25MAG2014
rubriche

Passaggio a sudest: speciale Ucraina, elezioni presidenziali 2014.

RUBRICA | di Roberto Spagnoli RADIO - 11:00. Durata: 38 min 35 sec

Player
L'Ucraina oggi va al voto per eleggere il nuovo presidente dopo l'annessione della Crimea alla Russia e mentre permangono incertezza e timore per la situazione dell'est, nelle regioni di Donetsk e Luhanks, dove continuano gli scontri armati tra truppe regolari e lealisti, da una parte, e separatisti filo russi dall'altra, che sono costate la vita anche al fotoreporter italiano Andrea Rocchelli e al giornalista e attivista dei diritti umani Andrei Mironov, tra i fondatori di "Memorial" e già iscritto al Partito radicale transnazionale.

Intervengono: Benedetto Della Vedova, sottosegretario agli
Esteri, Antonio Stango, del Partito Radicale, Paolo Tatti, osservatore internazionale in Ucraina.

Con una sintesi dell'intervista a Danilo Elia sul suo recente viaggio attraverso l'Ucraina e le sue divisioni storiche, culturali e politiche.

leggi tutto

riduci

11:00

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Le undici e undici minuti e questa radio radicale parliamo allora di Ucraina oggi si vota in Ucraina per lei eleggere il nuovo Presidente dopo i fatti di questi ultimi mesi che hanno portato a grandi rivolgimenti nel al Paese ma che soprattutto hanno portato a determinare una situazione di grande instabilità appunto in questo in questo Paese chiave per l'Europa per tutta la regione di confine la cerniera diciamo tra
L'Europa e Lhasa e la la Russia aggiornata di voto che si in una situazione molto delicata con quello che sta avvenendo nelle regioni orientali
Dell'Ucraina gli scontri armati di questi giorni c'è stata poi la secessione della Crimea il il referendum ma che in qualche modo ha sancito anche una sorta di secessione da parte delle Regioni russofone che tra l'altro si sono unite in una entità statuale Perini definita no nuova Russia tutto questo a ha suscitato la reazione del Governo di chi R.
E che ha portato alla situazione di questi giorni di grande instabilità con scontri armati feriti e morti e purtroppo c'è anche un morto morto italiano come diceva nuovo poco fa come abbiamo detto in apertura di programmi si tratta di Andrea indietro Chelli fondatore del collettivo cesura un collettivo indipendente di le giornaliste di fotoreporter era da
Alcuni giorni si trovava in Ucraina lei ha seguito in questi mesi le vicende
Dell'Ucraina purtroppo gli è rimasto coinvolto in uno lo scontro a fuoco nella regione di slogan ska e poco fa una mezzora circa tre quarti d'ora fa è arrivata
La conferma che della notizia che si era sparsa ieri sera
Si sapeva ieri sera che era rimasto coinvolto è stato colpito le prime notizie che venivano di Errani fonte russa davano loro che li per morto coi non c'erano però conferme la Farnesina ha cercato conferme per tutta la notte non son Ministero degli Esteri e poco fate come dicevamo è arrivata questa
Questa brutta notizia naturalmente vogliamo ambiamo detto part a ripetiamo da Radio Radicale va tutta la vicinanza ai familiari di anche perché è lì che ai suoi amici e colleghi
Elezioni presidenziali in Ucraina in questo clima dunque di massima allerta
Elezioni chiede vedono un grande favorito il cosiddetto Reder cioccolato Petro conoscenti a uno dei gli oligarchi che poi hanno
Gestito il potevano controllato il potere possiamo dire anche perché lo stesso conosce anche stato al Governo sia con Vittorio cieco che con Vittorio gli Yanukovich cioè
Ma soprattutto l'incognita non è il voto ma è quanto
Porta quanto standards avvenendo nelle regioni orientali nella regione nell'area di slogan ska a Donetsk insomma regioni che al prevalenza Rousseau fama
A regioni che in cui ci sono gruppi di separatisti anche armati e chiedono la secessione da parte dal dall'Ucraina
E tutto questo ovviamente c'è il ruolo della della Russia naturalmente in mezzo anche
La l'Europa
L'Europa ha appunto noi che vediamo se riusciamo ad avere tra qualche istante dovremmo riuscire ad avere come sappiamo che in viaggio il Sottosegretario agli Esteri Veneto Della Vedova prima però vogliamo fare proporvi riproporre di che cosa ha detto qualche qualche tempo fa invierà il dodici maggio ad a Bruxelles il nostro Ministro degli esteri Federica Mogherini e si trova a Bruxelles per un Consiglio affari esteri che era aveva all'ordine del giorno anche soprattutto la crisi in Ucraina
