26LUG2014
dibattiti

Prima Assemblea Nazionale del Nuovo Centrodestra

ASSEMBLEA | Roma - 10:56. Durata: 5 ore 36 min

Player
Registrazione audio dell'assemblea "Prima Assemblea Nazionale del Nuovo Centrodestra", svoltasi a Roma sabato 26 luglio 2014 alle ore 10:56.

L'evento è stato organizzato da Nuovo Centrodestra.

Sono intervenuti: Angelino Alfano (presidente, Nuovo Centrodestra), Renato Schifani (senatore, Nuovo Centrodestra), Gaetano Quagliariello (senatore, coordinatore nazionale, Nuovo Centrodestra), Guerino testa (presidente della Provincia di Pescara, Nuovo Centrodestra), Nicolò Mardegan (coordinatore di Milano, Nuovo Centrodestra), Raffaello Vignali (deputato, Nuovo Centrodestra), Roberto Formigoni
(senatore, Nuovo Centrodestra), Giancarlo Granata, Fabrizio Cicchitto (deputato, Nuovo Centrodestra), Simona Vicari (sottosegretario di Stato al Ministero dello Sviluppo Economico, Nuovo Centrodestra), Raffaele Cattaneo (presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Nuovo Centrodestra), Dorina Bianchi (deputato, Nuovo Centrodestra), Massimo Ferrarese (responsabile per il Salento, Nuovo Centrodestra), Roberta Angelilli, Umberto Di Primio (sindaco del Comune di Chieti, Nuovo Centrodestra), Marco Taradash (giornalista, Nuovo Centrodestra), Emilio Verengia (membro della Direzione Nazionale, Nuovo Centrodestra), Alberto Magnolfi (consigliere della Regione Toscana, Nuovo Centrodestra), Antonio Colombo (sindaco del Comune di Mezzago, Nuovo Centrodestra), Vito Bonsignore (vice presidente del Pruppo del PPE al Parlamento Europeo, Nuovo Centrodestra), Gianfranco Grosso (consigliere del Comune di Imperia, Nuovo Centrodestra), Bugaro Giacomo (presidente del Consiglio regionale delle Marche, Nuovo Centrodestra), Gianluca Grisolia (consigliere della Provincia di Cosenza, Nuovo Centrodestra), Alessandro Colautti (consigliere della Regione Friuli Venezia Giulia, Nuovo Centrodestra), Francesco Chirilli (delegato della Puglia, Nuovo Centrodestra), Maria Grazia Salaris (delegata della Sardegna, Nuovo Centrodestra), Alessandro Colucci (consigliere della Regione Lombardia, Nuovo Centrodestra), Maurizio Sacconi (senatore, Nuovo Centrodestra), Nunzia De Girolamo (deputato, Nuovo Centrodestra), Daniele Romeo (coordinatore della Regione Reggio Calabria, Nuovo Centrodestra), Beatrice Lorenzin (ministro della Salute, Nuovo Centrodestra), Maurizio Lupi (ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Nuovo Centrodestra).

La registrazione audio dell'assemblea ha una durata di 5 ore e 36 minuti.

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Africa, Alde, Alfano, Amministrative, Amministrazione, Ammortizzatori Sociali, Antieuropeismo, Berlusconi, Burocrazia, Carabinieri, Centro, Cina, Comuni, Costituzione, Crisi, Csm, Democrazia, Destra, Disabili, Disoccupazione, Economia, Elezioni, Energia, Est, Esteri, Europa, Europee 2014, Evasione Fiscale, Famiglia, Fisco, Flessibilita', Forza Italia, Giornali, Giovani, Giustizia, Governo, Grillo, Guardia Di Finanza, I, Il Giornale, Imprenditori, Impresa, Industria, Infrastrutture, Intercettazioni, Investimenti, Iscrizioni, Istituzioni, Italia, Juncker, Lavoro, Lega Nord, Legge Elettorale, Letta, Lettera, Libia, Licenziamento, Livorno, Lorenzin, Magistratura, Mediterraneo, Movimento 5 Stelle, Nord, Nuovo Centrodestra, Occupazione, Pace, Parlamento Europeo, Partiti, Partito Democratico, Perugia, Pil, Politica, Polizia, Potenza, Poverta', Ppe, Prefetti, Produzione, Qualita' Della Vita, Regioni, Renzi, Responsabilita' Civile, Riforme, S&d, Salute, Sanita', Scuola, Sindaci, Sinistra, Stato, Stipendi, Storia, Sud, Sviluppo, Territorio, Ue, Universita', Urss, Vigili Del Fuoco.

leggi tutto

riduci

10:56

Organizzatori

Nuovo Centrodestra

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Diamo inizio alla prima Assemblea nazionale del nuovo centrodestra che intanto farei un applauso perché chiamiamo a parlare sul palco il nostro Presidente
Angelino Alfano più forte
Carino
Grazie
Grazie a tutti voi di essere qui questa mattina
Di avere
Ha avuto
La voglia il coraggio il Progetto di partecipare ad una grande avventura fondativa alla nascita del nuovo centro destra
Io
Penso che questa sia una bella mattina
Ed è una bella mattina perché oggi si riunisce per la prima volta
L'Assemblea nazionale del nuovo centro destra da novembre abbiamo fatto un partito oltre cento mila italiani si sono iscritti a questo partito oltre
Diecimila circoli sono nati
E noi oggi siamo qui a dire che si insedia la
Prima Assemblea costituente di un movimento politico che ha raccolto oltre un milione di voti
Oltre un milione di voti
Alle scorse elezioni europee
E vorrei
In questa
Mia relazione introduttiva porgli alcune cose le lascerò
Le lascerò
Alle conclusioni dopo avere ascoltato con grande attenzione tutto il dibattito
Vorrei
Dirmi
Delle cose
Di questi mesi di noi stessi ma soprattutto vorrei
Parlarvi del futuro
La prima cosa che
Mi viene
Da dirvi
E che tante volte durante questi sei mesi
Ho citato dentro di me
E spesso
Ho citato durante i nostri interventi
Una
Bellissima frase del Vangelo di Matteo del discorso della Montagna
In cui Matteo
Ci invitava e ci invita a passare per la porta stretta
Tante volte ho pensato dentro di me
Anche ho detto a tutti voi
Che ci era stato dato un compito ed era un compito non facile era il compito di
Ricostruire
Una reale in Italia dei moderati un'area che fosse capace di contendere alla sinistra il Governo di innovare il centrodestra e di cambiare profondamente e radicalmente il Paese
E ho detto abbiamo detto che questo fare questo tentativo
Era un
Passare per la porta stretta
Consentitemi
Di dirvi con tutta la forza con tutta la convinzione e con tutta l'energia che ho dentro
E che noi
Siamo qui così tanti così numerosi e con tutte queste telecamere con tutti questi giornalisti e con tutti questi fotografi siamo qui perché siam passati dalla porta stretta ce l'abbiamo fatto
State
State certi che se non fossimo passati dalla porta stretta oggi non saremmo qui
Siamo passati da quella porta con coraggio con sacrificio con ardimento e con grande voglia di proseguire la nostra strada che non si allarga
La nostra rimane la strada stretta di chi ha segnato un soldo è anche leggendo i giornali di questa mattina ci rendiamo conto che chi doveva capire a capito il senso di un gesto coraggioso
è importante
E ha scelto
Una strada del tutto diversa rispetto a quella
Che
C'era il rischio che
Scegliesse
Siamo qui avendo
La prova materiale
Che
Abbiamo passato quella porta che ci siam passati dentro abbiamo eletto i nostri eurodeputati
E mi sia consentito dunque di proporvi un grande applauso a Massimiliano Salvini e a Giovanni la via
Oltre che a Lorenzo Cesa che non è qui
Sono i nostri europarlamentari
E insieme a loro abbiamo letto abbiamo eletto sindaci abbiamo eletto consiglieri comunali abbiamo eletto
Consiglieri regionali
è il frutto della vostra battaglia è il frutto del vostro sforzo è il frutto del vostro coraggio tutto questo ha avuto un rischio
Ha avuto il rischio del fallimento se noi ce l'abbiamo fatta a passare per la porta stretta e perché abbiamo avuto il coraggio di correre quel rischio e quel coraggio è stato premiato e oggi siamo anche presenti in Europa
Sapete quante presidenze di Commissione a la delegazione italiana del PPE
Al Parlamento europeo una e sapete chi è l'unico Presidente di Commissione e Giovanni la via che è stato eletto la scorsa settimana Presidente della Commissione ambiente al Parlamento europeo
Ragazzi questa è
Questa è credibilità questa è la forza di chi anche in Europa e contato per i voti che ha preso mettete letti mettete le infila un milione duecento mila persone mettete le infila
Provate
A fare il calcolo forse sarebbe la secondo la terza città italiana
Provate a contare un milione duecento mila persone
Provate a immaginare la loro faccia e la loro matita mentre mettevano la croce sul nostro simbolo
Provate a pensare la scelta che hanno fatto nel votare un brand inedito e un movimento politico che non si era mai candidato alle elezioni hanno fatto una scelta anche loro di coraggio
Per cui tutto ciò che andremo a fare lo dovremo alloro alla loro scelta coraggiosa di votare chi aveva avuto coraggio
Noi
Abbiamo
Guadagnato un milione di voti
Sottraendoli a quell'area dalla quale
Proveniamo
E se ho oltre un milione di persone sono venute con noi e perché hanno capito che gli altri cinque o sei milioni che non votavano più da quella parte avevano ragioni talmente solide da non votarle
Ma c'erano tanti che avevano deciso di astenersi
Un milione e oltre
Hanno deciso di non astenersi
Hanno deciso di votare il nuovo centrodestra e hanno deciso
Di votare il nuovo centrodestra perché hanno pensato che noi fossimo la prospettiva dei moderati italiani la prospettiva per la ricostruzione del centrodestra io voglio
Fare appello
Alla vostra ragione oltre che al vostro cuore
Voglio fare appello a tutti coloro i quali
Sanno che il coraggio e la responsabilità ci hanno portato fin qui ci hanno portato fin qui il coraggio e la responsabilità perché ricordatevelo sempre noi con un solo gesto abbiamo preso un milione di voti
Con il gesto di quel novembre in cui sapemmo dire di sì in cui abbiamo con forza ha detto di sì all'Italia al Governo alla Provincia al prolungamento di questa legislatura abbiamo con forza ha detto di sì
Ad una scelta a favore del nostro Paese contro chi contro chi voleva portare il nostro Paese diciamolo senza troppi giri di parole nelle mani di Grillo ricordiamo quei giorni
E ricordiamo che nel nostro Paese
Per la metà di questi venti anni ha governato il centrodestra per l'altra metà ha governato il centrosinistra poi abbiamo governato insieme centrodestra e centrosinistra con Enrico letta se avessimo detto di sì quel giorno di novembre
Grillo avrebbe potuto dire per dieci anni hanno governato gli uni per dieci anni hanno governato gli altri hanno anche il governatore insieme
Hanno fallito tutti non resto che io avrebbe detto Grillo
Esattamente quello che abbiamo impedito portate dentro la vostra testa
Portate dentro il vostro cuore l'orgoglio di potere dire che noi abbiamo salvato l'Italia abbiamo salvato non la legislatura il Governo e basta ma abbiamo
Salvato l'Italia perché se non ci fossimo stati noi oggi Grillo avrebbe già il Paese nelle mani dopo aver vinto le elezioni
Quel progetto è stato scongiurato grazie a un gesto di coraggio e a un gesto di responsabilità
Oggi io di indico se me lo permettete la seconda tappa della nostra strada dopo avere passato la porta stretta
La prima
Tappa è stata quella del coraggio di quel gesto della responsabilità dello stare al Governo
La seconda tappa sarà la forza e la speranza del cambiamento
Quel gesto di coraggio
Quel gesto di responsabilità
Ci ha portato fino al venticinque di maggio fino alle elezioni europee
Il coraggio e la responsabilità adesso devono rimanere come un patrimonio della nostra esperienza politica
Ma non saranno il coraggio e la responsabilità passate che ci porteranno oltre saranno le cose che da oggi in poi faremo
Ricordate di bene che il coraggio e la responsabilità ci hanno portato fino al venticinque
Di maggio del due mila e quattordici dal ventisei di maggio noi abbiamo il dovere di fare la seconda tappa del nostro cammino la seconda tappa si chiama cambiamento
La seconda tappa si chiama riforme la seconda tappa si chiama speranza per una nuova Italia la seconda tappa si chiama costruzione della grande area moderata e del nuovo centro destra
Vi ho citato
Il venticinque maggio e torno su quel milione di voti perché troppi si sono esercitati ragazzi io non voglio non voglio fare
L'amarcord di questi ultimi otto mesi mai troppi si sono esercitati a destabilizzare il CIPE
In troppi si sono esercitati a dimostrare in anticipo che non ce l'avremmo fatta in troppi si sono esercitati delusi dal nostro risultato perché era troppo e non perché era troppo poco
A dirci che quel risultato non era all'altezza delle aspettative perché dovevamo avere di più in realtà il discorso loro era il discorso li vorrò so di chi voleva che avessimo di meno ma bisogna contestualizzare anche i risultati
Vi ho citato il venticinque maggio
Del
Due mila quattordici tenete a mente un'altra data il venticinque maggio del mille novecentocinquantotto
Venticinque maggio del mille novecentocinquantotto
Chiudete gli occhi e pensata e per la vostra memoria quelli meno giovani e per i libri di storia quelli più giovani
Cosa è successo dal
Venticinque maggio del cinquantotto a oggi in Italia
Il boom industriale
Stragi
Sono saltati in aria magistrati
è successo che sono state costruite le più grandi autostrade del Paese è successa anche una grande rivoluzione industriale che la rivoluzione dell'innovazione tecnologica la studieranno i nostri bambini nei libri di scuola
E successo che l'Italia abbia avuto il terrorismo e lo abbia sconfitto che l'Italia abbia avuto la mafia abbia lottato duramente che magistrati siano saltati per le strade che grandi nostri autori abbiano vinto il premio Oscar ha un obbligo o Nobel
è successo che l'Italia abbia rivinto i Mondiali nell'ottantadue dopo che non li vinceva dal mille novecentotrentotto
Dal mille novecentocinquantotto ad oggi una cosa non è successa da quel venticinque maggio del mille novecentocinquantotto
Che un partito da solo superasse il quaranta per cento l'ultima volta
Dal venticinque maggio del quattordici a ritroso nella storia in cui un partito supera
Il quaranta per cento
La data è
Venticinque maggio del mille novecentocinquantotto in cui un partito superò il quaranta per cento e l'ultima volta
Da quella data in poi nulla mai è successo che un partito abbia superato il quaranta per cento sono successe tante altre cose l'Italia ma mai quella
Questo dimostra come siamo
In piedi di fronte a uno Tsunami politico
Solo un ceppo può non avere visto in queste elezioni che arrivato uno Tsunami
Uno tsunami che si era verificato la volta precedente nel mille novecentocinquantotto e che da quel giorno in poi non si era mai più verificato
E si è verificato uno Tsunami
Al quale noi abbiamo resistito avendo il brand più fresco
Avendo le minori risorse economica di tutti gli altri non avendo una lira di finanziamento pubblico non avendo un giornale al nostro sostegno avendo tutte le televisioni contro non avendo aiuta da parte di nessun gruppo editoriale
Non avendo l'aiuto di nessuno avendo Soro
L'aiuto
Dei nostri amici sul territorio che hanno fatto la campagna elettorale che hanno cercato le preferenze che si sono battuti per il nostro simbolo quell'aiuto solo abbiamo avuto noi
E con quella forza noi siamo rimasti in piedi di fronte a uno tsunami che lo tsunami di un tempo di cambiamento e di trasformazione enorme del nostro continente del nostro mondo guardatevi intorno
Guardatevi intorno io non voglio
Riprenderla troppo da vicino perché questa è l'Assemblea nazionale del nostro partito l'Assemblea nazionale di tutti noi e il luogo
Dove siedono coloro i quali sono stati scelti dal nostro congresso
Ecco perché noi qui oggi
Non dobbiamo esercitarci in un comizio ma in una riflessione profonda su quello che sta accadendo nel mondo in Europa su quel lo che sta accadendo nel nostro Paese su quello che sta accadendo ovunque noi ci guardiamo intorno guardiamoci intorno
Vi rendete conto ci rendiamo conto
O che siamo circondati da guerre
Noi oggi siamo qui in una bellissima giornata romana
Gli italiani quelli che se lo possono permettere solo al mare qualche altro in vacanza tanti anziani sono nelle città perché non se lo possono permettere
E non solo anziani purtroppo e vedendo la televisione guardano una cosa che spesso
Guardando i politici loro ombelico non si accorgono che c'è noi siamo circondati da guerra
Oggi
Vi è un drammatico problema in Ucraina e l'abbattimento di quell'aereo
Ha dimostrato che il problema è molto molto più grave rispetto a ciò che l'indifferenza di tanti popoli e di tante persone poteva fare immaginare
L'abbattimento di quell'aereo l'aggravarsi della crisi Ucraina dimostra che il problema drammatico
Che le cancellerie occidentali devono portare bene in testa e quello della riformulazione del rapporto tra la Russia e l'Occidente
Dopo la fine della Seconda guerra mondiale c'è stata la guerra fredda e tutto quello che noi conosciamo dopo il disgelo questa è una fase
Cruciale cruciale
Per la storia del mondo perché è un pezzo della storia che ci chiama a dire qual è il nuovo rapporto dell'Occidente con la Russia
E quando io dico anche nei consessi europei che il problema delle frontiere di quelle nostre del Mediterraneo è oggi del Mediterraneo centrale ma quanti profughi possono ricominciare ad arrivare da quell'esteri
E lì c'è un problema enorme provate a guardare aggirare così la testa e a scendere giù verso sud
Vi rendete e ci rendiamo conto che la stabilizzazione in Libia si allontana e che il processo di rafforzamento delle aree moderate e lì ancora non vede un bagliore di ottimismo
E lì un pezzo della nostra storia del nostro Paese nel ruolo cruciale che abbiamo nel Mediterraneo
Oppure
Il
Rafforzamento degli jihadisti e dei sunniti in Iraq e in Siria c'entra o non c'entra con il problema dei profughi e della immigrazione
E Abete versato abbiamo versato una lacrima per quei bambini raccolti nella spiaggia
Dopo i missili
Che sono più utili in Medioriente abbiano
Ha avuto il cuore la testa di capire
Che lì è l'origine della tradizione della storia anche occidentale perché da quelle parti è nato Gesù Cristo
è che quel pezzo del mondo è sempre stato un pezzo del mondo dal quale al mondo è venuto del bene o è venuto del male a seconda di come l'Occidente ha saputo governare quelle crisi
Questa è politica estera e ragionare volando troppo distanti dal cielo italiano o e provare a capire il mondo nel quale ci troviamo e che determina lo Tsunami
Perché fa la nitroglicerina con la crisi economica che investe tanti Paesi soprattutto del sud dell'Europa
Quello è
Il punto fondamentale è il punto fondamentale che sembra voi che vogliamo ricostruire l'area moderata italiana
Non diamo una chiave di lettura degli eventi prima è una soluzione alle questioni italiane dopo non saremo credibili nel rappresentare i moderati i moderati si faranno rappresentare da noi
Non solo se ci vedranno non urlare ma se ci vedranno consapevoli di una visione e se ci vedranno consapevoli di una ricetta
Quello che si sta verificando torna a dare un grande protagonista non se lo vorranno avere agli Stati Uniti d'America e un ruolo strategico dell'Italia nel Mediterraneo se lo vorrà venire
Ed è
Una richiesta forte che noi facciano al nostro stesso Governo tornare ad essere i numeri uno nel Mediterraneo tornare ad essere
I protagonisti della politica nel Mediterraneo perché dal nostro protagonismo
Potrà derivare del bene all'Italia e all'Europa intera oltre che al mondo
E poi in Europa
In Europa
L'Europa
è chiamata di mestiere
A fare questo ad essere interlocutore ad essere interlocutore di quel pezzo del mondo che il Mediterraneo
Ma l'Europa a sua volta sta vivendo una drammatica crisi
Che la crisi che ti pone
Innanzi il fatto vero di un benessere che sta venendo meno in Europa
Guardate che
Il punto fondamentale i due punti fondamentali così vi dico insieme
Che hanno retto la costruzione europea da dopo la Seconda guerra mondiale oggi sono stati Pierce e prospere IP la pace e la prosperità
L'idea che l'Europa fosse la pace l'idea che da quella pace dalla culla della cultura venisse una ininterrotta espansione del nostro continente c'è una ininterrotta espansione
Dell'Europa per la prima volta dopo decenni noi abbiamo la pace salva ringraziando Dio
Almeno in Europa
E abbiamo un'Europa che circondata però da guerra
E abbiamo però
Una prosperità che sta venendo meno e allora la domanda cruciale che ci dobbiamo porre da europei che vogliono cambiare l'Europa non vogliono uscire dall'Europa
La domanda cruciale che noi ci dobbiamo porre eh può resistere il cammino di unificazione può andare avanti l'Europa possono consolidarsi le nostre conquiste le conquiste di questi anni quelli che fanno dire a mio figlio
Anzi fanno dire a me a mio figlio da me a mio figlio tu sei un
Ragazzino europeo ricordati che tu sei nato a Palermo che tu sei siciliano che tu sei italiano ma tu sei europeo
Ecco questa è
L'idea della costruzione europea ma potrà resistere questa costruzione europea ad una eventuale nuova povertà
I popoli europei che si parlano con il servizio di interpretariato hanno con loro la forza
Oggi di resistere alla povertà
E i Paesi dell'Est perché per uscire dalla povertà hanno chiesto e ottenuto di entrare dopo la fine dell'Unione Sovietica di entrare in Europa che faranno di fronte alla mancata promessa del sogno della prosperità
Guardate quando io
Colpirli io come Beatrice successo a Bruxelles l'altro giorno Maurizio l'altro giorno
O a Milano a noi nella Presidenza del semestre i primi di luglio
Andiamo lì alla riunione con gli altri la sala enorme è enorme non perché siamo ventotto perché ventotto ci si può riunire in un piccolo spazio ma per il servizio di interpretariato
Perché c'è il lettore e c'è l'inglese c'è l'italiano il portoghese ce lo spagnolo
E il francese il tedesco e lo spazio occupato dalle cabine dell'interpretariato degli interpreti che traducono in tutte quelle lingue e superiore
Allo spazio occupato dai ministri o dai rappresentanti dei singoli Paesi
In Europa ci si parla tra verso l'interno prete
Ci si parla tra verso l'interprete se l'Europa non saprà capire che una crisi economica diagonale devastante forte può spazzare via in un
Contesta in cui ancora ci si parla tra verso gli interpreti può spazzare via
Tutto quanto c'è della costruzione comune sarà se non l'avrà capito un'Europa mio pre
E gli italiani che fanno le pulci a noi che stiamo in questo Governo ma ne parlerò adesso appresso
Hanno visto o no
Che il voto del Parlamento europeo dell'altro giorno è stato un voto di fiducia ad un Presidente popolare Juncker Jean-Claude Juncker al quale peraltro vi prego di fare un applauso
Come nuovo presidente della
Nuovo Presidente la Commissione
Gli europei gli italiani hanno votato in Parlamento la fiducia ad un Presidente del PPE che ha sta varando un governo delle larghe intese
Perché c'è una difficoltà spesso a fare passare il messaggio di fondo lì la fiducia Juncker che popolare cioè siamo noi
L'hanno votata i socialisti
Cioè è nato il governo delle larghe intese a Bruxelles è nella legislatura precedente c'era di nuovo il governo delle larghe intese a Bruxelles
E oggi a quelle larghe intese non partecipa solo il PPE il PSI ma anche liberali dell'ALDE cioè tutti quelli lo dico per fare dei paragoni che non vogliono risultare
Come dire offensivi nei confronti
Di alcuni partiti politici italiani cioè tutti quelli che si rendono conto che in Europa c'è la necessità di una ricostruzione e al tempo stesso c'è la necessità di una forte unità per superare un'emergenza che continentale loro lo hanno capito
E tante
Che tutti gli italiani del PPE
Senza distinzione di delegazione politica italiana hanno votato insieme ai socialisti la fiducia Juncker
Quella forza lì quella idea
Di
Una
Grande coalizione a livello europeo vi fa capire come sia nettamente chiara la nostra collocazione oggi in Italia ed in Italia io ve lo dico prima ancora di parlare di questo Governo
Noi
Possiamo declinare tutti i programmi possiamo darci tutti gli obiettivi possiamo darci tutte le priorità che vogliamo
Ma la priorità vera la priorità numero uno la questione dalla quale tutto va fatto discendere la ragione reale per la quale noi dobbiamo impegnare
Tutta la nostra forza politica la ragione reale e che noi oggi abbiamo il cinquanta per cento di disoccupazione giovanile
Chiunque non si renda conto
Che noi abbiamo da trovare lavoro ai nostri ragazzi
E che noi oggi godiamo di un ammortizzatore intergenerazionale chiamato famiglia
Cioè delle papà dei papà e delle mamme che danno i soldi e Banca i ragazzi per studiare che anche dopo la laurea li finanziano dei papà e delle mamme
Che hanno la forza il coraggio di battere una pacca sulla spalla loro figlio di lì vai avanti mamme e papà che non smettono di sostenere l'anziano in casa
La pensione dell'anziano che viene redistribuita i figli e anche ai nipoti per mandare avanti e che questo grande ammortizzatore intergenerazionale che si chiama
Famiglia che si chiama famiglia
E la base dalla quale ricostruire la prospettiva anche di lavoro come si fa a non capire tutto questo questa
E la nostra missione la nostra missione e fare parte
Di un Governo che restituisca una speranza di lavoro i nostri ragazzi
Fare parte di un Governo che dia ai nostri ragazzi la prospettiva di tornare a sperare a sorridere un Paese in cui si allunga l'età della vita
Devo Grazia
Si allunga l'età della vita
Aumenta la disoccupazione giovanile
E cala la demografia
Un Paese in cui
Letta per un uomo media arriva come speranza a ottantaquattro anni
In cui il cinquanta per cento dei giovani non trovano lavoro
E in cui si fa circa un figlio o meno di un figlio accoppia
è un Paese che se non RIA Chiappa tutte e tre le leve cioè un quel far che assista bene gli anziani con un sistema previdenziale che possa reggere un meccanismo per trovare lavoro I giovani
è una forte spinta alla natalità con un sostegno alla famiglia vero forte coraggioso
è un Paese che non ha futuro
è un Paese che non ha futuro
E allora il lavoro la famiglia Dalì occorre
Ricominciare e ricominciare sapendo che se tutto occhi lasse impero della famiglia la natalità la demografia
Un un vero sciocco fiscale per la famiglia se tutto occhi l'azione per il lavoro ai giovani hai dato una prospettiva e un futuro al nostro Paese separati dalla minuzia se parti dalla inezia
Non è concluso niente
Questa è la visione che noi vorremmo fosse sposata dall'intero Governo
è chiaro che da lì nasce la nostra azione il nostro programma perché partendo da questa premessa la nostra battaglia sarà per uno sciocco fiscale a favore delle famiglie noi abbiamo sostenuto
Noi abbiamo sostenuto la battaglia degli ottanta Euro l'abbiamo sostenuta con convinzione e con forza oggi siamo lì a dire oggi siamo lì a dire che se tu hai guadagnato
Mille cinquecento euro di media al mese ti son toccati gli ottanta euro e accanto a te ce n'è uno che ne guadagna mille cinque settanta e ha due figli e tu uno non è uno se non daremo gli ottanta euro anche agli altri avremmo fatto un'azione ingiusta
Ecco perché noi siamo per l'estensione del bonus degli ottanta euro anche a chi guadagna di più di mille cinquecento euro di media al mese se ha dei figli da mantenere se ha avuto fa avuto il coraggio
Di fare dei figli
E l'altra questione e la libertà di assumere la libertà di assumere
Perché
Perché
Dietro lo specchietto ideologico
Dell'articolo diciotto
Non c'è la libertà di licenziare c'è la libertà anche psicologica dell'imprenditore prima ancora che giuridica di assumere di fare nuove assunzioni
E allora noi a Matteo Renzi diciamo con la massima chiarezza che sull'articolo diciotto noi non
Scherziamo e non è uno slogan elettorale noi vogliamo che nella riforma del lavoro che è in discussione al Senato quel totem venga abbattuto perché può essere anche per l'unico modo di abbattere un altro totem della sinistra perdente
Un altro Total ma della sinistra perdente
Quindi il fisco il lavoro e la burocrazia abbiamo appena presentato Sacconi ha in mano
La riforma del mercato del lavoro Luigi Casero ha in mano la delega fiscale Renato Schifani altri nostri senatori e deputati hanno presentato un importantissimo disegno di legge sulla rivoluzione burocratica che incide
In tutti gli elementi fondamentali di rallentamento per la prima volta contribuendo ad abrogare leggi che diano la possibilità dunque di semplificazioni e tutto sotto un principio generale non scritto
Che il capovolgimento dalle autorizzazioni ai controlli se la legge ti dà il diritto a fare una cosa tu la puoi fare fatta a certificare da un professionista con lo Stato se vuole verrà controllarti
Queste scelte sono le scelte da cui tutto origina ma perché
Ma perché noi
Abbiamo avuto la necessità di spingerci fino a questo punto
Oggi
Arrivano dalle banche dei segnali
Confortanti stanno ripartendo i mutui sembra che il mercato immobiliare abbia un refolo
Di ripresa
Ma al tempo stesso ma al tempo stesso giunge la notizia che è una grande multinazionale del nostro continente
Avendo scelto di fare due mila assunzioni alla fine è andata in ballottaggio tra Italia e Portogallo
E si starebbe accingendo a scegliere il Portogallo perché lì il costo medio per me ho assunto il ventiquattro mila euro l'anno e in Italia e trentanove mila euro l'anno
E allora occorre intervenire su questo con un approccio concreto che faccia dire all'imprenditore io me la sento di investire in Italia perché non c'è un bidone dal punto di vista burocratico perché non c'è un trucco dal punto di vista fiscale perché non mi cambiano la legge fiscale mentre io sto facendo l'investimento e perché non mi chiedono dissangua armi per dare l'assunzione un ragazzo che non chiede all'imprenditore di dissangua assi ma semplicemente di dargli il giusto
Oppure
Perché
A fronte di una politica commerciale straordinaria della Cina in Africa la Cina
Sta conquistando porzioni non solo di credibilità in Africa ma molto altro
E i nostri investimenti in Cina stanno anche cominciando a rallentare a calare perché li stanno aumentando i costi
E sapete che ci sono tantissimi imprenditori italiani che invece di delocalizzare dal nord al sud se lo stabilimento principale e al nord
Delocalizzano e io non gliene faccio un torto se gli conviene l'imprenditore deve fare quello che gli conviene non è che l'imprenditore deve fare quello che conviene alla demagogia io non gliene faccio un torto anzi
Sapete che investono in Vietnam
Sapete che stanno seguendo l'esempio cinese e ci sono tanti investimenti italiani Mozambico ci sono tanti investimenti italiani del Ghana in Angola in miti in Nigeria ci sono tanti investimenti in Vietnam
Magari con un rallentamento di quelli in Cina ma perché si verifica tutto questo perché
I nostri prodotti devono andare ad esser prodotti e non è un gioco di parole proprio da quelle parti
E allora noi dobbiamo avendo anche in mano
L'importante dossier delle infrastrutture
Cominciare a capire che da infrastrutture ed energia può nascere una ripresa dei nostri investimenti
E che la scelta anche di fare lo sblocca Italia è una scelta ostile nei confronti della cattiva burocrazia ed è l'idea che senza volere troppo filosofeggia le containers
Noi abbiamo necessita di una ripresa di investimenti pubblici produttivi una ripresa di investimenti pubblici produttivi
In infrastrutture
Che generi nuovo PIL e che generi nuova occupazione e avevamo accennato
Al avevamo accennato al
Nostro alla nostra Assemblea costituente
Avevamo accennato alla nostra Assemblea costituente anche
Il l'ambizioso piano dell'autonomia energetica del nostro Paese
è un piano ambizioso di un piano decennale ma è un piano che può con una strategia intelligente di politica energetica e qui c'è Simona di cariche se ne è anche occupata dal Ministero
Con una strategia importante commerciale con un sistema che sappia pensare in grande per dieci anni e un obiettivo raggiungibile sono cose per le quali noi del nuovo centrodestra abbiamo il dovere di fare una battaglia
E sono cose che come vedete rappresentano una visione organica per questo nostro Paese una visione organica per questo nostro Paese
Noi siamo al Governo
Perché se
Non ci fossimo noi al Governo semplicemente non ci sarebbe questo Governo
E nel momento in cui noi abbiamo
A che fare
Con
Il leader della sinistra italiana più votato della storia della sinistra italiana più votato bella Partito socialista europeo oggi oggi a livello continentale
Nel momento in cui abbiamo a che fare con questo protagonista e con questo leader noi oggi abbiamo contemporaneamente
Il diritto o la forza per i nostri numeri al Senato per il milione e duecento mila voti che abbiamo avuto per la scelta che abbiamo fatto per il coraggio che abbiamo dimostrato per la tenacia con cui abbiamo combattuto abbiamo tutto per dire che questo non è un monocolore del Partito Democratico
Che questo è un governo nel quale chi rappresenta la voce
Dei moderati italiani a tutto il diritto per battersi per la rivoluzione burocratica per battersi per l'articolo diciotto per dar per battersi per un fisco formato famiglia
Il fisco formato famiglia che un grande obiettivo che noi ci diamo anche attraverso la delega fiscale
E nel momento in cui noi stiamo in questo Governo dobbiamo avere il coraggio e la forza di rivendicare dei meriti e di indicare quale la possibilità di un rischio
Se noi abbiamo smontato la legge Fornero
Se noi abbiamo dato il bonus degli ottanta Euro
Se stiamo facendo delle leggi importantissime se stiamo programmando un'agenda della riforma giustizia che a breve dalle intercettazioni io non lo so sento riecheggiare nelle mie orecchie altri mestieri l'ho fatto nella vita nella vita il lavoro di quel mestiere
La legge sulle intercettazioni la responsabilità civile dei magistrati la guerra al correntismo dentro dal Consiglio Superiore della Magistratura che toglie meritocrazia alla magistratura italiana
Se stiamo
Realizzando con la confluenza delle amministrazioni periferiche dello Stato nelle prefetture l'idea di uno Stato forte che si rappresenta con una voce unitaria sul territorio e che smonta attraverso il Titolo quinto che smontata attraverso il Titolo quinto i clamorosi errori della sinistra
Se stiamo facendo tutto questo se stiamo realizzando un patto della salute a firma Lorenzin se stiamo difendendo le nostre città dai criminali secco Dino diamo ad assumere poliziotti vigili del fuoco se aumentiamo finalmente sblocchiamo il salario i nostri poliziotti alle Forze armate I carabinieri se stiamo facendo tutto questo
E perché c'è il nuovo centro destra
Perché se non ci fosse stato il nuovo centrodestra ci sarebbero stati o scissionisti Grillini o ci sarebbe stato Vendola e il suo partito con i suoi totalmente o logici
Il nostro lavoro
Per garantire il nostro lavoro per garantire I moderati italiani tutela e rappresentanza tutela dagli errori e la sinistra e rappresentanza per i
Per i loro interessi euroaraba un lavoro defatigante guardate io ve lo dico perché
Vi sforzo non appartenendo il vittimismo alla mia alle mie categorie dello spirito è quello che sto per dirvi non è
Sforzo di vittimismo oppure
Sfoggio di vittimismo oppure ancora
Come dire l'idea che dobbiamo
Auto flagellato ci ma è per essere realisti voi vi rendete conto
Che il bipolarismo italiano di questi venti anni ha coinciso con un bipolarismo televisivo editoriale
E c'era un polo che vinceva e il polo editoriale avverso che si opponeva se vinceva Berlusconi si opponeva tutto il gruppo De Benedetti se vinceva Prodi si opponeva tutto il gruppo come dire media sette Berlusconi
