28LUG2014
intervista

Intervista a Paolo Brogi sull'uscita del suo libro "Eroi e poveri diavoli della grande guerra" (Editore Imprimatur)

INTERVISTA | di Massimo Bordin Radio - 00:00. Durata: 32 min 14 sec

Player
"Intervista a Paolo Brogi sull'uscita del suo libro "Eroi e poveri diavoli della grande guerra" (Editore Imprimatur)" realizzata da Massimo Bordin con Paolo Brogi (giornalista).

L'intervista è stata registrata lunedì 28 luglio 2014 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Censimento, Decessi, Europa, Fascismo, Germania, Guerra, Italia, Libro, Militare, Politica, Storia, Stragi, Toti, Violenza.

La registrazione audio ha una durata di 32 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale
Siamo ad un anniversario anniversario triste per molti versi ma anche importante dal punto di vista storico
Oggi a l'anniversario anzi
Il un una data importante perché il centenario della
I dell'inizio della prima guerra mondiale
Inutile strage come la definì un pontefice un porfido tedesco
Il momento in cui l'Europa si schiantò con una
Guerre anche per in relazione al numero degli abitanti del pianeta
La più alta percentuale di morti più della seconda guerra mondiale parta rimando di morti combattenti naturalmente
è una guerra di trincea ma anche di
Armi moderne che per la prima volta forse venivano usate sull'arca Scala c'era già stata della guerra Franco Prussia nella guerra
E di secessione americana che hanno il fregio se così si può dire di prime guerre con armamenti moderni però la Prima guerra mondiale
Mise in campo anche cose terribili come le armi chimiche quelle di cui ancora sentiamo parlare l'iprite viene Geithner
E quel Paese che ebbe la sua triste notorietà proprio nella prima guerra mondiale
Paolo Brogi giornalista che gli ascoltatori di Radio Radicale sicuramente conoscono anche perché ha fatto altri libri di divulgazione storica molto interessati uno molto bello di cui abbiamo parlato
Radio radicale di celebrazione dei migliori con le loro biografie gliela loro dove venivano che storie avevano
Si occupa della Prima Guerra Mondiale parlando di eroi e poveri diavoli che il titolo del libro e che noi poveri diavoli della Grande Guerra
E con Paolo parliamo un poco di questa
Di questa sua serie di ritirati che ritraggono personaggi
Di cui
Dico impariamo la vita e il sacrificio a scuola i martiri dei dentisti i grandi combattenti ma anche di altri personaggi
I soldati minuti i militi ignoti quelli che diventeremo pazzi nella Grande Guerra poi ne parliamo e però ecco
Paolo cominciare moda un aspetto che è un po'fuori sui uno dei fili conduttori del tuo libro
La
Il dopo qui immediato dopoguerra e una grande cerimonia patriottica quella del milite ignoto che venne scelto fra tante belle di
Soldati non identificati da una madre è una scena che tu racconti molto bene ma raccolti anche che all'ora ed è nel mille novecentoventuno quella cerimonia già
Era in linea nell'epoca in cui i prodromi della marcia su Roma c'erano già tutti fascisti con i loro gagliardetti erano presenti alla manifestazione è un po'anche dell'immediato prima o dopo quelle vituperati
Eccetera
Perché nel primo dopoguerra si consuma
In modo abbastanza violento diffuso una contraddizione corpo elettorale della mistica fasciste junk fascista tout-court
Che ingloba gli errori le persone
I soldati caduti metà delle figurine figuri mettere del regime nascente e chi invece ne prende le distanze
Detrae tutta un'altra lezione insomma la
La la storia vista per esempio sul fronte degli arbitri del ritorno trentacinque mila fine guerra
La maggioranza degli arditi confluirà nel fascismo avverrà convertire convogliata in questo vortice dal PD nazionalismo
Di sepolcri Irma e quant'altro ma una parte invece no Lazio pone sono ad esempio i capi del popolo di Guido Picena ebbi a Parma
Che impediscono a Balbo di prendere la città
In sostanza le cifre per cinque giorni con delle barricate dello ricorrente
A questo a questo intervento armato erano dei fascisti che aveva più la gara per tutto l'invidia
Beh Picei un personaggio formidabile figura socialista diventa poi uno racconti
Diventa anche deputato e un primo maggio quando già il fascismo dominati mette la bandiera rossa sul balcone di Montecitorio