La nostra attività adesso è di cercare di fare in modo che la violenza e sul terreno
Diminuiscano eccessi no credo che questa sia la stella polare del no il suo lavoro anche di oggi continuiamo a lavorare sulle sanzioni sapendo però che il punto fondamentale e sostenere
Gli sforzi che soprattutto l'OSCE sta facendo
Per il dialogo nazionale traguardo è quello di consentire elezioni il venticinque maggio e poi successivamente elezioni parlamentari di sostenere il processo di riforma costituzionale soprattutto però ti ripeto la priorità è fare in modo che le violenze sul terreno cessino
E che ucraini si parlino fra di loro tutti gli uffici
Perché è impensabile che la situazione sul terreno continui ad andare avanti così quindi la priorità e fare in modo che le violenze cessi sosteniamo sosteniamo la Roadmap dell'OSCE in modo molto convinto penso che sia una strada molto importante perché riapre il canale diplomatico il canale di dialogo di cui abbiamo bisogno di cui ha bisogno e l'Ucraina per uscire
Dalla
Scusate si trova si tronca va un po'Poborsky amente queste queste erano alcune dichiarazioni rilasciate ai giornalisti brevi dichiarazioni lo scorso dodici dodici maggio dal nostro Ministro degli esteri
Federica Mogherini a a Bruxelles a sulla crisi stiamo stiamo tentando di raggiungere il Sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova che però come dicevamo è in viaggio qui di vediamo se riusciremo a stabilire un collegamento intanto però abbiamo con noi Antonio statico della Partito radicale non violento transnazionale e trasporti topo giorno Antonio
Buongiorno allora Antalya stando l'abbiamo avuta dal molte altre volte sia in studio che collegamento dall'Ucraina dove si è recato varie volte in questi mesi io di dicevo poco fa insomma parlavo di questa situazione di di incertezza e di e di paura anche possiamo dire in cui vi si va al voto l'incertezza non età Antonio come dicevo sul nome del vincitore sarà con tutta probabilità Petro conoscendo ma l'incertezza e per la situazione soprattutto nel nell'est del del Paese ecco c'è una un dato secondo me che emerge questa mattina tra l'altro sul sito dell'io l'ho citato tutto il sito di Der Spiegel si procede ad un dibattito su questo su questo tema cioè il fatto che la crisi Ucraina
Segna la fine di un lungo periodo di stabilità in Europa e apre tutta una serie di incognite sul futuro
Certamente intanto vorrei precisare una cosa non si può concretamente votare in Ucraina in
Esatte fai bene avrei fai bene io me n'ero dimenticato è una giusta precisazione ora molti media quali tu
Chi in Italia diranno che non si riesce a votare in due Regioni cioè quella di Tolmezzo che e quella di lunga Oscar
In realtà soltanto pare sette seggi a Bernières che voi ci proponete e due
Nella regione di Luca sembra che siano effettuando le operazioni di voto c'è però una terza Regione che Ucraina
Che è la Crimea dove comunque non si può votare oggi
Per cui non io non cadere nella trappola in cui cascano molti media anche tanti politici di pensare
Che la Crimea sia stessa formalmente legittimamente annessa
Dall'ONU no è vero fare faccio ammenda io stesso perché ormai parlare anche di secessione dando ormai il fatto che era per
Che abbiamo stimato è un problema di legittimità
Internazionale errato quindi c'è una situazione di fatto però da un punto di vista formale per il diritto internazionale della Crimea far parte dell'Ucraina
è chiaro che prima o poi le situazioni di fatto
Sto nel diritto internazionale spesso diventano anche situazioni di diritto ma la questione sarà in materia di trattative credo che sarà complessa così come la situazione attuale delle Province
Chiedo niente dei localistiche
Ora il il voto così
Avvenuto da domani sarà sicuramente ritenuto del tutto legittimo dalla maggioranza l'elaborazione tra il ma e dalla maggioranza delle estati della terra la non sarà probabilmente ritenuto legittimo in Russia meno
Per per i primi tempi poi ad un qualche accordo dovranno comunque addivenire
Certo è che in questa situazione di scarsa definizione diciamo che è ritenuto legittimo da chi
