco e ciò che è stato detto poco fa
Si realizza la filiera la filiera tra le interessa e sottoposti a sequestro o sottoposte ad Amman estrazione
è stato sequestrato ora è una confisca definitiva perché la Corte di Cassazione
A a
Approvato il nostro lavoro
Una un grossissimo patrimonio si parla di più di duecento milioni di euro
Ad un imprenditore locale eh fra le altre cose che abbiamo anche è stato anche
Acquisito allo Stato un terreno
L'amministratore su questo terreno che non doveva eccentrico appetibile
Ha iniziato una costruzione la costruzione va bene
L'immobile quasi tutto venduto e ha chiamato a lavorare in queste impresa un grosso immobile con grossi investimenti proprio altre imprese che non sottoposte ad amministrazione giudiziaria quindi abbiamo realizzato
è un esempio ma
Ed al piccolo essermi perché assente una cosa importanti
Quindi concludiamo oggi questa due giorni neri intensissima che forse mi ha stancato ma che vi ha dato possibilità dimostrare di avere tanta pazienza e Tanda tolleranza verso le nove
E affrontiamo l'ultimo tema oltre al Codice antimafia del diritto europeo e le prospettive di riforma
Non ricordo la collega Morvillo parcheggia altri colleghi l'hanno fatto
Ricordo così come fatto di cronaca che lei venne ad Agrigento come prima sede che la mia città
Fu una delle prime donne magistrato
E la sua presenza attirò attenzione non solo per l'aspetto fisico utile notevole ma anche e principalmente per la sua bravura per cui quando voi andò via andò a Palermo forte fu il rammarico per avere perduto un magistrato
Di particolare rilevanza dal punto di vista professionale
Il tema nasce dall'esigenza da più parti avvertita di creare un sistema giuridico del respiro internazionale che coinvolga il maggior numero di nazione specie in Europa e non solo in Europa
E che elimini quelle differenze normative
Che spesso sono le causa delle falle per le quali il crimine organizzato sempre all'avanguardia in questo campo si giova per sfuggire provvedimenti dalla dell'autorità
Giudiziaria
Quindi viene esigenza di un'armonizzazione degli ordinamenti statuale ed un'azione di contrasto congiunta e omogenea anche nel campo economico contro il crimine organizzato e in generale attività economiche illegale
E su questo tema oggi abbiamo chiamato
Illustrarci la loro professione illustri colleghi illustre relatore il collega Fabio Licata
La dottoressa Giuliana Merola il dottor Antonio Balsamo dottor Claudio alla Camera e poi a conclusione di questa sessione
Abbiamo avuto il piacere vi avere tra di noi l'Onorevole Nello Musumeci Presidente della Commissione antimafia regionale
All'onorevole Musumeci va il mio ringraziamento è anzitutto per avere sacrificato
Una parte importante della giornata politica alla vigilia della lezione per essere qui rappresentati gli devo dare atto che non appena insediato uno dei primi atti
Dell'Onorevole Musumeci è stato quello di venire incontrare i vertici della magistratura Nash Senna dandoci così un riconoscimento di visibilità e di professionalità di cui ventinove siamo grati
Passo subito la parola nostro fattore invertendo un volo ordine perché dottore la Camera deve andare via
Quindi gravi esigenze di aereo appunto condivido la parola al dottore Claudio la Camera per il suo intervento prego
Grazie dottor Cardinale mi scuso subito per questa
Richiesta di inversione di
Dell'ordine degli interventi purtroppo
Ieri non aspetta
E soprattutto mi scuso e mi dispiace non poter ascoltare i colleghi e in realtà molte
Delle cose che volevo dire io sono già state dette da ieri
Lei dai due relatori che sono intervenuti
Soprattutto è stato accennato più volte a questa che è diventato una priorità cioè a dire quella di
Pensare che la lotta alla metà organizzato ormai
Deve
Né prediligere la individuazione dell'economia e criminali e quindi l'aggressione I patrimoni mi pare che questo sia ormai una coscienza acquisita non soltanto qui in Italia
Ma anche a livello internazionale
La l'economia criminale il lato oscuro della globalizzazione
I dati a livello internazionale sono fortemente inquietanti sulla capacità invece dell'apparato repressivo di aggredire questi patrimoni perché
Gli studi ci forniscono una percentuale che va dal due al quattro per cento delle confische dei patrimoni criminali quindi una percentuale estremamente bassa
A fronte di quello che invece è diventato il fenomeno e a fronte di dire delle dinamiche interni alle organizzazioni criminali che si nutrono
Di queste economie
Noi come ufficio delle Nazioni Unite per
E il crimine organizzato un cercano in Senato riorganizzato il delitto stiamo cercando
Insieme con altri esperti con altri colleghi internazionali con altre agenzie riferisco che l'Interpol proprio la settimana scorsa Roma conclusione importante meeting con rappresentante tutto il mondo per lavorare sullo stesso tema
Ci stiamo occupando di elaborare
Di cercare di
Di elaborare delle linee guida sul tema dell'individuazione gestione sequestro e confisca dei dei beni
Che possono consentire un livello di collaborazione più efficace e più forte tra i vari Paesi
Quali sono i problemi che ci
Che ci forniscono questo dato inquietante del del tre per cento di tutto tre per cento sicuramente ci sono problemi di legislazioni sono legislazioni deboli
Ci sono problemi di sistemi investigativi molto diversi e quindi anche i metodi di indagine completamente diversi
Però c'è anche
Un problema sostanziale
Che anche questo è stato riferito i nostri colleghi più volte nel corso di questo convegno che quell'opera sostanziale mancanza di volontà politica
Che si riscontra a diversi livelli e in diversi Stati
E vorrei anche segnalare al di là degli esteri oggi per cui si pensa che l'Italia è un Paese debole un Paese che ha una legislazione forte però che non riesce a mettere in pratica nelle proprie legislazione
Dobbiamo riconoscere che l internazionale ci sono due degli esempi eclatanti di Paesi
Anche di nazioni europee molto forti che da questo punto di vista
Hanno presentano dei deficit
Molto forti cito solo la Germania che ancora non ha
Aderito per esempio al
Al
Al trattato alla Convenzione contro la corruzione
Quindi ci sono questi vuoti di cui bisogna tener conto allevamento nazionale se non altro per uscire dall'idea che è stata riferita pocanzi dal
Da Umberto Di Maggio
Che che letale debba continuare a essere o il cielo o no o inferno o paradiso l'inferno io direi che sarebbe auspicabile per tutti noi incominciare a svelare che c'è una terra di mezzo perché altrimenti noi non facciamo altro che nutrire uno stereotipo per cui da un lato siamo il Paese della mafia e dobbiamo
Continuamente
Ascoltare illustri relatori esperto io
Operatori di giustizia via di Paesi stranieri che non fanno nulla
Ma per operare contro la che metà organizzata malgrado indicazione nostri investigatori ascoltare che la mafia tanto in Italia e dall'altro l'alto invece
Noi stessi non riusciamo
A mettere in pratica le nostre registrazione quindi io direi uscì se usciamo da questa dimensione invece scopriamo che la dimensione internazionale quello che può riguardarci più da vicino allora diciamo mancanza di volontà politica ovviamente questo
Da un punto di vista pratico
Costruisce una geografia estremamente complessa e articolata
Perché le confidato sulle confisca dei patrimoni criminali e basso anche nei paesi che hanno una legislazione molto forte o nei Paesi dove non c'è
Una presenza forte di criminalità organizzata
Vorrei semplicemente aggiungere un un dato importante noi spesso quindi Italia parliamo di crimine organizzato e mafia dobbiamo ricordarci che la corruzione ci offre dei dati molto più imponenti a livello internazionale ma anche a livello locale
E quali sono le cause e quindi sono queste sono
Ovviamente articolate noi stiamo ragionando sulle sui rimedi quali possono essere rimedi e sia
All'Europeo ma livello nazioni teste
Gli esperti concordano che le soluzioni potrebbero
Essere individuate in soluzione di tipo politico istituzionale di tipo tecnico
Molti dicono molti studiosi dicono una soluzione tecnica sarebbe quella di realizzare una sorta di schedario internazionale cioè dire di me di conto bancario internazionale
Per dare la possibilità ai Paesi che operano sequestri e confische di accedere e di assumere informazioni sui patrimoni criminali
Non schierare centralizzato
Un'altra possibilità importante che è stata sperimentata in alcuni casi di collaborazione tra Paesi è quella di velocizzare il sistema di scambio di informazioni a livello giudiziario e
Pongo
Faccio l'esempio del dei dossier di estradizione che ancora vengono fatti per via diplomatica che invece potrebbero essere fatti per via elettronica creare unità multidisciplinari abbiamo il caso recentissimo del dei patrimoni