Bene voi veri per quindici minuti
Spesso i quindici anni lo ripeterà sconosciamo buoni un po'di tempo ma di scegliere un tipo energico quindi presumibilmente riuscì anche differenti
E poi la sua storia che poi scappa in Russia ma dalla Russia scappa e va a combattere in Spagna viene ucciso dalle molto alle spalle come dovuti l'orologiaio di Parma
Stesso proprietario
Oggi però le critiche del padre che dovrebbero valutare da tutto il corso della seduta la trattazione di fare l'attore governate raccordi sia del
Anticipo attore dell'epoca avevano delle narici ideazione all'antica italiana insigne il letizia ecco
Insomma piselli si è un personaggio poiché è una grande figura del movimento operaio il comunista non c'è dubbio con tutte le sue vero particolarità di di
Di socialista libertario che infatti coi muore non a caso piselli e forse un caso molto particolare
Anche se ci fu un interventismo non nazionalista basta citare Gaetano Salvemini personaggi che d'altro antifascisti che pure è vero ebbero una posizione diversa sulla prima guerra mondiale ma
Invece venendo
A
Ai lumi
Tu parli di questo fenomeno che elementi impressionante dagli anche dei numeri su come voi quella cosa terribile che è stata la guerra di trincea gli assalti
E ovviamente a ha avuto anche sui reduci su quelli che sono che sono poi riusciti a tornare a casa delle
Delle conseguenze psichiche devastanti è una sindrome che per esempio abbiamo imparato a conoscere dal cinema dalla letteratura per gli americani nelle guerre
Nelle quelli diretti nel querele americani hanno fatto ma allora giacere
Che c'era già dal dal mille novecentocinque probabilmente perché
Il plico allibito letteratura che me che ne parla in modo abbastanza diffusa anche pungente il ristoro studi
Di nulli come si chiama lo scrittore Russo dei primi del Novecento di sulle persone va beh insomma
Che dar conto appunto del fenomeno che già esisteva nella guerra russo giapponese nel mille novecentocinque
Quindi è un fenomeno che su come dire della nuova quella del nuovo tipo di guerra si fa avanti viene alla luce
E ed è impressionante insomma
Il ecco lealmente andrei a livelli effimero trovando inutile dagli altri detenuti sette stava facendo usando la memoria no che cosa succede succede che la psichiatria
Ed altri comandi viene prima di tutto non riescono a decifrare e a distinguere in modo
Corretto tra quel fastidio perché è molto diffusa e invece quella delle la simulazione
Peraltro legittima no di chi vuole sottrarsi a quel grande carnaio carneficina che era appunto poi la pratica di massa di uno come Cadorna che mandava appunto
Migliaia e migliaia decine di migliaia di soldati allo sbaraglio notte conquistare
Pochi metri dal PD di spazio non sapeva quindi si è sacrificata no decine di migliaia di persone in modo appunto sistematico quindi
Dal chilometri non riescono a capire che cosa sta succedendo scaricano sul sistema
Sanitario nazionale dell'epoca cioè di tutti che altri dell'epoca un
Un una quantità ingente dal diritto dati che sono tra virgolette fuori di testa cioè il
Le cartelle cliniche che ho consultato anche per quelli definiti nelle manicomio di Cogoleto nell'ospedale psichiatrico con e per Genova
Parlo di abbigliamento da demenza indifferenza verso l'ambiente indifferenza verso il cibo verso gli altri chiusura su se stessi
Supporre
Mancanza di ritorno in sordina e trovano tutta una serie di sindromi molto forti
Che vengono affrontate con metodi barbari Nocco me ne farà di Belfiore che sono ante litteram degli elettroshock era per capirci
C'è un uso utilizzo dell'energia elettrica nei confronti del i poveracci oppure uno aveva inventato una Camera ed è che in cui
I suoni rimbombano perdeva appunto in qualche modo colpirli
Riportarli a uno Stato meno vegetativo di quello in cui erano insomma il tutto poi per rispediti al fronte perché c'è una forte pressione delle dei comandi nei confronti della struttura sanitaria per riavere i soldati se userei che dura dopo la durata io ho trovato appunto nel manicomio di Cogoleto mettere ancora dei comandi del ventiquattro e venticinque è impressionante
Che però per conto dei contatti per esempio in tema di cose e stiamo vendendo tu fai un numero che franche menti impressione di quaranta mila persone
