28LUG2014
stampa

Legge elettorale regionale e strumenti di partecipazione in Umbria

CONFERENZA STAMPA | Perugia - 11:10. Durata: 55 min 44 sec

Player
Registrazione audio della conferenza stampa dal titolo "Legge elettorale regionale e strumenti di partecipazione in Umbria" che si è tenuta a Perugia lunedì 28 luglio 2014 alle ore 11:10.

Con Andrea Maori (segretario di radicaliperugia.org, Radicali Italiani), Michele Guaitini (tesoriere di radicaliperugia.org, Radicali Italiani), Oliviero Dottorini (consigliere della Regione Umbria, L'Italia dei Valori), Luigino Ciotti (coordinatore regionale di Sinistra Anticapitalista in Umbria), Elisabetta Chiacchella (membro di radicaliperugia.org, Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e
Transpartito).

Sono stati trattati i seguenti argomenti: Democrazia, Elezioni, Garanzie, Istituzioni, Legge Elettorale, Lista Bonino - Pannella, Magistratura, Radicali Italiani, Referendum, Regioni, Riforme, Sinistra, Statuto, Tar, Umbria, Voto.

La registrazione audio della conferenza stampa dura 55 minuti.

leggi tutto

riduci

11:10

Scheda a cura di

Andrea Maori
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno buongiorno a tutti pervenute a questa conferenza stampa organizzata dalla carica di tributi
Innanzitutto Presidente sono Andrea Mauritania sinistra coordinatore di sinistra anticapitalista
Nel giro Ciotti alla mia estrema destra
Fece Oliviero Dottorini Consigliere
Direi consigliere regionale dell'Italia dei Valori acuire ringraziamento particolare all'udienza perché ci ha dato la possibilità di avere questa sala
Per questa conferenza stampa che tutta incentrata soprattutto sulle
Una serie di discriminazioni che c'è in questa Regione in materia elettorale
In materia di partecipazione cittadina al processo referendario regionale
Io introduco brevemente la questione per far passare la parola Michele quattrini e poi Oliviero e
Influire bigino senza macchina tesa della dell'arrivo della consigliera Maria Rossi che ha detto appunto che sarebbe venuta per dare un suo contributo
Allora parliamo della legge elettorale regionale che come sapete è in fase di discussione in Consiglio regionale
Lui siamo stati protagonisti nel due mila dieci con una serie di ricorsi rispetto all'attuale legge regionale che la legge numero due del quattro gennaio due mila dieci
Norme per l'elezione a consigliere regionale del Presidente della Giunta regionale che modificava a sua volta una legge precedente punto e mi materie delle zone regionali
La legge la
Perché occorre puntualmente ancora vigente fortemente discriminatoria perché nei confronti dei gruppi esterni al Consiglio
Infatti quella legge che appunto come potete vedere anche dal numero numero due il quattro gennaio due mila dieci fu approvata a ridosso delle elezioni regionali
E creo un grossissimo problema per tutta una serie di gruppi tra cui la Lista Bonino Pannella sinistra dura sino ad allora Sinistra critica
Salta in mente come anche il Movimento cinque Stelle i tuoi anche gruppi di estrema destra che vogliono partecipare a quella competizione elettorale
Perché il periodo di raccolta firme che tradizionalmente tutte le leggi regionali tempi senesi
Si fu ridotto a poco più di un mese cioè in pratica si potevano raccogliere firme dal ventuno gennaio al ventisei febbraio creando una grossissima discriminazione nei confronti dei gruppi presenti in Consiglio regionale che invece avevano l'esenzione dalla raccolta firme questo violato fortemente il principio di uguaglianza e dell'articolo tre della Costituzione
Il principio quando eccetera articolo quarantanove
Chi garantisce che i cittadini possono partecipare democraticamente alla vita politica della della nazione
La norma della normativa internazionale su cui poi mettere però un riferimento specifico che prevede una stabilità di diritto vale a dire il principio secondo il quale
Nell'ultimo anno della dell'area del delle consiliature e delle legislature degli organi legislativi non si possono modificare le leggi pettorale proprio perché c'è un cambiamento così grande per cui tutti i Gruppi devono essere in grado di fare il loro valutazione e devono essere tutti allo stesso livello
Ora noi facemmo subito ecco insieme diciamo non lo stesso potevamo fare lo stesso procedimento ma ci siamo sentiti molte volte abbiamo fatto per tentare iniziative politiche
Cerco di dirlo
Abbiamo fatto tutto dei ricorsi per i corsi furono alla Commissione elettorale privare Commissione elettorale anche perché
C'era un fatto da questa legge attuale che appunto ancora in vigore prevedeva un aumento delle firme
Strumento delle firme per cui nella circoscrizione di Perugia
Si prevedevano dunque due mila firme e la circoscrizione di Terni mille duecento quindi per una soluzione aumento domande dal mille settecentocinquanta appunto tre mila
Imperterrito a mille mille duecento
Quindi è un altro una situazione fortemente discriminatorio come progetto ci furono subito queste di corse che come sempre totale poi lui abbiamo fatto comunque ricorso al TAR
Anche perché in quel momento nel due mila dieci ci fu diciamo i casi più eclatanti di discriminazione furono elettorale
Furono quello dell'Umbria e quello della Lombardia che i radicali a livello nazionale vollero prendere queste due regioni come diciamo regioni pilota per fare una serie di iniziative
Per poi andare ancora dalla Corte europea dei diritti dell'uomo se le varie il caso
Un capitolo un paragrafo chiusi così si può dire del caso Italia cioè di quello della violazione dei diritti elettorale