Recuperati in in Tunisia banali in cui si è messo in moto popolarità multidisciplinare composto da esperti da investigatore dei vari Paesi
Costruire una banca dati né sui beni sequestrati e confiscati il tema della banca dati anche questo è un tema spinosissimo non è soltanto spinosa a livello internazionale ma anche a livello locale
Anche qui forse sarebbe meglio uscire dall'equivoco che avere una massa di informazioni possa servire a qualcosa
A fronte di un fenomeno che è plastico che con continuamente cangianti che prevede tutta una serie di pluralità di attori che devono fornire informazioni che difficilmente riusciamo a mettere insieme per cui l'idea è quella di
Costruire un un data basco un data base quali quantitativo che ci deve più che altro
Fornire indicazioni di come si è arrivati al sequestro di come si è riusciti a vendere o a
A dare perché per l'uso sociale determinati beni da questo punto di vista c'è già uno studio delle Nazioni Unite che
Vedrà la luce entro un paio di mesi su una possibile piano di fattibilità di un
Di un database
Di per i beni sequestrati confiscati
Tecniche speciale che indica investigazioni Focal Point centralizzato per i sistemi investigativi sono già alla base di un di uno studio che fa parte di un nucleo di raccomandazioni
Che nostro ufficio
Produrrà entro dicembre del prossimo anno ma l'aspetto sicuramente decisivo che anche qui è stato sottolineato più volte e questo della così detta sensibilizzazione cioè dire tutto questo tutte e soluzioni tecniche
Un saranno sicuramente un grande vantaggio ma ci vuole veramente un cambiamento dal punto di vista politico
E allora sensibilizzare la classe politica istituzionale
A un
Cambio di posizione cosa non facile perché qui si scontrano a livello internazionale le varie posizioni dei Paesi che non riconoscono l'esistenza del fenomeno lo riconoscono parzialmente credo che sia un problema di al di di altri Paesi oppure
Non riconosco l'esistenza di altri fenomeni come crimine organizzato o come le mafie perché sono questioni legate a ad altri ad altre realtà
Mi è piaciuto molto l'intervento del dottore Mercadante della associazione discipline che
A più volte ricordato come la conoscenza vera da questo punto di vista può aiutare
A un processo di sensibilizzazione perché il noi ci fermiamo sempre noi tecnici quando arriviamo alla alla fase
Cambiamento politico sensibilizzazione politica ci fermiamo perché diventa problema quasi di altri ma questi altri no si riesce mai a capire chi debbano essere una conoscenza vera una conoscenza approfondita
Presuppone una conoscenza realistica non solo del nemico ma ma di della nostra realtà della realtà di chi guarda di chi osserva
E qui è compito della società civile sicuramente non nostro però noi possiamo dare aprire degli indicatori la
Dal punto di vista normativo a livello
Internazionale sappiamo che ci sono alcune convenzioni o qui ovviamente non posso
Citarle tutte non saprei non ci sarebbe il tempo ma forse non serve neanche
La Convenzione di Palermo la convenzione sulla sul sulla corruzione ma anche l'ultima direttiva dell'Unione europea ci danno alcune indicazioni
Da quello che a noi interessato molto per elaborare queste queste linee guida
Sono soprattutto
Le priorità concentri ci siamo concentrate su alcune priorità che sono priorità devo dire condivise da un nucleo di sessanta
Stati membri delle Nazioni Unite e che io adesso vi cito la prima priorità è quella della cooperazione internazionale nella identificazione sequestro
E confisca dei beni di origine criminale in particolare per l'organizzazione di carattere mafioso da questo punto di vista né
L'obiettivo nostro dall'esecuzione articolo cinquantotto della convenzione contro la corruzione in modo tale da potenziare un sistema di scambio di informazioni sui vari Paesi
Sulle sui patrimoni criminali nell'ambito dell'est di questa linea guida essersi vorrebbe fra anche potenziare l'analisi delle differenze di legislazione esistenti per il sequestro la confisca
E soprattutto
Fornire né a dei modelli di esempio di alcuni Paesi che hanno affrontato dei casi molto precisi per le
Bistrati uniti per quanto riguarda il terrorismo l'Italia per quanto riguarda
La organizzazioni mafiose come questi modelli hanno dato risposta
Questi Paesi ha dato risposta a questi fenomeni attraverso quale legislazioni e se possibile all'interno di altri Paesi trovare
è un un
Delle affinità o delle possibilità di ricollocare al loro interno a loro nello rappresentativo le stesse dinamiche
Abbiamo notato che su questo punto c'è
Una
Buona in comunione di intenti tra molti Paesi alcuni dei quali hanno già avviato dei processi molto interessanti di sequestro e confisca come la Colombia
Come la Francia
Il
Un la seconda raccomandazione riguarda proprio l'emanazione di linee guida sulla gestione dei beni confiscati
E questa raccomandazione se convenuto che delle linee guida sulla gestione dei beni confiscati debba necessariamente ricomprendere la parte formativa
Perché gestisce questi beni confiscati deve essere un tutt'uno
Al professore Provenzano a ha ricordato come
è necessario il più possibile non scende delle due dimensioni la parte teorica
Pur indispensabile come punto di riferimento dalla dimensione pratica che ha una sua collocazione territoriale un suo riferimento uso paradigma culturale assolutamente incomprensibile inalterata in altre aree
A livello internazionale ci sono gli stessi problemi perché la birra confiscata in una certa area del Brasile è Eurem provento di reato e perché perché gli indiani non possono ben vivi birra noi gli indigeni
Non possono consumare alcol le birre e quindi diventa una categoria completamente astratta rispetto alla legislazione prevista dalla Codice brasiliano i paradossi sono tanti
Una dimensione pratica come quelle dell'handicap e quella che noi stiamo cercando di
Di a cui stiamo cercando di dare priorità nell'emanazione delle linee guida
Ma soprattutto queste linee guida che noi speriamo di poter portare a termine entro dicembre del due mila quindici
Presuppongono un processo di apertura e di conoscenza che quello che si è fatto in questi due giorni qui del motivo per cui io ringrazio il dottore torna per avermi invitato il Procuratore Sferlazzo
Perché in questo momento nell'arco di questi due anni il compito nostro e ricevere il più possibile indicazioni sollecitazioni dai degli operatori dagli esperti
Da coloro che
Possono dare un contributo pratico utile al fine di portare a termine un un sistema di regole comunque uno di principi che possono farci fare un piccolo passo avanti
Nella nostro sistema di conoscenza e soprattutto nell'idea
Che oltre la nostra pelle oltre
Il la nostra piccola conoscenza del fenomeno non ci sia soltanto l'altro come come inferno e come negativo ma ci sia anche la possibilità di fare un piccolo passo avanti grazie
Ringraziamo il dottor la Camera per questo interessantissimo intervento
Che a esposto nella qualità di
Componente dell'Ufficio delle Nazioni Unite in materia di droga e deprimente
E la sua competenza emerge dal suo intervento perché anche noi con flash riuscita darci
Interne indicazione precise l'UE ha molto insistito sulla mancanza di volontà politica è una cosa che registriamo tutti
Ecco forse visto che parliamo di Europa in questi giorni l'Europa qualche qualche esempio qualche passo avanti lo ha fatto proprio approvando la direttiva duecentoquattordici
In materia di congelamento e confisca del bene strumentale e dei proventi dal reato nell'Unione europea che pur riguardando a quanto
Non è certo capire dal testo solamente il sequestro di beni proveniente dal reato tuttavia contenere principi
In materia di patrimoni sospette
Ci possono essere utilizzate anche in materia di legislazione antimafia legislazione di prevenzione
Do adesso la parola alla collega Giuliana Merola della Commissione parlamentare antimafia già Presidente della Sezione misure di prevenzione del tribunale di Milano
Alla quale rivolgo anche le la il ringraziamento per essere venuta per avere partecipato a questi lavori
Si dice
Allora io ringraziò sarò velocissima rapporto ovviamente i saluti della presidente Bimbi che
Non è riuscita a presenziare e a venire a questo convegno Caltanissetta
Riconoscendone l'amplissimo respiro la grande qualità dei relatori
L'argomento che è fondamentale anche per il lavoro che ha fatto almeno da quando sono io consulente per la Commissione la Commissione stessa
Che ha proceduto ad una serie di audizioni sostanzialmente di tutti i magistrati sia della DDA che delle misure di prevenzione dei tribunali diciamo un po'in tutta Italia in modo