Questa vicenda
Ha funzionato anche nell'ultima campagna elettorale
Salva la deviazione che un determinato gruppo editoriale non di sinistra se l'è presa specificamente con noi o ottenendo il grande prodigio di farà andare un po'di voti moderati direttamente sul Renzi che è difficile che poi ritornino indietro ma questa è una parentesi e dobbiamo guardare
Al futuro ma quello che voglio dirvi
Ma quello che voglio dirvi è che noi oggi abbiamo
La forza di realizzare tutto quello che stiamo realizzando
Dentro il Parlamento è la difficoltà a fare giungere agli italiani a fare giungere agli italiani il messaggio del nostro essere determinanti dentro questo Governo perché non c'è una televisione che lo dice un giornale che però racconta bene se non c'è un qualcuno che valorizza tutto quello che tu stai facendo e difficile che il messaggio possa arrivare netto per cui io
Ringrazio non so precisamente chi sia
Ma ci Celine grazio se ci sono emittenti che stanno dando la diretta di questa nostra Assemblea i telegiornali se avranno la cortesia di dire che ci siamo riuniti e che oggi siamo uniti e forti fui
A rappresentare un nuovo centrodestra
è una voglia di ricostruire l'area moderata italiana
Bene tutto quello che noi
Oggi qui stiamo facendo
Lo stiamo facendo all'interno di un Governo in cui abbiamo già centrato dei risultati io prego nel corso del dibattito Dorina Bianchi di intervenire
E di raccontare i nostri successi ieri l'altro ieri la scorsa settimana durante la conversione in legge del decreto sulla pubblica amministrazione
Prego Giuseppe Marinello di raccontare le cose ottenuto in Commissione al Senato sul decreto competitività a cominciare
E lo dico perché l'inizio di un cammino
Dalla dall'abbattimento di un altro troppo tema della sinistra quello dei contanti sapete che cos'è passato in Commissione al Senato
Che gli stranieri che vengono in Italia non hanno il limite di contante dei poli del da come dire dell'azione polizia si può tributaria dello Stato italiano non ce l'hanno quel limite ma si portano appresso le regole del Paese da cui provengono e quindi possono utilizzare
I contanti in Italia
Anche questo lo dobbiamo dire dobbiamo farlo arrivare agli italiani che noi abbiamo per la prima volta
Fatto una battaglia che anche contro l'evasione perché noi siamo contro l'evasione perché siamo per la giustizia siamo per la legalità Mahler azione non si combatte con l'inseguimento poliziesco si combatte con il contrasto di interessi si fattura tutto
Si può scaricare sempre di più e nasce il conflitto il contrasto di interessi che ha già funzionato coglie con bonus di Maurizio Lupi
Ecco voglio dire anche a Simona Vicari di raccontare il risultato di ieri di cui all'sms che mi hai inviato
Cioè noi abbiamo Sottosegretario abbiamo Presidenti di Commissione abbiamo ministri ma abbiamo fatto il patto della salute il più grande accordo da cinque sei anni sulla salute tali Ana ho detto a Beatrice
Ma vuole andare a dire
C'è una difficoltà a far venir fuori questi nostri risultati
Beh la stavo prendendo con lei perché mi sembrava che non lo raccontasse ho già abbiamo deciso con Gaetano e con gli altri amici di farci su una conferenza stampa un seminario
Abbiamo la necessità
Di avere delle articolazioni periferiche che promuovano il messaggio nazionale
Ed è questa anche la nostra forza che vogliamo continui ad essere la nostra forza nel dibattito territoriale cioè su a livello locale lo dobbiamo prendere iniziative dobbiamo raccontare le cose
E dico questo per dire che
Non c'è solamente quelle idea della grande battaglia tre punti di cui ho parlato in principio
Fisco formato famiglia articolo diciotto rivoluzione burocratica
C'è anche un consuntivo da raccontare di questi mesi e c'è anche
Obiettivi sono anche obiettivi raggiunti in queste ore
E poi vi dico anche due o tre questioni sulle quali noi batteremo con grande forza una
Ah scusate la premessa e che ci sono argomenti che magari non impattano sui cinquanta milioni di elettori ma che hanno una cifra etica dietro di loro Rocco che
è molto importante sulla quale noi non dobbiamo dimenticare l'anima sociale soprattutto in questo tempo di difficoltà economica
Una
No a farmi dire qual è la
Quali sono le proposte la la una proposta alla quale io tengo moltissimo
E la proposta sul dopo di noi in Italia ci sono tantissimi bambini da uno e ci sono tantissimi bambini e bambine portatori di handicap ci sono
Tantissime famiglie
Ci sono tantissime famiglie che hanno ci sono tantissime famiglie che hanno
Vissuto come il sacrificio
Di una vita e al tempo stesso una grazia di Dio l'avere avuto un bambino da uno in casa
Ci sono famiglie che hanno avuto la forza il coraggio di non abbattersi anzi di stare uniti marito e moglie per accompagnare all'età adulta
Un bambino disabile che poi è diventato un ragazzo e poi è diventato un uomo ma che
Per dal giorno della nascita di quel bambino si chiedono tra di loro lo chiedono nel loro cuore che sarà di Luigi popò di noi
Ecco il nuovo centrodestra vuole realizzare un grande disegno di legge una grande legge per dire ai genitori
Che dopo di loro questi bambini avranno un futuro
Sto
Da Ministro dell'Interno sempre sul pezzo della lotta al narcotraffico della lotta e del contrasto agli stupefacenti
Noi dobbiamo essere il partito
Che riesce
Davvero a trovare finalmente una politica sulla droga che non sia una politica demagogica che al tempo stesso dia una mano d'aiuto alle famiglie dei ragazzi drogati e ragazzi stessi sul tema della droga non si deve mollare
Sul tema della droga noi dobbiamo costruire un progetto che sia un progetto di centrodestra e un progetto del nuovo centro destra
Questi sono
Obiettivi che possono non avere cinquanta milioni di beneficiari
Ma che hanno una loro grande essenza negli ideali per i quali noi siamo scesi in politiche per i quali ci stiamo battendo
Noi abbiamo
Una grande sfida dentro questo Governo ed è quella che ho detto ma il senso di un mondo di questa sfida rispetto a Renzi e rispetto al PD
Che la partita per la presenza all'interno del Governo con Renzi e con il PD non si discuta sul terreno della conservazione contro il terreno della sua rottamazione no sì di spunta su un terreno liberale riformatore dicendo che noi non siamo rottamatori perché non diciamo che c'è sempre da cancellare tutto ma siamo dei riformatori e che quando vogliamo conservare qualcosa
Non è perché siamo vinta già non è perché pensiamo al passato ma perché riteniamo che ci sia del buono nella nostra storia e nella nostra tradizione italiana
Questa è
La grande sfida che noi abbiamo all'interno del Governo
Poi c'è
Un'altra dimensione
Che la dimensione
Squisitamente nostra del nuovo centrodestra guardate in tanti mi hanno chiesto
Dopo le elezioni
Cosa faremo nella
Nelle prossime
Fasi
Una cosa l'ho detta ci ha portato fin qui il coraggio di quel gesto la responsabilità di una scelta
Quel gesto di coraggio e di responsabilità non potrà accompagnarci se non dentro di noi per il resto il resto sarà il cambiamento le riforme la speranza di un futuro di un'Italia diversa questa sarà la nostra forza
E però per realizzare tutto questo noi dobbiamo avere chiare le tre lettere del nostro nome
La N sta per nuovo
Lacci e l'ha vista hanno per centro destra
La N sta per nuovo lacci jella distano per centro destra questo il motivo per cui noi
Dobbiamo con chiarezza dire subito che noi non abbiamo nessuna voglia e nessuna tentazione di Condé di condividere per il futuro del nostro destino con la sinistra col Partito Democratico
Abbiamo
Ok
Noi non abbiamo nessuna intenzione nell'obiettivo di condividere il destino futuro della nostra scommessa politica con la sinistra italiana loro sono il PS noi siamo il Partito Popolare Europeo anche in Italia
E
Loro
Hanno condiviso con noi in Europa la scelta di fare una grande coalizione noi l'avevamo condivisa tutti assieme
Per
Sostenere il Governo letta abbiamo fatto nascere un governo che a settembre aveva portato settembre scorso non è passato neanche un anno
Il PdL unito al ventinove per cento basta rivedere i sondaggi del mese di settembre del due mila tredici stiam parlando di pochi mesi fa e non di molti anni fa avevamo fatto quella scelta che era una scelta
Giustissima
Poi qualcuno si è pentito e noi no adesso c'è chi si è pentito di essersi pentito e noi no perché non avevamo bisogno di pentirci del pentimento
E andiamo avanti
Ma siamo il nuovo centrodestra siamo di centrodestra c'è la questione della n
C'è la questione della n
Nel nostro nome noi abbiamo messo una definizione giro geopolitica siamo di questa metà campo e abbiamo messo anche
Il nuovo
Abbiamo messo la n il nuovo sparsi nelle persone
Ed è il motivo per cui io avendo girato l'Italia in questa campagna elettorale avendo partecipato a tantissimi dibattiti ho conosciuto tanti ragazzi
Che hanno voglia di far
Politica nel senso più nobile del termine ragazze e ragazzi che già si sono fatti eleggere nei Consigli comunali
Che si sono fatti eleggere nelle assemblee che si sono già misurati col consenso ed è il motivo per cui chiederò a quattro o cinque di loro che non sono neanche membri dell'Assemblea
Nazionale di condividere con me la guida del partito e di andare avanti insieme perché abbiamo la necessità
Di innovare e di fare respirare
E condividere delle scelte importanti anche a dei ragazzi
Che non hanno la forza ancora per fare le adesioni per fare ma che hanno tanta voglia di partecipare questo io lo realizza o nelle prossime settimane e sono convinto che saremo tutti contenti ma non è il problema solo quello dei volti delle facce del fatto generazionale
E di un metodo
Ed è un metodo che deve fare rinascere
Un nuovo centro destra
Io
La prima cosa che mi sento di dire
E che già il fatto
Che la ragione per la quale si sono spesso incrinati i nostri rapporti all'interno del PdL cioè la nostra battaglia per ottenere primarie per la leadership è a un passo dal successo e questo è un nostro risultato vedremo
Ma intanto abbiamo già ottenuto questo risultato oggi il
Presidente Berlusconi tramite il il giornale
Giusto oggi che noi eravamo riuniti qui
Ci lancia
Un appello allora innanzitutto vorrei condividere con voi il senso di parole che ho avuto modo di dire all'Hui e cioè le nostre più vive congratulazioni per la soluzione che ha
Perché ha ricevuto
Vorrei dire anche alcune cose la prima e che noi siamo quelli che hanno già risposto a un appello
è l'appello e l'appello era quello di un popolo che non voleva la crisi di Governo
Era quello l'appello di un popolo che ci ha chiesto di rimanere lì a sostenere il Governo e alla legislatura ed è quello l'appello più caro per noi
Quello a cui siamo più legati perché siamo legati all'idea di sta facendo la cosa giusta e la faremo per mille giorni realizzando i nostri obiettivi e in questi mille giorni tracce Remo la strada per l'Italia del futuro
La seconda cosa la seconda cosa che mi sento di dire
E che ci sono trarre
Pilastri su cui noi dobbiamo misurare le nostre alleanze per il futuro
Le tre cose che ci chiedono Perrella strada due soprattutto voi ce l'ha persa la prima stati al Governo e sostiene il cambiamento o fai dopo
La seconda la seconda
Ma le riforme le sostieni o non le sostieni
La terza in quale metà campo europea stai Sky dalla parte dei socialisti e cioè della sinistra cioè stai dalla parte dei popolari e cioè del grande centrodestra europeo oppure stai con l'alle penne confà raso dove stanno altri
E allora noi dobbiamo hanno gli stessi un grande Progetto perché dopo quello che abbiamo fatto se pensassimo di avere ridotto la nostra ambizione saremmo saremmo degli stolti
Noi manteniamo grande l'ambizione ma non per noi per l'Italia e l'ambizione dell'Italia
Passa per un grande era rinnovato patto tra tutti coloro i quali vogliono rifondare un centrodestra completamente diverso da quello del passato perché il vecchio centrodestra così com'era concepito
è morto e non esiste più
E non esiste più il vecchio centrodestra il morto e non esiste più
E allora occorre ricominciare da qualche parte mantenere alta l'ambizione della creazione di un grande nuovo centrodestra del tutto diverso da quello del passato e che deve cominciare
Deve cominciare da quelli che hanno più cose in comune
Se il tema è
Governo riforme Partito Popolare Europeo
Noi tre cose su tre le abbiamo in comune con gli amici con cui abbiamo fatto le elezioni europee le abbiamo in comune con le Mario Mauro e con i suoi amici senatori e deputati le abbiamo in comune con un pezzo importante di scelta civica
Quindi e lo diciamo in primo luogo alla Presidente Berlusconi
Si ricostruirà il centrodestra con una lunga e faticosa strada davanti a noi con il rispetto delle opinioni di tutti corna la democrazia all'interno si ricostruirà con un processo molto faticoso che ci accompagnerà
Nel corso di questi mille giorni ma intanto ed è questo il messaggio di fondo di oggi intanto noi ci incamminiamo
Cominciamo a creare la grande aggregazione dei moderati italiani che parte con chi insieme a noi ha condiviso il PPE il Governo e le riforme è questa la strada da cui si comincia
Sul resto
Sul resto lo dico chiaramente
Gradiamo tutte le belle parole anche le mille cautele dell'appello della dell'appello di oggi c'è scritto che sarà un percorso lungo e faticoso che bisogna avere rispetto di tutti
Ci sono tante e tante cautele che abbiamo letto con attenzione quindi va bene così con tutte queste cautele con un lungo percorso davanti ma intanto noi cominciamo vorrei però dire con grande chiarezza che ci sono
Due chiamiamoli dettagli da precisare
La casa dei moderati
Si edifica sulle macerie di un Paese oppure si edifica sulla speranza di un cambiamento
Che
La casa dei moderati siedi fichi non sulle macerie del nostro Paese ma sulla speranza di un cambiamento
Quindi credo che chi ci chiede di uscire dal Governo
Chi ci chiede di mollare la stagione delle riforme
Sì non avendo capito nulla di ciò che sta facendo Renzi nell'area moderata ci dice che il nostro problema e collaborare con la sinistra mentre il nostro problema e che c'è un Renzi che fa troppe cose di centrodestra invadendo un bacino
Diciamo altro
Chi non ha capito questo insomma chi ci chiede di uscire dal Governo chi ci chiede di mollare il percorso delle riforme e chi forse vuole edificare la casa dei moderati sulle macerie del nostro Paese
Noi vogliamo edificare questa casa vogliamo edificare questa casa sulle riforme
Signori i movimenti politici e i partiti
Io prova a fare
Come dire il ragionamento sui mesi e sui e gli anni che ci attendono non troppi perché poi ci vuole il profeta ma nei prossimi anni si può fare una visione si può dare una visione
Quelli che se furono protagonisti del patto costituzionale che varò la Costituzione repubblicana poi per cinquant'anni furono i protagonisti Abba io ho titolo la DC il PC pr IPS i piedi furono a vario titolo protagonisti di una stagione della Repubblica perché tutti avevano avuto la forza
Reciprocamente legittimante di edificare sulle speranze di un popolo
Un nuovo futuro italiano
Ne dopo la fine la seconda guerra mondiale se noi non comprendiamo che siamo in questa partita da protagonisti
L'ultimo atto di protagonismo lo dico I nostri senatori lo dico a Gaetano Quagliariello a Maurizio Sacconi e Renato Schifani a tutti quelli che vedo qui
L'ultimo atto e che hanno accettato la nostra idea che alla fine delle riforme debba esserci comunque il referendum popolare a prescindere dai due terzi
Ieri la boschi l'annunciato ma era la nostra proposta che abbiamo sempre portato avanti e che mi porta a proseguire in questo ragionamento se noi
Capiamo dunque
E siamo protagonisti di questa ragione di questo momento neo costituente perché si sta cambiando la regolamentazione del traffico tra lo Stato e le Regioni
Perché si sta cambiando superandolo il bipolarismo italiano su cui si è fondata tutta la storia repubblicana
Perché si sta superando il Senato come lo abbiamo conosciuto dando nuovo protagonismo ai territori e che tutto ciò alla fine
Avrà un suggello popolare sarà il popolo a dire se quelle riforme le vuole o non le vuole se noi capiamo questo noi capiamo
Di essere protagonisti di un gioco grandissimo
Di un gioco grandissimo che esse le riforme andranno in porto
E se queste riforme poi saranno approvate con referendum popolare
Noi avremo varato avremmo lanciato avremo avviato la Terza Repubblica italiana
Su base popolare e in quella base popolare ci saranno i nostri voti in Parlamento e i nostri voti nel Paese noi per sempre saremo ricordati come quelli che hanno salvato una legislatura
Che ha cambiato la storia del Paese
Per sempre
Saremo ricordati come quelli che hanno cambiano salvato una legislatura dalla quale è nata un cambio di fase della storia repubblicana questa è stata
Una grande scommessa nostra
Una scommessa
Nella quale per
A quale
Tutti noi siamo auto coscienti
Di avere messo a rischio la nostra esistenza politiche anche di romperci l'osso del collo su questa scommessa ma ne vogliamo il flop
Non
Le polpette avvelenate dei retroscena ma il vero frutto saranno le riforme e allora torno alla costruzione della casa dei moderati
La casa dei moderati la edifichiamo sulle riforme
Faccio presente che vi sono partiti i sedicenti di centrodestra ma che vanno diventando di destra estrema che sono fuori da questo patto delle riforme che non vogliono contribuire alla nascita di un'Italia diversa
Ecco
Il primo tema le riforme Forza Italia sta partecipando alle riforme
Se la smette con la balbuzie se la smette col singhiozzo se la smette con un giorno sì un giorno forse un giorno no e apertamente si schiera
Su questa grande avventura sarà un bene per Forza Italia sarà un bene per il futuro del centrodestra sarà un bene per l'Italia
Poi c'è un altro chiamiamolo così dettaglio
Ed è quello della legge elettorale
Ed è quello della legge elettorale noi come dire valutiamo con già con la dovuta gentilezza il dovuto riguardo tutti gli appelli
Però saremo tutti chiamati ad un appello ed è l'appello quando ci chiederanno di votare il cambio di legge elettorale
Allora noi
Chiediamo noi a Forza Italia
Su quali basi intenda ricostruire il centrodestra il riferimento alla legge elettorale
Fin qui abbiamo avuto un atteggiamento di chi piuttosto che costruire una coalizione voleva soffocare in culla i potenziali coalizzati
Cioè se la Costituzione ci deve essere
Se la coalizione ci deve essere se la coalizione ci dovrà essere noi vorremmo capire
Se è venuto meno il tentativo di soffocare cinque nulla onestamente su questo non c'è traccia oggi
E ne siamo rimasti molto delusi che nell'appello di oggi ma anche il punto fondamentale il punto della legge elettorale che è un punto dirimente per noi e per altre forze
Di questa potenziale
E la come dire
Con
Questa potenziale coalizione che si riformerà chissà se e chi chissà quando chissà come
E questa mancanza di una mancanza decisiva quindi noi quando risponderemo alla lettera scriveremo poche righe per dire ci date una dichiarazione ufficiale di Forza Italia sulla legge elettorale
La coalizione
Per nascere si deve fondare sull'idea che esista e non che occorra soffocare in culla quelli che dal primo giorno si proclamano di centrodestra e hanno mantenuto dritta la barra anche dentro questo Governo
Questa è
La
La nostra vera questione che non è risolta questa mattina e me ne dolgo perché era un'ottima occasione
Poi io vi faccio delle domande ma secondo voi
All'imprenditore che preferisce delocalizzare in Mozambico
Al giovane che si laurea fa va a fare il master nel resto dell'Europa e poi non torna in Italia al ragazzo del sud
Che si forma con i soldi del sistema formativo del sud poi va al nord non torna mai più al sud
Questi qui ci chiedono
Con chi ti ha lei o che cosa fai al Governo
Secondo voi l'imprenditore che passa il confine nordoccidentale dell'Italia perché nel nord dell'Italia un capanno
Negli danno il permesso per realizzarlo dopo un anno e mezzo e al di là del confine a pochi chilometri glielo danno i novanta giorni o in centoventi giorni a questo qui
A noi ci chiederà compiti a lei oppure ci chiederà molto semplicemente cosa fai contro la burocrazia cattiva
Ecco
Valutiamo il tema delle alleanze nello spazio dei mille giorni intanto andiamo avanti sul Governo
Perché se noi andiamo avanti sul Governo realizziamo i nostri obiettivi
Facciamo così facciamo sì che noi veniamo percepiti come il centrodestra dentro il Governo e nel frattempo non stiamo fermi ma costruiamo
La prima fase della rifondazione del centrodestra partendo dal presupposto che il vecchio centro destra non c'è più se avremo fatto il progetto di rifondazione dell'area
Moderata sarà chiaro a tutti che noi siamo alternativi alla sinistra non vogliamo certamente tornare a Canossa e non ci rassegniamo all'idea
Che i moderati italiani possano essere rappresentati dalla sinistra italiana questa idea nuovi non ci rassegniamo ed è la ragione per la quale noi ci battiamo e per la quale noi combattiamo
Ed è il motivo anche per cui noi oggi cominciamo questa ricostruzione vogliamo aggregare un centrodestra completamente diverso da quello che c'è stato e che non c'è più
Vogliamo rifondare il centrodestra
E vogliamo rifondare il centrodestra su queste nostre grandi battaglie sono battaglie difficili sono battaglie anche per certi versi pericolose sono battaglie alle quali noi sostanzialmente diciamo di essere pronti e diciamo con chiarezza
Che siamo pronti a combattere queste battaglie
Non
Non ci divideranno guardate io se voi me lo permettete
Io vorrei fare un grande sincero forte ringraziamento I nostri trentaquattro senatori che a testuggine tutti uniti
Sono lì al Senato
Nella responsabilità di quello che stanno facendo e con una forza di spirito di chissà
Che sta sostanzialmente superando quasi cancellando l'istituzione nella quale militano che cambia pelle cambia forma cambia prospettiva rappresentano i territori con le Regioni rappresenterà un'altra cosa
E lo stanno facendo lì consapevoli moralmente della premessa da cui nasce la loro azione cioè l'idea che dalle riforme può nascere un grande patto per il futuro dell'Italia
Un grande patto per quella grande area moderata che se troveranno i protagonisti lì
Troveranno i protagonisti del futuro se ci vedrà assenti ci vedrà assenti nel futuro tutto questo noi non potremmo farlo senza l'aiuto dei nostri deputati
Ma mi sia permesso in questa fase di superamento del Senato senza il sostegno e senza l'aiuto dei nostri senatori dei nostri senatori un grazie di cuore davvero a questi trentaquattro campioni
Via
Lealtà e di coerenza un progetto che
Io non vedo fra l'altro Maurizio Sacconi quindi non Lorcet ecco e il loro Capogruppo Maurizio Sacconi che lì e Kevin
Un po'più indietro è che li sta guidando con serietà e con grande zelo perché tutto quello che abbiamo detto non sarebbe possibile sulle riforme se non ci fossero
Se non ci fossero loro senza considerare quanto Gaetano Quagliariello ha inciso come ministro predecessore della boschi nel costruire la strada il percorso delle cose che stiamo
Che stiamo facendo oggi
Non ho finito non ho finito sulle alleanze
Poi
Abbiamo noi non solo Forza Italia abbiamo non solo Forza Italia
Che è nel
PPE che a singhiozzo nel percorso delle riforme ma abbiamo anche la lega
Abbiamo anche la lega guardate noi abbiamo governato con la lega
Abbiamo governato alcuni anni ed uno dei più grandi meriti che io riconosco
Al Presidente Berlusconi e quello di avere in un qualche modo costituzionalizzato il percorso della lega che diceva imbracciava i fucili facciamo la secessione ma poi entrava nel Governo
E presentava le riforme costituzionali insieme a noi e le sosteneva dentro il Parlamento
Ho l'impressione che non sia più così
E che sia nata
Una lega che punta a divenire una destra estrema nazionale non solo del nord
Che accoglie i peggiori spiriti di questo tempo di crisi
Che dice no all'Europa che dice no all'Euro che dice no alle riforme in Italia che è all'opposizione delle larghe intese in Europa e che ha si aggrega
A quel partito della le penne che l'accenno rimo nemico del Partito Popolare europeo in Europa che sui migranti dice che preferisce raccogliere i morti per salvare i vivi
E che sulle questioni di politica italiana si sta tenendo fuori dal patto costituente guardate io vi dico però ribadisco
Noi siamo alternativi alla sinistra lo siamo con forza lo saremo con coerenza
Perché costruiremo un progetto alternativo al tempo stesso vi dico
Che se la lega è quella xenofoba razzista
Che si va formando in queste settimane
Io sono poco interessato al fatto che in altri Paesi europei questi movimenti hanno il venti per cento o l'otto per cento o il dodici per cento oltre quindici per cento e che quindi anche in Italia possono arrivare dal quattro al sei come hanno fatto ore poi dal sei all'otto al nove ma di una cosa sono certo
Che con quel dieci per cento lì con quel sette per cento lì i moderati italiani non vinceranno mai più perché quei voti non hanno nulla a che fare
Con i moderati italiani
Con i moderati italiani che infatti
Che infatti rispetto alle precedenti europee
Rispetto alle precedenti europee
Fanno passare la lega GA dal dieci per cento al sei per cento e fanno passare il PD dal ventisei al quarantuno
Quei voti non sono voti dell'estrema sinistra quei voti non sono e allora ecco l'altro punto sulla coalizione
Noi pensiamo di vincere prendendo i voti dell'estrema destra come la sinistra per tanti anni ha pensato di vincere prendendo i voti dell'estrema sinistra
Oppure pensiamo di vincere aggregando un grande fronte popolare alternativo a questa sinistra ancora questa sinistra che abbia come elementi capi saldo un'Europa da ristrutturare da cambiare ma un'Europa
Un euro da rendere più competitivo sul mercato monetario da rafforzare con un cambiamento della BCE ma un Euro
è un'Italia da riformare dal basso con le istituzioni validate convalidate da un referendum popolare vi sembrano elementi di distinzione da poco
Mi sembrano elementi di distinzione da poco queste sono le cose che nei prossimi mille giorni dovremo valutare oltre l'atteggiamento sulla legge elettorale perché si fa presto a dire riunificare il centrodestra ma non su basi passate quel passato non c'è più
Ecco questa è la nostra ambizione quella di costruire un grande progetto moderato non per noi ma per l'Italia su questo grande
Il progetto moderato noi abbiamo
Dei valichi da superare le riforme la legge elettorale il rapporto con gli alleati le risposte che ci daranno gli alleati attorno a Forza Italia sulle preferenze
Forza Italia è favorevole o contraria noi diciamo a Matteo Renzi che se il patto del Nazareno si traduce ancora una volta nel patto per portare in Parlamento di nominati e non quelli con le preferenze noi abbiamo grandi problemi
Bene non abbiamo avuto il tempo di rispondere per iscritto ma mi pare che abbiamo articolato una significativa risposta politica riguardo i temi
Del centrodestra del futuro che sono i temi che coincidono molto con il futuro del nostro Paese perché il futuro del nostro Paese e un futuro che molto dipende dalle scelte che il centrodestra farà per cui permettetemi
Di concludere e mi scuso se ho parlato per più di un'ora
Vi faccio una sintesi estrema ce l'abbiamo fatta e credetemi potevamo non farcela
E successe un grande cambiamento in quel cambiamento è avvenuto uno Tsunami noi siamo rimasti in piedi
L'Italia mille giorni di speranze cambiamento che noi vogliamo giocare i mille giorni da protagonisti delle riforme della speranza di cambiamento attraverso una voce forte dentro questo Governo che speriamo di levare fino in fondo
Per fare tutto questo noi abbiamo bisogno di una aggregazione più grande che da oggi prende il via anche da qui
Per fare tutto questo abbiamo bisogno di rafforzare la struttura del nuovo centrodestra del nostro movimento politico che oggi celebra la prima assemblea per fare tutto questo dobbiamo fare funzionare la democrazia interna dal Comune più piccolo alla grande città
Per fare tutto questo dobbiamo fare prevalere anche sui territori quelli che hanno i voti che hanno le preferenze che hanno saputo farsi valere
Per fare tutto questo
Dovremo
Dovremo dire che noi vogliamo la riforma della giustizia ma non siamo garantisti contro i ladri e che questo è un pezzo fondamentale del nuovo perché la legalità per noi un valore fondamentale quindi chi ruba per favore si allontani da noi perché poi siamo costretti a cacciarlo noi
Noi
Siamo il nuovo centro destra che rappresenta il
Seme del centrodestra che verrà
E che speriamo che dia davvero
Il germoglio di quell'area grande di quell'area moderata io vi ringrazio per avere
Creduto in noi nella nostra battaglia
Vi ringrazio del sostegno che mi e che ci avete dato nei momenti più difficili mi dispiace di tutto ciò che non ho fatto secondo quello che era nelle vostre ambizioni e nei vostri desideri
Miglioreremo tutti insieme ma se miglioreremo tutti insieme arrivando al doppio dei voti che abbiamo preso passando da quattro e quattr'otto otto da un milione e due a due milioni o quattro che la nostra reale ambizione
Non sarà per merito mio o delle prime file ma di tutti coloro i quali qui rappresentano tante migliaia
Di nuovi del centrodestra che sui territori ci hanno creduto e si sono battuti vi ringrazio vi ringrazio
Di cuore di questa mattinata e di tutto quello
Che avete fatto per portarci fino a qui
Perché noi siamo qui perché voi ci avete portato qui
Grazie di cuore e a questo punto profittando del fatto che siamo in piedi io vi propongo di ratificare la nomina di Gaetano Quagliariello coordinatore nazionale
Che ho già fatto folle proposta subito dopo il
Ma la nostra Assemblea costituente per cui grazie a tutti voi
E do immediatamente se questo equivale a consenso la parola al nostro fornitore nazionale Gaetano Quagliariello
Ora lui parlerà
Ora
Ora lui lui parlerà un pochettino più difficile e quindi dobbiamo dire di essere comprensibile di fare di fare
No chiedo a Renato Schifani di prendere la Presidenza il tavolo alla Presidenza se voi siete tutti d'accordo lo farei affiancare
Dall'onorevole Dorina Bianchi
Dall'onorevole Barbara Saltamartini
è dove sono io cercavo qualche altra frazione doveva non la vedo la Federica ecco Federica che a Paroli
L'altra nostro vice capogruppo al Senato Laura Bianconi
E poi
Dov'è chiamerei Fabrizio Cicchitto vai vai Fabrizio
Ho alea alla alla sua età ma passo spedito perché riesce a fare quaranta minuti di corsa ogni mattina il
Fabrizio
Bene
Vedo
Qui
Benissimo facciamo questo turno di Presidenza e quelli date il cambio perché dal punto di vista procedurale il dibattito non avrà sosta e continuerà ad oltranza e quindi
L'idea sarà beh quella di
Proseguire a oltranza quindi ci saranno fu cambi nei turni di Presidenza e si alterneranno altri amici al tavolo della Presidenza che chiameremo in nelle prossime nelle prossime fasi
Sì adesso prima di dare la parola
Allora comunico innanzitutto mi sentite
Che
Sono presenti accreditati quattrocento dodici componenti sul seicentocinquantatré quindi l'Assemblea infine del quorum pienamente valida
Poi
Tutti
I documenti che saranno sottoposti all'approvazione sono regolarmente pubblicati da tempo sul nostro sito
Dovrei sottoporre senza l'articolo cinque comma terzo dello Statuto la approvazione del Regolamento del funzionamento all'Assemblea anche pubblicato ripeto la situazione gli si dà per approvato possiamo cominciare a lavorare
Nello stesso tempo do vorrei dare lettura della del modifiche statutarie
Che per la trasparenza di studio dei partiti in quindi sono apportate fine il conseguimento del riconoscimento o della iscrizione all'Albo nazionale dei partiti e la sottoporre l'Assemblea quindi se siete d'accordo leggo per correttezza
Gli organi direttivi favoriscono la costante partecipazione attiva dei singoli componenti l'attività di elaborazione formazione indirizzo politico nuovo centrodestra nel rispetto alla vita privata e dei diritti di riservatezza identità personale protezione dati personali
Ai sensi della vigente normativa in materia di in particolare rispetto alle prescrizioni di cui al decreto legislativo centonovantasei mila tre e delle direttive del Garante per la protezione dati personali
Fatte salve le eventuali future modifiche alla disciplina dettata alle disposizioni di legge dei provvedimenti del Garante per la protezione dati personali
è presente ai fini della regolarità delle procedure il notaio Fabio Orlandi che redige il
Relativo verbale
Poi sottoporrei alla vostra attenzione la modifica anche dello Statuto per quanto attiene
La partecipazione alla Direzione nazionale
Nei termini così citati sostanzialmente la possibilità di partecipare di diritto alla snellezza l'asse alla Direzione nazionale di quei parlamentari in carica al momento la nostra Assemblea costituente
Poi cinque componenti
Prego
Sì sì dovevo fare votare chiaro
Poi
Ulteriormente aggregata di altri cinque componenti che possono essere designati dal presidente del partito onorevole Angelino Alfano
Ovvero abbiamo voluto proporre questa modifica per consentire la partecipazione ulteriore la Direzione nazionale di esponenti del ter torio visto che i loro parlamentari di quel territorio già ne fanno parte di diritto quindi una volontari ampia apertura se siete d'accordo
Io
Avere altrove
Bene allora dare la parola a questo punto al vostro coordinatore nazionale poi abbiamo votato tutti sia per approvata la proposta
Va bene alzate la mano perché l'americano se c'è la possibilità di alzare la mano se vi sono qualcuno contrario
No nessun contrario va bene diamo la parola a questo punto all'amico Gaetano prego età
Grazie Renato
Poi esclusa Gaetano Susa Gaetano seri sono le iscrizioni a parlare già alcune sono pervenute le potete indicare alla
O Stra al nostro tavole Presidenza a Pepe Lanzillotta
Prego
Grazie Renato io so parlerò difficile forse però penso e spero
Angelino che le prime parole
Siano molto chiare io
Ringrazio tutti quanti voi di questo atto di fiducia
Ma so bene perché sono un conoscitore degli Statuti che quest'atto di fiducia nasce
Da una fiducia precedente che io ho avuto dal
Nostro Presidente
Angelino al fanno
E dunque
E dunque
Vi dico che questa cosa che mi è presente
Mi sarà presente fino a che
Ricoprirò questo incarico io non posso che ricoprirlo
Confermando ogni giorno giorno quel vincolo di fiducia che fin qui c'è allegato quindi questi sono i confini del Miglio
Mi impegno vedete
Io credo che in questa cosa nel fatto che io sia diventato coordinatore nazionale di questo partito ci sia
Il bello della politica
Non sono particolarmente portato per
Incarichi organizzativi
A casa mi prendono in giro mi dicono non riesci ad organizzare nemmeno il tuo guardaroba come pensi di poter
Organizzare un partito
Eppure la politica è questa la politica
Non è un gioco dell'oca dell'ambizione
Ci sono a volte in cui si derivano certi incarichi perché capisci che