Che i privati nove sicuramente al ribasso numero appalto forniture d'epoca da un da uno che fa un centimetro insomma per conto dell'Alto comando però se consideriamo che è un fenomeno europeo e che altrove cioè
Soprattutto il dato è con un dato tra i tanti
In Germania il fenomeno che si chiama dello share shock per lo choc da Granata da come degenti trecentotredici mila spiccio io mi ricordo dal
L'esatta cinquecento e qualcosa trecentotredici mila soldati finiti negli ospedali psichiatrici in Inghilterra sono oltre ottanta mila gli americani sono oltre novanta mila
L'Italia dei quaranta mila ma probabile però a volte di più ed è probabile viste visti lisci fichi fra l'altro ci fanno riflettere anche su quanti
Il
Generazione a generazione di persone esperte
Coinvolte in queste volentieri questi sono i pezzi di Altiero del sulla vita moltissimo
Lo dicevo nell'introduzione
Amplificare ma che Massimo ricetta diamole circa ricordiamo e cioè sono seicentocinquanta mila i morti in Italia dieci milioni in Europa un milione sono
I feriti ci sono ventuno mila scelti da un occhio due mila mi pare da due del sud a entrambi gli occhi
Qualche ottanta mila corpi propria
Come Omar Parma insomma chilometri di Bice rispetto cioè sull'immesso di questo mese c'è proprio
Una grave una grafica che spiega come in un rapporto come dicevo in rapporto alla percentuale di abiti in rapporto percentuale rispetto alla alla popolazione del pianeta
La quelle quindici diciotto in cui è che ha avuto più vittime nei duelli moderni dal punto di vista del ciclo albergo insomma un vero massacro rinviare ma meglio scopriamo che
L'Italia in quel momento aveva trentatré milioni di abitanti
In guerra finiscono dunque diciotto milioni esso ragione diciamo
Compresi i bambini gli anziani e gli anziani le utenze anni vanno in guerra cinque milioni e mezzo di persone la metà degli uomini insomma no finisce in due un terzo un pezzo punti nessun Tirso bensì un
Sentire vediamo invece delle grandi cifre
La dicevamo la guerra moderna do per esempio dedichi alcuni capitoli a questi eroi dell'aviazione s'impara che il cavallino rampante che oggi per fortuna vediamo negli autodromi ma è ed è un'invenzione
Che viene diffusa era un marchio però poi viene diffuso come simbolo di ardimento dal più grande EROEI aviatorio della Prima Guerra Mondiale in Italia a Francesco Baracca
Chiedo che aveva preso da lancerei Montebello l'aveva stampigliata sul suo
Aereo che spiega tocca alla non e criminale della neonata reazione aveva e che andavano all'inizio a cento chilometri all'ora qual è il massimo raggiungono insomma i duecento con allora quindi possiamo immaginarci i primi neri
Dai rimedi chi sparava col secondo una quello dietro il pilota che si alzava e con un moschetto sparava all'avversario con uno scherzo poi finalmente gli estratti incrementare le mitragliatrici
Con mediche e quindi
L'attività insomma no guerresche migliorata per così dire
No io ho dedicato al largo un babà tanto spazio a questi personaggi dell'aria perché sono una differenza molto forte nei confronti
Degli altri va degli altri guerra perché hanno uno spirito appunto molto differente diverso cioè faccio un solo esempio
Molti di loro vanno a trovare gli abbattuti nemici abbattuti in ospedale prendono nel mettere qualche questi soldati che si avvia radiatori austriaci
Finora per le loro famiglie dimettono dentro delle delle teche di CATA vegeta non sugli aeroporti Austria

Non rischiando anche una quindi compiva però delle azioni cavalleresche non come dire
Che sono molto distante dal massacro totale della trincea aveva dieci acquisiamo all'Ariosto
D'altezza ad altri rappresentazioni Renato Calderone motiva dopo eccolo antifascisti nel dopoguerra
Fulco Ruffo di Calabria prevedevano che fa la spola tra la Resistenza italiana e quella francese
Roberto pitch altrettanto cioè
Io sottraggono nel dopoguerra quell'abbraccio
Molto forte farneticante che il fascismo fa anche nei loro confronti si inventano appunto antifascisti ho cercato di ho dedicato un esempio non solo a loro ma anche a uno come avere anche larga Briotti che è conosciuto molto in Umbria
Un personaggio interessante un popolare un un democristiano diremmo contermini odierni