Acquisendo da altri relazioni scritte perché il tempo era quello che era che si voleva presentare una prima relazione quindi io limiterò il mio
Intervento soltanto a flash ai temi della relazione che è stata presentata in Parlamento il
In aprile che trovate comunque anche sul sito
Della Camera dei
Deputati un'unica premessa che prescinde però da questa relazione che è una mia idea che i colleghi qui presenti sanno bene da da sempre
Io mi rendo conto discorsi fatti da libera sulle aziende su qualunque cosa la cosa però che io continuo a dire e che secondo me forse non riesco a dire con sufficiente chiarezza
E che noi stiamo andando verso una fase in cui i beni da destinare saranno sempre meno per il semplice fatto che e quindi anche per l'uso sociale nel quale io credo profondamente e a Milano ma io so anche in Sicilia anche in altri posti spesso quando si è potuto
Abbiamo sin dalla fase del sequestro sostanzialmente effettuato un un affidamento e un uso sociale
E soprattutto anche nella fase dell'agenzia in modo che l'Agenzia potesse trovarsi una situazione
In un certo senso già delineata di gestione dicevo perché
Perché purtroppo il Codice il cosiddetto Codice antimafia
A un'ottica fallimentari sta bisogna prenderne atto
Il giudice la prevenzione viene non dico equiparato malmesso più o meno a livello del giudice fallimentare quando io devo ogni volta all'annesso all'udienza di verifica dei crediti
Al di là dell'entità del credito che io ho messo in buona o malafede quindi in buona fede con il malato indubbiamente non escludo
Vendere il bene
Venderlo
Anche se ho messo diciamo Equitalia quindi faccio nulla il nominativo di un soggetto che diciamo che necessariamente dovrebbe essere è in buona fede
Quale e Equitalia era metto un credito di cinquanta mila euro non liquidità però un bene immobile io ho l'obbligo di vendere di beni mobile
Con tutte le per l'amor del cielo tutte le previsioni previste dal Codice e la stessa cosa se un'azienda io ho l'obbligo di vendere di vendere le quote sociali e quindi vuol dire attaccarli complesso aziendale basta chiusa la premessa questo però dal momento che è una cosa sulla quale io insisto
E nell'ambito diciamo di questa relazione però si vuole mettere mano a tutta atti tra
La parte della a tutela dei terzi e della verifica dei crediti modificandolo completamente innanzitutto per differenziare i crediti aziendale i decreti personali perché sono di rilevanza differente io sono azienda come abbiamo sentito da ieri devo cercare di far andare avanti
Non posso iniziare a a ritardare i pagamenti dei fornitori soprattutto nell'ambito dei contratti somministrazione cioè se io o al supermercato chiaro che l'acqua minerale me la devo
Procurare per poterla vendere quindi devo pagare
E
In teoria pagando i creditori pregressi io sto già apparentemente violando
La legge perché non siamo mi rapporti pendenti di quell'articolo cinquantasei ma io non posso non pagare
Esso non voglio essere troppo troppo tecnica vado veramente amplessi perché tardi vi dico soltanto quali sono le
Proposte in questa relazione
Nell'ambito di audizioni fatte sono stati sentiti anche i due Presidenti delle Commissioni istituite rispettivamente presso la Presidenza del Consiglio e presso utile Ministero della Giustizia quindi Garofoli Fiandaca
Il Ministero dell'Interno due volte il Prefetto Caruso direttore dell'Agenzia nazionale adesso in pensione
Non ancora sostituito e adesso vi dico sommariamente alle proposte di riforma sono per migliorare l'efficienza la tempestività e anche le garanzie del procedimento si vorrebbe almeno stato proposto Parlamento questo fare le seguenti cose
L'istituzione di sezioni specializzate in primo e in secondo grado presso i tribunali delle misure di prevenzione
Ma distrettuali
E cioè la stessa la stessa competenza
Della procura distrettuale I Tribunale distrettuale delle misure di prevenzione dal momento che di sono i dati del Ministero della giustizia questo è in linea tendenziale perché qui si dà atto
Che vi sono dei dati soprattutto duetto tribunali che appunto Trapani e Santa Maria Capua Vetere che sono superiori a quelli di Salerno Foggia a Bologna
Ed è chiaro che queste nell'ambito di questa previsione rimarrebbero come sezioni evidente
Però tendenzialmente proprio per tutti i discorsi fatti la necessità di una specializzazione
Dei magistrati che compongono la sessione
In questo senso il per consentire anche il rispetto dei termini di legge che è un anno e mezzo per il primo grado è un anno e mezzo per il secondo grado e chiaro che affrontare sia in primo che in secondo grado una confisca complessa e scrivere un decreto con una motivazione che comporta una ricostruzione
Delle situazioni contabili finanziarie e un non è come scrivere una sentenza media o diciamo così
Da qui la necessità quindi di specializzazione di aumento di organico si spera
E a questo fine è sempre di di velocizzazione
Ci si è pensato anche alla l'estensione del potere di proposta al procuratore nazionale antimafia che attualmente può proporre sole personali e non anche le patrimoniali e francamente non si capisce il motivo
Quando in realtà quel Popper può farlo il questore può farlo il procuratore circondariale ecco un altro dei motivi delle sezioni specializzate della competenza distrettuale e anche perché
Con la revisione delle circoscrizioni giudiziarie da un lato e la prossima non si capisce abolizione delle Province o meno
Diventa da un lato ancora più parcellizzato dal momento che l'eventuale provvedimento sarebbe nullo
Se viene assunto da parte o del tribunale
Incompetente ho proposto dal Pubblico Ministero incompetente in una situazione in cui il legislatore soprattutto verso in questo periodo
Prospetta una serie di riforme continua a modificare le norme forse mettere delle certezze in questo senso potrebbe determinare
Possibili
Omissioni
E eviterebbe eventuali nullità Licata dalla Costituzione la partecipazione all'udienza del detenuto chi vi parla nel nella Commissione si è ritenuto di mettere un po'fine diciamo a al fatto che vengano tradotti
In questo momento anche di spending review i detenuti con i contestuali costi per
Per
Le forze dell'ordine per chi beve assicurarle e quindi attraverso le videoconferenze il possibile tranquillamente che il detenuto opposta difendersi in videoconferenza
E sotto sempre nell'ambito della di di di questa impostazione la la previsione che l'eccezione di incompetenza territoriale dei procedimenti di prevenzione venga a pena di decadenza
Effettuata per la prima volta dopo la costruirà l'accertamento della costituzione delle parti fatto per la prima volta questo per evitare come si è verificato che pone eccezioni competenza territoriale
Fatta direttamente solo in Cassazione con potete immaginare ovviamente tornando indietro al primo grado
L'esecuzione del sequestro ad opera non dell'ufficiale giudiziario ma soltanto della polizia giudiziaria in realtà
La maggioranza di noi ha continuato con la polizia giudiziaria senza l'ufficiale giudiziario però
Peraltro non è a pena di nullità questa previsione però eliminare diciamo questa figura con la quale quasi impossibile raccordarsi tanto vale
Toglierla ecco perché riguarda l'effetto sorpresa Atella dei beni che si danno a sequestrare e ha comportato anche problemi di tipo che poi l'ufficiale giudiziario ha pignorato i vestitini
Utilizzando quindi
Gli strumenti diciamo del civile
Vado ancora più veloce perché sono già quasi la condanna del proposto a pagamento delle spese processuali perché non capisco per quale motivo lo Stato debba pagare le perizie che vengono fatte da parte
Tu se tra virgolette viene
Disposta la confisca del del bene
E come se l'imputato col proposto fosse stato condannato
E quindi l'equiparazione
Del pagamento delle spese processuali vado velocissimamente perché poi avete modo di leggerla
La partecipazione
Dei terzi soprattutto delle banche sin nell'udienza come era previsto dal secondo pacchetto di sicurezza
E con l'acquisizione al momento del sequestro dell'integrale pratica di mutuo al fine di verificare il rispetto
Delle rispetto diciamo
Delle regole bancali di trasparenza e per poter verificare da subito anche la buona fede dell'istituto di credito e questo anche per dare garanzia e certezza ma i rapporti fra le parti
Andando
Devo purtroppo saltare il discorso la verifica dei crediti però per l'impostazione può quella che gli ho detto andiamo un attimo all'Agenzia allora l'Agenzia anche il prefetto ha sempre detto che era pochi uomini che le difficoltà che sono state
Evidenziate prima la proposta Camp si pone
La proposta che viene fatta in questa relazione e che l'Agenzia non sia più come sede principale a Reggio Calabria e non sia più sotto il Ministero dell'interno sia sotto la Presidenza del Consiglio dei Ministri perché