C'è qualcosa dentro che ti porta a farlo
In questo caso si fa
Mettendo atti alla prova cercando ogni giorno di smentire quello che sai bene questo è una richiesta di indulgenza con molta chiarezza cercherò di fare il possibile tutto il possibile come ho fatto
In questi mesi d'altra parte vedete
Se
Faccio io il coordinatore di un partito vuol dire che veramente la politica sta cambiando è infatti
Credo che in tutte le nostre analisi cari amici noi dobbiamo partire da questo perché seno rischiamo di parlare un linguaggio per il quale non ci capiamo nemmeno all'interno di questa
Sala
Io lo dirò per grandi linee perché Angelino mi ha aiutato mi ha facilitato il compito l'analisi l'ha fatta a luglio
Sta cambiando di fronte a noi il mondo noi non siamo più in un mondo eurocentrico siamo nella stagione del debito pubblico il che vuol dire che per
Decenni e decenni in questo Paese ci sono delle generazioni che hanno vissuto al di là delle loro possibilità scaricando
Quelle loro benessere sulla generazione successiva
A un certo punto questo meccanismo si è fermato e chi si è trovato ad essere giovane la pagata due volte
Perché non ha la possibilità
Di beneficiare di quello che gli altri hanno beneficiato e ora è chiamato accertare di ripagare quello che altri
Hanno speso in questa situazione la sovranità nazionale è diminuita
In qualche caso evaporata c'è
Una moneta unica che ci impedisce di gestire domestica mente le crisi economiche e tutto questo in una situazione nella quale
Non solo lo Stato nazionale ma anche l'Europa rischia di perdere centralità
Ed è
In questo contesto che è un altro tema epocale di questa stagione
Sul quale si possono fare basse speculazioni ma che invece una cartina di tornasole di quanto
Sia cambiato l'agenda della politica è il tema
Dell'immigrazione
Vedete tutto questo quadro si riflette nella politica interna
Noi avevamo prima nella stagione precedente che è stata la stagione per tanti versi della Thatcher e di regali e che in Italia è arrivata con dieci anni di ritardo la possibilità di tenere finalmente insieme
Uno schieramento contro quelle forze che erano state egemoniche
Nella prima Repubblica perché era l'agenda
Che determinava quello stare insieme e anche perché c'è stata una grande leadership carismatica che ha trasformato in una coalizione cose molto diverse e questo lo ha fatto tenendo insieme segmenti sociali
è SEG menti elettorali questa grande leadership carismatica era quella di Berlusconi che sia
Che era funzionale a quel progetto con quell'agenda
A oggi noi anche a livello nazionale ci muoviamo in un quadro che è completamente cambiato non c'è più
Quella
Quella elemento che tiene insieme cose diverse in Italia come in tutta Europa si vanno di pari creando le risposte di quelli che non solo a sinistra
E lo stesso panorama italiano è cambiato perché se nel mio palazzo chi è franchista mi ha confessato che ha votato Renzi
Alle ultime elezioni ma di che cosa parliamo più quando parliamo in senso normale di destra e di sinistra noi abbiamo chi di fatto a
Perrotta Amato
I residui dal vecchio PC è in questo modo ha fatto venir meno quella rendita di posizione che il centrodestra avuto in Italia per tanti anni etti conseguenza è nata
Quella destra quella di Salvini di cui parlava di cui parlava
Alfano
C'è una destra che non solo a livello europeo ma anche a livello italiano non ha una risposta
Dunque siamo in una situazione nella quale
C'è tutto da costruire
Non è possibile pensare che con la bacchetta magica si metta insieme quello che è stato sfasciato
Non da qualcuno ma innanzitutto dal cambiamento dei problemi dell'agenda del mondo e della situazione politica Invitalia
Quindi io metterei da parte i problemi lessicali
Noi
Per quella che la nostra storia dobbiamo rivendicare anche dirlo che siamo di centrodestra perché quella è la nostra storia
Ma questo problema non può essere una barriera l'aveva capito Gaber quando diceva che cosa è la destra che cosa è la sinistra io spero che ci sia
Qualcuno che
Faccia anche una canzone su che cos'è il centro perché se il centro è finito in questo Paese e anche perché
Ha cercato sempre di essere soltanto una posizione
Nella scacchiere politico
Di essere uno slogan una siringa e mai qualcosa di veritiero è di vitale quindi parliamo dei problemi e cerchiamo
Di farlo cari amici
Questo è quello che io mi sforzerò di farlo cercando cerchiamo di essere politicamente scorretti
C'è un passaggio geniale dell'ultimo romanzo di mal Baldi che dice se vuoi se vuoi leggere qualcosa che a che fare col cuore con l'anima leggiti un romanzo se puoi
Leggerti qualcosa dove stanno tutte le virgole e punti e virgola apposto leggi di un documento del PD ecco cerchiamo noi Dino scrivere un documento del nuovo centro destra
Cerchiamo di essere politicamente scorretti perché la politica non è tattica non è Morgan non è demagogia norme
Posizionamento la politica e cercare di dare risposte
E cercare di avere qualcosa dentro per cui pensi che stai facendo qualcosa per il bene comune e quando non ce l'hai
Più è meglio che cambi lavoro è inutile che ti attardi a spiegarti se sei ancora di centrodestra
O di centrosinistra e io credo che
A questo proposito le ragioni per fare politica stanno in quel che ci ha detto al fanno
Noi dobbiamo dare una risposta alla crisi del debito pubblico che fino ad ora diciamoci la verità abbiamo tamponato ma non abbiamo risolto
Perché i dati dell'economia stanno tutti lì
E a settembre ci chiederanno il conto e voi L'Unità dei moderati ora faremo su un documento
Che
Parla di legge di stabilità che fa proposte al Governo e che lei riesce a imporre o non ci sarà nessun documento sul posizionamento che riuscirà a parlarci
La politica vuol dire dare delle risposte diverse
A quelle
Che abbiamo sentito da parte della lega sull'immigrazione perché quello vuol dire semplicemente sfruttare anche in maniera abbastanza facile bieca
A fini interni un grande dramma epocale che sarà caratteristico del mondo dei prossimi quarant'anni
Perché è per dare una risposta
Vera al tema dell'emigrazione bisogna parlare delle cose che ci ha parlato Alfano
Bisogna dire che cosa è accaduto con la stagione delle cosiddette primavere arabe quali sono stati gli errori dell'Occidente in quella parte del mondo perché ora non riusciamo ad andare lì
E a fare degli accordi con dei Governi che tengono
Queste sono le cose delle quali dobbiamo parlare e che aspettano risposta perché sarò qualsiasi politica dei respingimenti sarà inutile
Perché verrà superata e verrà superata dal porto dall'est o della storia
Risolvere il problema dell'immigrazione vuol dire
Tornare a parlare anche nelle nostre assise di politica estera e non avere un ruolo subalterno e capire cosa sta succedendo nel Mediterraneo così come siamo siamo
Vivi se riusciamo a confrontarci con i problemi del welfare del terzo millennio e a dirci con chiarezza quello che ci ripete
Beatrice Lorenzin ogni giorno che
O la vita media che arriva a novanta anni le malattie croniche che Crespo nelle cure
Che hanno prezzi sempre più alti
Noi
Non possiamo continuare attrezzi vere il welfare novecentesco e allora in questo caso o capiamo come hanno capito in Svezia come hanno capito in Norvegia che la famiglia
Non è un fatto al quale tenere per ragioni religiose ma è Umbria ma è un
Ammortizzatore sociale naturale
Del quale non si può fare a meno se le società non vogliono perdere coesione e invece di bastonarle Stefar miglia dal punto di vista innanzitutto fiscale noi capiamo che le dobbiamo aiutare
Otto apriamo questo oppure noi non siamo in sintonia
Con il nostro tempo
Così come io voglio dire che il nuovo centrodestra deve parlare anche di scuola di università di cultura perché quando quando
Ci sono ragazzi
E ne parlo per esperienza personale che sono attratti soltanto dall'idea di andarsene senza che l'Italia sia all'interno di un circuito in cui i cervelli vanno ma tornano pure o le arrivare a qualcuno
Beh cari amici se non c'è questo
Noi siamo un Paese in decadenza e questi sono i temi che dobbiamo mettere al centro della nostra della nostra
Della nostra azione politica vi dico con chiarezza che questi sono anche
I temi sui quali
Ci giochiamo il rinnovamento meno
Io credo che nei confronti dei giovani noi abbiamo
Una particolare responsabilità
Perché se i giovani si trovano in difficoltà oggi e anche per i vantaggi che abbiamo avuto noi quindi c'è qualcosa che ci coinvolge personalmente
Ma io vi dico anche un'altra cosa
Che per quel che mi riguarda e finché starò in questo posto non intendo affrontare il tema della gioventù con le categorie del casting o con la categoria delle case discografica
Per me
Essere giovane
Una condizione
Dello spirito non è soltanto una condizione anagrafica e per quel che mi riguarda se vi devo portare tre esempi di gioventù mi riferirei in campo politico mi riferirei
All'entusiasmo e alla passione contagiosa di Fabrizio Cicchitto alla
Curiosità
Che scava nell'animo umano per capire il nuovo Di Camillo Ruini e al patriottismo di chi a ottantanove anni se ne poteva andare in vacanza invece è rimasto al suo posto di Giorgio Napolitano
Io
Cari amici
Vi voglio ora e infine
Parlare brevemente del partito tutto il resto è stato detto qualcosa sul partito bisogna dirla vedete io parto da una cosa il partito
Non è una categoria dello spirito
Il partito al fatto di uomini in carne ed ossa
Il partito non esiste esistono gli uomini e le persone che lo fanno
Quindi consentitemi innanzitutto un ringraziamento atti in condizioni di grande difficoltà
Ogni giorno aperto una porta ha risposto a un telefono ha permesso a tutti quanti noi di essere qui
Vorrei ringraziare Paolo Alli Diana Beppe Claudia Valentina Raffaello
Marcello Giovanna Antonio Annarita e Andrea
Quelli con i quali
Ho diviso gran parte del mio tempo nell'ultimo nell'ultimo periodo e io credo
Che un partito sia anche l'assunzione di una responsabilità pedagogica
Quella che il centrodestra in questi anni non ha avuto
Perché guardiamoci dentro pochi di noi si sono formati nel percorso del centrodestra di quest'ultimo ventennio noi siamo quelli che siamo per la nostra tradizione
Familiare
Per le nostre precedenti esperienze politiche o per esperienze associative il resto e molta tattica è molto come posso dire tra virgolette posizionamento a volte è stato anche molto opportunismo
Da tutto questo dobbiamo
Prenderne le distanze per questo benissimo le scuole benissimo quella conferenza programmatica che tra i giovani
Poi lo slogan me opposto ci hanno proposto sul web è che vorrei fosse un'occasione per ripartire dai contenuti così come penso
Che anche l'esperienza di questi mesi va messo a frutto e sulla forma partito come renderla più moderna e come renderla più partecipata dobbiamo fare uno sforzo di comprensione
Vi dico che
Se oggi siamo così tanti e perché anche
In tanti abbiamo retto alla tentazione al tentativo di smontare ci
Parlano di chi magari su tre nostre bandiere la proposta di legge sulla giustizia di Angelino Alfano il presidenzialismo come norma di chiusura delle riforme
è
Una proposta deve di tasse che parli alle famiglie
Hanno raccolto nel senso di tutti i venti mila firme o parlo a quei mille consiglieri comunali che per questo si sono fatti autentica tori e che ogni giorno stanno in contatto con voi
Io penso
Che il partito deve essere questo e molto altro lo dobbiamo migliorare
Io
Non solo il miglior organizzatore di chiedo una mano però vi dico anche due cose
Che il partito saprà farlo rispettare saprò prendermi tutte le critiche
Che arriveranno ma il partito non può diventare la scuola radio Elettra di Torino non accetto e qualcuno svolta dei compiti per porre rispondenza e così come io dico che il partito deve essere d'aiuto al Governo e deve essere un'occasione per chiamare a sé
Innanzitutto chi oggi al Governo sta e dagli l'opportunità di arrivare
Dai sui territori se sarà il caso quando sarà il caso e spero non sia il caso il partito saprà ricordare a chi sta al Governo che non ci sta lì perché ha vinto un concorso ma perché c'è qualcosa dietro di lui
Io non so se ce la faremo ma per quel che mi riguarda
Per quel che mi riguarda se dovessi scegliere una stabile
Scegliere ai
Io non torno indietro
Credo
Che qualcuno
Penserà
Che questo significhi
Essere tentati di andare da un'altra parte guardate ve lo dico con tutta la sincerità per quel che mi riguarda è più facile che mi faccia prete ma
Detto questo
Credo soprattutto una cosa
Che
E la coniugazione è la continuazione di quel che ci ha detto Angelino
In questo Paese non è possibile tenerlo insieme costruendo un solo partito della Nazione
E una sola è una
Mera illusione
I partiti della nazione devono essere almeno
Due ed noi stiamo edificando il terzo tempo della storia repubblicana costruendo quel Partito della Nazione che
Condivide con l'avversario non più nemico le regole di fondo ma che poi si vuole essere diverso non possiamo
Essere da soli saremo il nucleo iniziale
Di una storia nuova che deve
Provare a diventare una grande storia solo così ne vale la pena in caso contrario
è tempo perso
è questo cari amici
è qualcosa che ha una forza molto più grande
Di tutti i discorsi sulle alleanze o sulle cosiddette alleanze variabili
Non mi sentirete mai pronunciare una frase del genere perché è il ritorno a quella politica fatta di posizionamento che ha visto il declino di tante cose
Il due ottobre quando noi abbiamo scelto di tenere duro di non far cadere il Governo è grazie a questo poi c'è stato il rinnovamento della sinistra
è grazie a questo c'è stato persino la lettera di stamattina che se no non c'era stata
Nessuno ci ha chiesto da che parte state perché in quella scelta c'erano dal pathos c'era dell'anima c'era una parte di bene comune
E allora quando ci saranno scelte che essi
Proporranno così
Non avranno bisogno di porre un problema di posizionamento e se non ci saranno scelte di questo tipo vuol dire che non c'è lo spazio politico perché possano nascere
E perché
Possano
Possano crescere ecco
Io credo
Che per questo dobbiamo a togliere l'invito ad andare avanti e ad andare avanti veramente prendendoci di tutti quei mille giorni
Tutti fino all'ultimo vedete all'europea abbiamo fatto uno strappo l'abbiamo fatto in
In fretta e né avremo anche pagato un prezzo quel simbolo che abbiamo presentato
Non è un bel simbolo Andrea Augello dice che sarà assomigliava al simbolo di una farmacia non lo so se questo
Ma
Oggi
Noi dobbiamo superare quel simbolo e dobbiamo andare avanti in quella direzione perché è quella la direzione
Che non Consegna l'elettorato moderato a una nuova egemonia ventennale
Che ci vedrebbe comunque fuori
Perché non è la nostra storia
Ecco
Vedete io credo
Che questo sia
Il nostro compito io non ho mai creduto in politica non ho mai creduto troppo i sognatori perché
Chi ha dei sogni o è come Martin Luther King e poi dopo ne paga il prezzo oppure molto spesso è un venditore di sogni
Io ho pensato sempre che la politica fosse realismo ed è la realtà che ti dice dove andrà vai
E anche visione la capacità di tenere lo sguardo alto e di tenere lo sguardo alto verso l'orizzonte oltre l'orizzonte se noi siamo oggi insieme e per questo e per una combinazione di realismo
E di visione
Io vi dico lo dico ad Angelino a Maurizio abbia tredici a Renato a Fabrizio a Maurizio Sacconi
Lo dico annunzia non abbassiamo lo sguardo grazie
Scusate grazie Gaetano siamo tutti contenti io vorrei informare l'Assemblea
Che intenderei
Proporre la Commissione elettorale per l'elezione membri Direzione nazionale proporrei alla vostra approvazione
Questi nomi Column Francesco Colucci Vincenzo Piso Bruno Mancuso Giuseppe Lanzillotta Marcello Di Caterina se siete convinti d'accordo sulla composizione
Il sedere apre alzava la mano a valle per acclamazione grazie a questo punto dichiaro aperti i seggi per l'elezione del della Direzione nazionale che resteranno aperti sino alle bene era dodici e trenta vero io direi sino alle
Sino alle quattordici
I seggi sono allestiti sulla terrazza di recente la sala
Si svolgono i lavori dell'Assemblea quindi il dibattito segue senza interruzioni di sorta durante le operazioni di voto iscritto a parlare due Rino testa
Arriva Guerino
Ecco quelli no
Non sto grandissimo candidato al Comune di Pescara facciamogli un applauso una sfida difficile complessa svolta con grande grande grande coraggio
Grazie Presidente Schifani grazie non ad un buongiorno prima a tutti e con grande emozione anche con grande orgoglio che partecipa a questa prima Assemblea nazionale
Io ho seguito con
Grande attenzione sia
Era la relazione esemplare
D'Amico Angelino
Ho sentito quello che ha detto Gaetano questa volta non ha parlato in maniera assolutamente aulica difficile ma ha detto cose vere e cose che riguardano e che attengono al mondo il centrodestra e di questo ti ringrazio buon lavoro
Io volevo
Aggiungere poco rispetto al tanto che ha detto
Il nostro Presidente Angelino Alfano
Lui ha toccato un po'ha fatto uno squadro un quadro d'insieme della di quello che si sta vivendo in Italia quello che si sta dimostrando meno scusa
Amici chi non è interessato e deve andare a votare sarebbe pregato di farlo con una certa tempestività per consentire a quello di intervenire anche agli altri amici che interverranno
Con preghiera lo dico a quelli non lo dico a chi parlerà dopo di lui di contenere i propri interventi nello spazio di cinque minuti per consentire a tutti di poter parlare non intendiamo far parlare tutti
Nei limiti del possibile prima dall'azione finale di Angelino Alfano grazie grazie vi ringrazio i relatori detto e ha detto bene dobbiamo essere
Bravi e coincise dobbiamo aggiungere secondo me poco Renato rispetto a quello che
è già stato detto però io qualche flash lo voglio dare
Angelino parlano Codella
Del quadro che stiamo vivendo politica politicamente nel quadro delle
Alleanze di quello che si sta facendo all'interno del partito al quello che si sta facendo all'interno del Governo di quelle che sono le battaglie che si stanno portando avanti
Di come si sta collocando il nuovo centrodestra di quello che il centrodestra il nuovo centrodestra ha fatto
Tra tantissimi sacrifici come ha detto lui passando dalla porta stretta però adesso aprendo un portone per tanti cittadini italiani e per tanti nostri concittadini
Ma due cose io le voglio le voglio dire innanzitutto
Abbiamo un piccolo
Grande problema secondo me il problema della come unica azione
Perché è vero che è stato fatto tanto è vero che è stato fatto molto è vero che tante sono le cose positive per gli italiani
Ma spesso i cittadini perché non dobbiamo fare l'errore di pensare che il nuovo centrodestra è quello che è chiuso in questo rettangolo
Ma il nuovo centrodestra sono i nostri tanti simpatizzanti coloro che sono partita partitelle dal centro più piccolo dal la più piccola municipalità fino arrivare alla grande metropoli hanno scelto di seguire il nuovo centrodestra
Molti
Non sanno
Quali sono le battaglie che il nuovo centrodestra a livello governativo sta facendo è spesso in maniera ingiusta
Attribuiscono le scelte governative solo a Matteo Renzi e non è nostri noi abbiamo nel nostro Governo tre ministri
Preparati serie che stanno facendo cose gregge però i nostri concittadini il nostro popolo non sa questa cosa e seconda cosa
Lui ha parlato ovviamente di questa acronimo An cd
Io a me non interessa parlare
Delle lettere cibi perché è stato detto pezzi in maniera inconfutabile che vuol dire essere dentro il centrodestra siamo parte integrante ciò desta anzi vogliamo essere partecipi con da diva del nuovo centoventi
Hanno è quello che interessa e far capire bene cosa intendiamo per la lettera n la lettera n per noi vuol dire nuovo che vuol dire nuovo
Vuol dire creare e sta all'interno di un partito nuovo ambizioso di un partito che vuole comunicare in maniera nuova
Un partito che si vuole intestare battaglie coraggiose ha fatto bene Angelino quando ha parlato l'articolo diciotto dobbiamo dire tanti amici imprenditori e tanti titolari delle partite IVA e che così come possiamo mettere gente al lavoro così abbiamo la stessa tranquillità per mandarli a casa
Ecco sono tante le cose che il nuovo centro destra che ancora fare nei contenuti e non i contenuti caro ingegnere abbiamo tanti ne abbiamo dimostrato quello che sta facendo Lorenzini quello che sta facendo
Maurizio Lupi e quello che stai facendo tu nel Po delicatissimo dicastero ecco noi dobbiamo dare un'impronta anche il nuovo nel come rapportarci con i cittadini anche con i nostri eletti spesso i nostri eletti e parlo ovviamente quelli in sede provinciale regionali comunale spesso non conoscono non sanno cosa si sta facendo a livello romano ed è con noi do diamo creare anche un nuovo modo di comunicazione per renderli partecipi e per pari a far partire dal basso anche tante proposte di legge
Chiudo dicendo
Una cosa
Angelino quando tu hai parlato di preferenze
Io ritengo che ai
Impersonato il pensiero di tutti coloro non solo che erano presenti in questa sala non solo quelli che hanno scelto di seguire del nuovo centro destra ma penso di tanti cittadini che sono
Cittadini italiani sulle preferenze
Faremo la battaglia saremo al tuo fianco al fianco tuo di Gaetano di tutta la Presidenza così come noi porteremo avanti la battaglia anche quelle delle primarie spesso nei nostri territori e vado a chiudere
Siamo stati penalizzati perché qualcuno che vuole fare il padre padrone del centrodestra
Centro destra o del nuovo centrodestra impedito di mandare i nostri cittadini a scegliere tramite le primarie questo strumento importante che meglio potesse rappresentare la cittadinanza all'interno dei consigli provinciali regionali o comunali questo noi non lo potremo sopportare non ha basterebbe o mai la guardia e io dico ad maiora al nuovo centrodestra grazie grazie
Nicolò Mardegan
Grazie grazie Presidente
Sono
Si prepari Vignali particolarmente onorato anche perché oggi parlo dall'Assemblea nazionale come coordinatore cittadino di Milano
E certo pro tempore perché sappiamo che aveva levare la stagione dei congressi
E la base intrusi asta oggi lo è la dimostrazione siamo qui dopo essere stati eletti l'Assemblea costituente oggi eleggere una direzione molte cose quindi sono già cambiate
Rispetto al passato a quel passato che stava un po'stretto a tutti noi
L'entusiasmo
è reale e concreto però evidente che stiamo facendo un percorso ad ostacoli oggi Berlusconi ha cercato di dividerci però dobbiamo farci un applauso perché
Non è riuscito a dividerci nonostante la lettera di oggi e causalmente pubblicata oggi proprio durante l'Assemblea speravano nota divisione e siccome noi politici siamo tutti un pochettino no e egocentrici e vogliamo metterci luce vogliamo fare passare la nostra linea invece
Il nuovo centrodestra dimostrato di avere una squadra di dirigenti responsabili che e capace di usare i propri angoli dire tenere la barra del timone dritto e continua a navigare in mare aperto perché
Perché non abbiamo abbandonato quel porto sicuro che era Forza Italia era Berlusconi era al PdL
E abbiamo detto senza denari senza grandi lobby clientelari ma solo con le nostre facce
Salviamo lasciamo il porto e diamo in mare aperto noi stiamo navigando in mare aperto e dobbiamo continuare a farlo perché le persone che
Si aspettano da noi un
Una una capacità di aggregare quel centro destra che orfano di una rappresentanza appunto responsabile moderata noi dobbiamo concretizzarla
Detto questo
Io ho ascoltato con molta attenzione Loretta e mezza di Angelino punto nel suo intervento sintetico perché era importante che lui toccasse tutti i punti sia programmatici che
Di carattere partitico
E la strada è molto chiara però al tempo dobbiamo imporci un pochettino così non Renzi perché Matteo Renzi è
Straordinario capace a comunicare ma noi abbiamo un esercito di Matteo Renzi sul territorio ne abbiamo tantissimi ve lo assicuro tantissime lo sapete anche voi perché avete girato durante la campagna elettorale vere europee vedo Beatrice vedo Angelino Maurizio tutti
Avete
Assistito quanta entusiasmo hanno i giovani meno giovani ripeto perché che passato col nuovo centrodestra o meglio finito l'esperienza e popolari Berta la scelta era
Stare in un posto calde sicuro punto o affrontare la la tempesta e chiamo ha deciso di affronta la tempesta l'ha fatto perché mò mosso da uno
Spirito dall'approccio ideale alla politica non perché voglia un tornaconto
Detto questo poi
Non tolgo tempo agli altri delegati
Tre punti che ci caratterizzano
Su cui non possiamo più farci vedere prudenti ma dobbiamo essere
Concreti
Il tema della famiglia che citiamo spesso
Sta a cuore a noi la Pascale si schiera Arcigay Feltri deve rispondere carta a suo editore si schiera anche Feltri all'Arcigay benissimo noi invece non dobbiamo farle polemiche e concordo con la posizione di Angelino cioè un dobbiamo farlo
Cadere nella nella diatriba ideologica però dimostrare che siamo concreti e che noi sostegno la maternità la famiglia lo applichiamo davvero perché dopo
Decenni di promesse con Tremonti quoziente familiare non c'era copertura non riusciamo la famiglia non si può aiutare si possono aiutare tutta l'Italia tranne la famiglia
Noi dobbiamo essere i paladini della famiglia quindi buono degli ottanta euro
La copertura c'è per i dipendenti
Ci deve essere per le famiglie monoreddito con figli a carico ci deve essere deve essere la nostra priorità con una scadenza noi dobbiamo dimostrare di essere non subalterni a Renzi maestri il centrodestra interno del Governo etiope che
Porta a casa quei risultati che nostro rettorato chiede così alto che otto per cento caro Angelino così diventeremo il trenta per cento diventeremo l'alternativa e porti tale destinate esaurirsi
Finisco con l'altro tema che sta a cuore che appunto Codella libertà educativa perché senza una formazione senza educazione libera non avremo un elettorato libero uccide cittadini liberi
Di
Scegliere perché l'educazione della scuola statale lo sappiamo che lì di che taglio culturale dobbiamo far scegliere alle famiglie la scuola dove poter crescere i propri figli
E in ultimo
Come seleziona la classe dirigente qua chiudo
Se
Angelino la la l'ha detto chiaramente preferenze e primarie
Questa è la nostra unica strada per poter superare
Ii cugini diciamo di centrodestra che hanno sempre preferito le nomine l'anticamera noi non vogliamo l'anticamera vogliamo la meritocrazia quindi
E
Mesto Lola queste dimostrato spesso io sono felice perché chiamiamo i ministri chiami parlamentari chiami senatore ci siete sempre così dovete continuare
C'è un appuntamento mi sembrava di di a o anni fa di avere difficoltà ad avere l'appuntamento consigliere comunale la mia città da consigliere di circoscrizione
Adesso chiamo un ministro rischi un sms vedove attrice da Choir c'è questo progetto ci vediamo battigia risponde risponde Maurizio il fondo Angelino dispone di tutti voi
Questo è lo spirito la base e l'altezza uniti per il bene comune quindi avanti tutta ma con veramente la capacità di non faccio sottomettere la signora Lenzi a meno della nella questione comunicazione perché siamo alcun loro temporaneamente e sul territorio
Osiamo
Non cadiamo nella tentazione di dover fare alleanze secondo me con il PD questo mio umile parere dovremmo cercare di unificare ci potesse essere essendone noi però i protagonisti e i leader grazie Nicola Vignali
Grazie grazie Angelino
Per il tuo grande intervento anche per l'orizzonte che ha dato che l'orizzonte del mondo perché
Noi che abbiamo un grande ideale che vogliamo tornare a rivedere le stelle portare il Paese a rivedere le stelle non possiamo vivere in un sottoscala come fanno tanti
E da questo punto di vista io chiedo veramente a tutti di esprimere anche una un atto di vicinanza adesso proprio in questa
In questa situazione ai cristiani della ragione di Mosul in Iraq quelli a cui scrivono la n in arabo sulla
Sul muro e vengono sterminati o perseguitati e in una regione in cui vivono da duemila normale non è rimasto purtroppo quasi più nessuno io personalmente mi sento uno di loro tant'è che anche nel mio profilo Twitter omesso quel quel simbolo
Dicevo grazie Angelino per il tuo intervento che è stato oltre che al TC mo'profondo e molto molto chiaro e dia tratteggiato con forza
Gli elementi tratti distintivi della nostra identità declinando le anche sulle politiche
E questo lo dico perché ha troppe volte anche tra di noi
Partiamo a ragionare da quello che fanno gli altri lo dicono gli altro pensiamo dicano gli altri giornali dicano gli altri cosa faremo si cosa fa Berlusconi mentre invece noi dobbiamo chiederci innanzitutto chi siamo noi cosa vogliamo fare noi
Dove vogliamo andare noi e dove vogliamo portare il Paese
E
E quello che dicevo prima noi vogliamo portare siamo nel Governo per questo vogliamo porta seguire il Paese che vuole tornare a rivedere le stelle che vuole uscire da questa crisi
E su questo lo lo possiamo fare questo vorrei
Solo un patto fare solo un passaggio
In grande alleanza con le forze vive della società con i corpi intermedi che non sono corpi morti come pensa qualcuno massoni mondi vitali quotidiani
In cui si esprimono le persone la vita le nostre comunità
Anche del mondo del delle imprese
Da questo punto di vista noi abbiamo bisogno se vogliamo uscire dalla crisi di più sussidiarietà non di più centralismo abbiamo bisogno di valorizzare l'impegno delle forze positive che sul territorio ci sono
In questi giorni in Commissione con l'apporto di Simona vicari si è fatto un grande lavoro rispetto al tema delle Camere di commercio chiedendosi una riforma forte ma che non significasse la distruzione
L'altro giorno
RNC ha inaugurato assieme a Maurizio Lupi la BreBeMi a Milano se non ci fossero state di come le Camere di Commercio lombarde andava inaugurare mai vuole a non
La BreBeMi che è una infrastruttura importantissima per la nostra economia
Chiudono e siamo
Vogliamo andare più veloce più lontano detto Angelino se posso parafrasare così il suo intervento
Vogliamo costruire un'altra Italia da cui non si debba scappare un debba scappare i giovani non debba scappare le imprese l'unica chiosa che mi permetto di farti Angelino che al nord
Non si voglia come in tutta onestà Italia non ci vuole un anno e mezzo ci vogliono undici anni e mezzo per fare un nuovo capannone chi cresce va via
Chi cresce purtroppo va via quale sta solo chi ha difficoltà
E questo
è il grande invece la grande scommessa che abbiamo nella riforma che stiamo facendo della pubblica amministrazione disegno di legge che ho apprezzato molto presentato da Renato Schifani perché prima la prima volta semplifica la semplificazione
Abbiamo fatto tante norme ma rischiamo di averla complicata di più
Dobbiamo rendere più incisiva ancora la nostra azione legislativa e di Governo
E anche a livello locale anche a livello regionale anche a livello comunale deve essere evidente una nostra originalità perché l'identità di un partito e date innanzitutto delle battaglie che si fanno prima Angelino da definite
Alcune in modo straordinario che coprono tutto l'arco compreso un welfare fantastica trovato straordinaria la proposta del dopo di noi io non voglio aggiungere niente a quello che ha detto
Angelino prima per cui personalmente lo sottoscrivo
Al cento per cento ripeto a tutti noi l'invito che ho detto che ho fatto prima cioè se vogliamo
Se se vogliamo rivedere le stelle non comportiamoci co e non pensiamo come chi vive in un sottoscala
Esprimiamo al massimo tutta l'ambizione che abbiamo per costruire
Non un
Un nuovo ci uno appena un nuovo centro destra ma un centrodestra completamente nuovo grazie
Grazie grazie Raffaello Roberto Formigoni
Si prepari Giancarlo Granata
Valutata la situazione farò tre brevi considerazioni con tono colloquiale visto che stiamo parlando tra di noi delle primissime file
La prima
Il dato elettorale io credo che l'analisi che ha fatto Angelino sia non solo giusta
Ma
Più passa il tempo più passano i giorni da quel venticinque maggio
Più ci rendiamo conto dobbiamo venderci conto
Che abbiamo superato una prova veramente difficile
Ma l'abbiamo superata e questo è il dato importante nella stagione politica che stiamo attraversando
Ma quel quattro e quattro per cento che abbiamo preso non inchioda per nulla il nostro tentativo ad essere quello obbligatoriamente necessariamente di un piccolo partito
Perché dico questo perché io
Vento la situazione
Elettorale di questi tempi come estremamente fluida
La gente non vota più per appartenenze
La gente nelle condizioni drammatiche in cui vive oggi
Vota laddove trova una risposta alle proprie esigenze primarie
L'Italia che ha votato il venticinque maggio in Italia per tanti aspetti disperata
Con il dato di povertà che conosciamo
Con la preoccupazione di tanti per il proprio presente per il futuro dei propri figli
E quindi l'Italia al venticinque maggio si è indirizzata
Nei confronti di quello che percepiva come l'unico in grado di dargli una speranza
Lei si è stato percepito come l'unico in grado di dare speranza ecco perché c'è stato
Questa marea di voti nei confronti di Renzi e quindi deve lato per il suo partito ma sappiamo che Renzi chi ha vinto non il Partito Democratico
Ma quindici giorni dopo quando non c'era più in campo
Il grande suscitato che di speranze ha dato vuoto molto diverso
Quindici giorni dopo si è scatenata la rabbia dei confronti deresponsabilizza veri o presunti dalla situazione di disperazione in cui il popolo persa e quindi sono stati abbattuti tutti gli idoli
Al nord ha perso cento è stato abbattuto il centrodestra nel centro nessuno è stato abbattuto il PD i risultati di Livorno di potenza di Perugia ne sono la dimostrazione più lampante
E lo stesso enti grandi ha suscitato e di speranza
Sa bene che tra sei otto mesi ISO dato elettorale potrebbe essere radicalmente diverso
Se quelle speranze che ha suscitato poi misura che ha suscitato avranno trovato risposta o se non avranno trovato risposta
Noi viviamo questo tempo assolutamente caratterizzato da instabilità da fluidità
E quindi dobbiamo essere da una parte per nulla dispiaciuti del risultato che abbiamo
Aggiunto con l'impegno di tutti e dall'altra parte capaci di cogliere di stare dentro la realtà
E di cogliere i segnali le richieste che la nostra gente CIDA torno a dire il risultato del venticinque maggio non ci consegna fatte in maniera irreversibile
Alla dimensione di un piccolo partito ma di un partito che ha superato la prima prova
Che è stato dentro la realtà che ha dato le risposte giuste e che oggi può quindi a buona ragione guardare verso un futuro diverso
Secondo punto
Che fare ora
Ora non è il momento di pensare ad alleanze che fra l'altro dovremo fare ma dovremo costruire per un momento elettorale che non è affatto vicino
E tanto meno il momento di guardare all'indietro
Alla ricostruzione che qualcuno ci propone nonostante quello che è scritto nella lettera di oggi alla ricostruzione di una formula