In realtà pare ci siamo trovati subito grossissima difficoltà perché con la nuova normativa riguarda il processo amministrativo è diventato sempre più difficile fare ricorsi al TAR è sempre più onerosi
Per cui nella seduta il per contattare fu presentato dall'avvocato nostro almeno nostro ricorso l'avvocato Francesco Mangone
E fu presentato il cinque marzo due mila dieci vede come testo il fatto che il Presidente del TAR in occasione dell'udienza fece presente all'avvocato che in caso di sconfitta possibile la condanna alle spese verso la Regione
Che di solito comunque non passa all'incasso ma anche nei confronti dei consiglieri che sarebbero potute Codreano costituire quindi il rischio di un insuccesso poteva essere elevato ma soprattutto un fatto molto oneroso per noi
Quindi riteniamo il diciamo il ricorso
E diciamo l'abbiamo buttata diciamo in politica nel senso che
Con questo tipo di di azione a livello giuridico ci siamo fermati ma a livello politico chiaramente continuiamo abbiamo fatto anche ricorso alla Parlamento europeo grava con una petizione
Più che altro più per un senso di dire una presa d'atto e costringere gli ordine certamente la funzione competente sulle petizioni a discutere della questione
E ben sapendo che le competenze parametro zero comunque non sono fatte infatti
Vediamo dunque nella petizione fu discussa in Commissione
Poi diffuso bocciata
Per mancanza di competenze Parlamento
Se abbiamo voluto usare tutta una serie di strumenti anche devo dire indubbiamente dal punto di vista giudiziaria ma
Per sollevare la questione a livello diciamo e internazionale insomma dov'era possibile
In tutta questa vicenda e poi chiudo
C'è stato lo dobbiamo ricordare che durante l'arco della Corte delle firme ci fu un ritardo notevole dei Comuni umbri in ordine all'attivazione del servizio di posta elettronica
Certificata
Crisi alcune rose e dell'intera Giunta distribuzione dei moduli per ottenere la sottoscrizione cittadini cioè c'è stato tutto l'anno in macchina amministrativa che non funziona o al meglio
Oltre al fatto che ci fu una mancanza di informazione notevole da parte degli organi di stampa sulla raccolta delle firme e sulle modalità di raccolta di firme
Quindi quella quella situazione comportò diciamo uno anche questo tipo di difficoltà
Ora vanno a discutere per concludere questa questo intervento quello che noi chiediamo diciamo
In vista di quelli della discussione sulla legge elettorale che
è un elemento
La legge elettorale è uno dei cardini di una
Del nord-ovest dove la democrazia non è assolutamente evidente
Allora le chiediamo che la nuova legge elettorale discussione si chiuda al più presto assolutamente che interessi e delle zone saranno aprile maggio il prossimo anno e chiaro che ormai siamo a ridosso non entriamo adesso nel merito diciamo di fare sistema elettorale
Diciamo su quale tipo di sistema elettorale qualificante e
Alle elezioni
Entriamo svolgiamo sulle procedure
Ammissibilità e di gestione delle liste per cui
Chiediamo questa struttura
Chiediamo appunto la presentazione delle
Misure di salvaguardia per le precisazioni le liste
E chiediamo via transitoria
L'unico
Penali
Tutto pubblico perché vi è il caso di fare
Teorie se non volete metterlo almeno diciamo in modo definitivo Mannino in modo transitorio che diamo il dimezzamento delle firme
Previsto considerando le novità però non regge
La raccolta di firme anche attraverso supporto elettronico
Perché c'è la PEC ci sono tutta una serie di strumenti non si capisce perché la Regione che un organo legislativo non è un organo amministrativo come comunità potrebbe avere difficoltà
Rispondono a leggi nazionali
Poi ad un albo dei degli utenti che attueremo
Che questa è una battaglia tra l'altro evitare che su cui Rita Bernardini in particolare si sta muovendo per quanto guarda normatura sul referendum la massima informazione sul processo elettorale così sono
Diciamo le cose minime che chiediamo è che potrebbero essere condivise facilmente da un organo di tipo democratico
Non mi soffermo sul secondo punto perché su questo qua mi limiterei magari sicuramente ha seguito in particolare modo Luisa la questione però intanto questo come introduzione mi pareva doveroso dirlo
Gravami categoria tiene ecco
Sì allora il l'incontro di oggi
Viene alterni abbia serie di di attività che abbiamo fatto negli ultimi anni di critica e in qualche caso anche anche di stimolo al Consiglio regionale
Su su temi proprio del che costituiscono la vicina democrazia li ho redatto un documento può essere se qualcuno vuole sono quali alcune copie stampate lo metterò sul mio blog gira su internet con chiamato la truffa democratica in Umbria
Perché questo Consiglio regionale come anche il precedente
Veramente sembra ignorare le le più elementari norme norme basilari
Nella democrazia rappresentativa ad esempio ad esempio non è in grado di assolvere norme che spesso poi spesso si da anni la nomina di alcune figure di garanzia
Veniamo dalla nomina recente del garante dei detenuti una figura istituita con legge regionale del due mila sei che dovrà essere nominato entro novanta giorni
Ci sono voluti sette anni e mezzo
C'è la Commissione di garanzia statutaria
Anche se seguita con una legge regionale del due mila sette è stata nominata per la prima volta nel due mila dieci ottobre due mila dieci
Grande per l'infanzia istituito con legge regionale nel due mila nove e nominato anche questa gennaio di quest'anno