Insomma di oggi che allora appunto guardava ai fini perché prende quattro medaglie durante la Prima guerra mondiale
E poi una vergogna per essere stato qui citato dai fascisti nel quarantaquattro quindi la guerra produce anche delle come dire endorfine che vanno contro no il
Il massacro e il l'utilizzo brutale da parte del fascismo dei massacrati si
Quel per portare per cioè ricordarcelo proprio perché
E nei è un po'dicevo un po'il filo conduttore i rilievi il tuo libro per certi versi
Anche quando tratti di personaggi che non hanno questo aspetto anche se hanno l'aspetto avventuroso
E c'è il caso di Enrico Toti che Colman leggerlo permea colmato una mia lacuna storica io pensavo si dal da sempre da piccolo di Enrico Toti
Avesse una gamba offesa perché era Sasco ferito in battaglia invece no tardato a combattere
Rende essendo già in quelle condizioni
No Enrico talché a un ferroviere sa un incidente micidiale a Colleferro
Vicina nuovamente salubri Cantona locomotiva una seconda locomotiva tolta la prima loro stravolge e gli viene
Amputata la gamba l'aspetto dell'ANICA
Chiunque altro credo che sarebbe fermato lì invece so che diventa un grande ciclista su una gamba sola
E con o con la sua bicicletta stare attenta il giro del mondo Barbi dal circolo polare articolo sto parlando del vino centoundici
Sì poi cerca di fare anche una traversata dell'Africa dalla vivacità insoluta nel padiglione C lo bloccano perché
Non c'è sicurezza per lui era insomma un personaggio molto sopra le righe tenta in tutti i modi di andare al fronte viene dicano i carabinieri un foglio di via Monfalcone torna provano poi riparte tutto alla fine riesce passare al fronte con i bersaglieri cicli
E lì muore
Ma dalla costa forte deve permettere meno nota della sua vicenda inventerà sulla vicenda il funerale finché nel ventidue Marzotto maggiore ventidue
Quindi a ridosso delle merci assume Presidente molto aperti nel dibattito e ventidue io regime nascente organizzato il requirente
Molto grandiose dalla grande osserva a Roma
Con un'adunata purché battuti Italia che vede convergere su Roma il corteo parte dalla viale Ferreccio oggi delle scarpe nere
Dove la bara viene appunto benedetta eccetera eccetera
Punta verso il verranno ora a parte una serie di incidenti perché verificano sul percorso all'altezza di San Lorenzo
Succede il il una meta guerra civile c'è il quartiere San Lorenzo Dellai in subbuglio scriverli trovato la cronaca della stampa del ventiquattro maggio mille novecentoventidue
Le previste esterrefatto del CNEL succede tutte le pensioni di abitazioni sono chiuse come sono chiusi i portoni all'incrocio con la Tiburtina
Ne perché il Circolo comunista alla base di Enrico Toti viene preso d'assalto da più data
Da una pioggia di Proietti certificare dalle carceri
E di nuovo c'è un panico parecchi nel seguito del tornano indietro rimane solo la famiglia
Da via Dei ritardi colpi di rivoltella colpi di fucile insomma la guardia medica tenta di entrare dentro il quartiere non ci riesce
C'è un uno scontro a fuoco che alla fine insomma come bilancio un porto e cinquanta feriti
E d'altro canto il quartiere San Lorenzo a Roma
Anche dopo la marcia su Roma guardi feci stia vivendo già preso il potere Mussolini era
Già presidente del Consiglio però non erano ancora avevano fatto la merce sul problema del San Lorenzo non erano ancora entrati pensiero coraggio dopo l'incarico diciamo così almeno capo e che cominciarono a marciare per la Tiburtina
Vendere egualmente presi a fucilate un quartieri di gusci affetti del precedente
Allora che poi tutto ebbe invece della sventura di essere bombardato e quasi da suo suolo degli alleati del querele e siamo così arrivati alla seconda guerra mondiale ma tornando un momento al tuo libro che ha questo filo conduttore
Ci sono però anche gli eroi gli dei dentisti
Anche lì censimenti si era un socialista oltre ad essere tanti militari tutta una fase
Naturalmente si il sud Europa dei conti con
Quel vortice del micidiale che il
La preparazione delle varie
Prima guerra mondiale è un vortice in cui anche chi non era il re pensi solo interventista e poi si fa trascinare insomma
La scelta del volontarismo è data dai
Dal fatto che nell'esercito avversario
C'è uno come Ludwig
