30LUG2014
istituzioni

Consiglio Superiore della Magistratura (Plenum)

ASSEMBLEA | Roma - 10:55. Durata: 8 ore 55 min

Player
Registrazione audio dell'assemblea "Consiglio Superiore della Magistratura (Plenum)", svoltasi a Roma mercoledì 30 luglio 2014 alle ore 10:55.

L'evento è stato organizzato da Consiglio Superiore della Magistratura.

Sono intervenuti: Michele Vietti (vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Unione dei Democratici Cristiani e dei Democratici di Centro), Glauco Giostra, Mariano Sciacca, Francesco Cassano, Angelantonio Racanelli, Riccardo Fuzio, Francesco Vigorito, Tommaso Virga, Alberto Liguori, Giovanna Di Rosa, Gianfranco Ciani (procuratore generale della Corte Suprema di
Cassazione), Giuseppina Casella, Vittorio Borraccetti, Alessandro Pepe, Nicolò Zanon, Annibale Marini, Aniello Nappi, Roberto Rossi, Giorgio Santacroce (primo presidente della Corte Suprema di Cassazione), Paolo Auriemma, Guido Calvi, Adalberto Albertoni, Filiberto Palumbo, Paolo Corder, Paolo Enrico Carfì, Bartolomeo Romano.

La registrazione audio dell'assemblea ha una durata di 5 ore e 41 minuti.

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Csm, Giustizia, Magistratura.