Che ha fatto vincere il centrodestra per vent'anni ma che oggi
E del tutto improponibile
Questo il momento di consolidare la nostra identità di consolidare la nostra autonomia il nostro profilo
Questo il momento in cui fa che con grande coraggio e facendo le conoscere fino in fondo le nostre battaglie di sventolare le nostre bandiere il tema delle riforme il tema che la famiglia tema dalla sussidiarietà
Quelle battaglie che sappiamo essere nostre
E sulle quali nonostante la buona volontà Matteo Renzi non è ancora arrivato
Perché leggi alcuni dei suoi documenti fanno vedere il cammino che entri sta facendo
Dalle posizioni tradizionali e Partito Democratico alle nostre posizioni che sono le posizioni di chi guarda con realismo ma ancora non c'è arrivato
Noi dobbiamo e possiamo essere quelli che per primi indicano la direzione in cui andare avanti
E allora di nuovo sulla lettera di stamattina piena di toni rispettosi benissimo finalmente non sottovaluto affatto questo dato di Politeia s'
Ma questo dato non ci si deve fare dimenticare
Tutto quello che ci è stato fatto nel corso di questo otto metri amici
Non cadiamo nella trappola non possiamo dimenticare
Il profluvio di insulti
Via di falsità di accanimento che contro di noi è stato utilizzato e che ancora costituisce
Il marchio di fabbrica della casa perché noi continuiamo
E costituiremo sempre
La cattiva coscienza di quel che forse i
Già
Avrebbe potuto essere e ha scelto di non essere e invece noi siamo stati il partito della responsabilità il pacchetto del Governo
Il partito che interpreta
I bisogni veri della gente
E quindi l'istinto nei nostri confronti non potrà che continuare ad essere l'istinto della distruzione e quindi della delegittimazione quindi dall'attacco perché vedrete che i toni rispettosi di oggi
Non seguiranno toni cambiati da parte dei giornali di famiglia e da parte delle televisioni di famiglia e quindi nessuno di noi si illuda nessuno di noi si illuda
Di poter trovare riparo negli antichi gli ostelli
Chi scegliesse la strada del ritorno all'ovile sarebbe inevitabilmente festeggiato per un giorno ma sarebbe test in atto ad essere messo nell'angolo chi vuole chiedere questa strada la scelga il nuovo centrodestra non farà questa scelta nuovo centrodestra
Continuerà e continueremo insieme
La scelta che abbiamo fatto
Un'ultimissima osservazione
Renato permettimi lo sessanta secondi
è un invito personale ad Angelino una riflessione che gli voglio fare
Perché noi abbiamo costruito l'Assemblea nazionale perfetto oggi ci ritroviamo per la seconda volta oggi leggiamo la Direzione nazionale condivido anche l'allargamento della Direzione nazionale che è stato fatto che ci porta ad essere
Un organismo più ampio
Però poi vedi Angelino che questi due momenti assembleari nostri non sono sufficienti
E nei fatti c'è l'esigenza una volta la settimana lotte in quindici giorni di trovarci a condividere le scelte in ambiti più bistecche ecco il mio invito a te non pretendo risposta oggi ma mi farà piacere se ci riflettete
è che si dia vita anche ad un terzo luogo di direzione del partito altrimenti tu stesso ti vedi costretto a chiamare una volta i ministri una volta gli uni una volta gli altri
Il nostro partito ha bisogno anche di saperi immediatamente che cosa è stato deciso qual è la linea su cui ci si sta muovendo
Non possiamo ogni volta a telefonare a Teo telefonare a Quagliariello
Avrebbe bisogno di sapere che una sorta di ufficio di presidenza del nuovo centrodestra
Si raduna quello il luogo in cui si prendono le posizioni sui vari temi e si e si va avanti secondo me questo completerebbe gli organi democratici e di par che ci passione del nostro partito che esiste che è in piedi che ha la sua dignità che ha la sua forza e che ne sono convinto ha un grande futuro davanti a sé
Grazie Roberto Giancarlo Granata
Poi Cicchitto
Ovviamente saluto al tavolo della Presidenza tutti i delegati
Io voglio così soffermarmi brevemente su quella che l'idea di partito che vogliamo
E che penso abbiamo tutti
Il il dovere di costruire il partito si crea e si costruisce attorno ad una identità che ovviamente è quella fondante dei nostri valori dei nostri ideali
Che riguardano anche nella nostra la nostra indicazione di essere un nuovo centrodestra però è chiaro che dobbiamo
Soffermarci su quelli che sono i metodi
E i modi per
Consentirà la nostra base di avere una partecipazione una partecipazione è un coinvolgimento però necessario di tanti giovani donne ragazzi ragazze ma anche
Giovani nello spirito che hanno tante buone da allora penso che
Il partito che di già nel circolo i circoli tematici circoli territoriali
Viene abbiamo costituiti i diecimila sono il cuore pulsante della nostra azione politica bene allora se noi abbiamo un problema di comunicazione se abbiamo un problema di dimostrare
Considerando i nostri mezzi che sono caro Presidente Schifani in questo momento esigui dobbiamo utilizzare la cassa di risonanza l'amplificatore che il nostro partito e quindi dare la possibilità con delle forme di organizzazione di partecipazione democratica e quando parlo di partecipazione democratica parlo anche delle consulte parlo anche dei Dipartimenti
Parlo quindi delle forme di aggregazione delle competenze che servono lo o per partirà dei territori
Confrontarci e fare in modo che la nostra classe dirigente i nostri presidenti dei circoli che sono ripeto e torno a dire
Caro onorevole Quagliariello il cuore pulsante della nostra azione politica possano confrontarsi con gli enti intermedi possono ecco per esempio sul patto della salute piuttosto che sulle buone iniziative che stiamo portando avanti
Con il Ministero degli Interni piuttosto che quelle idea delle bonus per le famiglie piuttosto che l'iniziativa o di portare una forte scossa di di lancio delle nostre infrastruttura ecco su questi temi occorre che ci sia
Questa forma di le di coinvolgimento
Perché questo è il modo che serve per fare rendere protagoniste i nostri i nostri iscritti e nostri Simba
Zanchi e poi
E chiudo voglio soffermarmi su quella che è la nostra sfida la sfida non sta
è quella di essere davvero innovatori perché non c'è dubbio che i temi affrontati dal nostro Presidente nazionale
Dall'amico Angelino Alfano sono condivise dall'intera Assemblea
Però la vera sfida è quella di dimostrarci davvero nuovi sul piano delle idee sul piano del metodo è il metodo significano primarie significa coinvolgimento significa meritocrazia significa preferenze ma significa anche non è dare l'idea che tutto va buttato
Va buttato giù non significa assolutamente estere appunto rottamatori la vera sfida e l'innovazione e la scritta nei riguardi di chi ma è chiaro che noi non dobbiamo limitarci a quello che è una base di partenza cioè il dato della Lozzo della rete però pena dobbiamo essere assolutamente orgogliosi e ambiziosi di essere il motore della rifondazione del nuovo centrodestra in Italia partendo dall'ed è partendo dall'impegno che stiamo mettendo avanti con questa comunicazione che dobbiamo sopra superare ovviamente con la la base con l'organizzazione del partito
Grazie Cicchitto si prepari vicari
Ma io voglio partire
Dall'aspetto iniziale
Del discorso fatto D'Angiolino Alfano
Per
Motivare che le ragioni di un centrodestra totalmente nuovo rispetto a quello che c'è oggi che c'è stato nel passato
Derivano non soltanto da ragioni polemiche strumentali ma dà dei dati di fondo del mondo che ci circonda partendo da un elemento
La dell'uscita
Il mondo che ci circonda il mondo che viviamo oggi e di una velocità straordinaria mentre il più marcata di quello che ho conosciuto quando ero giovane
Oggi un mese di oggi è un anno o due che precedenti e quindi non cogliere questa esigenza della velocità
E credere che una leadership che dura da vent'anni possa essere riprodotta per altri vent'anni significa non fare i conti corto il mondo che ci circonda e una delle caratteristiche più posti chiede che è stata nel novantaquattro di Silvio Berlusconi è stata quella di cogliere la novità ho l'impressione che Luigi non colga più i segni del mondo che ci circonda e che circonda anche l'UPI
E questo elemento di novità si deve misurare innanzitutto da un dato voi vedete che nel corso di questi giorni che vengono revocate le guerre mondiali e nessuno giovane o anziano chiesta in questa sala ha vissuto come invece le precedenti generazioni la prima o la seconda guerra mondiale anche se siamo circondati come diceva Angelino nel Mediterraneo da guerre
Ma se non c'è una guerra armata noi siamo circondati e viviamo realtà invece con no mi chiedo che sono qualcosa di più marcato e di più rilevante di più distruttivo di guerre armati
La globalizzazione non è stata affatto un trionfo dell'occidente ma la globalizzazione ha distrutto un pezzo rilevante dell'industria manifatturiera e ammesso completamente a terra il sindacato
In secondo luogo sono andate in crisi le due ipotesi forti del
Mi del Novecento le ipotesi del compromesso
Del web si fa
E l'ipotesi successiva che lo ha bucato per la sua stati zonazione eccessiva che è stata quella della gli spiriti animali del capitalismo attraverso Reagan e a tra sola Thatcher la finanziarizzazione a ucciso il liberismo e ha anche consentitemi messo in evidenza Chievo c'è un rapporto
Dialetti compra uno stato completamente prosciugato e il mercato ma chi pensa a un mercato senza legge senza regole ecco il risultato che noi abbiamo davanti
Terzo elemento
L'elemento più drammatico questo noi stiamo vivendo lo sviluppo tecnologico non però non è accompagnato come anni fa dallo sviluppo dell'occupazione ma uccide l'occupazione
La rivoluzione cibernetica quella dei computer e così via sta ammazzando oggettivamente l'occupazione
Dopodiché che cosa è successo nel mondo
Gli Stati Uniti e Giappone hanno iniettato di liquidità il sistema per bilanciare queste tendenze negative l'Europa caro Angelino sta facendo finora la cosa opposta
E lo sta facendo per responsabilità sia del par dei socialisti europee sia del Partito Popolare Europeo io siccome mi ci metto dentro le Partito Popolare Europeo reputo anche che noi nel Partito popolare europeo non dobbiamo andar più col cappello in mano perché ci accolgano ma dobbiamo contestare una egemonia tedesca che è stata l'ASP
Che è stata strangolando l'Europa e questo lo può fare proprio un nuovo centrodestra che non ha il problema DS messo dentro fuori l'Europa per ragioni comportamentali
Ma chi ha tutte le
Carte in regola però per condurre una battaglia di fondo
Altro elemento questo più politico
Ma scusate
Che vedo completamente assente nella lettera comparsa oggi sul giornale
Un dato obiettivo può darsi che noi temperato te per temperamento siamo un nucleo di traditori può darsi
Però qualunque forza politica la quale fa i conti con i numeri
E fa i conti con i numeri che aveva nel due mila otto
E con quelli che ha
Nel due mila e quattordici Ermete Gigi stanno in Italia dieci milioni di traditori
Credo che qualche problema se lo debba porre e se lo debba porre non nel senso puro e semplice
Di sommare qualcosa mantenendo la vecchia egemonia ma si debba porre il problema di rivoluzionare tutto perché questo cent'la destra che appare che ha perso dieci milioni di voti può fare un salto di qualità oppure è il migliore alleato di Renzi
E a Renzi guardate un centro destra
Auguri da Berlusconi così come vada benissimo lo vuole prolungare indefinitamente perché non avrebbe più un'alternativa ma una realtà subalterna quale quella che stiamo divento già oggi
E in più è il più a
Come dire best sarebbe affidato solo a se stesso oggi Renzi
Può durare quattro Paesi o può durare cinque anni solo per quello che di positivo o di negativo fa
Non perché gli scatta chi lo sa quale alternativa da parte di Berlusconi e questo rimette al suo punto anche la vicenda
Del fatto che noi eravamo i traditori alleati
Dei carnefici
Detto questo però
Proprio perché
Io voglio
Non
Che diventiamo la costola di destra del centrosinistra
Ma che dobbiamo essere il nucleo che costruisce un nuovo centro destra
Ecco se io ho una critica da fare alla nostra rappresentanza al Governo è quella che occorre maggiore conflittualità corrente sia al Governo per rappresentare
Delle esigenze che noi abbiamo fare dico anche che noi abbiamo due appuntamenti noi dobbiamo definire una nostra proposta sulla legge instabilità
E dobbiamo definire una nostra proposta per la riforma della giustizia due elementi sui quali il nuovo centrodestra deve giocare le sue carte
Dopodiché
Il problema del centrodestra è quello di fare i conti con il fatto che il nuovo centro destra non può essere più né
Ultrà liberista né ultra statalista e nello stesso tempo l'ha detto benissimo algerino
Come si compone un'alleanza con coloro che contestano radicalmente tutto come fa a
La lega Nord e fratelli ed Fratelli d'Italia siamo supposizioni obiettivamente opposte a meno che
Non si voglia aggregare un centro destra per andare sempre in minoranza allora si può fare benissimo l'alleanza dei no perché quella va benissimo un punto finale
è noi
Abbiamo ci siamo distinti su due notizie
La linea politica
E il modello di partito
Sulla linea politica
Forza Italia ha seguito la linea che ha detto Angelino anche durante la compagna la campagna elettorale ma sul modello di partito per certi aspetti io voglio affrontarlo a viso aperto questa qui tutte le cose sono ancora peggiori perché scusatemi
Noi siamo stati costretti a separare le nostre posizioni di fronte al fatto che Berlusconi seguiva una deriva estremista ispirata
Da alcuni dirigenti del partito non esito a far nomi in primo luogo Ghedini artefici di molti successi che nel passato questo partito avuto sia sul terreno politico che sul terreno giudiziario
Ghedini
Berdini Raffaele Fitto e
Daniela Santanchè e così via
Una contestazione uno scontro da dirigenti di partito a dirigenti di partito
Io scusate amici
Se noi dovessimo ritornare in quello vile non so adesso con chi dovrà mai con chi dovremmo fare i conti con quale cerchio stretto o largo dovremo misurarci
Ma a quel punto il nulla c'è un problema che riguarda in primo luogo la dignità personale di ognuno di noi e in secondo luogo la dignità collettiva
Perché un partito politico specie nei tempi attuali è fondato su un confronto e sulla libera manifestazione di questo confronto e da questo punto di vista e concludo
La il problema posto dalla legge sul prenoto della legge elettorale non è di poco conto in primo luogo
è un po'difficile
Come dire
Allearsi con chi sta apprestando una specie di carrozza per chiudersi la voce eliminati completamente dal campo sarebbe
Un'alleanza atipica ma anche un'alleanza come dire un po'asimmetrica perché nell'Eataly combattuto puoi anche concorrere non prendere un deputato e però i tuoi
Guai tre virgola nove per cento dei voti servono per il concorso altrui una posizione leggermente egoistica ma l'altro nodo è quello delle preferenze per quale ragione
Perché la democrazia di questo Paese è stata in parte uccisa da questo meccanismo infernale dei nominati
Che ha consentito le operazioni più singolari ma che ha strangolato la democrazia e ha consentito l'operazione
Di antipolitica che anche per altre ragioni è avvenuto e allora
Voglio dire
Noi abbiamo innanzitutto lo diceva qualcuno prima di me oggi il problema di una battaglia identitaria
Una forza politica che ne fa fuoriesce da un'altra in primo luogo il nodo di una battaglia identitaria guai se questa forza pochi mesi dopo che si è definita si pone il problema di chi allearsi o di chi lo o con chi non allearsi noi abbiamo un compito preciso stiamo al Governo dobbiamo rimanere al Governo c'è stata una quantità rilevante di italiani chi ha chiesto una governabilità innovativa sul terreno della
Innovazione e non della conservazione noi dobbiamo distinguerci anche dare insieme e nello stesso tempo però dobbiamo rispondere a questa esigenze a questa domanda di innovazione che è avvenuto
Che è tenuta dalla gente guai a noi se venissimo meno a questo e nello stesso tempo dobbiamo lavorare culturalmente e politicamente per costruire un centro destra
Che in una nessun rapporto con quello precedente
Anche perché anche qui c'è un dato obiettivo a cui rispondere nel senso cioè che noi dobbiamo cercare di parlare e di intercettare quei dieci milioni di voti
Che hanno abbandonato il centrodestra tradizionale ma che non ci sono ricollocati non sono venuti con noi ma non sono andati né con Grillo né con la lega né con altri stanno lì e stanno
Inattesa credo oggi una proposta che sia insieme coerentemente moderata e riformista e su questo terreno noi dobbiamo giocare tutta la nostra battaglia sia
Nella delegazione al Governo
Dove io mi auguro che insieme al ministro ha i ministri anche i sottosegretari si svegli Rocco e partecipino con noi all'attività sia del Governo
O che del partito e poi costruire un partito nelle forme più articolate democratiche possibile in modo tale da lanciare una sfida un confronto e poi
Come dire come si diceva Chiatti ha più filo tessera più tela
Grazie Fabrizio
Vicari poi si prepari Cattaneo
Cari amici
Convincerne
Accogliamo l'invito è di Angelino anche per svelare i contenuti io esterna
Perché c'è stato glieli
Tra noi dove abbiamo potuto portare a casa un risultato
Molto importante voluto dal nuovo centrodestra ma non solo dal nuovo centrodestra sulle riforme ad esempio delle Camere di commercio come qualcuno anche anticipato nell'intervento precedente
La nostra azione di governo su alcune tematiche non ha l'atteggiamento di rottamare ma quello di trasformare alcune realtà che sono presenti nel nostro Paese
Essendo ben consapevoli che anche queste realtà vanno
Registrate vi ammodernate riorganizzate dove l'ha fatto un taglio notevole alla spesa che è una spesa privata ad esempio in questo caso
è vanno prese più vicine a quelle che oggi servono al sistema produttivo e alle impresse
è vero Raffaello ci sono tante
Realtà positive di camere di commercio ma ci sono anche
Oltre le punte di eccellenza per realtà molto negative che oggi vengono costituiti bevono vissute
Dalle imprese come più un cappio al collo che è un effettivo servizio che invece al loro dovrebbe essere dovrebbe essere reso e allora la nostra azione di Governo così come stiamo facendo su quella storia
E su altro mi permetto di poter dire che il nuovo centro destra
Su alcune posizioni non R. anziano è più
Dire mezzi le nostre proposte sono molto più anche radicali più vicine alla gente vi voglio ad esempio citare un dibattito l'anticipato un po'Angelino sul contante ma su
L'utilizzo dei possa avete sentito che in questi giorni è un tema abbastanza
Vissuto in maniera negativa in positiva da parte dei professionisti da parte dei distributori di carburanti da parte dei tabaccai
Come un obbligo ad utilizzare uno strumento
Che
Però grava
Economicamente al loro interno e non sul sistema bancario il nuovo centrodestra grazie alla presenza del al Ministero dello sviluppo economico lo ha anche dichiarato ieri
Ritiene che
Questo sistema debba essere le commissioni bancarie debbono essere a carico delle banche
E non dei degli ultimi utilizzatore vi faccio alcuni esempi
Il i distributori di carburante asso petrolio così come l'affitto e che sono molto attenti alle posizioni politiche del nuovo centrodestra
Però ogni litro di benzina cioè noi compriamo al al distributore a un costo o un un costo di commissioni bancarie pari allo zero nove
A un recupero da un litro venduto pari ad uno virgola cinque centesimi è quindi il quello che resta in tasca all'effettivo io e il piccolo imprenditore è uno zero sei virgola per cento lordo
Cioè significa nulla noi stiamo trasformando in sportelli
Volontari tanti servizi che devono essere oggi offerti
Ai cittadini a carico non dello Stato non dalle banche ma di questi imprenditori noi su questo non ci siamo non ci stiamo stiamo lavorando è stavo sono certa che con l'aiuto di tutta la squadra di Governo che è presente in Consiglio dei Ministri
Riusciamo a dare delle risposte concorrente
Poi noi abbiamo una grande opportunità e stiamo scrivendo una pagina anche di storia di crescita di sviluppo sul sulle ASP Smart siti
Questo Governo ha individuato per la prima volta una figura un Sottosegretario a cui affidare il compito di riscrivere
Tutta la pagina di organizzazione che Energia di rinnovabili il risparmio energetico in un rapporto costante fortissimo
Con gli enti locali in temi di Suma siti il prossimo programma lo dico agli amministratori che sono presenti qui due mila quattordici due mila venti
Perde i fondi strutturali
Prevede al fine di raggiungere questi obiettivi ventinove milioni di di Europ sono tanti allora attrezzate lì attrezziamoci dialoghiamo costruiamo insieme per dare delle risposte
Nei nostri territori
E moderati io ho sentito ve lo abbiamo letto stamattina questo intervento a gamba tesa però ci ha fatto molto piacere
Un saluto con una lettera alla nostra Assemblea ma mi sa che questa parola moderati è qualche cosa che veniva ricercata più per moda
E non per un effettivo sentimento moderati insieme ogni giorno si ogni giorno nel nostro stile di vita nelle nostre scelte
Nelle azioni politiche quotidiane che ciascuno di noi compia certamente non è moderato chi ritiene di far saltare il banco al Paese
Solo perché è il il Partito Democratico si accingeva a votare la decadenza di Berlusconi che ha comunque sarebbe andato a casa
Perché la legge Severino
Glielo imponeva moderato
è colui che
Infatti a Rezza che mostra anche con i voti costantemente in Senato alla Camera
Delle scelte che siano risolutive non per un interesse di parte ma per un interesse del del Paese e voglio ricordare vado in a concludere eh
Noi ad un certo punto forse in quel momento non era così chiaro ma abbiamo sentito l'esigenza Angelino di mettere
Oltre a centro destra la n
Abbiamo voluto marcare con forza un'identità
Che guarda al futuro
Centro destra
Ma con una rinnovata logica organizzativa di valori di capacità di risposta e la nostra n l'abbiamo voluto esplicitare tanto così forte nella nostra azione da metterla
Nel nostro nel nostro simbolo perché il centro destra quello che abbiamo qualcuno chi più chi meno vissuto nel passato è finito è morto noi vogliamo con grande
Determinazione e convinzione costruire una forza moderata che guardi certamente al centrodestra possiamo perché ci chiamiamo anche così ma che non guardi più
Più a quello che è successo nel passato perché è finito punto accapo stiamo riscrivendo una nuova storia io ed individuato da pochissimi giorni una spada su Twitter che dice
Coraggio coraggio Italia coraggio Italia per me eh un monito un imperativo è un sentimento che ci deve accompagnare ogni giorno
Coraggio Italia è l'esortazione che beve colpire il cuore di tutti gli italiani
E non dimentichiamo chi siamo da dove veniamo eccome cosa siamo stati capaci e siamo capaci di fare ogni giorno
Adesso è il momento della buona volontà il momento di con serve un fare temporaneamente tutte le bandiere di parte
Essa aree con grande responsabilità tutti insieme la bandiera del tricolore riforme lavoro giustizia ed equità
Ogni giorno nella nostra azione per affinché ogni italiano si senta fiero della propria nazione e non se ne vergogni coraggio Italia basta crisi basta piangerci addosso
Riaccende diamo la luce e della speranza e del future spegniamo definitivamente quella della rassegnazione coraggio Angelino coraggio tutti il nuovo centro destra e coraggio Italia
Grazie Cattaneo
Poi
Poi Dorina Bianchi
Ieri sera sono stato a cena con il Sindaco alcuni amministratori di un Comune della Provincia di Varese comune di undici mila abitanti non proprio piccolissimo Uboldo
Dopo un gruppo di nostri amici lo stesso giorno delle elezioni europee ha vinto il Comune
Contro il centrodestra fatto da lega e Forza Italia e contro il centrosinistra
Nello stesso giorno all'europea il PD ha preso due mila ottocento voti ma alle elezioni comunali mia presi mille cento perché c'erano i nostri amici che hanno vinto le elezioni
Parto da questo fatto che certamente era improbabile per dire che qualche volta l'improbabile accade non è impossibile che accada
Ma accade quando ci sono alcune condizioni idee chiare
è un'amicizia sincera tra un gruppo dirigente ecco io parto da questi due punti perché mi sento di essere in un luogo dove si può provare a sperimentare un'amicizia sincera
E in cui dobbiamo avere le idee chiare perché credo che questo nostro ritrovarsi ha senso se non è formale ma se
Ci permette di sciogliere alcuni nodi che io pongo alla nostra discussione anche in vista
Della replica che farà Angelino Alfano nella consapevolezza che quello che è successo a Uboldo può succedere da tante altre parti se garantiamo queste condizioni su cui credo dobbiamo tutti farci una domanda
Ora
Sono due punti due tipi non li dobbiamo scelte sciogliere a mio parere quelli sulle cose che vanno bene
E quelli su alcune cose che vanno meno bene e su cui ci dobbiamo chiarire cominciavano a quelle che vanno bene
Io credo che una cosa che va benissimo è il quadro delle nostre idee dei nostri valori e delle nostre convinzioni il primato della persona della società sullo Stato la difesa della vita della famiglia della libertà di educazione
La libertà di impresa
Il riconoscimento delle autonomie dei corpi intermedi dell'idea di sussidiarietà tutto questo non molto bene però su queste cose dobbiamo essere coerenti
Abbiamo bisogno che nell'azione di governo ci siano fatti coerenti faccio tre esempi
Camere di commercio io ho visto il lavoro preziosissimo che ha fatto Raffaello Vignali e lo voglio pubblicamente ringraziare
Però noi non possiamo accettare l'idea che è un esempio concreto di organizzazione della società come sono le Camere di commercio venga messo alla berlina e concretamente reso in condizioni di non poter operare per una volontà
Diciamo equivoca di quale debba essere uno di questi corpi intermedi secondo riforma del Titolo quinto
A me non è piaciuto leggere su Italia Oggi l'intervista del senatore Compagna che diceva che le Regioni sono il problema dell'Italia mi farà piacere ospitare un po'in Lombardia
Per fargli vedere un po'delle cose che abbiamo fatto però voglio sottolinearlo qui il problema politico di qual è la linea che vogliamo tenere siamo il partito dell'autonomia oppure no
Siamo convintamente dell'idea che noi dobbiamo sostenere una società densa di corpi intermedi oppure no io credo di sì
E se anche non lo fossimo per una convinzione ideale come dovremmo esserlo almeno cerchiamo di esserlo però la Commissione convinzione di per una ragione di convenienza politica vedendo la terza osservazione legge Delrio
Stiamo assistendo non la cancellazione delle Province che forse arriverà col disegno di legge
Costituzionale ma stiamo assistendo alla trasformazione delle Province in un ente letto di secondo grado che finirà tutto nelle mani del PD allora avremo i Comuni che sono quasi tutti del Pd le Province che saranno tutte del PD e abbiamo visto come sono messe le Regioni
Cerchiamo di difendere spazi di presenza
Dentro la società che non sono egemonizzare ti dalla sinistra
Seconda considerazione di cose che vanno bene ma su cui dobbiamo essere conseguenti abbiamo fatto la scelta di un partito democratico dal basso questo va molto bene
Però io credo allora che dobbiamo davvero nei prossimi mesi far partire i congressi su questo
Chiedo ad Angelino Alfano dice una parola chiara nella sua replica perché sul territorio la richiesta che ci fa la nostra gente anche a noi io
Sono consigliere regionale sono coordinatore pro tempore del mio territorio ma vorrei passare la mano a qualcuno più giovane che atti che si può dedicare tempo pieno partito
Avremmo bisogno di poter fare in fretta i congressi per fare questo passaggio e per dare ancora più voce a chi sta sul territorio
E lo dobbiamo fare stabilendo regole chiare perché noi veniamo da un partito in cui
Più che le regole valevano le portinerie no come incerti stabili
Le case popolari c'era un portinaio che diceva chi poteva entrare chi non poteva entrare chi poteva prende l'ascensore chiedo a prender le scale ecco noi non dobbiamo correre questo rischio abbiamo bisogno di avere un partito che si fondi su regole chiare
Brevemente invece tre cose su cui secondo me dobbiamo chiarirci e mi avvio a concludere la prima è la linea politica su questo l'intervento di Angelino oggi Cerrato molti elementi
Siamo alternativi alla sinistra senz'altro
Ma io mi sento anche molto alternativo a una destra che prende una deriva alle prevista esse Norfo ma
Come molta della lega con cui noi siamo chiamati nelle regioni del nord anche a governare
Allora su questo bisogno di una parola chiara io non ci sto a fare il portatore d'acqua di Maroni con Salvini che ogni giorno si e l'altro pure attacchi al fanno dicendo che al tavolo con Alfano si pone neanche sedere
Se la lega vuole che noi continuiamo sederci al tavolo del Governo Lombardia su queste cose bisogna che ascolti qualche segnale chiaro qui in Lombardia e in altre regioni
E questo vale anche in vista di quello che faremo alle elezioni delle Province per esempio
La linea del centrodestra sempre e comunque
Presuppone che il centrodestra ci voglia
Se il centrodestra non ci vuole dobbiamo Imola ANCI anche dove non ci vuole o un po'di libertà di manovra forse ce la dobbiamo conquistare io sono di questa seconda tesi dove non ci vogliono facciamo vedere che senza di noi non vincono
Terza e ultima considerazione io credo che dobbiamo chiarire bene qual è il blocco sociale che vogliamo rappresentare
Perché secondo me di chi siamo i rappresentanti è fondamentale per il nostro futuro
Io credo che dobbiamo S.p.A. presentanti del popolo operoso di quello che si rimbocca le maniche lavora
Ma questo popolo però sono i chiede risposte concrete e ne stiamo dando e come diceva Angelino dobbiamo renderle più note ma chiede anche contenuti a battaglie
Simboliche io dico che il nostro partito dell'imbracciare alcune battaglie simboliche e portarle fino in fondo a difesa delle piccole imprese degli artigiani dei commercianti ecco la battaglia sulle camere di commercio anche in questo senso nella mia idea
E veramente un secondo ancorati chiedo scusa
Molto
Modello di leadership
Io credo che il nostro partito abbia un'idea chiara Angelino Alfano nel quale io mi riconosco
Ma noi non possiamo ripercorrere gli errori di una leadership solo carismatica noi siamo un partito che nasce dal basso e abbiamo bisogno di una leadership che è fatta da un gruppo dirigente condiviso
E anche gli strumenti che ci diamo devono essere coerenti
Una direzione di centosettanta membri di cui centodieci di diritto forse non è l'unico modo neanche il migliore per costruire una leadership condivisa dal basso su questo forse un correttivo dobbiamo introdurre
Grazie grazie
Dorina Bianchi poi si prepari ferrarese
Beh oggi Angelino Alfano Ciari cordate da ribadito cosa siamo perché ci troviamo oggi qui e soprattutto dove
E soprattutto dove siamo
Io credo che
Noi abbiamo davanti una strada la strada che certi tracciato stamattina il nostro Presidente Angelino Alfano
Un progetto che non è tattica ma è un progetto vero è un progetto che non è semplice
Che ci porta
A
I un lavoro
Costante e giornaliero vicino alla gente sui nostri territori
Ed è un progetto non facile perché oggi purtroppo l'Italia anche come diceva prima Fabrizio Cicchitto
Il tempo ci porta rilievo allevatori Taurino tutti
Dovevo informare l'Assemblea che alle quattordici o ricordare le quattordici si chiudono i seggi scusami ricopre
Appunto per l'anno di tempo noi abbiamo dei tempi stabiliti in cui dobbiamo dare delle risposte
E questo lavoro
Lo dobbiamo fare in un momento in cui
Ci sono dei
Grandi e ci sono stati dei comunicatori che hanno
Fatto la politica di questi anni che sono stati Silvio Berlusconi ed è oggi Matteo Renzi Coco bond comunicatori che hanno sa hanno saputo vedere quelle che erano
Le esigenze della pancia del il nostro Paese
Comunicatori che hanno dato e continua a dare delle risposte per spot e non per progetti allora noi
Tocca
Secondo me
Il Progetto di dover andare nel merito delle cose guardate andare nel merito delle cose saperle comunicare non è una cosa semplicissima
A me piace paragonarci un po'a alle donne alle mamme che in qualche modo lo vedono
Nascere è un progetto e con un lavoro costante e giornaliero duro in cui bisogna dare passione senza ricevere nulla o quasi nulla
Vedono crescere un bambino e nella soddisfazione più importante
E quella di veder trasformare questo bambino in un uomo o una donna che hanno un progetto che lavorano che raggiungono degli obiettivi
E secondo me questo il nostro Progetto lavorare per
Gli italiani per l'Italia perché finalmente questo momento
Sovvertimento in cui probabilmente la concretezza e c'è stata ha lasciato spazio agli sport
Finalmente possa cambiare verso come dice Matteo Renzi ma io spero che il verso cambi nella direzione opposta
Di quella che Matteo Renzi sta sta prospettando per il nostro Paese
E io parlo di sostanza perché guardate in questo in questi giorni nelle varie Commissioni alla Camera si è parlato di progetti importanti progetti che hanno aperto le pagine di tanti giornali
E lo hanno aperto con la
Fotografia di Renzi che parlava di meno burocrazia di tempi più veloci ed è vero noi abbiamo lavorato in questo in questa direzione però
Cercando di mantenere quelle cose
Che oggi servono e che non smantella no la parte buona della nostra pubblica amministrazione anche noi abbiamo lavorato nelle Commissioni perché i tempi perché le risposte ai cittadini siano più veloci
Meno care
Più vicine a quelle che sono le esigenze delle imprese della gente ma proprio perché dobbiamo dare una risposta
Alle imprese alle famiglie e noi abbiamo bisogno di una pubblica amministrazione che non sia smantellata abbiamo bisogno una pubblica amministrazione in cui
Il
I vecchi siano sostituiti da ragazzi ma siano sostituiti veramente non a parole ci sia un turnover
Reale che permetta quindi I giovani di dare
E di usare quelle tecnologie che oggi ci permettono di semplificare e di dare risposte più
Veloci alle imprese ai cittadini
E allora in in questi giorni
Abbiamo portato a casa molte cose molte cose che rappresento no quella parte della pubblica amministrazione che funziona quella parte della pubblica amministrazione di cui abbiamo bisogno
E queste sono le Camere di commercio alla fine la nostra linea ha vinto
E di questo devo dare atto sia a Vignali sia i tanti che in questi giorni mi hanno supportato nella Commissione affari con
A casa
Questo risultato
Abbiamo dato una risposta ai segretari comunali che voglio ricordare sono hanno vinto un concorso
E sono garante di legalità in ogni nostro piccolo comune e soprattutto in quei Comuni piccoli e medi
Che sono tanti tantissimi nel nostro nel nostro Paese abbiamo dato
Risposta a quattro mila lavoratori del comparto della scuola che finalmente potranno andare in pensione avendo riconosciuto un loro diritto in questo voglio dare atto a Barbara Saltamartini che aveva iniziato questa battaglia già con una