E attraverso il Consiglio dei ministri che si può avere l'accordo con tutti i Ministeri interessati alla gestione o alla destinazione
Dei beni e quindi penso non so all'atto dell'economia del lavoro
Proprio per da
Per aiutare in
In questo o in questo modo la
La la gestione e inoltre
Il che il Consiglio direttivo sia integrato con un esperto in anni finanziamenti europei perché l'Italia continua a perdere
I finanziamenti europei mentre viceversa se nel Consiglio direttivo dell'Agenzia vi fosse un soggetto
In grado di predisporre aiutare i programmi si potrebbe non soltanto per le quattro regioni del PON convergenza ma per tutte le Regioni
Proporre dei sistemi io ho dei dei modelli operativi per
A venire i finanziamenti
Nella relazione però deve diciamo che si dà si suggerisce innanzitutto la nomina di un commissario straordinario in attesa della riforma dell'agenzia
E non quindi la nomina di un nuovo prefetto
E
La competenza dell'Agenzia nazionale per la destinazione dei beni e non anche per la gestione come adesso dopo l'emissione
Del decreto che dispone il rinvio a giudizio per l'udienza preliminare e del
Decreto invece di confisca per quello che riguarda le misure di prevenzione fermo restando però l'attività
Di ausilio all'autorità giudiziaria nella fase che vada al sequestro alla confisca e questo
Attraverso modificando quindi
Le competenze del dei soggetti che fanno parte sia che attualmente e formata sostanzialmente da da forze dell'ordine mentre è necessaria una gestione
Da parte di soggetti che possano essere in grado proprio di fare Rete la rete di cui si parlava prima perché se io so che è un'azienda sequestrata
Che mi produce la mozzarella e o un'azienda dall'altra parte d'Italia diciamo diciamo tutto il sud femmine che si è più un'altra che mitra fai trasporti
Allora io perché lo devo mettere in rete queste due aziende in maniera che io però supermercato compro e super compro la mozzarella nell'azienda sequestrata e la faccio trasportare
Dall'altra società che ha da chi ha dei camion
Perché in tutto ciò io prima ho sentito parlare di linee guida ma l'Agenzia nazionale da quando è stata istituita e insomma ormai sono passati nero quattro anni
Dal due mila e dieci siamo due mila quattordici non ancora fatto le linee-guida
Quindi
Il commissario secondo la relazione dovrebbe fare le linee guida perorare una gestione e poi
A vere come organismo di consultazione diciamo
E di aiuto quindi anche per l'autorità giudiziaria i soggetti che sono interessati alla destinazione che quindi vuol dire
Le associazioni rappresentante del mentre le associazioni lanci perché parliamo dei Comuni e quindi è meglio che ci sia Regione
Provincia che posso province se ci sarà ancora che sono i possibili destinatari dei beni confiscati e ma anche per dire le università io ah beh tanto altro da dire mi fermo volevo però soltanto dire una cosa
Vi lascio poi alla lettura della relazione io capisco le difficoltà che ha avuto nell'Agenzia ricordo però perché questi sono dati ufficiali che sono che troverete anche nell'ambito del
Che nel due mila dodici l'Agenzia nazionale che peraltro è formata da settanta persone in un quindici
A fatto provvedimenti di destinazione soltanto per ottantasei beni e nel due mila e tredici per cento sessantadue
Nella due mila e
Novembre del due mila e fare nei diciotto mesi tra il due mila otto il due mila e nove
Con il commissario straordinario dei beni sequestrati e confiscati che era stato nominato per questi due anni
In diciotto mesi erano stati destinati mille quattrocentosessantotto beni il commissario straordinario aveva un organico di quindici persone grazie
Presidente
La ringrazio
Sappiamo che deve rientrare che approva
La saluto fin da adesso ed ora la parola alla collega Fabio Licata
Collega Fabio Licata del tribunale di Palermo Vanda una probabilità conoscenze
Della materia della prevenzione
Collabora buono scuola superiore della magistratura aveva avuto il piacere di partecipare ad un incontro di studio che ha visto proprio del collega Licata coordinatore se mi consentite istruttore
Di un numero rilevantissimo di magistrati proprio sul tema per la misura di prevenzione devo pregare il collega Licata e lo faccio col collega
Collega Balsamo di essere un po'per rispettare un po'i tempi in modo da consentire allo Musumeci
Maggiore respinto interrogante avvenuta grazie
Grazie
Grazie Presidente sui tempi non
Non avere
Preoccupazioni perché ovviamente come si diceva una volta vista l'ora tarda vista l'ora tarda ovviamente il mio intervento non sarà
Quello che è che avevo pensato ma sarà frutto delle delle riflessioni interessanti che sorgono sono sorte sentendo o gli interventi che
Che abbiamo ascoltato questa mattina è nella speranza di
Più che affrontare temi tecnici visto che questo tavolo o finale dedicato alle prospettive di riforma e alle prospettive di riforma nella chiave in chiave internazionale stimolare anche chi poi queste riforme ledere fare promuovere in questo caso il ruolo nella Commissione regionale antimafia
è e deve essere importante non tanto o o non soltanto per le specifiche competenze normative che le sono attribuite perché ovviamente non sta alla Commissione regionale antimafia
Cambiare leggi dello Stato o quant'altro però indubbiamente spesso o i tempi e le scelte della politica sono dettate più da stimoli culturali e da stimoli di iniziative che vengono o da organismi importanti che possono avere un ruolo di propulsione al di là
Delle attribuzioni strettamente Easy to
Si analizza è e del resto cominciamo da un messaggio positivo
Qui ho sentito ed è giusto che essi evidenzi quello che non va critiche
I fallimenti i numeri parlano i numeri non c'è
Però
Parlano i numeri e risultati di quello che è stato fatto in questi ultimi anni in questi ultimi
Trent'anni dall'introduzione della legge La Torre però io voglio ricordare una cosa che forse tra i tanti meriti della legge La Torre che tutti ricordiamo io ne voglio ricordare
Voglio ricordare un un demerito paradossale
Di avere
Precorso i tempi
La legge La Torre è stata una legge importantissima in quel momento l'obiettivo di immediato era quello l'intuizione immediata sul campo che ci doveva essere lì è ora colpire
I beni mafiosi
Ma tra parentesi quando si aveva un concetto dei beni mafiosi legato alla roba
Al terreno alla casa
Al Palazzo importanti sul territorio in quel momento oggi quel concetto di beni mafiosi non esiste più
Però
Ebbi sta il paradosso la legge Rognoni-la Torre in quel momento ha guardato oltre
Perché perché era facile dire rafforziamo le norme in penali in materia di confisca cosa che per esempio
Sta facendo merita col mente ma
Con dei limiti enormi che già sono stati ricordati dal nostro Presidente la direttiva europea che interviene solo sul campo penale l'intuizione l'avere precorso i tempi alla legge Latorre qual è
Introdurre un sistema di confisca nel sistema che allora era delle misure di prevenzione scordi non ricordiamo non non scordiamoci scusate che oggi
Noi abbiamo parlato non di un sistema del sistema penale ma di un sistema particolare che
Tende non soltanto a colpire
Un fenomeno criminale nei suoi affetti perché sarò basterebbero gli ordinari strumenti penali la grande intuizione del legislatore di allora è stata quella di
Inserire il tema della contrasto patrimoniale nel tema della prevenzione comprendere
Che sessi vuole incidere
In quell'intreccio lo terribile che c'è tra mafia economia in quell'abbraccio mortale
Che cetra criminalità organizzata è mercato che liberano né
Una delle tavole era intitolata proprio i condizionamenti al mercato non posso utilizzare
Gli schemi classici del diritto penale e allora il problema qual è mi rendo conto dei grandi interrogativi che escono fuori
Che escono fuori a livello internazionale che sono stati brevemente richiamati dal
Dottor alla Camera ovviamente
Sull'altro lato c'è il tema di ripensare a un intervento e di ripensare un sistema adeguato di garanzia e di intervento processuale che possa
Aiutarci a superare
Il concetto classico del diritto penale perché il diritto penale è
Un strumento che tende a
Sanzionare delle condotte umane noi oggi vogliamo dobbiamo e possiamo combattere un fenomeno perché
I beni della criminalità organizzata non appartengono a Totò Riina non appartengono a Bernardo Provenzano
Appartengono a un'organizzazione per cui è difficile uno dei più dei compiti qui c'è Silvana saputo che
Ogni giorno con me è andare a
Andare a vedere
Condi schemi classici cosa appartiene a chi andare a sanzionare ed è giusto del nostro lavoro nel rispetto assoluto delle garanzie delle leggi dei diritti individuali