leggi tutto

riduci

10:55

Argomenti

CSM, GIUSTIZIA, MAGISTRATURA

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Seduta è aperta
Ma
E
Dei testi anche tu
Allora
Comitato
Di Presidenza
Proposta ex articolo quarantacinque
Faceto civil law resistenza in giudizio nei confronti del ricorso per motivi aggiunti con istanza di sospensione no scusate questo è il papà
Resistenza in giudizio dico potere ricorso in appello al Consiglio di Stato presentato dalla dottoressa faceto sibilo per la finanza in cui il TAR Lazio ha respinto l'istanza cautelare di annullamento dell'ordinanza della Sezione disciplinare
Con quella disposto il suo trasferimento cautelare al tribunale di Caltanissetta
Su quale le conforme De Luca
Che succede
Va beh si fidi consigliera Borraccetti
Esatto esatto
Si propone di resistere in giudizio eccependo l'inammissibilità del ricorso in appello perito tale difetto di giurisdizione anche proponendo regolamento preventivo di giurisdizione Sezioni Unite della Corte di Cassazione
Perché evidentemente non può essere impugnata
Davanti al giudice amministrativo una decisione della Sezione disciplinare almeno questo
Direi che forse potremo tenerlo fermo
No
Va bene
Ci sono interventi possiamo votarla chi è favorevole chi è contrario chi si astiene e approvata non è unità dei votanti
Ricorso papà
è la resistenza in giudizio nei confronti dei ricorsi per motivi aggiunti presentato la dottor Papa trasferito dalla Sezione disciplinare in via cautelare al tribunale di Rovigo
Credo che le la questione sia nota
è stato impugnato il provvedimento cui Ministero
Annullato il proprio provvedimento che prorogava di mesi quattro la presa di possesso e ha intimato al dottor Papa di prendere possesso
Tra il ventiquattro e il trentuno luglio anche qui inadempimento della pronuncia della sezione disciplinare che diversamente avrebbe rischiato di essere vanificata
Quindi aderendo al parere dell'Ufficio studi si propone di che esiste e che in giudizio eccependo l'inammissibilità del ricorso per difetto di giovedì dizione eventualmente anche coronamento preventivo alle sezioni unite
Possiamo votare ora chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvata all'unanimità dei votanti
Allora
Ordine del giorno di fu Quarta Commissione Consigliere Vigorito credo che si tratti di pratiche diciamo da speciale che possiamo trattare in blocco
Sia sesta valutazione quinta e assenze
C'è qualche richiesta grazie c'è qualche richiesta
Di richiamo
No
Consigliere Vigorito problemino possiamo tardare chi è favorevole chi è contrario chi si astiene
Sono approvate all'unanimità dei votanti prima Commissione
Dichiarazione resa dal Commissione parlamentare antimafia dal dottor
Caruso sulla questione cioè la gestione
Sociale dei beni da parte dei misure di prevenzione del tribunale di sul Palermo consigliere Giostra
Ecco in estrema sintesi salvo approfondimenti la pratica è stata persa a seguito di un comunicato dell'Anm essersi usasse attuale scusate potrebbe evitare di parlare proprio alle spalle del relatore grazie
A seguito di un comunicato della Anm di Palermo relativo agli articoli di stampa pubblicati su alcuni quotidiani concernenti dichiarazioni rese dal direttore dell'Agenzia nazionale dei beni confiscati
Dove prefetto Giuseppe Caruso
Ci si riproponeva di conoscere anche le dichiarazioni che lo stesso aveva reso alla prima Commissione alla Commissione parlamentare a proposito di interviste precedentemente rilasciate in argomento
In queste intervista o meglio presunte interviste perché l'interessato davanti alla Commissione parlamentare ha smentito di aver mai rilasciato interviste dicendo che quelle che sono state erano state proposte
Proposto sotto forma di intervista un collage di dichiarazioni precedentemente rese dallo stesso in tempi non sospetti
Il Prefetto Caruso muoveva pesanti rilievi critici alla gestione dei beni sequestrati alla mafia riferiti soprattutto all'opera degli amministratori giudiziarie
La prima Commissione si è occupata di questa delle dichiarazioni dell'al Prefetto Caruso ha chiesto l'apertura della pratica e acquisito le dichiarazioni rese davanti alla Commissione
Parlamentare
Perché le dichiarazioni del prefetto ove confermate circostanziate e magari riscontrate avrebbero potuto porre problemi di incompatibilità funzionale o ambientali dei magistrati addetti alle se alla
Alla gestione dei beni sequestrati alla mafia sezione di prevenzione di misure di prevenzione in particolare i magistrati di Palermo a cui fa riferimento indirettamente più volte ove invece fossero state queste ritenute infondate
Avrebbe potuto fare emergere la circostanza un'esigenza di tutela di questi magistrati che già ricorderete erano stati oggetto
Di accuse priva di fondamento la la famosa
Praticate degli ATO che presto plenum archiviato
Un paio di mesi fa
Su entrambi i versanti la Commissione ha ritenuto di dover procedere mi sembra con l'astensione del Consigliere Sciacca se non vado errato di dover procedere all'archiviazione
Nel senso che
Le dichiarazioni del Prefetto Caruso per sua stessa ammissione tale precisazione perché ha più volte recisamente negato
Che su i suoi rilievi critici riguardassero anche i magistrati l'autorità giudiziaria e in genere che mira solo tanto meno a una delegittimazione della stessa
Semplicemente del Prefetto Caruso si è limitato a ribadire che novero dei professionisti come viene affidato il compito di amministratore giudiziario piuttosto ristretto il loro compenso decisamente cospicuo
Ma anche affermato che ciò generalmente si spiega con la mancanza di un albo e di un tariffario
Allora sotto questo profilo la Commissione
Che pure ha acquisito una relazione della presidente saluto presidente la Sezione
Misure di prevenzione del tribunale di Palermo ha ritenuto di archiviare perché
Innanzitutto le critiche del Prefetto del Prefetto Caruso sono rimaste di carattere generale e
Concernenti soprattutto in malfunzionamento del sistema
E solo indirettamente i magistrati che sono deputati alla sua gestione
Secondo me secondariamente perché la Commissione parlamentare di inchiesta e questo è elemento non irrilevante c'è sembrato non irrilevante il nove aprile due mila quattordici
A avanzato una proposta una relazione sulle prospettive di riforma del sistema di gestione dei beni sequestrati e confiscati alla chimica organizzata
Evidentemente sul presupposto implicito della constatata inadeguatezza dell'attuale assetto questo sul piano generale sul piano particolare cioè riguardante proprio
La sezione le misure di prevenzione di Palermo lei spiegazioni che la dottoressa Presidente saputo ha reso sono sembrate
A queste Commissione soddisfacenti adeguate
Faccio si aggiunge che la stessa ha portato documentazione sufficiente per dimostrare che
I rilievi e che erano stati rimossi tappe Prefetto Caruso
Potevano ritenersi infatti infondate e in parte dovuta quelle disposizioni che però sono di carattere
Generale e quindi la
In Commissione anche perché altre accuse non sono stati altri rilievi altre prove non sono state addotte ha ritenuto
Che non vi fossero addebiti da muovere ai magistrati addetti a questo ufficio sotto il profilo brevissimamente concludo della tutela però degli stessi
Ha ritenuto ugualmente di archiviare perché innanzitutto queste accuse sono risalenti ormai nel tempo abbiamo detto sono di carattere
Generale riguardante
Soprattutto
Il gli amministratori giudiziari
E poi medio tempore non è emerso nessun altro rilievo mosso all'operato in generale dei magistrati addetto a questo settore in particolare a quelli della Sezione di di Palermo per cui non si avverte un'esigenza
Di una pratica a tutela ad hoc per queste ragioni salvo approfondimenti o spiegazioni
La ulteriori la Commissione ha ritenuto di archiviare la pratica seria Ciacca
Intervengo intervengo esclusivamente per motivare la mia astensione in quanto poi diciamo il dispositivo dell'archiviazione nello condivido
Perché
Tutta quanta l'acquisizione documentale che la Commissione ha effettuato
Sia nelle relazioni che sono state acquisite sia nella documentazione adire la Commissione antimafia sia nelle dichiarazioni relative al Prefetto Caruso hanno comunque restituito una situazione di grande complessità che caratterizza il settore delle misure patrimoniali che poi complessità e soprattutto come dire
Poca chiarezza nella disciplina di gestione di tutte queste procedure ricollegabile anche a delle lacune legislative proprio questa situazione però ci restituisce
Nel settore del quale l'esposizione degli uffici le misure di prevenzione è particolarmente particolarmente rilevante secondo me questa pratica avrebbe richiedo Uto un'ulteriore riflessione capisco bene che siano infine chiusura di consiliatura
Però avrebbe richiesto una migliore come dire approfondimento di tutte le emergenze documentali motivo per cui ritornassero
Consigliere Cassano
Credo che possa essere l'occasione per una rapidissima riflessione su quelle per lo scenario di fondo su cui si innesca
Sono innescate queste polemiche virulente in realtà
Quando si sono
Si sono manifestate
Che nascono da un substrato legislativo che
Contraddittorio definire contraddittorio e veramente riduttivo in sostanza noi abbiamo oggi una legislazione per cui
L'amministrazione dei beni è affidata oggi
In prima battuta
E quindi in primo grado alla
Ad amministratori nominati dei giudici
E
Appena la misura cautelare del sequestro sia confermata in appello e quindi prima ancora che il bene sia confiscato in via definitiva e appartenga quindi allo Stato
Ma semplicemente per il fatto che la misura patrimoniale del sequestro e confermate in appello la gestione dei beni passa all'agenzia
Il passaggio dell'Amministrazione dall'amministratore giudiziario nominato dal giudice dall'Amministratore nominato dall'Agenzia
Può comportare anche il mutamento fisico dell'amministratore e questo determina una congerie di problemi enormi
Tra i quali
Non sono da sottovalutare quelli che afferiscono naturalmente anche alla determinazione dei compensi
E qui la diversità di vedute tra gli uffici giudiziari oltre old l'agenzia ed fonte come in questo caso può essere fonte di
Contrasti
Ma ancora di più fonte di contrasto diventa la strategia in vista della quale il bene viene ad essere amministrato
Che potrebbe essere per alcuni
Conservativa in funzione anche della eventuale restituzione al proposto o della misura del tre della confisca non venga applicata
E secondo altri invece potrebbe essere lì liquidatoria
E tutto questo è fonte costante di problemi di tensioni che talvolta possono generare anche profondamente
Non ultimo
Determinante e anche il problema della rapporto fiduciario
Perché naturalmente avere un
Per il giudice un amministratore di fiducia e importante averlo per l'agenzia e altrettanto importante ma questo naturalmente crea ulteriori
Contrasti e possibili tensioni
In sostanza
Si scontrano due modelli completamente diversi due modelli culturali completamente diversi
è legittimo affidare ad un'agenzia esterna all'amministrazione dei beni
Il substrato culturale di questa posizione e il
L'assunto secondo cui il giudice deve solo giudicare e non può sporcarsi le mani con l'Amministrazione ancorché indiretta dei beni
E quanto accade ad esempio negli Stati Uniti ed è una scelta culturalmente apprezzabilissima e stimabilissima
Resta però il punto che in questo modo togliendo l'Amministrazione dei beni in sequestro e i giudici
Si interrompe quel
Il rischio che si interrompa quel circuito che consenta che consente l'approfondimento della conoscenza su UI flussi reddituali di natura il recita che gravano intorno a questi beni
In sequestro specie quando si tratti di attività aziendali
Il giudice privato di un rapporto di conoscenza con chi amministra i beni che consente
Spesse volte quasi sempre di approfondire e di estendere l'ambito dei beni assoggettabili a sequestro e questo è un rischio di cui bisogna essere consapevoli al di là della contingenza delle polemiche
Credo che
Molto bene abbia fatto la Commissione a chiudere questa vicenda
è un peccato che sia nata perché il tribunale di Palermo è un tribunale che amministra beni per valori che
Sono parificati che ad un'intera
Finanziaria di uno Stato
Quale l'Italia questo è un dato che sfugge le pressioni e qui sottoposto il tribunale di Palermo sono enormi sono
I colleghi veramente a rischio come emerso dalla dalla dall'accesso che è stato fatto a Palermo da parte del Consiglio colleghi veramente a rischio
Le indagini lo dimostrano non sono i colleghi non sono solo i colleghi della Procura e non sono tanto i colleghi della Procura quanto i colleghi che si occupano di misure di prevenzione patrimoniali
E
Triste che altri organi dello Stato abbiano sollevato polemiche così dure nei confronti di quel tribunale sia Racanelli
Faccio questo intervento del consigliere Sciascia no siamo secondi vivendo respinta così di valutazione dal punto di vista tecnico giuridico su quello che lui ha detto su tutta la gestione di queste misure prevenzione
Io volevo tanto dire che credo che invece la prima Commissione avvalendosi anche di una serie documentazione che è stata acquisita in settima Commissione
A facciamo si è cercato di fare quello che poteva fare nell'ambito appunto il tutto all'istruttoria svolta perché in settima Commissione una pratica parallele è stata ampiamente sviluppata attraverso una serie di acquisizioni di dati
Dalla replica al Tribunale di e Palermo e quindi ritengo che sulla base degli atti sicuramente non possa essere mosso allo stato nessun tipo di addebito per quanto riguarda il femminile
La Sezione misure prevenzione tribunale di Palermo perché sia dalla documentazione trasmessa in Settima ma sia soprattutto dall'esame di tutta la situazione non risulta appunto nessuna
Elemento critico anzi qui bisogna rilevare che in relazione a quello che era successo a Palermo ne abbiamo fatto anche una pratica in Prima Commissione dove c'era stata una sorta diciamo così di delegittimazione a mezzo stampa e in quella
Vicenda sia ben accertato che
Insomma era molto molte perplessità lasciavano intuire i soggetti autori di questa delegittimazione a mezzo stampa perché ricordo che in una pratica che il Consiglio ha esitato qualche mese fa praticamente ed è una campagna di stampa fatta se non ricordo male da una trasmissione
Da un'altra vedete lei gli ATO che lei ha fatto e praticamente sia per accertato che i responsabili questa trasmissivo essa di questa rete televisiva avevano delle situazioni non molto chiare anche dal punto di vista
Di eventuali procedimenti penali perché qui è chiaro che praticamente frazione molto delicata perché
Insomma e faccette qualcuno cerca di delegittimare la l'azione del delle dei giudici che sia quelli queste materia dicendo praticamente che la mafia da lavoro e lo Stato si toglie lavoro e questa è molto pericoloso perché questo che a mente
Rende sempre più difficile più a rischio l'attività che svolgono alcuni magistrati quindi a questo punto di vista credo che la prima Commissione cercato di fare quello che c'era
Non teme no noi non dimentichiamo peraltro che se si vanno a leggere attentamente i verbali dell'audizione del Prefetto Caruso in sedi Commissione antimafia insieme sentivate ci si rende conto anche delle grosse critiche
Che il Prefetto Caruso ha ricevuto in quella stessa sede le stesse domande che alcuni dei componenti la Commissione antimafia hanno fatto a fondo cause lasciano trasparire molte perplessità
Per quanto riguarda l'attività che il Prefetto aveva svolto nell'ambito di quella gestione tanti perché poi risulta è stata commissariata l'agenda la la la l'agenzia dell'ONU in agenzia
Appunto della per la gestione dei beni confiscati da questo punto di vista credo che l'abbia la la la delibera meriti la nostra piena adesione
Se Fuzio
Gli interventi in particolare a quelle del consigliere Cassano
Per
Sottolineare che
Il fatto di essere a fine consiliatura forse ha fatto sfuggire la
Come dire non solo la rilevanza ma secondo me il punto centrale questionari delibere come diceva il consigliere Cassano che probabilmente avrebbe dovuto essere
Non la condivido in pieno ma
Fare assumere
Ancora una volta un ruolo molto più propositivo e politico da parte del Consiglio Superiore della Magistratura qui si poteva ricorre dirittura quasi a una sorta di pratica a tutela nei confronti di una magistratura che non è solo quella di Palermo
Ma di tutta la magistratura che si trova gestire queste norme carico
Di responsabilità
Senza che ci sia da parte dello Stato e quindi anche da parte nostra probabilmente una sottolineatura forte di quello che è il carico di responsabilità ancora una volta che viene scaricata sulla magistratura
Come dice il consigliere Cassano i criteri possono essere tanti
E probabilmente non è nemmeno giusto tra virgolette che questa carico di responsabilità sia gestita autonomamente dalla magistratura però è un problema essenziale in questo Paese e credo che se il Consiglio volesse
Dovrebbe alzare ancora di più la voce nei confronti di queste che sono i problemi
Uno dei tanti problemi del sistema giustizia italiana purtroppo affida consigliature la distrazione di tutti gli organi istituzionali
Sì concentriamo a volte su questioni di meno conto e non teniamo in evidenza invece
Una una fattispecie una una problematica secondo me è davvero importantissima
Crociere giostra
Prego
Sette per cento all'occorrenza maggiore alle considerazioni del Consigliere Racanelli per quanto riguarda il caso di specie solo due dati telegraficamente
Dispetto alle accuse sia pure indirettamente mosse dal Prefetto Caruso nella relazione della presidente saluto ci sono due risposte piuttosto circostanziate novero ristretto dei consulenti
Dimostra che
Questo novero è stato per questa platea via via sempre più ampia ma si dice fra le righe si fa capire che non è per nulla facile trovare persone ad un tempo molto competenti è disposta a rischiare improprio
Perché i rischi che corrono questa Amministrazione giudiziari sono elevatissimi
Quanto agli emolumenti che sono oggettivamente alti a leggerli
Si fa presente che tutte le volte in cui si consegna si è tenuto il tribunale tre misure di prevenzione sotto
La soglia del tariffario
Questi liquidazioni sono stati impugnati con successo della Cassazione ha riformato i compensi perché dovrà tener conto di una percentuale fissa tra patrimonio amministrato
Che diritto all'emolumento per l'amministratore questo solo per dal punto di alcune delle precisazioni contenute in quell'anno va bene la possiamo votare
Votiamo
Per senza voto elettronico sì chi è favorevole chi è contrario chi si astiene h Albertoni è approvata
Incompatibilità dottor Pasi consigliere Giostra
Ci sono mi riporto
Ah scusa
Su questo
No su quella precoce che Sciacca
A
Parla Lean dovevano essere già strudel commissionava bene
Quindi astenuti Albertoni e Sciacca va bene
Pasi consigliere Giostra si svuotano si perché non è il problema dello Jacopo di riporto perché qui non sono interventi chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvata l'unità dei votanti incarichi dottoressa Fargnoli consigliere Sciacca
Dotto Fidelbo consigliere Giostra
Riporto Presidente
Dottor Napolitano consigliere Vigorito orto
E questa è la divertente però da raccontare
Paola tuo se lo racconto sorprendente è un è un magistrato che chiede di essere autorizzato a svolgere le funzioni
Gli assistenti arbitrali di calcio a undici che sarebbe guardalinee no detto e in genere quando un uomo anche non si a quarto uomo va beh ruolo di supporto all'arbitro nella direzione legale di calcio in tutte le competizioni eccetera eccetera
Sicilia non non gli basta fare larghi solo nella vita lo fa anche la domenica amplificati
Ecco no ma la cosa che mi trovo interessante e che la motivazione dice che e non va autorizzato perché
Sono liberamente esplicativi le attività che costituiscono espressione i diritti fondamentali quali la libertà di manifestazione scritte verbale del pensiero
Di associazioni di esplicazione della personalità allora ero curioso di sapere dal relatore in quale di queste categorie elencate lati male asilo anche nell'ultima nostra emigrazione nell'esplicazione della personalità di questi no no va be
Vavalà esplicazione persegue e cioè come dire e è una curiosità ad non è un dissenso non è un dissenso è ovviamente
Va bene chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate dalla uno alla
Tre all'unanimità
De I votanti
Scuola libertà e ciò Rizzo azione di moderna per la designazione dei componenti del Consiglio consigliere Sciacca
E scuola di specializzazione delle città del Molise il Consigliere RACANELLI
Votiamo la uno la due chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvata l'unità dei votanti
Consigliere Marini credo che le proposta di archiviazione varie gli incarichi di compatibilità siano diciamo pratiche da speciale vero quindi le possiamo votare in blocco
Tutto
Sì si parla di una dottoressa che non è più in servizio nutrito una collega che in servizio al Paola Morelli
Va bene sì sì si viene corretto
Ha perché è riferita al padre e Antonio sì
Sì sì sì e Antonio va bene grazie della segnalazione la correggiamo va bene allora possiamo votare chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate all'unanimità dei votanti
Terza Commissione
Vacanze nell'organico degli uffici di primo grado giudicanti requirenti di Cassazione consigliere Virga
Consigliere Virga
Lo spogliatoio
L'abbiamo sono le pratiche di terza rinviate dallo scorso plenum
Ovviamente c'è un suo emendamento
Chi due chiedo scusa
Sci
Fici esponenti di primo grado e uffici giudicanti di primo grado
Le proposto sono quelle già sottoposte all'attenzione del Consiglio
La settimana scorsa sono stati apportati al
Alcune
Variazioni che sono appunto indicate negli emendamenti
E che e riguardano il distretto di Roma perché nelle more il il posto di sostituto di Velletri è stato già assegnato quindi appieno l'organico e quindi è stato eliminato
Nel distretto di Milano per quanto riguarda di canti sono stati eliminati posti a
Sto
E all'odierno perché nell'organico organico è rientrato
Al Tribunale di Milano e quindi con ultimo decreto del Ministro della Giustizia
E quindi non ci sono queste le vacanze indica
E poi nel distretto di Catanzaro si aggiunto un posto al di sostituto Procuratore della Repubblica è giustificato dal dei carichi di lavoro e dalle pendenze presso quell'ufficio
Per quanto riguarda il ed emendamento sulle riguardi giudicanti
è stato il giunto un posto al civile al Tribunale di peso o no perché la Commissione appunto si è resa conto delle delle carenze e di quell'ufficio e della necessità di procedere
Alla pubblicazione
Per il resto i posti sono quelli che
I colleghi avranno già determinato la volta scorsa l'altra variazione dovuta appunto al allo spostamento della della seduta di plenum perché i termini per l'inserimento delle domande
Sono stati infatti decorre dal primo agosto due mila quattordici e non dalla data del ventotto luglio oggi abbondantemente insomma dovete possa per il resto
Mi riporto alle proposte
Presso Torino solo che anche in quest'occasione come è avvenuto precedentemente la individuazione dei posti a pubblicare è stata effettuata sulla base
Del dell'ossido dell'ufficio statistico e di tutte quelle valutazioni operazioni che ormai il Consiglio come dire quasi in automatico fa al un momento della valutazione dei posti da pubblicare per deposti primo grado pubblica
Per il resto va bene mi riporterà se Consigliere Fuzio
Esprimere l'apprezzamento e dico ampi sottolinea della
Schizofrenia ormai del nostra Amministrazione per cui il Presidente del Tribunale di Lodi prima si è visto assegnare sei posti a affatto tutte le
Il progetto organizzativo e tutte le tabelle tutti i progetti di gestione dopodiché lavoro inutile
Perché e i posti sono stati riportati a Milano
Io mi auguro che quanto meno questo aspetto in settima Commissione venga sottolineato con la trasmissione al fascicolo personale del dottor Ceroni che ha lavorato a vuoto per un anno grazie alla schizofrenia del
Un'altra amministrazione
Se Liguori
Sì Presidente io volevo si ringrazia la Terza Commissione però
Qualche riflessione e io devo farla perché alcuni dati che vorrei riportarvi che ho segnalato in terza Commissione con una nota che ho depositato porterà da qui a breve purtroppo more solito
Alla spopolamento delle piante organiche soprattutto al sud
Insieme taglio
Catanzaro distretto il distretto di Reggio Calabria perché vedete
Con la solita deroga
Che il legislatore ha voluto assegnare a Napoli nord perché è un tribunale come dicevo qualche anno fa
Ad esordio consiliatura che avrebbe vissuto soltanto o di morte
Non posso essere smentito perché
Se noi potessimo e io ho questo dato scrutare l'anzianità di servizio
Dei giudici che operano sia nel requirente che giudica da Napoli lordo non sono stato smentito perché è foraggiato solo ed esclusivamente di MOT
Ricordo che Napoli nord insiste sulla terra dei fuochi insiste il territorio Aversa e i napoletani mi insegnano quanta
Esperienza ci vorrebbe in in un tribunale di nuova istituzione
Qual è la direzione che mi accingo a fare
Vedete con questa nuova pubblicazione noi legittimiamo per la prima volta lo voglio ricordare i motti o che sono stati tali nominati con DM due mila nove
E interroga ovviamente per Napoli nord i DM due mila dieci
Udite udite noi abbiamo garantito assunto in Calabria come in Sicilia così come in Basilicata abbiamo dato dei motti o nell'aprile due mila undici
E dopo appena tre anni di esercizio effettivo
Andremmo a trasferirli in Campania in altre località
Il conto finale è il seguente dalla Calabria soltanto
La Regione Calabria e dal distretto di Catanzaro verranno trasferiti
Non vorrei fare una scommessa ma al novantotto per cento al due per cento cento sedici molto
Questo e quello che
Accadrà da qui a breve perché dall'Egitto e la mobilità e un diritto del magistrato ma
Una mobilità così accelerata ecco così frequente porterà per ragioni
Legittimissima
A
La Calabria che si era in ginocchio subito dopo l'estate perché come sappiamo
Le proposte e le delibere sono ovviamente accelerate grazie alle modifiche che la terza fatto nel tempo come è giusto che questo anche fosse
Sta di fatto che parlo solo del del distretto piede appartenenza e di quello viciniori di Reggio Calabria
In uscita centosedici motto
Un terzo dei quali a
Operato in Calabria ed è il DM due mila dieci che transiterà
Copiosamente verso Napoli lordo soltanto soltanto ventiquattro mesi quindi
Pensate a quanto lavori capi degli uffici hanno fatto con le nuove tabelle ecco a quanto hanno operato con l'articolo trentasette diceva il Consigliere Fuzio poco fa quanta progettualità che ovviamente non avrà le gambe a questo progetto poter camminare
Perché il tutto sarà rimesso
Alla prossima infornata diciamo dimostra che il purtroppo quindi queste riflessioni volevo al termine del mandato ri conferma alberi assegnatele
Perché il prossimo Consiglio rifletta seriamente su una politica della mobilità che così accelerata non fa che mettere in ginocchio distretti che già lo sono
Consigliere Virga in replica
Sì grazie Presidente io condivido le preoccupazioni e del Consigliere Liguori peraltro ne abbiamo parlato in Commissione perché
Evidentemente la mobilità non si può bloccare la mobilità dei magistrati però i rischi di scopertura e di scopertura notevoli posti
Delle gli uffici giudiziari del sud e in particolare della Calabria della Sicilia sono sono assai elevati
E però ecco devo e devo dire che la Commissione insieme mossa con estrema prudenza proprio nel regolare questa mobilità ed evitare ad attutire al massimo questi rischi
E soprattutto i rischi collegati ha già sottolineato il Consigliere Liguori alla creazione del Tribunale di Napoli nord e devo dire che il anche avvalendoci come dire del dell'esperienza della conoscenza dei territori dei componenti del Consiglio che provengono proprio dalla Campania
La Commissione ha proceduto ad una copertura progressiva degli uffici Napoli nord
E il cui organico e particolarmente elevato come tutti noi e conosciamo però e questa progressività ci ha consentito in qualche modo di gestire
Le varie esigenze che sono anzitutto quello di consentire al Tribunale di Napoli nord
Di operare e di operare bene sarà altro come tutti noi sappiamo un tribunale che a una circoscrizione territoriale assai delicata
Pertanto e per tante ragioni che ci siamo detti più volte soprattutto in sede di
Varie variazioni del delle circoscrizioni territoriali
E quindi è inutile ripetere però un tribunale che progressivamente di incrementi di lavoro che si riversano all'interno di quell'ufficio dovessero dotato delle risorse umane
Idoneità a farvi fronte e dall'altro lato e cercare di
Attutire di ridurre al massimo questa e inevitabile vorrei Gia che ci sarà dagli uffici del del sud
Ecco questo è l'unica cautela che la Commissione si è si è proposta e credo in qualche modo
Ha ottemperato a questa finalità
Certo sul punto diventa sempre più necessario
Un un intervento delle ministro della
Con la collaborazione che c'è stato in questi anni con il Consiglio superiore
Per una rimodulazione delle piante organiche che riguarda l'intero territorio nazionale e che si spera sia fatta sulla base di dati e maggiormente oggettivi rispetto a quelli che in passato sono stati proposti
Ricordi cosa dichiarazione di voto
Presidente rapidamente ente senso speculare rispetto a quello che ha detto
Il Consigliere Liguori vorrei per parte mia rappresentare invece
Una soddisfazione per quella che questa
Questa pubblicazione mi riferisco ai posti pubblicati al nord che in particolare voglio valorizzare l'attenzione prestata prestata
A Brescia a Firenze a Genova a Milano
Sono maturino Presidente sono particolarmente contenta di questo
Perché è il Consiglio come dire ha avuto forse dei percorsi alterni nella attenzione a questi
Territori e quindi e a fronte della nota quest'
Non è che ha riguardato il carico di lavoro la difficoltà di valorizzare lo smaltimento degli affari piuttosto che il carico pendente ecco credo che la risposta che oggi si dà con questa pubblicazione sia sicuramente una risposta importante valida e mi piace anche a fini consiliatura sia
Accaduto insomma questo
Va bene ma possiamo le possiamo votare tutte insieme
Chi è
Così anche nell'umida neanche più il conforto che mi ha dato in tutti questi anni io guardo chi devono possiamo dare tutti insieme legge no ma aver leggevo sempre nei suoi occhi una risposta ormai poiché vedo vedo
Il Consigliere Pepe già ceduto da tempo ma Cormack vedo dall'altra parte non non trovo più corrispondenza
Fa va bene va bene ma si dice del Comitato di Presidenza
Dichiaro aperta
Dichiaro aperti aperta la votazione vogliamo tale col voto no chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate all'unanimità dei votanti con gli emendamenti del relatore
Sì anche la Cassazione no devo intervenire nuovamente vari della Cassazione io speravo
No mi pareva che in questo clima
No non lo siete ma già l'avevamo accennato la la settimana scorsa quando son venuto in plenum per la verità per quanto riguarda la Cassazione
La Commissione
Si è resa conto delle gravi difficoltà ma sono ben note
Degli uffici di Cassazione sia la la Corte che la Procura generale e nello smaltimento della dell'attività quotidiana e quindi ha deciso e di procedere alla a questa pubblicazione
Anche diciamo confortati dal
Dalle dalle indicazioni pervenuteci dal Primo Presidente dal Procuratore generale
I tempi sono stati abbastanza ristretti e nella nostra circolare prevede che il prima di procedere alla pubblicazione del del bando la Commissione deve procedere all'audizione della commissione tecnica
Ora il nostro intendimento è stato quello di accelerare la al massimo la pubblicazione
Per far sì che prima possibile fra l'altro premetto ricordo e i colleghi che
E già in corso un concorso per la copertura di posti Cassazione storni Procura generale
Questo si aggiunge questi questi posti si aggiungono a quelli precedenti però diciamo per una questione proprio di legittimità del dei bandi dobbiamo seguire le procedure
E allora per evitare che con il la modifica del Consiglio
Si dovessero ci fossero persi dei tempi eccessivi
Dovuti appunto all'insediamento alla le organizzazioni alla comprensione anche
Delle delle circolari il merito in materia in particolare quelle in terza Commissione
Si è predisposto questo bando però per
Come dire far sì che sia
Siano dei bandi legittimi dobbiamo rispettare le disposizioni circolari che prevedono come dicevo
Il l'audizione della commissione tecnica cosa che la Commissione a si è curata di fare provo per esaurire
Prima della fine della consiliatura
Tutte le attività preliminari per il bando e di questo ringrazio il Comitato di Presidenza che ha autorizzato però oggi
Il una riunione della Commissione tecnica della del dalla Commissione pro destinata all'audizione della commissione tecnica
Quindi oggi completeremo definitivamente questo percorso procedurale previsto dalla nostra dalla nostra circolare
E procediamo procederemo a questa audizione siamo stati peraltro fortunati perché proprio oggi è una giornata in cui la Commissione tecnica
Che già sta lavorando per il precedente bando e si trova qual consigli e quindi ha dato la disponibilità
Per per per questa audizione prevista dalla come dicevo dalla circolare
E quindi rassegneremo al nuovo Consiglio già a settembre
La possibilità di procedere alla pubblicazione perché non c'è nulla altro da fare
E sono stati sono state espletate tutte le formalità e preliminari previste prevista dalle nostre disposizioni secondarie
E e quindi a differenza di quanto riguarda le venga a differenza di quanto previsto fatto per i due precedenti bandi
A nome della Commissione
Io di chiedere il ritorno in Commissione di questa pratica torno a ripetere in modo tale che
Espletato questa fase quest'ultima fase
Nel nuovo Consiglio
Anche da settembre potrà procedere alla pubblicazione del bando indicando le date per la presentazione delle domande
Se lo facessimo ora probabilmente inizieremo il bando perché
Il la circolare prevede che prima della pubblicazione lo dobbiamo sentire almeno dieci giorni prima la Commissione perché
Questo a dieci giorni e l'altra volta abbiamo inviato dicendo ad ogni giorno domate sentire commissione tecnica noi non avevamo detto questo dato dei dieci Arioti ora sentiamo la
Missione però ma non è non risultava agli dieci giorni ci giorno avevo forse mi sarà sfuggito comunque era questo ma questo non comporterà un particolare ritardo
Nella definizione del bando perché torno a ripetere
Non c'è nulla solo da fare potrebbe essere la prima pratica che il il nuovo Consiglio
Tratterà alla al prossimo appresi dalla Commissione non ci sono altre altre cose da fare Presidente anzi devo dire che se nelle more
Anche dovuta alle entrate
Alla possibile conversione del decreto legge novanta del due mila quattordici quello sull'età probabilmente potrebbero scoprirsi dei posti di qui
A settembre e potrebbero essere integrati questo è il numero dei posti
Ebbene da parte del gruppo
Temo che se dovessimo oggi pubblicare il bando disporrà pubblicazione senza aver sentito la Commissione Techint qualche piccolo vizio procedurale
Ci sarebbe
E quindi la riparleremo e ci sono obiezioni il Procuratore generale
Io vorrei una precisazione perché se c'è questo termine di dieci giorni io prima del bando per chiedo scusa
Per sentire la Commissione tecnica è un conto perché se questo termine non c'è la commissione tecnica che presumo sarà sentito oggi prima
Della seduta pomeridiana potrebbe appunto essere sentita se ne dà atto ne e si può nella seduta pomeridiana
E esaurire il bando senza rinviarlo perché un conto sarebbe il rinvio alla prossima seduta direttamente da questa per cui il nuovo Consiglio sì non sarà questo stesso Consiglio a dover provvedere primi di settembre
Deve deve metterla all'ordine del giorno altrimenti non è tenuto a metterlo all'ordine del giorno anche se la pratica
è completata e quindi mi pare che stabilire sei la circolare preveda un minor il termine di dieci giorni sia molto importante perché se questo termine non c'è
Credo che oggi si potrebbe esaurirsi tutto perché poi
Si tratterebbe di integrare la proposta di delibera
E d'altro canto non c'è nulla di eccezionale che anche i posti della Cassazione vengono pubblicati unitariamente possibili primo dieci di primo grado requirenti e giudicanti quindi non ci sarebbe una sì qui si parla di pubblicazione straordinaria ma qualcosa di
Di di anomalo per favorire qualcuno somma
Perché ed è lei l'urgenza c'è e assoluta io vado rappresentata molte svolte
Sì va be'potrebbe
Se posso presentare
Non è chiedo scusa un attimo anche prima o poi si
Perché
A parte che
Bisogna discutere su sul termine poi il termine rompere un Torino io credo con la termine ordinatorio secco se non
Se non se ne lamenta la la Commissione prevenire che accusa chi è che se ne può lamentare cioè ritrova commissione tecnica
No e chiedo scusa al se posso integrare i nuovi primo Presidente a perdere
Proprio
Tiri via forse potremo raccogliere il suggerimento del Procuratore generale cioè voi sentite la Commissione
E chiedete anche la cortesia se non sollevano questioni su sul termine cosa che potrebbe anche tranquillamente avvenire oggi pomeriggio la facciamo se invece nascessero delle questioni
La invieremo però
Forse il tentativo di di provare oggi pomeriggio a farla
Non è suo
Consigliere Virga
Bene allora il mio dovere era quello di sottoporre la questione perché
E e giusto che il plenum sia consapevole delle decisioni ora posso dare la mia la mia opinione la cito e non è un termine previsto dalla norma primaria
è un termine previsto dalla circolare se devo essere sincero non so perché
Dieci giorni prima che cosa cambia però questo mi faccia un po'citiamo è una mia valutazione è una mia valutazione personale ma essendo un termine e previsto dalla circolare
E non rispondendo ma esprimo parlo a titolo personale non rispondendo ad alta particolari evidenti esigenze
Io penso che se il consiglio adesso il Consiglio non potrebbe essere la Commissione se il Consiglio dovesse ritenere che nella fattispecie vi sono ragioni di urgenza
Per procedere alla pubblicazione
E il Consiglio potrebbe autorizzare a sentire prima la Commissione tecnica e poi me altamente procedere alla pubblicazione però facciamo è una decisione che deve adottare
Il Consiglio non non non la Commissione riterrà ragionevole qui nella proposta del Procuratore generale rinviamola al pomeriggio lei ci riferirà l'esito della votazione con la Commissione tecnica e poi al sulla base di quello decidiamo non
Chiedo scusa Presidente superando doverose d'altro canto
L'interlocuzione con la Commissione tecnica al soltanto lo scopo di indicare i criteri ai quali la Commissione tecnica diva tenersi presumibilmente credo che questi criteri
Per evidenti motivi di uniformità siano gli stessi che sono stati dati alla Commissione tecnica per la valutazione
Nel precedente concorso quindi effettivamente poi lo scopo di questo termine sud cioè e non vedo effettivamente chi possa essere interessato di qualcuno che viene escluso
Dal concorso qualcuno che non risulta try i proposti insomma mi pare una cosa molto
Molto teorica par a cui se vinciamo un po'i tempi perché altrimenti temo che ritorni in Commissione la Dattesi va bene allora intanto rinviamola pomeriggio impregiudicata ogni decisione poi sullo sull'esito
Settima Commissione consigliere
Casella
Mi pare che fino a pagina quaranta in basso siano pratiche diciamo da speciale vero
Qui le possiamo trattare in blocco ci sono
Ci sono richiami
Questioni
No chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate all'unanimità dei votanti
Tabelle del tribunale di sorveglianza Brescia Consigliere Casella
Riporto però approfitto della trattazione di questa pratica
Per ringrazio continuare ad elogiare la settima Commissione e in particolare i magistrati segretari della settima Commissione
Che benché io scelgo Presidente nove dieci all'ordine dei lavori ma importanza
In particolare i magistrati segretari che benché di nuova nomina alludo in particolare ai dottori a Silvia Giorgia Marco Ghionni e Baldovino dei sensi
Hanno dato un contributo notevolissimo alla definizione delle tematiche
La o un ringraziamento poi particolare e oserei dire eccezionale va alla dottoressa Miccoli
Magistrato Segretario della settima Commissione durante queste Imperia consiliatura
Senza la quale io credo oggettivamente la settima Commissione non avrebbe prodotto tanto e così bene nel corso di o rischio quadriennio quindi è veramente un ringraziamento alla dottoressa Miccoli
Che ieri anche anticipatamente rispetto al termine dato dal Comitato di Presidenza avendo chiuso la trattazione delle pratiche
A cessato dal suo incarico ex articolo ventotto che quindi è durato poco più di una settimana
Io devo ringraziare i magistrati segretari e ovviamente tutti i componenti della settima Commissione prevedibile diciamo per
E l'estrema capacità di lavoro io qualche numero voglio darle Presidente mi deve consentire di farlo perché noi
C'eravamo prosaico convegno allora no no no va bene il convegno l'abbiamo fatto ma qui siamo in plenum
Non c'eravamo posti l'obiettivo di chiudere tutti i programmi di gestione e l'abbiamo fatta
Ci siamo posti l'obiettivo di non lasciare progetti tabellari pendenti
Perché nulli il primo anno con la circolare Nappi Virga casella eravamo lui i relatori abbiamo dato dei termini ai dirigenti ma abbiamo dato un termine anche al Consiglio Superiore della Magistratura
Che entro novanta giorni e tenuto ad esaminare lì progetti tabellari depositati
Ecco noi abbiamo baratto tutti i progetti tabellari sino ad oggi depositati
Quindi lasceremo al nuovo Consiglio i progetti tabellari la cui scadenza inoltre il trentuno luglio e questo mi pare sia stato un altro sforzo
L'ultimo mese poi abbiamo analizzato tutte le pratiche pendenti
Per evitare che vi fossero pratiche pendenti di vecchia data azione e ne avevamo avevamo il due mila dieci due mila undici due mila dodici due mila tredici
Ebbene io credo senza tema di smentita che le pratiche che lasceremo al nuovo Consiglio risalgono al più tardi all'aprile due mila quattordici
E credo che anche di questo si debba dare atto ringraziando sempre i componenti e magistrati segretari già ho ringraziato e poi il dottor Ciafardini che è stato una ausilio prezioso per l'intero uno
John ricordato al convegno che un altro sforzo della settima Commissione è quella di
Accelerare i tempi di definizione delle pratiche e anche in questo credo che abbiamo segnato diciamo
Un appunto al ministro favore perché ad esempio sulla formazione delle tabelle se il tempo medio nel due mila dieci era di ottantanove giorni confidenti cinquantasei giorni
Se il misure l'azione alla trattazione dei progetti organizzativi il tempo medio era di ottantasei giorni ora si è ridotta cinquantotto giorni
Basta esaminare la relazione che è stata prodotta al convegno per verificare che la riduzione del tempo medio e notevole sul
Tutte le tipologie delle pratiche questo sentivo veramente di dirlo perché credo che la Commissione abbia lavorato alacremente
E che qualche risultato oggettivamente debba essere riconosciuto
Va bene
Tutto questo come dire aveva attinenza con Brescia molto relativo però però
Viste visto che legna no non è ammesso nettarine ma credo che bisogna fare devo dire perché ovviamente tutto quello che è stato detto è stato da me tenuto presente nella redazione del parere della valutazione del Consigliere Casella
Consigliere Fuzio su cosa
Su Brescia sempre no
No io volevo e loro hanno spaziare notiziare il plenum nonché io ho provveduto con una lettera a ringraziare il personale amministrativo della seconda e della decima Commissione
Per l'apporto dato nel tentativo anche se laddove la seconda è la decima come dire ha partorito poco
No prendevo la parola perché per ciò che riguarda i tempi e lo smaltimento dell'arretrato credo che il Consiglio debba essere messo al corrente
Che nella famosa disciplina degli articoli trentasette il legislatore dell'epoca aveva previsto
Che ci sarebbero state delle somme
Che sarebbero state utilizzate a vantaggio del personale amministrativo degli uffici giudiziari impegnati nell'articolo trentasette non lo smaltimento dell'arretrato
Queste somme come era facile prevedere
E su cui contava credo che Presidente e il consigliere Ciani Ferrari con il presidente il Procuratore centro ricorderà ma anche contava il presidente Lupo nella elaborazione dell'organizzazione dell'attività del con la Corte di Cassazione
Poi invece non sono state assegnate e attribuite
Viceversa la giustizia amministrativa ha utilizzato quelle somme è riuscita a farsi avere quelle somme che sono andate a vantaggio non solo del personale amministrativo
Che lavora con i giudici amministrativi ma i giudici amministrativi sono riusciti dopo tredici anni ottenere quello che avevano tentato di ottenere nel li hanno duemila
Cioè quello che ingerisce amministrativi hanno
Un compenso aggiuntivo per un massimo di sei udienze alla
Hanno che viene pagato oltre
La
Stipendio per smaltire l'arretrato
Questo è un dato ulteriore esempio di carattere politico che corte dei conti consegno a Radio Radicale visto che
Spesso quando parliamo di argomenti un po'più generali noi siamo sordi io per primo lo volevo dire rimarrà agli atti
Va bene conoscere Borraccetti no non c'entra niente con queste cose sì ma anche tutto quello che abbiamo detto finora
Sì no storiche enormi solo per inciso è perfettamente il tema
No solo per inciso ricordo la mia
Ripetuta proposta di destinare un giorno di tutti triennio ai ringraziamenti per i prossimi Consigli
E poi volevo anche aggiungere è vero è giusto ringraziarci graziato ricordare anche che tutti qui facciamo quello che dobbiamo fare sulle non è che facciamo delle cose e per cui anche sento
Per cui è
Consapevoli tutti che facciamo nient'altro che il nostro dovere cioè quello per cui siamo venuti a fare ma
Perché francamente somma
Dopo un po'dopo confrontati grazie ma non è questo
Ritenere non c'è nessuna polemica però io mi riconosco e anzi ringrazio Dio la pratica
Però
No volevo Presidente mi ha colto di sorpresa perché ci casca stata passi
Una convenzione
Di cui ero relatore ma è giustamente sono di speciali
Da di pagina centotrentatré in alto avrebbe dovuto essere invece avrei chiesto
Il l'eliminazione perché c'è un errore materiale in realtà questa è una che ho sentito l'ex articolo settantatré
Della legge novantotto due mila sessantanove del due mila tredici né quella ex trentasette novantotto due mila undici ma è un tirocinio formativo in base alla legge Treu e poi Fornero per cui
è sbagliata sulla delibera Cusini che ne facciamo
Si dovrebbe correre richiamare modificare
Lo farà meno possiamo modificarla sì se andiamo a come li andiamo a pomeriggio va bene la modificate
Ci date il testo modificato la votiamo poveri
Che succede a
Va bene Consigliere Casella se senza altre
L'avvio divagazioni ma quello Pavel domani pratiche Presidente Mantova va bene va benissimo sì Brescia signori sì lecco preciso Padova sorveglianza a Napoli
Allora fino al sei possiamo votarla Renzi
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate unità dei votanti
Consigliere Pepe sorveglianza a Napoli si
Per cento Napoli ma è Napoli la parola chiave e Napoli per la ricerca Frosinone sono Mediaset grazie
No io volevo chiedere alla Presidente relatore della pratica
Il ritorno in Commissione da pagina better la seguente ragione credo che nella valutazione delle osservazioni della dottoressa Spitz
Si sia tenuto a penso come leggo proprio al richiamo che serva appunto
Nella parte motiva tra la parte finale di pagina centosessanta treno coppia alle osservazioni che la dottoressa Spinelli ha fatto nel maggio due mila quattordici in cui rappresenta la drammaticità della situazione dell'Ufficio di Sorveglianza di Santa Maria Capua Vetere che da ben un anno e mezzo
E privo di magistrati in organico dopo che è andata via dalla dottoressa Bertola e che viene sostanzialmente gestita soltanto da magistrati applicati
Applicati non hanno ed ora da un anno e mezzo da magistrati che vengono da
Al Tribunale di Avellino se non che
La dottoressa Spinelli aveva anche presentato osservazioni precedenti rispetto a quelle del maggio due mila quattordici
Subito successive alla decreto dieci oggetto di valutazione da parte prima del Consiglio giudiziario e poi dal Consiglio superiore
In cui fa riferimento al rapporto fra i carichi di lavoro fra il tribunale di sorveglianza di Napoli con il tribunale di sorveglianza delle
Purché tutto il provvedimento del Presidente del Tribunale fondato su questo rapporto fra i carichi lavoro d'ufficio
Si fa riferimento a dati che sono diciamo smentiti dalla dottoressa Spinelli se eventualmente la Commissione riesamina queste osservazioni per valutare meglio per valutare meglio la situazione
Se poi questa proposta non viene diciamo ecco accolta lasciamolo arriva appena a Taranto mente sono nel merito
Intervengo
Ho intervenga subito che vuole no no allora intanto io per la verità credo che ci sia un errore perché il relatore Liguori e non casella
Io diciamo che che credo perché io non sono competente
A perché ti sei astenuto a va bene però non si dato dell'astensione
Va be'del Codice c'era c'è a scusarci allora avevo acquisita io la pratica come Presidente alla come se fa
è io non sarei tanto favorevole a questo ritorno in Commissione niente anch'io perché non abbiamo più
Commissione ma poi e quindi verrebbe meno a quella tensione quella voglia di eliminare l'arretrato cioè cioè ma poi su questa questione applicazioni di colleghi di Avellino a Napoli quanta Santa Maria
Ufficio di Sorveglianza
Ci siamo già pronunciati in un'altra precedente delibera che sulla base proprio dei dati numerici dava atto del fatto che
Non c'è altro ufficio ok Avellino
Per
Applicare all'Ufficio di Sorveglianza di Santa Maria che ha tre in pianta organica tutte e tre vacanti
è e quindi non c'è altra o l'uomo dal quale attingere queste risorse Elisabetta Maria a tre posti su tre vacanti
Allora io allora un secondo sempre avere allora il il Presidente del Tribunale di Sorveglianza andò la sia casella prego
Il
Il Presidente tribale sorveglianza di Napoli motivati la scelta della per la terza volta consecutiva di un magistrato del tribunale di sorveglianza di Napoli da portando i carichi di lavoro del traforo del tribunale di sorveglianza di Napoli rispetto a quello di Avellino
E evidenzia che e il tribunale di sorveglianza di Napoli vi è un carico di lavoro i tre mila duecentotrentanove procedimenti per giudice per undici giudici
Ma in questi giudici non sono non è compreso il Presidente del Tribunale che eliminato dalla dalla diciamo dalla dimissione
Mentre il Tribunale di sorveglianza deve Lino leggo nel decreto avrebbe un carico di lavoro di otto mila trecentotrentasei procedimenti diviso quattro magistrati per cui ci sarebbe un carico lavoro pro capite molto più basso per Avellino
Se non che
Il Presidente Tribunale di di sorveglianza di Napoli non tiene conto del fatto che il Giappone la divisione non si è fare per quattro fasi deve fare per tre perché i magistrati le tribale sorveglianza degli sono tre perché uno da un anno e mezzo e già applicato
Al tribunale di sorveglianza di Santa Maria Capua Vetere ma soprattutto il dato di due mila ottanta di otto mila trecentotrentasei procedimenti del dell'Inter ufficio
Per cui si vide che simile per quattro andato che non corrisponde ai dati statistici che sono allegati alle osservazioni dottoressa Spinelli
Perché avremo un un numero di procedimenti del Tribunale di Sorveglianza di Avellino che sale a nove mila seicentosettantanove procedimenti che diviso tra i fattori mila duecentoventisei
E il carico di lavoro tra dottoressa Spinelli che colei la quale ha lasciato pessimi sull'ufficio è di tre mila cinquecentoventisei procedimenti che al numero ben più alto rispetto
A numeri procedimenti pro-capite presso il tribunale di sorveglianza di Napoli
Alla luce di questi diciamo di queste valutazioni poche il provvedimento del Tribunale dell'UE Presidente Tribunale sorveglianza
è fondato pur proprio sul rapporto tra i carichi di lavoro e tenuto conto del fatto che il Tribunale di Sorveglianza di Avellino ha da un anno
Oggi da un anno e mezzo
Un'applicazione in uscita
E tenuto conto della circostanza che la Camera Penale di Avellino a diciamo ha fatto un un documento molto duro sulla situazione del gli uffici sordomutismo Breganze Avellino proprio alla luce della perdita secca da un anno e mezzo
Di un giudice di un giudice d'ufficio e per gli anziani io che diciamo voterò contro questa
Proposta di delibera perché ritengo che sotto il profilo della comparazione dei carichi di lavoro non rappresenti la realtà quale rappresentate documentata dottoressa Spitz c'eri fuori
Io mi sono astenuto perché volevo fare costringendo finale invitando non ci sono uscito in quattro anni la componente napoletano al Consiglio superiore mi riferisco alla casella e al consigliere Pepe
Come dire di essere un po'meno partigiani più istituzionali perché perché
La
Perché almeno
Perché
Perché in questa pratica di cui questa pratica
Perché la serietà di questa proposta
Sa stessa nel PQM finale
Dove finalmente e quindi gli sforzi profusi annoso dato un risultato San invita il Presidente alla Corte d'Appello di Napoli unitamente al Presidente questo di Napoli a da azionare finalmente l'istituto delle applicazioni endodistrettuali
Vi ricordo che solo il Tribunale di Napoli oggi e per quello che sarà dopo la pubblicazione che abbiamo fatto pochi minuti fa sul Napoli solo oggi Napoli a duecentoquaranta magistrati in organico in tribunale quindi
Non vi dico cosa c'è in Corte d'appello e via dicendo
Consigliere Pepe è inutile che
Continua che Asciano cioè dare questi dati e a fare la guerra tra poveri e cioè appuntate alla vostra attenzione sulla sorveglianza distretto di Napoli
Non è un problema di cui si deve far carico la sorveglianza pelle carenza da capo lettere ma è l'intero distretto di Napoli perché l'ufficiale Capovetere non è
Qualcosa di diverso al di sotto di Napoli quindi
Mai IP dalla Corte poi Napoli mai il preside la quota pro di Napoli ha utilizzato un giudice ordinario ma attinto come dire riducendolo
In condizioni di difficoltà Avellino e su questo ha ragione ma non diamo i numeri perché dietro i numeri si nascondono altre criticità
Chiudo scherzosamente dicendo
Siccome il prossimo Consiglio dovrà ricollocato in ruolo di consiglieri forse per Santa Maria Capua Vetere il concerne pedagogia la casella potrebbero rientrava sorveglianza però
Finalmente
Realmente
Un auspicio istituzionali istituzionale istituzionale che
Ma
Derogabilità sette ora ho capito se devo mettere ai voti si le ritorno di Caselle veda Santa Maria o la delibera
Credo la votiamo a limitare resistere
Crei
Ringraziati en potrei a Santa Maria due casella sono meravigliarono allora chi è favorevole chi è contrario Pepe chi si astiene Liguori è approvato
Consigliere Zanon modificare tabelle di vertice
Com'è che Jenson astensioni ritardata effettuino i modi
Marisa
Dichiara no no l'avevate il braccio alzato dichiaro aperta la votazione su
Rivotiamo per favore tal sorveglianza a Napoli
Tutti hanno votato
Voti Consigliere Marini a Palermo
Dichiaro chiusa chi c'è l'aroma Anna non c'è e dichiaro chiusa la votazione
Favorevoli diciassette contrari uno astenuti sei approvata sia Cazzano tabelle di Vercelli Fini si approva solo per il precisazioni per cui si dispone che il Gottardo
Destinatario di un loro aggiuntivo facciamola
La solita precisazione che non si tratta di un affiancamento ma di una supplenza
Sì sì Cesarea magistrato togato nella mozione estesa che il Consiglio ha dato va beh eccetera poi Colcera Borraccetti tabelle di Macerata
E di fermo
Va bene allora possiamo votare nove dieci e
Uno Licci Consigliere Borraccetti quella alla nota del Procuratore generale Catania ecco crea problemi ne dobbiamo discutere vano
Potrei riportarvi avvertirli qualcuno vuole chiarimenti su quello
Va beh allora oscurate votiamo nove dieci undici
E ed è la tredici Consigliere Borraccetti che criteri di organizzazione di Macerata nessun problema così anche no così ecco per tredici anche se va bene allora votiamo nove dieci undici tredici
No ho visto
A
La dodici va bene non ci son problemi no io la dodici dodici sono apportate le ho visto che lei ritornato in in attività si riferiva ad un'altra nominava B va be'quindi allora UDC la dodici va bene la tredici va bene
La quattordici
Fa si deve discutere va bene Consigliere Liguori le tabelle di Gela non danno problemi Nuoro
Rendano polacco cerca nelle tabelle di Marsala
Va e la questione del quesito da complice di cosa per il Bologna
Allora va bene allora scusate votiamo nove dieci undici dodici tredici quindici sedici abbia diciassette per chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate l'unità dei votanti
Noto della propria oppure naturale di Palermo quesito interrogazione Direzione distrettuale antimafia Consigliere chi riferisce Consigliere Borraccetti
Questo quesito nidiata sono più quesiti fanno riferimento al
Recente
Risoluzione del Consiglio Superiore con la quale
è stato modificato l'articolo otto della circolare consiliare sull'organizzazione delle direzioni distrettuali antimafia articolo otto che ha per oggetto
L'asse i criteri di assegnazione dei procedimenti e in particolare
I casi in cui
I procedimenti per reati
Previsti dall'articolo cinquantuno comma tre bis del Codice di procedura penale attribuiti quindi alla Direzione distrettuale antimafia
Possono venire assegnate a magistrati che non fanno parte della Direzione distrettuale antimafia sul punto la legge la norma primaria
Prevede solo che l'assegnazione di questi procedimenti venga fatta ai magistrati che fanno parte della DDA salvo casi eccezionali la legge non dice nulla
Sulla modo con cui si definiscono i casi eccezionali
La circolare consiliare
A invece una disciplina più dettagliata e in particolare
Nel testo che da ultimo abbiamo modificato si preveda che si possa fare
Riferimento si possano assegnare procedimenti per reati DDA
A magistrati che non fanno parte della DDA in due
Situazioni
La prima è quella della necessità di usufruire disse ulteriori e specifiche professionalità rispetto a quelle del magistrato della Dda l'altra è quella di un'esigenza perequativa dei carichi di lavoro
Il Procuratore della Repubblica di Palermo in relazione a
Questa nuova disciplina formula i seguenti quesiti ci chiede innanzitutto
Se
Sia possibile alla luce della formulazione di questa
Nuova norma con riferimento ovviamente alla disciplina primaria vedi legge primaria sia possibile designare in coassegnazione con un magistrato che fa parte della DDA
Altro magistrato per la trattazione di un procedimento
In ma
In cui sia contestato un reato originariamente
Non di tipo mafioso come per esempio riciclaggio usura reati economici reati contro la pubblica amministrazione allorché
Nel corso dell'indagine tale reato venga gravato ex articolo sette della legge centonovantadue novantuno l'aggravante della finalità mafiosa
E
Un ulteriore specificazione di questo quesito è se nel caso
Di un procedimento che abbia ad oggetto il reato di traffico illecito di rifiuti rientrante nel catalogo dei delitti di tipo mafioso sia possibile qua segnali procedimento da un magistrato che non fa parte della DDA ma che sia particolarmente esperto
Nella trattazione dei procedimenti riguardanti la gestione illecita dei rifiuti in entrambi questi casi la risposta è facile non occorreva neanche quesito per la verità perché emerge IVA dal testo della
Circolare è chiaro che in questi casi si realizza
Quella situazioni ipotizzata dall'articolo otto della circolare secondo la quale dice è necessario avvalersi di magistrati che non fanno parte della DDA ma che hanno una professionalità diverse ulteriore rispetto a quella dei magistrati della DDA
Secondo quesito nel caso di un procedimento qua segnato ad un magistrato DDA e ad un altro non facente parte della DDA qualora in relazione allo stesso fatto emergano nuove posizioni soggettive per cui bisogna fare lo stralcio del procedimento
Questo stralcio questo procedimento stralciato può essere qua segnato allo stesso magistrato non facente parte della DDA
La risposta è spetta al Procuratore valutare se sussistono le ragioni per
Ecco assegnare anche lo stralcio
Siamo d'accordo col Procuratore quando evocata i criteri a cui fare riferimento quella della continuità dell'azione investigativa
Riteniamo che sia sufficiente in questo caso la mera conferma della designazione riguardanti il procedimento di Gina Dario
Terzo quesito a proposito dell'altra situazione che legittima l'assegnazione di un procedimento dividiamo antistato non vero non ve le diamo
Si chiede il procuratore se
Ci chiede procuratore se quell'esigenza perequativa dei carichi di lavoro debba essere intesa in senso quantitativo anche qualitativo
Anche qui francamente è una domanda a cui si poteva anche rispondere da solo non vuole far polemica anzi la faccio perché
Francamente è chiaro che soprattutto quando si parla di procedimenti per delitti di tipo mafioso
Per uno dei delitti previsti dall'articolo cinquantuno comma tre bis è chiaro che non si può fare riferimento al solo dato numerico ma bisogna fare riferimento alla carretti Cristini di complessità
Al numero di indagati e numero tipi di reato la qualità di indagini cessare i all'impegno richiesto anche nelle fasi del giudizio non sono nelle indagini
Quindi l'equa ripartizione dei carichi di lavoro va fa riferimento ad una situazione di carico di lavoro gravanti sui magistrati della DDA che fa riferimento al
L'aspetto qualitativo essenzialmente questo e anche quantitativo peraltro chiariamo nella risposta che
Il presupposto per fare ricorso alla designazione alla assegnazione a magistrati non facenti parte della DDA è che
Il carico di lavoro gravante sui magistrati della DDA in un dato momento non consenta loro di a comparsi con tempestività
Di tutti i procedimenti
Iscritti in quel momento per delitti di tipo mafioso
E quindi
Prima va verificato se sia necessaria una perequazione interna cioè tra i magistrati delle DDA e solo qualora non sia possibile
Fronte Giare il carico di lavoro con il solo apporto dei magistrati della DDA è corretto fare riferimento alle ipotesi di assegnazione magistrati non facenti parte della DDA
C'è un punto del quesito che però voglio evidenziare perché a proposito
Del carico considerato dal punto di vista qualitativo il procuratore
Che fa in quel sito si riferisce all'ipotesi del peso particolarmente intenso e coinvolgente dal punto di vista soggettivo di alcuni procedimenti
Anche per l'esposizione mediatica del magistrato interessato di sostanza il quesito questo
Carico di lavoro esigenza perequativa del carico
Devono riferirsi anche al caso di processi importanti che hanno un'esposizione mediatica forte che fanno una pressione forte sul magistrato interessato
La risposta sul punto specifico è che in questo caso
Il procuratore dovrebbe prendere in considerazione l'opportunità di affiancare al magistrato che sta facendo quel processo altri magistrati della Dda particolarmente esperti
Prendendo in considerazione l'ipotesi dell'assegnazione magistrati estende la DDA per altri procedimenti che
Potrebbero essere sacrificati quanta tempestività nella trattazione proprio dalla pendenza di quei procedimenti di maggiore richiamo mediatico
Infine
Il procuratore della Repubblica di Palermo
Fa presente una possibile differenza di disciplina tra
L'assegnazione di processi a magistrati della procura distrettuale che non fanno parte della DDA e la
Applicazione di magistrati di procure ordinari non distrettuali alla stessa DDA
La tesi del Procuratore è che tra le espressioni usate nei
Nella disciplina dell'una situazione dell'altra
Si potrebbe essere una diversità che renderebbe più difficile l'assegnazione dei procedimenti all'interno della Procura distrettuale piuttosto che l'applicazione di magistrati della Procura ordinaria alla procura distrettuale
E chiedere Procuratore della Repubblica se non sarebbe il caso di
Prevedere in via interpretativa la possibilità
Dell'istituto di usare l'istituto dell'applicazione
All'interno dello stesso ufficio noi rispondiamo che l'applicazione un istituto che
Comporta il trasferimento temporaneo di un magistrato radicato in un ufficio in altre diverso ufficio e che al di fuori di questa situazione non esiste possibilità di applicazione
E che
L'assegnazione di un magistrato a un Dipartimento piuttosto che un altro l'assegnazione di un procedimento di competenza del Dipartimento ma di Stato che non ne fa parte ivi compresa la situazione della DDA
Non è riconducibile in nessun modo la situazione dell'applicazione per cui ribadiamo che l'applicazione possibile solo
Tra uffici diversi e tuttavia con alcune osservazioni
Per la cui lettura rimando facciamo anche notare che in realtà questa lamentata diversità di disciplina non esiste per cui in realtà la possibilità della assegnazione all'interno della Procura distrettuale
è possibile anche con riferimento alle situazioni previste in generale per l'applicazione
Questo è il tenore delle risposte che ho sintetizzato al massimo perché le questioni erano
Un po'articolate Puccini ci sono state ci sono delle piccole modifiche di correzione da fare se vengo seguito sul testo a pagina settantuno
La penultima riga procedimenti per reati e non per reato
A pagina centosessantasei nato
Settantuno in basso centosessantaquattro innanzi
La penultima riga per reati non per reati
Poi pagina centosessantasei in alto
Invece di
Ad un numero statistico scrivere
Al solo dato numerico dei procedimenti
Ha solo dato numerico
Dei procedimenti
Pagina centosessantasette in alto secondo periodo terza riga c'è scritto articolo cento articolo centodieci non senza
Finisco
Va beh
Sì sì ma come dire il fatto che
Il fatto che a molti va beh ma il fatto che a molti quesiti divergere sì
Chi li fa si potrebbe rispondere da solo questo
Al
Ci sono interventi
No chi è favorevole chi è contrario chi si astiene e approvata all'unanimità dei votanti
Noto le consiglio di usare la Corte d'Appello di Milano Consigliere Borraccetti
La questione e invece in questo caso quella della
Possibilità
Per gli uffici giudiziari
Di stipulare convenzioni
Finalizzate a tirocini formativi professionali
Diverse
Da quella prevista dall'articolo trentasette
Del decreto legge novantotto due mila undici
E anche diverse dalla disciplina dei diretta dei
Tirocini formativi
Al di fuori dell'ipotesi di convenzione
Introdotte dall'articolo settantatré
Di un testo di norme di legge più recente che di cui non mi ricordo gli estremi ma voi mi perdonerete perché li sapete sicuramente
è
Il punto è questo
Le convenzioni previste dall'articolo trentasette quindi realtà lasciamo da parte i tirocini formativi indipendenti da convenzioni ma ci occupiamo solo dei tirocini formativi
Oggetto di convenzioni l'articolo trentasette del decreto legge sei luglio due mila undici numero novantotto convertito nella legge centoundici due mila undici
Prevede che le convenzioni intervengano tra le Facoltà universitarie di giurisprudenza
Le scuole di specializzazione di professioni legali e Consigli dell'ordine degli avvocati
Queste convenzioni sono finalizzate
A
Favorire sostanzialmente un'esperienza formativa in vista dell'esercizio delle professioni forensi
Il Consiglio giudiziario
Di Milano
Si pone il quesito se
Sia possibile che gli uffici giudiziari stipulino convenzioni di questo genere anche con soggetti diversi e in particolare con l'ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili
Nel caso specifico ai Consigli giudiziari è stato sottoposto dal Presidente della Corte di Appello di Milano
Una convenzione è stata sottoposta a una convenzione intervenuta tra la Corte e l'ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano finalizzata al tirocinio formativo
In alcuni settori particolari che sono quelli fallimentari societari e bancario
Tirocinio formativo
Che prevede l'inserimento dei praticanti nei settori specifica competenza al fine di fronteggiare concrete esigenze funzionali organizzative d'ufficio giudiziario
Garantendo anche un momento di alta formazione nel percorso professionale dei praticanti commercialisti
I Consigli giudiziari chiede di sapere se alle spalle della distillazione della disciplina vigente questa convenzione
è possibile e in caso affermativo di indicare da parte del
Chiede che il Consiglio indichi criteri la cui Consip AP degli uffici dovrebbero attenersi per la sottoscrizione delle convenzioni
La settima Commissione riferisco io perché in Commissione la relatrice nella Consigliere Casella che non ha la stessa orientamento per cui abbia la
Questo spiega perché il relatore di questa pratica si nulla consigliere case
Abbiamo chiesto in settima Commissione un parere all'Ufficio studi parere molto articolato è stato reso ebbe integralmente riportato nella delibera
Personalmente ritengo
Con altri componenti della Commissione
Che
Come scrive
L'Ufficio studi nel parere la fattispecie delle convenzioni aventi ad oggetto ti vicini formativi sia spot getto di specifica ed analitica regolamentazione sia da parte del
Per legislatore ordinario che dei dati Consiglio
E sta è nel parere è stata riportata un po'la cronistoria degli interventi consiliari in questa materia
Gli interventi consiliari anche in assenza di normativa primaria esplicita si sono sempre preoccupati di
Descrivere una cornice generale
All'interno della quale collocare la possibilità per in capo dell'ufficio di fare queste convenzioni
Da un certo momento in poi è intervenuta la disciplina normativa primaria questa disciplina normativa primaria
Si è espressa soprattutto nell'articolo trentasette del testo più volte citato che esplicitamente dice i capi degli uffici giudiziari possono stipulare apposite convenzioni
Qui come dice l'Ufficio studi io credo che sia abbastanza convincente questa norma definisse strutturalmente una disposizione permissiva
Cioè attribuisce un potere specifico in assenza del della norma in assenza della quale norma questo potere non esisterebbe
Perché se fosse preesistente non ci sarebbe stata bisogno della norma sostanzialmente
Il potere del dirigente di stipulare le convenzioni si fonda sull'articolo trentasette
In assenza dell'articolo trentasette questo potere non esisterebbe non esisterebbe questo potere in relazione alla finalità ecco i contenuti delle convenzioni che sono poi previste dell'articolo trentasette stesso in sostanza
L'articolo trentasette attribuisce un potere altrimenti inesistente se è così allora
Non vado oltre perché
Non è proprio il caso se è così allora al di fuori di questo caso specifico e per questo tipo di tirocini attenzione sono i tirocini finalizzati a favorire l'inserimento professionale
Di coloro che vogliono esercitare professioni forensi e non a caso i soggetti destinatari di queste convenzioni
Da stipulare con l'ufficio giudiziario sono
Nelle Facoltà di giurisprudenza le scuole di specializzazione forense i Consigli dell'ordine
Al di fuori di questi casi convenzioni di questo tipo non se ne possono fare perché se noi dicessimo che si possono fare sostanzialmente
Toglieremmo significato all'esistenza di questa norma
Perché non ci sarebbe stato bisogno dell'articolo trentasette per stabilire la possibilità per il capo dell'ufficio di stipulare convenzioni finalizzate allo scopo vi dicevo prima
Per
Questo la conclusione della proposta che si sottopone
Al voto del Consiglio è nel senso che non esiste un potere generale dei capi degli uffici giudiziari
Si procede stipulare convenzioni finalizzate all'esperimento di tirocini formativi
Presso gli uffici giudiziari con università istituti di formazione o Consiglio dell'ordine al di fuori delle ipotesi e secondo le discipline specificamente previste dalla legge
Una osservazione conclusiva
Altro discorso perché viene menzionato
Nel parere non è stato ripreso perché ultroneo alto il discorso è quello di convenzioni finalizzate a potenziare gli uffici giudiziari relazione dotazioni strumentali o di apporto di personale amministrativo
Ma questo riguarda il Ministero della giustizia non i Consigli superiori altro discorso sono i tirocini orientativi previsti dalla legge Treu e forme ero che però hanno disciplina diversa e sono destinati appunto all'orientamento in vista della scelta da professione e nomi alla formazione alla professione che sono cose appunto diverse
Mentre se restiamo nel campo dei tirocini formativi all'esercizio della professione
La conclusione
Ribadisco è che questo è possibile solo con distinti con gli organismi previsti dalla legge in particolare dall'articolo trentasette più volte circa
Consigliere Liguori
Ho votato contro i settima Commissione perché ho ritenuto questa proposta che poi il Consigliere Borraccetti giustamente supponi vista appoggiato io direi una proposta di chiusura
Perché noi spesso e volentieri in questi quattro anni abbiamo sempre invocato
L'intervento del legislatore pedoni tipo di esigenza da una parte chiediamo l'intero del legislatore mentre i cittadini italiani chiedono sempre meno interventi perché poi i testi unici si moltiplicano e quant'altro
Qui abbiamo un dato normativo chiarissimo che cosa Borraccetti ha illustrato
E cioè il legislatore si è pronunciato su un certo tipo di convenzione e ha definito come giudica ha precisato il perimetro normativo
Io non penso
Perché
Il la proposta di maggioranza come ben vedete anche con il corsivo virgolettato
Ha riportato il pensiero dell'Ufficio studi ma una riflessione autonomia dalla sette ma non mi pare sia stata esplicitata nella proposta alla vorrei provare ad articolare questo ragionamento
Con questa proposta noi bocciamo quella che poi potrei definire se il Consigliere Marini me lo consente l'autonomia negoziale
Dei capi degli uffici perché ricordando
Venticinque anni fa quando faccio civile il mille trecentoventidue del Codice civile secondo comma
Sull'atipicità negoziale la meritevolezza dell'interesse tutelato e se non ora quando
Ci chiede Milano
Milano e non Cosenza o Catanzaro ci chiede di fruire
Di una serie di saperi giuridici ulteriori e nuovi di cui evidentemente la realtà milanese ne ha bisogno
Perché guarda caso lo sforzo culturale
Che viene da quella realtà giudiziaria e di poter fruire di professionalità con me dottori e commercialisti esperti contabili
E di quanto saperne venisse bisogno non soltanto Milano ma su tutto il territorio io direi che gli urli tutte le vicende giudiziarie che nascono
Guarda caso
Ci siamo occupati sui fatti di Milano proprio da alcune e trasmissione atti dalle cancellerie fallimentare di Milano che hanno aperto poi delle vicende giudiziarie
Allora io dico perché non appena questi saperi giuridici ulteriori
Cioè
Il non ho ben compreso ovviamente chiedo chiarimenti al relatore
Se l'unico ragione e quella esplicita l'Ufficio studi sia
L'atipicità c'è e il la la la mancata previsione normativa ma quale altro ragionamento impedirebbe e che questi professionisti potessero
Remare non assai direzione l'articolo trentasette e cioè aggredire l'arretrato e ridurre i tempi di risposte giudiziarie
E l'inserimento di questi professionisti dei circuiti del diritto bancario societaria e fallimentare a me pare la sede naturale
Di questi proprio agire che poi guarda caso Dalia poco diverranno curatori e quant'altro anche del Tribunale di Milano
E la cosa buffa un po'paradossale e che noi ce ne siamo occupati un altro mio cavallo di battaglia che purtroppo
Ha visto il tempo che ha trovato
E abbiamo consentito sebbene noi abbiamo mosso rilievi al Tribunale di Milano sui cosiddetti nuclei di valutazione
Muovendo critiche a quella tipo di scelta fatta dal capo d'ufficio di Milano e in quella circostanza non abbiamo trovato un appiglio normativo
L'Ateneo relatore io che trovasse una giustificazione su quella creazione oggi potrei darlo cotone negoziale e allora l'abbiamo data perché poi
A quelle risposte il tre pratica non ha risposto ecco dal luglio due mila tredici va inteso avuto il tempo di farlo sta di fatto che oggi come dal
Bilancio sociale che pubblica cioè di Milano ho trovato che quel nucleo sopperendo
Evidentemente dovessi trovare la copertura normativa l'atto vere nel mille tre veicoli civile cercare un organismo restano al Tribunale di Milano che aiuti come dire il capo d'ufficio invece delle scelte organizzative
Per questo voto come mai blocco consulto il nucleo penultimi potremmo consentire
Hai dottore come cioè se gli aspetti contabili di dare queste professionalità contribuendo
Ad aggredire l'arretrato e a ridurre il dispositivo viziare e a formarsi lì dove saranno da qui a breve curatori e quant'altro ecco a me pare una proposta e tremila
Le chiusure per queste ragioni voterò contro
Consigliere Di Rosa
Ma il Consigliere Liguori anticipato tante delle cose che avrei voluto dire e lo ringrazio per questo vorrei far rilevare che abbiamo impiegato un anno e quattro mesi per rispondere a questa notate nasce da un'esigenza concreta
Cioè dall'idea di trovare una soluzione in qualche modo utile per alleggerire le esigenze dei sei sezioni specializzate cui e indiretta la redazione di questa convenzione con
Ovviamente la l'idea di
Utili e di rendere utile questa esperienza sotto la versione del tirocinio formativo e per coloro che vi partecipano
E questa e la genesi della pratica genesi a cui si è
Opposta forme fortemente con dati che sono noti
Alla ai milanesi
Che riguardano la forte opposizione dell'ordine degli avvocati di Milano con un approccio evidentemente e di natura di conservazione dell'esclusività del tirocinio che negli uffici giudiziari si compie tant'è vero che agli atti del Consiglio giudiziario che è una nota corposa che in questi termini sì esprime
Io vorrei porre queste considerazioni ricordandovi appunto che dopo un anno e quattro mesi francamente mi dispiace un pochino che usciamo con una delibera
Così formale e così veloce secche secondo me non
Non dà conto di tutto quello che sta sotto
Allora
Noi abbiamo come Consiglio Superiore nel tempo preso atto e ancora una volta mi dispiace che il Consiglio superiore come dire operi in certi modi e non in altre abbiamo preso atto di convenzioni
Preso atto quindi non sono proprio neanche venute all'attenzione del plenum di convenzioni che addirittura uffici giudiziari milanesi già hanno pienamente in atto
Con in situazioni simili non solo ma simili cioè non analoghe alle previsioni formali rigide indicate dall'articolo trentasette non solo abbiamo preso atto e queste prese d'atto andate nello speciale sono comunque oggetto di confronto da parte degli uffici giudiziari che poi fanno
Come dire dei ragionamenti di orientamento rispetto all'attività del Consiglio superiore ma addirittura vi racconto che per esempio
Tra un pochino prenderemo se arriveremo
Finire l'aggiunto oggi visione del parere sul dl novantadue sul carcere dove il legislatore ha ritenuto per esempio gli ESPI dare che è possibile che siano redatte convenzioni con i volontari volontari presso gli uffici giudiziari di sorveglianza
Convenzioni che già il Consiglio superiore ampiamente approva no approvato addirittura ma proprio preso atto ritenendo che fossero consentite cose che quindi esistono quindi consiglio superiore ha saputo essere
Di grandi di grande visione generoso aperto a tutte queste forme di convenzione che e chiaro tendono a agevolare lo svolgimento dell'attività
Giudiziaria quindi hanno una finalità di apertura culturale di respiro che ovviamente ha un suo significato importante oggi sono i commercialisti ed esperti contabili domani potrebbero essere i notai
Conosciamo leggi il legislatore che introdusse per esempio addirittura delle competenze giurisdizionali per i notai i in materia di esecuzione e non me ne ricordo leggi tra che si collocano tra il novanta e il due mila
Quindi che cosa di cosa Middle goffi in tutto in tutto questo mi dolgo del fatto che la delibera
Che riporta soltanto devo dire mi dispiace il parere dell'Ufficio studi che si attacca su dati formali il dato più normale questo l'articolo trentasette parla delle convenzioni chiedo scusa prese Presidente Borraccetti finisco
Ne parla di convenzioni stipulate lì con le facoltà universitarie di giurisprudenza alle scuole di specializzazione il Consiglio dell'ordine e ci sono quattro pagine che riportano quei sta argomentazione formale che si conclude con il fatto che
Occorre la preventiva formale legittimazione normativa di retta
E quindi in sostanza si conclude dicendo che gli schemi convenzionali dell'idea attività di tirocini degli stage formativi e che hanno un immediato e diretto impatto sull'onda dell'attività di giurisdizione non cosa
Intorno all'accesso di estranei ora al di là del fatto che in una visione interdisciplinare e culturale
Le sezioni specializzate e non solo e non solo
E non solo si avvalgono della necessità di leggere e di intendere e quelli che sono dati contabili non solo perché vi sono attività investigative perché di anche il giudice penale che delibera su queste cose l'Inter l'Inter di piena di età in relazione alla utilizzo dei dottori commercialisti e degli aspetti degli esperti contabili non è certamente limitata alla Sezione fallimentare ma
Dico quindi non solo c'è quest'argomento non solo c'è questa per dura culturale che tanto come dire si si si
Valorizza al punto e lo ricordo che il Consiglio superiore ha fatto una sorta di battaglie è un'inversione di tendenza a cui io sono stata molto favorevole perché ero in Sesta ricordo bene la genesi di tutto questo nell'aprire politicamente alla stipulazione di convenzioni allora dico in un'ottica costruttiva di questo genere come possiamo uscire con una risposta formale dopo un anno e quattro mesi in cui diciamo la legge non lo prevede oltretutto scusate ma scrivendo un di il dispositivo che non è del tutto e chiaro perché il richiamo alla alle discipline previste dalla legge a questo punto più chiaro sarebbe stato proprio secondo le regole che ci eravamo detti quella di scrivere le le uniche ipotesi che si possono concludere riguardano Enrique ricopiare l'articolo trentasette no Consiglio dell'ordine degli avvocati perché qui nella risposta a quesito si dice consigli degli ordini professionali
Allora siccome l'ordine professionale che la legge primaria prevede solo l'avvocatura quali sono questi ordini professionali diversi dall'Avvocatura ai rispetta i quali e previsto dalla legge di essere inseriti nel cui esito e che non sono all'ordine dei commercialisti quindi mi sembra che vi sia la necessità di un chiarimento rispetto a quella che è l'arte la redazione di un dispositivo che però come vi ho detto non condivido e non l'ho con sì dopo perché al di là del fatto che formale secondo me il Consiglio ha la il potere quando si accorge di qualcosa che può incidere sulla sua organizzazione di proporre testi normativi di modifica allora perché dopo un anno e quattro mesi perde un'occasione di questo genere e scrive oltretutto in maniera a mio avviso non corretta rispetto è il richiamo agli ordini professionali fa pensare al notaio
Ecco non lo so venerdì sarà chiarito grazie messa
Ho capito ho capito ho capito avevamo ci eravamo detti che avremmo scritto i dispositivi in maniera chiara che capite bene che l'ordine professionale abbiate pazienza in italiano Enzo che non si è un singolare non è un plurale Consigliere Borraccetti Consiglio dell'ordine degli avvocati è singolare non è plurale se si fa riferimento a consigli si crea un problema e siccome noi abbiamo preso atto di tante e tante convenzioni di qua sto genere abbiate pazienza lavoriamo con un po'odi rigore scientifico per evitare che uffici dello stesso distretto si veda no situazioni diverse e ripeto basta andare nei nei nostri animali per capire che abbiamo usato ancora una volta due pesi e due misure
Per Caserta
Io credo che la discussione sia interessante per la verità su questo tema anche in Settima Commissione ci siamo confrontati
Lungo e devo dire io ho votato contro questa delibera come ricordava il Consigliere Borraccetti nero l'originaria relatrice
In quanto competente sul distretto di Milano e ha avuto il tempo materiale di redigere una proposta contraria auspico che il plenum ma possa non approvare questa
Proposta per formulare poi con più calma una delibera disegno contrario
Devo dire che il parere dell'Ufficio studi collegiale
E che il Consigliere Borraccetti credo correttamente nella sua proposta abbia riportato non mi convince non mi convince perché
Diciamo sostanzialmente conclude nel senso
Che i capi degli uffici non possono concludere convenzioni atipica
Allora queste il tema di questa delibera a cui non c'è più niente non c'entra nulla altro il Consiglio Superiore della Magistratura che affatto in quest'anno Consiliare una netta inversione di tendenza
Rispetto al dividere ad esempio della sesta Commissione di due anni fa
Cioè a finalmente ho fatto una convenzione una delle delle delibere innovative sui tirocini formativi ex articolo trentasette ex articolo settantatré
Secondo me oggi non imputabile dire come fa un po'semplicistica mente l'Ufficio studi siccome l'articolo trentasette l'articolo settantatré
Disciplinano alcune fattispecie il Presidenti di Corte i presidenti di tribunali non possono pensare quelle convenzioni perché questo vuol dire negare liste della cosiddetta Convenzione atipica
Secondo me i presidenti di tribunale e i Presidenti di Corte possono stipulare convenzioni atipiche
E questa stipulata dal Presidente della Corte d'Appello di Milano è una convenzione atipica crea al di là del merito di formare di
Diciamo gli stagisti ha il merito di andare incontro alle esigenze funzionali organizzative degli uffici giudiziari ma
Né qui abbiamo
Preso atto che il Tribunale di Milano ha istituito un nucleo di valutazione io personalmente non ho ancora capito bene che cos'è
Quelli nucleo di valutazione del Tribunale di Milano
Composto non si sa come non si sa bene con quali funzioni non si sa bene diciamo con quali finalità aprirei ci dice la Presidente Pomodoro
Aprire al mondo esterno gli uffici giudiziari quindi valutare le performances degli uffici giudiziari anche attraverso uno sguardo esterno
Va bene e poi noi diciamo al Presidente della Corte d'Appello di Milano che non può fare convenzioni atipiche mi pare che siamo proprio contraddittori
Mi pare proprio che
Non ci siamo allora ha ragione chi Gori quando dice che questa rischia di apparire come una delibera di chiusura
Allora francamente io continuerò a votare contro questa delibera
Perché credo che sia possibile fare da parte dei capi degli uffici convenzioni atipiche incanalando le vivamente e su quello che è lo schema tipico quindi imponendo agli stage sta il dovere di riservatezza imponendo tutte quelle regole che anche in sede di Convenzione tipica noi abbiamo delineato ma io credo che
Questa delibera non debba restare approvata io ho ancora cinque iscritti a parlare per cui comanda che lei soprattutto di evitare di dieci sempre tutti le stesse cose
Consigliere Marini
Io figurarsi
Sì accenda grazie micro
Per ci vuole speciali
Giraffa per le regole dunque sarò brevissimo perché il profilo che io qui ritengo essenziale
Non intanto quella della tipicità
Ma è quello del
Dava più ovazione manifesta in questo caso del principio Conte non libera concorrenza mi spiego meglio
E
A livello
Nonno interno ma anche
Del diritto europeo
Qui abbiamo dalle categorie
C'è poco da fare l'ha detto così bene
Il collega Liguori quando ha detto che quella degli avvocati io
O in più di uno che azione difeso eccetera ma
è una posizione corporativo no e la coesione corporativa perché
Noi non vogliamo essere disturbati in alcune
Funzionalmente accetti questo no o perfetto
Questo comporta diritto proprio a quello che io sto dicendo che cioè
Perché
Dove dove il cerchio a violazione
L'altra categoria si riconosce che e competente alla capacità professionale perché se non ci fosse la capacità professionale se
Se ci fosse un motivo diciamo
E pubblicistico e allora
C'è niente da fare la tipicità eccetera
Qui il legislatore è sovrano
Quando invece si dice tu puoi svolgere è un'altra e altrove per svolgerlo questo non si può fare
E mi dispiace questo qui non si può fare
Perché noi dobbiamo anche imparare a ragionare
E in questi termini perché se noi continuiamo
A a dire che qui il legislatore e onnipotente e
Tantomeno poi l'esattore secondario
Eccetera non ne parliamo e non ne usciamo
Quindi dobbiamo dire
E ragionevole o meno
La riserva a favore di una rete no che allora basta qui trascorsi chiude mi dispiaccio questa io ritengo che sia una posizione difficilmente contestabile quindi io
Sono
Assolutamente d'accordo con quello che diceva il collega Liguori ripeto sotto un altro motivo però convergente noi stessi a soluzione
Qua c'è una soluzione
Mi ricordo alla
Collega Pinna perché voglio evitare nato in premessa che ci possano essere delle forti
Siamo tentativi di polemica non è così perché però non rende però
No però voglio dire e la l'attività e il rispetto che va dato per tutte le attività del Consiglio
Vanno meditate sul problema della nel momento in cui il tema delle convenzioni è passato dalla sesta alla settima
La sesta Commissione si trovò a dover di Scip regolamentare la previsione dell'articolo trentasette delle convenzioni
E chi ha fagocitato fattura tranquille tranquille festeggia polemizza
Consigliere Fuzio OPA sì ma lei non vada dietro alle ore nove e venti Fossalta
E
Il noi discutemmo del trentasette con il presidente Marini anche al luglio del due mila undici quando entrò in vigore
è evidenziamo quello che era il pericolo di questo articolo trentasette che parlano della possibilità di finanziare
E tuttora è previsto che terzi esterni possano finanziare questa attività che viene svolta dopo aver stipulato delle convenzioni
Allora io riconosco e quindi sono d'accordo che la settima a ampliato
Questa modalità di istituire le convenzioni però alcuna delibera innovativo perché la sesta Commissione
Posto il problema di
Fare subito una prima regolamentazione e si era detto facciamo il monitoraggio immane da consentire poi successivamente allo Stato Consiglio sia essa sesta o settima di approfondire questo tema
E quindi chiuso quello che potrebbe esservi io delibere innovativa ma una delibera che e partite ad una ricognizione dei problemi e quali sono i problemi perché ho voluto fare sta premesse
La premessa nasce dal fatto che innanzitutto e il Consiglio superiore nei primi due anni quando non c'era il trentasette ha affrontato è risposto ad alcuni quesiti posti
Credo da Lecce e Bari che chiedevano di fare delle convenzioni con i dottori commercialisti e di un altro caso con gli ingegneri dicendo do che purtroppo la legge anche allora e credo che stava Roberto ancora in Commissione anche allora diceva che queste convenzioni si potevano fare solo con gli ordini degli avvocati
Quindi abbiamo alcuni precedenti
Poi certo
Con le norme successive noi abbiamo avuto queste ecco perché la schizofrenia ancora del legislatore che i nuovi stage formativi
Saltano le convenzioni
Tant'è vero che il laureato può chiedere direttamente al capo dell'ufficio
Che
La settimana correggetemi se sbaglio ha regolamentato stipula e consente al singolo magistrato quindi senza passare dai Consigli dell'ordine al singolo laureato di andare a fare stage formati
Quando la il clou Ufficio studi e
Il la relazione del Consigliere Borraccetti ci dice che oggi invece non stiamo
Con la nuova normativa ma
Sia agganciamo all'articolo trentasette l'articolo trentasette aveva posto questi problemi che la Settima cercato anche di andare avanti cioè quello dei limiti alla partecipazione all'attività
Di preparazione dell'attività giurisdizionale
Da parte dei laureati o laureandi in giurisprudenza che a seguito di convenzioni accedo no negli uffici giudiziari e accedono anche alla conoscenza dei fascicoli giudiziari
Allora
Io
Mi rendo conto quello che dice Liguori e Casella che questa potrebbe apparire una proposta come dire oscurantista perché il trend è verso
Una
Possibilità
E ho visto con l'ufficio del processo di fare entrare nuove professionalità all'interno degli uffici giudiziari
E prendo atto che è strano che questo Consiglio come ha ricordato il Consigliere Liguori nulla ha detto sul nucleo di valutazione di professionalità lucro di sì di nucleo di valutazione de fatto a Milano
Però come ricordava il Consigliere Borraccetti altro è l'attività
Che viene svolta nelle cancellerie
Altra cosa è l'attività che viene svolta da praticanti perché il quesito della
Di di Milano parla di praticanti cioè chi si è laureato o si sta per laureare in
Come ormai si è già laureato chi sta facendo la preparazione per superare il concorso di
Orto del dottore commercialista ed esperto contabile verrebbe direttamente
Cito testualmente al fine di fronteggiare concrete esigenze funzionali e organizzativi dell'ufficio edilizia a contatto con l'attività dei giudici del fallimento
Ma noi credo che ci siamo resi conto che abbiamo sempre discusso della pericolosità
Del rapporto che esiste tra il giudice delegato
Curatori
Oggi noi consentiremmo senza una norma di legge io sono anche
Disponibile a vuole ma rendiamoci conto di quello che andremo a vita cioè consentiremmo i dottori commercialisti
Maglia chi non è ancora
Dissi sorgere una stessa attività di ausilio
All'interno delle Sezioni disciplinari
E allora mi chiedo l'altro giorno abbiamo discusso di quella collega che aveva conferito un incarico al curatore di accertare
Se in quei casi c'erano meno gli estremi per il reato si Santarossa fraudolenti
Allora Sartori la prego oggi io credo immortalava no lasci stare vie molto alare oggi io credo
De in un settore così delicato
Consentire senza una meditazione su questo perché io sono d'accordo con quello che dicevamo caro collega Di Rocco qui ci troviamo ancora una volta questo è lo dovrebbe dire in maniera forte il Consiglio superiore a una outsourcing
Belle
Dell'attività che doveva essere svolta all'interno dell'ufficio giudiziario
Noi non abbiamo più la possibilità chiediamo ausilio all'estero
E però signori miei stiamo ben attenti perché in questa maniera noi inseriamo non solo gli avvocati
A questo punto la prossima volta non potremmo dire di no agli ingegneri alle architetti che chiedono di entrare Berti presidente l io
Ecco
E ci sono sono attività anche quanto diceva il presidente Marini precede la libera concorrenza perché alcuni settori si altri settori no
Allora io credo e la proposta in questo senso che
Due sono le strade o approviamo questa
Ho comunque ossimoro ci proiettiamo e quindi con un rinvio ci proiettiamo attraverso una delibera che debba ha maggiormente
Terre tener conto è far come diceva la con il collega Di Rosa al legislatore ci dica quello che dobbiamo fare
Perché ancora una volta come il solito discorso e scaricare sulla magistratura sui capi degli uffici questo tema non ci sono datevi da fare
Lega e e chiudo con Liguori lui ha detto stiamo parlando di Milano e non di Cosenza e allora qua è chiaro che ci ritroveremo la Italia a due
A due velocità perché quello che si può fare a Milano non si può fare Alari in e in Calabria o in Sicilia o in Puglia perché dobbiamo autorizzare queste in maniera
Con gli occhi bendati poniamo in questo problema
Consigliere
Chiedo scusa posso leggere per nord irritualità ma non è una proposta interamente sostitutiva ma di chi scusi scusi consigliere viola prego però con fondi va beh Bacco CEO Borraccetti
La prego la prego su
Consigliere Nappi
Grazie Presidente tanti io credo che nessuno dubiti che possa essere utile per un commercialista fare tirocinio presso i tribunali come potrebbe essere per gli psicologi
Per gli ingegneri per i medici
Il problema della fonte normativa che possa AA giustificare la stipula di una convenzione formativa come quella che è prevista da
Dall'articolo trentasette
Del decreto legge novantotto del due mila undici
Il consigliere Liguori Sfar trova questa fonte normativa articolo metri centoventidue del Codice civile
Che però si riferisce all'autonomia privata all'autonomia contrattuale bensì dei privati ma non è non è possibile
Non è riferibile c'è
A atti a esercita un'attività come il Presidente della Corte d'appello
E non è e non è non trovo pertinente neanche il confronto con la vicenda delle nelle forme della controllo sulla
Sulla valuto la valutazione di efficienza
Per cui quella è un'attività che attiene al servizio e che
E che quindi
Può essere
Inquadrata in una libera attività privata del luglio del dell'ufficio pubblico trovare gli strumenti più adeguati per valutare l'efficienza
Ma qui si tratta di un'attività che in che il si inserisce nell'esercizio delle funzioni giudiziarie e quindi non si può ad estendere analogicamente
Se se fosse così l'articolo trentasette non sarebbe stato necessario
è stato necessario prevederlo esplicitamente che si possono stipulare delle convenzioni per il tirocinio e per le e per il dottorato
Quindi io credo che
Questa la possibilità di estendere al di là di ciò che prevede la
La la legge
Questa
Facoltà di stipulare convenzioni ai fini della formazione dei dottorati perché la legge far riferimento a finalità specifiche
L'abilitazione professionale
Il conseguimento del dottorato
Noi non possiamo dire che imprese agricoltura appello
Possa fare per stipulare convenzioni per far fare alla pratica e di del dottorato a agli psicologi cioè mi sembra verrà sarebbe del tutto eccentrico rispetto al alle alla funzione
Giudiziaria quindi io voterò a favore della proposta di signori lo ripeto
Si era orientata devo dire che la proposta e una volta la proposta del Consigliere Borraccetti non mi convince soprattutto non mi convince il sparire dell'Ufficio studi
Credo che poi in assoluto terzo paragrafo quello dove c'è scritto che a bocciare non ne esiste un potere genere car degli uffici di stipulare convenzioni
Finalizzate all'esperimento di stage o tirocini formativi presso gli uffici eccetera eccetera rischia al di là di
Come dire della volontà
Della Commissione del PIL del Consiglio di mettere
Una una sorta di pietra tombale su tutti i tipi di convenzione che non siano espressamente regolati dall'articolo trentasette inglese il Consigliere Borraccetti nella premessa ha detto che è un ragionamento quello di questa delibera
Riferito soltanto ai tirocini formativo
Ma una formulazione così forte rischia di
Dare un un segno molto pesante in senso in senso negativo ora io credo che in generale
La scelta di fondo sia tra
Ritenere come mi pare evidente anche nella delibera del dell'aprile scorso
Riconosciuto un potere generale dei dirigenti degli uffici di stipulare convenzioni con soggetti esterni in funzione delle necessità degli uffici e degli stessi enti
Esterni
Che stipulare convenzioni oppure se riconoscere come mi sembra sostenga non solo il Consigliere Borraccetti ma anche il Consigliere Nappi che questo potere attribuito soltanto dalla legge dall'articolo trentasette della
Della legge se soltanto per gli ordini degli avvocati ora questa cosa non mi convince non mi convince per una serie di motivi prima di tutto per un un aspetto
Diciamo generale la stessa all'Assessore articolo trentasette fa riferimento alla necessità di acquisirà poi apporti di nuove energie intellettuali esserne al sistema ora il riferimento a medici ingegneri insomma tutto
Possiamo
Possiamo fare qualche battuta ma non stiamo parlando di quello ne stiamo parlando di soggetti l'ordine dei commercialisti
Sono soggetti tipici che svolgono funzioni tipiche non di consulente tecnico ma tipiche all'interno degli uffici giudiziari
La materia fallimentare quelle le esecuzioni immobiliari prevedono per legge l'attribuzione di competenze che non sono giurisdizionali come si è detto ma che sono sicuramente vicine alla giurisdizione a soggetti che fanno parte di queste categorie il motivo per cui questi soggetti non devono essere
Core come come dire coinvolti in una vicenda formativa o
Il motivo per cui non possono comunque essere oggetto di convenzioni
Che arrecano da un lato un vantaggio vale per gli uffici e dall'altro una forte una forte formazione professionale specifica a questi soggetti e abbastanza incomprensibile se non
Ribadendo il principio per cui sarebbe stato l'articolo trentasette ad attribuire un potere che prima non c'era
Il fatto che l'articolo ventisette disciplini quel tipo di convenzioni con gli ordini degli avvocati in modo specifico non esclude la possibilità di stipulare convenzioni di altro genere anche perché il Consiglio ha regolamentato e disciplinato con una delibera quadro l'insieme delle convenzioni e quella delibera una delibera che
Insomma in modo abbastanza chiaro fa riferimento a tutte le convenzioni e non solo a quelle di cui all'articolo trentasette
Siccome però la materia è oggettivamente complessa e io credo che bisogna uniformare insomma una delibera di questo peso
Forse medi me richiederebbe una meditazione ulteriore
Forse l'opportunità di questioni meditazione dovrebbe essere lasciata al nuovo Consiglio la mia proposta è la mia richiesta che chiedo di mettere i voti è quella di un ritorno in Commissione nella pratica mi rendo conto una pratica pendenti da molto tempo ma credo che una meditazione ulteriore
Rimessa a questo punto al nuovo Consiglio se ecco e quando il nuovo Consiglio verrà insediato
Sia più opportuna perché può essere il segno iniziale di un percorso che seguirà l'attività del prossimo Consiglio per un quadriennio e non
Come dire una coda un po'
Discutibile dell'attività di questo Consiglio che sarà questo tema è stato un po'ballerino allora scusate e essendo c'è la richiesta di ritorno in commi come no
C'è una richiesta di ritorno in Commissione votiamo il ritorno in Commissione se poi non passa proseguiamo
Il merito su
Il consiglierò oggetti lei lo scusa Presidente ormai le conseguenze di un rigetto fosse il ritorno in Commissione più saggio perché le conseguenze di un rigetto non sarebbero così chiare
Beh andrebbe riscritta la delibera un va bene però
C'è un rigetto della proposta avrebbe potrebbe essere interpretato in tanti modi quindi false
Consigliere Borraccetti lei sul rinvio sul ritorno in Commissione
Si rimetta
Va beh dichiara aperta la votazione
No
No votiamo su
Dai dichiara perso
Tutti hanno votato
Dichiaro chiusa la votazione favorevoli undici contrari nove astenuti sei ritorna in Commissione
Consigliere Racanelli quella nota dei precede cosa però di Bologna è una cosa complicata
S'io posso riportarmi però credo ci sia il consigliere Pepe che ha presentato un emendamento che lo vogliano illustrarlo prego consigliere non credo che il l'emendamento sia chiaro
Si chiede che di precisare ciò che insomma forse era anche implicito nella nella nella proposta di delibera di precisare che all'esito della prima applicazione disposta bisogna comparare
Per esigenze di continuazione dell'applicazione con ivi la situazione dei vari uffici del Distretto e soprattutto
Resta ferma
La necessità che la proroga che sa produco il superamento complessivo del semestre applicazione presupponga il consenso del magistrato interessato
Credo che siano principi
Soprattutto l'ultimo che abbiamo ribadito anche l'anno scorso in relazione agli utili all'istituto della coassegnazione
E quindi che sia evidenziato nella proposta faceva Racanelli
Mentre sono favorevole all'emendamento e quindi non mi oppongo però per correttezza siccome la proposta votata all'unanimità in Commissione se io qualcuno dei tanti Comuni da commissioni d'accordo questo punto che a mente chi dobbiamo votare e si io sono favorevole Consigliere Casella
Presente chiederei gentilmente rinvia oggi pomeriggio di questa pratica perché voglio approfondire un po'il senso degli emendamenti del consigliere Pepe che mi sembra
Siano piuttosto una volta non per quello che il principio mi sembra quindi avrei approviamo che cosa c'è dietro va bene così era Carelli va bene la maglia al pomeriggio
Noi non lo so e glielo dica la sua compatriota
Va beh scusate un secondo dato che e va be la sesta a il parere quindi credo che ci porterà via tempo consigliere Rossi se
Poco Asimo a fare rapidissimamente la quinta
Quella pubblicazione dei semi di replica risorse immediate ovvero accolte tutte le varie quindi superano il sacro di sanzioni c'è un emendamento in cui è integrato
Sì sì sì c'è una sostitutiva perché c'erano alcune scrivanie lucente grande va bene è stata distribuita va bene
Come non c'ero chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato l'unità dei votanti
Mi pare che la modifica del testo unico l'Arena Viafora del testo unico con l'interlocuzione informale che abbiamo avuto con il Ministero chiedevano tempo
Approfondire quindi chiede il rinvio al prossimo plenum a nuovo ruolo appalto plenum va bene ci sono obiezioni no
Quindi la rinviamo al plenum prossimo presi col Presidente voterò per loro ma aveva chiesto di
Sì aveva chiesto primo Presidente forse facciamo
Parola far Consiglio Fuzio
Presidente e credo che su
Ciò che riguarda gli uffici direttivi onde evitare ogni forma di polemica io credo che tutti hanno ragione soprattutto tutti i componenti del Consiglio dal Presidente dello stesso
In ordine alla
Modalità anche la vigile
Ha detto tu Nava lei è sempre tra noi che Presidente ancor più
Può ancora grazie ad un baratro
Acquisiti
Dicevo nella gestione sui tempi e sui criteri
Ciò detto rilevo che il Consiglio non assunto ancora una posizione univoca sui magistrati che hanno
O sono prossime hanno già compiuto sono prossime a compiere i settant'anni
Tant'è che quindici giorni fa noi abbiamo nominato Procuratore Generale in una Corte d'appello un collega che aveva già superato i settant'anni
La norma che e noi e
Oggi comunque riteniamo di applicare sia pur
Non detto nella motivazione è una norma vigente
Che però non è ancora stata definitivamente approvata dal
Parlamento tant'è che nella pratica che abbiamo superato in sesta Commissione si parla addirittura appunto di questo decreto legge che a giugno con
Riflessioni che sono addirittura
Superate dalle emendamenti approvati dalla Camera
E soprattutto credo che il Consiglio quindi non solo per la pratica della Corte d'Appello di Milano ma per altre pratiche non ha affrontato in maniera netta
Quello che lo tsunami che la norma di riduzione della
L'età pensionabile porta come dice i
Il l'Ufficio studi su duecentocinquanta
Due titolari di funzioni direttive
Allora a questo punto io mi mi rendo conto che la Commissione direttivi tralascio qua onde evitare il discorso delle polemiche che insomma credo che la Corte d'Appello fosse al quinto o sesto posto Presidente Rossi però
E bisogna è una pratica annosa
Ci porta a Trento proposte
Per due di queste proposte
Ci sono due Presidenti che già svolgono funzioni effettive di Presidenti di Corte d'Appello che però hanno già superato i settanta
Allora io mi chiedo di fronte a una proposta di
Triplice
Noi e vogliamo valutare tutti e tre i candidati e quindi ritenere che il termine del trentuno dicembre due mila quindici se tale può essere un termine
Adeguato alla nomina di denunzia di Grillo
Ho voliamo che vada
Superata questa questione votando tutti convintamente per il collega panza
Io
Credo ed ecco vengo al dunque che uno rinvio in Commissione della proposta potrebbe essere suggerita dalla circostanza
Che nelle tre proposte
Non si è
Assolutamente valutata la posizione di due
Colleghi che hanno fatto domanda il collega
Alfonso Alfonso Amatucci che quanto meno dovrebbe essere corretta perché non è che non è legittimato il collega Martucci quando ha fatto domanda era pienamente legittimato perché era ancora Consigliere alla Corte di Cassazione
E anche ove si volesse ritenere che
Lui nelle more come si dice è stato
Destinato ad altra funzione quella delibera deriva
Presidenti di sezione di partito l'azione con nuovo centonovantacinque consente comunque di ritenerlo nei termini perché il centonovantacinque consente di fare una domanda anche prima del Tibet
Così come il consigliere Pratis che non è stato assolutamente
Non è stata neanche i predisposto il profilo del collega pratici io credo che se il Consiglio si dovesse ritenere
Dovesse ritenere di
Superare due proposte ripeto per due Presidenti di sezione Presidente due Presidenti facenti funzioni Presidenti di Corte d'appello sono due Presidenti di Corte d'Appello che credo
Al di là di quello che potrà essere il risultato tutto si può dire fuorché che non abbiano le attitudini e il profilo professionale per presiede la Corte d'appello e di Roma
E portare e invece il collega Panzani ottimo
Però collega giurista capacità organizzativa che però non ha mai fatto parte di una Corte d'appello ed è destinato a presiedere la più grande Corte d'appello d'Italia
Con un Consiglio giudiziario molto nutrito e quindi io credo che sarebbe opportuno
Che il Consiglio rimediti soprattutto se dovesse ritenere
Come mi è sembrato di capire che eri i colleghi ultrasettantenni non assicurerebbe i però uno in tempo concorrono per dirigere un ufficio di questo genere cosa che invece farebbero
Sia
Collega Martucci anche se per correttezza dico che
Insomma probabilmente non è più interessato sia il collega pratici perché il collega Martucci
Compirebbe i settant'anni a metà del due mila sedici e collega pratici addirittura nel Duemila e dice quindi scusi così rifugio ed quindi ritorno in condizioni del ritorno in Commissione
Consigliere Rossi il Presidente non è della Commissione non è d'accordo è anche relatore per Panzani sì perché è stata una questione che abbiamo affrontato
All'interno diciamo della Commissione per quanto riguarda i profili non valutati stato nascente obiettiva e in secondo luogo non non vi è dubbio che allo Stato va risolto la situazione allo stato la normativa
Va bene allora ho parlato uno a favore o contro votiamo la richiesta di ritorno in Commissione contrario il Presidente della Commissione dichiaro aperta la votazione
Su
è vero che anche il sistema è affaticato Maremma
Su
Consigliere Marini voti
Chiaro chiusa la votazione
Uniche risultati favorevoli dieci contrari quattordici astenuti due respinta
Sulla rito precedente a Sant'accorcia si
Ho chiesto di intervenire forse il mio intervento era un po'ascoltarla essendo stato io Presidente
Della Corte d'appello di Roma fino appunto a quattordici mesi fa io conosco tutti e tre i candidati tre candidati
Veramente di grosso spessore non solo li conosco personalmente perché sono tutti e tre colleghi che hanno avuto un'esperienza di Cassazione
Con
Alla
Se no tutti e tre
Sia Grillo sia e il collega Wladimiro De Nunzio che era la Procura generale c'è il collega Panzani che peraltro ha avuto in collegio quando presiedevo la sezione feriale
è vero che ci sono due di questi hanno già svolto un'attività di Presidente
Di Corte d'appello sono attualmente uno Presidente al Trattato di Perugia e l'otto per cento la Corte d'Appello di Trento
Però per loro sono tagliati fuori a mio modo di vedere da questa legge del da questo decreto legge del del giugno scorso e noi
Il decreto legge è valido
Indipendentemente dal fatto che poi
Ci sia un parco non ci sia la comunità conversioni conversione che peraltro da quello che ho sentito dire dovrà avvenire stasera stessa
E e peraltro per quel che riguarda
Il profilo della scadenza cioè del trentuno dicembre
Del due mila e quindici
Non si sono fatti passi avanti ma è rimasta ferma questa determinazione
E allora io credo che a questo punto bisogna assicurare la continuità dell'ufficio pensare di poter nominare questi colleghi o uno o l'altro di Nunzio denunzio o
O elettivo Grillo
Soltanto perché svolgo un'attività che non potrebbe essere superiore a un anno e due tre mesi se proprio vogliamo nella migliore delle ipotesi non sia giusto perché una Corte d'appello come quella di Roma
Esige una svolgimento di un'attività continuativa io l'ho svoltato eccetera cinque anni quali poco più di cinque anni
E devo dire la verità che solo abnormi sarebbe bastato a fare quindi che sono cambiamenti credo siano stati utili ma questo poi è chiaro che non dipende da me valutando e Malta tra quelli che sono gli gli esiti che ci sono
Riscontrati ci vuole sicuramente un periodo molto più lungo ecco perché io ritengo che da questo punto di vista l'unico candidato che peraltro è un candidato
Grosso spessore è il collega Panzani che ripeto ho avuto occasioni di conosce tra l'altro io presiedevo naturalmente nel periodo estivo il collegio il Collegio feriale dove lui svolgeva un'attività penale il collega Gatta e noto per aver svolto quasi esclusivamente attività da da civilista in particolare è un noto fallimentari mista e un esperto in diritto commerciale ecco perché volevo dare questa testimonianza grazie Consigliere Auriemma
Credo che parlando la Corte d'appello di Roma se mi si permette di fare una premessa vorrei ricordare collega Filippo Paone che morto pochi giorni fa un Presidente di Sezione autorevolissimo può anche Presidente la soluzione nazionale magistrati prendo questa occasione per ricordarlo perché per me è stato un amico è stato
Un collega mi ha insegnato molto e mi fa piacere ricordarlo in questo momento tornando poi specificamente alla Corte d'appello di Roma
Ritengo che in questi atti in quest'anno e mezzo in cui non mi possono è stato coperto
Il lavoro del dottor Catello Pandolfi che tra qualche giorno prenderà le le funzioni di Presidente del Tribunale di latina è stato uno splendido lavoro si è posto in assoluta continuità di con quello che ha fatto
Il Presidente Santacroce però su quello che cadette Presidente Santacroce bisogna certamente riflettere
Io sono convinto che due presidenti di Corte d'Appello uno che ha fatto parte del Consiglio superiore quindi una conoscenza ordinamentale assoluta
E completa che ha Stroppa sperimentato la proprie attività in un luogo difficile come Perugia quanto meno per i carichi di lavoro per quel che riguarda il i processi sui magistrati l'altro che conosce bene la situazione romana e che ha fatto il Presidente fa il Presidente della Corte d'Appello di Trento ma che conosce bene la realtà romana perché Presidente della Commissione regionale
Tributaria quindi conosce bene anche la realtà giudiziaria romana certamente sono profili mi viene a dire insuperabili
Ciò premesso però quello che ha detto il presidente Santacroce e da temere in estrema considerazione se ci si dice e chiunque conosce Roma ben conosce questa situazione se ci si dice che non si può
Ricominciare un'organizzazione se non con un programma di lunga scadenza e il presidente Panzani e del mille novecentocinquanta quindi ha una lunga scadenza davanti a sé
A fronte di una situazione legislativa che si è modificata e che quindi a patto come dire
Veniva meno quasi una forma di legittimazione
Proprio perché si tratta di un luogo come Roma con le particolarità di questo distretto con una grande con un grande tribunale come Roma un Tribunale di immediati Landi di me Signori come latina e tanti altri piccoli tribunali una Corte d'appello nella quale ci sono se non sbaglio mille cinquecento mangime Gillet quattrocento magistrati
Un Consiglio giudiziario che deve interessarsi dei molti fuori ruolo non del Ministero della giustizia beh ritengo che questa considerazione vada fatta
E pertanto io ritengo che sia opportuno e in questo senso mi esprimo richiedendo la i relatori la revoca delle delle proposte nei confronti sia del presidente Grillo sia del Presidente denunzio questo perché
A mio giudizio è fondamentale che si ponga con nella Vivienne in un'autorevolezza che il presidente Panzani ha senz'altro di suo ma che il Consiglio ancor più deve agevolare
Fare in modo che si vada con la massima maggioranza possibile addirittura se possibile con l'unanimità a nominare colui che
Ex eh
E sarà successore prima del Presidente lo turbò e poi del Presidente Santa Croce
Va bene grazie Consigliere di cosa lei accoglie questa richiesta che ha fatto il Consigliere Auriemma è sostanzialmente Presidente Santa Croce presidente si voglio fare due rilievi peraltro abbiamo già deciso in termini differenziali tre posti
Seconda considerazione si venti venti la
Di un'IPAB tesi di modifica del testo nel decreto legge in corso che potrebbe forse prorogare
Ce l'ho detto il sentito quella Casentino all'Ansa non c'erano non lo sa stiamo ragionando
L'avviso qualche punta di diamante a tutti queste è evidente
Questi temi va bene va bene ce l'hanno eletta pare
Prende ora ritirala propalate anche il consigliere Pepe
Io prendo atto delle indicazioni autorevolissimi Santacroce e delle sollecitazioni ulteriori del doc del Consigliere Auriemma
Preciso che la Commissione si è mosso al quadro normativo dei dell'attuale nel senso che allo stato il i dottori Grillo denunzio erano no perfettamente legittimati allo Stato sono legittimati essendoci diciamo il biennio al momento rispetto al momento della vacanza
Considerando il dies ad quem il trentuno dicembre due mila e quindici ma le indicazioni del presente Santacroce prescindono dalla questione di legittimazione formale
Ma hanno riguardo a un profilo di continuità nella organizzazione dell'ufficio di un ufficio Cosimo come importante come
La Corte d'appello di Roma
Noi almeno personalmente ma tutta la Commissione immaginato di proporre al plenum tre personalità di alto livello in particolare il sottoscritto il consigliere Grillo presidente della corte d'appello di Trento con una grande esperienza direttiva se gli uffici giudicanti che requirenti
Con una
Importante esperienza anche in Corte di Cassazione ma io
Prendo atto anche della revoca della proposta da parte della consigliera Di Rosa di questa sollecitazione per una forte legittimazione per il presente la Corte d'appello per la continuità nell'organizzazione l'ufficio
E quindi pur dando atto del valore professionale dell'altra diciamo del dell'altro lo di tutti i candidati proposti in particolare per quanto mi riguarda il tour Grillo
Revoco la proposta
Bene Consigliere Liguori
Dichiarazione di voto Tim Brasile io ho preso atto delle importantissime riflessione del professor D'Agrò cioè chiedo che mi
Che
Così era così ovviamente lei la mantiene credo no niente premialità
No la vedevo
Non so se arrivano i lutti e delle
Siccome Dichiarazione dei diritti di voto mi riporto credo quello che ha già detto i presidente a parte Cassazione sia più che sufficiente
Credo che gli elementi di scientifici
Di diciamo di capacità organizzative siano tali e tanti che inutile riferirmi oralmente sono noti a tutti pertanto io mantengo la proposta va bene consigliere caldi
Quando abbiamo iniziato la discussione in Commissione naturalmente vi era una situazione normativa diversa
è subentrato il nuovo del credito che immediatamente efficace come tutti sanno e si è creato un problema che oggi stiamo verificando io vorrei soltanto con fare questa considerazione i tre candidati sono tutti e tre di grande valore meritano tutti e tre un'attenzione particolare chiunque dei treni sarà eletto naturalmente sarà comunque un bene è rimasto solo uno e
Signor Bertelli
La non solo ipotizzata già
Stavo dicendo quando abbiamo discusso in Commissione i tre candidati rappresentavano certamente un'eccellenza
E la Corte d'Appello da Roma di Roma sarebbe stata ben diretto io condivido completamente la le argomentazioni usate prima dalla primo Presidente poi del Consigliere Auriemma
E tuttavia però quello che voglio aggiungere questo
Il principio della continuità è sicuramente un principio di grandissimo rilievo e di grande importanza non c'è dubbio che è così però
Vorrei come dire esprime il mio consenso alla indicazione del del dottor Panzani non solo per un principio di continuità ma anche per
Un sostanziale apprezzamento delle sue qualità professionali e quindi a questo punto io mi voterò sicuramente avevo Panzani sperando come ha detto il consigliere
Come ha sostenuto il Consiglio Auriemma che ci sia un consenso ampio più possibile ampio se non unanime grazie tacere Marini
Anzi
Due parole per dire due cose prima
Questo balletto per letta non è
Proprio
Di Massimo della
Dell'ordine anche
Dal punto di vista carattere carriere eccetera e quindi
Io dubito prima settanta settantatré settantacinque settantotto Patta io mi fermo qua non no secondo
Quello che concordo con quello che c'è per Santa Croce aggiungendo però un altro argomento c'è possibilità
Che cioè
Il duetto primi Presidente
E sarebbero addirittura nominate stando col decreto legge regime di
Proroga direttore
Ebbene questo non è che non è solo un fatto di continuità noi nomineremo qui il primo prezzi entrava in corso d'appello di Roma in regime di prorogatio sequestro di vincere il re decreto legge
Quindi
E questo precludere io mi sono astenuto sul trono in Commissione perché volevo aspettare quello che diceva
Il Primo Presidente
Ma dopo che si è espresso mi pare che non ci siano alternative parte pur confermando quello che diceva collega il cambio sulla bravura capacità indiscussa del presidente Panzani
Consigliere i cuori
Io
Ho preso atto dell'indicazione del Primo Presidente ne faccio tesoro però
Volevo solo ricordare al plenum mi pare che il Consigliere Fuzio lo ha citato i rumori specificare non più tardi di due settimane fa non ti due anni fa
Abbiamo numero nominato l'avvocato gialle Branca procuratore già di Bologna ultrasettantenne
Volevo ricordare al Presidente Rossi apprese
Volevo ricordare al Presidente Rossi che su questo tema degli ultrasettantenni che avrebbero garantito a decreto legge in vigore poco più di otto nove mesi abbiamo soprasseduto
Abbiamo
CCIAA seduto sui posti di presenti sezione h stazione
Nonostante
Tra gli altri io il senatore Calvi insistevamo per trattare quei posti direttivi della Cassazione quindi come dire qui mi parrebbe che l'indicazione
Del primo Presidente
Talché agli altri argomentazioni che ha addotto porterebbe ad una scelta sul dottore Panzani perché gli altri garantirebbero poco
Alla Corte d'appello di Roma ripeto però vorrei che valutassimo anche ciò che è accaduto due settimane fa per Bologna che ha una corsa per l'importante non come Roma ma comunque è un distretto
Che ha una tradizione un'importanza strategica
E su questo quindi invitavano riflessione cioè il breve periodo lo abbiamo trattato a seconda dei casi PS Cassazione direttivo soprassediamo e aspettiamo laddove
Il
Parlamento in sede di conversione avesse dato
Uno un respiro più ampio fai conto dicembre due mila sedici avremmo fatto quel tipo di di scelta noi o il prossimo CSM su Bologna lo abbiamo anticipato
Presidente Vietti mi deve consentire però a questo punto una seconda istanza di ritorno in Commissione ma non per l'ostruzionismo come costume da qualche parte fuori da questo palazzo
Dei marescialli perché
Io voglio ricordarvi
Vi voglio ricordare sempre per la coerenza che ci deve contraddistinguere sopra do in fase di chiusura dalla consigliatura quello che abbiamo fatto su
Prese del tribunale Rieti
Io ricordo che in quella circostanza rimase virgolette unico proposto il dottore Menè
A seguito di rinunce e quant'altro si disse si disse e necessario torni in Commissione perché non può
Finco
Rimanere virgolette unico proposto senza comparazione con altri magistrati in platea tant'è vero presente Vietti siamo tornati in Commissione e abbiamo proposto il dottor Verde col dottor Imperiali
Vado a memoria
In questo caso addirittura Presidente noi staremmo per proporre
E ci sarà anche il mio voto che lo preannuncio laddove non so se in Commissione perché
Sono consapevole della professione trattore panza però noi saremo proponendo un fuori fascia perché vuol Panzani all'epoca dalla decisione era un magistrato fuori fascia
E lo andremo a a comparare soltanto con due magistrati sono ritirati dimenticando che sono tra gli altri un magico come dottori Pratis me lo ricordo al Consiglio fuso
A questo punto incoerenza in scia con quello che abbiamo tout court Rieti ripeto per consentire la comparazione di un fuori fascia
Con altri magistrati in fasce fuori fascia
Per quale ragione in questo caso non è legittimo da parte mia chiedere il ritorno in Commissione con questa motivazione
Per consentire agli atti ma c'è di essere comparati ripeto la vicenda per Rieti si è svolta a qualche mese fa si è votato in Commissione
E ciotola proposte per un collega concorre il dottor Imperiali
Quindi in questo caso il dottor Panzani ribatte rimarrebbe rammarico magistrato proposto diciamo in solitudine va bene grazie di cuore a parte che nella proposta il candidato
Viene comparato almeno con altri due con Savino con Sciascia finire comparazione con gli altri magistrati ci sono però in ogni caso le argomentazioni che lei ha addotto sono sostanzialmente identiche a quelle che conosce che funziona esposto
Quando ha fatto la sua richiesta di ritorno in Commissione quindi
Sì sì sono esattamente le stesse tanto che ha parlato di patti lei ha citato
Candidati che dovrebbero essere ricompare apicali citando esattamente partisse Amatucci che sono quelli invocati dal Consigliere Fuzio nella sua richiesta di ritorno in Commissione
Abbiamo votato il ritorno in Commissione lei capisce perfettamente ovviamente e lo può chiedere ma lei capisce perfettamente che non possiamo rivotare ritorno in Commissione Consigliere Fuzio