Mozione alla Camera dei deputati
E che con cui stanotte ci siamo messa già a te perché finalmente dopo tre anni abbiamo ottenuto un risultato
Voglio dare atto a Beatrice Lorenzin perché aveva per avere dato finalmente una risposta hai tanti pazienti affetti da trasfusione
A cui per tanti anni abbiamo tentato di dare
Un po'di risorse senza mai riuscirci voglio dare atto a ad Angelino Alfano per l'emendamento che è passato
Su cui l nove astensioni di giovani dei vigili del fuoco questo
Il nuovo centrodestra io credo che questo sia
Il motivo della nostra presenza al Governo credo che di questi sono i dobbiamo andare fieri
E credo che questo
Poi
E quello che succede io parlo della mia esperienza da parlamentare
Ma e quello che succede e poi in ogni città in ogni provincia in ogni
Piccolo comune del nostro Paese
Noi aboliamo fare e io su questo Angelino sono soddisfatta devo dire che la mia esperienza di questi mesi
Nel nostro partito mi ha dato tante soddisfazioni e mi ha fatto crescere sia dal punto di vista personale che politico
Voglio dire soltanto una cosa che secondo me è importante anche in questo tempo in cui noi viviamo che è la comunicazione io stamattina con devo dire con sorpresa
Ho visto i miei collaboratori del gruppo tra cui quelli dell'ufficio stampa che mi sono venuti incontro dicendomi che è successo ieri perché mentre ero in Commissione che stavamo facendo delle cose importanti io sentivo
La mia impotenza nel poter non poterle comunicare all'esterno
E allora con un cosa semplicissima che io di solito faccio con mio figlio ho iniziato a fotografare i fogli degli emendamenti e a mandarli al mio ufficio stampa
Guardate la cosa più che io ho fatto così in maniera automatica alla fine ha dato un risultato noi siamo stati i primi su tutte le agenzie
A uscire è il vero non siamo semmai su tutte le prime pagine dei giornali cioè la nostro il nostro operato non è quello che la gente percepisce ma guardate già
Passare poi un passo alla volta essere ogni giorno i primi alla fine paga e chiaro noi dobbiamo fare un lavoro maggiore dobbiamo fare soprattutto un lavoro di costanza maggiore rispetto agli altri
Ma
Dobbiamo farlo ed è per questo che la comunicazione la Rete
E su questo i giovani e su questo che noi dobbiamo investire secondo me di più nel partito la rete un e mezzo
Importantissimo per un partito che nasce
Più piccolo e che deve raggiungere
Tutti i nostri concittadini
Voglio dire un'ultima cosa ricerche
Cerco di attenermi ai cinque minuti
Che ci hanno dato è questo di relazione sia alla lettera
Di Berlusconi sia
A le polemiche che ci sono state in questi giorni io sono convinta che la nostra Fossa e stare insieme
E ringrazio Angelino Alfano perché ce lo ricorda ce lo ricorda soprattutto
Per quello che fa con noi per quello per la fiducia che ci dà ogni giorno
Per la vicinanza
Che che ha con noi giornalmente ma dico anche sulle alleanze sul dove siamo che
Mentre ci siamo guardate perché la nostra missione non è tanto stare con quello con quell'altro perché la nostra missione cambiare questo Paese ridurre le tasse
Aumentar e la crescita dare delle risposte alle famiglie dare le risposte alle imprese
Aiutare i giovani a trovare un lavoro le nostre idee sono di centrodestra e credo che in questo momento sia in più importante quello che portiamo avanti che gli amici con cui andiamo grazie
Adesso ferrarese
E poi si preparano Angelilli e di Primi no io siccome ci sono ancora
Più di venti persone iscritte a parlare e la relazione finale di Angelino è prevista intorno alle ore sedici
Prego tutti di attenersi ai cinque minuti risibile ricordo infine l'ultima cosa che alle quattordici chiudono i seggi quindi mancano dieci minuti
Apprestate vi a votare
Tempi ero pay
Eravamo a novembre insieme siamo partiti a novembre
E tutti con grande entusiasmo abbiamo abbracciato questo nuovo partito questa forza politica che in poco tempo si è organizzata
Che ha coinvolto
Centinaia e centinaia di amministratori
E che diventato un partito importante noi oggi siamo il nuovo centro destra sono bastati pochi mesi siamo presenti in tutti i Comuni abbiamo amministratori sindaci consiglieri regionali chiaramente parlamentari PRA differenza del discorso che avete fatto qui che è un discorso sicuramente a livello nazionale vorrei cominciare a parare un po'un po'del territorio tra l'altro Angelino Alfano diceva prima che importante coloro i quali è stato importanti coloro i quali danno linfa vitale a questo partito coloro i quali portano i voti coloro i quali a differenza di co di tutti coloro i quali hanno un ruolo istituzionale io ne ho avuto uno come Presidente della Provincia oggi non ce l'ho guardo soltanto con attenzione questo partito sotto l'aspetto politico quindi vi do da fare per far crescere questo partito
Come tanti di noi oggi qui presenti e come migliaia di persone che oggi lavorano per questo partito e che non hanno ruoli lo fanno con grande spirito di e con grande abnegazione e con grande passione e soprattutto sono loro coloro i quali dov'mo'tenere presenti e dobbiamo portare le loro istanze a livello nazionale e quindi siamo riusciti a lavorare in solo cinque mesi abbiamo avuto un gran successo io rappresento quella parte della Puglia la Puglia del Salento una parte difficile per il nostro ceto Noce
Lo destro una parte nella quale sapete benissimo Forza Italia alla più a grande apra più alta percentuale d'Italia ma noi siamo riusciti a fare un gran lavoro abbiamo superato l'otto per cento io di questo chiaramente sono soddisfatto come credo sia soddisfatto il partito alle europee
Mi sono anche candidato e ottenuto risultati in Puglia siamo andati oltre i trentadue mila voti abbiamo portato come è giusto che sia il nostro valore aggiunto al partito
E tanta gente ha creduto in noi bene quella gente oggi a quella gente dobbiamo dare grande soddisfazione tanta gente che è uscita da dal partito che non avevamo al Cal dall'ex PdL
Dove c'era l'abbiamo sempre detto il padrone tanta gente non era più non si sentiva più rappresentata da quel partito è venuta con noi
E con noi ha fatto un percorso e con noi vuol continuare a farne tanti percorsi bene oggi però io incomincia a vedere
Un ritorno al passato se è vero come è vero che
Non siamo usciti io no ma tanti di noi sono usciti da quel partito
E non sono usciti perché qualcuno stava per essere condannato Mauriello ri non riesco nemmeno a capire ad immaginare perché un avvicinamento e tanto veloce in questo momento ma non abbiamo bisogno di ritornare sicuramente al passato e noi
Siamo invece in questo momento interessati a portare avanti un discorso diverso un centrodestra sicuramente non c'è dove sta nuovo nuovo tutti gli aspetti diverso noi abbiamo sicuramente siamo rimasti e ci siamo perché
Ci siamo posti a quel siamo sopravvissuti a quello tsunami lo abbiamo detto l'ha detto prima Angelino Alfano
Ma siamo riusciti anche a prendere le distanze da quel vecchio centrodestra il quale noi non ci troviamo più nel senso che se c'è la lega o c'è un partito vero di Fratelli d'Italia che ormai e di una destra che non è più moderata sicuramente un nuovo centrodestra non si può adeguare a quella destra le Pen mista e xenofoba e che porta avanti soprattutto la lega
Ebbene l'atteggiamento oggi identico quel cerchio magico c'era e c'è
E quindi oggi dobbiamo trovare una soluzione alternativa dobbiamo cercare di di creare una
Uno un nuovo polo d'attrazione una nuova forza popolare chiedo io per cercare di raggiungere tutti coloro i quali i moderati che non sono che non Enzo oggi non sono con noi che addirittura hanno fatto e hanno oltrepassato il guado per arrivare al PD e che noi non siamo riusciti a intercettare quindi a mio avviso è il arrivato il momento giunto il momento di metterci insieme ai nostri amici dell'UDC insieme a coloro i quali oggi sono i parlamentari di di scelte civica insieme a tanta gente che crede in noi credo nel nostro progetto crede in un nuovo polo moderato italiano e quindi voglio
Chiudere
Chiedendo alla partito di tenere in grande
Dobbiamo cercare di tenere in grande considerazione le la gente nei territori la base
E soprattutto questo partito e nel cd lettere c
Tre di secondo me abbia viso devono dimostrare lacci deve essere la chiarezza ma dobbiamo essere chiari chiari con gli stessi chiari con gli elettori dove stiamo
Sarà presentiamo e soprattutto se dobbiamo rimanere nuovo centrodestra dobbiamo chiaramente dire che non è quella destra che vogliamo e dobbiamo fare chiarezza sul futuro la di
Per me e dignità
Sicuramente noi possiamo rimanere in un centro destra in un nuovo centro destra ma dobbiamo rimanere con dignità non possiamo essere schiacciati dall'egemonia di quel partito
Che dal quale siamo usciti proprio per questo motivo siamo usciti e quindi abbiamo bisogno di fare chiarezza e quindi dalla
Dalla base da coloro i quali io rappresento nella mia regione ecco il messaggio che vi porto è
Oggi sicuramente non ne abbiamo parlato ma spero che Angelino ne parli anche a breve Azzi voterà per le Province per quel che rimane delle Province si voterà per le Regioni
Bene decidiamo cosa fare io mi adeguerò noi ci adegueremo però facciamolo con dignità se dobbiamo fare una scelta lo possiamo fare scelte dove in ogni Regione può decidiamo dove andare e ci aggreghiamo senza contare nulla facciamo una scelta condivisa
Facciamo una scelta a livello nazionale cerchiamo di contare a Liberazione nazionale per fare a quel punto una coalizione una scelta che sia programmatica che possa decidere a quel punto quanti Presidenti delle Province parliamoci chiaro possano toccare anche ai nostri vuol quanti Presidenti delle Regioni quanti candidati presidente le Regioni possono grande toccare anche a noi per fare una scelta in tutta Italia tanti a voi tanti a noi così si faceva una volta così è giusto fare altrimenti non conteremo nulla da nessuna parte quindi è questo che ci chiede l'base e questo lo dobbiamo fare subito perché si vota a subito per quanto riguarda le Province è già noi mettiamo in campo i Consigli regionali per le Regioni facciamo chiarezza con dignità lavoriamo per cercare di far crescere questo partito io sono con Totti che a brevissimo questa tra la forza popolare più importante del Paese noi crediamo in Angiolino Alfano crediamo Gaetano Quagliariello crediamo in le Presidente Schifani crediamo in tutti voi dateci dignità e non li accompagneremo accrescere grazie
Angelilli e si prepara di primi io e poi Taradash
è stato finora un bellissimo dibattito e quindi io ho preso molti appunti che sono spunti di ragionamento
E durante questa mattinata mi sono rifatta una domanda me la sono fatta tante volte
Rispetto alla scelta che abbiamo fatto che io ho fatto di aderire al nuovo centrodestra innanzitutto lo chiarisco ad un'estesa per l'ennesima volta
Non è mai stata una scommessa molti dicevano facciamo questa scommessa io mi sono rifiutata di considerarla una scommessa per me è sempre stata una scelta
E la domanda è ed è ritornata stamattina perché il dibattito serve per ragionare o mai dubitato di questa
C'è il tanto no io non ho mai dubitato di questa scelta tanto meno mi sono mai ventina di questa scelta ma diciamo il pentimento
Non fa parte poi proprio della mia indole del mio modo di essere
Quello che posso dire posso dare invece un'altra risposta ad un'altra domanda è stata difficile questa di scelta
Sì è stata molto difficile è stata molto dolorosa all'inizio per me è stata dolorosa è stata molto faticosa
Nei mesi successivi è stata dura però aggiungo altri due aggettivi è stata doverosa cioè io mi sono sentita
Di avere il dovere e l'obbligo morale di fare una scelta
Ed è stata però anche una scelta entusiasmante cioè io ho fatto una campagna elettorale per le europee
E posso dire che paradossalmente nella durezza di quella campagna elettorale perché poi abbiamo superato la soglia del quattro per cento ma ne eravamo abituati al quaranta per cento quindi scenari completamente diverso il becco e il quattro virgola quattro per cento che abbiamo portato a casa e Stato
Il frutto di una battaglia di entusiasmo di grande radicamento di grande fa divaghiamo macchine Gioia sapete proprio è stata io ne ho fatte tante di campagna elettorale ma la più bella della mia vita e non voglio essere diciamo retorica
Lo dico proprio
Compassione
Allora io ecco vi dico sinceramente l'ho detto anche in questi giorni a me non veniva più però di parlare di questa scelta fatta quasi un anno fa non mi va più perché io voglio guardare avanti
E penso che sia stata poi una scelta giusta quella casa com'era c'eravamo affezionati figuratevi io provengo da n ed ero affezionata n venivo dal Ministero affezionata al mese
Ma la politica un'altra cosa no c'è la scelta è una scelta di campo e l'orizzonte è la patria è la nazione sono gli interessi nazionali sono le persone i cittadini questo
è il nostro dovere la nostra missione allora quella casa che era pure è stata una bella casa era diventata una casa vecchia logora piena di ragnatele opinione personale alla dico è così
E allora chiedo magari ancora adesso si interroga perché parliamo parliamo siamo sempre sul territorio qualcuno magari mi dice ma forse saremmo rimasti fedeli a noi stessi
Se fossimo stati ancora lì da quella parte no io dico che saremmo semplicemente rimasti attaccati a vecchi schemi mentali magari anche a delle nostalgie Marotta che è chiusa che non torna più dobbiamo guardare avanti dubitiamo l'ha detto prima anche qualcun altro noi dobbiamo essere una forza
Popolari di cambiamento proprio forza popolare di cambiamento e quando noi abbiamo fatto questa scelta no quella n del
Della sigla del nostro partito non è che in seguivamo un nuovismo no un giovanilismo o altri ismi assoluta
Territori scie inutili noi volevamo veramente fare una grande scelta di campo e non volevamo tanto occhi
Cambiare partito
Cioè per me questo è la chiave di tutto non volevamo cambiare il partito noi allora come ora abbiamo fatto questa scelta perché vogliamo cambiare l'Italia vogliamo cambiare il mondo vogliamo cambiare tutto queste la scommessa no
Il partito a partire da una scatola è un mezzo è un veicolo no che lei è uno strumento ma è sempre la bandiera io dico sempre quella italiana quella è la prima unica che deve sventolare nel nostro cuore e allora
Guardare basta guardare indietro vi prego non parliamo più di quello che abbiamo fatto un anno fa dobbiamo guardare solo ed esclusivamente avanti
Due riflessioni Brady né voglio fare una su questo discorso della coalizione diciamo di questa lettera di Berlusconi la seconda sul partito
Allora io ho apprezzato molto la lettera di questa mattina l'ho vista ieri sera nella rassegna stampa apprezzano molto faccio due considerazioni la prima una domanda
Visto che si parla tutti sullo stesso piano il rispetta o altre parole analoghe
Todi lo sa gliel'hanno detto e consapevole perché ci insulta in una maniera rovinosa e dice cose proprio che sono insulti a livello personale di cui sinceramente io sono stanca cioè borse insulti basta
è critica e loro sono dovuti e ne siamo niente basta quindi questo deve essere chiaro il rispetto deve tornare ad essere il primo valore se noi vogliamo riavviare un è come dire le le premesse di una faticosa un faticoso percorso ma rispetto la prima cosa rispetto Angiolino l'ha detto un milione di persone ci hanno votato o di più non mi ricordo
Un milione e due rispetto grande lettera maiuscola
Seconda riflessione son contenta che Berlusconi oggi abbia fatto
Questa lettera e come ha detto anche Angeli e noi siamo contenti anche se con un po'di ritardo diciamocelo francamente io vi dico io mi sono appassionata alla causa di Angelino Alfano e lo considerato la battaglia del cambiamento e del rinnovamento quando I tempi ancora del PdL cominciamo a parlare di plenarie però a un certo punto se primaria non niente sì ne abbiamo parlato erano state decise e stabilite
Angelino comincio a dire ragazzini sa che questo quadro salpa insomma e allora non ci furono mobilitazioni io pensate o
Zaia andare insieme acqua un'altra decina di ragazzi sotto casa di Berlusconi a Palazzo Grazioli con una come dire con una cosa sono sulla bocca una specie di tappo un cerotto dove si diceva nessun passo indietro rispetto alle primarie
Quindi meno male che questo nuovo centrodestra finalmente maturo finalmente partecipato
Finalmente democratico finalmente avverto che vuole guardare a quanti SEA riscoprendo questi concetti rispetto condivisione primarie partecipazione democrazia interna
Sulla democrazia che interne congressi qualcuno deve ancora imparare dal nuovo centrodestra qualche lezione perché noi ne abbiamo fatto già uno di congresso abbiamo fatto un sacco anche di riunioni compresa questa dove diciamo altri non hanno ottenuto la stessa tabella
Di marcia
Altre due cose su questo però una coalizione non si basa soltanto sulla selezione della leadership ovvio leadership classe dirigente abbiamo parlato di primarie
Abbiamo le primarie un po'a tutti livelli sarebbero auspicabili a perché così si riapre il dibattito del merito devono andare avanti le persone che valgono che ci devono rappresentare al meglio questo basta
E i gruppi di potere all'interno dei partiti le mediazioni all'infinito
E e poi programmi programmi perché la gente vuole sentire quello che diceva anche Angelino prima la riforma fiscale la riforma della giustizia la riforma del lavoro la riforma della pubblica amministrazione cose concrete tangibili
Una nota personale io
Su questo però ecco sono intransigente si è sempre detto che noi siamo il partito che vuole riunite i moderati
Moderati sicuramente come dire da un punto di vista pur Tura Ale e da un punto di vista politico però io credo che in termini di valori noi non dobbiamo proprio essere moderati noi dobbiamo essere intransigenti le nostre battaglie
Non devono essere moderate e parlo almeno per me io mi riconosco nella seconda parte centro destra io rimango sempre da una parte sola quindi ok un discorso di diciamo di emergenza nazionale ma io sono una persona di centrodestra appuntò quindi i miei valori non sono negoziabili questo per me è importantissimo
Al di là di come si chiama il partito
Vado a chiudere perché sono forse di aver sforato i tempi i tempi allora sul partito
Abbiamo fatto cose straordinaria quindi è importante riconoscerlo perché non possiamo sempre guardare il bicchiere mezzo vuoto
Però sappiamo che dobbiamo fare parecchio ancora allora Angelino io ripartirei perché tutti ne hanno già nostalgici Jana
Da quel dicembre da quelle del sabato di dicembre dove c'era un entusiasmo alle stelle e ripartirei cioè nel senso gli dobbiamo dare nuove Energia nuovo carburante non nuova accelerazione a ad alta unità mi alcuni titoli meritocrazia il partito degli amministratori e i giovani la partecipazione congressi dico tutto in uno slogan caro ai nostri ragazzi di non c'è altezza senza basse
Non deve essere più uno slogan mai più uno slogan ma ci deve essere neanche più oppure eccezione su questo slogan e agli amministratori io li darai un compito speciale perché perché perché girando il territorio so che
Spesso quello che non si riesce a risolvere magari a Palazzo Madama a Palazzo Chigi in termini no di ricreare un nuovo centrodestra sui programmi sui valori sugli obiettivi del territorio spesso invece a livello
A me funziona io vi dice cito il primo che mi viene davanti un amministratore di di della Provincia di Roma Luigi Zito
Che ed è arrivato nel suo comune ad ottenere per il nuovo centrodestra Lugli e tutto il gruppo anche diciamo di un centrodestra più esteso il tredici virgola cinque per cento
Che vuol dire adesso io ho citato lui ma ce ne sono infiniti di questi casi vuol dire che dal basso possono venire fuori e spera mente esperimenti virtuosi chiudo dicendo però
Che mi sta bene tutto il discorso delle riforme anzi vi ho detto che noi dobbiamo essere riforme responsabilità rispetto coalizione parole splendide però ragazzini noi dobbiamo tornare ad emozionare
Perché non c'è un sogno che cioè diciamo non c'è un progetto se non c'è un sogno se non c'è un'emozione e che vi devo dire sapete quanto ho sofferto per quel simbolo che è avvenuto fuori durante la campagna elettorale ma perché ho sofferto
Qualcuno potrebbe dire sì perché tu sei di An pieni di An allora magari no no non è così io ho sofferto perché la gente che cosa ha percepito
Ha percepito questo ve lo dico io ma voi mi tutti mi dire mi direte sia giusto ha percepito allora
Nuovo centro destra insomma Ampa il timore di non arrivare al quattro per cento c'è la
L'UDC non ne parliamo neanche no allora si mettono insieme così alla fine arrivano questo quattro per cento allora
Ad una ad un una nazione no che c'ha tanti problemi che perché c'è anche tanta voglia di cambiare di fare gli possiamo dare come messaggio di svolta di emozione di rinnovamento questo messaggio e cioè
Che dobbiamo mettere insieme due partiti mezzi impiegati in modo tale che
Che grazie a Dio vai arriva a quattro cioè no
Noi dobbiamo dare dobbiamo trasmettere sogni progetti emozioni ci dobbiamo mettere più passione in questo partito quindi questa per me è una cosa fondamentale fondamentale e chiudo giuro
Dicendo allora
Io ovviamente sono attenta a quello che fanno i nostri Ministri nostri Sottosegretario ovviamente o anche delle critiche ci mancherebbe altro
Ma il problema e che noi non riusciamo a valorizzare il lavoro che viene fatto alla Camera al Senato e al Governo e in tutti i ministeri non lo valorizziamo proprio molte delle cose che avete detto voi oggi io non ne sapevo e e voglio dire leggo i giornali mi informo ma non è che esso lì tutti i giorni a guardarmi tutti i provvedimenti che vengono dati in Senato tra l'altro neanche semplicissimo capire bene a volte cosa si vota e cosa non si vota allora
A cosa serve il partito il partito non è una caserma non è che ci dobbiamo rinchiudere nella caserma e fare la lotta se letta mia la stellette ardua il caso di nonnismo da denunciare c'è niente di tutto coesa che ci dobbiamo fidare
E gli scarponi o Pavone già ARCI delle nostre divise noi dobbiamo utilizzare il partito per fare da cassa di risonanza di quello che avviene di quello che fanno i nostri esponenti e guardate che potremo fare tantissimo io penso solo a Roma e al Lazio scusate che poi arriviamo al mio bicchier d'acqua però il Lazio importante Roma la Capitale ebbene allora ne abbiamo un Sindaco che è un totale incompetente non c'entra niente la destra la sinistra la politica a livello è una persona incompetente che fa solo danni ebbene con la complicità della
Del presidente della Regione che è sempre del Pd e fatto loro decidono qualsiasi cosa fanno qualsiasi cosa e come dire riversa hanno tutta la responsabilità sul Governo allora basta basta noi dobbiamo avere una strategia via nonna demagogica non è che dobbiamo andare in giro ad urlare a dire questo e quello noi dobbiamo portare alternative
Ma dobbiamo dimostrare di essere un partito una forza un movimento sul territorio forte e ripeto dobbiamo valorizzare al cento per cento quello che viene fatto
Grazie
Il criterio poiché si prepara Taradash Verrengia
Grazie io sarò velocissimo perché su una processione faccio il sindaco quindi quattro tornato la pressione non scherzo
Non solo velocissimo solo lunghissimo così sarete costretti ad ascoltarmi ma
In realtà la professione cielo più tardi della mia città ma
Assemblea assemblea nazionale del partito che cosa vuol dire vuol dire mettere in campo le idee
Vuol dire confrontarsi questa mattina Angelino ne ha
Offerti a noi di riflessioni più d'una e tutte profonde e tutte importanti strategia del partito dove andiamo
Quali sono i temi del partito quali sono le alleanze che cosa fa il Governo allora permettetemi brevissime riflessioni che spero possano essere condivise ma soprattutto che possono trovare motivo di confronto all'interno del partito
Ha ragione abbiamo Paggioro di un partito che abbia più passione
Non può diventare un ulteriore elemento burocratico della partitocrazia italiana
Siamo qualcosa di diverso abbiamo scelto di essere diversi da chi si era appiattito nel tempo dobbiamo avere la forza di richiamare alla passione alla voglia e al coraggio dei progetti alla voglia al coraggio del sogno io credo che credo che Gaetano non intendesse negare l'importanza dei sogni quando lei ha parlato col suo passaggio
Ma i sogni che non diventano realtà li dobbiamo bandire ma i sogni che ci aiutano a immaginare progetti ambiziosi per me il Paese credo che debbano essere elemento più forte del nostro del nostro partito
E allora alcuni elementi da quale parte del campo stare io credo che non lo si debba più neppure dire
Siamo centrodestra siamo il centrodestra dobbiamo essere il motore del nuovo centrodestra inteso anche come coalizione che ambisce a governare il Paese a non condividere il Paese con altri come capita in questo momento siamo moderati proprio io
Non lo so che sono un moderato
Molti pensano che non lo sia
Ritengo di essere però un nuovo responsabile
Uno responsabile che di fronte i problemi non urla ma cerca una soluzione e che così come hanno fatto i nostri parlamentari nel mese di ottobre e novembre rispetto al fare clamore hanno scelto di mettere giù la testa e pedalare perché il Paese Nori
Ma lesse nella palude e allora se questo il carattere forte del nuovo centrodestra dobbiamo fare in modo che questo carattere diventi il carattere di tutto il partito il partito deve avere la forza non di litigare ma di avere la forza di aggregare di avere la forza di creare situazioni per le quali chi oggi non è con noi voglia venire con noi chi oggi pensa di poterne tornare alla casa del padre sa perché quella casa ormai è pericolante chi vuole invece immaginare un Paese che abbia una Marcia diverse che ce l'abbia dalla parte del centrodestra né in una situazione confusa né tanto meno il centrosinistra lei deve dare far se a questi dei a questi progetti agli uomini e alle donne che insieme ad Angelino hanno deciso di fondare il nuovo centrodestra e allora le alleanze
Le alleanze sono importanti assolutamente sì io ve lo dico senza alleanze non vincere le elezioni dell'anno prossimo non li vinciamo nemmeno a livello nazionale elezioni se non facciamo alleanze
Ma dobbiamo fossilizzarmi ci sul che cosa dobbiamo dire noi che cosa devono dire loro o su che cosa portiamo noi pretendiamo che gli altri abbiano per poter fare un'alleanza credo che sia questo il tema noi che cosa portiamo portiamo i valori
Portiamo la chiarezza portiamo la voglia di essere diversi dati fino ad oggi abbiamo sì avuto percorsi comuni ma non abbiamo condiviso fino alla fine pretendiamo che ci sia un modo diverso di fare politica che sia il merito che sia la con vuole che sia la partecipazione ma senza poi riempirci di parole e non agire di conseguenza allora caratterizziamo fortemente
Il nuovo centrodestra facciamo che illeciti sia chiarissimo dei propri principi dei propri valori nido per i propri progetti nei propri programmi
E poi offriamo agli altri compagni altre componenti del mondo del centrodestra quei valori dei principi dei progetti perché sia un loro a discutere secondo voi per sapere se voglio non voglio condividere con noi un progetto di paese
Pensare alla grande e fondamentale in questo momento perché altrimenti siamo schiacciati dal venditore di frigoriferi in Alaska cioè il Presidente del Co Silvio e i dati magari pensa al passato con una sorta di torti gollismo che non riesce a quali guardare il futuro e allora ecco che io credo
Anche
Rimanendo nel tempo che mi è
Assegnato cosa rarissima quasi in cinque minuti
Io credo che i progetti a cui Angelino ha fatto riferimento questa mattina sono fondamentali
Sì burocratizzare vuol dire dare speranza a chi in questo Paese vuole e può continuare ad investire dare la forza alle famiglie non mi aspettavo
In venti anni di Assemblea i congressi riunioni
Non mi aspettavo di sentire una cosa straordinaria che credo oggi Angelino abbia dichiarato all'assemblea del suo partito cioè questo partito si preoccupa
Di chi e meno fortunato non progettando chissà cosa ma mirando un Progetto che
Molti di noi io da sindaco lo vivo
Molte famiglie avvertono come il progetto della vita perché chi ha un figlio disabile e quel figlio non sa a chi lasciarlo vi assicuro vive il dramma due volte il dramma di chi soffre per quel figlio e il dramma ancora più grande di chi ha comunque esso di una sorta di connubio senza soluzione di continuità un'intera vita con quel proprio figlio e ai dramma di sapere che se il Luglio due agli occhi quel figlio non saprà che fine farà e allora quel tuo Progetto Angelino mi fa venire i brividi perché un partito che pensa alle persone per davvero partendo da quelle più deboli è un partito che merita non il rispetto ma media di esseri di essere citato pere una dignità e un umanesimo che la politica ha perso in questo Paese e ha perso
In molte parti del del nostro nel nostro mondo e allora sicuramente la famiglia la fiscalità pre famiglie la fiscalità per la facilità di assunzione per le imprese sono i temi nostri sui quali batterci ma non dimenticate che molti temi vengono anche ma avvertito i dalla popolazione parlo del livello locale la tassazione sulle case una cosa che continua ad infastidire i cittadini il fatto di aver gravato i Comuni di una serie di incombenze togliendo loro però tutta una serie di provvidenze che erano i trasferì ti statali oggi costringe la gente a vedere nei Comuni e quindi nel Governo qualcosa di negativo allora una cosa e la capacità di rappresentare il futuro una cosa è già stile il quotidiano che è quello che noi siamo chiamati a fare dobbiamo avere la grande capacità la grande ispirazione progettuale per guardare al domani ma non dobbiamo dimenticare di gestire in modo corretto buono in modo competente il quotidiano per non essere tacciati come incompetenti e incapaci ovvero come il Sindaco di Roma e allora
Tutto questo insieme no noi possiamo farlo lo possiamo fare e lo dobbiamo fare per il nostro futuro cioè per i nostri figli lo so e retorica la frase ma quanto e vera e chiudo
Altra altra frase di Angelino questa mattina siamo moderati siamo la voce dei moderati
Beh Angelino io sono sicuro che non siamo la voce dei moderati per ora in questa voce si riconosce solo un milione duecento mila persone secondo me la condividono molte di più persone di quelle che ci hanno votato
Sono convinto però che questa voce sarà seguitando Nuzzo se alzi ringrazia voce grazie
Scusate a mia firma da questo momento in poi sarò costretto dopo il quinto minuto togliere la parola perché abbiamo quindici iscritti a parlare non intendiamo far parlare tutti prima della nazione finale Angelino che prevista non più tardi delle sedici
Quindi
Mio direte ovviamente però io sarò costretto a essere più inflessibile grazie Marco Taradash
Alle ore quindici
Somme per tutto
Grazie
Ho apprezzato due cose questa mattina una l'intervento di Alfano su cui
O delle cose da dire vi dirò fra breve
L'altro devo dire anche l'intervento di Berlusconi sul giornale
Perché l'intervento di Berlusconi cambia completamente la prospettiva
Di una relazione fra
Il Forza Italia e gli altri movimenti che
Si richiamano al centrodestra perché dice una cosa precisa non si tratta più di sommare numeri si tratta di ripartire le
Dal Progetto politico ed è intorno al dialogo sul progetto politico che si potrà ricostituire un centro destra
Io credo che questo sia il punto su cui ha lavorato dall'inizio il nuovo centro destra non è stata una rottura
Sul berlusconismo se per berlusconismo intendiamo come noi intendiamo tutto ciò che è stato proposto di innovativo di liberale
Di culturalmente diverso rispetto a ciò che la Prima Repubblica aveva lasciato con le sue macerie
Il berlusconismo è stata una novità profonda
Nella cultura politica italiana ad un certo momento Berlusconi però si è dimenticato del berlusconismo
E ha avviato un'altra storia un'altra storia di sfiducia manifestava sfiducia si occupava di altro non governava il Paese quand'era al Governo non faceva opposizione quando era all'opposizione
Ha avuto l'idea
Giusta e seria di assumersi una responsabilità di Governo dopo le elezioni
Che portarono alla confusione che conosciamo dopodiché l'ha lasciata per strada oggi propone
Un discorso diverso e noi dobbiamo essere attenti a questo discorso diverso naturalmente con tutte le
Ovvie pregiudiziali che nascono
O da un posto il giudizio sul modo in cui noi centrodestra viene trattato e offeso sui giornali o dei dirigenti di Forza Italia però da qua che noi dobbiamo
Partire come riflessione per tenere insieme la speranza di avere un centrodestra vincente nel futuro
Perché l'alternativa che fino ad oggi e c'è stata proposta è quello
Perdere da soli o perdere con Forza Italia non è questo che gli elettori che non hanno più votato negli ultimi anni il PdL vogliono vogliono prospettiva vincente
E la prospettiva vincente si può costruire soltanto su proposte
Che siano nella chiave del berlusconismo e che quindi traducano il risultato quei problemi che per primo Berlusconi pose al Paese
E che li garantirlo il voto degli elettori della Prima Repubblica dei partiti cosiddetti moderati e riformisti ma anche degli elettori del vecchio partito comunista
Questo successe nel mille novecentonovantaquattro
E questo succede oggi all'inverso con Renzi
Perché Renzi è l'erede non di Berlusconi ma del berlusconismo di una parte del berlusconismo sì
è questo che
Renzi ripropone in termini di problemi con quella differenza che noi anche Berlusconi oggi sottolineiamo
E cioè che al centro delle politiche di centro destra nel nostro Paese c'è e ci deve essere
La persona l'individuo il cittadino di fronte a uno Stato che è vissuto come un solutore di
Problemi ma non come un'entità a cui si deve incrinare il cittadino
Allora
Noi dobbiamo essere più Berlusconi visti di Renzi non ci deve essere difficile dobbiamo essere più innovatori dobbiamo esser più riformatori dobbiamo e allora qui è il punto
Io vorrei mettere in discussione rispetto alle cose che ha detto al Franco
Noi
Abbiamo un problema di governo non nel senso che i nostri Ministri non sono bravi
Non nel senso che le riforme che vengono approvate sono anche le riforme del nuovo centrodestra penso solo la riforma costituzionale nella riforma Quagliariello
Sostanzialmente non quella della patto del Nazareno
Ma
è la presenza del nuovo centro destra in quanto partito essenziale per tenere in piedi questo Governo che non viene avvertita non viene avvertita i successi sono di Renzi
Le sconfitte vengono trasferite altrove mai problemi sono i nostri perché l'elettore di centrodestra
Vede nel nuovo centrodestra un rischia di vedere una stampella di Governo se invece non fa valere la sua presenza