Il risultato positivo quale sondando velocissimo saltando anche dei passaggi logici così poi
Il Procuratore generale usava penna rossa e blu
Il problema è allora fare queste opere creare un nuovo paradigma di intervento
Che sia centrato sulla pericolosità sociale misure di prevenzione pericolosità sociali io devo prevenire non devo sanzionare non devo dare un ergastolo non devo mettere Tizio in carcere ma devo capire
Che pezzetto di ruolo avuto Lugli in quello che
Il danno sociale prodotto da un intreccio di condotte dobbiamo partire da questo presupposto il danno sociale dell'intervento
Della criminalità organizzata nell'economia privata e pubblica
è un intreccio di condotte difficilmente può essere e lì è importante allora il ruolo di tutti il ruolo della magistratura il ruolo di tutti gli attori della società civile e il ruolo della politica nell'individuare
Isolare sanzionare
Questo intreccio di condotta per questo gli strumenti classici della confisca abbiamo parlato di confisca ci sono delle linee di riforma a livello nazionale
Ci sono testi non entro adesso nel merito perché non è l'ora voglio soltanto dire questo oggi l'Italia ha un ruolo importante come l'ho avuto a livello internazionale
Trent'anni fa perché perché da quella intuizione che cosa sono venuti fuori sono venuti fuori i documenti tre
Primi successi che hanno colpito la roba il terreno di Bernardo Provenzano la casa di Toto Rina l'azienda agricola di Tizio di Caio
Ma soprattutto lo spirito di emulazione di una legislazione internazionale che
Insieme va detto a quella di common law degli Stati Uniti è del Regno Unito ha superato questo paradigma penale nel rispetto delle garanzie
Individuali è ci sono importanti atti internazionali la Convenzione di Palermo è stata ricordata la convenzione di Merida sulla corruzione la Convenzione di Strasburgo e quant'altro che richiamano tutti
E tutte lì importanza della confisca senza condanna perché perché i risultati in Italia ci sono stati la legislazione europea è piena di raccomandazioni che si ispirano al modello italiano
La agenzia ora senza criticare nulla e nessuno è stata chiamata a Bruxelles
Quando si dovevano fare le linee guida per gli assetti recovery office di tutta di tutta Europa perché tutta Europa diva cerca perché l'Agenzia non è che l'Agenzia è un'intuizione straordinaria ma è stata realizzata ahimè con
Un
Struttura totalmente
Sbagliata c'è stata sbagliata lamiera quindi va corretta
Partendo dal punto di dalla dalla il risultato positivo che c'è stato noi siamo risultati a imporre
Riuscite a imporre il nostro modello
I nostri tribunali sono riusciti ancora una volta è stato ricordato ci siamo riusciti a sconfiggere comunque avere dei risultati contro a Creta organizzata con le armi del diritto
Con le armi della legislazione ordinaria anche le misure di prevenzione va detto non sono una legislazione ordinaria e straordinaria
Non sono qualcosa di mostruoso che calpesta di vite un quant'altre qualcosa che tende a colpire cose diverse
Una cosa diversa rispetto alla responsabilità penale personale la pericolosità del patrimonio la pericolosità di questo abbraccio con
Il il mercato è per questo che è importante non avere come prospettiva importantissima solo quella della
Confisca importante togliere la roba dove io riesco a individuarla con gli strumenti
Di semplificazione probatoria non sono di semplificazione probatori in realtà perché non li abbiamo mai interpretati come tali perché i provvedimenti
Di misure di prevenzione nostri sono o fondati su elementi spesso addirittura più ricchi di quelli del delle sentenze penali tant'è che la Corte di Strasburgo a
Ripetute volte riconosciuto la
Convenzionalità del nostro sistema ma a un patto ci ricorda Strasburgo
Sono misure di prevenzione straordinarie che tendono a colpire un fenomeno diverso dalla responsabilità penale personale non sono e non devono essere misure sanzionatoria che cioè si collegano a una condotta è questo che
Vorrei che sia il messaggio che sia accolto oggi perché oggi siamo a un punto di svolta fondamentale simile a quello
O che
Abbiamo vissuto è stato vissuto e chiudo veramente nel negli anni negli anni Ottanta perché possiamo lavorare a un nuovo paradigma che non è più adesso è soltanto solo quello della
Confisca di quel bene o di quell'altro bene che è interessante ma quello della bonifica della economia privata
E. pubblica in questo lavorare tutti insieme perché tutto è perfettibile nessuno e immune da pericoli di infiltrazione o quant'altro avrei voluto dire qualcosa sui rifiuti ma ma lasciamo perdere
Dobbiamo lavorare su questo ad esempio
Proposte concrete uno degli strumenti oltre a quello della confisca che è stato uno oggetto di dibattito per esempio alla
Commissione del Presidente che non si deve nominare perché il candidato ma
E che è stato ripreso è stato ripreso anche soda un disegno di legge governativo recente per esempio è quello di
Nuove misure
Incisive di controllo sulle aziende che preservi non la loro azione sul mercato perché gli attori economici oramai
Non corrispondono più alle persona sono sempre più impersonali allora
è opportuno intervenire voglio solo concludere quindi con un esempio allora
Positivo su questa strada il tribunale di Palermo ha proprio in questi giorni eseguito un'importantissima grossissima misura
Cautelare interdittiva sulla filiale ma italiana di una multi della terza multinazionale della distribuzione del metano nel mondo
Che distribuisce metano in tutta Italia ebbene di fronte al provvedimento interdittivo
Del tribunale di Palermo la reazione della proprietà
Multinazionale è stata siamo a disposizione della magistratura italiana per qualsiasi
Chiarimento forniremo tutte le carte la collaborazione necessaria perché il nostro interesse la trasparenza la nostra azione
Sul mercato sul mercato italiano è allora importante onorevole Musi merci il ruolo della politica perché l'interlocutore della multinazionale che viene per lavorare qui non deve essere di
Il tribunale di Palermo ma deve essere l'amministrazione deve essere la politica e la buona
Politica che mi auguro che possa essere portata
Avanti in questo punto di svolta e con le riforme
In tema di prevenzione giurisdizionale ma anche prevenzione amministrativa e prevenzione politica grazie
Collega Fabio Licata che ringrazio ci ha dato proprio come spunto dal suo sapere e come avevo detto un sapore approfondito un sapere completo
Ora passo la parola collega Antonio Balsamo che io definisco insieme agli altri come uno dei componenti ed è quella tra quel manipolo per Bano
Formato da pochi elementi visto anche l'organico del nostro tribunale che ogni giorno è chiamata ad offrire risposte all'assalto consentitemi questo tra virgolette della criminalità organizzata prego Antonio
Grazie
Anzitutto e sicuro che sarò brevissimo però in questa breve da non posso omettere un ringraziamento a Giovambattista toner Carmelo Provenzano sempre
Sono
A dare vita ad una straordinaria fusione di competenze
E questo è un percorso che inizia a novembre scorso quando organizziamo un primo incontro grazie all'apporto dello Tor tutto né non non è in una sede giudiziaria nella sede di Confindustria a Palermo
è stato un tentativo di mettere insieme mondi diversi edili e farla sentire questo tema dell'Amministrazione e beni confiscati come un vero bene comune per riprendere il discorso che faceva privata Mirella
E allora ecco io credo che in questo momento
Vista la potenzialità e direi quanti la carica di innovazione che ce ne dà questi giovani studiosi verrebbe delle dieci mire che stanno facendo un'opera di divulgazione straordinaria
Abbiamo anche opponeva responsabilità
Di cogliere gli stimoli che ci vengono al contesto europeo
Perché la direttiva europea quarantadue del nel due mila quattordici appena fatto riferimento vince il presidente cardinale sicuramente ha degli aspetti deludenti come quella
Appunto della limitazione della sua sfera di operatività al campo penale in senso stretto è quindi chiaro che è una direttiva che non riesce a realizzare un processo al patrimonio
è stata penali a livello europeo però anche per gli stimoli importantissimi che nascono dall'articolo dieci che rappresenta una valorizzazione nel contesto dell'Unione europea del nostro
Cioè di quel sistema italiano di amministrazione dei beni confiscati
In quanto l'articolo dieci anzitutto prevede come paradigma della gestione dei beni e confiscati
E due forme che sono rispettivamente le autorità giudiziarie specializzate ed evidentemente il pensiero va alle Sezioni riso di prevenzione esattamente secondo quel modello immaginato dalla relazione della
Se ne antimafia nella quale abbiamo riconosciuto una particolare competenza fatte in persona che