I problemi continueranno ad esserci e richiameranno molto l'attenzione anche di Unione europea che sarà a sua volta informazione nelle sue istituzioni perché
Per qualche mese e non avremo un Parlamento europeo nelle pieno esercizio delle sue funzioni non avremo la nuova Commissione europea
Insomma la situazione è stata sta sicuramente delicata anche nelle relazioni fra Unione europea Ucraina e Russia sarto si
Allora io credo che tuo Antonio può restare no con noi alla al telefono però un po'adesso ne stiamo cioè che non so se riusciremo ad avere questo collegamento come verso la vedo che c'è sottosegretario gli altri ci aveva dato la sua disponibilità però sapevamo che era in viaggio quindi
Però per tacere vorrei fare un passo indietro anche per capire un po'qual è la situazione del Paese io qualche tempo fa l'inizio del mese ho intervistato Danilo Elia che
Giornalista freelance collabora ore di osservatorio balcanica o credo che nel mese di aprile ha fatto proprio un viaggio attraversato la la l'Ucraina da est a ovest Adonia scale o poli passando per Kiev e quindi andando dalla frontiera con la Russia
Alla invece a confine con la Polonia con l'Unione europea in questo suo reportage ha dato ha dato un po'conto della realtà delle divisioni del del paese io riproporre una sintesi di questa Inter vista e poi dopo ci risentiamo ancora Antonio saresti cono la sente anche tu così poi ti faccio magari qualche domanda la sentiamo quest'la sede dell'intervista dall'Italia
Ho trovato un un Paese in cui ci stanno Mina prendo di giorno in giorno delle dimissioni che ci sono sempre state ciò lamentando impenitenti abbiamo sempre detto adatta per parlato di queste almeno due anime di Ucraina perché qui ucraine quella
Ucraino una quella Rousseau con all'interno poi delle quali i ignorata
Si possono individuare diverte grata Ferroni
Note preparato appunto di queste due realtà che pagano con fino ad oggi convissuto pacificamente mi verrebbe da dire pecora
Questi rivista e che vanno Ina prendo notevolmente estremizzando di fatti a cui stiamo assistendo incutere stimano in questi ultimi giorni soprattutto però lo dimostrano e gettano luce
Piuttosto preoccupante sulla sull'immediato futuro da da questo punto di vista quanto per esempio è accaduto questa tragedia dire di Odessa i quarantasei morti può essere a questo punto un punto di non ritorno quanto meno un punto di svolta
Io temo però codifiche sia proprio così né la realtà è il fatto è che ma come come ha conosciuto oggi da da Odessa anche l'altra parte ha i suoi martiri anche gli altri no i rifiuti perché significa apparati alla loro i loro morti loro caduti da piangere quindi non soltanto in
I loro Paesi europei tema di Roma i dannati con i loro centoquattro morti degli scontri io do di fine febbraio questo secondo me cambia le cose perché
è come dire dal certo punto di vista ulteriormente quella divisione di cui parlavo prima
Come dire contribuisce a rafforzare lo spirito di unità e delle delle due parti critica contraria in ultima analisi può anche legittimare una non una una una corretta al
Come dire all'alla violenza no perché per perché diventa un atto di ritorsione nei confronti di qual è il nemico ecco tra tra virgolette
Quindi è comunque con da questo punto di vista possiamo dire appunto come dicevi prima che l'Ucraina purtroppo sempre più sull'orlo di una vera questa guerra civile
Viene è inevitabile né pensare a quanto è avvenuto vent'anni fa insomma nel nell'ex Jugoslavia insomma è un ovviamente le situazioni sono completamente diverso e se non tutte tutta un'altra un'altra questione ma
Secondo te si potrebbe in qualche modo riproporre uno scenario di di quel tipo fatte ripeto tutte le le le differenze del caso
Assenti guarda io allora sempre escluso fino ad oggi non non non ho mai detto
Molto questo parallelismo nonostante ci siano tutti possono individuare delle delle similitudini ieri
Diciamo che le le le le premetto un diverso nella alla la divisione e meno caratterizzata da una base etnica c'è un elemento di crisi di grande secondo me di differenza
Che la ruolo dominante predominante della della Russia
Che è innegabile sia da da da me soffiando su quelle che prima erano bracci facendo diventare Fiamme Oro