Allora innanzitutto colgo l'occasione utile per lavorare professor Tesauro
Le congratulazioni per la sua nomina presidente dalla Corte costituzionale bene secondo luogo
Volevo
Volevo
Ricordare anch'io il collega Paone sottolineare a chi in questo Consiglio
Non lo conosce che il collega Pavone è stato quello che non ha avuto bisogno
Di creare le best practices che il Consiglio o il Ministero il legislatore LEA fatte cento o ancor più presidente Vietti il calendario delle udienze perché il collega Paolo è stato il primo forse in Italia che faceva il calendario d'Oriente con gli orari ore
In secondo luogo secondo punto credo che a questo punto io chiedo
Che il collega Panzani sia votato all'unanimità prescindere dalle richiede dal prendiamo atto io penso Consigliere Liguori della non ritorno in Commissione della pratica come
Però ecco consentitemi di esprimere io non voterò mai con unità ma un'astensione perché con una battuta auguro a tutti voi la tagliola
Per un altro invece la mia astensione è un segno davvero sentito di solidarietà per tutti i colleghi
Prossimi o che hanno già compiuto i settant'anni che sono come qualcuno ha detto in questo Consiglio spazzati via
Io tornerò in in
Corte di Cassazione e probabilmente non vedrò persone di alto profilo
Ora
Che hanno dato tanto oggi dopo le parole non è chiara se vuole glieli occasione angolarmente da drammatico
Documento programmatico Presidente però io a tavolino e non troverà alcune persone che vanno
Segnato dalla giurisprudenza dalla
Dell'Italia va bene quelli che io non ammetto che mi si ridicolizza e quando io sto esprimendo la solidarietà verso quest'i colleghi che sono stati spazzati via rischi con una norma che io rispetta
Che io rispetto come tutti i magistrati devono rispettare questa norma
Però
No no credo che oggi abbiamo avuto l'esempio mettendo da parte due colleghi due presidenti di
Di Corte d'appello che tanti altri colleghi
Di corte di appello o aspiranti tali sono messi fuori dal nostro ordinamento giudiziario e in questo senso tenere questa tagliola così come abbiamo ricordato
L'elevazione dell'età pensionabile con nome e cognome settantadue settantacinque anni vedremo nei in al prossimo futuro se anche la tagliola potrà avere un nome e cognome Consigliere Bettoni
Cito precedente al ritiro o volevo votato per alla rientrano in Commissione
Perché
Era scontato al oggi
Che i candidati denunzio e Grillo
Forse ho una condizione di precarietà per cui condivido quello che è stato detto però controllo elegante
Che il giorno prima della chiusura della consiliatura
In una situazione di questo genere il candidato Panzani venga
Presentato con
Due rinunce
Io più volte dovete darmi atto quando si è parlato di pacchetti cedo sempre votato contrario
Perché io ritengo che i voti devono essere attribuiti a delle persone sarebbe stato più elegante francamente presentare la candidatura del dottor Panzani fa fede quello che ha detto gli hanno detto un po'tutti ma in modo particolare il Presidente
Santacroce come candidato unico
Ma presentati in questo modo io non ritengo di poter votare nessuno e quindi mi astengo
Consigliere Palumbo
Signor presidente io chiesto di intervenire per dichiarazione di voto Perini
Sì are direttamente e ancora una volta il Presidente Santacroce
Del quale condivido le osservazioni sono davvero molto giuste
Siamo trovati di fronte tazze candidati di di enorme qualità
Io non l'ho saputo scegliere in Commissione e mi sono astenuto
Ma adesso mi rendo conto che il messaggio che Santacroce ha voluto dare un messaggio del quale non possiamo non tener conto
Io
Condivido la sua posizione ma anche in Commissione avevo detto che non si può prorogare
Un dirigente in ufficio che gli ancora non accetta
La legge il decreto legge meglio che sarà presto convertito ci dirà che si può prorogare
Il dirigente che nell'ufficio e fino al dicembre del due mila quindici
I due candidati
Certamente meritevoli dottor De Nunzio dottor Grillo non sono ancora in quell'ufficio quindi non possono a rigore di legge
E la lettura della legge mi pare che sia la primaria la prima interpretazione che noi dobbiamo dare non possiamo non avremmo mai potuto nominarli
Perché non si può prorogare qualcosa che non aveva questo ormai direi che è un argomento è un argomento taccio ma il ringraziamento al Presidente Santacroce rimane e del mio personale e io avevo il dovere di farlo voterò con molta convinzione il dottor anziani
Alla presidenza della club e nell'uomo
Allora possiamo votare dichiaro
Aperta la votazione ovviamente il voto è unico
Dichiaro aperta la votazione
Tutti hanno votato
Dichiaro chiusa la votazione comunico i risultati favorevoli ventitre astenuti tre è approvata
E la seduta è sospesa ha chiedo scusa consigliere Borraccetti
No soltanto
Presidente per
Ricordare e penso di interpretare anche
In pensiero dei
Dei consiglieri di area Filippo Paone
Ringrazio anzi Paolo Auriemma Riccardo Fuzio di averlo fatto
Presidente di Sezione della Corte d'appello
Scomparso qualche giorno
Ieri sono andato alla camera ardente Alda
Come Morazzone che è stata fatta in Corte d'appello sono rimasto colpito dalle numerose testimonianze
Di stima professionale di grande affetto umano che sono state espresse nei confronti
Di Filippo
Un magistrato
Che
Si è fatto apprezzare
Professionalmente
Per
Il modo con cui
Amministrava la giustizia
Attento
Alla
Scopo dell'amministrare della giustizia tutela delle libertà tutte le di diritti
E si faceva pensare professionalmente anche per la cura che dedicava all'organizzazione
Un magistrato che aveva nell'organizzare il proprio lavoro
Una cura particolare
è stato ricordato che introdusse cose piccole ma rivoluzionarie nei momenti in cui si facevano cioè l'ordine delle udienze l'orario delle udienze
Ma anche anche questo è stato testimoniato dei molti interventi che ieri si sono stati anche un magistrato che sapeva coinvolgere
Non solo i colleghi soprattutto quando comincia ad esercitare funzioni semidirettive
Ma vocati personale di cancelleria
E mi piace ricordare che questo collega
La mia conoscenza personale con lui risale all'inizio degli anni Settanta quindi è molto lontana
è un collega che
Si è battuto posso usare questa espressione in modo proprio
Già in quegli anni lontani assieme a tanti altri
Proprio perché l'amministrare la giustizia fosse
Capacità di tutela dei diritti di libertà di tutti soprattutto dei soggetti più deboli ecco mi piace ricordare questa figura di Filippo Paone o magistrato posso dire
Scusatemi
Da lettore come Stato democratico ma anche un magistrato professionalmente lo so che un'espressione che oggi può
Anche indurre qualche sorriso consigliere Zanon
Ma io sono il significato che aveva nel momento iniziale in cui questa espressione è stata usata e ha proposto di Filippo Paone
Non è fuori luogo for nuovo ricordarlo con questo aggettivo assieme a quello del grande rigore della grande qualità professionale che da sempre contraddistinto sia la Canelli
Aderenti anch'io ieri sono andato alla camera ardente del
Collega De presidente Filippo Paone voglio soltanto testimoniare la mia personale appunto esperienza io sono stato dei tantissimi anni PM abbinato al Collegio lui presieduto
Mettiamo si
Cinque sei anni ho fatto il pm davanti al Presidente Paone
E devo dire lo confermare le attestazioni di stima professionale ma non solo professionale ripetuto modo anche di frequentare Filippo Paone anche al di fuori del attività d'ufficio e quindi mi associo tutte queste considerazioni abbiamo perso un grande Presidente ANCI al Presidente Santacroce
Pertanto dire che proprio ieri sono andato a fare ad aprire se così possiamo dire tutte le varie testimonianze le commemorazioni che sono state fatte dal collega perché io avuto Filippo Paone come Presidente di Sezione della Corte d'appello di Roma per cinque anni
Grazie la presidenza sia socio ovviamente a tutte queste attestazioni
Di stima e di cordoglio che formula nome di tutto il Consiglio anche i familiari la seduta e rinviata alle ore sedici e trenta
Il nostro appuntamento e alla sala delle conferenze irriso si sarà scotto ma pazienza
La seduta è aperta
Sì allora quella pratica che il Consigliere Borraccetti aveva richiamato diciamo dal cosiddetto speciale
Che in realtà stava nell'ordinare io
C'è una proposta sostitutiva che in realtà rettifica l'errore materiale no consigliera poca rettifica l'errore materiale tanto perché non ci siano equivoci fa espresso riferimento alla legge che prevede questo tipo di cessioni
Perché questa non è una convenzione atipica
Questa è una convenzione è regolata da una legge che è una legge diversa la legge Treu
Che ha poi avuto altre modificazioni nel corso degli anni ed è una legge che ha per oggetto i tirocini orientati di non quelli formativi
Tanto perché non ci siano equivoci ma quei prendiamo atto
Che prendiamo atto che questa convenzione è stata fatta sulla base di quella legge e non dobbiamo far altro che prendere atto quindi non c'è nessuna pertinenza con l'argomento di cui abbiamo trattato stamattina avevamo già vivendo sulla differenza però e però
Orienta no no dalla vodka dal provocazione
Da OCCAR noi le proprie azioni orientate vi sono poi di destinate agli studenti ed ampi Raffaele università
Che vanno a conoscere come funzionano alcune professioni formativi sono destinate a laureati che fanno il tirocinio di formazione di personale
Nel
Va beh comunque c'è c'è ora argomento dirimente che questo riguarda Genova e non Milano quindi come dire
L'interesse assolutamente nullo la possiamo votare chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato all'unanimità dei votanti
No no
Terza Commissione proposito dico qua
Quarantacinque pubblicazione dei posti vacanti in organico alla Corte d'Appello di Taranto Consigliere Virga non c'è
Dov'è
Dove
Punto ovvero
Assi va beh insomma possono relazionare io si rettifica la delibera del ventiquattro luglio
Perché alla sezione distaccata conterà per dare due posti diventano così d'accordo a prenotare en due posti un civile un penale rispetto a
Erano due civili
Va bene
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene approvata all'unanimità dei votanti
Poi c'è la revoca della pubblicazione di uno dei due posti di magistrato sorveglianza dell'Ufficio di Sorveglianza di Verona perché la Sezione disciplinare ha disposto il trasferimento di ufficio di un magistrato uno dei due posti
Pubblicati Consigliere Virga io sto relazionando al posto suo
Ho già fatto due pratiche
A proposito l'attività di supplenza del Comitato
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvata all'unanimità dei votanti
Consigliere Virga ricorso al TAR Lazio dottoressa affaracci
Chiede sì riporto Presidente si tratta di un ricorso avverso la delibera ma la dottoressa Fara ce l'ha già
Fatto identico ricorso avverso il decreto del Ministro
E stessa questione
Va bene non ci sono interventi chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato all'unità dei votanti ricorso al TAR Lazio dottor Salazar Consigliere Corder mi riporto grazie
Interventi
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato all'unità dei votanti
Ottava Commissione Consigliere Auriemma
Non c'è
Ore
Era da festeggiare il Presidente la Corte d'appello
Può
A
A
Consigliere Marini vuol dire lei no
Consigliere Auriemma è
Cioè
C'erano dei si avanzavano delle ipotesi sulla sua insistenza va be
Ci riferisce sulle pratiche di Ottava che c'ha portato in quarantacinque
Che sono tutti i contenziosi sono tutti i contenziosi in tutti i contenziosi ci costituiamo non è che o precisare qualcosa di diverso perché come il presidente ricorderà benissimo ne abbiamo di scusa mente parlato in sede di revoche di di richiesta di revoca e quindi diffusamente ci riportiamo a quelle indicazioni costituendo crei chiedendo oggi ricostituirci
Poi ce n'è una lieve pochi adolescenti anche per la sua Puca va bene
E
Ah va bene del Consigliere Marini mai già Lion
è inutile non valgono Baggio band sono quattro pagine gli addebiti che vanno dalla bestemmie Kirch esce esce un magistrato alla o sottrazione di documenti
Da parte dello stesso magistrato
Costo diritti per altri fascicoli efficiente tutto insomma noi proponiamo la revoca
è inutile quei trenta di droga andava bene va bene va bene
UPB specifico anche i vari tipi di addebito e a
Assolutamente dimostrativo e
Dunque
Allora allora questo si chiama mangiava AIOP è stato già ma sottoposto a
è un procedimento disciplinare l'ha avuto la sanzione dell'ammonimento fin qui in genere corrisponda fatti gravissimi ecco altrettanto prezzi girare o dopodiché
Dunque a
Tanto per essere chiaro va beh Aspen ora è presente ebbe qualche parola io capisco bene però odore allora il dottor Augusto mangiava io non la qualità predetta tenuto comportamenti scorretti voi è vessatorio
Nei confronti degli avvocati questa è una delle piccole cose assumendo loro confronti un modus operandi caratterizzato da una multa e bestemmie
In presenza di altri magistrati gli avvocati di personale di cancelleria e perfino dal pubblico puoi ancora il
Ha sottratto una serie di fascicoli gli altri magistrati
Al commesso dei falsi ha fatto il punto produzione
Qui e ai sono elencati i vari
Illecite il CCD tutto qua nel dunque se l'è presa con gli impiegati dicendo che lui aveva volevo avere rapporti solo con il dirigente non con gli impiegati
Che e via discorrendo quindi
Ditemi se volete qualche perdura ancora ove basta
Ove basta andiamo a casa
Non ha un effetto
Si tratta di una revoca io direi che siamo convinti insomma soffermati sì esiste
Siamo convinti
E Consigliere consigliere Pepe
Va bene i minorenni di Sassari allora possiamo votare dalla uno a sette chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate all'unanimità dei votanti
Allora abbiamo capito il Consigliere Virga la pubblicazione dei posti di Cassazione procura generale come è andata l'audizione
Sì Presidente estratta
Terminato l'audizione alla commissione tecnica cioè
Devo dire che
Nel corso dell'audizione
Del
Non so se l'intera Commissione tecnica o soltanto alcuni hanno
Sollevato qualche perplessità
Sulla
Fatto che il consiglio ma questo è già stato fatto il Presidente ha concorso
A eliminato la catenella il giudizio di più che adeguato
E il ed è stato fatto
Diciamo è stato sollevato alla Commissione tecnica ormai da diciamo da dalla alcuni colleghi della Commissione tecnica se ho ben compreso
Sottolineando un eventuali difficoltà
Come dire nel
Nel
Nella valutazione nei confronti di quei candidati che in concorsi precedenti avevano riportato un giudizio di più che adeguato negli otto maggio non essendo più questa diciamo questa dizione
Se quel non adeguato diventava idoneo o buono ecco comportava del delle difficoltà ora questa affermazione da parte della Commissione tecnica
Che peraltro era stata in qualche modo evidenziata anche dalla precedente Commissione tecnica nel momento in cui avevamo fatto ridotto avevamo proposto questa
Questa variazione e ha fatto sorgere all'interno della Commissione delle qualche perplessità sulla su questa modifica fatta precedentemente
Modifica peraltro non fatta dalla Commissione ma condivisa dal plenum perché i per il precedente concorso nel bando era stato eliminato il giudizio
Di più che adeguato
Ora devo dire che io ho espresso personalmente però
Da altri colleghi che vorranno intervenire evidentemente lo lo faranno anche non vedo queste difficoltà perché
Dal mio punto di vista come ho già ripetuto
Quando si è fatta questa modifica
Il giudizio è più che adeguato
Integra una zona grigia all'interno della valutazione
E il fatto che non ci sia più il DOCUP tutto questo giudizio tutti più che adeguato ma non c'è neppure giudizio adeguato sono stati sostituiti con il giudizio di idoneo
E dal mio punto di vista aumenta la la la la trasparenza perché e spinge la commissione tecnica ad una più
Diciamo più più pregnante valutazione da parte dei crediti di ciascun candidato
Quindi e chi magari in precedenza presso strutture ricettive più che adeguato e oggi potrebbe risultare idoneo
Perché torno a ripetere idrici più gli adeguato è stato pure eliminato io consentono
Serenamente con l'invito che il
Tutto ciò non comporterebbe
Delle conseguenze dal punto di vista della
Durante una giurisdizione Pedullà dubbio di problematiche di carattere amministrativo
E e quindi di eventuali impugnativa perché cambiando il proprio il
La ripartizione dei vari giudizi nessuno
Può lamentarci del fatto che non sia più considerato più che adeguato ma da una commissione tecnica sia così alti idoneo perché non esiste più di cedere quattro l'adeguato cambia proprio concettualmente dal mio punto di vista
Il istituiti
Giudizi facciamo però esprimo un
Un'opinione ovviamente del tutto personale che peraltro è stata espressa e in occasione del primo bando quando abbiamo fatto il Consiglio ha fatto affatto questa modifica però
Mi corre l'obbligo appunto di
Evidenziare che
L'argomento è stato oggetto di discussione all'interno riterrà la Commissione dopo l'audizione
Della commissione tecnica in realtà
Diciamo il così come c'era stato spiegato dalla precedente Commissione tecnica il giudizio più che adeguato
In realtà nascondeva il la non idoneità perché il non idoneo veniva considerato adeguato il più che adeguato sarebbe stato non è adeguato né abbiamo inserito il giudizio di non idoneità
Che non è nulla di particolare insomma si può essere non idoneo per un dal mio punto di vista per cui per un concorso e poi magari il concorso successivo
Si può diventare i doni perché nel frattempo si è
Se
Lavorato in modo diverso sono affrontate questioni di particolare rilievo nell'ambito delle analisi delle norme
Quindi diciamo questa
E il
L'esito della della dell'audizione della commissione tecnica che
Peraltro appura sottolineato che essendo in corso un una popoli precedente procedura concorsuale con queste nuove regole
Ritornare al pub eventuali vecchie regole sarebbe un poco schizofrenico
Quindi
Diciamo mi corre l'obbligo di dire un po'l'esito poiché non solo della della della
Della dell'audizione alla commissione tecnica ma anche delle valutazioni condotto dalla Commissione poi Presidente dico fermo restando la precedente delibera occhi viaggi ho presentato un emendamento dove
Si dà atto della dal fatto che è stata sentita la Commissione tecnica e quindi così come prevede la circolare e poi si fissano i termini
Per la scadenza alle domande che sono quelli del trenta ottobre del due mila quattordici e quant'altro segue
Per il resto mi riportò mi riporto alla alla delibera eventuali ulteriori interventi
Va bene
Allora la possiamo fare
Va beh che a favore
Allora chi è contrario chi si astiene è approvata all'unanimità dei votanti ovviamente emendata come IVA che l'attore a
Se no avremmo votato
Ovvio
Allora
Consigliere Racanelli
Si considerano
Io capisco che possano essere
C'è un questioni che che ormai non ci appartengono più però occorre credo di dover ribadire
Anche per il futuro plenum
Che esistono a mio avviso delle
Prerogative del Consiglio che non possono essere scavalcata
E mi riferisco al problema delle autovetture
Nel senso che le autovetture aria nel merito dove probabilmente diciamo anzi sicuramente la il provvedimento del Segretario generale è un provvedimento corretto che secondo legge lo dico
Però
In realtà l'uso autovetture e disciplinato dal Regolamento approvato dal plenum su proposta della seconda Commissione
Allora a mio avviso questo Regolamento non può essere superato da un provvedimento del Segretario generale
è
In applicazione alla legge ovviamente che ripeto secondo me corretta quel provvedimento quindi io lo ritengo corretto ma deve essere approvato dal plenum
E non previa proposto seconda Commissione questi sono prerogative del plenum e al secondo me e corretto che siano approvati dal nuovo plenum dal diciamo
Perché appartengono a una regolamentazione tra l'altro c'è un Regolamento approvato l'ultima nel due mila undici su queste questioni
Lo ripeto non discuto nel merito perché non vorrei sembrare come se perché in merito mi sembra corretto più che corretto mollettone attentamente alle abbia diritto di riferimento poison avendo sei parchi
Citerò andava fatto un quarantacinque dovrà essere approvato dalla Seconda dal plenum perché se oggi
Qui vi possa essere opinioni riverse il Comitato di Presidenza doveva portare la questione in plenum e doveva essere approvato
Meno cioè
Ritengo che
Come dire il Comitato risponde anche di quello che fanno gli hai fatto del terzo
No anche Onigo questo a doveva nell'ipotesi del quarantacinque in ipotesi dove di restare viene le zone sita urgenza eccetera quindi ribadisco perché ripeto c'è un ragionamento approvata nel due mila undici
Dal treno
Così Razzano ma no io volevo dire questo che
Credo che questo potrà essere fatto
Mutamento del regolamento che in qualche modo deve Lugli adeguarsi a ciò che
La legge ha disposto nel frattempo regolamento viene
Qualche modo disapplicato nel senso che chiaro che
Il decreto legge convertito mi pare anche no sulla
Che ricomprende esattamente il Consiglio fra gli organi costituzionali e di rilievo
Quindi sono voglio dire
Mi pare semmai imponeva di procedura che riguarderà
Tratto nel provvedimento si fa salve eventuali modifiche che il nuovo Consiglio dette riterrà di di apportare qui adesso
Credo che in realtà sia comunque
Va be'sia stato un atto dovuto insomma da parte
Ma
Io sono in dubbio no così Liguori
Ma un chiarimento Professore Zanon cioè dal suo ragionamento
Sarete durerebbe che il Segretario generale disapplicare proprio del plenum
Cioè
No
No no mi perdoni la il Segretario generale applica la legge e il Regolamento
Che ha approvato il plenum
Ma dalla sua dal suo intervento sarà dedurrebbe io ne prendo atto che il Segretario generale avrebbe dovuto dire vista la legge disapplica il Regolamento e dispongo che
Io invece avrei capito che il plenum modo avrebbe potuto dire preso atto dello nel due mila undici provvedimento valutato che e in violazione di legge il plenum disapplica il regolamento che fonde secondaria e dà spazio a norma primaria
Perché sono metro più
Va beh
Così era carente
Consigliere Rossi quindi veramente ho più potuto talmente in questa di questa pratica passi prima dalla seconda Commissione e poi vendendo in plenum
Quando sarà il prossimo plenum ovviamente
Dopo settembre va bene consigliera capelli il quesito che presenta conterebbero di Bologna
I riportarmi però ecco se non ci sono problemi a parte i componenti la Commissione faccio mio l'emendamento del scuse
Per concludere il discorso di prima io a questo punto chiedo un quarantacinque siccome non si può dire va bene chiedo scusa Presidente e capito perché
C'è una
Prerogativa del plenum e su queste cose non si può
Assolutamente ritenere possano essere io ritengo che siano cosa in corsia Rossi scusi io in io chiedo che sia a Perth
Do un quarantacinque e quarantacinque GARR dovremmo avere un plenum per farlo lo fare qualcosa affatto a settembre io ne avevo no non può non pongo
Però
Siccome in qualche modo va formalizzato io ero lo formalizzo
Siccome ho un
Piva che audiremo avrei detto che abbia ad oggetto
La modifica del Regolamento nel senso conforme alla legge cioè esplicitamente
Vorrei che si scrivesse che ha ad oggetto la la l'adeguamento del Regolamento alla prescrizione di legge così qui non ci sono credevo di regolamentazione si fanno se no francamente ammessa
No il problema il problema come sempre l'interpretazione ovviamente ma professor fare però nomi mi associo alle parole del Consigliere Borraccetti fratto c'erano credo delle cui
L'indulgenza che occorreva risolvere immediatamente
E quindi nella assoluta incertezza in cui stiamo vivendo questi giorni cioè non sapere se abbiamo un plenum nostri o del prossimo Consiglio
è una ripetizione delle decisioni da prendere immediatamente noi acqua purtroppo abbiamo domani credo che erano variava domani ancora un Comitato di Presidenza quindi
Io
Porto la sua richiesta al Comitato di Presidenza di domani
Che eventualmente nei sembrerà lavorerà poi non è un problema filone di ciò che il mio garantito è un problema formale avrebbe GMES chiaro che non può che essere l'adeguamento del Regolamento non c'è alcun dubbio su questo quello ripeto l'ho detto almeno dieci volte non è e si sente
Un voler dire che vogliamo
Autoveicoli
Va bene
Allora su questo quesito del preceda potrebbero di Bologna ci sono interventi
Possiamo no lei ha detto che si riportava salvo no e con i maestri quando quell'emendamento lo facevo un mio se non c'è un ordinamento avete ovvero l'idea della settima Commissione avevamo detto di Consigliere Casella che però l'ha chiesto il rinvio non c'è
Veniamo
E dov'è
Va be allora
Andiamo avanti
Presidente
Anzitutto
Ecco
Consigliere Casella scusi lei stamattina aveva chiesto un rinvio per verificare cosa si nascondesse dietro l'emendamento Pepe
Ma così ha detto che durante la notte vedere che cosa c'è in atti esente non ho studiato aumenta
Entrare già fatto il Paese
No
Non ho studiato non studiava beh allora se lo vuol guardare lo facciamo dopo
Va bene grazie
Punto due complicatissima
A me a una signora è lì non si nega nulla assolutamente allora
Facciamo la sesta
Studiate
Il Consigliere Carfì
Abbiamo
La nota il parere del tra il Ministro al ministro per la richiesta che il sul
Misure urgenti per la res la semplificazione la trasparenza amministrativa
Va bene è presidente cercherò di sintetizzare questo intervento perché
Si tratta di materia che è stata ampiamente dibattuta in remissione dunque i Consiglieri immagino ben conoscano
Organica usi mi permetto di aggiungere a questa sua giusta premessa anche il fatto che ovviamente non possiamo ignorare record per probabilmente ad ore in contemporanea con noi
E la Camera voterà il testo base con la fiducia al testo base uscito dalla Commissione alla Camera oggi
Va beh sì
Cioè
Grazie anche perché
Cioè il Senato è più
Più o meno delle condizioni del Consiglio superiore
Quindi
ANDI
No Euro e notai consiglieri perché il Consiglio se ne è già occupato in particolare il plenum approvato due delibere una quarta settima
E ha discusso poi delle tematiche inerenti la quinta Commissione
Sappiamo anche che il dieci luglio è intervenuto il parere favorevole della Commissione giustizia subordinata ad alcune condizioni diverso per le quali
Sono state accolte nel testo che verrà sottoposto alla fiducia
E devo anche ricordare
Che su richiesta di diverse confessioni l'Ufficio studi del tre luglio ha depositato un parere che la sesta
Ha ritenuto di dover integralmente condividere
Anche se questa risoluzione giunge appunto forse un po'fuori tempo massimo
Ritardo dovuto al fatto che in Commissione a maggioranza si è deciso di affrontare questo tema
Solamente allorquando è pervenuta una richiesta ufficiale da parte del ministro cioè pochi giorni fa
Il che ha creato questa strana situazione per cui
C'è un parere in cui si dicono determinate cose alla Commissione giustizia interviene adesso c'è la fiducia
E forse stiamo discutendo di poco ma comunque andiamo avanti
I punti principali
Sappiamo che l'articolo uno ha abrogato le norme in materia di trattenimento in servizio non riferimento i magistrati ordinari consentiva la permanenza fino ai settantacinque anni
E sappiamo anche che il comma tre stabilisce una regolamentazione transitoria appunto per i magistrati fissando al trentuno dicembre del due mila quindici termine ultimo per il trattenimento in servizio oltre il settantesimo
Sappiamo che su questa materia intervenuta una delibera di Quarta dove si sottolinea come tale termine va ritenuto operante non solamente nel caso che il trattenimento sia già efficace ma anche nel caso in cui sia stato solo disposto con delibera del Consiglio pur non essendo ancora intervenuto
Il decreto ministeriale
Questo sulla base di un'interpretazione delle norme in vigore della natura del provvedimento ministeriale sul quale non mi trattengo perché se n'è già abbondantemente parlato
Il problema si è posti invece per tutti quei casi in cui il magistrato ha presentato la domanda o meglio ha dato nei termini di legge la propria disponibilità
Ma il Consiglio non ha ancora deliberato ancora in tutti quei casi in cui il magistrato pur ricorrendo i requisiti di legittimazione ancora non ha presentato domanda ed era questo
Un punto particolarmente critico dell'originario testo del decreto legge
In quanto comportava il rischio di incorrere in situazioni di gravi contraddittorietà che sono indicate nel parere sul quale appunto non mi dilungo essendo sicuramente è stato detto
Ora di questa situazione la Commissione giustizia si è resa conto infatti nel parere del dieci luglio
Ha posto la condizione era la numero quattro
Che la possibilità di chiedere al trattenimento in servizio fino al trentuno dicembre del due mila quindici si è estesa anche a tutte le situazioni
Che ho sopra indicate dunque sia ai magistrati il cui trattenimento richiesto non sia stato ancora risposto sia coloro che pur non avendolo ancora richiesto siano però già in possesso del requisito legittime
Questo è quello che si legge nel parere dunque la formulazione dell'articolo uno comma tre
Che verrà sottoposto al voto di fiducia e cioè trattenimento in servizio pur se ancora non disposti per i magistrati ordinari che all'entrata in vigore del presente decreto ne abbiano i requisiti
Va inteso nel senso che abbiamo appena indicato
E questa è sicuramente una modifica di grande importanza che fu accolta positivamente perché non si tratta di una perorazione a favore di interessi individuali ma interventi a salvaguardia della efficienza degli uffici giudiziari
E questa considerazione ci porta a ragionare sempre che lo vogliamo fare su un altro punto controverso del decreto legge
Che non risulta essere stato oggetto di modifica quello cioè del termine del trattenimento in servizio
Il Governo e Parlamento infatti sicuramente non ignorano la drammatica situazione in cui versa ormai da anni
Gli organici degli uffici giudiziari italiani
Da quando cioè negli anni due mila quattro due mila sette l'allora Ministro Castelli blocco i concorsi in magistratura ritenendo che magistrati italiani fossero in numero sufficiente
A far fronte alla domanda di giustizia
Un errore francamente che a titolo personale Surico grate
Tanto che ha portato in quegli anni alla mancata assunzione di oltre mille giovani magistrati vuoto che non si è più riuscito a colmare è infatti oggi sono organi con i dieci mila centocinquantuno AG strati ne mancano la bellezza
I mila duecentocinquantacinque ovverossia il tredici per cento
Ora si ha questa scopertura che già di per sé insopportabile se ne aggiungerà nel breve arco di poco più di un anno
Un'aggiuntiva che è stata calcolata in altri trecentosettantaquattro magistrati dei quali
Duecentocinquantadue dirigenti è sotto gli occhi di tutti credo
Che il danno per l'efficienza già messo a dura prova dei nostri uffici giudiziari sarà assai rilevante e assai rilevante anche il danno per i cittadini
Non vi è dunque loro chiarisco alcuna contrarietà nei confronti della riforma presentata dal Governo che nel suo intendimento generale che ricondurre a unità la materia è sicuramente condivisibile
Ma che la fortissima preoccupazione delle conseguenze dannose per gli uffici e per la giurisdizione che possono essere conseguenza di una normativa transitoria eccessivamente tranchant nei termini nei tempi
In questo senso le altre due condizioni poste dalla Commissione giustizia e sono recepite
Nel nostro parere con grande interesse con l'auspicio che possa esservi ancora qualche spazio nell'iter legislativo per un ripensamento da parte del legislatore
Il primo punto è quello del prolungamento al trentuno dicembre due mila sedici si tratta solo di un anno ma
Sarebbe un anno importante del termine ultimo per i trattenimenti e
Contestualmente alla riforma delle modalità di ingresso in magistratura
Quanto al primo punto ci ha detto circa i gravissimi vuoti di organico di cui soffre la magistratura vuote che non potranno essere contrastati con gli attuali molto e se solo consideriamo che tra la fine del due mila quindici e la fine del due mila diciassette non sono previsti conferimenti di funzioni
A questo aggiungiamo che maggiori vuoti di organico ricadranno su gli uffici di secondo grado e sulla Cassazione che già destinatari di carichi di lavoro in alcuni casi certamente abnormi hanno oggi vuoti ben superiori alla media la Cassazione oltre il venti per cento
Se poi consideriamo che dei trecentosettantaquattro ipotizzati pensionamenti ben duecento cisti riguardano funzioni direttive e semidirettive che il Consiglio dovrà ricoprire in tempi brevi da qui alla fine del due mila quindici
è facile concludere che a seguito dell'espletamento dei relativi concorsi vuoti nelle funzioni non direttive o semidirettive imprime secondo grado e Cassazione saranno destinati ad aumentare ulteriormente
Con evidenti rischi per la continuità della giurisdizione soprattutto nel settore penale in primo grado
Quanto al secondo punto cioè la riforma delle modalità di ingresso in magistratura io dico poche parole in piena sintonia con le condizione numero uno della Commissione giustizia quanto meno in chiave il futuro prossimo
Oggi per poter sperare di diventare magistrato occorre investire almeno una decina di anni negli studi
Cosa che rischia di riservare anche da un punto di vista sociale ad una élite sempre più ristretta l'aspirazione di intraprendere questa carica cinque anni per il corso Ilaria all'AUREA due per la Scuola di specializzazione
Come noto in realtà una duplicazione di quanto già fatto in sede universitaria
La preparazione ulteriore alle prove scritte si spera allora infatti
L'età media dei nuovi Motta sfiora i trentacinque anni per una carriera che non consentirà di superare i settanta con tutte le conseguenze che sappiamo
Quindi va colta con favore da parte del Consiglio Superiore la condizione al momento non recepita nel testo sottoposta fiducia posta dalla Commissione giustizia di
Cito tra virgolette la Commissione giustizia riportare il concorso in magistratura concorso affrontabile subito dopo il conseguimento della laurea
Con una precisazione però la Commissione giustizia pone due condizioni in alternativa tra loro cioè si dice se non si può riformare la modalità di accesso in magistratura allora si prolunghi il termine
Al trentuno dicembre due mila sedici a giudizio dalla sesta Commissione che su questa pratica ha discusso abbondantemente approfonditamente
I due aspetti sono invece tra loro autonomia e l'uno per far fronte a problematiche strutturali e più a lungo termine l'altro per evitare danni alla risposta giudiziaria nell'immediato
Mi soffermo brevemente su altri temi di interesse l'articolo due commi uno e due in tema di tempistica per la procedura di conferimento degli incarichi direttivi e si diretti
Sicuramente
Ed accogliersi con favore la dichiarata intenzione del legislatore di evitare da un lato soluzioni di continuità
Nella gestione di un ufficio giudiziario quando la vacanza è facilmente preventivabili dall'altro di limitare al mare al massimo negli altri casi la vacanza scrisse
D'altro canto e certo che in alcune circostanze i tempi del Consiglio sono stati eccessivi
Ed è anche inutile nascondersi dietro il dito che alle volte questi ritardi sono riconducibili a responsabilità diretta dello stesso Consiglio alle volte incapaci di decidere per le più svariate ragioni
Ma tutti noi che abbiamo lavorato in questa come nelle precedenti consiliature se ne accorgerà anche chi lavorerà nella prossima
Cosa che sembra inizialmente sfuggire al legislatore che la gran parte dei ritardi dipende anche da situazioni esterne al Consiglio e in particolare dalla complessità della procedura nei suoi vari passaggi
Dunque apprezzabile l'intento del legislatore purché basato su procedure e tempi realistici
E allora ed accogliere con favore Hilla modifica da tre a sei mesi
E lì è realistico termine inizialmente stabilito nei casi appunto in cui la vacanza non sia ipotizzabile in anticipo cioè l'ipotesi dell'articolo due lettera a comma uno bis lettera b
Il termine di sei mesi indicato dalla Commissione giustizia e recepito nel testo e maggiormente in linea con la realtà
Quanto invece all'ipotesi in cui la vacanza accada in data certa qui nessun problema dovendo solo il Consiglio stabilire con la sua normativa secondaria quanto tempo prima delle scadenze pubblicare relativi posti
Parere sicuramente critico
Viene invece dalla sesta Commissione con riferimento alla originaria attribuzione al Comitato di Presidenza
Del potere di intervenire direttamente sui lavori della Commissione decidendo la sostituzione del relatore con il Presidente della Commissione in caso di ingiustificato ritardo
Perché si attribuirebbe al Comitato di Presidenza un potere decisorio che certamente non gli è proprio
La formulazione della norma è stata modificata sul parere della Commissione giustizia prevedendo sì che in caso di inosservanza dei termini
E non si parla più di ritardo ingiustificato sia al Presidente dalla Commissione a provvedere entro trenta giorni dalla formulazione della proposta
è una modifica che consenta di superare le criticità sopra evidenziate ma continua a destare qualche perplessità perché il legislatore
Sembra non tenere conto di quelle che sono le modalità di lavoro delle Commissioni e i compiti e ruolo del Presidente della Commissione
Cosa capita ad esempio se il relatore lo stesso Presidente della Commissione che come è noto è destinatario di una sua quota di lavoro paritario come quello degli altri componenti
Chi lo si istituisce e chi decide la sostituzione come relatore del Presidente della Commissione
E come ci si regola in caso di proposte multiple la normativa secondaria del Consiglio in assenza di eventuali chiarimenti da parte del legislatore dovrà intervenire con chiarezza sul punto
Va invece accolta con favore la modifica su proposta della Commissione giustizia ed estendere a tre anni il periodo previsto all'articolo due comma tre
Cioè il periodo che il magistrato è tenuto a garantire in ordine alla copertura dell'ufficio per il quale concorre considerato che il termine di due anni è troppo esiguo se solo si considera che decorre non dalla presa di possesso delibera del Consiglio ma dalla data di vacanza con un'ulteriore contrazione che la già ridotta indicazione piene
Quanto al comma quarto articolo due in tema di modifica in tema di contenzioso amministrativo la delicatezza dell'argomento avrebbe richiesto sicuramente un maggiore approfondimento in sede consigliare a partire dai lavori in sesta Commissione
Ma sul punto passerei oltre atteso che il testo che verrà sottoposto al voto di fiducia è completamente cambiato essendo stato cancellato il controverso riferimento all'eccesso di potere manifesto
Rimane il giudizio della Commissione positivo circa l'adozione del rito abbreviato ex articolo centodiciannove e la non applicazione dell'articolo centoquattordici lettera e cinica su di accoglimento del ricorso per ottemperanza
Brevissimamente sugli ultimi argomenti perché per il resto mi riporto integralmente apparire della sesta Commissione che ha recepito il condivisibile pari re dell'Ufficio studi
In tema di articolo otto per gli incarichi negli uffici di diretta collaborazione condivisibile anche perché risolve ambiguità e differenti interpretazioni che hanno diviso anche di recente questo Consiglio
E quindi la soluzione di escludere per la tipologia di incarichi indicati al ricorso all'aspettativa
Con un'unica considerazione se l'intendimento
è quello di evitare aggiramenti della norma sull'altra e del sulla ultradecennalità si sarebbe potuto prevedere più che un divieto assoluto un divieto di superamento del termine pur nel cumulo dei due istituti del fuori ruolo e dell'aspettativa
In tema di obbligatorietà degli atti processuali e introduzione del TAR processo civile telematico riferimento agli articoli da quarantaquattro a cinquantatré
E su questo tema va espresso apprezzamento per le innovazioni introdotte dal decreto legge che almeno in parte risolvono alcune delle problematiche evidenziate dal Consiglio con la risoluzione del marzo del giugno del due mila quattordici
E va sicuramente apprezzato l'intendimento del Governo di procedere sulla strada dell'introduzione appunto del processo civile telematico come momento è strumento strategico nel percorso di modernizzazione del nostro sistema di giustizia
Che però non deve far dimenticare l'importanza altrettanto strategica del ripristino dell'organico non solo della magistratura
Ma anche ad un piano di straordinario rinforzo delle cancellerie degli uffici amministrativi in genere che oggi come è noto sono ridotti al lumicino perché la tecnologia importante direi fondamentale
Ma se poi mancano uomini per mandarla avanti tanto
Quanto all'articolo cinquanta e concludo in tema di ufficio del processo non si parla più di ufficio del giudice sembra riferisse una struttura a servizio della giustizia e non del singolo magistrato come avviene da tempo in altri ordinamenti
L'ufficio infatti dovrebbe interessarsi come si legge solamente di innovazione dei modelli organizzativi assicurando un più efficiente impiego
Delle tecnologie dell'informazione della comunicazione se la struttura così delineata avesse come potrebbe sembrare solo compiti amministrativi
Il parere della sesta non può che essere critico al riguardo ma è anche vero
Che da altre formulazione della normativa che altri passaggi della relazione illustrativa sembra riaffacciarsi l'idea di uno staff a supporto del giudice dell'attività giurisdizionale
Sicché si auspica che confermando quest'ultima impostazione si possa divenire una formulazione più chiara
Che recuperi tutti i compiti e le funzioni necessarie per assicurare piena assistenza all'attività giurisdizione
Concludo con un riferimento agli emendamenti del Consigliere pente
Rispetto ai quali esprimo parere favorevole di faccio mie miei per quello che riguarda le due ipotesi di emendamento numero uno per entrambe le ipotesi
Mi rimetto per quello anzi esprimo parere
Dunque pagina duecentosedici
Duecentodiciotto tema nera
No per il l'emendamento numero due spreco ma pare re contrario
Mi rimetto per gli emendamenti numero tre perché riguardano appunto la tematica dell'eccesso manifesto eccesso di potere manifesto
Che sembrerebbe essere stato superato almeno per il momento dal nuovo testo quindi sull'emendamento numero tre mi rimetto
Entrambe cioè sono esprimo parere favorevole per l'emendamento numero quattro per entrambe ipotesi
Allora devo tenere favorevole per l'emendamento numero uno entrambe le ipotesi
Contrario per l'emendamento numero due sì
Mi rimetto perché appunto non
Non fa più parte come dire del testo normativo in realtà sull'emendamento numero trenta ma dovesse essere recuperato sarei contrario ma allo stato mi rimetto al plenum
E favorevole per l'emendamento numero quattro
Va bene Consigliere Borraccetti
Sono qualche osservazione
Molto limitata perché anzitutto né da apprezzare che
Comunque avremmo arrivi per quello che può servire
Un parere
Unico su tutti gli aspetti delle modifiche introdotte dal decreto legge novanta
E seconda osservazione
Dicevo
Non so che utilità avrà in concreto il parere perché noi ragioniamo sulla base di un testo normativo che probabilmente verrà modificato se non è stato modificato
E che comunque probabilmente seconda quello che c'è stata secondo le notizie che abbiamo avuto sarà approvato
Forse oggi volevo manifestare qualche perplessità
Su alcuni punti ed alcune affermazioni io per esempio a proposito dell'interpretazione della norma sull'avvenuta abolizione dell'istituto del trattenimento in servizio ritengo
Che non ci siano dubbi sul fatto
Che
In questo momento
Dopo l'entrata in vigore del decreto legge non sia più possibile nessun trattenimento in servizio per cui
Non sono assolutamente d'accordo nel prospettare in questo momento interpretazioni
Di questo tipo per cui mi sorprende un po'loc il parere favorevole del Consigliere Carfì
Mi sorprende un po'il parere favorevole del Consigliere Carfì
Alla all'emendamento numero uno dove non si dice auspichiamo che venga corretto il testo interpretandolo nel senso di consentire ancora il trattenimento in servizio ma si dice tout-court
Appare percorribile un'interpretazione in questo senso francamente credo che non sia così non è percorribile oggi un'interpretazione
In questo senso
Altro discorso e dire auspichiamo che
Io non sono neppure d'accordo nell'auspicio ma questo secondo l'importo non è rilevante
Ma dico altro e dire auspichiamo che venga data una lettura della norma una modificazione della norma
Nel senso di consentire il trattenimento in servizio di coloro che alla data di entrata del decreto di entrata in vigore della legge
Abbiano maturato i requisiti quindi questo è un punto su quali volete volete caro dato parere favorevole Ricucci scusi modificato il testo che oggi parziale cardinale logistica tutto
Ho capito ma però bisogna capire se stiamo
Ragionando come forse gli storici e Zé atto dalla Commissione o sul testo originario pareva né per o via ventesima testo originario io sto facendo le mie osservazioni sul testo del parere che tali per e-mail ma non sarebbe opportuno che colui il quale ha presentato gli emendamenti magari li
Evidenzi precisi in modo tale che
No per me è importante perché sì questo è un punto dirimente Lonigo serbo
Accetti porre un problema reale cioè la discussione è viziata dal fatto che il parere riguarda la versione iniziale del decreto
E in parte però stiamo ragionando stiamo emendando e stiamo intervenendo sul testo che è uscito dalla Commissione su cui poi sappiamo che il Governo poca la fiducia e quindi su quello anzi ha posto la fiducia che verrà votato
è chiaro che bisogna forse su questo trovare
Va giungere un ulteriore problema al tutto
Così così andiamo con ordine lei ha finito così allora su questo punto
Per me è importante perché io voto contro il parere Consigliere Casella Ferrara perché proprio non la condivido penso che sia giuridicamente sbagliato oggi il testo del decreto legge
Novanta non consente l'applicazione dell'istituto trasferimenti il servizio
Probabilmente sbagliato bisogna modificarlo ma altra cosa è scrivere il parere si auspica la modifica
Altra cosa e dice ma si può interpretare così
Se poi la maggioranza ritiene che si possa interpretare lo può fare personalmente non sono d'accordo secondo punto questo è un punto abbastanza importante secondo punto a proposito di incarichi direttivi dei magistrati
Qui faccio solo un'osservazione rispetto ad un'affermazione che si fa a pagina duecentotredici qui è un problema solo di riferimento alla
Testo scritto si dice
Socio rammentato va beh
Sottolineato che l'organizzazione dei lavori delle singole Commissioni rappresenta materia tipicamente riservata all'autonomia regolamentare del Consiglio sicché da sua dettagliata regolamentazione può figurare interferenza in ambito riservato alla consigliera competenza
Io non sono d'accordo anche perché ricordo che in materia di ordinamento giudiziario c'è
Per Costituzione una riserva di legge nel senso che in materia di ordinamento giudiziario dovrebbe intervenire in primis il legislatore e che la normativa secondaria è una normativa sono esecutiva di dettaglio
E mi pare singolare che noi facciamo un'affermazione così perentoria
Dopodiché altro è dire
Che è sbagliata quella norma nel merito altro è dire che meglio prefetti è preferibile
Questa materia lasciarla alla l'autorganizzazione del Consiglio ma è una valutazione di opportunità non è una valutazione perentoria per cui si dice questo non lo fai perché altrimenti figlioli
Che cosa poi vedono capito i regolamenti la potestà regolamentare del Consiglio che è una potestà di derivazione della legge ordinaria
Non della Costituzione della legge ordinaria quindi su questo punto io anche credo che vada modificata
E c'è anche l'emendamento che i contrasti tra l'altro Consigliere Carfì chiedo scusa sì per la verità vedo che quindi del PCI siamo riportati indietro
Quel paragrafo in cui si parla della materia tipicamente che ci arrivata l'autonomia regolamentare del Consiglio che avevamo già convenuto
Di sopprimere
Vi sono altri mi pareva avessimo discusso sul Presidente tutto nasce dalla sovrapposizione delle varie pratiche riguardanti aiuta sentiment fa ridere senz'ce lo studio fatto sta complessivamente però su questo facevo già una discussione una mostra come lei non ne avevamo soppresso partirei sul sull'accordo di tutti
Perché e proprio dice come dire una cosa che è sbagliato siamo sempre in anziché insomma
Va be bisogna togliamole meglio
Se si presenta un emendamento praticando in base al vecchio emendamento sullo
Chiediamo se la loro
Scusate un secondo
Ma
Debba è sbagliato supplente su una cosa
Ah ecco su molte cose SCO sull'ordine dei lavori Consigliere fornirglieli sembra materia molto complessa poter istituti erano arrivi quello del Presidente
No scusate allora facciamo finire una patria per quanto riguarda il punto delicatissimo del contenzioso davanti al giudice amministrativo io credo che in realtà la questione
Meriterebbe un approfondimento perché
L'introduzione di questo novità cioè di un eccesso di potere
Manifesto solleva una serie di obiezioni che non sto a ripetere perché ce le siamo fatte sappiamo quali sono perché
Introduce quasi
Una
Eh ho capito ma però siamo sempre per solite discutere su che cosa vogliamo farlo non con non non ha più non per importanza però neanche quello che sta scritto ha importanza compresi gli emendamenti non anzi quel che c'è scritto sbagliato quel punto
Allora sull'eccesso prevedeva insetto vuol dire vuote volevo dire questo che se
Se è superato il discorso si chiude
Altrimenti tutto sommato lo sforzo che fa il parere di riportare questo concetto all'interno della giurisprudenza elaborata dal Consiglio di Stato mi sembrerebbe apprezzabile con alcuni punti di domanda e
Infatti secondo me se è vero che il testo è stato corretto superato tutto questo non può essere che positivo perché francamente delle perplessità si potrebbero ancora
Fortemente
Mantenere però non dico altro perché su questo è superfluo aggiungere altro
Mentre devo dire che sono
Perplesso a pagina duecentoventitré
Sempre che anche qui non ci siano state delle modifiche in itinere quando si fa una critica sostanzialmente alla
Pubblicazione dei dati le statistiche annuali inerente la produttività dei magistrati
Finalizzate a garantire trasparenza intermedi valuti tra valutarle del valutabilità delle performances ecco qui ritorna una leit motiv di tutti i ragionamenti fatti in Consiglio quando si parla
Di misura del lavoro dei magistrati il timore cioè
Che i numeri
Possono essere utilizzati per dire ma ci strati lavorano poco per cui si ha timore che vengono pubblicati questi numeri in assenza di chiarimenti che dicano qual è il carico di lavoro quale questo qual è quell'altro a parte il fatto che i documenti che vengono
Dagli organismi europei
L'avete aveva poi detto tante volte attestano un'elevata produttività dei magistrati italiani perché dobbiamo aver timore
Che vengano pubblicati i dati statistici sulla produttività degli uffici anche dei magistrati perché
Questo atteggiamento sistematicamente difensivo
Ecco io su questo francamente da sempre non sono d'accordo e continuo a non essere d'accordo perché mi pare un giocare in difesa
Francamente oggi poco comprensibile quando c'è l'esigenza di sapere tutto delle pubbliche istituzioni e della pubblica amministrazione e questo mettere lì questo timore che se non si mettono a tanti altri dati non si devono mettere questi
Francamente io non lo condivido non è un motivo per votare contro il parere
Però è un motivo di perplessità che volevano intestare sul posto un punto che riguarda ufficio del processo e
Le problematiche che si pongono sniffare che invece si possa essere d'accordo con all'importazione del pareggio
Prego consigliere Palumbo
Presidente io condivido osservazioni molto acute come al solito del Consigliere Borraccetti
Ma chiedo a me stesso e al plenum se il caso di andare avanti in questa in questo pavese
In un momento di
Di grosse perplessità che mi pare tutti quanti abbiamo sul contenuto due
Sul contenuto del medesimo paghi
Quindi io credo che sia il caso di una riflessione maggiore ulteriore rispetto a quella che se da fatto sinora e chiedere informalmente un ritorno in Commissione della pratica
Consigliere Casella
Presidente io notate però allora facciamolo uno a favore e uno contro e poi votiamo storico ricognizione reintegrazione due ore a discutere o io sono favorevole al ritorno in Commissione innanzitutto perché
Ricordo e quindi avrei chiesto un relatore un chiarimento al relatore che
C'è stata già approvata è stata già approvato una delibera limitata
Dieci luglio due mila quattordici sull'articolo quarantaquattro sull'articolo otto quarto comma e sull'articolo cinquanta cioè praticamente
Sulla pubblicità dei dati statistici sulla processo civile telematico e il non mi ricordo adesso
L'altro aspetto sull'ufficio del processo dico attraverso un paniere sì revoca parzialmente quella delibera
Perché vado a vedere ad esempio che sul tema dei dati statistici e della pubblicità
Dei dati statistici se dicono alcune cose non perfettamente sovrapponibili Ancona quelle della precedente delibera di fare un'operazione voglio dire
Non condivisibile quindi o questo parete ripete pedissequamente la delibera su quei punti oppure
Non parlasse proprio di quei punti visto che c'è una precedente delibera quindi io penso proprio che almeno su questo si debba tornare in Commissione
Consentono a favore e contro no a favore però con una considerazione Presidente che insomma questo è
Una delle rare volte in cui un parere è stato chiesto
Esatto non è un parere no no è stato chiesto io l'ho letto lì è stato chiesto penso male questa a meno che abbia avuto le tra virgole
Non solo ma è un parere dopo su temi di giustizia genericamente intese ma è
Strettamente attinente a ciò che dice l'articolo dieci della legge del cinquantotto
Ma è mai possibile che per una volta che
Tutto sarebbe incanalato secondo corretta lettura delle norme il Consiglio non riesca tempestivamente a far sentire una voce ragionevole poi si PCI può dividere sulle soluzioni e si debba arrivare a parlarne
Su un testo che sta per essere o che è già stato superato e quando il Parlamento si accinge a votare la fiducia ci facciamo francamente una pessima figura
Mentre invece qui in casi pareri non richiesti su argomenti più bizzarri il Consiglio velocissimamente interviene con i suoi diktat questo veramente è una cosa inaccettabile
Ne va della serietà del nostro lavoro e della corretta lettura delle norme che riguarda i rapporti tra noi e il ministro e in fin dei conti indirettamente anche il Parlamento
Se torniamo pure in Commissione ma
Questo significa non
Va be qualcuno parla colpa racconto ritorni in Commissione
Non si fa uno stretto controllo consigliere Carfì allora io parlo contro il ritorno in Commissione per un motivo molto semplice che a questo punto mi dispiace
Il plenum ma devo rappresentare
In realtà
La richiesta di discutere in una Commissione della complessa normativa posta dal decreto-legge del novanta risale praticamente ad ancor prima che il ministro richiedesse appunto il parere e credo che alcuni consiglieri lo possono confermare
Che non è mia abitudine inventarmi e le cose
Per motivi
Così insomma non se n'è mai sostanzialmente discusso non è mai stata consentita la discussione non si è mai proceduto consentito eccessivo non si è mai proceduto alla discussione
Fino a quando all'ultimo momento arriva la richiesta del Ministro appunto dalla giustizia allora a quel punto in Commissione si decide è inutile che consigliere Presidente Romano faccia così perché è la verità e credo che possa essere confine
Allora
Italiano una alto sulla verità mia sono convinto di avere una serie di confermi su questa mia replica
Dopodiché alla fine si è deciso che questo parere doveva arrivare in Commissione avevamo il parere dell'Ufficio studi
Fatto Giada giorni prima che di cui non si era sostanzialmente mai discusso dopodiché alla fine si è deciso che questo parere dovesse arrivare IMET Commissione da parte appunto del relatore non mi risulta
Vediamo se anche su questo sarò smentito che di equity argomenti si sia approfonditamente parlato in Commissione
A cominciare a partire dalle manifesta al dall'eccesso di potere manifesto percorro proseguire su tutta un'altra serie di temi
Praticamente è arrivato e come era facilmente prevedibile questa come dire questi sono i risultati com'era facilmente prevedibile io sono contrario al ritorno in Commissione perché la Commissione ha chiuso a settembre ovviamente sarebbe perfettamente inutile riprendere questo
Discorso la volontari di mentalmente di discuterne approfonditamente sarà stato perché era luglio perché era caldo perché eravamo tutti stanchi ma non si è manifestata in Commissione quindi ritengo
Che anche per quello che ha detto in un certo senso sotto altri profili il consigliere Zanon sia corretto che questo parere
Venga con i vari emendamenti se si vogliono fare in questa sede licenziato perché una volta che la richiesta del ministro c'è in qualche modo una risposta li deve
Chiedo scusa
Presidente scusi onorevole Romani necessariamente parlare
E allora purtroppo evidentemente le ultime sedute sono sono vissute con difficoltà da qualcuno che vuole amor lasciare un segno
Nelle ultime poco volte che prende la parola
Io devo
Rimettere in ordine infatti perché è inaccettabile quanto sentito dalla parte del Consigliere Carfì
Noi abbiamo avuto alcune riunioni congiunte in quest'aula del plenum presenti componenti della Quarta della quinta della settima della sesta
Tra l'altro devo dire non sempre i presidenti e i componenti della sesta sono stati presenti e attenti e mi riferisco in particolare a chi oggi si lamenta
Di una mancata congiunta personalmente io ho chiesto che si facesse un parere che coprisse tutti gli aspetti
è
Di fronte a questa mia richiesta
Nessuno degli altri componenti della sesta preso la parola per
Assistere questa richiesta anzi
Quando si è proposto di andare a spacchettare sostanzialmente il parere nei vari rivoli nelle varie Commissioni
Ci siamo vietati è io
Ho avuto anche un'interlocuzione con il vice Presidente il quale avallava la scelta di andare su Bari settori
Senonché poi è arrivata tardivamente una richiesta del Ministro della Giustizia
E giù di lì non era più una scelta della
Del plenum o del Consiglio superiore ma era un preciso obbligo giuridico da parte nostra cura di rispondere al Ministro della Giustizia
Questa è la verità dei fatti chi ritiene di aver la verità precostituita nella storia e nella vita purtroppo sbaglia Consigliere Carfì
Ognuno tornerà a fare quello che faceva prima io mi potrà guardare allo specchio perché è esattamente quello che è accaduto nessuno può dire che non si è tenuto questo perché era presente
Erano presenti i Presidenti di tutte le altre Commissioni io in quest'Aula ho detto che sarebbe stato preferibile fare un parere unitario
Mi si è sostanzialmente ha votato contro e non si poteva fare altrimenti
Di fronte alla richiesta
Io ho parlato col vice Presidente il quale però il vicepresidente che è qui presente
E potrà smentirmi era d'accordo sul fatto che si andasse con le varie Commissioni abbiamo fatto anche una riunione dei Presidenti nella sala del vice Presidente la stanza dice Presidente in cui tutti concordemente abbiamo preso questa direzione
Ora che di fronte a un parere di cui si è relatore e che evidentemente a qualche lacuna si cerca di scaricare sugli altri le proprie responsabilità mi appare poco dignitoso
Va beh scusate un secondo scusi riconoscere anche adesso cerchiamo di mantenere la calma legati tutti sappiamo che
Anticipammo alcuni interventi in particolare i profili di competenza della Quarta e i profili di competenza della Quinta
Perché era necessario mi pare no
Non si
No va beh poi la quinta decidemmo di anticipare lo poi non ci fu l'accordo e torniamo indietro perché cieca
Una un'urgenza di far pervenire immediatamente una sollecitazione sugli aspetti
Più diciamo problematici per le ricadute sull'ordinamento giudiziario quindi da questo punto di vista non c'è dubbio che poi
E diciamo sinti si disse il parere complessivo seguirà e nel frattempo è intervenuto la richiesta del ministro che ovviamente ha ulteriormente un po'da un certo punto di vista anche complicato le cose
Io però mi permetto di dire questo a prescindere dal merito cioè lasciamo perdere il merito qui ciascuno muovere
E le sue idee
Io però l'invito a riflettere su questo
Noi siamo persone che
Come dire non solo siamo informati su questa materia ma
Leggiamo i giornali e seguiamo le cronache parlamentare
Allora io mi chiedo ma
Oggi anzi probabilmente come dire a decreto convertito almeno in un ramo del Parlamento
Fare un parere in cui chiediamo al Parlamento di
Elimina materia su cui io non sono d'accordo ma eliminare il potere del Comitato di Presidenza per quanto riguarda le i ritardi nelle nomine dei direttivi quando pacificamente tutti non non dico gli specialisti della materia
E il governo della magistratura ma anche il lettore distratto che che più o meno con conosce questa cosa Sacchi dove non c'è più
è quando diciamo e che e bisogna mette con un mettere le il il vizio di potere e manifesti eccesso di potere manifesto non lo dobbiamo mettere quando tutti sanno che non c'è più
Quando discutiamo sulla legittimazione biennale triennale quando sappiamo che il testo su cui viene messa la fiducia e tali ha sciolto il dilemma e dice triennale
Cioè
Io
Vi
Vi pecco coi vi prego di di riflettere su questo questo come dire up
A prescindere da qualunque discussione sulle responsabilità perché se vi è stato non vi è stato vita il dossier abbiamo fatto bene a fare quella scelta di spacchettare o di non spacchettare
Però francamente uscire oggi
Come i considerazioni che sono state totalmente superate dai dai lavori parlamentari e che probabilmente arriveranno quando il testo approvato dalla mano Parlamento sarà già diverso
Io francamente lo approvo poi qui ci possiamo accapigliare ma ci accapigliamo e facciamo gli andamenti su cosa in realtà non ci sono più
Sì su cui c'è la fiducia milioni francamente allora comunque votiamo il ritorno in Commissione poi ovviamente se il Rettore voi ci avete respinto vi discutiamo del merito
Su dichiaro aperta la nostra esimente scusi però no consigliere cardiopatie evasione da le Havre nazionale la vita è esatto ma il fatto personale come dice il Regolamento io le do la parola dopo la votazione dichiaro aperta la votazione