Al Governo e guardate non è solo questione di comunicazione politica dei giornali che ci voglia un male
Il problema è di come si sta al Governo di come si fa valere il fatto che per essenziale per l'Italia e qui la scelta di fondo di allora
Avere un Governo è essenziale per l'Italia sconfiggere Grillo e ciò che Grillo rappresenta non ci si deve dimenticare che c'è Grillo che incombe sulla politica italiana
E il voto di che Baggio Rillo che non è soltanto antipolitica
Ma è anche la richiesta di una politica diversa finisco subito che dobbiamo essere noi anche a interpretare quindi apertura della politica un partito
Che non riproduca il vecchi modelli perdente di Forza Italia e del PdL ma sia in grado davvero di aprire un discorso al suo interno e che sia effettivo e ultima cosa
Io indico Alfano io indico amici del centro del nuovo centro destra quelli che secondo me sono i punti su cui noi dobbiamo essere differente ed essenziali che sono il fisco
è vero anche le famiglie ma il voto la richiesta di di miliardi di Euro dal mettere a carico del debito pubblico per le famiglie non funziona noi abbiamo di ridurlo bisogni riduzione del fisco per la piccola e media impresa di riduzione del costo del lavoro e di abolizione dell'articolo diciotto di diminuzione della spesa pubblica sostenendo la spending review
Di queste cose abbiamo bisogno e di riforma della giustizia il tema giustizia non può vederci deboli deve vederci forti e scusate
La scuola libera io lo voglio aggiungere perché è essenziale anche lo diceva Gaetano stamani ma essenziale anche lanciare una idea culturale forte
Lo Stato non è
Le non esaurisce in sé il pubblico il pubblico è fatto da tutti noi e la scuola pubblica deve essere qualche cosa che viene ripensata riaperta grazie
Grazie Marco
Crisci
Si tratta di questo per le ore sedici è previsto l'intervento di agire a fare in diretta Sky quindi non possiamo sforare
Io rinunzio al mio intervento e anche l'onorevole Barbara Saltamartini mi ha testé comunicato che anche lei pur non essendo portavoce del partito rinunzia l'intervento per garantire il rispetto dei tempi
Per cui mi appello a coloro i quali sono iscritti
Di contenere i loro interventi o subordinatamente al caso in cui dovessero
Decidere di che non sia l'intervento di farcelo sapere ma comunque ecco questa è la situazione vorrei conclude questa Presidenza nel rispetto dei tempi anche
Per consentire ad Angelino di poter parlare alle sedici diretta Sky e penso sia una cosa che stia a cuore a tutti al nostro partito
Verrà in già
Grazie Presidente Schifani ma
Cercherò di essere conteneva tempi anche volevo partire proprio proposi tempi d'Aula dal tema dell'Europa che ha interessato
La relazione su più punti la relazione che stamattina Angelino Alfano ha presentato a questa prima assemblea io innanzitutto porto anche il saluto della delegazione italiana al Congresso dei poteri locali o sono il vice Presidente
Del gruppo PPE
Gruppo più importante non solo né al Parlamento europeo ma anche
Nel Congresso dei poteri locali il tema che ha portato avanti ha ricordato Angelino Alfano penso che deve essere
Da noi considerato anche come un tema abbastanza positivo che vede l'Italia impegnata Rabat taglia solitaria quello il tema sull'immigrazione quindi io volevo dare atto alla politica che sta portando avanti il Ministero dell'interno
La una politica di intolleranza però nel rispetto della legalità e quindi e su questo che a volte abbiamo anche uno scontro culturale che una parte della sinistra
C'è bisogno di a accogliere così per stare anche in linea con quelle che sono e i nostri i dettami della Chiesa ci provengono dalla nostra dottrina cattolica dall'appello del Papa ma chi viene nel nostro Paese soprattutto deve rispettare la legalità è questo bisogna dare atto che un è un diciamo una politica davvero straordinarie che sta portando avanti e Ministero interno stante i tagli che non sono dovuti alla al mi ministero guidato da Angelino Alfano ma dalla da una politica di ristrettezze che
Va verso i tutti violare verso tutti i settori
Poiché visto che ho si parla
Anche di Europa volevo ecco ricordare
Anche alla riflessione sulla sul voto europea un voto robe che ci ha visti superare la soglia del quattro per cento certamente un dato positivo si poteva fare anche di più perché anche
Avevamo le potenzialità sul territorio eravamo tanti amministratori avevamo tanti deputati enti senatori ma abbiamo avuto tutti contro abbiamo avuto diciamo una stampa che non c'era
Non c'era dato lo spazio sufficiente abbiamo avuto anche una lotta all'interno del centrodestra che ha parlava di voto ultimo voto inutile però nonostante tutto
Abbiamo portato il nostro sforzo e volevo ricordare anche
Quello che proveniendo anche dalla Regione Calabria quello che di buono abbiamo fatto anche nella campagna elettorale in Calabria grazie alla presenza di Scopelliti col coordinamento dal senatore Gentile di tutti i deputati
Che abbiamo nel nostro deputato e senatore abbiamo portato la NCT al dodici per cento un dato davvero straordinario è un dato dove abbiamo dimostrato che
Nella realtà a volte ali abbiamo delle fondamenti abbiamo una positività certamente magari qualche altro esponente di partito ha fatto una corsa solitaria non ci siamo divisi
E poi alla fine è uscito fuori con un candidato che non era espressione del nuovo centro destra mera espressione
Di dell'UDC però su questo era un'alleanza che era utile per superare diciamo la soglia dal quattro per cento però ci saranno altri momenti in cui
Potremmo recuperare le forze le risorse
Della della lettorato le nel CDA in Calabria a proposito di alleanze si è parlato molto di vado verso la conclusione di alleanze
Nel e che del il Governo ma a mio avviso non si deve anche trascurare l'alleanza tra gli enti locali noi da qui a qualche mese abbiamo non un appuntamento con due gol grossi
Regioni dovrà vedere già abbiamo la Calabria e abbiamo l'Emilia Romagna anche in questo dobbiamo avere un quadro
Chiaro ecco rendere la nostra scelta politica e in più anche
Proiettando ci perdoni le quindici e proiettando c'è anche nell'elezione di secondo livello ne parlava qualcuno
Prima di me d'elezione di secondo livello che sembra che saranno non è più il ventotto settembre ma il dodici ottobre perché è stato proprio stanotte è stato
Votato un emendamento in Commissione che progressiva di quindici giorni per questo sistema
Complicato di voto di secondo livello però
De di questo io volevo anche ringraziare nuovamente Angelino Alfano
E Giuseppe Castiglione che ha guidato Lupi Unione Province che hanno con loro impegnano determinato che decreto di riordino Monti non cancellasse totalmente le Province grazie
Dobbiamo anche di questo per ultimo ecco mi così
Concludo brevemente vado per le vie brevi
Ricordo che
Ecco questo simbolo nostro simbolo nuovo centrodestra vorrei che questa di che fuoriesce dal quadrato diventasse tutto uno con la NC perché ma la
Diciamo la posizione netta che ha detto Angelino Alfano di stare al centrodestra ci rincuora e ci fa fare andare avanti a traghettare
Questo nel popolo moderato nel Partito popolare europeo grazie grazie a te
Amici vorrei correggermi innanzitutto ringraziare Sky perché siamo in diretta Sky già da un po'di tempo quindi non posso che
Nel ringraziare credo a nome vostro questa significative imporlo emittenti anche per la sensibilità e l'attenzione che ci sta
Dimostrando Magnolfi
Se c'è qualcuno da tra coloro i quali
Sono iscritti che intende non sarà ce lo faccia sapere saremo lietissimi di contenere i tempi Magnum
Grazie Presidente
è importante questa
Giornata perché finalmente si apre
Un dibattito vero
Che cosa diversa nel succedersi delle dichiarazioni pur molto autorevoli che abbiamo visto nelle settimane scorse un dibattito vero Franco di cui c'è bisogno
E chi opera
A livello locale nelle istituzioni locali
Può inserirsi io credo
In maniera costruttiva non tanto
Ripetendo in maniera meno autorevole le cose
Che i nostri l'idea di nostri dirigenti nazionali espongono ma portando qualche dirette esperienza dal territorio che in qualche caso può servire già anche ad abbozzare
Alcune risposte
Stamani Angelino Alfano poneva
Il tema della legge elettorale come una delle cartine di tornasole
Circa il modo in cui
Il PD e Forza Italia
Guardano a noi circa il modo in cui noi potremo atteggiarci nei loro confronti
Io vi porto qui
Come Capogruppo nella regione alla Regione Toscana
Un'esperienza di queste ore
Che temo sia già una risposta alla domanda che il nostro leader poneva
Perché in Toscana e a Firenze e quindi della città direi sì ma anche
Di Verdini
Che cosa quali sono le idee in tema di legge elettorale di questi due partiti e lo stiamo vedendo in queste ore
Si stanno muovendo con le scarpe
Chiodate
Stanno proponendo
Una legge elettorale
Con una soglia di sbarramento di coalizione al dieci per cento fatta esattamente contro di noi è una tenaglia che si stringe contro di noi
Si dice il PD vanta di aver introdotto le preferenze ma nello stesso tempo prevede addirittura un listino bloccato facoltativo per andare incontro ai desiderata di Forza Italia
Listino con tre nominativi i quali
Si badi bene l'ulteriore passaggio potranno essere candidati ciascuno di essi anche in Collegi circoscrizionali
Per cui
Si vanta di fronte alla gente la reintroduzione delle preferenze ma realtà sarà più che mai
La segreteria del partito voi dei partiti a scegliere tutti gli eletti
Ecco questa morsa tenaglia qualcosa ci deve dire anche al di là dello specifico tema sul quale noi ovviamente ci prepariamo a fare una grande battaglia
Ci deve dire intanto
Che di braccia veramente amichevoli nostri confronti nomi fare che se nelle riluttante
E il la la smania di qualcuno di correre un abbraccio facile nell'
Come diciamo di una
Di un mito della ricostruzione di un centro destra
Deve essere sottoposto ad attenta a un'attenta verifica l'atteggiamento di Forza Italia non è particolarmente amichevole
L'atteggiamento di Renzi in questo momento per quello che recepiamo noi
è quello di chi sta al Governo anche grazie al grande lavoro dei nostri ministri e grazie anche al voto determinante al Senato ma poi si dà da fare per soffocare ci davvero nella culla quello
E quanto stanno facendo in Toscana e temo sia soltanto l'anticamera di quello che potrà avvenire anche a livello nazionale così come
Non dimentichiamoci che il porcellum fu
Inventato in Toscana
Dagli stessi che oggi vi propongono una versione aggravate peggiorata di quel modello di legge elettorale
E allora
Io credo che noi veramente stringo perché i tempi sono quelli che sono
Noi abbiamo
Veramente la necessità di fare delle analisi approfondite senza legarci o magari senza dividerci intorno a schemi che rappresentano soprattutto
Il passato
Certo che esistono ancora certe categorie politiche ma valore interpretate
Perché se è vero Angelino che siamo stati colti da uno tsunami mentre passavamo dalla porta stretta è altrettanto indiscutibile che uno tsunami quando si verifica sconvolge
I territori sconvolge paesaggi e nel nostro caso ha sconvolto i paesaggi della politica quindi oggi dobbiamo veramente tornare a verificare che cosa significano certi
Punti di riferimento e lo possiamo fare io credo e concludo in trenta secondi essenzialmente con due cose
Con l'organizzazione che va fatta anche sul territorio perché altrimenti ci possiamo dire tutte le cose buone che vogliamo ma il partito nei territori non è ancora nato
E poi con l'abitudine a studiare ad approfondire i problemi
A a trasferire al soprattutto alle nuove generazioni l'idea che la politica è una cosa grande una cosa bella ma richiede impegno dedizione cultura crescita professionale
Soltanto così potremo costruire quel polo liberaldemocratico che si opponga I populismi di tutte le parti di cui certamente il nostro Paese ha bisogno
Grazie
Amici li comunico che siamo anche indiretta Corraini Russo ventiquattro emittente che ringraziamo naturalmente per questa attenzione Lassandro Colucci
Colombo
Io farò invece un intervento un po'di minoranza mi dovrete sopportare aberrante che ha già ascoltato in qualche modo Quagliarello quando gira per alle Province ed è arrivato a Milano
Io appartengo al Gruppo Consiliare in cui su quattro di prova di del PdL tre hanno del rito seguendo me io non al Noce protesta quello che dico io algerino è una cosa
Diverso
Perciò il primo che abbiamo sbagliato nome quindi
Fate unu tutti abbiamo dato uno ma non tanto perché non dobbiamo essere di centrodestra abbiamo sbagliato nome perché nessuno se l'appiccica quattro scritto potremmo essere anche di estrema destra ma continuare
A metterci
Questa questa specie di cappa logo che ci obbliga a una direzione quando la destra sta morendo quando Berlusconi ha finito
Purtroppo anzi siamo contenti che il suoi problemi giudiziari se non vedo perché è una cosa nobile sostenerlo ma il suo tragitto non dico terreno ma ciò trecento politico concluso finirà
Con il quindici per cento storico della destra e anche perché scusatemi se eravamo il centrodestra
E la destra sempre più estrema se n'è andata
Non capisco perché noi dobbiamo continuare a convogliare in in maniera
Addirittura scritta di andare là
Capite è una cosa siamo in un Governo questo poi con questo simbolo è quasi una contraddizione nel senso che siamo contro in un Governo di centro sinistra proprio adesso naturalmente doveva rompere l'anima questa roba
Perché il c'è il treno che parte un biglietto lì mi stanno comunicando che forse non escono cambia andrò a piedi a Milano allora il problema che dicevo è questo noi se eravamo centrodestra e la destra se n'è andata è evidente che noi siamo
Un'area più
Moderata anche se su questo terreno da dire di centro se l'altra parte di centro sinistra ma sta provocando nell'altro territorio evidente che quel centro più vicino a noi non vedo che cosa c'è di così sconvolgente sono al Governo con una parte che
Anche stesse finalità è quasi lo stesso elettorato quindi questa è una questione secondo me molto importante non vedo
Se siamo però partito partito nuovo dobbiamo avere anima grinta e capacità di essere nuovo non continuare a dire che andiamo dovrà va una volta che non ha senso
Non ha più senso anche perché andiamo verso una sconfitta cioè siamo nuovi carattere nuovo presenza nuova e devo essere un po'critico anche col Segretario non detto qualcuno è il più abile argomentato ore
E dal punto di vista dialettico ma
Di fronte alcune cose sia stato detto non compriamo perché manca l'incisività a volte pare più una smorfia di soldini
Rispetto all'elettorato che non un discorso congeniato cui no i l'elettore non riesce a comprendere la finalità quindi più incisività e picchiare il pugno per essere presenti ringraziamo le televisioni e per e o comunque i media presenti
Ma per Dio facciamoci pesare siamo al Governo almeno di essere visibili
Minacciando magari anche qualcosa quindi questo secondo me è una cosa importante della comunicazione qui Hilla
Per non togliere il punto agli altri io voglio dire sono ovviamente una centralinista signor vice viene da questa mia posizione il
Purtroppo poco vicini Pino abbiamo sciolto Partito Socialista nel vento che voi ricordate una cosa che mi ha fatto piangere il tornare in questi sedici in qualche maniera non voglio che nasca come quando era nato il sì un partitelle o senz'anima ma che nasca
E esca di qui un partito forte che abbia la possibilità di dire le cose ad un'altra ha difeso dalla famiglia a difesa anche di alcune cose ha di pesa perché che so il matrimonio tra atipico venga con alta voce senza paura di essere omofobia non siamo fuori risparmiamo tutti
Insomma un partito che avviene e parziale faccia percepire la dieta
Anche alla gente in maniera semplice e sintetica
Tornare e abbia un partito della sua massima dignità con la capacità di fare alleanze a trecentosessanta gradi quale farà dove vuole o partito vero garantire o così di avere l'anima di saper stare con con la gente anche la storia di moderati chiudo qui
è riduttiva
Questa storia che non sia il partito dei moderati quando il ceto medio massacrato quando viene proletari Zanato è una sul ritardo c'è un partito dei moderati del ceto medio anche delle persone che hanno difficoltà a portare avanti quella che era lavoro loro Stato sociale importante
Variamo di fare un partito che vada avanti fortemente con una forte caratterizzazione agrarie grazie grazie Colombo Bonsignore
Grazie
Devo confessare che sono molto soddisfatto
Ho sentito dei discorsi da Angelino da Gaetano da Fabrizio da altri
Che mi fanno dire
Noi oggi siamo il partito del fare abbiamo riempito i nostri discorsi di proposte concrete
E con questi discorsi concreti e dobbiamo riappropriarci di tanti voti di quei vuoti che non è vero sono andate a Renzi sono andata all'aria del non voto
Quindi
Sono andata all'aria del non voto perché è stata la reazione allo sconforto per non trovare risposta i propri problemi
La risposta più sconfortante alla crisi è stata e rifugiarsi nel non votare
Noi stiamo vivendo una grande crisi in una cornice mondiale
Di grandissima preoccupazione Angelino ha fatto bene a delineare in modo chiaro qual è lo scenario all'interno del quale si colloca l'Italia un
Terribile scenario di pericolo no e non ce ne rendiamo conto ma siamo circondate da bombe da missili da morti da ieri che cadono tutti intorno all'Italia
Ed è altrettanto vero
Che la grande battaglia che dobbiamo fare in Europa e per tante cose ma anche per una politica dell'Unione europea nel Mediterraneo
Pertanto i motivi anche per motivi di interesse
Io credo che la crisi ha tante origine ma soprattutto la crisi ha dimostrato come ha in modo autorevole scritto Amato che la grande illusione che avevamo di poter pagare i debiti
è crollata
Non siamo riusciti a mantenere il ritmo di infrazione previsto non siamo riusciti a mantenere la crescita previsti non siamo riusciti dal novantadue in poi
Ad avere la produttività necessarie una delle colpe che va attribuita a chi ha governato quindi Amparo Tanca nuove
Nelle varie veste che avevamo dal novantadue in poi e questa cosa qui quindi prima di tutto capire alla crisi e proporre le soluzioni Angelino dice con altre il fisco il lavoro la burocrazia
I mutui si stanno riprendendo non è vero Angelino inutile non si stanno riprendendo però c'è una cosa che il tu e gli amici al Governo dovete studiare
Il costo del denaro in Italia
è un costo da usura che non si giustifica rispetto al costo
Della raccolta
Perché i clienti soprattutto i clienti meno forte stanno pagando il costo della ristrutturazione del sistema bancario
E questo è
Una cosa che non va bene perché non riusciremo a risollevare l'economia perché abbiamo una tassa occulta sulle nostre attività
E poi mi avvio alla conclusione vogliamo fare cose in futuro del nostro Paese in coerenza con le linee europee dobbiamo fare il luogo della produzione dei manufatti
Come un autorevole economista ha detto un luogo felice per l'industria
Ma
Dobbiamo mettere in campo noi quel nostro partito una nuova visione della società italiana
Dite le
Una serie di cose che però hanno organizzato e diminuire il parametro della
Pubblica amministrazione
Nell'economia che significa meno tasse
Aumentare le attività per l'impresa e per i non provente che significa più opportunità più posto di lavoro quindi una grande ristrutturazione della Società italiana
Con una nuova missione da affidare alla comunità quella comunità che possiamo leggere negli scritti di
Adriano Olivetti ridando ruolo
Di evoluzione positiva per le persone
Riterremo un nuova entusiasmo
Vi daremo un sogno rimetteremmo in moto quell'ascensore verso l'alto
Per tutti noi e per i nostri figli che da molti anni funziona verso il basso complimenti per il discorso è che il collega hanno fatto prima grazie grazie grazie al perito rosso
Si prepari Grisolia
Di tante cose convincenti diretto Alfano questa mattina una mi ha colpito in particolare
Quando ho detto che il coraggio la responsabilità che ci hanno condotto fino al venticinque maggio nel due mila quattordici non potevano procedere per la nuova fase per una ragione anche ovvia che la possibile motivare un'emergenza per altre quattro anni
Ciò che noi dobbiamo vedere nella prospettiva di questi prossimi mesi prossimi anni è un'ordinarietà di un'alleanza ed avere il coraggio di farlo e di farlo anche motivandolo
I socialisti democristiani pur appartenendo famiglia alternative in Europa ed essendo esponenti anche di ribalta come lo fu assicura offrono grotte di queste famiglie alternative ebbero il coraggio di governare l'Italia per circa trent'anni
Lo fece lo so pronto l'inizio
Con la sinistra che era allora la parte minore la De e
Il Partito popolare che la parte maggiore perché miserabili con chiarezza i temi che ho l'affrontare i socialisti misero con chiarezza davanti a Democrazia Cristiana la nazionalizzazione dell'energia elettrica giusto o sbagliato che essa fosse le Regioni
E la programmazione economica ottennero ciascuno di quegli obiettivi poterlo giustificare coloro lettore che questo venga fatto insieme
Non è piaciuto e stamattina Angiolino quando hai detto con chiarezza che alcune cose diventeranno i nostri obiettivi da qui è prossimi mille giorni
L'abrogazione altri diciotto ne parlava anche tarare esprimo non c'è nessun imprenditore io conosco io vedo soltanto la la vicenda familiare di mia moglie dei suoi fratelli hanno una media impresa sparso su tutto il mondo ma non hanno mai impiegato nessuno per il gusto di licenziarlo dopo poco tempo
Se si deve licenziare qualcuno e se ce lo si deve rimborsare come fanno in Germania dove pure sindacato e dentro all'Amministrazione e perché ci possono essere talvolta dell'Amati e questo non è che scandalizzi sindacato dove viene praticato questa costa cosa
L'articolo diciotto altre cose per ha cenato giusto veda la preferenza
è una battaglia che potrà sembrare minoritaria nel nell'elettorato che ho visto dei sondaggi vengono dati che la maggior parte dei terreni vuole le preferenze
è bello pensare che non è altro che un oceano estratto come leader ti intesti questa battaglia e sia pronta una cosa già di non lo dico nei confronti
Di un nostro del nostro attuale alleato che anche il gelo all'alleanza
Matteo Renzi
C'è la percezione
Che nelle sue azione spesso la democrazia venga visto uno spreco
Abbiamo visto la vicenda e le Province
Si è tenuta la burocrazia di settanta mila persone e si sono eliminati consigliere comunale consigliere provinciale che nella mia provincia costano trenta euro al mese
Nel Senato ci tiene a ma la macchina del Senato e si tolgono però i senatori eletti
Ora
Dobbiamo evitare quello che ho sentito dire ironicamente dal mito l'altro giorno che sapeva che sarebbero dove sta l'Assemblea in cui diceva guarda rese sta mettendo su un moscerino ISMU senza per fortuna il fascismo
A far vedere che la democrazia ancora un valore forte perché è cresciuto in quell'esperienza come touche nato in quell'esperienza io e tanti altri che sono qui hanno vissuto un'esperienza come forte esitante per l'Italia democrazia è un fattore di rafforzamento del Paese non di indebolimento del Paese
E l'ultima cosa già accennato anche che
La nostra prospettiva per ricostruire una costituente popolare
Io credo che questo nome sia più adeguato a quello attuale per rappresentare chi siamo e si è anche più robusto nei numeri per affrontare il nostro competitor di sinistra e cercare di far valere le nostre ragioni
Perché è la cosa vera con cui voglio chiudere queste
Noi possiamo allearci con la sinistra o con la destra ma con la destra diamo più cose che ci distinguono e con la sinistra lede tutto bene questa mattina
è è evidente che non si può pensare
Di andare a braccetto con chi in Europa ritiene che l'Europa c'è un peso lo che ritiene che la voce un peso perché ritiene che sia colpa della Merkel ce la Regione Piemonte pagava doppi
Le ed opere ricreazione cioè kosher ragionare sulla Sicilia aveva ventiseimila forestale e chiara non possiamo dar colpa hanno stornato europee di cose che abbiamo noi sul Bobone per comincio comprovano in questi anni
Pertanto io mi auguro che questa nuova costituente popolare possesso allo strumento con cui pure propone di ridurre deduce parlato stamattina deve portare con un'ora alla ribalta nazionale grazie
Se
Numero
Grazie cercherò di stare chiaramente nei tempi e
Non ripeto e non ricarico quanto già è stato detto di positivo
In
Dagli amici che mi hanno preceduto e in parte in particolare dalla ampia relazione che Angelino ha tenuto e che
Ha toccato temi stringenti non solo dalla politica nazionale ma anche del contesto internazionale che destano ben più di una preoccupazione
Io voglio fare alcune considerazioni rispetto proprio a quello che Angelino ha detto e a quanto è accaduto nella giornata odierna dando anche una
Valutazione mia personale alla famosa lettera che oggi
Berlusconi ha scritto
Su il Giornale
Beh devo dire che dopo
Nesi di insulti e di improperi
Il fatto che sul giornale appaia quella lettera la ritengo anche un fatto in qualche modo di debolezza da parte di Berlusconi
Perché se fino a ieri eravamo dei traditori non vedo perché oggi debbono dobbiamo essere riabilitati
E allora se vogliamo fare davvero un passo in avanti bisogna dire bisogna fare quello che Fabrizio Cicchitto ha detto cioè mettere da parte
Questa parola posto che i traditori non sono qualche centinaia di migliaia di iscritti del nuovo centrodestra ma sarebbero in tal caso dieci milioni di elettori
Posto che nel due mila otto eravamo in termini elettorali non solo al trentasette per cento ma che ha un valore superiore
Vista l'affluenza al voto di del quaranta per cento di Renzi ma eravamo tredici milioni e seicento mila
E Forza Italia
Due mesi fa ne ha presi siano quattro milioni quindi
Però è un fatto politico la risponde fatto politico quello che oggi è accaduto
E se Angelino ha focalizzato sulla legge elettorale sull'atteggiamento rispetto alla legge elettorale
Il metro di misura dell'atteggiamento di Forza Italia e del suo leader rispetto alla possibilità di fare un salto in avanti perché qui nessuno vuole tornare a Forza Italia evidentemente qualcuno vorrebbe avere la capacità
E la voglia di andare oltre Forza Italia un centro destra moderna un centrodestra che possa competere sui temi
E ci tornerò su questa parola rispetto a una a un Renzi che arrembante e sul quale
Il giudizio io attenderei a darlo perché la campagna elettorale elemento Angelino che tu forse dimenticato sia svolta nei primi cento giorni nella luna di miele che tutti i Governi hanno rispetta la loro nascita i problemi
Pensi arriveranno io penso nel prossimo settembre ottobre e via dicendo
E allora il secondo tema che io pongo forse anche interessata mente ma ognuno di noi vuole bene a se stesso sono le elezioni regionali che sono un grande appuntamento perché metà del nostro territorio che nazionale sarà chiamato alle urne fra sei mesi
E quindi l'atteggiamento che
Di apertura
Che oggi ha fatto Berlusconi va misurato non solo rispetto alle tali come le sue possibili modifiche ma anche rispetto all'atteggiamento che ci sarà nella preparazione di quell'appuntamento posto che noi siamo come è stato ribadito oggi ha più volte non ci ritorno di centrodestra
E noi dovremmo prendere anche
Coscienza che diversi milioni molti milioni di cittadini saranno chiamati
Alle urne fra meno di sei mesi e se è vero come è vero che ne abbiamo passato con grande dignità e con grande sforzo grande impegno la porta stretta io penso
Che senza volere essere autocelebrativo molto merito è stato dato
è stato dovuto al nostro impegno sui territori posti che posto che ognuno di noi non per una volta ma per diverse volte ha rappresentato
A volte anche decine di migliaia di preferenze che ha portato in qualche modo indotte a quel quattro virgola quattro per cento
Che in un contesto come è stato ricordato molto complesso è stato un risultato
Apprezzabile quindi io Angelino ti invito
A misurare l'atteggiamento di Berlusconi non solo sull'italico ma anche su come prepareremo le elezioni regionali che saranno la seconda porta stretta che noi dovremmo attraversare
Che ci vedrà impegnati anche noi in prima persona ma che sarà un appuntamento nella quale misureremo la capacità
Di poter davvero sui temi rilanciare concludo sulla parola temi
Chiedo scusa Presidente se rubo un minuto non ho la mia preoccupazione alle ore sedici la luna ma guardava non Centillo io mi rivolgo a tutti coloro i quali io chiamerò parlare perché voglio far parlare tutti
Mi appello un po'al senso di responsabilità perché continuando così chiudo con non ce la facciamo prego prego con questa sollecitazione
Prima Angelino diceva lo scorso anno eravamo al ventotto ventinove per cento nei sondaggi prima dalla scissione e probabilmente c'eravamo perché eravamo scelto un tema
A torto o ragione ma un tema ce l'avevamo che era l'IMU e lo abbiamo cavalcato fino allo sfinimento dimostrando di credere nella necessità di difendere un popolo che è al vento della crisi oggi
Ecco secondo me non è la prima volta che ha detto lo sollecito Angelino dovremo trovare un tema simili IMU c'è un tema vicino alle esigenze alla tasca
Del ceto medio da difendere ed a portare avanti nella prossima finanziaria costi quel che costi perché noi sicuramente dovremo trovare un dialogo un rapporto certamente più dialettico più conflittuale con questo Benedetto Renzi grazie
Amici da questo momento cercherò di far contenere gli interventi in tre minuti non me ne vogliate allora Grisolia
Grazie Presidente io credo e dico subito che
La nascita del nuovo centro destra lo scorso anno è stata e questa sarà riconosciuto dalla storia una necessità
Italiani
Angelino Alfano coraggiosamente insieme al Presidente Schifani a tanti di noi
Hanno
Buttato il cuore oltre l'ostacolo
E in quell'epoca al di là delle divisioni Protti fosse via supporter e chi più ne ha più ne metta in quell'epoca era sbagliato e me ne sono convinto pure io che nel piccolo
Provenivo convintamente era Forza Italia prima
Nel PdL ho creduto ciecamente in quell'epoca era sbagliato
Far accadere al buio un Governo tra l'altro con la critica
Che noi non avremmo fatto gli interessi dell'Italia ma avremmo perseguito in quel caso anche negativamente per la stessa persona
Gli interessi del Presidente Berlusconi
Ciò detto
Ora però non dobbiamo attanaglia non dobbiamo arzigogolare sulle alchimie è vero cos'è la destra cos'è la sinistra ma per quanto mi riguarda la direzione Presa Lardi
Di destra che cos'è il programma
Noi siamo sempre per una riforma della giustizia che poi abbiamo il quattro per cento e dobbiamo fare un compromesso che però non può essere un compromesso di svendita supposizioni
Di chi ancora talebane di chi ancora e molto presente negli organigrammi e nel Parlamento e nel Senato all'interno delle forze di sinistra
è che cos'è e la riforma della burocrazia lo stiamo dicendo ma va praticata io con orgoglio Preside ho voluto prendere la parola ci siamo fatti quattrocento chilometri dalla Calabria
Perché sono contento che in Calabria abbiamo preso l'undici per cento nel mio piccolo nel comune dove il PD prende il cinquantacinque e ne abbiamo preso il ventidue e sapete da che cosa è frutto questo per un partito neonato frutto dal buon governo della regione Calabria
Non per spirito santo
E produttori da quattro anni di buongoverno di Regione Calabria
Di un Presidente giovane e tra l'altro in questo momento i Regione Calabria c'è un vulnus democratico e su questo inviterei ecco cosa vuol dire stare al Governo con pari dignità
Io leggo ogni giorno che in Calabria non si nomina per esempio il commissario alla sanità
Ebbene ce lo facciamo dettare da chi in Calabria ha prodotto un miliardo e cinquecento milioni di debiti tra chi in Calabria l'ultimo giorno prima di andare via l'attuale
Segretario regionale conosce queste cose assunto quattrocento non medici e infermieri portantini allora andai con pari dignità significa che domani nominiamo il commissario garante
Di un processo che ha prodotto in Calabria l'azzeramento del debito è l'azzeramento del deficit per questo ho preso la parola la direzione deve essere chiara la storia ci darà ragione e per favore chiudo parlare di Berlusconi pro e contro
Se non ha insegnato niente quello che ha fatto il Bersani alla sinistra vuol dire che se non abbiamo capito questo sbaglia avremmo tutto Berlusconi consegniamo alla storia ma la linea il programma e quello storico quello di centrodestra grazie grazie a te
Colautti
Poi si
Prepari Chirilli
Grazie ma innanzitutto sono felice di essere un po'sereno e senza track perché francamente
Dopo la sentenza di Berlusconi a cui abbiamo tributato un giusto applauso mi sembrava di vivere un psicodramma
E sembrava che la nostra sessione la nostra scelta fosse quasi terminata dalla sua situazione giudiziaria perché improvvisamente no sa e quindi quel traditore quei traditori che ci siamo portati addosso ricordo anche nelle europee
Perché quel quattro punto quattro che anche in Friuli Venezia Giulia abbiamo preso lo abbiamo tirato quei denti popolare e con la rete nostra
Perché quella con la stessa portata dopo addosso quindi quando dopo il punto quattro è un risultato importante
Abbiamo vissuto un circo rametto vado a Roma perché voglio capire sì dove siamo finiti se materiali non solo per questo dal Governo ma perché quella forse tali non ci apparteneva
Punto ho capito che quindi stiamo dove a rompersi l'osso del collo dove ci sono le riforme dove noi e penso che anche oggi sia un oste caro Presidente Segretario
Di un partito che sarà ancora più grave non solo perché faremo Leanza livello di gruppi parlamentari ARPA che saremo capaci ulteriormente di aggregare perché stiamo laddove ce lo chiede cittadini cioè rischiano di rompersi l'osso del collo sulle riforme
E questo senso ringrazio il partito qui oggi non si è parlato le Regioni sono dannata e lo sappiamo quelle speciali ancora un po'di più siamo nel girone dantesco
Perché la Severino si applica solo le Regioni nelle sentenze di primo appello perché né di nei nei lavori che state facendo sembra addirittura
Che si sia il taglio dei fondi ai Gruppi e al personale pare che ci sia una linea mento in Costituzione
Dei
Dei nostri brand edita al Sindaco capoluogo della città
Della Regione quindi vi abitativa potremmo anche prendere mila euro al mese i vitalizi cioè siamo tagliati somma ragioni sono il male però in una contraddizione
Che il Senato che avremo sarà basato fortemente sulle regioni e quindi io credo che questa cosa vada chiarita e noi voi avete fatto una cosa importante inserito in costruzione i costi Standa
Qui oggi non è stato detto ma questa è
Una grande rivoluzione
Per cui se noi vogliamo ripartire e e
Finire il periodo di scontrini sempre semplifico che non vanno dimenticate sia chiaro possiamo ripartire e il Senato quindi un sesto e regioni perché con inserendo intende CdA ha fatto questa battaglia
