23LUG2014
intervista

Intervista a Gianni Melilla sul Decreto legge che prevede un risarcimento in favore dei detenuti e degli internati

INTERVISTA | di Giovanna Reanda ROMA - 00:00. Durata: 4 min 8 sec

Player
Il risarcimento prevede un rimborso pari a 8 euro per ciascuna giornata di detenzione trascorsa in condizioni non conformi alle indicazioni della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo.

"Intervista a Gianni Melilla sul Decreto legge che prevede un risarcimento in favore dei detenuti e degli internati" realizzata da Giovanna Reanda con Gianni Melilla (deputato, Sinistra Ecologia Libertà).

L'intervista è stata registrata mercoledì 23 luglio 2014 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Amnistia, Bernardini, Carcere, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo,
Criminalita', Decreti, Digiuno, Diritti Umani, Fratelli D'italia, Giustizia, Indulto, Informazione, Italia, Lavoro, Lega Nord, Movimento 5 Stelle, Napolitano, Pannella, Partiti, Polemiche, Politica, Salute, Sicurezza, Societa', Torreggiani.

La registrazione audio ha una durata di 4 minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Quando Gianni Melilla di stelle
Parliamo del decreto legge sui rimborsi ai detenuti dopo la sentenza
Torregiani siamo alle battute finali
C'è stata un'opposizione da parte soprattutto della lega insomma i toni alti mi sono state dette anche molte cose inesatte giusto
Ma da parte della lega Nord di Fratelli d'Italia
è montata una posizione assolutamente strumentale devo dire anche per curiosità
Praticamente secondo queste questi
Queste forze politiche ci sarebbero deputati
Che sono dalla parte dei delinquenti e deputati che sono dalla parte delle vittime
E quindi siccome questa legge stabilisce sulla base di una sentenza europea che ha condannato l'Italia per trattamento inumano dei detenuti
Stabilisce un risarcimento
Un piccolo Richard cimento perché parliamo di otto euro al giorno dopo con una franchigia peraltro di quindici giorni e comunale riduzione
Minima della pena appunto al risarcimento di questo trattamento inumano questa per questi
Partiti
Lega Nord e Fratelli d'Italia praticamente pensano che noi stiamo ascoltando le carceri stiamo danneggiando le vittime della criminalità e quindi hanno portato avanti un discorso assolutamente inaccettabile io penso
Forse è un po'controcorrente
Propensione e non solo questa legge
E giusta e quindi la voteremo stando all'opposizione voi ma voteremo
Ma io ritengo che in Italia si debba finire con questo clima forcaiolo seguita
In base al quale i detenuti non sono cittadini italiani io penso che i detenuti stanno pagando una pena perché hanno sbagliato che sono stati quindi condannato immani
Gare pubbliche italiana però
Continuano a essere i cittadini anche dentro le carceri e c'è bisogno
Non solo di costruire nuovi penitenziari
Quindi di alleggerire il carico la capienza degli attuali istituti di pena
Ma anche di garantire ai detenuti anche convenzioni
Di vivibilità interno
Devono essere curati devono avere la possibilità
Di avere una Mercedes
Un lavoro quindi bisogna assolutamente come dice anche il presidente la Repubblica
Prevedeva
Forme di clemenza come l'amnistia e indulto io condivido lo sciopero dalla frana che sta facendo Rita Bernardini e Marco Pannella altri in condizioni di salute
Assolutamente gravi insieme a duecento cittadini
Che chiedono che
L'opinione pubblica
Capisca che la condizione dei detenuti italiani qui inaccettabile e non solo perché l'ha detto una la la la Corte europea
Che è appunto condannato l'Italia e dopo la sentenza Torregiani ci sono migliaia di cause risarcito quindi lo Stato italiano se non interviene beve sborsare milioni di euro
Per rispettare quella sentenza per ottemperare a quelle sentenze europee quindi è giusto noi approviamo una legge che in minima parte riduce il danno ecco noi siamo in presenza di una legge che riduce intanto non per risolve il problema
Invece secondo questi signori forcaioli
Ma nettarine
Lega Nord Fratelli d'Italia e purtroppo anche il Movimento cinque Stelle del Movimento cinque Stelle
A su
Questo su questo terreno dell'immigrazione e della sicurezza a delle posizioni che non portano a scivolare verso la destra
Ringraziamo Gianni perché il