Poi c'è il Difensore civico Difensore civico istituito inizialmente ha detto nel novantacinque poiché
Ci fu una legge di totale rivisitazione della figura del anche questa di novembre due mila sette
E ancora non è stato mai nominato nonostante ci ci siano i novanta giorni per legge imposti per la nomina
Infine dopo ne parlerò quando parlo di referendum
La Commissione di garanzia statutaria lo scorso ventisei marzo a stabilire
Che in questo caso però come una sorta di Corte costituzionale che però non ha
Il potere di cassare una legge automaticamente c'è un parere che poteva essere recepito dal Consiglio
Il ventisei marzo stabilito da un punto dalla legge su sui referendum che poi dirò è contrario allo Statuto regionale
Sono passati quattro mesi il Consiglio regionale ancora non hanno affrontato la questione
Venendo ai temi più specifici dell'incontro di oggi sulla legge elettorale letto molto Andrea
Quindi non non non mi stava dilungare più di tanto
Ricordo solo come il discorso della stabilità e il diritto riportato su un codice di buona condotta in materia elettorale che è stato redatto dalla commissione anche se l'unità Venezia
Nel due mila due redatto questo documento che poi è stato approvato dal Parlamento europeo quando commento a cui si dovrebbero attenere tutte le le leggi elettorali di ai vari livelli di tutti i Paesi dell'Unione
E pone come uno dei pilastri della stabilità e gli elettori ci hanno appunto che non si dovrebbe modificare una legge elettorale nell'ultimo anno per i motivi che ha detto Andrea perché comunque
Per prepararsi alle elezioni in maniera seria bisogna sapere con anticipo intanto in che condizioni si fa perché avrei perché se c'è il turno unico il doppio turno come sono le circoscrizioni quanti come devono essere fatto distano cosa importante
In più c'è il problema appunto la raccolta delle firme perché se vengono compressi i termini per la raccolta di firme servono le vuole raccogliere in maniera legale perché procedere anche questo che la realtà che vediamo adesso notizia dell'altro giorno c'è un'inchiesta anche in Piemonte sulle azioni di Chiamparino
Non può essere fatto
Quello che viene fatto corrente in Italia perché ricordiamo anche il porcellum è stato modificato a meno di un anno da delle elezioni dalla legge di Calderoli
Addirittura la Commissione i veneziani non solo dice che non andrebbe cambiata nel nell'anno pesantezza di ma dice che sequestro che essa venire
Bisognerebbe prevedere che comunque le prossime elezioni si facciano con la vecchia normativa e che con le nuove entrano in vigore da quella successiva ritorni per garantire questo aspetto qua e come dice Andrea come l'Umbria
Si se andate anche oltre
Perché non so se approvata una legge il quattro gennaio due mila dieci si è votato l'ultima settimana di marzo ventisei ventisette
Non solo non sono stato aumentato il numero di firme come diceva Andrea
è stata data all'esenzione alla raccolta e raccolta di firme partiti che erano presenti in Consiglio facenti parte di un gruppo in Parlamento
Pensate che forse di Calderoli stabilita per di prima applicazione
Firme da raccogliere dovesse essere ridotto della metà per andare incontro
All'epoca faceva i furti settantatré avremmo anche

Non è comunque edificante lentamente ci fa
Se alla fine alla fine di tutti i discorsi mi dissero anno eravamo andati lì come Lista Bonino
Mi disse va beh adesso vediamo con i nostri uffici se troviamo un modo
Per farvi avere anche a voi l'esenzione delle firme in quanto all'epoca c'erano dei parlamentari radicali eletti all'interno le liste del Partito Democratico che avevano fatto non proprio un gruppo parlamentare ma una delegazione sia una cosa molto strana
Cioè che molto candidamente detto sì va beh ma gli altri perché
Eravamo andati a di non come questuanti a chiedere qualcosa per noi ma per
Evidenziare questi problemi
Bracco che andiamo ad anche Luisa né altri cioè lei mi piace perché è un idealista però la politica si muove su dinamiche diverse questo fu un livello di attenzione che abbiamo avuto
Cinque anni fa
Ora noi
Sappiamo che questa revisione la legge elettorale che che che si va realizzando
è dovuta anche
Al fatto che c'è stata la spending review di Monti
Vi di due-tre anni fa che ha ridotto il numero dei consiglieri per cui capiamo che una revisione serena anche necessaria ma tanto che noi a ottobre due mila dodici abbiamo fatto un comunicato rivolta al quale i Consigli regionale dicendo attenzione cinque anni fa avete fatto questa porcheria
Mancano due anni e mezzo vediamo di rispettare almeno queste regole elementari di approvare la legge in termini rapidi
E di prevedere anche quelle quelle quelle clausole di cui diceva Andrea
Quindi soprattutto adesso che
Andiamo ad approvare una legge elettorale sicuramente
Un anno prima nell'anno precedente all'interno dell'anno precedente le elezioni praticamente da notizie di stampa lei leggiamo che si sono impegnati ad approvarla entro il trenta settembre però
Servizio di riprendere in mano le date che ho detto prima non è che che facciamo molto affidamento sulle scadenze che ci dicono visto che non so neanche in grado di rispettare
Quelle da legge
Per cui chiediamo innanzitutto l'approvazione in tempi rapidi e se c'è bisogno di ridurre il tempo di sospensione estiva se c'è bisogno di intensificare il nella Commissione del Consiglio si faccia purtroppo il Consiglio Cerreto diciannove volte dal primo gennaio di quest'anno per cui
Non penso che sia non credo che sia un problema intensificare l'attività