Di perché intende neanche uno non si aspetterebbe volontario sul fronte russo e poi su quella italiana poi preso precedete portata cartina
Cioè Totti partono volontarie no in qualche misura estivi trovano poi a fare i conti con una macchina termina triste orribile chiede d'acconto con me
Uno sta lì e non è una capacità di sommati distanza ad Haiti
Critica forte sono probabilmente sono i letterati come relatori ed altri che scrivere pagine molto belle sulla solitudine in cui ogni soldato
Finisce vale
Su questo orizzonte no plumbeo no che attivavano intorno senza più nessuna prospettiva il test anche nell'altro serve è un errore sì ma è l'eroe che appunto
Fortificato adesso il suo della sua capacità di lettura degli avvenimenti TAR questa
Radiografia insomma piuttosto impietosa del fenomeno
Oraria sulla sui diciamo biologico della mia prefazione un libro ricavavano che avevo letto tanti anni fa non tocca quella si trova con facilità Mazzotta Einaudi pubblicò una gioventù in Germania avviene toglierebbe
Che è un giovane che ebreo che va alla guerra
Volontario in difesa della cultura Guglielminetti ritrova in questa macchina orribile ne usciranno libertario ad utilitarista socialista e Diego però ahimè UCAMP Linda acerbe delle pubblicato
Il Olanda no perché neanche a Weimar si riesce a pubblicare un libro antimilitarista di quella
Portata e capacità e questo è significativo
Ettore emblematico perché
Per
In nome di tanti altri da quel target
Lettura che noi conosciamo attraverso i libri di lusso no un anno sull'altipiano no altri libri l'altra e devo dire che esso delle terapie hanno aperta capacità di e contrapposizione lieve del destino partono appunto con un bisogno
Che oggi ieri vediamo anni luce distante ma
Se pensiamo che nelle stesse aree verdi così uno degli elementi il veneta
Si agita lo spettro dell'autonomismo e della preparazione dall'Italia capiamo pacta
Quanta distanza è stata percorsa in cento anni quanto è stato dimenticato cista paragona diurno come battente interessante appunto perché Battisti
Vale poi diventa un po'primo blog protagonista nord dell'intervento in guerra altri sono più trascinati per esempio ho studiato un po'nelle pagine Dissipio Latartara del pidiessino che viene
Come dire tirato dentro la guerra piuttosto che doveva avevo l'interventismo attivo esplicita pure vedendo Walter guarda redimere una come dire da da di scattare come da Trieste
Ebbene poi c'è un
Aspetto letterario e anche che brevetto giustamente enorme però c'è c'è un grande scrittore italiano che resta colpito gravemente dalla grande quell'ente all'esservi sopravvissuto mentre il fratello vi morì
E che Carlo Emilio Gatto che pure
Già non anche lui in fondo non si riprese mai termina
Grazie a quella terribile avventura che cliniche piloti essere di essere soltanto in quelle voci e allora insomma come i nostri ascoltatori hanno sicuramente capito questo libro libero oggi
E qualcosa di
Diciamo particolare rispetto alla richiamo di questo di questo anniversario di questo centenario di da questo punto di vista
Probabilmente sulla prima guerra mondiale c'è ancora c'è ancora molto da riflettere de rifletterei terra
E da chiarire Tura affronti da tante angolazioni a me pare che
Il filo conduttore sia molto questo i come dire anticipazione di quello che sarebbe venuto dopo cesura netta
Lei nel tempo anche italiano un
La modernizzazione che arriva con la dittatura e tutto quello che
E tutto quello che segue però certo c'è uno scarto enorme per altri versi fra
Il l'anteguerra il dopoguerra una cosa forse più netta
Gli altri quelli dopo quella della prima guerra mondiale rispetto alla seconda contro tecnica che cosa
Ecco io credo che venisse trattato leggendo un libro di William Butler I.S. capitolato al mare nuova Gaeta che al premio sono ce lo ha
Dico lire mille duecento euro a ecco per capirci
è un Oscar Mondadori poi dire Coletto metta vendite Betteto l'intento è quello che ha una via Torino addette prevede verso la morte
Io non odio coloro che combattono scriveva ieri
E non amo coloro che difendono
In questa contrapposizione è chiaro che c'è il
Il dilemma in cui cadono questi che finiscono poi anche brutalmente nel manicomio
O che cercano appunto di di salvarsi Sella contro di te perché dettata dall'istinto di sopravvivenza il senso del dovere