Dando sulle fiamme quindi non cada un vero rischio di balcanizzazione del Paese però però appunto il la certo certo orgoglio dire quello che ci riserva il futuro non lo possiamo dire però ecco ipotesi di uno scontro civile appunto tra
Cittadini della città l'azione di guerra civile globali diventa sempre più
Meno improbabile l'impressione che spieghi che sia o almeno quella che viene riparata qua in certi commenti che insomma
La Russia stia facendo un po'quello che vuole e di fronte a un Occidente e soprattutto è una una Europa
Per l'ennesima volta divisa incapace di avere una politica estera comune Europa divisa anche per di dagli interessi economici poi diversi che hanno i vari Paesi dell'Unione rispetto alla Russia
è così o c'è anche dell'altro insomma già questa è sicuramente c'è una parte di verità o ci sono anche proposto e quelli
Non c'è dell'altro nel senso che ci sono anche dei problemi poi oggettivi per nell'Occidente di agire in una situazione del genere
Ma abitato equamente come hai detto tu celle netti ma
Pessima prova di politica estera dell'Unione europea ma questa purtroppo è oggi ancora soltanto una conferma
Dall'altro lato sicuramente
Il un non nuovo un nuovo ruolo che sta a chi sta rivestendo la Russia
A quello quello appunto di
Di attore internazionale in grado di intervenire nel proprio nella propria area di intere
Poco ritenuta tale tenta dal conto di questo la comunità internazionale certo è che
Come hanno detto molte persone come l'ha fatto il nostro amico degli ettari
Non si
Cosa fai da farla fare la guerra la Russia oggettivamente e assolutamente improponibile dall'altra parte però è comunque un come dire un un interlocutore che
è abbastanza sordo alle
Agli argomenti della diplomazia internazionale
Soprattutto la domanda ma cieco veramente qualcuno che avrebbe mai in Occidente
Reale interesse a fare una guerra
Per la Crimea
Nell'ombra molto cinicamente ma forse forse nemmeno la Russia poi alla fine può pensare di misurarsi lungo in un confronto in conflitto aperto con a questo punto con la NATO sarebbe in qualche modo coinvolto o comunque con
Con l'Unione europea gli Stati Uniti
Ma questo questo è sicuro è chiaro certo è che per ricordare che larga russe guidata dibattuta da un uomo da un uomo solo o meglio che che detiene
Gran parte della ha nelle sue mani come dire gran parte della catena decisionale i nomi dei poteri e sta sempre in maniera estremamente razionale in quanto in quanto essere umano sposare rigido parliamo di Putin quindi cioè perché non va dimenticata soltanto una componente
Emotiva e la Crimea secondo me lo ha dimostrato perché
La l'annessione della Crimea un immenso significato valore simbolico e di prestigio ma
Apporta poco dal punto di vista pratico
Era Danilo Elia giornalista freelance collaboratore di osservatorio balcanica causerà una sintesi in un'intervista che avevamo realizzato all'inizio di maggio l'otto maggio sul il viaggio che lui ha compiuto nel mese di aprile attraversando da est a ovest e l'Ucraina da Tania ska a Leopoli allora abbiamo stabilito dato credo che ci sia sempre con noi Antonio stanco del Partito Radicale più abbiamo stabilito abbiamo stabilito il collegamento con Benedetto Della Vedova sottosegretario agli esteri che credo si trovi su un treno quindi lo prendiamo subito e no honda buongiorno Benedetto Bondi
Rossi spero che allora in queste interviste che abbiamo mandato non da esso si parlava anche del dell'Unione europea sono le prime abbiamo ascoltato le dichiarazioni del ministro Mogherini a Bruxelles lo scorso dodici maggio indicava nelle sanzioni da una parte nella road map dell'OSCE dall'altra sono i due binari su cui si muove l'Europa e quindi anche la nostra diplomazia italiana resta il fatto che l'Unione europea insomma a fa fatica a fare qualcosa ci sono sempre pesano le divisioni ma pesano anche soprattutto con la mente gli interi diversi interessi con la con la Russia quindi
Anche arduo insomma avere un'azione diplomatica e l'Europa rischia nuovamente per l'ennesima volta di non riuscire ad occuparsi di una crisi che sta quello diciamo poco fa con Antonio stanco per la dopo lungo tempo rimettendo in discussione la la stabilità in Europa
Ho assolutamente sì il confronto che c'è stato si vantò cita quando la crisi
