24 GIU 2014
intervista

Intervista a David Unger sulla crisi in Iraq

INTERVISTA | di Marta Brachini - RADIO - 12:20 Durata: 8 min 7 sec
Scheda a cura di Fabio Arena
Player
David Unger, Adjunct professor of american foreign policy and strategic studies presso la John Hopkins University e autore del saggio "The emergency State.

America's pursuit of absolute security at all costs", spiega perché sia neccessario rispondere con cautela alle richieste del primo ministro sciita Al Maliki di raid aerei Usa per contrastare l'avanzata dei miliziani dell'Isis.

I disastrosi effetti dell'intervento in Iraq del 2003: lo smembramento delle componenti dello Stato iracheno e l'emarginazione della minoranza sunnita.

Impossibile far accettare all'intero Iraq un governo centrale a
Baghdad guidato da Al Maliki.

leggi tutto

riduci