Veramente notato qualche cosa all'elaborazione di questa materie importante degli ultimi anni
E appunto l'altra possibile via che individuava l'articolo dieci della direttiva e quella degli uffici nazionali centralizzati chiaramente e
Un auspicio direi quasi una scommessa sul futuro dell'Agenzia dei beni confiscati
Il secondo aspetto che a mio però è altrettanto importante ENI di avere istituito un obbligo procedurale a carico degli Stati membri dell'unione europea
Di verificare la praticabilità nei rispettivi ordinamenti lì forme di qui uso dei beni affini sociali
Che rappresenta un grandissimo riconoscimento di quella straordinaria legge voluta per l'iniziativa popolare promosso la libera la legge sette marzo mille novecentonovantasei
E rappresenta una grande responsabilità per il nostro Paese perché ciò che si richiede in buona sostanza di fare una valutazione di impatto legislativo e l'analisi economica costi-benefici in tutti gli Stati membri e l'Unione sulla possibilità di implementare nei rispettivi ordinamenti sia pure con riferimento alle misure patrimoniali penali quel sistema di destinazione sociale dei beni che uno dei punti di forza dell'ordinamento italiano e quindi è chiaro che
La io sto qua
Responsabilità è quello di farlo funzionare così bene da farlo divenire il modello di riferimento per l'Unione europea
Io credo che ci sono anche dei forti motivi di orgoglio nell'acqua la realtà che viviamo tra l'altro non sono per niente convinto che sia un dato reale quello del novanta per cento o dei beni e le imprese confisca perché falliscono dico perché non me la reale
Perché in sostanza e fatto con una base statistica per cui per intenderci il famoso discorso se e io mangio un poco e tu non mangia son poco abbiamo mangiato mezzo può dopo uno ecco però questa è ancora più accentuato perché
In sostanza compiuta ciascuna impresa PAC come paria uno
Quindi se si tratta della una macelleria del mafioso che una volta ma che viene arrestato non c'era più nessuno oppure si tratta di quel patrimonio che faceva riferimento il prezzo ente e Cardinale e nella quale punto è stato possibile e mantenere perfettamente su mercato un gruppo imprenditoriale grazie anche alla creazione di una rete
Di legalità con ulteriori amministrazioni giudiziarie
Site a Palermo è appunto il Presidente aveva anche riferito sulla dimensione economica di diverse centinaia di milioni di euro abbiamo in questo caso un cinquanta per cento di imprese che sono fallite
Mi spiego ovviamente
Non può essere una valutazione economica seria il rapporto fra il numero delle imprese che fallisce va rapportato alla dimensione economiche io sono convinto che sotto questo profilo
C'è una realtà molto più positiva rispetto questa statistica di dubbi stima affidabilità
Però ecco questo chiaramente non significa che tutto bene persone sottoscrivo in toto quelle proposte che appunto poc'anzi enunciato a collegamenti nuova e c'è una che vorrei ricordare che risale anche ad una idea che è stata sviluppata nella Commissione di più avuto il pesce di fare con parte insieme
A Fabio che indi affidare all'Agenzia la gestione dei beni confiscati soltanto dal momento del passaggio in gliene giudicato o della misura una patrimoniale
Che mi sembra un dato assolutamente essenziale per costruire quel circuito informativo e direi di reciproco sostegno di reciproca fiducia che beve
Mantenersi fa
E l'amministratore giudiziario l'autorità giudiziaria
ENI
Ecco io però credo che ci sia una grande possibilità soprattutto di
Ripensare di riformare di ma anche di far conoscere di far circolare i lati migliori vostro sistema questa pista mio parere
Ora realtà istituzionale come la Commissione regionale antimafia può essere un luogo fondamentale di circolazione ve e di dibattito
Le Commissioni antimafia che ho svolto tanti momenti un uomo informativo amente strategico voglio soltanto ricordare quello straordinario l'apporto della generale Dalla Chiesa fatto negli anni in settanta che costituisce una radiografia
Casa per casa strada per strada delle infiltrazioni mafiose nell'economia Palermo in un momento in cui non c'era nessuna collaborazione con la giustizia quel patrimonio informativo e tutt'oggi fondamentale per capire le radici del presente
Ecco a me piacerebbe tanto sei
Dopo le elezioni europee delle quali oggi non parliamo ovviamente
Però un caso il giorno dopo io penso che la Commissione regionale antimafie potrebbe impegnarsi in un serrato dialogo con questa realtà europea primo perché è chiaro che da una direttiva come quella fatta con la valorizzazione che attribuisce all'esperienza italiano nasce inevitabilmente la necessità di conoscere queste perizie italiana
Secondo perché c'è un portamento fondamentale nel semestre europeo li italiano è presente il mio vero apriamo
Che il portale avanti un Progetto di legge è già stato
Individuato dalla Commissione come prioritari con la proposta del diciannove
Luglio due mila e tredicenne quello della istituzione della procura europea la Procura europea in un primo momento si dovrà occupare soltanto nei reati che ledono gli interessi finanziari per intenderci cosiddetti frodi comunitarie
Ma nella impostazione che e si e intravede con chiarezza nell'Atletico ottanta del Trattato di Lisbona a una sfera straordinaria di competenza che comprende fra le altre cose e criminalità organizzata criminalità ambientale corruzione
Tre settori che soltanto apparentemente so slegati tra l'altro io persone tra esso convinto che se non si è riusciti a portare avanti in questo momento quelli per l'applicazione del misure patrimoniali al mondo dalla corruzione si invece un impegno su cui tutti ci dobbiamo mettere
Con il massimo di buona volontà per il nel futuro solo uno degli atti più belli che al Protocol precedente Parlamento europeo una risoluzione al venticinque ottobre due mila undici smaltimento organizzata
Che parte dalla consapevolezza espresso delle intrinseco legame tra criminalità organizzata
Corruzione ecco siccome io in questa Procura europea vedo o non soltanto un dato tecnico ma la realizzazione di una grandissima intuizione di Giovanni Falcone c'è una Conferenza molto bella che lui fece il tredici maggior del due mille novecentonovantadue dieci giorni e prima della sua morte in quei parlava della Direzione nazionale antimafia ne sappiamo più diretti azione antimafia non è un organo operativo sono funzioni di coordinamento
La vera motivazione per cui Giovanni Falcone la voluta era quella che in questa relazione viene espressa B
Adeguare l'organizzazione della giustizia alla criminalità organizzata e di far coincidere la dimensione degli organi giudiziari alla dimensione dei
Fenomeni criminali
Intera in quel modo ecco quella in compiutezza del disegno che siede il dotto al mille novecentonovantadue potrebbe essere
Colmata a livello degli Stati dell'Unione europea e questo io credo che sia
Un altro compito fondamentale sul quale si può costruire una interlocuzione tra la Sicilia e l'Europa con quell'orgoglio che ci Perrino
Dal fatto che la Sicilia veramente una terra di contraddizione dove ci sono gli aspetti forse peggiori molti aspetti forse migliori e della ma in realtà italiana
E poi ecco non vi nascondo che io in questi giorni ho sentito delle particolari motivazioni
Vede io faccio parte di una generazione i magistrati alla copertina anche Fabio
Chi ha indossato con la toga per la prima volta in corso di una notte onda di una mattina ma è la notte del venticinque maggio mille novecentonovantadue quando
Era stata allestita all'interno della tribuna di Palermo nell'altro una in camera ardente
Comma appunto voi cortili Giovanni Falcone Francesca Morvillo Antonio Montinaro Rocco Di Cillo Vito Schifani
Ecco io l'ho visto in questi due giorni grazie di amici che hanno realizzato questa organizzazione
Lei stesse idee gli stessi sentimenti che ricordo di tre giorni di ventidue anni fa ed è un un che questo motivo mi Adigrat fuggono confronti
Ho chiesto alla Presidente solo
Trent'anzi dieci secondi per una
Con perché le parole di Antonio mi hanno spinto a a stimolare allargare un po'i compiti onorevole Musumeci no perché è importante il ruolo di Simone allora una cosa su che noi andiamo dicendo fra questo e la Procura europea che è importantissima però
Da questo dibattito è emersa una cosa che
La direttiva europea pur avendo una struttura di principi condivisibili al dei limiti operativi notevoli uno degli obiettivi da perseguire nella forma armonizzazione su un piano d'intesa comune nei limiti del possibile ovviamente dei sistemi
Pena penali o comunque dei sistemi europei proprio sui temi di cui abbiamo parlato della confisca
Fuori dalla condanna della prevenzione giurisdizionale amministrativa