Ucraini copia attenzione perché il mio lavoro per
è stato un confronto serrato anche su posizioni
Supposizioni e punti di partenza vacanza diversità devo dire però che la prenotazione approssimazione
Prenda poi sulla tedesca nemici cioè
Opposizione europea disperso grato il terzo livello sanzioni resta sul tappeto ma noi fare quanto il tutto
Riannodare nonostante tutto nonostante quei bei effettiva
Discussione politica Stati Uniti Obama europea da una parte Ucraina e Russia dall'altro
Tutto sommato l'opposizione
Balsamo migliore le altre io credo così come
Non europea assistito perché a certe grazie alle elezioni
Rispetto di quanto avrebbe voluto un certo punto la Russia che chiedeva di farle rispettare perché quello che ci si aspetta è che opposto il cimento ragionevolmente regolare delle azioni
Porti adempiere proprio stento crei ho detto passati Patroclo secondo turno un interlocutore
Considerato illegittimo anch'
Che dalla Russia oltreché maturate proprio perché ci
E quelle questo è un punto di partenza essenziale accusata
Riprenderei siti di una trattativa
Che
O che avviene chiama ossia politica no se la trattativa politica non rotta
E non non ma Omo confronto basato sulla forza militare ca
Ne volevo profittare per farti o anche una domanda nel c'è stato in questi giorni la la notizia dell'accordo tra Russia e Cina sulle forniture di gas o meglio da quello che ho capito se non ho capito ma siamo qui per ora un memorandum non si sa ancora bene quale sarà il prezzo a cui la Russia venderà al gas alla alla Cina però pare che l'accordo che dopo dieci anni si siano messi d'accordo sul prezzo quindi questo dovrebbe portare poi la firma dell'accordo vero e proprio intanto però questo è sicuramente una notizia questi questi potrebbe che che gioco potrebbe averci a che il peso potrebbe avere questo questo nuovo asse Russia Cina questo punto
Va era una delle mosse attese colpisce la tempestività maggior raccordo storico di questo tipo naturalmente
Il fattore principale
La Russia che per la Cina per ragioni diverso e quindi
è chiaro che un accordo storico intanto i
Tempi folto razzisti rispetto a quanto si potesse aspettare
Credo che ci sia poi
La questione infrastrutturale cadrebbe Ramponi Vecchiato e campestre
Audizione dell'accordo così come è stato presentato con quei numeri
Io credo però che questo di Trieste dovrebbe spingere
L'Europa tutto l'Occidente ad accelerare nessuna delle questioni che la chiave dallo scoppio data critico crei cacciare
Punto non è non contare più Cars dai corsi
E untore comprarlo se si vuole espresso rapporto Kok facciate e co ma
Essere in grado in qualsiasi momento di sostituire all'epoca CUP
Con altre sostituire spinge a capire se si riesce a reagire lì altrettanto partiti sul pronte speculare a quello uso cinese CERP spartito e per quanto riguarda
L'Europa venti conto che noi affronteremo anche
Durante il semestre di presidenza sul mercato unico dell'energia in Europa è quello di un
Rete di interconnessione che ancora è molto carente per creare una mercato unico anche un'infrastruttura unica per la distribuzione del gas che iniziale per
Compensare eventuali eventuali ammanchi di forzature la realizzazione dei gasdotti particolare per quanto riguarda dei tanti alta culturale ottantasei atti
Ho letto anche porterete
In Italia in Europa a casa proveniente dall'altra parità occultare
Distinti produzione artistica e con la Russia l'accordo con gli Stati Uniti certa
Obama ha evocato la possibilità di umore sporche anche gli Stati Uniti torni tornati in surplus una produzione di droga al pubblico esporti no
In Europa credo che questo sarebbe un fattore importante
Anche di stabilizzazione nei rapporti con la Russia che esse devono continuare naturalmente però credo che nessuno auspichi il ritorno alla sua totalità
A su basi riconvertire senza ipoteche o eventuali reca io possedute tanto Serse ecologiche e politica derivante dalla necessità che non potrà fare a meno
Per l'approvvigionamento di idrocarburi dal
In Europa dalla Russia e quindi
Da questo punto di vista è chiaro che accordo che ridisegnare gli equilibri tra
A cui bisogna rispondere accelerando verso i tempi di risposta che in qualche modo giusto il potere personali conto certo allora grazie grazie Veneto Della Vedova Sottosegretario agli Esteri grazie