No al ritorno in Commissione poi Commissione prossima deciderà quello che vuole
Dichiara Vigorito non cede
Dichiaro
Chiusa alla votazione
Favorevoli tredici contrari cinque astenuti sei
è approvato
Magistrati ordinari in tirocinio mentre ah chiedo scusa consigliere Khafi si prego solamente due parole il presidente Romanelli ha ricostruito l'andamento delle varie pratiche di seconda di Quarta di Quinta di Settima eccetera
Io mi sono riferito ad un altro
Dal momento in cui è arrivata la richiesta
Di parere da parte del Ministro della giustizia la sesta Commissione non ha potuto discutere alcunché non c'è mai stata una seduta in cui si è discusso seriamente della questione e quando in una delle ultime sedute
Vi ho chiesto che se ne discutesse e lei Presidente aveva da fare si è allontanato e siamo rimasti in cinque con il vicepresidente
Punto questo è con per favore platea cellulare scusate esistono
Presidenti e perché ognuna Serrao era era capofila prego ogni cosa vi era la sua dignità dopo quattro anni che sono qua capi sia come magistrato sia come Consigliere ognuna la sua dignità ognuno ha la sua verità questa è la mia
Mi dispiace che non sia stata data la parola ad altri consiglieri che sono convinto che potrebbero ristabilire un po'
La revisione generale nomina premier avevano
Per fatto personale anch'io lamiere però per fatto personale anch'io voglio dire per fatto personale non io
Non trascinati ci però ma io non l'hai non erano in capo a diventare Agnosine no non ha un infatti Egan infatti che io detti sono inequivocabili
Lei ricorderà che nella sua stanza
Meno perché erano presenti tutti i Presidenti perché insomma se se mi si trascina di fronte al vero
Io dico sempre
La mia verità si era presa la decisione di non fare un parere
Complessivo signor vicepresidente è così o non è così
E
Non mi non mi dica che non è così grazie in realtà come dire qui o meno di canone frazionati cava ha subito varie evoluzioni erano presenti tutti i Presidenti signor Presidente
Inaccettabile va bene fa è di fronte a questo noi ci siamo comportati di conseguenza come sempre in modo leale farne altre cose rappresento che la sesta Commissione
Aveva una sua maggioranza ben qualificata figurarsi Sergio Presidente poteva impedire la la discussione di fronte a una Commissione che era formata come lei sa di averla fermata
E lì
Va beh grande va beh
Ma io l'unica cosa che ho fatto penso lei Presidente ma comunque allora consigliere Giostra magistrati in tirocinio Esiodo i Napoli piano di tirocinio per il penale
Ma la prego la città da me
Allora mi riporto Consigliere Casella
Se
No Presidente vorrei dire che qui trasciniamo diciamo questa vicenda ma il dato di fatto adesso io sto facendo controllare da sto controllando dal fascicolo della pratica
Che i colleghi ormai hanno espletato questo incarico quindi bisogna usare una formula che diversa quindi non di invitare ad indicare in sostituzione altri affidatari quando li indicano che l'incarico è stato già espletato
Ma bisogna semplicemente prendere atto dell'espletamento dell'incarico
Era peraltro una formula che abbiamo costantemente usato e Nona Commissione fino
Alla sussistenza della Nona Commissione
Quindi io chiedo che sia modificato il dispositivo
Perché
Perché non ha più senso invitare il Consiglio giudiziario a modificare gli affidatari in quanto il periodo di affinamento è trascorso
E quindi già hanno fatto tutto quello che dovevano fare peraltro il dottor Caramico D'Auria a punto un uditore per quindici giorni quindi ho avuto tra non molto per quindici giorni appena
Su invito Espresso del Presidente della Sezione essendo uno dei migliori magistrati del tribunale del riesame di Napoli ma ha detto
Questo la formula è proprio sbagliata perché non si può non approvare e invitare il Consiglio giudiziario alla sostituzione
Perché non c'è più spazio per tempo per la sostituzione atteso che l'incarico è stato espletato
Quindi bisognerebbe limitarsi a prendere atto come abbiamo fatto in tante altre pratiche così analoghe Consigliere Casella ma quando lei ha chiesto di cui adesso invece l'autogestione ci siamo passati all'autorizzazione su allora con calma no
Consigliere Sciacca
Volevo capire va bene consigliere Sciacca
Consigliere Sciacca sì Presidente intervengo per chiedere
Consigliere Sciacca pervengono nel chiedere
Alla cortesia del Comitato di Presidenza laddove fosse accolta la richiesta del Consigliere Casella che condivido
L'apertura di una pratica
Per la revoca in autotutela del di una delibera che ha riguardato la Corte d'Appello di Catania la settimana scorsa
Dove se c'era una situazione per identica a quella che state trattando ora
Riguardava i dottori Massimo Escher e Monica Zema che è ho saputo solo dopo perché soffre della l'ho saputo esattamente accordo può due giorni dopo averlo già anche loro espletato il periodo di tirocinio
E quindi per una questione di parità di trattamento e di dignità di questi colleghi soprattutto considerando di quale incolpazione disciplinare discutevamo una stupidaggine
Che venga quindi aperta una pratica per la revoca in autotutela la modifica della motivazione diede la pratica relativa ai dottori Monica Zema e Massimo esce e Karachi
Va beh io però adesso vorrei che qui andiamo perché qui adesso vediamo smontando tutti i pezzi uno per uno posso dire una cosa seria Borraccetti
Io credo che la delibera vada lasciata così come
Perché ritengo che sia corretta che sia stato un errore già fare quell'assegnazione di magistrati di cui parliamo perché alla stregua della nostra circolare
Non doveva essere fatto
Vuol dire che il Presidente del Tribunale darà atto che non è più possibile revocando perché l'incarico è stato definito perché mi pare che non ci sia nessuna ragione di cambiare la nostra impostazione è di fatto che non è
Eseguibile e il Presidente del Tribunale tarato che non si può più seguire perché il tirocinio è terminato
Consigliere Pepe
Per tutte le volte abbiamo fatto in un modo improvvisamente cambiamo perché ora questa è la situazione come si fa sostiene qualcuno quando è già finito il perito del del tirocinio poi credo che noi l'altra volta
Qual è la terza volta realizzeremo questa platea stavolta avevamo chiesto cioè alla Commissione
Di riflettere un attimo su questa diciamo pratica
Proprio alla luce dell'alta professionalità dei magistrati presi in considerazione proprio tenuto conto del fatto che si trattava di un carico ridottissimo il tempo conferito dal magistrato collaboratore
E approvato al Consiglio giudiziario allora è una questione oltre che di metodo e di coerenza con quanto abbiamo sempre scritto e fatto in quattro anni anche di merito
Allora tenuto conto di queste mie poche ormai la questione risolta perché ormai il perimetro Cilio è passato a tempo
Non c'è alcuna fretta di liberare sul punto è passato non c'è alcuna fretta valutiamo bene
Consigliere Racanelli
Praticamente che non sono d'accordo Consigliere Borraccetti invece mi associo alle considerazioni del Consigliere Casella e Pepe
L'affermazione del Consigliere Borraccetti prova dopo non doveva essere fatto a suo parere e che anche nel merito e discutibile perché la circolare non pone a produzione asso Ruta consente al Consiglio di valutare caso per caso quindi questo significa che poi si è fatta così ma poteva da diversamente quindi anche una soluzione predefinita
Da questo punto di vista io mi associo ai lettori piglio osti modifica dispositivo o si torna indietro
Consigliere Giostra
No innanzitutto io vorrei capire
è stato chiesto di questa pratica il ritorno in Commissione per far decorrere il tempo perché
Sul merito avete qualcosa da dire dato che questo soggetto sura gravissimi sui ritardi gravissimi
Gravissimi
Allora
Allora Presidente io
Io ritengo che la nostra pronuncia deve rimanere ferma
Al più si può aggiungere nel dispositivo di invitare il Consiglio giudiziario di Napoli di indicare in sostituzione cioè altri magistrati ove l'affidamento non si sia già espletato
Ma per il resto al nostro questo nel merito anche perché in linea non c'è un automatismo ma ci siamo sempre regolati così ho di fronte a provvedimenti disciplinari gravi
Non dobbiamo dare la sensazione che nella platea dei magistrati non possiamo fornire esempi migliori di chi già è stato
In quella sede ho censurato omonimo quindi io sono per questa linea aggiungerei se il semplicemente ove l'affidamento non ha già a non abbia già avuto corso cioè alla spiaggia Musio luogo altro luogo
Va bene detto
Va beh e votiamo subito né in Commissione la parere contrario del relatore stiamo ritorno in Commissione
Carfì non c'è
Dichiaro chiusa la votazioni valori nove contrari dodici astenuti due respinto votiamo la delibera
Dichiaro aperta
Coraggio
Come emendata ovviamente
Chiaro aperti dalla votazione
Dichiaro
Chiusa la votazione
Favorevoli quattordici contrari sei astenuti tre approvata
Quinta Commissione Presidente Tribunale via Avellino proposto l'umanità in favore del dottor Rescigno consigliera Rossi mi riporto
Sono interventi
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato l'unità dei votanti Presidente sezione Tribunale Napoli nord proposta a dottor Kharja OCCAR caricare Chianca via Kharja qua consigliere Palumbo flusso
Ci sono più candidati di che magistrati a Napoli nord
Consigliere Palumbo su video in effetti sarebbe scelte disastrosi riportarmi la proposta
Ed è la realizzazione anche uscire queste nuove