Di inserirlo siamo ed avere lanciare un regionalismo responsabile responsabile che può essere finalmente quindi anche un partito come il nostro che in esso si è visto ecco un futuro io credo corretto che superi questa fase negativa quindi mi sembrava giusto ricordare ad Alfano e Sacconi mi pare anche
Che questa battaglia è fondamentale per dare anche dignità alle Regioni grazie
Grazie Chirilli
Grazie
Grazie Presidente io intervengo perché
Sento la necessità
Di esprime
La difficoltà che la periferia sta vivendo caro Angelino nelle nell'esprimere il massimo di quello che potrebbe fare in termini di consenso
Parlo della Puglia ma credo che lo stesso discorso valga per le altre Regioni abbiamo ottenuto unirsi un lusinghiero risultato elettorale
Chi è sicuramente
Sarebbe stato più tondo abbiamo avuto un sette per cento e tuttavia sarebbe stato sicuramente maggiore se soltanto
Quelle quel voto d'opinione al quale accennavi tu si fosse tradotto Immit consenso in consenso vero
E quindi la necessità
Di questa visibilità di questa identità nazionale
Che il partito deve ritrovare anche tonno provvedimenti con non disegni di legge che che mi destino all'attenzione del nel dell'opinione pubblica per esempio ho letto attentamente plaudo Ali Alli a chi l'ha redatto la nell'hard la riforma sulla fiscalità
Perché stabilisce un tetto massimo chiama a contribuire il cittadino che conta è a condizioni economiche più vantaggiose
Insomma dimostra che il welfare l'Italia deve essere assolutamente riscritto
E quindi il partito in periferia e necessario che senta la presenza del Governo perché e si accinga i trans missione verso la periferia questa attività che e il Lentini a livello centrale si esista concretizzando
Ma tutto questo deve anche traguardare il prossimo appuntamento delle elezioni regionale qui mi rivolgo alla coordinatore nazionale che sono quanto sarà seguendo anche a livello Puglia s le le vicende insomma noi abbiamo bisogno che le primarie caro Presidente Schifani non siano a a corrente alternata
Le primarie e ci sono al leader e leader del day di Forza Italia che non le accettano quando temono di perderle per esempio nelle grandi città
E le chiedono a viva voce quando invece sono convinti di poterle vincere a livello regionale ecco se questi deve accadere io ed il ritengo che è indispensabile sia una piattaforma di un accordo che preveda già da subito una pari dignità nelle alleanze eventualmente ci fossero con il centrodestra chiudo qui grazie
Grazie a te carissima utili allora do la parola a Maria Grazia Salaris che vorrei presentare è stata nostra candidata per l'elezione del Comune di Alghero è andata al ballottaggio con il nostro simbolo quindi un particolare ringraziamento
Allora buon pomeriggio a tutti e grazie per questa opportunità che mi viene data
Io voglio rappresentare al partito che ho sposato poco tempo fa l'esperienza che mi ha portato alla candidatura a Sindaco
Il centrodestra può essere riunito perché
Noi ad Alghero abbiamo affrontato un'esperienza straordinaria mettendo insieme il simbolo del nuovo centro destra
Forza Italia Fratelli d'Italia il Partito Sardo d'Azione che il partito storico insomma della nostra terra
E siamo riusciti ad andare al ballottaggio
Un'esperienza sicuramente forte un'esperienza che ci ha visto quasi sfiorare la vittoria questo per dire che anche se questo simbolo e neonato quando viene albergato da persone che sono competenti e capaci
è evidente che si può raggiungere un importante risultato non abbiamo avuto bisogno delle primarie abbiamo fatto valere la nostra forza sul territorio nei ad Alghero abbiamo raggiunto come NCT il cinque virgola quattro per cento
è
Oggi vi posso garantire che il centrodestra grezze non sarebbe esistito se non ci fossimo stati noi a guidarlo
Quindi io ho ringrazio innanzitutto Presidente Alfano vorrei solo soffermarmi un attimo per dirvi una cosa
Noi abbiamo bisogno di voi sui territori cioè non possiamo fare politica
Se non abbiamo il contatto diretto con un partito che oggi
Vive consentitemi di dirlo un momento di contraddizione e la contraddizione datato il fatto che governiamo comunque col Partito Democratico e quindi i risultati che portiamo a casa dobbiamo riuscire a investirli immediatamente subito dopo sul territorio
E a spenderli sui territori in modo tale da far crescere
La base che ci sostiene questo è il collegamento che serve quindi ben venga onorevole Quagliariello un partito aperto che non si dimentichi mai di consultare
Soprattutto gli eletti sui territori
Che a loro volta fungono da trait d'union forte con la base
Per me i presupposti di crescita ci sono tutti però bisogna dare un taglio a assolutamente chiaro su quella che deve essere la nostra strada futura perché l'elettorato e già disincantato già dista affezionato rispetto alla politica necessita di un segnale di strada certa
Cioè quella che definiremo e percorreremo insieme da qui alle prossime politiche grazie
Grazie Maria Grazia complimenti
C'era Alessandro Colucci che
Ma
Essendo assente navale esso di penalizziamo diamo tre minuti Alessandro
Mai metto dentro
Ma e realtà caro Presidente Schifani
Visto che queste sono veramente occasione in cui riusciamo a stare insieme nostre missioni lombarde di tutte le altre regioni il motivo per cui non sono intervenuto subito e me ne scuso anche delle diverse chiamate perché
Veramente bello condividere
Il momento anche elettorale come quello che c'è stato oggi dell'Assemblea nazionale e devo dire che in pochi mesi dalla nascita in questo partito io ho avuto occasioni di confronto in intervento molto più numerose
Che in un decennio di impegno nel partito da dove arriviamo e credo che
Questo
Sia uno di quegli aspetti che tutti noi comprendiamo respiriamo ebbe il grande valore
Del nuovo centrodestra
E proprio per questo io ho consegnato
Il documento che Lombardi abbiamo fatto per un'Assemblea regionale del sette luglio l'ho data adesso ad Angelino in quell'occasione abbiamo avuto la presenza di Gaetano Quagliarello di Maurizio Lupi e quel documento nasce da una riflessione
Sul partito e sui contenuti che come nuovo centrodestra delle idee che abbiamo suggerito che avevamo messo a disposizione dell'assemblea nazionale
Che come nuovo centrodestra dalla Lombardia abbiamo voluto formulare
E
Devo aggiungere un altro elemento rispetto al momento di confronto all'ascolto
Nell'intervento di Angelino Alfano io ho ritrovato
Tanti passaggi che riprendono le parti del documento che o perché è stato letto e e sul sito e ne sono certo che è successo ma anche perché nelle riunioni che abbiamo fatto a Roma siamo stati ascoltati
Siamo stati
Con attenzione presi in considerazione rispetto alle valutazioni che abbiamo fatto sulle elezioni europee sull'azione amministrativa e vi posso dire che da questo punto di vista io credo che il nuovo centro destra
Da grande fiducia tutti noi ed è un grande miracolo perché poter dire la propria idea essere ascoltati e vedere che nel partito la linea che si assume è quella che viene recepita al territorio io lo credo un grande significato
E
Questo però è incoraggiante perché mi sembra evidente l'ha detto Angelino nel suo intervento l'ha ripetuto anche Gaetano Quagliariello la grande forza nelle ultime elezioni è stato il voto organizzato
C'è stato un porta a porta una presenza capillare sul territorio straordinaria
Che io credo e questo lo riportiamo nel documento consegnato Angelino deve essere rafforzata da un voto d'opinione sul quale ho sentito che
Si sta lavorando molto anche ragione di un'assenza che spesso abbiamo rispetto in media rispetto ai giornali
Però dobbiamo anche ricostruire una posizione politica
E questo lo dobbiamo fare anche in ragione delle numerose notizie che leggiamo oggi e che abbiamo letto i giorni scorsi sui giornali
Cioè io credo che l'idea di centro destra di centro sinistra oggi sia solo
Nella testa di alcuni ma non dell'elettorato italiano
Noi dobbiamo ricostruirlo il centrodestra su quei contenuti su quegli impegni programmatici sui quali possiamo ritrovarci veramente insieme
Perché non pensiamo non possiamo fare alleanze per pensare di vincere e poi ritrovarci in un'incapacità di governo perché abbiamo idee diverse nel momento in cui abbiamo governare
Io devo dire che ho apprezzato molto
Alcune interviste recentemente sia di Gaetano chiede Angelino perché su questo visto che c'è grande attenzione allora abbiamo bisogno proprio per questo lavoro di territorio per questa presenza
Di amministratori forti
Di luoghi dove poter condividere la riflessione anche sui contenuti
Oggi partiamo con la nostra Assemblea nazionale costruendo un altro pezzo importante organizzativo del nostro partito ma credo compenso che dobbiamo ancora aggiungere in questo lavoro che in sette mesi è stato intenso
E ha dato grandi risultati dobbiamo avere dei luoghi dei dipartimenti dei momenti in cui a livello nazionale troviamo sintonia fra i nostri uomini al Governo i nostri uomini che
Amministrano sul territorio che sono in opposizione sul territorio perché dobbiamo dire tutti la stessa identica cosa e sulla presenza sul territorio
Sono pienamente convinto che coi grandi sforzi che stanno facendo i nostri dirigenti nostri ministri lo dobbiamo ancora di più avere una presenza territoriale importante perché a vere figure così autorevole al Governo però voi
Ha un grandissimo significato e dobbiamo dimostrare di poter incidere sulle scelte che a livello governativo si fanno allora io credo che partendo dall'idea del centrodestra ed è questo che è stata la riflessione centrale che abbiamo fatto e Lombardia dalla necessità di ricostruire una relazione nel centrodestra con i partiti che si posso richiamare
Ai nostri valori però dobbiamo anche essere consapevoli che in certi casi
Con alcune persone di questa area politica non possiamo più costruire qualcosa in alcuni alberi in alcuni momenti non lo possiamo fare in certi casi per il contenuto del programma e in certi casi per personalismi che dimostrano queste persone perché molte volte
Alcuni del centrodestra sono quelli che vogliono la nostra
Disintegrazione che vogliono cancellarci allontanarci allora io chiedo ad Angelino che al nostro Presidente a Gaetano Quagliarello tutti i nostri
Dirigenti di fare una profonda riflessione nel momento in cui faremo i più grandi sforzi importanti per uscire in ogni occasione elettorale ci saranno le regionali ci saranno le amministrative quando capiremo che non ci sono le condizioni
In alcune situazioni purtroppo si verificherà di fare un'alleanza di centrodestra
Come dovremo muoverci io credo che una strada cioè Lombardia ce lo siamo detti se ci sono le condizioni per governare
E per influenzare con
Le idee del nuovo centrodestra il governo delle città delle Regione delle amministrazioni è giusto dare questa chance alla nostra classe dirigente
E cercare di costruire i rapporti le le relazioni e l'alleanza intorno ai programmi perché questo credo che sia quello
Che dobbiamo agli amici che sul territorio si spendono esibiranno un gran da fare e
Ultimo passaggio per noi importantissima la fase non solo delle primarie già è stato molto detto e non spendo nient'altro più ma i congressi
Da settembre fondamentale iniziare l'elezione dalla nostra classe dirigente dal basso nelle città nelle Province e nelle regioni perché così come è venuta a livello nazionale ha dato molto entusiasmo a livello locale noi dobbiamo fare quello che non c'è mai capitato nel passato votare i nostri dirigenti e creare una classe autorevole
E capace di riuscire a condurre battaglie importanti sono certo che dopo un risultato miracoloso delle europee perché con le condizioni che ha raccontato un giallina Gaetano
è stato un miracolo prendere il quattro virgola quanto per cento se continueremo su questa strada del confronto e del costruire
Insieme le prospettive nostro partito noi veramente potremmo raccogliere grandissimi risultati grazie all'assumerci insieme responsabilità ma soprattutto grazie al fatto che faremo scelte insieme grazie e buon lavoro a tutti
Grazie alle
Allora amici innanzitutto
Sono o felice di aver potuto consentire grazie anche alla vostra disponibilità e presenza ma anche alla vostra iniziativa di aver fatto parlare tutti coloro i quali avevano chiesto di intervenire
Questo dedotta la nostra identità l'ho detto Angelino quando abbiamo realizzato questa avventura questa veste del partito del dialogo il dialogo che frutto di una crescita politica ad una maturità politica diversa rispetto al passato
Si discute e si parla si saltano anche le pause pranzo come abbiamo fatto oggi ma questo credo che abbia costituito un momento di crescita ulteriore e di solidarietà intorno al nostro progetto in un appuntamento così delicato come quello odierno
Ora vorrei leggervi prima di dare la parola definitiva Maurizio Sacconi Nunzia De Girolamo Beatrice Lorenzin Maurizio Lupi e poi consentire quindi amori ad Angelino di parlare in diretta Sky alle ore sedici
Vorrei darvi lettura della proclamazione degli eletti alla Direzione nazionale i sessanta eletti che si aggiungono I quali anzi si aggiungono naturalmente i i membri di diritto dei quali abbiamo fatto cenno stamattina
Allora il gene Abruzzo Umberto di primi o Guerino testa Basilicata Gerardo Brusco Calabria Giovanna Cusumano Pasqualino Ruberto Giampaolo Chiappetta Eugenio canino
Campania Pietro Foglia Luigi Barone Eduardo Giordano Pietro Diodato Ugo De Flavis seguito milanese Severino Nappi
Emilia Romagna Alessio Grillini Filippo Berselli Friuli-Venezia Giulia
Paride che
Cargnelutti
Lazio Lorenzo Lorenzini Pietro Di Paolantonio Pino Cangemi Michelangelo Chini Ricotti ero Stefano De Lillo
Liguria Tiziano da Nicola Lombardia Daniele Colombo Luca Del Gobbo Angelo Capelli Mauro Piazza Marzio Ferrario Raffaele Cattaneo Mauro Parolini ma Mariele Benzi Carlo Malvezzi
Marche Francesco Massi Molise Maria Laura cancellare io Piemonte Giampiero Leo Sebastiano Gallina Roberto Rosso Daniele Cantore Puglia domi Lanzellotta
Andrea Caroppo già Nicola De Leonardis Antonio Camporeale Sardegna Gian Franco Picciau
Sicilia anti onore Asaro Antonio Germana vinceva Vincenzo vinciullo Vincenzo Fontana Piero Alongi Giancarlo Granata Giovanni Lo Sciuto
Toscana Alberto Magnolfi Marco Taradash Trentino Alto Adige Maurizio Rovatti Umbria Franco Asciutti Valle d'Aosta Deborah Todaro
Veneto sarà dal bosco Ruggiero Ponzo Camillo dei pellegrini Iginio ben viene bene un applauso di buon lavoro che è l'occasione
Bene
Adesso mi tocca l'ingrato compito di dire a a quattro carissimi amici di fare in modo originale consentire ai genitori parlare diretta alle sedici mi affido al vostro senso di responsabilità Maurizio Sacconi prego ci sono trenta minuti per quattro persone
Sono davvero rispettoso del tempo breve che
Opportunamente ci dai
Dicendo che
Penso
Che infatti
Si incaricherà hanno
Di
Indicarci la strada
Nelle prossime settimane nei prossimi mesi
Accadranno cose che nel bene o nel male segneranno il futuro di questa nazione e quindi implicitamente segneranno
Il futuro del movimento politico che più vuole identificarsi con una nazione
Si parla molto e da tempo di un partito della Nazione per una serie di caratteristiche
Che appartengono al nostro vissuto le nostre scelte recenti
Noi avremmo tutti i titoli per qualificarci come coloro che ambiscono a costruire il partito della Nazione
Perché
Proprio
Grazie a noi
Grazie all'atto coraggioso che abbiamo compiuto allora
In quel novembre oggi noi stiamo ridisegnando le forme istituzionali della nostra nazione affinché
Essa si possa ricongiungere al suo stato
E quindi i primi patti che determineranno la convergenza o meno tra forze politiche saranno come ha detto questa mattina Angelino quelli relativi
Al percorso di riforma costituzionale
Nelle prossime settimane
Prevarrà
Nel comportamento parlamentare anche e soprattutto lampo ove questo si esprimerà nel segreto dell'urna e ve lo sottolineo molto
La propensione tattica a preferire il voto anticipato
Anche a prezzo di un trauma istituzionale
O prevarrà la responsabilità anche nel voto segreto di concorrere a riformare la nostra Carta costituzionale in funzione di quella democrazia governante che attendiamo da circa trent'anni
Io penso che questo sarà questa sarà un'occasione importante per capire se Forza Italia avrà un comportamento coerente rispetto alle dichiarazioni che fa
Se cioè anche nel segreto dell'urna essa sarà coerente
Con la volontà di partecipare o meno del processo riformatore
La seconda considerazione che faccio per quanto riguarda i comportamenti
Non si riferisce soltanto alle pur fondamentali riforme economiche ma riguardo un aspetto che per la destra
Per qualunque destra nel mondo è vitale
Ed è il suo ancoraggio alla tradizione non conosco destra nel mondo che non abbia una cifra prevalente
Che la collega alla tradizione nazionale in questo insisto noi davvero si costruttori del Partito della Nazione
E possibile è cosa assai qua esiste una destra che non sia tradizionalista
E che non tragga dalla tradizione dal cuore antico dalla tradizione la forza per costruire il futuro che non abbia all'ansia
Dire vi è rendere effettivi nel mondo che cambia i valori di sempre quelli consegnati ICI dall'esperienza insistita dell'uomo e quindi dai nostri padri
Voi conoscete una forza liberale popolare che non abbia questa caratteristica quantomeno come cifra dominante prevalente
Io penso che quale quale questo è il terreno caro non se lo dico anche a te con molta amicizia perché sai ci lega anche nel
Rispetto del lavoro quotidiano
Può esistere una destra che non sappia riconoscere in ogni suo comportamento il valore della vita e il valore della famiglia nato allora lei
E lo dico da chi come me
Ha fatto
Lo dico da chi come me ha fatto un percorso che lo fa essere al di là del rapporto che può avere con la fede laicismo nella funzione pubblica
Ma non ho commisi sdegno all'idea che occorra la fede per riconoscere il tratto disumano che c'è dell'affitto di un utero di una povera donna
Quella
Di una povera donna di un Paese del terzo mondo
Allora quando io vedo la degenerazione ma non dico laicista che sarebbe già un complimento relativista
Cioè la rinuncia all'identità la subalternità alla sinistra che è essa anzi naturaliter tendenzialmente relativista
Quando vedo ciò quando vedo ciò mi chiedo è questa la cifra dell'unità
Ricostruire quindi un'offerta politica liberal popolare significa verificarne la possibilità nei comportamenti concludenti
In quei comportamenti in quei fatti che fanno stare insieme o fanno dividere
In tutto ciò che tour piano delle riforme istituzionali sul piano delle riforme economiche e sociali sul piano
Delladio della conferma dei princìpi di una nazione senza i quali essa si disgrega inesorabilmente
Determinano convergenze e divergenze
Perché sono fatti duri e veri con i quali non si scherza e rispetto i quali non c'è politica politicante politica alta che tenga
Il tempo che viviamo è un tornante della storia e guai se noi affrontiamo il tornante della storia come si trattasse di una curva a breve
Noi affrontiamo un salto
Della storia dell'uomo e noi che abbiamo messo l'uomo al centro di ogni cosa noi che vogliamo un nuovo umanesimo politico noi sull'uomo misuriamo a ogni nostro comportamento lo faremo nelle nostre strade e nelle prossime settimane
Dopo avremo nei prossimi quindici giorni con determinazione presenti dal primo all'ultimo
Presenti perché sia chiaro chi viene meno al patto chi viene meno alla parola data
Chi ha la lingua biforcuta lo saremo perché la maggioranza possa essere autosufficiente si veda fino in fondo chi converge liberamente responsabilmente perché insisto saranno i fatti a indicarci la strada
Grazie a Maurizio Sacconi Nunzia De Girolamo
C'era una nota trasmissione quand'ero piccola che si chiamava il Maurizio Costanzo Show
E ogni volta questa trasmissione terminava sempre con la stessa frase cosa c'è dietro l'angolo
Beh caro Angelino venendo qui questa frase nella mia testa rimbomba ava ed ero preoccupata che confesso oggi ho ascoltato serenamente con attenzione
E mi sono rincuorato e quindi sono salita con questo su questo palco con una nuova consapevolezza riscrivendo completamente il mio intervento perché
In questi giorni di dibattito di luglio un po'particolare
Qualche dubbio mi era venuto e forse anche chi ci ascolta
Invece oggi tu ci ha ridato la linea noi ci chiamiamo nuovo centrodestra facciamo l'Assemblea del nuovo centrodestra e restiamo nel centrodestra ecco il dubbio che mi era venuto che mi ha spinto come sempre a dire quello che penso alla luce del sole
E senza ipocrisia perché insieme ed amici ASP in faccia non alle spalle il dubbio che mi era venuto che qualcuno stesse facendo un'operazione di trasformazione genetica
Ebbene io da Ministro all'agricoltura mi sono schierato a contro gli OGM natura figuriamoci in quelli verso quelli in politica
E quindi io ho chiesto semplicemente alla luce del sole in un'intervista non di occuparci
Detto autonomi
Ho
Della leadership dei prossimi vent'anni io ho chiesto una cosa alternativa io ho chiesto di costruire una coalizione che duri per i prossimi vent'anni
Una coalizione che ridia alla nostra gente la gente che c'è qui la gente che c'è sui territori una linea un sogno una prospettiva qualcosa che obiettivamente rappresenti una novità rispetta Renzi arredi sisma e al centrosinistra
Noi non ci siamo separati da Forza Italia perché avevamo idee diverse non avevamo programmi diversi non avevamo una concezione della giustizia differente
Non ci siamo separati da Forza Italia perché noi voleva stabilivamo stare al Governo e forse tale voleva stare all'opposizione
Ecco ma questo dato
Non significa
Però tutto il dibattito a cui io poi ho assistito
Perché questa scelta ha significato salire su una nave che si chiama Italia solo per portare quella nave in un porto sicuro ma quel tempo e quella durata di percorso non sarà all'infinito
è un tempo determinato in tempo straordinario una coalizione straordinaria e quando quel tempo sarà finito
Noi dobbiamo essere in grado di fornire un'alternativa i nostri Ettore la nostra gente che ci chiede unità innanzitutto nel nuovo centrodestra e poi nel centrodestra che vogliamo ricostruire ha ragione Cicchitto
Quando dice il tempo è cambiata il mondo è cambiato
è cambiata la velocità
è verissimo Fabrizio
Oggi siamo all'Italia due punto zero anche se anzi siamo secondo me all'Italia tre punto zero
E quindi è ovvio che noi non possiamo sbianchettato il passato me riesce a ricostruire quello che c'era nel passato
Dobbiamo essere in grado di andare oltre gli stessi oltre il centrodestra di prevedere regole nuove parole chiare percorsi ben delineati di essere strutturalmente alternativi a Renzi alla sinistra
E lo possiamo fare già oggi sapendo che siamo in un Governo che ci dobbiamo essere in maniera spinosa per portare avanti quelle idee che noi abbiamo che ci hanno portato all'ora costruire quella coalizione e che erano quelli dei liberali che credo a quelle quali credo nessuno di noi abbia rinunciato
Sulla famiglia caro Fabrizio io la penso esattamente come tanti di voi per quella famiglia fatta di madre padre e figli nonni genitori uno i genitori e due non ho mai cambiato idea su questo
Ma credo che siamo un partito che possa essere aperto a discutere in maniera Villaricca anche di uno Stato laico e qui e che possa riconoscere realtà
Che oggi esistono se vogliamo ricostruire però un centro destra alternativo alla sinistra non dobbiamo aver paura della parola centrodestra
E sono contenta che oggi non c'è Dio non c'ha posposta torni a sinistra
E ne ha ricostruito fantasmi in i centristi
Io ritengo che dobbiamo essere capaci di andare oltre mi stesse anche oltre gli orticelli di sopravvivenza che abbiamo costruito
Ed è chiaro che noi quanto chi sta dall'altra parte non può far le liste dei buoni e cattivi non può fare le pagelle di chi ha sbagliato e di chi ha fatto bene ci vuole quel senso di rinuncia anche ad un pezzetto di noi
Per andare oltre le stesse per costruire un'alternativa
Ma io come non voglio essere subalterna acché i con moglie ha costruito questi venti anni non voglio essere nemmeno subalterna a Mister quaranta per cento
E dico che domani c'aspetto una sfida enorme alla quale non possiamo dire nove
Ecco allora noi siamo qui oggi uniti
Consapevoli che il dibattito si costruisce sulle idee sui valori
Sui programmi
A brani avremo in portamento ricco appuntamenti elettorali molto importanti ci saranno le regionali
E io ovviamente non posso essere d'accordo sui geometri variabile sono contenta che Gaetano Quagliariello ha chiarito cui davanti a noi nella sede di un partito come un partito che si rispetti anche la sua posizione
Perché penso che noi alla nostra gente nel ridare il sogno dobbiamo dare una linea chiara siamo a destra possiamo a sinistra alle regionali ci alleiamo con la destra diamo la possibilità e non sto i consiglieri regionali di continuare a portare la nostra voce sul territorio o ci alleiamo con mister quaranta per cento e siamo subalterni e questuanti rispetto a luglio
Io solo questo ho chiesto credo che questo appuntamento
è un appuntamento importante
E dobbiamo sfidare i figli scorsi alleati
Verso un centrodestra moderno diverso con scelte dalla base scelte democratiche con valori rinnovati con la velocità del nuovo tempo
Credo che il futuro stia bussando alla nostra porta e credo che noi a questo punto non possiamo diranno solo perché qualcuno vuole viaggiare in prima classe su quella nove nave chiamata Italia che era sono unitari di sicurezza e non Italia di comodità grazie
Perché non sia
Corredare riuscire per qualche minuto sul gentile richiesta uno in una interne
Uno rappresentante nostri giovani Daniele Romeo pregherei tre minuti se possibile stiamo facendo un'eccezione proprio per voi e poi Beatrice
Grazie Presidente grazie Angelino a nome e un po'di tutti quei ragazzi che si sono
Impegnati nell'esperienza che
Nata attestano qualche mese evaso biomasse nel nostro dal nostro partito ecco mi permetto di leggere un documento una mozione che ne presentiamo a all'Assemblea e chiediamo appunto di essere di essere moda l'Assemblea
Nella quale chiediamo che è il partito Autority ascia di un movimento giovanile
Del nuovo centro destra
Premesso nuovo centrodestra in questi mesi si è caratterizzato per una forte ed entusiastica presenza di numerosi giovani under trentacinque che animati ha una forte passione per la politica hanno deciso di seguire il nostro primo percorso
Che vi è una continua attenzione aspettativa nel proseguo dell'attività di costruzione del partito
Che i giovani nuovo centrodestra si riconoscono nei principi né valori del Partito popolare europeo così come evento giovanile ufficiale PPE che l'articolo ventisette dello Statuto di NCT prevede la possibilità di costituire all'interno del partito o movimento giovanile unico è unitario che persegue medesimi scopi è partito con particolare attenzione al mondo giovanile nell'ambito della scuola università del lavoro e delle attività sociali e di solidarietà ritenuto che l'evento di Pesaro possiamo
Ha palesato la volontà dei giovani di lavorare per un processo di aggregazione territoriale su scala nazionale che è fondamentale creare un gruppo giovanile strutturato e ben organizzato tutto il rito nazionale che i giovani devono rappresentare con energie contenuti da linfa vitale del partito attraverso un serio dibattito sul processo di integrazione europeo sul modello sociale
Capace di rafforzare la consapevolezza di appartenere ad una civiltà comune
Alimentando l'impegno per le sfide presenti e future nonché difendendo chiaramente aumenti etici che rispondano adeguatamente alle esigenze di un'economia globalizzata e dei cambiamenti democratici attuali
Che i giovani si riconoscono centrodestra come arricchimento del partito della comunità umana che su esso si fonda vogliono confrontarsi sull'essenzialità ma di che dell'Europa delle programmazione comunitaria sul tema del lavoratore disoccupazione giovani che sull'attuale dibattito sulla famiglia tradizionale sulle questioni internazionali i conflitti in corso sulla formazione la scuola l'università che opportuno per il partito stesso puntava sulla formazione sulla crescita le nuove generazioni
Chiedono che si apra un processo ufficiale di costituzione del movimento giovanile del partito perché tale processo sia guidato da un Direttivo promotore movimento giovanile PM cd che si impegnerà a redigere il regolamento del movimento giovanile ex articolo ventisette comma quattro dello Statuto
Di avviare le modalità di adesione di partecipazione di radicamento territoriale del movimento stesso
Di organizza una struttura dirigenziale provvisoria in attesa di stabilire le forme democratiche con cui verranno letti gli organi del movimento di proporre iniziative politico-culturali deve analizzare fino a fare di una rete di territorio
Diretti operatore molto Gioia novecento essa nominato con apposita riunione aperta a tutti i giovani interessati che si terrà subito dopo la pausa estiva
Desideriamo quei assieme da del luogo potrà a sua volta nominare un coordinatore unico provvisorio che l'Assemblea nazionale giovanile provvisorio che s'che rispetti dal dal presenta di vita di tutte le realtà regionali
Per i giovani Daniele Romeo Domenico naso Michelangelo Dini Jessica De Napoli Diana Fabrizi Davide Di Giacinto ecco questo
Grazie al documento che noi vi sottoponiamo attendiamo venga approvato palazzina generale dichiarata l'acquisiamo agli atti di questa se LEA e naturalmente lo sottoporremo all'esame alla votazione occasione al prossimo incontro anche perché natura anche su questo ci sia un dibattito
Allora andiamo a Beatrice Lorenzin
Buonasera a tutti tutte le zero i miei sette minuti per dare la parola poi ad Angelino Alfano per dire alcune cose che sono sole state sollecitate da questo dibattito
La prima cosa mi sembra evidente ma credo che mi dispiace dirlo a te e Nunzia dopo il tuo intervento noi non siamo usciti dal PDL per restare al Governo
Chi ancora non ha capito quella sto credo che si debba chiarire lei bene noi stiamo uscenti dal PDL perché il PDL stava prendendo una deriva estremista che io definirei Alba adorata
Eccher voleva consegnare l'Italia ad una crisi economica sociale e politica istituzionale senza precedenti e soprattutto senza nessun motivo razionale
Altrimenti non avremmo avuto oggi una maggioranza esterna data da Forza Italia al Governo di
Re Matteo Renzi che non è un politico di ridurre diciamo di passa
Aggiorna il segretario del Partito Democratico quindi è la politica a delle categorie proviamo anche noi a saperle leggere perché altrimenti non è sapranno reggere i nostri un milione e duecentomila elettori
A cui io dico qui oggi grazie grazie per averci portato dirà grazie per avermi dato fiducia in questa città e in questa Regione poco meno di due mesi fa questo non è un incidente di percorso questo è un primo
Ma passaggio per fare cosa signori cari nuovo centro destra possiamo chiamarlo come ci pare decideremo noi che cosa vogliamo essere noi nel nostro nome
Siamo dentro la più grande trasformazione storica del nostro Paese che si inserisce dentro la trasformazione politica mondiale le categorie del nord c'è tento non valgono più niente non le capisce più nessuno quello che la gente oggi capisce essergli dai da mangiare se li dai possibilità di lavoro se li garantisce una pensione se stanno male all'Italia una pura
Questi ragazzi alla nostra politica
Gli alpini ismi il teatrino che ho letto in questi giorni sui giornali a me non appartengono e non ha fatto il passo insieme ad altri l'anno di costruire un nuovo partito politico per partecipare ad una sceneggiata che non ha senso ragione le motivo di essere
Mancano ancora mille giorni alla fine di questo Governo li vogliamo riempire con dei contenuti o vogliamo stare qui a giocare sul
Quello che eravamo Ski c'eravamo tanti Amati quello che saremo in futuro il futuro hanno costituiamo tutti i giorni noi siamo con un bambino che è nato in una buona famiglia cioè a tutte le o possibilità per sviluppare il massimo delle potenzialità saprà noi de scie Carasta sapremo farlo e agli elettori non lo convinciamo con nulla di questi ragionamenti li cominciamo la nostra politica e allora signori diamoci una mossa io personalmente io ho fatto la riforma della sanità in Italia con la messa in sicurezza del servizio sanitario nazionale cioè l'abilità di sessanta milioni di persone per i prossimi tre anni se siamo un partito andiamo ora dire sul territorio
Portiamolo nelle categorie sociali diamo un linguaggio un altro messaggio
Dobbiamo raccontare la storia di questo ultimo anno dove al Governo noi ci siamo non siamo dei turisti
Non siamo di passaggio linea riforme hanno il nostro nome e cognome se non siamo capaci di render c'era un problema nostro del di Forza Italia Andrea Di Matteo Renzi quindi ben diamoci la nostra partita
E si è parlato della devo dire tutta allora ha cominciato a oggi Angelino facendo riferimento a San Matteo della porta stretta noi al Governo la porta stretta
Non ce l'abbiamo e serve la devo dire possiamo avere un portone nel nostro Paese un portone politico incredibile Renzi ha portato il PD nel PSE che ha una sigla ma è un contenuto politico
Noi dobbiamo portare il PPA in Italia ad essere il primo Partito Popolare Italiano
Può essere la nostra missione
Siamo gli unici che hanno le accarezzò nel fisico nazionale
Eh signori stiamo pure al Governo dimostriamo dopo i fatti sapere quanto vorrebbe Forza Italia sarà al Governo al posto nostro secondo me parecchio sempre faceva dobbiamo dire tutta
Quindi agiamo politicamente noi ci facciamo prendere da paure da momenti di fibrillazione ma di cosa dobbiamo avere paura ci siamo lanciati senza paracadute una hanno fa abbiamo superato il primo scalino quella delle azioni stiamo partecipando alla più grande statista ragionier riforme essa di questo Paese e ci sono i nostri nomi e cognomi DOP sotto ogni atto sotto ogni emendamento sotto ogni proposta di legge
Da che cosa si può avvalere di period alla vita politica in ognuno di noi cosa si può a volere di più un sta cambiando il mondo e non ci siamo dentro
Abbiamo scelto la strada giusta più di un anno fa non di rimanere fuori marginalizzati degli estremismo dei giochetti di partito nelle parti che abbiamo deciso per la strategia bene questa strategia ora dobbiamo dimostrare
Di saperla cavalcare tutta e fino in fondo con un partito nuovo nuovo abbiamo da cui partiamo e facciamo al Partito Popolare Europeo facciamolo sui nostri giovani facciamolo sulle persone diverso che mettiamo anche pongo una rottamazione che non è la rottamazione anagrafica Enna rottamazione dal merito perché è pieno di giovani a chi
è pieno di gente che non è pulita cancella gli scheletri nell'armadio allora il Napoli diamo sul merito delle persone