Dell'intreccio tra mafia ed economia e allora una delle grosse sfide della politica in questo semestre europeo a mio parere già l'abbiamo detto i nastri con sui convegni deve essere quella di farsi
Promotore di questa direttiva proprio sulla falsa riga dei principi enunciati dal Parlamento europeo in quella risoluzione del ventitré ottobre
Due mila
Due mila dodici è e allora ecco è proprio questo non è compito giurisdizionale però una funzione politica importante che la Commissione regionale antimafia si faccia
Portavoce di questa esigenza si faccia portavoce stimolo uno al Governo nazionale il semestre europeo inizia la settimana prossima
è finisce subito
Io so per esempio che degli stimoli in questo senso c'erano a livello governativo coi però si davano istituiti i vari tavoli tecnici però il tavolo tecnico su questo mi ha detto uccellino non è stato ho ritenuto però prioritario io ritengo poche questo o non sia accettabile perché ecco se abbiamo una cosa che un risultato è questo perché
Non portarla avanti allora facciamoci promotori della direttiva due punto zero
Concludiamo Giamundo parola all'onorevole Merlo costretti vale evidentemente essendo stato neo deputato europeo potrà ANTA
Maggiore integrazione questo grazie signor Presidente signore e signori io non avrò parlando per ultimo il cattivo gusto
Di trattenermi oltre l'essenziale per rendere per rendere concreta utile mi auguro
La mia presenze né avrò l'imprudenza di addentrarmi su un terreno tecnico
Perché
Non è mia competenze da uomo politico io interpreto dovrei interpretare il sentimento diffuso
Sono deputato regionale
Dopo essere stato deputato europeo non per avere vinto un concorso ma per avere conquistato una fetta di consenso
E quindi mi pare assolutamente necessario
Io
Mi soffermi su questo binomio legalità consenso attorno ad un tema affascinante che resta di attualità a meno da un anno a questa parte
Desidero anch'io ringraziare gli organizzatori per avere invitato la Commissione regionale antimafia e che da un anno esatto l'onore di rappresentare e mi consente non è civetterie Presidente eletto per la prima volta al unanimità questo è un dato che dicono un corso per via ma con legittimo orgoglio con la conflittualità all'interno dei partiti credo sia un risultato che non fa onore
A me o soltanto a me ma fa onore all'impegno trasversale di tutte le forze politiche in Sicilia sul terreno della lotta alla mafia
Io sono convinto che
Sulla vicenda su un problema legato alla confisca al sequestro la confisca l'utilizzo del bene
Sottratte ai mafiosi si sia arrivati un po'in ritardo almeno per quanto riguarda la concezione dell'organismo unico di gestione
Dottore ton al quale debbo particolare ringraziamento per avermi consentito di essere di essere qui oggi
Accanto a persone di notevole levatura professionale credo che
Dica in sintesi quanto in Italia il problema sia stato affrontato con notevole ritardo non rispetto alle altre nazioni che mostrarono diffidenza ostilità ostracismo alcune volte
Ma rispetto al problema stesso perché l'aver messo le mani sui beni patrimoniali
Significa avere colto il nervo scoperto della mafia è stato è stato qui ricordato questo concetto all'Agenzia si è arrivata nel due mila e dieci
Al Codice antimafia si è arrivati nel due mila undici
Alla risoluzione del Parlamento europeo che per la prima volta concepisce il crimine organizzato si è arrivati con molto ritardo io ricordo quando ero deputato europeo
Uscì a proporre la istituzione di una Commissione parlamentare per la lotta alle mafie o almeno di un osservatorio dovessi
Recuperarla vi farei reggere la la la la risposta della commissario del ministro allora dell'Unione europea del commissario assolutamente assolutamente improntata a un livore e che non può assolutamente essere giustificato per un organismo
Istituzionale di così alto livello come se il problema mafia fosse un problema tutto italiano e che quindi
La unione europea il Parlamento europeo avevano ben altri temi
Di cui occuparsi poi per fortuna in questa ultima legislatura
Si è si è riusciti a ad istituire una Commissione che ha portato fra tante difficoltà alla risoluzione in cui ne parlava lei dottore perché mi pare assolutamente giusto dire che
Noi siamo isolati nel
Un testo europeo sul tema legato alla lotta alla criminalità organizzata in generale in maniera specifica alla
Confisca e all'utilizzo dei beni allora dicevo il
Consenso beh
Se volete il mio personale parere
Io non credo che la legislazione antimafia in Italia abbia prodotto molto consenso
Nella società
Se da un lato se da un lato alcune norme hanno consentito allo Stato di rintuzzare la presenza delle organizzazioni mafiose
Con risultati che la storia della lotta alla mafia non ha mai conosciuto dall'altro lato è vero che nella società il consenso per alcuni aspetti
Non è ancora maturato
Negare questo significa affrontare il problema con una ottica assolutamente parziale
Lasciatelo dire
A chi ma perché da non dico niente di nuovo
In questo hanno avuto la possibilità di andare
In giro in giro per le aziende confiscate
Quello che ho vissuto io col gruppo gliela di Catania solo per fare un esempio
E significativo mi hanno fatto entrare solo perché c'era una conoscenza diretta essendo io catanese ma obiettivamente
Lei si è detto voi ci avete messo in mezzo alla strada
Attenti non tutti i dipendenti erano circa duecento i lavoratori
Ma nel momento in cui sono state messe le mani sulla aziende del gruppo rieletto azienda di auto trasporti
Centosettanta dipendenti si sono su
Licenziati dimessi
E spostati alle dipendenze di un consorzio che si è saputo poi
Attraverso l'informazione la prefettura essere stato formato dagli stessi mafiosi
Titolari delle gruppo vero certo lo hanno fatto
Sotto la spinta emotiva del ricatto della intimidazione presumo credo sia stata una scelta autonoma
Ma i venticinque che sono rimasti nel gruppo rivela quindi con una buona dose di coraggio si sono ritrovati e sono già in mezzo alla strada
Perché l'azienda non è stata nelle condizioni
Di potere di potere reggere
Le il mercato per lei ragioni che sono state qui ampiamente dette descritte e sulle quali non ho motivo assolutamente di soffermarmi lasciatemi dire che sono preoccupato
Sulla condotta del sistema creditizio
In Sicilia almeno
E nelle prossime settimane noi avremo un'istruttoria come Commissione antimafia
Perdonate ma
Una banca come fa a non capire che una azienda
Si trovi nelle mani di persone almeno sospette
E come si fa a concedere larga linea di credito ad un'azienda che si sa essere vicina ad ambienti mafiosi
E perché quando l'azienda viene sottratta al mafioso si chiede l'immediato rientro sotto l'amministrazione giudiziale
Voi mi direte l'azienda non è affidabile ma perché è affidabile solo quando è gestita da ministro io dei mafiosi
Ma la la banca è un'impresa certo è un'impresa ma proprio perché è un'impresa deve obbedire a delle regole di entità
Dalle quali non si può assolutamente sottrarre allora o la mafia riesce a condizionare
Gli strumenti e gli organismi e decisionale degli istituti di credito
O c'è un tacito patto con alcuni personaggi all'interno di alcuni istituti vogliamo capire
Abbiamo il diritto di capire e la mia Commissione lo farà pur non avendo gli stessi poteri che ha la Commissione nazionale quelle riconosciute all'articolo ottantadue della della Costituzione ecco perché
E
Non crea consenso questa questa normativa così come è stata concepita
Non crea consenso il fatto che
A Palermo ci siano duemila alloggi disabitati confiscati alla mafia parlo di viale Strasburgo ecco
E nella stessa città
Quattro mila e cinquecento alloggi sono occupati abusivamente da soggetti che pagano un canone ogni mese ai boss del quartiere
I soldi che possono consentire la occupazione dell'alloggio non crea consenso tutto questo
E non crea consenso il fatto che a Palermo ci siano centinaia e centinaia di alloggi confiscate ai mafiosi
Inutilizzate che cadono a pezzi mentre dodici mila nuclei familiari attendono la graduatoria degli Istituti Case Popolare per essere assegnatari
Di una alloggio visto che vivono una condizione di promiscuità assolutamente incivile è intollerabile
Non crea consenso questa normativa antimafia
E mi si consenta di non crea un consenso la normativa sullo scioglimento dei comuni
Per condizionamenti mafiosi
Che con senso procreare
Ora
Una normativa
Che consente a nulla Dek al Presidente della Repubblica attraverso la segnalazione del Ministero degli Interni economie un voto del Consiglio dei Ministri di sciogliere un Consiglio comunale tre volte di seguito
Non lo stesso Consiglio comunale
Quando un comune come Misilmeri faccio solo uno dei tanti esempi viene sciolto tre volte per mafia nello spazio di dieci anni