Porterebbe che la proposta è molto chiara grosso riletta pocanzi mi pare che non la non lasci se la
Il dottor
Sieco venga leggenda
Da molti anni sono veramente tanti che svolge attività nel settore civile presso il Tribunale di Napoli
Interessandosi in particolare
Nel settore uscisse
Del diritto fallimentare e societario
Basta leggeri rapporto del dirigente dell'ufficio e
Ma IRAP scusi perché i napoletani
I stanno rumoreggia andò ma in realtà ancora sulla vecchia pratica quindi già si può dire a lei non è che chiediamo il ritorno in Commissione per far decorrere il termine questo per la verità è un'affermazione grave del Consigliere
Va beh adesso ma cioè allora scusate no oggi mi avete fatto mi avete io prevedere
Gratuitamente ho detto che sì allo Stato un consiglio mi meraviglio che i miei dubbi tirerei non allora lei non ha fatto presente all'allora adesso l'ho capito perché vogliamo rovinare questa immagine di sé che ditta
Pare dai
Andate a male vada evade provare nell'private
Allora scusa
Consigliere Pepe adesso occupa
Consigliere Pepe occupiamoci di Napoli nord adesso ci sono
Occupiamoci di Napoli nord
Io stavo dicevi pare meriti la nostra attenzione allora la conservo presidente la ringrazio anche la ringrazierà il dottor Calia che indubbiamente vuole un po'di attenzione
è il più
Per la sua posizione e la proposta che
Questo per avanzare
Facevo riferimento alle indicazioni fornite dal dal capo dell'ufficio del suo rapporto
Quando si parla di ottima capacità di organizzare il proprio lavoro si parla di delicate e complesse attività istruttorie si parla del fallimento da site sportiva Napoli Calcio
Che gli ha gestito come immagino come curatore fallimentare
Ha svolto dal due mila nove che al due mila dieci attività di Presidente vicario di non dei collegi in cui si articola la
Sezione fallimentare del Tribunale di Napoli il core presiedendo appunto il Collegio città
Anche il Consiglio giudiziario da un parere molto favorevole nei confronti del
Del proposto
E mi riporto a quello che
Alle note molto lusinghiere espressi dal Consiglio giudiziario per sostenere la candidatura e quindi la proposta
Che in favore del dottor
Calia Presidente di sezione
Del tribunale di Napoli nord
Ringrazio per l'attenzione ovviamente
Allora l'otto il Consigliere Liguori dottor proposta vi dottor s'Dino lei mi diceva che bisogna essere attenti perché parliamo di Napoli nord quindi ovviamente
Dopo aver assegnato in varie tornate plenaria pianta organica di botte
Con durata di servizio garantiamo almeno i semidirettivi che siano come dire
Attrezzate per gestire
I carichi di Napoli nord
E per questa ragione che ha voluto con medi proponiamo il tutto reso dirò perché
Perché il dottor Giustino ha svolto le sue funzioni come Pretoria Massa poi come giudice a Torre Annunziata come giudice a Napoli e vi dico soltanto che il Consiglio giudiziario di Napoli
Con uno slogan possiamo così sintetizzare il profilo tutto restino coniuga laboriosità e qualità del lavoro
Ma questo è suffragato da prove documentali la risposta è sì
Perché già all'esordio come giudice ammassi a si occupava del settore civile e una volta passato a Torre Annunziata ha presieduto la Sezione stralcio questo in punto di merito e di attitudini
Arrivato a Napoli un anno soltanto nel penale
E si è subito cimentato perché parliamo di servizi elettivo confusioni civili
In palio
Si è occupato della sezione distaccata di Frattamaggiore che è una realtà giudiziaria molto complicata anche egli come il dottor Calia
Ha detto nel due mila sei a Napoli I fallimenti e nel due mila undici sia occupato di famiglie persone quindi già il settore civile
E variegato è arato e diciamo in tutti i i propri aspetti ma c'è di più perché il dottore restino non soltanto conosce tutt'toh il diritto civile ma in punto di attitudini e di organizzazione avuto l'ha nominato
Prima con una sua ti riferimento storici mila e Napoli
Ma poi aumentato l'incarico di prestigio perché è diventato referente informatico distrettuale proprio a Napoli e in questa qualità ha riempito di contenuto l'incarico conferitogli perché
Ha dato un forte impulso alla diffusione del P.G.T. e alla digitalizzazione di archivi civili al Tribunale di Napoli
Ha gestito anche gli procedure molto complesse in materia fallimentare e aggiunge che i suoi provvedimenti sono stati pubblicati su riviste di prestigio nazionale
Sinteticamente l'esperienza alla sera stralcio di Torre Annunziata le capacità informatiche con gli incarichi ricevuti
La gestione Sezione stralcio disfatta maggiore l'impulso dato su incarico conciliare allo Gruppo Standard che le convergere con gli avvocati l'articolo trentasette la cultura tabellare
Farebbero precedere il dottore esito rispetto agli altri due parole sui proposti nelle proposte contrapposte
Si diceva poco fa da parte del relatore che ha proposto il dottor Calia
Che questo magistrato ha avuto un rapporto
Eccellente lo confermiamo all'indice del precariato però io vorrei segnalare che
Di una pratica trattate in settima Commissione quando in settima Commissione
Quando si è non o no io non lo sto chiedendo una cosa mia perché ciò laudi erano so animali era geloso dicevo proprio
Queste funzioni specialistiche citate dal Consigliere Palumbo in materia fallimentare sono documentate tant'è vero che ha occupato quel settore fallimentare per anni con competenza e professionalità
C'è da dire però che il capo dell'ufficio di Santa Maria Capua Vetere da ultimo in pratica di Settima licenziato in plenum
Quando si è trattato non solo ci sono andati io non devo dire che c'è
Come sempre il relatore ha tirato
Dicevo queste elevate
Competenze specialistiche del precariato non sono state valorizzate
Sul campo siamo all'ultimo giorno di scuola su bus concorso
Secondo
Sicuramente
Sono sicuro che raccoglie lo questo successo anche se di volta del deserto dicevo queste Podo importante perché questa elevate specialisti Torre Calia purtroppo il capo dello studio Santa Maria Capua Vetere
Non ha valorizzato questo patrimonio di conoscenze perché abbiamo votato in plenum qualche settimana fa
Una variazione tabellare che ha previsto il trasferimento d'ufficio del dottore Kharja alla quinta sezione che si occupa di esecuzioni mobiliari e immobiliari
Al quale è stato assegnato attuale care proprio la presieda di questi collegi allora questo tipo di specialistica
Diciamo che la sua valorizzata e quindi in sede di comparazione col dottore restino che ripeto ha documentato sempre con percorso netto in tutte le esperienze la sua professionalità
Ultima cosa rispetto al dottor mondo che verrà da qui a breve
Proposto leggo nella proposta
Che dovrebbe prevalere su tutto restino perché in Corte d'appello ha fatto parte stato compete alla Commissione per lo studio e problematiche sulla perequazione dei carichi di lavoro
è una
Ottima esperienza ma sviluppata di secondo grado che arricchisce sicuri patrimonio ma
Il dottor restino operato sempre in primo grado con questi risultati per queste ragioni mi chiedo di votare il dottor estivo
Consigliere Rossi proposta ci dottoressa mondo
Ma mi riporto largamente credo che gli elementi diciamo che si possono essere valorizzati ma non indubbiamente valorizzati sono la sua
Professione metà molto variegata per i vari le varie esperienze che ho avuto perde capacità organizzative soprattutto sotto il profilo informatico della gestione dei flussi e le la pluralità di esperienze organizzative che sono indicate inserite nell'ambito della proposta
Era capacità scientifica che anche diciamo si è espressa attraverso anche attività di tipo
Diciamo didattico per il resto mi riporto
Bravo più del previsto
Va bene
Che come no consigliere Marino
Lei oggi è stato evacuato no no ma poi
Chiaro anch'io nella media righi cieco dei colleghi l'operaio è un po'
Il
L'amico Liguori diceva sono pubblica anzi di Pruzzo il provvedimento solo richieste
Le i propensi pubblico senza intenzione al provvedimento senza sì pubblico no
Hanno una doppia causa quando sono eccezionale quando sono ospiti
Ora
Dico perché il fatto che siano pubblicate neutro
E
Perché ci può essere cassette descrivere pubblicata perché e proprio un prezzo dicevo è una sentenza viene pubblicate per dire quale che è sentenza non vale niente
Quindi i a parte che il discorso dalla pubblicazione sul riviste che non dovrebbe costituire un criterio
Di per privilegiare un giudizio rispetto a un altro ma poi
Nel caso di specie
E neutro il fatto
Vediamo se quella pubblicazione è stata determinata dall'ammirazione sconfinata che il direttore dalla rivista Magarò giustizia civile
Poteva trimestrale apre questa provvedimento
Va bene dichiaro onor del vero gran sa bene chi si astiene o non partecipa
Giostra
Allora
Anche Procuratore generale allora h anch'io carica
Verde
Destino rosso mondo bianco
Chiaro dichiaro aperta la votazione
Tutti hanno votato
Dichiaro chiusa la votazione comunica i risultati ha ottenuto voti la proposta dieci la proposta di
Sei la proposta C sei
Non avendo nessuno raggiunto la maggioranza assoluta dei voti dobbiamo ripetere la votazione chi si astiene
Ciani Vietti giostra
Dichiaro a
Letta
No sempre lo stesso vecchi per confondere anch'
Per confondere le acque potremo cambiare i colori e
Per così cambiamo i colori confondiamo le acque allora
Carichiamo
Sessione
Se si erano assenti siamo tutti provati allora cari a verde SDI non rosso e mondo bianco dichiaro aperta la votazione
Tutti hanno votato
Dichiaro chiusa la votazione comunica i risultati ottenuto voti
La proposta undici la proposta di dieci
La proposta ci uno
Sì come no è approvata la proposta a
Ma come ricordava
Quasi era
Fuzio
Le revoco la nomina a Presidente della seconda Commissione
Questa non era male
Resta
Questo non era male vabbé dottor D'Ambrosio ricorso al TAR Lazio consigli che c'è in questo a Consigliere Liguori su questo c'è un suo alcuno mente amento di rosa
Per chiarire e Liguori sì
Pertanto di un refuso all'emendamento realtà riguarda un rifuso dure fuso perché per errore era trasferita emuli cosa proprio
Non di contenuto va bene
Possiamo votarla consigliere Rossi
Solo per dire io in
Commissione mi sono astenuto per permettere giustamente di impugnazione
Perché è giusto che il Consiglio difende i propri provvedimenti però in questo caso
Diciamo in plenum dove ovviamente tutte molto più semplice voterò
Contro
La proposta per dare significato secondo me della scelta che doveva fare il plenum a allora per il dottor
D'Ambrosio
Eh sì la realtà che ha la bontà un consigliere
Consigliere Calvi
Insieme al Presidente Rossi anch'io mi sono astenuto e questo e poi però
Contro
Anche come segno di stime di apprezzamento nei confronti del dottor D'Ambrosio e anche
Come dire di critica sia pure a posteriori di quanto accaduto nella votazione relativa
Alla nomina di avvocato Generale della Corte di Cassazione quindi anch'io voterò contro
Fini
Per associarmi voterò incontro contro anch'io per gli stessi motivi già indicati dai colleghi così
Consigliere
Rigori