Dialogo noi buona buona giornata a Buona domenica Antonio Antonio statico ancora con noi al telefono Trapp poco ci collegheremo cercheremo di avere un collegamento proprio con la con l'Ucraina per capire anche qual è la situazione anche nel
Nelle zone dove dove si dove si può votare intanto
Natanti volevo chiedere insomma domini qui questi in questi quarto d'ora che ho messo sul tavolo un sacco di cose dalla situazione interna della
Dell'Ucraina che come ce l'ha ce l'ha raccontato la neve Elia ha poi tutte queste questioni che coinvolgono quel rapporto tra l'euro tra Europa e Russia con l'energia sempre sul
Al centro insomma e questo ci dà conto anche della complessità della situazione
Sicuramente intanto non so se avete ha avuto la notizia oltre che della morte delle giornalista italiano in Ucraina presso Soriano scandalo Chelli
Anche della morte richieda ci aveva detto il dottore si arriva a tanto è arrivata una una una precisazione c'è stanno arrivando le Mammano altri elementi purtroppo
Ecco perché credo ne parlavo con Nicola e clamor che si tratti di Andrea Mirò no che è stato iscritto al partito radicale
In passato quindi sto cercando di di capire anche
Qualcosa di più su di lui perché abbiamo avuto l'ok vuoti iscritti
In in Russia in proprio negli anni della fine dell'Unione Sovietica sistemi Annis di vita della Federazione Russa posso di etica e alcuni di questi scritti sono rimasti attivi nel campo dell'osservazione dei processi di cambiamento in corso e dei diritti umani
Poi volevo anche sottolineare un aspetto della questione dei rapporti fra Russia e Cina
Ora la la propaganda russa mostra come un enorme successo
E di Putin e questo accordo rispetto alla vendita di gas alla Cina in realtà giustamente Benedetto Della Vedova ha detto che la mossa era atteso da già da qualche tempo
Non è stato comunicato a quale prezzo questo gas verrà venduto la Cina
Perché con tutta probabilità si tratta di un forte sconto per rispetto a quanto la Russia può erigere dalle Europa centrale e occidentale rispetto alla vendita di gas quindi
Si tratta di una mossa per cercare di limitare i danni dalle sanzioni dalle problematiche politiche
Arrivando a spingere in fretta un accordo con la Cina per mostrare di avere superato brillantemente il problema ma temo che così non sia
Allora abbiamo adesso in collegamento con noi proprio dall'Ucraina Paolo tattiche si trova in Ucraina come osservatore internazionale proprio per seguire questa la giornata elettorale di oggi Paolo buongiorno ci senti
Vogliono cento benissimo io vi edizione come plaude
Tra l'altro dalla Regione di adesso ma non dalla città di adesso ma dal dal nord dell'operato da corposo che in particolare che era un po'la Regione
All'incentivo alla Transnistria quindi alla Repubblica molte ore alla Regione che ci si rifà della Carinzia insomma eliche situazione che situazione c'è in questo momento
Ora catramata tranquille crediti sono aperti regolarmente alle otto di questa mattina fa le operazioni di voto procedono in maniera ordinata e diciamo anche Serena
La sicurezza dei seggi è garantita dalla polizia quindi senza neanche la presenza di milizie regolari o cosiddetti di autodifesa
Vi è una presenza diciamo massiccia di rappresentanti di lista di due candidati in particolare che come immaginerete scrupolo scenico
E Tymoshenko quindi questo diciamo che potrebbe essere un segnale di
Dei candidati con invito a maggiore presenza territoriale anche maggior capacità economica di
Grave
Anche la campagna elettorale diciamo negli nei giorni trascorsi in crea non c'è stata anche rispetto alla mia esperienza è anche paese di una
Presenza massiccia di manifestazioni politiche di propaganda elettorale insomma
Dal mio punto di vista almeno per quanto riguarda questa Regione che poi anche un'area rurale perché nell'aria e di averne la rivincita violation fatto solamente due giorni
E di un come in una campagna elettorale anche sottotono devo dire dal mio punto di vista POIN poi fare una valutazione sulla Flou
So alle alla alle urne in questo momento seggi in questo momento cioè c'è molta gente ci sono vie oppure una cosa più diciamo
Dalle circa FAS sette otto