Le alleanze verranno da sole perché se noi lavoriamo così ci vengono a cercare perché se non stiamo parlando nei palazzi del potere stiamo parlando alla gente
Ai loro bisogni a quello che desiderano cioè avere una classe politica degna di questo nome e che abbia la schiena dritta del momento buono e nel momento cattivo e credo che noi da oggi
Cominciamo a una grande seconda fase che è una seconda fase con Alfano con Gaetano fra tutti quanti quelli che tra noi e hanno sposato un progetto politico che è una fase di recita di entusiasmo di arrivo rimettere in moto in campo i nostri ideali i nostri valori quello che noi abbiamo saputo rappresentare e sarà grazie soltanto le nostre capacità
Se riusciremo poi avere la prova la propria bordate non c'era da nessun accordo la propria ce la danno i nostri elettori e quindi sono loro a cui dobbiamo parlare e che dobbiamo andarci a riprendere grazie
Ritenuti
Beh innanzitutto con buona sera e fatemi e permettetemi di ringraziare a nome di tutti e credo che tutti voi Renato Schifani perché ancora una volta
Lo ringrazio perché ha rinunciato ovviamente l'intervento e quindi no no ancora una volta dimostrato esattamente questo che cosa per noi quella con quella scelta che abbiamo fatto
Ha voluto dire far nascere il nuovo centrodestra ha voluto dire mettere tutto quello che noi abbiamo le nostre storie le nostre responsabilità l'autorevolezza dei ruoli che abbiamo ricoperto lascio lanciarli in mare aperto al servizio di che cosa
Al servizio dell'unica cosa che ci ha spinto a fare tutte le scelte che abbiamo fatto
Che per tutti noi con la passione
Di Beatrice con alle sensibilità di ognuno di noi per tutti noi la politica o si mette concretamente al servizio del bene comune
E
Molla tutto tutti oppure la politica è quella che è esattamente milioni di cittadini non capiscono e non comprendono più
Perché non dobbiamo girarci attorno
è evidente a tutti che è proprio vero che siamo nel terzo millennio ed è proprio vero che si stanno superando le contrapposizioni ideologiche non gli ideali e valori perché per fare politica bisogna partire da ideali dei valori
E le contraddizioni e le contrapposizioni si stanno superando perché la realtà è talmente più più grande di noi è difficile loro che abbiamo sentito
Anche nella relazione di Angelino per cui oggi prima ancora che vedere se io scelgo te perché se da questa parto da quest'altra
Vedo se hai la credibilità
Di farmi uscire dalla crisi se mi dai una speranza nella concretezza di capire che l'Italia può tornare ad essere un grande Paese
Se mi dai la possibilità e la speranza concretamente
Di testimoniare che ce la sta mettendo tutta perché quelli che come ha citato Angelino nella sua relazione
Gli imprenditori che ancora fanno fatica gli imprenditori che ancora sono la nostra grande spina dorsale piccoli e medi che ogni mattina vanno nella loro azienda danno il lavoro ai nostri giovani ai nostri per RAI gli imprenditori non ce la fanno più
Non ce la fanno più e non voglio sentire le nostre discussioni
Di noi politici che abbiamo la testa chinata verso l'ombelico vogliono sapere se li togli la burocrazia non gliela toglie
Se le tasse gliela bassi non gliela bassi se finalmente quello di cui noi abbiamo detto in tanti anni diventa una grande sfida
E perché
In un modo o nell'altro si sono aggrappati a Renzi al nuovo centro destra perché questo è stato il risultato delle elezioni europee si sono aggrappati disperatamente all'ultima e unica speranza che è rimasta
E noi non possiamo fare il tifo contro dobbiamo fare pure essendo totalmente diversi e alternativi alla sinistra il tifo a favore cioè lavorare tutti perché l'Italia possa finalmente cambiare con coraggio possa cambiare cioè possa diventare quel nuovo
Quel nuovo di cui noi ci siamo chiamati
Che è un nuovo per il centrodestra ma che è un nuovo per l'Italia e con Renzi correnti la sfida non è a chi fa di meno
Ma chi ha più coraggio nel cambiare il Paese nel cambiare l'Italia
è vero lo dico a Beatrice lo dico a tutti noi noi e lo diceva è un Ministero come lei
Abbiamo fatto l'ho detto Angelino nel suo passaggio la scelta fino al venticinque maggio fino al ventiquattro maggio quella scelta che ha permesso
A questo Paese cioè all'Italia di non cadere
In ginocchio di non cadere nel baratro
Responsabilità e coraggio
La responsabilità di governo il coraggio di abbandonare una storia perché l'Italia il veniva prima di Forza Italia lo ha detto Angelino in uno slogan che egli è felicemente riuscito l'Italia
Viene prima di Forza Italia e viene prima anche dei nostri partiti
Ed è questo il coraggio che abbiamo avuto ed è vero che abbiamo fatto questa scelta e ci siamo divisi innanzitutto su questo così come ci siamo divisi perché
Eravamo ben coscienti che così
Il popolo da cui noi veniamo ideali e valori che noi abbiamo rappresentato e continuiamo a rappresentare in questo Paese
L'intervento di Maurizio è stato da questo punto di vista eccezionali di Maurizio Sacconi quegli ideali e quei valori non possiamo permetterci
Che non partecipino concretamente al cambiamento del Paese
E non possiamo permetterci che siano relegati a non contare più
Voglio fare un esempio anzi due poi concludo perché
Voglio stare come dice il Presidente Schifani e tempi e dare la possibilità
Angelino di chiudere di fare la sintesi anche perché io sottoscrivo parola per parola come credo tutti noi anche abbiamo sottoscritto
Parola per parola con le giuste sensibilità e con la giusta creatività e contributi che ognuno di noi grazie a Dio può dare a quella linea che oggi Angelino Alfano trattato
E ha tracciato qual è la nostra linea il passaggio dalla porta stretta ma non ci basta più essere passati la porta stretta
Quando sono stato AGEA a Sorrento trecento giovani ci hanno chiesto qual è la prospettiva qual è la speranza
Quale futuro citate che progetto politico mettete qua a disposizione di tutti noi ecco la relazione di Angelino ci ha trattati ha tracciato questa strada
Ma l'esempio i due esempi che voglio fare concludo uno
Provoca rispondendo anche la provocazione di Angelino oggi rispetto alla responsabilità che come ministro si su cui mi sono assunto per le infrastrutture e trasporti eccetera e l'altro invece anche rispetto la lettera che ci è stata scritta guardate proviamo
A ragionare in maniera lucida
C'è un passaggio che noi tutti abbiamo sempre detto in questi anni
Che riguarda il fatto che
I moderati che sono maggioranza nel Paese abbiamo sempre teorizzato in tutti questi anni questa questione i moderati che sono maggioranza del Paese perdono le elezioni quando si dividono
Allora se è questo il problema basta riunirci
Il problema che questa analisi è stata giusta fino
Da due anni fa non è più giusta perché ci sono dieci milioni di elettori che ci hanno abbandonato
Questo il punto vero è la realtà che ci dice perché nel novantasei abbiam perso perché eravamo divisi
Ma oggi anche se ci mettessimo insieme nel nel modo tradizionale vecchio perderemmo perché non abbia anche un peso che i tipi la ragione per cui dieci milioni di italiani ci hanno non ci votano più
Non ci votano più un milione duecento mila di nostro coraggio
Lo ha recuperato ma ce ne sono ancora milioni di italiani che ottenne stimoliamo
Concretamente che cosa vuol dire quel nuovo centro destra n cd che cosa vuol dire tutti insieme come lo traduciamo concretamente
Come la dove lo vediamo
Nelle cose che io ho ascoltato dei vostri interventi e il secondo esempio per capire il coraggio del Paese e del cambiamento
Il coraggio di andare come sempre è la politica
In sintonia con la gente con il popolo non è demagogia o populismo entrare in sintonia il populismo è
Parlare alla pancia e non assumersi la responsabilità di porre della politica di guidare
Il tuo popolo
Ma integrare in sintonia se non sei fuori sei fatto fuori se non capisci che cosa la gente ci chiede se hai fatto fuori allora il coraggio di cambiamento vuol dire che oggi
Se uno guardasse quello che sta succedendo da una settimana nel sindacato sul caso Alitalia
Ci mette le mani nei capelli ed un marziano non capisce assolutamente niente
Questo è il paradosso dell'Italia il paradosso dell'Italia che noi dobbiamo cambiare a destra come a sinistra nel centrodestra dove siamo radicati come nel nel centrosinistra è questo
è pensabile che a parole siamo tutti d'accordo ma e bellissima l'alleanza Alitalia e fiabe bene va bene bisogna fare sacrifici va bene bisogna ridurre il costo del lavoro va bene questo ma
Ma c'è il tema della rappresentanza
E lo dico agli amici della UIL al sindacato che non sta comprendendo che così distrugge anche la possibilità
Che è un sindacato possa rappresentare gli interessi dei suoi lavoratori ma quale rappresentanza avrai se l'azienda non c'è più
Di che cosa stai parlando sei piloti
Gli assistenti di volo che tu vuoi rappresentare
Domani possono cadere nel baratro
Ma che è politica è questa
Nel senso del bene comune cioè di che cosa stiamo parlando
Questo è la sfida che abbiamo davanti il coraggio non di perdere i nostri ruoli e le nostre responsabilità non di perdere i nostri ideali i nostri valori
Ma di tradurre questi ideali valori per il bene comune in una proposta nuova concreta fattiva
Se non si va a Tito nessuna parte se no questo Paese e destinato drammaticamente a cadere nel baratro male questo non ce lo possiamo permettere guardate ho concluso non ce lo possiamo permettere
Non per i nostri amici per il nostro partito per voi che siete qui e che ci date la forza ogni giorno di andare avanti non ce lo possiamo permettere non per la politica ma credo che non ce lo possiamo permettere per il futuro dei nostri figli
Grazie Maurizio
Carpin
Sette interpretare il pensiero di tutti noi addetti che siamo tutti contenti questa lotta che stai conducendo mirabilmente alla vicenda della crisi Alitalia e ha detto bene
La il rapporto con il sindacato il momento di grande crisi imprenditore avendo stanno sopra e se andrebbe un attimo rivisitato anche in chiave dialettica e non della concertazione ma soltanto
Della eventuale condivisione o meno la concertazione quella che secondo me ha bloccato in punta in passato
Molti momenti di possibile cresce del nostro Paese anche paradossalmente in momenti di crisi come questa mi auguro che quel sforzi che sono tutti i nostri sforzi possano dare al Paese un'azienda che si salva e migliaia di posti di lavoro che vengano a salvarsi
Io do la parola adesso algerino ringrazio tutti e credo consentite una riflessione penso che caro Angelino al di là di tutte le
Giornate i retroscena i veleni che in questi giorni hanno occupato alcune testate nazionali
Penso che oggi
Si sia dato da parte di tutti noi da parte di tutti voi un segnale forte al Paese che ciò serva
Che sia un partito giovane l'avevo detto giorni fa un partito all'interno del quale si discute
Ma all'interno del quale si discute forse parecchi oggi abbiamo dimostrato di discutere quel tanto che basta per consentire a tutti dico a tutti i quali chiedono di discutere di poterlo fare cosa che non so se nel nostro passato
Avevamo la possibilità non chi vi parla naturalmente di poter realizzare queste dialetti oggi stiamo dando una grande prova a noi stessi e vi prego di darlo anche e nostri militanti quando tornerete sul territorio
Siamo un partito dal quale si discute ma un partito unito un partito unito accanto alla tua linea alla linea dalla dirigenza alla linea dello step militanti un partito unito su una scelta una scelta di grande coraggio quando è di grande dolore chi vi parla
Potete immaginare per la storia che
Mi ha caratterizzato in questi anni
Quello che ho dovuto a partire però l'ho fatto perché ero consapevole che in quel momento si stavano commettendo degli errori degli errori per il Paese e degli errori di quel centrodestra del quale oggi
Il lex leader Berlusconi ci chiede di lavorare per la ricomposizione
Noi abbiamo lavorato in quell'occasione per evitare che con il ritorno alle urne a novembre il centro destra venisse totalmente distrutto e demolito se oggi si torna a parlare
Da da parte nostra e nuovo centrodestra e di puro centralista un nuovo centro destra che non può essere più quello del passato come dici tu algerino
Credo che si debba
Al sacrificio al coraggio di chi come noi ha fatto questa scelta io l'ho fatto in piena responsabilità un sofferenza ho lasciato quel ruolo sosto con voi ma l'ho fatto nell'interesse non soltanto dei nostri valori perché sono convinto che i valori li porteremo all'interno del nostro Governo con la nostra azione parlamentare e governativa
Abbiamo fatto per seguire una persona nella quale ci siamo sempre fidati alla quale vogliamo bene e che oggi con la sua relazione ha dimostrato chi è cosa vogliamo e dove vogliamo andare
Grazie
Per
O non lo so
Grazie a tutti voi per
Il
Dibattito che ci avete regalato
Io sono molto contento sono più che contento di questa nostra
Giornata di lavoro perché è stata una giornata di lavoro e di
Straordinaria riflessione poi sono contento come di chi
Porta
A casa un risultato che raggiunge una meta
Noi ci siamo dati regole democratiche abbiamo fatto le iscrizioni abbiamo deciso di fare i congressi abbiamo deciso di fare l'Assemblea costituente nazionale abbiamo deciso da quell'assemblea costituente di creare
Un'Assemblea nazionale e dall'assemblea di creare una direzione
Bene oggi il percorso è compiuto
Oggi noi siamo qui a dire che abbiamo mantenuto con noi stessi con i nostri iscritti e con i nostri elettori l'impegno
Mio di formare un partito che nasca dal basso e che sia democratico questa è una direzione nazionale che è figlia dell'Assemblea
Congratulazioni ai neo eletti della direzione nazionale
Congratulazioni all'Assemblea che li ha eletti
Abbiamo un organismo di partito nel quale discutere lavorare e io vorrei dirvi una cosa dal cuore vedete
Noi oscilliamo sempre ma è un dibattito tipico del centrodestra italiano
Tra il monolite nel quale si dice che non si discute mai e il caos per cui se non discuti hai il monolite allora di che cosa si sta parlando è un partito finto sedi scudi e allora siamo sull'orlo della scissione
Invece io oggi dal dibattito dal rispetto personale dalla chiarezza con cui si è parlato dal garbo e al tempo stesso dall'Energia
E dalla forza con cui sono state dette delle cose e non Borro in ciò che sto per dire apparirvi romantico
Ho
Colto un qualcosa che per me
Che ho dato il via insieme a voi a questa grande avventura umana
E forse la cosa più importante di tutti da oggi per la prima volta
E perché ci vuole del tempo da oggi per la prima volta ho visto il germoglio di una comunità che nasce
Di una comunità umana
Dirà da di ragazze di ragazzi di donne di uomini che si scambiano la mano che parlano che si sentono parte di un corpo unico
Che si sentono parte di un corpo unico che vuole creare qualcosa di grande che non ha perso la propria ambizione ma insomma si discute nei condomini e si discute al Parlamento volete che non si discuta a casa nostra abbiamo anche delle cose importanti di cui parlare
E di cui discutere e questa mattina non l'abbiamo fatto con amicizia lo so che la politica esclude l'amicizia
Nella considerazione di tanti però io penso che
Ci sia e l'ho voluto dire tante volte lo voglio ripetere qua
Ci sia da evitare la distinzione tra la politica e la vita
La distinzione tra l'uomo politico all'uomo in quanto tale
L'uomo che e capace di dare e di ricevere amicizia nella vita sarà anche un uomo che capace di dare e di ricevere amicizia nella vita politica in una comunità come quella che sta nascendo
E allora
Io vi dico una cosa io vi dico una cosa ad inizio forse
Avrei dovuto a dir verrà in conclusione della mia relazione ma siccome il cuore nella suggerisce all'inizio ve la dico all'inizio non in questi otto mesi per chi se n'è accorto e per chi non se n'è accorto
Abbiamo subito alcuni casi di OPA ostile al tentativo di dividerci tentativo di frammentarsi tentativi di scoraggiarci tentativi di dimostrare che non ce l'avremmo fatta tentativi di mettere l'un contro la
Altro proprio perché eravamo allo stato nascente quello più fragile quello in cui la creatura Bacco colata va coltivata va seguita abbiamo resistito tutti questi
Penta attivi
Hanno chiesto a noi anche in questo giorni
In termini più o meno espliciti di lasciare il campo io appartengo
A una generazione successiva quella della Shoah raddoppia proprio però me l'hanno raccontato mio papà e mia mamma come funzionava allora noi I nostri finti amici e i nostri avversari diciamo con chiarezza che noi non la
Non lasciamo noi abbiamo solo intenzione di raddoppiare raddoppiare i voti raddoppiare il consenso
Aumentare la presenza parlamentare
Il nuovo centro destra non lascia ma raddoppia
E
E il nuovo centrodestra anche le idee chiare
Io
Ho impostato la mia relazione ma ho visto che quasi tutti lo avete fatto su ciò che dobbiamo realizzare che è una grande missione
Una grande missione ciò che dobbiamo
Realizzarlo ma ho detto questa mattina e non lo ripeto vorrei adesso soffermarmi qualche istante
Su ciò che dobbiamo evitare
Molti dicono che Renzi somiglia Blair
Molti dicono che abbia fatto il percorso innovatore di Blair Blair e altri e hanno studiato la biografia di Blair paragonando la
A quella di di di Renzi o viceversa bene noi vogliamo dire a tutti che noi abbiamo studiato molto beh
E ne
La biografia politica dei Tories inglesi
Ed è esattamente quello che noi vogliamo evitare
In Inghilterra si è verificato che è una grande leader Margaret Thatcher abbia governato dal fronte di centrodestra diremmo noi in Italia dal fronte conservatore si dice nelle culture politiche anglosassoni
Abbiamo Bernato per tanti anni l'Inghilterra
Che abbia sfidato i minatori che abbia fatto
Sul piano della politica economica robe forti di centro destra vero che sa governare che sa cambiare in profondità l'economia in una ENPAPI che ha quasi politica che univa l'Occidente anglofono quello americano direi che a me quello inglese della Thatcher poi si è chiuso il ciclo della Thatcher
è arrivato questo giovane Blair
E i conservatori sono stati all'opposizione il centrodestra
In Inghilterra è stato all'opposizione per una quindicina d'anni finché è arrivato un altro giovane di nome dei mi cambiarono alla chiusura del ciclo di Blair
Noi abbiamo le idee chiare su cosa fare ed abbiamo anche le idee chiare su cosa evitare noi eviteremo al centrodestra italiano il destino dei conservatori inglesi quando arrivo Toni Blair
Per
Per poterlo fare è ovvio che dobbiamo affermare le nostre battaglie e dobbiamo affermare le nostre ricette e le nostre battaglie le nostre ricette sono ricette di centrodestra ma badate bene di centro destra
Di centro destra non di estrema destra io ve lo dico per
Le battaglie che ho subito la violenza degli attacchi personali che ho subito per esempio sul tema dell'emigrazione
Per essere molto chiari la bravura di comunicazione di Renzi ha fatto sì che durante la campagna elettorale un'operazione dal Ministero degli esteri il Ministero della difesa cioè quella del Mare Nostrum che il Ministero degli esteri il Ministero della difesa
Fosse la operazione del Ministero dell'interno che invece proposto solo all'accoglienza dei migranti di quelli che sbarcano ma quell'operazione esteri e difesa ma in una cultura di governo per me ci sta anche questo ma vedete che cos'è che ci distingue dalla lega
Ci distingue dalla lega che loro non vogliono risolvere il problema dell'immigrazione la questione delle Minoli o risolvere perché ci devono campare
Noi lo vogliamo risolvere perché abbiamo peste abbiamo cuore
Noi lo vogliamo risolvere
E abbiamo
Idee per risolverlo e vogliamo andare avanti come la prima cosa l'operazione mare non Roma nasce da trecento bare in un hangar freddo dell'aeroporto di Lampedusa Lina Shell operazione Mare Nostrum
Su trecento morti con bambini aggrappati al grembo della madre e cordoni ombelicali mai tagliati perché sono morti durante il tragitto e il parto è avvenuto durante il tragitto
Lì nasce l'operazione Mare Nostrum è nata
In un'emergenza umanitaria
E in un contesto in cui nessuno avrebbe potuto dire domani non si verificherà un'altra tragedia da trecento morti
Quella e un'operazione a tempo e a tempo deve rimanere non è un'operazione che può rimanere in eterno
E allora attorno all'Europa o l'Europa capisce che gli europei hanno votato sua economia immigrazione su questi due temi hanno votato gli europei
Oppure l'Europa rischia di morire nel cuore dei popoli europei e allora sull'immigrazione noi che cosa diciamo
Lì in Africa l'Europa vada a fare la sua azione vada nei Paesi di origine da dove partono i migranti vada nei propri paesi di transito Montini le tende e spieghi
I
Quelli che possono partire partano se scappano da guerre persecuzione ma sia l'Europa pronta ad accoglierli come programmi di riallocazione in tutta Europa e non solo in Italia
Due
Nel Mediterraneo non ci può stare solo la grandissima grandissima grandissima lo dico tre volte Marina militare italiana non ci può stare è solo la Marina militare italiana noi dobbiamo cambiare la bandiera italiana e sostituirla con quella di Frontex dell'Europa e quell'operazione lì deve diventare un'operazione europea
Perché l'Italia è un Paese accogliente ma non può accogliere tutti
Ed infine lo dico per nell'Amministrazione comunale di sinistra di Milano e per un suo assessore piagnucolava onere
Noi abbiamo comunità come Pozzallo Porto Empedocle augusta abbiamo comunità in Italia e in Sicilia
Nelle quali il numero degli abitanti totale coincida pressoché con il numero degli sbarcati dal primo gennaio del due mila quattordici
Quindi vedere piagnucolava are un assessore di una grande città per trecento o cinquecento profughi è un qualcosa che non offende me
è un qualcosa che offende quei migliaia e migliaia di cittadini di piccole comunità nelle quali la ragione il cuore hanno portato all'accoglienza e lo dice chi come me come noi sa bene che noi non possiamo accogliere tutti
E lavoriamo in Europa per riuscire a realizzare un piano
Che escluda meccanismi di razzismo xenofobia
Perché se l'Europa sbaglia sulla politica dell'immigrazione
E dice a tutti e dice a tutti prego accomodatevi l'Europa tra poco si proverà si troverà di fronte a me ho in mente il razzisti in tutta Europa per avere sbagliato la misura dell'accoglienza perché non si può accogliere tutti
E bisogna dire di fronte a questo flusso di cui parlava benissimo Gaetano Quagliariello nel suo intervento bisogna dire che a questo fenomeno epocale
Bisogna rispondere con una risposta che abbia la dignità e la grandezza di una risposta europea
Chiudere al più presto Mare Nostrum è chiedere subentro di Frontex e una nuova politica estera europea in Africa queste due
Insieme all'accoglienza su tutta Europa sono le nostre strategie per l'Europa e stiamo andando avanti
E siamo sicuri che la lega alla fine sarà percepita dagli italiani come il partito che non intende risolvere il problema per tentare di guadagnare qualche voto sui morti in mare questa è la lega oggi questa è la lega oggi non vuole risolvere il problema e l'altra questione e quella fiscale più di uno qui ha detto che il cuore del problema è il fisco
E allora io vi dico
Che noi abbiamo qua dentro tutte le competenze per affrontare questo problema per affrontare un altro problema
Perché diceva un amico che è intervenuto prima di me la questione della casa fu la questione che ci portò al ventinove per cento con la questione i molto la scelta dell'IMU subito dopo l'ingresso nel la formazione
Del governo letta bene io vi dico che noi abbiamo
La delega fiscale in mano al viceministro Casero
La questione della riforma del mercato del lavoro in mano a Maurizio Sacconi
Che un grande attore protagonista su queste materie
E tutta la questione che invece riguarda la casa nelle mani del Ministero delle infrastrutture di Maurizio Lupi la casa deve essere un'altra nostra grande partita perché casa vuol dire famiglia perché casa a vuol dire edilizia perché casa vuol dire mutui mercato immobiliare banche Credito alimento dei consumi la banca burla la casa vuol dire tutto questo e di fronte a tutto questo
Di fronte alla nostra battaglia sulla casa per dare una casa anche a i giovani che non hanno oggi la forza di poterla comprare noi dovremmo mettere tutta la forza che abbiamo in campo in Parlamento
E in Parlamento dovremo
Giocarci anche la partita della giustizia abbiamo detto questa mattina che sulla economia noi puntiamo sulla vicenda
Ampia importante strategica
Del fisco formato famiglia a favore delle famiglie dell'abbattimento del totem delle
L'abbattimento del totem
Dell'articolo diciotto e sul piano di semplificazioni burocratiche veramente rivoluzionario questo lo abbiamo detto questa mattina c'è l'altra questione
E la della giustizia sulla quale noi dimostreremo ancora una volta di essere di centrodestra facendo le battaglie tipiche del centrodestra
Che riguardano da un lato la sicurezza dall'altro lato la giustizia il tema delle garanzie ed insieme il tema di una profonda riforma della giustizia in Italia
Troppe ingiustizie abbiamo visto in questi anni senza che nessuno abbia mai pagato il conto di quelle ingiustizie
Siamo di fronte alle sfide dello stare al Governo e siamo di fronte alle sfide dello stare al Governo che si sposano con quella delle riforme
E abbiamo parlato tanto di riforme questa mattina
E di oggi
E abbiamo parlato anche di coraggio abbiamo parlato a lungo di coraggio ed ecco perché io oggi vorrei ricordare
Davanti a voi un uomo coraggioso che si è sempre appassionato di riforme
Che ha denunciato la crisi del sistema istituzionale italiano mentre svolgeva
L'altissimo incarico di Presidente della Repubblica e che è nato il ventisei
Luglio del mille novecentoventotto che oggi avrebbe fatto il compleanno mi riferisco a Francesco Cossiga che non c'è più
E che secondo me
Merita
Merita un ricordo da parte di questa Assemblea
Per realizzare tutto questo lo dicevamo pocanzi e poi ho grande rispetto per quelli che devono prendere l'aereo del treno per tornare a casa per sottoporvi ad un'altra relazione di un'ora e un quarto un'ora e mezza e quindi queste sono davvero le conclusioni
Per realizzare tutto questo abbiamo bisogno di un partito che funzioni e che funzioni anche nella logica di questo nucleo che si costituisce oggi e che e il perno attorno a cui si riorganizza era l'area moderata popolare alternativa alla sinistra di centro destra del futuro
Ne abbiamo bisogno di un partito ed io credo che sarà bene caro Gaetano che la organizziamo per missioni
Ci devono essere uomini e donne nella sede nazionale del nostro partito autofinanziata senza un euro di finanziamento pubblico chi ha buon cuore lo ricordi che
Lavorino lì avendo delle emissioni ben chiare
Ed una missione lo dico soprattutto a chi come voi sta sul territorio sarà quello di a innalzare la nostra bandierina
In ciascuno degli otto mila Comuni d'Italia io incarichi ero uno di noi
Per realizzare il piano degli otto mila campanili noi in ciascuno degli otto mila campanili italiani dobbiamo avere qualcuno che sposti il nostro ideale e che lo spieghi alla comunità locale
Dobbiamo avere questa capacità e dobbiamo avere questa forza di esserci in tutti i Comuni d'Italia perché i nostri tre livelli saranno quello di rafforzare la capacità di Porta a Porta che abbiamo avuto in questa campagna elettorale
Tenere alta anzi altissima la voce al Governo per potere essere ascoltati dall'opinione pubblica che vuole sapere
Che cos'è oggi una presenza è una battaglia di centrodestra dentro questo Governo e le nostre battaglie devono avere ascolto devono essere
E devono essere centrali nell'agenda dei mille giorni
Da ciò ben deriverà il di più di consenso che vogliamo ottenere
Ci vorrà lo dico per
Gli amici del nord una vocazione particolare verso il nord
Con una missione nord che sia la missione di un partito che vuole ritornare a parlare
A quei distretti produttivi del nostro Paese che vedendosi disperatamente nelle mani di Grillo hanno deciso di affidare una speranza Renzi
Noi dobbiamo parlare con quegli imprenditori con quegli artigiani con quei commercianti con quelle partite IVA dicendo che c'è un pezzo di Governo di centrodestra pronto ad ascoltare le loro istanze a fare quelle battaglie a portare a casa i risultati
Dobbiamo avere questa capacità
E al tempo stesso
Ad un sub che ci ha regalato risultati straordinari risultati straordinari in Sicilia in Calabria in Campania in Puglia
Anche in Abruzzo risultati veramente straordinari che ci rendono ancor più determinanti per le sorti di quelle Regioni noi abbiamo il dovere di denunciare quello che oggi
Denuncia
Il Sole ventiquattro Ore quando racconta dei fondi europei non spesi
Perché noi saremo credibili nell'attaccare un'Europa che non ci piace se spenderemo i soldi e non glieli faremo tornare indietro perché altrimenti dall'Europa ci diranno ma che volete da noi
è alta imposta esso noi dobbiamo riuscire
A
Per la prima volta strutturare delle politiche per il sud che non siano piagnone e che rivendichi no con orgoglio quello di un
L'idea di un sub Cometti Platto annuncia come piattaforma logistica nel Mediterraneo nel mondo ma nel momento in cui il Mediterraneo torna ad essere al centro per le per le ragioni di questa mattina
Torna ad essere al centro della storia del mondo
In una
Logica di partito nazionale
Che sa spiegare a tutti
Che non c'è un ordo senza il sub che non c'è un sub senza il nord in una logica di partito nazionale che può fare politiche per il nord che non siano contro il Sud che può fare scelte illuminata e per il Sud che non siano contro il Nord
Questa è la forza di un partito che ambisce a diventare sempre più grande e che vuole raddoppiare puntando due milioni e cinquecento mila voti la prossima volta
Questa è la grande ambizione di un partito che ha deciso di scommetterci sulle grandi battaglie storiche del centrodestra nazionale del centrodestra italiano
Ed è un partito che ha bisogno di un ricambio permanente per rafforzare quella n chiaro che la gioventù
Da sola non esaurisce la storia di un partito non è che se facciamo la battaglia sui giovani
Abbiamo risolto il problema della gioventù delle idee come diceva Gaetano al tempo stesso però come le grandi squadre
Che puntano allo scudetto nei campionati successivi nella consapevolezza che per vincere lo scudetto tu devi avere la squadra
Noi diciamo anche i ragazzi che questa mattina hanno letto qui quel documento che l'apporto dei giovani
Deve essere per noi un elemento fondamentale e che a queste ragazze e a questi ragazzi noi dobbiamo ad Arezzo un movimento o politiche un partito che abbia le porte aperte e che sia contendibile all'interno esattamente quello che noi chiediamo che si verifichi
In una futura coalizione di centrodestra deve essere esattamente questo il nostro movimento politico il nostro partito
Con l'obiettivo che non è guardare l'ombelico del nostro partito ma l'obiettivo è sempre
Guardare alla
Al paese ai suoi bisogni guardare a tutto ciò che oggi gli italiani ci chiedono come elemento fondamentale è quello che ci chiedono e più sicurezza più libertà più benessere
Ne abbiamo la necessità di essere il partito che sa dire agli italiani noi pensiamo al lavoro tuo e dei tuoi figli
Se noi facciamo la lotta per la burocrazia buona contro quella cattiva se noi facciamo una battaglia contro i totem ideologici della sinistra italiana
Se noi vogliamo mettere al centro la famiglia alla fine di tutto c'è il lavoro per i nostri giovani alla questa è la emergenza politica
Programmatica che viene fuori anche da questa Assemblea
Perché noi puntiamo ed è questo
Bastardo
Che mi sento di suggerire e che come dire le circostanze della vita non ci consentono di dire che sia stai sereno last anche nel senso che noi
Ce la dobbiamo giocare tutte le mattine
Il nostro sarà un'Italia forte o l'Italia forte
Perché noi sappiamo che un'Italia forte chiede un centrodestra forte
Chiede un'area moderata forte che un'Italia forte si crea dando sostegno alle famiglie lavoro i ragazzi e prospettive di futuro a chi oggi è un giovane italiano scoraggiato sulla possibilità di avere un futuro nel nostro Paese e magari spinto ad emigrare
Tutto questo e ciò che noi vogliamo realizzare a cominciare da oggi e proprio per questo io
Concludo dicendovi oggi noi siamo una comunità umana è una comunità politica più forte oggi noi abbiamo dato la linea politica noi
Hanno gli stessi l'abbiamo comunicata alla opinione pubblica sappiamo esattamente da dove veniamo ma non ci guardiamo indietro ogni dieci secondi perché altrimenti andiamo a sbattere
Noi sappiamo da dove veniamo abbiamo la forza dei nostri ideali sappiamo che ci attendono mille giorni nei quali dimostrare ogni giorno di essere determinanti come elemento di speranza in questa grande fase di cambiamento del nostro Paese
Sappiamo che abbiamo avversari quelli che marciano al Quirinale perché vogliono tenere tutto fermo così come
Sappiamo che dovremo merita ARCI la luce di un riflettore acceso per le battaglie che faremo e non
Per
Le liti interni
La battaglia ci darà la luce giusta la battaglia per i nostri ideali la battaglia per i nostri programmi il fisco la giustizia il lavoro la burocrazia tutto ciò per cui noi ci siamo sempre battuti e continueremo a batterci
Ci darà la misura della nostra forza e della nostra capacità di trascorrere questi mille giorni al Governo cambiando l'Italia
Fra mille giorni se l'Italia sarà cambiata
Se avremo modificato
Se avremo modificato
Il mercato del lavoro
Se avremo fatto un fisco più facile per le famiglie
Per gli imprenditori per gli artigiani se per aprire un capannone industriale non bisognerà essere un eroe se avremmo creato un punto di PIL in più se avremo dato occupazione a qualche nostro giovane se le nostre famiglie saranno più serene quando vedranno un anziano invecchiare perché il sistema del welfare sarà ancora più solido
Se noi avremo realizzato una riforma della giustizia bene fra mille giorni con buona coscienza
E spirito sereno noi diremo abbiamo cambiato l'Italia noi diremo abbiamo cambiato le istituzioni italiane la forma politica di questo nostro Paese e avremo cambiato dal profondo quello che ci siamo cambiati
Impegnati a cambiare quando abbiamo fatto la scelta di non fare precipitare il Paese nel bar nel baratro di una crisi e quando noi avremo fatto tutto questo potremo se fa
Pare il nostro destino dal PD e dalla sinistra italiana dicendo che per mille giorni si lavora insieme poi ciascuno per la propria strada la strada dei nostri ideali la strada dei nostri valori
La strada di un centrodestra che per tornare ad essere vincente
Deve essere nuovo e per essere nuovo deve essere democratico deve essere aperto deve essere coraggioso deve sfidare se stesso i propri tabù e alla fine sarà un centrodestra che non farà la fine dei conservatori inglesi grazie
Grazie per il vostro coraggio per il vostro entusiasmo una nuova stagione si apre accanto ha davanti a noi e la
Vivremo ancora una volta tutti insieme grazie