Presidente io
Fiche
Su
Io
Ma
Ma stiamo calmi così e che riguarda
No Presidente io tra gli aggettivi che vorrei scendere i tanti e
Però mi limito a dire che sono dispiaciuto che fosse più elegante così
Perché mi avete insegnato
Che le delibere del plenum del Consiglio Superiore si difendono io sono d'accordo oggi qualcuno
Qualcuno qualcuno a rifatto la proposta di Quinta Commissione ecco da consiglieri uscenti
Esperto in capo al Consiglio delle istituzioni
Solo dispiaciuto di questa propaganda che si fa poi ci farà la Magistratura
Va be parametri Consigliere Di Rosa che
Prego
Conosce ah chiedo scusa Consigliere Auriemma
Tolti assopisce soltanto per cercare di non
Di chiedere al plenum se finora rifare le votazioni che ci sono state già fatte in questa sede
Qua il Consiglio ha preso una decisione quella prassi io devo dire ho sempre seguita che mi era stato tragico lette insegnata da chi ci ha preceduto se non si è d'accordo con una votazione se il plenum ha deciso ci si astiene
Se no veramente qua si mette in gioco ogni volta anche la credibilità dell'Asia Siena e la Slovenia
Sono d'accordo totalmente con lei come sa Consigliere Di Rosa
Però volevo dire Presidente io richiamo il plenum ad una coerenza di comportamento perché
Potrebbe veramente e modificarsi una situazione questo non è istituzionalmente un approccio corretto secondo legalità qui
I voti si voti per la costituzione in giudizio vecchi siediti Argentina votato diversamente si astenga non ci sono due pesi e due misure e due plenum da difendere in giudizio a seconda della qualità ritenuta più o meno differente del
Filiere borracce dichiarazione di voto
Insomma
Veramente curioso funzionare coerenza e aggettivi altre verdi altisonanti io sostantivi insomma è una delibera che alcuni di noi ritengono sbagliata
Quella che è stata impugnata
E che coerentemente non ritengono
Di dover approvare la resistenza quella delibera sbagliata tutto qua non facciamo le più grandi ma vedo che dichiara aperta la votazione
Volevo
Consigliere Marin mi scusi
No va beh ma siamo tutti d'accordo votiamo
Su
Chiara aperta la votazione
Tema richiami consigliere Calvi scusi per
I cambi voto
Alla loro compare io con palla al tuo dito
Dichiaro chiusa la votazione
Favorevoli tredici contrari otto astenuti due è approvata
Su
Come
Vai su
Allora Consigliere Di Rosa parere al ministro sulla questione del carceri
Più un di un parere che tiene conto anche della di quanto avvenuto in sede di conversione
Il testo esamina come spiegato nella parte introduttiva
Della l'aspetto del rimedio compensativo che è una novità introdotta a livello
Legislativo
Poiché l'esamina
Il e quindi individua
Quella la disciplina che è stata individuata nel per la costituzione di rimedio compensativo
E esaminati il procedimento previsto per questo rimedio compensativo
E poi si occupa del rapporto tra questo rimedio compensativo il rimedio e
O meglio
Del del dell'individuazione della competenza per definire
Il rimedio compensativo tra magistratura di sorveglianza e il giudice civile e esamina anche poi le ASP metto ordinamentale diciamo così inerente l'impiego del personale appartenente ai ruoli del dipartimento dell'amministrazione penitenziaria
E agli assistenti volontari nonché delle norme
Introdotte in materia di custodia cautelare come modificate da ultimo e
Infine che sempre secondo il testo del bene per le leggi già proposto per la conversione
Individua critiche quindi indica
La possibilità che
Tra i magistrati ordinari di nuova nomina di cui al DM venti febbraio due mila quattordici possano assumere queste funzioni di norma vietate e i magistrati di prima nomina
Sotto il profilo
Più strettamente indicativo della della posizione che il Consiglio assume
E vorrei valorizzare il fatto che Hilla rimedio compensativo introdotto e esamina nato che in un senso critico perché la il parametro individuato negli otto euro giornalieri e ritenuto un congruo anche alla luce di quelle che sono
Le i ribelli delle entità a stabilite per il risarcimento da infortunistica stradale
Si evidenzia in maniera critica per quanto riguarda il rimedio esperibile davanti al magistrato di sorveglianza
La esteri milita dell'azione si dice che deve essere una situazione di attuale e grave pregiudizio all'esercizio dei diritti e per quanto riguarda il
Il resto della dell'aspetto
Inerente poi la possibilità di riduzione della pena detentiva
E quindi alle alternative e vi è un ulteriore aspetto di criticità assegnato RIS non apparendo proporzionata
La previsione di una riduzione di pena di un giorno ogni dieci sofferti in condizioni umane e degradanti con una sorta di parallelo dispetto agli otto euro giornalieri
In ragione ovviamente volere di quelli che sono i riferimenti normativi alla libertà controllata quindi si dà una si fa una base di ragionamento che si sviluppa
Sulla base delle normative esistenti per quanto riguarda poi
Le sterilità del rimedio davanti al giudice civile
Evidenzio che
Evidenzio che
Il
Scusate sono Presidente sono veramente a disagio vorrei che ci fosse una trasmissione indiretta cerchia riprendesse visivamente nella posizione di tutti abbiamo solo che è una situazione che dopo qua Giovanni speciali continuo a dolermi di queste Occhito merita perlopiù ultima volta di essere da me attenzionata sono destinata a rimanere sola forse anche in questo ma lo ritengo uno uno schiaffo poco all'attività che si sta svolgendo istituzionale che non è la mia persona e le poche parole che sto cercando di dire con tanta difficoltà e proprio il lavoro perché questo è un lavoro non è un'altra cosa stiamo lavorando