Per arrivare appunto approvazione nel più breve tempo possibile per dare più tempo a disposizione
Chi vorrà presentare all'elezione di ordini di organizzarsi chiediamo che almeno in fase di prima applicazione siano previsti
Delle facilitazioni la per banale il dimezzamento del numero di firme
Chiediamo che non certo ci sia non ci sia concorrenza sleale nel senso che
Se c'è l'esenzione cioè per tutte se non c'è per nessuno cioè quindi anche chi è dentro dovrà raccogliere firme perché
A parte il discorso di tempo c'è anche un discorso proprio di concorrenza sleale perché per raccogliere firme in maniera regolare
Vanno raccolte sugli umori che devono essere completi con tutti anche i candidati tra un conto è chiedere liste un mese due mesi prima perché devi raccogliere firme
Un conto e poterle chiuderei la mattina stessa in cui uno presentare liste perché ha più tempo per fare i mercanti d'Egitto deve fare per cercare di convincere le persone a candidarsi eccetera
Su questo chiediamo queste tre cose siamo in tempo per farlo speriamo che questo Consiglio si si
Sia più sensibile rispetto a a quello di
Di cinque anni fa
L'altra questione è quella di referendum ancora più grave e
Perché lì si evidenzia in maniera chiara che ci ha proprio della mala fede nell'osservanza complementari base anche qui come prima per le figure che dicevo che non vengono minati loro fanno delle leggi poi fatte le leggi infatti non si sprecano in mille e dichiarazioni che l'Umbria si dota dei elegge l'avanguardia siamo i più bravi belli poi toccare tutto nel dimenticatoio
C'è l'articolo ventidue dello Statuto la Regione Umbria che dice lo Statuto la Regione Umbria quindi diciamo la nostra Costituzione
La Regione riconosce il referendum quale statutory democrazia partecipativa e ne favorisce l'utilizzazione ne favorisce l'utilizzazione
Ora è facile notare per tutti chiedo quanti referendum si sono tenute in un breve giornali la risposta è zero
Ora
Perché
Si sono tenuti Zano referendum perché non è stato né per disinteresse dei cittadini e le questioni regionali member la grandissima efficienza del Consiglio regionale che non ha fatto nessuna legge censurabile opere poi non si è mai reso necessario referendum consultivo
C'è un motivo perché non sono stati mai fatti perché sono
Impossibile in Umbria
è una storia che parte
Da da lontano questa perché
Nel due mila e tre se ricordate ci fu una norma del Consiglio regionale con cui furono aumentati gli emolumenti dei Consiglieri di circa il ventitré per cento
Nelle sale successiva
Sono state raccolte autenticate certificate tredici mila ottocento firme per i minori
Per fare un referendum abrogativo di questa
All'epoca vigeva una legge che poi è stata modificata
Però la legge novantasette
Perché senza
Ai tagli
Il quindici aprile quindici
Riprendendo
Giudicate
Si era sostenuto
Semplicemente
Salvaguardata di elezioni politiche regionali o amministrative con i referendum nazionali
Quindi si capisce bene come
Non è possibile fare saranno perché ogni anno c'è
Con titoli elezione perché non cito quinquennale c'era un anno e regionali un anno le politiche un anno le europee
E tutti gli anni comunque ci sono le amministrative in almeno con Comuni dell'Umbria
Per cui cosa successe pienamente
Fisso una prima volta referendum a giugno due mila cinque tempo allo sospese automaticamente perché c'erano le elezioni regionali
Poi lo si sono di nuovo l'undici giugno due mila sei
Di nuovo sospeso perché c'erano elezioni politiche turisti sono il dieci giugno due mila sette poi sospeso perché c'erano le elezioni a Benetton accasciati valutare altri piccoli comuni
E chiaramente quando lei fissare referendum già si sapeva che non si poteva tenere perché queste
Elezioni erano programmate perché a scadenza naturale cioè non è che
Siamo arrivati non in una cosa strana di di scioglimenti anticipati con cosa del genere
Ora però
Quella legge il novantasette se non altro prevedeva una scappatoia
Perché ricevono
Notturno
Quando si potrà tenere però dopo circa un mese il Consiglio regionale approvato la nuova norma di modifica che aggancia Tocio emolumenti non più articolato
Enti poi nella realtà fu il quattro virgola quattro per cento comunque in base a tra l'altro una cosa carina che poi cioè ci fu un errore materiale né assessore a leggi per cui il primo fatto fu nonché un aumento di venti euro poi per fortuna corretto
E fatta questa nuova legge il Consiglio regionale
All'unanimità decise che il referendum non aveva più luogo di esistere perché appunto normativa fu modificata per cui morire referendum nel due mila e lei ci diceva è stata fatta una nuova legge sul
Sulla disciplina gli istituti di partecipazione quindi iniziativa legislativa referendaria
E anche qui articolo uno bellissimo la Regione promuove la partecipazione dei cittadini singoli e associati alle funzioni legislative e amministrative di governo le istituzioni regionali e l'esercizio del referendum tale istituto di democrazia partecipativa
Quindi grandi dichiarazioni d'intenti
Ma la nuova legge è peggio della precedente perché ha mantenuto la sospensione del referendum in tutti i casi di prima quindi lezioni politiche
Regionali amministrative
Tolto anche la facoltà di poterlo spostare all'ATO uno successivo cioè quello che prima poteva essere una valvola di sfogo per terra e trentuno è stato cancellato per cui a norma di legge sia stabilito che in Umbria era impossibile fare referendum
Questo è il nome di tutti i tipi consultivi abrogativi di revisione dello Statuto e di fusione di Comuni
