23MAG2014
intervista

Intervista ad Alfonso Celotto sulla legge elettorale per le elezioni europee

INTERVISTA | di Alessio Falconio RADIO - 11:42. Durata: 10 min 12 sec

Player
"Intervista ad Alfonso Celotto sulla legge elettorale per le elezioni europee" realizzata da Alessio Falconio con Alfonso Celotto (professore).

L'intervista è stata registrata venerdì 23 maggio 2014 alle 11:42.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Calderoli, Corte Costituzionale, Costituzione, Elezioni, Europee 2014, Germania, Legge Elettorale, Parlamento Europeo, Partiti, Premio Di Maggioranza, Voto.

La registrazione audio ha una durata di 10 minuti.
11:42

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Con il professor Alfonso Celotto docente di diritto costituzionale presso l'Università Roma Tre vogliamo cominciare ad affrontare una serie di aspetti del del sistema l'ordinamento italiano
E lo facciamo in una giornata particolare quella che viene alla vigilia di lezioni che da Radio Radicale noto che non vedranno presenti nelle liste né candidati radicali in liste in altre liste
E che vedono la base di questa decisione una
Un ed un'analisi della situazione c'era una situazione totalmente in violazione di legge si pensi al sistema dei media ma non solo si pensi soltanto al fatto che
Anche la legge elettorale sub iudice come già successo per quello che azioni
Politiche questa volta addirittura prima che si deve essere il voto per le europee
Del Tribunale di Venezia ha rinviato alla Corte una questione di costituzionalità su iniziativa di un avvocato l'avvocato Besostri che già grazie in qualche modo occupato anche della legge del cosiddetto porcellum però
Non è solo questo che visti che spinge a dire che si tratti di una truffa in violazione di legge
Il professor Celotto e che ovviamente è un accademico quindi usa le categorie che dice dicono
Vogliamo capire anche un altro aspetto perché professore come tutti i costituzionalisti avete un minimo di passione chiamiamolo così di attenzione di sensibilità
Per il mondo delle delle istituzioni vuol dire anche il mondo della politica avrà un mondo della politica che ogni volta che si rapporta con il
Con appuntamento elezioni europee di tutto si occupa tranne che di Europa quando invece poi
Fondamentale il non rapporto con
Il Parlamento di Strasburgo con la Commissione anche se non sono la stessa cosa con il Consiglio d'Europa è un altro organo ma quanto conto conti lo si è visto che lo grazie all'iniziativa radicale la CEDU
La Corte europea dei diritti umani per le carceri invece in Italia il dibattito si incentra principalmente su di equilibri che usciranno totalmente in chiave
Localistica diciamo così in chiave nazionale
Questo è un punto centrale cioè noi ci troviamo di fronte a una campagna elettorale in cui ci siamo dimenticati che Europa no si va a votare per il Parlamento europeo
E invece la campagna fettucce incentrata come se fosse un esercizio di stile un tagliando da dare alla polizia italiana
D'altra parte il quadro politico italiano è un quadro sicuramente molto difficile molto composito debbo fatto delle elezioni
Politiche
Con tre partiti arrivati praticamente
Uguale intravedere coalizioni principale con lo stesso scarta elettorale e la legge elettorale subito dopo annullata dalla Corte costituzionale quindi sicuramente il momento al momento travagliato dal punto di vista della politica interna però
Sai bizzarro che noi andremo a votare domenica gran parte andrà a votare domenica pensando I fatti di casa nostra e non pensando che stiamo andando a scegliere i nostri rappresentanti di un organo importantissimo
Ed è dicevamo accennavo all'inizio a questa situazione che si è venuta a creare a pochi giorni dal voto con il Tribunale di Venezia che rinvia la Consulta
Lo sbarramento su
Presente introdotto nel due mila e nove
Proprio in una legge elettorale europea questo che cosa può comportare perché la Consulta sul porcellum affatto salvi tutti gli atti ovviamente però è stato un piccolo terremoto l'ha provocato
Qui adesso addirittura prima del voto i cittadini sanno già che
Potrebbe esserci un giudizio che annulla lo sbarramento d'arte che Besostri che anche un politico è anche stato fra l'altro iscritta al partito radicale
Dice potete tranquillamente votare per i partiti che non hanno speranza di raggiungere il quattro per cento del quorum perché tanto verrà annullato magari
Non è così non è più non sarà sicuramente così uno che sono in parte è possibile possibile che ciò accada
Però la questione c'è oppure no
La questione c'è senz'altro però è di io civile che le ecco sia così immediato allora innanzitutto alla Corte costituzionale non riesce a pronunciarsi prima la competizione elettorale
Quindi noi voteremo con questo sistema questo un proporzionale complesso con preferenze multiple
Chiesta avevo aggiunta da pochi anni dal due mila nove una soglia di sbarramento soglia di sbarramento significa che chi non raggiunge il quattro per cento non viene riportato nel quorum della votazione voi non può avere seggi
La consegna di costituzionalità sollevata dal Tribunale di Venezia riguarda proprio questo punto qui
Se sia legittima una soglia di sbarramento cioè il Tribunale non l'ha ritenuta manifestamente infondata diciamo così