Ecco
Allora dicevo per quanto riguarda i rimedi esperibili davanti al giudice civile
Il discorso che sei che svolto
Riguarda
La l'affermazione che ma non è mai stata prevista una competenza esclusiva anzi giammai una una compete Enza salvo una piccola l'indicazione di natura lavoristica al magistrato di sorveglianza e pertanto si individua
Una possibile migliore coerenza nell'assegnazione di tutte queste materie
E sia dalla detenzione che dalla libertà al giudice civile anche in ragione della uniformità di giurisprudenza che si potrebbe assicurare in ogni
Caso individuando un unico soggetto giudiziario e non due differenziati senza in realtà criterio e significativo di fondo
Si fa riferimento poi a quello che e il pesante
Il carico di attribuzioni gravante sulla magistratura di sorveglianza a cui viene aggiunta
Questa ulteriore competenza
E a questo proposito si entra nel riferimento all'impiego del personale appartenente ai ruoli del dipartimento dell'amministrazione penitenziaria la previsione originaria era di segno completamente diverso
Ma la normative introdotte in sede di conversione ha consentito che il per marzo Nale di Polizia penitenziaria permanesse presso i ruoli della della stessa amici della stessa mi ministeriali presso le varie articolazioni del Ministero della giustizia a titolo personale perché la Commissione non ha condiviso questo mio questa mi indicazione rappresento che sarebbe stato bene rimanesse l'amministrazione penitenziaria solo presso i tribunali di sorveglianza non presso il Ministero della giustizia
Perché credo che questo non sia il significato dell'intervento correttivo che è stato e che doveva a mio avviso essere apportato ma questo ripeto lo dico a titolo personale perché il parere un buon rappresenta questo ma come dire compiace del fatto che in ogni caso
Sia rimasta la possibilità
Presso come come dicevo presso gli uffici giudiziari che sono peraltro un indotto o rispetto alle varie articolazioni del mini Staro della giustizia non mi piace molto francamente a questa concessione ma
Riporto al parere perché è scritta in termini nei termini che ti ho detto
Si fa riferimento alla novità normativa che modifica l'ordinamento penitenziario comma quattro dell'articolo settanta sessantotto laddove evidenzia è cosa di cui accennavo sta
Mattina l'utilizzo degli assistenti volontari individuati sulla base dei criteri dell'articolo settantotto presso gli uffici di sorveglianza questa è una cosa davvero singolare
è una come dire una trovata che può avere una sua utilità perché si spera e si auspica che vi siano volontari attrezzati con bagaglio giuridico
Ad attrezzato e adeguato per operare presso gli uffici di sorveglianza nella qualità di soggetti che svolgono compiti ausiliari ai magistrati una figura assolutamente unità
Nella nel panorama normativo di legge primaria come sussidio agli uffici agli uffici giudiziari
De
O dire che non so immaginare quanto queste risorse possano essere concretamente presenti e utilizzabili perché
Il volontario per definizione e la persona che funge da volontaria è una brava e buona persona di buona volontà
Ma raramente è un laureato in giurisprudenza con nozioni tecniche e quindi non è
Una grande possibile non è una grande risorsa non è un rimedio non è una una un approccio risolutiva un'ulteriore possibilità che come dicevo stamattina peraltro chi poteva già attuarla l'ha già attuato a a livello di convenzione territoriale il CSM né ha tranquillamente preso atto vi potrei riferire l'elenco
Dei tribunali
Di sorveglianza presso i quali queste convenzioni già esistono da tempo quindi
Sa insomma diciamo è una cosa così
Si fa riferimento poi a quella che
La custodia cautelare e voi sapete che vi fu una questione
Perché giuridicamente a ha suscitato molta
Molta attenzione perché si faceva riferimento alla questione della pena che si sarebbe l'entità della pena
Che si sarebbe dovuta applicare la legge di conversione interviene e quindi come dire elimina quella che è stata una un nuovo un cruccio molto forte degli interpreti del decreto legge
E quindi sotto questo profilo il parere dà conto
Di questa di questa indicazione
E per verità interviene la conversione e seppure con un po'con un modo di procedere piuttosto
Diciamo simile a quello che ha
Preceduto le riforme normative di questi ultimi tempi i
E interviene introducendo un corretto dei correttivi riguardanti tipologie di reati
Anche qui i reati individuati che sono riportati nel parere proprio a seguito e dell'intervento ultimo
E riguardano le fattispecie che potete descrivere certamente sul ridurranno e si cura mente hanno intanto la portata deflattiva che questo primo intervento aveva avuto secondi primi commentatori
E che molto spesso sono più avventati che altro
Vorrei fare un'ultima considerazione
Su quello che riguarda l'attribuzione delle funzioni di sorveglianza e magistrati di nuova nomina come sapete con
Il D. Lgs del due mila sei numero centosessanta fu escluso sostanzialmente
Che i magistrati
Fu escluso sostanzialmente che i magistrati
Di prima nomina potessero svolgere le funzioni di sorveglianza perché non poteva essere attribuita la funzione monocratica penale
Ai giudici e che non avessero Congo conseguito la prima valutazione di professionalità adesso interviene una norma che assomiglia a quella che consentiva e pubblici ministeri dopo l'intervento del due mila sei ad alcuni pubblici ministeri
Di assumere le funzioni di
Di requirenti e si viene ha svolto e per questo tipo di indicazione anche qui vi voglio segnalare queste cose
La la norma che consente lo consente solo per per i magistrati nominati con questo di M.
Se alla data di assegnazione delle sedi vi sia una scopertura superiore al venti per cento dei posti di magistrato di sorveglianza in organico ipotesi quanto mai remota
Mi piace sottolineare il testo del parere che invece sottolinea ed evidenzia
Come nonostante con nostra delibera del ventotto novembre due mila tredici nostra del Consiglio Superiore che in questo senso aveva fatto un intervento costruttivo e fattivo
Si era segnalato
Prima ancora dell'aumento degli affari di competenza
Della magistratura di sorveglianza a seguito del dieci del decreto legge centoquarantasei convertito nella legge numero dieci quindi ad è
Figuriamoci con questo nuovamente aumento che riportato da rimedio compensativa della segnalato la necessità di un incremento della pianta organica
Di diciannove magistrati cosa che è rimasta dapprima condivisa e poi completamente lettera morta questo è il procedere
Questa è l'attenzione queste e la coerenza che e e soprattutto il sentire in questa tematica
Che invece assolutamente delicata e centrale nel panorama della convivenza civile grazie
Peggio Racanelli
Ringraziare il Consigliere Di Rosa per la passione e competenza che ha messo in questi anni al servizio del Consiglio su queste materie pur vedendomi spesso su posizioni contrapposte
Alle sue ma devo dare atto consiglieri osa di aver sempre avuto grande competenza in materia e grande passione nel
A parlare di questi argomenti io sicuramente non voterò a favore di questo parere perché sono molto critico nei confronti dell'intervento
Governativo prima e parlamentare dopo
Perché ci sono una serie di punti nel decreto legge che francamente non mi convincono devo dire senza voler usare le parole usate da un nei giornali da un insomma da un ex magistrato su un articolo apparso o che tempo fa sulla stampa in cui si diceva carceri il più folle dei decreti legge ma indubbiamente siamo di presente
In presenza di una situazione abbastanza assurdo il nostro un Paese che non è normale e lo dimostra proprio con questa decretazione d'urgenza perché un Paese normale un Paese civile
Riesce a risolve questi problemi alla radice invece nei danni ci trasciniamo nella dissennata Enzo del potere politico e legislativo che non riesce
A creare un sistema penitenziario adeguato a un Paese civile quale l'Italia abbiamo indubbiamente le situazioni di detenzione che sono chiaramente esazione di inciviltà e Fini siamo stati giustamente condannati nelle sedi
Competenti più che situazione però la soluzione che troviamo una soluzione che creiamo queste forme di risarcimento sia sotto il profilo pecuniario sia sotto il profilo del sottrazione di giorni di pena per queste situazioni e certamente una situazione abbastanza folle
E devo dire che questo intervento dimostra che in Italia la certezza della pena è sempre più un qualcosa che non esiste perché di fatto connessi tutti era liberazione anticipata la liberazione anticipata straordinaria che è stata introdotta qualche mese fa in via d'urgenza per un periodo è transitorio
E con questo nuovo istituto ne abbiamo che un magico un soggetto che viene condannato a un anno di detenzione
In realtà si riducono prefetto la liberazione anticipata a sette mesi e mezzo
Per effetto di questa normativa laddove si sia stato in situazioni di condizioni non diciamo così degno del della spesa e civile si riduce di un giorno nei dieci giorni quindi per un mese sono alti tre giorni quindi in un anno sono alto praticamente
Un mese e sei giorni che vengono scontati che di fatto significa che un anno gli attenzione corrisponde esattamente a sei mesi e mezzo
Questo secondo sono molti poté nessun paese civile che una detenzione corrisponde di fatto assieme se mezzo di detenzione insomma qui sono particolari che dimostrano premente la situazione drammatica che vive anche in questa situazione il nostro Paese sotto tanti
Profili poi devo dire invece che ho molto apprezzato invece prendere intervento legislativo sotto il profilo del divieto del distacco del personale del DAP in a amministrazioni perché obiettivamente un'Amministrazione che inviare carenza deficitario di personale non può permettersi questo l'uso di dare ad alte amministrazioni giusto invece richiamo che fa
Il Consigliere Di Rosa la possibilità che invece questo personale venga risalto solo il tribunale di sorveglianza che tutto sommato fanno parte sempre di quel circuito che riguarda tutto il mondo penitenziario sotto il profilo dell'esecuzione la pena sia sotto il profilo del controllo sull'esecuzione
Della pena
Un'altra aspetto che secondo me alto questo aspetto molto folle devo dire di questo decreto legge è stato quell'intervento improvvido che c'è stato su duecentosettantacinque che abbia suscitato tante situazioni di grande difficoltà operativa da parte del mio si magistrati numerosi parti d'Italia
Devo dire questo intervento folle stato in parte ridimensionato dall'emendamento che in sé di conversione ha diciamo così innanzitutto chiarito meglio anche sotto il profilo terminologico
Il termine dei dette dei tre anni che non è la pena deve seguire ma la pena irrogata e quindi da questa tecnico e più facilmente interpretabile questo tipo di termine
Ma soprattutto poi ha escluso da questa ipotesi diciamo così una serie di reati sia richiamando una norma di carattere lo degnamente quindi anziani ossia richiamando alcuni reati specifici che però trasmettono mettono insufficienti perché quando praticamente probabilmente nei prossimi mesi
Ci saranno situazioni in cui avremo dalle situazioni in cui i magistrati non potranno utilizzare la custodia cautelare per fatti anche gravi di cronaca sia pure di colata spicciola ma che sono quelli che riguardano il singolo cittadino perché il singolo cittadino che subisce lo scippo che subisce
Una serie di di reati che sono Camossi talmente presi nell'o piccolo sono microcriminalità ma anche per il piccolo Ciprì think singolo cittadino sono macro criminalità
Poi menta per una serie di neghiamo sì di dirgli Veltroni da padre opinione pubblica debba mente potevano Ancona volte legislatore doveva intervenire perché qui dobbiamo dobbiamo e se chiavi cioè non si può pensare che praticamente una pena praticamente di tre anni sia una pena così praticamente che non vale niente anche perché sappiamo qual è la dosi medie delle pene che vengono utilizzate nostro di lamento è già tre anni vengono date anche per fatti molto gravi e qui da questo punto di vista l'intervento sicuramente
è molto discutibile devo dire mi piace ricordare qui una frase chiudo subito questa
Di questo articolo che avevo letto con molto interesse ci si chiede ma ha senso spendere soldi per risarcire i delinquenti invece che per tenerli in galera in condizioni si capisce adeguate un Paese civile
Consigliere Giostra

Si conclude con questo intervento del Consigliere Racanelli una filiera i suoi
Interventi in materia soprattutto di carcere carcere sia in esecuzione di pena che cautelare filiera di cui l'unica cosa che riesco ad apprezzare francamente e la coerenza
Mi sembra che qualunque sia la modifica l'atteggiamento il Consigliere RACANELLI sia o presepio non mi piace mi ricorda proprio Natale in casa Cupiello abbiamo parlato di
Evitare le preclusioni alle misure alternative Consigliere Racanelli sennò nonostante le indagini tutte le statistiche
Dimostrano che le misure alternative all'ultima è stata pubblicata su il Sole ventiquattro Ore dell'Einaudi visti tutta
Dimostrano che
Le misure alternative evitano o comunque riducono sensibilmente la recidiva adesso si dice folle in linea con un altro ex magistrato che ricordo pubblicato su questa
Su questa tematica e con accenti simili folle questo decreto legge che semplicemente però incidentalmente debbo dire mi ha dato atto da
Attuazione alla Torregiani che ci imponeva di prevedere un rimedio compensativo
Ora non è vero che la nostra una situazione anomala è una situazione comune gas
Cambia nel tempo a seconda dei vari ordinamenti delle varie stagioni storiche a più ordinamenti tanto che la stessa Corte europea dei diritti dell'uomo nei confronti della Russia era già intervenuta con la sentenza Aniene per aveva detto
Tenete conto che uno dei rimedi compensativi potrebbe essere anche la riduzione di pena valutate voi la durata della pena perché qui quello che non si dice
E che abbiamo a che fare con
La
Tortura non voglio esagerare ma col trattamento inumano e degradante sicuramente
Cioè parliamo di detenuti che non riescono a stare in piedi tutte contemporaneamente nella stessa cella che non riescono a girarsi nell'eletto con le ginocchia piegate perché non hanno abbastanza spazio rispetto al soffitto perché
Come diceva
Calamandrei bisogna aver visto e credo che il presente del Consigliere Racanelli credo che abbia visto e non si può dire adesso
Diamo CUB otto Euro diamo la paghetta come qualcuno luglio ovviamente ma qualcuno molto corriva mente e con una certa anche volgarità perché otto euro per un giorno di
Al trattamento inumano credo che si è incivile in senso opposto a quello con cui si dice
Ultima considerazione la panacea sempre e comunque più carcere allora per concludere
Per concludere su questo punto vorrei ricordare che
Da quindici anni col Comitato dei Ministri e Consiglio d'Europa con una raccomandazione la numero ventidue approvata all'unanimità quindi anche dal dall'Italia riguardante il sovraffollamento carcerario
Ha suggerito di cercarne i rimedi in un ampio ricorso alle misure alternative alla depenalizzazione nonché in casi estremi di emergenza ai provvedimenti di amnistia e indulto decisamente sconsigliata
La creazione di nuove strutture per il penitenziarie un rimedio inappropriato e anzi controproducente vi si regge
Poiché laddove sono stati intrapresi vasti programmi di costruzioni nuovi penitenziario se spesso registrato parallelamente all'aumentata ricettività un incremento dalla popolazione carcerarie del ricorso al carcere
Ora io credo che questo
Sia un provvedimento che se è criticabile lo diceva anche la collega Di Rosa ecco che criticati per timidezza
Questo non vuol dire che noi ci aspettiamo la coscienza dicendo teniamo carceri fatiscenti e sovraffollati e poi diamo questa Paietta ovviamente va evitata questa situazione ma non possiamo ce l'ha ricordato
La Corte europea non avere un rimedio è come per la lunghezza dei processi certo che dobbiamo cercare di avere processi
Dalla ragionevole durata ma non possiamo non avere un rimedio per i casi in cui purtroppo non evitabile sempre la durata sia irragionevole quindi non vedo
Come ci si possa opporre
A questo provvedimento e al parere chiaro oscurare ma sostanzialmente favorevole al PUA al provvedimento stesso che oggi ci accingiamo io mi auguro ad approvare
Consigliere Fuzio
Brevemente
Io ricordo che credo nel due mila sette in una Assemblea
Non so se dell'associazione della Corte di Cassazione sull'efficienza della giustizia
Io ho concluso il mio intervento che ho cercato di ritrovarlo pubblicato sulla magistratura riportando i dati ad horas dei detenuti nelle carceri italiane che mi era stato fornite dall'allora capo dipartimento afferrare
Ecco io vedo in in questo tipo di percorso lo stesso percorso che ne
Abbiamo avuto con la legge Pinto questa è l'ennesima furbata Italia cioè noi sapevamo che c'era la lunghezza del processo che c'erano su quell'arretrato
Che c'era una grave carico di lavoro sotto
Le sanzioni nel due mila uno abbiamo creato la legge Pinto eravamo convinti che o si avevamo risolto i problemi la nostra coscienza abbiamo speso soldi
Dopo dieci anni ci siamo resi conto che non risolvevamo i problemi dell'efficienza della giustizia oggi stiamo ripetendo lo stesso percorso
è giustissimo io voterò a favore delle misure compensative di tutto ciò che a riferito Consigliere Di Rosa che ringrazio per quello alla stessa maniera con cui ha ricordato lo
Il Consigliere RACANELLI ma anche le dichiarazioni e le indicazioni del professor Giostra io ricordo di ritorno non solo queste ma
Che c'è una uno una una sentenza era così questa gente che paragonava
La tutela dei maiali concedendo loro uno spazio maggiore di quello che noi abbiamo i detenuti va benissimo così come
Le sanzioni alternative
Le misure solo alternative alla detenzione perché qui non stiamo parlando della espiazione della pena qui stiamo parlando del problema che in Italia c'è una politica
Sulla criminalità
Una politica giudiziaria che attiene alla efficienza del processo penale che non viene messa in risalto
Ancora una volta il legislatore sotto leggi da delle sanzioni adesso noi mettiamo a carico della comunità
Questo doveroso sì Oro
Do intervento deve essere fatto ne trovo in favore dei detenuti il problema è che il numero dei detenuti che enormi
è indi detenuto che non deve essere detenuto questo è quello che che ci dice la
Anche l'Europa per così dire non a caso il professor Giostra richiamato tra i vari rimedi l'amnistia l'indulto vediamo un'Italia che ecco sei ogni vuole che si discute di questo problema la bestia già l'abbiamo isolata perché
Abbiamo modificato dalla Costituzione per ciò che riguarda l'indulto è quello che succede
Ancora una volta queste uno degli ultimi dibattiti questo Consiglio nel quale viene plasticamente in evidenza quelli che sono i temi hanno usi della giustizia e via rispetta i quali
Io continuo a ritenere sempre che noi non li possiamo risolvere
Non voglio fare il rinviando abbiamo cerca di cambiare verso
Cioè dovremmo prospettare Ucci in una maniera approcciarci una maniera diversa i problemi questo è
Non lo scegli endo di fiore in fiore
Faccia nel fare le battute Consigliere Zanon prendendo il rito ambrosiano di qua il rito milanesi di qua il rito palermitano di qua per la criminalità organizzata ma concedendo una riflessione
Seria al Parlamento sui problemi della giustizia non si fa continueremo a navigare
è stato così veramente ha visto senza sapere dovendo consigliere Palumbo
Presidente io non posso che ripetere ringraziamento il piano di componenti hanno fatto nei confronti del conclude la consigliera Di Rosa
Per il suo entusiasmo la sua
Sosa Jacks molto spesso e il suo spirito di abnegazione con cui ha condotto in questi quattro anni ogni sua possibilità rivolta alla a migliorare le condizioni dei detenuti
La riforma dell'ordinamento giudiziario ormai datata
Ha
Avuto l'effetto e penitenziari
Penitenziaria cauto l'effetto di rompere il giudicato
E io che io o in qualche modo assistito seppur
Da vicino ma ovviamente con la
Con l'avessi di apprendista a questa riforma voluta molto dal mio maestro professor Renato del Lambro
E sicuramente in linea con quello che la Costituzione molti anni io aveva detto che la pila doveva tendere alla rieducazione
Del condannato
E e quindi con rispetto assoluto della funzione rieducativa della pena così come ci è imposto dalla Costituzione
Il problema è questo che se il carcere e inumano sembra a tutta l'aria di una vendetta nei confronti del detenuto la società si vendica nei confronti del detenuto ma così non deve essere
Perché la vendetta genera odio e l'odio non è certo sintomatico di l'educazione
E allora
Il detenuto
Può compiere progressi durante la sua detenzione e questo
Se non se non fosse così certamente
Tutte le pene sarebbero contrari alla Costituzione per il Trentino in particolari perché violerebbe l'articolo ventisette della Costituzione
E quindi poi noi siamo autorizzati a dire meno carcere se il detenuto compiuto progressi
Ecco perché non posso essere d'accordo con quello che poc'anzi ha detto il Consigliere RACANELLI sì si rompe il giudicato ma se il condannato fa progressi è giusto che scappi perché altrimenti non avrebbe senso la pena detentiva
E allora io devo dire che e
Questa ditta questa proposta avanzata dal Consigliere Di Rosa e sicuramente in linea con la Costituzione ed è il punto
Non dico di arrivo ma in linea con quella linea di tendenza che ormai da molti anni caratterizza il nostro lavoro nell'ambito
Dell'ordinamento penitenziario était interpreta linee probabilmente non avremmo ancora raggiunto l'obiettivo perché l'obiettivo sarà quello di
Di una forte depenalizzazione che mandi in carcere il meno possibile
I detenuti valorizzando altre pene altre sanzioni che sicuramente raggiungerebbe più di più direttamente l'effetto voluto dal legislatore costituente
Quindi mi pare io debba votare con molta convinzione la proposta della collega Di Rosa che ritengo giusta ed in linea col mio offensive con gli orientamenti che la Costituzione ormai da molti anni induce Grazie consigliere Nappi
Grazie Presidente non c'è dubbio che nel nostro Paese c'è un eccesso di interventismo del legislatore
Sul sistema penale
Arricchirmi
A
Addirittura
Scusa di supplenza rispetto a
A quell'età quindi della giudiziario
Perché quando si come si fanno quattro cinque interventi l'anno in materia di procedura penale o di diritto penale
C'è una una su una sorta di supplenza alla rovescia del legislatore rispetto al giudice piuttosto
Che
Come al solito si lamenta del giudice rispetto al legislatore e questi interventi che hanno
In
Interessato soprattutto
Le norme in materia in modo particolare non in materia di libertà personale e se si guarda attentamente
Quali sono stati questi interventi si
Si può constatare come abbiamo avuto un
Uno scopo
Univoco cioè limitare la discrezionalità del giudice e accrescere i casi di obbligatorietà Opara obbligatorietà
Della custodia carcere
Per la prima volta lo può molti anni su quell'intervento di cui ci stiamo occupando
è in senso opposto ed è in senso opposto non solo perché
Piuttosto che imporre la misura cautelare la esclude la misura cautelare custodiale
Ma anche perché
Diversamente da quanto è accaduto negli altri interventi
Si affida alla discrezionalità del giudice perché quanto si dice che il giudice può
Escludere deve la misura cautelare custodiale deve essere esclusa quando il giudice non ritiene
Che sarà applicata una sanzione detentiva superiore a tre anni è chiaro che si fa affinamento in una valutazione
I caso per caso del giudice così come esige la giurisprudenza europea immagini della Corte europea dei diritti diritti dell'uomo perché ciò che va
Contro le garanzie convenzionali
è
Lì proprio la sottrazione appunto la sottrazione al al potere del Giudice di adeguare le misure alle I casi concreti che si è perpetrata ripetutamente nel nostro sistema con interventi emergenziali
Del del legislatore
Poiché qui si affronta con questa modifica dell'articolo duecentosettantacinque un problema risalente molto discusso da decenni
è possibile per esigenze cautelari limitare la libertà personale degli imputati con una misura più grave cioè quella custodiale
Anche quando si prevede che la la pena non sarà quella detentiva
è una cosa sulla quale si è discusso a lungo e mi sembra che piuttosto che dire che e incivile prevedere che non si debba applicare la custodia in carcere quando non ci sarà non è prevedibile che ci sarà una sanzione degli detentive esattamente il contrario
è una
Una complessiva e di razionalità del sistema perché altrimenti l'AstraZeneca custodia cautelare diventa un sostitutivo della della pena quindi a me pare che
E perché
Questo intervento anche se come al solito criticabile dal punto di vista tecnico non perfetto ma
Il
Non sta certo a noi criticare le i i cedimenti i tecnici del del Parlamento visti dice venti tecnici nei quali incorriamo noi siamo incorsi voi stessi tante volte ma mi pare che tali una volta
Questo
Intervento dopo molti anni vada nella nella direzione giusta
E anch'io sì credo che
Oltre ad esprimere il voto favorevole a questo parere voglio esprimere riconoscenza nei confronti di Giovanna Di Rosa che altri si è impegnata e e ha portato argomenti apprezzabilissimi nel dibattito che c'è stato all'interno all'interno dalla Commissione ribatte ripetuti qui
Oggi
A nel a vantaggio di tutti i componenti il
Faceva Di Rosa
A
Così allora no nazionali non era iscritta prego prego
Mi unisco ovviamente
L'espressione veramente di
Grande ammirazione
Proprio in quella che la
La sua continuamente stessa opera in questo campo
Volevo chiedere questo
Si parla di risarcimento in forma specifica ma vengono un po'i brividi perché
Si dice che il giudice civile e
Messo fuori campo no no avevo arrivo al dunque
Ora il risarcimento in forma specifica
Per la violazione
Di taluni diritti e in questo io non so come si possa ipotizzare
Può esserci uno risarcimento aggiuntivo a quello generale cioè quello del giudice vere è un risarcimento di carattere generale è una sanzione grazie giacché non si può mettere da parte
Non so se
Se rendo l'idea volevo delle spiegazioni quello di
Ridurre
La sanzione può esser aggiuntivo
Ma non sostitutivo dire che in forma specifica poi
Qualche problema ma lo crea egregiamente in forma specifica la costruzione dell'edificio se parliamo in termini giuridici a
SEPA bravi in termini di immagine per carità possiamo dire tutto
Ma quindi
Che la riduzione dello appena
Serva come risarcimento in forma specifica dalla violazione di taluni diritti fondamentali ma
Venire in questa ebbe mappali indennizzo papà non c'è ma non esiste proprio vada ecco volevo comunque questo chiarimento va bene Casella Di Rosa
Se posso dire c'è una riflessione che vorrei fare anche per rispondere un po'al consigliere Marini
Ed è questa
A me questa storia del rimedio compensativo fa fa veramente impressione ne ho parlato in Commissione avevo chiesto che fosse introdotto una una riflessione su questo punto che non è stata condivisa ed è anche corretto questo perché
Il la CEDU che ci impone il rimedio compensativo nonna tutto sommato inventato il legislatore lo ha strutturato
Ma e la stessa Corte europea che ha individuato questo sistema che poi è stato articolato come il presidente Marini sa con modalità differenti che riguardano ecco chiede attenzione chi non lo è
Ciò detto però la cosa che mi ha molto colpito
E proprio la messa a regime come diceva prima il Consigliere Fuzio rispetto alla legge Pinto di un'ipotesi di risarcimento a fronte di una carcerazione illegittima cioè in sostanza ormai si accetta
Data l'idea che possa esistere ed è in questo senso che l'idea io da io io io la trovo personalmente repellente proprio dal punto di vista istituzionale possa epicrisi stereo nello Stato la presa in carico di una persona
Che dopo verrà trattata in condizioni disumane e degradanti e quindi verrà torturata perché queste che sono le premesse della CEDU su cui queste parole cioè non sto esagerando e usando una terminologia impropria
Allora
Questa contraddizione che il segnale del probabilmente dei nostri tempi perché a no
Accade nel nostro Stato che si mette a regime si accetta questa idea di prendere in carico una persona per ripristinare
A legalità e poi di doverle chiedere scusa in qualche modo attraverso la forma risarcitoria o attraverso la riduzione della pena con la modalità che è il caso consentirà
Per averla torturata per averle fatto mancare l'acqua
Per averle fatto mancare l'aria perché non c'era il medico quando stava male per questo Consigliere Racanelli si danno gli otto Euro ed è arrivo al dunque perché su questo avevo chiesto di replicare
Mi fa un po'impressione ecco che si pensi che otto euro possa essere una rendita di posizione otto euro non è neanche un buono pasto non so come dire una cosa e una è una cifra veramente minimale
E al di là del fatto che sia minimale in negativo
E e diciamo di e il cambio per queste privazioni allora se noi al ne abbiamo contezza di cui queste privazioni dell'aria dell'acqua del cibo del medico di di quelli che sono
Elementi essenziali per la vita ecco che credo che possiamo ridimensionare tutta una serie di
Ragionamenti poi niente volevo ringraziare i consiglieri che mi avevano ringraziato
E perché effettivamente ho cercato di
Forse di occupare questo questo mio spazio
E forse via tediato ma credeva davvero in quello che faceva e quindi mi scuserà se essa non state a volte eccessiva in tutto questo grazie
Consigliere Bertoni dichiarazione di voto