Poi cosa è successo quest'anno tali censo che c'è stata l'iniziativa di cinque comuni Bernardo ordita nomadi fusione
E lei siccome la Costituzione ci dice che in questo caso vanno sentiti i cittadini
Si è resi ci si è trovato in avanti il problema che andavano sentiti i cittadini ma con la legge
Attuali sui referendum era impossibile ora però siccome questo referendum era voluto dal PD non sopra qui diciamo dalla politica
Allora
Unici sono un po'mossi hanno detto va be'allora cambia cerchiamo di di di cambiare le carte in tavola che hanno proposto di fare una grande porcata uso il termine volontariamente porcata
Perché hanno proposto la modifica di questa legge sul referendum
Di
Annullare la sospensiva di concomitanza con le elezioni amministrative i nazionali lasciando quindi
La sospensione del caso direzioni regionali che è anche giusto per dunque ma non si va agire normativamente su su atti della Regione in fase di campagna elettorale di rinnovo del
Del Consiglio così come a livello nazionale vi è anche giusto sospensione
L'anno in anno volevano fare la modifica di questa legge solamente per il referente quindi annullando questa sospensiva solamente per il referendum di istituzione nuovi comuni funzionari comuni se stanti tralasciando tutto il resto
E qui c'è malafede perché
Allora quando si fa la legge che di fatto rende possedere saranno uno può anche dire che è stato un errore una distrazione
è stata preso un meccanismo che veniva rare che reggevano poli e tutto quello che vuole ma quando l'errore viene fatto notare e quando è palese una cosa del genere che non si vuole porre rimedio di non bere o altro che la malafede ora per fortuna lento cattolico ci fu
Si è mosso molto il Consigliere Dottorini che ringrazio anche la presenza di oggi che fece un'ambizione
Pubblica in virtù di questa modifica la legge dove li facemmo presente questo queste cose lui ha proposto un emendamento dica estendere
Cioè di
Non far applicare la sospensione in concomitanza correzioni nazionale amministrative per tutti i tipi di referendum
Se andate in Consiglio mi ha proposto l'emendamento con un discorso anche molto accorato che abbiamo molto apprezzato il risultato il dibattito successivo non c'è stato cioè nessuno ha se non si è sentito in
Un dovere di dire mezza parola
Il subemendamento è stato respinto con soli cinque voti a favore
Il Partito Democratico ha votato in modo non so se compattamente ha votato contrario sicuramente ha votato contro il capogruppo Rocchi sicuramente ha votato contro Presidente Marini
Questi Consigliere di un partito che si professa democratico
Per fortuna diciamo è passato un altro emendamento sempre il consigliere Dottorini che se non altro ha tolto la sospensiva anche per il referendum consultivi diciamo i referendum consultivi si potranno tenere mentre per quelle abrogativi non c'è stato verso
A questo punto tre abbiamo spinto sull'ultima carta che c'era rimasta da giocare chiara pure prevista all'articolo ottanta dello Statuto della Regione
Dove appunto si può invocare un parere della Commissione di garanzia statutaria questa personale già conforme o no allo Statuto regionale
E anche qui ringrazio di nuovo rotolini perché si è fatto promotore di questa nostra richiesta Anna raccolte undici firme tre consiglieri regionali per avanzare questa richiesta
Di di Palermo poteva farlo il Presidente del Consiglio regionale con il Presidente della Giunta
Che non si sono rese disponibili riunirci firme devo dire con mia somma sorpresa sono state raccolte
è stato inoltrato il parere
Alla Commissione di garanzia statutaria che il ventisei marzo ha stroncato questa legge sui referendum dichiarando che
Punto c dell'articolo ventotto comma uno sarebbe
Referendum viene sospeso in caso di concomitanza condizioni nazionale amministrative è contrario allo Statuto
Come ho detto prima in questo caso non agisce la Commissione come agisce la Corte costituzionale che perfetto la sentenza la legge viene immediatamente annullato modificata
è compito del Consiglio
Rivedere la questione sono passati quattro mesi c'è ancora nulla è successo per cui
Chiediamo e mi sembra anche da questo punto di vista che c'è un impegno il Consigliere Dottorini di portarla in Aula
Un'approvazione immediata di una semplice norma già presentato seggi benissimo
Vedi la mamma di un articolo che
A dormire questo punto che è stato cassato dalla Commissione di garanzia statutaria
Allora io darei la parola
A libero dottrine poi
Caro Romano Gino Lepore
Io
Vi ringrazio terra e l'invito ritengo
Giusta e opportuna questa iniziativa a dei radicali perché ritengo che
Per viene che intervenga in un in un momento in cui gli spazi democratici sono ammessi Aris che ore sono messi a rischio innanzitutto a livello
Nazionale laddove Sivieri mettono in atto delle potenziali le riforme che limitano
Notevolmente gli spazi democratici si tende a sacrificare il pluralismo presente nel nostro Paese i nomi
Dice una governabilità
Del tutto
Che risulta del tutto
Invece ipotetica
Pertanto dal punto di vista
Essenzialmente un appello
Dei Comitati Dossetti farla costituzioni a firma di Rania ma a valle che io ritengo molto
Divisibile laddove
Mette in evidenza questo è un tentativo
Di
Andare
Oltre i figli strumenti centrale
Cerchiamo
Fino
Individuati invece
I nomi
Possibile essendo
Del tutto ipotetica dal momento che poi
Tutte le istituzioni vengono mantenute penso alle Province che non vengono
Abrogate abolite ma perché vi viene soltanto