Dopo essere state nominate
Le commissioni straordinarie beh è chiaro che non crea consenso
Intanto perché la comunità si sente privata degli organi legittimati a rappresentarne i legittimi interessi
E poi perché dimostra che la commissione straordinaria così come concepita non riesce a bonificare l'ambiente
E abbiamo anche individuato perché perché spesso vengono nominati Commissari che hanno dura tre quattro incarichi
E non è tollerabile che si debba fare di Capo di Gabinetto del prefetto con tutto rispetto per le singole persone
Ma è la unicità dell'incarico che a noi interessa in questo momento riaffermare io ho fatto il Presidente di una provincia con cinquantotto comuni quindi la provincia di Catania ero il Sindaco di cinquantotto comuni ma
Credetemi io restavo fino a mezzanotte all'una
Non riuscivo a potermi sottrarre mezza giornata
E come si fa ad andare in un Comune sottoposto a gestione straordinaria e andarci una volta la settimana
Ho alternarsi e poiché senza mandare a casa il Sindaco
Mandarlo sotto processo
E il Sindaco viene assolto
Per non aver commesso il fatto
Lasciamo stare adesso le le
Considerazione di carattere giuridico morale
Procedurale ma il cittadino il barista della piazza ha il dovere quando si presenta il Presidente della Commissione antimafia o prendere un caffè di chiedere Presidente più voci su capire con suoi mafioso il nostro Paese
Voi potete dire a me non nome e cognome
Difficile spiegarlo
Difficile
Così come è difficile spiegare che mandiamo a casa il Consiglio il Sindaco e la Giunta e lasciamo al proprio posto il capo ufficio tecnico il responsabile all'ufficio commerciale dell'ufficio licenza dall'Economato del patrimonio
Saranno anche persone perbene ma molto spesso è la burocrazia che fa da cerniera fra il potere politico da una parte del potere mafioso dall'altro
Ecco perché questa normativa inevitabilmente non suscita non suscita consenso così come non società consenso il fatto che anche i comuni sciolti per mafia debbano sottostare i vincoli del patto di stabilità ma è una follia
Perché già
Di per sé la commissione straordinaria non si apre alla città molto spesso non c'è managerialità c'è diffidenza c'è un eccesso di prudenza è però la gente fa la differenza fra chi Sindaco che teneva la porta aperta transitasse che hai bisogno
E la commissione straordinaria e che invece non riceva neanche le delegazioni dei comitati
A me hanno spiegato i commissari straordinari sa Presidente non sappiamo con chi abbiamo a che fare e ma così voi non create consenso
Così fate rimpiangere gli organi regolarmente eletti voi avete il dovere di parlare con la città avete il dovere di organizzare periodiche assemblee pubbliche attinenti alla gente non vede l'ora che voi ve ne andiate via
Perché si torni agli organi regolarmente eletti tutto questo per dire solo un esempio per dire che noi abbiamo il dovere di rivederla questa materia e di rivederla con la necessaria con la necessaria serenità
Io non mi soffermo sulle proposte sulle proposte della Codice di modifica del Codice antimafia varato c'è già una corposa proposta del Governo che mi auguro possa presto diventare legge
Per esempio c'è l'assenza di una normativa specifica relativa alla ricollocazione delle unità lavorative
Presso altre aziende in confisca
Secondo me l'impresa andrebbe inserita in una sorta di zona fanno franca con una precedenza assoluta per i rapporti con le banche con la pur l'unica amministrazione o per ottenere sgravi fiscali e contributivi insomma una serie di condizioni che mettano all'azienda
Nelle nella possibilità di resistere il più possibile in un mercato
Dove rispetto delle regole la fa sentire un corpo avulso ed estraneo
Cosa possiamo fare ecco io non soltanto spero che
Le modifiche vengano apportate ed anche presto ma è stata chiamata in causa alla Regione siciliana i poteri sono
Di iniziativa governativa e di iniziativa parlamentare quindi io non passo la palla al Governo mi assumo per intero la responsabilità anche perché la Commissione antimafia in questo senso può esercitare
Come è stato detto anche ad uso e Licata una funzione di proposta
E di stimolo sul Parlamento nazionale con la presidente Bimbi e ci siamo già incontrati in Commissione antimafia e ho raccolto ampia piena e sincera disponibilità
Ecco perché del noi abbiamo tutto l'interesse a poter copre rare per rendere
Concreto il ruolo della Regione fare come la Regione Lombardia mettere a disposizione due milioni di euro per capire come a sostegno delle imprese che possono restare sul mercato anche questa è un'ipotesi lasciatemi dire
Senza troppo ottimismo
Oggi la Regione non è nelle condizioni di pagare neppure gli stipendi
Non è facile oggi assumere alcun impegno qui di natura finanziaria e poi sapere di non poterlo mantenere almeno nell'immediato e però la proposta va studiata può diventare
La si può formalizzare come disegno di legge può andare in Aula con la copertura finanziaria che sarà necessario trovare il serrato dialogo con dopo le europee certo possiamo e dobbiamo avviarlo ed io mi permetto con estrema
Serenità di invitare
I rappresentanti della magistratura è qui presente e mi complimento presidente perché
Ho
Mi sono accostato al sacramento dell'ascolto con grande umiltà ho appreso tante cose che non sapevo e guai se i politici dovessero sapere tutto di tutti
E però voglio dire che noi intanto un passo l'abbiamo fatto e concludo abbiamo promosso un disegno di legge
Per la istituzione di una
Non chiamerei Agenzia regionale ma di un ufficio speciale
Che faccia da cerniera fra l'Agenzia nazionale per i beni confiscati e le realtà locali i Comuni e le imprese
Una sorta di cuscinetto che consenta per esempio alle imprese o ai comuni di poterli mettere alle condizioni di partecipare Persico I bande del PON Sicurezza
Perché molto spesso non partecipa perché non hanno le competenze Lele le consulenze necessarie ne potrebbero affrontarle
Sul piano delle risorse finanziarie una sorta di coordinamento un ufficio con persone competenti tutte dipendenti già della Regione e quindi senza nessun aggravio di spese
Che consenta anche con l'apporto di consulenza estende di potere avvicinare al territorio un'agenzia nazionale che va modificata che non va condannata a mio avviso
Ma che va criticata per il fatturato
Che ha potuto produrre seppure in condizioni assolutamente difficili come quelle che ha denunciate il suo direttore e che questa mattina sono state confermate quindi da parte mia
Intanto grazie per il contributo di idee che avete fornito anche rappresentante di libera lo dico come col quale spero di potermi incontrare nei prossimi giorni in Commissione
Siamo ben lieti di poter recepire qualunque utile suggerimento io credo che la battaglia sia comune la politica non è
Non è la causa lasciatemelo dire
Lasciatemi difendere la bellezza della politica ha fatto lo dirà un uomo che fa politica tanti anni e non conosce un magistrato non conosce un carabiniere non conosce un atto deliberativo sequestrato credo di avere la credibilità per dirlo
Io riaffermo il primato della politica
Perché il confronto non è fra politica e antipolitica il confronto è fra politica pulita
E politica sporca e se noi delegittimiamo la politica
Finiamo col dare spazio alla legge della Giunta
Alla incertezza al vuoto io credo che abbiamo il dovere di esaltare la politica pulite perché prevalga sulla politica sport e quindi la politica e
Il risultato non è la causa la causa e la scelta della società civile
Noi siamo scelti dalla società civile
Ed in questo senso io credo che abbiamo il dovere di responsabilizzare la società civile perché eserciti anche su questa materia la necessaria funzione di stimolo di controllo e di denuncia quando è necessario grazie perdonate
Ringraziamo l'onorevole Musumeci ancora una volta per la sua presenza ma principalmente per la chiarezza dell'intervento e per il coraggio di dire cose che altre non hanno avvolto il coraggio di esternare
Direi che il suo intervento è il giusto compenso per tutti voi che avete avuto la pazienza la gentilezza di resistere fino all'ultimo questo convegno
E sì forse ci ha stancato un po'ma aveva dei contenuti che meritavano la nostra presenza concludo dando la parola Giovanni
Giambattista tono artefice di questo no io mi limito a dire grazie a chi è intervenuto ma anche a chi ha seguito questa due giorni è stata fatta
Proprio così come l'avete visto era impegnativa scoraggiava dobbiamo sentire troppa gente si parla di cose difficili eppure ha avuto successo lo stesso
Presidente certe volte le cose
E sembra che non debbano creare consenso invece riescono lo stesso potrebbe essere questa
Un augurio anche per la politica