Io vorrei distinguere proprio un brevissimo intervento nell'apprezzamento nei confronti della collega e amica di rosa per la passione che ha sempre messo nel trattare questi argomenti
Però devo fare una distinzione cioè
Da una serie di interventi che ho seguito con grande interesse da Giostra
A
Fuzio a ammonta Nappi
E altri non li cito tutti risulta chiaramente l'inadeguatezza di questo provvedimento
Per cui ripetiamo ancora sempre un errore che quello di non affrontare in modo sistematico questi problemi con la determinazione che devono essere risolti per cui
Io preannuncio che mi asterrò
Dichiaro aperta la votazione
Che ha votato
Chi cieli cartina ANCE
Pepe non c'è romano
Non c'è
Dichiaro chiusa a votazione favorevoli diciannove astenuti due eh approvata il Consigliere CASELLA
Decreti percentuale di Pavia ci sono problemi
Mi ricordo modifica delle tabelle del Tribunale di Sorveglianza di Milano
Ecco
E e per la verità qui devo spendere una parola chiedo poco una lunga e approfondita discussione in Commissione
E dopo aver anche letto qualche passaggio della dottrina in particolare in giostra
Abbiamo Riva
Si dice della migliore dottrina e alle ed è una reazione
Dunque abbiamo rivalutato veramente dopo molte riflessioni
E anche qualche ripensamento abbiamo sostanzialmente rivalutato una precedente delibera che era una risposta acquisito
Qui invece ci trattiene trattiamo appunto di una
Decreto tabellare del Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Milano
Che ha stabilito che la Presidenza del collegio
Deve essere attribuita non al più anziano delle funzioni di sorveglianza ma al più anziano nel ruolo seguendo quelli che sono i criteri ordinari all'interno
Dell'organizzazione giudiziaria e dell'organizzazione degli uffici
Ci sono stati osservazioni di alcuni colleghi che traevano proprio spunto da quella precedente risposta acquisito che abbiamo rivalutato e appunto dopo lunga riflessione
La proposta unanimi che no dunque la proposta contributi a favore Casella Borraccetti e Racanelli e con l'astensione del Consigliere Liguori Marini e Zanon
Erano assenti dunque appunto la proposta che né di maggioranza della Commissione e nel senso che non sussistono motivi per distinguere la presidenza dei collegi
All'interno dell'Ufficio di Sorveglianza dalla Presidenza dei collegi o all'interno degli altri uffici
E quindi abbiamo interpretato il testo dell'articolo settanta comma quinto dell'ordinamento penitenziario
Nel senso che il descritte in motivazione
Il Consiglio dei cuori
L'intervento del Consigliere Casella mi prende in contropiede perché quando ho letto la proposta euro visto citato la dottrina
Io trovato il richiamo alla dottrina alla migliore dottrina nella nota di richiamo
Volentieri avrei approfondito leggendo il professore Giostra ma dalla proposta francamente la motivazione è un po'diciamo ermetica ripetitiva non richiama questo vedere dottrina
Ragion per cui io non sono in grado e chiedo scusa professore Giostra di
A
No no e lo sentiremo ovviamente io vi chiedo scusa ma
Nella proposta il pensiero passaggio sarà riportato rispetto al quale
Io non nove posso esprimere ma
Andando al merito che
Andando nel merito io mi sono astenuto
Perché in un primo momento
La quasi unanimità della settima Commissione aveva ha avuto un orientamento simile a quello avuto non più tardi di un anno fa
In occasione di un quesito che ci veniva posto dal Tribunale di Sorveglianza di Salerno
Perché io mantengo le mie perplessità perché il ragionamento seguito in proposta non mi convince
Si dice praticamente il Consigliere CASELLA è stata chiarissima
Che
In ipotesi di assenza o impedimento nei collegi del Presidente trovare
Subentrerebbe massa di sorveglianza quindi magistrato milanese in questo caso che interroga di sorveglianza che ha la più alta voce di professionalità ed è quello che accade in tutti gli uffici giudiziari
Ed è richiamato i notai quando sette quinquies è richiamata la circolare di settore
Però francamente
Dove avremmo preferito avrei preferito ovviamente ma bisogna di tempo mi rendo conto sono in fase di chiusura qualche chiarimento in più perché quando così e le case la citate la norma primaria inedita
Mi pare nelle proprie nelle aule giudiziarie o nel novantotto
Avere seduto dirci per esempio che la norma primaria dall'articolo settanta
Scritta dalle isole del settantacinque
Dalla così nell'ottantasei
Era stata
Tatticamente abrogata
Invece ve la cavate parlando addirittura di una imprecisione ecco io su questo punto capire chi sia stato preciso se il legislatore dalla Corsini
Che guarda caso lo ricordo hai più visto che ormai siamo esperti grazie anche al Consigliere Di Rosa dire penitenziario vi voglio ricordare che
Nel settantacinque la l'intuizione del legislatore era stata quella di
Farla finita con l'estensione di sorveglianza presso i tribunali no e ha creato consentito ma no avendoci operato per più di dodici anni
Anch'io come Presidente un ufficio
Tutto specializzato
Ecco
Cioè l'intuizione che ebbe il legislatore edite indicare ecco una parte della magistratura alla sorveglianza le ragioni sono intuitiva è inutile che le ripeta
Vi posso dire che da ultimo il legislatore lo citava sempre congedi Rosa è una cosa del parere quando a pensato di assegnare le le funzioni le prime funzioni hai molto va fatto in deroga
E
A significare che cosa che presso gli uffici di sorveglianza non ci vuole soltanto una elevata specializzazione ma un'adeguata esperienza professionale questo mi pare
Si è detto allora vediamo
L'articolo settanta comma cinque cosa dice eh
Non si spiegherà nel corso del dibattito quale sarebbe stata l'imprecisione perché la scansione ottanta se legge così novantotto
In occasione del giudice unico la modifica qua sette quinques e poi la norma secondaria
Dice l'articolo settanta comma cinque che ne abbiamo
Applicato puntualmente su quel sito sorveglianza Salerno dicendo che cosa puntualmente trattasi di ufficio specializzato
Quando il legislatore dice al comma cinque proprio peggiore sorveglianza
Che
Subentra in ipotesi di impedimento del Presidente il maggiore sorveglianza che lo segue nell'ordine delle funzioni giudiziarie e a parità
Noi l'anzianità vi chiedo
Che bisogno c'era in questo caso di richiamare l'anzianità di ruolo
Non ci sarebbe stato bisogno
Perché dice il legislatore dell'otto nell'ottantasei
Peggio di voi sorveglianza c'è necessità così come di un Presidente di sorveglianza specializzato che nelle sue funzioni subentri un machete sorveglianza che lo segue delle funzioni specialistiche
è quindi il richiamo è all'anzianità di servizio non la cura di ruolo
è l'argomento che seduce il proposta ripeto adesso sull'imprecisione
Perché non dice nulla imprecisione
è stato impreciso quello del del dell'ottantasei o quello del novantotto
Sarebbe interessante sciogliere questo questo arcano ma
Se voi
Riflettete riflettente
Se non siete Giovanna ragione purtroppo
Parliamo di dico dicevo quello che ci chiede Milano di risolvere così come è accaduto a Salerno
E qui oggi adottiamo la delibera che revoca avrebbe qualche modo Salerno senza una spiegazione puntuale sono dicendo se non dicendo che il legislatore udite udite è stato impreciso ma questo diciamo
è stato impreciso è che il nuovo ordinamento giudiziario a creato
La professionalità per fasce laici e questo diciamo
Prima era per qualifiche
Nel novantotto oggi per fasce ma tutto questo come incide sull'articolo settanta comma cinque quando dice che in questo caso prevale il maresciallo sorveglianza
Che precede il suo Presidente
Gerarchicamente che lo perché che lo segue scusatemi
Me l'anzianità di servizio proprio quel ruolo perché poi dice cioè quella di servizio e pali subendo a quella di ruolo
Alla che senso avrebbe avuto richiamare e ho chiuso alla io queste perplessità ottenuto con la mia astensione che attendo chiesta il plenum perché ciò diventi a favore o contro cosa Consigliere Di Rosa
Però per non c'era il Consigliere Liguori accolto davvero tanti tanti punti quindi non va ho poco da aggiungere sennonché
I lavori preparatori della legge del settantacinque e il complesso sistema della legge del settantacinque tutt'altro che impreciso
Perché il testo normativo della legge del settantacinque numero trecentocinquantaquattro
Ha voluto individuare la funzione specializzata e valorizzarla come con il Consigliere Borraccetti allunga avente discettare MO
Quando fu approvato il quesito di Salerno che è quello da cui il Tribunale di Sorveglianza di Milano ha svolto alcune osservazioni tramite dei su i componenti ma in tutta Italia sì e creato una sorta di squilibrio e questo lo vorrei dire perché vorrei dire che si stia e che questa risposta quesito forse sottovalutata
Aveva creato una sorta di scossone a nonnismo giudiziario alla vecchia regola cioè in base alla quale il più anziano pre si chiede anche se non capisce niente di quella materia anche se appena arrivato a seguito di un trasferimento
Il problema è stato politicamente questo e ha dato luogo a tutta una serie di contestazioni che si sono tradotte poi in varie che di invariante convegni ne che nell'ambito del settore si sono protratti su questo
Lo spirito del legislatore del settantacinque però ripeto era stato tutt'altro che impreciso ecco perché faccio mia l'indicazione del Consigliere Liguori che si stupisce che il capire del non so come dire il caposaldo dell'ordinamento penitenziario che il testo sacro per del
Settantacinque diventa un testo impreciso
E al contrario assolutamente preciso come ricordato dal teste dall'articolo settanta comma cinque e mai nessuno nessuno è venuto in mente di ritenere su
Date le norme di ordinamento penitenziario specificamente dettate per questa magistratura per esempio in tema di divieto di applicazione ad altre funzioni giudiziarie posto dall'articolo sessantotto è rimasto in derogato a seguito di altre norme che hanno diversamente previsto sulle applicazioni allora io affermo che questa lettura e come dire sommariamente resa hanno è una delibera che non spiega niente ai tecnici non spiega assolutamente non dà conto del contenuto tecnico perché non si può affermare che è un'imprecisione di cui non si comprende perché è collegata al periodo precedente io lo rileva do un sacco di volte ma l'indicazione di far presiedere i collegi il primo e il primo periodo della pagina settantatré in alto l'indicazione nella norma in esame della possibilità di far presiedere collegi in caso di assenza o impedimento del presidente titolare dal magistrato di sorveglianza che lo segua nell'ordine delle funzioni giudiziarie e a parità di funzioni nell'anziani dava fatta risalire alla legge sei sei tre dell'ottantasei è sbagliato perché lo dice l'articolo settanta dell'ordinamento penitenziario
Un'affermazione sbagliata in diritto io sono preoccupata di una delibera che andrà in una magistratura specializzata su cui già vi è stato un grande dibattito su questo tema creare confusione e a cercare di raddrizzare le gambe storte che sono quelle del nonnismo giudiziario se allora riteniamo che la norma vada modificata per consentire al capo visita una qualche specie l'interazione dopo tre quattro cinque anni di funzioni di sorveglianza sia possibile a presiedere in deroga al criterio dell'anzianità
Di servizio in quell'ufficio facciamo una bella proposta al ministro e rimaniamo coerenti con lo spirito legislativo e con la normativa di settore diversamente faremo un'operazione politica che certamente non gioca
All'immagine del Consiglio Superiore della Magistratura io voto contro questi deriva bene nasce con l'accetti la prego alto conto del fatto che io ho cambiato idea rispetto alla risposta al quesito
Perché l'approfondimento model espressioni usate dal
Umana da legge mi ha guardato a concludere che laddove l'articolo settantadue ordinamento penitenziario parla di
Magistrato di sorveglianza a proposito di sostituzione del Presidente impedito assente nella presidenza di collegi
Magistrato di sorveglianza che lo segua nell'ordine delle funzioni giudiziarie a parità di funzioni di anzianità non è da riferire alle funzioni di sorveglianza ma genericamente al alle funzioni giudiziarie e da questo punto di vista l'espressione non è diversa
Da quella usata all'articolo quarantasette quinques dell'ordine giudiziario
Che come sappiamo prevede che quando manca il Presidente del
Dell'organo in composizione collegiale quando manca il Presidente del Tribunale della Sezione la Presidenza è assunta dal magistrato più anziano nelle funzioni e a caso di Parini di parità di funzioni in quello che viene prima nel ruolo perché questa è la regola generale
Tra l'altro la considerazione sulla specializzazione mi convince fino a un certo punto perché non si capisce perché
Per esempio in tutte le altre situazioni di specializzazione come per esempio quella del lavoro
Come altre che si potrebbero fare non debba valere allora la stessa regola ma soprattutto non mi convince la questione della specificazione spesso spinta all'estremo perché ogni funzione giudiziaria implica un certo grado di specializzazione se ad esempio quello che fa penale rispetto a quello che fa civile
Quello che fa parte di una sezione specializzata in una certa materia piuttosto che in un'altra per cui REM melius perpensa mi pare che l'espressione da dare
Nel significato da dare
A l'espressione magistrato di sorveglianza che lo segua nell'ordine delle funzioni a parità di funzioni l'anzianità sia lo stesso significato che si dà l'espressione dell'articolo quarantasette quinquies e in questo senso
Io credo che la risposta la
Link la la decisione adottarla delibera che adottiamo sia dal punto di vista corretta
Va bene Consigliere
Consigliere Di Rosa la prego però eh ho capito
Presidente allora rinviamo alla par cioè qui stiamo cambiando fu una risposta del Consiglio con con tutti tutta tutti quei colleghi che stanno guardando e va be'eccetto noi cambiamo idea facilmente
Allora il comma sette dell'articolo settanta adottato nel settantacinque indica indica che la composizione dei collegi giudicanti annuale mentre determinata secondo le disposizioni dell'ordinamento giudiziario la lettura congiunta del comma cinque del comma sette Consigliere Borraccetti
Convince del fatto che queste sono disposizioni volute dal legislatore primario per questa sola funzione specializzano ci dispiace che le altre funzioni specializzate non siano state oggetto di altrettanto esame ma nel settantacinque esisteva già
L'ordinamento giudiziario del quarantuno che aveva tutt'altre regole per la composizione dei collegi se il legislatore del settantacinque l'ha voluto dire ha voluto porre una e con la diverso da quella che vale nell'ordinamento giudiziario altrimenti non avrebbe detto questo al comma sette abbiamo aperto la votazione
Tutti hanno votato
Dichiara chi c'è la
Dichiaro chiusa la votazione favorevoli undici contrari quattro astenuti quattro è approvato consigliere Casella Sciacca data warehouse chi parla
Però vi prego perché ma io
è anche lei che io ho qui vedo dove viene
Che Iran Livolsi si riducono
Cioè
Brevissimamente
Non ho capito sì no no ma la voglia adottare non parliamo io sarò brevissima che nel senso che da tende a voci interroghiamo sulla banca dati del CSM credo che questo sia non la fine e la conclusione di un per Corso ma decisamente un ottimo inizio perché l'estrazione dei dati statistici per quanto riguarda il settore civile
Avviene attraverso il data warehouse ministeriale abbiamo una specifica utenza che il Ministero appunto CIA
Concesso e il data warehouse ha realizzato dal Ministero è uno strumento assolutamente idoneo rispetto alle esigenze del CSM
Più problematica la situazione del penale perché non esiste un estrattore statistico diciamo così dei dati penali ministeriale
E quindi si auspica la definizione di un accordo con il Ministero proprio per la realizzazione congiunta del data warehouse sotto inanellare sia Ciacca
Chiaro chi è favorevole chiede Contract dar conto avere ovviamente da alcuni petto improvvisi chi si astiene è approvata all'unanimità dei votanti Consigliere Casella garante dei dati personali
Proprio di comunicare agli organici che il termine va be adempimento e di monitoraggio ampliato chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato l'unità dei votanti
Con il segreto non le tabelle di Lagonegro hanno benissimo porterei per tutte salvo che in realtà redatto minore intorno al
Nove
Allora fino alla nove sui va bene Consigliere Borraccetti
Sì noi cioè Consigliere piazza e la
Fa lei dieci e undici
Nulla da
Rilevabile Marini dalla dodici alla quando va bello lenza di luglio
Alla trentadue
Avevate va bene
Va bene corsie che Liguori gli occhi di tutti dalla trentatré
Alla trentasei
La trentatré allora lasciamo una più attenta per dare casa per il trentaquattro trentasei va bene procede fuori sì così e Racanelli trenta sette quarantadue
A trenta e trenta
Non
Togliamo che sono molto più sintetica quindi mi riporto per tutto il bravo allora votiamo tutto tranne la trenta prego chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvarle anonimità ricordando di quel corsia che rapì
Parli con il microfono troppo vere lascia in queste sue ultime considerazioni
Però c'è la relazione del se vale dei sono contrario al ritorno in Commissione quindi sentiamo la relazione poi dico seppur
Questo non so se il peggio non so se è una minaccia peggiore dell'Hidrogest convinzione Varese c'è un punto aggiustiamolo su tre
Se no ma
La cosa nonostante sia Napoli più semplice
Se mi ascolta uno dei coniugi napoletane ecco tutte le passa passate da per
Delle due Sicilie del dodici e c'è anche la Calabria ex Agensud su così agricoli vecchia venga incontro che cominciavano antichi secondino rivolte a venti allora
Per più volte abbiamo discusso
Sul sistema di assegnazione degli affari I G.I.P. G.U.P. di Napoli perché si erano creati diciamo cristallizzazione così cioè
Per esempio il clan dei Casalesi
Oltre ad avere un PM dedicato DDA aveva un G.I.P. dedicato va bene
Questo creava sull'esposizione i carichi di lavoro e quant'altro Napoli ha creato un meccanismo diverso lo abbiamo
Verificato controllato e lo abbiamo testato
E ha funzionato
Che cosa accade perché a Napoli poi tutto si deve dimettere comune discussione perché vivace quest'altro si dice ma che cosa accade perché le abbiamo detto il G.I.P. rimane ancorato a quell'affare
Al massimo per tre anni decorso questo triennio
Decorso questo triennio il nuovo a fare vedi nuova richiesta misura cautelare
Personale o reale passa ad altro Cipro
Su questo c'è stato qualcuno che ha osservato
E la soluzione che noi
Abbiamo individuato
Un interesse più
Che venga dato e quella di dare ragione a gran parte del Consiglio giudiziario che ritiene che per quanto attiene ha infatti nuovi questi andranno smistati e assegnati ad altro G.I.P.
Per quelli emessi fa
Dal vecchio G.I.P. dovranno anche essere gestiti l'esempio classico è il seguente sequestro
Di Bello accade Caselli casalesi per dieci milioni di euro
Ventiquattro faldoni sul vecchio di circa esitato la la misura
In ipotesi di richiesta rivisitazione di quella misura cautelare e via dicendo
Se è opportuno prendere quel saperi conoscenze e assegnava altro giudice chiede che era tre mesi solo perché ha le carte il giudice non è emerso e quella vecchia misura la gestisce anche per eventuali modifiche
Va bene così che Nappi
No noi nel febbraio del due mila tredici abbiamo approvato un decreto del Tribunale di Napoli
Che
Ponevo un limite a un criterio derogatorio di quello ordinarie di assegnazione degli affari
Perché prevedeva che anziché l'assegnazione casuale sì quando per l'attrazione
Chi il giudice che si sta occupando ad un certo tipo viaria doveva venire vedersi assegnato anche i procedimenti nuovi che riguardassero quello stesso tipo di reati quindi il presupposto di questa disciplina che
Tutti i procedimenti di riguardasse una certa materia venissero assegnati allo stesso giudice noi nel due mila sei bando due mila tredici abbiamo approvato un provvedimento che dice che questo criterio dell'assegnazione per attrazione
Vale solo per tre anni a questo mica significa
Che che
I processi
Che quel giudice conduceva debbono essere trasferite ad altro giudice significa solo che il giudice originario non si vede assegnare altri processi altri procedimenti adesso
Qui si fa un pasticcio enorme perché si dice che il giudice originario continuerà a a decidere sulle misure o dei vari
Che di allora e e quella è l'altro giudice si occuperà del
Della processo dei processi trasferiti
Cioè
Questa questa disciplina crea un pasticcio un pasticcio enorme e quindi
Io adesso mi rendo conto che la della situazione diciamo
Perché di estenuanti Simone però secondo me noi con questa delibera approvando questo decreto
Facciamo un Priamo un problema ulteriore oltre quelli che già tanti caccia anche per il eminente rientro di qualche
Di qualche consigliere a Napoli
Creiamo dei problemi ulteriori e quindi io voterò contro questa delibera
Sarà difficile peggiorare ma comunque la situazione
Dichiaro aperta la votazione
Io i laici i quali per la prima volta in quattro anni minacciano di far mancare il numero legale avrei però era perché
Vorrei evitarlo credo che
No Presidente intanto c'è un errore perché i voti a favore di questa delibera su uno Liguori e Raccagni divisi mentre gli astenuti sono caselle Zanon nazionale stiamo ha puntualizzato e fondamentale no è fondamentale perché l'astensione di Caselle Zanon non è non è un'astensione sull'intera deliberare che è una delibera che prendendo atto delle osservazioni di due colleghe terzi e Foschini alle quali va il mio personale ringraziamento perché hanno
Posto in evidenza
Una serie di disfunzioni se tabellari e dell'ufficio G.I.P. last pensione e soltanto su un punto che è esattamente quelle inquadrato dal Consigliere Nappi e illustrato anche dal Consigliere Liguori ciò ecco
Visto che il processo contenitore cessa diciamo la sua esistenza dopo tre anni nel senso che dopo tre anni
Si passa le il PM pur nell'ambito dello stesso fenomeno criminale deve richiedere una misura poter Arondi verso l'Egitto
Che che fine fanno però le misure cautelari reali emessi nel triennio cioè il vecchio G.I.P. l'originario oggi deve continuare a trattarle quindi ad esempio a rispondere alle istanze di dissequestro immaginiamo un sequestro di patrimoni di clan quindi non stiamo parlando di parva materia o anche questa materia reale
Si approvino leggi nata nell'ambito ecco nel due mila e il primo nei primi tre anni o anche questa materia reale deve essere assegnata al nuovo G.I.P.
Allora io è qualche perplessità sul decreto centocinquantanove emesso dal Presidenti all'ente che dice deve essere il vecchio G.I.P. perché mi chiedo con che sia possibile che
Su uno stesso fascicolo ci siano due jeep che decidono uno le nuove misure personali e l'altro le vecchie misure cautelari reali
Questo è quindi su questo dobbiamo decidere il Consiglio giudiziario di Napoli a maggioranza si orientato nel senso esposto dal Consigliere Liguori va beh maestria locali però quindi forse si dovrebbe votare per parti separate a questo punto
Va beh voti ha invaso consigliere Nappi o no è perché
Va beh votiamo per parti separate su opzionali cuori era però il minore
Ditemi quale apparvero operata individuati mi quale parte volete votare consigliere Liguori
La parte separata
è
Pagina duecentoquattordici in alto il punto cinque quindi da pagina duecentoquattordici in alto
Quanto alle residue doglianze subagenti deve osservarsi quella di cui al punto c quindi la doglianza cinque
E
Cioè
Fino a pagina duecentoquindici in alto che si chiude con rilievo sub FI quindi questo è
Il punto cominciava a contrastato va bene possiamo provare Eliana consigliere allora Consiglieri fuori io una cosa volevo dirlo al presidente una protesi
Io
Io io veramente come dire vi chiedo un'ultima un
Un pizzico di pazienza scusate
Facciamo il fatto
Cosa accade se lo ha preceduto mi perdoni è un punto cruciale che va sulle spalle di migliaia di giudici che sono sul territorio
Il fatto è questo no presiede importante stiamo chiudendo chiudiamo bene Presidente allo il fatto è questo il giudice di Napoli oggi che G.I.P. per tre anni ha gestito
Affari giudiziari
Tra i quali fa il caso una misura cautelare reale un sequestro per venti milioni di euro se c'era già ha esitato ma Presidente perché qua giochiamo sulle parole diamo a pagina duecentoquindici a pagina duecentoquindici è specificato
Questa misura viene esitata normalmente per chi ha fatto primo grado e qualcuno troppo lontano se n'è dimenticato
Tra i venti venticinque faldoni questa è una misura con l'aggravante articolo sette occupate sedici bis volesse i penalisti i in Aula mi possono smentire
Il G.I.P. la esitata passano tre anni su quella stessa misura eseguita e gestita l'avvocato chiede una rivisitazione
Vi sembra normale che il nuovo Cipro riprenda in mano venticinque faldoni per rispondere reale poco onorevole quel provvedimento e non faccio il giudice che lo ha gestito per tre anni
Tre votando Presidente anche per parti separate accadrà che dovesse passare
Quel tipo di voto il nuovo oggetto ora non soltanto la sua opera Altieri quale su questo è il punto su cui ci sono opinioni differenti quindi consentiamo
Sì sì A B così e Racanelli la prego vero
Positive il Consigliere Liguori è stato molto chiaro radio su questo punto io sono d'accordo consigliere di voi perché anche per la questione di economia di giudizio si tratta della stessa vicenda cautelare e che il nuovo che deve andare al G.I.P. marzo lanciato dall'altra già emessa
La gestione di quella misura cautelare che sia reale o personale dove si è fatta dallo stesso oggi perché la emessa quindi deve occuparsi eventuali richieste di dissequestro o meno ma insomma è assunto papere allora votiamo prima il punto c
Quello
Duecentoquattordici un fondo duecentoquindici
Fino a a metà
Dichiaro aperta la votazione
Questo votiamo la diciamo il punto in dissenso all'interno della Commissione
Verde lo Manti chi vuol mantenerlo rosso Cure toglierlo
Tutti hanno votato quaestio Palumbo
Dichiaro chiusa la votazione
Favorevoli dieci contrari tre astenuti sette approvato votiamo l'intera delibera Congo a quel punto anche il punto c

Punto punto ci

Dichiaro aperta
Dichiaro chiusa
No
Aspettate un secondo favori quattordici astenuti
Sei è approvata
Consigliere Casella è rimasta la pratica di Settima Commissione che ci portiamo dietro da stamattina quello con l'emendamento Pepe
L'ha letto convinto il consigliere blasoni convinta per sfinimento
Altre chi è favorevole Diego e l'orario chi si astiene è approvata grazie a tutti buone vacanze la seduta è tolta che queste pensabili sei sono