E quindi in questo meccanismo micidiale che ritornano al decine di migliaia di persone
è stato proprio il succo diciamo tre membro di di quel vortice dato che poi si ripete la seconda guerra mondiale nella prima però c'è questo
Andare ma che è in mano da bar x o che non prevede eccezioni forse l'unica eccezione che poco studiata e poco nota è quella tra i contadini che era una bassa dal il novanta per cento dell'esercito
E gli operai gli operai una parte degli operai viene tenuta nelle fabbriche è privilegiato tra virgolette nel senso che Scaramuzza alla trincea perché deve produrre per il futuro
E questa contro il preventivi trovate alcune lettere pensate il garante dei contadini tra analfabeti italiani scrivono cinque milioni di lettere
Le scrivono accordi scrivanie scrivono con chi poteva scrivere per loro in queste lettere che è un materiale invento poco noto poco studiato poco metterci sono anche aver elementi
Criticano sociale che vengono fatti quindi
Come dire il inoltre sarebbe nella prima guerra mondiale tutta la la grande contraddizione che poi produrrà anche le successive ondate contraddittorie
Tra le classi sociali ed è il fatto che
Il nazionalismo cerchi in tutti i modi di atti tirerà la voce
A chi è contrario agli I non interventistica in epoca di di
è forte l'elemento più banche avevano del del quattordici dell'armadio attesta e poi dell'inizio della guerra diversa esplosione tardi
Sì morte cercata coltivava cercando proprio la porterà impressionante
Ed è forse la grande differenza che c'è colonne la storia che conosciamo noi cioè noi veniamo da un'affermazione tutelati Carlei fedelissimo dico tutto parlando
Negli anni Sessanta e Settanta c'è stata un movimento di verità è questa la leva vale d'Italia che pago una competizione molto forte che era quella dei proprietari indirizzerà se ad esempio
Ci sono interventi diciamo
Ci portate in America navale le carte segrete del Pentagono ha portato alla luce dai giornali da un giornalista che poi fu perseguitato Mantova
Cito dal dottor Peleggi elementi contraddittori che hanno combattuto no allora il pur difficile da combattere tutto questo perché la marea montante era veramente
Inventa convergente stessa forza dell'evento
Più pericoloso io ho detto per esempio ad alcune anche di stampati che io faccia interessantissima Amanda prima amante del Duce Margherita Sarfatti
Che è un'ebrea che incombente al cattolicesimo che socialista come nei vari
No l'Arpac di cui tre del cognome come viene sussurri indici come molto negative e producono questo ragazzo che ha quindici anni vuole a tutti i vostri partire
I guai se non ci riesce a vedere tematici aspettarsi con i ragazzi del novantanove va e buone poi ovviamente sensibile
Diciottenne
Ed ecco che in questa
Di questa traiettoria cioè di una famiglia ebbe ebrea non avrebbe laica che
Finisce nel vortice diventa qualcos'altro c'è un anche delle chiavi di lettura come dire del
Per l'apertura però
Quell'appalto pesante molto interessante molto interessante intervenuti leggo il sud un libro che ci consente appunto di
Diciamo così se così si può dire
Celebrare il centenario in modo non tutt'altro
Retorico idrovora dovremmo aver ricordato che l'attuale perché
Dice davanti all'ora per il milite ignoto che viene celebrata da tutti onorato e lo vale dicendo la guerra scriveva titolari il Ministero l'Avanti
Spendere per la cerimonia del ventitré del del quattro novembre del ventuno
è importante ecco che questo punto di vista perché ancora ci consente una distanza da da questa sacchetto proponendo cinque ce l'ho cercato di spiegare in eroi poveri diavoli dalla Grande Guerra del suo libro che ho fatto per i privati
Perché è che ha la patente di legge insomma che operati qualche utilità spero proteggere
Perlomeno come bacino
Contro
Perché la guerra scenda Vannini bravo guardiamo in edicola con ognuno
Settimanale che Pietro dalla guerra incorporare la guerra in corso e che purtroppo migrare in mare in
Va bene speriamo che non diventi come il
Alla Prima Guerra mondiale ma e anche se
Va bene grazie Paolo Brogi e il libro appunto lei l'ha già detto l'autore erano i poveri diavoli della Grande Guerra imprimere tutto editori latte