27 OTT 2013

Matteo Renzi alla Leopolda 2013: "una vergogna che un cittadino possa essere arrestato senza possibilità di difendersi"

STRALCIO | - Firenze - 11:33 Durata: 0 sec
A cura di Delfina Steri
Player
L'intervento di Matteo Renzi alla Leopolda del 27 ottobre 2013 richiamato da Roberto Giachetti in merito al suo voto a favore della responsabilità civile dei giudici.

Registrazione video di "Matteo Renzi alla Leopolda 2013: "una vergogna che un cittadino possa essere arrestato senza possibilità di difendersi"", registrato a Firenze domenica 27 ottobre 2013 alle 11:33.

Sono intervenuti: Matteo Renzi (candidato alle Primarie del Partito Democratico).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Carcere, Custodia Cautelare, Fastweb, Giustizia, Magistratura, Partito Democratico, Renzi,
Responsabilita' Civile, Riforme, Scaglia, Sinistra, Truffa.

La registrazione video ha una durata di 4 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

  • Matteo Renzi

    candidato alle Primarie del Partito Democratico (Partito Democratico)

    La storia di Silvio ci dice che dobbiamo fare la riforma della giustizia. Perché la storia di Silvio Scaglia - voi sorridete adesso ma è una cosa seria - ci dimostra in modo chiaro che la riforma della giustizia è ineludibile. Questo signore ha fondato un'azienda - si chiama Fastweb - poi l'ha venduta. Dopo qualche anno, stava facendo altre cose, era in ferie alle Antille, arriva un ordine di custodia cautelare per lui e per la moglie, cioé lo voglio arrestare per un'ipotesi di reato di truffa. Lui decide non soltanto di tornare in Italia, ma affitta un volo privato per tornare subito dai magistrati. Cioé lui dice: io so di essere innocente, se il mio Paese mi mette in galera, io sono certo che la giustizia farà il suo corso. Da quel momento sono 3 mesi di carcere e 9 mesi di custodia cautelare in casa. A distanza di 12 mesi è stato liberato in attesa di giudizio. E 2 settimane fa è stato giudicato innocente e quindi prosciolto da tutte le accuse. Ma io vi chiedo vi sembra normale che mentre noi in questi vent'anni abbiamo parlato di giustizia ogni 3 X 2 sempre riferendosi al caso di uno solo, poi abbiamo un sistema della giustizia, che nel caso di Scaglia è noto, essendo un personaggio famoso possiamo saperla, i giornali hanno dedicato spazio, vi sembra normale che ci sia un partito di sinistra, uno schieramento di sinistra che non sente come una vergogna che un cittadino possa essere arrestato, messo in galera senza avere la possibilità di difendersi? Noi siamo dell'avviso che riformare la giustizia ce lo chiedono i tantissimi magistrati per bene, che rischiano la vita, che lavorano nei tribunali, che si impegnano e che hanno il diritto di avere intorno a loro una credibilità della politica che vicende come quelle di Scaglia mettono in discussione. E' l'ora di finirla con chi in questi anni ha proposta una giustizia ad personam
    11:33 Durata: 4 min 2 sec