Centotto scegliere tra le righe dettati circa il quindici venti per cento di affluenza diciamo a mezzogiorno
Quindi possono dire che un po'in linea
In media con quello che è un tempo affatto insomma no
C'è
Hai avuto modo di sentire altri altri osservatori in altre zone così magari alla reale Anna e notizie anche da altre parti del del Paese
Non ho avuto modo di sentire nessuno se non
Coloro che sarebbero dovuti andare nella regione di donne nella giornata di ieri che però per ragioni come immaginerete di
Soprattutto i sicurezze anche perché immagino che nel
In quella regione non si stia votando
La nostra missione somma deciso di non operare criticamente
Sì in questione in questo momento c'è un'agenzia Adnkronos Crespi dice che nella regione di danni a schiaffoni c'erano solo quattrocentoventisei sezioni su due mila quattrocentotrenta sono quindi siamo all'occhio e croce al venti per cento più o meno di persone a
Ti volevo chiedere l'ultima cosa sulla sulla non su questa purtroppo brutta notizia della morte del
Fotoreporter italiano e del suo suo traduttore nel suo interprete che tra l'altro forse è stato anche
Antonio stanno ora ci sia poco fa che stiamo già per capire se è stato negli anni scorsi iscritto dovrebbe essere stato iscritto aperta radicale si è questa notizia si è sparsa la di la gente ne parla insomma che che ci state della reazione
Purtroppo non è certo che chiosa macchinario probabilmente anche degli osservatori internazionali l'unico a conoscerla ma
Italiano forse avendo appunto l'opera avevo avuto accesso ai militari ai sottratte lo ricordava per la conosciuto quindi purtroppo non ho
Da quel poco insomma che ho visto anche non ho avuto modo di leggere il giornale riguardare la critica può immaginare entrano
Non si è diffusa attraverso poi non se ne parla sia perché poi fa parte è avvenuto in una regione che abbastanza distante da
Ad applaudire visto che ho posto un po'alla geograficamente molto distante SARS
Allora parlo io ti ringrazio a questo punto magari torneremo a sentirci magari domani insomma quando ci saranno magari dati probabilmente definitivi già sapremo come saranno andate le elezioni si innamora in qualche anche
Potrà mai avere qualche elemento in più che sulla
Su quello che sarà successo metà dote ringraziamo molto perché Hitler impartite in Consiglio credo che alla fine l'amianto esperienza depresso che come dire limitata solamente insomma alla
Ha un'aria
Delimitate come ha ben specificato incerto
E voi insomma suonare vi auguro una buona Rombolà confrontai trasmettiamo grazie a te e buona giornata grazie a Paolo TAR Paolo tattiche si trova in Ucraina come osservatore internazionale
Ci avviamo ma verso la conclusione di questo speciale sulle elezioni in un elezioni presidenziali in Ucraina qui da Radio Radicale torniamo con Antonio con Antonio Stangoni a Torino lo abbiamo sentito insomma più o meno i in non non non non non non ci dovrebbero essere incertezze su sul il vincitore delle ed elezioni il problema è capire che cosa succederà intanto chi sarà interessante vedere se può lo scempio che è dato come come favorito se riuscirà a vincere primo turno se avrà bisogno di un ballottaggio ma soprattutto lì la la il problema è cosa succederà da domani somma tenendo conto che come diceva anche tu ci sono tre regioni dell'Ucraina in cui non non si vota o si vota pochissimo
Sì sei in ogni caso questo è un è un grande passo avanti subito dopo quella che io chiamo l'autore saturazione
Di Yanukovich che era fuggito all'estero senza lasciare tracce dopo il ventuno febbraio per poi riapparire in territorio russo
E qualcuno disse ma forse avrebbero dovuto convocare e immediatamente delle elezioni presidenziali e certo questo avreste tolto la possibilità alla Russia di intervenire come ha fatto prima in Crimea
E poi nelle due regioni orientali
E tuttavia hanno mostrato in molta calma
Le autorità del Governo pro tempore di chiedere prendendo tre metri
Per le elezioni previdenziale certamente non si aspettavano e l'Associazione sarebbe stata così drammatica in alcune regioni ma tre mesi erano un tempo era ragionevole
Per impostare una normale campagna elettorale presentare candidature in una situazione
