27 LUG 2014
rubriche

Conversazione settimanale con Marco Pannella

RUBRICA | di Massimo Bordin - RADIO - 17:00 Durata: 1 ora 58 min
A cura di Enrica Izzo
Player
Puntata di "Conversazione settimanale con Marco Pannella" di domenica 27 luglio 2014 condotta da Massimo Bordin che in questa puntata ha ospitato Massimo Bordin (giornalista di Radio Radicale), Marco Pannella (presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito, Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito).

Tra gli argomenti discussi: Politica, Radicali Italiani.

La registrazione video di questa puntata ha una durata di 1 ora e 58 minuti.

La rubrica e' disponibile anche in versione audio.
  • L'iniziativa radicale per la legalizzazione della cannabis: Marco Pannella, Rita Bernardini e Laura Arconti associazione a delinquere di stampo "radicale"

    Massimo Bordin

    giornalista di Radio Radicale

    17:00 Durata: 1 min 4 sec
  • Le condizioni di salute di Marco Pannella. La valenza simbolica ed anche religiosa della pratica dell'autofagia e del digiuno

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    17:01 Durata: 9 min 2 sec
  • Cannabis terapeutica: la disobbenza civile di Marco Pannella, Rita Bernardini e Laura Arconti. La storica battaglia radicale, chiamata antiproibizionista riprendendo la definizione di Franklin Delano Roosevelt (Presidente degli USA dal 1933 al 1945), contro il proibizionismo e in favore della legalizzazione delle droghe leggere

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    "La posizione proibizionistica storicamente e scientificamente agli occhi di tutto il mondo si unisce alla deprecata condizione di predominio del mercato". "Le nostre tesi,
    17:10 Durata: 8 min 13 sec
  • La bagarre al Senato sulle riforme costituzionali. L'attuale politica proibizionista sulla droga ed il suo riflesso carcerario e sui diritti umani. L'obbligatorietà dell'azione penale in Italia, che si traduce in una serie di funzionamenti patologici della macchina della giustizia. La proposta di Marco Pannella sulla riforma del Senato, che comunque non deve prescindere dalla presa in considerazione dell'esperienza internazionale, in particolare di quella anglosassone. Pannella esamina la posizione del Movimento 5 Stelle sulla riforma della Legge Elettorale: "le preferenze celano la scelta proporzionale". Le varie posizioni espresse storicamente dalla politica italiana sulla Legge Elettorale e sull'assetto istituzionale (il dibattito tra proporzionalismo ed uninominalismo): tra le altre quella di Don Luigi Sturzo e quella di Piero Calamandrei. Lo stato del dibattito sulla riforma costituzionale: "Le proposte di Renzi sono tutte espedienti alle difficoltà di sindaco. In Renzi c'è un connotato, che fa di lui un naturale prodotto, una filiazione, di 70 anni di vita partitocatica". "Renzi è l'Italia condannata dalle giurisdizioni internazionali: la CEDU e l'ONU". La storica battaglia, portata avanti dal Partito Radicale, contro l'infamia delle prescrizioni contro l'ipotesi delle amnistie. Il divieto di poter ascoltare, conoscere e giudicare le posizioni dei Radicali. La mobilitazione del Vaticano e del PCI di Botteghe Oscure contro i Referendum Radicali (divorzio ed aborto). L'antidemocraticità dell'Italia attuale. Le valutazioni di Pannella su Renzi: "Edifica sull'anti-diritto, facendolo vivere; è contro i Diritti Umani e lo Stato di Diritto per la Ragion di Stato". Marco Pannella e Massimo Bordin ripercorrono la storia politica italiana, mettendo a fuoco il periodo che va dal 1948 al 1953: il ruolo di Croce, De Gasperi, Meuccio Ruini e Salvemini

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    17:18 Durata: 42 min 27 sec
  • La realtà partitocratica ed anti-democratica dello Stato italiano. La preferenza di Pannella del termine anti-democratico a quello di autoritario. Le ragioni dell'opposizione parlamentare al progetto di riforma costituzionale: le osservazioni di Corradino Mineo. La tesi di Pannella, che definisce quelle di Renzi controriformette: "mancano di qualsiasi visione ed ispirazione complessiva"; "Renzi risolve tutte le cose in modo "brillante", quello che lui propone come soluzione non è al livello dei problemi che affronta". L'aumento del debito pubblico e della disoccupazione, malgrado il Jobs Act

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    18:00 Durata: 7 min 11 sec
  • Il perdurare della crisi economica. Il provvedimento messo in atto dal Governo Ammato. Il livello di abolizione della democrazia in Italia. I rischi che si correrebbero andando ad elezioni anticipate. L'esclusione aprioristica del Partito Radicale dal circuito mass mediatico. La situazione cambogiana e quella vietnamita, con il perdurante massacro dei Montagnards. L'immenso valore di tipo federalista, anti-partitocratico ed anti Ragion di Stato della posizione del Dalai Lama. La complessa figura del Premier israeliano Ariel Sharon. Il ricatto di cui è stato oggetto il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al fine dell'esclusione dal Governo Renzi di Emma Bonino. Gli interventi di Marco Pannella in merito all'ultimo Comitato Nazionale di Radicali Italiani. Le infrazioni dell'Italia nei confronti dell'Unione Europea e la richiesta che lo Stato Italiano venga condannato dalla giurisdizione internazionale: "quando c'è strage di legalità, c'è strage di popolo"

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    18:07 Durata: 21 min 3 sec
  • L'ultimo Congresso di Radicali Italiani: l'elezione di Rita Bernardini a segretario e di Laura Arconti a Presidente del Movimento ed il ruolo giocato da Emma Bonino. La situazione mediorientale e la posizione di Marco Pannella sul conflitto israelo-palestinese: "non sono per i due Stati, ma per un'unica costituzione democratica che unisca le due comunità in un unico Stato". La novità delle tesi sostenute dal Dalai Lama. La responsabilità storica di Netanyahu ed i sondaggi israeliani, che dicono che il popolo di Israele vorrebbe in maggioranza che il Paese fosse membro dell'Unione Europea. La dichiarazione di un esponente autorevole di Al Fatah, che ha posto il problema della Palestina e dei due Stati nell'Unione Europea. La rubrica di Radio Radicale "Il Medioriente visto da Gerusalemme" e la sua protagonista, Fiamma Nirenstein

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    18:29 Durata: 15 min 49 sec
  • Conclusioni. La legge 40 sulla Fecondazione Medicalmente Assistita e la battaglia dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica. Gli appuntamenti della settimana. I rinnovati obiettivi del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito dinanzi alla vittoria anti-democratica, nella quale la presenza dell'attuale Presidente del Consiglio Matteo Renzi non è minimamente una garanzia di superamento responsabilità: dobbiamo avere obiettivi commisurati all'entità del problema. La prefazione di Marco Pannella al libro "Morte dell'inquisitore" di Totò Cuffaro. L'esigenza di un maggior rigore rispetto alla gravità della situazione italiana, così come è giudicata dalla CEDU e dall'ONU. Il ruolo della Corte Penale Internazionale

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    18:44 Durata: 13 min 35 sec