Eliminata
Gli strumenti direzione sottraendoli ai cittadini mettendo in campo dai invece appaiati gli elenchi
Costruite in qualche maniera la stessa cosa rientra in Senato per non parlare
Parlare della
Elaborato oltre
Continuamente sistema discutendo in Umbria io ritengo molto opportuna questa
Per iniziativa perché parte dal presupposto dai presupposti condivisibili soprattutto è un'iniziativa che mi pare non
Come solitamente avviene nel caso di lavorazioni dal se lettorati per cui uno solitamente guarda la propria condizione voi studia il modello più opportuno questo a livello nazionale macroscopico la il dizione né
C'è il rischio che questo avvenga anche a livello regionale l'iniziativa invece vostra mentre sembra che patata dei principi del sia che dica nel momento in cui si svolge una gara una competizione è giusto che tutti partano avendo a disposizione gli stessi
Strumenti io questo ma la la condivido de condivido anche se poi dopo nel merito dovremmo andare a vedere però lo spirito del proposte che voi fate sicuramente lo condivido ricordo che nella scorsa occasione possiamo dire ormai cinque anni fa più o meno
Quando si votò la
Lo scopo era all'attuale
Legge elettorale fu su due temi che che si concentra il dibattito uno era quello delle firme
Per poter
Avere accesso alla competizione diciamo e l'altro era quello
Del del listino questo secondo tema oggi tutte le forze politiche dicono che è scandaloso
Il listino ricordo che cinque anni fa io fui l'unico a votare contro questa
Contro il listino mi pare con l'astensione dell'UDC
Tutti e tutti gli altri Gruppi votarono da da rifondazione PD socialisti allora era PdL e tutti a favore
Del del listino e così via sulle firme non riuscimmo a ottenere che mentre ritengo che quello sia un argomento così
Come un argomento assolutamente serio quello
Che dice che o una legge elettorale
Interpretabile utilizzabile in tempi congrui altrimenti non possono valere e quindi una norma transitoria o quanto meno
Cercare di
Proporzionale il ritardo a alle firme da raccogliere a me sembrano assolutamente
Assolutamente di
Di buonsenso
La per quanto riguarda l'altro tema quello del referendum guai quindi la la descritta per filo e per segno non posso
Aggiungere nulla rispetto a quello che deve che ha che ha detto dico solo
Perché la
Che o presentato questa settimana
L'altra proposta di legge una proposta molto semplice perché
Si compone di un articolo
Con due commi che semplicemente
Modifica alla legge quattordici due mila dieci
Abrogando la lettera c del comma uno cioè la lettera che nell'in qualche maniera tende inesigibile un diritto che quello del referendum
Questo è un altro degli argomenti somma che non possono che essere condivisibili non si può affermare a principi fare delle grandi affermazioni di principi nei di principio riguardo alla democrazia e dire che si favorì sì il referendum e poi di fatto rendere quel diritto inesigibile perché in diritto inesigibili non è
Annualmente un diritto le quindi io ricordo che
Lascio in Commissione di garanzia statutaria fune dare una risposta a me agli altri dieci Consiglieri che sottoscrissero meritoriamente la mia richiesta è inaspettatamente anche devo dire anzi
Ma forse o anche
I nomi graditissimo eccetera ancorché sommano furono
Asiatico i vincoli
Tutti gli schieramenti più o meno nei alcuni ne ricordo ma poi non vorrei
Teorico
Furono sottoscritte voraci Cignoni Stufara brutti Mariotti dall'anello nervi Cintioli
Valentino e mondi sottoscrissero questa richiesta nel comitato di garanzia statutaria rispose in maniera nettissima senza andare in ambito
Fatta anche una
Interpretazione
Dicendo che adesso io
Stracciando fra niente mentre questo
Ma
Dicendo che appare evidente che la sospensione del referendum nel caso previsto alla lettera c
Quegli eventi
Ritiene che la lettera c eccetera non è conforme all'articolo ventidue dello Statuto regionale quindi la Regione dell'Umbria approvato una legge che non è conforme ai suoi principi istitutivi al proprio
Allo Statuto
Io
Fece subito all'epoca un comunicato
Dando notizia di questa
Alberi di questo parere della Commissione statutaria
E chiedendo all'Ufficio di Presidenza che si facesse carico di questa modifica perché ritengo meno
Ritengo che
Dovrebbe essere l'Ufficio di Presidenza quelli del Presidente il custode e tutore
Perde della conformità delle leggi a ai propri principi della della Regione
Abbiamo aspettato qualche mese questo non è avvenuto
E accogliendo mi mi sarei aspettato questo anche perché quella legge va rivista secondo me su più aspetti da più punti di vista
E forse una revisione più organica se la proposta fosse partito dall'Ufficio di Presidenza forse sarebbe stato preferibile questo non è avvenuta per questo che abbiamo deciso di presentare comunque una proposta di legge che non è organica ma che interviene secca solo sul punto vale a dire che e elimina la parte che rende incompatibile la celebrazione del referendum con elezioni politiche europee e amministrative di tutti i tipi tra l'altro dice
La Commissione di garanzia statutaria dice in teoria non essendo specificato in legge
Non solo elezioni amministrative umbre ma
Da quello che si legge nella legge va in comune
Della Sicilia della Val d'Aosta che volta per
Prendere inesigibile il referendum quindi
Noi eliminiamo semplicemente
La letteraria Cinquale avviene la lettera che rende incompatibile poi ovviamente io personalmente sono verterà eventuali non elaborazioni più però intanto per mettere in piedi