E ciò che il nostro sistema di accesso alla Corte Costituzionale sistemici dentale cedesse il giudice il giudice della causa della vicenda che solleva la Corte e a un buy un controllo Lodi non manifesta infondatezza cioè la questione non è del tutto in plausibile ma esistite e plausibile la manda la Corte costituzionale ora questione qual è
La soglia di sbarramento serve a evitare la polverizzazione cioè evitare che arrivino troppi partiti piccoli che alla fine avranno un solo seggio e quindi polveri già con la rappresentanza
è una questione che quindi potrebbe violare la a la democraticità e la pienezza della rappresentatività ovviamente era questioni meno grave di quello invece proposta rispetto al porcellum perché sul cosiddetto porcellum cioè sulla legge elettorale nazionale
Il premio vero era non il problema vero era verso l'alto e non verso il basso cosa voglio dire lì il problema era la previsione del premio di maggioranza proporzionalità dice è usata e quindi c'è una grande responsabilità verso l'alto
Che
Nelle elezioni dello scorso anno avuto effetto vistosissima che ha portato un partito del trenta per cento al cinquantaquattro
E quindi l'idea di proporzionalità e manifesta sulla soglia di sbarramento e un po'più difficile dire sicuramente incostituzionale la questione ci può essere la questione plausibile però la Corte la giudicherà anche se c'è un Presidente c'è un più presente c'è un
Un caso simili Armani Germania che pure invece la soglia la contempla nella
Nel della legge elettorale nazionale
E che quindi fa pensare a come nel Parlamento europeo forse più che la governabilità
Occorra quindi l'alimentare esatto esattamente a rappresentasse questo potrebbe come elemento ora ora poi
Quindi capire all'ipotizziamo che la Corte Costituzionale italiana si allinea questa giurisprudenza ettari privilegia
La rappresentatività la governabilità
E quindi arrivi arriverà penso fra qualche mese anche ad annullare
La legge elettorale a quel punto bisognerà capire se farà un annullamento solo pro futuro come ha fatto per gli adulti per elezioni politiche cioè dicendo la prossima volta che si vota si deve votare con regole diverse oppure avrà alcun effetto retroattivo annullando le elezioni e già verificatasi
Ovviamente l'annullamento dell'elezione già verificare a quel punto consentirebbe quello che diceva prima che richiamando Besostri che di andare rivotare
Un'altra volta dentro il Parlamento è difficile che cambi il riparto sul voto già effettuata ha quindi comunque sarebbe necessaria una ripetizione del voto
Ma secondo me probabilmente si può la Corte costituzionale potrebbe decidere in entrambi i modi però alla fine
Diciamo e comunque il voto e fate spesso anche con un determinato convincimento cioè probabili ente diciamo che io quando andrò a votare domenica so che il partito Y è partito molto piccolo che qui il quattro per cento non lo supera probabilmente oggi non lo voto no spiacente di non voler
Tra virgolette sprecare il mio voto per un partito sarà rappresentato che invece da pesci
Che non certo che sbarramento mi orienterei diversamente quindi probabilmente
Ricalcolare secondo regole diverse il voto già espresso significa anche poi andare a violare la purezza dell'espressione del voto perché io comunque sono stato condizionato dal sistema con cui voto cesto che ci diamo
La l'analisi della peste italiana
Fatta dai radicali sicché esportiamo all'estero qui esposte Remo proprio andremo ad tra virgolette di infettare il Parlamento europeo con una situazione di questo tipo perché
Non ci sono precedenti di questo tipo sul Parlamento europeo direzioni da ripetere in una in uno dei Paesi oppure no
A me non risulta d'altra parte diciamo che certo punta Abu generale sull'annullare le elezioni
In una decina d'anni fa in Italia ma non erano mai state annullate le elezioni poi si è cominciato col Consiglio di Stato Cardullo le elezioni in Molise una una volta voi adesso annullato anche quelle in Piemonte però anche quando avvengono questi annullamenti soltanto annullamenti pro futuro cioè adesso com'è stato il Piemonte che
Fatti salvi gli attacchi ai qui è perché non si può pensare di far venir meno tre quattro anni di Giunta regionale
Del presidente Cota eletto illegittimamente
E sul cento cioè grosse bisognava essere più celeri
Spetta alle denunce come è successo anche questo obbligo ENI in Lombardia cioè noi sotto il punto la giustizia deve essere rapida perché ovviamente e si arriva un metodo
Dopo le elezioni si può anche dire pongo tutto del nulla subito che arrivi quattro anni dopo ovviamente su un verificati nel una serie di effetti così complessi così intrecciati
Che andarli a rimuovere d'altra parte la retroattività
E sempre una finzioni giuridiche impossibile soprattutto quando passano tanti anni no riqualificare rivalutare dopo quattro anni cose di quattro anni fa è quasi impossibile professore
Per questa settimana e potremo fermarci qui cioè con un dubbio un dubbio se il voto che chi deciderà di andarlo ad esprimere chiedono Checchino invece il problema si pone per altri termini potrebbe essere sub iudice oppure no grazie davvero al professore Alfonso Celotto docente di diritto costituzionale presso l'Università Roma Tre
Grazie a voi