Così difficile quindi hanno voluto non fare cose troppo affrettate prendendo il rischio che i tempi possono seme proponenti ora tutto questo porterà in ogni caso a un Presidente che sarà stato eletto dalla maggioranza dei cittadini o creme naturalmente con consensi molto elevati immagino nelle regioni occidentali e nella capitale con consensi minori in altre in altre regioni
A quel punto si dovrà necessariamente andare verso una certa normalizzazione dei rapporti
Tenendo conto che sia lo casca doni esche per non parlare della Crimea sia anche nella Regione di Odessa e al confine con la trasmissione che è un altro territorio
Do la situazione estremamente sarda le tensioni rimarranno comunque per anni ma si dovrà in ogni caso a definire ecco ricevono una certa normalizzazione delle relazioni internazionali
Il Presidente che come si diceva sarà con molta probabilità
Se poi lo sceicco non sappiamo se dopo il primo turno o dopo il secondo turno è persona che oltre se non è un grande imprenditore non soltanto nel campo del cioccolato ma anche in altri settori industriali
Il Presidente è stato ministro con diversi Governi anche
Quando al potere c'era il partito delle Regioni per cui è persona e molto flessibile con una discreta reputazione internazionale sicuramente con
E capacità
Di interagire
Con sufficiente possibilità di avere un ruolo
Positivo per l'Ucraina
Insomma bisogna me insomma per includere potremo dire bisogna prendere atto che la situazione è questa che le tensioni sono queste che c'è comunque questa divisi oneri che abbiamo raccontato anche sentendo la testimonianza di Danilo Elia ci vorrà un grande lavoro politico-diplomatica somma per tenere bassa la tensione e trovare una una soluzione così per evitare insomma il disastro
Sì ecco è l'ultima cosa che volevo segnalare quali prima Elia se non erro diceva in fondo chi in Europa vorrebbe fare una guerra per la Crimea
E certo fare una gara tra chi mi ha non non dovrebbe essere mai fatta fosse forse perfino eccessivo farla nel mille ottocento cinquantaquattro figuriamoci ai giorni nostri
Ma essere estremamente risoluti per difendere il diritto internazionale
è un quadro delle relazioni internazionali che si è conquistato con decenni di lavoro politico diplomatico sociale culturale dopo la seconda guerra mondiale e questo credo che sia una cosa che invece dobbiamo fare
Perché è in gioco non sono la Crimea oriundo niente o la Regione di
Qui ed Lugar schede in gioco c'è il sistema delle relazioni internazionali nel suo insieme
Dobbiamo avere
La sicurezza che questo sistema non crolli per quanto riguarda il diritto non sia accusato dalle dalla legge del più forte o dalla legge della giungla ecco questo va evitato che bisogna cercare di evitarlo con tutti i mezzi
Della politica della diplomazia
Ercole pressioni del calcio certo per Antonio grazie di essere stato con noi Grazia che per il tuo contributo risentirci a presto
Grazie a voi grazie ad Antonio stando nella Partito radicale non violento transnazionale tra spartito Antonio stando che da anni si occupa di relazioni internazionali anche di diritti umani
Che è stato anche in questi mesi a più riprese in Ucraina ci ha raccontato anche dalla piazza mai D'Anna
Da Odessa ed altre località che cosa è avvenuto in questi mesi ecco con queste considerazioni terminiamo questo speciale che con il quale la radio radicale abbiamo voluto fare il punto della situazione in Ucraina in questa giornata di voto per le elezioni presidenziali una giornata Kurt può che è caratterizzata dalla situazione sul terreno e quindi anche dal segnato dagli scontri armati di questi giorni e dalla dalla situazione nelle in nelle regioni dalla soprattutto all'Est dove in pratica non non si vota non si riesce a votare se non in pochissime
Situazione in una regione come la Crimea che ha dichiarato la propria secessione ma una giornata che purtroppo è segnata anche dalla morte di andrò Chelli fotoreporter italiana che è rimasto colpito ieri nei combattimenti nella regione di Sladjana ska e colui ha perso la vita anche il suo interprete mentre è rimasto ferito un collega francese
L'interprete che come ci raccontava Antonio Tango è stato negli anni scorsi anche iscritto al partito radicale transnazionale né non è bello vivamente chiudere con questa notizia non avremmo voluto dalla ma purtroppo questa è la notizia del giorno