Nel piatto abbiamo presentato presentato questa
Questa proposta che ritengo adesso alla ripresa dei lavori dopo la pausa estiva dovranno essere affrontata tra l'altro penso che
Vada nella prima in prima Commissione dovrebbe essere assegnata che anche la Commissione che presiedo quindi farò l'imparziale conflitto d'interesse nello stabile all'ordine del giorno della Commissione
Ecco questo è tutto quello che io devo dire ripeto a me sembra
Noi dobbiamo fare molta attenzione non sono temi questi sempre il popolare sono sistemi molto scivoloso aperte com'è difficile dire fino a che punto arriva lo spirito democratico di ognuno di noi Pettinari con le giunte invece in cui si scontra con gli interessi personali e ogni gruppo anche anche legittimi
Però ritengo che quello che ci viene proposto fino a quel punto dovremmo essere tutti d'accordo poi magari
Dividersi su altre cose però almeno fino al limite ripeto mi riservo di riprendere in esame creerebbe dai colleghi
Proposte specifiche
Il Sindaco in termini perché ci vengono sottoposte però penso che fino al dovremmo essere tutti d'accordo grazie
Allora io ringrazio la consigliera consigliere Mariano sette arrivata novecento destra verrebbero prima però al rifiuto motivi sinistra anticapitalista
Con il quale abbiamo condiviso molte battaglie nel deficit infatti io vi ringrazio
Dell'invito
Chi mi ha fatto il Partito radicale
Ma devo dire per la verità che condivido in toto quanto è stato detto da cui due questa questa mattina
E peraltro moltissimo apprezzato anche un'altra battaglia che quella del garante dei detenuti che per anni avete portato avanti insomma
Quindi
E questo la dice lunga su come a volte anche le diversità possono trovare dei punti dei punti d'incontro alla per dieci secondi per spiegare sinistra anticapitalista che non è altro che la prosecuzione
In Umbria di Sinistra critica al Congresso due anni fa a vicenza critiche sono state due mozioni che si sono equivalsa del cinquanta per cento quindi invece tale una separazione consensuale si è deciso che nessuno potesse usare più il vecchio nome e quindi la parte a cui io mi riferivo che ho votato insomma che maggioritaria anche in Italia peraltro insomma diciamo quella l'unica esistente qui in Umbria si chiama assista anticapitalista
Fummo noi a presentare come voi fuori corso al TAR
Nel due mila dieci rispetto a quella legge regionale che di fatto ci escludeva perché non riuscimmo a raccogliere le tre mila
E due
Le tre mila firme
Vi ricordo che
In contemporanea nella Lombardia mi occorrevano tre mila cinque nove milioni dal
Quelle criticità
Tipo giudicati dalla magistratura insomma la sono firme false ma per il quale Formigoni ma continuava a governare per anni doveva essere lui e gli altri Consigli regionali a rimanere lì in quella istituzione ecco
Io
Pinzo che è stata una cosa vergognosa questa legge regionale lo ripeto ma non è altro che la scelta
Secondo me debole di un ceto politico di forze politiche vogliono autoconservazione
Essi la mantengono così come dimostra ulteriormente che nel momento in cui la credibilità delle forze politiche è ulteriormente calata ma anche dei soggetti politici e anche spesso dei consiglieri regionali in buona parte delle Regioni di questo Paese
Se la vogliono mantenere attraverso questi strumenti di non democrazia perché questo è
è un errore
Che non dimostra nemmeno un tentativo in qualche maniera di
Tra virgolette ometto scusate l'espressione a redimersi d'accusa rispetto a ciò che è stato fatto
Allora anche perché tutto questo
Democratico come in parte è stato accennato al Consiglio Dottorini
Cinque l'eliminazione
Non è detto che abbiamo la stessa opinione sa però sono due strumenti eletti direttamente gite che non ci saranno più in quei termini insomma
Alla faccia della spending review perché almeno per quanto riguarda le Province questo aspetto è semplicemente ridicolo quel risparmio quando poi si spendono i soldi ben altre maniere insomma che potrei anche elencare impatti
Così vale per il Senato ma non c'è solo questo c'è anche qualcosa ancora
Di peggiore
La richiesta di forte aumento delle firme ieri referendum nazionali da cinquecento a ottocento mila firme quasi raddoppio sempre una cosa inaccettabile assurda su cui bisognerebbe probabilmente allungarsi più
Malattia esso aumento del numero di firme delle proposte di legge di iniziativa popolare
Perché è assurdo che di cittadini non possano mettersi insieme ed essere propositivi ci ricorrono spesso che no la gente è quella del no che sa solo contestare in opera
Anche quando è propositiva e tutto questo non c'è faccio anche un esempio perché sono la pesantezza e quindi contrasta un po'con questa normativa elettorale e con i tempi con i quali
Può essere fatta io sono stato il promotore insieme ad altri venticinque persone alcuni medici e cioè in questa Regione
Vedo una proposta di legge d'iniziativa popolare sulla sanità che modifica quello attuale abbiamo raccolto tremila firme sono state convalidate tre mila sessantotto firme
Tant'è che abbiamo avuto un'audizione in Commissione c'era il Consigliere Dottorini quindi a settembre-ottobre dovrebbero discuterne con il normale orario di lavoro premesso Santo si riversa
Siamo andati reggimento
Ma abbiamo avuto sei mesi di tempo
Perché era una proposta di legge d'iniziativa popolare quindi con grandi difficoltà marzo
Da
Allora pensare pensare di raccogliere dico tre mila firme per il piccolo e forse
Ho anche i singoli cittadini che vogliono direttamente partecipare alla competizione elettorale nelle forme che loro possono scegliere e che la democrazia garantisce
è chiaro che non ci sono i tempi per raccogliere quelle firme perché la proposta di oggi credo che sarà fatto entro trenta settembre per me permettetemi di dubitarne insomma ecco voglio visto come funzionano molte altre cose
Non sarà così quindi ancora una volta sarà a ridosso delle elezioni
Ma anche perché non potete pretendere per le cose che ha detto Andrea
Così come è gravissimo che anche le attuali leggi diventa difficile potersi difendere io sono stato uno dei dodici firmatari
Del ricorso Altamura sulle quote rosa ad Assisi
Che ci stava sentenze tra i due o tre giorni fa e che c'è dato vittoria ma siamo lui ricorre al Consiglio di Stato perché il TAR in seconda istanza ci ha dato torto ma queste cose costano hanno dei costi quindi è anche difficile a volte fanno come piccole forze voi la
è vero che lì eravamo rappresentati tutto sommato di varie forze politiche anche molto più consistenti come il PD perché e all'opposizione all'ASI si quindi in qualche maniera siamo riusciti a far fronte anche cose comunque
A volte siamo avvocati amici con i quali
Lazzaro che non lo sapete benissimo come funziona ecco
Quindi lei si è riusciti ma lì ci siamo voluti andare al Consiglio di Stato e guardate che qualcuno si è tirato indietro anche per questi motivi pensa Sella
Per esempio insomma anche perché se no
No
Noi valenza abbiamo sedi questo cammino ma l'altra volta rispetto alla sentenza
Sulle elezioni qua e noi ci siamo ritirati anche perché sapevamo che non erano in grado di affrontare economicamente questa partita voglio dire quindi qualcosa non funziona in questa democrazia Saturno tipo
Pure arrivino
Termini principio è una profonda ingiustizia son d'accordo che ho levato
Azione dalle singole forze politiche all'interno dei palazzi ok perché si fa guarire la legge in quel modo perché ci si mette d'accordo Chatham
Capace minori a questo problema poi chi piena di un pochino
Anche i tipi di impianti
Dove ci sono forze politiche come nuovo centrodestra il fiume nella stessa quantità di voti di si passa la situazione a raccogliere le firme l'anno prossimo sano per presentare
Allora su queste cose io direi di puntare molto l'attenzione
Perché io penso che sia inaccettabile così con un altro elemento che segnalerei e il fatto che comunque a livello nazionale voi
Abbiamo potuto fare del referendum penso a quello dell'acqua no che ha avuto consenso della maggioranza dei cittadini italiani
E ma qui si
Nucleare in Francia ma penso a quello che forse più significativo cioè
Ma qui
Non si è fatto il punto uno che non si può fare di fatto perché si è bloccato se l'organo dalla normativa almeno lì poi dopo di fatto non hanno modificato la vettura faccia a trovarlo quindi continuiamo a pagare del sette per cento affittato
Non si può cambiare
Inapplicabile diversa
Ci sono
Nel
Ad un pubblico
Verranno
Credo che sia sacrosante
Ovviamente
Altro
Una volta
Che
Al via secondi
Anche
Democratica
Di questi io penso che se non riusciamo a far raccogliere in questo
Ho appreso non bisogna cambiare la legge a un anno vorrei disponiamo anche
Ecco il documento inglese Ofcom
Sarà testualmente dice questo ciò che ed evitare
Fontana prima parla dei fa discorso cinque
Sennò torto o ragione tentare quel diritto elettorale sia uno strumento che con loro
Che esercitano il potere manovrano a proprio favore perché il motore l'elettore non è di conseguenza l'elemento che decide il risultato dello scrutinio
La necessità di garantire la stabilità in effetti non riguarda tanto i principi fondamentali la cui messa in causa formale difficilmente immaginabile
Quanto alcune norme più precise del diritto elettorale in particolare il sistema elettorale la composizione delle Commissioni elettorali e la suddivisione delle circoscrizioni
Questi tre elementi appaiono sonante come determinanti per il risultato dello scrutinio
è opportuno evitare non solamente le manipolazioni in favore del partito del no alto azioni
Maggiore ed evitare non è tanto la modificare la moralità di scrutinio perché quest'ultimo può essere sempre migliorato
Ma la sua revisione ripetuta
Che interviene poco prima dello scrutinio meno di un anno tra parentesi
Perché anche in assenza di volontari manipolazione
Presta apparirà in tal caso come legata agli interessi congiunturale di partito quindi la formula
Medicarlo
No anzi dopo più più avanti dice anche di più perché dice uno dei mezzi per evitare queste manipolazioni
Sono due dicevo
Viene definito all'interno della costituzione di un tasso superiore alla legge ordinaria questo elemento sensibili qui circoscrizioni collegi eccetera
Appunto per affinché la politica sia meno ripetuta nel tempo
Oppure di prevedere che in caso di cambiamento e la legge elettorale questo dice testualmente il vecchio sistema
Gestirla modificare ricevere
Lasciando
Bisogna anche pensare che
Sita del Consigliere Dottorini che quando ci sarà
Però anche fermi fuori con un ampio un presidio un piccolo presidio potremmo farlo insomma attuali
Quando il calendario della Commissione il giorno in questione
Segretario non è così per avere un'idea
Mi sembra
Che
Il dieci settembre però
Unicamente come non dopodomani
Francesi non siamo prima della pausa estiva professor oppure ufficialmente accantonato
Praticamente impossibile
Io per togliere ogni dubbio
Di andare in Aula
Confutazioni riguarda gli va bene hanno formalmente anche per una precisazione una conferenza stampa chiusa